Soldoni sonanti per chi sviluppa iPhone

Parte dall'Italia una sfida a trovare nuove idee per il melafonino. Migliaia di dollari a chi si presenterà con una trovata originale

Roma – Offrire una chance in più a chi è ricco di buone idee ma povero di capitali. Questo l’obiettivo del nuovo Seed Program di H-Farm, un incubatore di innovazione a capitale privato nato nel trevigiano, che ha messo sul piatto 250mila dollari per finanziare le più interessanti novità partorite dalle menti di fervidi sviluppatori. Un solo requisito: devono essere idee da far girare su iPhone .

Forse per sfruttare l’ondata di popolarità del melafonino, H-Farm offre a chiunque la possibilità di inviare il proprio prototipo, modello, ipotesi di business entro il 30 settembre secondo le modalità indicate sul sito. Niente a che vedere con l’iFund lanciato da Jobs a marzo, ma le migliori, assicurano da Treviso, saranno selezionate e finanziate , e gli ideatori avranno la possibilità di svilupparle presso la sede dell’azienda a Cà Tron, oppure presso gli uffici distaccati di Seattle (USA).

Seed Program, in realtà, secondo i suoi creatori punta a diventare “un programma di finanziamento con cui aiutare lo sviluppo delle migliori idee volte ad innovare nel campo della tecnologia”. Vale a dire offrire ogni tre mesi, da qui in avanti, delle occasioni incentrate su temi particolari e specifici, puntando alla nascita di un vero progetto imprenditoriale . La prima di queste occasioni sarà dedicata a iPhone, vale a dire il prodotto Apple che da solo ha già “rivoluzionato in un solo anno la telefonia mobile portando internet a portata di touch nelle tasche di milioni di persone”.

Secondo il patron di H-Farm, Riccardo Donadon , “Le opportunità per un’ulteriore sviluppo delle applicazioni sono enormi: iPhone è un oggetto che ha rivoluzionato in poco meno di un anno il panorama mondiale della telefonia offrendoci innumerevoli spunti per nuove idee”. Dunque partire dal melafonino è quasi una scelta obbligata, visto l’obiettivo fissato di promuovere l’innovazione tecnologica a tutti i livelli.

Ma la visione di H-Farm è più ampia: “Internet sta portando innovazione nei sistemi e nei processi, ma soprattutto nelle nostre abitudini – prosegue Donadon – Le nuove generazioni, nascendo prive dei vecchi schemi, vedranno come consueti e naturali alcuni dei nuovi modelli”. Porteranno cioè una ventata d’aria fresca nell’IT mondiale, promuovendo nuovi paradigmi di impresa e dando vita a nuovi settori di affari.

“Noi – conclude Donandon – vogliamo dar fiducia a coloro che già sognano e desiderano essere protagonisti di questi cambiamenti ed evoluzioni”. E i 150 dipendenti assunti dalle 8 startup finanziate dal 2005, anno di fondazione di H-Farm, sono tutti lì a dimostrarlo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giuseppe Tammaro scrive:
    Vicinissimo il netbook di Dell?
    speriamo che arrivi veramente subito. Ieri sarebbe già troppo tardi.
  • sylvaticus scrive:
    Prezzi sbagliati nell'articolo..
    [CITE]il primo netbook marchiato Dell avrà un display da 8,9 pollici, utilizzerà un processore Intel Atom e costerà 299 dollari, ossia 100 dollari meno dell'Eee PC 900 e dell'Acer Aspire One.[/CITE]Non so in dollari, ma in euro tra l'EeePC900 e l'Acer One c'è una differenza di 100 euro: 399 il primo, 299 il secondo.Quindi, presumento l'eq. 1dollaro=1euro come purtoppo è d'uso nell'eletrronica, il prezzo del Dell sarà pari a quello dell'Acer One, non 100 dollari in meno!http://www.mediaworld.it
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Prezzi sbagliati nell'articolo..

      http://www.mediaworld.itDa notare come su mediaworld sia presente una nuova categoria "ultraportatili". Grazie ASUS! Hai dato il la!TAD
  • Enjoy with Us scrive:
    299 dollari?
    Allora i prezzi finalmente si abbassano!
    • BLah scrive:
      Re: 299 dollari?
      Farà subito a diventare 349,00 euro.
      • Funz scrive:
        Re: 299 dollari?
        - Scritto da: BLah
        Farà subito a diventare 349,00 euro.Fortunato chi viaggia spesso negli USA o ha qualcuno vicino che lo può fare (io per esempio :D)
    • pentolino scrive:
      Re: 299 dollari?
      era prevedibile; è normale che i primi esemplari di una nuova generazione di oggetti costino un po' (o anche molto) di più del dovuto. Fidati che presto li vedrai sotto i 300 o anche 250 ! :-)Per fortuna che esiste la concorrenza!
    • il puntino sulla i scrive:
      Re: 299 dollari?
      questo prezzo mi fa tanto pensare a un hard disk tradizionale, quindi piu' spazio a discapito della zavorra...Pero' se si mantiene sotto al kg, LO VOGLIO!!!!
  • AndreFred scrive:
    Le caratteristiche
    Ma quali sarebbero le caratteristiche di questo umpc?
    • iRoby scrive:
      Re: Le caratteristiche
      Atom a 1,6Ghz 512/1024M di ram, disco a stato solido piccolo. Direi che siamo allineati con l'Acer Aspire One.Solo che potrebbe avere in più qualche idea di marketing come quella della cover colorata e altri dettagli personalizzabili come fa Dell sul suo sito.Infatti molti produttori da cui compri il computer vendono configurazioni prestabilite come l'Acer con l'Aspire One A110L, A150L, A150X ecc. E Asus con il 701 4G, 8G ecc.Il Dell invece, quasi sicuramente, lo personalizzerai al momento dell'ordine online con cover colorata, hard disk SSD o magnetico e la connettività preferita (WiMax, HDSPA, ecc.).
Chiudi i commenti