SCO bussa sempre due volte

SCO invia a centinaia fra le maggiori società al mondo una seconda lettera in cui mostra nuovi esempi di violazione di Linux. E, in una terza missiva, chiede ai propri licenziatari di dichiarare la propria lealtà


Lindon (USA) – Non contiene auguri di Natale la lettera che negli scorsi giorni SCO Group ha inviato ad alcune delle più grandi aziende al mondo. La missiva, che fa seguito a quella che lo scorso maggio annunciava al mondo che “Linux è un derivato non autorizzato di Unix”, notifica ai destinatari “addizionali violazioni del copyright di SCO contenute in Linux”.

La lettera, spedita ad un selezionato numero di società appartenenti alla classifica Fortune 1000, riporta nuovi esempi della violazione di copyright in Linux e descrive le varie “opzioni legali” che SCO offre agli utenti commerciali che intendano continuare ad utilizzare Linux.

Firmato dal consulente legale di SCO Ryan E. Tibbitts, il documento si focalizza in particolare su alcune application binary interface (ABI), le interfacce attraverso cui i programmi accedono al sistema operativo o ad altre funzioni di sistema. SCO ha spiegato che alcune ABI protette da copyright “risultano copiate integralmente dal codice di UNIX System V e integrate in Linux senza alcuna autorizzazione e attribuzione di copyright”.

“Ogni parte dei file di Linux che contenga il codice in oggetto – ha continuato SCO – deve pertanto essere rimossa. Tale codice ABI fa parte di un accordo del 1994 con la University of California di Berkeley e Berkeley Systems Development, Inc. (BSDI)”.

“La distribuzione del codice ABI protetto da copyright o di codice binario compilato usando codice ABI con informazioni sul copyright cancellate o alterate – si legge nella lettera – viola il Digital Millennium Copyright Act votato dal Congresso (americano, N.d.R.). La responsabilità si estende anche a chi abbia ragionevoli motivi per sapere che la distribuzione (o ri-distribuzione, come richiesto dalla GPL) di codice o di informazioni sul copyright alterati inducono, consentono, facilitano o coprono una violazione dei diritti protetti dal DMCA”.

“Né SCO né alcun precedente detentore degli interessi in oggetto – recita ancora la lettera di SCO – ha mai inserito in Linux una comunicazione che autorizzasse l?utilizzo o la distribuzione sotto GPL del codice protetto da copyright in questione. Pertanto, nel momento in cui il distributore sia a conoscenza di tale violazione, ogni distribuzione di Linux da parte di un fornitore di software o ri-distribuzione di Linux da parte di un utente finale che contenga il codice UNIX così identificato viola i diritti di SCO tutelati dal DMCA”.

SCO ha inoltre iniziato a inviare a migliaia di licenziatari del suo sistema operativo UNIX System V una nota con la richiesta di fornire certificazione scritta di conformità all?accordo di licenza. Ecco i particolari.


Nella lettera inviata ai propri licenziatari SCO chiede, in particolare, che questi certifichino di non utilizzare codice UNIX proprietario all?interno del sistema operativo Linux o altri software basati su UNIX, di non aver consentito l?utilizzo illecito da parte dei propri dipendenti o fornitori del codice UNIX acquisito in licenza e di non aver violato le clausole di confidenzialità relative al codice UNIX avuto in licenza.

SCO, che ha chiesto ai destinatari di questa comunicazione di fornire una risposta entro la fine di gennaio, sostiene che, secondo i termini dell’accordo di licenza di UNIX System V, la mancata risposta o la mancanza di una piena certificazione di conformità ai termini dell?accordo le danno il diritto di porre termine al contratto e richiedere al licenziatario di interrompere l?utilizzo del software in questione.

Come si ricorderà, lo scorso giugno SCO revocò la licenza di Unix a
IBM
, una licenza che secondo SCO dava a Big Blue “il diritto di utilizzare, sviluppare, distribuire e vendere AIX”.

SCO afferma che sono oltre 6.000 i licenziatari di UNIX System V.

“Questi accordi di licenza – ha spiegato SCO in un comunicato – costituiscono la base legale su cui sono licenziati gli UNIX di classe enterprise presenti nel mercato. Tra questi, alcune delle principali aziende farmaceutiche, di servizi finanziari, del settore dei trasporti, dell?energia, automobilistico, dell?hardware e del software e 41 delle aziende Fortune 100”.

“Le iniziative varate oggi da SCO rappresentano la prosecuzione dell?impegno per la protezione dei nostri diritti sul sistema operativo UNIX, basato sull?evidenza sempre più chiara che codice sorgente e file di UNIX, di proprietà di SCO, sono stati usati illegalmente”, ha dichiarato Chris Sontag, senior vice president e general manager della divisione SCOsource di SCO Group. “Ciò che facciamo oggi è di comunicare formalmente ai licenziatari del codice sorgente di UNIX e ad alcuni utilizzatori commerciali di Linux che, in relazione alle proprietà intellettuali di SCO, sono tenuti al rispetto dei termini legali e al Digital Millennium Copyright Act”.

In un
articolo
apparso ieri su Groklaw, una risorsa informativa notoriamente pro open source, sembra emergere che
la situazione dei copyright relativa a UNIX System V sia tutt’altro che chiarita. In particolare, si fa notare come negli ultimi mesi SCO e
Novell abbiano registrato diversi copyright relativi alle stesse porzioni del codice sorgente di UNIX. Sebbene Groklaw affermi che “il fatto di registrare un copyright non significa, di per sé, che questo sia valido”, sembra ormai scontato che il duello combattuto fra SCO e Novell a suon di diritti d’autore possa risolversi solo in un’aula di tribunale.

Lo scorso 5 dicembre il giudice ha dato a SCO 30 giorni di
tempo
per mostrare le sue prove contro IBM.

Durante una conferenza stampa, ieri SCO ha comunicato i risultati dell’ultimo trimestre finanziario conclusosi il 31 ottobre: l’azienda ha riportato perdite nette per 1,6 milioni di dollari, una cifra che va comparata ai 2,7 milioni di dollari di perdite accumulate nello stesso periodo del 2002. Il fatturato è stato di 24,3 milioni di dollari, ossia il 57% in più dello scorso anno: quasi la metà, ovvero 10,3 milioni, è stato generato dalla divisione SCOsource, la stessa che gestisce il portafoglio di proprietà intellettuali dell’azienda.

Per l’intero esercizio 2003, la società ha registrato un utile netto di 5,3 milioni di dollari, che si confrontano con una perdita netta di 24,9 milioni di dollari nell’esercizio 2002. Se si esclude la spesa di 9 milioni di dollari per i compensi allo studio legale guidato da David Boies , la società avrebbe registrato un utile netto di esercizio di 14,3 milioni di dollari. Questa è la prima volta che SCO, prima nota come Caldera Systems, risulta in utile sull’intero esercizio. Inoltre, il fatturato 2003 è cresciuto del 23% a 79,3 milioni di dollari, rispetto ai 64,2 milioni dell’esercizio precedente.

“L’esercizio 2003 è stato un anno di eccezionale successo per SCO”, ha dichiarato Darl McBride, presidente e CEO della società. “Abbiamo registrato risultati finanziari record, compreso il primo anno di piena profittabilità. Il fatturato dell’anno è cresciuto di oltre il 23% sulla spinta sia dei nostri prodotti e servizi sia dell’iniziativa SCOsource. La nostra posizione finanziaria è notevolmente migliorata in seguito al collocamento di 50 milioni di dollari formalizzato nell’ottobre 2003 e la società ha chiuso l’esercizio 2003 con un bilancio solido, comprendente 64,4 milioni di dollari di liquidità. Questo dà a SCO le risorse e la flessibilità necessarie per continuare a proteggere la propria proprietà intellettuale su UNIX ed espandere il proprio business”.

“Nel 2004, in aggiunta al successo del programma di licensing SCOsource, andremo ancora oltre con le iniziative di licensing SCOsource legate alla proprietà intellettuale. Entrambe le azioni prevediamo porteranno fatturato incrementale e quindi crescita significativa per il futuro. Sebbene non sia possibile prevedere con esattezza i tempi nei quali questo incremento rilevante di fatturato si realizzerà, con oltre 3.000 contratti con i fornitori e 2,5 milioni di server con sistema operativo Linux la nostra fiducia di aumentare il fatturato legato all’iniziativa SCOsource non è mai stata così forte”, ha concluso McBride.

Update (ore 00:37): Su LWN.net è apparsa una risposta di Linus Torvalds alla lettera di SCO. Il papà del pinguino smentisce che il codice a cui si riferisce SCO sia di proprietà di quest’ultima o sia stato copiato in Linux dallo UNIX System V.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Esistono Chat sicure dove nessuno contr
    Esistono Chat sicure dove nessuno controlla guello che dici e quello che fai? una vola lo era msn messenger o mi sbaglio? Aiutatemi, e aiutate tutti coloro che vogliono avere un minimo di privacy e di tranquillita a comunicare liberamente !!! rispondetemi vi prego
  • SiN scrive:
    Forse perchè...
    una volta tanto, volevamo essere sicuri di essere NOI a scavare il tunnel in cui facciamo passare le nostre biglie.A differenza di tanti altri strumenti, internet di dà la possibilità di essere al contempo visibile e individualista.E abbiamo scoperto di essere in tenti, individualisti.Ma forse quelcuno siilludeva che gli individualisti, solo per il fatto di essere tali, si sarebbeo uniti?
  • Anonimo scrive:
    Regole
    R e g o l e di N a m i n g Versione - 1.2 B.0.1 Identificabilita' Il nome a domini richiesto per la registrazione di una entita' non deve essere fuorviante ne indurre casi di possibile ambiguita' con altre entita'. La RA Italiana puo' segnalare i possibili casi di contrasto con questo principio (vedi paragrafi D.1.1.9.2 e D.1.1.9.3) al richiedente, attivando le procedure di segnalazione ivi indicate. NOTA: e' consigliabile che il nome a domini scelto per la registrazione sia simile o al nome della entita' richiedente, oppure ad uno dei suoi servizi, prodotti, marchi etc., in modo da facilitare al massimo la identificazione del nome stesso con la entita' assegnataria. B.0.2 Coerenza Strutturale Il naming interno prescelto da una entita' puo' seguire un qualsiasi criterio definito dalla entita' stessa. Si suggerisce tuttavia di utilizzare una struttura di nomi che segua il piu' possibile la struttura organizzativa e/o amministrativa della entita' stessa. La RA Italiana non interviene comunque nelle decisioni interne di naming delle entita' che registrano un nome a domini.
  • Anonimo scrive:
    Ecco 1 bel uso della rete:
    http://www.ansa.it/rubriche/internet/2003-12-28_530176.htmlSe andrà avanti così (ed io sono sicuro di ciò) ne vedremo delle belle.....!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Intellettualeggiante piagnone!
    Massimo, sei il solito intellettualeggiante piagnone di sinistrese derivazione! Non potresti esprimerti in una forma meno masochistica e più virile? ti leggerei più volentieri!
    • Anonimo scrive:
      Re: Intellettualeggiante piagnone!
      D'accordo sull'intellettualeggiante piagnone.Caro Massimo, se la maggior parte della gente non facesse un uso distorto della rete (leggi acaparrarsi migliaia di brani e centinania di film e programmi) oggi non saremmo qui a discutere di leggi restrittive. Prendine atto: siamo rimasti in pochi a vedere la rete come era all'inizio, un luogo di scambio e di reciproco arricchimento... sono passati 10 anni e se parlo del mio glorioso 486 i ragazzini neppure sano cosa sia... tutti intenti a scaricare l'inverosimile da winamix... La rete è cambiata, è triste doverlo dire ma si sarebbe salvata solo rimanendo una cosa elitaria come era in principio, ormai è tardi, c'è stato il far west e ora è arivato il pistolero pagato dai maggiorenti a fare lo sceriffo e a rimettere ordine. A noi non resta che stare nascosti dietro le finestre di casa sperando che le acque si calmino prima possibile..- Scritto da: Anonimo
      Massimo, sei il solito intellettualeggiante
      piagnone di sinistrese derivazione! Non
      potresti esprimerti in una forma meno
      masochistica e più virile? ti leggerei più
      volentieri!
      • Anonimo scrive:
        Re: Intellettualeggiante piagnone!
        - Scritto da: Anonimo
        D'accordo sull'intellettualeggiante piagnone.

        Caro Massimo, se la maggior parte della
        gente non facesse un uso distorto della rete
        (leggi acaparrarsi migliaia di brani e
        centinania di film e programmi) oggi non
        saremmo qui a discutere di leggi
        restrittive.
        Prendine atto: siamo rimasti in pochi a
        vedere la rete come era all'inizio, un luogo
        di scambio e di reciproco arricchimento...
        sono passati 10 anni e se parlo del mio
        glorioso 486 i ragazzini neppure sano cosa
        sia... tutti intenti a scaricare
        l'inverosimile da winamix...

        La rete è cambiata, è triste doverlo dire ma
        si sarebbe salvata solo rimanendo una cosa
        elitaria come era in principio, ormai è
        tardi, c'è stato il far west e ora è arivato
        il pistolero pagato dai maggiorenti a fare
        lo sceriffo e a rimettere ordine.

        A noi non resta che stare nascosti dietro le
        finestre di casa sperando che le acque si
        calmino prima possibile..

        - Scritto da: Anonimo

        Massimo, sei il solito
        intellettualeggiante

        piagnone di sinistrese derivazione! Non

        potresti esprimerti in una forma meno

        masochistica e più virile? ti leggerei più

        volentieri!Mi spieghi cosa centra il 486?-_-Navigo sulla rete dal '94 è ho vissuto questo sviluppo informatico. Che differenza c'è tra un 486 o un 2800 Xp...? B'è ti dico solo una cosa: "le comodità" e quindi gli interessi cambiano, ma non toglie il fatto di poter far uso di questi strumenti in modo intelligente. Il bello di intrnet è che ha tantissime sfumature ed è ricco diqualsiasi cosa che tu voglia. Se ora tu dici che stai contro ragazzini che navigano e assummono attegiamenti infantili o riempiono hd con centinaia di brani mp3 allora cosa pensi che ti dica? è naturale.... come un ragazzino fuori si diverte rumorosamente, farà lo stesso su internet. E poi non mi dire che non hai mai fatto uso di uno strumento p2p in vita tua? la gente ipocrita come te, che si crede superiore non và a risolvere nulla! E se vogliamo dirla tutta perchè tu, "veterano", non fai qualcosa per sensibilizzare altri nuovi navigatori ad assumere un atteggiamento piu sano e sopratutto non menefreghista? almeno per capire in un futuro anche leggi assurde che vengono approvate!L'articolo scritto lo approvo e sono certo che non cambierà mai nulla ne nel mondo reale ne su quello virtuale finchè l'umanità sarà inginocchiata davanti al Dio Denaro!
    • Anonimo scrive:
      Re: Intellettualeggiante piagnone!
      - Scritto da: Anonimo
      Massimo, sei il solito intellettualeggiante
      piagnone di sinistrese derivazione! Non
      potresti esprimerti in una forma meno
      masochistica e più virile? ti
      leggerei più volentieri!Certo. Scommetto che se usasse un bel frasario tipo leghista, magari condito dalle virili affermazioni tipo "er pecora" ( se sai chi è, ma credo di si ....), ti piacerre molto di più.Il problema è che, comunque, non capiresti assolutamente il senso della sua denuncia, perchè ti manca la coscienza civile per poterlo capire.E in quanto all' uso semil-diffamatorio della cultura di sinistra, allo stesso modo, non credo tu possa citarla, visto che ,di cultura, ne sai VERAMENTE poco.Saluti cari
    • Anonimo scrive:
      Re: Intellettualeggiante piagnone!
      HA SCRITTO BENISSIMO !!! Sei Tu che devi avere pazienza e leggere con CALMA sino alla fine !!! Saluti da TA"Arcidiavolo" Belfagor ==================================Modificato dall'autore il 13/01/2004 15.26.14
  • Anonimo scrive:
    Happy birthday to you...
    In effetti ogni volta che si canta la canzoncina di buon compleanno si dovrebbero pagare le royalties alla AOL Time Warner (visto il profondo rosso in cui naviga il colosso numero uno al mondo gli farebbero comodo....) Comunque se il buon senso prevarra' i diritti delle canzoni vecchie come il cucco dovrebbero scadere, sempre che non vincano come al solito le major discografiche.
    • Anonimo scrive:
      Re: ***** ****** ** you...
      Non solo per cantarla, anche per scriverne il testo, come hai appena fatto tu, il cui ip è stato loggato ed è a disposizione della polizia postale e della siae ghghghgh- Scritto da: Anonimo
      In effetti ogni volta che si canta la
      canzoncina di buon compleanno si dovrebbero
      pagare le royalties alla AOL Time Warner
      (visto il profondo rosso in cui naviga il
      colosso numero uno al mondo gli farebbero
      comodo....)
      Comunque se il buon senso prevarra' i
      diritti delle canzoni vecchie come il cucco
      dovrebbero scadere, sempre che non vincano
      come al solito le major discografiche.
  • Anonimo scrive:
    noi ci stiamo provando... almeno!!!
    alche cosa bisogna fare... questo è chiaro. Sparsi siamo solo tante pecore da sfruttare per i padroni (politici), uniti saremo una forza. Noi ci stiamo provando, con la "lanuovaitalia.org" , lanciamo un'appello a tutti i navigatori e non. Abbiamo bisogno di voi!!! L'UNIONE FA LA FORZA... il resto verrà dopo..., il futuro lo possiamo creare insieme, secondo le nostre esigenze, non adattandoci a quello che vogliono o decidono quegli imbecilli dei nostri governanti. E non dite che è meglio stare a guardare dalla finestra, pensando che nulla potrà più cambiare o peggio vi rintanate in casa pensando tanto quì non piove ancora... NON PER MOLTO!!! ASPETTATE E VEDRETE.
    • Anonimo scrive:
      Re: noi ci stiamo provando... almeno!!!
      - Scritto da: Anonimo
      qualche cosa bisogna fare... questo è
      chiaro. Sparsi siamo solo tante pecore da
      sfruttare per i padroni (politici), uniti
      saremo una forza. Noi ci stiamo provando,
      con la "lanuovaitalia.org" , lanciamo
      un'appello a tutti i navigatori e non.
      Abbiamo bisogno di voi!!! L'UNIONE FA LA
      FORZA... il resto verrà dopo..., il futuro
      lo possiamo creare insieme, secondo le
      nostre esigenze, non adattandoci a quello
      che vogliono o decidono quegli imbecilli dei
      nostri governanti. E non dite che è meglio
      stare a guardare dalla finestra, pensando
      che nulla potrà più cambiare o peggio vi
      rintanate in casa pensando tanto quì non
      piove ancora... NON PER MOLTO!!! ASPETTATE E
      VEDRETE.Cito dal tuo sito:[cut] 4- Essendo un Movimento in formazione, per ora, non avrà strutture organizzative standardizzate. Avrà un COMITATO NAZIONALE, composto da un rappresentante di ogni Regione e di ogni Comunità all?Estero (in numero sempre dispari 21, 31, ecc.), che al suo interno eleggerà, a maggioranza, il PORTAVOCE, che coordina, dirige e rappresenta a tutti gli effetti (legali, economici, burocratici, politici ecc.) il Movimento.5- All?interno del COMITATO NAZIONALE saranno assegnate le varie cariche (Amministratore, Segretario e Responsabili dei vari settori) i cui componenti, per il periodo transitorio di costituzione, saranno scelti solo tra i soci fondatori del Movimento.[cut]Ma un po' meno di gerarchia piramidale no ?Sembra di stare nel cda di una corporation multinazionale.....Comunque non ho capito ne il PERCHE' ne il COME, e non mi sembrano aspetti secondari. Voler combattere contro TUTTE le inguistizie non e' un po' troppo ambizioso e difficilmente manutenibile ?Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: noi ci stiamo provando... almeno!!!
        - Scritto da: Anonimo
        Ma un po' meno di gerarchia piramidale no ?
        Sembra di stare nel cda di una corporation
        multinazionale.....Heh, ma si chiama lanuovaitalia e si autoclassifica come un "movimento". Come per Shpalman, il nome dice tutto.
        Comunque non ho capito ne il PERCHE' ne il
        COME, e non mi sembrano aspetti secondari.Perche` i movimenti in genere sono roba politica, e la roba politica e` solo blablabla. E` normale, lo deve fare.
        Voler combattere contro TUTTE le inguistizie
        non e' un po' troppo ambizioso e
        difficilmente manutenibile ?Si`, ma rende il movimento istantaneamente simpatico.Si chiama propaganda.Fortunatamente internet e l'informatica in generale hanno ancora poco a che vedere con la politica.
        • Anonimo scrive:
          Re: noi ci stiamo provando... almeno!!!
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo


          Ma un po' meno di gerarchia piramidale no
          ?

          Sembra di stare nel cda di una corporation

          multinazionale.....

          Heh, ma si chiama lanuovaitalia e si
          autoclassifica come un "movimento". Come per
          Shpalman, il nome dice tutto.


          Comunque non ho capito ne il PERCHE' ne il

          COME, e non mi sembrano aspetti secondari.

          Perche` i movimenti in genere sono roba
          politica, e la roba politica e` solo
          blablabla. E` normale, lo deve fare.


          Voler combattere contro TUTTE le
          inguistizie

          non e' un po' troppo ambizioso e

          difficilmente manutenibile ?

          Si`, ma rende il movimento istantaneamente
          simpatico.
          Si chiama propaganda.

          Fortunatamente internet e l'informatica in
          generale hanno ancora poco a che vedere con
          la politica.E' l'impressione che ho avuto anche io; comunque, ognuno fa quello che puo' e che vuole.Puo' anche essere che un movimento di politici (o giornalisti o filosofi che siano) riescano a smuovere qualcosa: l'importante e' che siano in buona fede.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Belle parole, nessun fatto
    - "Papa' dov'eri tu quando hanno tolto la liberta' di parola su Internet ?"- "Mi facevo le pippe sui forum di PI":-)L'aggregazione non avviene sulle parole, a meno che non vogliate fare una congrega di giornalisti, politici o filosofi :-)Si fa attorno ad iniziative concrete, progetti. E bisogna fare SACRIFICI. Bisogna sacrificare il proprio tempo, le proprie risorse, a volte addirittura dei soldi (e qui normalmente inizia il fuggi-fuggi generale :-) ). E' facile dire "aggregriamoci" limitandosi a quello: chi mai volete che si aggreghi ? A cosa ? Perche' ?La causa di Luca Armani e' un buon esempio di oggetto di aggregazione. Ma ci sono MILIONI di altre cause per cui val la pena battersi. Se non sapete trovarle, allora, mi spiace, ma secondo me non potete fare nulla, neanche lamentarsi per la mancanza di aggregazione. GrazieCiaoGM
    • Anonimo scrive:
      Re: Belle parole, nessun fatto
      - Scritto da: Anonimo
      Ma ci sono
      MILIONI di altre cause per cui val la pena
      battersi. Se non sapete trovarle, allora, mi
      spiace, ma secondo me non potete fare nulla,
      neanche lamentarsi per la mancanza di
      aggregazione. Fortunatamente hai aggiunto un "secondo me", perche` il discorso e` piuttosto sballato. Cioe`, io ti tiro una martellata su un dito, tu di certo puoi farci poco almeno in quel momento (poi, magari, me la restituisci). E secondo il tuo ragionamento non hai neanche il diritto di dire "AHI!" ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Belle parole, nessun fatto
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Ma ci sono

        MILIONI di altre cause per cui val la pena

        battersi. Se non sapete trovarle, allora,
        mi

        spiace, ma secondo me non potete fare
        nulla,

        neanche lamentarsi per la mancanza di

        aggregazione.

        Fortunatamente hai aggiunto un "secondo me",
        perche` il discorso e` piuttosto sballato.
        Cioe`, io ti tiro una martellata su un dito,
        tu di certo puoi farci poco almeno in quel
        momento (poi, magari, me la restituisci). E
        secondo il tuo ragionamento non hai neanche
        il diritto di dire "AHI!" ?No, puoi dire AHI!, anche perche' e' un riflesso incondizionato.Il punto e': cosa fai dopo che hai detto AHI! ?Cerchi di opporti a tutte le ingiustizie umane (cercando peraltro qualcuno che ti dia retta) o cerchi di opporti a coloro che tirano martellate sulle dita, cercando magari di aggregarti con altri cui hanno martellato le dita ?Quello che volevo dire e' che se neanche ti accorgi che ti hanno martellato il dito (il PERCHE') non sarai in grado di porvi rimedio (il COME).Sento persone che si LAMENTANO DI TUTTO e, CONTEMPORANEAMENTE, NON RIESCONO A TROVARE UNA CAUSA per cui battersi: e' paradossale, non trovi ? Metaforicamente, credo una martellata sul dito non sia sufficiente a smuovere certe coscienze: aspettano una martellata in testa, o sul portafoglio.CiaoGM
  • Anonimo scrive:
    tu cosa proponi, mante?
    ru cosa ci proponi di bello, oltre a salire in cima al nostro mucchio di immondizie e dirci che puzza?
  • DoubleGJ scrive:
    che siamo nella cacca già lo sapevo ma..
    che siamo nella cacca già lo sapevo ma personalmente ho sempre preferito combattere i problemi. Purtroppo non è facile combattere da solo e ne sono conscio.Ho scelto però di essere ottimista nella vita, nonostante la cacca che galleggia nella vasca e quindi, dove arrivo con le mani, la prendo e la butto nel cesso.....e dove non arrivo....spero in qualcuno che mi tenda la mano per aiutarmi.....la cosa fondamentale che mi fa riprendere nei momenti di riflessione violenta è che posso sempre alzarmi dalla sedia e spegnere il pc che equivale ad uscire dalla vasca......il problema è che al massimo mi ritrovo a vivere nel cesso.Mi piacerebbe formare un gruppo di presone che credono negli ideali in cui credo io e che insieme potremmo chiamare altre persone e poi altre ancora per rivaleggiare le ingiustizie che ci stanno facendo. Internet può darci la possibilità di organizzarci meglio... ma quando poi penso al momento in cui ci dovremo mettere in prima linea so già, come mi è successo in passato, di tendere una mano a qualcuno che non mi sorreggerà.Arieti da sfondamento come me non ce ne sono molti, e gli arieti invecchiano e si stancano.Avrei accettato con + piacere l'articolo se alla fine avessi trovato una proposta o una conclusione con qualche soluzione buttata qua e la ma probabilmente lo scrittore è vecchio e stanco(ovviamente parlo di combattività).Diciamo che pensieri come i suoi a me vengono tutti i giorni che fa il Signore, purtroppo non avendo soluzioni pratiche evito però di scriverli e pubblicarli su internet, dove, utenti scontenti come me rispondono con un commento del tutto inutile come il mio. Articolo inconcludente merita però un commento assolutamente inconcludente. Non cambia il fatto che condivido i problemi che ci sono ma sono contrario al fatto che se mi danno in c**o devo lasciarmi inc****e lamentandomi. Dove posso spalo merda e consiglio a tutti di fare lo stesso, la merda non finirà mai ma almeno avremo un posto dove cacare.DoubleGJ pieno di Disgusto ed Apprensione==================================Modificato dall'autore il 26/12/2003 2.08.35
    • DoubleGJ scrive:
      Re: che siamo nella cacca già lo sapevo ma..
      era una mia metafora per farvi capire delle cosenon devi ampliare la mia metafora in maniera sbagliatadevi leggere e rispondere a parole tue :Pe cmq tuche mi rispondimi tendi una manoanche se non lo sai.....e adesso, aiutami a raccogliere la cacca :))) (skerzo sono ironico)DoubleGJ che apprezza le risposte
  • Anonimo scrive:
    Il consumatore non lo sa.....
    ...ma il potere è dalla sua parte!Io non comprerò più nulla di Armani!S.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il consumatore non lo sa.....
      - Scritto da: Anonimo
      ...ma il potere è dalla sua parte!
      Io non comprerò più nulla di Armani!
      S.Beato te!!!Io non ho mai comprato nulla di quel tizio e ora ho buone ragioni per continuare a non comprare cose sue.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il consumatore non lo sa.....
      - Scritto da: Anonimo
      ...ma il potere è dalla sua parte!
      Io non comprerò più nulla di Armani!
      S.neanche un timbro?
  • Mechano scrive:
    Dividi et Impera
    Io penso che sia un disegno ben preciso quello dietro ai mass media. Penso che TV, stampa e portali mass-mediatici abbiano avviato da tempo un lavoro di fino il cui scopo e' produrre una generazione di utenti consumisti e disorganizzati. Penso che la politica, la storia e quanto possa rendere un individuo un po' piu' conscio dei pericoli che hanno scatenato i passati eventi, sono discipline che non si studiano piu' (per bene), a cui non si da piu' tanta importanza, per creare degli individui che vivono "alla giornata". Penso che tutti i falsi idoli, l'amore per il denaro e la conseguente difficolta' nel farlo (stipendi da fame) e conservarlo (prezzi dei beni indecenti) per chi non ne ha, sono dei fenomeni del nostro tempo voluti e ben studiati. E metodi sono chiari... Penso che i sempre maggiori costi e la pessima qualita' dell'istruzione siano una delle cause principali di questo stato di cose.La Tv ha un ruolo importantissimo e viene ben sfruttata per creare schiavi consumisti e ben ignoranti. Con la sua spettacolarizzazione degli eventi, l'esaltazione della mediocrita', e le informazioni sapientemente ritagliate e filtrate.Io non credo che siamo zotici e ignoranti per nostro volere, ma che la nostra difficolta' a unirci e organizzarci contro sfruttamenti e tentativi di schiavizzazione sia reale ma indotta artificialmente.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
    • Orsogrigio scrive:
      Re: Dividi et Impera
      Assolutamente esatto
    • Orsogrigio scrive:
      Re: Dividi et Impera
      Assolutamente esatto
    • Sandro kensan scrive:
      Re: Dividi et Impera
      - Scritto da: Mechano

      Io penso che sia un disegno ben preciso
      quello dietro ai mass media.Concordo Mechano, come spesso mi capita...Un buon consumatore deve prima essere ignorante, in effetti la pubblicità ha presa soprattutto su gente di poca istruzione e che non si interessa. La pubblicità fa girare l'economia e tutti ti dicono grazie...
    • Anonimo scrive:
      Re: Dividi et Impera
      - Scritto da: Mechano

      Io penso che sia un disegno ben preciso
      quello dietro ai mass media.
      Penso che TV, stampa e portali
      mass-mediatici abbiano avviato da tempo un
      lavoro di fino il cui scopo e' produrre una
      generazione di utenti consumisti e
      disorganizzati.
      Penso che la politica, la storia e quanto
      possa rendere un individuo un po' piu'
      conscio dei pericoli che hanno scatenato i
      passati eventi, sono discipline che non si
      studiano piu' (per bene), a cui non si da
      piu' tanta importanza, per creare degli
      individui che vivono "alla giornata".

      Penso che tutti i falsi idoli, l'amore per
      il denaro e la conseguente difficolta' nel
      farlo (stipendi da fame) e conservarlo
      (prezzi dei beni indecenti) per chi non ne
      ha, sono dei fenomeni del nostro tempo
      voluti e ben studiati. E metodi sono
      chiari...

      Penso che i sempre maggiori costi e la
      pessima qualita' dell'istruzione siano una
      delle cause principali di questo stato di
      cose.

      La Tv ha un ruolo importantissimo e viene
      ben sfruttata per creare schiavi consumisti
      e ben ignoranti. Con la sua
      spettacolarizzazione degli eventi,
      l'esaltazione della mediocrita', e le
      informazioni sapientemente ritagliate e
      filtrate.

      Io non credo che siamo zotici e ignoranti
      per nostro volere, ma che la nostra
      difficolta' a unirci e organizzarci contro
      sfruttamenti e tentativi di schiavizzazione
      sia reale ma indotta artificialmente.

      --
      Ciao.
      Mr. Mechano
      mechano@punto-informatico.itè tutto perfettamente esatto, ma è anche vero che c'è troppa gente che non è in grado di cogliere i disegni che stanno sotto certi fenomeni, e questo è una colpa comunque. Seconda colpa: la gente non sa assolutamente più aggregarsi per una causa che faccia bene a tutti, proprio come dice Mantellini.
  • Anonimo scrive:
    Armani Vs. armani
    Ragazzi, a me sembra abbastanza chiaro che l'articolo intenda smuovere le coscienze riguardo al caso armani.it .Volete iniziare a fare qualcosa per la libertà in Internet? Perchè non iniziare con il firmare la petizione online http://www.petitiononline.com/25032003/petition.html . Quando io ho firmato erano solo 1367 firme, un po' pochine visti i lettori di Punto Informatico.In fondo che vi costa?:
    • ryoga scrive:
      Re: Armani Vs. armani
      Ci costa che a volte c'e' chi non la pensa come te.Armani Luca? Uno dei tanti italiani che ha "sfruttato" il suo cognome per ottenere pubblicita' gratuita.Tanzi? Uno che ha "sfruttato" la sua posizione per trasferire all'estero 3.95 miliardi di euro ( vedi Parmalat )
      • Anonimo scrive:
        Re: Armani Vs. armani
        - Scritto da: ryoga
        Ci costa che a volte c'e' chi non la pensa
        come te.Bene, allora non firmare e stattene nel tuo buco.
        Armani Luca? Uno dei tanti italiani che ha
        "sfruttato" il suo cognome per ottenere
        pubblicita' gratuita.Pubblicità? Forse sì, ma mi pare che ci stia rimettendo un po' anche in salute e se un giorno ti capiterà di doverti battere contro un'azienda economicamente molto più forte di te (a me è successo) capirai che certe cose sono snervanti e veramente ti segnano fisicamente.In un'altra risposta tu dici "....da 2000 anni a questa parte, non c'e' stato in nessun periodo storico una presa di posizione da parte dei cittadini italiani in modo da creare qualcosa di costruttivo. ...Sii realista....con 100.000 persone con il tuo pensiero....che cosa speri di ottenere?"Beh, a qualcuno non piace essere "pratico" o forse in realtà solo "comodo" come pensi tu ed io una presa di posizione preferisco prenderla, sarà forse un carattere che a te manca ma preferisco ancora sognare e quindi oppormi a situazioni che ritengo ingiuste.Lo strano è che sembri criticare queste persone per poi comportarti nello stesso modo nascondendo la testa sotto terra.Le Rivoluzioni come le Resistenze fanno parte della storia e non sono mai partite da una presa di posizione di tutti i cittadini, però di sicuro hanno fatto la loro parte per cambiare il corso della storia.Iniziamo a vincere qualche battaglia poi vediamo come andrà la guerra...
        • ryoga scrive:
          Re: Armani Vs. armani
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: ryoga

          Ci costa che a volte c'e' chi non la pensa

          come te.

          Bene, allora non firmare e stattene nel tuo
          buco.Ok....io resto nel mio buco, e te non venire a spammare qui sul forum.Io odio gli spammers

          Armani Luca? Uno dei tanti italiani che ha

          "sfruttato" il suo cognome per ottenere

          pubblicita' gratuita.

          Pubblicità? Forse sì, ma mi pare che ci stia
          rimettendo un po' anche in salutegliel'ha ordinato il medico? qualcuno gli ha detto che quel dominio e' suo per "diritto di nascita"? o qualcuno gli ha detto che facendo lo sciopero della fame si ottiene quel che non si puo' ottenere? Per me puo' anche ammazzarsi....son problemi suoi
          e se un
          giorno ti capiterà di doverti battere contro
          un'azienda economicamente molto più forte di
          te (a me è successo) capirai che certe cose
          sono snervanti e veramente ti segnano
          fisicamente.Ho combattuto anche io....ma sai una cosa....io credo nella giustizia ( quella che non si lascia corrompere.....-e per un caso di basso livello un'azienda non corrompe- ) e quindi se la giustizia mi da torto, MOLTO PROBABILMENTE, sono dalla parte del torto.
          In un'altra risposta tu dici "....da 2000
          ...Sii realista....con 100.000 persone con
          il tuo pensiero....che cosa speri di
          ottenere?"

          Beh, a qualcuno non piace essere "pratico" o
          forse in realtà solo "comodo" come pensi tu
          ed io una presa di posizione preferisco
          prenderla, sarà forse un carattere che a te
          manca ma preferisco ancora sognare e quindi
          oppormi a situazioni che ritengo ingiuste.ritenere ingiuste, non significa che siano ingiuste.O dato che "ritengo ingiusto" che altre persone possano regalare ai propri figli la PS2, a me e' permesso rubare una PS2 per regalarla a mio figlio?La giustizia e' super-partes e non e' fatta da " ha ragione il piccolo perche' il grosso fa il prepotente ".Se riesci a essere obiettivo e a pensare che MOLTO probabilmente la personcina Luca ha "sfruttato" il suo cognome, allora forse capirai di quanto e' insulsa questa petizione.

          Lo strano è che sembri criticare queste
          persone per poi comportarti nello stesso
          modo nascondendo la testa sotto terra.

          Le Rivoluzioni come le Resistenze fanno
          parte della storia e non sono mai partite da
          una presa di posizione di tutti i cittadini,
          però di sicuro hanno fatto la loro parte per
          cambiare il corso della storia.
          Iniziamo a vincere qualche battaglia poi
          vediamo come andrà la guerra...
          • Anonimo scrive:
            Re: Armani Vs. armani
            - Scritto da: ryoga

            Ho combattuto anche io....ma sai una
            cosa....io credo nella giustizia ( quella
            che non si lascia corrompere.....-e per un
            caso di basso livello un'azienda non
            corrompe- ) e quindi se la giustizia mi da
            torto, MOLTO PROBABILMENTE, sono dalla parte
            del torto.Non si sta parlando di corruzione, ora sei te che dall'alto della tua sapienza sei poco pratico: il lato economico della questione è magari poco rilevante per Luca Armani ma lo è di sicuro per Giorgio Armani e con il suo potere economico, conoscenze, mezzi il gioco è sicuramente facile.
            ritenere ingiuste, non significa che siano
            ingiuste.A logica chiunque direbbe così però un avvocato comunque può facilmente stravolgere qualsiasi concetto e vista l'assenza di leggi chiare riguardanti Internet il gioco è ancora più facile.
            O dato che "ritengo ingiusto" che altre
            persone possano regalare ai propri figli la
            PS2, a me e' permesso rubare una PS2 per
            regalarla a mio figlio?No, perchè qui la Legge parla chiaro.
            La giustizia e' super-partes e non e' fatta
            da " ha ragione il piccolo perche' il grosso
            fa il prepotente ".La Giustizia di solito fa esattamente il contrario o meglio il "grosso" ha possibilità e mezzi per costringere il "piccolo" anche usando la Giustizia a suo vantaggio.... di nuovo sei poco pratico.
            Se riesci a essere obiettivo e a pensare che
            MOLTO probabilmente la personcina Luca ha
            "sfruttato" il suo cognome, allora forse
            capirai di quanto e' insulsa questa
            petizione.Ha esercitato il suo diritto di registrare un sito a suo nome prima di uno stilista, non si è accaparrato siti con nomi di marchi famosi a caso.Se i pubblicitari ed i consulenti di Giorgio Armani dormono peggio per lui, li rimandi a casa.Secondo me piuttosto di un'azione legale sarebbe stato molto miglie per entrambi un accordo economico ovviamente adeguato.Comunque mi risulta che anche la registrazione di @rmani.it abbia provocato le ire dello stilista ed in un'altra causa simile negli USA abbia perso: da notare che in questo caso la controparte fosse piuttosto facoltosa ....che strano!
          • Anonimo scrive:
            Re: Armani Vs. armani

            La Giustizia di solito fa esattamente il
            contrario o meglio il "grosso" ha
            possibilità e mezzi per costringere il
            "piccolo" anche usando la Giustizia a suo
            vantaggio.... di nuovo sei poco pratico.
            Mi viene in mente il detto:" La giustizia e la legge sono parenti molto alla lontana e spesso non si parlano nemmeno".

            Se riesci a essere obiettivo e a pensare
            che

            MOLTO probabilmente la personcina Luca ha

            "sfruttato" il suo cognome, allora forse

            capirai di quanto e' insulsa questa

            petizione.La personcina Luca potrebbe essersi dimostrata un pò più sveglia di chi "gradassamente" siede sugli allori di un successo aziendale consolidato e che forse proprio per questo non si era accorto, per sua colpa (mi sembra che questo sia elementare da capire) delle potenzialità di internet e si è svegliato , con prepotenza, un pò tardi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Armani Vs. armani
        - Scritto da: ryoga
        Ci costa che a volte c'e' chi non la pensa
        come te.Un conto e' non pensarla come lui, un altro e' non pensarla come migliaia e potenzialmente milioni di persone.Guardati intorno e dimmi sinceramente quante persone trovi scandalizzate dalla vicenda in oggetto.
        Armani Luca? Uno dei tanti italiani che ha
        "sfruttato" il suo cognome per ottenere
        pubblicita' gratuita.Te l'ha detto tuo cuggino !?Premesso che potrebbe essere come dici (ma anche il contrario, naturalmente) non puoi affermarlo con sicurezza.Secondo la tua logica, io cittadino comune non potrei registrare un dominio con il mio cognome SE quest'utimo appartiene a qualche personaggio "importante". Personaggio importante che comunque si e' svegliato tardi e a dominio gia' assegnato.Riguardo all' infelice frase dei "tanti italiani che sfruttano", ultimamente mi pare ce ne siano pochi di italiani che sfruttano e non navigano certo su PI, ma decidono per noialtri... e stai pur certo che prima o poi lo faranno anche con te, qualunque motivazione logica tu possa portare a sostegno della tua tesi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Armani Vs. armani
          Sono pienamente d'accordo, non ci sarebbe nemmeno bisogno di aggiungere niente se non che per qualche misterioso motivo (subalternità ereditaria? servilismo genetico?) parecchia gente ritiene - a priori e per principio - che se due hanno lo stesso cognome questo appartenga al più famoso dei due e /o se il meno famoso dei due osa utilizzare ciò che gli ha lasciato SUO PADRE (il cognome, n.d.r.) lo fa necessariamente per scopi pubblicitari e non semplicemente perchè quello è il suo dannato nome.Ma se il povero L.A. avesse messo su invece di un sito internet una ditta di facchinaggio, G.A. gli sarebbe andato a rompere il cazzo perchè non poteva scrivere "Armani" sui furgoni? Col cazzo, te lo dico io.E' evidente che il finocchio stilista, più ricco e famoso della controparte, ha USURPATO il diritto altrui a suon di bigliettoni.Al posto suo avrei lavato l'offesa facendo scorrere sangue, non petizioni.Er monnezza
          • Anonimo scrive:
            Re: Armani Vs. armani
            - Scritto da: Anonimo
            E' evidente che il finocchio stilista, più
            ricco e famoso della controparte, ha
            USURPATO il diritto altrui a suon di
            bigliettoni.Al posto suo avrei lavato
            l'offesa facendo scorrere sangue, non
            petizioni.

            Er monnezzaFai scorrere inchiostro, se proprio vuoi di colore rosso -Smile!!!- su queste pagine. Ci divertiamo di più.
    • Anonimo scrive:
      Re: Armani Vs. armani
      A tutti noi italiani giova di piu' che chiunque nel mondo, selezionando www.armani.it, veda il sito del famoso stilista o quello del timbrificio? Io sono per la prima ipotesi e, almeno in questo caso,non e' una lotta tra il piu' debole o il piu' forte, ma tra gli interessi nazionali e quelli del singolo. Armani e' un nostro importante e positivo simbolo nel mondo: dobbiamo difenderlo e non esserne individiosi. E' come se il sig. Ferrara registrasse il sito ferrara.it.
      • nglrossi scrive:
        Re: Armani Vs. armani
        - Scritto da: Anonimo
        A tutti noi italiani giova di piu' che
        chiunque nel mondo, selezionando
        www.armani.it, veda il sito del famoso
        stilista o
        quello del timbrificio?Non ci cambia una ceppa in entrambi i casi. O hai qualche intrallazzo con giorgio e ti paga le impression ;) Questo nazionalismo da bar dello sport è un po' ridicolo, non va piu' neanche in FranciaIo sono per la prima
        ipotesi e, almeno in questo caso,non e' una
        lotta tra il piu' debole o il piu' forte, ma
        tra gli interessi nazionali e quelli del
        singolo. Armani e' un nostro importante e
        positivo simbolo nel mondo: dobbiamo
        difenderlo e non esserne individiosi.Sei di comunione e liberazione o ti hanno lobotomizzato?
        E'
        come se il sig. Ferrara registrasse il sito
        ferrara.it.Esempio che calza a pennello, una sola domanda: in questo caso il simbolo importante e positivo nel mondo da difendere e enon invidiare e il sig. Ferrara o Ferrara?
      • Anonimo scrive:
        Re: Armani Vs. armani
        - Scritto da: Anonimo
        A tutti noi italiani giova di piu' che
        chiunque nel mondo, selezionando
        www.armani.it, veda il sito del famoso
        stilista o
        quello del timbrificio? A noi italiani gioverebbe di più avere imprenditori tanto svegli da non accorgersi con tanto ritardo dell'importanza di internet e poi fare i prepotenti per recuperare il tempo perduto.Di imprenditori dormienti e che non fanno il loro dovere ( ossia quello di innovare senza pigrizia mentale, prima che fisica) la mia Italia non ha bisogno e forse, se ci pensi, nemmeno la tua.Ne va del tuo posto di lavoro, o no?
    • Anonimo scrive:
      con la mia siamo a 2863
      Io non comprerò più nulla di ArmaniS.
      • Anonimo scrive:
        Re: con la mia siamo a 2863
        - Scritto da: Anonimo
        Io non comprerò più nulla di Armani
        S.Considerando i suoi prezzi, sarebbe meglio dire che io continuerò, a maggior ragione ora, a non comprare nulla da Giorgio Armani.
        • Anonimo scrive:
          Re: con la mia siamo a 2863
          - Scritto da: Anonimo
          Considerando i suoi prezzi, sarebbe meglio
          dire che io continuerò, a maggior ragione
          ora, a non comprare nulla da Giorgio Armani.Purtroppo non siamo noi il loro target, quindi immagino sia indifferente.In ogni caso e' un bene che si parli di questa squallida vicenda e per questo ringrazio PI. Se altri facessero lo stesso saremmo un po' meno Banana Republic.
    • Anonimo scrive:
      è una petizione del cazzo
      - Scritto da: Anonimo
      Ragazzi, a me sembra abbastanza chiaro che
      l'articolo intenda smuovere le coscienze
      riguardo al caso armani.it .

      Volete iniziare a fare qualcosa per la
      libertà in Internet? Perchè non iniziare con
      il firmare la petizione online
      http://www.petitiononline.com/25032003/petiti

      In fondo che vi costa?

      :ma l'hai letta prima di firmarla?non dice niente, non chiede niente.l'avrei firmata ma è talmente sconclusionata, inconcludente ... non serve a niente.la petizione sull'editoria di PI, quella era ben scritta e significava qualcosa.ma eravamo in CINQUANTAMILA e cosa è successo ?NIENTE.
    • Anonimo scrive:
      E' 1 petizione del cazzo2!!!
      Non me ne frega niente di Armani:io vesto quasi esclusivamente roba usata e pagata niente opochissimo...............
    • Anonimo scrive:
      Re: Armani Vs. armani
      - Scritto da: Anonimo
      Ragazzi, a me sembra abbastanza chiaro che
      l'articolo intenda smuovere le coscienze
      riguardo al caso armani.it .

      Volete iniziare a fare qualcosa per la
      libertà in Internet? Perchè
      non iniziare con il firmare la petizione
      online
      www.petitiononline.com/25032003/petition.html

      In fondo che vi costa?

      : R e g o l e di N a m i n g Versione - 1.2 B.0 Criteri Generali Questa sezione descrive i principi fondamentali e le caratteristiche a cui i nomi a domini devono rispondere. Si tratta di direttive generali la cui applicazione e verifica e' compito della RA Italiana. In caso vi sia contestazione da parte del richiedente sulla applicazione di tali principi, la RA Italiana convochera' il comitato di arbitrazione descritto nel punto E. B.0.1 Identificabilita' Il nome a domini richiesto per la registrazione di una entita' non deve essere fuorviante ne indurre casi di possibile ambiguita' con altre entita'. La RA Italiana puo' segnalare i possibili casi di contrasto con questo principio (vedi paragrafi D.1.1.9.2 e D.1.1.9.3) al richiedente, attivando le procedure di segnalazione ivi indicate. NOTA: e' consigliabile che il nome a domini scelto per la registrazione sia simile o al nome della entita' richiedente, oppure ad uno dei suoi servizi, prodotti, marchi etc., in modo da facilitare al massimo la identificazione del nome stesso con la entita' assegnataria. B.0.2 Coerenza Strutturale Il naming interno prescelto da una entita' puo' seguire un qualsiasi criterio definito dalla entita' stessa. Si suggerisce tuttavia di utilizzare una struttura di nomi che segua il piu' possibile la struttura organizzativa e/o amministrativa della entita' stessa. La RA Italiana non interviene comunque nelle decisioni interne di naming delle entita' che registrano un nome a domini.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chat sicure ne esistono ancora???
      Esistono Chat sicure dove nessuno controlla guello che dici e quello che fai? una vola lo era msn messenger o mi sbaglio?Aiutatemi, e aiutate tutti coloro che vogliono avere un minimo di privacy e di tranquillita a comunicare liberamente !!! rispondetemi vi prego
  • Anonimo scrive:
    Pragmatici...
    Che brutta razza, i pragmatici.Quelli che fatalisticamente accettano qualsiasi problema prendendolo come dato di fatto e vantandosi persino di conoscere bene problemi del genere e magari dando dell'ignorante a chi vorrebbe almeno sperare, ambire a un cambiamento. I pragmatici sono degli idioti a modo loro: non hanno ancora capito che meno vorresti fare, e meno in effetti fai. Vi serve un'ideale, uno stimolo, un'ambizione. Macche`... qualcuno tenta di gettare un ennesimo seme e arriva l'ennesimo merlo a fare facile filosofia di vita... fossimo stati tutti cosi` in tutta la storia del genere umano, altro che internet... saremmo ancora al massimo ai villaggi di palafitte.
    • ryoga scrive:
      Re: Pragmatici...
      - Scritto da: Anonimo
      Che brutta razza, i pragmatici.

      Quelli che fatalisticamente accettano
      qualsiasi problema prendendolo come dato di
      fatto e vantandosi persino di conoscere bene
      problemi del genere Se ti riferisci al mio argomento, puoi benissimo pensarla come vuoi ( in pratica puoi mettere la testa sotto la sabbia ), tanto la storia ( non solo quella che leggi nei libri scolastici ), parla chiaro e da 2000 anni a questa parte, non c'e' stato in nessun periodo storico una presa di posizione da parte dei cittadini italiani in modo da creare qualcosa di costruttivo.
      e magari dando
      dell'ignorante a chi vorrebbe almeno
      sperare, ambire a un cambiamento.La speranza e' l'ultima a morire....ma " chi vive sperando, muore cag....." ....la sai?
      I
      pragmatici sono degli idioti a modo loro:
      non hanno ancora capito che meno vorresti
      fare, e meno in effetti fai.Tu sei 1....puoi racimolare altri 100.000 come te, ma NESSUNO ti dara' la SUA vita per il TUO ideale.
      Vi serve
      un'ideale, uno stimolo, un'ambizione.Sii realista....con 100.000 persone con il tuo pensiero....che cosa speri di ottenere? l'1% del voto italiano?
      Macche`... qualcuno tenta di gettare un
      ennesimo seme e arriva l'ennesimo merlo a
      fare facile filosofia di vita... Sono semi scadenti....di quelli buoni sono per riempire la pancia. Per fare certe considerazioni, basta anche un bimbo di 5 anni.....e comunque, la bolla di Internet e' esplosa almeno 1 anno fa....c'e' ancora qualcuno che ci crede?
      fossimo
      stati tutti cosi` in tutta la storia del
      genere umano, altro che internet... saremmo
      ancora al massimo ai villaggi di palafitte.Una perla di saggezza che rovina tutto il tuo intervento.Mi spieghi che c'entra?
      • Anonimo scrive:
        Re: Pragmatici...
        - Scritto da: ryoga
        - Scritto da: Anonimo

        fossimo

        stati tutti cosi` in tutta la storia del

        genere umano, altro che internet...
        saremmo

        ancora al massimo ai villaggi di
        palafitte.

        Una perla di saggezza che rovina tutto il
        tuo intervento.
        Mi spieghi che c'entra?Certo: se non desideri neanche provare a cambiare qualcosa, in meglio s'intende, non c'e` -evoluzione-. Non voleva essere una perla di saggezza, ma una constatazione. Se il mondo fosse tutto in mano ad esperti, saggi, vecchi bacucchi, ci sarebbe una stasi di pensiero, opinione ed azione che avrebbe un che di morboso. In Italia in special modo, sara` perche` la popolazione e` mediamente piuttosto anziana, c'e` un fenomeno del genere. E` vero, storicamente e` da molto molto tempo che le cose stanno cosi`, ma torno al mio discorso: se nessuno spera e fa il possibile per auspicare un cambiamento, allora be'... buonanotte al secchio.P.S. No, non mi riferivo a te nello specifico, ma al pragmatismo/fatalismo generale che dilaga nei commenti a questo articolo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Pragmatici...
        Argomenti a suon di proverbi come un vecchio rincoglionito. E poi 2000 anni un cazzo, 2000 anni fa chi rompeva il cazzo all'impero romano se la passava devvero male
    • Anonimo scrive:
      Re: Pragmatici...
      - Scritto da: Anonimo
      Che brutta razza, i pragmatici.con chi ce l'hai?
    • Anonimo scrive:
      Re: Pragmatici...
      - Scritto da: Anonimo
      Che brutta razza, i pragmatici.

      Quelli che fatalisticamente accettano
      qualsiasi problema prendendolo come dato di
      fatto e vantandosi persino di conoscere bene
      problemi del genere e magari dando
      dell'ignorante a chi vorrebbe almeno
      sperare, ambire a un cambiamento. I
      pragmatici sono degli idioti a modo loro:
      non hanno ancora capito che meno vorresti
      fare, e meno in effetti fai. Vi serve
      un'ideale, uno stimolo, un'ambizione.
      Macche`... qualcuno tenta di gettare un
      ennesimo seme e arriva l'ennesimo merlo a
      fare facile filosofia di vita... fossimo
      stati tutti cosi` in tutta la storia del
      genere umano, altro che internet... saremmo
      ancora al massimo ai villaggi di palafitte.Apocalittico?
  • Anonimo scrive:
    Quelli che benpensano
    "Sono intorno a noi, in mezzo a noi, in molti casi siamo noi a far promesse senza mantenerle mai se non per calcolo, il fine è solo l'utile, il mezzo ogni possibile, la posta in gioco è massima, l'imperativo è vincere - e non far partecipare nessun altro - nella logica del gioco la sola regola è esser scaltro : niente scrupoli o rispetto verso i propri simili perché gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili. Sono tanti, arroganti coi più deboli, zerbini coi potenti, sono replicanti, sono tutti identici, guardali : stanno dietro a maschere e non li puoi distinguere. Come lucertole s'arrampicano, e se poi perdon la coda la ricomprano. Fanno quel che vogliono si sappia in giro fanno: spendono, spandono e sono quel che hanno...Sono intorno a me ma non parlano con me... Sono come me ma si sentono meglio..... e come le supposte abitano in blisters full-optional, con cani oltre i 120 decibels e nani manco fosse Disneyland, vivon col timore di poter sembrare poveri : quel che hanno ostentano, tutto il resto invidiano, poi lo comprano, in costante escalation col vicino costruiscono : parton dal pratino e vanno fino in cielo, han più parabole sul tetto che S.Marco nel Vangelo.. Sono quelli che di sabato lavano automobili che alla sera sfrecciano tra l'asfalto e i pargoli, medi come i ceti cui appartengono, terra-terra come i missili cui assomigliano. Tiratissimi, s'infarinano, s'alcolizzano e poi s'impastano su un albero - boom! - Nasi bianchi come Fruit of the Loom che diventano più rossi d'un livello di Doom..Ognun per se, Dio per se, mani che si stringono tra i banchi delle chiese alla domenica - mani ipocrite - mani che fan cose che non si raccontano altrimenti le altre mani chissà cosa pensano - si scandalizzano - Mani che poi firman petizioni per lo sgombero, mani lisce come olio di ricino, mani che brandiscon manganelli, che farciscono gioielli, che si alzano alle spalle dei fratelli. Quelli che la notte non si può girare più, quelli che vanno a mignotte mentre i figli guardan la tv, che fanno i boss, che compran Class, che son sofisticati da chiamare i NAS, incubi di plastica che vorrebbero dar fuoco ad ogni zingara ma l'unica che accendono è quella che da loro l'elemosina ogni sera, quando mi nascondo sulla faccia oscura della loro luna nera.."Quelli che benpensanoFrankie Hi NRGGM
    • Sandro kensan scrive:
      Re: Quelli che benpensano
      - Scritto da: Anonimo

      "Sono intorno a noi, in mezzo a noi, in
      molti casi siamo noi a far promesse senza
      mantenerle mai se non per calcolo, il fine è
      solo l'utile, il mezzo ogni possibile, la
      posta in gioco è massima, l'imperativo è
      vincere
      GMCiao GM, mi piacerebbe riconoscerti subito e spero che in futuro cambierai idea iscrivendoti al forum magari con un bel alter ego.Ciao e interessante leggere il testo dei famosi FrankieNRG
  • Anonimo scrive:
    Complimenti!
    Ho notato che i partecipanti a questo forum tendono a bollare subito exsinistro come troll, cosa che spesso non succede nel forum a tema libero o nel forum X.Probabilmente chi posta nei forum legati a notizie e' mediamente piu' sveglio di chi posta in forum piu' generici.Senza offesa per nessuno.Saluti a exsinistro, IL Tafano e a Schiz... ;)
  • Anonimo scrive:
    bell'articolo
    eh bravo, bell'articolo.mi è piaciuto, meglio dire che si è degli idioti che superuomini per poi ritrovarsi allo specchio e piangere.
    • Anonimo scrive:
      Re: bell'articolo
      Bravo, ben detto... ma che cazzo hai detto?
    • Anonimo scrive:
      Re: bell'articolo
      - Scritto da: Anonimo
      eh bravo, bell'articolo.

      mi è piaciuto, meglio dire che si è degli
      idioti che superuomini per poi ritrovarsi
      allo specchio e piangere.
      sarà, ma parla tanto anche lui e poi non fa un cazzo, come tutti noi.
  • Shuren scrive:
    L'utopia della libertà
    Secondo me si adatta benissimo come sottotitolo dell'articolo. L'uomo per sua natura quando ha in mano la libertà o non sa tenersela perchè è troppo per lui, o non sa gestirla, perchè è troppo per lui. Libertà nel mondo degli uomini significa anarchia. Ma l'anarchia cozza con il precetto stesso di società: non ledere la libertà altrui. La via di mezzo è la democrazia, ma troppo spesso da dimostrazione delle sue contraddizioni. Le leggi non vi vanno mai bene, ma quando si tratta di votarle vi prendete il diritto di non dare un vostro parere. E poi di nuovo a lamentarvi... Internet è libero per chi sa gestirla quella libertà, per gli altri può essere libero quanto la società. Per altri ancora può non essere importante la libertà. In fondo si è liberi di scegliere quello che si vuole, di schierarsi come si vuole. E non è detto che la democrazia in rete sia la miglior forma di governo.In fondo basta un po' di logica, nel vivere la società, nel vivere Internet. Buone feste a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'utopia della libertà
      Bravo, ben detto... Rousseau si sta rivoltando nella tomba
    • Anonimo scrive:
      Re: L'utopia della libertà
      - Scritto da: Shuren
      Secondo me si adatta benissimo come
      sottotitolo dell'articolo.
      L'uomo per sua natura quando ha in mano la
      libertà o non sa tenersela perchè è troppo
      per lui, o non sa gestirla, perchè è troppo
      per lui. Libertà nel mondo degli uomini
      significa anarchia. Ma l'anarchia cozza con
      il precetto stesso di società: non ledere la
      libertà altrui. La via di mezzo è la
      democrazia, ma troppo spesso da
      dimostrazione delle sue contraddizioni.

      Le leggi non vi vanno mai bene, ma quando si
      tratta di votarle vi prendete il diritto di
      non dare un vostro parere. E poi di nuovo a
      lamentarvi... Internet è libero per chi sa
      gestirla quella libertà, per gli altri può
      essere libero quanto la società. Per altri
      ancora può non essere importante la libertà.
      In fondo si è liberi di scegliere quello che
      si vuole, di schierarsi come si vuole. E non
      è detto che la democrazia in rete sia la
      miglior forma di governo.

      In fondo basta un po' di logica, nel vivere
      la società, nel vivere Internet.

      Buone feste a tutti.Spesso la democrazie e noiosa. Ma il guaio e che poi la noia porta alla dittatura.
  • Anonimo scrive:
    Si, ok... ma la parte costruttiva?
    Da che mondo e mondo la critica è composta da parte destruens e parte costruens... prima si attacca e si demolisce... poi si costruisce....Martellini, bello quello che scrivi, ineccepibile... eppoi? :sAttacco un pò sterile no? :
    • Anonimo scrive:
      Re: Si, ok... ma la parte costruttiva?
      Facciamo un sondaggio per alzata di mano: a parte Mantellini e qualche altra tricoteuse con incorporato blog-chic, qualcun altro si era davvero illuso che internet e affini potessero diventare il moderno strumento per la "rivoluzione del proletariato" ? FIDOnet, semmai, era uno strumento d'aggregazione, il luogo virtuale di un idem sentire per una vera élite meritocratica. Esperimento irripetibile. Internet, in mezzo a tutto il resto, al massimo ha le sue taverne e le sue cassette di sapone su cui montare per dire qualche cazzata. Da qui a farne uno "strumento di democrazia" c'è di mezzo l'oceano.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si, ok... ma la parte costruttiva?
        - Scritto da: Anonimo
        Facciamo un sondaggio per alzata di mano: a
        parte Mantellini e qualche altra tricoteuse
        con incorporato blog-chic, qualcun altro si
        era davvero illuso che internet e affini
        potessero diventare il moderno strumento per
        la "rivoluzione del proletariato" ? Io sono tuttora illuso che possa cambiare molte cose.Anche se non gli conferirei quel nome, che non c'entra nulla.Io speravo soltanto, e spero tuttora, che possa aiutare l'evoluzione del pensiero su scala globale, per il semplice fatto di essere una forma di comunicazione senza frontiere e senza confini, o almeno di essere virtualmente questo. Il pensiero razionale ed astratto si e` evoluto con "l'invenzione" prima del linguaggio verbale e poi di quello scritto. Gli animali ad oggi non raggiungono i nostri livelli perche` in pratica non sanno parlare, non sanno scambiarsi opinioni: ognuno di loro e` limitato all'uso del suo sistema nervoso, al suo piccolissimo bagaglio di esperienze, con nessuno che possa spiegargli come stanno le cose a partire da intuizioni avute da altri individui. Maggiore la massa di individui in comunicazione, maggiore il numero di "intuizioni" possibili in un dato intervallo di tempo, maggiore il livello di evoluzione.
        FIDOnet, semmai, era uno strumento
        d'aggregazione, il luogo virtuale di un idem
        sentire per una vera élite meritocratica.
        Esperimento irripetibile.
        Internet, in mezzo a tutto il resto, al
        massimo ha le sue taverne e le sue cassette
        di sapone su cui montare per dire qualche
        cazzata. Da qui a farne uno "strumento di
        democrazia" c'è di mezzo l'oceano.Che differenza ci sarebbe tra un sistema che riporta una serie di messaggi di posta elettronica e/o newsgroup, e un forum? Sono messaggi, tutto li`. O hai paura dei moderatori?
      • Anonimo scrive:
        Re: Si, ok... ma la parte costruttiva?

        Facciamo un sondaggio per alzata di mano: a
        parte Mantellini e qualche altra tricoteuse
        con incorporato blog-chic, qualcun altro si
        era davvero illuso che internet e affini
        potessero diventare il moderno strumento per
        la "rivoluzione del proletariato" ? fraseggio urticante e domanda retoricastupida ed inutilenessuno ha mai pensato ad uno strumentoper la rivoluzione del proletario, in compensoil Mantellini fa bene a farsi portavoce di unsentimento abbastanza diffuso, sopratuttotra quelli della vecchia leva
        FIDOnet, semmai, era uno strumento
        d'aggregazione, il luogo virtuale di un idem
        sentire per una vera élite meritocratica.
        Esperimento irripetibile.
        Internet, in mezzo a tutto il resto, al
        massimo ha le sue taverne e le sue cassette
        di sapone su cui montare per dire qualche
        cazzata. Da qui a farne uno "strumento di
        democrazia" c'è di mezzo l'oceano.si, certo, certo, la _TUA_ esperienzairripetibile, perché ciò che hai descrittofu vero per usenet altro che fidonetva la va
        • Anonimo scrive:
          Re: Si, ok... ma la parte costruttiva?
          - Scritto da: Anonimo
          il Mantellini fa bene a farsi portavoce di un
          sentimento abbastanza diffuso, sopratutto
          tra quelli della vecchia levaIo faccio parte della "vecchia guardia" dal 1983. E del "sentimento diffuso" del Mantellini non ho mai sentito neanche il puzzo, se non negli ultimi anni e sempre da sedicenti esponenti della "vecchia leva". Che evidentemente non hanno mai capito che la quantità è sempre a discapito della qualità.
          si, certo, certo, la _TUA_ esperienza
          irripetibile, perché ciò che hai descritto
          fu vero per usenet altro che fidonetLe tue limitazioni esperenziali sono un problema che NON mi riguarda. Io c'ero, sia su usenet che su FIDOnet, sai com'è...
    • Anonimo scrive:
      Re: Si, ok... ma la parte costruttiva?
      - Scritto da: Anonimo
      Da che mondo e mondo la critica è composta
      da parte destruens e parte costruens...
      prima si attacca e si demolisce... poi si
      costruisce....Non ha mica demolito nulla. E tutte le critiche sono costruttive: se non altro, prima di risolvere un problema devi cercare di far capire che quel problema c'e`.
      Martellini, bello quello che scrivi,
      ineccepibile... eppoi? :s

      Attacco un pò sterile no? :Tanto per continuare con le critiche alle critiche delle critiche:critica facile e inflazionata, la tua... :PQuello che ha scritto e` molto bello, e` la pura verita`, ed e` un tentativo di "fare il punto della situazione", per come la vedo io. La parte costruttiva e` lasciata al lettore, cosa mai dovrebbe fare Massimo, di per se`?
      • Anonimo scrive:
        Re: Si, ok... ma la parte costruttiva?
        Ok, allora da oggi siamo tutti autorizzati a dire "governo ladro". Critica vera ed adesso pure costruttiva... Un evviva alla retorica... :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Si, ok... ma la parte costruttiva?
      - Scritto da: Anonimo
      Da che mondo e mondo la critica è composta
      da parte destruens e parte costruens...
      prima si attacca e si demolisce... poi si
      costruisce....

      Martellini, bello quello che scrivi,
      ineccepibile... eppoi? :s

      Attacco un pò sterile no? :vero.ormai sono un bel po' di volte che fa cosìfa sempre così a dire il vero.critica e fa il bla bla, ormai come tutti noi idioti, come coloro che critica.ma effettivamente dice "noi".inoltre questo splendido strumento di aggregazione ... glie l'hai mai visto usare?da quando c'ha il SUO blog, qui non caga nessuno.scrive l'articolo e si volatilizza, evitando di utilizzare l'interattività che è il fulcro di PI, che ha sempre incarnato un ottimo spirito dell'internet, a mio avviso.il signor Mantellini ama brontolare, ma poco fare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si, ok... ma la parte costruttiva?
        - Scritto da: Anonimo
        il signor Mantellini ama brontolare, ma poco
        fare.Eppure e` gia` qualcosa.Fa bene a brontolare, c'e` poco da ridere.
  • Anonimo scrive:
    Benvenuto...
    Un caloroso benvenuto a Martellini! Speriamo a breve di far uscire un po' di brodo dalla Vasca...e di inondare tutto!FD
  • Anonimo scrive:
    Per exsinistro:
    "L'espressione del pensiero negli spazi elettronici sottoposta ormai con costante regolarità al DELIRIO QUERULOMANE DEI SOGGETTI PIU' VARI."
  • Anonimo scrive:
    Bravissimo Massimo Mantellini!!!!!!!!!!!
    "Siamo seduti su di uno strumento di aggregazione potentissimo, incapaci di percepirne le possibilità." = 10 e lode!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Basta pensare alla straordinaria velocità della posta elettronica in confronto alla posta ordinaria!!!Basta pensare alla libertà di esprimere i fatti, le proprie ideeal confronto con i giornali, le radio, le televisioni che oggi come oggi ci propinano (più o meno) le loro idee, i loro avvenimenti, la loro versione dei fatti!!!E PROPRIO PER I SUDDETTI MOTIVI CERCHIAMO TUTTI QUANTI DI USARE SOFTWARE OPENSOURCE:non usiamo software "a scatola chiusa", non fidiamoci...........E' meglio faticare, studiare (un poco) per imparare SistemiOperativi Open Source che andare alla deriva con O.S. "a scatola chiusa", spesso copiati da altri che a loro volta hannocopie........(raramente pagati....a caro prezzo).E PROPRIO PER I SUDDETTI MOTIVI CERCHIAMO TUTTIQUANTI DI USARE HARDWARE OPENSOURCE:ABBASSO IL PALLADIUM!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Che lo usino i polli il pollodium!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Bravissimo Massimo Mantellini!!!!!!!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      "Siamo seduti su di uno strumento di
      aggregazione potentissimo, incapaci di
      percepirne le possibilità." =tanto per dirne una, l'hai mai visto rispondere nei forum?parla parla ... ma le caratteristiche principali di questo strumento di aggregazione le usa un po' come gli pare.come tutti noi, idioti.
      • Massimo Mantellini scrive:
        Re: Bravissimo Massimo Mantellini!!!!!!!
        - Scritto da: Anonimo
        tanto per dirne una, l'hai mai visto
        rispondere nei forum?beh qualche volte capita......

        parla parla ... ma le caratteristiche
        principali di questo strumento di
        aggregazione le usa un po' come gli pare.ho sempre immaginato di utilizzarlo correttamente (per esempio lasciando spazio alle opinioni altrui dopo che ho usato tanto spazio per le mie) ma se tu hai idee migliori sono tutto orecchie.....

        come tutti noi, idioti.ah su questo concordo......salutiM.
  • Anonimo scrive:
    Condivido al 100%,ma non capisco xchè...
    Condivido al 100% quando scrive:"Siamo degli idioti".Non capisco però perchè usa la prima persona plurale invece che singolare!:D
  • ryoga scrive:
    Ignorante ( nel senso che ignora )
    L'autore e' ignorante ( nel senso che ignora ) in materia psico-storica.Gli italiani sono sempre stati un popolo di "ca**i miei" e MAI e poi MAI proveranno ad alzare la voce contro un governo, un oppressore, un dittatore o chicchessia.Se non mi crede caro Mantellini, si studi un po' di storia italiana.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ignorante ( nel senso che ignora )

      L'autore e' ignorante ( nel senso che ignora
      ) in materia psico-storica.
      Gli italiani sono sempre stati un popolo di
      "ca**i miei" e MAI e poi MAI proveranno ad
      alzare la voce contro un governo, un
      oppressore, un dittatore o chicchessia.

      Se non mi crede caro Mantellini, si studi un
      po' di storia italiana.e quindi ?questo è anche il paese dove la maggiorparte di chi può non paga le tasseecc. ecc.questo non vuol dire che siano tutticosì, ma sopratutto non capiscoperché dovrebbe limitare un'autorecome il Mantellini dall'esprimere lasua indignazione
      • ryoga scrive:
        Re: Ignorante ( nel senso che ignora )
        - Scritto da: Anonimo

        Se non mi crede caro Mantellini, si studi
        un

        po' di storia italiana.

        e quindi ?

        questo è anche il paese dove la maggior
        parte di chi può non paga le tasse

        ecc. ecc.

        questo non vuol dire che siano tutti
        così, ma sopratutto non capisco
        perché dovrebbe limitare un'autore
        come il Mantellini dall'esprimere la
        sua indignazioneio non limito nessuno.....non impongo il sigillo del silenzio.... ( si badi bene prima di apporre parole che io non ho mai riferito ).Ho solo detto che noi italiani, siamo fatti cosi.Siamo una massa di caproni che non fanno altro che andare nella direzione in cui sventola la bandiera. Questo non e' capitato solo oggi, ma da quando l'Italia e' nata.Quindi tutto il discorso come si puo riassumere?"Ha scoperto l'acqua calda"
        • Anonimo scrive:
          Re: Ignorante ( nel senso che ignora )
          sono d'accordo. se di colpo "domani" eleggessimo un nuovo parlamento e senato sono convinto che "dopodomani" non ci si accorgerebbe della differenza.- Scritto da: ryoga
          io non limito nessuno.....non impongo il
          sigillo del silenzio.... ( si badi bene
          prima di apporre parole che io non ho mai
          riferito ).

          Ho solo detto che noi italiani, siamo fatti
          cosi.
          Siamo una massa di caproni che non fanno
          altro che andare nella direzione in cui
          sventola la bandiera. Questo non e' capitato
          solo oggi, ma da quando l'Italia e' nata.

          Quindi tutto il discorso come si puo
          riassumere?
          "Ha scoperto l'acqua calda"
        • Anonimo scrive:
          Re: Ignorante ( nel senso che ignora )

          Quindi tutto il discorso come si puo
          riassumere?
          "Ha scoperto l'acqua calda"chissà che continuando a ricordarealle persone che l'acqua è caldanon cambi qualche cosa
          • Anonimo scrive:
            Re: Ignorante ( nel senso che ignora )
            gia', sempre ammesso ke ci si svegli TUTTI da questo sonno
    • Anonimo scrive:
      Re: Ignorante ( nel senso che ignora )
      - Scritto da: ryoga
      L'autore e' ignorante ( nel senso che ignora
      ) in materia psico-storica.E` gia` nato Hari Seldon?
      Gli italiani sono sempre stati un popolo di
      "ca**i miei" e MAI e poi MAI proveranno ad
      alzare la voce contro un governo, un
      oppressore, un dittatore o chicchessia.La speranza e lo sforzo dell'autore era probabilmente volto a cercare di far prendere atto una volta di piu` della situazione dimmmerda, e magari auspicare un cambiamento. Il problema e` che molti degli italiani sono anche rassegnati ad andare avanti cosi`, nessuno cambia, niente cambia, eccetera eccetera. Ma nessuno fa qualcosa per cambiare le cose... chi s'accontenta gode. Loro si accontentano, sono gente semplice.
      Se non mi crede caro Mantellini, si studi un
      po' di storia italiana.Probabilmente l'ha studiata, e in parte vissuta.E allora? Che si fa? Ci si rassegna?Un giorno morirai: la storia dimostra che gli esseri umani muoiono, prima o poi... che fai ti suicidi subito?
      • ryoga scrive:
        Re: Ignorante ( nel senso che ignora )
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: ryoga

        L'autore e' ignorante ( nel senso che
        ignora

        ) in materia psico-storica.

        E` gia` nato Hari Seldon?La psico-storia non e' un argomento fantascientifico.Non e' una materia che possono studiare "solo" personaggi dei libri.Basta studiare un po' il popolo di una nazione per capire le varie problematiche e i vari aspetti. O pensi che il popolo e' facilmente pilotabile tramite tv, radio e/o propaganda?Il DNA che condiziona tantissimo il nostro comportamento, e' un fattore che ti puo' far capire il perche' un popolo agisce in un determinato modo ed un'altro popolo in un altro ( visione apocalittica )

        Gli italiani sono sempre stati un popolo
        di

        "ca**i miei" e MAI e poi MAI proveranno ad

        alzare la voce contro un governo, un

        oppressore, un dittatore o chicchessia.

        La speranza e lo sforzo dell'autore era
        probabilmente volto a cercare di far
        prendere atto una volta di piu` della
        situazione dimmmerda, e magari auspicare un
        cambiamento. Riassumo in breve :- Per cambiare "radicalmente" l'Italia, occorrono :1) Un nuovo parlamento formato da politici diversi da quelli che hanno vissuto in questo periodo ( che in pratica non siano stati contagiati dai vecchi )2) Pene severissime ( leggi pena di morte, impiccagione etc.etc. ) per chi si fa corrompere ( piu' e' in alto la persona che deve comandare, piu' e' grande il rischio di una pena di morte )3) Far valere REALMENTE il detto : "Il crimine non paga" e non come adesso che e' una frase di sicuro effetto a ZeligInstaurare, insomma, nel cittadino, una serie di motivazioni che lo rendono in grado di "CREDERE" nella GIUSTIZIA.( Oggi chi ***** te lo fa fare di testimoniare in un processo? Se ti va bene, ti ammazzano la famiglia. Se ti va male, ti ammazzano, ed il tipo che hai mandato in galera per pluriomicidio, dopo 5-6 anni esce perche' "le carceri sono piene" ).
        Il problema e` che molti degli
        italiani sono anche rassegnati ad andare
        avanti cosi`, nessuno cambia, niente cambia,
        eccetera eccetera.Masaniello, ha fatto una brutta fine, e dato che tutti noi sappiamo che fino a quando non ci entrano in casa, i ladri possono anche girare indisturbati, nessuno comincera' mai ( da solo ) a fare una bella rivoluzione. Se provi ad organizzarla, non riuscirai a farla in tempo che verrai preso ed etichettato come sovversivo.La corruzione ha preso ormai piede in tutto il sistema ( non parlo di Berlusconi....sia ben chiaro! ), e quindi, l'unica cosa da poter sperare, e' che un futuro Di Pietro ( meno burattino e meno sogetto al soldo ), riesca a fare veramente "GIUSTIZIA" dando al popolo la possibilita' di credere in un "leader".

        Se non mi crede caro Mantellini, si studi
        un

        po' di storia italiana.

        Probabilmente l'ha studiata, e in parte
        vissuta.
        E allora? Che si fa? Ci si rassegna?Se non c'e' una soluzione ad un problema che si fa? Lo si affronta ugualmente? ( Se non puoi comprar casa perche' con i tuoi euro non ce la fai....che si fa? Fai un mutuo che poi non puoi pagare? )
        Un giorno morirai: la storia dimostra che
        gli esseri umani muoiono, prima o poi... che
        fai ti suicidi subito?No, mi rassegno e vivo il momento. Non passo la vita a cercare di vivere per sempre.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ignorante ( nel senso che ignora )

          Riassumo in breve :
          - Per cambiare "radicalmente" l'Italia,
          occorrono :
          1) Un nuovo parlamento formato da politici
          diversi da quelli che hanno vissuto in
          questo periodo ( che in pratica non siano
          stati contagiati dai vecchi )
          2) Pene severissime ( leggi pena di morte,
          impiccagione etc.etc. ) per chi si fa
          corrompere ( piu' e' in alto la persona che
          deve comandare, piu' e' grande il rischio di
          una pena di morte )
          3) Far valere REALMENTE il detto : "Il
          crimine non paga" e non come adesso che e'
          una frase di sicuro effetto a ZeligMolto semplicemente: no.Tralasciando questioni di politica, chesono solo lo spechhio dei comportamentidei cittadini, c'é bisogno di un saltoculturale non indifferente per sanareil comune malcostume.Questo è il paese dove la gente cheprevarica è considerata furba mentrequella ligia, che paga tutte le tasse finoall'ultimo cent, è considerata un pò comeil coglionotto di paese.Sarà la solita retorica, ma non vedo moltisegni di miglioramento: la gente continuaa tagliare la coda,l'elettricista/idraulico/whatever continuaa chiederti 100 euro oppure 50 senzaricevuta, la spazzatura finisce semprefuori dal finestrino, la lavatrice nel boscoecc ecc per ore ed oree non credo ci siano facili ricette percurare la situazione
          Instaurare, insomma, nel cittadino, una
          serie di motivazioni che lo rendono in grado
          di "CREDERE" nella GIUSTIZIA.solito giustizialismo da quattro soldi.di una cosa sono certo: questo paeseha bisogno sempre meno di gentecome te
  • Anonimo scrive:
    C.V.D.
    Ho letto tutto il thread fino ad ora...che dire...non fa che dare ragione all'autore dell'articolo, con le risposte saccenti, irritate, di compatimento e così via....certo a nessuno fa piacere farsi dare dell'idiota, pertanto è facile fare i superiori, e aggrapparsi al caso Armani (che è solo un'esempio) come se fosse il punto centrale dell'articolo. "il caso Armani è una storia squallida, quindi l'auore ha preso una mezza o toale cantonata".Il punto centrale dell'articolo è (IMHO, beninteso) che internet era la nuova frontiera, ovvero un mondo di possibilità nuove, e stiamo lasciando che diventi solo un'estensione del mondo esterno alla rete, con le stesse logiche di potere e di controllo, con le stesse leggi, imposte dal mondo esterno con evidente forzatura (perchè mal si adattano alla rete).Stiamo lasciando che succeda, perchè non ci rendiamo veramente conto di quanto potente può essere questo strumento, perchè preferiamo usare le rete come useremmo una macchina fotografica, un telefono o un televisore, appunto solo come uno strumento con un pò di pulsanti e un manuale di istruzioni (PS: vietato aprire lo chassis pena il decadimento della garanzia).Mi si dirà che questo è molto idealista (e io rispondo già: bravi! complimenti ci siete arrivati, allora sono riuscito a dire proprio quello che volevo), ma in fondo è ovvio: le persone realiste sono già ben integrate nel mondo esterno e a loro fa comodo che anche la rete abbia le leggi che loro possono capire e sfruttare nel migliore dei modi..niente di troppo delirante o complicato, beninteso.Peccato.
    • Anonimo scrive:
      Re: C.V.D.
      Amen.D'altra parte non c'é molto daaspettarsi, qui ci sono troppepersone che hanno sviluppatotroppo la componente tecnologae troppo poco quella politico-culturale
      • exsinistro scrive:
        Re: C.V.D.
        - Scritto da: Anonimo
        Amen.

        D'altra parte non c'é molto da
        aspettarsi, qui ci sono troppe
        persone che hanno sviluppato
        troppo la componente tecnologa
        e troppo poco quella politico-culturaleE tu da che parte ti ci metti?
        • Anonimo scrive:
          Re: C.V.D.


          Amen.



          D'altra parte non c'é molto da

          aspettarsi, qui ci sono troppe

          persone che hanno sviluppato

          troppo la componente tecnologa

          e troppo poco quella politico-culturale

          E tu da che parte ti ci metti?da quella che se è necessario oggisi prende una giornata di ferie perribattere messaggio per messaggioalle tue inutili sottolineature
          • exsinistro scrive:
            Re: C.V.D.
            Non hai risposto. O meglio se le risposte sono queste meglio se continui a lavorare.==================================Modificato dall'autore il 23/12/2003 13.53.17
          • Anonimo scrive:
            Re: C.V.D.

            Non hai risposto. O meglio se le risposte
            sono queste meglio se continui a lavorare.vedi non ritengo necessario dare nessuntipo di risposta ad un (troll) che non laleggerebbe neppure, bollando il tuttocon "sciocchezza" senza neppure motivarela sua stupida criticad'altra parte basta un 1/10 di cervelloper risponderti e posso farlo lavorando,ammesso poi che debba rendere contoa te del mio lavoro
          • Anonimo scrive:
            Re: C.V.D.
            hahahahahahahahaha.....sei un mito :D
        • Anonimo scrive:
          Re: C.V.D.
          - Scritto da: exsinistro

          - Scritto da: Anonimo

          Amen.



          D'altra parte non c'é molto da

          aspettarsi, qui ci sono troppe

          persone che hanno sviluppato

          troppo la componente tecnologa

          e troppo poco quella politico-culturale

          E tu da che parte ti ci metti?tu sicuramente dalla parte di uno che deve ripassare il suo italiano....
        • Anonimo scrive:
          Re: C.V.D.
          Scusa, sarei l'autore del primo post, mi piacerebbe che questo portasse ad una discussione costruttiva. Ti dispiacerebbe fare uno sforzo e rispondere aggiungendo qualcosa di più della tua superficialità oppure evitare di far perdere tempo a tutti?Senza offesa.
          • Anonimo scrive:
            Re: C.V.D.
            - Scritto da: Anonimo
            Scusa, sarei l'autore del primo post, mi
            piacerebbe che questo portasse ad una
            discussione costruttiva.
            Ti dispiacerebbe fare uno sforzo e
            rispondere aggiungendo qualcosa di più della
            tua superficialità oppure evitare di far
            perdere tempo a tutti?

            Senza offesa.discussione costruttiva??qualcosa di meno superficiale??secondo me sogni se speri in queste cose da parte di uno così.....meglio lasciar perdere e non rispondere nemmeno ai suoi commenti.....
          • Anonimo scrive:
            Re: C.V.D.

            meglio lasciar perdere e non rispondere
            nemmeno ai suoi commenti.....non sono daccordo, è solo un (troll)dilettante e non ci vuole nulla acontrobattere; meglio non lasciarloimpunito :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: C.V.D.
      - Scritto da: Anonimo
      Ho letto tutto il thread fino ad ora...che
      dire...non fa che dare ragione all'autore
      dell'articolo, con le risposte saccenti,
      irritate, di compatimento e così
      via....certo a nessuno fa piacere farsi dare
      dell'idiota, pertanto è facile fare i
      superiori, anche dando degli idioti a tutti, ma effettivamente, facendo ciò che si critica: BLA BLA e niente fatti.che fa il signor Mante ogni volta?bla bla e non si degna nemmeno di discutere con i frequentatori del suo articoloormai scrivere articoli simil-provoncanti è diventato solo un passatempo o peggio, un metodo per dare visibilità al suo blog
  • Anonimo scrive:
    buon Natale anche a te
    Be' forse c'e' un po troppo moralismo e retorica nell'articolo, ma mi permetto di fare alcune considerazioni di ordine prettamente pratico:1- non siamo zotici, imbecilli, cretini etc. etc. ... ma semplicemente ignoranti (nel senso proprio di ignorare) visto che al fine di comprendere cio' che ci circonda e che ci accade dovremmo essere pienamente consapevoli delle leggi emanate, cosa impossibile tenuto conto che giornalmente vengono fuori un'infinita' di materiale legislativo che spesso modifica, peggiorandolo, un ammasso di leggi gia' di per se non chiare o fatte fin dall'inizio male. E' umano non sapere tutte le leggi! a meno che chi le fa le metta sempre a disposizione in maniera chiara e gratuita e collegata all'intera produzione legislativa! Tutti, da destra a sinistra, urlano che l'innovazione tecnologia e' fondamentale, ed e' ancora piu' fondamentale quando permette di aumentare la comunicazione fra pubblico e privato: -MA QUANDO SI DECIDONO A FARLO!!.Le Amministrazioni, che siano di destra o di sinistra, hanno i mezzi e i soldi per farlo, si decidano una buona volta a mettere in maniera organica il materiale legislativo on-line, e che sia messo in maniera che tutti, dico tutti, anche i meno fortunati, possano usufruirne: e' una offesa che alcuni siti, comunali, provinciali, regionali e perfino ministeriali siano per chi usa una sola piattaforma ed un solo browser!! impedendo poi con effetti flash o uso di java ai meno fortunati la semplice consultazione !! SI VERGOGNINO! E' possibile che spendano milioni di euro per dei siti a cui basterebbe una minima conoscenza di php e mysql che sono peraltro gratuiti?La colpa e' certo di coloro che li votano ... e quindi pure Nostra .. ma sta ai giornalisti esporre a chiare lettere la stupidita' dei nostri politici/amministratori, a dare la voce a chi come me, se ne sbatte se l'Amministrazione di turno manda i documenti in formato doc e gli risponde utilizzando OpenOffice rispedendo in formato rtf, magari con l'aggiunta di una nota per segnalare l'ennesimo macro-virus presente nel documento dell'Ente Pubblico.All'autore posso solo dire una cosa, esiste una fortissima comunita': e' quella dell'open source, solo in italia sono migliaia, tutta gente appassionata che cerca di aiutarsi vicendevolmente utilizzando e soprattutto sviluppando prodotti funzionali ma soprattutto attenta alle necessita' di tutti, indipendentemente dal colore politico e lontani da ogni ''mazzetta''.Sono consapevole di essere ignorante, ma questo non mi impedisce di credermi migliore di coloro che, coprendosi gli occhi per un motivo o per un altro, si rifiutano di imparare, e si rifiutano di migliorarsi.Per i diritti d'autore il discorso e' piu' semplice: sono aumentati i prezzi dei cd? bene non li compro piu', ho sufficienti cd/dischi in vinile/ audiocassette e non credo proprio che i nuovi pseudocantanti valgano sufficientemente i miei soldini.Che io non possa cantare la sera di Natale senza pagare i diritti d'autore ? E' possibile ... mi arresteranno .. ma dovranno poi arrestare anche i Parroci quando fanno le funzioni cantate ... e pure il coro in chiesa .. insomma alla fine si dovra' riconoscere che la stupidita' umana ha un limite che seppur tenda all'infinito non verra' mai raggiunto?
  • Orsogrigio scrive:
    Benvenuto al mondo !
    Simpatico articolo, simpatico autore, ma in quale paradiso terrestro ha vissuto finora?Quanto accade oggi su Internet è esattamente quello che accade da diversi decenni nel mondo reale: pensa che hanno anche votato Berlusconi!Perchè il mondo virtuale dovrebbe essere diverso dal mondo reale?Ah, simpatico Mantellini, ti accorgi adesso che il mondo è popolato da idioti?Non siamo comunque sempre spiati, sfruttati, usati, consumatori al servizio delle multinazionali, schiavi e via dicendo ....?La tua ingenuità mi ha messo di buon umore.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Benvenuto al mondo !
      - Scritto da: Orsogrigio
      Simpatico articolo, simpatico autore, ma in
      quale paradiso terrestro ha vissuto finora?
      Quanto accade oggi su Internet è esattamente
      quello che accade da diversi decenni nel
      mondo reale: pensa che hanno anche votato
      Berlusconi!
      Perchè il mondo virtuale dovrebbe essere
      diverso dal mondo reale?
      Ah, simpatico Mantellini, ti accorgi adesso
      che il mondo è popolato da idioti?
      Non siamo comunque sempre spiati, sfruttati,
      usati, consumatori al servizio delle
      multinazionali, schiavi e via dicendo ....?
      La tua ingenuità mi ha messo di buon umore.
      Ciaosono perfettamenta daccordo e scusate se vi chiedo di meditare un pochino sul fatto che il Berlusconi sia riuscito a farsi votare , ha saputo fare i soldi alla solita maniera, dai terreni agricoli traformati per caso subito dopo in fabbricabili, alle televisioni iniziate con favoreggiamenti politici e mafiosi , scusate ma in sicilia i primi ripetitori era andato un certo sig Galliani a trattere con la nipote di un certo Buscetta, che aveva una tv privata in sicila, e infiniti intrallazzi vari , ora si vede la sua capacità di fare soldi invece : condono fiscale , trance dell'enel venduta, benzina e sigarette, senza parlare della finanziaria, basta scontrino e concordato fiscale, ritornando a 40 anni fa ai tempi del dazio, ora un negozio senza scontrino basta che vadi a comprare in un centro commerciale , con scontrino e senza fattura , cosi il suo carico su cui fare il concordato e molto minore.....complimenti degno di laureati in V elementare promossi come 40 anni fa a sacchi di patate, ma il colmo è davvero come il Berlusca fa a farsi votare ??? ce ne saranno di ingenui, ma quanti quanti rebbambiti .buon anno :o
      • Anonimo scrive:
        Re: Benvenuto al mondo !
        signor puritano,per farla accrescere culturalmente, su uno degli infiniti argomenti che forse dovrebbe approfondire intelligentemente senza farsi condizionare, le faccio qualche domanda. Provi a spiegarmi perchè deve essere il consumatore a provare che il venditore non evade le tasse ? Provi a spiegarmi anche come può essere peggio controllare fiscalmente alla fonte gli acquisti fatti e poi rivenduti (verificabili anche dal magazzino) senza dover accollare al consumatore il rischio di una multa da parte della finanza.inizi a trovare degli argomenti seri su cui discutere al bar e magari provi ad usare quell'organo che si chiama cervello.
        • Anonimo scrive:
          Re: Benvenuto al mondo !
          - Scritto da: Anonimo
          signor puritano,
          per farla accrescere culturalmente, su uno
          degli infiniti argomenti che forse dovrebbe
          approfondire intelligentemente senza farsi
          condizionare, le faccio qualche domanda.
          Provi a spiegarmi perchè deve essere il
          consumatore a provare che il venditore non
          evade le tasse ? Provi a spiegarmi anche
          come può essere peggio controllare
          fiscalmente alla fonte gli acquisti fatti e
          poi rivenduti (verificabili anche dal
          magazzino) senza dover accollare al
          consumatore il rischio di una multa da parte
          della finanza.
          inizi a trovare degli argomenti seri su cui
          discutere al bar e magari provi ad usare
          quell'organo che si chiama cervello.ESATTO caro cervello.............che sta in to.......puritani a parte il brutto della questione che è nolti " laureati " e studiosi in teoria, ma poi sul campo le cose non sono come si crede, ed è molto meglio l'esperienza che lo studio, sapessi qunti laureati poi sul campo valgono meno di zero...... , devo proprio farti esempi specifici allora, visto che hai parlato di bar : ci sono gli studi di settore , ok ? con diversi parametri , zona, mq, n. personale , e in SPECIALMODO ( quello che vale più di tutti ) ci sono gli acquisti su dove poi applicare l'aliquota degli studi di settore , es per il caro cervello :se un bar acquista per 100 gli studi di settore mi dicono che deve minimo ricaricare del 200% , vende per 300 , e paga su 200 meno le eventuali spese da detrarre, tutto ok se ci tengo lo scontrino come prova del nove, ti ricordi nelle elementari ? altrimenti se il barista compra la merce in un supermercato e quindi senza fattura, ad esempio 50 me la compra in fattura e 50 me la compra al supermercato e non la denuncia, il suo imponibile dove conteggiare i parametri degli studi di settore è la metà , non ci sono più gli scontrini come prova del nove, e concorda sul 200 % quindo venderebbe per 150 e mi paga su 100 e non su 200 effettivi, ps: molto l'organo che si chiama cervello lo suonano , hanno pure la tastiera......
      • BluEdoG scrive:
        Re: Benvenuto al mondo !

        colmo è davvero come il Berlusca fa a farsi
        votare ??? ce ne saranno di ingenui, ma
        quanti quanti rebbambiti .Non sono d'accordo, è facile parlare con il senno di poi, non trovo giusto dare agli italiani dei rimbambiti ingenui perchè votarono Berlusconi. Dopo 5 anni di sinistra, ammettiamolo nulla di nuovo sotto il sole, era la scelta piu' ovvia, direi che tutti speravano che qualcuno per una volta mantenesse le promesse che andava cianciando in giro. Pare ovvio, con il senno di poi, che le cose son diverse, e non pensare che lo tornino a votare la prossima volta.
      • Anonimo scrive:
        Re: Benvenuto al mondo !
        non mi pare che in molti altri paesicivilizzati lo scontrino fiscale sia unobbligo che peraltro può risolversicon una multa per l'acquirentee non mi pare neppure che cisia una massa di evasori fiscalidella portata di quella che abbiamoin questo paesesei un quindicenne oppure seiuno di quelli del bar dello sport ?
      • Straha scrive:
        Re: Benvenuto al mondo !
        BRAVO!!e per caso, tu che sei così ben informato, sai dove erano Prodi, D'Alema, Rutelli e C. mentre il berlusca (o meglio il diavolo) la DC e craxi si mangiavano l'Italia???non è che forse erano allo stesso tavolo a spartirsi la torta?perchè non mi risulta che abbiano fatto alcunchè per fermare lo scempio, anzi......
    • Anonimo scrive:
      Re: Benvenuto al mondo !
      - Scritto da: Orsogrigio
      Simpatico articolo, simpatico autore, ma in
      quale paradiso terrestro ha vissuto finora?
      Quanto accade oggi su Internet è esattamente
      quello che accade da diversi decenni nel
      mondo reale: pensa che hanno anche votato
      Berlusconi!io mi pento e mi dolgo.lo ammetto, nel 94 lo votai.avevo creduto ... ma io vi chiedo perdono, lo chiedo a tuttipoi anche se non ci credevo ho votato comunista, sempre e continuamente ... ma ormai il danno era fatto.voterò radicale, d'ora innanzi
  • Anonimo scrive:
    APOCALITTICI
    In risposta a http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=505990per me tutti stanno gonfiando troppo le cose: Mantellini che pare che stiamo sotto dittatura, quando può criticare liberamente ed apocalitticamente :ptu che parli di avvoltoi quando qui si parla di omonimia che non fa danno a nessuno ;)Luca che fa lo sciopero della fame piuttosto che aggiungere "timbri" al logo :oGiorgio che lo denuncia quando non gli fa un soldo di danno:|se siamo buoni informatici parliamo dei problemi informatici che hai ben descritto;)altrimenti si è veramente idioti :(
    • Anonimo scrive:
      Re: APOCALITTICI
      - Scritto da: max59
      In risposta a


      http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid

      per me tutti stanno gonfiando troppo le
      cose: Mantellini che pare che stiamo sotto
      dittatura, quando può criticare liberamente
      ed apocalitticamente :p

      tu che parli di avvoltoi quando qui si parla
      di omonimia che non fa danno a nessuno ;)

      Luca che fa lo sciopero della fame piuttosto
      che aggiungere "timbri" al logo :o

      Giorgio che lo denuncia quando non gli fa un
      soldo di danno:|

      se siamo buoni informatici parliamo dei
      problemi informatici che hai ben descritto;)

      altrimenti si è veramente idioti :(ma che cazzo hai scritto????????????????(troll)
  • Anonimo scrive:
    moralismo natalizio
    quanti bei discorsi per il periodo natalizio.peccato che poi proprio nel periodo natalizio andiamo (andate) rafforzare i mulini a vento contro cui combattiamo (combattete). Consumismo più sfrenato, corsa all'ultimo gingillo tecnologico magari ordinato da tutt'altra parte del mondo e poi tutti i soldi sperperati per il cibo alla faccia della fame nel mondo. sììì tutti d'accordo che l'america sia consumista, che ci controlla, che non ascolta i cittadini, che si arricchisce con le guerre. guardatevi dentro e vedrete che nel vostro piccolo siete tante piccole americhe.buon natale e felice anno nuovo. (tanto per restare in tema di argomenti scontati)
    • Anonimo scrive:
      Re: moralismo natalizio
      PI è un altro ingranaggio, che non sfugge alla logica del mercato. Se veramente credessero in quello che dicono, chiuderebbero questo portale. Mi sembra più che altro una amara confessione.D'altra parte..Chi è senza peccato scagli la prima pietra.
      • Anonimo scrive:
        Re: moralismo natalizio
        spero di non essere frainteso ma il mio commento "moralismo natalizio" non era contro mantellini o PI ma bensi contro coloro che da una notizia di presunta mancanza di libertà tirano fuori intrighi fantapolitici, quando invece basterebbe ammettere che se si fosse stati nei panni di armani tutti quanti avrebbero fatto la stessa cosa.anche se non sono completamente d'accordo con mantellini ha il mio rispetto così come tutta la struttura di PI- Scritto da: Anonimo
        PI è un altro ingranaggio, che non sfugge
        alla logica del mercato. Se veramente
        credessero in quello che dicono,
        chiuderebbero questo portale. Mi sembra più
        che altro una amara confessione.

        D'altra parte..
        Chi è senza peccato scagli la prima pietra.
    • Anonimo scrive:
      Re: moralismo natalizio
      wow che bella risposta ad un articolo nel complesso giusto"ma tanto poi chissenefrega che siam lì tutti a mangiar nella stessa ciotola" uooooooooooo allora ce ne possiam stare zitti e scrivere che và tutto bene? o non ti và bene nemmeno quel genere di articoli?fai una cosa, dicci tu che articoli devono scrivere, come devono essere scritti e magari una bella linea editoriale.ciau
    • Anonimo scrive:
      Re: moralismo natalizio
      - Scritto da: Anonimo
      quanti bei discorsi per il periodo natalizio.
      con grande tristezza devo dire che è proprio così.scrive bene e ha ragione ... ma quanto scrive?è vero ormai è solo l'articolo moralista natalizio, la solita manfrina che ripete e ormai la dovrebbe ripetere per sé, perchè c'è dentro abbondantemente: leggete il blog e pensate: per ogni parola di bla bla, quanta organizzazione e azione si sarebbe potuta fare, invece? informazione, controinformazione, denunce attacchi, grida di sdegno, media paralleli ...e invece bla bla
  • Anonimo scrive:
    che dire?
    Il prezzo della liberta' e' la continua vigilanza...
    • Anonimo scrive:
      Re: che dire?
      - Scritto da: Anonimo
      Il prezzo della liberta' e' la continua
      vigilanza...
      quel che va inta'abbocca va n'taa panza
  • Anonimo scrive:
    per Massimo Mantellini
    Che tristezza le risposte in questo forum... speravo che avessi un po' esagerato, invece hai mille volte ragione.Massimo, lo so che stai pensando a EFF e a quanto sia incredibile che da noi una cosa simile non se la fili nessuno, ma sappi che almeno uno dalla tua parte c'è e se un giorno vorrai provare a fondare una simile iniziativa, magari insieme a quelli di ALCEI sperando che in questi nove anni non abbiano perso la voglia, sappi che io ci sono.Simone Piunno pioppo chiocciola ferrara linux it.
    • Anonimo scrive:
      Re: per Massimo Mantellini
      - Scritto da: Anonimo
      Che tristezza le risposte in questo forum...
      speravo che avessi un po' esagerato, invece
      hai mille volte ragione.
      guarda quanto ti risponde.ha ragione si, ma ormai può ben tacere.chi è?che fa?critica e non propone. anche lui è un net-citizen e pure anziano.anche lui è un cittadino italianoe che fa?bla bla
  • Anonimo scrive:
    non condivido proprio niente
    io invence non condivido affatto , non mi sento idiota neanche dal punto di vista latino , greco , romano o svizzero del termine .Il caso del timbrificio armani poi , ritengo che molti non lo seguano solo perche è una storia che comunque non è cosi banale e limpida come vogliono farcela sembrare qui , e molti se ne sono accorti .Riguardo al fatto che pensiamo solo a noi stessi , che pensiamo ai soldi , che pensiamo soprattutto a Sopravvivere , be penso che su questo nessuno abbia dubbi su questo , le vere battaglie su internet , vedi Kevin Mitnick , vedi i software Open Source , vedi il DeCss .ma se qui dobbiamo parlare di una attivita commerciale , per la quale esporci , be ti dico che da me non riceverai ne consiglio ne agliuto , soprattutto a uno che si chiama Armani vende timbri e pensa di cascare dal pero quando gli dicono che il suo cognome è di una azienda di moda riconosciuta in tutto il mondo, ma per favore.E proprio dagli avvoltoi , dai speculatori ,da coloro che dicono di essere nel giusto per forza , che dobbiamo stare attenti ...
    • Anonimo scrive:
      Re: non condivido proprio niente
      - Scritto da: Anonimo
      io invence non condivido affatto , non mi
      sento idiota neanche dal punto di vista
      latino , greco , romano o svizzero del
      termine .

      Il caso del timbrificio armani poi , ritengo
      che molti non lo seguano solo perche è una
      storia che comunque non è cosi banale e
      limpida come vogliono farcela sembrare qui ,
      e molti se ne sono accorti .
      Riguardo al fatto che pensiamo solo a noi
      stessi , che pensiamo ai soldi , che
      pensiamo soprattutto a Sopravvivere , be
      penso che su questo nessuno abbia dubbi su
      questo , le vere battaglie su internet ,
      vedi Kevin Mitnick , vedi i software Open
      Source , vedi il DeCss .
      ma se qui dobbiamo parlare di una attivita
      commerciale , per la quale esporci , be ti
      dico che da me non riceverai ne consiglio
      ne agliuto , soprattutto a uno che si chiama
      Armani vende timbri e pensa di cascare dal
      pero quando gli dicono che il suo cognome è
      di una azienda di moda riconosciuta in tutto
      il mondo, ma per favore.
      E proprio dagli avvoltoi , dai speculatori
      ,da coloro che dicono di essere nel giusto
      per forza , che dobbiamo stare attenti ...Il caso armani... magari non sarà limpidissimo, ma uno ha tutto il diritto di aprire un'azienda con il proprio nome. Ci sono decine di Armani in Italia, ma siccome c'è Giorgio Armani allora nessun altro può avere un proprio business? Mi stai dicendo che uno deve per forza fare il dipendente o non lavorare anche se avrebbe la possibilità di lavorare in proprio se solo ha la sfortuna di chiamarsi con un nome famoso? allora chiunque si chiami Pirelli, Foppa, Pedretti, Buitoni, Ferrari (ce ne sono a centinaia di Ferrari!!!!), Rana, e un eccetera lungo come una casa dovrebbe cambiare nome di corsa? D'accordo, se il sito si fosse chiamato "armanitimbri.it" o qc del genere nessuno avrebbe avuto da ridire... forse... ma non è questo il punto.
  • Anonimo scrive:
    Quanto c'e' di buono
    Mi accontento di stare nella vasca da perfetto idiota e,non fare piu' una coda da anni alla posta,non andare piu' in negozio due volte alla settimanaper sapere se e' arrivato finalmente il mio acquisto,non fare piu' una coda da anni alla banca,non fare piu' una coda inutile all'agenzia di viaggi da annie altre cose che in questo momento mi sfuggono ... ;)Dino
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto c'e' di buono
      - Scritto da: Anonimo

      Mi accontento di stare nella vasca da
      perfetto idiota e,
      non fare piu' una coda da anni alla posta,
      non andare piu' in negozio due volte alla
      settimana
      per sapere se e' arrivato finalmente il mio
      acquisto,
      non fare piu' una coda da anni alla banca,
      non fare piu' una coda inutile all'agenzia
      di viaggi da anni
      e altre cose che in questo momento mi
      sfuggono ...
      ;)

      DinoPerfetto proprio come come dice l'articolo! sei un.... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto c'e' di buono

      Mi accontento di stare nella vasca da
      perfetto idiota e,bravo
      non fare piu' una coda da anni alla posta,ma sempre in mezzo ai soliti furbi chetentano di passare al tuo posto
      non andare piu' in negozio due volte alla
      settimana
      per sapere se e' arrivato finalmente il mio
      acquisto,non preoccuparti, con i soldi che stannogirando tra un po' non ci andrai neppureuna volta al mese
      non fare piu' una coda da anni alla banca,... e pagare commissioni anche soloper aprire bocca con lo sportellista ericevere percentuali infinitesimali peri soldi che lasci sul conto
      non fare piu' una coda inutile all'agenzia
      di viaggi da anniah beh!
      e altre cose che in questo momento mi
      sfuggono ...
      ;)già....
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto c'e' di buono
      - Scritto da: Anonimo

      Mi accontento di stare nella vasca da
      perfetto idiota e,
      non fare piu' una coda da anni alla posta,
      non andare piu' in negozio due volte alla
      settimana
      per sapere se e' arrivato finalmente il mio
      acquisto,
      non fare piu' una coda da anni alla banca,
      non fare piu' una coda inutile all'agenzia
      di viaggi da anni
      e altre cose che in questo momento mi
      sfuggono ...
      ;)

      DinoCerto, mica dice che è sbagliato, anzi! Dice però che la rete è molto di più che questo.Il "perfetto idiota" non è chi usa la rete come strumento per lavorare e svagarsi, è chi nella rete vede solo questo.E vedendo solo questo, non trova nulla di male nell'aumento delle restrizioni, nella censura, nelle cacce alle streghe, nelle regolamentazioni fatte da persone che hanno in mente degli interessi ben precisi...anzi, magari li applaude.La rete non è solo uno strumento, è un'opportunità (per ora lo è ancora...spero).
      • exsinistro scrive:
        Re: Quanto c'e' di buono
        - Scritto da: Anonimo

        Certo, mica dice che è sbagliato, anzi! Dice
        però che la rete è molto di più che questo.
        Il "perfetto idiota" non è chi usa la rete
        come strumento per lavorare e svagarsi, è
        chi nella rete vede solo questo.
        E vedendo solo questo, non trova nulla di
        male nell'aumento delle restrizioni, nella
        censura, nelle cacce alle streghe, nelle
        regolamentazioni fatte da persone che hanno
        in mente degli interessi ben precisi...anzi,
        magari li applaude.

        La rete non è solo uno strumento, è
        un'opportunità (per ora lo è
        ancora...spero).E allora? Tu che non sei un idiota, cosa proponi? O sai solo dire frasi fatte, trite & ritrite?
        • Anonimo scrive:
          Re: Quanto c'e' di buono

          E allora? Tu che non sei un idiota, cosa
          proponi? O sai solo dire frasi fatte, trite
          & ritrite?si ma tu invece quali mirabolantiargomentazioni hai dato fino aquesto momento come contributoalla discussione ?io non ho ancora letto nulla, neppurefrasi trite e ritrite, solo sterili critiche(troll)
          • exsinistro scrive:
            Re: Quanto c'e' di buono
            - Scritto da: Anonimo

            E allora? Tu che non sei un idiota, cosa

            proponi? O sai solo dire frasi fatte,
            trite

            & ritrite?

            si ma tu invece quali mirabolanti
            argomentazioni hai dato fino a
            questo momento come contributo
            alla discussione ?

            io non ho ancora letto nulla, neppure
            frasi trite e ritrite, solo sterili critiche

            (troll)Sterili mica tanto, le critiche punto-punto le farò appena trovo un po' di calma.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto c'e' di buono

            Sterili mica tanto, le critiche punto-punto
            le farò appena trovo un po' di calma.già... però il tempo per trollareimpunemente lo trovi subito aquanto vedo
          • exsinistro scrive:
            Re: Quanto c'e' di buono
            - Scritto da: Anonimo

            Sterili mica tanto, le critiche
            punto-punto

            le farò appena trovo un po' di calma.

            già... però il tempo per trollare
            impunemente lo trovi subito a
            quanto vedoPer rispondere a certi post basta solo 1/10 del cervello, lo posso fare mentre lavoro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto c'e' di buono



            Sterili mica tanto, le critiche

            punto-punto


            le farò appena trovo un po' di calma.



            già... però il tempo per trollare

            impunemente lo trovi subito a

            quanto vedo

            Per rispondere a certi post basta solo 1/10
            del cervello, lo posso fare mentre lavoro.tutto giusto, c'é solo un piccolo errorehai scritto "a" al posto di "con":"Per rispondere CON certi post basta solo1/10 del cervello, lo posso fare mentre lavoro"
          • exsinistro scrive:
            Re: Quanto c'e' di buono
            - Scritto da: Anonimo



            Sterili mica tanto, le critiche


            punto-punto



            le farò appena trovo un po' di
            calma.





            già... però il tempo per trollare


            impunemente lo trovi subito a


            quanto vedo



            Per rispondere a certi post basta solo
            1/10

            del cervello, lo posso fare mentre lavoro.

            tutto giusto, c'é solo un piccolo errore
            hai scritto "a" al posto di "con":

            "Per rispondere CON certi post basta solo
            1/10 del cervello, lo posso fare mentre
            lavoro"
            Si ma il 10% del mio cervello, col tuo occorrono 400 cervelli.Come vedi se voglio posso mettermi anch'io al tuo livello terra-terra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto c'e' di buono
            Si ma il 10% del mio cervello, col tuo
            occorrono 400 cervelli.

            Come vedi se voglio posso mettermi anch'io
            al tuo livello terra-terra.yawn! sei tornato ?pussa via (troll)
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto c'e' di buono
            sinistro asdil tuo nick dice già tutto :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto c'e' di buono
            - Scritto da: exsinistro

            - Scritto da: Anonimo


            Sterili mica tanto, le critiche

            punto-punto


            le farò appena trovo un po' di calma.



            già... però il tempo per trollare

            impunemente lo trovi subito a

            quanto vedo

            Per rispondere a certi post basta solo 1/10
            del cervello, lo posso fare mentre lavoro.forse è il caso che incrementi la parte di cervello implicata, visto che finora non hai fatto nulla di più che criticare e bollare come sciocchezze tutto ciò che di sensato è stato scritto.Direi che rispondere come fai tu non aggiunge nulla alla discussione (dimostrami il contrario) e fa perdere un sacco di tempo a tutti per risponderti (tempo che potrebbe essere utilizzato in commenti costruttivi).
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto c'e' di buono

            fatto nulla di più che criticare e bollare
            come sciocchezze tutto ciò che di sensato è
            stato scritto.Oltretutto ha ammesso pure di non aver letto tutto...criticare "a impressioni" è ancora più semplice
          • exsinistro scrive:
            Re: Quanto c'e' di buono
            - Scritto da: qwerty
            in effetti pensandocci manca qualche
            associazione
            che tuteli i diritti dei cittadini
            navigatori ..Quali diritti?
          • avvelenato scrive:
            Re: Quanto c'e' di buono
            - Scritto da: exsinistro

            - Scritto da: qwerty


            in effetti pensandocci manca qualche

            associazione

            che tuteli i diritti dei cittadini

            navigatori ..

            Quali diritti?quello di non essere sodomizzati.(ovviamente, salvo richieste esplicite)==================================Modificato dall'autore il 24/12/2003 0.37.37
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto c'e' di buono


            in effetti pensandocci manca qualche

            associazione

            che tuteli i diritti dei cittadini

            navigatori ..

            Quali diritti?ROTFL ma sei ancora in giro ?sai mi piacerebbe proprio un belmondo dove tu non hai i tuoi dirittie io detengo il potere... si, si, midivertirei proprio
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto c'e' di buono


            in effetti pensandocci manca qualche

            associazione

            che tuteli i diritti dei cittadini

            navigatori ..

            Quali diritti?ROTFL ma sei ancora in giro ?sai mi piacerebbe proprio un belmondo dove tu non hai i tuoi dirittie io detengo il potere... si, si, midivertirei proprio
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto c'e' di buono
            - Scritto da: Anonimo


            in effetti pensandocci manca qualche


            associazione


            che tuteli i diritti dei cittadini


            navigatori ..



            Quali diritti?

            ROTFL ma sei ancora in giro ?

            sai mi piacerebbe proprio un bel
            mondo dove tu non hai i tuoi diritti
            e io detengo il potere... si, si, mi
            divertirei proprioSADICO !!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto c'e' di buono




            in effetti pensandocci manca qualche



            associazione



            che tuteli i diritti dei cittadini



            navigatori ..





            Quali diritti?



            ROTFL ma sei ancora in giro ?



            sai mi piacerebbe proprio un bel

            mondo dove tu non hai i tuoi diritti

            e io detengo il potere... si, si, mi

            divertirei proprio

            SADICO !!!nel caso di exsinistro direifilantropo
  • Anonimo scrive:
    almeno uno che ha coraggio
    almeno uno che ha coraggio di scrivere quello che vede.....al di la' dei suoi piedi.... e per usare come la metafora.... il nostro limbo chiamato internet ha sempre piu' confini stretti, come una mano che lentamente si sta chiudendo... e in mezzo a quello mano ci siamo NOI......IDIOTI
    • exsinistro scrive:
      Re: almeno uno che ha coraggio
      - Scritto da: Anonimo
      almeno uno che ha coraggio di scrivere
      quello che vede.....al di la' dei suoi
      piedi.... e per usare come la metafora....
      il nostro limbo chiamato internet ha sempre
      piu' confini stretti, come una mano che
      lentamente si sta chiudendo... e in mezzo a
      quello mano ci siamo NOI......IDIOTINoi chi? Tu, Mantellini, tua zia, .....?
      • Anonimo scrive:
        Re: almeno uno che ha coraggio

        Noi chi? Tu, Mantellini, tua zia, .....?per te invece, noi idioti, avremmouna classificazione completamentediversa....(troll)
        • exsinistro scrive:
          Re: almeno uno che ha coraggio
          - Scritto da: Anonimo

          Noi chi? Tu, Mantellini, tua zia, .....?

          per te invece, noi idioti, avremmo
          una classificazione completamente
          diversa....

          (troll)Ripeto, noi chi? "noi idioti" non è una risposta.
          • Anonimo scrive:
            Re: almeno uno che ha coraggio
            - Scritto da: exsinistro

            - Scritto da: Anonimo


            Noi chi? Tu, Mantellini, tua zia,
            .....?



            per te invece, noi idioti, avremmo

            una classificazione completamente

            diversa....



            (troll)

            Ripeto, noi chi? "noi idioti" non è una
            risposta.Io, Mantellini, mia zia non so, un paio di miei colleghi qua dietro...E chi è che vuole saperlo?
          • exsinistro scrive:
            Re: almeno uno che ha coraggio
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: exsinistro



            - Scritto da: Anonimo



            Noi chi? Tu, Mantellini, tua zia,

            .....?





            per te invece, noi idioti, avremmo


            una classificazione completamente


            diversa....





            (troll)



            Ripeto, noi chi? "noi idioti" non è una

            risposta.

            Io, Mantellini, mia zia non so, un paio di
            miei colleghi qua dietro...

            E chi è che vuole saperlo?Chi è che lo dice se mai.
          • Anonimo scrive:
            Re: almeno uno che ha coraggio
            Ma scrivi per perdere tempo? capisco che magari domani sei in ferie e senti il clima natalizio...
          • Anonimo scrive:
            Re: almeno uno che ha coraggio
            compagno hai rotto le palle...
          • Anonimo scrive:
            Re: almeno uno che ha coraggio
            excompagno hai rotto le palle...ROTFL però Xmasitel quasi quasiha ragione, meglio non usarlo ilnick :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: almeno uno che ha coraggio

      almeno uno che ha coraggio di scrivere
      quello che vede.....al di la' dei suoi
      piedi.... e per usare come la metafora....
      il nostro limbo chiamato internet ha sempre
      piu' confini stretti, come una mano che
      lentamente si sta chiudendo... e in mezzo a
      quello mano ci siamo NOI......IDIOTIbah... io non parlerei di coraggio,piuttosto di ignavia di noi idioti
  • exsinistro scrive:
    Svegliato male?
    Stavo leggendo l'articolo che gia dal titolo mi suonava male quando mi sono imbattuto nella frase fatta: "Il Dio danaro". Una sciocchezza simile non me la sarei aspettata. Ho smesso di leggere.Forse se ne avrò tempo e sopratutto voglia riprenderò la lettura per commentare punto-punto. Mi chiedo, ma ne varrà la pena?==================================Modificato dall'autore il 23/12/2003 8.50.38
    • Anonimo scrive:
      Re: Svegliato male?
      - Scritto da: exsinistro
      Stavo leggendo l'articolo che gia dal titolo
      mi suonava male quando mi sono imbattuto
      nella frase fatta: "Il Dio danaro". Una
      sciocchezza simile non me la sarei
      aspettata. Ho smesso di leggere.
      Forse se ne avrò tempo e sopratutto voglia
      riprenderò la lettura per commentare
      punto-punto. Mi chiedo, ma ne varrà la pena?

      ==================================
      Modificato dall'autore il 23/12/2003 8.50.38Ecco un altro che conferma la tesi dell' articolo :D
      • exsinistro scrive:
        Re: Svegliato male?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: exsinistro

        Stavo leggendo l'articolo che gia dal
        titolo

        mi suonava male quando mi sono imbattuto

        nella frase fatta: "Il Dio danaro". Una

        sciocchezza simile non me la sarei

        aspettata. Ho smesso di leggere.

        Forse se ne avrò tempo e sopratutto voglia

        riprenderò la lettura per commentare

        punto-punto. Mi chiedo, ma ne varrà la
        pena?


        Ecco un altro che conferma la tesi dell'
        articolo :DArticolo che sembra scritto da un ragazzino quindicenne assiduo frequentatore di centri per sciammannati e disadattati. (centro sociale)
        • Anonimo scrive:
          Re: Svegliato male?
          - Scritto da: exsinistro

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: exsinistro


          Stavo leggendo l'articolo che gia dal

          titolo


          mi suonava male quando mi sono
          imbattuto


          nella frase fatta: "Il Dio danaro". Una


          sciocchezza simile non me la sarei


          aspettata. Ho smesso di leggere.


          Forse se ne avrò tempo e sopratutto
          voglia


          riprenderò la lettura per commentare


          punto-punto. Mi chiedo, ma ne varrà la

          pena?




          Ecco un altro che conferma la tesi dell'

          articolo :D

          Articolo che sembra scritto da un ragazzino
          quindicenne assiduo frequentatore di centri
          per sciammannati e disadattati. (centro
          sociale)AHAHAHAHAHAH sei uno spasso!
          • exsinistro scrive:
            Re: Svegliato male?
            - Scritto da: Anonimo
            AHAHAHAHAHAH sei uno spasso!Si fa quel che si può. (e siccome ci si crede ci si firma)
          • Anonimo scrive:
            Re: Svegliato male?
            - Scritto da: exsinistro

            - Scritto da: Anonimo

            AHAHAHAHAHAH sei uno spasso!

            Si fa quel che si può. (e siccome ci si
            crede ci si firma)Sai che roba, se voglio in 10 minuti mi creo un'indirizzo email fasullo e un nome fasullo e poi mi firmo anch'io...solo a che pro?
          • exsinistro scrive:
            Re: Svegliato male?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: exsinistro



            - Scritto da: Anonimo


            AHAHAHAHAHAH sei uno spasso!



            Si fa quel che si può. (e siccome ci si

            crede ci si firma)

            Sai che roba, se voglio in 10 minuti mi creo
            un'indirizzo email fasullo e un nome fasullo
            e poi mi firmo anch'io...solo a che pro?A che pro? A fare in modo che quando scrivi un post ti si riconosca. Per le risposte è utile sapere come ragiona l'interlocutore. E non importa a nulla sapere il tuo nome vero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Svegliato male?
            - Scritto da: exsinistro

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: exsinistro





            - Scritto da: Anonimo



            AHAHAHAHAHAH sei uno spasso!





            Si fa quel che si può. (e siccome ci si


            crede ci si firma)



            Sai che roba, se voglio in 10 minuti mi
            creo

            un'indirizzo email fasullo e un nome
            fasullo

            e poi mi firmo anch'io...solo a che pro?

            A che pro? A fare in modo che quando scrivi
            un post ti si riconosca. Per le risposte è
            utile sapere come ragiona l'interlocutore. E
            non importa a nulla sapere il tuo nome vero.Utile per cosa? L'interlocutore ha scritto delle cose in risposta a delle altre cose in risposta ad un articolo, le regole del gioco sono che: 1) ti leggi l'articolo e ci pensi un po' su2) ti leggi un thread e aggiungi il tuo contributo costruttivo, oppure ne inizi uno e lo seguiTu vuoi sapere come ragiona l'interlocutore in modo da potergli rispondere senza neanche veramente leggere quanto ha scritto...allo stesso modo hai cominciato a criticare l'articolo dopo avere ammesso che non l'hai letto tutto....troppo comodo, in un forum si risponde a quello che viene scritto, non si risponde all'"interlocutore", il tuo interlocutore è il forum, per parlare ad un singolo esistono i messaggi privati.Nelle regole del gioco è compresa la possibilità di restare anonimi, altrimenti esistono forum nei queli puoi postare solo se sei registrato, ma non è questo il caso.saluti
          • Xmasitel scrive:
            Re: Svegliato male?
            - Scritto da: Anonimo[IperCut]

            Utile per cosa? L'interlocutore ha scritto
            delle cose in risposta a delle altre cose in
            risposta ad un articolo, le regole del gioco
            sono che:
            1) ti leggi l'articolo e ci pensi un po' su
            2) ti leggi un thread e aggiungi il tuo
            contributo costruttivo, oppure ne inizi uno
            e lo segui
            Esporsi personalmente significa correre il rischio che si scoprano delle contraddizione in quello che uno dice. Infatti, ci si firma solo se si è sicuri di quello che si dice...
          • Anonimo scrive:
            Re: Svegliato male?

            Esporsi personalmente significa correre il
            rischio che si scoprano delle contraddizione
            in quello che uno dice. Infatti, ci si firma
            solo se si è sicuri di quello che si dice...assolutamente irrilevanteesporsi personalmente non si significaneanche da lontano usare un nickassociato ad un account che mi creoin meno di 5 minutiposso usare anche 3 o 4 nick:con uno dico che cose che pensosiano intelligenti, con uno mi espongo,con uno faccio il troll ecc ecc
          • Xmasitel scrive:
            Re: Svegliato male?
            - Scritto da: Anonimo

            Esporsi personalmente significa correre il

            rischio che si scoprano delle
            contraddizione

            in quello che uno dice. Infatti, ci si
            firma

            solo se si è sicuri di quello che si
            dice...

            assolutamente irrilevanteEppure mi è capitato a volte di essere attaccato proprio perchè mi firmavo...

            esporsi personalmente non si significa
            neanche da lontano usare un nick
            associato ad un account che mi creo
            in meno di 5 minutiNon hai neanche lontanamente capito quello che ho detto: sto dicendo solo che firmarsi significa sapere ciò che si dice ed essere sicuro delle proprie argomentazioni.

            posso usare anche 3 o 4 nick:
            con uno dico che cose che penso
            siano intelligenti, con uno mi espongo,
            con uno faccio il troll ecc eccQuello sta a te non farlo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Svegliato male?

            Non hai neanche lontanamente capito quello
            che ho detto: sto dicendo solo che firmarsi
            significa sapere ciò che si dice ed essere
            sicuro delle proprie argomentazioni.no, e lo sai benissimo:ora vado su hotmail mi creo un bell'accountcon nome ilveroexsinistro, torno, mi registrosu PI ed inizio a flammarticon buona pace dei poveri gestoridi PI che con il tempo avranno qualchetonellata di account creati ad-hoc
          • Xmasitel scrive:
            Re: Svegliato male?
            - Scritto da: Anonimo

            no, e lo sai benissimo:
            ora vado su hotmail mi creo un bell'account
            con nome ilveroexsinistro, torno, mi registro
            su PI ed inizio a flammarti
            Certo, però se come ilveroexsinistro dici in un post A e nel successivo !A, io ti sgamo e ti ridicolizzo davanti a tutti
          • Anonimo scrive:
            Re: Svegliato male?


            no, e lo sai benissimo:

            ora vado su hotmail mi creo un
            bell'account

            con nome ilveroexsinistro, torno, mi
            registro

            su PI ed inizio a flammarti


            Certo, però se come ilveroexsinistro dici in
            un post A e nel successivo !A, io ti sgamo e
            ti ridicolizzo davanti a tuttigià... ma se dico A posso sempre tornarecon il nick ilverissimoexsinistro e dire !A
          • Xmasitel scrive:
            Re: Svegliato male?
            - Scritto da: Anonimo


            no, e lo sai benissimo:


            ora vado su hotmail mi creo un

            bell'account


            con nome ilveroexsinistro, torno, mi

            registro


            su PI ed inizio a flammarti




            Certo, però se come ilveroexsinistro dici
            in

            un post A e nel successivo !A, io ti
            sgamo e

            ti ridicolizzo davanti a tutti

            già... ma se dico A posso sempre tornare
            con il nick ilverissimoexsinistro e dire !ACerto certo, infatti tu hai la piena libertà di fare come credi. Ma se con lo stesso nick dici A e poi !A sarai ridicolizzato. Poi uno può decidere di non correre il rischio e non firmarsi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Svegliato male?

            Certo certo, infatti tu hai la piena libertà
            di fare come credi. Ma se con lo stesso nick
            dici A e poi !A sarai ridicolizzato.e capirai
            Poi uno può decidere di non correre il
            rischio e non firmarsi...vabbeh lasciamo perdere va
          • Xmasitel scrive:
            Re: Svegliato male?
            - Scritto da: Anonimo

            Certo certo, infatti tu hai la piena
            libertà

            di fare come credi. Ma se con lo stesso
            nick

            dici A e poi !A sarai ridicolizzato.

            e capiraiE capirai un paio di p@lle. Una volta sono stato attaccato proprio grazie al mio nick.


            Poi uno può decidere di non correre il

            rischio e non firmarsi...

            vabbeh lasciamo perdere vaVedi sopra...
        • Anonimo scrive:
          Re: Svegliato male?

          Articolo che sembra scritto da un ragazzino
          quindicenne assiduo frequentatore di centri
          per sciammannati e disadattati. (centro
          sociale)meno male che poi possiamorifarci con uno dei tuoi classiciinterventi, qui nei forum, di unospessore ineguagliabile...(troll)
          • exsinistro scrive:
            Re: Svegliato male?
            - Scritto da: Anonimo
            meno male che poi possiamo
            rifarci con uno dei tuoi classici
            interventi, qui nei forum, di uno
            spessore ineguagliabile...

            (troll)Se non altro non sono infarciti di luoghi comuni cari alla sinistra girotondina e sono riconoscibili perchè firmati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Svegliato male?

            Se non altro non sono infarciti di luoghi
            comuni cari alla sinistra girotondina e sono
            riconoscibili perchè firmati.Sono di destra, mi fanno schifo i girotondinie le manifestazioni di piazza, ma difendo aspada tratta la libertà e non voglioassolutamente che troppe regole, in nomedi una presunta sicurezza, me le limitino.Purtroppo le persone come te sonoquelle che mi rendono amareggiatodi appartenere alla destra.Ah dimenticavo: dovresti smettere difare il pagliaccio con la storia dellafirma perché a casa mia exsinistroequivale a " "
          • exsinistro scrive:
            Re: Svegliato male?
            - Scritto da: Anonimo

            Se non altro non sono infarciti di luoghi

            comuni cari alla sinistra girotondina e
            sono

            riconoscibili perchè firmati.

            Sono di destra, mi fanno schifo i girotondini
            e le manifestazioni di piazza, ma difendo a
            spada tratta la libertà e non voglio
            assolutamente che troppe regole, in nome
            di una presunta sicurezza, me le limitino.Su questo sono assolutamente daccordo.
            Purtroppo le persone come te sono
            quelle che mi rendono amareggiato
            di appartenere alla destra.Di te non posso dire nulla perchè questo è il tuo primo post e non so se sei veramente di destra come dici o se stai solo bleffando.
            Ah dimenticavo: dovresti smettere di
            fare il pagliaccio con la storia della
            firma perché a casa mia exsinistro
            equivale a " "Anche a casa mia " " equivale a " ", pagliaccio o no!
          • Anonimo scrive:
            Re: Svegliato male?

            Anche a casa mia " " equivale a " ",
            pagliaccio o no!sigh
          • Xmasitel scrive:
            Re: Svegliato male?
            - Scritto da: exsinistro

            Se non altro non sono infarciti di luoghi
            comuni cari alla sinistra girotondina e sono
            riconoscibili perchè firmati.I girotondini hanno manifestato e manifestano per ciò in cui credono e lo fanno in modo originale perchè evidentemente hanno una creatività e la esprimono anche (e sottolineo anche) in questo modo. Se poi tu non capisci queste cose sei tu che ci perdi, non loro.P.S.: anche io mi firmo
          • Anonimo scrive:
            Re: Svegliato male?
            - Scritto da: exsinistro

            - Scritto da: Anonimo


            meno male che poi possiamo

            rifarci con uno dei tuoi classici

            interventi, qui nei forum, di uno

            spessore ineguagliabile...



            (troll)

            Se non altro non sono infarciti di luoghi
            comuni cari alla sinistra girotondina e sono
            riconoscibili perchè firmati.ed è un bene che siano firmati così impariamo ad evitarli, come d'altronde io personalmente già faccio col tuo collega di sventura ekleptical.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Svegliato male?
      - Scritto da: exsinistro
      Stavo leggendo l'articolo che gia dal titolo
      mi suonava male quando mi sono imbattuto
      nella frase fatta: "Il Dio danaro". Una
      sciocchezza simile non me la sarei
      aspettata.e tu 'banni' un intero discorso per una frase fatta ? quanto al fatto che sia una sciocchezza poi... vallo a dire in quei paesi africani dove si scannano a colpi di machete per accaparrarsi le miniere di diamanti che , una volta estratti, finiscono al collo di qualche matrona europea o americana che se ne fo**e perchè lei 'vive con il suo tempo, col progresso , la performance'...
      • Anonimo scrive:
        Re: Svegliato male?


        nella frase fatta: "Il Dio danaro". Una

        sciocchezza simile non me la sarei

        aspettata.

        e tu 'banni' un intero discorso per una
        frase fatta ? frase fatta, frase fatta...volendo ben vedere ha un suo sensoben preciso: riassume in tre parole unaserie innumerevoli di prevaricazioni,limitazioni, comportamenti eticamenteopinabili, in nome dei soldi a qualunquecostoe questo lo capiscono sia quelli didestra sia quelli di sinistrapoi chi vuole dare contro alla sinistratout-court può continuare tranquillamentea dire che sono i soliti luoghi comuni deigirotondini, per quanto mi riguarda rimaneun modo molto pratico per fare riferimentoal fatto che oggi troppo spesso l'eticafinisce giù per lo sciaquone in nome,appunto, del Dio danaro
        • exsinistro scrive:
          Re: Svegliato male?
          - Scritto da: Anonimo


          nella frase fatta: "Il Dio danaro". Una


          sciocchezza simile non me la sarei


          aspettata.



          e tu 'banni' un intero discorso per una

          frase fatta ?

          frase fatta, frase fatta...

          volendo ben vedere ha un suo senso
          ben preciso: riassume in tre parole una
          serie innumerevoli di prevaricazioni,
          limitazioni, comportamenti eticamente
          opinabili, in nome dei soldi a qualunque
          costo
          Bravo. E' proprio questa la sciocchezza!Etica, prevaricazioni, limitazioni, ne parli come se fossero dei sostantivi, delle cose concrete misurabili e definibili, invece sono solo opinioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Svegliato male?

            Bravo. E' proprio questa la sciocchezza!

            Etica, prevaricazioni, limitazioni, ne parli
            come se fossero dei sostantivi, delle cose
            concrete misurabili e definibili, invece
            sono solo opinioni.ma guarda, guarda!ovviamente tutta la politica è solamenteuna questione di opinionianche l'etica è una questione personalepoi, dato che siamo esseri sociali, magaritroviamo delle posizioni in comunecondividendo alcune scelte eticheovviamente questo vale per chi esprimedelle opinioni, e non per chi senza prendereposizione contesta quelle degli altricome esercizio potrei iniziare a rispondermiin questo thread contestando le mie stesseposizioni in modo assolutamente efficacesenza dire un bel nulla
      • exsinistro scrive:
        Re: Svegliato male?
        Sinceramente mi sembra una sciocchezza anche il tuo discorso.
        • rocco tano scrive:
          Re: Svegliato male?
          - Scritto da: exsinistro
          Sinceramente mi sembra una sciocchezza anche
          il tuo discorso.ANCHE il mio discorso ? perchè l'altro quale sarebbe ? il tuo ? se è così , allora siamo in due...
        • Anonimo scrive:
          Re: Svegliato male?

          Sinceramente mi sembra una
          sciocchezza anche il tuo discorso.ROTFL essenziale come sempre
    • Anonimo scrive:
      exsinistro 6 sempre la solita merdaccia!
      - Scritto da: exsinistro
      Stavo leggendo l'articolo che gia dal titolo
      mi suonava male quando mi sono imbattuto
      nella frase fatta: "Il Dio danaro". Una
      sciocchezza simile non me la sarei
      aspettata. Ho smesso di leggere.
      Forse se ne avrò tempo e sopratutto voglia
      riprenderò la lettura per commentare
      punto-punto. Mi chiedo, ma ne varrà la pena?

      ==================================
      Modificato dall'autore il 23/12/2003 8.50.38
      • exsinistro scrive:
        Re: exsinistro 6 sempre la solita merdaccia!
        Meno male! Pensavo col tempo che ci riusciste a cambiarmi, invece... che grande sollievo le tue parole.Grazie anche all'ixatore di turno per avermi permesso di leggere queste belle parole.
  • Anonimo scrive:
    anch'io oggi mi sono svegliato male...
    capita a tutti e di più a quegli inguaribili pensatori che hanno anche il fraseggio e la dattilografia sciolti; mi sento vessato da questa organizzazione del mondo che promette e non mantiene, che sentiamo ingiusta ma della quale non facciamo a meno... ma non faccio nulla come molti.mantellini almeno lo dice bene (e non da ora) e tra tanta ignavia come la mia qualche persona in gamba raccoglierà il suo messaggio e si rinforzerà la voce della consapevolezza...non aveva certo bisogno della mia difesa! ma ho sentito bisogno di aggiungere un commento civile al forum.mantellini continua così!e buon natale a tuttiandrea
    • Anonimo scrive:
      Re: anch'io oggi mi sono svegliato male...

      mantellini continua così!

      e buon natale a tutti

      andreaConcordo pienamente, anche se è difficile svegliarci alla mattina ed avere ancora la forza di combattere dopo:-aver portato a scuola i figli-aver lottato nel traffico-aver litigato con il management che parla di e-mail e internet come di "un bel gioco"-aver scritto ad una multinazionale perchè presi in giro dalla gestione della sua assistenza tecnica-aver partecipato ad una riunione sindacale-aver partecipato ad una riunione condominiale-aver messo a letto i bambini-aver calcolato e redatto la busta paga della colf...ti rimane solo la forza di andare a dormire!La vita di oggi è difficile. Non siamo poi tutti degli idioti. Coloro i quali sono consapevolo di questo malcostume generalizzato sono più di quanti si creda.Avanti così, poco per volta mettiamo a posto tutto...
    • cico scrive:
      Re: anch'io oggi mi sono svegliato male...
      Ben detto, concordo in pienocon il Mantellini e con il tuointervento.
    • Anonimo scrive:
      Re: anch'io oggi mi sono svegliato male.
      Bravo. Concordo anch'io.E smettetela con tutta questa politica.Pier
      • Anonimo scrive:
        Re: anch'io oggi mi sono svegliato male.

        Bravo. Concordo anch'io.
        E smettetela con tutta questa politica.qual'é il problema con la politica ?ti pare che l'articolo sia tecnico ?
  • Anonimo scrive:
    mha!
    Mi sa che tu Massimo, sei il classico pseudo esperto della rete, che sa solo.. parlare.. parlare.. parlare... Opinioni che lasciano il tempo che trovano.
    • nasoblu4 scrive:
      Re: mha!
      IOTA:-))))Nasoblu4
    • Anonimo scrive:
      [OT] Re: mha!
      E tu sei il classico elettore di destra al quale da fastidio se qualcuno mette in evidenza problemi che qualcuno preferirebbe passassero inosservati...
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Re: mha!
        - Scritto da: Anonimo
        E tu sei il classico elettore di destra al
        quale da fastidio se qualcuno mette in
        evidenza problemi che qualcuno preferirebbe
        passassero inosservati...eh certo, c'era bisogno di 4 miliardi di caratteri per farci capire che siamo tutti dei grandi egoisti e non ce ne frega nulla del prossimo, e che ne pagheremo le conseguenze di questo comportamento. Geniale.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Re: mha!
        culo a questo governo dittatoriale di merda e a voi che lo avete eletto e che ci private di ogni istinto o traccia della poca libertà che ancora ci rimane...NAPSTER SPIRIT ALIVE FOREVER! (linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Re: mha!
          ma smettila pensi che con un'altro governo le cose siano diverse ? sei un illuso
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: mha!
            - Scritto da: Anonimo
            ma smettila pensi che con un'altro governo
            le cose siano diverse ? sei un illusoIo penso che sarebbero meno peggio, e bisogna essere ciechi o creduloni per non vederlo.L'uomo più ricco d'europa cosa può saperne dei problemi della gente comune..
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: mha!
            - Scritto da: Anonimo
            L'uomo più ricco d'europa cosa può saperne
            dei problemi della gente comune..mhauhauha mavacagheeeeeeeer dai, inventa qualcosa di nuovo che questi slogan sinistrorsi preconfezionati hanno rotto i maroni
          • ryoga scrive:
            Re: [OT] Re: mha!
            - Scritto da: Anonimo
            Io penso che sarebbero meno peggio, e
            bisogna essere ciechi o creduloni per non
            vederlo.Infatti.....per avere un sito web che parlasse di informazione ( tutto e' informazione ), in passato e' stata approvata una legge che dava il potere SOLO ai giornalisti di poterlo fare.Limitare la liberta' di parola.Limitare il diritto ad un dominio ( se non pagando mensilmente un giornalista ).Hai ragione....era meno peggio...e il timbrificio Armani, forse non si registrava neanche il dominio.Per fortuna che al mondo c'e' altro......forse peggio sotto alcuni punti, ma almeno ti lasciano parlare.Ciao Charlie
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: mha!
            - Scritto da: ryoga

            - Scritto da: Anonimo

            Io penso che sarebbero meno peggio, e

            bisogna essere ciechi o creduloni per non

            vederlo.

            Infatti.....per avere un sito web che
            parlasse di informazione ( tutto e'
            informazione ), in passato e' stata
            approvata una legge che dava il potere SOLO
            ai giornalisti di poterlo fare.
            Limitare la liberta' di parola.
            Limitare il diritto ad un dominio ( se non
            pagando mensilmente un giornalista ).
            Hai ragione....era meno peggio...e il
            timbrificio Armani, forse non si registrava
            neanche il dominio.Onestamente nella XIII legislatura (quella precedente) si è visto di tutto e di più da entrambi gli schieramenti e a leggere le proposte di legge l'ignoranza (nel senso di non conoscenza) la faceva da padrone. Nella XIV legislatura (quella attuale) invece le leggi le scrivono bene ma i risultati non sono migliori.Se continuate a dividervi tra destra e sinistra sugli argomenti relativi ad Internet ed all'informatica non farete altro che seguire modelli irreali. Oggi gli schieramenti su Internet e informatica sono trasversali. Bisogna valorizzare chi la pensa nel modo più vicino al nostro e mostrare unità di intenti. Poi leggi sbagliate ne proporranno sempre e dobbiamo protestare e leggi buone sempre verranno presentate e noi dobbiamo appoggiarle.salutiEttore PanellaNewglobal.it
            Per fortuna che al mondo c'e'
            altro......forse peggio sotto alcuni punti,
            ma almeno ti lasciano parlare.
            Ciao Charlie
        • Anonimo scrive:
          Re: comunità linux -preghierina-
          E' un'idiozia.Oggi troppo spesso ci si nasconde dietro a comunismo, fascismo, senza quasi sempre conoscerne bene i fondamenti culturali, per nopn vedere i problemi di oggi.Il comunismo, ma anche il capitalismo, perchè bisogna essere stolti per non vedere come stiamo riducendo questo mondo, tra 100 anni sarà una pattumiera, sono modelli imperfetti ma soprattutto sono gli uomini a essere cattivi politici.A modelli già imperfetti si sommano gli errori delgi uomini.Ma oggi, per favore, guardiamo ai fatti senza etichettare questo o quello.In Italia e negli USA, il governo se ne sbatte dei cittadini per interessi personali o delle lobby delle quali i capi fanno parte.Bisogna essere prevenuti per non vederlo.A me a un certo punto non interessa destra e sinistra.Se chi è al potere governasse bene, sarei contento.Certi idioti (questo articolo ne consente l'uso) anzichè guardare ai fatti guardano alle etichette.Anch'io, dato che se ne possono fare tante, faccio una preghierina perchè al gente riaccenda il cervello e valuti con la sua testa i fatti, senza accettare l'opinione preconfezionata di questo e quello.Se vogliamo questa è una delle migliori cose dell'open source, che induce a capire e a conoscere, a migliorare in prima persona i software, a essere attivi e partecipi.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Re: mha!
        per la privacy arrangiati !!ipv4 e' in chiaro quindi prendi l'aspirapolvere e sniffa !!adesso ricominciamo da pgp gpg waste ssh httpsquindi nella vasca (perche se guardi la rerra dallo spazio l'oceano e' una vasca!!) adesso dato che hai trovato i confini della vascaio sono dell'idea chi tardi arriva male alloggia, chi e; arrivato armai timbri bene il domio e' suo (come e' stato deciso alla prima sentenza dell'autority)volete fare un torto ad armani vestiti ?non comprate un armani, semplice poco costoso.avete voglia di un vestito , si lo volete fatto bene ?cercate un sarto sull'elenco telefonico e ve lo fate fare su msuravedi che se il fatturato armani scende in seguito alla vicenda armani.it molla il dominio
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Re: mha!
          magari prima di esaltarti con iltecnicalese prova a pensare unpo' con quella massa grigia chehai nella scatola cranica perchéla libertà e la privacy non sonofatte di software e protocolli(troll)
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Re: mha!
        sei il classico rinco di sinistra imbevuto di ideali che vi propinano ma non verranno mai e poi mai portati avanti, vi dicono e vi parlano della povera gente, del lavoro, della collettività, si mostrano umili e semplici ma ricorda che alla fine non cambia nulla l'unica cosa che interessa è il culo sulla poltrona e di mostrarsi al popolo quella figura che li mantiene.Credi di essere nel giusto? credi in quello che dici? buon per te che vivi con la testa libera da tanti pensieri! buon per te che gia hai trovato o ti hanno insegnato ad indicare il capro espiatorio, per me invece che ho una mente meno abbagliata da certe propagande unilaterali restano onerose valutazioni su cio che è effettivamente giusto o sbagliato su cio che è buono e cio che non lo è.Se avessi la pace mentale del tuo cervello probabilmente adesso non sarei neanche tanto preoccupato per le cose importanti della vita ma mi basterebbe indicare quello che mi hanno detto sia il "diavolo"blahV3nt0
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Re: mha!
          non ci posso credere un altro che pensa con la sua testa ?!? anche tu hai scelto la pillola rossa?- Scritto da: Anonimo
          sei il classico rinco di sinistra imbevuto
          di ideali che vi propinano ma non verranno
          mai e poi mai portati avanti, vi dicono e vi
          parlano della povera gente, del lavoro,
          della collettività, si mostrano umili e
          semplici ma ricorda che alla fine non cambia
          nulla l'unica cosa che interessa è il culo
          sulla poltrona e di mostrarsi al popolo
          quella figura che li mantiene.

          Credi di essere nel giusto? credi in quello
          che dici? buon per te che vivi con la testa
          libera da tanti pensieri! buon per te che
          gia hai trovato o ti hanno insegnato ad
          indicare il capro espiatorio, per me invece
          che ho una mente meno abbagliata da certe
          propagande unilaterali restano onerose
          valutazioni su cio che è effettivamente
          giusto o sbagliato su cio che è buono e cio
          che non lo è.
          Se avessi la pace mentale del tuo cervello
          probabilmente adesso non sarei neanche tanto
          preoccupato per le cose importanti della
          vita ma mi basterebbe indicare quello che mi
          hanno detto sia il "diavolo"

          blah
          V3nt0
    • Anonimo scrive:
      si scrive mah e non mha
      (win)(linux)
  • Paperinikzzz scrive:
    Condivido molto, ma non tutto...
    Caro Massimo,condivido molte delle tue osservazioni ma, sinceramente, ho sempre trovato la storia di armani.it non completamente limpida da entrambi le parti. Di tanti esempi, non avrei scelto quello. Ma è ovviamente una considerazione personale.
Chiudi i commenti