Skype su Pidgin e Adium. Grazie a un plugin

Skype può finalmente essere utilizzato anche anche su programmi di messaggistica istantanea open source e multi-protocollo grazie ad un plugin aperto sviluppato da uno dei beta tester di Skype

Roma – Eion Robb, sviluppatore e beta tester di Skype , è al lavoro da circa tre mesi su di un plugin open source multi-piattaforma per i due noti client di messaggistica istantanea Pidgin e Adium .

I programmi di messaggistica istantanea multi-protocollo, come Pidgin ed Adium, permettono la gestione di diversi network di instant messaging da un’unica interfaccia. Con Pidgin, ad esempio, è possibile gestire contemporaneamente account Yahoo!, MSN, IRC, Google Talk, AIM, Jabber e tanti altri ancora. Una comodità che, fra l’altro, è gratuita: i due programmi succitati, entrambi open source, vengono distribuiti a costo zero, con la differenza che Pidgin gira su Windows, Linux e Mac OS X, mentre Adium è ristretto al sistema Mac.

“Il rilascio di una versione stabile del plugin richiede ancora del tempo, ma i lavori proseguono bene: al momento funzionano i messaggi istantanei, l’aggiunta / rimozione / autorizzazione dei contatti, le chiamate, le informazioni sugli utenti, gli update di Skype, il monitoraggio del proprio credito e la ricerca di contatti. Solo le chat multi-utente sembrano non funzionare, ma la soluzione dovrebbe essere non troppo lontana”, ha spiegato Robb.

In ogni caso non sarà possibile – ma al momento nessun programma fornisce questa funzionalità – effettuare chat multiple fra Skype ed utenti connessi a protocolli diversi. Eion ricorda la complessità di un servizio multi-protocollo: tutti i contatti sono mostrati in un’unica lista, tutti gli account sono loggati nello stesso tempo ed il cambio di stato viene riflesso su tutti gli account insieme.

Il funzionamento del plugin, che come tale richiede evidentemente di avere Skype sul sistema, si fonda sulla libpurple , una libreria molto avanzata, e usata sia da Adium che da Pidgin, che permette ad un software di connettersi ad un protocollo di messaggistica istantanea. Il fatto che tale libreria sia aperta, e piuttosto diffusa, significa che in futuro altri programmi potranno usufruire del plugin di Robb per fornire supporto al protocollo Skype.

Per completezza, va specificato che il traffico Skype distribuito dal plugin non passerà per il protocollo originale Skype, ma per un suo clone scritto in C. Questo potrebbe far presumere – ma ciò non è specificato dallo sviluppatore – che la cifratura a 256 bit presente nel client originale non sia fornita dal plugin.

Enrico “Fr4nk” Giancipoli

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Naruto scrive:
    Ruby on rails imperat
    Ruby on rails è l'unico framework WEB 2.0 compliantil resto è tutta merdahahahhahahaha
    • Banana Joe scrive:
      Re: Ruby on rails imperat
      Guarda che le librerie javascript per fare roba ajax ce l'hanno tutti, php, python con django, etc etc. Vedi di trollare meglio.
      • Naruto scrive:
        Re: Ruby on rails imperat
        Si ma è cessosa e va integrata di volta in volta sui vari frameworks.Mentre su Rails hai come in python le batterie incluse piu una cosache a quanto pare sfugge ai vari emuli Railisani la famosa massima "Convention over configuration"Su PHP devi configuraresu Perl idemDjango (oltre alla documentazione latente ha un nome merdoso )Java i barattoli (beans) se li puo ficcare su per il c.loIn sostanza se vuoi essere un Web Developer di grido dovri per forza di cose inchinarti di fronte alla potenza di Ruby.Sciao @^ @^(rotfl) 8)(rotfl)
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Ruby on rails imperat
          - Scritto da: Naruto
          In sostanza se vuoi essere un Web Developer di
          grido dovri per forza di cose inchinarti di
          fronte alla potenza di Ruby.Ma conoscere tutto il resto, furbone.
        • eaman1 scrive:
          Re: Ruby on rails imperat
          - Scritto da: Naruto
          Django (oltre alla documentazione latente ha un
          nome merdosoIndicativo il modo con cui ti esprimi su django.Se vuoi un'altro parere:La documentazione su python in generale e' da molti ritenuta la migliore disponibile.Per django nello specifico e' disponibile il django book e il tutorial ora, vero comunque che fino ad ora rails ha avuto un vantaggio rispetto a django nella documentazione.Ma django ha un vantaggio rispetto a rails: il deployment.Lo dico perche' da rails tempo fa sono passato a django e mi sembra migliore (per quello che faccio io ovviamente, e mongrel o far girare un apache load balancer + lighthttp mi sembra una follia), quindi non lo denigrerei cosi' superficialmente.
        • Giambo scrive:
          Re: Ruby on rails imperat
          - Scritto da: Naruto
          Java i barattoli (beans) se li puo ficcare su per
          il
          c.loI barattoli ... Si ... OK, studia, fatti esperienza e poi ripassa, OK ? Io sono sempre qui, non mi muovo :)
    • Darshan scrive:
      Re: Ruby on rails imperat
      Cerca di essere meno violento...specialmente quando dici cose vere :)Quoto in pieno
  • Aresio scrive:
    Hosting RoR free?
    esistono? o devo per forza di cose mettermene su uno casalingo per imparare?
    • Zora scrive:
      Re: Hosting RoR free?
      a cosa ti serve un hosting ror ?un portatile linux è piu che sufficiente per imparare.in alternativa una cosa molto cheap che mi viene in mente è quello di usare Amazon EC2,costa 0.10 centesimi di dollaro all'ora
    • Banana Joe scrive:
      Re: Hosting RoR free?
      Per imparare usi il server interno, mongrel o webrick. Anche se ci fosse hosting free mi pare una enorme perdita di tempo dover ogni volta uploadare le modifiche su un host esterno: usando rails in locale ti basta salvare le modifiche e sono già attive nell'applicazione senza doverl
  • Marco Slv scrive:
    Ruby docet
    Ruby è decisamente meglio di php.Per applicazioni di massa o media entità è sicuramente molto indicato.;-)
    • eaman1 scrive:
      Re: Ruby docet
      Oddio che non debba essere io a fare il difensore di php...Ma veramente per applicazioni con molti utenti / molto pesanti useresti rails? O meglio: mongrel o il load balancing?Io aspetterei che facessero un deployment come dio comanda prima di staccare un aoache + mod php :P
      • Naruto scrive:
        Re: Ruby docet
        apache + mod_proxy_balance + mongrel è un'ottima soluzione per il deploy delle applicazioni RorSe poi questo ambaradam non basta si puo usare Capistrano per il deploy fatto come Jesus comanda :)Una mia App gestisce 3500 utenti e 30.000 connessioni giornalieree il server non fa una piega.
        • eaman1 scrive:
          Re: Ruby docet
          Be' se dici che funziona mi rassicura, io avevo fatto un po' di prove ma ero rimasto abbastanza spaventato dalla complessita' del deployment.Pensando anche che molto spesso ricorro a server virtuali su cui ho memoria e capacita' di calcolo limitate.D'altro canto non mi piace neppure che django non sia ancora a una release 1.0 ...Saluti.
  • Teo_ scrive:
    Val la pena investire in Ruby?
    Sto valutando se mettermi a studiarlo per la realizzazione di web apps o per integrare funzioni di alcuni siti.Premesso che il supporto lato server è già predisposto, e che qualche base di programmazione lho, mi attira la velocità e la semplicità (apparente?) di scripting.Che dite, val la pena investirci tempo o è meglio approfondire PHP e MySQL?
    • Risposta al commento scrive:
      Re: Val la pena investire in Ruby?
      Sientrambi
    • Cassio scrive:
      Re: Val la pena investire in Ruby?
      Vedo meglio l'accoppiata di PHP/Mysql che è sicuramente più usato...
    • Silvione scrive:
      Re: Val la pena investire in Ruby?
      - Scritto da: Teo_
      Sto valutando se mettermi a studiarlo per la
      realizzazione di web apps o per integrare
      funzioni di alcuni siti.Vale sicuramente la pena perche' e' il piu' avanzato fra tutti, cioe' quello che si avvicina maggiormente all'utente e contemporaneamente al sistema. Molto intuitivo ed elegante; e' un vero piacere usarlo perche', a differenza per esempio di Perl, se non lo usi spessissimo non devi ristudiartelo da capo tutte le volte.Svantaggi? E' lento. Non catastroficamente, ma e' indubbiamente un po' piu' lento dei suddetti.Comunque e' un po' che non lo uso, quindi le cose potrebbero essere cambiate; in particolare c'erano dei progetti su dei compilatori JIT e qualcosa dovrebbe esserci gia'. Controlla sui vari ruby-lang.org e rubyforge.org.
      Premesso che il supporto lato server è già
      predisposto, e che qualche base di programmazione
      lho, mi attira la velocità e la semplicità
      (apparente?) di scripting.La semplicita' c'e' di sicuro, la velocita' di apprendimento pure. Se intendi quella di esecuzione, allora devi provarlo e valutare.
      Che dite, val la pena investirci tempo o è meglio
      approfondire PHP e MySQL?MySQL lo usi tranquillamente con Ruby, oltre che con tutti gli altri linguaggi orientati al web o meno come PHP e Python, percio' quello ti serve comunque. Fra i linguaggi, pero',PHP e Python sono molto piu' usati di Ruby, percio' ti converra' ameno sapertici barcamenare.
      • Teo_ scrive:
        Re: Val la pena investire in Ruby?
        - Scritto da: Silvione
        Svantaggi? E' lento. Non catastroficamente, ma e'
        indubbiamente un po' piu' lento dei
        suddetti.
        Comunque e' un po' che non lo uso, quindi le cose
        potrebbero essere cambiate; in particolare
        c'erano dei progetti su dei compilatori JIT e
        qualcosa dovrebbe esserci gia'. Controlla sui
        vari ruby-lang.org e
        rubyforge.org.Ho visto che da qualche giorno sui Virtual Private Server che uso è disponibile Mongrel: http://mongrel.rubyforge.org che mi pare di capire sia una buona soluzione e serva proprio a velocizzarne lesecuzione.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 febbraio 2008 11.25-----------------------------------------------------------
        • eaman1 scrive:
          Re: Val la pena investire in Ruby?
          Io non voglio fare FUD, ma il futuro di mongrel e' un po' incerto al momento: l'autore ha date diverse prove di essere un deficente (karate kid :P ) e mi sembra di ricordare che abbia abbandonato il progetto (il che potrebbe essere un bene).
    • Zora scrive:
      Re: Val la pena investire in Ruby?
      Ruby on Rail sta facendo il culo a strisce a tutte quelle applicazioni minchiose in php/mysql il problema è che cè poca documentazione e all'inizio rischi di non capirci una mazza se non hai sottomano dei libri scritti dagli autoridel framework.Una volta che hai appreso le funzionalità, Ror diventerà la tua arma segreta per sviluppare velocemente applicativi web.
    • Banana Joe scrive:
      Re: Val la pena investire in Ruby?
      php va bene per siti dinamici ad alta performance.rails per applicazioni piu' complesse con meno utenti e si sviluppa in fretta.Rails sta diventando piu' veloce, c'e' merb che usa parti di rails in maniera piu' scalabile, gira su java con jruby... su php stanno facendo frameworks ispirati a rails...rails ora parte con sqlite, serve solo per imparare. Io valuterei postgresql al posto di mysql, che mi pare più amichevole. E ferret/acts as ferret per la full text search con rails, una bomba.
    • Teo_ scrive:
      Re: Val la pena investire in Ruby?
      Grazie per le risposte, inizierò a studiare, basta che per approfondire non si debba conoscere anche il giapponese! :p
      • Zora scrive:
        Re: Val la pena investire in Ruby?
        - Scritto da: Teo_
        Grazie per le risposte, inizierò a studiare,
        basta che per approfondire non si debba conoscere
        anche il giapponese!
        :pOk benvenuto a bordo ti do subito un consiglio spassionato vai sui siti torrent e inizia a scaricare i seguenti libriPragmatic Agile Web Development with rails 2nd editionThe Rails Way Pratical Rails projectsciao e buon Ruby on Rails :D
      • kio scrive:
        Re: Val la pena investire in Ruby?
        vai di asp.net per favore non giocare con questi linguaggini.
        • Teo_ scrive:
          Re: Val la pena investire in Ruby?
          - Scritto da: kio
          vai di asp.net per favore non giocare con questi
          linguaggini.No, grazie. Mi stavo cimentando, poi ho capito cosa era.
          • pecos scrive:
            Re: Val la pena investire in Ruby?


            vai di asp.net per favore non giocare con questi

            linguaggini.
            No, grazie. Mi stavo cimentando, poi ho capito
            cosa
            era.Ok, quindi hai capito che è una tecnologia che mette a disposizione un DOM server side che rappresneta la pagina e ti permette di maniporarlo + o - col linguaggio che preferisci... Bene, quale è la parte che non ti convince?
          • Teo_ scrive:
            Re: Val la pena investire in Ruby?
            - Scritto da: pecos


            vai di asp.net per favore non giocare con
            questi


            linguaggini.

            No, grazie. Mi stavo cimentando, poi ho capito

            cosa

            era.
            Ok, quindi hai capito che è una tecnologia che
            mette a disposizione un DOM server side che
            rappresneta la pagina e ti permette di
            maniporarlo + o - col linguaggio che
            preferisci... Bene, quale è la parte che non ti
            convince?
            Il costi di licenza e il sistema chiuso e proprietario su tutto, ma anche le prestazioni ai tempi non mi entusiasmavano (parlo però di IIS, ASP e SQL server) oltre al lacune come qualcosa di simile a mod_rewrite (ma ora immagino ci siano altre soluzioni).
    • eaman1 scrive:
      Re: Val la pena investire in Ruby?
      Se sei in fase di studio io ti consiglierei di considerare django.Ruby e' un gran bel linguaggio, ma un principiante dovrebbe trovarsi meglio su python.Se devi andare on line io per il momento ho qualche dubbio su l'efficenza del deployment di rails...Django con apache + mod python mi sembra piu' affidabile IMHO.
      • Naruto scrive:
        Re: Val la pena investire in Ruby?
        - Scritto da: eaman1
        Se sei in fase di studio io ti consiglierei di
        considerare
        django.
        Ruby e' un gran bel linguaggio, ma un
        principiante dovrebbe trovarsi meglio su
        python.Il problema di Django è che ci hanno messo 2 anni per arrivare alla versione 1.0 la gente vuole prodotti ready to start e non continue beta releases.poi che python sintatticamente è piu a portata di neofiti te ne do atto....
        Se devi andare on line io per il momento ho
        qualche dubbio su l'efficenza del deployment di
        rails...
        Django con apache + mod python mi sembra piu'
        affidabile
        IMHO.nginx + mongrel è una soluzione sennovai di apache + il reverse proxy e mongrel mongrel contrariamente a quello che dicono scala benissimo
        • eaman1 scrive:
          Re: Val la pena investire in Ruby?
          Premesso: sono entrambi framework abbastanza recenti e molto "di moda".Personalmente li sto seguendo entrambi ed effettivamente sento sempre molta gente che naviga sulla barca di rails, ma a dire il vero da un po' sto cominciando sempre di piu' di utilizzare django.Forse perche' python mi da' maggiore sicurezza, o perche' vedo da tempo progetti grossi girare con python e sono un po' codardo...In ultimo: rinnovo il consiglio di guardarli entrambi: rails & django.
  • Zucca Vuota scrive:
    Il motivo è DLR
    IL motivo principale è la DLR,una libreria di supporto per linguaggi dinamici implementata su .NET. Questo rende superiore l'implementazione di Microsoft rispetto ad altri.Il resto sono dettagli.
  • pentolino scrive:
    Secondo me scelta giusta
    I motivi sono due: primo una piattaforma ruby su .net basta e avanza considerando che il prodotto è comunque di nicchia (la maggior parte degli sviluppatori continuerà ad usare solo C# e gli altri linguaggi "ufficiali"). L' altra è che comunque volenti o nolenti la piattaforma .net evolve secondo i voleri di MS quindi tanto vale mettersi sotto la sua ala.Detto da uno che nel cuore è fortemente (linux)
    • Silvione scrive:
      Re: Secondo me scelta giusta
      - Scritto da: pentolino
      I motivi sono due: primo una piattaforma ruby su
      .net basta e avanza considerando che il prodotto
      è comunque di nicchia (la maggior parte degli
      sviluppatori continuerà ad usare solo C# e gli
      altri linguaggi "ufficiali"). L' altra è che
      comunque volenti o nolenti la piattaforma .net
      evolve secondo i voleri di MS quindi tanto vale
      mettersi sotto la sua ala.Infatti non capisco chi si stupisce per tutto cio'. Hanno preso uno che lavora su una piattaforma nata e promossa da Microsoft, mica Cox, Kroah-Hartman, Rubini, Molnar o simili. La comunita' Linux manco se ne e' accorta di striscio, me compreso che con Ruby in passato ci ho lavorato eccome. Succedera' quello che e' successo quando hanno preso Crispin Cowan: nulla.Tanto per dare un'idea di quanto sia insignificante tutto cio', ecco una stampa aggiornata a qualche mese fa del grafico dei contributors del kernel di Linux.Lunghezza della stampa: oltre dodici metri.http://www.kernel.org/pub/linux/kernel/people/gregkh/images/developer_print_out.jpgQuesto e' il relativo PDF, per chi volesse andare a controllare i nomi di persona (occhio, sono 16MB)http://www.kernel.org/pub/linux/kernel/people/gregkh/kernel_history/developer_graph-2.6.22.pdfE questo riguarda solo il kernel, cioe' escluso tutto il software GNU al di fuori di esso, senza il quale Linux non esisterebbe.Il fatto e' che Microsoft non puo' semplicemente permettersi di assumere abbastanza programmatori Linux tale da minarne il progetto: non ha ne' abbastanza soldi, tempo, ne' argomenti tecnici per motivare una dipartita in un numero sufficiente di persone. E BSD ha gia' dimostrato che ne basterebbe anche una frazione per proseguire il progetto.Mi spiace per PI, ma l'articolo puzza lontano un miglio di press release su commissione.
      • Fuoiri i nomi scrive:
        Re: Secondo me scelta giusta

        Mi spiace per PI, ma l'articolo puzza lontano un
        miglio di press release su
        commissione.Chi ha pagato? Stallman? (rotfl)
  • Banana Joe scrive:
    poco male
    praticamente chi ha a che fare con .net e' legato alle scelte di MS, che l'implementazione di ruby sia microsoftara o no, cambia poco. Gli altri hanno implementazioni di ruby coi controfiocchi (yarv ovvero 1.9 promette benone, jruby si interfaccia a tutta la roba disponibile sotto java) e di .net possono anche ignorare l'esistenza. Mono rimane chimera.Vedersi ad es.http://stacktrace.it/articoli/2007/12/ruby-contro-ruby/
  • Redmond 2008 scrive:
    Il modello Open è fallimentare
    Anche i programmatori devono mangiare per vivere. Probabilmente a quest'uomo avevano già tagliato i fili della corrente...
    • Franco scrive:
      Re: Il modello Open è fallimentare
      È TORNATOOOOOOOOO REDMOND 2008 È TORNATOOOOOOO ABARAI RENJI SPOSTATI!IL RE DEI TROLL È TORNATO!!
      • Banana Joe scrive:
        Re: Il modello Open è fallimentare
        Il re dei troll quello li'? Per me deve combattere per la posizione di vice-lustrascarpe.
        • Franco scrive:
          Re: Il modello Open è fallimentare
          gghghh tranquillo tranquillo! che se si scatena come ai vecchi tempi ci sarà da divertirsi!Ti consiglio di seguire anche abari renji!P.I. è figo per questo.Da una parte la serietà delle notizie e dell'informazione e dall'altra,qualora ne avessi voglia,l'ilarità di certi personaggi che puoi trovare solo qui dentro (rotfl)
          • Cadetto Spaziale scrive:
            Re: Il modello Open è fallimentare
            - Scritto da: Franco
            Da una parte la serietà delle notizie e
            dell'informazione (rotfl)(rotfl)
          • Risposta al commento scrive:
            Re: Il modello Open è fallimentare
            Secondo me anche tu sei troll, come minimo
            Da una parte la serietà delle notizie e
            dell'informazione
        • Redmond 2008 scrive:
          Re: Il modello Open è fallimentare
          Mi associo.Almeno che si registri, se no possiamo fare questo, per esempio.
    • Banana Joe scrive:
      Re: Il modello Open è fallimentare
      Forse ti sfugge che e' passato da un modello open ad un altro open. (Microsoft Public License)Non che a un fan winaro sfuggano cose ben più macroscopiche, beninteso.
      • antonio scrive:
        Re: Il modello Open è fallimentare
        - Scritto da: Banana Joe
        Forse ti sfugge che e' passato da un modello open
        ad un altro open. (Microsoft Public
        License)Permissive License, per la precisione:http://www.microsoft.com/resources/sharedsource/licensingbasics/publiclicense.mspx
    • Cetto Laqualunqu e scrive:
      Re: Il modello Open è fallimentare
      anche il fondatore di Gentoo e passato a Microsoft,e poi ci credo che l IT entra in crisi ,se i programmatori vogliono pure essere agati per stare seduti davanti ad un pc..
    • CSOE scrive:
      Re: Il modello Open è fallimentare

      Anche i programmatori devono mangiare per vivere.
      Probabilmente a quest'uomo avevano già tagliato i
      fili della corrente...Però, il fatto che un programmatore Open passi a Microsoft è veramente una luce di speranza.Forse, dietro un piccolo strato di fanatici, c'è gente razionale e pragmatica, che non vuol regalare il proprio lavoro ad instalatori senza scrupoli.
      • Giambo scrive:
        Re: Il modello Open è fallimentare
        - Scritto da: CSOE
        Però, il fatto che un programmatore Open passi a
        Microsoft è veramente una luce di
        speranza.Io lo spero: A causa dell'open source l'umanita' si e' incamminata su un sentiero che non puo' che portare al medioevo, al terrorismo e alla perdita dei valori dell'occidente cristiano.Praticamente tutte le grandi ditte hanno abbracciato questo modello di sviluppo, e pure la Microsoft si e' lasciata in parte corrompere e ha creato una licenza che pare simile (Ma in verita' e' una trappola per gli opensorciari !).Io spero ancora in una Microsoft forte e intransigente, ultimo baluardo contro la decadenza dell'informatica causata dai filo-marxisti seguaci di Islam Stallman !
        Forse, dietro un piccolo strato di fanatici, c'è
        gente razionale e pragmatica, che non vuol
        regalare il proprio lavoro ad instalatori senza
        scrupoli.Tipico dell'ideologia comunista/anarchica fallimentare quella di voler "regalare". Uno stato forte e' basato su ordine, disciplina e il lavoro dei suoi cittadini !!
        • Lepaca scrive:
          Re: Il modello Open è fallimentare
          Wow!!! sei riuscito a mettere insieme, in un unico calderone, comunismo, islamismo e anarchia, e gia' questo, ti consegna all'olimpo dei geni sempiterni...ma poi, sei riuscito anche a trovare la via, in uno stato autoritario, basato su ordine e disciplina, che, tralasciando le aberrazioni che ha prodotto, si e' rivelato altrettanto fallimentare come gli altri...sono ammirato...
          • Giambo scrive:
            Re: Il modello Open è fallimentare
            - Scritto da: Lepaca
            sono ammirato...Grazie :) ... Forse dovrei smetterla di fare posts ironici e farmi al trollaggio a tempo pieno ;) !
          • Lepaca scrive:
            Re: Il modello Open è fallimentare
            :D anche il trollaggio ha la sua funzione sociale...
          • Africano scrive:
            Re: Il modello Open è fallimentare
            - Scritto da: Giambo
            - Scritto da: Lepaca


            sono ammirato...

            Grazie :) ... Forse dovrei smetterla di fare
            posts ironici e farmi al trollaggio a tempo pieno
            ;)
            !Nooo :'(Il primo che ti fa un complimento e butti la maschera?Capisco che il nick riduceva di molto le tue possibilità, ciò non toglie che qualcuno avrebbe potuto crederci e in ogni caso anche se solo per sport almeno per questo tread dovevi mantenere le apparenze. :(Ti rendi conto che il tuo è un affronto a tutti i troll del mondo?Loro non ti hanno cercato, ti sei offerto volontoriamente e al primo colpo di troll ammetti la trollata? Addirittura ti pavoneggi?(nolove)Visto che lo hai fatto non credo che tu ti renda conto fino in fondo della gravità del misfatto.Permettimi un esempio, un troll è come un ragno che tesse la sua tela e aspetta di banchettare coi malcapitati che non capiscono il senso di quella trama, il primo che passa e addirittura ti metti a ballare sulla tua stessa tela?Scusa la durezza, ma te la sei cercata, ho troppo rispetto per i troll per passare sopra a tale vilipendio della categoria.Cospargiti il capo di cenere, cestina ogni bit opensource che scovi nei tuoi sistemi, installa solo software proprietario crackato, disabilita i blocca pop-up, leggi per intero tutto lo spam, informati su ogni singolo trick che consenta ogni personalizzazione anche inutile del tuo os (proprietario crackato) e usalo e infine,mangia cioccolato esclusivamente al latte. @^[code]Perdonami ma l'hai fatta grossa.[/code]
          • Giambo scrive:
            Re: Il modello Open è fallimentare
            - Scritto da: Africano
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da: Lepaca




            sono ammirato...



            Grazie :) ... Forse dovrei smetterla di fare

            posts ironici e farmi al trollaggio a tempo
            pieno

            ;)

            !

            Nooo :'(

            Il primo che ti fa un complimento e butti la
            maschera?Il tuo discorso mi ha aperto gli occhi ... Mi sono reso conto di quello che ho combinato ! Io, che ero un'esempio per molti, mi sono ridotto cosi' ! La mia vita e' finita, passero' gli ultimi anni della mia esistenza a dirigere il TG4 :( ...
          • Africano scrive:
            Re: Il modello Open è fallimentare
            - Scritto da: Giambo
            - Scritto da: Africano

            - Scritto da: Giambo


            - Scritto da: Lepaca






            sono ammirato...





            Grazie :) ... Forse dovrei smetterla di fare


            posts ironici e farmi al trollaggio a tempo

            pieno


            ;)


            !



            Nooo :'(



            Il primo che ti fa un complimento e butti la

            maschera?

            Il tuo discorso mi ha aperto gli occhi ... Mi
            sono reso conto di quello che ho combinato ! Io,
            che ero un'esempio per molti, mi sono ridotto
            cosi' ! La mia vita e' finita, passero' gli
            ultimi anni della mia esistenza a dirigere il TG4
            :(
            ...Insisti? Non sai fare il troll comune e vorresti assurgere all'olimpo dei troll?che megalomane :|
          • Giambo scrive:
            Re: Il modello Open è fallimentare
            - Scritto da: Africano
            Insisti? Non sai fare il troll comune e vorresti
            assurgere all'olimpo dei
            troll?Speravo di riscattarmi ai tuoi occhi :( ...
        • khelidan scrive:
          Re: Il modello Open è fallimentare
          Non riesco a capire se qui certa gente ci è o ci fa...e tante volte non riscoa distinguere lìironico dal serio
          • Risposta al commento scrive:
            Re: Il modello Open è fallimentare
            Chi lo è lo fa
          • anoninona scrive:
            Re: Il modello Open è fallimentare
            - Scritto da: Risposta al commento
            Chi lo è lo faIn italiano?
          • Giambo scrive:
            Re: Il modello Open è fallimentare
            - Scritto da: khelidan
            Non riesco a capire se qui certa gente ci è o ci
            fa...e tante volte non riscoa distinguere
            lìironico dal
            serioOddio, mi faccio paura da solo ... Ovviamente era ironico, dai ! Ma non mi conoscete ancora :) ?
        • CSOE scrive:
          Re: Il modello Open è fallimentare

          Io lo spero: A causa dell'open source l'umanita'
          si e' incamminata su un sentiero che non puo' che
          portare al medioevo, al terrorismo e alla perditaMa no, solo i programmatori regalano la propria creatività. Tutti gli altri se la tengono stretta e se la fanno pagare sempre di più.Solo i programmatori regalano la propria professionalità, le altre categorie ti faranno pagare a peso d'oro la loro inettitudine.Il mondo è salvo.
          • Giambo scrive:
            Re: Il modello Open è fallimentare
            - Scritto da: CSOE

            Io lo spero: A causa dell'open source l'umanita'

            si e' incamminata su un sentiero che non puo'
            che

            portare al medioevo, al terrorismo e alla
            perdita

            Ma no, solo i programmatori regalano la propria
            creatività. Tutti gli altri se la tengono stretta
            e se la fanno pagare sempre di
            più.E mi pare giusto ! Perche' i figli dei nipoti di Walt Disney non dovrebbero vivere ancora oggi della sua cretivita' ?!
            Il mondo è salvo.Alleluja, alleluja !
      • next scrive:
        Re: Il modello Open è fallimentare
        Guarda che questi parlano tanto ma molti si venderebbero per molto meno.Il problema è che non se li compra nessuno!
  • Pino Silvestre Vidal scrive:
    La quaglia
    Un altro esperto nel salto della quaglia che vuol farsi passare anche per santone. Se li tenga per lui i suoi miserabili predicozzi ad giustificatio.
    • Banana Joe scrive:
      Re: La quaglia
      Guarda il lato positivo, per anni han rotto i maroni agli sviluppatori perche' forkano, reimplementano, eccetra, adesso uno unifica. Tanto per dimostrare che il pragmatismo sta anche dalla parte di chi e' open.
      • Busone scrive:
        Re: La quaglia
        - Scritto da: Banana Joe
        Guarda il lato positivo, per anni han rotto i
        maroni agli sviluppatori perche' forkano,
        reimplementano, eccetra, adesso uno unifica.
        Tanto per dimostrare che il pragmatismo sta anche
        dalla parte di chi e'
        open.Molti di open hanno solo un bucio....quello del chiuXo.
    • Overture scrive:
      Re: La quaglia
      Se non ti sta bene che la quaglia faccia il salto fai una cosa utile invece di criticare: ne mantieni te qualcuna, ok ?Ma questo non vuol dire "c'è un piatto di pasta anche per te" ma "ti pago lo stipendio al livello delle tue competenze".Se questo atteggiamento venisse applicato ci sarebbero sicuramente molte meno quaglie intente a saltare il fosso ma la follia dell'ideologia consiste proprio nel pretendere che gli altri lavorino gratis per noi.
Chiudi i commenti