Sarge, Debian tre anni dopo

La versione 3.1 di Debian Linux è finalmente disponibile per il download. Tra le novità, un nuovo installer modulare e un migliorato processo di riconoscimento e configurazione dell'hardware


Roma – Dopo circa tre lunghi anni di sviluppo la comunità di volontari stretta intorno al Debian Project ha partorito l’attesa versione 3.1 dell’omonima e anziana distribuzione Linux.

Nota con il “soprannome” Sarge , Debian 3.1 è la nuova release stabile di uno dei sistemi operativi in assoluto più vicini alla filosofia del free software: non a caso il suo codice si trova alla base di decine di altre distribuzioni Linux, tra cui Linspire, Knoppix, Mepis, Ubuntu e Xandros.

Debian 3.1 supporta ben 11 differenti famiglie di processori, da quelli dei palmari a quelli dei supercomputer passando per quasi tutto quello che si trova tra questi due estremi, ed include gli ambienti grafici desktop KDE, GNOME e GNUstep. In linea con la sua filosofia di sviluppo libera e aperta, la nuova release non manca poi di supportare la specifica per l’interoperabilità Linux Standard Base (LSB).

Fra le novità più in vista di Sarge c’è una nuova e modulare procedura d’installazione che migliora il riconoscimento dell’hardware e configura le periferiche in modo automatizzato. L’installazione è disponibile in circa una trentina di lingue e include la configurazione del server X per molti modelli di scheda grafica. Il sistema operativo può essere installato da molti tipi di supporto, tra cui DVD, CD, drive USB, floppy disk o via rete.

Debian 3.1 include poi un migliorato processo di selezione delle attività (task) ed integra il tool Debconf in un maggior numero di pacchetti, che possono così essere configurati in maniera più semplice e intuitiva.

Come ci si può aspettare la nuova release di Debian contiene le versioni aggiornate (anche se non sempre le più recenti) di quasi tutti i pacchetti open source (circa 6.500) di cui è composta, tra cui KDE 3.3, GNOME 2.8 e XFree86 4.3.0. Al cuore del sistema operativo vi è il kernel 2.4.27 o, a scelta, il 2.6.8, corredato dal compilatore GCC nella versione 3.3.5. Tra i software più noti vi sono poi Thunderbird 1.0.2, Firefox 1.0.4, PostgreSQL 7.4.7, MySQL 4.0.24 e 4.1.11a, Apache 1.3.33 e 2.0.54, e Samba 3.0.14. Questa è inoltre la prima release stabile di Debian ad includere OpenOffice, qui presente nella versione 1.1.3: tra gli altri strumenti desktop si citano il client per il groupware Evolution e il programma di instant messaging GAIM.

“Debian GNU/Linux è in questa release più che mai orientata ai desktop”, ha affermato il team di sviluppo nelle note di rilascio.

Debian 3.1 comprende anche il software di cifratura OpenSSH e GNU Privacy Guard e integra la cifratura forte nei browser e server web, nei database e in diverse altre applicazioni.

All’ampliamento di Sarge hanno contribuito anche i sottoprogetti Debian-Edu/Skolelinux, Debian-Med e Debian-Accessibility, che hanno incrementato il numero di pacchetti dedicati alla didattica, ai medici e ai disabili.

L’aggiornamento della precedente versione 3.0, conosciuta come Woody , viene gestito automaticamente dallo strumento per la gestione dei pacchetti aptitude e, per una certa parte, anche dal programma apt .

“Come sempre, i sistemi Debian GNU/Linux possono essere aggiornati senza difficoltà, durante l’attività a regime, senza alcuna interruzione del servizio”, si legge in un comunicato.

Per ulteriori informazioni è possibile leggere le esaustive note di rilascio , già tradotte anche in italiano. Per scaricare od ordinare Debian 3.1 si veda invece questa pagina .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ma...
    Direttiva RAEE sui rifiuti elettrici ed elettronici, che impone a produttori, importatori e assemblatori di apparecchiature elettriche ed elettroniche di istituire, a partire dal 13 agosto 2005, adeguati sistemi di gestione (raccolta, trattamento, smaltimento), con conseguenti oneri economici e vincoli di legge.In questa definizione rientrano anche i negozietti che assemblano PC a manina per i clienti
  • selidori scrive:
    (Proposta) Seconda vita per hw obsoleto
    Una proposta: perchè questi centri di raccolta non danno la possibilità anche di ricomprare a privati cittadini, hardware obsoleto?Io sono di Milano, e qua abbiamo ben 13 riciclerie.Le uso per smaltire rifiuti e spessissimo vedo articoli al quale potrei io donare una seconda vita se solo l'AMSA me li cedesso o anche vendesse.Figuratevi che parlo di mobili e fumetti, figuriamoci cosa potremmo recuperare nel mondo dell'IT, dove un componente di 2 anni fa è superato e potrebbe andare per altri 30 anni.E credetemi c'e' moltissima gente che vorrebbe un pezzo di ricambio o una espansione di un computer del 2000 e che non trova + in commercio se non a patto di dover ancora una volta cambiare sk madre, aliment, memoria, processore, dischi e OS.
    • Anonimo scrive:
      Re: (Proposta) Seconda vita per hw obsol
      cosaaaaaaa????Fumetti in una discarica di mobili vecchi?=ma questo e SACRILEGIO!!!dimmi dove sta che compro tutti i fumetti in blocco!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: (Proposta) Seconda vita per hw obsol
      :| :| :| AHHHH!!!!!! :| :| :| dimmi dove si trovano questi depositi che vado a prendere tutti i fumetti
    • Anonimo scrive:
      Semplice: dai una bella mancia.....
      - Scritto da: selidori
      Una proposta: perchè questi centri di raccolta
      non danno la possibilità anche di ricomprare a
      privati cittadini, hardware obsoleto?

      Io sono di Milano, e qua abbiamo ben 13
      riciclerie.
      Le uso per smaltire rifiuti e spessissimo vedo
      articoli al quale potrei io donare una seconda
      vita se solo l'AMSA me li cedesso o anche
      vendesse.
      Figuratevi che parlo di mobili e fumetti,
      figuriamoci cosa potremmo recuperare nel mondo
      dell'IT, dove un componente di 2 anni fa è
      superato e potrebbe andare per altri 30 anni.

      E credetemi c'e' moltissima gente che vorrebbe un
      pezzo di ricambio o una espansione di un computer
      del 2000 e che non trova + in commercio se non a
      patto di dover ancora una volta cambiare sk
      madre, aliment, memoria, processore, dischi e OS.Semplice: dai una bella mancia.....(il nano locale insegna....)
      • Anonimo scrive:
        Oppure vai alle fieremercato elettronica
        Oppure vai alle fiere mercato elettronica (dove si fanno ottimi affari -ed anche qualche fregatura-)........:http://www.hamdirectory.info/FIERE.htmlhttp://www.i6bs.it/fiere.htm
        • selidori scrive:
          Re: Oppure vai alle fieremercato elettro
          - Scritto da:
          Oppure vai alle fiere mercato elettronica (dove
          si fanno ottimi affari -ed anche qualche
          fregatura-)........:
          http://www.hamdirectory.info/FIERE.html
          http://www.i6bs.it/fiere.htmLe fiere si fanno di tanto in tanto e non ogni giorno come invece sono aperte le riciclerie.Inoltre alle fiere gli espositori lo fanno per VIVERE quindi hanno dei (legittimi) prezzi per pagarsi il viaggio, la licenza ed ovviamente il pane e salame!Nelle riciclerie invece sono comuni cittadini che se ne disfano anche a zero euro.Per rispondere sui fumetti... NON ESCE NIENTE DALLA RICICLERIA a nessuna cifra è questo il punto!Recentemente ho visto anche pannelli solari e batterie ricaricabili ancora imballate ed integri, roba da qualche migliaio di euro.Forse non andavano tutti, ma almeno la metà secondo me si!La scusa della mancia al nano non regge perchè proprio per evitare questo tutte le riciclerie sono state dotate di telecamere che riprendono TUTTA l'area 24h e lo storage non è in mano ai custodi.
  • Mazinga@ scrive:
    Complimenti x l'immagine!
    ... davvero azzeccata!!A proposito... chi e' interessato a dei case che devo buttare via (con qualche pezzo elettronico naturalmente non funzionante... se no non ve lo davo :D ) puo' passare con l'ape quando vuole...Ma dove cavolo si butteranno i monitor e questi cacchio di case?? Sento spesso parlare di "centri x la raccolta" ma non li vedo da nessuna parte...Un'ultima cosa: a quando i cassonetti x l'hi-tech??Avrei bisogno di rigenerare il mio parco componenti riciclati...
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti x l'immagine!
      - Scritto da: Mazinga@
      ... davvero azzeccata!!

      A proposito... chi e' interessato a dei case che
      devo buttare via (con qualche pezzo elettronico
      naturalmente non funzionante... se no non ve lo
      davo :D ) puo' passare con l'ape quando vuole...

      Ma dove cavolo si butteranno i monitor e questi
      cacchio di case?? Sento spesso parlare di "centri
      x la raccolta" ma non li vedo da nessuna parte...
      uhm, se sei di Roma, prova a vedere qui...http://www.alessiosilva.it/amaweb/dal1998/servizi/centri.html
      Un'ultima cosa: a quando i cassonetti x
      l'hi-tech??Probabilmente potrebbe essere una buona idea...con chi si dovrà parlare? ^_^
      Avrei bisogno di rigenerare il mio parco
      componenti riciclati...cioè?
    • crostino scrive:
      Re: Complimenti x l'immagine!
      - Scritto da: Mazinga@
      ... davvero azzeccata!!Il Grande Luca ci azzecca sempre(geek)
  • Anonimo scrive:
    Accademia della crusca Romana
    Come se dice:"Er ritorno der monnezza"oppure"Il ritorno del monnezza"?
Chiudi i commenti