Sir Tim Berners-Lee difende la net-neutrality europea

Il padre del World Wide Web firma una lettera indirizzata alle autorità della UE. Chiede di non lasciare ambiguità nel testo in via di approvazione a Bruxelles. E invita i cittadini a farsi avanti

Roma – Tre importanti personalità ed esperti riconosciuti di cose di Rete firmano una lettera aperta che invita a “salvare” la Internet europea, un’iniziativa accompagnata dai relativi hashtag per la campagna virale su Twitter (#savetheinternet, #netneutrality) e votata alla difesa dei principi di neutralità della rete telematica mondiale contro i tentativi di compartimentazione da parte di ISP e provider.

La lettera è firmata da Sir Tim Berners-Lee, meglio noto come il creatore del World Wide Web, dalla professoressa di Stanford Barbara van Schewick e dal professore di Harvard Lawrence Lessig, e chiede alle autorità del Vecchio Continente di porre rimedio ai “buchi” attualmente presenti nelle regole per la net-neutrality in via di approvazione in quel di Bruxelles.

Mettere in sicurezza una vera neutralità delle applicazioni di rete per centinaia di milioni di cittadini europei è essenziale per il futuro di Internet, dicono i firmatari della lettera, così che una Internet davvero “open” possa continuare a favorire la crescita economica e il progresso sociale. Per garantire questo futuro, però, occorre anche che il pubblico si faccia sentire e che le autorità comunitarie escludano ogni possibilità di sotterfugio o manipolazione da parte delle società di telecomunicazioni.

Sir Berners-Lee e sodali si preoccupano in particolare delle linee preferenziali per i servizi specializzati e i servizi “zero-rating”, pratiche ancora implementabili con le norme attuali e che violerebbero lo stesso principio di neutralità nella gestione indiscriminata del traffico telematico nella UE.

Non è un caso che, prima della lettera per salvare la net-neutrality, nei giorni scorsi a Bruxelles sia arrivata un’altra missiva questa volta promossa da ISP, carrier mobile e corporation tecnologiche; in questo caso l’appello è diametralmente opposto , visto che si chiede a gran voce di “rilassare” le regole sulla neutralità con la minaccia di ritardare gli investimenti sull’implementazione dei network mobile di prossima generazione (5G).

L’unico vero modo per garantire competizione, innovazione e difesa della libertà creativa ed espressiva in Europa è invece rappresentato da una difesa totale dei principi della net neutrality , sostengono per contro Berners-Lee e i due professori di Legge.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Aigor scrive:
    Wow !
    Moltissime SMART TV, hanno a bordo Android .Quindi questo cosa mi volete raccontare ?Che NetFlix su un 4K Samsung a schermo curvo si vede 720p ?
    • passavo... scrive:
      Re: Wow !
      No, vuol dire semplicemente che hai preso un televisore di merda che monta un sistema operativo di merda.
  • vecchiaccio scrive:
    A proposito
    Tutti con la banda ultralarga qui? Sì?
  • iRoby scrive:
    Per chi usa Linux, Mac e Tablet
    Sinceramente, ma a chi usa Linux, un Mac e i Tablet, quindi molti milioni di persone, cosa gliene può fregare se un micragnoso browser appena uscito, praticamente in beta e con poche estensioni, può visualizzare video in fhd?Ci convertiamo tutti a quella porcheria di Windows ed Edge solo per questo?
  • marchettaro scrive:
    marchette
    Il marchetting di Microsoffice sta lavorando a tutto vapore per far parlare di Windows, nel bene e nel male.Complimenti, visto che ci riescono bene.
  • Lorenzo scrive:
    Bella cosa ...
    Non so perche' ma temo che sia qualcosa di commerciale piu' che tecnico , vedremo le risposte della concorrenza ...Nel frattempo nel dubbio abstine :)
    • Harry scrive:
      Re: Bella cosa ...
      - Scritto da: Lorenzo
      Non so perche' ma temo che sia qualcosa di
      commerciale piu' che tecnico ,

      vedremo le risposte della concorrenza ...

      Nel frattempo nel dubbio abstine :)altro che commerciale, la differenza è evidente.Edge su windows e Safari su Mac sono il meglio ad oggi.
      • Lorenzo scrive:
        Re: Bella cosa ...
        Bella battuta sei un comico bravissimo :)
        • passavo... scrive:
          Re: Bella cosa ...
          Soprattutto quando poi scopri che ha ragione.
        • Harry scrive:
          Re: Bella cosa ...
          - Scritto da: Lorenzo
          Bella battuta sei un comico bravissimo :)C'è un solo comico in Italia e ha fondato un partito che ha l'obiettivo Brexit nel cuore... salvo poi ritrattare.Ciò detto e ritornando all'argomento di questa news, quei due browser sopra citati sono i migliori che abbiamo sui 2 sistemi desktop più venduti.Chi dice e/o pensa il contrario mente o è ignorante in materia.Si può avere tutto l'odio possibile verso Apple o Microsoft, ma questo non cambia la realtà.
      • allora scrive:
        Re: Bella cosa ...
        - Scritto da: Harry
        - Scritto da: Lorenzo

        Non so perche' ma temo che sia qualcosa di

        commerciale piu' che tecnico ,



        vedremo le risposte della concorrenza ...



        Nel frattempo nel dubbio abstine :)
        altro che commerciale, la differenza è evidente.
        Edge su windows e Safari su Mac sono il meglio ad
        oggi.ma come no, infatti un browser si giudica dalla risoluzione dei video netflix che è in grado di riprodurre :S
        • passavo... scrive:
          Re: Bella cosa ...
          No, si giudica da tutto il resto. Ed è per quello che sono i migliori.Firefox e Chrome sono solo spazzatura che hanno fatto il loro tempo.
          • lorenzo scrive:
            Re: Bella cosa ...
            Be' non esistono solo firefox e chrome , in ogni caso vedremo dalle quote di mercato gli utenti cosa preferiscono .
    • ezio scrive:
      Re: Bella cosa ...
      - Scritto da: Lorenzo
      Non so perche' ma temo che sia qualcosa di
      commerciale piu' che tecnico ,Nah, lascia perdere i complotti. Semplicemente è Firesucks che fa cagare.
  • rico scrive:
    ma davvero?
    Invece Firefox e Chromium, versione 64 bit, garantiscono anche il 4HD, risoluzione 4 volte superiore. Vai a cagare te e pure "edge".
  • rockroll scrive:
    Cado dalle nuvole
    Cado dalle nuvole nel leggere queste info in cui MS appare dotata di magie superiori: fino a prova contraria la riproduzione di uno streaming compresso è affidata al codec di cui è dotato il lettore utilizzato (ed un browser che si rispetta deve permettere la scelta del riproduttore di terze parti preferito): che io sappia ne' l'uno ne' l'altro sono farina del sacco MS. Con quale magia MS riece a far "lavorare meno" i codec di un software di riproduzione multimediale, oltretutto non suo, visto che da questo lavorio essenzialmente dipendono i "consumi di batteria" (dove a tali consumi viene data un'importanza che non hanno, come se i film in full HD uno se li guardasse per due ore filate mentre cammina per strada, su display se va bene formato cartolina, tenuto a mezzaria da manina tremolante per l'affaticamento...).Consumi a parte, mi chiedo ancora con quale magia MS con Edge riesce a far apparire, in full HD, lo stesso file streaming che altri browser vedono come 720p? Altri browser degraderebbero volutamente a 720p o meno , e magari per questo lavorio supplementare consumerebbero maggiori risorse? questo assurdo com portamento plotto mi spiegherebbe tutto.Se poi il file non è lo stesso, allora si avvalora ancor più la tesi del complotto!Perdonate la mia totale ignoranza sulle ultime offerte del mercato streaming e dei pastrocchi tecnici ad esso connessi sopratutto penso per evitare, Dio ce ne scampi, fuga di contenuti di cui non si deve, guai, fruire in modo diverso dal voluto, non sia mai.Ma, qualcuno mi smentisca, non andavano anzi vanno tanto bene gli oneststissimi files DivX XviD mp4 mkv flv & C., ormai anche in HD più o meno full dappertutto? Onestissimi appunto, senza sorprese (pro M$?), allocati su tera e tera di propri HD usb esterni... da vedere e rivedere, in condizioni di adeguata ergonomia e su adeguato schermo, senza alcuna connessione internet, dove come quando e con chi si vuole (e per i fissati di mobile devices possono essere caricati anche su miniUSB pen o direttamente sulla memoria di tali giocattoloni). Continuo a cadere dalle nuvole, perdonate il mio disallineamento, qualcuno mi illumini..-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 luglio 2016 00.43-----------------------------------------------------------
    • ... scrive:
      Re: Cado dalle nuvole
      - Scritto da: rockroll
      Ma, qualcuno mi smentisca, non andavano anzi
      vanno tanto bene gli oneststissimi files DivX
      XviD mp4 mkv flv & C., ormai anche in HD più o
      meno full dappertutto?DivX e XviD no; sono roba che non andrebbe più usata perché sono codec pessimi e a parità di file size il risultato che ottieni è un encode decisamente peggiore di H.264. Se proprio vuoi usare un alternativa vai di VP8 e containerizza in webm.Onestamente quando nel 2016 vedo ancora rip su torrent fatti in XviD e buttati in container .avi mi piange il cuore, perché si nota subito l'incompetenza di chi ha fatto l'encode e lo spreco di una sorgente video che meritava un lavoro decisamente fatto meglio.L'encode è come la programmazione o una qualsiasi forma d'arte. Tutti possono farlo, ma pochi sanno veramente tirar fuori capolavori che sono persino migliori della sorgente stessa. Conosco ragazzi talmente folli (nel senso buono del termine :) che correggevano frame a mano su Photoshop e facevano script avs mostruosi per mettere insieme il tutto, insieme a filtri e correzioni di vario tipo, come cambi-scena sminchiati dall'IVTC e rigorosamente corretti a mano con YATTA.Per quanto riguarda mp4, onestamente io sono decisamente contro il suo uso.Non c'è un implementazione realmente decente tra GPAC e L-SMASH e poi è troppo limitato. Tipo per esempio nel supporto ai sottotitoli.Meglio a quel punto andare di Matroska (mkv) che è un container libero e veramente potente, oltre che in continuo miglioramento.Mp4 oggi ha senso solo se fai encode H.264 Main Profile con Level settati per mantenere la compatibilità con la Play Station, e con sottotitoli hardsubbati.Flv vabbe', non lo si considera nemmeno. Andiamo su, è un formato senza senso che si porta dietro limitazioni storiche derivate dal suo uso originario.
      • Pis scrive:
        Re: Cado dalle nuvole
        VP8 è un formato totalmente da evitare, incredibile che qualcuno arrivi a consigliarlo, neanche fosse pagato da QUELLA multinazionale.Tornando in topic, chiunque abbia provato Edge, Safari e Chrome sa benissimo che i primi due viaggiano alla pari e che Chrome negli ultimi anni è diventato una chiavica ed è utilizzato, come un tempo firefox, solo per i plugin e per regalare a Google tutti i nostri dati di navigazione.
        • ... scrive:
          Re: Cado dalle nuvole
          Se il tuo discorso verte sulla questione multinazionale allora sappi che non mi interessa. Non mi metto in mezzo in questi discorsi.Se il discorso verte sul fatto che VP8 sia inferiore ad H.264, ok. Sono il primo a dirlo, e difatti ho detto che se proprio si vuole usare un'alternativa tanto vale usare quello anziché roba pessima come XviD.
          • Panda scrive:
            Re: Cado dalle nuvole
            - Scritto da: ...
            Se il tuo discorso verte sulla questione
            multinazionale allora sappi che non mi interessa.
            Non mi metto in mezzo in questi
            discorsi.
            Se il discorso verte sul fatto che VP8 sia
            inferiore ad H.264, ok. Sono il primo a dirlo, e
            difatti ho detto che se proprio si vuole usare
            un'alternativa tanto vale usare quello anziché
            roba pessima come
            XviD.Entrambe le cose.Il fatto di prendere uno standard e modificarlo giusto per dire che hanno fatto lo standard loro è l'apoteosi dell'assurdo. Un po' come hanno fatto con webkit. Prendono i progetti di altri, cambiano nome, modificano qualcosa e cercano di imporlo come standard al mondo e non è migliore degli altri.Nemmeno Microsoft anni 90 era così.
        • peppino scrive:
          Re: Cado dalle nuvole
          - Scritto da: Pis
          Tornando in topic, chiunque abbia provato Edge,
          Safari e Chrome sa benissimo che i primi due
          viaggiano alla pari e che Chrome negli ultimi
          anni è diventato una chiavica ed è utilizzato,
          come un tempo firefox, solo per i plugin e per
          regalare a Google tutti i nostri dati di
          navigazione.Io ormai su Linux uso GNOME Web mentre su Windows Edge, ed entrambi sono a dir poco fenomenali.Ormai il browser di Mozilla è diventato una zavorra inutile che come browser in sé ha perso appetibilità da tempo, ma che ancora va aperto quando si ha bisogno delle estensioni.
          • Ethype scrive:
            Re: Cado dalle nuvole
            - Scritto da: peppino
            - Scritto da: Pis
            Ormai il browser di Mozilla è diventato una
            zavorra inutile che come browserStesso discorso per Chrome.
      • Panda scrive:
        Re: Cado dalle nuvole
        potresti partire imparando cosa sia la Netiquette, dove, fra le altre cose, è indicato come si fa il quoting.
        • Harry scrive:
          Re: Cado dalle nuvole
          - Scritto da: Panda
          potresti partire imparando cosa sia la
          Netiquette, dove, fra le altre cose, è indicato
          come si fa il
          quoting.dai che è un cucciolo di... Panda, dagli tempo e imparerà dai suoi errori.
      • rockroll scrive:
        Re: Cado dalle nuvole
        @nrTi ringrazio moltissimo per la risposta e le informazioni pazientemente fornitemi.Alla luce di queste vedrò di modificare lo "standard di produzione" della mia filmteca; peccato che ormai almeno 4000 film, nell'arco diciamo di tre lustri, lo abbia creato come ti ho detto (DivX/XviD). Ma se il danno consiste nell'occupare spazio all'incirca doppio a parità di qualità, ci posso convivere, considerando che ormai per stockaggio su HD esterni riusciamo ad avere 40 GB/euro (almeno 50 DivX per euro)!
Chiudi i commenti