Sed Lex/ Ma quell'IP di chi è?

di Daniele Minotti - Ci sono davvero più tutele per la riservatezza dell'utente in rete? E in che modo si intrecciano con il diritto d'autore nell'era digitale? Ecco il quadro di quanto sta accadendo. Una (r)evolution che sta montando

Roma – Nelle ultime settimane si sono rincorse quattro importanti notizie, rilevanti sia sul piano della privacy che, in buona parte, anche su quello del diritto d’autore. Eccole riassunte di seguito.
I Garanti europei si occupano della natura dell’indirizzo IP, vale a dire se sia o meno dato personale.
La polacca Techland (sviluppatrice di videogiochi) ha ottenuto dal Tribunal de Grande Instance di Parigi un secco stop alle richieste di identificazione rivolte ad alcuni operatori di connettività.
La Corte di Giustizia UE ha sentenziato su un caso (spagnolo) che richiama molto da vicino la nostrana vicenda Peppermint.
La società svizzera Logistep AG (proprio quella che ha fornito la tecnologia a Peppermint e alla predetta Techland per l’individuazione di file sharing illecito) è nell’occhio del ciclone nel proprio paese.

Vediamo il tutto un po’ più da vicino, tirando qualche somma unitaria anche perché, come è facile immaginare da queste pur brevi premesse, le quattro vicende sono intimamente collegate.
La prima notizia, che circola ultimamente soprattutto tra gli informatici , non è certo una novità. Ad esempio, sin dal 2000 si è detto chiaramente: “I fornitori di accesso Internet “registrino” sistematicamente la data, l’ora, la durata e l’indirizzo IP dinamico fornito all’utente Internet in un apposito file. Finché sarà possibile collegare il registro all’indirizzo IP di un utente, tale indirizzo deve essere considerato alla stregua di un’informazione personale” (pag. 12 del documento ). E ciò vale espressamente sia per gli IP dinamici che, a maggior ragione, per quelli statici anche perché in virtù dell’art. 132 T.U. Privacy (e del decreto Pisanu recentemente prorogato) gli operatori ivi indicati sono tenuti a conservare i dati incrociabili con gli IP.

La nostra legge, d’altro canto, è limpida sul punto (come tutte quelle europee che discendono dalle medesime direttive). Ecco come è definito il dato personale (art. 4, lett. b), T.U. Privacy): “qualunque informazione relativa a persona fisica, persona giuridica, ente od associazione, identificati o identificabili, anche indirettamente, mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale”.

Nulla di nuovo, dunque, anche se è comprensibile il disorientamento di alcuni. Fatto sta che da qui si parte per poter analizzare correttamente le successive tre notizie.

Il 24 dicembre 2007 (ma la notizia è arrivata da noi soltanto di recente anche grazie al blogger-giurista Doktor Faust ), il Tribunal de Grande Instance di Parigi ha respinto la domanda di Techland volta ad ottenere, da diversi Internet provider, i dati anagrafici di alcuni utenti sospettati di aver condiviso un gioco sviluppato della software house polacca.
Forse l’ ordinanza non è decisiva sui rapporti proprietà intellettuale-dati personali, ma afferma che, almeno per quanto emerso in corso di causa, non appare evidente la regolarità della raccolta (trattamento) degli IP che vanno considerati dati personali. Non è poca cosa.

Più di recente, invece, la Corte di Giustizia UE si è occupata di dirimere la controversia sorta tra Promusicae (un’associazione spagnola che riunisce diversi produttori musicali) e Telefonica (il noto operatore, sempre spagnolo). Come è già a conoscenza dei lettori di Punto Informatico , la prima si era rivolta ad un giudice civile madrileno in quanto la seconda si era rifiutata di cedere i dati dei presunti sharer. Come, da noi, per Peppermint, insomma.

Il giudice spagnolo, resosi conto della delicatezza della questione nonché dell’esistenza di norme sovranazionali incidenti sul caso concreto (diverse direttive su proprietà intellettuale, commercio elettronico e dati personali), ha demandato la questione alla Corte che, al termine dell’istruttoria, ha deciso con sentenza 29 gennaio 2008 (Grande Sezione). Il provvedimento è riportato sui siti istituzionali, ma è sempre consigliabile leggere anche le conclusioni dell’Avvocato Generale.

A mio modo di vedere, malgrado le più nette parole dell’Avvocato Generale (schieratosi per la legittimità, da parte dei singoli stati, di un divieto di comunicazione dei dati), la Corte non ha assunto una posizione decisiva. E penso che ciò emerga dalla dichiarazione finale contenuta in sentenza dove da un lato si afferma che l’ordinamento europeo non impone la comunicazione dei dati, ma dall’altro si ricorda il principio di proporzionalità tra i diversi interessi contrapposti. Come dire, sempre secondo me, che la soluzione può dipendere dal singolo caso concreto.

E veniamo alla disavventure di Logistep AG in casa propria, riferiteci anche da Guido Scorza . Va premesso che, malgrado la nota non appartenenza della Svizzera all’Unione Europea, la legislazione elvetica non si discosta troppo da quella unitaria.
La Svizzera si è data regole per la tutela della privacy sin dal 1992 (recentemente rinforzata) ed esiste anche un’apposita Autorità ( Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza – IFPDT ) che dialoga costantemente e fattivamente con i Garanti UE (specie in virtù della sua appartenenza all’EFTA – European Free Trade Association). Ecco spiegato perché, come anticipato, le legislazioni sono sostanzialmente sovrapponibili.

Recentemente, si è appreso che Logistep ha cercato di ottenere i dati degli sharer attivando, senza grande successo, la giustizia penale (che, entro certi limiti e come da noi, consente di ottenere queste informazioni) per riutilizzarli, però, nel civile (sede nella quale non sono direttamente acquisibili). È evidente a tutti che tutto ciò sembra una manovra di discutibile aggiramento della legge svizzera.
In più, su istanza dell’Associazione Razorback, l’Autorità svizzera (fonte Razorback ) avrebbe indirizzato una raccomandazione alla Logistep AG sostenendo l’illegalità della raccolta di dati effettuata coi noti metodi ed intimandone la cessazione del trattamento. Staremo a vedere, il termine concesso sta scadendo.

Intanto, come alcuni sanno, qualcosa del genere potrebbe accadere anche in Italia. Altronconsumo ha, infatti, già depositato due maxireclami al Garante di casa nostra ( giugno e luglio 2007) lamentando, a nome dei suoi associati, un’analoga lesione della privacy.

A questo punto, non resta che attendere le determinazioni dell’Autorità che, visti i precedenti (e ci si riferisce anche ai più recenti provvedimenti del Tribunale di Roma che hanno negato l’esistenza di un obbligo di comunicazione dei dati) potrebbero conformarsi a quello che, oramai, sembra un trend sufficientemente definito a salvaguardia della privacy.

Avv. Daniele Minotti
www.minotti.net

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gianfranco Montali scrive:
    non riesco ad iscrvermi a e bay
    non riesco ad iscrivermi a e baymio e mail seleclito@alice.itindirizzo via Aurelia nord 29 arcolavi ringrazio anticipatamente per aiuto datomi.
  • Gianfranco Montali scrive:
    iscrizione a e bay
    un aiuto.
  • matteo scrive:
    non sono daccordo
    penso che sia giusto rilasciare il feedback positivo all'acquirente appena paga l'oggetto dell'asta, ma credo anche che il sistema debba essere paritario, ossia dare la possibilità al venditore di tutelare i suoi diritti. non e accettabile che l'acquirente possa scegliere il feedback mentre il venditore sia obbligato a rilasciarlo positivo. cè da considerare che se l'acquirente preme per ottenere agevolazioni che non vengono poi rilasciate, non si ha modo di ribattere ad un eventuale feedback negativo. mossa sbagliata. io personalmente non penso di continuare a vendere con queste condizioni.
  • MartinEden scrive:
    feedback di ebay
    Io credo che i feedback negativi debbano essere preventivamente valutati da ebay e solo dopo inseriti;in questo modo gli acquirenti non sarebbero più ostaggio dei venditori scorretti e viceversa. Laddove non dovesse essere possibile è più giusto che questo sistema tuteli di più gli acquirenti, visto che i venditori sono fin troppo tutelati dal pagamento anticipato: se io ho pagato per l'oggetto e mi è arrivato non conforme alla descrizione o non funzionante e lascio il feedback negativo al venditore che comunque ha già incassato i soldi, perchè dovrei ricevere un feedback negativo a mia volta?
  • sonodelusodaebay scrive:
    che delusione
    ciao ma non pensate che con questo nuovo metodo ci possano essere delle ritorsione da parte dell'acquirente versò il venditore?Facciamo un esempio:Se io vendo un aritcolo lui mi dice, tu spdisci poi ti pago altrimenti ti lascio un feedback negativo, supponiamo che io mi fido spedisco e lui sparisce nel nulla ebay come mi tutela?
  • Jessy Frankie scrive:
    Voto obbligatorio e segreto
    sono d'accordo con il voto segreto (non vedi il voto dell'altro finchè non hai votato) e che sia obbligtatorio (non puoi bloccare il sistema di votazione stando ad aspettare, pena blocco o cancellazione dell'account)
  • giammarco ruggiero scrive:
    mi pare giusto
    mi pare giusto toglierei tutti i commenti sia dei venditori che degli acquirenti, mi è capitato la prima volta che ho acquistato su ebay che ho comperato una playstation era in pessime condizioni e l'ho scritto sul feedback, il signorino in questione mi ha risposto che ero troppo pretenzioso e che non era vero niente, più nessuno ha voluto darmi fiducia e non mi vendevano piu niente e nemmeno ci compravano piu niente, vi pare giusta questa cosa? per colpa di un im..cille ho dovuto cambiare nick e registrarmi con un altro nome, perchè come sapete su ebay non si può cambiare nick con tanta facilità, ma questo non subito, dopo anni, alla fine ho fatto proprio come è scritto sopra, non ci ho ne piu comprato ne venduto niente e ho detto male di ebay a tutti quelli che me lo chiedevano o nominavano, anche loro di ebay non si sono sforzati di darmi una mano a risolvere questa cosa, sono come tutte le grandi società non sanno mai nulla e non è mai colpa di nessuno
  • Romano scrive:
    Mi sembra una soluzione sbagliata
    Non era meglio secondo voi utilizzare un sistema tale che i feedback siano segreti fino al momento in cui vengono entrambi rilasciatie poi siano resi noti?
  • Bisco scrive:
    L'unica soluzione
    La soluzione adottata da ebay è una vera str....ta.Se proprio vogliamo migliorare il sistema di feedback degli acquirenti, basta imporre un ordine di scrittura.Prima deve mettere il feedback il venditore, poi l'acquirente, poiché il compito dell'acquirente è solo di pagare.
    • Michele scrive:
      Re: L'unica soluzione
      si come no, solo di pagare, e se l'acquirente non comunica un indirizzo corretto e ti fa pagare 20 euro di giacenza quando ne guadagni 5 ?? di chi cazzo è la colpa ? del venditore ?? solo pagare un cazzo, gli acquirenti sono al 60% una banda di coglioni che non ha mai visto un PC e non sono capaci a stare la mondo
  • Stefania Bodesmo scrive:
    azione unilaterale
    Gli acquirenti sono i primi ad utilizzare la minaccia del feedback negativo se non ottengono sconti e altre agevolazioni da noi venditori inoltre nel formato dell'asta ad 1 euro gli acquirenti fanno offerte solo all'ultimo minuto vedi 20 osservatori dell'oggetto e nessuno fa offerte fino all'ultimo minuto!!!!! Vi sembra corretto questo? In questa maniera il sito sarà proggressivamente abbandonato da tutti i venditori.
  • Roberto scrive:
    ABBANDONARE EBAY AL SUO DESTINO!!
    ABBANDONARE EBAY AL SUO DESTINO,VISTO CHE NON E' PER NIENTE CONVENIENTE PER UN VENDITORE!!!VISTO CHE CON I TUOI SOLDI E DATI FANNO IL BELLO E IL CATTIVO TEMPO!!FUNZIONA TUTTO QUANDO NON HAI PROBLEMI,MA QUANDO TI ARRIVANO E' TROPPO TARDI!!COME VENDITORE NON PROFESSIONISTA L'HO PROVATO SULLA MIA PELLE!!!
    • Roberto scrive:
      Re: ABBANDONARE EBAY AL SUO DESTINO!!
      LEGGETE QUI!!!purtroppo e' tutto vero!!!http://recensioni.ebay.it/PAYPAL-NON-E-apos-TUTTO-ORO-QUELLO-CHE-LUCCICA-LEGGI-BENE_W0QQugidZ10000000004033174
  • curioso scrive:
    Venditori fatevi il sito mollate efraud
    Compratori che non pagano e minacciano negativi, tariffe altissime, customer care fantozziano (o kafkiano per i più raffinati, il risultato non cambia), ore perse a rifare le aste per i signorini non paganti di cui sopra, regole cervellotiche per fare cose semplici: shiavitù.Fatevi un sito, orami costano poco e icarerllide lal spesa ev lidanno con l'hosting, pagatevi sennò un corso html, è un invesitmentod ecente, investite lì i soli che dareset ad ebay in commssioni.E sarete liberi, liberi di mandare al diavolo chi continua a chiedere informazioni sulla merce e non compra mai, chi fà polemiche demenziali (ma non è un autentico Chippendale 1861 con zampe di piede di porco dorato, io me ne intendo ...), liberi di evndere quel che vi pare e soprattutto a chi vi paga prima.E una volta fatto, un sito vi costa una quarantina i euro all'anno di manetnimento, con tanto, tanto spazio ormai.
  • marco vellucci scrive:
    www.bazarbay.net
    io uso http://www.bazarbay.net sito di aste online
    • lrmoa80 scrive:
      Re: www.bazarbay.net
      - Scritto da: marco vellucci
      io uso http://www.bazarbay.net sito di aste onlineQuesto si chiama SPAM... te la smetti di scriverlo sig. luigi, rossella, marco... ? Tanto si vede che sei sempre la stessa persona che cambia user.
  • toti scrive:
    ebay
    finalmente i venditori non potranno piu' contrattore i feedbak
  • Zoolander scrive:
    Un'altra soluzione
    Il sistema dei feedback attuale di eBay ha certamente problemi sia come acquirenti sia come venditori. In entrambi i ruoli ci sono casi in cui il feedback rilasciato (o non rilasciato) non corrisponde affatto al trattamento ottenuto per motivi diversi (inesperienza, paura di ritorsione di feedback negativo, meschina volontà di danneggiare un venditore concorrente, ecc.).Pertanto il problema principale del feedback è che a volte non è affatto veritiero.Le modifiche decise da eBay risolvono solo alcuni problemi, ma non tutti e probabilmente ne introducono di nuovi (non sto ad elencare quali e perché, basta leggere gli altri post).Forse una soluzione che restringerebbe di più i problemi relativi al feedback, sarebbe la seguente:1) possono rilasciare e ricevere il feedback negativo solo gli utenti che hanno almeno 10 feedback positivi (o volendo anche di più);2) quando si rilascia il proprio feedback, questo rimane *nascosto* finché anche l'altro non dà il suo (o non vi rinuncia, facendo scadere il termine massimo per darlo).Ovviamente il primo punto serve per evitare i feedback negativi legati all'inesperienza dei nuovi utenti che non hanno ancora capito come funziona, e soprattutto quelli di un singolo utente sleale che crea diversi account solo per dare feedback negativi ad un suo concorrente.Il secondo punto invece è ben più rivoluzionario perché fa diventare il feedback davvero simmetrico (l'attuale sistema non è affatto simmetrico perché uno dei due attori della compravendita dà per primo il feedback, mentre l'altro può ancora cambiare opinione sul suo in base al feedback ricevuto, cosa che invece il primo non può fare).Infatti in questo modo qualsiasi ebayer non potrebbe vedere il feedback già ricevuto finché non lo dà anche lui, e questo tronca sul nascere tutte le paure di "feedback negativo di ritorsione" (causa primaria di feedback non veritieri), e forse in parte anche quelle di "feedback negativo minacciato".
    • PlutoIV scrive:
      Re: Un'altra soluzione
      Sembra buono ma c'è qualche problemaCi sono seller che fanno i bravi fino a un tot di transazioni e poi cominciano improvvisamente a truffare vendendo rapidamente una grande quantità di oggetti che non hanno e non spediranno. E hanno un paio di mesi di tempo in cui il feedback gli resta sopra 99.2% . Il ritardo è dovuto al fatto che i buyer si aspettano comunque alcune settimane di ritardo per la spedizione quindi il loro FB tarda. Quindi nessun buyer si insospettisce per qualche mese e ne vengono truffati in gran numero. Sono pochi i buyer che vanno a controllare se lo 0.8% delle transazioni truffaldine si sono addensate nelle ultime settimane, gli altri semplicemente acquistano e rimangono fregati. Io ci sono cascato la prima volta poi ho capito...Col tuo sistema il venditore può allargare di molto la sua finestra temporale di truffe semplicemente NON mettendo più il feedback a nessun buyer quando decide di cominciare a truffare, in modo che anche i FB dei buyer non compaiano.Non mi dire "ah ma allora basta che i FB dei buyer verso il seller compaiano subito ma invisibili al seller" perchè lui allora può creare altri login per verificare i suoi FB e lo scopo di quello che dici se ne va.Forse la tua idea si potrebbe modificare in modo che il FB del buyer comparisse comunque dopo 2 settimane da quando è stato messo, e quando succede questa cosa il seller non potesse più lasciare il FB.L'idea che avevo io invece era di scollegare completamente i feedback dalle aste. Cioè solo chi ha comprato può lasciare un FB ma questo non possa in alcun modo venire ricondotto all'oggetto, in modo che anche il seller non possa sapere quale buyer l'ha rilasciato e non possa fare ritorsioni.Una cosa che rompe a me invece è che i feedback valgono tutti uguali indipendentemente dal valore dell'oggetto. Un sacco di seller vendono tanti oggetti piccoli onestamente e poi quando hanno un FB circa 100% truffano su un solo oggetto molto grosso tipo maggiore di 700 euro, o una automobile.E dopo questo hanno comunque FB 99.8% !Il feedback dovrebbe valere in proporzione al valore dell'asta!!!
      • Zoolander scrive:
        Re: Un'altra soluzione
        - Scritto da: PlutoIV
        Sembra buono ma c'è qualche problema

        Ci sono seller che fanno i bravi fino a un tot di
        transazioni e poi cominciano improvvisamente a
        truffare vendendo rapidamente una grande quantità
        di oggetti che non hanno e non spediranno. E
        hanno un paio di mesi di tempo in cui il feedback
        gli resta sopra 99.2% . Il ritardo è dovuto al
        fatto che i buyer si aspettano comunque alcune
        settimane di ritardo per la spedizione quindi il
        loro FB tarda. Quindi nessun buyer si
        insospettisce per qualche mese e ne vengono
        truffati in gran numero. Sono pochi i buyer che
        vanno a controllare se lo 0.8% delle transazioni
        truffaldine si sono addensate nelle ultime
        settimane, gli altri semplicemente acquistano e
        rimangono fregati. Io ci sono cascato la prima
        volta poi ho
        capito...Questo è un caso che non è risolvibile col sistema dei feedback, e nemmeno devo esserlo.Basta che tutti gli utenti truffati aprano un reclamo a eBay o Paypal (che attualmente rimborsa fino a 1000 euro), o blocchino il pagamento sulla carta di credito, e quindi recuperino i soldi.Se poi i soldi recuperati ce li mette PayPal stessa perché il venditore è sparito, sono affari suoi (con tutti i soldi che prende dai venditori di tutto il mondo è il minimo).
        Col tuo sistema il venditore può allargare di
        molto la sua finestra temporale di truffe
        semplicemente NON mettendo più il feedback a
        nessun buyer quando decide di cominciare a
        truffare, in modo che anche i FB dei buyer non
        compaiano.Non credo che cambi molto. Penso che un venditore del genere, metterebbe le aste-truffa in scadenza negli stessi giorni, e una volta raccattati i soldi cercherebbe di sparire il più presto possibile.
        Non mi dire "ah ma allora basta che i FB dei
        buyer verso il seller compaiano subito ma
        invisibili al seller" perchè lui allora può
        creare altri login per verificare i suoi FB e lo
        scopo di quello che dici se ne
        va.Non lo dico perché semplicemente è impossibile, e non avrebbe bisogno di altri account, basterebbe non fare proprio login (non c'è bisogno di essere registrati ad eBay per vedere i feedback degli utenti eBay).
        Forse la tua idea si potrebbe modificare in modo
        che il FB del buyer comparisse comunque dopo 2
        settimane da quando è stato messo, e quando
        succede questa cosa il seller non potesse più
        lasciare il
        FB.Questa modifica è interessante; io farei anche una sola settimana, visto che una volta che il compratore ha rilasciato il suo feedback (nascosto), il venditore ha già avuto tutto il tempo per pensarci.
        L'idea che avevo io invece era di scollegare
        completamente i feedback dalle aste. Cioè solo
        chi ha comprato può lasciare un FB ma questo non
        possa in alcun modo venire ricondotto
        all'oggetto, in modo che anche il seller non
        possa sapere quale buyer l'ha rilasciato e non
        possa fare
        ritorsioni.Questa idea comporta problemi.Primo, un venditore che magari ha venduto un solo oggetto in un certo periodo, sa benissimo da chi riceverà il prossimo feedback, e quindi il compratore potrebbe non darlo per paura di ritorsione.Secondo, scollegare i feedback favorirebbe gli utenti sleali che creano molti account con lo scopo di dare feedback negativi ai propri concorrenti (che non saprebbero nemmeno da che account gli sono stati dati).
        Una cosa che rompe a me invece è che i feedback
        valgono tutti uguali indipendentemente dal valore
        dell'oggetto. Un sacco di seller vendono tanti
        oggetti piccoli onestamente e poi quando hanno un
        FB circa 100% truffano su un solo oggetto molto
        grosso tipo maggiore di 700 euro, o una
        automobile.
        E dopo questo hanno comunque FB 99.8% !
        Il feedback dovrebbe valere in proporzione al
        valore
        dell'asta!!!Sul fatto di far valere i feedback in base al valore dell'asta, mi trovi completamente in disaccordo. Se un venditore vende tantissimi piccoli oggetti, e poi un grosso e per questo prende un feedback negativo ingiusto (magari da un concorrente che non aspettava altro che mettesse un'asta di grosso valore) si ritrova poi con una percentuale di feedback bassissima nonostante abbia un solo feedback negativo (ed ingiusto).Per il caso da te citato, sempre un venditore che vende tantissimi piccoli oggetti, e poi un grosso, ma che con questo truffa, come ho scritto su, basta un reclamo a eBay o Paypal, o bloccare il pagamento sulla carta di credito (non credo che per un acquisto di grossa entità l'acquirente sia così sprovveduto da usare metodi di pagamento non sicuri, come ad esempio la ricarica di carte prepagate).
  • Ugo66 scrive:
    Firmate la petizione online!
    Vorrei segnalare che e' stata preparata una petizione online contro il nuovo meccanismo di feedback di Ebay, l'url e' http://www.petitiononline.com/bdsandgd/petition.htmlVi invito a firmare numerosi e a diffondere il link il piu' possibile, solo con una petizione possiamo far sentire la nostra voce al colosso Ebay!ciao a tutti!
    • Overture scrive:
      Re: Firmate la petizione online!
      Basterebbe far crollare il numero delle aste altro che petizioni online...
    • Zoolander scrive:
      Re: Firmate la petizione online!
      - Scritto da: Ugo66
      Vorrei segnalare che e' stata preparata una
      petizione online contro il nuovo meccanismo di
      feedback di Ebay, l'url e'
      http://www.petitiononline.com/bdsandgd/petition.htLeggo solo ora la petizione; non è solo contro il nuovo meccanismo, ma fa anche una proposta di nuovo meccanismo che è proprio identica ad uno dei due punti che ho indicato io in un altro post di questo forum ("Un'altra soluzione").
      • Ugo66 scrive:
        Re: Firmate la petizione online!
        a me sembra un'ottima idea e al momento l'unica fattibile... poi se ebay ignora la petizione si puo' anche pensare come dice l'utente Overture
    • lrmoa80 scrive:
      Re: Firmate la petizione online!
      - Scritto da: Ugo66
      Vorrei segnalare che e' stata preparata una
      petizione online contro il nuovo meccanismo di
      feedback di Ebay, l'url e'
      http://www.petitiononline.com/bdsandgd/petition.ht
      Vi invito a firmare numerosi e a diffondere il
      link il piu' possibile, solo con una petizione
      possiamo far sentire la nostra voce al colosso
      Ebay!
      ciao a tutti!Se ce n'è un'altra dove posso essere contro di questa la firmo... ;)
    • luigi mezzo scrive:
      Re: Firmate la petizione online!
      io uso http://www.bazarbay.net ottimo e gratis
  • lrmoa80 scrive:
    GIUSTIZIA E' FATTA
    Quante volte gli acquirenti dovevano mandare giu gli scarti di magazzino danneggiati, sovrapprezzi postali ingiustificati (sopra i 10 euro) e ritardi di "spedizione" (non di consegna) di settimane senza essere stati debitamente informati...E-Bay ha fatto BENISSIMO a pensare agli acquirenti, perchè tanto i venditori se si spostano da E-bay non possono che rimetterci di clientela e di affidabilità.Quando ci sono problemi con un prodotto, certi venditori usano il giochetto dei feedback come strumento di ritorsione;inoltre se il venditore è un truffatore l'acquirente rischia "perfino di perderci in reputazione LUI".Spesso leggo i feedback e lo stesso venditore incolpa gli acquirenti, spesso si trova accusato delle stesse motivazioni (merce danneggiata, tempi camaleontici, zero comunicazione...)Senza contare i venditori che sputano sul piatto dove mangiano, cercando sempre modi nuovi per dare a E-Bay meno soldi possibili e farsi il business da soli... (ad esempio gli slogan "se compri nel mio negozio spendi meno!", mentre alla fine spendi uguale)Paypal sarà una spina nel fianco per CD e altro materiale di consumo a bassissimo costo (che tra parentesi ha poco senso IMHO vendere su e-bay) ma si dimostra la protezione più giusta per gli acquirenti, dato che in caso di problemi paypal "paga", a differenza di un venditore disonesto che ha incassato già i suoi soldi, non comunica e si trova a mille chilometri...E' bene che questi furbi spariscano e restino solo i veri venditori, così si' che e-bay sarà un luogo affidabile dove comprare roba buona.
    • Nicola scrive:
      Re: GIUSTIZIA E' FATTA
      Ma stai scherzando??? In questa maniera gli acquirenti disonesti (e ti posso assicurare che ce ne son a bizzeffe) faranno la pacchia ed i venditori onesti spariranno da ebay. Pensa prima di farneticare, attacca il cervello!!
      • nanashi san scrive:
        Re: GIUSTIZIA E' FATTA
        piuttosto spariranno quei venditori che usano sistemi non tracciabili per spedire cosi' fanno la cresta sui costi di spedizione.Tanto ormai non mi posso piu' fidare delle poste e della dogana.. quindi da loro non comprerei piu'.
      • lrmoa80 scrive:
        Re: GIUSTIZIA E' FATTA
        - Scritto da: Nicola
        Ma stai scherzando??? In questa maniera gli
        acquirenti disonesti (e ti posso assicurare che
        ce ne son a bizzeffe) faranno la pacchia ed i
        venditori onesti spariranno da ebay. Pensa primaHai torto marcio...Anch'io ho venduto (robe usate) su e-bay e di disonesti non ne ho mai visti...Ovviamente esisteranno sempre quelli che hanno zero feedback, si aggiudicano l'asta e ti lasciano negativo, ma e-bay ha già un sistema per rimuovere tutto, compreso il rating sporco.Fai come me: su e-bay si trovano le multiple anche per il cervello, comprale...
        • venditore ebay scrive:
          Re: GIUSTIZIA E' FATTA
          ma e-bay ha già un sistema per
          rimuovere tutto, compreso il rating
          sporco.ah ... ah .. ahE quale sarebbe questo metodo ? Leggiti le regole e poi parla.La regola dice che i feedback negativi non saranno rimossi neanche se vi è stato un ricatto...Sei proprio un coglionazzo.Comprati quella multipla che è meglio ;)
    • curioso scrive:
      Re: GIUSTIZIA E' FATTA
      Bello, lavori per ebay tu?Un sito malfatto ceh non merita la faam che ha, pieno di truffatori, tariffe ladresche e compratori che fingono di comprare e poi non pagano.SOppurre sei uno di quegli stronzetti che pigia il bottone e poi scappa, magari con falsa dentità eh?Ma chi ti crede, falsone.
  • PierFilippo Obber scrive:
    Non si scherza più in internet.-
    Io in internet ci lavoro tutto il giorno, se stai on line arriva di tutto, molti adoperano internet a vanvera. Io vorrei che dopo la password fosse obbligatorio registrare anche il codice fiscale e che la email fosse solo nominativa non con nickname, così vedi come spariscono truffatori e malversatori e via dicendo. Fortunatamente i tempi , piano, stanno maturando!!!
    • dank scrive:
      Re: Non si scherza più in internet.-
      - Scritto da: PierFilippo Obber
      Io in internet ci lavoro tutto il giorno, se stai
      on line arriva di tutto, molti adoperano internet
      a vanvera. Io vorrei che dopo la password fosse
      obbligatorio registrare anche il codice fiscale e
      che la email fosse solo nominativa non con
      nickname, così vedi come spariscono truffatori e
      malversatori e via dicendo.

      Fortunatamente i tempi , piano, stanno
      maturando!!!fortunatamente resteranno utopiche cazzate.
  • Luca scrive:
    Ebay.it e' un monopolio
    Cosa fa l'antitrust?Negli altri paesi esistono altri siti che fanno concorrenza ad ebay, qui in italia no.Amazon in Italia non esiste, un venditore che non ha alle spalle grandi capitali cosi' da gestire un grosso sito ecommerce non ha sbocchi, ebay o ebay.Antitrust svegliaaaaaaaaCatricala' mafioso di merda
  • unoqualunqu e scrive:
    Voglio più dati di giudizio e vere aste
    Ma non bastava obbligare il venditore a rilasciare il feedback appena ricevuto il pagamento?Serve un sistema di tracciamento, per esempio tramite paypal. Il venditore non può liberare la somma ricevuta se non rilascia sto feedback PRIMA. Poi se usa Postepay o altro gli vietiamo di rilasciare un feedback dopo quello del compratore. Ecco finiti i feedback di cortesia.Magari basterebbe unire ai feedback un link ai dati di tracking dei pagamenti e su tutte le email via ebay della transazione. Così chi è curioso vede con chi ha a che fare. Non ha senso la privacy in certe cose. Se entro in un supermercato chiunque può vedere cosa compro o cosa risponde il commesso alle mie domande. Se sono scortese o faccio minacce chiunque se ne accorge.Il rischio di prendere fregature è sempre nelle transazioni collaterali al sistema ebay, al sottobosco di offerte dirette, ritiri d'offerta, contatti e-mail privati che non lasciano tracce.Ebay ha colpa nell'aver svuotato il 'pulito e semplice' meccanismo dell'asta. La gente usa ebay come vetrina e per raccogliere contatti. Favorisce solo negozianti che vendono in nero.
  • Nicola Bavaro scrive:
    Che porcata :-(
    Ebay peggiora ogni giorno di più. Con questa porcheria tocca il fondo. I venditori portano soldi ad ebay non certo gli acquirenti!! Ebay dovrebbe quindi tutelare meglio chi lo fa guadagnare. Inoltre questa porcata rende i venditori ricattabili da parte degli acquirenti. Sono schifato!! Giuro che il primo deficiente che cercherà di ricattarmi con i feed, a costo di spenderci soldi, gli scartavetrerò il b**o del c**o!!!
    • Venditore E-Bay scrive:
      Re: Che porcata :-(

      Ebay peggiora ogni giorno di più. Con questa
      porcheria tocca il fondo. I venditori portano
      soldi ad ebay non certo gli acquirenti!! Ebay
      dovrebbe quindi tutelare meglio chi lo fa
      guadagnare. Inoltre questa porcata rende i
      venditori ricattabili da parte degli acquirenti.
      Sono schifato!! Giuro che il primo deficiente che
      cercherà di ricattarmi con i feed, a costo di
      spenderci soldi, gli scartavetrerò il b**o del
      c**o!!!Bravo!!! Tu hai capito tutto di EBay e spero proprio che eviti di vendere su questa piattaforma.Se non freghi la gente ti prendi solo commenti positivi altrimenti cambia mestiere.
    • Zoolander scrive:
      Re: Che porcata :-(
      - Scritto da: Nicola Bavaro
      I venditori portano
      soldi ad ebay non certo gli acquirenti!!Che cosa ti sei fumato?Per tua informazione i soldi partono dagli acquirenti, e senza acquirenti non ci sarebbe nessuno venditore.
  • Nicola Bavaro scrive:
    Che porcata :-(
    Ebay peggiora ogni giorno di più. Con questa porcheria tocca il fondo. I venditori portano soldi ad ebay non certo gli acquirenti!! Ebay dovrebbe quindi tutelare meglio chi lo fa guadagnare. Inoltre questa porcata rende i venditori ricattabili da parte degli acquirenti. Sono schifato!! Giuro che il primo deficiente che cercherà di ricattarmi con i feed, a costo di spenderci soldi, gli scartavetrerò il b**o del c**o!!!
  • asta ebay scrive:
    finalmente un blocco ai venditori
    finalmente, i venditori hanno il potere assoluto!quante volte ho dovuto dare voto non negativo ,a fronte di merce e/o comportamenti non conformi,perche' il venditore avrebbe avuto l'ultima parola.Per tutti , si avranno finalmente delle percentuali reali, non il bulgaro 100% irreale, qualche problema c'e' sempre.BRava ebay se farai davvero cosi'!!!!!!!
    • Nicola scrive:
      Re: finalmente un blocco ai venditori
      E' solo una porcata!!! Ebay sta sbagliando tutto. Io sono sia un venditore che un'acquirente e vedo questa "innovazione" per quello che è: UNA PORCATA!! In questo modo ebay lascia i venditori nelle mani degli acquirenti truffaldini e disonesti (non ci vuole assolutamente nulla a farsi arrivare la merce e poi fare un chargeback con il "sicurissimo" paypal).
    • Hood scrive:
      Re: finalmente un blocco ai venditori
      IDIOTA!!!
  • Stefano60 scrive:
    PER CHI VOLESSE CAPIRNE DI PIU'
    http://tinyurl.com/yuc6usHolaSte
  • GuyFawkes scrive:
    Era ora!
    Finalmente si potranno giudicare liberamente i venditori senza ricevere feedback negativi di ripicca!!!Era ora, ebay era una farsa, ora finalmente si potranno riconoscere facilmente i venditori onesti, seri e puntuali nelle spedizioni!
    • joia scrive:
      Re: Era ora!
      - Scritto da: GuyFawkes
      Finalmente si potranno giudicare liberamente i
      venditori senza ricevere feedback negativi di
      ripicca!!!
      Era ora, ebay era una farsa, ora finalmente si
      potranno riconoscere facilmente i venditori
      onesti, seri e puntuali nelle
      spedizioni!Concordo. Troppe volte ho dovuto ingoiare il rospo da venditori arrognati e maleducati. E pur avendo sempre pagato subito non potevo permettermi di lasciare un feedback negativo per evitare ripicche.
  • visik7 scrive:
    Basterebbe qualcosa di un po' + soft
    tipo il venditore deve lasciare il feedback prima dell'acquirentevoglio dire io compro qualcosae pagoFINE voglio il feedback positivonon che arriva roba di merda e devo lasciarglielo positivo anche se ho pagato e fatto la mia parte
  • Pazzly scrive:
    ...giusto a metà.
    Personalmente penso che sia una decisione buona per metà, frequento ebay da qst autunno e mi sono gia fatto un'idea di qst meccanismo, purtroppo come leggevo in un post precedente ci sono feedback compiacenti (qst a mio avviso il vero problema)facendo anche un mea culpa ne sono stato complice una volta anche io. La parte buona e che se io pago nei limiti consentitimi è giusto sin da subito che il venditore ti rilasci il suo feed positivo e non aspettare che tu ne lasci uno (io pago e la mia parte l'ho fatta) e trovo irritante quando te lo scrivono in un'inserzione...io sono un venditore occasionale e non voglio truffare nessuno quindi da parte mia è ben accetta, ma anche chi vende deve essere tutelato e la proposta di un post precedente di ammonire o espellere dal circuito chi non rispetta le regole di acquisto mi trova d'accordo. Insomma cambiare qualche regola e sopratutto monitorare un po' di più.
  • pupupup scrive:
    ebay nn è così conveniente
    sul nuovo tramite siti come trovaprezzi quasi sempre si trovano prezzi più bassi che su ebay, almeno per quanto riguarda le mie ultime ricerche (roba elettronica), poi preferisco comprare da un negozio online che fornisce piva, tel e sede commerciale ben in vista che da un venditore con 1000 e più feedback.ebay la uso per acquistare minchiatine e roba usata rara introvabile altrimenti, e quando non trovo altre vie per vendere usato.
    • Pazzly scrive:
      Re: ebay nn è così conveniente
      Si in effeti hai ragione la maggior parte dei prezzi direbbe cosi, anche se c'è qualche eccezzione (per il nuovo), per un'acquisto sopra i 50 euro e bene affidarsi su ebay ha un rivenditore che abbia allo stesso tempo anche un negozio vero...e che sappia della materia di cui fa riferimento l'oggetto in vendita...
    • N.N. scrive:
      Re: ebay nn è così conveniente
      La penso anch'io così. Ricorro a ebay solo quando non riesco a trovare qualcosa in un negozio normale e generalmente non compro mai oggetti elettronici o simili.
  • disonesto scrive:
    Le mie vendite su ebay
    io ho sempre venduto a rischio.Non ho mai dichiarato il falso ma ho spesso messo in vendita hard disk con cluster danneggiati estratti da portatili riciclati in hd esterni messi in vendita come usati.Poi ho sempre pompato le aste tramite amici.Poi ho spesso messo in vendita pc e portatili alla frutta scrivendo che non avendo il so installato non potevo testarli appieno e che li vendevo così com'erano mettendo una foto del portatile magari che arrivava solo al bios quindi lanciando il messaggio che cmq funzionava.Poi ho venduto pc con seri problemi di stabilità mettendoli dentro un case nuovo e vendendoli come usati pochissimo "come nuovi".Questo sistema di feedback non mi cambierà nulla perchè gli acquirenti non se ne sono mai accorti, ho il 100% di positivi.Verranno favoriti gli acquirenti ignoranti o disonesti e sfavoriti i venditori onesti, non gli smaliziati che possono permettersi di avere un ritorno o due a spese dell'acquirente ovviamente!
    • disonesto 2 scrive:
      Re: Le mie vendite su ebay
      Tu si che sei un furbo......
      • Overture scrive:
        Re: Le mie vendite su ebay
        e dove non lo sarebbe scusa...Grazie a queste nuove regole può tranquillamente permettersi di urlare ai 4 venti di essere un truffatore perchè tanto la farà sempre franca
    • lrmoa80 scrive:
      Re: Le mie vendite su ebay
      - Scritto da: disonesto
      io ho sempre venduto a rischio.
      Non ho mai dichiarato il falso ma ho spesso messo
      in vendita hard disk con cluster danneggiati
      estratti da portatili riciclati in hd esterni
      messi in vendita come
      usati.Spero che il tuo sia un esempio perchè se ti prendo per strada... ;)Comunque se permetti e-bay al contrario tutelerà gli acquirenti onesti e non te: io ho comprato un hard disk usato ed è stata la prima cosa controllare i settori danneggiati...se uno non lo fa è uno sprovveduto e darebbe comunque il feedback positivo... anzi allo stato attuale il feedback lo si da troppo di fretta e mi è capitato di venire "molestato" da alcuni con richieste insistenti.
      Questo sistema di feedback non mi cambierà nulla
      perchè gli acquirenti non se ne sono mai accorti,
      ho il 100% di
      positivi.Se è per questo non cambierebbe nulla nè col vecchio ne col nuovo, se permetti.
    • Renuso scrive:
      Re: Le mie vendite su ebay
      Complimenti per la sveltezza. Il primo compratore che ti chiede i danni te lo fracca in quel posto. Sei così genio da non sapere che il venditore risponde per due anni successivi alla vendita e questo non per regole strane di ebay ma dell'EU recepite da tempo anche dal nostro paese.Buona fortuna
  • Kyashan scrive:
    Io ho la soluzione
    Io sono un acquirente ebay,non ho mai venduto nulla e penso che ad essere più tutelato debba essere l'acquirente,semplicemente per il fatto che un acquirente può subire truffe,il venditore no.Poichè la sicurezza è uno dei nuovi dogmi per il commercio online,bisogna tutelare chi compra.Detto ciò ci dovrebbe essere ancora il feedback da parte dei venditori,ma questo feedback DOVREBBE essere lasciato non appena si riceve il pagamento e non dopo aver ricevuto il feedback dell'acquirente.Allora invertiamo il processo: topolino compra da pippo su ebay e lo paga tramite paypal.Pippo a questo punto sa che dovrà lasciare un feedback a topolino,altrimenti quando topolino lascerà il suo di feedback esso non verrà pubblicato finchè appunto pippo non avrà lasciato il suo.A questo punto tutti venditori sapranno che se vogliono avere dei feedback (ed è proprio sui feedback che i venditori si fanno concorrenza) ,dovranno necessariamente lasciarlo prima loro.Così i venditori lascerebbero davvero feedback "onesti",non facendo i ricatti come ora (e che ho subito anch'io).Direte voi che possono ricevere però ricatti dagli acquirenti,ed ammetto che è vero,ma è "fisiologico".Esisteranno sempre acquirenti stupidi (che lasciano feedback negativi senza motivi validi) e acquirenti disonesti (che lasceranno feedback negativi in seguito a ricatti falliti),ma nel "lungo periodo" il veditore onesto avrà sempre più feedback positivi che negativi e inoltre essendo sia gli acquirenti stupidi che ricattatori due fenomeni "fisiologici" allora tutti i venditori ne subiranno le conseguenze e quindi saranno "alla pari" agli occhi del compratore,se non per la qualità del servizio che offrono ovvero il numero di feedback positivi che hanno ricevuto.Fatemi sapere che cosa ne pensate...
    • lavoro per un venditore scrive:
      Re: Io ho la soluzione
      - Scritto da: Kyashan
      Io sono un acquirente ebay,non ho mai venduto
      nulla e penso che ad essere più tutelato debba
      essere l'acquirente,semplicemente per il fatto
      che un acquirente può subire truffe,il venditore
      no.Il resto non lo leggo nemmeno.Mi fermo qua e ti faccio un esempio:L'acquirente paga con paypal, in 24/48 ore gli arriva l'oggetto, avvisa paypal che è stato truffato, paypal blocca subito il pagamento e ti fa pagare le spese (al venditore) e col cazzo che tu l'acquirente lo ritrovi.Magari nel frattempo s'è pure deregistrato da ebay (dove era registrato sotto falso nome) dopo averti lasciato il feedback negativo.Eh si, il venditore non rischia proprio niente!
      • frk scrive:
        Re: Io ho la soluzione
        Si ma l'esempio che fai tu non è legato ai feedback.Così come la metti non avrebbe tutela neanche oggi.Io (come venditore e aqcuirente di Ebay) sarei favorevole proprio alla regola che il feedback va lasciato prima dal venditore (anche negativo).In questo modo la tutela sarebbe maggiore.
        • Arigato scrive:
          Re: Io ho la soluzione
          Beh, no, aspetta... ok che la protezione degli acquisti non ha tecnicamente nulla a che vedere con il feedback, ma è anche vero che se un truffatore prima creava tot account falsi e li "bruciava" nel momento in cui riceveva uno o due feedback negativi ora bisogna passare da ebay che ricevuta la protesta, letta la protesta, passata a chi di competenza, contattato l'acquirente, la rava e la fava, ecc. allunga la vita utile dell'account del truffatore, permettendogli di sfruttare i suoi utenti falsi per molto più tempo. E già ora non è che ebay sia un fulmine nel risolvere le dispute...
    • rugal scrive:
      Re: Io ho la soluzione
      - Scritto da: Kyashan
      Io sono un acquirente ebay,non ho mai venduto
      nulla e penso che ad essere più tutelato debba
      essere l'acquirente,semplicemente per il fatto
      che un acquirente può subire truffe,il venditore
      no.Poichè la sicurezza è uno dei nuovi dogmi per
      il commercio online,bisogna tutelare chi
      compra.Detto ciò ci dovrebbe essere ancora il
      feedback da parte dei venditori,ma questo
      feedback DOVREBBE essere lasciato non appena si
      riceve il pagamento e non dopo aver ricevuto il
      feedback dell'acquirente.Allora invertiamo il
      processo: topolino compra da pippo su ebay e lo
      paga tramite paypal.Pippo a questo punto sa che
      dovrà lasciare un feedback a topolino,altrimenti
      quando topolino lascerà il suo di feedback esso
      non verrà pubblicato finchè appunto pippo non
      avrà lasciato il suo.A questo punto tutti
      venditori sapranno che se vogliono avere dei
      feedback (ed è proprio sui feedback che i
      venditori si fanno concorrenza) ,dovranno
      necessariamente lasciarlo prima loro.Così i
      venditori lascerebbero davvero feedback
      "onesti",non facendo i ricatti come ora (e che ho
      subito anch'io).Direte voi che possono ricevere
      però ricatti dagli acquirenti,ed ammetto che è
      vero,ma è "fisiologico".Esisteranno sempre
      acquirenti stupidi (che lasciano feedback
      negativi senza motivi validi) e acquirenti
      disonesti (che lasceranno feedback negativi in
      seguito a ricatti falliti),ma nel "lungo periodo"
      il veditore onesto avrà sempre più feedback
      positivi che negativi e inoltre essendo sia gli
      acquirenti stupidi che ricattatori due fenomeni
      "fisiologici" allora tutti i venditori ne
      subiranno le conseguenze e quindi saranno "alla
      pari" agli occhi del compratore,se non per la
      qualità del servizio che offrono ovvero il numero
      di feedback positivi che hanno ricevuto.Fatemi
      sapere che cosa ne
      pensate...In questo periodo sto provando un sito (neonisi) che funziona in questo modo, il venditore deve essere il primo a rilasciare il feedback, inoltre è possibile modificarlo entro i primi 10 o 15 minuti non ricordo, in caso si avesse sbagliato a darlo. Ed entrambi i voti restano segreti fin quando non sono stati dati da entrambe le parti. Purtroppo mancano moltissime cose, ma parlando con quelli che ci sono dietro mi hanno detto che sono al lavoro per mettere quello che manca. Un altro contro è che è abbastanza vuoto come sito :( ma resto fiducioso, alla fine non costa nulla :)
    • alan tusek scrive:
      Re: Io ho la soluzione
      concordo
    • Ugo66 scrive:
      Re: Io ho la soluzione
      Leggi qua http://www.petitiononline.com/bdsandgd/petition.html
    • rossella scrive:
      Re: Io ho la soluzione
      io uso http://www.bazarbay.net ottimo e gratis
    • Roberto scrive:
      Re: Io ho la soluzione
      Il dovere dell'acquirente NON TERMINA QUANDO HA PAGATO, ma quando ha ricevuto la merce ed ha CONTROLLATO che tutto sia apposto e come descritto nell'inserzione. Lasciare un feedback positivo all'acquirente dopo che ha pagato non ha senso. Cmq ricordo che i "ricatti" non sono leciti in termini di legge. Un acquirente che minaccia di lasciare un feedback negativo senza colpe imputabili al venditore inducendolo a fare qualcosa per arrecare a sè un profitto ingiusto è già passibile di denuncia secondo quanto dispone l'art.629 c.p. Esistono delle leggi ben specifiche che tutelano sia l'acquirente, sia il venditore e che non appartengono a eBay...eBay è solo una società.
  • degustibus scrive:
    la cosa ha senso solo per grossi seller
    ha senso solo per grandi venditori che nella quantità di feedbackche ricevono migliaia e migliaia possono permettersi di dare poca importanza al singolo utente scontento, quindi è giusto che il feedback sia ad una via soltanto, in questa maniera i venditori non avranno lo spauracchio del contro-feedback negativo.Per i piccoli venditori invece, parlo di chi usa ebay più che altro per vendere usato e per comprare nuovo e usato, il feedback all'acquirente ha più che senso, spesso sono transazioni "alla pari" e si può trovare l'acquirente che fa il furbo.Questa scelta farà di ebay un sistema sempre meno adatto al piccolo venditore che rischierà di prendersi dei feed negativi o miniricatti da parte di acquirenti teste di cazz.E vi assicuro che ce ne sono tanti! Più che altro mossi da ignoranza ma anche e spesso da malafede
    • Roberto scrive:
      Re: la cosa ha senso solo per grossi seller
      eBay credo che punti proprio a questo. Eliminare tutti i piccoli venditori, per far approdare solo grandi aziende...un vero e proprio mercato online su scala mondiale, composta da soli venditori professionisti..credo..
  • Giorgio Dell'Era scrive:
    Feedback
    Per esperienza diretta del sottoscritto, il venditore e-Bay è indubbiamente la povera "vittima" di un "infernale" sistema: senza alcuna dispendiosa struttura aziendale alle spalle, senza investimento alcuno nè rischi di impresa e senza personale da pagare, lancia in rete mondiale una sua offerta, che, se recepita al miglior prezzo di rialzo d'asta, lo costringerà, misero, ad imballare l'aticolo in una "dispendiosa" confezione e recarsi in un ufficio di spedizione, sacrificando, in una interminabile coda, il suo prezioso tempo . L'acquirente che ha pagato in anticipo ed in piena fiducia, riceverà il sospirato pacco con i saluti ed i ringraziamenti del Venditore e_Bay. E la fattura o scontrino fiscale????? Niente paura è solo un mercatino, è solo un grande gioco.
    • Roberto scrive:
      Re: Feedback
      E' solo un grande gioco dove pero' a guadagnare e' solo EBAY e PAYPAL (di cui sconsiglio l'uso!!!),il tuo guadagno e' macinato dalle stupende commisioni che ti applicano!!! Alla fine vincono solo loro!!
      • Giorgio Dell'Era scrive:
        Re: Feedback
        Caro Roberto; ringrazio per l'intervento ma non ho esperienza di vendita su eBay, hai comunque sfondato una porta aperta, in ogni espressione della mostra società, non sto a fare esempi, c'è sempre chi è condannato a macinare e chi, invece, si porta a casa i sacchi di farina. Io sono un mugnaio e tu?? Ciao Ciao G. D.
    • lavoro per un venditore scrive:
      Re: Feedback
      - Scritto da: Giorgio Dell'Era
      Per esperienza diretta del sottoscritto, il
      venditore e-Bay è indubbiamente la povera
      "vittima" di un "infernale" sistema: senza alcuna
      dispendiosa struttura aziendale alle spalle,accidenti, allora i nostri prodotti ci saltano fuori dal nulla direttamente nel magazzino?orpo, non me n'ero accorto!
      senza investimento alcuno nè rischi di impresa e
      senza personale da pagare,infatti io lavoro gratis
      lancia in rete
      mondiale una sua offerta, che, se recepita al
      miglior prezzo di rialzo d'asta, lo costringerà,
      misero, ad imballare l'aticolo in una
      "dispendiosa" confezione e recarsi in un ufficio
      di spedizione, sacrificando, in una interminabile
      coda, il suo prezioso tempo.I corrieri con ritiro a domicilio, questi sconosciuti, anche perché voglio proprio vederti a portare in posta 40 materassi al giorno (di media)
      L'acquirente che ha
      pagato in anticipo ed in piena fiducia, riceverà
      il sospirato pacco con i saluti ed i
      ringraziamenti del Venditore e_Bay.Vuoi anche un caffé?
      E la fattura o scontrino fiscale????? La fattura va richiesta e in Lombardia c'è un decreto che dice chiaramente che non è obbligatorio.Ma non solo su ebay, chiunque faccia vendita online con sede in Lombardia non è tenuto a emettere scontrino/fattura.Se ne ha voglia lo fa su richiesta.
      Niente paura è solo un mercatino, è solo un
      grande
      gioco.No, è solo la legge.troll-detected
      • Giorgio Dell'Era scrive:
        Re: Feedback
        Allora Tu saresti, per Tua stessa ammissione, un lavoratore regolarmente retribuito, alle dipendenze di un imprenditore commerciale titolare d'azienda con magazzino e scorte, regolarmente servito da corieri a domicilio, che vende in media 40 materassi al giorno, forse anche grazie ad e-Bay, senza pagare le tasse, in virtù di un non meglio precisato "decreto" che autorizzerebbe i venditori on-line della Lombardia a rilasciare ad libitum la certificazione fiscale: a lavorare in "nero"???? Se non è uno scherzo avresti praticamente affossato il tuo principale. Fammi sapere gli estremi del "decreto". Ciao G. D.
  • stefano scrive:
    feedback venditore
    io la penso - da un po' - come "enjoy" che ha scritto sopra.Il venditore deve rilasciare per primo il feedback, che deve risultare riservato fino a quando anche il venditore non ha rilasciato il suo.Potrebbe essere anche funzionale una soluzione inversa, non so. Solo che trovo piu' giusto che il venditore, una volta che riceve il pagamento, valuti tempi e modi e rilasci il feedback. Eventualmente lasciando al venditore libera la risposta ad un eventuale feedback negativo.Come nella vita reale. Io pago? Tu venditore sei contento. Io acquirente poi decido se parlare bene o male ti te negoziante.
    • Roberto scrive:
      Re: feedback venditore
      Sono d'accordo!Il venditore deve giudicare un acquirente su come si è comportato nella transazione monetaria (es: velocità, comunicatività ecc...)e dovrebbe rilasciare il feedback appena riceve il pagaemnto.Non ho molte transazioni (33) ma solo un venditore (!) si è comportato con me in qusto modo.Pensa che ho pure mandato una mail a ebay segnalando questo problema e chi mi ha risposto? Il risponditore automatico con istruzioni su come rilasciare un feedback... no comment.Se ebay deciderà di mettere visibili sono i commenti positivi, sono d'accordo con lo sciopero.
  • leone2000 scrive:
    altri siti d'asta?
    che ne pensate di http://www.jmmy.it ? l'ho scoperto qualche giorno fa, è italiano, sembra in crescita ed è gratis (almeno per ora, per chiapparsi clientela...)
    • rugal scrive:
      Re: altri siti d'asta?
      - Scritto da: leone2000
      che ne pensate di http://www.jmmy.it ? l'ho
      scoperto qualche giorno fa, è italiano, sembra in
      crescita ed è gratis (almeno per ora, per
      chiapparsi
      clientela...)L'ho provato per un pò, non è male, anche se in questo periodo sto provando un sito (neonisi) che per i feedback funziona in questo modo, il venditore deve essere il primo a rilasciare il feedback, inoltre è possibile modificarlo entro i primi 10 o 15 minuti non ricordo, in caso si avesse sbagliato a darlo. Ed entrambi i voti restano segreti fin quando non sono stati dati da entrambe le parti. Purtroppo mancano moltissime cose, ma parlando con quelli che ci sono dietro mi hanno detto che sono al lavoro per mettere quello che manca. Un altro contro è che è abbastanza vuoto come sito :( ma resto fiducioso, alla fine non costa nulla :)
    • Cla scrive:
      Re: altri siti d'asta?
      Esiste anche www.prezzishock.it, per ora è tutto gratis
    • marco vellucci scrive:
      Re: altri siti d'asta?
      io uso http://www.bazarbay.net ottimo e gratis
  • Giorgio Davanzo scrive:
    Feedback ritardati....
    La cosa denunciata da ebay mi è capitata di persona due volte. Venditore truffaldino, ho lasciato un feedback negativo e ne ho ricevuti altrettanti, pur essendomi io comportato in modo integerrimo.All'epoca scrissi ad ebay, suggerendo una soluzione semplicissima: i feedback non sono visibili dalla controparte finché anch'essa non ha votato, oppure scaduti i termini per farlo.In questo modo, ognuno segnala veramente solo quello che pensa senza correre il rischio di ritorsioni.Che ne dite?
  • Tonino scrive:
    Io sono d'accordo
    Per mia esperienza.. ho avuto un venditore che mi ha spedito l'oggetto arrivato rotto.. e mettendogli il feedback negativo lui ha fatto lo stesso.. Quindi perchè io dovrei rovinarmi la reputazione per colpa sua??Poi ricordate che ci sono molte aste dal titolo "ACQUISTA UN PUNTO DI FEEDBACK"
  • Giorgio Dell'Era scrive:
    Feedback
    Bene! L'acquirente quale contraente debole va tutelato al 100/100, ma, se inadempiente o ricattatore, lo si esilierà da e-Bay senza complimenti nè complicati "feedback. Comprendo che la questione dei "feedback a senso unico" infastidisca i sig.ri Venditori, tuttavia, riflettano questi ultimi sulla mole di transazioni "esente tasse" che quotidianamente passa su questo mercato telematico. Personalmente ritengo che l'intervento della Guardia di Finanza sia prossimo e mirato, data l'assoluta trasparenza dei dati e-Bay. Cordialità. G. D.
  • Alessandro scrive:
    se io vendo e acquisto? - "Finestra FB"
    Nel mio caso, così come per molti altri utenti, i feedback sono scaturiti da una serie di transazioni sia come acquirente che come venditore.I miei fortunatamente sono tutti positivi, ma non sono mancate situazioni di attrito dovute a scarsa comunicazione e/o merce non conforme a quanto dichiarato (sempre quando mi sono trovato nella posizione di acquirente).In un'occasione in particolare pur avendo lasciato un FB negativo e temuto una "ritorsione", ho in realtà ricevuto in risposta un FB positivo... seppur tiepido.A mio avviso la soluzione migliore sarebbe quella di lasciare una "Finestra temporale" di 7 o 10 gg. entro la quale lasciare il proprio FB.Il reciproco FB rimarrebbe comunque invisibile a Venditore ed Acquirente fino alla chiusura della "finestra FB".Se l'acquirente o il venditore (o entrambi) omettessero di lasciare il proprio FB entro il tempo limite, la tranzazione sarebbe considerata, per difetto, "a buon fine" ed un FB positivo AUTOMATICO (non configurato dall'utente) inserito nel profilo di uno o entrambi gli utenti.Non sembra un sistema così complesso, ma soprattutto manterrebbe una situazione di equità tra le parti evitando la possibilità di ritorsioni (almeno sulla transazione oggetto dello scambio di FB).Ciao.Ale
    • degustibus scrive:
      Re: se io vendo e acquisto? - "Finestra FB"
      questo sistema serve per penalizzare i piccoli venditori (in prevalenza di usato) che si troveranno in posizione di svantaggio e che non sono più utili ad ebay perchè fa soldi a palate con i grossi merchant. I piccoli sono solo un overhead che si può evitare.
      • lrmoa80 scrive:
        Re: se io vendo e acquisto? - "Finestra FB"
        - Scritto da: degustibus
        questo sistema serve per penalizzare i piccoli
        venditori (in prevalenza di usato) che si
        troveranno in posizione di svantaggio e che non
        sono più utili ad ebay perchè fa soldi a palate
        con i grossi merchant. I piccoli sono solo un
        overhead che si può
        evitare.Se le aste piccole e dell'usato dovessero sparire, i negozi comincierebbero ad alzare i prezzi e a fare "cartello" e i piccoli si sposterebbero in altri siti equivalenti...Non sembrerà ma invece e-bay ci tiene a questa "nicchia" che in realtà è la parte più interessante (per fare affari).Per quanto riguarda la "finestra" di 7 giorni, bisogna anche considerare che un truffatore potrebbe programmare diverse truffe e scappare dopo il sesto giorno...A mio avviso il discorso di una "finestra temporale" avrebbe senso se i soldi venissero congelati da paypal in quell'arco di tempo:1. l'acquirente aggiudica l'asta;2. l'acquirente paga a paypal;3. il venditore attende l'ok di paypal (da 0 giorni a settimane);4. il venditore spedisce;5. l'acquirente contatta il venditore in caso di problemi;6. l'acquirente rilascia il feedback (nascosto finchè non lo rilascia anche l'altro);7. il venditore rilascia il feedback.8. entrambi possono aggiungere commenti senza poter modificare il giudizio positivo/negativoQuesto però potrebbe non essere fattibile per paypal, dato che ogni singolo Stato potrebbe avere norme e tasse su questo "deposito a garanzia".
  • Cippa Lippa scrive:
    Dopo Paypal altra fregatura!
    eBay comincia davvero a schifarmi..Prima taglian via le Postepay perchè le reputano "non sicure" e quasi obbligano a usare quello schifo di Paypal (che casualmente è del gruppo eBay) che ogni volta RUBA il 3,4% di ogni transazione più un euro a movimento (e dove casualmente le Postepay tornano sicure)...e adesso sta menata dei feedback, così se vendo qualcosa e una sfigata di 14 anni compra senza cognizione, io magari becco il feedback negativo e lei positivo.Bene, da oggi aumenterò massivamente le proposte e le transazioni fuori asta.
    • next scrive:
      Re: Dopo Paypal altra fregatura!
      Ha ragione, ho solo una parola per ebay:adios!
    • Renji Abarai scrive:
      Re: Dopo Paypal altra fregatura!
      Però paypal è estremamente comoda quando sei in giro per affari, devi fare transazioni o acquisti online e non vuoi portare in giro carte di credito.Apprezzabile anche il fatto che ti chiamino per chiedere conferma dell' eventuale ordine.Non tutto il male viene per nuocere a mio parere.
      • Cippa Lippa scrive:
        Re: Dopo Paypal altra fregatura!
        Vero, è comodo per pagare.Infattio casualmente per pagare non hai nessuna commissione..secondo te perchè sennò la gente lo usa?'Prova a farti pagari 1000 euro e poi vederti sparire il 3,4% per le loro fantomatiche commissioni..poi mi dici se onon diventi fuoriso!
        • Roberto scrive:
          Re: Dopo Paypal altra fregatura!
          Non ci volevo credere e' proprio cosi' il sistema e' stato fatto affinche' il banco vinca sempre!!Presto usero' altri strumenti di pagamento piu' sicuri e con meno commisioni!!
          • Lulu scrive:
            Re: Dopo Paypal altra fregatura!

            sempre!!Presto usero' altri strumenti di
            pagamento piu' sicuri e con meno
            commisioni!!Se li conosci me li potresti indicare???? Interessano anche a me.....
          • Andrea scrive:
            Re: Dopo Paypal altra fregatura!
            io sto aspettando google checkout per tirare su l'ecommerce...2%, e fino a 10 volte quello che hai speso in adwords non te lo scala dal conto. Come arriva in italia fanculo banca sella, fanculo paypal, fanculo tutti.
          • Roberto scrive:
            Re: Dopo Paypal altra fregatura!
            Pagamento tramite ricarica postepay ma attraverso il numero telefonico associato,non dai il numero di carta che e' rischioso,ma solo quello telefonico della tua postemobile.
        • Math scrive:
          Re: Dopo Paypal altra fregatura!
          - Scritto da: Cippa Lippa
          Prova a farti pagari 1000 euro e poi vederti
          sparire il 3,4% per le loro fantomatiche
          commissioni..poi mi dici se onon diventi
          fuoriso!Prova a farti pagare 1000 euro con c/c su BancaSella, WebPass, WorldPay e poi dimmi quanto ti prendono di commissioni. Senza contare i 100/200 euro di apertura conto e 20/40 euro mensili di canone.
          • Scientology vade retro scrive:
            Re: Dopo Paypal altra fregatura!

            Prova a farti pagare 1000 euro con c/c su
            BancaSella, WebPass, WorldPay e poi dimmi quanto
            ti prendono di commissioni. Senza contare i
            100/200 euro di apertura conto e 20/40 euro
            mensili di canone.Non solo. Banca sella manco ti copre in caso di truffa. Se ti arriva una Visa rubata e se ne accorgono dopo qualche mese.... paghi di tasca tua (già successo due volte e poi abbiamo abbandonato Sella). Fan
          • Cippa Lippa scrive:
            Re: Dopo Paypal altra fregatura!
            prova con postepay: 0
          • Luca scrive:
            Re: Dopo Paypal altra fregatura!
            Io ho preso una fregatura anche con Paypal!Mi hanno prima accreditato il pagamento e poi mi hanno scalato i soldi!!!!Altro che sicurezza, questi di ebay sono degli strozzini.Non solo hanno commissioni schifose, e non ti danno un servizio clienti
          • Roberto scrive:
            Re: Dopo Paypal altra fregatura!
            il solo sistema sicuro ed indolore per le proprie tasche.Pagamento tramite ricarica postepay ma attraverso il numero telefonico associato,non dai il numero di carta che e' rischioso,ma solo quello telefonico della tua postemobile.Putroppo funziona solo se entrambi acquirente e venditore hanno un numero postemobile associato a una postepay.
      • Overture scrive:
        Re: Dopo Paypal altra fregatura!
        Nessuno dice che in se non è comoda ma se è veramente un servizio, il suo utilizzo deve dipendere dalla libera scelta del venditore non dalle imposizioni di ebay.Il caso della postepay è emblematico. Da sola non è sicura mentre attraverso paypal lo diventa ?Tutela dalle truffe ? Può darsi peccato che uno che vuole truffare veramente si organizza in modo da organizzare il colpaccio ai danni di più persone per poi sparire nelle nebbie.Piuttosto perchè non fanno in modo di verificare l'identità dei venditori facendo spedire a loro una fotocopia della carta di identità ? Troppo comodo, troppo facile però in alternativa scalano subito un euro (dalla postepay, stranamente per pagare le commissioni di ebay è sicura) così di una cosa sono sicuri: che paga.
    • lrmoa80 scrive:
      Re: Dopo Paypal altra fregatura!
      - Scritto da: Cippa Lippa
      Prima taglian via le Postepay perchè le reputano
      "non sicure" e quasi obbligano a usare quello
      schifo di Paypal (che casualmente è del gruppo
      eBay) che ogni volta RUBA il 3,4% di ogni
      transazione più un euro a movimento (e dove
      casualmente le Postepay tornano sicure)...eE' ILLEGALE farsi pagare con la postepay, neppure le aziendepossono farlo. Il motivo è che quel denaro non viene tassatodallo Stato, essendo una transazione che non *dovrebbe* coinvolgere sconosciuti.I negozi *seri* che dicono di accettare la postepay in realtà effettuano il prelievo attraverso il circuito visa e niente di più.
      adesso sta menata dei feedback, così se vendo
      qualcosa e una sfigata di 14 anni compra senza
      cognizione, io magari becco il feedback negativo
      e lei
      positivo.Non credo che e-bay inserisca una modifica così a vanvera... di sicuro allestirà un servizio per revocare il feedback negativo (o di non farlo valutare nella percentuale complessiva) se il venditore si trova di fronte a un capriccio piuttosto che a una inadempienza.
      Bene, da oggi aumenterò massivamente le proposte
      e le transazioni fuori
      asta.Difatti non ho capito perchè e-bay non ha cominciato la sperimentazione "subito"...Un'altra cosa importante è che il venditore può comunque commentare il giudizio che ha preso, così il potenziale acquirente che gli legge i feedback valuterà se è lui l'onesto o meno...Quanto mi dispiace per i freghini, quanto mi dispiace... :D :D :D
      • Overture scrive:
        Re: Dopo Paypal altra fregatura!

        E' ILLEGALE farsi pagare con la postepay, neppure
        le
        aziende
        possono farlo. Il motivo è che quel denaro non
        viene
        tassato
        dallo Stato, essendo una transazione che non
        *dovrebbe* coinvolgere
        sconosciuti.
        I negozi *seri* che dicono di accettare la
        postepay in realtà effettuano il prelievo
        attraverso il circuito visa e niente di
        più.Allora è illegale anche farsi pagare in contanti visto che non c'è un esattore dello stato sempre a disposizione.
        • lrmoa80 scrive:
          Re: Dopo Paypal altra fregatura!
          - Scritto da: Overture

          Allora è illegale anche farsi pagare in contanti
          visto che non c'è un esattore dello stato sempre
          a
          disposizione.Certo che c'è: dove c'è una cassa c'è un controllo e un introito dello Stato.L'unica eccezione si fa con l'usato o il baratto (e se non superano un certo valore) per motivi pratici e perchè non è mai stato possibile mettere "in pratica" la tassazione sull'usato... (dato che nessuno lo farebbe, la legge non puo' esistere)
          • Overture scrive:
            Re: Dopo Paypal altra fregatura!
            Non è questo il punto, ma che qualunque forma di pagamento senza ricevuta è possibilmente illegale
          • lrmoa80 scrive:
            Re: Dopo Paypal altra fregatura!
            - Scritto da: Overture
            Non è questo il punto, ma che qualunque forma di
            pagamento senza ricevuta è possibilmente
            illegaleMi sono solo permesso di ricordare che la ricarica non è un tipo di pagamento, è solo una ricarica!
  • stefano scarno scrive:
    eBay: il feedback sarà a senso unico
    Sono un utente e-bay acquirente e venditore, ho sempre utilizzato qesto sito poichè penso che il sistema dei feedback sia una sorta di garanzia ed ho sempre affiancato ad e-bay il pagamento con Pay-Pal sia nella vendita che negli acquisti. Ritengo che la variazione proposta da e-bay non tuteli chi vende e non possa dare impulso a chi compra (tranne quelli disonesti).Grazie.
    • Renji Abarai scrive:
      Re: eBay: il feedback sarà a senso unico
      Anche io sono venditore e acquirente e il feedback è fondamentale.In quanto venditore pretendo di sapere se l'acquirente è affidabile e viceversa.Per quanto mi riguarda penso che abbandonerò Ebay.
  • Santamarado na scrive:
    http://www.ebayabuse.it/
    http://www.ebayabuse.it/
  • ogrish forum scrive:
    BENE! Venditori del cazzo!
    Li ODIO i venditori! Sempre con quelle cazzo di "ricariche postali" perché non vogliono pagare quei 45 centesimi in più di paypal.. che tristezza!Bene così.
    • vaff... scrive:
      Re: BENE! Venditori del cazzo!
      45centesimi? Prima ebay oltra all'inserzione ti scuce un 5% di commessione sul valore finale della vendita e poi, se ricevi il pagamento tramite paypal devi pagare ancora un 3,4% sul valore del pagamente + 0,35 EUR. Informati prima di parlare!
    • Cippa Lippa scrive:
      Re: BENE! Venditori del cazzo!
      gente come te merita solo di esser truffata!perchè mai dovrei dare oltre alle commissioni di eBay il 3,4% di quelo che ho guadagnato a paypal (che è sempre di ebay!)Sono dei ladri!
      • Tonino scrive:
        Re: BENE! Venditori del cazzo!
        Saranno dei ladri.. ma te come venditore paghi un servizio ad ebay.. non è che metti prodotti su ebay per beneficienza.. prova ad aprire un negozio.. a fare la pubblicità.. a raggiungere lo stesso ritorno economico se non avessi la vetrina di ebay.. cmq nessuno ti obbliga ad usare ebay se non sei soddisfatto..
        • degustibus scrive:
          Re: BENE! Venditori del cazzo!
          - Scritto da: Tonino
          Saranno dei ladri.. ma te come venditore paghi un
          servizio ad ebay.. non è che metti prodotti su
          ebay per beneficienza.. prova ad aprire un
          negozio.. a fare la pubblicità.. a raggiungere lo
          stesso ritorno economico se non avessi la vetrina
          di ebay.. cmq nessuno ti obbliga ad usare ebay se
          non sei
          soddisfatto..infatti io che lo uso per vendere solo ogni tanto qualche oggetto usato, ma ormai faccio passo quasi sempre per altre vie, quando vendo scrivo sempre "paypal su accordo" e "servizi postali benvenuti".Implicitamente riferendomi a un sovrappiù per l'uso di paypal e al fatto che accetto postepay...L'unica altra maniera è capire che ormai ebay va bene solo più per comprare perchè la vendita per l'usato è diventata troppo competitiva e rischiosa, si vende meglio sui giornaletti della propria città...
          • Tonino scrive:
            Re: BENE! Venditori del cazzo!
            Attenzione.. perchè su ebay hai un bacino di offerta molto più ampio.. quindi per prodotti particolari non ti do ragione.. ovviamente se devi vendere un topolino.. chi te lo fa fare di aggiungere tutti questi costi aggiuntivi per 1 euro di prodotto (quindi ti do ragione).. Ma, come diveo prima, se devi vendere o cercare, un pezzo introvabile o particolarissimo su ebay è molto più facile venderlo e ottenere un prezzo più adeguato (e in tal caso ti rifaresti anche delle commissioni varie)
    • CARLO scrive:
      Re: BENE! Venditori del cazzo!
      Nessuno ti obbliga a comprare su Ebay vai sotto casa!!!
  • MIMMOTANTO scrive:
    FEEDBCK EBAY
    SONO, COME MOLTI, UN VENDITORE E , AL CONTEMPO, UN ACQUIRENTE EBAY.RITENGO GIUSTO IL NUOVO REGOLAMENTO PER DUE MOTIVI:1) IL GIUDIZIO VA DATO IN BASE AL RUOLO RIVESTITO DALL'UTENTE. QUINDI, AVENDO IL COMPRATORE IL DOVERE DI PAGARE IN TERMINI RAGIONEVOLI, UNA VOLTA CHE L'HA FATTO, HA ESAURITO IL SUO DOVERE E MERITA UN FEEDBACK POSITIVO SUBITO E NON DOPO CHE L'ACQUIRENTE L'HA DATO AL VENDITORE.2) IL VENDITORE HA IL DOVERE DI CONCLUDERE LA VENDITA INVIANDO L'OGGETTO, E NON CERCANDO DI SORTRARSI SE IL PREZZO NON GLI E' PIACIUTO. HA INOLTRE IL DOVERE DI SPEDIRE L'OGGETTO COSI COME LO HA DESCRITTO E FOTOGRAFATO, CURANDONE AL CONTEMPO L'IMBALLAGGIO E UNA SPEDIZIONE SICURA. SE HA ADEMPIUTO A TUTTO CIO' MERITA UN FEEDBACK POSITIVO.SONO SU EBAY DA MOLTI ANNI, E NON MAI CONOSCIUTO UN ACQUIRENTE NEGATIVO. MA VENDITORI SI!
    • franco scrive:
      Re: FEEDBCK EBAY
      concordo e sottoscrivo, forse qualche furbetto di quartiere che vive su ebay ora smetterà di danneggiare gli altri.
    • degustibus scrive:
      Re: FEEDBCK EBAY
      io ne ho trovati parecchi, soprattutto quando vendi un cellulare usato trovi i peggio coglionazzi, ma anche in altre categorie.L'unico feed negativo che ho ricevuto è quello di un acquirente che dopo aver comprato un cellulare da me che avevo dichiarato "rotto per pezzi di ricambio" ad una cifra che ho trovato pazzesca, ma se li hanno offerti peggio per loro, mi ha messo un feed negativo per l'assenza del cd con il software... ridicolo visto che il cell era inutilizzabile, probabilmente si aspettava qualcosa meno "rotta", ma devi essere proprio coglione...
      • dEdE scrive:
        Re: FEEDBCK EBAY
        A me è successa la stessa cosa...l'unico fb negativo che ho mi è arrivato per la vendita di un cellulare vecchissimo: l'acquirente per email mi ha scritto che nella busta non c'era il telefono, nel feedback ha scritto che l'oggetto non era conforme a descrizione in quanto non funzionante. Poi ovviamente mi ha intimato di restituirgli i soldi. Quando io gli ho fatto presente che potevo dimostrare tramite fotografia che il telefono funzionava e tramite il peso scritto sulla ricevuta della raccomandata che l'avevo spedito, e gli ho chiesto chiarimenti sulla versione "vagamente discorde" delle sue affermazioni, quello è sparito.Ovviamente si è beccato il fb negativo, mi è sembrato doveroso avvertire gli altri venditori che questo qui aveva cercato di fare il "furbetto"...Adesso invece simili personaggi avranno carta bianca...
  • Fabri scrive:
    Aste gonfiate
    questo metodo di fb non farà altro che far lievitare il prezzo degli oggetti (ovviamente è ciò che vogliono), tanto se il prezzo finale risulta troppo alto uno può sempre scegliere di non pagare, tanto non va incontro a nessun rischio... complimenti, bella s.t.r.o.n.z.a.t.a!
    • winniler scrive:
      Re: Aste gonfiate
      d'accordissimo ... la gente compra a prezzo massimo, non paga, il venditore ha diritto ad una seconda vendita gratis (se riesce a farsi sentire da ebay e a fare la procedura, complicata), poi maagri non paga nememno la seconda volta,perchè può pigiare il botone compra a ufo, tanto niente negativo.Ebay è già piena di ragazzini viziati che puntano senza pensare, e magari ti insultano se li solelciti a fare quello che è il loro dovere, pagare quel che hanno comprato.
    • lrmoa80 scrive:
      Re: Aste gonfiate
      Non sono d'accordo... se fai prezzi più alti dello scaffale puoi scordarti che la gente venga a comprare da te...Non è una regola che su e-bay uno ci debba guadagnare, ma se a conti fatti spendo in benzina e prodotto di meno che a comprarlo su e-bay, cosa ci guadagno io ?
  • Enjoy with Us scrive:
    Stronzata!!!!
    Bastava obbligare i venditori a rilasciare il feedback prima del compratore, contestualmente all'avvenuto pagamento!
    • qualcuno scrive:
      Re: Stronzata!!!!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Bastava obbligare i venditori a rilasciare il
      feedback prima del compratore, contestualmente
      all'avvenuto
      pagamento!qualcuno lo fa senza essere obbligato, ieri ho visto che un venditore mi aveva già rilasciato un feedback positivo, prima ancora che io ricevessi il pacco.Del resto, quel che dovevo fare, cioé pagare, l'avevo fatto, e pure in fretta.La sera stessa ho trovato il pacco che mi aspettava a casa, e dopo aver verificato che tutto fosse ok, ho a mia volta lasciato un feedback positivo.
  • Nicola scrive:
    TASSE
    sarebbe ora che tutti i venditori su ebay cominciassero a pagare le tasse come le pago io.altro che feedback.
    • domenico taddei scrive:
      Re: TASSE
      bhe, i venditori onesti (italiani e non) ti mandano la fattura e le tasse le pagano... gli italiani che vendono roba nuova e che ti chiedono la ricarica poste-pay sono disonesti... evitali e basta!
  • franco scrive:
    finalmente
    Complimenti ad ebay, finalmente ha tolto lo sconcio che consentiva ai venditori di macchiare a vita l'acquirente che giustamente si lamentava di un prodotto non corrispondente a quanto dichichiarato: E' accaduto anche a me con un venditore tedesco che mi ha rifilato una batteria per notebook cinese e non funzionanete e, inoltre, ha voluto soldi extra fuori dalle procedure di ebay. Quando mi sono lamentato mi è stato assegnato un beffardo feedback negativo. C..e bastoniato. Avevao protestatao e segnalato il caso a ebay che mi ha persino scritto per normale corrispondenza ritenendo interessanti le mie osservazioni sulla questione feedback. Oggi accade ciò che era, a questo punto, inevitabile. Bene
  • manza scrive:
    fate come me
    cancellatevi da ebay
  • Emanuele scrive:
    Cosa buona e giusta
    Capitava troppo spesso di venditori che minacciavano feedback negativi basandosi sul fatto che loro magari poi ne prendevano 1000 positivi ogni giorno... mentre invece un acquirente comune come me ci ha messo 5 anni per arrivare a 30 (mica sto tutto il giorno a comprare su eBay...) senza mai averne uno negativo.Clamoroso il fatto di un venditore di fumetti romano che addirittura arrivò a minacciarmi per telefonino per farsi togliere il feedback negativo che gli avevo giustamente lasciato. Minacciava di darmelo uno anche lui, come vendetta, dicendo che avrebbe pesato di più sul mio totale... mah...Mossa giusta per quanto mi riguarda.
    • amiga OS scrive:
      Re: Cosa buona e giusta
      e tui non dovevi far altro che aprire la controversia con ebay e lasciare un messaggio nel feedback tipo "questo qui non mi ha spedito la merce e mi ha minacciato per telefono di darmi un feedback negativo"chi credi che se li fili i feedback di un acquirente??io ne ho due negativi (su 44, di cui 4 come venditore) e non ho mai trovato un venditore che non accettasse i miei soldi (certo ho un indirizzo paypal verificato, cosa molto + importante che due-tre feedback negativi)invece al venditore di fumetti il feedback rosso avrebbe creato parecchio danno, perchè credi che ti minacciasse?
  • N.N. scrive:
    paypal
    Probabilmente questa iniziativa spingerà i venditori più verso sistemi di pagamento immediati e tracciabili.... paypal forse?
    • Cippa Lippa scrive:
      Re: paypal
      Si, che casualmente al venditore costa il 3,4% di ogni vendita.LADRI
    • Roberto scrive:
      Re: paypal
      Paypal e' una fregatura galattica,fanno il bello e il cattivo tempo con i tuoi soldi e con i tuoi dati sensibili!!Questa manovra' non avra' altro effetto che peggiorare la situazione di mal contento!!!
  • alberto ceccon scrive:
    feedback
    Credo che debbono essere tuteleti sia i venditori che gli acquirenti.Credo per prima cosa i venditori debbono al ricevimento del bonifico o altro mettere il feedback, non aspettare che l'acuirente lo metta...gli orecchini non si debbono portare, consederando che gli acqurenti sono i primi a dare fiducia.Nel caso invece che l'acquirente abbia messo un beedback non corretto il venditore si potrebbe appellare a Ebay denunciando un eventuale ricatto sei ci fosse o spiegare l'accaduto.Queste dovrebbero essere le regole di base,ma se tolgono i feedback ci penserò 100 volte prima di acquistare su Ebay...preferirò acquistare da un negoziante ...ma sarebbe più sicuro.Grazie per la ospitalità.cordialmente a.c.
    • Giorgio Dell'Era scrive:
      Re: feedback
      Molto spesso, il venditore e-Bay, risponde ad un feedback negativo con altro feedback altrettanto negativo, se non altro per riportare in equilibrio la bilanci e salvare la faccia. Per evitare i così detti feedback di "ritorsione" basterebbe fissare una precedenza: il primo giudizio espresso sarà di chi "vende"; il secondo e inappellabile sarà di chi acquista. Ogni palese e gratuita offesa alla persona o al decoro dell'uno o dell'altro contraente, così come ogni tentativo estorsivo, saranno di competenza dell'Autorità Giudiziaria. E così si salvano capra e cavoli. G. D.
  • Andrea scrive:
    Ben Fatto eBay... Finalmente Equilibrio!
    è giusto che sia così... Ebay non è di sicuro così stupida da lasciare la fonte dei sui guadagni allo sbaraglio... I venditori non si lamentino, perchè chi ha da preoccuparsi in questo momento non sono tutti i venditori di ebay, ma solo ed esclusivamente i venditori scorretti e truffatori!!!Se i venditori sono corretti come ne ho incontrati personalemente molti in questi anni, ma purtroppa anche molti furbetti, non hanno nulla di cui preoccuparsi!
    • Ma vaff... scrive:
      Re: Ben Fatto eBay... Finalmente Equilibrio!
      Equilibrio un bel caxxo!!! Tu non hai capito niente...ad ebay interessa solo aumentare il numero di compravendite anche a scapito della sicurezza! Da un altro punto di vista sono quasi contento perchè questo segnerà la fine di ebay a scapito di qualche altro sito d'aste più onesto e sicuro. Prevedo, infatti, che con questa nuova regola, aumenteranno da subito le compravendite ma dopo un po' ci saranno talmente tanti idioti che rilasceranno fb negativi (tanto i venditori non potranno controbattere...), che ci saranno tutti i venditori con la reputazione rovinata e quindi, anche gli stessi compratori poi non sapranno più se il venditori sia affidabile o meno e, nel dubbio, non compreranno.
      • ba1782 scrive:
        Re: Ben Fatto eBay... Finalmente Equilibrio!
        - Scritto da: Ma vaff...
        [...] ma dopo
        un po' ci saranno talmente tanti idioti che
        rilasceranno fb negativi (tanto i venditori non
        potranno controbattere...), che ci saranno tutti
        i venditori con la reputazione rovinata [...]E il contrario non può essere? E cioè che ci siano venditori che danno feedback negativi "a buffo"?E poi non capisco... Se a un venditore viene dato un feedback negativo, lui può dare una risposta(nella SUA pagina di feedback) spiegando cosa è successo... l'ho visto molte volte... e questo nn mi ha disconvinto dall'acquistare...
    • winniler scrive:
      Re: Ben Fatto eBay... Finalmente Equilibrio!
      E i compratori paranoici e ignoranti, eh? Quelli che vogliono la merce a casa dopo due giorni anche se sei un privato che alvora in uffcio fino a sabato mattina, o quelli che non capiscono cosa comprano e danno un negativo perchè poi ragionano a distanza di mesi, eh?E quelli che comprano e poi non pagano perchè hanno puntato senza controllare quanti soldi hanno nel portafoglio, eh, quelli cosa sono, niente negativi?Sai quanta gente preme il bottone compra e poi ti sega?Sai che capita anche alla seconda vendita, e allora devi pagare ebay lo stesso?Sai che rimettere in vevndita una seconda volta il bene, dopo che un cretino non lo ha comprato, ti comporta sempre minori offerte e lo vendi a meno?Ma che sei arrangi ebay, io ormai mi sono fatto il mio sito, stanco della loro struttura inefficiente.Ebay ha difetti strutturali insanabili, al massimo va bene per vendere robetta, o per vendere a prezzo fisso, quello sì: e comunque le commissioni sono altissime.Il prezzo delle comissioni sarà anche corretto, ma per chi vende regolarmente è molto più conveniente farsi un proprio sito, alla lunga.
  • balcus scrive:
    Di fatto così eBay aiuta i truffatori
    .. i ladri ed i criminali. Che se fino ad ora dovevano costruirsi i feedback con aste fasulle per fregare la gente, ora avranno l'avallo di eBay, i cui manager evidentemente vogliono il caos in favore della criminalità e contro gli onesti.eBay è morta.
    • Overture scrive:
      Re: Di fatto così eBay aiuta i truffatori
      L'importante è che le si paghino le commissioni, grosse e soprattutto in quantità poi se l'argomento della compravendita riguarda truffe, materiale contraffatto o pedo pornografico ad ebay non frega minimamente altrimenti sarebbero i primi a fare pulizia.
    • il signor rossi scrive:
      Re: Di fatto così eBay aiuta i truffatori
      - Scritto da: balcus
      .. i ladri ed i criminali. Che se fino ad ora
      dovevano costruirsi i feedback con aste fasulle
      per fregare la gente, ora avranno l'avallo di
      eBay, i cui manager evidentemente vogliono il
      caos in favore della criminalità e contro gli
      onesti.ma l'articolo l'hai letto? hai capito di cosa si sta parlando?
      • Arigato scrive:
        Re: Di fatto così eBay aiuta i truffatori
        Del fatto che se prima un venditore voleva costruirsi una reputazione fasulla, almeno si poteva vedere che i suoi feedback arrivavano da utenti con feedback da 0 a 10, massimo 20 (e con una certa ricorrenza). Ora se l'acquirente non ha più punteggio di feedback è molto più difficile capire se un venditore si è promosso da solo o se i feedback sono reali.Con questo metodo di fatto si favoriscono i truffatori.
        • demi scrive:
          Re: Di fatto così eBay aiuta i truffatori
          rileggi meglio
        • zarbon scrive:
          Re: Di fatto così eBay aiuta i truffatori
          - Scritto da: Arigato
          Del fatto che se prima un venditore voleva
          costruirsi una reputazione fasulla, almeno si
          poteva vedere che i suoi feedback arrivavano da
          utenti con feedback da 0 a 10, massimo 20 (e con
          una certa ricorrenza). Ora se l'acquirente non ha
          più punteggio di feedback è molto più difficile
          capire se un venditore si è promosso da solo o se
          i feedback sono
          reali.
          Con questo metodo di fatto si favoriscono i
          truffatori.Senza offesa eh..ma tu prima di commentare non lo leggi l'articolo o leggi solo il titolo?
          • Arigato scrive:
            Re: Di fatto così eBay aiuta i truffatori
            Nessuna offesa, e tu sai come ci si crea una reputazione falsa su ebay? Così, a naso, direi di no... :) Strano poi, due post di utenti non iscritti che non dicono nulla nello stesso modo...
          • ba1782 scrive:
            Re: Di fatto così eBay aiuta i truffatori
            Scusa eh... io venditore non posso dare un feedback negativo a un acquirente... non capisco cosa c'entri colla "falsa reputazione"... esponi meglio, please :)
          • Arigato scrive:
            Re: Di fatto così eBay aiuta i truffatori
            Ho capito, mi sono spiegato male. Supponiamo che io e te vendiamo le stesse cose, ma tu le vendi a meno di me e mi stai antipatico :)Vecchio sistema - tutti sono bravi, tranne quelli che fanno i cattivi:1 - creo un account da venditore (vero);2 - creo venti acquirenti (fasulli);3 - tiro su feedback (fasulli) tra venditore (vero) e acquirenti (fasulli).4 - compro da te venti oggetti con i venti fasulli5 - non ti pago, tu non spedisci, ma possiamo lasciarci il feedback6 - io ti lascio: "non mi hai spedito la roba e ti ho pagato", tu mi rispondi "non hai pagato un ciuffo!". Tutti e due abbiamo un rosso.7 - il mio venditore (vero) si ritrova con feedback positivi ma lasciati da utenti (fasulli) con molti feedback (veri) negativi, e quindi poco credibili.8 - il mio venditore (vero) si ritrova con un feedback poco affidabile o cmq peggiore che al punto 1.Nuovo sistema - se nessuno può essere cattivo allora sono tutti bravi! :5 - non ti pago, tu non spedisci. E non puoi lasciarmi un feedback negativo.6 - io ti lascio: "non mi hai spedito la roba e ti ho pagato" per venti volte. Tu non mi rispondi affatto.7 - il mio venditore (vero) si ritrova con feedback positivi lasciati da utenti (fasulli) con solo feedback (fasulli) positivi .8 - il mio venditore (vero) si ritrova con la stessa reputazione che aveva all'inizio della truffa perchè i miei acquirenti (fasulli) sono bravissimi, neanche un feedback rosso...9 - posso continuare a divertirmi: ripeto 3 per un weekend e ho acquirenti con feedback positivo alto che continuano a mandarti feedback negativi se non mi annulli l'acquisto entro i tre giorni "di grazia" del nuovo sistema (e comunque rischieresti di annulalre anche acquisti veri).Non so, mi sembra evidente che il nuovo sistema aiuti i truffatori: certo, devo perdere tempo, ma meno di prima, perchè comunque passerà del tempo tra la tua protesta e l'azione di ebay per rimuovere i miei acquirenti - che prima venivano rovinati subito dai feedback negativi. Certo: Ebay rimuoverà i feedback che ti ho lasciato, ma dopo quanto? Quante vendite avrai perso nel frattempo? E certo: se un acquirente (vero) segue tutta la faccenda capisce che ti sto facendo "scamming". Ma, onestamente, se ne accorgeranno quanti? Uno su cento? A questo punto non ha nemmeno più senso avere un account da acquirente con feedback, basterebbe un contatore degli acquisti fatti e buonanotte. Oltretutto un venditore che acquista qualcosa rischia di presentarsi con feedback negativi mentre un acquirente che ha fatto le peggio porcate ne ha solo di positivi... mah... vedete voi...Cmq il tutto è tratto da un caso molto simile realmente accaduto.
    • Luca scrive:
      Re: Di fatto così eBay aiuta i truffatori
      Ma vi rendete conto che tra le tariffe ebay e paypal prendono il 10%!!!E non esiste nessun tipo di tutela dei venditori, nenche il servizio clienti per telefono!!!!Non esiste questi lavorano in monopolio
  • Overture scrive:
    I venditori devono solo fare due cose
    1° Quella utopica mollare in blocco ebay, altro che sciopero, ma visti i fallimenti di analoghi siti d'aste spesso più economici e seri lascia parecchio dubitare.2° Si apre un sito parallelo ad ebay dove lì i venditori daranno i loro commenti sugli acquirenti. Si farà circolare la voce ed in poco tempo sarà come avere un sistema di feedback "alla pari"In ogni caso qualcuno dovrebbe ricordare ad ebay che il sistema dei feedback è alla base di ebay stessa...
    • il signor rossi scrive:
      Re: I venditori devono solo fare due cose
      - Scritto da: Overture
      1° Quella utopica mollare in blocco ebay, altro
      che sciopero, ma visti i fallimenti di analoghi
      siti d'aste spesso più economici e seri lascia
      parecchio
      dubitare.

      2° Si apre un sito parallelo ad ebay dove lì i
      venditori daranno i loro commenti sugli
      acquirenti. Si farà circolare la voce ed in poco
      tempo sarà come avere un sistema di feedback
      "alla
      pari"

      In ogni caso qualcuno dovrebbe ricordare ad ebay
      che il sistema dei feedback è alla base di ebay
      stessa...Scusa, ma a me invece pare una decisione sacrosanta.Chi vende deve essere giudicato, non chi compra.Il sistema attuale è assurdo, e se non l'hai capito probabilmente non hai mai fatto acquisti su ebay.Quando mi sono permesso di fare valutazioni non dico negative, ma medie, su un venditore, mi sono visto assegnare un commento negativo condito da richiesta di ritiro del feedback.Alla fine tutti si scambiano entusiastici commenti positivi solo perché così anche l'altro risponderà positivamente e tutti saranno contenti.Questa cosa va interrotta.Chi vende viene giudicato, chi compra no. Che senso ha giudicare chi compra? Chi compra deve solo versare i soldi da qualche parte, dopodiché chi vende deve spedire l'articolo. Basta. Io compratore giudico negativamente il venditore se mi spedisce la merce dopo mesi, mi spedisce merce guasta o non corrispondente alla descrizione eccetera. Il venditore che deve giudicare? La velocità con cui gli ho versato i soldi? Ma via!Il peggio che può succedere è che un compratore poi non paghi e receda, e il venditore debba ripetere l'asta, ma certo non perderà nulla (se non del tempo). In questi casi basterebbe una segnalazione a ebay che provvederebbe a rimuovere gli account di chi non rispetta il contratto d'asta (una volta fatta l'offerta, se si vince si compra e si paga).Quindi togliamo i feedback sugli acquirenti e fermiamo il ridicolo mercimonio di feedback attuale, dal quale sembra che tutti siano sempre bravissimi venditori e compratori (AAAAAAA+++++++ everything perfect, great buyer, great seller etc) mentre in realtà si leccano i fondelli a vicenda. :)
      • Davide scrive:
        Re: I venditori devono solo fare due cose
        Non sono completamente d-accordo con te. Io su Ebay vendo e compro. ho una 70 di feedback e ti assicuro che quando sono il venditore sapere che dall-altro lato vi e- una persona corretta che ha gia avuto esperienze come acquirente positive un poco mi tramquillizza. Il mercimonio di feedback esiste esiste, magari potevano intervenire su questoPotevano chesso introdurre un sistema di valutazione non generico e lasciato al caso, ma legato a tempi di risposta , consegna e valutazione della qualita' del prodotto.Certo ogni sistema e' aggirabile , ma potrebbe essere un primo passo.In ogni caso su EBAY ti assicuro che esiste una pololazione che va dalla molto corretta alla 'ALBANESE' se mi consenti il termine.devo poter discriminare un poco.
        • Davide scrive:
          Re: I venditori devono solo fare due cose
          Non sono completamente d-accordo con te.Io su Ebay vendo e compro. ho una 70 di feedback e ti assicuro che quando sono il venditore sapere che dall-altro lato vi e- una persona corretta che ha gia avuto esperienze come acquirente positive un poco mi tranquillizza.Il mercimonio di feedback esiste esiste, magari potevano intervenire su questoPotevano chesso introdurre un sistema di valutazione non generico e lasciato al caso, ma legato a tempi di risposta , consegna e valutazione della qualita' del prodotto.Certo ogni sistema e' aggirabile , ma potrebbe essere un primo passo.In ogni caso su EBAY ti assicuro che esiste una popolazione che va dalla molto corretta alla 'ALBANESE' se mi consenti il termine.devo poter discriminare un poco.
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: I venditori devono solo fare due cose
          - Scritto da: Davide
          pololazione che va dalla molto corretta alla
          'ALBANESE' se mi consenti il termine.No, non è un termine decente.
          • pinco pallino scrive:
            Re: I venditori devono solo fare due cose
            E ci mancavano i buonisti a oltranza.... come al solio. VIVA LA COSA ROSSA, VIVA HEIDI GIULIANI, VIVA LE TUTE BIANCHE, VIVA I NO TAV, VIVA I TRAV-PERVERTITI IN PARLAMENTO!VIVA L'ITAGLIA!
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: I venditori devono solo fare due cose
            - Scritto da: pinco pallino
            E ci mancavano i buonisti a oltranza.... come al
            solio. VIVA LA COSA ROSSA, VIVA HEIDI GIULIANI,
            VIVA LE TUTE BIANCHE, VIVA I NO TAV, VIVA I
            TRAV-PERVERTITI IN PARLAMENTO!

            VIVA L'ITAGLIA!Stupidaggini.Il linguaggio offensivo è da inetti.
          • Marcello scrive:
            Re: I venditori devono solo fare due cose
            - Scritto da: pinco pallino
            E ci mancavano i buonisti a oltranza.... come alNon conosco molta gente, ma l'unico leghista che conosco è tendenzialmente scorretto e disonesto, oltre ad avere un Q.I. palesemente sotto la media.D'altra parte, l'unico albanese che conosco è una persona correttissima ed un onesto lavoratore.Sono sicuro, però, che esistono anche parecchi albanesi disonesti, così come esiste sicuramente qualche leghista onesto. Può darsi che ci sia in giro anche qualche leghista intelligente.Allora facciamo una cosa: io non generalizzo sui leghisti e Davide non generalizza sugli albanesi, ok?
      • Ste scrive:
        Re: I venditori devono solo fare due cose
        Bhè quando dici che l'acquirente deve solo versare i soldi da qualche parte (ovvero pagare secondo le modalità concordate) entro un certo tempo (termini concordati) mica dici poco. E lo dico da acquirente abituale (ancora non ho venduto nulla).Purtroppo come ci sono venditori farabutti ci sono anche acquirenti farabutti (o quantomeno molto maleducati).Quando becco un venditore che ha materiale che mi interessa, ma ha anche un po' di negativi, la prima cosa che faccio è leggermi proprio i negativi. E spesso sono dati senza criterio, senza comunicare e senza pensare...sono assurdi. E allora capisco che c'è da fidarsi del venditore, che ha avuto solo la sfiga di beccare acquirenti idioti.In questo senso i venditori vanno tutelati: acquirenti testi di Cavolo ce ne sono pure troppi (e ripeto, lo dico da acquirente).Poi ho vissuto anche io la situazione in cui la merce che ho ordinato non arriva, il venditore (che era pure un power seller...Azz) non risponde in alcun modo a tutti i miei tentetivi di contattarlo...ma un secondo dopo che gli ho dato il negativo mi arriva un negativo da parte sua...e poi sparisce di nuovo. Oramai ero al limite dei 90 giorni e alle 30 mail spedite invano...magari se avesse risposto gli davo un positivo per le buone intenzioni...ci potevamo capire almeno, spiegarci.I negativi in mano ai venditori sono una tutela indispensabile, ma alcuni li usano come arma di ricatto: mettere i venditori in mutande per evitare i ricatti non mi pare una soluzione...temo che ebay stavolta non l'abbia fatta giusta.
      • majestic12 scrive:
        Re: I venditori devono solo fare due cose
        quoto assolutamentea me è successo di ricevere merce usata e rovinata quando sull'asta era descritta come nuova e perfetta, ho scritto al venditore per avvisarlo che non mi sembrava corretto ma non ha minimamente accennato a venirmi incontro così ho lasciato il feedback negativo... in risposta ovviamente ho avuto anch'io un feedback negativo con motivazioni ridicole e falsevisto che il pagamento è in anticipo l'unico che può smenarci è chi compranel mio caso ad esempio, avendo fatto meno di 10 transazioni, un fb negativo pesa in maniera molto rilevante, se decidessi di vendere qualcosa non penso che qualcuno si fiderebbe di me...
        • Loc-Nar scrive:
          Re: I venditori devono solo fare due cose
          - Scritto da: majestic12
          quoto assolutamente
          a me è successo di ricevere merce usata e
          rovinata quando sull'asta era descritta come
          nuova e perfetta, ho scritto al venditore per
          avvisarlo che non mi sembrava corretto ma non ha
          minimamente accennato a venirmi incontro così ho
          lasciato il feedback negativo... in risposta
          ovviamente ho avuto anch'io un feedback negativo
          con motivazioni ridicole e falseHo avuto la stessa tua esperienza, con le differenze che:- il tipo a me la merce non me l'ha proprio mai mandata- dopo avermi lasciato il feedback negativo di ritorsione, mi ha subito contattato dicendomi "o ritiri il feedback o non ti mando niente". Inutile dire che avevo bello che pagato in anticipo.
      • Arigato scrive:
        Re: I venditori devono solo fare due cose

        capito probabilmente non hai mai fatto acquisti
        su ebay.E tu non hai mai venduto... ;)
        Chi vende viene giudicato, chi compra no. Che
        senso ha giudicare chi compra?Quando sono stati fatti acquisti pagati dopo una settimana, spediti il giorno successivo al pagamento e consegnati in 3 giorni ti arriva feedback negativo perchè sei un ladro: hai chiesto ben 2 euro in più rispetto all'affrancatura della posta (nonostante tu l'abbia dichiarato in asta che la spedizione comprende l'imballaggio, la compilazione della lv e la coda all'ufficio postale). In compenso da cina e hk arrivano portatili ad un euro con 3/400 euro di spedizione e nessuno fiata - spedizione onestissima, se ti va bene salti pure la dogana...Senza contare orde di simpaticoni arrabbiati perchè vendi a meno di loro e che ti piazzano acquisti fasulli per farti perdere una giornata e mandarti feedback negativo perchè non hai spedito (e grazie... non mi hai pagato!) da account creati apposta. E il tempo perso a fare le contestazioni, a tracciarle, a mandare mail per farti pagare, per chiedere le cancellazioni dei feedback, quello tanto non vale nulla...E quelli che pagano con paypal via carta di credito e dopo un mese contestano l'estratto conto della carta, dove li mettiamo? Paypal prima leva i soldi al venditore, poi dopo un paio di giorni forse ti avvisa. E la merce ce l'ha il compratore e nessuno gliela leva.
        Chi compra deve
        solo versare i soldi da qualche parte, dopodiché
        chi vende deve spedire l'articolo. Basta. Eh già... Sarà per quello che quasi nessuno vende più in contrassegno. Però si può vendere in contrassegno. E se io mando merce in contrassegno a uno che la lascia in giacenza una settimana o la rifiuta e poi mi torna indietro, che faccio? Gli mando pure la bottiglia e il panettone a Natale?
        Il peggio che può succedere è che un compratore
        poi non paghi e receda, e il venditore debba
        ripetere l'asta, ma certo non perderà nulla (se
        non del tempo).Tanto il tempo è gratis. Quando uno poi ha duecento aste in lista... che vuoi che sia...
        segnalazione a ebay che provvederebbe a rimuovere
        gli account di chi non rispetta il contrattoi cui proprietari si re-iscriveranno con un nuovo account. Geniale! :)
        bravissimi venditori e compratori (AAAAAAA+++++++
        everything perfect, great buyer, great seller
        etc) mentre in realtà si leccano i fondelli a
        vicenda.Eh certo, chi fa 15/20 vendite al giorno ha di sicuro il tempo di lasciare un feedback personalizzato ad ognuno dei sui clienti citando nome, cognome, statura e colore degli occhi. Siamo seri su... un fb positivo significa "tutto bene" ed è quello che conta, non la "leccata". Che sia giusto o sbagliato il fatto che ebay da sito d'aste sia diventato un bazar di venditori professionali è pienamente opinabile. Ma è stato Ebay a promuoversi in quel senso, soluzioni come il feedback a senso unico sono solo l'ennesima prova del fatto che chi ha di fato il monopolio in un campo fa un po' quello che gli conviene, tanto alternative non ce ne sono. Io cmq ogni volta che vedo una partita iva su ebay rabbrividisco.
        • Armando scrive:
          Re: I venditori devono solo fare due cose
          Arigato, ti quoto al 100%complimenti per l'analisi dettagliata e precisa, ed essendo sia compratore che venditore su Ebay da oltre 5 anni(circa 600 fb) posso dire che mi sembra anche rispondente alla realta'.
        • sdelp scrive:
          Re: I venditori devono solo fare due cose
          UN GRANDE CONCORDO AL 100%- Scritto da: Arigato

          capito probabilmente non hai mai fatto acquisti

          su ebay.

          E tu non hai mai venduto... ;)


          Chi vende viene giudicato, chi compra no. Che

          senso ha giudicare chi compra?

          Quando sono stati fatti acquisti pagati dopo una
          settimana, spediti il giorno successivo al
          pagamento e consegnati in 3 giorni ti arriva
          feedback negativo perchè sei un ladro: hai
          chiesto ben 2 euro in più rispetto
          all'affrancatura della posta (nonostante tu
          l'abbia dichiarato in asta che la spedizione
          comprende l'imballaggio, la compilazione della lv
          e la coda all'ufficio postale). In compenso da
          cina e hk arrivano portatili ad un euro con 3/400
          euro di spedizione e nessuno fiata - spedizione
          onestissima, se ti va bene salti pure la
          dogana...

          Senza contare orde di simpaticoni arrabbiati
          perchè vendi a meno di loro e che ti piazzano
          acquisti fasulli per farti perdere una giornata e
          mandarti feedback negativo perchè non hai spedito
          (e grazie... non mi hai pagato!) da account
          creati apposta. E il tempo perso a fare le
          contestazioni, a tracciarle, a mandare mail per
          farti pagare, per chiedere le cancellazioni dei
          feedback, quello tanto non vale
          nulla...

          E quelli che pagano con paypal via carta di
          credito e dopo un mese contestano l'estratto
          conto della carta, dove li mettiamo? Paypal prima
          leva i soldi al venditore, poi dopo un paio di
          giorni forse ti avvisa. E la merce ce l'ha il
          compratore e nessuno gliela
          leva.


          Chi compra deve

          solo versare i soldi da qualche parte, dopodiché

          chi vende deve spedire l'articolo. Basta.

          Eh già... Sarà per quello che quasi nessuno vende
          più in contrassegno. Però si può vendere in
          contrassegno. E se io mando merce in contrassegno
          a uno che la lascia in giacenza una settimana o
          la rifiuta e poi mi torna indietro, che faccio?
          Gli mando pure la bottiglia e il panettone a
          Natale?



          Il peggio che può succedere è che un compratore

          poi non paghi e receda, e il venditore debba

          ripetere l'asta, ma certo non perderà nulla (se

          non del tempo).

          Tanto il tempo è gratis. Quando uno poi ha
          duecento aste in lista... che vuoi che
          sia...


          segnalazione a ebay che provvederebbe a
          rimuovere

          gli account di chi non rispetta il contratto

          i cui proprietari si re-iscriveranno con un nuovo
          account. Geniale!
          :)


          bravissimi venditori e compratori
          (AAAAAAA+++++++

          everything perfect, great buyer, great seller

          etc) mentre in realtà si leccano i fondelli a

          vicenda.

          Eh certo, chi fa 15/20 vendite al giorno ha di
          sicuro il tempo di lasciare un feedback
          personalizzato ad ognuno dei sui clienti citando
          nome, cognome, statura e colore degli occhi.
          Siamo seri su... un fb positivo significa "tutto
          bene" ed è quello che conta, non la "leccata".


          Che sia giusto o sbagliato il fatto che ebay da
          sito d'aste sia diventato un bazar di venditori
          professionali è pienamente opinabile. Ma è stato
          Ebay a promuoversi in quel senso, soluzioni come
          il feedback a senso unico sono solo l'ennesima
          prova del fatto che chi ha di fato il monopolio
          in un campo fa un po' quello che gli conviene,
          tanto alternative non ce ne sono. Io cmq ogni
          volta che vedo una partita iva su ebay
          rabbrividisco.
      • c-tech2 scrive:
        Re: I venditori devono solo fare due cose
        Scusa ma con quello che scrivi significa che tu non abbia mai venduto su eBay e non hai ben chiaro il significato del feedback:partendo dal fondo...non è vero che il cliente deve solo pagare:il feedback è la valutazione della transazione e la transazione consta di 4 azioni: pagamento del prezzo da parte del cliente, accettazione del pagamento da parte del venditore e spedizione dell'oggetto da parte del venditore e accettazione dell'oggetto da parte del cliente.a questo punto il cliente dovrebbe comunicare la ricezione dell'oggetto e l'accettazione dello stesso: a questo punto chi rilascia prima il feedback è un aspetto secondario:il rilascio del feedback da parte del cliente è una implicita accettazione dell'oggetto: pertanto la transazione può considerarsi conclusa e anche il venditore può rilasciare il feedback. questa impostazione è utile visto che è possibile programmare eBay per rilascisare IN AUTOMATICO il feedaback nel momento in cui riceve il feedback da parte del cliente: e moltissimi venditori attivano questa procedura: il fatto che questo modo di operare sia previsto da eBay significa che è una prassi più che accettabile.Comunque per rispondere al sig. Rossi.. come il cliente valuta attentamente i tempi di spedizione, il venditore valuta molto attentamente i tempi di pagamento dell'oggetto e mi meraviglio che il sig. Rossi sottovaluti questo aspetto: quando qualcuno acquista, il venditore si impegna a vendere, e deve perciò riservare il prodotto acquistato per il cliente: se questo non paga subito significa che l'oggetto rimane bloccato per "X" giorni o settimane: e questo ha un costo.sui problemi degli impagati non è solo un problema di perdita di tempo a rivendere l'oggetto (grazie di pensare che il tempo del venditore non vale nulla), ma anche di prezzo: ad esempio un oggetto acquistato il 15 dicembre ha un prezzo: dopo 2 settimane rimetterlo in vendita potrebbe significare perdere un 10-20% ed eBay incassa in ogni caso sia le commissioni di inserzione che quelle di vendita: per ottenere il rimborso di quelle di vendita (quelle di inserzione sono comunque perse) bisogna aprire una controversia e dopo 15 giorni circa si ottiene il rimborso di una parte delle commissioni, ma spesso si deve inviare un ammonimento al cliente, che potrebbe arrabiarsi di ciò e rilasciare feedback negativo!!! e chi rischia un negativo per un paio di euro?lo si fa solo per gli oggetti più cari.Sull'asimmetricità del feedback: già ora c'è una piccola minoranza di acquirenti che ha richieste assurde e usa il ricatto sul feedback per ottenere sconti o condizioni su quanto indicato in asta: la situazione peggiorerà solo.Forse da "compratore onesto e ragionevole" si non si riesce a percepire che ci possono essere dei compratori "disonesti, prepotenti o irragionevoli" o che sfruttano la situazione: purtroppo non è così: ce ne sono.. pochi ma ce ne sono: senza contare quelli che danno una valutazione su una cosa che non andrebbe valutata: ovvero l'eventuale ritardo di consegna dovuto al vettore: ebay stessa ricorda che eventuali ritardi di consegna non sono da imputare al venditore: se ti dimostro che ho spedito il giorno X e il corriere ha impiegato 5 giorni invece che 1 non mi puoi dare feedback neutro o negativo.. ma invece accade.Purtroppo è anche vero che esiste la pratica diffusa del feedback negativo al solo scopo di fare la richiesta di ritiro concordato: per questo io ritengo che oramai l'indicatore della affidabilità sia più che il valore di feedback o il numero dei negativi, il numero dei ritirati.la soluzione al problema non è semplice, certo, sembra che la cura proposta (e applicata da Maggio) di eBay sia peggiodella malattia.SCMPS: ovviamente questa è la posizione di un venditore.. qualora qualcuno non l'avesse capito.
        • winniler scrive:
          Re: I venditori devono solo fare due cose
          Ben detto, ma evidentemente i evnditori sono cattivi eprchè hanno l'abitudine di farsi pagare, sporchi sfrutattori capitalisti che non sono altro: ai bravi ragazzi che comprano e poi non vogliono pagare la roba spetta per diritto divino ...Cmq una soluzione l'hai, fatti il tuo sito, costa relativamenet poco, fallo statico, poche pagine, impari un pò di hatml e te lofai tu stesso ... e vendi a chi vuoi e al tuo prezzo.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: I venditori devono solo fare due cose
            ahahahahahhahahaha e la pubblicità e la visibilità che solo ebay ti puo' dare dove la metti??? vuoi spendere qualche migliaio di euro in banner pubblicitari da mettere sul sito di virgilio?
      • lellykelly scrive:
        Re: I venditori devono solo fare due cose
        se un compratore ha 2 feedback e sono negativi, è giusto che venga segnalato. giustamente ad un compratore non servirebbe avere dei feedback negativi perchè deve comprare, ma se vendo, ed il compratore è un noto pagliaccio, mi piacerebbe saperlo prima, anche se poi non cambia nulla.
      • stefano scarno scrive:
        Re: I venditori devono solo fare due cose
        Con la presente rispondo al Signor Rossi:Tempo fa ho venduto un apparecchio elettronico perfettamente funzionante con tanto di confezione nuova ed accessori compreso il trasformatore, bene, l'acquirente ha preteso il denaro in dietro tramite PayPal asserendo che l'apparecchio non funzionava. Ho prontamente restituito il denaro e ho preteso che mi venisse sispedito a mie spese l'oggetto.Quando questo mi è ritornato do dovuto constatare che la confezione era rotta, il trasformatore era diverso e bruciato ma l'apparecchio era perfettamente funzionante.Morale: l'oggetto non era più vendibile, ho dovuto acquistare un altro trasformatore, rimetterci la rispedizione ed evitare "io" di lasciare feedback per non riceverne uno negativo di ripicca in cambio.Come vede prima di prendere decisioni, forse, andrebbero ascoltate tutte le campane.Grazie.
      • tonzie scrive:
        Re: I venditori devono solo fare due cose
        Io credo che sarebbe giusto che il venditore desse il feedback ricevuto il pagamento a seconda della velocità del pagamento, della comunicazione etce parimenti il compratore dovrebbe rilasciare il feedback ricevuto l'oggetto e provatolo senza che sia confrontato con quello rilasciato dal venditore e viceversaL'unico problema è che un concorrente ci mette 0 a screditarti facendo acquisti con un'identità fittizia e a sommergerti di feedback negativi...Bisogna che venga studiato un sistema migliore con le regole attuali e con le vecchie è tutto molto sbagliato
      • Michele scrive:
        Re: I venditori devono solo fare due cose
        Non è vero quello che dice il signor rossi, io vendo molto anche in contrassegno, alcuni clienti non hanno pagato il contrassegno e sono stato vittima di scherzi, se passa questa regola assurda di ebay io non posso lasciare negativi nemmeno a chi ordina e non ritira, oltra al fatto che se apri una controversia per oggetto non pagato , ebay rimuove il feedback negativo solo se l'acquirente non risponde alla controversia, altra regola assurda , quindi io apro la controversia, lui dice per esempio non ho pagato perchè non avevo voglia , mi lascia un negativo, ebay non lo toglie, signor rossi chiunque tu sia, scegli meglio i tuoi venditori se hai paura di ricatti, ma non scrivere mai più cazzate come questa , che la gente stupida potrebbe pensare che hai ragione
      • Matteo Neviani scrive:
        Re: I venditori devono solo fare due cose
        Essendo sia compratore che venditore, ho la fortuna di poter giudicare con la massima obbiettività le novità introdotte.E devo dire che mi spaventano parecchio, motivo per cui penso che smetterò di vendere su eBay.Capisco che esistano i feedback negativi lasciati dai venditori "per ripicca" in risposta a un onesto feedback negativo dell'acquirente, anzi, ne ho ricevuto uno io stesso a suo tempo, dopo aver votato come negativo un oggetto non rispondente alla descrizione.Il provvedimento di eBay però è assurdo.Come venditore, come farò a tutelarmi dai buontemponi che acquistano un oggetto, poi non pagano e lasciano pure il feedback negativo?E non mi dite che non ce ne sono, perchè se lo pensate avete ben poca esperienza di compravendita in eBay, ce ne sono tantissimi.Senza menzionare gli imbecilli, ancora più numerosi, che acquistano, pagano e lasciano negativo SENZA MOTIVO per stupidità.Ad esempio è pieno di acquirenti che lasciano negativi per oggetti arrivati in ritardo rispetto a quando previsto (se la colpa è delle poste italiane o del corriere, mi devo beccare il negativo io???) o perchè non avevano letto bene l'inserzione al momento dell'acquisto (se io vendo un gioco per pc e mi arriva un negativo perchè "Il gioco non gira sul mio computer" da un cretino che cerca di farlo girare su un Macbook, che faccio?).Purtroppo la madre dei cretini è sempre in cinta, e ho visto feedback negativi lasciati per motivi ancora più stupidi, credetemi.
    • Billo scrive:
      Re: I venditori devono solo fare due cose
      - Scritto da: Overture[cut]
      In ogni caso qualcuno dovrebbe ricordare ad ebay
      che il sistema dei feedback è alla base di ebay
      stessa...Venditore vero? ahi.. ahi.. ahi.. Di recente ho fatto uno dei miei pochi acquisti da un venditore italiano, dava per disponibile il prodotto ma dopo averlo pagato, ho aspettato una settimana per sentirmi dire che doveva arrivare prima a lui, arriverà a fine di questa settimana ed io lo riceverò la prossima..Feedback negativo! Senza pietà!!!
      • Ste scrive:
        Re: I venditori devono solo fare due cose
        Venditore vero? ahi.. ahi.. ahi..
        Di recente ho fatto uno dei miei pochi acquisti
        da un venditore italiano, dava per disponibile il
        prodotto ma dopo averlo pagato, ho aspettato una
        settimana per sentirmi dire che doveva arrivare
        prima a lui, arriverà a fine di questa settimana
        ed io lo riceverò la
        prossima..
        Feedback negativo! Senza pietà!!!Secondo me qui hai sbagliato...e lo dico da acquirente abituale (non ho ancora venduto nulla).In questo caso io aspetterei che la merce arrivi (che è la cosa veramente importante), poi dopo aver parlato un po' con il venditore potrei valutare di dargli un neutro, o un positivo in cui però dico che c'è stato un intoppo.
        • Locke scrive:
          Re: I venditori devono solo fare due cose
          - Scritto da: Ste

          In questo caso io aspetterei che la merce arrivi
          (che è la cosa veramente importante), poi dopo
          aver parlato un po' con il venditore potrei
          valutare di dargli un neutro, o un positivo in
          cui però dico che c'è stato un
          intoppo.Tu sei troppo buono... pensa a questa situazione.Ci sono 2 persone che vendono lo stesso prodotto allo stesso prezzo.Per simpatia di nome, ne scelgo uno, effettuo il pagamento e aspetto la merce.Mi contatta il tipo e mi dice "Guarda non ce l'ho disponibile, mi arriva tra 7 giorni, a te arriverà tra 14".*BLINK* Torno indietro nel tempo!Scelgo l'altra persona, sapendo che il primo acquisto ci mette 14 giorni ad arrivare, effettuo il pagamento e aspetto la merce... dopo 3 giorni ho la merce e posso dare feedback positivo al venditore onesto.Chi mette in vendita un oggetto, LO DEVE AVERE DISPONIBILE, a meno che non sia esplicitamente detto nella pagina di offerta che il prodotto non ce l'ha (e chi penserebbe di comprarlo, se qualcun'altro a pari prezzo ce l'ha disponibile?). Non ci sono scuse che tengono. Se tu vendi qualcosa che non hai ora ma ti arriverà tra una settimana, freghi altri potenziali venditori onesti che il prodotto ce l'hanno, oltre che l'acquirente.Feedback negativo a manetta!
        • Billo scrive:
          Re: I venditori devono solo fare due cose
          - Scritto da: Ste
          Secondo me qui hai sbagliato...e lo dico da
          acquirente abituale (non ho ancora venduto
          nulla).
          In questo caso io aspetterei che la merce arrivi
          (che è la cosa veramente importante), poi dopo
          aver parlato un po' con il venditore potrei
          valutare di dargli un neutro, o un positivo in
          cui però dico che c'è stato un
          intoppo.Infatti, sto aspettando che arrivi, poi una volta verificato il prodotto gli lascio il feedback, si tratta di una giacca.. devo prima verificare che la taglia sia giusta. Anche per la tipologia di oggetto acquistato i tempi sono importanti, che me ne faccio di una giacca per l'inverno se poi inizia a cambiare la stagione? :)
      • lellykelly scrive:
        Re: I venditori devono solo fare due cose
        non mi arriva la merce, aspetto, aspetto, aspetto, email, aspetto, "e ma sono le poste", aspetto, aspetto, email, "e ma io l'ho spedito", aspetto, aspetto, niente feedback. come non so se lui l'ha spedito, non so se si è perso, se è da qualche parte o se è stato fottuto. vade per le cover dei cell, ma se ci sono un po' di soldi in ballo, e nessuno ha colpa? che fo? mi siedo su un cono arancione dei lavori in corso?
    • Andrea scrive:
      Re: I venditori devono solo fare due cose
      è giusto che sia così... Ebay non è di sicuro così stupida da lasciare la fonte dei sui guadagni allo sbaraglio... I venditori non si lamentino, perchè chi ha da preoccuparsi in questo momento non sono tutti i venditori di ebay, ma solo ed esclusivamente i venditori scorretti e truffatori!!!Se i venditori sono corretti come ne ho incontrati personalemente molti in questi anni, ma purtroppa anche molti furbetti, non hanno nulla di cui preoccuparsi!
      • TeoP scrive:
        Re: I venditori devono solo fare due cose
        Andrea: cosa stai dicendo!? Io ho venduto qualcosina su Ebay e ti assicuro che già con poche aste all'attivo mi sono capitati diversi compratori che poi non pagano (ed ebay ti rimborsa l'asta solamente tempo dopo che hai già pagato l'inserzione...Capitano pure quelli a cui vendi una scheda audio e ti lasciano un feedback negativo solo perchè non sono in grado di installarla e pensano che tu gli abbia venduto qualcosa che non funziona...Per proteggere i compratori sarebbe sufficiente che ebay abbassasse le tariffe di paypal e che obblighi ad utilizzare quello come metodo di pagamento. Il compratore in caso di truffa verrebbe così rimborsato. Il venditore, invece, nonostante paghi uno sproposito di tariffe ebay, non è in nessun modo tutelato...con questa nuova "invenzione" poi mi sa che non venderò più niente anch'io. Cosa fai se c'è un compratore che ti chiede uno sconto in cambio di non lasciarti un fb negativo???
      • Overture scrive:
        Re: I venditori devono solo fare due cose
        Ti ricordo che ebay incassa le percentuali dalle vendite dei venditori non dagli acquirenti.Se ci tiene così tanto a proteggerli cominci a scaricare su di loro parte delle percentuali di vendita e di paypal.
    • eymerich scrive:
      Re: I venditori devono solo fare due cose
      http://www.ebayabuse.it/ c'è gia ...- Scritto da: Overture
      1° Quella utopica mollare in blocco ebay, altro
      che sciopero, ma visti i fallimenti di analoghi
      siti d'aste spesso più economici e seri lascia
      parecchio
      dubitare.

      2° Si apre un sito parallelo ad ebay dove lì i
      venditori daranno i loro commenti sugli
      acquirenti. Si farà circolare la voce ed in poco
      tempo sarà come avere un sistema di feedback
      "alla
      pari"

      In ogni caso qualcuno dovrebbe ricordare ad ebay
      che il sistema dei feedback è alla base di ebay
      stessa...
Chiudi i commenti