Senato, si legifera la neutralità?

Presentato un DDL per l'istituzione di un programma triennale volto a favorire lo sviluppo della banda larga. Agcom vigilerebbe su neutrality e trasparenza delle offerte

Roma – Si intitola disposizioni per garantire i principi di neutralità della Rete e promuovere condizioni di concorrenza e sviluppo sostenibile nel contesto di Internet . È un disegno di legge recentemente presentato dal senatore Alessio Butti, capogruppo del Popolo delle Libertà (PdL) in Commissione di Vigilanza RAI.

Una proposta volta a “promuovere la diffusione della conoscenza delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione, assicurando il diritto di scelta all’utenza finale attraverso la trasparenza, la completezza e la comprensibilità delle condizioni commerciali e tecniche delle offerte”.

Il DDL presentato al Senato della Repubblica intende “favorire le condizioni per la massima diffusione di Internet ed il superamento del divario digitale in un contesto di mercato e di concorrenza”. Promuovendo e preservando gli investimenti per l’installazione delle reti di comunicazione elettronica a banda larga .

All’articolo 3 comma 1 viene stabilito che il Ministero dello Sviluppo Economico, d’intesa con le regioni, adotti un programma triennale di sviluppo e diffusione della connettività a banda larga , entro 10 mesi dall’entrata in vigore della proposta di legge.

Questo programma triennale contribuirà, nelle intenzioni, alla rimozione delle carenze infrastrutturali del Belpaese, realizzando un più efficace coordinamento tra gli interventi privati e quelli pubblici . Verrà così istituito un apposito fondo presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

L’articolo 5 del DDL affida poi all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) il compito di verificare l’attuazione e il rispetto dei principi in materia di neutralità della Rete. Dei test periodici serviranno ad assicurarsi che i singoli provider non escludano servizi o contenuti dalla propria offerta commerciale . O che le proprie informative sull’offerta siano comprensibili e complete.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ephestione scrive:
    Violazione della privacy
    " nelle due biblioteche sono stati scoperti dei keylogger hardware per registrare le battute. "Nel frattempo, in biblioteca..."Sai qual è il colmo per un pescivendolo... ??" Ecco, secondo me tutto questo è una scandalosa violazione della privacy!
    • KaysiX scrive:
      Re: Violazione della privacy
      - Scritto da: ephestione
      > " nelle due biblioteche sono stati scoperti dei
      > keylogger hardware per registrare le
      > battute. "
      > > Nel frattempo, in biblioteca...
      > > "Sai qual è il colmo per un pescivendolo... ??"
      > > (è per questo che è stato scoperto! ;) )
  • vintage scrive:
    questo è grave
    Potenzialmente qualunque pc ad acXXXXX pubblico non è sicuroAnche per un internet point il proprietario dei pc potrebbe installare keylogger.Mi chiedo se questo tipo di keylogger hw sono ad installazione interna od esterna (tipo chiavetta usb) e se richiesto l' installazione di driver
    • junior sysadmin scrive:
      Re: questo è grave
      A parte l'errore nel nome (KEILOGGER, ma LOL!) questo e' solo il primo di una ricerca velocissima su google. http://loscatolonedeiferriguide.blogspot.com/2010/02/difendete-il-pc-dai-keilogger.html-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 febbraio 2011 13.54-----------------------------------------------------------
      • HuSkY scrive:
        Re: questo è grave
        - Scritto da: junior sysadmin
        > A parte l'errore nel nome (KEILOGGER, ma LOL!)
        > questo e' solo il primo di una ricerca
        > veloccissima su google. > http://loscatolonedeiferriguide.blogspot.com/2010/a parte che da com'è scritto sembra più un tema di un bambino delle scuole medie (KEILOGGER, ANTIWALWER), a me pare più propaganda per questo A-SQUARED.
        • junior sysadmin scrive:
          Re: questo è grave
          era solo un esempio di keylogger hardware, comunque anche io ho notato "alcuni errori" :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 febbraio 2011 13.56-----------------------------------------------------------
    • panda rossa scrive:
      Re: questo è grave
      - Scritto da: vintage
      > Potenzialmente qualunque pc ad acXXXXX pubblico
      > non è sicuroFixed.
      > Anche per un internet point il proprietario dei
      > pc potrebbe installare
      > keylogger.Perche' il proprietario? Posso farlo anche io, utente qualunque.Installo l'accrocchio sulla macchina di un internet point che mi manda tutto il keylog direttamente ad un indirizzo di posta anonimo.
      > Mi chiedo se questo tipo di keylogger hw sono ad
      > installazione interna
      > > od esterna (tipo chiavetta usb) e se richiesto l'
      > installazione di
      > driverBanalissimo software che intercetta il messaggio di keypress.
    • HappyCactus scrive:
      Re: questo è grave
      - Scritto da: vintage
      > Mi chiedo se questo tipo di keylogger hw sono ad
      > installazione interna
      > od esterna (tipo chiavetta usb) e se richiesto l'
      > installazione di
      > driverNon so cosa abbiano usato lì, ma avendo scritto "hardware", suppongo abbiano usato un apparecchio "filtro", una chiavetta usb con presa usb dall'altra parte, trasparente ed invisibile a tutto, che semplicemente registra sulla memoria interna tutto quello che "passa sul filo". Ovviamente non ha bisogno di driver ma solo di un corriere che recuperi il modulo.
  • NS256 scrive:
    Tastiere crittografate ?
    Quanto ancora ci vorrà per vederne ? sui bancomat gli EPP esistono da decenni e non è che per una tastiera il concetto sarebbe molto diverso...
    • collione scrive:
      Re: Tastiere crittografate ?
      si ma il vero problema sta a monte e cioè vai ad usare un pc di una biblioteca pubblica per accedere al tuo conto corrente online?ci vuole una bella spolverata a quei crani pieni di fuliggine
      • panda rossa scrive:
        Re: Tastiere crittografate ?
        - Scritto da: collione
        > si ma il vero problema sta a monte e cioè vai ad
        > usare un pc di una biblioteca pubblica per
        > accedere al tuo conto corrente
        > online?
        > > ci vuole una bella spolverata a quei crani pieni
        > di
        > fuliggineC'e' chi lo fa dagli internet point!
        • obbligatori o scrive:
          Re: Tastiere crittografate ?
          - Scritto da: panda rossa
          > - Scritto da: collione
          > > si ma il vero problema sta a monte e cioè vai ad
          > > usare un pc di una biblioteca pubblica per
          > > accedere al tuo conto corrente
          > > online?
          > > > > ci vuole una bella spolverata a quei crani pieni
          > > di
          > > fuliggine
          > > C'e' chi lo fa dagli internet point!scusa, se hai la necessità di accedere al tuo conto online, cosa fai? torni a casa cha magari dista KM? lo fai da un posto pubblico!! o dal cellulare.
          • panda rossa scrive:
            Re: Tastiere crittografate ?
            - Scritto da: obbligatori o
            > - Scritto da: panda rossa
            > > - Scritto da: collione
            > > > si ma il vero problema sta a monte e cioè vai
            > ad
            > > > usare un pc di una biblioteca pubblica per
            > > > accedere al tuo conto corrente
            > > > online?
            > > > > > > ci vuole una bella spolverata a quei crani
            > pieni
            > > > di
            > > > fuliggine
            > > > > C'e' chi lo fa dagli internet point!
            > > scusa, se hai la necessità di accedere al tuo
            > conto online, cosa fai? torni a casa cha magari
            > dista KM? lo fai da un posto pubblico!! o dal
            > cellulare.Fallo un po' da dove ti pare.Io, da parte mia, mi fido solo di un livecd con linux e booto da quello.
          • krane scrive:
            Re: Tastiere crittografate ?
            - Scritto da: panda rossa
            > - Scritto da: obbligatori o
            > > - Scritto da: panda rossa
            > > > - Scritto da: collione
            > > > > si ma il vero problema sta a monte e cioè
            > > > > vai ad usare un pc di una biblioteca > > > > pubblica per accedere al tuo conto corrente
            > > > > online?
            > > > > ci vuole una bella spolverata a quei crani
            > > > > pieni di fuliggine
            > > > C'e' chi lo fa dagli internet point!
            > > scusa, se hai la necessità di accedere al tuo
            > > conto online, cosa fai? torni a casa cha magari
            > > dista KM? lo fai da un posto pubblico!! o dal
            > > cellulare.
            > Fallo un po' da dove ti pare.
            > Io, da parte mia, mi fido solo di un livecd con
            > linux e booto da quello.Il che non ti mette al riparo da un keyloggher fisico.
          • panda rossa scrive:
            Re: Tastiere crittografate ?
            - Scritto da: krane
            > - Scritto da: panda rossa
            > > - Scritto da: obbligatori o
            > > > - Scritto da: panda rossa
            > > > > - Scritto da: collione
            > > > > > si ma il vero problema sta a monte e cioè
            > > > > > vai ad usare un pc di una biblioteca > > > > > pubblica per accedere al tuo conto
            > corrente
            > > > > > online?
            > > > > > > ci vuole una bella spolverata a quei crani
            > > > > > pieni di fuliggine
            > > > > > C'e' chi lo fa dagli internet point!
            > > > > scusa, se hai la necessità di accedere al tuo
            > > > conto online, cosa fai? torni a casa cha
            > magari
            > > > dista KM? lo fai da un posto pubblico!! o dal
            > > > cellulare.
            > > > Fallo un po' da dove ti pare.
            > > Io, da parte mia, mi fido solo di un livecd con
            > > linux e booto da quello.
            > > Il che non ti mette al riparo da un keyloggher
            > fisico.E quindi l'unica possibilita' e' usare il proprio netbook che si collega wifi alla rete dell'internet point.
          • the_m scrive:
            Re: Tastiere crittografate ?
            - Scritto da: obbligatori o
            > scusa, se hai la necessità di accedere al tuo
            > conto online, cosa fai? torni a casa cha magari
            > dista KM? lo fai da un posto pubblico!! o dal
            > cellulare.IO ci accedo solo dal MIO smartphone/notebook/tablet.Ovvero, se non ho acXXXXX diretto alla rete (WiFi, umts, ethernet) non ci vado di sicuro sul conto bancario o paypal..
Chiudi i commenti