Schegge di Cassandra/ OHM2013: SIM ovvero Spie Insicure e Manipolabili

di M. Calamari - Attacco alle SIM card dimostrato dall'hacker Karsten Nohl. Che telefona senza SIM per far capire come questo rettangolo di plastica metta a rischio la rete e i suoi utenti

Roma – Nella precedente Scheggia avevamo riferito ai 24 increduli lettori quello che l’ottimo Philippe Langlois aveva ritenuto di raccontare durante il suo divino seminario di OHM2013 . L’argomento era l’insicurezza di quella parte delle reti cellulari e 3G che forma l’infrastruttura globale (dall’antenna della cella in poi). Si accennava al fatto che il modello di sicurezza dei vari provider tra loro era di totale trust, cioè che non esisteva alcuna sicurezza.

L’infrastruttura di rete non si ferma però all’antenna della cella a cui il vostro cellulare è collegato.
Se fate un attimo mente locale e tornate ai tempi dell’acquisto della vostra prima SIM, ricorderete forse di aver intravisto, tra i pieghevoli consegnativi in quell’occasione, una clausola riguardo al fatto che la SIM è e rimane di proprietà del provider di telefonia mobile, e che dovrebbe addirittura essere restituita al termine del contratto o dietro richiesta del provider stesso.

La SIM nel cellulare quindi non è vostra ma ancora parte dell’infrastruttura di rete cellulare del vostro padrone provider, questione importante visto che la SIM è un oggetto “intelligente”, come Cassandra vi aveva già potuto raccontare qualche tempo addietro (grazie alla partecipazione al CCC2011 ), che è sotto il completo controllo del provider, ed è l’unico punto in cui vengano gestite autenticazione dell’utente e sicurezza complessiva della rete cellulare.
Sintetizzando, si può dire che è l’unico bastione dove viene attuata la difesa della rete dai propri terminali, visti (giustamente) come oggetti potenzialmente malevoli e distruttivi.
Questo significa che nelle reti cellulari non esiste una difesa in profondità, ma solo una difesa perimetrale (e nemmeno completa): basta scavalcare quel punto per trovarsi nella situazione descritta da Philippe.

Ecco un ottimo motivo per alzare il velo del segreto sulla SIM, su questo oggetto intelligente che controlla il vostro dumbphone o smartphone ancor più e ancor prima del suo sistema operativo. Le specifiche GSM prevedono infatti che il telefonino debba eseguire, senza discussioni e senza avvisare l’utente, qualunque programma venga caricato nella SIM.
Intendiamoci, come nel caso della localizzazione geografica dei cellulari non si tratta di un congegno-spia inserito dall’NSA, ma semplicemente di un modo per gestire la rete cellulare, e ad esempio spiegare al telefono che all’estero è bene che tenti di collegarsi prima ad un provider “amico” (sperabilmente più economico anche per l’utente), piuttosto che a quello indicato dall’utente, o al primo che capita. Ma potrebbe essere abusato in maniera devastante, proprio come i log di cella che hanno assunto il ruolo di strumenti di tecnocontrollo legalizzato, per fare qualsiasi altra cosa il provider (o chi controlla il provider) ritenga opportuno fare, incluso ad esempio monitorare o disabilitare permanentemente la connessione lato cellulare (non sull’HLR , per intenderci).

Questo sistema di caricamento di software sulla SIM avviene sfruttando particolari “messaggi di controllo”, equivalenti ai normali SMS, che trasportano a pezzetti questi software per farli arrivare in automatico ad uno, alcuni o tutti i cellulari collegati ad una rete, dove vengono riassemblati, verificati ed eseguiti.
Ovviamente anche qui sono presenti accorgimenti per evitare che via radio una cella “finta” possa caricare malware ingannando il cellulare.
Le SIM moderne (quasi tutte) possiedono al proprio interno una macchina virtuale Java, che certifica e gestisce questi programmi con vari livelli di sicurezza, grazie ad un sistema ben congegnato di chiavi doppie simile a quello dei dispositivi di firma elettronica o dei programmi come GnuPG, PGP e simili.
Sorge spontanea una domanda: è affidabile, o almeno abbastanza affidabile, questo bastione che gestisce contemporaneamente la sicurezza sia della rete cellulare che dei suoi utenti?

Come il noto smanettone Karsten Nohl ci ha dimostrato in diretta nel suo divino seminario “Esercitazione di utilizzo di una scheda SIM” ( Hands-on SIM card exploitation ) l’equazione “Implementazione proprietaria di Java = sicurezza” è, non troppo sorprendentemente, doppiamente falsa.
Non è questa la sede per approfondire perché il software proprietario sia intrinsecamente meno sicuro di quello aperto, o perché le macchine virtuali Java siano un ottimo posto per cercare e trovare vulnerabilità. Basti dire qui che il il finale del “seminario dimostrativo” è stato registrarsi su una rete cellulare senza usare nessuna SIM. Anche qui lo ripeto più lentamente s-e-n-z-a u-s-a-re n-e-s-s-u-n-a S-I-M . Alla faccia del modello di sicurezza delle reti cellulari.

Karsten lo ha ovviamente fatto con tutte le cautele del caso, utilizzando un provider informato ed un suo numero di telefono, ed ha chiamato solo un altro suo cellulare facendolo suonare in diretta (e suscitando un’ovazione da stadio); ha però accuratamente evitato di telefonare ad altri numeri o fare operazioni più “potenti”, rendendo così (speriamo) inattaccabile dal punto di vista legale la sua dimostrazione.

Nella parte iniziale del seminario Karsten aveva molto opportunamente riassunto il funzionamento a blocchi di una SIM card Java, della sua macchina virtuale, e come fosse possibile sfruttare una vulnerabilità del protocollo di colloquio tra SIM e cellulare per estrarre la chiave privata da una certa marca di SIM molto diffusa ed utilizzarla in un software per pc che facesse finta di essere la SIM stessa.

Ha poi spiegato come questa vulnerabilità fosse stata in precedenza (pochi giorni prima) comunicata al/ai provider interessato/i, insieme ad un ulteriore “hack” utilizzabile per correggere, sempre via SMS di controllo, il baco stesso.
Pare che ben più di 5 milioni di SIM siano state modificate al volo in pochi giorni prima di Blackhat USA 2013 ed OHM2013.

Con l’augurio che video e slide vengano presto pubblicati anche su sito di OHM, potete nel frattempo deliziarvi con le equivalenti di Blackhat 2013 qui .

Marco Calamari
Lo Slog (Static Blog) di Marco Calamari
Tutte le release di Cassandra Crossing sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • andrea scrive:
    Erorre di mktg
    A mio avviso hanno sbagliato posizionamento.Era presentato come un telefono esclusivo quindi solo per pochi e molto caro.Questo atteggiamento mi ha subito allontanato dal progetto anzi a dirla tutta lo ha reso ai miei occhi antipatico.Cercare di associare open source (o un derivato) al concetto di esclusivo e per pochi è a mio avviso un errore madornale in assoluto e in particolare in questo contesto socio-economico.Bello che diano indietro i soldi. Sono persone serie.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Erorre di mktg
      - Scritto da: andrea
      Bello che diano indietro i soldi. Sono persone
      serie.Guarda che i soldi li dà indietro indiegogo ed è proprio così il meccanismo su quel sito, non è che hanno fatto un atto di bontà.
      • andrea scrive:
        Re: Erorre di mktg
        Non lo consideravo un atto di bontà ma di serietà professionale.
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: Erorre di mktg
          - Scritto da: andrea
          Non lo consideravo un atto di bontà ma di serietà
          professionale.Sembra che stai parlando di Canonical. Ma non è Canonical che dà indietro i soldi. Canonical i soldi neanche li ha visti perché ha fallito l'obiettivo.E' Indiegogo, il sito di crowdfunding, che li deve ridare. Altrimenti verrebbe indagata per truffa. Rispettare la legge è serietà professionale? Fai anche l'applauso quando l'aereo atterra?
  • Francesco_Holy87 scrive:
    Re: canonical...manca il fumo.
    Pienamente d'accordo.
  • Manner scrive:
    Shuttleworth...
    ...ha detto che forse si fa lo stesso.La pecunia mancante ce la metteranno i cinesi.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Shuttleworth...
      - Scritto da: Manner
      ...ha detto che forse si fa lo stesso.
      La pecunia mancante ce la metteranno i cinesi.Non mi risulta, dove l'hai letto?
      • sbrotfl scrive:
        Re: Shuttleworth...
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: Manner

        ...ha detto che forse si fa lo stesso.

        La pecunia mancante ce la metteranno i
        cinesi.

        Non mi risulta, dove l'hai letto?Nella mail che arriva a tutti i contribuenti
        • nome e cognome scrive:
          Re: Shuttleworth...

          Nella mail che arriva a tutti i contribuentiQuindi non ti ridanno i soldi?
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Shuttleworth...
            - Scritto da: nome e cognome

            Nella mail che arriva a tutti i contribuenti

            Quindi non ti ridanno i soldi?Ha detto che saranno ridati entro 5 giorni a tutti.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Shuttleworth...
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: nome e cognome


            Nella mail che arriva a tutti i
            contribuenti



            Quindi non ti ridanno i soldi?

            Ha detto che saranno ridati entro 5 giorni a
            tutti.Ma il tizio ha detto che forse si fa e che il resto ce lo mettono i cinesi...
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Shuttleworth...
            - Scritto da: nome e cognome
            Ma il tizio ha detto che forse si fa e che il
            resto ce lo mettono i
            cinesi...Avrai capito male, quello di cui parlano è il porting di Ubuntu Touch su un telefono di marca cinese.
          • Manner scrive:
            Re: Shuttleworth...
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: nome e cognome

            Ma il tizio ha detto che forse si fa e che il

            resto ce lo mettono i

            cinesi...

            Avrai capito male, quello di cui parlano è il
            porting di Ubuntu Touch su un telefono di marca
            cinese.http://goo.gl/ZahjHn
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Shuttleworth...
            - Scritto da: Manner
            - Scritto da: Dottor Stranamore

            - Scritto da: nome e cognome


            Ma il tizio ha detto che forse si fa e che
            il


            resto ce lo mettono i


            cinesi...



            Avrai capito male, quello di cui parlano è il

            porting di Ubuntu Touch su un telefono di marca

            cinese.

            http://goo.gl/ZahjHnHo capito come si diffonde questa notizia, leggendo blog in italiano che riportano le cose in modo errato. Guarda le fonti originali e non dice da nessuna parte che l'Edge lo finanzieranno aziende cinesi.
      • Manner scrive:
        Re: Shuttleworth...
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: Manner

        ...ha detto che forse si fa lo stesso.

        La pecunia mancante ce la metteranno i
        cinesi.

        Non mi risulta, dove l'hai letto?http://goo.gl/ZahjHn
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: Shuttleworth...
          - Scritto da: Manner
          - Scritto da: Dottor Stranamore

          - Scritto da: Manner


          ...ha detto che forse si fa lo stesso.


          La pecunia mancante ce la metteranno i

          cinesi.



          Non mi risulta, dove l'hai letto?

          http://goo.gl/ZahjHnOk non c'è bisogno che lo link più volte, è semplicemente una articolo di un sito italiano che dà informazioni sbagliate.
  • Dottor Stranamore scrive:
    Il crowdfunding fuziona?
    ma non se chiedi 32 milioni di dollari.
    • Shiba scrive:
      Re: Il crowdfunding fuziona?
      - Scritto da: Dottor Stranamore
      ma non se chiedi 32 milioni di dollari.Ci vuole più pubblicità.
      • voingiappon e scrive:
        Re: Il crowdfunding fuziona?
        No... è che chiedevano troppi soldi per il telefono. Tipo se volevi fare solo da supporter potevi mandare un po' di spiccioli e poi ricevere solo info sullo sviluppo e farti iscrivere nell'elenco dei contribuenti. Se volevi il telefono dovevi sborsare in anticipo (senza sapere quale sarà il risultato finale) 700 cucuzze. Forza... conosciamo tutti Ubuntu. Ci mettereste 700 $ alla cieca? Fosse Gentoo ci penserei anche su ma Ubuntu, per favore. Comunque questo meccanismo non mi convince più di tanto. Ho seguito l'evolversi del gioco crowdfunded "Star Citizen" ma per contribuire e avere accesso al gioco chiedevano più di quello che pagherei se non contribuissi e aspettassi che uscisse. E' comunque vero che se tutti pensassero così il gioco non uscirebbe mai e bona lì... BTW, Star citizen chiedeva 500 k$ e ce l'ha fatta con 2 M$ e spiccioli.Per progetti piccoli è un modello vincente ma per progetti di quelle portate la vedo una sfida troppo dura.
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: Il crowdfunding fuziona?
          Paghi tutti quei soldi e poi un anno dopo magari ti ritrovi con uno smartphone che pesa come un laptop e si scalda come un forno.
          • zio lambo scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?
            infatti il problema è tutto lì: non esistono abbastanza deficienti pronti a sborsare una bella cifra per avere un telefono dopo 9 mesi.. Telefono che non esiste ancora, come non esiste il software che lo deve far girare..Se poi ti arriva un affare con 3 applicazioni, un s.o. fatto coi piedi e 3000 bug, con chi ti vai a lamentare?
          • Shiba scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?
            - Scritto da: zio lambo
            infatti il problema è tutto lì: non esistono
            abbastanza deficienti pronti a sborsare una bella
            cifra per avere un telefono dopo 9 mesi..
            Telefono che non esiste ancora, come non esiste
            il software che lo deve far
            girare..
            Se poi ti arriva un affare con 3 applicazioni, un
            s.o. fatto coi piedi e 3000 bug, con chi ti vai a
            lamentare?Dove ti sei perso il fatto che quel telefono arriva con Ubuntu Phone + Adnroid?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?


            s.o. fatto coi piedi e 3000 bug, con chi ti
            Dove ti sei perso il fatto che quel telefono
            arriva con Ubuntu Phone +
            Adnroid?Non se l'è perso, leggi bene.
          • zio lambo scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?
            dove ti sei perso il cervello per arrivare alla conclusione che telefoni android ce ne sono a pacchi sugli scaffali, da scegliere e provare senza aspettare 9 mesi????
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?
            - Scritto da: zio lambo
            dove ti sei perso il cervello per arrivare alla
            conclusione che telefoni android ce ne sono a
            pacchi sugli scaffali, da scegliere e provare
            senza aspettare 9
            mesi????L'edge comunque non è certificato da Google e non dà accesso a Google Play. La certificazione viene data solo quando il prodotto è finito e pronto per essere venduto. Non si sa neanche se l'hanno richiesta, su reddit sia i dipendenti di Canonical che Shuttleworth hanno partecipato a delle interviste con gli utenti, ma hanno ignorato tutti quelli che chiedevano della certificazione. Quindi è un'altra cosa in meno rispetto ad altri smartphone anche meno cari.
          • Shiba scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: zio lambo

            dove ti sei perso il cervello per arrivare
            alla

            conclusione che telefoni android ce ne sono a

            pacchi sugli scaffali, da scegliere e provare

            senza aspettare 9

            mesi????

            L'edge comunque non è certificato da Google e non
            dà accesso a Google Play. La certificazione viene
            data solo quando il prodotto è finito e pronto
            per essere venduto. Non si sa neanche se l'hanno
            richiesta, su reddit sia i dipendenti di
            Canonical che Shuttleworth hanno partecipato a
            delle interviste con gli utenti, ma hanno
            ignorato tutti quelli che chiedevano della
            certificazione. Quindi è un'altra cosa in meno
            rispetto ad altri smartphone anche meno
            cari.Beh oddio, mi sembra chiaro che la certificazione la richiedi almeno quando sei certo di poter produrre il telefono.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?
            - Scritto da: Shiba
            Beh oddio, mi sembra chiaro che la certificazione
            la richiedi almeno quando sei certo di poter
            produrre il
            telefono.No, non quando sei certo, quando l'hai prodotto. Cioè se andava bene tra un anno, poi bisognava aspettare la risposta di Google e sperare pure che fosse positiva. Cosa non così scontata.
          • pinopallino scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?
            a me risulta che anche un emulatore android su pc può accedere al playstore google ...la certificazione serve agli sviluppatori software non ai devicesl'unica incognita era la versione di android , Gogle rilascia i sorgenti dell'ultima con un certo ritardo rispetto al kernel
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?
            - Scritto da: pinopallino
            la certificazione serve agli sviluppatori
            software non ai
            devicesLeggi qui:https://support.google.com/googleplay/answer/1397129?hl=en the Google Play app is only made available to devices that pass Googles compatibility requirements. <b
            Manufacturers must obtain a license from Google in order to install the Google Play Store app on their devices. </b
          • Shiba scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?
            - Scritto da: zio lambo
            dove ti sei perso il cervello per arrivare alla
            conclusione che telefoni android ce ne sono a
            pacchi sugli scaffali, da scegliere e provare
            senza aspettare 9
            mesi????
            Se poi ti arriva un affare con 3 applicazioni,
            un s.o. fatto coi piedi e 3000 bug, con chi ti
            vai a lamentare?Devo averlo perso nel tuo non sapere parlare.
          • zio lambo scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?
            impara a leggere, incapace, che il mio italiano è senz'altro meglio del tuo
          • Shiba scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?
            - Scritto da: zio lambo
            impara a leggere, incapace, che il mio italiano è
            senz'altro meglio del
            tuo
            Se poi ti arriva un affare con 3 applicazioni,
            un s.o. fatto coi piedi e 3000 bug, con chi ti vai
            a lamentare?Questo è quello che hai scritto e quello a cui ho risposto. Se hai un problema che ti fa pensare una cosa e scriverne un'altra, non scrivere affatto che risparmiamo tutti tempo.
          • BarbaMelo scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?
            Io la vedo di più come: e le app?Ci fossero state le app, allora li avrei messi.
        • Shiba scrive:
          Re: Il crowdfunding fuziona?
          - Scritto da: voingiappon e
          No... è che chiedevano troppi soldi per il
          telefono. Tipo se volevi fare solo da supporter
          potevi mandare un po' di spiccioli e poi ricevere
          solo info sullo sviluppo e farti iscrivere
          nell'elenco dei contribuenti. Se volevi il
          telefono dovevi sborsare in anticipo (senza
          sapere quale sarà il risultato finale) 700
          cucuzze.Questo è un altro dei problemi. Io sono dell'idea che avrebbero prima dovuto produrre i tot modelli di quel telefono che si erano prefissati (se al turista spaziale è rimasto qualche soldo), poi una volta messi in vendita, se il telefono risultava buono, avrebbero facilmente recuperato il denaro speso.
          Forza... conosciamo tutti Ubuntu. Ci
          mettereste 700 $ alla cieca? Fosse Gentoo ci
          penserei anche su ma Ubuntu, per favore.Fosse Gentoo non ci metterei neanche un centesimo! Proprio perché è Ubuntu so di potermi aspettare una certa qualità, non ottima, ma sicuramente meglio della media là fuori. Inoltre garantivano un supporto di 6 anni. Gentoo? Ma per favore, non ti da neanche la garanzia che compili...
          Comunque questo meccanismo non mi convince più di
          tanto. Ho seguito l'evolversi del gioco
          crowdfunded "Star Citizen" ma per contribuire e
          avere accesso al gioco chiedevano più di quello
          che pagherei se non contribuissi e aspettassi che
          uscisse. E' comunque vero che se tutti pensassero
          così il gioco non uscirebbe mai e bona lì... BTW,
          Star citizen chiedeva 500 k$ e ce l'ha fatta con
          2 M$ e
          spiccioli.

          Per progetti piccoli è un modello vincente ma per
          progetti di quelle portate la vedo una sfida
          troppo
          dura.Sicuramente è più dura, ma appunto come dicevo prima, è una questione di quante orecchie ascoltano la richiesta.
        • nome e cognome scrive:
          Re: Il crowdfunding fuziona?

          mettereste 700 $ alla cieca? Fosse Gentoo ci
          penserei anche su ma Ubuntu, per favore.ROTFL.
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: Il crowdfunding fuziona?
        - Scritto da: Shiba
        - Scritto da: Dottor Stranamore

        ma non se chiedi 32 milioni di dollari.

        Ci vuole più pubblicità.Ma la pubblicità costa tanti soldi e sinceramente non credo fosse quello il problema.
        • Shiba scrive:
          Re: Il crowdfunding fuziona?
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          - Scritto da: Shiba

          - Scritto da: Dottor Stranamore


          ma non se chiedi 32 milioni di dollari.



          Ci vuole più pubblicità.

          Ma la pubblicità costa tanti soldi e sinceramente
          non credo fosse quello il
          problema.Non era l'unico, questo è certo.
    • ndr scrive:
      Re: Il crowdfunding fuziona?
      - Scritto da: Dottor Stranamore
      ma non se chiedi 32 milioni di dollari.E non se chiedi 700 dollari per un prodotto che riceverai (al buio) tra un anno....e che quindi ne varrà si e no 350.Gli investimenti li devono fare gli imprenditori, che poi possono recuperare le somme grazie ai risultati del lavoro.Qui invece l'utente si carica il peso dell'investimento, e l'imprenditore incassa il profitto.Lungimirante, complimenti.
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: Il crowdfunding fuziona?
        La cosa più grave è che hanno scritto: <i
        I am not surprised that we didn't hit this ambitious $32million target, but I am surprised at what we did achieve. </i
        Come dice Jef Spaleta traducendo il suo pensiero un po' a braccio:Non si parte una campagna per raccogliere soldi mettendo una cifra che non si ritiene raggiungibile. E se non ottieni la cifra che avevi chiesto ammetti il fallimento. Non dire che non sei sorpreso perché non ci avevi mai creduto. Altrimenti sembra che volevi vendere la Fontana di Trevi.
        • krane scrive:
          Re: Il crowdfunding fuziona?
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          La cosa più grave è che hanno scritto:
          <i
          I am not surprised that we didn't hit
          this ambitious $32million target, but I am
          surprised at what we did achieve. </i



          Come dice Jef Spaleta traducendo il suo pensiero
          un po' a
          braccio:
          Non si parte una campagna per raccogliere soldi
          mettendo una cifra che non si ritiene
          raggiungibile.

          E se non ottieni la cifra che avevi chiesto
          ammetti il fallimento. Non dire che non sei
          sorpreso perché non ci avevi mai creduto.
          Altrimenti sembra che volevi vendere la
          Fontana di Trevi.Beh, si parla di uno che vuole vendere linux rendendolo sime a un windows :D
          • nome e cognome scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?

            Beh, si parla di uno che vuole vendere linux
            rendendolo sime a un windows
            :DEd ha dimostrato che è l'unico modo ...
          • krane scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?
            - Scritto da: nome e cognome

            Beh, si parla di uno che vuole vendere linux

            rendendolo sime a un windows

            :D
            Ed ha dimostrato che è l'unico modo ...Chiedi a Red hat.
          • Darwin scrive:
            Re: Il crowdfunding fuziona?
            - Scritto da: nome e cognome
            Ed ha dimostrato che è l'unico modo ......per essere cacciato a pedate dagli investitorihttp://punto-informatico.it/3877702/PI/News/ballmer-dice-addio-microsoft.aspx
    • Sgarbi scrive:
      Re: Il crowdfunding fuziona?
      - Scritto da: Dottor Stranamore
      ma non se chiedi 32 milioni di dollari.E con tempi di attesa di almeno 1-2 anni.Quel progetto era morto prima ancora di nascere.
Chiudi i commenti