Ricerca: la Cina supera il Giappone

Questo il dato più rilevante dell'aumento di investimenti in ricerca e sviluppo che si sta registrando nel paese della Grande Muraglia. Un monte di denaro che farebbe gola a qualsiasi ricercatore occidentale

Pechino – Lo sviluppo di un paese è strettamente dipendente dalla capacità di innovare e creare progresso attraverso la ricerca. Lo ha capito anche la Cina, il motore dell’economia mondiale, sempre più protagonista attivo anche su questo fronte e non più mero fornitore di forza lavoro a basso costo per le multinazionali straniere. Il rapporto appena pubblicato dalla OECD , l’Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo, mette in luce gli straordinari passi avanti fatti nell’investimento per la crescita dei settori più avanzati della nazione.

Per la fine del 2006, dice il rapporto, la Cina avrà investito 136 miliardi di dollari in ricerca&sviluppo, sommando il settore pubblico e quello privato. Nei fatti, la Cina diventerà il secondo paese al mondo che spende di più in R&D dietro gli Stati Uniti . In confronto, batte persino il Giappone, precedente secondo classificato, che quest’anno totalizzerà “solo” 130 miliardi di investimenti.

“La rapida crescita della Cina sia per il denaro speso che per i ricercatori impiegati è sbalorditiva”, ha commentato Dirk Pilat, direttore del reparto Science and Technology Policy di OECD. Interessanti poi i risultati del confronto con gli USA. Se gli States risultano sempre primi, con 330 miliardi di dollari di investimenti pubblici e privati, il divario diminuisce se si vanno ad analizzare i numeri del personale impiegato : 1,3 milioni i ricercatori americani attivi, contro i non molto lontani 926.000 scienziati cinesi (cresciuti del 77% tra il 1995 e il 2004).

Desta soprattutto interesse il ritmo della locomotiva cinese: da uno 0,6% del locale prodotto interno lordo nel 1995, il reparto R&D è cresciuto in Cina fino ad arrivare, nel 2004, all’1,2%. Un raddoppio netto, più veloce persino della crescita della stessa economia del paese.

Oltre alla Cina comunista con i noti problemi di censura della rete , il rapporto OECD analizza la situazione di 30 nazioni democratiche. I paesi europei si comportano molto meno bene in confronto agli Stati Uniti , dedicando, nel complesso dei membri dell’Unione, solo 230 miliardi di dollari agli investimenti per la ricerca.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Versioni del dialogo
    (rotfl)che genio comico !(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Non capiscono niente
    Rubare è un reato e il paparino ha ragione e non discuto, il figlio è un cretino a scaricare musica con suo padre che è boss della Warner Music ma c'è una cosa che l'industria musicale ha capito: il fenomeno P2P e scarico di musica è così alto che fermarlo è un'impresa.La domanda è: Perchè non sfruttare il P2P come canale di distribuzione data la usa immensa grandezza invece di fare stronzate come DRM e TC?Certo bisogna armarsi di una qualche protezione perchè se no la roba è tutta comodamente distribuibile come ora ma di sicuro è molto meno costoso che fare chip fritz e hardware TC quando si può lasciare tutto così e usare la fantasia per fare le protezioni.Anche senza Hardware e Software TC si può fare lo stesso un lucchetto digitale.Per ascoltare i cd nel computer potrebbero criptare le tracce e far installare un programmino capace di leggerle, un programmino che va attivato e registrato, per esempio, e che ogni tot tempo o tutte le volte viene controllato se originale o piratato.Stessa cosa per i film e i software.Ci sono le alternative al Trusted Computing, ma loro non cercano la sicurezza degli utenti, vogliono comandare che è diverso.
  • Enjoy with Us scrive:
    Bill Gates e Vista
    Vuoi vedere che manco i suoi figli installano sui loro PC Vista originale?
  • Anonimo scrive:
    Pirlotto...
    A quel tizio non se lo cagano i figli, figurati il mondo intero (geek)
  • Anonimo scrive:
    un po come i no-global...
    prima lanciano sassi ai pulotti e ribaltano automobili (degli altri)...poi quando arrivano a casa e trovano la LORO auto da 30mila euro graffiata piangono col papi e vanno a fare la denuncia ai carabinieri!
    • Anonimo scrive:
      Re: un po come i no-global...
      - Scritto da:
      prima lanciano sassi ai pulotti e ribaltano
      automobili (degli altri)...poi quando arrivano a
      casa e trovano la LORO auto da 30mila euro
      graffiata piangono col papi e vanno a fare la
      denuncia ai
      carabinieri!Q U O T O
      • Anonimo scrive:
        Re: un po come i no-global...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        prima lanciano sassi ai pulotti e ribaltano

        automobili (degli altri)...poi quando arrivano a

        casa e trovano la LORO auto da 30mila euro

        graffiata piangono col papi e vanno a fare la

        denuncia ai

        carabinieri!

        Q U O T OAsinus asinum fricat
    • Anonimo scrive:
      Re: un po come i no-global...
      - Scritto da:
      prima lanciano sassi ai pulotti e ribaltano
      automobili (degli altri)...poi quando arrivano a
      casa e trovano la LORO auto da 30mila euro
      graffiata piangono col papi e vanno a fare la
      denuncia ai
      carabinieri!Ritrattino preciso sputato! :D
  • Guybrush scrive:
    Buon segno
    Ramanzina...la Riaa dovrebbe far causa al padre, altroché.Comunque è un altra crepa che si forma su quella cosa ridicola che è diventato il diritto d'autore.
    GT
  • Anonimo scrive:
    Sono un Padre che ha spiegato a suo figl
    Ho spiegato a mio figlio :"Rubare il lavoro degli altri e' ingiusto.Quando vedi qualcuno che si comporta in questo modo scorretto DEVI assolutamente denunciarlo".Allora mio figlio mi ha risposto :"Ok, domani vado a denunciare la RIAA, la MPAA e tutte le altre Major, perche' derubano gli autori dei loro guadagni senza dare nulla in cambio".Al che mi sono sentito di replicare :"Questo e' vero, pero' cosa ne pensi di quei milioni di ragazzi che scarica illegalmente musica ?Loro non rubano forse agli autori come fanno le Major, anche se in modo differente ?"E lui mi ha risposto :"Quei milioni di ragazzi sanno bene che i soldi da loro versati nell'acquisto di Cd e Dvd e a prezzi esorbitanti sono tutti presi dalle Major, pochi spiccioli vanno agli autori, inoltre il prezzo e' artificilamente gonfiato per far mangiare un sistema di distribuzione totalmente inutile e vizioso.Il download di quei ragazzi e' anche, e soprattutto, una protesta sociale volta ad abolire questo sistema MAFIOSO, che gode della complicita' dei politici tramite leggi fatte alla bisogna".Ho pensato : mio figlio ha proprio ragione ! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono un Padre che ha spiegato a suo
      - Scritto da:
      Ho spiegato a mio figlio :

      "Rubare il lavoro degli altri e' ingiusto.
      Quando vedi qualcuno che si comporta in questo
      modo scorretto DEVI assolutamente
      denunciarlo".

      Allora mio figlio mi ha risposto :

      "Ok, domani vado a denunciare la RIAA, la MPAA e
      tutte le altre Major, perche' derubano gli autori
      dei loro guadagni senza dare nulla in
      cambio".

      Al che mi sono sentito di replicare :

      "Questo e' vero, pero' cosa ne pensi di quei
      milioni di ragazzi che scarica illegalmente
      musica
      ?
      Loro non rubano forse agli autori come fanno le
      Major, anche se in modo differente
      ?"

      E lui mi ha risposto :

      "Quei milioni di ragazzi sanno bene che i soldi
      da loro versati nell'acquisto di Cd e Dvd e a
      prezzi esorbitanti sono tutti presi dalle Major,
      pochi spiccioli vanno agli autori, inoltre il
      prezzo e' artificilamente gonfiato per far
      mangiare un sistema di distribuzione totalmente
      inutile e
      vizioso.

      Il download di quei ragazzi e' anche, e
      soprattutto, una protesta sociale volta ad
      abolire questo sistema MAFIOSO, che gode della
      complicita' dei politici tramite leggi fatte alla
      bisogna".


      Ho pensato : mio figlio ha proprio ragione !

      ;)E' gia' tanto se sei maggiorenne...cosa sei un ragazzo padre? :D
    • Alucard scrive:
      Re: Sono un Padre che ha spiegato a suo
      - Scritto da:
      Ho spiegato a mio figlio :

      "Rubare il lavoro degli altri e' ingiusto.
      Quando vedi qualcuno che si comporta in questo
      modo scorretto DEVI assolutamente
      denunciarlo".

      Allora mio figlio mi ha risposto :

      "Ok, domani vado a denunciare la RIAA, la MPAA e
      tutte le altre Major, perche' derubano gli autori
      dei loro guadagni senza dare nulla in
      cambio".

      Al che mi sono sentito di replicare :

      "Questo e' vero, pero' cosa ne pensi di quei
      milioni di ragazzi che scarica illegalmente
      musica
      ?
      Loro non rubano forse agli autori come fanno le
      Major, anche se in modo differente
      ?"

      E lui mi ha risposto :

      "Quei milioni di ragazzi sanno bene che i soldi
      da loro versati nell'acquisto di Cd e Dvd e a
      prezzi esorbitanti sono tutti presi dalle Major,
      pochi spiccioli vanno agli autori, inoltre il
      prezzo e' artificilamente gonfiato per far
      mangiare un sistema di distribuzione totalmente
      inutile e
      vizioso.

      Il download di quei ragazzi e' anche, e
      soprattutto, una protesta sociale volta ad
      abolire questo sistema MAFIOSO, che gode della
      complicita' dei politici tramite leggi fatte alla
      bisogna".


      Ho pensato : mio figlio ha proprio ragione !

      ;)Protesta sociale? Quanti scaricano per protesta sociale o per buone ragioni? Pochissimi. La maggior parte dei p2pari sono ragazzetti che non spenderebbero nemmeno un euro per un gioco.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono un Padre che ha spiegato a suo
        La
        maggior parte dei p2pari sono ragazzetti che non
        spenderebbero nemmeno un euro per un
        gioco.Bhe, se non spenderebbero un euro comunque non ci perde nessuno.Anzi, c'è il guadagno aggiunto delle imprese di telefonia e pc. Quindi......Un applauso a chi scarica anche a nome degli onesti politici che fanno le leggi per il bene della gente comune
  • Anonimo scrive:
    Già me lo vedo in ufficio
    Nel bel mezzo di una riunione "Edgar...""Si?""Tuo figlio scarica canzoni via P2P!"Mentre fa jogging per strada"Edgar...""Si?""Tuo figlio scarica via P2P""Ma perchè mio figlio non può drogarsi come tutti gli altri?"Al ristorante, il cameriere"Signore...""Prego?""Suo figlio scarica musica illegalmente"A casa"Papà...""Dimmi figlio""Oggi è arrivata una denuncia dagli avvocati della Warner perchè ho scaricato illegalmente musica col p2p"
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Già me lo vedo in ufficio
      - Scritto da:
      Nel bel mezzo di una riunione
      "Edgar..."
      "Si?"
      "Tuo figlio scarica canzoni via P2P!"

      Mentre fa jogging per strada
      "Edgar..."
      "Si?"
      "Tuo figlio scarica via P2P"
      "Ma perchè mio figlio non può drogarsi come tutti
      gli
      altri?"

      Al ristorante, il cameriere
      "Signore..."
      "Prego?"
      "Suo figlio scarica musica illegalmente"

      A casa
      "Papà..."
      "Dimmi figlio"
      "Oggi è arrivata una denuncia dagli avvocati
      della Warner perchè ho scaricato illegalmente
      musica col
      p2p"http://www.youtube.com/watch?v=aIFx4EV1_XM(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    il ragazzo nn va denunciato
    cosi come nn vorrei essere denunciato io se mi beccano a scaricare musica dal mulo,non vedo perche dovrebbe pagare il figlio del dirigente Warner.credo sia piu coerente chiedere liberta' per lui e per tutti gli altri.La mia personale rivincita l'ho avuta quando ho scoperto che il tipo entrando in casa a beccato il figlio con l'mp3 downloadato, immaginandomi la faccia che ha fatto.Certo che se uno arriva a 50 anni facendo crociate contro il P2P e poi tornando a casa scopre che suo figlio scarica, come minimo un pensierino alle lamette e alle vene lo deve fare!Ma questa news, oltre all'ovvio lato comico, certifica come oramai sia diffusa questa pratica- non mi stupirei se scaricassero anche dagli uffici Warner :-) -, e che continuino pure a dare battaglia a mulini a vento...ci perdono solo loroch'ommemmerd' spaccimm'poi il resto si sa come con la franzoni chi paga sono sempre i poveraccigli altri la legge manco sanno cosa e'
    • danieleMM scrive:
      Re: il ragazzo nn va denunciato

      - non mi stupirei se scaricassero anche dagli
      uffici Warner :-) -, e che continuino pure a dare
      battaglia a mulini a vento...ci perdono solo
      loro
      ch'ommemmerd' spaccimm'considerando che molti mascherano i range di IP di quella ed altre società simili avranno sicuramente che i dipendendi di Warner & CO. avranno diversi problemi in più a scaricare dal P2P..sarà per quello che se la prendono così.. mah!scherzi a parte..il ragazzo non va denunciato, sono d'accordo..andrebbero denunciati i politici che permettono che tutto quello che fanno le major accadaandrebbero svegliati gli autori perché devono essere loro i primi a mandare a quel paese le major!
  • Anonimo scrive:
    La legge non è uguale per tutti
    "Nel caso del troppo intraprendente figlio di Bronfman una denuncia non sarebbe fuoriluogo, vista la propensione delle major di colpire anche categorie come quella dei minori: nel tempo, la potente lobby dell'industria musicale americana ha dimostrato di non guardare in faccia nemmeno ai morti, pur di far valere le proprie ragioni. Pur tuttavia, considerando l'alto rango del papà-manager di quella stessa industria inviperita contro la risma di teenager downloader, il tutto pare essersi concluso con una bella ramanzina, la paghetta non corrisposta per un mese e a letto senza PlayStation 3 per un po'."Alchè, La legge è uguale per tutti, ma per alcuni è più uguale che per altri.
    • Anonimo scrive:
      Re: La legge non è uguale per tutti
      Ed inoltre, magari, provare a capire il perchè, PURE SUO FIGLIO, si metta a scaricare, è troppo difficile. Secondo me, sti 4 idioti della MAFIAA sono dei cacciavitari che san solo bestemmiare, trattare le donne e gli altri con disprezzo e come se avessero a che vedere con degli imbecilli e rincitrullirsi difronte alla televisione.
      • Anonimo scrive:
        Re: La legge non è uguale per tutti
        E chi è l'idiota che ha mai creduto che la legge fosse uguale per tutti?
        • Cobra Reale scrive:
          Re: La legge non è uguale per tutti
          - Scritto da:
          E chi è l'idiota che ha mai creduto che la legge
          fosse uguale per
          tutti?Nessuno. Se la stessa cosa l'avesse fatta un ragazzino di una semplice famigliola di ceto medio, e questi avesse scaricato e condiviso molti meno brani e tutti di proprietà di Warner Music, la RIAA avrebbe distrutto i suoi genitori imponendogli un risarcimento stratosferico (se non peggio).
          • staza scrive:
            Re: La legge non è uguale per tutti
            - Scritto da: Cobra Reale

            - Scritto da:

            E chi è l'idiota che ha mai creduto che la legge

            fosse uguale per

            tutti?

            Nessuno. Se la stessa cosa l'avesse fatta un
            ragazzino di una semplice famigliola di ceto
            medio, e questi avesse scaricato e condiviso
            molti meno brani e tutti di proprietà di Warner
            Music, la RIAA avrebbe distrutto i suoi genitori
            imponendogli un risarcimento stratosferico (se
            non
            peggio).è proprio vero! i soldi non fanno la felicità, ma fanno senz'altro la differenza!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La legge non è uguale per tutti
      - Scritto da:
      "Nel caso del troppo intraprendente figlio di
      Bronfman una denuncia non sarebbe fuoriluogo,
      vista la propensione delle major di colpire anche
      categorie come quella dei minori: nel tempo, la
      potente lobby dell'industria musicale americana
      ha dimostrato di non guardare in faccia nemmeno
      ai morti, pur di far valere le proprie ragioni.
      Pur tuttavia, considerando l'alto rango del
      papà-manager di quella stessa industria
      inviperita contro la risma di teenager
      downloader, il tutto pare essersi concluso con
      una bella ramanzina, la paghetta non corrisposta
      per un mese e a letto senza PlayStation 3 per un
      po'."


      Alchè, La legge è uguale per tutti, ma per alcuni
      è più uguale che per
      altri.No, il pezzo migliore è:"Ho spiegato ai miei figli cosa io penso sia giusto", dice con toni da educatore il sostenitore delle denunce RIAA, "cioè che il principio di rubare musica è rubare musica. Onestamente, quel che è giusto è giusto e quel che è sbagliato è sbagliato, soprattutto quando un genitore parla a suo figlio una linea di demarcazione netta attorno alla responsabilità morale è molto importante. Posso essere certo del fatto che non lo faranno più"E perchè non ti sei denunciato il figlio come fate con centinaia di persone? Come pretendete che vi ascoltino le persone quando se la stessa cosa accade a voi e ve nè sbattete altamente di seguire la stessa prassi? Il fatto che avete il culo pieno (la play 3.... il pc e la paghetta da operaio fiat....) dà il diritto di non essere denunciati? Ma andate a cagare e speriamo che vostro figlio abbia capito chi è suo padre.....io ho sicuramente capito che siete persone malate e che il p2p vi curerà.....
  • Anonimo scrive:
    Messaggio per il figlio
    SBATTITENE!!CRIPTA TUTTE LE CARTELLE, E MANDALO A QUEL PAESE QUELLO SBRONZO!
    • uguccione500 scrive:
      Re: Messaggio per il figlio
      - Scritto da:
      SBATTITENE!!

      CRIPTA TUTTE LE CARTELLE, E MANDALO A QUEL PAESE
      QUELLO
      SBRONZO!Più che altro mandalo affankulo ogni volta che lo incroci per casa! 'sto decelebrato!!!
  • Anonimo scrive:
    PlayStation3 link
    Questa è (pubblicità) gratuita e auto referenziale :D
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: PlayStation3 link
      Colpa mia, e la tua denuncia non servirà a niente perché mi beccherò solo una ramanzina da De Andreis e il divieto di farlo per un pò :D
      • Anonimo scrive:
        Re: PlayStation3 link
        - Scritto da: AlfonsoMaruccia
        Colpa mia, e la tua denuncia non servirà a niente
        perché mi beccherò solo una ramanzina da De
        Andreis e il divieto di farlo per un pò
        :DAlla faccia del bicarbonato di sodio :D
      • Anonimo scrive:
        Re: PlayStation3 link
        - Scritto da: AlfonsoMaruccia
        perché mi beccherò solo una ramanzina da De
        Andreis e il divieto di farlo per un pò
        :DSolo? Ma allora tu non sai cio' che e' giusto e' giusto e cio' che e' sbagliato e' sbagliato... :D ahh questa moralita' deviata.
        • Alfonso Maruccia scrive:
          Re: PlayStation3 link
          Eh però caz, vorrei vedere te a stare UN MESE senza la mia adorata (schifo di console :p) Play 3 :'(Non lo faccio più, lo giuro, ci tengo troppo alla mia Play 3 (schifo di console :p) :(
  • Masque scrive:
    Ridondanza
    "cioè che il principio di rubare musica è rubare musica. Onestamente, quel che è giusto è giusto e quel che è sbagliato è sbagliato""Ridondanza" evidentemente, è un termine che non appartiene al suo vocabolario.Al di là di questo, non credo ci sia molto da aggiungere. Il bimbo del capo Warner non è diverso da tanti altri che sono stati denunciati ed hanno dovuto pagare.Anzi forse è diverso: il babbo, i soldi per pagare la multa, li avrebbe sicuramente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ridondanza
      bisognerebbe vedere piu' che altro la frase originale in inglese...
      • Masque scrive:
        Re: Ridondanza
        - Scritto da:
        bisognerebbe vedere piu' che altro la frase
        originale in
        inglese...è esattamente quella. avevo già letto la notizia su wired magazine qualche giorno prima.http://blog.wired.com/music/2006/12/warner_music_ce.html"I explained to them what I believe is right, that the principle is that stealing music is stealing music. Frankly, right is right and wrong is wrong, particularly when a parent is talking to a child. A bright line around moral responsibility is very important. I can assure you they no longer do that."
    • Nerchioforo scrive:
      Re: Ridondanza
      - Scritto da: Masque
      "cioè che il principio di rubare musica è rubare
      musica. Onestamente, quel che è giusto è giusto e
      quel che è sbagliato è
      sbagliato"Si tratta di una serie di tautologie, e sono (sia in forma di affermazione che di precetto) le forme tipiche di espressione del più gretto, cretino e ipocrita "pensiero" autoritario..Barthes ha scritto pagine splendide a riguardo..e passi (?) questa volgarità concettuale nel "dialogo" con un figlio, ma divulgarle al pubblico fa solo capire difronte a quali ributtanti personaggi ci troviamo..
  • Anonimo scrive:
    denunciamolo lo stesso
    Scriviamo una bella lettera alla Electronic Frontier Foundation e chiedamo loro di denciare questi figli di papà. Così si possono mettere nei panni dei loro coetanei. :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: denunciamolo lo stesso
      - Scritto da:
      Scriviamo una bella lettera alla Electronic
      Frontier Foundation e chiedamo loro di denciare
      questi figli di papà. Così si possono mettere nei
      panni dei loro coetanei. :D :D
      :DLa EFF non può denunciare nulla poiché non è lei la detentrice dei diritti d'autore delle opere scaricate.
      • Anonimo scrive:
        Re: denunciamolo lo stesso
        Non mi risulta.Mi risulta che se sei a conoscenza di un reato commesso sei anzi, teoricamete, obbligato a denunciarlo.Se vedi qualcuno che sfacia a calci un'auto che non è la tua, puoi anche far finta di nulla.. ma saresti tenuto a sporgere denuncia..o meglio a fare un esposto (mi pare sia questo :P)
        • Anonimo scrive:
          Re: denunciamolo lo stesso
          - Scritto da:
          Non mi risulta.

          Mi risulta che se sei a conoscenza di un reato
          commesso sei anzi, teoricamete, obbligato a
          denunciarlo.

          Se vedi qualcuno che sfacia a calci un'auto che
          non è la tua, puoi anche far finta di nulla.. ma
          saresti tenuto a sporgere
          denuncia..

          o meglio a fare un esposto (mi pare sia questo :P)La questione è più complessa, anche per la macchina. Siccome il proprietario dell'auto puo avere autorizzato un teppista a sfasciartela, puoi anche fare un esposto, ma sta poi al propietario dell'automobile dare il via al procedimento penale.
        • badkarma scrive:
          Re: denunciamolo lo stesso
          Non è vero, in italia i civili non hanno l'obbligo di denuncia se testimoni di reato.
          • Anonimo scrive:
            Re: denunciamolo lo stesso
            - Scritto da: badkarma
            Non è vero, in italia i civili non hanno
            l'obbligo di denuncia se testimoni di
            reato.Sono obbligati a presentare denuncia:- Il cittadino che abbia avuto notizia di un delitto contro la personalità dello Stato per il quale la legge preveda la pena dell'ergastolo (art.364 C.P.).Art. 364 Omessa denuncia di reato da parte del cittadino Il cittadino, che avendo avuto notizia di un delitto contro la personalita' dello Stato, per il quale la legge stabilisce la pena di morte (1) o l'ergastolo, non ne fa immediatamente denuncia all'Autorita' indicata nell'articolo 361, e' punito con la reclusione fino a un anno o con la multa da lire duecentomila a due milioni.(1) La pena di morte e' stata soppressa e sostituita con l'ergastolo- Chiunque abbia ricevuto in buona fede monete contraffatte o alterate e si accorga della loro contraffazione (art.694 C.P.).- Chiunque abbia ricevuto denaro o acquistato o comunque ricevuto cose provenienti da delitto senza conoscerne o sospettarne la provenienza (art.709 C.P.).- Chi abbia notizia che nel luogo da lui abitato si trovano materie esplodenti ( art.679 C.P.) o rinvenga esplosivi di qualunque natura o venga a conoscenza di depositi o di rinvenimenti di esplosivi (art.20 co.6 L.18/4/1975, n. 110).- Chi abbia subito il furto o sia incorso nello smarrimento di armi, parti di esse o esplosivi di qualunque natura (art.20 co.3 L.110/1975). Chiunque rinvenga un'arma o parte di essa è tenuto ad effettuarne il deposito presso l'Autorità locale di Pubblica Sicurezza o al più vicino Comando dei Carabinieri.- I rappresentanti di enti sportivi che, nell'esercizio o a causa delle loro funzioni, hanno avuto notizia di frodi in competizioni sportive.
      • Anonimo scrive:
        Re: denunciamolo lo stesso
        - Scritto da:

        La EFF non può denunciare nulla poiché non è lei
        la detentrice dei diritti d'autore delle opere
        scaricate.Se c'è un reato la magistratura è obbligata a perseguirlo, indipendentemente dal fatto che la vittima sia d'accordo o no, almeno in Italia.Altrimenti reati come il sequestro per estorsione non verrebbero mai puniti.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: denunciamolo lo stesso
      - Scritto da:
      Scriviamo una bella lettera alla Electronic
      Frontier Foundation e chiedamo loro di denciare
      questi figli di papà. Così si possono mettere nei
      panni dei loro coetanei. :D :D
      :DIl ragazzino non ha colpa per la stupidità del padre.
      • Anonimo scrive:
        Re: denunciamolo lo stesso
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        Scriviamo una bella lettera alla Electronic

        Frontier Foundation e chiedamo loro di denciare

        questi figli di papà. Così si possono mettere
        nei

        panni dei loro coetanei. :D :D

        :D

        Il ragazzino non ha colpa per la stupidità del
        padre.Se si potesse denunciare sarei il primo a proporlo, poiché alla fine quello che paga è il genitore, non il figlio. Così provando ad essere dall'altro lato della barricata magari impara anche lui qualcosa.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: denunciamolo lo stesso
          - Scritto da:

          - Scritto da: Wakko Warner



          - Scritto da:


          Scriviamo una bella lettera alla Electronic


          Frontier Foundation e chiedamo loro di
          denciare


          questi figli di papà. Così si possono mettere

          nei


          panni dei loro coetanei. :D :D


          :D



          Il ragazzino non ha colpa per la stupidità del

          padre.

          Se si potesse denunciare sarei il primo a
          proporlo, poiché alla fine quello che paga è il
          genitore, non il figlio. Così provando ad essere
          dall'altro lato della barricata magari impara
          anche lui
          qualcosa.Dipende da quanti anni ha il ragazzino. Ad esempio qui in Italia la responsabilità penale si ha a 14 anni... e visto che si tratta di un reato penale...Il papi paga certamente quello che c'è da pagare, ma la fedina penale sporca se la becca il ragazzino.
          • Anonimo scrive:
            Re: denunciamolo lo stesso
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner





            - Scritto da:



            Scriviamo una bella lettera alla Electronic



            Frontier Foundation e chiedamo loro di

            denciare



            questi figli di papà. Così si possono
            mettere


            nei



            panni dei loro coetanei. :D :D



            :D





            Il ragazzino non ha colpa per la stupidità del


            padre.



            Se si potesse denunciare sarei il primo a

            proporlo, poiché alla fine quello che paga è il

            genitore, non il figlio. Così provando ad essere

            dall'altro lato della barricata magari impara

            anche lui

            qualcosa.

            Dipende da quanti anni ha il ragazzino. Ad
            esempio qui in Italia la responsabilità penale si
            ha a 14 anni... e visto che si tratta di un reato
            penale...
            Il papi paga certamente quello che c'è da pagare,
            ma la fedina penale sporca se la becca il
            ragazzino.Non ho idea negli states, anche se tutte le notizie di PI facevano intendere che nel caso di ragazzini ne rispondevano direttamente i genitori titolari della linea, comunque in italia tanto per dire se paghi attorno ai 3000 euro (se non ricordo male) la pedina fenale ti rimane linda, nel caso di violazione della legge urbani
          • Wakko Warner scrive:
            Re: denunciamolo lo stesso
            - Scritto da:
            Non ho idea negli states, anche se tutte le
            notizie di PI facevano intendere che nel caso di
            ragazzini ne rispondevano direttamente i genitori
            titolari della linea, comunque in italia tanto
            per dire se paghi attorno ai 3000 euro (se non
            ricordo male) la pedina fenale ti rimane linda,
            nel caso di violazione della legge
            urbaniResta il fatto che se uno non è d'accordo su qualcosa poi non può cambiare idea a comodo.Io NON sono d'accordo sul fatto che la condivisione a scopo gratuito di MP3/qualsiasicosa debba essere un reato. Non ero d'accordo ieri e non lo sono oggi. Nemmeno nel caso del figlio di Warner... e non lo dico perché ha il mio stesso "cognome" :D
          • Anonimo scrive:
            Re: denunciamolo lo stesso
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            Non ho idea negli states, anche se tutte le

            notizie di PI facevano intendere che nel caso di

            ragazzini ne rispondevano direttamente i
            genitori

            titolari della linea, comunque in italia tanto

            per dire se paghi attorno ai 3000 euro (se non

            ricordo male) la pedina fenale ti rimane linda,

            nel caso di violazione della legge

            urbani

            Resta il fatto che se uno non è d'accordo su
            qualcosa poi non può cambiare idea a
            comodo.Non si cambia idea, si applicano le regole che hanno deciso gli altri :D
          • Wakko Warner scrive:
            Re: denunciamolo lo stesso
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:


            Non ho idea negli states, anche se tutte le


            notizie di PI facevano intendere che nel caso
            di


            ragazzini ne rispondevano direttamente i

            genitori


            titolari della linea, comunque in italia tanto


            per dire se paghi attorno ai 3000 euro (se non


            ricordo male) la pedina fenale ti rimane
            linda,


            nel caso di violazione della legge


            urbani



            Resta il fatto che se uno non è d'accordo su

            qualcosa poi non può cambiare idea a

            comodo.

            Non si cambia idea, si applicano le regole che
            hanno deciso gli altri
            :DRegole idiote che vanno cambiate.
          • avvelenato scrive:
            Re: denunciamolo lo stesso
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner





            - Scritto da:



            Scriviamo una bella lettera alla Electronic



            Frontier Foundation e chiedamo loro di

            denciare



            questi figli di papà. Così si possono
            mettere


            nei



            panni dei loro coetanei. :D :D



            :D





            Il ragazzino non ha colpa per la stupidità del


            padre.



            Se si potesse denunciare sarei il primo a

            proporlo, poiché alla fine quello che paga è il

            genitore, non il figlio. Così provando ad essere

            dall'altro lato della barricata magari impara

            anche lui

            qualcosa.

            Dipende da quanti anni ha il ragazzino. Ad
            esempio qui in Italia la responsabilità penale si
            ha a 14 anni... e visto che si tratta di un reato
            penale...
            Il papi paga certamente quello che c'è da pagare,
            ma la fedina penale sporca se la becca il
            ragazzino.Il responsabile è l'intestatario dell'abbonamento internet, non l'utilizzatore, quindi si denuncia il padre.Inoltre in america non c'è penale per reati simili.Terzo punto, il tipo ha soldi da vendere.Quarto, parte dei proventi di quella denuncia gli ritorna comunque in tasca. E' solo un gesto simbolico che tuttavia approverei in toto.Ma preferisco che il signore mi spiegasse come faccio a rimediare media non distribuito in italia o esaurito.
          • badkarma scrive:
            Re: denunciamolo lo stesso
            La fedina penale si pulisce automaticamente al raggiungimento del 18° anno di età per i reati commessi in età non adulta.
      • Anonimo scrive:
        Re: denunciamolo lo stesso
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        Scriviamo una bella lettera alla Electronic

        Frontier Foundation e chiedamo loro di denciare

        questi figli di papà. Così si possono mettere
        nei

        panni dei loro coetanei. :D :D

        :D

        Il ragazzino non ha colpa per la stupidità del
        padre.Dovranno espiare la colpa del padre 7volte7 generazioni che verranno @^ @^ @^Tutti coloro i quali verranno nella discendenza e verranno in contatto con un programma P2P o un file contraffatto verranno puniti senza sconto di pena ALCUNO. p)
      • Anonimo scrive:
        Re: denunciamolo lo stesso
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        Scriviamo una bella lettera alla Electronic

        Frontier Foundation e chiedamo loro di denciare

        questi figli di papà. Così si possono mettere
        nei

        panni dei loro coetanei. :D :D

        :D

        Il ragazzino non ha colpa per la stupidità del
        padre.Ma e' il padre che caccia i soldi della multa e si becca le perdite di tempo. 8)
  • Anonimo scrive:
    anche fare cartello è reato
    non solo: il reato che avviene come conseguenza di un altro reato imho è meno grave del primoinizino a far pagare la musica il giusto, poi condannerò la pirateria, per il momento condanno loro: e non osino farci lezioni morali, ma si guardino allo specchio e si vergognino
  • Anonimo scrive:
    Responsabilità morale...
    "Ho spiegato ai miei figli cosa io penso sia giusto", dice con toni da educatore il sostenitore delle denunce RIAA, "cioè che il principio di rubare musica è rubare musica. Onestamente, quel che è giusto è giusto e quel che è sbagliato è sbagliato, soprattutto quando un genitore parla a suo figlio una linea di demarcazione netta attorno alla responsabilità morale è molto importante. Posso essere certo del fatto che non lo faranno più". Lasciando stare le troppo facili prese per i fondelli dei "rubare musica è rubare musica" "quel che è giusto è giusto" "quel che è sbagliato è sbagliato", frasi che denotano la capacità di argomentare di questo signore, a spiegato a suo figlio che la responsabilità morale vale solo per lui mentre per tutti gli altri ragazzi denunciati dalla sua azienda vale anche una responsabilità penale?E poi, visto che in definitiva la responsabilità delle azioni dei figli in caso di denuncia ricadono sui GENITORI, non gli è passato per la testa che poteva essere pure lui uno dei tanti genitori a cui gli avvocati delle major chiedono soldi?Comunque c'è poco da prendersela con questi dirigenti, il problema non sono loro, è il sistema stesso. I CEO, da questo punto di vista, sono intercambiabili, un'altra persona al suo posto probabilmente avrebbe fatto uguale. Quello che va criticato è il sistema, quindi le major e il sistema legislativo.
  • Anonimo scrive:
    Nessun patto con le MAJOR
    Moriranno di p2p.Gli artisti dovranno trovare altre forme democratico per salvaguardare i loro diritti ne rispetto dei consumatori, ma senza la MAJOR.
    • manfrys scrive:
      Re: Nessun patto con le MAJOR
      - Scritto da:
      Moriranno di p2p.
      Gli artisti dovranno trovare altre forme
      democratico Gli artisti seri fanno concerti ... e da quello guadagnano (molto ...)
      per salvaguardare i loro diritti ne
      rispetto dei consumatori, ma senza la
      MAJOR.Quest'ultime tengono sotto scacco gli artisti (molti artisti lo sanno e ne fanno outing e denuncia ... gli altri sono banalmente "idioti")e sono quest'ultime che da un lato vorrebbero che noi genitori educassimo i nostri figli in merito al copyright .... e dall'altro vendono le suonerie a 5 ....Salut!
  • Anonimo scrive:
    L'ipocrisia
    Ecco questa è l'ipocrisia dei potenti... che schifo... O) @^
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ipocrisia
      perchè i poliziotti non commettono infrazioni?e i loro famigliari? ovviamente non li denunciano però... Secondo me è insito nella natura umana, non è ipocrisia. Anche perchè sennò che dovremmo dire dei politici e delle tasse?
      • Anonimo scrive:
        Re: L'ipocrisia
        Anche i poliziotti sono potenti infatti...L'ipocrisia qui sta nel fatto che la questione è di massa, non è la criminalità che è una cosa limitata, qua la questione è allargatissima!
      • Anonimo scrive:
        Re: L'ipocrisia
        - Scritto da:
        perchè i poliziotti non commettono infrazioni?e i
        loro famigliari? ovviamente non li denunciano
        però... Secondo me è insito nella natura umana,
        non è ipocrisia. Anche perchè sennò che dovremmo
        dire dei politici e delle
        tasse?"L'occasione fà l'uomo ladro".Come come? Aspetta, in questo detto, però, non si parla che dopo che hai fatto il "Ladro", cioè, che ne hai approfittato, tu possa usare 2 pesi e due misure.Vuoi il copyright? Bene, allora inizi a comportarti come ci si deve. Non fare le cose a comodo, per schiacciare solo chi non può difendersi. Questo è detto Demenza.O forse no, aspè... uhm, 68ini qualunquisti, ignoranti ed idioti suona molto meglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ipocrisia
      Sono patetici...
    • epikuros scrive:
      Re: L'ipocrisia
      Secondo me e' il modo tipico in cui va il mondo... I genitori dettano precetti e i figli di nascosto fanno quello che vogliono!Tolti rari gravi casi e' giusto essere indulgenti con i ragazzini. Non mandi in prigione un 15enne. Chiami i genitori, sperando che si incazzino come vipere, lo facciano nero di cinghiate e non gli facciano vedere la luce del sole per i prossimi 3 mesi! Quello che mi scandalizza in questo caso e' altro: questo manager, insegna ai figli a non rubare musica perche' ci crede o perche' ci campa sopra?? Conosco persone non coinvolte che credono nel diritto d'autore e prendono solo roba originale. E' un punto di vista e come tale va rispettato e credo che lo trasmetteranno ai figli (perche' ci credono veramente).Ma questo tizio dell'articolo, se non fosse un manager della Warner, crederebbe nel diritto d'autore e nella caccia alle streghe delle major musicali?
Chiudi i commenti