Skype for Business, anteprime per Android e iOS

Le app della piattaforma di comunicazione dedicata alle aziende saranno disponibili su richiesta a partire dai prossimi giorni

Roma – Presentato nel mese di aprile per assolvere ai bisogni di comunicazione degli utenti business su piattaforma desktop, in sostituzione di Lync, Skype for Business è ora disponibile in preview anche per gli utenti mobile di Android e iOS.

Skype For Business

Microsoft getta così le basi per allargare la rete di contatti della propria piattaforma dedicata alla comunicazione aziendale, già aperta agli utenti Windows Phone: Redmond promette semplicità d’uso attraverso il pannello in cui convergono gli strumenti per la gestione dei contatti, delle chiamate e degli appuntamenti. Le app di Skype for Business permettono ricerche agevolate fra i propri contatti, a partire da nomi, cognomi, email e numeri di telefono (per iOS) nonché un calendario per gestire i propri impegni e per organizzare ed aderire a conference call.

Per quanto riguarda l’esperienza d’uso nel corso di chiamate e videoconferenze, Microsoft spiega che gli utenti potranno contare su grandi bottoni per aggiungere partecipanti e silenziare il microfono, su un flusso video che occupa tutto lo schermo e sulla possibilità di ospitare sullo schermo contemporaneamente contenuti e il flusso video dell’interlocutore.

Per aderire alla preview non appena sarà disponibile, a partire dal 17 agosto, gli amministratori IT potranno fare richiesta fino al 14 agosto con un massimo di 4 utenti iOS e 4 utenti Android. Le richieste pervenute successivamente saranno soddisfatte man mano che la fase di test verrà allargata a un numero sempre maggiore di utenti. Gli utenti mobile di Lync 2013 riceveranno l’aggiornamento a Skype for Business più avanti nel corso dell’anno.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Fetente scrive:
    Hanno fatto bene
    in un sistema finanziario assurdo, in cui la semplice conoscenza di una notizia diviene reato, perchè può portare a un guadagno, che guarda caso è lo scopo delle compravendite azionarie... le notizie mica si generano da sole, c'è sempre qualcuno che le conosce prima degli altri. E' tutto sbagliato, il denaro che crea altro denaro, ricchezza dal nulla senza lavoro: basta avere il potere (cioè le notizie: le notizie sono una merce, e chi ha il potere gestisce anche queste).Questi tizi non hanno fatto altro che approfittare di un sistema assurdo fin dalla nascita. Buon per loro.
  • Giuseppe Rossi scrive:
    Diventa un trader anche tu!
    In "UNA POLTRONA PER DUE" film natalizio di tanti anni fa EDDIE MURPHY DAN AYKROYD fanno esattamente la stessa cosa per vendicarsi di due cattivi banchieri che fanno la stessa cosa da anni.Nessuna disapprovazione della disonestà, semmai incentivo alla furbizia che li trasforma sia pur per farsi giustizia esattamente nella stessa cosa, quindi questo film ha incentivato e incentiva questi comportamenti ogni anno.I ragazzi lo vedono e si dicono "E io che sono il fesso di turno?", ti stupisci? Mi stupisco che non ci siamo molti ma molti più episodi, probabilmente ci sono ma non vengono rilevati.Il mondo della finanza basato spesso sullo sfruttamento disonesto del lavoro altrui (microtransazioni e gabbole varie), se viene gabbato è così un fatto grave?Spesso sono soldi già rubati in origine che cambiano destinazione, ladri che rubano ad altri ladri nulla cambia, nulla di strano o importante accade.Se rubi accertati di farlo in modo socialmente accettabile, sfruttando il prossimo con una paga da fame, non dando il giusto a chi lavora per te rubando diritti al tuo prossimo, e vedrai che nulla accade perchè questo è socialmente accettato, anzi incentivato, si un vero uomo di WallStreet, uno Yuppy una volta si diceva, ora dire un ladro più che altro.Diventa un trader anche tu!
  • bubba scrive:
    la roba e' tosta
    l'avevo letta via krebs... quelli di PR Newswire & co cmq non sono stati sveglissimi......
    • prova123 scrive:
      Re: la roba e' tosta
      E questo è un metodo grossolano, ci sono sistemi che per guadagnare sfruttano i tempi di latenza delle transazioni!
Chiudi i commenti