Skype, novità per aziende e condivisione file

L'ecosistema di Skype si arricchisce con una versione web dedicata al business e introduce nella versione standard novità sul fronte degli allegati

Roma – Giorni di annunci per il team di Skype che, accompagnato da Microsoft, ha fatto sostanziosi annunci sulle novità nell’ecosistema del software di comunicazione VoIP.


Nelle ultime ore è stato introdotto Skype Meetings , un nuovo servizio dedicato alle necessità di piccole e medie imprese.
Questo è il secondo della famiglia ad essere completamente web based dopo Skype for Web , rilasciato in beta oltre un anno fa, e permetterà di creare conferenze in modo intuitivo, dando la possibilità di invitare gli altri partecipanti condividendo, semplicemente, l’URL personalizzato fornito al momento della creazione.
Agli utenti verrà data la possibilità di fare video conferenze in alta definizione, da un qualsiasi dispositivo che abbia a disposizione un browser web, con integrate feature collaborative tra cui lo screen-sharing, messaggistica e funzioni per gestire presentazioni con documenti PowerPoint.
Il servizio, al momento disponibile solo negli Stati Uniti, è gratuito e permette di creare videoconferenze con un massimo di dieci persone per i primi sessanta giorni, che in seguito verranno diminuite a tre.

Microsoft lascia intendere, nell’articolo sul blog ufficiale , che il servizio rappresenti un invito per convincere gli utenti ad abbracciare il servizio a pagamento Skype for Business , che include, oltre alle feature sopracitate della versione Meetings, una completa integrazione con la suite Office365 e la possibilità di invitare fino a 250 persone alla video conferenza.

Le novità per la piattaforma VoIP non finiscono qui: sono stati annunciati numerosi miglioramenti per la versione base, per quanto riguarda la condivisione degli allegati , adattandosi così agli standard che altri programmi, come Telegram e WhatsApp, hanno già introdotto da tempo.

Si prevede ora la possibilità di condividere file anche se i destinatari sono offline : da oggi video, foto, file audio e altri allegati potranno essere scaricati in qualsiasi momento dalla persona interessata. È inoltre possibile scaricare gli allegati più volte e su device differenti .
Infine si specifica specificato che gli allegati potranno avere una dimensione massima di 300MB , e il team consiglia, nel caso il file sia più grande di questa dimensione, di usare OneDrive, servizio che integra da tempo estensioni legate al servizio di comunicazione VoIP.

Pasquale De Rose

Fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • poli polli scrive:
    manipolazioni
    La cosa che mi sconcerta è vedere che la gente prende sul serio queste fesserie manipolatorie in vista delle elezioni, dove sono tutti contro tutti, tesi ad infigantire ogni minimo errore degli altri.Con la cassa di risonanza del popolo, alimentata dai media.Che mandrie di polli.
  • M. R. scrive:
    Figurati se...
    .... Condannavano il probabile futuro presidente americano.Eh sì, la legge è proprio uguale per tutti e soprattutto cieca.....
    • non credo scrive:
      Re: Figurati se...
      - Scritto da: M. R.
      .... Condannavano il probabile futuro presidente
      americano.
      Eh sì, la legge è proprio uguale per tutti e
      soprattutto
      cieca.....tra il peggio e il meno peggio gli americani non sceglieranno la mezza misura.Vedrai che vincerà Trump.La parte più masochista di me spera che succeda per vedere come va a finire.
      • dtcgvcr scrive:
        Re: Figurati se...

        La parte più masochista di me spera che succeda
        per vedere come va a
        finire.Perchè non lo sai come va a finire? Dove sei stato negli ultimi 30 anni? Non ti sei accorto che Trump non è altro che la ripetizione della storia di Berlusconi? Il personaggio costruito a tavolino dai media e propinato al pubblico fino alla nausea nel bene e nel male per concentrare l'attenzione su di lui.Storie già viste.Che farà Trump se viene eletto? Assolutamente niente di quello che promette. Si dedicherà a rafforzare il potere della cricca che lo ha messo lì e a foraggiare le loro affamate clientele.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Figurati se...
          - Scritto da: dtcgvcr
          Che farà Trump se viene eletto? Assolutamente
          niente di quello che promette. Si dedicherà a
          rafforzare il potere della cricca che lo ha messo
          lì e a foraggiare le loro affamate
          clientele.E la Clinton che fará? LOL!
  • Nome e cognome scrive:
    ...
    "Un "buffetto" per Clinton, accompagnato da un avviso per tutti gli altri: chiunque venga colto a comportarsi analogamente, e non goda prevedibilmente della stessa visibilità della moglie dell'ex-presidente, non verrebbe risparmiato dai federali." ..... Della serie: DEBOLI CON I FORTI E FORTI CON I DEBOLI! Complimentoni all'FBI!
  • bubba scrive:
    trump e' un cazzaro come al solito
    ok, va bene che la clinton andrebbe bastonata, ma l'affaire Petraeus / Broadwell ; Kelley / Allen e' di un'altra portata. molto piu' meschina direi. Trattasi di 2 militari (direttore cia e generale delle operazioni in afghanistan?) che broccolando parlavano troppo e facevano dispetti. Piu' nello specifico direi che il dir.CIA broccolava la sua biografa Broadwell e gli mandava di tutto. e la Kelley stalkerata dalla Broadwell ha chiamato i feds, i quali hanno recuperato la sbroda di chiacchiere tra lei e gen.Allen ... +- me la ricordo cosi'.
  • xcaso scrive:
    Hillary & Angela;
    Domani spose?
  • Giuseppe2016 scrive:
    I Clinton fanno la legge!
    non il contrario.Cane non mangia cane e così via.Prova tu a rubare una mela negli USA e poi vedi come ti va.La Clinton si porta via il cesto di mele e nessuno gli dirà nulla.Così è se ci pare, e anche se non ci pare.
    • ... scrive:
      Re: I Clinton fanno la legge!
      - Scritto da: Giuseppe2016
      non il contrario.

      Cane non mangia cane e così via.

      Prova tu a rubare una mela negli USA e poi vedi
      come ti
      va.
      La Clinton si porta via il cesto di mele e
      nessuno gli dirà
      nulla.

      Così è se ci pare, e anche se non ci pare.non solo: le regalano pure il cestino di vimini e dicono "torni quando le sara' piu' comodo che mele per lei, gratis e appena colte, ci saranno sempre".
  • ... scrive:
    suggeriento tecnico per la redazione
    il refresh automatico FICCATEVELO NEL CULO!!!!
Chiudi i commenti