Somalia, Al Shabaq ordina il blackout di Internet

Il gruppo terroristico costringe due ISP locali a staccare la spina. Minacce di ritorsioni per chiunque sia sorpreso a navigare anche via smartphone. In Kenya non va molto meglio, con la censura di stato sulla Rete

Roma – I due principali Internet Service Provider (ISP) della Somalia, Hormuud Telecom e Nationlink, hanno ceduto alle richieste di Al Shabab, gruppo di insorti e accusato da più parti di terrorismo, e bloccato le connessioni in parte del Paese.

I dirigenti dei due ISP hanno cercato di negoziare con il gruppo terroristico, ma i loro tentativi non hanno avuto successo: i vertici di Al Shabab attraverso un comunicato hanno ribadito che “qualsiasi organismo si fosse rifiutato di ottemperare alle loro richieste” sarebbe stato “considerato un collaborazionista del governo” e quindi “punito come prevede la Sharia”.

Il gruppo, oltre ad aver chiesto l’oscuramento dI Internet con l’obiettivo di cercare di impedire i tentativi del Governo di riprendere il controllo dei territori occupati, minaccia anche chiunque possegga o detenga uno smartphone.

Secondo lo studio redatto da Global Voices Advocacy , inoltre, Internet sta trovando seri ostacoli anche in Kenya, dove una nuova legge sui media prevede multe salatissime per tutti quei “giornalisti”, definiti in maniera molto ampia tanto da ricomprendere anche i blogger indipendenti e i reporter del cosiddetto citizen journalism, che violeranno le disposizioni della dura censura del paese.

Questa, peraltro, è talmente ampia che due persone sono state arrestate per la vendita del film The Wolf of Wall Street : l’accusa, tuttavia, non è quella di pirateria ma legata al fatto che il film è bandito in Kenya.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • miciosoft scrive:
    Piergiorgio Balboni chi era costui?
    La mia prima reazione è stata "scelta demagogica di un assessore di paese". Con quello che costa cablare una scuola si può dare connettività wifi a 10. Poi sono andato a cercare il CV: PIERGIORGIO BALBONI, diploma di Maturità Scientifica, laurea in Ingegneria Meccanica conseguita nella facoltà di Ancona nel 1981. Professione Insegnante di Fisica dal 1985 [...]A questo punto diventa difficile attribuire la scelta a ignoranza. Forse ci sfugge qualcosa. Sarebbe interessante vedere una sua replica qui su PI, magari vale la pena sollecitarlo (balboni50@yahoo.it secondo il sito idv...).ps io sono laico, a casa mia ho cablato tutte le stanze in gigabit ma ho anche un access point always on...
  • alm scrive:
    Magnetismo pericoloso?
    Sono d'accordo sul fatto che la wifi puó fare male solo se ci stai appiccicato e che fa molto piú male fare giocare per ore un bambino con uno smartphone!!!Ma il magnetismo (campi statici) non é per niente pericoloso per l'uomo!!! Sono le ONDE ELETTROMAGNETICHE che possono causare danni perché trasferiscono energia e sono quindi in grado di agire sulle proteine biologiche. Giusto per non aggiungere altra disinformazione.
    • Janez scrive:
      Re: Magnetismo pericoloso?
      L'unica cosa che possono are le onde elettromagnetiche NON IONIZZNANTI è scaldare gli oggetti (compresi i corpi umani) irradiati.Quindi il wifi, lo smarphone, le antenne televisive o le altre diavolerie tecnologiche hanno la stessa pericolosità di una sciarpa, un berretto o un paio di guanti.
  • anverone99 scrive:
    Re: Inutile essere esterofili
    - Scritto da: Leguleio
    Anche se con il Wi-Fi c'entra ben poco, ricordo
    che una sentenza della Cassazione ha riconosciuto
    il danno da malattia professionale per l'uso di
    telefoninohttp://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=8WeHIvnD3jk(ghost)(ghost)(ghost)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 febbraio 2014 03.16-----------------------------------------------------------
    • Leguleio scrive:
      Re: Inutile essere esterofili
      - Scritto da: anverone99
      - Scritto da: Leguleio


      Anche se con il Wi-Fi c'entra ben poco,
      ricordo

      che una sentenza della Cassazione ha
      riconosciuto

      il danno da malattia professionale per l'uso
      di

      telefonino

      http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailRipeti con parole tue.
  • Becero rutto scrive:
    Nadella nuovo numero uno MS
    Dai, lo dico io perchè se aspettiamo i dipendenti PI siamo freschi...fonte: corriere.it
  • MacGeek scrive:
    Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
    http://www.enea.it/en/research-development/safety-and-human-health/radiation-biology-and-human-healthSono 20 anni che sottopongono topolini a radiazioni (non ionizzanti) di tutti i tipi, se avessero fatto male, qualcosa avrebbero trovato. Ma nisba. Leggete qualche pubblicazione della Marino.Mi dicevano che i topini, anzi, sembrano gradire perché gli fanno calduccio. Quello che fa male ai topini è la fine dello studio, perché poi li sopprimono. Ci sono 2 tecniche, o gli spezzano il collo o li mettono in un sacchetto dove dopo un po' soffocano. La scelta è a discrezione del ricercatore (c'è chi ritiene più 'umana' una, o l'altra).
    • MacGeek scrive:
      Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
      Anzi, se la redazione, visto che è di Roma, volesse fare un po' di sano giornalismo e dirimere una volta per tutte la questione (che, a quanto pare, lascia dei dubbi anche a chi dovrebbe essere un po' più informato sulla cosa), gli consiglierei di fare una visita a quel laboratorio e farsi spiegare un po' di cose.
    • 2014 scrive:
      Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
      - Scritto da: MacGeek
      http://www.enea.it/en/research-development/safety-

      Sono 20 anni che sottopongono topolini a
      radiazioni (non ionizzanti) di tutti i tipi, se
      avessero fatto male, qualcosa avrebbero trovato.
      Ma nisba. Leggete qualche pubblicazione della
      Marino.

      Mi dicevano che i topini, anzi, sembrano gradire
      perché gli fanno calduccio. Quello che fa male ai
      topini è la fine dello studio, perché poi li
      sopprimono. Ci sono 2 tecniche, o gli spezzano il
      collo o li mettono in un sacchetto dove dopo un
      po' soffocano.Possono sempre metterli sopra un router wifi e aspettare :D
      • MacGeek scrive:
        Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
        - Scritto da: 2014
        Possono sempre metterli sopra un router wifi e
        aspettare
        :DMorirebbero di vecchiaia ;)
    • vrioexo scrive:
      Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
      - Scritto da: MacGeek
      Sono 20 anni che sottopongono topolini a
      radiazioni (non ionizzanti) di tutti i tipi, se
      avessero fatto male, qualcosa avrebbero trovato.
      Ma nisba.

      Mi dicevano che i topini, anzi, sembrano gradire
      perché gli fanno calduccio. Quello che fa male ai
      topini è la fine dello studio, perché poi li sopprimono.Ottima argomentazione scientifica, specie la parte riguardante la soppressione! anche se forse un genetista avrebbe qualcosina da ridire...Perché sopprimerli, poverini? Visto che stanno così comodi al 'calduccio', fateli riprodurre, fino alla sesta/settima generazione (se ci riuscite), però con un bel Wi-Fi vicino sempre acceso:Prof. Olle Johansson on WiFi: "Irreversible sterility within five generations "https://www.youtube.com/watch?v=BH3gJctqKk4-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 febbraio 2014 00.09-----------------------------------------------------------
      • MacGeek scrive:
        Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
        Chiacchere, se non c'è una pubblicazione peer-reviewed in un giornale serio, possibilmente duplicata.
        • vrioexo scrive:
          Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
          - Scritto da: MacGeek
          Chiacchere, se non c'è una pubblicazione peer-reviewed
          in un giornale serio, possibilmente duplicata.Di sicuro quella del Prof. Johansson è un'argomentazione ben più solida e scientifica delle tue certezze di seconda mano 'per sentito dire' su esperimenti per di più non direttamente correlati all'uso del Wi-Fi:''Mi dicevano che i topini, anzi, sembrano gradire (le radiazioni non ionizzanti n.d.a.) perché gli fanno calduccio.''Se devo decidere fra:1) La tua opinione 'per sentito dire', riguardo il Wi-Fi, ovvero che è innocuo (opinione non avvallata da alcuna prova scientifica)...2) Il parere scientifico del Prof. Olle Johansson (Experimental Dermatology Unit - Department of Neuroscience - Karolinska Institute - Stockholmun) che, quale ricercatore indipendente, ha condotto degli studi sul problema in questione, rilevando gravissime anomalie genetiche in soli 5 generazioni di topi esposti al Wi-Fi...Indovina un poco, dovendo fare una scelta, a chi dei due va la mia preferenza? P.S.A me invece, sempre per 'sentito dire', tempo addietro, cercarono di convincermi dell'innocuità dell'asbesto in rapporto alla salute Pubblica...ed io stupido che non gli ho creduto!
          • MacGeek scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: MacGeek

            Chiacchere, se non c'è una pubblicazione
            peer-reviewed


            in un giornale serio, possibilmente duplicata.

            Di sicuro quella del Prof. Johansson è
            un'argomentazione ben più solida e scientifica
            delle tue certezze di seconda mano 'per sentito
            dire' su esperimenti per di più non direttamente
            correlati all'uso del
            Wi-Fi:TI sbagli. Le mie, appunto, sono di prima mano, non come le tue di youtube. E stavano proprio facendo esperimenti con la wifi quando sono andato là (4-5 anni fa). Non so come sono finiti. Immagino nel nulla (come sempre), altrimenti si sarebbe saputo.Non parliamo poi di quello che dicevano di radio vaticana (che è limitrofa all'ENEA Casaccia), proprio in quel periodo sotto torchio dalla magistratura per via delle supposte leucemie (una sola in realtà. Ed è stata poi CONDANNATA. Allucinante).
          • MacGeek scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            Ecco cosa fanno. Penso sia il top a livello nazionale. Se non sanno qualcosa loro, non lo sa nessuno.http://www.icemb.org/wp-content/uploads/2012/01/icemb-enea_casaccia.pdf
          • vrioexo scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            - Scritto da: MacGeek
            Ecco cosa fanno. Penso sia il top a livello
            nazionale. Se non sanno qualcosa loro, non lo sa
            nessuno.Grazie per il link :) però il pdf linkato si attiene solo alla mera esposizione degli obiettivi di ricerca dell'ENEA e null'altro:''Attività sperimentale in vitro e in vivo per lo studio degli effetti e dei meccanismi di interazione dei campi elettromagnetici alle frequenze di interesse sociale...''Una sorta di depliant che illustra i vari campi di interesse con un ulteriore link che riporta ad una pagina del Dipartimento.Dove sono gli studi (in particolare quelli genetici su 6 o più generazioni di cavie da laboratorio) che demoliscono le indicazioni alla 'cautela' nell'uso (preferibilmente al non-uso) di queste tecnologie, cautele espresse da eminenti scienziati quali Sir William Stewart, dal Prof. Olle Johansson, dal Prof. H. Lai, o dal Dr. Marinelli dell'Istituto di Genetica Molecolare del CNR di Bologna?
          • MacGeek scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: MacGeek

            Ecco cosa fanno. Penso sia il top a livello

            nazionale. Se non sanno qualcosa loro, non lo sa

            nessuno.

            Grazie per il link :) però il pdf linkato si
            attiene solo alla mera esposizione degli
            obiettivi di ricerca dell'ENEA e
            null'altro:Devi cercare le pubblicazioni di quei signori. C'è un elenco nel sito dell'ENEA che avevo linkato sopra. C'è anche qualcosa sulla Wifi, in particolare in ambito prenatale (cioè su topine incinta, penso).In particolare hanno pubblicato questo sul sito:http://www.enea.it/it/Ricerca_sviluppo/documenti/sicurezza-e-salute/report-2010-utbiorad.pdf
            Dove sono gli studi (in particolare quelli
            genetici su 6 o più generazioni di cavie da
            laboratorio) che demoliscono le indicazioni alla
            'cautela' nell'uso (preferibilmente al non-uso)
            di queste tecnologie, cautele espresse da
            eminenti scienziati quali Sir William Stewart,
            dal Prof. Olle Johansson, dal Prof. H. Lai, o dal
            Dr. Marinelli dell'Istituto di Genetica
            Molecolare del CNR di
            Bologna?Questi devi farmeli vedere tu, se esistono.
          • MacGeek scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            - Scritto da: MacGeek
            (in particolare quelli

            genetici su 6 o più generazioni di cavie da

            laboratorio) che demoliscono le indicazioniComunque le 'cavie' non sono ormai praticamente mai cavie (cioè porcellini d'india). Si usano i topini (o al limite ratti) al 99%.
          • vrioexo scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            - Scritto da: MacGeek
            Questi devi farmeli vedere tu, se esistono.Io gli Studi (ma soprattutto le testimonianze contrarie al Wi-Fi espresse dalla viva voce di scienziati più che competenti) li ho già postati. Tu invece? Dimostrami con i fatti e non a parole come stai facendo che quello che afferma il Prof. Olle Johansson riguardo la sterilità indotta dal Wi-Fi sia solo fuffa. Non credi al Prof. Johansson oppure al Dr. Conrado Avendano? contattali direttamente e fatti mandare tutto il materiale degli Studi in questione così poi avrai la possibilità di confutare quanto da loro espresso pubblicamente, grazie magari ad un tuo successivo Studio sull'argomento, atto ad inficiare le loro precedenti esternazioni.
          • 2014 scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: MacGeek

            Questi devi farmeli vedere tu, se esistono.

            Io gli Studi (ma soprattutto le testimonianze
            contrarie al Wi-Fi espresse dalla viva voce di
            scienziati più che competenti) li ho già postati.
            Tu invece? Dimostrami con i fatti e non a parole
            come stai facendo che quello che afferma il Prof.
            Olle Johansson riguardo la sterilità indotta dal
            Wi-Fi sia solo fuffa.Fatti un giro su Google con questa ricerca "bob park cell phones"e cerca di capire le potenze in gioco
          • Leguleio scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni

            Non parliamo poi di quello che dicevano di radio
            vaticana (che è limitrofa all'ENEA Casaccia),
            proprio in quel periodo sotto torchio dalla
            magistratura per via delle supposte leucemie (una
            sola in realtà. Ed è stata poi CONDANNATA.
            Allucinante).È stata condannata perché emetteva ad un'intensità non consentita dalle legge italiana, e mica nel suo starello di 0,44 km², no no: a Cesano. Si chiama superamento dei limiti di emissione delle onde elettromagnetiche. Il reato però porta tutt'altro nome: "getto pericolo di cose", art.674 del codice penale.
          • MacGeek scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            - Scritto da: Leguleio

            Non parliamo poi di quello che dicevano di
            radio

            vaticana (che è limitrofa all'ENEA Casaccia),

            proprio in quel periodo sotto torchio dalla

            magistratura per via delle supposte leucemie
            (una

            sola in realtà. Ed è stata poi CONDANNATA.

            Allucinante).

            È stata condannata perché emetteva ad
            un'intensità non consentita dalle legge italiana,
            e mica nel suo starello di 0,44 km², no no:
            a Cesano. Si chiama superamento dei limiti di
            emissione delle onde elettromagnetiche. Il reato
            però porta tutt'altro nome: "getto pericolo di
            cose", art.674 del codice
            penale.Sì, ma non era soggetta alle nostre leggi. Radio vaticana sta in una proprietà dello STATO vaticano. Diciamo che se volevano potevano sottrarsi la condanna, ma hanno abbozzato.Comunque tutta la storia è nata per via di un singolo tumore ad un ragazzino di Cesano. Totalmente irrilevante dal punto di vista epidemiologico, tranne che per i nostri magistrati che hanno SENTENZIATO per DECRETO che le onde radio sono cancerogene (da nobel: centinaia di scienziati per anni ed anni hanno cercato di dimostrarlo senza successo, ma i nostri magistrati ci sono riusciti al primo colpo).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 febbraio 2014 22.09-----------------------------------------------------------
          • Leguleio scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni



            Non parliamo poi di quello che dicevano
            di

            radio


            vaticana (che è limitrofa all'ENEA
            Casaccia),


            proprio in quel periodo sotto torchio
            dalla


            magistratura per via delle supposte
            leucemie

            (una


            sola in realtà. Ed è stata poi
            CONDANNATA.


            Allucinante).



            È stata condannata perché emetteva ad

            un'intensità non consentita dalle legge
            italiana,

            e mica nel suo starello di 0,44 km², no
            no:

            a Cesano. Si chiama superamento dei limiti di

            emissione delle onde elettromagnetiche. Il
            reato

            però porta tutt'altro nome: "getto pericolo
            di

            cose", art.674 del codice

            penale.

            Sì, ma non era soggetta alle nostre leggi. Avesse trasmesso dal suo staterello, magari sì.L'extraterritorialità non si applica a Cesano, dove il Vaticano non ha <I
            exclave </I
            di alcun genere. Esistono chiese considerate extraterritoriali, e nelle quali le forze dell'ordine italiane non possono entrare, ma quei ripetitori non ricadevano in tale fattispecie.
            Radio
            vaticana sta in una proprietà dello STATO
            vaticano. Non ne dubito, altrimenti sarebbero incorsi anche in altri reati. 8)Costruire ripetitori su terreni altrui è vietato.
            Diciamo che se volevano potevano
            sottrarsi la condanna, ma hanno
            abbozzato.E come?C'è una sentenza della Cassazione, non proprio la serva della giustizia italiana.
            Comunque tutta la storia è nata per via di un
            singolo tumore ad un ragazzino di Cesano.Bisogna sempre far iniziare la storia da qualcosa.Anche la rivolta in Tunisia è iniziata con Mohamed Buazizi, un venditore ambulante, che si è dato fuoco. E quindi? Ben Alì è accusato presso una corte internazionale di istigazione al suicidio?
            Totalmente irrilevante dal punto di vista
            epidemiologico, tranne che per i nostri
            magistrati che hanno in SENTENZIATO per DECRETO
            che le onde radio sono cancerogene (da nobel:
            centinaia scienziati per anni ed anni hanno
            cercato di dimostrarlo senza successo, ma per i
            nostri magistrati ci sono riusciti al primo
            colpo).Nella sentenza c'è scritto che sono cancerogene? Guarda che ti sbagli:http://www.gadit.it/aggiornamento.asp?id=9825&idAgg=2Il reato di getto pericoloso di cose si configura anche in assenza di danni, e non mi risulta sia stata mai avviata una causa per lesione personali colpose.
          • MacGeek scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            - Scritto da: Leguleio



            Non parliamo poi di quello che
            dicevano

            di


            radio



            vaticana (che è limitrofa all'ENEA

            Casaccia),



            proprio in quel periodo sotto
            torchio

            dalla



            magistratura per via delle supposte

            leucemie


            (una



            sola in realtà. Ed è stata poi

            CONDANNATA.



            Allucinante).





            È stata condannata perché emetteva
            ad


            un'intensità non consentita dalle legge

            italiana,


            e mica nel suo starello di 0,44
            km²,
            no

            no:


            a Cesano. Si chiama superamento dei
            limiti
            di


            emissione delle onde elettromagnetiche.
            Il

            reato


            però porta tutt'altro nome: "getto
            pericolo

            di


            cose", art.674 del codice


            penale.



            Sì, ma non era soggetta alle nostre leggi.

            Avesse trasmesso dal suo staterello, magari sì.
            L'extraterritorialità non si applica a Cesano,
            dove il Vaticano non ha <I
            exclave
            </I
            di alcun genere. Esistono chiese
            considerate extraterritoriali, e nelle quali le
            forze dell'ordine italiane non possono entrare,
            ma quei ripetitori non ricadevano in tale
            fattispecie.No, guarda. Radio Vaticana è un terreno dello stato vaticano, non è Italia. Con tanto di recinzione bella alta tutta intorno.
            E come?
            C'è una sentenza della Cassazione, non proprio la
            serva della giustizia italiana.Ripeto, il responsabile (un prete) non era 'italiano' ma dello stato vaticano e trasmetteva dal TERRITORIO dello stato vaticano. Non so bene come sono gli accordi Italia-Vaticano, ma penso che avrebbe potuto sottrarsi alla condanna. Comunque poi alla fine è morto prima della conclusione della sentenza che mi hai linkato, quindi problema risolto.
            Nella sentenza c'è scritto che sono cancerogene?
            Guarda che ti
            sbagli:

            http://www.gadit.it/aggiornamento.asp?id=9825&idAg

            Il reato di getto pericoloso di cose si configura
            anche in assenza di danni, e non mi risulta sia
            stata mai avviata una causa per lesione personali
            colpose.Allora forse alla fine l'hanno tolta (meno male), ma almeno fino al 1° grado ti assicuro che c'era.P.S. Comunque ti faccio notare che i limiti di emissione per i campi elettromagnetici in Italia sono in media (dipende dalla frequenza) circa 1 ordine di grandezza più restrittivi delle direttive europee a cui tutti gli altri stati europei (tranne l'ItaGlia) si adegua. Quindi anche la condanna finale per 'getto pericoloso' (?!?! forse hanno trovato un escamotage per condannarla per forza) è sostanzialmente ingiusto. Detto questo Radio Maria sta sulle palle anche a me, eh!
          • Leguleio scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni



            Sì, ma non era soggetta alle nostre
            leggi.




            Avesse trasmesso dal suo staterello, magari
            sì.

            L'extraterritorialità non si applica a
            Cesano,

            dove il Vaticano non ha <I
            exclave

            </I
            di alcun genere. Esistono chiese

            considerate extraterritoriali, e nelle quali
            le

            forze dell'ordine italiane non possono
            entrare,

            ma quei ripetitori non ricadevano in tale

            fattispecie.

            No, guarda. Radio Vaticana è un terreno dello
            stato vaticano, non è Italia. Con tanto di
            recinzione bella alta tutta
            intorno.La sede degli studi e degli uffici di Radio Vaticana probabilmente è all'interno di Città del Vaticano.Il giudice però se n'è infischiato fin da subito della sede legale, e ha preso in considerazione solo l'origine dell'emissione, che era inequivocabilmente in territorio italiano, precisamente a Cesano, una frazione del Comune di Roma.

            E come?

            C'è una sentenza della Cassazione, non
            proprio
            la

            serva della giustizia italiana.

            Ripeto, il responsabile (un prete) non era
            'italiano' ma dello stato vaticano Vero, ma le condanne dell'Italia si applicano anche a cittadini stranieri, se si trovano sul territorio dello Stato.
            e trasmetteva
            dal TERRITORIO dello stato vaticano. Probabilmente hai visto ripetitori di 30 metri di fronte a piazza San Pietro. O forse no, i ripetitori delle foto sono davvero a Cesano. Se hai notizie di modifiche ai confini fra lo Stato della Città del Vaticano e la Repubblica Italiana dopo il 1929, comunicamele qui. Mi saranno sfuggite. :)
            Non so bene
            come sono gli accordi Italia-Vaticano, ma penso
            che avrebbe potuto sottrarsi alla condanna.Interessante applicazioni del diritto internazionale. Non l'immunità diplomatica, attenzione, che non ammette nemmeno l'inizio del processo, ma la possibilità di sottrarsi a una condanna una volta definitiva. :DIl fantadiritto.
            Comunque poi alla fine è morto prima della
            conclusione della sentenza che mi hai linkato,
            quindi problema
            risolto.Non proprio, vedo che vai a memoria. Il padre gesuita Pasquale Borgomeo in effetti era già deceduto al momento della sentenza definitiva; l'altro responsabile, il cardinale Roberto Tucci, è ancora vivo. La condanna penale non ha avuto alcun effetto ma non per i motivi che dici tu: era andata semplicemente in prescrizione. Una della tante. :

            Nella sentenza c'è scritto che sono
            cancerogene?

            Guarda che ti

            sbagli:




            http://www.gadit.it/aggiornamento.asp?id=9825&idAg



            Il reato di getto pericoloso di cose si
            configura

            anche in assenza di danni, e non mi risulta
            sia

            stata mai avviata una causa per lesione
            personali

            colpose.

            Allora forse alla fine l'hanno tolta (meno male),
            ma almeno fino al 1° grado ti assicuro che
            c'era.E allora perché lo scrivi? Stai facendo disinformazione.
            P.S. Comunque ti faccio notare che i limiti di
            emissione per i campi elettromagnetici in Italia
            sono in media (dipende dalla frequenza) circa 1
            ordine di grandezza più restrittivi delle
            direttive europee a cui tutti gli altri stati
            europei (tranne l'ItaGlia) si adegua. Quindi
            anche la condanna finale per 'getto pericoloso'
            (?!?! forse hanno trovato un escamotage per
            condannarla per forza) è sostanzialmente
            ingiusto. Proverbio: Paese che vai, legge che trovi.Adattarsi.Il "getto pericoloso di cose" è l'unico reato configurabile in questi casi; esistono norme sull'elettrosmog, prevedono tuttavia solo sanzioni amministrative.
          • MacGeek scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            - Scritto da: Leguleio



            Sì, ma non era soggetta alle nostre

            leggi.







            Avesse trasmesso dal suo staterello,
            magari

            sì.


            L'extraterritorialità non si applica a

            Cesano,


            dove il Vaticano non ha <I

            exclave


            </I
            di alcun genere. Esistono
            chiese


            considerate extraterritoriali, e nelle
            quali

            le


            forze dell'ordine italiane non possono

            entrare,


            ma quei ripetitori non ricadevano in
            tale


            fattispecie.



            No, guarda. Radio Vaticana è un terreno dello

            stato vaticano, non è Italia. Con tanto di

            recinzione bella alta tutta

            intorno.

            La sede degli studi e degli uffici di Radio
            Vaticana probabilmente è all'interno di Città del
            Vaticano.Le antenne. Le enormi antenne della AM stanno in mezzo alla campagna limitrofa al lago di Bracciano (ad un 30 km da Roma, vicino l'ENEA della Casaccia, appunto, ci passavo davanti per andarci e ne costeggiavo un bel pezzo) su un ampio territorio dello stato vaticano. Tanto grande che poi hanno risolto (per stare entro i limiti ITALIANI) orientando il segnale delle antenne poste a nord verso sud, e viceversa.
            Il giudice però se n'è infischiato fin da subito
            della sede legale, e ha preso in considerazione
            solo l'origine dell'emissione, che era
            inequivocabilmente in territorio italiano,
            precisamente a Cesano, una frazione del Comune di
            Roma.No, vedi sopra.
            Probabilmente hai visto ripetitori di 30 metri di
            fronte a piazza San Pietro.

            O forse no, i ripetitori delle foto sono davvero
            a Cesano. Se hai notizie di modifiche ai confini
            fra lo Stato della Città del Vaticano e la
            Repubblica Italiana dopo il 1929, comunicamele
            qui. Mi saranno sfuggite.
            :)Come ti ho scritto sopra stanno in mezzo alla campagna braccianese. Cesano sarà a 3-5 km in linea d'aria, è il primo centro abitato grandicello. Ma l'ENEA, per dire, è più vicina. E se non gli è venuta a loro la fobia che quelle cose le studiano e misurano da sempre...
            Interessante applicazioni del diritto
            internazionale. Non l'immunità diplomatica,
            attenzione, che non ammette nemmeno l'inizio del
            processo, ma la possibilità di sottrarsi a una
            condanna una volta definitiva.
            :D
            Il fantadiritto.Avevo letto che avrebbe potuto sottrarsi, non so i dettagli. Ma mi sembrano ovvi (le antenne non erano in Italia).
            Il "getto pericoloso di cose" è l'unico reato
            configurabile in questi casi; esistono norme
            sull'elettrosmog, prevedono tuttavia solo
            sanzioni
            amministrative.Ecco, appunto. Hanno voluto forzare una condanna penale. Tipico.
          • Leguleio scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni


            La sede degli studi e degli uffici di Radio

            Vaticana probabilmente è all'interno di
            Città
            del

            Vaticano.

            Le antenne. Le enormi antenne della AM stanno in
            mezzo alla campagna limitrofa al lago di
            Bracciano (ad un 30 km da Roma, vicino l'ENEA
            della Casaccia, appunto, ci passavo davanti per
            andarci e ne costeggiavo un bel pezzo) su un
            ampio territorio dello stato vaticano. Punto primo: ripassati la geografia, perché lo Stato di Città del Vaticano è compreso all'interno delle mura Leonine, a Roma, nel rione Borgo, e ha una <I
            exclave </I
            a Castel Gandolfo, a sud di Roma, nei Castelli Romani. Non esistono altre <I
            exclave </I
            . Punto secondo, se avessi letto la sentenza della Cassazione avresti notato che la causa riguarda il trasmettitore sito a Santa Maria di Galeria, altra frazione di Roma, e che i suoi effetti si sentivano soprattutto a Cesano. Ti sei inventato una causa tutta tua che coinvolge ripetitori che nulla c'entrano qui. Mah...
            No, vedi sopra.Adesso ne sai più tu dei giudici.Va' a conferire il premio Nobel per la pace a Stoccolma, va'. Quello ti riesce bene.http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3983251&m=3983675#p3983675

            O forse no, i ripetitori delle foto sono
            davvero

            a Cesano. Se hai notizie di modifiche ai
            confini

            fra lo Stato della Città del Vaticano e la

            Repubblica Italiana dopo il 1929,
            comunicamele

            qui. Mi saranno sfuggite.

            :)

            Come ti ho scritto sopra stanno in mezzo alla
            campagna braccianese. Cesano sarà a 3-5 km in
            linea d'aria, è il primo centro abitato
            grandicello. Ma l'ENEA, per dire, è più vicina. E
            se non gli è venuta a loro la fobia che quelle
            cose le studiano e misurano da
            sempre...La causa che ha avuto risonanza nazionale riguarda solo i trasmettitori siti a santa Maria di Galeria. Se ci siano state proteste anche a Bracciano non lo so; di cause in tribunale sicuramente <B
            no </B
            .

            Interessante applicazioni del diritto

            internazionale. Non l'immunità diplomatica,

            attenzione, che non ammette nemmeno l'inizio
            del

            processo, ma la possibilità di sottrarsi a
            una

            condanna una volta definitiva.

            :D

            Il fantadiritto.

            Avevo letto che avrebbe potuto sottrarsi, non so
            i dettagli. Ma mi sembrano ovvi (le antenne non
            erano in
            Italia).E ci credi pure!Siamo a livello di Peppa Pig, sai?

            Il "getto pericoloso di cose" è l'unico reato

            configurabile in questi casi; esistono norme

            sull'elettrosmog, prevedono tuttavia solo

            sanzioni

            amministrative.

            Ecco, appunto. Hanno voluto forzare una condanna
            penale.
            Tipico.Si chiama "interpretazione estensiva".
          • MacGeek scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            - Scritto da: Leguleio
            Punto primo: ripassati la geografia, perché lo
            Stato di Città del Vaticano è compreso
            all'interno delle mura Leonine, a Roma, nel rione
            Borgo, e ha una <I
            exclave </I
            a
            Castel Gandolfo, a sud di Roma, nei Castelli
            Romani. Non esistono altre <I
            exclave
            </I
            .Ti sbagli.http://www.radiovaticana.va/smg/010915_rv_em3.asp
            Punto secondo, se avessi letto la sentenza della
            Cassazione avresti notato che la causa riguarda
            il trasmettitore sito a Santa Maria di Galeria,
            altra frazione di Roma, e che i suoi effetti si
            sentivano soprattutto a Cesano.No, è sempre lui. Si chiama così.

            Ecco, appunto. Hanno voluto forzare una
            condanna

            penale.

            Tipico.

            Si chiama "interpretazione estensiva".No, si chiama PORCATA.Cosa da tipica magistratura del IV mondo, come la nostra.
          • Leguleio scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni


            Punto primo: ripassati la geografia, perché
            lo

            Stato di Città del Vaticano è compreso

            all'interno delle mura Leonine, a Roma, nel
            rione

            Borgo, e ha una <I
            exclave
            </I

            a

            Castel Gandolfo, a sud di Roma, nei Castelli

            Romani. Non esistono altre <I
            exclave

            </I
            .

            Ti sbagli.
            http://www.radiovaticana.va/smg/010915_rv_em3.aspQui mi sembra di sentire certi politici nostrani che dicono che l'evasione fiscale non è reato se il fisco ti chiede il 50-60 % del tuo guadagno. In effetti, sotto questo aspetto, il comportamento fiscale è stato coerente. :)È un articolo di parte, scritto in difesa di Radio Vaticana (che non a caso lo pubblica sul suo sito), ed è abbastanza evidente che cerca di tirare acqua al proprio mulino con argomentazioni giuridiche molto labili. Ho letto la legge di riferimento, che estende alcuni privilegi al terreno su cui sorge la stazione radio di Santa Maria di Galeria, e non sostiene certo che Città del Vaticano si è allargata nel 1952.

            Punto secondo, se avessi letto la sentenza
            della

            Cassazione avresti notato che la causa
            riguarda

            il trasmettitore sito a Santa Maria di
            Galeria,

            altra frazione di Roma, e che i suoi effetti
            si

            sentivano soprattutto a Cesano.

            No, è sempre lui. Si chiama così.Lui chi? Il trasmettitore ha un nome?


            Ecco, appunto. Hanno voluto forzare una

            condanna


            penale.


            Tipico.



            Si chiama "interpretazione estensiva".

            No, si chiama PORCATA.
            Cosa da tipica magistratura del IV mondo, come la
            nostra.Intanto l'accusa di provocare tumori non c'era.Che rabbia, vero, dover definire "porcata" una sentenza solo perché ha adottato l'interpretazione estensiva (sai che novità...). La circostanza dei tumori almeno vi avrebbe messo il carico da novanta.
          • MacGeek scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            - Scritto da: Leguleio
            http://www.radiovaticana.va/smg/010915_rv_em3.asp

            Qui mi sembra di sentire certi politici nostrani
            che dicono che l'evasione fiscale non è reato se
            il fisco ti chiede il 50-60 % del tuo guadagno.
            In effetti, sotto questo aspetto, il
            comportamento fiscale è stato coerente.
            :)

            È un articolo di parte, scritto in difesa di
            Radio Vaticana (che non a caso lo pubblica sul
            suo sito), ed è abbastanza evidente che cerca di
            tirare acqua al proprio mulino con argomentazioni
            giuridiche molto labili.

            Ho letto la legge di riferimento, che estende
            alcuni privilegi al terreno su cui sorge la
            stazione radio di Santa Maria di Galeria, e non
            sostiene certo che Città del Vaticano si è
            allargata nel 1952.Sei proprio un troll:http://it.wikipedia.org/wiki/Radio_Vaticana
            Intanto l'accusa di provocare tumori non c'era.
            Che rabbia, vero, dover definire "porcata" una
            sentenza solo perché ha adottato
            l'interpretazione estensiva (sai che novità...).

            La circostanza dei tumori almeno vi avrebbe messo
            il carico da
            novanta.Alla fine hanno dovuto abbandonare l'accusa n. 1 (la leucemia del povero bambinello) perché evidentemente proprio non potevano riscrivere i libri di fisica E di epidemiologia in un colpo solo, ma li hanno voluti condannare penalmente lo stesso con un'accusa farsa. Io li chiamo STRONZI. Che magistratura del cazzo, che vuole avere ragione anche quando ha torto.'Sta gente la metterei al rogo. Senza processo.
          • Leguleio scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            Non ti rispondo, tanto il tuo commento verrà cancellato domani mattina presto, con PI quando si parla di magistratura è sempre così, dovresti saperlo.Riformulalo domani.
          • vrioexo scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            - Scritto da: MacGeek
            TI sbagli. Le mie, appunto, sono di prima mano,
            non come le tue di youtube.Ti faccio notare visto che tu forse non l'hai notato - che il Prof. Olle Johansson su youtube è lo stesso intervistato dalla BBC in qualità di massimo esperto in questo settore di studi assieme a Sir William Stewart e al Prof. H. Lai...
          • MacGeek scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: MacGeek


            TI sbagli. Le mie, appunto, sono di prima mano,

            non come le tue di youtube.

            Ti faccio notare visto che tu forse non l'hai
            notato - che il Prof. Olle Johansson su youtube è
            lo stesso intervistato dalla BBC in qualità di
            massimo esperto in questo settore di studi
            assieme a Sir William Stewart e al Prof. H.
            Lai...Beh, se la BBC è come Repot, non è che sia un merito, eh!Per i "professori" l'unica cosa che conta sono le PUBBLICAZIONI in riviste scientifiche peer-reviewed. E più è importante la rivista, più è importante il lavoro.Dove sono le pubblicazioni di questo signore sulla cosa che dici?
          • 2014 scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: MacGeek


            TI sbagli. Le mie, appunto, sono di prima mano,

            non come le tue di youtube.

            Ti faccio notare visto che tu forse non l'hai
            notato - che il Prof. Olle Johansson su youtube è
            lo stesso intervistato dalla BBCLa bbc fa anche inchieste sugli ufo, la fine del mondo secondo i maya, e dottor who...Bisogna imparare a capire quello che si vede...
      • MacGeek scrive:
        Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
        - Scritto da: vrioexo
        - Scritto da: MacGeek

        Sono 20 anni che sottopongono topolini a

        radiazioni (non ionizzanti) di tutti i tipi, se

        avessero fatto male, qualcosa avrebbero trovato.

        Ma nisba.



        Mi dicevano che i topini, anzi, sembrano gradire

        perché gli fanno calduccio. Quello che fa male
        ai

        topini è la fine dello studio, perché poi li
        sopprimono.

        Ottima argomentazione scientifica, specie la
        parte riguardante la soppressione! anche se forse
        un genetista avrebbe qualcosina da
        ridire...

        Perché sopprimerli, poverini? Visto che stanno
        così comodi al 'calduccio', fateli riprodurre,
        fino alla sesta/settima generazione (se ci
        riuscite), però con un bel Wi-Fi vicino sempre
        acceso:Sì, è la prima domanda che gli fanno tutti. La risposta è semplice. Hanno assolto al loro compito e non servono più, né sono più utili ormai per successivi esperimenti. Forse triste ma è così. Comunque non è che sono topini di campagna strappati al loro habitat dove vivevano liberi e felici: sono topini geneticamente modificati, tutti omozigoti con caratteristiche specifiche, ci sono cataloghi per sceglierti il più adatto al tuo esperimento. Quando mi dicono che 'gli piace il calduccio', significa che hanno avuto in diversi casi risultati opposti all'ipotizzato, quindi forse sono vissuti di più, si sono ammalati di meno, cresciuti meglio, stavano più calmi, non so. Comunque quando le cose vanno troppo bene, invece che male come si vorrebbe cercare di dimostrare, non è che di solito lo vanno a sbandierare troppo in giro (vedi effetto ormetico delle radiazioni ionizzanti).
        • vrioexo scrive:
          Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
          - Scritto da: MacGeek
          Hanno assolto al loro
          compito e non servono più, né sono più utili
          ormai per successivi esperimenti.
          Comunque non è che sono topini di campagna
          strappati al loro habitat dove vivevano liberi e
          felici: sono topini geneticamente modificati,
          tutti omozigoti con caratteristiche specifiche,
          ci sono cataloghi per sceglierti il più adatto al
          tuo esperimento.I topini in questione di cui parli quindi non contraddicono quanto asserito dal Prof. Johansson, essendo le cavie in questione soppresse alla prima generazione: non è stato realmente eseguito uno studio scientifico sugli effetti genetici del Wi-Fi nell'arco di 5 o più generazioni esposte continuamente a questo tipo di segnale.
          Quando mi dicono che 'gli piace il calduccio',
          significa che hanno avuto in diversi casi
          risultati opposti all'ipotizzato, quindi forse
          sono vissuti di più, si sono ammalati di meno,
          cresciuti meglio, stavano più calmi, non so.Anche questo è un problema: Wi-Fi & cellulare per essere ragionevolmente considerati sicuri NON dovrebbero avere nessun tipo di effetto né negativo né positivo, sia in vitro che in vivo. Il fatto che le onde elettromagnetiche in questione possano avere degli effetti anche ipoteticamente positivi è di per sé un dato non tranquillizzante.
          • MacGeek scrive:
            Re: Le studiano all'ENEA Casaccia da decenni
            - Scritto da: vrioexo
            I topini in questione di cui parli quindi non
            contraddicono quanto asserito dal Prof.
            Johansson, essendo le cavie in questione
            soppresse alla prima generazione: non è stato
            realmente eseguito uno studio scientifico sugli
            effetti genetici del Wi-Fi nell'arco di 5 o più
            generazioni esposte continuamente a questo tipo
            di segnale.Magari il problema riproduttivo dopo generazioni è dovuto all'accoppiamento parentale (notoriamente dannoso), che ne sai? Neanche all'ENEA non li allevano più i topini (prima lo facevano) perché quelli 'commerciali' sono più controllati, quindi più affidabili per gli esperimenti. Comunque se è un 'professore' avrà pubblicato anche qualcosa oltre ai video you-tube. Facci vedere.Per tua cultura personale, perfino ad Hiroshima/Nagasaki, nonostante le belle radiazioni IONIZZANTI che si sono presi con le bombe, non c'è stata evidenza di genotossicità. Direi quantomeno improbabile che un routerino possa fare di peggio.
            Anche questo è un problema: Wi-Fi & cellulare per
            essere ragionevolmente considerati sicuri NON
            dovrebbero avere nessun tipo di effetto né
            negativo né positivo, sia in vitro che in vivo.
            Il fatto che le onde elettromagnetiche in
            questione possano avere degli effetti anche
            ipoteticamente positivi è di per sé un dato non
            tranquillizzante.Ma non facevano prove solo su wifi. Come detto hanno iniziato oltre 20 anni fa sulle prime generazioni di cellulari e comunque di campi elettromagnetici gliene hanno somministrati di tutti i tipi negli anni, anche molto superiori alle norme. Come detto effetti biologici in alcuni casi sono presenti (il calore è il più semplice da individuare, ma ce ne sono altri a livello molecolare), ma alla fine non hanno riscontrato rischi per la salute. Al contrario questi effetti biologici potevano invece anche avere effetti 'ormetici', cioè positivi sulla salute. Ma guai a dirlo in giro!! Ti prendono per pazzo.Comunque sì, i limiti espositivi sui campi elettromagnetici (dell'ICRP, recepiti dalle normative comunitarie) sono stabiliti in base all'assenza di evidenze di effetti biologici sull'uomo (EFFETTO BIOLOGICO, NON RISCHIO PER LA SALUTE, È BENE RIBADIRLO). In ItaGlia, visto che siamo più bravi, di solito li diminuiamo ancora circa per 10 causando, ovviamente, un aumento dei costi per i gestori (e di conseguenza i loro clienti) perché i gestori devono mettere più antenne meno potenti per stare entro i limiti.
  • Alfredo Rainaldi scrive:
    Intendevo
    Per fumo fa male intendevo la stretta correlazione tra fumo e cancro ai polmoni. Questa correlazione è stata negata per anni ed anni.Ci sono pubblicità di sigarette in cui veniva raccomandato di fumare perché faceva bene ai polmoni, alle infezioni delle vie respiratorie e via dicendo.Le aziende produttrici di sigarette nascondevano la documentazione in loro possesso e sono state per questo condannate.Cosa intendo? Semplicemente che la ricerca scientifica è appunto ricerca e che nel 2080 sapremmo cose che ora non sappiamo.Quindi che nel 2014 non ci siano prove scientifiche che le radiazioni WiFi facciano male non vuol dire che non fanno male.Perché è accaduto in tantissimi casi di scoprire che qualcosa faceva male in seguito, quando era troppo tardi per la maggior parte delle persone. Anche perché in questi casi, accade che quelle persono sono lasciate semplicemente morire, visto che la ricerca sulle cure non conviene, visto che tagliate le gambe alla causa, semplicemente i malati per quella causa diminuiranno in maniera esponenziale.Allora, capisco che è facile prendere in giro l'assessore e pure a me viene da ridere, capisco che è facile prendere in giro chi si beve ogni sciocchezza letta su Internet, ma la sicumera non è caratteristica solo di una parte, ma un pò diffusa.
    • noncicredo scrive:
      Re: Intendevo
      - Scritto da: Alfredo Rainaldi
      Per fumo fa male intendevo la stretta
      correlazione tra fumo e cancro ai polmoni. Questa
      correlazione è stata negata per anni ed
      anni.

      Ci sono pubblicità di sigarette in cui veniva
      raccomandato di fumare perché faceva bene ai
      polmoni, alle infezioni delle vie respiratorie e
      via
      dicendo.

      Le aziende produttrici di sigarette nascondevano
      la documentazione in loro possesso e sono state
      per questo
      condannate.

      Cosa intendo? Semplicemente che la ricerca
      scientifica è appunto ricerca e che nel 2080
      sapremmo cose che ora non
      sappiamo.

      Quindi che nel 2014 non ci siano prove
      scientifiche che le radiazioni WiFi facciano male
      non vuol dire che non fanno
      male.

      Perché è accaduto in tantissimi casi di scoprire
      che qualcosa faceva male in seguito, quando era
      troppo tardi per la maggior parte delle persone.
      Anche perché in questi casi, accade che quelle
      persono sono lasciate semplicemente morire, visto
      che la ricerca sulle cure non conviene, visto che
      tagliate le gambe alla causa, semplicemente i
      malati per quella causa diminuiranno in maniera
      esponenziale.

      Allora, capisco che è facile prendere in giro
      l'assessore e pure a me viene da ridere, capisco
      che è facile prendere in giro chi si beve ogni
      sciocchezza letta su Internet, ma la sicumera non
      è caratteristica solo di una parte, ma un pò
      diffusa.Ok riguardo il discorso sicumena, però quando si vanno a vedere i polmoni di un fumatore (possibilmente da morto), un pochino si intuisce che proprio bene non faccia, oggi come 2 secoli fa.Riguardo il wi-fi è vero che è una tecnologia abbastanza giovana, ma il cellulare lo abbiamo da 20 anni ormai, sono aumentati i casi di tumore (sempre che si riesca a determinare che non ci siano altre correlazioni)?
    • 2014 scrive:
      Re: Intendevo
      - Scritto da: Alfredo Rainaldi
      Per fumo fa male intendevo la stretta
      correlazione tra fumo e cancro ai polmoni. Questa
      correlazione è stata negata per anni ed
      anni.

      Ci sono pubblicità di sigarette in cui veniva
      raccomandato di fumare perché faceva bene ai
      polmoni, alle infezioni delle vie respiratorie e
      via
      dicendo.

      Le aziende produttrici di sigarette nascondevano
      la documentazione in loro possesso e sono state
      per questo
      condannate.

      Cosa intendo? Semplicemente che la ricerca
      scientifica è appunto ricerca e che nel 2080
      sapremmo cose che ora non
      sappiamo.

      Quindi che nel 2014 non ci siano prove
      scientifiche che le radiazioni WiFi facciano male
      non vuol dire che non fanno
      male.
      Neppure esistono prove che babbo natale non esiste...
      • 2014 scrive:
        Re: Intendevo
        - Scritto da: 2014
        - Scritto da: Alfredo Rainaldi

        Per fumo fa male intendevo la stretta

        correlazione tra fumo e cancro ai polmoni.
        Questa

        correlazione è stata negata per anni ed

        anni.



        Ci sono pubblicità di sigarette in cui veniva

        raccomandato di fumare perché faceva bene ai

        polmoni, alle infezioni delle vie
        respiratorie
        e

        via

        dicendo.



        Le aziende produttrici di sigarette
        nascondevano

        la documentazione in loro possesso e sono
        state

        per questo

        condannate.



        Cosa intendo? Semplicemente che la ricerca

        scientifica è appunto ricerca e che nel 2080

        sapremmo cose che ora non

        sappiamo.



        Quindi che nel 2014 non ci siano prove

        scientifiche che le radiazioni WiFi facciano
        male

        non vuol dire che non fanno

        male.


        Neppure esistono prove che babbo natale non
        esiste...Fermate le rotative!Ho trovate le prove su internet:http://www.noradsanta.org/babbo natale esiste!!!
    • Leguleio scrive:
      Re: Intendevo

      Per fumo fa male intendevo la stretta
      correlazione tra fumo e cancro ai polmoni. Questa
      correlazione è stata negata per anni ed
      anni.È stata dimostrata fin dagli anni Trenta, da studi tedeschi (Franz Hermann Müller). A causa dei noti avvenimenti della Germania di allora, e della connivenza di molti medici con le teorie politiche del Reich, questi studi vennero riscoperti solo molto più tardi. E ovviamente confermata da studi successivi.
      Ci sono pubblicità di sigarette in cui veniva
      raccomandato di fumare perché faceva bene ai
      polmoni, alle infezioni delle vie respiratorie e
      via
      dicendo.Tolto che la pubblicità di sigarette in Italia è vietata dal lontano 1967, da quando in qua la pubblicità è un veicolo di divulgazione scientifica?Fino ad alcuni anni fa uno shampoo sosteneva di essere a base di provitamina V. Bene, di provitamine ne esistono diverse, ma la V non è mai stata scoperta da nessuno. :)Oggi questo shampoo si fa semplicemente chiamare Pro-V.
      Le aziende produttrici di sigarette nascondevano
      la documentazione in loro possesso e sono state
      per questo
      condannate.E va anche bene che siano state condannate, ma fu un processo molto americano ad operazioni di marketing spregiudicate e (credo) di informazioni reticenti fornite agli organi pubblici. Non fu un processo alla ricerca scientifica. Che, come detto, era giunta alla conclusione della nocività del fumo da molto prima che queste ricerche private fossero svolte. Se guardi il mondo basandoti su un solo processo mediatico ti sfugge il contesto in cui era avvenuto.
      Cosa intendo? Semplicemente che la ricerca
      scientifica è appunto ricerca e che nel 2080
      sapremmo cose che ora non
      sappiamo.Questo vale per tutto, tu ti focalizzi troppo sul rapporto di causa-effetto dei tumori.Prima che fosse scoperto, nessuno immaginava il pericolo di un tasso elevato di colesterolo nel sangue. La celiachia esisteva da molto prima che fosse compresa, ma la gente ignorava di essere malata, ignorava i pericoli connessi all'assunzione di glutine.Da un punto di vista politico, e anche per le piccole decisioni quotidiane, ci si muove con quello che si sa oggi, non con quello che si potrebbe scoprire nel 2080.
      • gdm scrive:
        Re: Intendevo
        - Scritto da: Leguleio

        Per fumo fa male intendevo la stretta

        correlazione tra fumo e cancro ai polmoni.
        Questa

        correlazione è stata negata per anni ed

        anni.

        È stata dimostrata fin dagli anni Trenta, da
        studi tedeschi (Franz Hermann Müller). A
        causa dei noti avvenimenti della Germania di
        allora, e della connivenza di molti medici con le
        teorie politiche del Reich, questi studi vennero
        riscoperti solo molto più tardi.

        E ovviamente confermata da studi successivi.



        Ci sono pubblicità di sigarette in cui veniva

        raccomandato di fumare perché faceva bene ai

        polmoni, alle infezioni delle vie
        respiratorie
        e

        via

        dicendo.

        Tolto che la pubblicità di sigarette in Italia è
        vietata dal lontano 1967, da quando in qua la
        pubblicità è un veicolo di divulgazione
        scientifica?
        Fino ad alcuni anni fa uno shampoo sosteneva di
        essere a base di provitamina V. Bene, di
        provitamine ne esistono diverse, ma la V non è
        mai stata scoperta da nessuno.
        :)
        Oggi questo shampoo si fa semplicemente chiamare
        Pro-V.




        Le aziende produttrici di sigarette
        nascondevano

        la documentazione in loro possesso e sono
        state

        per questo

        condannate.

        E va anche bene che siano state condannate, ma fu
        un processo molto americano ad operazioni di
        marketing spregiudicate e (credo) di informazioni
        reticenti fornite agli organi pubblici. Non fu un
        processo alla ricerca scientifica. Che, come
        detto, era giunta alla conclusione della nocività
        del fumo da molto prima che queste ricerche
        private fossero svolte.

        Se guardi il mondo basandoti su un solo processo
        mediatico ti sfugge il contesto in cui era
        avvenuto.



        Cosa intendo? Semplicemente che la ricerca

        scientifica è appunto ricerca e che nel 2080

        sapremmo cose che ora non

        sappiamo.

        Questo vale per tutto, tu ti focalizzi troppo sul
        rapporto di causa-effetto dei
        tumori.
        Prima che fosse scoperto, nessuno immaginava il
        pericolo di un tasso elevato di colesterolo nel
        sangue. La celiachia esisteva da molto prima che
        fosse compresa, ma la gente ignorava di essere
        malata, ignorava i pericoli connessi
        all'assunzione di
        glutine.

        Da un punto di vista politico, e anche per le
        piccole decisioni quotidiane, ci si muove con
        quello che si sa oggi, non con quello che si
        potrebbe scoprire nel
        2080.
    • anverone99 scrive:
      Re: Intendevo
      post nel posto sbagliato :$-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 febbraio 2014 03.07-----------------------------------------------------------
  • Mimmus scrive:
    Col cavo no?
    Wired ora e sempre! Anche a casa.
    • Sei sicuro scrive:
      Re: Col cavo no?
      Uno dei paper (scusa ma chi c'ha voglia di leggersi una review con 100 ref o una dissertazione di tesi? metti link piu decenti la prossima volta!)"For each sperm sample, one of the dishes (fraction B) was in-cubated at room temperature under a laptop computer [...] connected to the internet wirelessly [...]" (questo e' l'articolo http://www.alerte.ch/images/stories/documents/etudes/wififertilite.pdf)D'altro canto tutti noi abbiamo spermatozoi incubati in vitro (e al di fuori del nostro corpo...)Per la cronaca: "There were no differences in the percentage of viablesperm between the test and control groups" che comunque solleva un attimo lo spirito.Leggendo le conclusioni, i danni ci sono, ma sono tutte cose di cui si sapeva gia' da tempo, in qualche modo, per esempio "This effect is similar to that observed by De Iuliis and co-workers"Anche: "at present we do not know whether this effect isinduced by all laptop computers connected by Wi-Fi tothe internet or what use conditions heighten this effect"E' comunque noto che la temperatura sia un fattore in gioco per il cancro, ed e' per questo che un telefonino che ci riscaldi l'orecchio non e' una buona idea, mai, indipendentemente dalle radiazioni in gioco. Poi, se le radiazioni di cui parliamo sono em come quelle di apparecchiature elettroniche, allora il campo magnetico indotto all'interno delle cellule (per via della presenza di acqua) aumenta la temperatura e puo' causare danni. Ma anche questo e' un fenomeno risaputo, per esempio basta usare auricolari invece che direttamente appoggiare il telefono all'orecchio per riuscire a limitare i danni, oppure appoggiare il laptop non sulle gambe ma su un tavolo (che oltretutto fa bene per la schiena e la postura).Premesso che il wifi e' potenzialmente piu' insicuro di una connessione cablata, perche' hackerabile, tutto questo allarmismo mi sa tanto di scenza da baraccone!P.S. hai una radiosveglia? divertiti con quella!
      • cefalo11 scrive:
        Re: Col cavo no?
        - Scritto da: Sei sicuro
        Uno dei paper (scusa ma chi c'ha voglia di
        leggersi una review con 100 ref o una
        dissertazione di tesi? metti link piu decenti la
        prossima
        volta!)
        "For each sperm sample, one of the dishes
        (fraction B) was
        in-
        cubated at room temperature under a laptop
        computer [...] connected to the internet
        wirelessly [...]" (questo e' l'articolo
        http://www.alerte.ch/images/stories/documents/etud
        D'altro canto tutti noi abbiamo spermatozoi
        incubati in vitro (e al di fuori del nostro
        corpo...)
        Per la cronaca: "There were no differences in
        the percentage of
        viable
        sperm between the test and control groups" che
        comunque solleva un attimo lo
        spirito.
        Leggendo le conclusioni, i danni ci sono, ma sono
        tutte cose di cui si sapeva gia' da tempo, in
        qualche modo, per esempio "This effect is similar
        to that observed by De Iuliis and
        co-workers"
        Anche: "at present we do not know whether this
        effect
        is
        induced by all laptop computers connected by
        Wi-Fi
        to
        the internet or what use conditions heighten this
        effect"
        E' comunque noto che la temperatura sia un
        fattore in gioco per il cancro, ed e' per questo
        che un telefonino che ci riscaldi l'orecchio non
        e' una buona idea, mai, indipendentemente dalle
        radiazioni in gioco. Poi, se le radiazioni di cui
        parliamo sono em come quelle di apparecchiature
        elettroniche, allora il campo magnetico indotto
        all'interno delle cellule (per via della presenza
        di acqua) aumenta la temperatura e puo' causare
        danni. Ma anche questo e' un fenomeno risaputo,
        per esempio basta usare auricolari invece che
        direttamente appoggiare il telefono all'orecchio
        per riuscire a limitare i danni, oppure
        appoggiare il laptop non sulle gambe ma su un
        tavolo (che oltretutto fa bene per la schiena e
        la
        postura).
        Premesso che il wifi e' potenzialmente piu'
        insicuro di una connessione cablata, perche'
        hackerabile, tutto questo allarmismo mi sa tanto
        di scenza da
        baraccone!
        P.S. hai una radiosveglia? divertiti con quella!In effetti devi avere dei seri problemi di comprensione anche di quello che scrivi ...hai ammesso che che queste connessioni danno problemi e sono antiscientifici quelli che staccano la linea per difendersi da questi danni ? L'importante è fregiarsi del titolo scientifico e poi distruggerlo con queste risposte .Auguri e un corso di logica di base vi servirebbe immediatamente .
        • Izio01 scrive:
          Re: Col cavo no?
          - Scritto da: cefalo11

          In effetti devi avere dei seri problemi di
          comprensione anche di quello che scrivi ...hai
          ammesso che che queste connessioni danno problemi
          e sono antiscientifici quelli che staccano la
          linea per difendersi da questi danni ?
          L'importante è fregiarsi del titolo scientifico e
          poi distruggerlo con queste risposte .Auguri e un
          corso di logica di base vi servirebbe
          immediatamente.Siete senza speranza (rotfl)
  • vrioexo scrive:
    Il Wi-Fi è innocuo!
    E diciamolo una volta per tutte qui, ora e per sempre: il Wi-Fi è innocuo!Inchiesta sul Wi-Fi - Report Rai 3https://www.youtube.com/watch?v=m09rcqOdWjchttps://www.youtube.com/watch?v=_PkGM_8siLwhttps://www.youtube.com/watch?v=2jRys2F1qDcCellulari, il ricercatore Marinelli (Istituto di Genetica Molecolare del CNR di Bologna): ''Danni per la salute. Usarli per emergenza'' e propone la scritta sui telefoni: ''Nuoce gravemente alla salute'' (ilfattoquotidiano, 2013):http://tinyurl.com/ls5oxl9 e sempre Marinelli, nell'intervista:''...il WI-FI ha una emissione molto minore del telefonino, tuttavia si tratta di radiofrequenze che irradiano in modo continuativo per lungo periodo...'' ...a buon intenditore...Ma continuiamo:The Genotoxicity of Cell Phone & WiFi EMF Radiation:http://tinyurl.com/ljqv5eoWiFi & Cell Phone Microwave Radiation Dangers - References - PDF:http://tinyurl.com/lwo4yfbQui nello specifico un ''paio'' di pubblicazioni. Il tutto, purtroppo, scientificamente ''poco'' documentato (pazienza, tocca accontentarsi...): DNA damage in molt-4 t-lymphoblastoid cells exposed to cellular telephone radiofrequency fields in vitro (1997) - PDF:http://tinyurl.com/7u4o8kdIn vitro effects of low-level, low-frequency electromagnetic fields on DNA damage in human leucocytes by comet assay (1999) - PDF:http://tinyurl.com/lmjxhysThe effect of electromagnetic fields onoxidative DNA damage (2002) - PDF:http://tinyurl.com/mghkdd7Investigation upon the radiofrequency radiation impact in the biological tissues (2006)http://tinyurl.com/mb5ppf5Electromagnetic fields and DNA damage (2008) - PDF:http://tinyurl.com/kx52fcmEffects of Electromagnetic Fields on Cellular Responses to Agents Causing Oxidative Stress and DNA Damage (2009) - PDF:http://tinyurl.com/nyllq5bWi-Fi electromagnetic fields exert gender related alterations on EEG (2010) - PDF:http://tinyurl.com/kkxy6hcEffects of Wi-Fi signals on the p300 component of event-related potentials during an auditory hayling task - Journal of Integrative Neuroscience, Vol. 10, No. 2 (2011) - PDF:http://tinyurl.com/m2fw3bnUse of laptop computers connected to internet through Wi-Fi decreases human sperm motility and increases sperm DNA fragmentation (2011) - PDF:http://tinyurl.com/nxfw85p...tutti luddisti! mi sembra più che evidente. Luddisti anche quelli dell'International Agency for Research on Cancer (IARC/OMS) che nel 2011 hanno classificato le radiofrequenze in questione quale potenziale cancerogeno di classe 2B :http://safe.uniud.it/look.asp?ID=708ovvero: '' sospetti cancerogeni per l'uomo , sulla base di evidenza limitata nell'uomo e evidenza non del tutto sufficiente negli animali da esperimento oppure di evidenza sufficiente negli animali ed evidenza inadeguata nell'uomo''.Semplificando quanto scritto sopra: potrebbe esservi qualche rischio derivato dall'uso continuo di queste tecnologie (cellulari & Wi-Fi), specie sul lungo periodo, e quindi sulla base del principio di precauzione vanno adottate tutte le misure possibili per ridurre il più possibile questo tipo di esposizione elettromagnetica. Si sta adottando in Italia questo ''principio di precauzione''? No. The WHO/IARC classifies radiofrequency electromagnetic fields as possibly carcinogenic to humans (2011) - PDF: http://tinyurl.com/mwc5na4...tuttavia, a scanso di equivoci, è meglio ripeterlo non una ma due volte: il Wi-Fi è 'innocuo'! e questi tizi qui sopra - pur potendo vantare tutti i dottorati e tutte le relative specializzazioni di questo e dell'altro mondo - alla fine non sono altro che dei luddisti sabotatori infiltratesi oramai ad ogni livello: Centri di Ricerca, Laboratori, Università, Ospedali; e, a dirla tutta, proprio non si capisce con quali competenze parlino questi signori di certi argomenti, visto che ci sono ''fior'' di studi finanziati dalle multinazionali del settore che affermano l'esatto contrario: ovvero che il Wi-Fi è 'innocuo'!
    • 2014 scrive:
      Re: Il Wi-Fi è innocuo!
      - Scritto da: vrioexo
      E diciamolo una volta per tutte qui, ora e per
      sempre: il Wi-Fi è
      innocuo!
      E quest'elenco di roba raccatta su interDet cosa dovrebbe dimostrare, che non sai verificare le fonti?
      • vrioexo scrive:
        Re: Il Wi-Fi è innocuo!
        - Scritto da: 2014
        - Scritto da: vrioexo

        E diciamolo una volta per tutte qui, ora e
        per

        sempre: il Wi-Fi è

        innocuo!


        E quest'elenco di roba raccatta su interDet cosa
        dovrebbe dimostrare, che non sai verificare le
        fonti?Wow! Complimenti! Tu sì che sai come argomentare le tue idee! Si vede che sei uno in gamba, uno che ha studiato! Adesso mi hai proprio convinto: il Wi-Fi è innocuo! Grazie.
        • 2014 scrive:
          Re: Il Wi-Fi è innocuo!
          - Scritto da: vrioexo
          - Scritto da: 2014

          - Scritto da: vrioexo


          E diciamolo una volta per tutte qui, ora e

          per


          sempre: il Wi-Fi è


          innocuo!




          E quest'elenco di roba raccatta su interDet cosa

          dovrebbe dimostrare, che non sai verificare le

          fonti?

          Wow! Complimenti! Tu sì che sai come argomentare
          le tue idee! Si vede che sei uno in gamba, uno
          che ha studiato!Basta saper leggere, nulla di più...
          Adesso mi hai proprio convinto:
          il Wi-Fi è innocuo!
          Grazie.Prego :D
    • CarbonCopy scrive:
      Re: Il Wi-Fi è innocuo!
      - Scritto da: vrioexo
      E diciamolo una volta per tutte qui, ora e per
      sempre: il Wi-Fi è
      innocuo![CUT]Vado a memoria: tra i cangerogeni di classe 2B ci sono anche il caffé e i sottoaceti.La lunga di lista di link non serve a molto, se non si leggono (capiscono) i contenuti linkati.CC
      • vrioexo scrive:
        Re: Il Wi-Fi è innocuo!

        - Scritto da: vrioexo

        E diciamolo una volta per tutte qui, ora e per

        sempre: il Wi-Fi è

        innocuo!- Scritto da: CarbonCopy
        [CUT]

        Vado a memoria: tra i cangerogeni di classe 2B ci
        sono anche il caffé e i sottoaceti.Sì, esatto: è un'ottima osservazione :), in effetti...però, ti vorrei far notare due piccole (grandi) differenze...1) Il caffè è qualcosa di conosciuto ed utilizzato massivamente da molto, ma molto più di 10/20 anni! Quindi - statisticamente parlando - pur essendo nella classe 2B è decisamente meno a rischio dei campi elettromagnetici su cui invece, per ovvi motivi, non si possono avere questi risconti. Ecco perché parlavo di ''principio di precauzione''. Inoltre il caffè puoi scegliere se berlo o meno, invece è difficile sfuggire ai campi elettromagnetici (antenne/ripetitori/cellulari/wi-fi)2) L'IARC/OMS non poteva non mettere i campi elettromagnetici in una di queste classi (viste le evidenze scientifiche) ma non poteva neppure metterli in una classe superiore rispetto alla 2B perché questo - probabilmente - avrebbe di fatto reso illegale l'uso dei cellulari/Wi-Fi! impensabile...- Scritto da: CarbonCopy
        La lunga di lista di link non serve a molto, se
        non si leggono (capiscono) i contenuti linkati.
        CCMi dispiace, ma non è colpa mia: qui sul thread più di uno ha chiesto (giustamente): ''...e dove sono le prove scientifiche che il Wi-fi è dannoso?'' ...ed io proprio quelle prove ho postato, indicando i link per ogni singola pubblicazione scientifica! Se poi per qualcuno è un problema leggere pubblicazioni di medicina in lingua inglese (oppure non ha voglia di farlo), purtroppo non ci posso fare nulla...anche volendo non si trovano in italiano (persino i ricercatori italiani pubblicano in inglese). Ma a parte questo, personalmente reputo gli studi che ho linkato estremamente chiari e dettagliati: ottimi per farsi un'idea di come realmente stanno le cose riguardo il discorso campi elettromagnetici/salute.
        • 2014 scrive:
          Re: Il Wi-Fi è innocuo!
          - Scritto da: vrioexo

          - Scritto da: vrioexo


          E diciamolo una volta per tutte qui, ora e per


          sempre: il Wi-Fi è


          innocuo!

          - Scritto da: CarbonCopy

          [CUT]



          Vado a memoria: tra i cangerogeni di classe 2B
          ci

          sono anche il caffé e i sottoaceti.

          Sì, esatto: è un'ottima osservazione :), in
          effetti...però, ti vorrei far notare due piccole
          (grandi)
          differenze...

          1) Il caffè è qualcosa di conosciuto ed
          utilizzato massivamente da molto, ma molto più di
          10/20 anni! Quindi - statisticamente parlando -
          pur essendo nella classe 2B è decisamente meno a
          rischio dei campi elettromagnetici su cui invece,
          per ovvi motivi, non si possono avere questi
          risconti.P.S. se guardi verso l'alto scopri che stai vivendo sotto un enorme generatore di campi elettromagnetici, se vuoi spegnere il sole...
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: 2014
            P.S. se guardi verso l'alto scopri che stai
            vivendo sotto un enorme generatore di campi
            elettromagnetici, se vuoi spegnere il sole...Un conto sono i campi elettromagnetici naturali, un conto quelli artificiali (antenne/ripetitori/cellulari/Wi-Fi), che spesso sono persistenti 24h/24h (irradiazione continua) e che si sommano da svariate fonti (ad es. interne ed esterne all'abitazione). Si tratta di irradiazioni multiple che sommate assieme (ma anche singolarmente) sono ben al di sopra dei valori di esposizione ai campi elettromagnetici naturali: a dirla tutta non sono neppure lontanamente comparabili. Il corpo umano è stato progettato per resistere e tollerare i campi magnetici naturali, tollera decisamente meno i campi elettromagnetici artificiali, specie se provenienti da più fonti contemporaneamente.Un esempio banale: se ad una persona giovane ed in salute gli metti sulle spalle 1kg (campi elettromagnetici naturali) per 12 ore, magari non è contento di andarsene in giro con quel peso sul groppone ma è solo una scocciatura, il fisico non subisce danni. Se a quella stessa persona gli metti sulle spalle 100kg (campi elettromagnetici artificiali provenienti da fonti multiple) per 12 ore, dopo si ritroverà sicuramente con dei problemi fisici che possono però variare in rapporto alla robustezza del fisico stesso. Ed è quello che avviene con il DNA: c'è chi ha una tolleranza maggiore alle onde elettromagnetiche e chi meno, ma tutti hanno una soglia: questo è il vero problema; noi non sappiamo qual'è la soglia di tolleranza: perché? Perché può variare in rapporto ad innumerevoli fattori: età, sesso, corredo genetico, tipo di esposizione elettromagnetica (singola o multipla), intensità (esposizione o sovraesposizione) e modalità dell'esposizione (continua 24h/24h o parziale).Il principio di cautela è d'obbligo in questi casi, in particolare per i bambini che hanno un cranio molto più sottile (e quindi più permeabile alle radiazioni) rispetto a quello di un adulto: e cosa facciamo qui in Italia? ai bambini di quattro anni diamo il cellulare e poi mettiamo il Wi-Fi nelle scuole?
          • 2014 scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: 2014

            P.S. se guardi verso l'alto scopri che stai

            vivendo sotto un enorme generatore di campi

            elettromagnetici, se vuoi spegnere il sole...

            Un conto sono i campi elettromagnetici naturali,
            un conto quelli artificiali
            (antenne/ripetitori/cellulari/Wi-Fi), che spesso
            sono persistenti 24h/24h (irradiazione continua)
            e che si sommano da svariate fonti (ad es.
            interne ed esterne all'abitazione). Si tratta di
            irradiazioni multiple che sommate assieme (ma
            anche singolarmente) sono ben al di sopra dei
            valori di esposizione ai campi elettromagnetici
            naturali: a dirla tutta non sono neppure
            lontanamente comparabili.


            Il corpo umano è stato progettato per resistere e
            tollerare i campi magnetici naturali, tollera
            decisamente meno i campi elettromagnetici
            artificiali, specie se provenienti da più fonti
            contemporaneamente.
            Quindi se ad agosto mi piazzo al sole in spiaggia dalle 8 alle 20 con la pelle bianca, il giorno dopo non ho nessun effetto?Corro subito a prenotare le vacanze :D
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: 2014
            Quindi se ad agosto mi piazzo al sole in spiaggia
            dalle 8 alle 20 con la pelle bianca, il giorno
            dopo non ho nessun effetto?
            Corro subito a prenotare le vacanze :DBravo, ma perché aspettare? Parti subito che è meglio! ;) E ricordati di coprirti le parti sensibili con il notebook ed il cellulare accesi e con il Wi-Fi attivo!
          • 2014 scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: 2014

            Quindi se ad agosto mi piazzo al sole in
            spiaggia

            dalle 8 alle 20 con la pelle bianca, il giorno

            dopo non ho nessun effetto?

            Corro subito a prenotare le vacanze :D

            Bravo, ma perché aspettare? Parti subito che è
            meglio! ;) E ricordati di coprirti le parti
            sensibili con il notebook ed il cellulare accesi
            e con il Wi-Fi
            attivo!Proteggono meglio della crema solare?
          • 2014 scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: 2014

            Quindi se ad agosto mi piazzo al sole in
            spiaggia

            dalle 8 alle 20 con la pelle bianca, il giorno

            dopo non ho nessun effetto?

            Corro subito a prenotare le vacanze :D

            Bravo, ma perché aspettare? Parti subito che è
            meglio! ;) E ricordati di coprirti le parti
            sensibili con il notebook ed il cellulare accesi
            e con il Wi-Fi
            attivo!Emettono sicuramente MENO energia del sole
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: 2014
            Emettono sicuramente MENO energia del solePerfetto....a questo punto, ricordati di portarti un caricabatteria solare per i gadget, visto che c'è questa inaudita potenza solare a tua disposizione! :)PS Ma davvero il Sole è così potente da danneggiare il DNA degli spermatozoi in sole 4 ore di esposizione come si verifica utilizzando il Wi-Fi?
          • MacGeek scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            PS
            <b
            Ma davvero il Sole è così potente da
            danneggiare il DNA degli spermatozoi in sole 4
            ore di esposizione come si verifica utilizzando
            il Wi-Fi?
            </b
            Ciccio, da dove le tiri fuori queste stupidaggini? Linka, linka. Ma solo studi peer-reviewed di giornali seri.Tanto, per tua cultura personale, il sole è un cancerogeno di classe 1 (verificato per l'uomo) per la IARC. Il wifi, ovviamente no.
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!

            - Scritto da: vrioexo

            PS

            Ma davvero il Sole è così potente

            da danneggiare il DNA degli spermatozoi in sole

            4 ore di esposizione come si verifica

            utilizzandoil Wi-Fi?- Scritto da: MacGeek
            Ciccio, da dove le tiri fuori queste
            stupidaggini? Linka, linka. Ma solo studi
            peer-reviewed di giornali seri.

            Tanto, per tua cultura personale, il sole è un
            cancerogeno di classe 1 (verificato per l'uomo)
            per la IARC. Il wifi, ovviamente
            no.Linka? Linka? solo per questo non dovrei risponderti: queste 'stupidaggini' le tiro fuori dai link che ho già postato ad inizio thread; link che tu, ovviamente, non hai aperto né visionato neppure nell'intestazione...tanto a che serve leggere i post degli altri prima di rispondere? La netiquette è un optional, vero?Use of laptop computers connected to internet through Wi-Fi decreases human sperm motility and increases sperm DNA fragmentation (2011) - PDF:http://tinyurl.com/nxfw85pE se ancora non l'hai capito, lo ripeto: il discorso non verte ''semplicisticamente'' sul cancro ma sulle mutazioni genetiche che i campi elettromagnetici generati dal Cellulare e dal Wi-Fi provocano: Ci vogliono solo 4 ore (capito, Ciccio? quattro ore) per ritrovarsi con danni genetici ai gioielli di famiglia. Cosa devo fare a questo punto? un disegnino? non mi sembra il caso, visto l'argomento...
          • MacGeek scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            Linka? Linka? solo per questo non dovrei
            risponderti: queste 'stupidaggini' le tiro fuori
            dai link che ho già postato ad inizio thread;
            link che tu, ovviamente, non hai aperto né
            visionato neppure nell'intestazioneHo smesso di leggere quando hai linkato "Report" Uahahaha!!!
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: MacGeek
            Ho smesso di leggere quando hai linkato Report
            Uahahaha!!!Il link di Report è uno speciale della BBC sul Wi-Fi ma tradotto in italiano. Libero di vederlo o di non vederlo. :)
          • 2014 scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: 2014

            Emettono sicuramente MENO energia del sole

            Perfetto....a questo punto, ricordati di portarti
            un caricabatteria solare per i gadget, visto che
            c'è questa inaudita potenza solare a tua
            disposizione!
            :)

            PS
            <b
            Ma davvero il Sole è così potente da
            danneggiare il DNA degli spermatozoi in sole 4
            ore di esposizione come si verifica utilizzando
            il Wi-Fi?
            </b
            questo è quello che ti arriva in spiaggia:http://en.wikipedia.org/wiki/Solar_irradiationcomparalo con i Milliwatt di un router wifi...
          • MacGeek scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: 2014
            - Scritto da: vrioexo

            - Scritto da: 2014


            Emettono sicuramente MENO energia del
            sole



            Perfetto....a questo punto, ricordati di
            portarti

            un caricabatteria solare per i gadget, visto
            che

            c'è questa inaudita potenza solare a tua

            disposizione!

            :)



            PS

            <b
            Ma davvero il Sole è così
            potente
            da

            danneggiare il DNA degli spermatozoi in sole
            4

            ore di esposizione come si verifica
            utilizzando

            il Wi-Fi?

            </b

            questo è quello che ti arriva in spiaggia:
            http://en.wikipedia.org/wiki/Solar_irradiation
            comparalo con i Milliwatt di un router wifi...A parte lo spettro complessivamente molto più energetico del sole, noterei anche una cosa te ne arrivano 1000W/m2, considerando l'uomo 1,5 m2, sono 1500W. Il router, ora non trovo, ma stiamo a livelli di milliW di emissione ALLA SORGENTE.Di questa quanta te ne arriva addosso??? Siamo MOLTI MOLTI ordini di grandezza sotto il sole, con spettri ORDINI di grandezza meno energetici del sole. Insomma stiamo parlando di caz...
          • 2014 scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: 2014

            - Scritto da: vrioexo


            - Scritto da: 2014



            Emettono sicuramente MENO energia
            del

            sole





            Perfetto....a questo punto, ricordati di

            portarti


            un caricabatteria solare per i gadget,
            visto

            che


            c'è questa inaudita potenza solare a tua


            disposizione!


            :)





            PS


            <b
            Ma davvero il Sole è così

            potente

            da


            danneggiare il DNA degli spermatozoi in
            sole

            4


            ore di esposizione come si verifica

            utilizzando


            il Wi-Fi?


            </b


            questo è quello che ti arriva in spiaggia:


            http://en.wikipedia.org/wiki/Solar_irradiation

            comparalo con i Milliwatt di un router
            wifi...

            A parte lo spettro complessivamente molto più
            energetico del sole, noterei anche una cosa te
            ne arrivano 1000W/m2, considerando l'uomo 1,5 m2,
            sono 1500W.


            Il router, ora non trovo, ma stiamo a livelli di
            milliW di emissione ALLA
            SORGENTE.
            Di questa quanta te ne arriva addosso??? Siamo
            MOLTI MOLTI ordini di grandezza sotto il sole,
            con spettri ORDINI di grandezza meno energetici
            del sole.

            Insomma stiamo parlando di caz...Già, ma noi sappiamo leggere i numeri ;) l'uomo col cappello di stagnola no... :D
          • Izio01 scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: 2014

            Emettono sicuramente MENO energia del sole

            Perfetto....a questo punto, ricordati di portarti
            un caricabatteria solare per i gadget, visto che
            c'è questa inaudita potenza solare a tua
            disposizione!
            :)
            Ah, tu invece ricarichi il telefono col Wifi, immagino! :)
            PS
            <b
            Ma davvero il Sole è così potente da
            danneggiare il DNA degli spermatozoi in sole 4
            ore di esposizione come si verifica utilizzando
            il Wi-Fi?
            </b
          • MacGeek scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            Un conto sono i campi elettromagnetici naturali,
            un conto quelli artificialiBoiata intergalattica. Dimmi, come distingue il nostro organismo l'una dalle altre?Le differenze di effetti biologici la da l'ENERGIA della radiazione, e più sono ad alta frequenza, più sono energetiche. Quelle di router wifi e cellulari sono microonde. E se vedi, stanno molto più sotto alle banalissime radiazioni della luce visibile, per dire.Quindi, magari, prima di prendertela con il router wifi, prenditela con il sole.[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/6/63/EM_Spectrum_Properties_it.svg[/img]
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: vrioexo


            Un conto sono i campi elettromagnetici
            naturali,

            un conto quelli artificiali

            Boiata intergalattica. Dimmi, come distingue il
            nostro organismo l'una dalle altre?Ti sei perso alcuni pezzi del mio precedente intervento, strano, eh? oppure no?
            - Scritto da: vrioexoUn conto sono i campi elettromagnetici naturali, un conto quelli artificiali (antenne/ripetitori/cellulari/Wi-Fi), che spesso sono persistenti 24h/24h (irradiazione continua) e che si sommano da svariate fonti (ad es. interne ed esterne all'abitazione). Si tratta di irradiazioni multiple che sommate assieme (ma anche singolarmente) sono ben al di sopra dei valori di esposizione ai campi elettromagnetici naturali : a dirla tutta non sono neppure lontanamente comparabili.
          • krane scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: MacGeek

            - Scritto da: vrioexo




            Un conto sono i campi elettromagnetici

            naturali,


            un conto quelli artificiali



            Boiata intergalattica. Dimmi, come distingue il

            nostro organismo l'una dalle altre?


            Ti sei perso alcuni pezzi del mio precedente
            intervento, strano, eh? oppure
            no?


            - Scritto da: vrioexo
            Un conto sono i campi elettromagnetici naturali,
            un conto quelli artificiali
            (antenne/ripetitori/cellulari/Wi-Fi), che spesso
            sono persistenti 24h/24h (irradiazione continua)
            e che si sommano da svariate fonti (ad es.
            interne ed esterne all'abitazione). <b
            Si tratta
            di irradiazioni multiple che sommate assieme (ma
            anche singolarmente) sono ben al di sopra dei
            valori di esposizione ai campi elettromagnetici
            naturali </b
            : a dirla tutta non sono neppure
            lontanamente comparabili.Ma ce' qualche strumento di misura che possa consentire di misurare quanta irradiazione abbiamo in casa ?
          • MacGeek scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: krane
            Ma ce' qualche strumento di misura che possa
            consentire di misurare quanta irradiazione
            abbiamo in casa
            ?Qualche analizzatore di spettro a banda larga. Ma è roba costosa. Inoltre misurare frequenze lunghe (es. quelle radio) è complicato, ci sono differenze tra campo vicino/lontano, polarizzazioni. Non sono molto esperto della cosa. Comunque, no. Non credo che puoi fare in modo economico volendo discernere le frequenze del router /cellulare dalle altre.
          • krane scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: krane

            Ma ce' qualche strumento di misura che possa

            consentire di misurare quanta irradiazione

            abbiamo in casa

            ?

            Qualche analizzatore di spettro a banda larga. Ma
            è roba costosa. Inoltre misurare frequenze lunghe
            (es. quelle radio) è complicato, ci sono
            differenze tra campo vicino/lontano,
            polarizzazioni. Non sono molto esperto della
            cosa. Comunque, no. Non credo che puoi fare in
            modo economico volendo discernere le frequenze
            del router /cellulare dalle altre.Grazie
          • MacGeek scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: MacGeek

            - Scritto da: vrioexo




            Un conto sono i campi elettromagnetici

            naturali,


            un conto quelli artificiali



            Boiata intergalattica. Dimmi, come distingue il

            nostro organismo l'una dalle altre?


            Ti sei perso alcuni pezzi del mio precedente
            intervento, strano, eh? oppure
            no?


            - Scritto da: vrioexo
            Un conto sono i campi elettromagnetici naturali,
            un conto quelli artificiali
            (antenne/ripetitori/cellulari/Wi-Fi), che spesso
            sono persistenti 24h/24h (irradiazione continua)
            e che si sommano da svariate fonti (ad es.
            interne ed esterne all'abitazione). <b
            Si tratta
            di irradiazioni multiple che sommate assieme (ma
            anche singolarmente) sono ben al di sopra dei
            valori di esposizione ai campi elettromagnetici
            naturali </b
            : a dirla tutta non sono neppure
            lontanamente
            comparabili.E quindi? Pensi che il sole emetta solo alla frequenza del visibile? Non è ovviamente così, ha uno spettro amplissimo, anzi può arrivare anche un po' di roba ionizzante (quella sì dannosa, per quello è considerato cancerogeno).[img]http://www.ecse.rpi.edu/~schubert/Light-Emitting-Diodes-dot-org/chap18/F18-01%20Solar%20spectrum.jpg[/img]
          • Izio01 scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: vrioexo


            Un conto sono i campi elettromagnetici
            naturali,

            un conto quelli artificiali

            Boiata intergalattica. Dimmi, come distingue il
            nostro organismo l'una dalle
            altre?

            Le differenze di effetti biologici la da
            l'ENERGIA della radiazione, e più sono ad alta
            frequenza, più sono energetiche. Quelle di router
            wifi e cellulari sono microonde. E se vedi,
            stanno molto più sotto alle banalissime
            radiazioni della luce visibile, per dire.Solo un piccolo appunto.Se non ricordo male, però, le onde più lunghe penetrano meglio la materia. E' per questo che le microonde vanno bene per cuocere un po' più in profondità della luce visibile.Comunque chi ha deciso che il WiFi fa male non lo convincerai mai. Basta un singolo articolo che parla d'altro (telefonini) tenuto a distanza quasi zero per convincerli che a un router WiFi, di potenza inferiore e tenuto a distanza superiore di due ordini di grandezza, si applichino le stesse considerazioni. Tutta la letteratura che va in senso contrario sarà "evidentemente" manipolata dalle grandi industrie.A pensaci, il telefonino è potenzialmente ben più dannoso del WiFi. Chissà se ci sono dati ufficiali riguardo alla proliferazione di tumori al cervello negli ultimi dieci anni, che hanno visto l'adozione di massa. Non è ironia o una domanda retorica, mi piacerebbe saperlo da qualcuno del campo.A cercare, qualcosa si trova, questo è ad esempio un sito governativo:http://canceraustralia.gov.au/affected-cancer/cancer-types/brain-cancer/brain-cancer-statisticsDal quale si evince che quattro anni fa i tumori al cervello erano circa l'1,4% di tutti i tumori. Certo, esposizione non significa tumore garantito immediato, ma ormai qualche tangibile effetto statistico si dovrebbe pur rilevare, se il rischio fosse così accentuato.
          • MacGeek scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: Izio01
            Solo un piccolo appunto.
            Se non ricordo male, però, le onde più lunghe
            penetrano meglio la materia. E' per questo che le
            microonde vanno bene per cuocere un po' più in
            profondità della luce
            visibile.Sulla penetrazione non saprei. I raggi x, molto più energetici del visibile, sono penetranti. Come i gamma (ancora più energetici). Anche con i gamma ti 'scotti', per chi li ha provati in quantità significative (dopo, però, muori perché spappolano tutto). I forni a microonde funzionano perché lavorano ad una frequenza che va in risonanza con le molecole dell'acqua, così sapevo.
            Comunque chi ha deciso che il WiFi fa male non lo
            convincerai mai. Basta un singolo articolo che
            parla d'altro (telefonini) tenuto a distanza
            quasi zero per convincerli che a un router WiFi,
            di potenza inferiore e tenuto a distanza
            superiore di due ordini di grandezza, si
            applichino le stesse considerazioni. Tutta la
            letteratura che va in senso contrario sarà
            "evidentemente" manipolata dalle grandi
            industrie.È un GOMBLOTTO!!!! :)Grullini in pectore.
            A pensaci, il telefonino è potenzialmente ben più
            dannoso del WiFi. Chissà se ci sono dati
            ufficiali riguardo alla proliferazione di tumori
            al cervello negli ultimi dieci anni, che hanno
            visto l'adozione di massa. Non è ironia o una
            domanda retorica, mi piacerebbe saperlo da
            qualcuno del campo.Come scritto più sotto, sono stati studiati per anni ed anni (da almeno 20) anche all'ENEA della Casaccia (ci sono stato un po' per un corso). Sì anche sul cervello. E 20 anni fa i cellulari erano molto più potenti di quelli di oggi. Nada, non hanno trovato niente. Sì, ci sono effetti biologici in alcuni casi, ma non fanno male.Anche il sole ti scalda, quello è un effetto biologico, ma non è che muori dopo. Anzi, di solito ti fa piacere.
            A cercare, qualcosa si trova, questo è ad esempio
            un sito
            governativo:
            http://canceraustralia.gov.au/affected-cancer/canc
            Dal quale si evince che quattro anni fa i tumori
            al cervello erano circa l'1,4% di tutti i tumori.
            Certo, esposizione non significa tumore garantito
            immediato, ma ormai qualche tangibile effetto
            statistico si dovrebbe pur rilevare, se il
            rischio fosse così
            accentuato.È difficile correlare una statistica puntuale ad una causa. Manca il nesso di casualità. Altrimenti fai come hanno fatto con l'ILVA: siccome hanno trovato qualche morto di tumore in più a Taranto rispetto alla campagna (per altro cosa NORMALISSIMA), allora deve essere colpa dell'ILVA. PERCHE'?!?!? Ci possono essere 3000 altre ragioni per quella discrepanza statistica e l'Ilva è solo UNA DELLE TANTE teoricamente possibili, certo non l'unica.Quindi è meglio fare esperimenti, sì sul vivo, ma controllati. I topini che si utilizzano sono tutti omozigoti (gemelli identici, in pratica) per evitare anche variabilità genetiche. Ci sono gruppi di controllo non esposti (ma trattati in identico modo), ecc. Così si fanno gli studi. E NON HANNO MAI TROVATO NIENTE IN 20 ANNI.
          • Nauseato scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            Stai parlando di rapporto 1:100 tra danni causati da radiazioni "naturali" e quelle "artificiali"...Ma ne sei proprio sicuro? Io so solo che il sole mi abbronza e se esagero mi scotta e mi può uccidere, ma il cellulare non mi ha mai abbronzato, e tanto meno il WiFi casalingo che è attivo 24/24 da veri anni!...Beh, è pur vero che fumo come uno anzi 2 o 3 turchi da circa 50 anni e fino ad ora (72 anni) continuo a fare le stesse cose di quando ho iniziato a fumare..., eppure è universalmente accettato ed accertato che il fumo nuoce alla salute! Ho alcuni amici che, se fumo (sigarilli) a 5 metri da loro anche all'aperto, cominciano a tossire, gli si arrossano gli occhi, hanno sensazioni di soffocamento e conati di vomito...Sono pertanto del parere che la sensibilità ai danni provocati da inquinanento elettromagnetico e da inquinamento (più o meno artificiale) di qualunque natura esso sia, si possa considerare estrememente variabile e soggettiva !
    • gnammolo scrive:
      Re: Il Wi-Fi è innocuo!
      pdf buttati lì presi alla caxxo in giro per il web , probabilmente taroccati e, esclusa la classificazione delle sostanze cancerogene dell'univeristà di udine, nulla proveniente da fonti autorevoliin pratica scie chimiche o poco più
      • vrioexo scrive:
        Re: Il Wi-Fi è innocuo!
        - Scritto da: gnammolo
        in pratica scie chimiche o poco piùSì, sì, come no: a giudicare dalla tua non-risposta così ben argomentata, mi sa che le scie chimiche ce le hai in testa...
        • gnammolo scrive:
          Re: Il Wi-Fi è innocuo!
          guarda che va a te l'onere della prova, per ora hai portato solo documenti di dubbia provenienza. Nulla che arrivi da science, nature, università con una buona reputazione (non serve il MIT ehhh, basta solo non sia l'univerisità dove ha preso la laurea il trota...)Sono disposto a cambiare idea, l'elettrosmog esiste ma va ricercato altrove, di certo non in una goccia in mezzo al mare come il wifi.
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: gnammolo
            guarda che va a te l'onere della prova, per ora
            hai portato solo documenti di dubbia provenienza.
            Nulla che arrivi da science, nature, università
            con una buona reputazione (non serve il MIT ehhh,
            basta solo non sia l'univerisità dove ha preso la
            laurea il trota...)Onere della prova? non devo provare proprio nulla: altri, e ben più qualificati, lo hanno fatto, al posto mio:Dr. Henry Lai - Research Professor in bioengineering University of Washington - Department of BioengineeringDr. N.P. Singh - Research Professor in bioengineering University of Washington - Department of BioengineeringJerry L. Phillips, Ph.D. - Director - Science/Health Science Learning Center - University of Colorado - Colorado Springs - Ph.D. Department of Chemistry - University of Colorado - Colorado SpringsTi sembra gente che ha preso la Laurea per corrispondenza?...e che 'guardacaso' sono gli Autori di uno degli Studi in PDF (com'è che li hai definiti? Taroccati?) che ho linkato:Electromagnetic fields and DNA damage (2008) - PDF: http://tinyurl.com/kx52fcm Nello studio è chiaramente scritto che: ''Exposure of laboratory animals in vivo and of cultured cells in vitro to various radiofrequency signals has produced changes in DNA'' ...ma già! dimenticavo, scusa...questi sono studi 'taroccati', quindi tu, essendo uno scienziato di fama mondiale, li hai scartati a-priori appena letti i nomi dei Relatori...- Scritto da: gnammolo
            Sono disposto a cambiare idea, l'elettrosmog
            esiste ma va ricercato altrove, di certo non in
            una goccia in mezzo al mare come il wifi....ma leggere con un poco più di attenzione quello che scrivo prima di commentare, no?-----e sempre Marinelli, nell'intervista:''...il WI-FI ha una emissione molto minore del telefonino, tuttavia si tratta di radiofrequenze che irradiano in modo continuativo per lungo periodo... ''...a buon intenditore...-----
          • tucumcari scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            e sempre Marinelli, nell'intervista:
            ''...il WI-FI ha una emissione molto minore del
            telefonino, tuttavia si tratta di radiofrequenze
            che irradiano <b
            in modo continuativo per lungo
            periodo... </b
            ''
            ...a buon intenditore...
            -----L'intenditore sa che anche il telefono irradia in modo "continuativo"?Parrebbe di no dalle parole!Siamo alle solite!Il telefono non irradia in modo continuativo si connette per pura magia! (rotfl)(rotfl)
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            L'intenditore sa che anche il telefono irradia in
            modo
            "continuativo"?
            Parrebbe di no dalle parole!
            Siamo alle solite!
            Il telefono non irradia in modo continuativo si
            connette per pura magia!
            (rotfl)(rotfl)Cavolo...! quindi quello che ha detto il Dr. Marinelli dell'Istituto di Genetica Molecolare del CNR di Bologna è una...panzana? Corri a dirglielo, su su vai! così magari fai ridere anche lui...PSA giudicare dalla qualità di questo tuo intervento non devi temere di essere irradiato dal telefonino o dal Wi-Fi: è evidente che è già successo.
          • 2014 scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: vrioexo


            e sempre Marinelli, nell'intervista:


            ''...il WI-FI ha una emissione molto minore

            del


            telefonino, tuttavia si tratta di

            radiofrequenze


            che irradiano <b
            in modo

            continuativo per

            lungo


            periodo... </b
            ''


            ...a buon intenditore...


            -----

            L'intenditore sa che anche il telefono irradia
            in

            modo

            "continuativo"?

            Parrebbe di no dalle parole!

            Siamo alle solite!

            Il telefono non irradia in modo continuativo si

            connette per pura magia!

            (rotfl)(rotfl)

            Cavolo...! quindi quello che ha detto il Dr.
            Marinelli dell'Istituto di Genetica Molecolare
            del CNR di Bologna è una...panzana? Corri a
            dirglielo, su su vai! così magari fai ridere
            anche
            lui...
            Sarà un allievo di Di Bella :D
          • gnammolo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            a me pare parli genericamente di emissioni radio e non specificamente wifi, descrive potenze in gioco superiori al watt/kg. In sostanza potenze quasi da microonde.
          • Izio01 scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo

            -----
            e sempre Marinelli, nell'intervista:
            ''...il WI-FI ha una emissione molto minore del
            telefonino, tuttavia si tratta di radiofrequenze
            che irradiano <b
            in modo continuativo per lungo
            periodo... </b
            ''
            ...a buon intenditore...
            -----A parte che ti si possono citare centinaia di studi che vanno in senso opposto ma TU decidi che quelli non valgono niente, quelli come te non capiranno MAI che anche pochi metri di distanza fanno una differenza abissale con qualcosa che tieni attaccato alla testa, per via della riduzione al quadrato della distanza. "A buon intenditor", così metti pure in bocca al tuo scienziato qualcosa che NON ha detto ("Il WiFi è pericoloso" non si legge da nessuna parte).Prova a inchiodare un ferro di cavallo alla porta, dicono che porti fortuna.
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!

            - Scritto da: vrioexo



            e sempre Marinelli, nell'intervista:

            ''...il WI-FI ha una emissione molto minore

            del telefonino, tuttavia si tratta di

            radiofrequenze che irradiano in modo

            continuativo per lungo

            periodo...''

            ...a buon intenditore...- Scritto da: Izio01
            A parte che ti si possono citare centinaia di
            studi che vanno in senso opposto ma TU decidi che
            quelli non valgono niente, quelli come te non
            capiranno MAI che anche pochi metri di distanza
            fanno una differenza abissale con qualcosa che
            tieni attaccato alla testa, per via della
            riduzione al quadrato della distanza. "A buon
            intenditor", così metti pure in bocca al tuo
            scienziato qualcosa che NON ha detto ("Il WiFi è
            pericoloso" non si legge da nessuna
            parte).
            Prova a inchiodare un ferro di cavallo alla
            porta, dicono che porti fortuna.Ho solo espresso la mia opinione, magari ben documentata per me e mal documentata per altri: siamo in democrazia no? :) Le indicazioni di lettura che ho dato non sono obbligatorie o vincolanti: le ho solo postate a titolo informativo. Se tu hai un'opinione diversa dalla mia, dov'è il problema? Ok. Se vuoi postarmi dei link con del materiale informativo o non vuoi farlo...va bene lo stesso. Sono contento comunque. :)Anzi, spero di sbagliarmi e che tu abbia ragione: che il Wi-Fi sia realmente innocuo (e sinceramente mi piacerebbe usarlo perché effettivamente è comodo). Personalmente ti dico - come direi ad un mio amico - non usarlo oppure limita l'esposizione, e questo vale anche per il cellulare. Gli studi indipendenti che ho linkato (dal 1997 al 2011) sono tutti concordi nell'indicare questo potenziale rischio genetico; non è un discorso paranoico ma di cautelarsi preventivamente su potenziali danni genetici che potrebbero esserci come potrebbero non esserci: nel dubbio vuoi rischiare? Io no.L'unica cosa che gradirei è che si evitasse di usare le solite frasi fatte tipo ''cappello di stagnola/scie chimiche/ferro di cavallo'' o altre varie amenità inconcludenti, perché altrimenti mi tocca o non rispondere o rispondere in maniera secca e scortese, e vorrei evitarlo.Aggiungo una piccola nota:Il mio inizio polemico è stato semplicemente dovuto all'articolo di Mantellini. Stilisticamente parlando il pezzo mi è piaciuto molto ma l'ho trovato poco equilibrato (scusa Massimo! :) ma è così): come è possibile intuire le reali motivazioni di una persona da una foto? io al posto dell'Assessore avrei fatto la stessa cosa con o senza foto (su tutto il territorio,però) assieme e con il consenso dei Cittadini e senza pensare alla futura campagna elettorale.PS:A buon intenditore... sono io a dirlo e scriverlo...è un mio commento al testo (infatti il mio commento non è virgolettato): capisco avere opinioni divergenti, ma la grammatica italiana è uguale per tutti... :)
          • Izio01 scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo

            Anzi, spero di sbagliarmi e che tu abbia ragione:
            che il Wi-Fi sia realmente innocuo (e
            sinceramente mi piacerebbe usarlo perché
            effettivamente è comodo). Personalmente ti dico -
            come direi ad un mio amico - non usarlo oppure
            limita l'esposizione, e questo vale anche per il
            cellulare. Gli studi indipendenti che ho linkato
            (dal 1997 al 2011) sono tutti concordi
            nell'indicare questo potenziale rischio genetico;
            non è un discorso paranoico ma di cautelarsi
            preventivamente su potenziali danni genetici che
            potrebbero esserci come potrebbero non esserci:
            nel dubbio vuoi rischiare? Io no.
            Se fosse un rischio aleatorio, basato su fattori fideistici, sarebbe un conto. Qua però stanno continuando a dirti che le potenze del WiFi sono basse, che quando la distanza è anche di pochi metri, l'esposizione è MOLTO inferiore a quella che hai tenendo la fonte di irradiazione a contatto con il corpo, e così via.MacGeek ha citato studi prolungati che non hanno portato ad alcun risultato, altri ti hanno fatto notare che scientificamente sono "potenzialmente a rischio" anche caffè e sottaceti. Io ti ho fatto notare che lo studioso che hai citato parlava di pericolosità dei telefonini e non del WiFi (se non con un breve accenno privo di conclusioni): potenze nettamente superiori a distanze molto inferiori e da un centimetro a un metro, si parla di una riduzione di esposizione di *diecimila* volte.Allora questo rischio c'è davvero oppure è paragonabile a quello di beccarsi un tumore mangiando un'oliva Saclà o una fetta di prosciutto con i polifosfati? La maggioranza degli studi accreditati propende per la seconda ipotesi, quindi, in un paese che deve confrontarsi con un sistema globale, molto meglio sfruttare la possibilità di connettersi.
            L'unica cosa che gradirei è che si evitasse di
            usare le solite frasi fatte tipo ''cappello di
            stagnola/scie chimiche/ferro di cavallo'' o altre
            varie amenità inconcludenti, perché altrimenti mi
            tocca o non rispondere o rispondere in maniera
            secca e scortese, e vorrei evitarlo.
            Ok, niente più ferri di cavallo :)
            Aggiungo una piccola nota:
            Il mio inizio polemico è stato semplicemente
            dovuto all'articolo di Mantellini.
            Stilisticamente parlando il pezzo mi è piaciuto
            molto ma l'ho trovato poco equilibrato (scusa
            Massimo! :) ma è così): come è possibile intuire
            le reali motivazioni di una persona da una foto?
            io al posto dell'Assessore avrei fatto la stessa
            cosa con o senza foto (su tutto il
            territorio,però) assieme e con il consenso dei
            Cittadini e senza pensare alla futura campagna
            elettorale.
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: Izio01
            Ok, niente più ferri di cavallo :)Izio01, aggiungerei al discorso ''ferro di cavallo'' quello di loggarti quale utente registrato (visto che lo sei) prima di rispondere ad un altro utente registrato, giusto per evitare risposte da account fake/cloni. :)
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: gnammolo

            guarda che va a te l'onere della prova, per ora

            hai portato solo documenti di dubbia
            provenienza.

            Nulla che arrivi da science, nature, università

            con una buona reputazione (non serve il MIT
            ehhh,

            basta solo non sia l'univerisità dove ha preso
            la

            laurea il trota...)

            Onere della prova? non devo provare proprio
            nulla: altri, e ben più qualificati, lo hanno
            fatto, al posto
            mio:

            Dr. Henry Lai - Research Professor in
            bioengineering University of Washington -
            Department of
            Bioengineering

            Dr. N.P. Singh - Research Professor in
            bioengineering University of Washington -
            Department of
            Bioengineering

            Jerry L. Phillips, Ph.D. - Director -
            Science/Health Science Learning Center -
            University of Colorado - Colorado Springs - Ph.D.
            Department of Chemistry - University of Colorado
            - Colorado
            Springs

            Ti sembra gente che ha preso la Laurea per
            corrispondenza?

            ...e che 'guardacaso' sono gli Autori di uno
            degli Studi in PDF (com'è che li hai definiti?
            Taroccati?) che ho
            linkato:

            Electromagnetic fields and DNA damage (2008) -
            PDF:

            http://tinyurl.com/kx52fcm

            Nello studio è chiaramente scritto che:

            <b
            ''Exposure of laboratory animals in vivo and
            of cultured cells in vitro to various
            radiofrequency signals has produced changes in
            DNA'' </b


            ...ma già! dimenticavo, scusa...questi sono studi
            'taroccati', quindi tu, essendo uno scienziato di
            fama mondiale, li hai scartati a-priori appena
            letti i nomi dei
            Relatori...

            - Scritto da: gnammolo

            Sono disposto a cambiare idea, l'elettrosmog

            esiste ma va ricercato altrove, di certo non in

            una goccia in mezzo al mare come il wifi.

            ...ma leggere con un poco più di attenzione
            quello che scrivo prima di commentare,
            no?
            Grazie per i link, li ho trovati molto interessanti.Ma anche considerando i soli studi a favore della tua tesi, noto che le potenze in gioco sono nettamente inferiori a quelle di un comune wifi.Per intenderci, l'assorbimento EM medio di un ap wifi, a circa 2 metri di distanza, è pari a 0.006W/kg.Nello studio che hai appena linkato si prendono in esame potenze almeno dieci volte tanto. Ripeto: 10 volte tanto.Che l'EM rischi di danneggiare la genetica e i processi biologici lo si sa ormai da troppo tempo, ma bisogna stare molto attenti ai numeri altrimenti si rischia di buttare il bambino insieme all'acqua sporca.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 febbraio 2014 00.33-----------------------------------------------------------
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: Albedo 0,9
            Grazie per i link, li ho trovati molto
            interessanti.
            Ma anche considerando i soli studi a favore della
            tua tesi, noto che le potenze in gioco sono
            nettamente inferiori a quelle di un comune
            wifi.

            Per intenderci, l'assorbimento EM medio di un ap
            wifi, a circa 2 metri di distanza, è pari a
            0.006W/kg.
            Nello studio che hai appena linkato si prendono
            in esame potenze almeno dieci volte tanto.
            Ripeto: 10 volte tanto.

            Che l'EM rischi di danneggiare la genetica e i
            processi biologici lo si sa ormai da troppo
            tempo, ma bisogna stare molto attenti ai numeri
            altrimenti si rischia di buttare il bambino
            insieme all'acqua sporca.Ciao Albedo :), sono contento che tu abbia apprezzato i link: un grazie sentito per il tuo intervento che utilizzerò, se me lo consenti, per cercare di chiarire meglio il discorso:Per prima cosa vorrei premettere che sarò il primo della fila ad urlare di gioia quando potrò utilizzare 'finalmente' questo tipo di tecnologia in 'sicurezza'. E sempre in tema di sicurezza, posso io affermare oggi onestamente che questo tipo di tecnologia non comporterà nessun rischio per la salute, specie sul lungo e lunghissimo periodo? no. Perché se lo facessi, nel farlo mentirei. Non è solo un discorso di 'potenze' in gioco anche perché possono provenire da fonti multiple contemporanee sia via etere che per contatto diretto (come nel caso del cellulare all'orecchio e del portatile sulle ginocchia o dell'orologio da polso con Wi-Fi): la variabilità d'uso, e quindi di 'scenario' tipico d'utilizzo, è uno dei motivi per cui il problema risulta difficile da valutare all'atto pratico.Esattamente come i campi elettromagnetici provenienti da Cellulari & Wi-Fi, anche dosi microscopiche più o meno quotidiane di arsenico o di mercurio sono 'tollerate' dall'organismo ma andate a chiedere ad un tossicologo cosa ciò potrebbe comportare sul lungo/lunghissimo periodo per la vostra salute oppure ad un genetista quali e quanti danni potrebbe subire il corredo genetico (quello che poi verrebbe trasmesso ai futuri figli e a tutte le successive generazioni). In tempi antichi il mercurio era considerato un medicinale e come tale somministrato ai pazienti poiché non se ne conoscevano gli effetti tossici. Con il Wi-Fi stiamo avendo lo stesso atteggiamento che ebbero quei medici che prescrissero il mercurio come 'toccasana' di tutti i mali, senza nessun riscontro scientifico - ma soprattutto statistico - dell'innocuità del prodotto. E il prodotto, in questo caso, è la tecnologia Wi-Fi. Quando un Consigliere Governativo UK per la salute pubblica, in un'intervista della BBC arriva ad affermare della tecnologia Wi-Fi...Sir William Stewart - Presidente dell'Agenzia per la Tutela della Salute: ''Prima di tutto ci potrebbero essere dei disturbi delle funzioni cognitive. Poi ci sono indizi che le radiazioni potrebbero provocare tumori. Terzo, sono state riscontate mutazioni della struttura molecolare della cellula.''Non vi basta? Ecco cosa pensa sempre Sir William Stewart delle valutazioni effettuate dall'OMS in rapporto al binomio Wi-Fi/sicurezza salute Pubblica: ''Io penso che le loro riflessioni non siano accurate.''A chi devo dare retta in qualità di cittadino? Ai 4 troll di bassa lega che sono spuntati qua e là come funghi velenosi nei miei precedenti post oppure ad una personalità scientifica di altissimo livello, perfettamente addentro alla questione e che insinua (neppure tanto velatamente) che il Wi-Fi non dovrebbe essere utilizzato? Le stime indicano che nelle città vi saranno entro il 2020 500 dispositivi per chilometro quadrato, senza tener conto dei dispositivi Wi-Fi presenti nelle future auto (e sempre attivi) - a partire dal 2017 in poi - alle quali però potrebbero aggiungersi le vecchie auto (magari tramite specifici kit di adeguamento, in seguito ad eventuali obblighi di legge):Sistema V2Vhttp://tinyurl.com/mvzz2slImmaginatevi la scenetta: Anno 2018. 2 amici seduti in un bar a prendere un caffè, in una qualsiasi città del mondo. Ad un certo punto il classico ingorgo dovuto a dei lavori in corso. Le strade intorno all'edificio dove è situato il bar si intasano di automobili; in tutta l'area diciamo un centinaio di vetture su quattro lati: i 2 amici sono protetti dallo smog sia dai vetri che dall'aria condizionata del locale: però fuori ci sono 100 differenti fonti di emissioni elettromagnetiche (raggio 280 metri) che raggiungono contemporaneamente gli occupanti del bar, mentre all'interno del bar vi saranno quasi sicuramente un numero variabile di dispositivi portatili e/o fissi in grado di generare un numero X di campi elettromagnetici.Wi-Fi nell'orologio (a contatto con il corpo), magari sottopelle via RFID, negli occhiali (vicino agli occhi e al cervello...ottima pensata!), nel pacemaker, nel telefonino, nel PC, nel notebook, nella console di gioco, nella lavastoviglie, nel frigorifero, nell'allarme di casa, per la gestione del riscaldamento, nella porta di casa, al lavoro, in macchina mentre guidiamo per portare i nostri figli a scuola (in una scuola dotata di Wi-Fi, ovviamente) e poi mentre nostro figlio si allontana per entrare gli diciamo: ''Ti sei portato il cellulare? Tienilo sempre acceso, mi raccomando!''Dove si colloca tutto questo in rapporto al più che fondamentale ''Principio di precauzione''? Ve lo dico subito: in un posto che in tempi passati veniva chiamato - utilizzando un eufemismo - ''Ritirata'' o ''Luogo comodo''.Per i meno avvezzi alle delizie dell'etimologia ecco un bel link di riferimento:http://www.etimo.it/?term=comodo
          • 2014 scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: Albedo 0,9

            Grazie per i link, li ho trovati molto

            interessanti.

            Ma anche considerando i soli studi a favore
            della

            tua tesi, noto che le potenze in gioco sono

            nettamente inferiori a quelle di un comune

            wifi.



            Per intenderci, l'assorbimento EM medio di un ap

            wifi, a circa 2 metri di distanza, è pari a

            0.006W/kg.

            Nello studio che hai appena linkato si prendono

            in esame potenze almeno dieci volte tanto.

            Ripeto: 10 volte tanto.



            Che l'EM rischi di danneggiare la genetica e i

            processi biologici lo si sa ormai da troppo

            tempo, ma bisogna stare molto attenti ai numeri

            altrimenti si rischia di buttare il bambino

            insieme all'acqua sporca.

            Ciao Albedo :), sono contento che tu abbia
            apprezzato i link: un grazie sentito per il tuo
            intervento che utilizzerò, se me lo consenti, per
            cercare di chiarire meglio il
            discorso:

            Per prima cosa vorrei premettere che sarò il
            primo della fila ad urlare di gioia quando potrò
            utilizzare 'finalmente' questo tipo di tecnologia
            in 'sicurezza'. E sempre in tema di sicurezza,
            posso io affermare oggi onestamente che questo
            tipo di tecnologia non comporterà nessun rischio
            per la salute, specie sul lungo e lunghissimo
            periodo? no. Perché se lo facessi, nel farlo
            mentirei. Non è solo un discorso di 'potenze' in
            gioco anche perché possono provenire da fonti
            multiple contemporanee sia via etere che per
            contatto diretto (come nel caso del cellulare
            all'orecchio e del portatile sulle ginocchia o
            dell'orologio da polso con Wi-Fi): la variabilità
            d'uso, e quindi di 'scenario' tipico d'utilizzo,
            è uno dei motivi per cui il problema risulta
            difficile da valutare all'atto
            pratico.

            Esattamente come i campi elettromagnetici
            provenienti da Cellulari & Wi-Fi, anche dosi
            microscopiche più o meno quotidiane di arsenico o
            di mercurio sono 'tollerate' dall'organismo ma
            andate a chiedere ad un tossicologo cosa ciò
            potrebbe comportare sul lungo/lunghissimo periodo
            per la vostra salute oppure ad un genetista quali
            e quanti danni potrebbe subire il corredo
            genetico (quello che poi verrebbe trasmesso ai
            futuri figli e a tutte le successive
            generazioni). In tempi antichi il mercurio era
            considerato un medicinale e come tale
            somministrato ai pazienti poiché non se ne
            conoscevano gli effetti tossici. Con il Wi-Fi
            stiamo avendo lo stesso atteggiamento che ebbero
            quei medici che prescrissero il mercurio come
            'toccasana' di tutti i mali, senza nessun
            riscontro scientifico - ma soprattutto statistico
            - dell'innocuità del prodotto. E il prodotto, in
            questo caso, è la tecnologia
            Wi-Fi.

            <b
            Quando un Consigliere Governativo UK per la
            salute pubblica, in un'intervista della BBC
            arriva ad affermare della tecnologia
            Wi-Fi...

            Sir William Stewart - Presidente dell'Agenzia per
            la Tutela della
            Salute:Questo rapporto per caso:"In 2000, an independent expert group in the UK first reviewed the evidence about the health effects of mobile phones. Its report "Mobile Phones and Health" (Independent Expert Group on Mobile Phones; IEGMP) has become known as the Stewart Report after its chairman Sir William Stewart. This expert group concluded that there was no clear scientific evidence of harm to health from exposure to mobile phone signals."Forse hai qualche problema con l'inglese?
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: 2014
            Questo rapporto per caso:
            "In 2000, an independent expert group in the UK
            first reviewed the evidence about the health
            effects of mobile phones. Its report "Mobile
            Phones and Health" (Independent Expert Group on
            Mobile Phones; IEGMP) has become known as the
            Stewart Report after its chairman Sir William
            Stewart. This expert group concluded that there
            was no clear scientific evidence of harm to
            health from exposure to mobile phone signals."

            Forse hai qualche problema con l'inglese?E tu hai forse hai qualche problema con l'italiano? Perché continui a rispondere senza leggere quello che scrivo, mi sembra...Sono passati 14 anni (quattordici!) dal rapporto da te citato: Sir William Stewart ha successivamente cambiato opinione rispetto a quanto scritto; opinione espressa in rapporto alla scarna letteratura scientifica dell'epoca (anno 2000) che riguardava la nascente tecnologia del Wi-Fi, opinione che Sir William Stewart ha cambiato radicalmente in seguito alla pubblicazione dei nuovi studi. La posizione attuale di Sir William Stewart non è a favore del Wi-Fi , lo puoi sentire dalla sua stessa voce nello speciale della BBC (del 2007 se non erro) da me più volte citato e che tu hai bellamente ignorato: Sir William Stewart - Presidente dell'Agenzia per la Tutela della Salute:''Prima di tutto ci potrebbero essere dei disturbi delle funzioni cognitive. Poi ci sono indizi che le radiazioni potrebbero provocare tumori. Terzo, sono state riscontate mutazioni della struttura molecolare della cellula.'' ...ma anche: Sir William Stewart - Presidente Agenzia Tutela Salute: ''Credo che ci sia bisogno di un'indagine sul Wi-Fi e sulle altre questioni attinenti.'' Paul Kenyon - Giornalista BBC:''Con calma o in tempo rapidi?''Sir William Stewart - Presidente Agenzia Tutela Salute''Penso che sia proprio il caso di farlo adesso.''Paul Kenyon - Giornalista BBC:''E se non si facesse nulla?'' Sir William Stewart - Presidente Agenzia Tutela Salute''Chi lo sa?'' Se invece di guardare il video della BBC vuoi leggerne direttamente il contenuto, qui trovi la trascrizione completa in italiano dell'inchiesta giornalistica:WI-FI: UN SEGNALE DALL'ALLARME di Paul Kenyonhttp://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-2652e844-c590-4862-a809-4099386635eb.html
          • 2014 scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: 2014

            Questo rapporto per caso:

            "In 2000, an independent expert group in the UK

            first reviewed the evidence about the health

            effects of mobile phones. Its report "Mobile

            Phones and Health" (Independent Expert Group on

            Mobile Phones; IEGMP) has become known as the

            Stewart Report after its chairman Sir William

            Stewart. This expert group concluded that there

            was no clear scientific evidence of harm to

            health from exposure to mobile phone signals."



            Forse hai qualche problema con l'inglese?

            E tu hai forse hai qualche problema con
            l'italiano? Perché continui a rispondere senza
            leggere quello che scrivo, mi
            sembra...C'è un limite alla quantità di razzate che riesco a leggere :D

            Sono passati 14 anni (quattordici!) dal rapporto
            da te citato: <b
            Sir William Stewart ha
            successivamente cambiato opinione rispetto a
            quanto scritto; </b
            opinione espressa in
            rapporto alla scarna letteratura scientifica
            dell'epoca (anno 2000) che riguardava la nascente
            tecnologia del Wi-Fi, <b
            opinione che Sir
            William Stewart ha cambiato radicalmente in
            seguito alla pubblicazione dei nuovi studi.
            </b
            Sono passati più di 150 anni da questo evento:http://en.wikipedia.org/wiki/Invention_of_radioe da allora siamo immersi, oltre ai campi elettromagnetici naturali: il sole per intenderci; in campi elettromagnetici artificiali, quindi secondo i tuoi "esperti" dovremmo già essere tutti come minimo con 2 teste e tre braccia...
    • Leguleio scrive:
      Re: Il Wi-Fi è innocuo!

      ...tutti luddisti! mi sembra più che evidente.
      Luddisti anche quelli dell'International Agency
      for Research on Cancer <b
      (IARC/OMS) </b
      che nel
      2011 hanno classificato le radiofrequenze in
      questione quale potenziale </b
      cancerogeno di
      classe 2B[...]
      ovvero: '' <b
      sospetti cancerogeni per l'uomo </b
      ,
      sulla base di evidenza limitata nell'uomo e
      evidenza non del tutto sufficiente negli animali
      da esperimento oppure di evidenza sufficiente
      negli animali ed evidenza inadeguata
      nell'uomo''.

      Semplificando quanto scritto sopra: potrebbe
      esservi qualche rischio derivato dall'uso
      continuo di queste tecnologie (cellulari &
      Wi-Fi), specie sul lungo periodo, e quindi sulla
      base del principio di precauzione vanno adottate
      tutte le misure possibili per ridurre il più
      possibile questo tipo di esposizione
      elettromagnetica. Si sta adottando in Italia
      questo ''principio di precauzione''?
      No.Dichiaro subito che i link che hai messo, e che apprezzo, perché qui troppi parlano per scienza infusa o per sentito dire, non li ho letti. :Quindi ti rispondo in generale, sulla base dell'esperienza: nella storia del Novecento, e in particolare dopo il bombardamento di Hiroshima e Nagasaki, non c'è stato oggetto o sostanza che non sia stata sospettata di essere cancerogena. Io ricordo ancora il giorno che, alla fine degli anni Settanta, venne messa sotto accusa una famosissima marca di gomme da masticare per cui faceva la pubblicità Daniela Goggi, con conseguente terrore di tutti i bambini adolescenti di allora. Una gomma, una cosa che si tieni in bocca pochi minuti e che poi si sputa, notare. Si scoprì poi che la notizia era stata data male, c'erano sì dei sospetti sulla salute riguardanti uno degli ingredienti, ma non riguardavano i tumori. Giusto condurre ricerche e fare statistiche sull'incidenza dei tumori, purché non ci si fermi alla prima impressione e ai primi dati. Perché i tumori ci sono sempre stati, almeno da quando abbiamo una letteratura scritta che parla anche di malattie, e, limitandosi alle onde radio, i cittadini ci vivono in mezzo almeno dall'inizio del Novecento. Il tempo per sterminare una popolazione, o per crearne una con malattie tumorali congenite, c'era. Gli studi attuali vertono quindi sulla quantità e sull'intensità di onde radio emesse, non sulle onde in sé.
      • 2014 scrive:
        Re: Il Wi-Fi è innocuo!
        - Scritto da: Leguleio

        ...tutti luddisti! mi sembra più che
        evidente.

        Luddisti anche quelli dell'International
        Agency

        for Research on Cancer <b
        (IARC/OMS)
        </b
        che
        nel

        2011 hanno classificato le radiofrequenze in

        questione quale potenziale </b

        cancerogeno
        di

        classe 2B

        [...]


        ovvero: '' <b
        sospetti cancerogeni
        per l'uomo </b

        ,

        sulla base di evidenza limitata nell'uomo e

        evidenza non del tutto sufficiente negli
        animali

        da esperimento oppure di evidenza sufficiente

        negli animali ed evidenza inadeguata

        nell'uomo''.



        Semplificando quanto scritto sopra: potrebbe

        esservi qualche rischio derivato dall'uso

        continuo di queste tecnologie (cellulari &

        Wi-Fi), specie sul lungo periodo, e quindi
        sulla

        base del principio di precauzione vanno
        adottate

        tutte le misure possibili per ridurre il più

        possibile questo tipo di esposizione

        elettromagnetica. Si sta adottando in Italia

        questo ''principio di precauzione''?

        No.

        Dichiaro subito che i link che hai messo, e che
        apprezzo, perché qui troppi parlano per scienza
        infusa o per sentito dire, non li ho letti.
        :Bravo, ti sei evitato di perdere un sacco di tempo ;)
      • vrioexo scrive:
        Re: Il Wi-Fi è innocuo!
        - Scritto da: Leguleio
        Dichiaro subito che i link che hai messo, e che
        apprezzo, perché qui troppi parlano per scienza
        infusa o per sentito dire, non li ho letti.
        :Ti ringrazio per l'intervento :), ma consentimi la battuta: se uno afferma una qualsiasi cosa senza citare le fonti allora arriva subito l'utente X a dire: ''Ci vogliono i riscontri'', e quando uno mette i riferimenti, allora arriva l'utente Y a dire ''Sono troppi/troppo complessi/taroccati(quest'ultima è una new entry, in verità) /non si capisce niente...''E visto che non è mia intenzione costringere nessuno a leggere l'equivalente di una Bibbia medica...in sintesi tutti questi Studi hanno un fulcro comune su cui convergono: ''L'esposizione a fonti elettromagnetiche (tipicamente Cellulari/Wi-Fi) sul breve/medio/lungo periodo provoca danni al DNA sia in vitro che in vivo.'' Ognuno metabolizzi questa informazione come più gli aggrada: io quando sono in casa ho i 3 Wi-Fi rigorosamente non attivi ed il Cellulare con la batteria staccata: se i miei amici mi vogliono chiamare, posseggo una cosa che si chiama telefono fisso (con il filo!).
        • Leguleio scrive:
          Re: Il Wi-Fi è innocuo!


          Dichiaro subito che i link che hai messo, e che

          apprezzo, perché qui troppi parlano per scienza

          infusa o per sentito dire, non li ho letti.

          :

          Ti ringrazio per l'intervento :), ma consentimi
          la battuta: se uno afferma una qualsiasi cosa
          senza citare le fonti allora arriva subito
          l'utente X a dire: ''Ci vogliono i riscontri'', e
          quando uno mette i riferimenti, allora arriva
          l'utente Y a dire ''Sono troppi/troppo
          complessi/taroccati(quest'ultima è una new entry,
          in verità) /non si capisce
          niente...''Io non dico né l'uno né l'altro.Faccio un discorso generale, perché di studi, non quelli in particolare che hai citato tu, ne ho letti. E spesso vengono citati solo parzialmente. Ti faccio un esempio, poi eventualmente ti do anche il link. Discutevo con un salutista che sosteneva che la carne cotta in un certo modo (mi pare alla brace) è cancerogena. E citava uno studio dell'Istituto dei tumori di Milano, non proprio gli ultimi arrivati, insomma.Sono andato a leggermi quello studio, che in effetti analizzava tutte le correlazioni fra abitudini alimentari e alcuni tipi di tumore e... apriti cielo! L'elenco degli alimenti potenzialmente cancerogeni era sterminato, e c'erano anche cose tipo i mirtilli palustri e le prugne secche! A quel punto uno muore di fame, per non ammalarsi...Gli studi vanno benissimo, ma attenzione, quando si parla di tumori, a non farsi prendere da paranoie irrazionali sulla base di correlazioni che in realtà sono solo scostamenti di percentuali in gruppi di individui che hanno sviluppato un po' più spesso un tumore rispetto ad altri. Non sempre una correlazione è una causa.
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: Leguleio
            Faccio un discorso generale, perché di studi, non
            quelli in particolare che hai citato tu, ne ho
            letti. E spesso vengono citati solo parzialmente.Infatti è per questo che io ho fornito e reso disponibili (a chiunque voglia approfondire l'argomento) i link diretti agli Studi completi: per evitare gli abstract che in quanto tali possono dare un quadro generale falsato se non di parte.
            Ti faccio un esempio, poi eventualmente ti do
            anche il link. Discutevo con un salutista che
            sosteneva che la carne cotta in un certo modo (mi
            pare alla brace) è cancerogena. E citava uno
            studio dell'Istituto dei tumori di Milano, non
            proprio gli ultimi arrivati, insomma.
            Sono andato a leggermi quello studio, che in
            effetti analizzava tutte le correlazioni fra
            abitudini alimentari e alcuni tipi di tumore e...
            apriti cielo! L'elenco degli alimenti
            potenzialmente cancerogeni era sterminato, e
            c'erano anche cose tipo i mirtilli palustri e le
            prugne secche! A quel punto uno muore di fame,
            per non ammalarsi...Ok per il link. :)Il discorso su di una corretta alimentazione è forse ancora più importante del discorso Wi-Fi.
            Gli studi vanno benissimo, ma attenzione, quando
            si parla di tumori, a non farsi prendere da
            paranoie irrazionali sulla base di correlazioni
            che in realtà sono solo scostamenti di
            percentuali in gruppi di individui che hanno
            sviluppato un po' più spesso un tumore rispetto
            ad altri. Non sempre una correlazione è una
            causa.No..un momento...in questi studi si parla prevalentemente di alterazioni del DNA - alterazioni che possono portare anche ai tumori - ma non è quello il vero scopo di queste ricerche (ecco perché suggerivo caldamente di leggerli: non si può parlare realmente di un argomento se lo si ignora o non lo si conosce a fondo).L'alterazione del DNA implica - prima ancora dei potenziali tumori - errori di trasmissione del codice genetico. Se un neonato è esposto a questi campi elettromagnetici artificiali dal primo anno di vita sino all'età adulta (ad es. 30 anni) e a quell'età poi deciderà di avere sua volta un figlio, avendo magari nel frattempo subito danni genetici in seguito alle varie esposizioni elettromagnetiche multiple (cosa probabile in 30 anni o più di esposizione) metterà al mondo un figlio con le stesse tare genetiche: ma la cosa non finisce qui, va ben oltre! mentre nel primo caso le tare genetiche sono acquisite dall'esterno (esposizioni elettromagnetiche multiple), nel secondo caso vengono trasmesse direttamente dal corredo genetico danneggiato del padre (o della madre o di entrambi) e tutti i rami genealogici delle future generazioni avranno un'altissima probabilità di portarsi appresso le medesime tare genetiche.
          • 2014 scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            L'alterazione del DNA implica - prima ancora dei
            potenziali tumori - errori di trasmissione del
            codice genetico. Se un neonato è esposto a questi
            campi elettromagnetici artificiali dal primo anno
            di vita sino all'età adulta (ad es. 30 anni) e a
            quell'età poi deciderà di avere sua volta un
            figlio, avendo magari nel frattempo subito danni
            genetici in seguito alle varie esposizioni
            elettromagnetiche multiple (cosa probabile in 30
            anni o più di esposizione) metterà al mondo un
            figlio con le stesse tare genetiche: ma la cosa
            non finisce qui, va ben oltre! mentre nel primo
            caso le tare genetiche sono acquisite
            dall'esterno (esposizioni elettromagnetiche
            multiple), nel secondo caso vengono trasmesse
            direttamente dal corredo genetico danneggiato del
            padre (o della madre o di entrambi) e tutti i
            rami genealogici delle future generazioni avranno
            un'altissima probabilità di portarsi appresso le
            medesime tare
            genetiche.Quindi dovremmo processare costui http://en.wikipedia.org/wiki/Guglielmo_Marconiper crimini contro l'umanità?
          • MacGeek scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo

            No..un momento...in questi studi si parla
            prevalentemente di alterazioni del DNA -
            alterazioni che possono portare anche ai tumori -
            ma non è quello il vero scopo di queste ricerche
            (ecco perché suggerivo caldamente di leggerli:
            non si può parlare realmente di un argomento se
            lo si ignora o non lo si conosce a
            fondo).Le radiazioni non ionizzanti PER DEFINIZIONE non altero il DNA.Sono quelle ionizzanti che lo fanno, ed è tutt'altra storia.Le radiazioni non ionizzanti possono avere effetti 'biologici', ma questi sono cose tipo il riscaldamento di tessuti, la polarizzazione di molecole d'acqua e simili che NON È dimostrato che facciano male alla salute (certo, a meno che ti metti dentro un microonde, appunto).I cibi possono essere più o meno cancerogeni perché alcuni fanno sviluppare più di altri radicali liberi che si comportano in modo MOLTO simile a quello delle radiazioni ionizzanti. In pratica sono atomi/molecole con elettroni spaiati, molto reattive, che vanno in giro e possono strappare elettroni ad altre molecole, anche al DNA, danneggiandole. Per fortuna abbiamo sistemi di riparazione del DNA molto efficaci, quindi di solito non succede niente, ma se sei sfigato un tumore te lo puoi prendere. La carne rossa, in particolare, sembra particolarmente dannosa in questo. Se cotta alla brace, inoltre, si possono formare degli idrocarburi policiclici aromatici (IPA) alcuni dei quali sono considerati cancerogeni. Doppio pericolo, quindi.
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!

            - Scritto da: vrioexo


            No..un momento...in questi studi si parla


            prevalentemente di alterazioni del DNA -


            alterazioni che possono portare anche ai


            tumori - ma non è quello il vero scopo di queste


            ricerche (ecco perché suggerivo caldamente di


            leggerli: non si può parlare realmente di un argomento


            se lo si ignora o non lo si conosce a fondo).- Scritto da: MacGeek
            Le radiazioni non ionizzanti PER DEFINIZIONE non
            altero il DNA.
            Sono quelle ionizzanti che lo fanno, ed è
            tutt'altra storia.
            Le radiazioni non ionizzanti possono avere
            effetti 'biologici', ma questi sono cose tipo il
            riscaldamento di tessuti, la polarizzazione di
            molecole d'acqua e simili che NON È
            dimostrato che facciano male alla salute (certo,
            a meno che ti metti dentro un microonde,
            appunto).Possiamo usare tutte le definizioni che vogliamo: alla fine però dai PDF che ho postato (ripeto: sono tutte pubblicazioni scientifiche) escono fuori sempre i soliti quattro concetti base: Campi elettromagnetici, cellulari, Wi-Fi, DNA damage.- Scritto da: MacGeek
            I cibi possono essere più o meno cancerogeni
            perché alcuni fanno sviluppare più di altri
            radicali liberi che si comportano in modo MOLTO
            simile a quello delle radiazioni ionizzanti. In
            pratica sono atomi/molecole con elettroni
            spaiati, molto reattive, che vanno in giro e
            possono strappare elettroni ad altre molecole,
            anche al DNA, danneggiandole. Per fortuna abbiamo
            sistemi di riparazione del DNA molto efficaci,
            quindi di solito non succede niente, ...finché durano...- Scritto da: MacGeek
            ma se sei sfigato un tumore te lo puoi prendere. ...a questo punto non funzionano più tanto bene direi... :D- Scritto da: MacGeek
            La carne rossa, in particolare, sembra particolarmente
            dannosa in questo. Se cotta alla brace, inoltre,
            si possono formare degli idrocarburi policiclici
            aromatici (IPA) alcuni dei quali sono considerati
            cancerogeni. Doppio pericolo, quindi.Il cibo - come stavo accennando a Leguleio - ha un'importanza fondamentale: una cucina minimalista, alla 'contadina' gustosa ma non eccessivamente elaborata...e non solo si campa cent'anni ma anche in buona salute. Riguardo il discorso 'carne', non sono vegetariano ma carne rossa zero e anche quella bianca poco e nulla (3 o 4 volte all'anno): certo che mangiarsi una bistecca abbrustolita non è il massimo per il nostro povero DNA, questo è certo...
          • MacGeek scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: vrioexo
            Possiamo usare tutte le definizioni che vogliamo:
            alla fine però dai PDF che ho postato (ripeto:
            sono tutte pubblicazioni scientifiche) escono
            fuori sempre i soliti quattro concetti base:
            Campi elettromagnetici, cellulari, Wi-Fi, DNA
            damage.Ne ho visti un paio. Sempre in modo indiretto con la formazione per qualche motivo di radicali liberi. E comunque bisogna vedere in che condizioni, se lo studio è stato ripetuto, perché su 1 che ha trovato qualcosa ce ne sono 1000 che non hanno trovato niente. Può essere anche un caso.Comunque non c'è motivo che facciano male e nessuno l'ha dimostrato in via definitiva.
            - Scritto da: MacGeek

            ma se sei sfigato un tumore te lo puoi
            prendere.

            ...a questo punto non funzionano più tanto bene
            direi...
            :DInfatti i tumori, in genere, te li prendi quando sei anziano e quindi questi meccanismi iniziano a fare cilecca, ma te li puoi prendere anche prima se sei sfortunato. Secondo wikipedia avvengono fino a 100.000 lesioni al DNA per cellula al giorno (!) per motivi naturali.
            Il cibo - come stavo accennando a Leguleio - ha
            un'importanza fondamentale: una cucina
            minimalista, alla 'contadina' gustosa ma non
            eccessivamente elaborata...e non solo si campa
            cent'anni ma anche in buona salute. Riguardo il
            discorso 'carne', non sono vegetariano ma carne
            rossa zero e anche quella bianca poco e nulla (3
            o 4 volte all'anno): certo che mangiarsi una
            bistecca abbrustolita non è il massimo per il
            nostro povero DNA, questo è
            certo...Non è detto, anche cose apparentemente 'sane' possono nascondere insidie. Direi cibi ricchi di antiossidanti (come la vitamina C) dovrebbero fare bene, perché neutralizzano i radicali liberi.Comunque io una bella bistecca alla brace, se capita, me la mangio lo stesso e con gusto. Compenserò dopo con un po di frutta ricca di vitamine :)
          • Leguleio scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!


            Ti faccio un esempio, poi eventualmente ti do

            anche il link. Discutevo con un salutista che

            sosteneva che la carne cotta in un certo modo
            (mi

            pare alla brace) è cancerogena. E citava uno

            studio dell'Istituto dei tumori di Milano, non

            proprio gli ultimi arrivati, insomma.

            Sono andato a leggermi quello studio, che in

            effetti analizzava tutte le correlazioni fra

            abitudini alimentari e alcuni tipi di tumore
            e...

            apriti cielo! L'elenco degli alimenti

            potenzialmente cancerogeni era sterminato, e

            c'erano anche cose tipo i mirtilli palustri e le

            prugne secche! A quel punto uno muore di fame,

            per non ammalarsi...

            Ok per il link. :)Ehm, non lo trovo... :$In ogni caso continuo a cercare. Tanto domani la discussione dovrebbe essere ancora attiva.
            Il discorso su di una corretta alimentazione è
            forse ancora più importante del discorso Wi-Fi.Corretta nel senso che tutti dobbiamo vivere 120 anni?E le pensioni che durano così a lungo chi le paga? :D

            Gli studi vanno benissimo, ma attenzione, quando

            si parla di tumori, a non farsi prendere da

            paranoie irrazionali sulla base di correlazioni

            che in realtà sono solo scostamenti di

            percentuali in gruppi di individui che hanno

            sviluppato un po' più spesso un tumore rispetto

            ad altri. Non sempre una correlazione è una

            causa.

            No..un momento...in questi studi si parla
            prevalentemente di alterazioni del DNA -
            alterazioni che possono portare anche ai tumori -
            ma non è quello il vero scopo di queste ricerche
            (ecco perché suggerivo caldamente di leggerli:
            non si può parlare realmente di un argomento se
            lo si ignora o non lo si conosce a
            fondo).Il discorso che avevo iniziato citando quell'elenco dell'istituto tumori, spero di trovare il link, lo enuncio comunque: non si può passare la vita a pensare a cosa è mutagene fra tutto quel che ci circonda: e le onde radio, e le onde tv dai satelliti, e il particolato, e gli ftalati nelle materie plastiche, e la colla per il modellismo che contiene benzene o forse no...Non si vive più. :Io ho ancora in mente la storia di Michael Jackson, che viveva in una camera iperbarica e non beveva e non fumava, né si drogava, psicofarmaci a parte. È morto a 50 anni, a causa di un un medico che gli ha somministrato una cura poco appropriata (una cura, quindi significa che tanto bene non stava).
          • MacGeek scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: Leguleio
            non si può
            passare la vita a pensare a cosa è mutagene fra
            tutto quel che ci circonda: e le onde radio, e le
            onde tv dai satelliti, e il particolato, e gli
            ftalati nelle materie plastiche, e la colla per
            il modellismo che contiene benzene o forse
            no...
            Non si vive più. :Esatto. Bisogna sempre prendere con le pinze quando dicono che una cosa è cancerogena. Perché di solito è cancerogena in condizioni limite di laboratorio che non si verificano nel mondo reale, oppure per esposizioni professionali prolungate che comunque (in genere) non ci sono più nelle attuali industrie.Anche il superdemonizzato amianto non è poi così cattivo. Tanta gente ci ha lavorato una vita con l'amianto a concentrazioni altissime e non gli è successo niente (oltretutto non è tutto uguale, una delle 3 varietà comunemente utilizzate probabilmente non è neanche vero che sia cancerogena anche se sono trattate tutte allo stesso modo dalle norme). Oppure le radiazioni ionizzanti. Ci sono molti studi che provano che a bassi dosaggi/esposizioni hanno proprietà ormetiche, cioè diminuiscono l'insorgenza di tumori, invece che aumentarli.Ci sono molte cose che fanno più male, come essere grassi, bere coca cola, fumare, fare poco movimento, ecc prima di arrivare ai rischi di molti "cancerogeni" per non parlare della Wifi!!!E poi, comunque, si deve morire.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            Amianto non è cancerogeno ? Vallo a dire alle famiglie dei morti.
          • MacGeek scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: Sg@bbio
            Amianto non è cancerogeno ? Vallo a dire alle
            famiglie dei morti.Dipende sempre da quanto sei stato esposto e per quanto tempo. Quando facevano manufatti in cemento amianto o, peggio, lo spruzzavano su navi, treni ed edifici, le concentrazioni erano spesso altissime. Questo non significa che un muratore che mettevano 2 lastre su un tetto ogni tanto abbia rischiato più di tanto. O meno ancora chi ci abitava sotto quel tetto.
          • Leguleio scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!

            Questo non significa che un
            muratore che mettevano 2 lastre su un tetto ogni
            tanto abbia rischiato più di tanto. O meno ancora
            chi ci abitava sotto quel
            tetto.L'amianto è cancerogeno se inalato. Quindi sono le polveri sottili di amianto ad essere sotto accusa, non la lastra intatta, che, se non sollecitata, non si sbriciola, non è mica farina. Anche se ingerito, pur non facendo bene, l'amianto non è cancerogeno.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            Il problema e quando si danneggia, non è un caso che l'hanno vietato.
          • Leguleio scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            Censura!Vogliono mettere il bavaglio!Divagazioni!Rigirate di frittata!
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3984779&m=3986817#p3986817
          • Leguleio scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            Stai divagando.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            Guarda che quelli che lavoravano per produrlo, son quasi tutti crepati di cancro, perchè se inalato, fa questa cosa.Ricordati pure che ci sono molti edifici che usano il tetto in amianto, non è un caso che fanno la sostituzione del materiale il prima possibile, con gente in tuta.
          • 2014 scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: Sg@bbio
            Guarda che quelli che lavoravano per produrlo,
            son quasi tutti crepati di cancro, perchè se
            inalato, fa questa
            cosa.

            Ricordati pure che ci sono molti edifici che
            usano il tetto in amianto, non è un caso che
            fanno la sostituzione del materiale il prima
            possibile, con gente in
            tuta.la tuta è per giustificare la cifra che devi pagare :D
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            Quindi tu dici che non è cancerogeno ?
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: Leguleio
            Corretta nel senso che tutti dobbiamo vivere 120
            anni?
            E le pensioni che durano così a lungo chi le
            paga? :DLe successive generazioni, le quali quasi sicuramente arriveranno a 150 anni! :D- Scritto da: Leguleio
            Il discorso che avevo iniziato citando
            quell'elenco dell'istituto tumori, spero di
            trovare il link, lo enuncio comunque: non si può
            passare la vita a pensare a cosa è mutagene fra
            tutto quel che ci circonda: e le onde radio, e le
            onde tv dai satelliti, e il particolato, e gli
            ftalati nelle materie plastiche, e la colla per
            il modellismo che contiene benzene o forse
            no...
            Non si vive più. :Concordo: però - quando si parla di salute e della salute dei nostri cari - la prudenza non è mai troppa, né mal riposta...
          • Leguleio scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!


            Corretta nel senso che tutti dobbiamo vivere 120

            anni?

            E le pensioni che durano così a lungo chi le

            paga? :D

            Le successive generazioni, le quali quasi
            sicuramente arriveranno a 150 anni!
            :DGuarda che bisogna lavorare in proporzione all'aspettativa di vita per accumulare sufficienti fondi. E a che età si va in pensione, di questo passo?

            Il discorso che avevo iniziato citando

            quell'elenco dell'istituto tumori, spero di

            trovare il link, lo enuncio comunque: non si può

            passare la vita a pensare a cosa è mutagene fra

            tutto quel che ci circonda: e le onde radio, e
            le

            onde tv dai satelliti, e il particolato, e gli

            ftalati nelle materie plastiche, e la colla per

            il modellismo che contiene benzene o forse

            no...

            Non si vive più. :

            Concordo: però - quando si parla di salute e
            della salute dei nostri cari - la prudenza non è
            mai troppa, né mal
            riposta...Altri qui su PI ti hanno fatto notare una circostanza che sintetizzo qui: le emissioni di onde elettromagnetiche da altre fonti, principalmente i telefonini, hanno un'intensità molto superiore al Wi-Fi. E i telefonini sono ovunque, tu puoi evitare di usarlo ma incontri persone col telefonino in metropolitana, in coda alla posta o al supermercato, in ufficio, in fabbrica, sui campi di sci...Ha senso eliminare gatti e linci quando si vive in una savana piena di leoni?
        • Teo_ scrive:
          Re: Il Wi-Fi è innocuo!
          - Scritto da: vrioexo
          - Scritto da: Leguleio

          Dichiaro subito che i link che hai messo, e che

          apprezzo, perché qui troppi parlano per scienza

          infusa o per sentito dire, non li ho letti.

          :

          Ti ringrazio per l'intervento :), ma consentimi
          la battuta: se uno afferma una qualsiasi cosa
          senza citare le fonti allora arriva subito
          l'utente X a dire: ''Ci vogliono i riscontri'', e
          quando uno mette i riferimenti, allora arriva
          l'utente Y a dire ''Sono troppi/troppo
          complessi/taroccati(quest'ultima è una new entry,
          in verità) /non si capisce
          niente...''

          E visto che non è mia intenzione costringere
          nessuno a leggere l'equivalente di una Bibbia
          medica...in sintesi tutti questi Studi hanno un
          fulcro comune su cui convergono:


          <b
          ''L'esposizione a fonti elettromagnetiche
          (tipicamente Cellulari/Wi-Fi) sul
          breve/medio/lungo periodo provoca danni al DNA
          sia in vitro che in vivo.''
          </b
          Ma il tipicamente Cellulari/Wi-Fi lhai ricavato tu? Chiaro che uno sia diffidente su quanto riporti...Passare le giornate a scaldarsi nel forno a microonde potrebbe provocare reazioni diverse rispetto allavere un hot spot a 10 metri.
          Ognuno metabolizzi questa informazione come più
          gli aggrada: io quando sono in casa ho i 3 Wi-Fi
          rigorosamente non attivi ed il Cellulare con la
          batteria staccata: se i miei amici mi vogliono
          chiamare, posseggo una cosa che si chiama
          telefono fisso (con il
          filo!).Puoi andare in giro con un cappello di carta stagnola e fuggire dai relè, ma non gridare allo scandalo se non riesci a convincere tutti sulla bontà di questi metodi per stare meglio.
          • vrioexo scrive:
            Re: Il Wi-Fi è innocuo!
            - Scritto da: Teo_

            Puoi andare in giro con un cappello di carta
            stagnola e fuggire dai relè, ma non gridare allo
            scandalo se non riesci a convincere tutti sulla
            bontà di questi metodi per stare meglio.Cappello di stagnola? Prima spiegami come si costruisce, visto che sembri esperto della materia...Convincere? non mi interessa convincere nessuno. Non ne sento la necessità, non ne ho la voglia né la forza. Vuoi sapere quanto influenzerà la mia vita il giudizio che in questo momento hai di me? meno di zero: non sarò stato convincente, ma di certo chiaro sì.
  • Leguleio scrive:
    Re: Inutile essere esterofili


    Anche se con il Wi-Fi c'entra ben poco,
    ricordo

    che una sentenza della Cassazione ha
    riconosciuto

    il danno da malattia professionale per l'uso
    di

    telefonino:




    http://punto-informatico.it/3629541/PI/News/cellul
    una robina 'curiosa' diciamo......:P pero'..
    premettendo che NON ho voglia di guardare la
    sentenza e tutto il dettagliame... se il tizio
    (come mi sembra) ci ha passato una dozzina d'anni
    tra cell e cordless.. Sì, così sostiene. Per 8 ore al giorno, tutti i giorni.
    e se il caso "e' antico"...
    e' meno
    assurdo.
    Nel senso che vecchi etacs ,cordless e magari
    pure i veicolari (se ce li avevi tra i collioni,
    visto che la cornetta in quel caso "e' salubre")
    sparavano piu' mwatt dell'umts medio attuale.Questi dettagli non li hanno lasciati trapelare, nella sentenza.Probabilmente al processo lo hanno anche detto, ma la sentenza rimaneva sul vago, e approfondiva solo l'uso professionale e la durata di questo uso.
  • gomez scrive:
    Un sontuoso idiota...
    ...e uno stuolo di idioti qualunque a guardarlo.Mauro
    • ... scrive:
      Re: Un sontuoso idiota...
      - Scritto da: gomez
      ...e uno stuolo di idioti qualunque a guardarlo.

      MauroNon mi sembra poi molto sontuoso.
  • Nome e cognome scrive:
    Grande
    Quoto al 100%.
  • Alfredo Rainaldi scrive:
    Anche il fumo "prima" non faceva male
    Prima che venisse fuori che lo sapevano ma lo nascondevano. Magari tra cinquanta anni guaredemo su youtube le pubblicità dei router come oggi guardiamo quelle delle sigarette.Chi lo sa? Magari qualcuno lo sa.
    • Leguleio scrive:
      Re: Anche il fumo "prima" non faceva male

      Prima che venisse fuori che lo sapevano ma lo
      nascondevano. No, è una mezza leggenda urbana. Le aziende produttrici di tabacco avevano nascosto prove, ma la comunità scientifica di tutto il mondo lo sapeva già per conto proprio. Sono circostanze che servivano per un processo americano, non certo per la scienza.
      Magari tra cinquanta anni guaredemo
      su youtube le pubblicità dei router come oggi
      guardiamo quelle delle
      sigarette.La pubblicità di sigarette su riviste e sui media è vietata in tutta l'UE, in Italia addirittura dal 1967. Solo alcuni Stati ammettono la pubblicità sui cartelloni. Di nuovo, è una circostanza che riguarda gli Usa.
    • tucumcari scrive:
      Re: Anche il fumo "prima" non faceva male
      - Scritto da: Alfredo Rainaldi
      Prima che venisse fuori che lo sapevano ma lo
      nascondevano. Magari tra cinquanta anni guaredemo
      su youtube le pubblicità dei router come oggi
      guardiamo quelle delle
      sigarette.

      Chi lo sa? Magari qualcuno lo sa.Che il fumo facesse male lo sapeva persino mio nonno e è nato alla fine dell'800Naturalmente pretendere che te lo suggerisca il tabaccaio (o che i monopoli di stato smettano di incassarci i soldi) è piuttosto complicato no?
      • 2014 scrive:
        Re: Anche il fumo "prima" non faceva male
        - Scritto da: tucumcari
        - Scritto da: Alfredo Rainaldi

        Prima che venisse fuori che lo sapevano ma lo

        nascondevano. Magari tra cinquanta anni
        guaredemo

        su youtube le pubblicità dei router come oggi

        guardiamo quelle delle

        sigarette.



        Chi lo sa? Magari qualcuno lo sa.

        Che il fumo facesse male lo sapeva persino mio
        nonno e è nato alla fine
        dell'800
        Naturalmente pretendere che te lo suggerisca il
        tabaccaio (o che i monopoli di stato smettano di
        incassarci i soldi) è piuttosto complicato
        no?che di stato ormai hanno solo il nome...
      • krane scrive:
        Re: Anche il fumo "prima" non faceva male
        - Scritto da: tucumcari
        - Scritto da: Alfredo Rainaldi

        Prima che venisse fuori che lo sapevano ma lo

        nascondevano. Magari tra cinquanta anni
        guaredemo

        su youtube le pubblicità dei router come oggi

        guardiamo quelle delle

        sigarette.



        Chi lo sa? Magari qualcuno lo sa.

        Che il fumo facesse male lo sapeva persino mio
        nonno e è nato alla fine dell'800E invece quello che esce dalle automobili no, pare che nessuno si accorga che fa male anche quello...
    • ... scrive:
      Re: Anche il fumo "prima" non faceva male
      - Scritto da: Alfredo Rainaldi
      Prima che venisse fuori che lo sapevano ma lo
      nascondevano. Magari tra cinquanta anni guaredemo
      su youtube le pubblicità dei router come oggi
      guardiamo quelle delle
      sigarette.

      Chi lo sa? Magari qualcuno lo sa.Questa ca*ata che prima non si sapesse che il fumo fa male non so dove tu l'abbia sentito. Avessi detto l'amianto capirei (e comunque di quello lo avevano già detto molti studiosi decenni prima che lo mettessero fuorilegge).
    • bradipao scrive:
      Re: Anche il fumo "prima" non faceva male
      - Scritto da: Alfredo Rainaldi
      Prima che venisse fuori che lo sapevano ma lo
      nascondevano. Magari tra cinquanta anni guaredemo
      su youtube le pubblicità dei router come oggi
      guardiamo quelle delle sigarette.

      Chi lo sa? Magari qualcuno lo sa.Una cosa a larghissima diffusione e che sicuramente fa male, sono le bevande a base di alcolici. L'alcool in "qualsiasi" quantità fa male al corpo umano, eppure nessuno si sogna di proibirlo per precauzione.
      • Leguleio scrive:
        Re: Anche il fumo "prima" non faceva male

        Una cosa a larghissima diffusione e che
        sicuramente fa male, sono le bevande a base di
        alcolici. L'alcool in "qualsiasi" quantità fa
        male al corpo umano, eppure nessuno si sogna di
        proibirlo per
        precauzione.Ti sbagli, è accaduto negli Usa nell'epoca del proibizionismo (1919-1933). Sotto questo aspetto furono forse i più drastici al mondo, visto che era vietata anche l'importazione da Paesi confinanti in modiche quantità, ma non furono gli unici. Islanda, Isole Faer, Svezia, Norvegia e Finlandia per un periodo introdussero severe restrizioni alla vendita, e in parte queste restrizioni durano ancor oggi. Inutile dire che la forza dell'abitudine (e il senso degli affari) prevalse sull'ideologia.
        • bradipao scrive:
          Re: Anche il fumo "prima" non faceva male
          - Scritto da: Leguleio
          Ti sbagli, è accaduto negli Usa nell'epoca del
          proibizionismo (1919-1933).Hai ovviamente ragione. Ma quello che intendevo dire è che, essendo ben chiari ed evidenti i danni (ed i morti accertati) per alcool, se per il wifi si muove l'assessore e la stampa, per l'alcool dovrebbe esserci l'assalto al parlamento per esigerne l'abolizione.
          • 2014 scrive:
            Re: Anche il fumo "prima" non faceva male
            - Scritto da: bradipao
            - Scritto da: Leguleio

            Ti sbagli, è accaduto negli Usa nell'epoca del

            proibizionismo (1919-1933).

            Hai ovviamente ragione. Ma quello che intendevo
            dire è che, essendo ben chiari ed evidenti i
            danni (ed i morti accertati) per alcool, se per
            il wifi si muove l'assessore e la stampa, per
            l'alcool dovrebbe esserci l'assalto al parlamento
            per esigerne
            l'abolizione.Dagli il tempo di finirsi la birra... Poi partono ;)
          • krane scrive:
            Re: Anche il fumo "prima" non faceva male
            - Scritto da: bradipao
            - Scritto da: Leguleio

            Ti sbagli, è accaduto negli Usa nell'epoca del

            proibizionismo (1919-1933).
            Hai ovviamente ragione. Ma quello che intendevo
            dire è che, essendo ben chiari ed evidenti i
            danni (ed i morti accertati) per alcool, se per
            il wifi si muove l'assessore e la stampa, per
            l'alcool dovrebbe esserci l'assalto al parlamento
            per esigerne l'abolizione.E invece, visto che l'uomo ama farsi del male e lo ritiene un suo diritto, sarebbe il caso di legalizzare tutto quello che fa meno male dell'alcool.
  • Luke1 scrive:
    Wi-Fi
    In effetti questa del wi-fi dannoso per la salute era delle ultime delle balle neoluddiste che mancavano ad un già nutrito elenco. Mi sembra che in questi casi l'ignoranza la faccia da padrona, dato che dubito che questi zelanti genitori abbiano la più pallida idea di quanto incida la potenza del segnale sull'eventualità di un fattore di rischio, che pone al wi-fi agli ultimi gradini della scala dei segnali elettromagnetici potenzialmente dannosi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 febbraio 2014 19.45-----------------------------------------------------------
  • attonito scrive:
    Re: Edizioni Master in fallimento
    - Scritto da: attonito
    - Scritto da: panda rossa

    - Scritto da: krane


    - Scritto da: panda rossa



    - Scritto da: Ho Fatto Una Visura




    Edizioni Master e' in concordato


    preventivo,




    cioe' un passo prima della

    bancarotta.


    Ho



    chiesto




    notizie qui sul forum e manco a

    dirlo,


    mi



    hanno




    cancellato il post. Complimenti

    per

    la




    trasparenza e la




    professionalita.




    Distinti Saluti.







    E hanno fatto bene a cancellare visto

    che

    e'



    palesemente



    OT.





    Dipende da dove l'ha scritto, comunque lo


    sappiamo che cancellano chi evidenzia
    quanto


    stanno andando


    male.



    Si vede che il committente non paga gli articoli

    marketta.

    Magari fusse che fusse la volta bona che
    cambiano

    linea editoriale e si mettono a raccontare le

    cose come stanno!

    Non lo faranno mai, lo hanno nel DNA, figurati se
    si mettono a scrivere articoli professionali,
    imparziali e sopratutto senza
    condizionali!PS: CHE notiziona, pero', la aspettavo da anni! gia me li vedo (annunziata, tamburrino, maruccia e vecchio) un ponte che si scaldano intorno ad un bidone dove bruciano cassette di frutta, vestiti di stracci mentre bevono vino cartonato, ahahahahhaha. Spero falliscano domani e PI venga rimpiazzato da un portale SERIO: "della banda dei quattro" non ne sentiro' cento la macanza.Questa notizia mi ha tramutato una giornata come tante in un buon giorno, ma quando sapro' la notizia del fallimento sara un ottimo giorno.
    • Etype scrive:
      Re: Edizioni Master in fallimento
      Non è tanto carino scherzare sulla perdita del lavoro degli altri..Se a uno sta antipatico il sito semplicemente non lo consulta più e tanti saluti.
  • ... scrive:
    ...
    700 persone ad occhio e croce per assistere allo spettacolo di un assessore comunale che stacca una spina, complimenti. E poi? 3000 per guardarlo mentre si fa il bidè?
    • panda rossa scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: ...
      700 persone ad occhio e croce per assistere allo
      spettacolo di un assessore comunale che stacca
      una spina, complimenti. Ovvio.L'assessore ha convocato appositamente la stampa per farsi immortalare in quella che dovrebbe essere la mansione affidata ad un elettricista, da svolgersi in orario quando non ci sono bambini.
      • ... scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: ...

        700 persone ad occhio e croce per assistere
        allo

        spettacolo di un assessore comunale che
        stacca

        una spina, complimenti.

        Ovvio.
        L'assessore ha convocato appositamente la stampa
        per farsi immortalare in quella che dovrebbe
        essere la mansione affidata ad un elettricista,
        da svolgersi in orario quando non ci sono
        bambini.E magari l'hanno pure applaudito alla fine.Solo in Italia si vedono certe buffonate.
        • prova123 scrive:
          Re: ...
          Hanno ragione all'estero quando ci chiamano "makaroni", semplicemente perchè diamo visibilità ai "makaroni" che fanno cose da "makaroni".
  • Massimo Della Pena scrive:
    Tetti e WIFI
    Meglio non cablare!! Non si mai che uno stop qui, uno stop là e viene giù il tetto!Ma di che stiamo parlando?La situazione degli edifici pubblici è disastrosa i nostri centri storici sono trappole per topi. Se queste strutture non si reggono da sole immaginate cosa possa succedere con un terremoto. Infatti l'abbiamo visto a L'Aquila!Qualche esempio recente:Crolla soffitto scuola Cagliari,3 feriti 29/11/2013Crolla il tetto della scuola Pietro Maffi Venerdì 20 Dicembre 2013Scuola, crolla lintonaco del soffitto al Foscarini 29 ottobre 2013Scuole di Palermo pericolose Pompieri fanno crollare tetto di aulaSarezzo: crolla il tetto, panico tra i bambini della scuola 31/01/2014Crolla il tetto in una scuola di Nuoro, 30 bambini restano a casa 3 gennaio 2014Crolla una parte di soffitto al liceo Sigonio La scuola era appena stata ristrutturata 15/11/2013Maltempo, cade un albero: crolla il tetto della scuola di infanzia a Sesto Fiorentino 12 novembre 2013Crolla tetto di una scuola: morto muratore a Quarto Oggiaro 21 giugno 2013Crollo al liceo Darwin, sei condannati e un assolto al processo dappelloCrolla il tetto alla media Correnti, cinque classi spostate d'urgenza 15 gennaio 2014Crolla parte del soffitto Disagi all'elementare Colozza Martedì 03 Dicembre 2013ecc. ecc. Io direi che questa è una emergenza nazionale, oramai gli incidenti sul lavoro, soprattutto se depurati di quelli in itinere, si sono ridotti moltissimo grazie alla crisi (...ci sono i suicidi ma quella è un'altra storia...) qui parliamo di edifici dove sotto allo stesso tetto ci sono centinaia di persone.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Tetti e WIFI
      Ovvio che si lascia fare a ditte che fanno il sub appalto del sub appalto...
      • sgabibbo scrive:
        Re: Tetti e WIFI
        pere per mele[img]http://us.123rf.com/400wm/400/400/ivelly/ivelly1107/ivelly110700077/10053526-foto-realistica-vettoriale-mela-rossa-matura-e-pera.jpg[/img]
      • sgabbo scrive:
        Re: Tetti e WIFI
        rigirata di frittata[img]http://www.cucinafusion.com/versione%20italiana/ricette%20fusion/ricette%20vegetariane/frittata_pat_chevre/fritta11.jpg[/img]
  • Massimo Della Pena scrive:
    Travi e pagliuzze
    Due edifici scolastici su 3 non sono a norma e a solo il 43% delle scuole ha il certificato di agibilità statica.Di cosa stiamo parlando? Di pagliuzze credo!!
    • tucumcari scrive:
      Re: Travi e pagliuzze
      - Scritto da: Massimo Della Pena
      Due edifici scolastici su 3 non sono a norma e a
      solo il 43% delle scuole ha il certificato di
      agibilità
      statica.

      Di cosa stiamo parlando? Di pagliuzze credo!!Ah bhe ci mancava il "benaltrismo" ci sapresti rendere edotti della relazione causa effetto tra il wi-fi e il fatto che (per la vergogna di chi amministra e magari si fa pure fotografare mentre stacca il router) e la sicurezza degli edifici scolastici e la loro messa a norma?Grazie.
      • Massimo Della Pena scrive:
        Re: Travi e pagliuzze
        - Scritto da: tucumcari
        - Scritto da: Massimo Della Pena

        Due edifici scolastici su 3 non sono a norma
        e
        a

        solo il 43% delle scuole ha il certificato di

        agibilità

        statica.



        Di cosa stiamo parlando? Di pagliuzze credo!!
        Ah bhe ci mancava il "benaltrismo" ci sapresti
        rendere edotti della relazione causa effetto tra
        il wi-fi e il fatto che (per la vergogna di chi
        amministra e magari si fa pure fotografare mentre
        stacca il router) e la sicurezza degli edifici
        scolastici e la loro messa a
        norma?
        Grazie.La risposta è nel titolo del mio post:si vuole mettere in risalto come esista una questione di priorità, forse prima di pensare di cablare tutte le scuole italiane conviene metterle in sicurezza ed a norma.Non capisco l'astio del tuo rilievo: mangiato pesante?
    • sgabbiamoci e partite scrive:
      Re: Travi e pagliuzze
      - Scritto da: Massimo Della Pena
      Due edifici scolastici su 3 non sono a norma e a
      solo il 43% delle scuole ha il certificato di
      agibilità
      statica.[img]http://media-cdn.tripadvisor.com/media/photo-s/02/67/29/07/filename-mele-e-pere.jpg[/img]
  • Poland86 scrive:
    Capitalismo = Soldi e solo soldi...
    Concordo con l'articolo, il segnale wifi è solo una goccia in un mare di radiazioni elettromagnetiche che ci ciucciamo ogni giorno. Penso anche io che non sono due access point posizionati in alto e lontano da zone di sosta degli studenti a uccidere o provocare malattie incurabili.Non concordo col fatto che siccome gli studi fatti per provare che il wifi è nocivo non provengono da fonti ufficiali e bollare quindi studi alternativi come sporchi complottisti mi sembra invece una messa a 90° a tutto ciò che sta rovinando e rovina la società moderna.Pensate che se si possono comprare politici da 20'000 al mese e non posso comprare un commissario dell'OMS? O ricattarlo?Non stiamo parlando del mafiosetto da qualche milioncino di euro all'anno di fatturato parlo di aziende come google che quando escono a fare spesa la posta minima è 1 Miliardo di dollari....Ma per piacere....
  • Etype scrive:
    Re: wireless
    - Scritto da: Izio01
    Chi ti dice che in realtà con il WiFi non si stia
    MEGLIOSi vallo a dire a quelle famiglie che abitano vicino ai ripetitori di Radio Mariaoppure http://www.disinformazione.it/onde_wifi_dannose.htm
    che quindi le dichiarazioni dei "malati"
    fossero in realtà pilotate dalle case
    farmaceutiche, desiderose di non perdere
    "clienti"?Cosa ti fanno le case farmaceutiche ti rigenerano i tessuti ? :D
    Il bello del complottismo a tutti i costi è che è
    facilissimo da rivoltare contro se stesso.
    :)Nessun complottismo,quando si tratta di lavoro una persona è facilmente ricattabile..stessa cosa quando hai a che fare con settori industriali la cui potenza economica è molto incisiva.
    • Izio01 scrive:
      Re: wireless
      - Scritto da: Etype
      - Scritto da: Izio01

      Chi ti dice che in realtà con il WiFi non si
      stia MEGLIO

      Si vallo a dire a quelle famiglie che abitano
      vicino ai ripetitori di Radio Maria
      Argomentazione con-vin-cen-tis-si-ma, come quella dei tizi che stavano male nelle biblioteche! (rotfl)Guarda, ai tempi della caccia alle streghe avresti detto la tua e non ti avrebbero riso dietro, ma da quando esistono leggi fisiche che sbugiardano i farlocchi (anche solo il discorso del quadrato della distanza fa parecchio), è un po' più dura :)
      oppure
      http://www.disinformazione.it/onde_wifi_dannose.ht


      che quindi le dichiarazioni dei "malati"

      fossero in realtà pilotate dalle case

      farmaceutiche, desiderose di non perdere

      "clienti"?

      Cosa ti fanno le case farmaceutiche ti rigenerano
      i tessuti ?
      :D


      Il bello del complottismo a tutti i costi è che
      è

      facilissimo da rivoltare contro se stesso.

      :)

      Nessun complottismo,quando si tratta di lavoro
      una persona è facilmente ricattabile..stessa cosa
      quando hai a che fare con settori industriali la
      cui potenza economica è molto
      incisiva.
      • Etype scrive:
        Re: wireless
        - Scritto da: Izio01
        Argomentazione con-vin-cen-tis-si-ma, come quella
        dei tizi che stavano male nelle biblioteche!
        (rotfl)Oppure laddove ci sono impianti di telecomunicazioni concentrati è c'è un aumento dell'incidenza dei tumori...ma si dai una pura coincidenza...
        Guarda, ai tempi della caccia alle streghe
        avresti detto la tua e non ti avrebbero riso
        dietro, ma da quando esistono leggi fisiche che
        sbugiardano i farlocchi (anche solo il discorso
        del quadrato della distanza fa parecchio), è un
        po' più dura
        :)Se sei così convinto perchè non ti fai installare un bel ripetitore per reti cellulari dentro casa ? :D
        http://www.disinformazione.it/onde_wifi_dannose.htQuesta parte non l'hai commentata...che delusione :(
        • Thepassenge r scrive:
          Re: wireless
          indipendentemente dal fatto quel sito è pineo di bugie e falsità, pensa che sono pure contro i videogames perchè credono che creino mostri. quel sito si basa sul nulla per avvalorare ciò che scrivono.Meglio nonciclopedia se devo farmi due risate.
          http://www.disinformazione.it/onde_wifi_dannose.ht

          Questa parte non l'hai commentata...che delusione
          :(
          • Etype scrive:
            Re: wireless
            Guarda che ho postato l'articolo preso attraverso google,mica sono andato a vedere ogni contenuto.Beh i videogame dipende,se sono ragazzini e ci passano molto tempo non è detto che un giorno facciano confusione tra gioco e realtà.Qualche caso c'è stato ...
          • tucumcari scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Etype
            Guarda che ho postato l'articolo preso attraverso
            google,mica sono andato a vedere ogni
            contenuto.
            Beh i videogame dipende,se sono ragazzini e ci
            passano molto tempo non è detto che un giorno
            facciano confusione tra gioco e realtà.Qualche
            caso c'è stato
            ...Il problema è il solito nessun dato e molte bufale.
    • Leguleio scrive:
      Re: wireless
      - Scritto da: Etype
      - Scritto da: Izio01

      Chi ti dice che in realtà con il WiFi non si
      stia

      MEGLIO

      Si vallo a dire a quelle famiglie che abitano
      vicino ai ripetitori di Radio
      MariaSono ripetitori Wi-FI?Non lo sapevo!(rotfl)E naturalmente sono a 100 milliwatt no?

      oppure
      http://www.disinformazione.it/onde_wifi_dannose.htCerto come no?Potenza di emissione?Periodo di esposizione?Distanza?Non c'è un numero a pagarlo a peso d'oro!Sarà un caso?
      • Leguleio scrive:
        Re: wireless
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: Etype

        - Scritto da: Izio01


        Chi ti dice che in realtà con il WiFi
        non
        si

        stia


        MEGLIO



        Si vallo a dire a quelle famiglie che abitano

        vicino ai ripetitori di Radio

        Maria
        Sono ripetitori Wi-FI?
        Non lo sapevo!
        (rotfl)
        E naturalmente sono a 100 milliwatt no?




        oppure


        http://www.disinformazione.it/onde_wifi_dannose.ht

        Certo come no?
        Potenza di emissione?
        Periodo di esposizione?
        Distanza?
        Non c'è un numero a pagarlo a peso d'oro!
        Sarà un caso?Qui c'è lo zampino di Giggi er Trojone.
        • Leguleio scrive:
          Re: wireless
          - Scritto da: Leguleio
          Qui c'è lo zampino di Giggi er Trojone.Poco ma sicuro.Difficile ormai non associarlo alla tua presenza... in fondo l'autore originale (maxsix) lo ha citato molto meno di te.
        • Leguleio scrive:
          Re: wireless
          - Scritto da: Leguleio
          Qui c'è lo zampino di Giggi er Trojone.è una asserzione tautologica quando la scrivi tu.
        • tucumcari scrive:
          Re: wireless
          - Scritto da: Leguleio
          Qui c'è lo zampino di Giggi er Trojone.è ovvio scritto da te è tautologico.
      • Etype scrive:
        Re: wireless
        - Scritto da: Leguleio
        Sono ripetitori Wi-FI?Chi l'ha detto ?
        Non lo sapevo!
        (rotfl)
        E naturalmente sono a 100 milliwatt no?E naturalmente hai già disturbi quando suoni al citofono,usare il cellulare,ecc
        Certo come no?
        Potenza di emissione?
        Periodo di esposizione?
        Distanza?
        Non c'è un numero a pagarlo a peso d'oro!
        Sarà un caso?Se hai un AP sai quali sono....
        • tucumcari scrive:
          Re: wireless
          - Scritto da: Etype
          - Scritto da: Leguleio

          Sono ripetitori Wi-FI?

          Chi l'ha detto ?


          Non lo sapevo!

          (rotfl)

          E naturalmente sono a 100 milliwatt no?

          E naturalmente hai già disturbi quando suoni al
          citofono,usare il
          cellulare,ecc


          Certo come no?

          Potenza di emissione?

          Periodo di esposizione?

          Distanza?

          Non c'è un numero a pagarlo a peso d'oro!

          Sarà un caso?

          Se hai un AP sai quali sono....No se ho un AP ho a disposizioni studi che smentiscono quell'articolo.Non a caso non ce ne sono.A 1 megawatt ti assicuro che cuocio i piccioni in volo altro che germogli! :D
          • Etype scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: tucumcari
            Non a caso non ce ne sono.La potenza la sai già,il periodo di esposizione credo sia stato di 13 giorni,distanza presumo ravvicinata
            A 1 megawatt ti assicuro che cuocio i piccioni in
            volo altro che
            germogli!
            :DE dove la trovi suddetta potenza per alimentarla ?
          • tucumcari scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: tucumcari

            Non a caso non ce ne sono.

            La potenza la sai già,il periodo di esposizione
            credo sia stato di 13 giorni,distanza presumo
            ravvicinata


            A 1 megawatt ti assicuro che cuocio i piccioni
            in

            volo altro che

            germogli!

            :D

            E dove la trovi suddetta potenza per alimentarla ?Perchè il forno a microonde (si è a 2.4 GHZ esattamente come il wifi) a te i piccioni non li cuoce? :|Il problema appunto è la quantità non altro!Radio maria Ha potenze (a parte che usa altre frequenze) di centinaia di watt non di centinaia di milliwat ti sembra che sia la stessa cosa?O 3 ordini di grandezza di differenza producono uguali risultati?Hai una vaga idea di cosa stai scrivendo o lo fai solo per far fare ginnastica e muovere la tastiera?
    • gnammolo scrive:
      Re: wireless
      te piace la bufala? http://bufaleuntantoalchilo.blogspot.it/2013/11/il-wi-fi-pericoloso.htmldai su ancora a credere a quei siti di complottari, sei grande e babbo natale non esiste
    • Elendil scrive:
      Re: wireless
      - Scritto da: Etype
      Si vallo a dire a quelle famiglie che abitano
      vicino ai ripetitori di Radio
      MariaPerché citare Radio Maria e non Radio Radicale (ad esempio)??Radio Maria è una normale stazione FM, al pari di Radio 24 o RTL 102.5, ecc. e trasmette con le stesse regole e le stesse modalità. La ricezione di Radio Maria è spesso migliore di altre stazioni solo perché trasmette esclusivamente in mono, mentre le altre stazioni trasmettono praticamente tutte in stereo.Le tue repressioni le dovresti sfogare in altro modo.
      • Etype scrive:
        Re: wireless
        - Scritto da: Elendil
        Perché citare Radio Maria e non Radio Radicale
        (ad
        esempio)??
        Radio Maria è una normale stazione FM, al pari di
        Radio 24 o RTL 102.5, ecc. e trasmette con le
        stesse regole e le stesse modalità. La ricezione
        di Radio Maria è spesso migliore di altre
        stazioni solo perché trasmette esclusivamente in
        mono, mentre le altre stazioni trasmettono
        praticamente tutte in
        stereo.http://www.codacons.it/articoli/antenne_pericolose_spenta_radio_maria_57602.htmloppurehttp://www.uaar.it/news/2010/07/14/radio-vaticana-perizia-conferma-nesso-con-tumori-stupore-della-santa-sede/
        Le tue repressioni le dovresti sfogare in altro
        modo.Giusto,vieni a casa :D
        • tucumcari scrive:
          Re: wireless
          - Scritto da: Etype
          - Scritto da: Elendil

          Perché citare Radio Maria e non Radio Radicale

          (ad

          esempio)??

          Radio Maria è una normale stazione FM, al pari
          di

          Radio 24 o RTL 102.5, ecc. e trasmette con le

          stesse regole e le stesse modalità. La ricezione

          di Radio Maria è spesso migliore di altre

          stazioni solo perché trasmette esclusivamente in

          mono, mentre le altre stazioni trasmettono

          praticamente tutte in

          stereo.

          http://www.codacons.it/articoli/antenne_pericolose

          oppure

          http://www.uaar.it/news/2010/07/14/radio-vaticana-


          Le tue repressioni le dovresti sfogare in altro

          modo.

          Giusto,vieni a casa :DDavvero e come ci si collega in wifi a radio Maria?Eppure è potente no?Altro che 100 milliwatt!(rotfl)(rotfl)
          • Etype scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: tucumcari
            Davvero e come ci si collega in wifi a radio
            Maria?Chi ha parlato di wifi di radio maria ?
            Eppure è potente no?
            Altro che 100 milliwatt!
            (rotfl)(rotfl)Ma il discorso non era se le OEM erano dannose per il corpo umano ?
          • tucumcari scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: tucumcari

            Davvero e come ci si collega in wifi a radio

            Maria?

            Chi ha parlato di wifi di radio maria ?


            Eppure è potente no?

            Altro che 100 milliwatt!

            (rotfl)(rotfl)

            Ma il discorso non era se le OEM erano dannose
            per il corpo umano
            ?che OEM?La regola è quella...100 milliwatt OEM o non OEM.Chi altre a te ha citato gli OEM? ;)Il settaggio della potenza non è mica una feature "OEM" deve essere possibile (anche quello per legge) diminuirla se metti una antenna con un guadagno superiore a una precedentemente presente.Ovviamente in ricezione puoi avere il guadagno che vuoi ma in trasmissione no.Puoi ad esempio avere 2 radio di cui una (quella che riceve) con una enorme parabola in ricezione tipo 40 o 50 dBm (tanti Watt) che ti consenta una sensibilità "siderale".E trasmettere con una antenna che invece sommata alla potenza della radio (i due valori DEVONO ovviamente essere sommati) ti fa restare nei limiti di legge.Capito?
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: tucumcari

            Davvero e come ci si collega in wifi a radio

            Maria?

            Chi ha parlato di wifi di radio maria ?


            Eppure è potente no?

            Altro che 100 milliwatt!

            (rotfl)(rotfl)

            Ma il discorso non era se le OEM erano dannose
            per il corpo umano
            ?TUTTO è dannoso per il corpo umano (con le giuste dosi).Ecco perché servono i numeri: per capire quando è pericoloso/dannoso e quando è praticamente trascurabile.
      • Funz scrive:
        Re: wireless
        - Scritto da: Elendil
        - Scritto da: Etype

        Si vallo a dire a quelle famiglie che abitano

        vicino ai ripetitori di Radio

        Maria

        Perché citare Radio Maria e non Radio Radicale
        (ad
        esempio)??
        Radio Maria è una normale stazione FM, al pari di
        Radio 24 o RTL 102.5, ecc. e trasmette con le
        stesse regole e le stesse modalità. La ricezione
        di Radio Maria è spesso migliore di altre
        stazioni solo perché trasmette esclusivamente in
        mono, mentre le altre stazioni trasmettono
        praticamente tutte in
        stereo.infatti, confermo. Quando sono in montagna nel fondovalle e le stazioni radio si riducono a due-tre, r. Maria c'è SEMPRE e a massima qualità :(Devono ancora inventare l'adblock per la radio :(
  • Ho Fatto Una Visura scrive:
    Edizioni Master in fallimento
    Edizioni Master e' in concordato preventivo, cioe' un passo prima della bancarotta. Ho chiesto notizie qui sul forum e manco a dirlo, mi hanno cancellato il post. Complimenti per la trasparenza e la professionalita.Distinti Saluti.
    • panda rossa scrive:
      Re: Edizioni Master in fallimento
      - Scritto da: Ho Fatto Una Visura
      Edizioni Master e' in concordato preventivo,
      cioe' un passo prima della bancarotta. Ho chiesto
      notizie qui sul forum e manco a dirlo, mi hanno
      cancellato il post. Complimenti per la
      trasparenza e la
      professionalita.
      Distinti Saluti.E hanno fatto bene a cancellare visto che e' palesemente OT.
      • krane scrive:
        Re: Edizioni Master in fallimento
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Ho Fatto Una Visura

        Edizioni Master e' in concordato preventivo,

        cioe' un passo prima della bancarotta. Ho
        chiesto

        notizie qui sul forum e manco a dirlo, mi
        hanno

        cancellato il post. Complimenti per la

        trasparenza e la

        professionalita.

        Distinti Saluti.

        E hanno fatto bene a cancellare visto che e'
        palesemente
        OT.Dipende da dove l'ha scritto, comunque lo sappiamo che cancellano chi evidenzia quanto stanno andando male.
        • panda rossa scrive:
          Re: Edizioni Master in fallimento
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Ho Fatto Una Visura


          Edizioni Master e' in concordato
          preventivo,


          cioe' un passo prima della bancarotta.
          Ho

          chiesto


          notizie qui sul forum e manco a dirlo,
          mi

          hanno


          cancellato il post. Complimenti per la


          trasparenza e la


          professionalita.


          Distinti Saluti.



          E hanno fatto bene a cancellare visto che e'

          palesemente

          OT.

          Dipende da dove l'ha scritto, comunque lo
          sappiamo che cancellano chi evidenzia quanto
          stanno andando
          male.Si vede che il committente non paga gli articoli marketta.Magari fusse che fusse la volta bona che cambiano linea editoriale e si mettono a raccontare le cose come stanno!
          • attonito scrive:
            Re: Edizioni Master in fallimento
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Ho Fatto Una Visura



            Edizioni Master e' in concordato

            preventivo,



            cioe' un passo prima della
            bancarotta.

            Ho


            chiesto



            notizie qui sul forum e manco a
            dirlo,

            mi


            hanno



            cancellato il post. Complimenti
            per
            la



            trasparenza e la



            professionalita.



            Distinti Saluti.





            E hanno fatto bene a cancellare visto
            che
            e'


            palesemente


            OT.



            Dipende da dove l'ha scritto, comunque lo

            sappiamo che cancellano chi evidenzia quanto

            stanno andando

            male.

            Si vede che il committente non paga gli articoli
            marketta.
            Magari fusse che fusse la volta bona che cambiano
            linea editoriale e si mettono a raccontare le
            cose come stanno!Non lo faranno mai, lo hanno nel DNA, figurati se si mettono a scrivere articoli professionali, imparziali e sopratutto senza condizionali!
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Edizioni Master in fallimento
          Se scrivi certe cose nei posti peposti dallo staff, piallano tutto senza pietà.
      • attonito scrive:
        Re: Edizioni Master in fallimento
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Ho Fatto Una Visura

        Edizioni Master e' in concordato preventivo,

        cioe' un passo prima della bancarotta. Ho
        chiesto

        notizie qui sul forum e manco a dirlo, mi
        hanno

        cancellato il post. Complimenti per la

        trasparenza e la

        professionalita.

        Distinti Saluti.

        E hanno fatto bene a cancellare visto che e'
        palesemente
        OT.se cancellassero tutto l'OT, sarebbe una ecatombe: lo sai meglio di me che cancellano solo come gli gira a loro: gli "amichetti" sono intoccabili, gli altri gassati senza pieta'.
  • gnammolo scrive:
    speravo...
    speravo che almeno qua la gente usasse la testa, invece a quanto leggo ci sono persone che difendono lo scollegamento dell'hotspot wifi.Il prossimo passo quale sarà? Vietare l'uso delle auto perché inquinano? Vietare i detersivi? Bisogna cambiare atteggiamento verso queste persone, per colpa della loro ignoranza dobbiamo andarci noi di mezzo.
    • Etype scrive:
      Re: speravo...
      - Scritto da: gnammolo
      speravo che almeno qua la gente usasse la testa,
      invece a quanto leggo ci sono persone che
      difendono lo scollegamento dell'hotspot
      wifi.Ma a cosa serve un WIFI sempre attivo in una scuola ?
      Il prossimo passo quale sarà? Vietare l'uso delle
      auto perché inquinano? Vietare i detersivi?I giorni di blocco al traffico o le domeniche a piedi cosa sono ?Certo dal punto di vista dell'efficacia è una goccia nel mare però tant'è.Credi che sia nebbia questa ?http://media.ecoblog.it/i/inq/inquinamentoPechino.jpg
      Bisogna cambiare atteggiamento verso queste
      persone, per colpa della loro ignoranza dobbiamo
      andarci noi di
      mezzo.Noi chi ? Non hai un Ethernet ?
      • Sg@bbio scrive:
        Re: speravo...
        sinceramente una wifi serve anche per non cablare interi edifici di cavi vari, in certi istituti scolastici è una manna.
        • tucumcari scrive:
          Re: speravo...
          Ma che te lo dico a fare, sei sempre il solito troll da quattro soldi.
          • Leguleio scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: tucumcari
            Ma che te lo dico a fare, sei sempre il solito
            troll da quattro
            soldi.Infatti non dirlo... che lo dici a fare è più che chiaro no?
          • Leguleio scrive:
            Re: speravo...
            ...E chi non dice "salamelle" con mepeste lo colga!
          • Leguleio scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: Leguleio
            ...E chi non dice "salamelle" con me
            peste lo colga!E Leguleio lo acchiappi e perseguiti a vita!(rotfl)(rotfl)Così mi pare più efficace no? :D
          • Leguleio scrive:
            Re: speravo...
            No, ci sono poche faccine. Guarda qui:(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Così si fa.
          • Leguleio scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: Leguleio
            No, ci sono poche faccine. Guarda qui:

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(

            Così si fa.ah ecco le famose "faccine"... di solito son foriere dello "sbroccamento finale" stai già per fare il "botto"?no giusto per saperlo...
          • Leguleio scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            No, ci sono poche faccine. Guarda qui:



            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)


            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(



            Così si fa.
            ah ecco le famose "faccine"... di solito son
            foriere dello "sbroccamento finale"A chi lo dici... Basta vedere chi ha comincato a metterle a chili, e si fa 2+2.
            stai già per fare il "botto"?
            no giusto per saperlo...Infermiereeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!
        • Sg@bbio scrive:
          Re: speravo...
          Sei l'istituto scolastico ha più di un edificio ti ci voglio vedere te con le canaline. Tra l'altro se vuoi una rete di computer in una scuola, non bastano 2 cavi.
          • Etype scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: Sg@bbio
            Sei l'istituto scolastico ha più di un edificio
            ti ci voglio vedere te con le canaline.Innaziutto nella maggior parte dei casi sono previsti già perchè fatti in ristrutturazioni,realizzazione di scuole exnovo,eccE tu se hai più di un edificio scolastico risolvi tutto con un solo AP ?Specie se le classi sono distribuite su più piani ?
            Tra
            l'altro se vuoi una rete di computer in una
            scuola, non bastano 2
            cavi.Era un modo di dire,non che fossero fisicamente 2 singoli cavi.Dipende da quanti pc devi collegare,solitamente non sono wireless :)
          • tucumcari scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: Etype
            Dipende da quanti pc devi collegare,solitamente
            non sono wireless
            :)Casomai il contrario solitamente lo sono il giurassico è finito da un po'
          • Etype scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: tucumcari
            Casomai il contrario solitamente lo sono il
            giurassico è finito da un
            po'Ma quando mai ? i portatili,i tablet e gli smartphone sono wireless..I PC desktop che compri (tranne qualcuno o le schede madri che già lo incorporano e sono una netta minoranza) hanno ethernet.Certo a meno di non comprare 50 PCI wireless per 50 PC,qui ci divertiamo allegramente con le OEM :D ....Strano che tutti gli uffici abbiano ethernet....
          • Sg@bbio scrive:
            Re: speravo...
            Io parlo di scuole che hanno più edifici, usano i collegamenti wirless tra un edifico all'altro per risparmiare.Spesso e anche utile collegare aree che con il cavo è troppo oneroso per una scuola pubblica....
        • Teo_ scrive:
          Re: speravo...
          - Scritto da: Etype
          http://www.disinformazione.it/onde_wifi_dannose.hthttp://bufaleuntantoalchilo.blogspot.it/2013/11/il-wi-fi-pericoloso.html#anchor1
        • Paolo T. scrive:
          Re: speravo...
          Nella città universitaria di Halifax, in Canada, hanno fatto così: negli alloggi degli studenti c'è solo il cavo (quando ci sono stato io c'era la 20Mbit, ma stavano mettendo la 100Mbit). Nei luoghi pubblici (caffetterie, alcune aree delle biblioteche e alcuni parchi) c'è la wifi. Nelle aule in cui sono stato la wifi non c'era, o arrivava debolissima da qualche sorgente lontana.Fanatici, 'sti canadesi retrogradi.
        • Leguleio scrive:
          Re: speravo...
          Del resto ho fermato una iniziativa della UE con la forza delle petizioni online, non mi faccio problemi a fermare le onde radio.
          • Leguleio scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: Leguleio
            Del resto ho fermato una iniziativa della UE con
            la forza delle petizioni online, non mi faccio
            problemi a fermare le onde
            radio.Tu non ti fai problemi di nessun tipo mica solo per le onde radio lo abbiamo capito c'è tutta una storia di "finti sgabbi" e derivati di Mercuriali e di Savi Saveri a dimostrarlo l'alto tuo contributo è ben documentabile!e persistente.Dove sarebbe 'sta novità?
          • Leguleio scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            Del resto ho fermato una iniziativa della UE
            con

            la forza delle petizioni online, non mi
            faccio

            problemi a fermare le onde

            radio.
            Tu non ti fai problemi di nessun tipo mica solo
            per le onde radio lo abbiamo capito c'è tutta una
            storia di "finti sgabbi" e derivati di Mercuriali
            e di Savi Saveri a dimostrarlo l'alto tuo
            contributo è ben
            documentabile!Non si può mica andare avanti con Giggi er Trojone, Astron2.0 e Abbiamo un ritardato. Bisogna aggiornarsi.
            e persistente.
            Dove sarebbe 'sta novità?Nella causa in tribunale dei jeans JESUS. Tutte le telecamere erano lì a riprendere.
          • Leguleio scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Leguleio


            Del resto ho fermato una iniziativa
            della
            UE

            con


            la forza delle petizioni online, non mi

            faccio


            problemi a fermare le onde


            radio.

            Tu non ti fai problemi di nessun tipo mica
            solo

            per le onde radio lo abbiamo capito c'è
            tutta
            una

            storia di "finti sgabbi" e derivati di
            Mercuriali

            e di Savi Saveri a dimostrarlo l'alto tuo

            contributo è ben

            documentabile!

            Non si può mica andare avanti con Giggi er
            Trojone, Astron2.0 e Abbiamo un ritardato.
            Bisogna
            aggiornarsi.Già era argomento già sviscerato si tratta sempre di tuoi o altrui cloni.e poi anche li ti sei scordato un dei tuoi cavalli di battaglia.. il psico analittico! :DIl problema vedi è che a te ti si riconosce!e al volo.Puoi sempre rifarci quella dello Xenix volendo no?Sei veramente "credibile" del resto hai un avatar che dice tutto di te! ;)
        • Etype scrive:
          Re: speravo...
          - Scritto da: Leguleio
          Funziona pure sullo stesso canale perchè
          (appunto) l'emissione è debole rispetto alla mia
          e oltretutto i tempi (intervalli di trasmissione)
          non sono gli
          stessi.Ah se sono lontani il segnale è debole,se sono vicini di casa,per esempio in un palazzo (tipo uno a fianco ad un'altro,stesso painerottolo) ci sono eccome,specie se occupa lo stesso canale o un canale adiacente.Sarà per questo che in tutti i router wireless c'è un'opzione per la scansione automatica del canale?
          1) è responsabile anche lui dato che i limiti si
          possono in diversi modelli fissare a livello
          "software/firmware" e ovviamente questo fa parte
          dei parametri da impostare quando lo
          installi.io intendo in una configurazione standard,non ovviamente che ci metti mano.
          2) a me invece risulta che molti sono stati
          ritirati dal commercio e qualche "wisp" che
          "girava la manetta del gas" in modo un po troppo
          spensierato abbia pagato multe piuttosto
          salate.Per esempio un modello che è stato tolto dal mercato per questo problema ?
          Allora come la mettiamo con i 100 Milliwatt?Quindi se da domani uno ti piazza il suo router wireless a mezzo metro da te per tutto il giorno per un anno intero tu non saresti minimamente preoccupato perchè tanto il segnale è debole,giusto ?
          • tucumcari scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Leguleio

            Funziona pure sullo stesso canale perchè

            (appunto) l'emissione è debole rispetto alla mia

            e oltretutto i tempi (intervalli di
            trasmissione)

            non sono gli

            stessi.

            Ah se sono lontani il segnale è debole,se sono
            vicini di casa,per esempio in un palazzo (tipo
            uno a fianco ad un'altro,stesso painerottolo) ci
            sono eccome,specie se occupa lo stesso canale o
            un canale adiacente.Sarà per questo che in tutti
            i router wireless c'è un'opzione per la scansione
            automatica del
            canale?La scansione auto io ad esempio non la uso.Quindi?


            1) è responsabile anche lui dato che i limiti si

            possono in diversi modelli fissare a livello

            "software/firmware" e ovviamente questo fa parte

            dei parametri da impostare quando lo

            installi.

            io intendo in una configurazione standard,non
            ovviamente che ci metti
            mano.La standard è sempre nei limiti di legge altrimenti non si può vendere!


            2) a me invece risulta che molti sono stati

            ritirati dal commercio e qualche "wisp" che

            "girava la manetta del gas" in modo un po troppo

            spensierato abbia pagato multe piuttosto

            salate.

            Per esempio un modello che è stato tolto dal
            mercato per questo problema
            ?Bellkin 3 modelli Meraki 1Compex 2 e poi uno dei 2 modificato e reintrodotto...e ce ne sono altri.


            Allora come la mettiamo con i 100 Milliwatt?

            Quindi se da domani uno ti piazza il suo router
            wireless a mezzo metro da te per tutto il giorno
            per un anno intero tu non saresti minimamente
            preoccupato perchè tanto il segnale è
            debole,giusto
            ?Perchè dovrei preoccuparmi ?Il cellulare (10 volte più potente) lo porti o no? :D
      • MacGeek scrive:
        Re: speravo...
        - Scritto da: Etype
        - Scritto da: gnammolo

        speravo che almeno qua la gente usasse la testa,

        invece a quanto leggo ci sono persone che

        difendono lo scollegamento dell'hotspot

        wifi.

        Ma a cosa serve un WIFI sempre attivo in una
        scuolaPurtroppo per la civiltà, gente come Etype ESISTE.
        • gnammolo scrive:
          Re: speravo...
          il punto che mi fa girare i cabasisi è che a furia di gridare al lupo, quando il lupo ci sarà veramente, nessuno darà peso alla cosa.
          • MacGeek scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: gnammolo
            il punto che mi fa girare i cabasisi è che a
            furia di gridare al lupo, quando il lupo ci sarà
            veramente, nessuno darà peso alla cosa.La definizione migliore di questa sottospecie umana la diede un certo John McCarthy:"He who refuses to do arithmetic is doomed to talk nonsense"E il bello è che se ne vantano!
          • MacGeek scrive:
            Re: speravo...
            Perché qui, come quasi sempre, non è solo una questione di 'qualità', ma è essenzialmente di QUANTITA'. Sì il router wireless emette un po' di onde elettromagnetiche (che, per altro NESSUNO ha mai dimostrato facciano male, anzi, senza non potremmo neanche VEDERE, per dire), è che quantitativamente ne emettono proprio una scureggina rispetto a quelle che ci sono in giro.Doppio nonsense!
          • Etype scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: MacGeek
            Sì il router wireless emette un po' di
            onde elettromagnetiche (che, per altro NESSUNO ha
            mai dimostrato facciano maleBene allora entra in una stanza con 10 AP in trasmissione con 100 client attivi e fallo per un anno intero,tanto non fa male :)
            anzi, senza non
            potremmo neanche VEDERE, per dire)e gaurda è proprio la stessa cosa ...
            è che quantitativamente ne emettono proprio una
            scureggina rispetto a quelle che ci sono in
            giro.
            Doppio nonsense!Si moltiplica per migliaia di persone ed è proprio innocuo ...
          • Sg@bbio scrive:
            Re: speravo...
            Infatti ci sono casi di genocidi fatti con routerini wifi da 30 euro.
          • tucumcari scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: Sg@bbio
            Infatti ci sono casi di genocidi fatti con
            routerini wifi da 30
            euro.(rotfl)(rotfl)Si come i bambini cinesi bolliti (secondo berlusconi) per produrre concime!(rotfl)(rotfl)
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: Etype
            Si moltiplica per migliaia di persone ed è
            proprio innocuo
            ...Me le vedo proprio migliaia di persone connesse in wifi in quell'asilo.Ma aldilà di questo... hai mai sentito parlare di "Time slots"?
        • Etype scrive:
          Re: speravo...
          - Scritto da: MacGeek
          Purtroppo per la civiltà, gente come Etype ESISTE.Per fortuna altrimenti navigheresti come una lumaca :D
    • Paolo T. scrive:
      Re: speravo...

      Il prossimo passo quale sarà? Vietare l'uso delle
      auto perché inquinano?Il centro storico di Civitanova Alta è in gran parte chiuso al traffico. È una delizia passeggiarci.Peccato che non chiudano sempre anche il lungomare. Ma grazie per l'idea, ora scrivo al sindaco.
      • Leguleio scrive:
        Re: speravo...


        Il prossimo passo quale sarà? Vietare l'uso
        delle

        auto perché inquinano?

        Il centro storico di Civitanova Alta è in gran
        parte chiuso al traffico. È una delizia
        passeggiarci.
        Peccato che non chiudano sempre anche il
        lungomare. Ma grazie per l'idea, ora scrivo al
        sindaco.Tu vuoi fare delle città italiane tante Zermatt in serie, cittadina svizzera in cui ci sono solo auto elettriche!http://www.zermatt.ch/it/page.cfm/zermatt_matterhorn/zermatt-stories/nh_elektromobileMa non è meglio che di Zermatt ce ne sia una sola?
        • Leguleio scrive:
          Re: speravo...
          - Scritto da: Leguleio


          Il prossimo passo quale sarà? Vietare
          l'uso

          delle


          auto perché inquinano?



          Il centro storico di Civitanova Alta è in
          gran

          parte chiuso al traffico. È una delizia

          passeggiarci.

          Peccato che non chiudano sempre anche il

          lungomare. Ma grazie per l'idea, ora scrivo
          al

          sindaco.

          Tu vuoi fare delle città italiane tante Zermatt
          in serie, cittadina svizzera in cui ci sono solo
          auto
          elettriche!

          http://www.zermatt.ch/it/page.cfm/zermatt_matterho

          Ma non è meglio che di Zermatt ce ne sia una sola?No i cloni sono la tua specialità una sola?che tristezza!:'(
        • MegaJock scrive:
          Re: speravo...
          - Scritto da: Leguleio
          Tu vuoi fare delle città italiane tante Zermatt
          in serie, cittadina svizzera in cui ci sono solo
          auto
          elettriche!
          Qual'è il problema?

          Ma non è meglio che di Zermatt ce ne sia una sola?Ma anche no. Certo, se ami il rumore e l'inquinamento...
          • Leguleio scrive:
            Re: speravo...


            Tu vuoi fare delle città italiane tante
            Zermatt

            in serie, cittadina svizzera in cui ci sono
            solo

            auto

            elettriche!



            Qual'è il problema?Le auto elettriche hanno poca autonomia.

            Ma non è meglio che di Zermatt ce ne sia una
            sola?

            Ma anche no. Certo, se ami il rumore e
            l'inquinamento...I disagi del modello Zermatt applicato su larga scala sono inimmaginabili, almeno con le auto elettriche di oggi. In futuro potrebbe essere diverso.
          • 2014 scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: Leguleio


            Tu vuoi fare delle città italiane tante

            Zermatt


            in serie, cittadina svizzera in cui ci
            sono

            solo


            auto


            elettriche!






            Qual'è il problema?

            Le auto elettriche hanno poca autonomia.





            Ma non è meglio che di Zermatt ce ne
            sia
            una

            sola?



            Ma anche no. Certo, se ami il rumore e

            l'inquinamento...

            I disagi del modello Zermatt applicato su larga
            scala sono inimmaginabiliQuali disagi: aria pulita e silenzio?
          • Leguleio scrive:
            Re: speravo...


            I disagi del modello Zermatt applicato su
            larga

            scala sono inimmaginabili
            Quali disagi: aria pulita e silenzio?Attese di ore per il ricaricamento delle batterie, e, se i modelli funzionano come questa:http://punto-informatico.it/3717138/PI/News/tesla-contro-new-york-times.aspxRiduzioni dell'autonomia durante i mesi freddi.
          • 2014 scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: Leguleio


            I disagi del modello Zermatt applicato
            su

            larga


            scala sono inimmaginabili


            Quali disagi: aria pulita e silenzio?

            Attese di ore per il ricaricamento delle
            batterie, e, se i modelli funzionano come
            questa:
            http://punto-informatico.it/3717138/PI/News/tesla-
            Riduzioni dell'autonomia durante i mesi freddi.il famoso articolo falso?
          • MacGeek scrive:
            Re: speravo...
            Zermatt è abbastanza piccola da poterla girare a piedi in 15 minuti, e ci sono praticamente solo alberghi. Si le automobiline elettriche sono molto simpatiche, anche perché ce ne sono di tutte le forme (quelle che portano sciatori, quelle pickup per le merci, quelle dei pompieri, ecc) sembrano le macchine del mondo dei Lego, ma non è certamente un esperimento allargabile a realtà metropolitane al momento. Purtroppo, certo.
          • krane scrive:
            Re: speravo...
            - Scritto da: Leguleio


            Tu vuoi fare delle città


            italiane tante Zermatt in


            serie, cittadina svizzera


            in cui ci sono solo auto


            elettriche!

            Qual'è il problema?
            Le auto elettriche hanno poca autonomia. Car sharing pesante e passa la paura.
  • Leguleio scrive:
    Re: Inutile essere esterofili
    - Scritto da: Leguleio
    Anche se con il Wi-Fi c'entra ben pocoAppunto..Del resto le leggi della natura e le pretese dei giudici e dei legulei hann ben poco a che fare con la realtà come hanno attribuito un tale (pisano).."eppur si muove" (nonostante la sentenza).
    • Leguleio scrive:
      Re: Inutile essere esterofili
      - Scritto da: Leguleio
      - Scritto da: Leguleio



      Anche se con il Wi-Fi c'entra ben poco
      Appunto..
      Del resto le leggi della natura e le pretese dei
      giudici e dei legulei hann ben poco a che fare
      con la realtà come hanno attribuito un tale
      (pisano)..Era Venereo Clisterucci. Non si vede da un po', qui.
      "eppur si muove" (nonostante la sentenza).Che devi espiare.
  • Luca scrive:
    Che vergogna..
    Solita storia di italica ignoranza.. Come se staccando l'hot spot gli infiniti segnali elettromagnetici dei cellulari, tv, radio, ecc, venissero meno..Che grezzi ed ignoranti, tanto più perché sono marchigiano anche io mi sento ancor più indignato.
    • tucumcari scrive:
      Re: Che vergogna..
      - Scritto da: Luca
      Solita storia di italica ignoranza.. Come se
      staccando l'hot spot gli infiniti segnali
      elettromagnetici dei cellulari, tv, radio, ecc,
      venissero
      meno..
      Che grezzi ed ignoranti, tanto più perché sono
      marchigiano anche io mi sento ancor più
      indignato.Tranquillo i grezzi e ignoranti sono equamente distribuiti tra i miei come tra i tuoi corregionali non è una esclusiva "marchigiana".
      • tucumcari scrive:
        Re: Che vergogna..
        - Scritto da: tucumcari
        - Scritto da: Luca

        Solita storia di italica ignoranza.. Come se

        staccando l'hot spot gli infiniti segnali

        elettromagnetici dei cellulari, tv, radio,
        ecc,

        venissero

        meno..

        Che grezzi ed ignoranti, tanto più perché
        sono

        marchigiano anche io mi sento ancor più

        indignato.
        Tranquillo i grezzi e ignoranti sono equamente
        distribuiti tra i miei come tra i tuoi
        corregionali non è una esclusiva
        "marchigiana".Invece i trolletti sono solo tra la via Emilia e il West, e ovviamente in vacanza col tender in Grecia, nei mesi estivi.
        • Leguleio scrive:
          Re: Che vergogna..
          - Scritto da: tucumcari
          - Scritto da: tucumcari

          - Scritto da: Luca


          Solita storia di italica ignoranza..
          Come
          se


          staccando l'hot spot gli infiniti
          segnali


          elettromagnetici dei cellulari, tv,
          radio,

          ecc,


          venissero


          meno..


          Che grezzi ed ignoranti, tanto più
          perché

          sono


          marchigiano anche io mi sento ancor più


          indignato.

          Tranquillo i grezzi e ignoranti sono
          equamente

          distribuiti tra i miei come tra i tuoi

          corregionali non è una esclusiva

          "marchigiana".
          Invece i trolletti sono solo tra la via Emilia e
          il West, e ovviamente in vacanza col tender in
          Grecia, nei mesi
          estivi.Te lo ha detto Savio Saverio?Lui è uno "molto credibile" ;)
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: Luca



            Solita storia di italica
            ignoranza..

            Come

            se



            staccando l'hot spot gli infiniti

            segnali



            elettromagnetici dei cellulari, tv,

            radio,


            ecc,



            venissero



            meno..



            Che grezzi ed ignoranti, tanto più

            perché


            sono



            marchigiano anche io mi sento
            ancor
            più



            indignato.


            Tranquillo i grezzi e ignoranti sono

            equamente


            distribuiti tra i miei come tra i tuoi


            corregionali non è una esclusiva


            "marchigiana".

            Invece i trolletti sono solo tra la via
            Emilia
            e

            il West, e ovviamente in vacanza col tender
            in

            Grecia, nei mesi

            estivi.
            Te lo ha detto Savio Saverio?
            Lui è uno "molto credibile"
            ;)C'è la natura matrigna, che ci vuoi fare? E la pasta alla pirateria.
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Leguleio
            C'è la natura matrigna, che ci vuoi fare? E la
            pasta alla
            pirateria.Su questo non ci sono dubbi.e io non "voglio farci" proprio nulla. :)
    • Etype scrive:
      Re: Che vergogna..
      - Scritto da: Luca
      Solita storia di italica ignoranza.. Come se
      staccando l'hot spot gli infiniti segnali
      elettromagnetici dei cellulari, tv, radio, ecc,
      venissero
      meno..Appunto una fonte inutile in meno....oltretutto i bambini sono più vulnerabili a questo tipo di inquinamento.
      Che grezzi ed ignoranti, tanto più perché sono
      marchigiano anche io mi sento ancor più
      indignato.Il cavo,questo mistero .....
      • Sg@bbio scrive:
        Re: Che vergogna..
        Paghi tu la scuola a cablare tutto l'edificio o gli edifici dell'istituto?
        • tucumcari scrive:
          Re: Che vergogna..
          - Scritto da: Sg@bbio
          Paghi tu la scuola a cablare tutto l'edificio o
          gli edifici
          dell'istituto?La paghiamo (giustamente) tutti.Evidentemente quello gli sfugge è che c'è un rapporto "costo-beneficio" che va valutato.
          • Etype scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: tucumcari
            La paghiamo (giustamente) tutti.
            Evidentemente quello gli sfugge è che c'è un
            rapporto "costo-beneficio" che va
            valutato.dove sarebbe il beneficio visto che se l'edificio è esteso te ne servono un paio di AP,avrai disturbi,zone morte,una velocità inferiore e una sicurezza inferiore ?
          • tucumcari scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: tucumcari

            La paghiamo (giustamente) tutti.

            Evidentemente quello gli sfugge è che c'è un

            rapporto "costo-beneficio" che va

            valutato.

            dove sarebbe il beneficio visto che se l'edificio
            è esteso te ne servono un paio di AP,avrai
            disturbi,zone morte,una velocità inferiore e una
            sicurezza inferiore
            ?Il beneficio sta nel costoOggi un AP costa 15 euro.
          • Etype scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: tucumcari
            Il beneficio sta nel costo
            Oggi un AP costa 15 euro.Quanti te ne servono per coprire un'intero edificio su più piani? :DIl cavo costa meno....
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: tucumcari

            Il beneficio sta nel costo

            Oggi un AP costa 15 euro.

            Quanti te ne servono per coprire un'intero
            edificio su più piani?
            :Ddipende dall'edificio.Ma è certo che costa molto meno che cablarlo.

            Il cavo costa meno....Non messo in opera costa molto di più...
          • Etype scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Leguleio
            dipende dall'edificio.supponiamo un 3-4 piani
            Ma è certo che costa molto meno che cablarlo.e avrai anche una minor velocità e sicurezza.



            Il cavo costa meno....
            Non messo in opera costa molto di più...anche i cavi elettrici,telefonici e le tubazioni per i termosifoni :D
          • tucumcari scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Leguleio

            dipende dall'edificio.

            supponiamo un 3-4 pianicon quale superficie? :DSe sono di 20 Mq te ne bastano 2 di AP :p


            Ma è certo che costa molto meno che cablarlo.

            e avrai anche una minor velocità e sicurezza.






            Il cavo costa meno....

            Non messo in opera costa molto di più...

            anche i cavi elettrici,telefonici e le tubazioni
            per i termosifoni
            :DVerissimo ma non ci sono alternative a basso costo come nel caso del cablaggio ethernet vs Wi-Fi! ;)E (tanto per essere chiari) ci sono diverse scuole in cui addirittura il riscaldamento non funziona proprio... in compenso gli assessori e i politici si fanno (a loro perenne vergogna) fotografare mentre staccano un router wi-fi.
          • Etype scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Etype

            - Scritto da: Leguleio


            dipende dall'edificio.



            supponiamo un 3-4 piani
            con quale superficie?
            :D
            Se sono di 20 Mq te ne bastano 2 di AP
            :pPerchè le scuole sono tutte di 20MQ su un solo piano?comunque mi spiace non basta il fatto che tu metta 2 AP, il wireless è influenzato da ciò che attraversa (se lo attraversa),ci sono muri di cemento armato,superfici riflettenti,porta taglia fuoco,ecc.Ti faccio un esempio : sono stato in un locale (restaurato) dove avevano un soppalco alto meno di 3 metri ed avevano li un router wireless N 150.Al piano sottostante (2.5 metri di altezza a 5 metri di distanza in linea d'aria dal router) il segnale di un portatile era sceso drasticamente,meno della metà...ti spostavi di 2 metri e lo perdevi totalmente.Questo nonostante le 3 antenne disposte a pettine ortogonali al vuoto lasciato dalla rampa delle scale.E' un locale di fine 800,i muri non sono di cemento ma a pietre (che possono arrivare a 40-50cm di diametro) e malta,lo spessore è di circa 60-70cm,pieno senza nessun vuoto all'interno...e non è solo una parete,tutto il locale è fatto in questo modo.
            E (tanto per essere chiari) ci sono diverse
            scuole in cui addirittura il riscaldamento non
            funziona proprio... in compenso gli assessori e i
            politici si fanno (a loro perenne vergogna)
            fotografare mentre staccano un router
            wi-fi.Va beh quella è una mossa pubblicitaria,un pò come si inaugura una costruzione e si fa vedere un personaggio importante collocare il primo mattone,albero,ecc....
          • tucumcari scrive:
            Re: Che vergogna..

            Perchè le scuole sono tutte di 20MQ su un solo
            piano?
            comunque mi spiace non basta il fatto che tu
            metta 2 AP, il wireless è influenzato da ciò che
            attraversa (se lo attraversa),ci sono muri di
            cemento armato,superfici riflettenti,porta taglia
            fuoco,ecc.Ma quando mai?!?E non stavamo parlando di quello, ma della nocività.
            Ti faccio un esempio : sono stato in un locale
            (restaurato) dove avevano un soppalco alto meno
            di 3 metri ed avevano li un router wireless N
            150.
            Al piano sottostante (2.5 metri di altezza a 5
            metri di distanza in linea d'aria dal router) il
            segnale di un portatile era sceso
            drasticamente,meno della metà...ti spostavi di 2
            metri e lo perdevi totalmente.Questo nonostante
            le 3 antenne disposte a pettine ortogonali al
            vuoto lasciato dalla rampa delle scale.E' un
            locale di fine 800,i muri non sono di cemento ma
            a pietre (che possono arrivare a 40-50cm di
            diametro) e malta,lo spessore è di circa
            60-70cm,pieno senza nessun vuoto all'interno...e
            non è solo una parete,tutto il locale è fatto in
            questo
            modo.Immagino che misurazioni. :DCon il rilevatore della Barbie.

            E (tanto per essere chiari) ci sono diverse

            scuole in cui addirittura il riscaldamento non

            funziona proprio... in compenso gli assessori e
            i

            politici si fanno (a loro perenne vergogna)

            fotografare mentre staccano un router

            wi-fi.

            Va beh quella è una mossa pubblicitaria,un pò
            come si inaugura una costruzione e si fa vedere
            un personaggio importante collocare il primo
            mattone,albero,ecc....La pubblicitá uccide il messaggio, a volte.
        • Etype scrive:
          Re: Che vergogna..
          - Scritto da: Sg@bbio
          Paghi tu la scuola a cablare tutto l'edificio o
          gli edifici
          dell'istituto?Credi che le aule informatiche degli istituti vadano in wireless ?
          • tucumcari scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Sg@bbio

            Paghi tu la scuola a cablare tutto l'edificio o

            gli edifici

            dell'istituto?

            Credi che le aule informatiche degli istituti
            vadano in wireless
            ?E tu credi che il wireless nel corridoio sia per le aule informatiche?
          • Attilio Basito scrive:
            Re: Che vergogna..
            infatti, a cosa serve esattamente?
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Attilio Basito
            infatti, a cosa serve esattamente?a permettere a alunni e insegnanti di avere uno strumento didattico in più?
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Attilio Basito

            infatti, a cosa serve esattamente?
            a permettere a alunni e insegnanti di avere uno
            strumento didattico in
            più?Ai giovani nerd che nei ritagli di tempo vogliono cimentarsi nell'uso e nella pratica di Xenix?
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Attilio Basito


            infatti, a cosa serve esattamente?

            a permettere a alunni e insegnanti di avere
            uno

            strumento didattico in

            più?
            Ai giovani nerd che nei ritagli di tempo vogliono
            cimentarsi nell'uso e nella pratica di
            Xenix?Sarebbe certamente utile a evitargli figuracce. ;)Almeno avrebbero una possibilità in più di sapere di parlano invece di postare cretinate a vanvera.
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Leguleio


            - Scritto da: Attilio Basito



            infatti, a cosa serve esattamente?


            a permettere a alunni e insegnanti di
            avere

            uno


            strumento didattico in


            più?

            Ai giovani nerd che nei ritagli di tempo
            vogliono

            cimentarsi nell'uso e nella pratica di

            Xenix?
            Sarebbe certamente utile a evitargli figuracce.
            ;)
            Almeno avrebbero una possibilità in più di sapere
            di parlano invece di postare cretinate a
            vanvera.Lo so che tu preferisci eComStation. Ai bimbi delle elementari Xenix piace di più.E hai perso di nuovo l'aplomb. Poi finisce che litighi anche con EType.
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Leguleio


            - Scritto da: Leguleio



            - Scritto da: Attilio Basito




            infatti, a cosa serve
            esattamente?



            a permettere a alunni e insegnanti
            di

            avere


            uno



            strumento didattico in



            più?


            Ai giovani nerd che nei ritagli di tempo

            vogliono


            cimentarsi nell'uso e nella pratica di


            Xenix?

            Sarebbe certamente utile a evitargli
            figuracce.

            ;)

            Almeno avrebbero una possibilità in più di
            sapere

            di parlano invece di postare cretinate a

            vanvera.
            Lo so che tu preferisci eComStation. Ai bimbi
            delle elementari Xenix piace di
            più.
            E hai perso di nuovo l'aplomb. Poi finisce che
            litighi anche con
            EType.EType fino a ora ha dimostrato di avere una idea un pochino meno infantile della tua su come discutere in un forum con chi non la pensa come lui.Forse non te ne sei ancora reso conto ma qui sei tu il "caso unico".Non ci sono altri "Leguleio" oltre a te.Ci sono due possibilità o sei un tipo "veramente originale e spiritoso" oppure sei un "caso clinico".Vedi tu.La 1 o la 2?Che dici facciamo un referendum o una petizione?
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..

            Forse non te ne sei ancora reso conto ma qui sei
            tu il "caso
            unico".
            Non ci sono altri "Leguleio" oltre a te.
            Ci sono due possibilità o sei un tipo "veramente
            originale e spiritoso" oppure sei un "caso
            clinico".
            Vedi tu.
            La 1 o la 2?
            Che dici facciamo un referendum o una petizione?Facciamo pure un referendum o una petizione, ma su tutti gli insulti che hai rivolto a mezzo forum, negli ultimi anni. Da "patetico trolletto" a "macaco". I link non mancano.Vediamo poi come sono contenti i diretti interessati, e come ti votano.
          • tucumcari scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Etype

            - Scritto da: Sg@bbio


            Paghi tu la scuola a cablare tutto
            l'edificio
            o


            gli edifici


            dell'istituto?



            Credi che le aule informatiche degli istituti

            vadano in wireless

            ?
            E tu credi che il wireless nel corridoio sia per
            le aule
            informatiche?O magari perché il preside possa comunicare gratis coi bidelli tramite whatsapp?
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: Etype


            - Scritto da: Sg@bbio



            Paghi tu la scuola a cablare tutto

            l'edificio

            o



            gli edifici



            dell'istituto?





            Credi che le aule informatiche degli
            istituti


            vadano in wireless


            ?

            E tu credi che il wireless nel corridoio sia
            per

            le aule

            informatiche?
            O magari perché il preside possa comunicare
            gratis coi bidelli tramite
            whatsapp?Infatti è pieno di bidelli il centro antitumori! :DC'è anche una sentenza di cassazione!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: Etype



            - Scritto da: Sg@bbio




            Paghi tu la scuola a cablare
            tutto


            l'edificio


            o




            gli edifici




            dell'istituto?







            Credi che le aule informatiche
            degli

            istituti



            vadano in wireless



            ?


            E tu credi che il wireless nel
            corridoio
            sia

            per


            le aule


            informatiche?

            O magari perché il preside possa comunicare

            gratis coi bidelli tramite

            whatsapp?
            Infatti è pieno di bidelli il centro antitumori!
            :D
            C'è anche una sentenza di cassazione!
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)Più che altro è pieno di persone che stanno raccogliendo firme su carta, e richiedendo la carta di identità.Non sanno, i tapini, che se ne possono raccogliere molte di più online, e fermare una pericolosa decisione della UE. Giá fatto, già riuscito: l'emendamento tucumcari è realtà.
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: tucumcari



            - Scritto da: Etype




            - Scritto da: Sg@bbio





            Paghi tu la scuola a
            cablare

            tutto



            l'edificio



            o





            gli edifici





            dell'istituto?









            Credi che le aule informatiche

            degli


            istituti




            vadano in wireless




            ?



            E tu credi che il wireless nel

            corridoio

            sia


            per



            le aule



            informatiche?


            O magari perché il preside possa
            comunicare


            gratis coi bidelli tramite


            whatsapp?

            Infatti è pieno di bidelli il centro
            antitumori!

            :D

            C'è anche una sentenza di cassazione!

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Più che altro è pieno di persone che stanno
            raccogliendo firme su carta, e richiedendo la
            carta di
            identità.
            Non sanno, i tapini, che se ne possono
            raccogliere molte di più online, e fermare una
            pericolosa decisione della UE. Giá fatto,
            già riuscito: l'emendamento tucumcari è
            realtà.guarda che la "petizione" di FFII non raccoglieva firme ma spediva messaggi ai parlamentari europei che poi hanno infatti bocciato la direttiva.E mi spiace ma aspettiamo ancora il tuo link alla "direttiva tucumcari" sulla "bassa intensità".(rotfl)(rotfl)Che facciamo tratteniamo il respiro nell'attesa? :p
          • Etype scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: tucumcari
            E tu credi che il wireless nel corridoio sia per
            le aule
            informatiche?Appunto quindi inutile se è per scopi personali e di basso utilizzo...
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: tucumcari

            E tu credi che il wireless nel corridoio sia per

            le aule

            informatiche?

            Appunto quindi inutile se è per scopi personali e
            di basso
            utilizzo...cioè ?La connessione a internet si usa solo per insegnare informatica?Ovvio Doveva pure esserci una spiegazione alla arretratezza culturale italiana in materia.
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Etype

            - Scritto da: tucumcari


            E tu credi che il wireless nel
            corridoio sia
            per


            le aule


            informatiche?



            Appunto quindi inutile se è per scopi
            personali
            e

            di basso

            utilizzo...
            cioè ?
            La connessione a internet si usa solo per
            insegnare
            informatica?Si usa per mandare messaggini d'amore fra bidelle e professori. Quanti matrimoni naufragati... Gli alunni delle elementari che hanno il telefonino si mandano messaggi con le parolacce.
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Etype


            - Scritto da: tucumcari



            E tu credi che il wireless nel

            corridoio sia

            per



            le aule



            informatiche?





            Appunto quindi inutile se è per scopi

            personali

            e


            di basso


            utilizzo...

            cioè ?

            La connessione a internet si usa solo per

            insegnare

            informatica?

            Si usa per mandare messaggini d'amore fra bidelle
            e professori. Quanti matrimoni naufragati...

            Gli alunni delle elementari che hanno il
            telefonino si mandano messaggi con le
            parolacce.Altri invece scrivono cazzate sui forum e si firmano con nick e cloni di fantasia (poca a dire il vero).
          • Etype scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Leguleio
            cioè ?
            La connessione a internet si usa solo per
            insegnare
            informatica?Vorresti chattare su Fb ? :D
            Ovvio
            Doveva pure esserci una spiegazione alla
            arretratezza culturale italiana in
            materia.Uh quanta cultura che sofggi con questa frase Legu :D
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Leguleio

            cioè ?

            La connessione a internet si usa solo per

            insegnare

            informatica?

            Vorresti chattare su Fb ? :DAnche, sì.In una scuola accade questo e altro.

            Ovvio

            Doveva pure esserci una spiegazione alla

            arretratezza culturale italiana in

            materia.

            Uh quanta cultura che sofggi con questa frase
            Legu
            :DQuella che manca a te.... bisogna compensare.
          • Leguleio scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Etype

            - Scritto da: Leguleio


            cioè ?


            La connessione a internet si usa solo
            per


            insegnare


            informatica?



            Vorresti chattare su Fb ? :D

            Anche, sì.
            In una scuola accade questo e altro.



            Ovvio


            Doveva pure esserci una spiegazione alla


            arretratezza culturale italiana in


            materia.



            Uh quanta cultura che sofggi con questa frase

            Legu

            :D
            Quella che manca a te.... bisogna compensare.una qualche compensazione fa comodo pure a te...Diciamolo...va! come direbbe il tuo "sulfureo" collega (leguleio anche lui) "Ignazio"
          • tucumcari scrive:
            Re: Che vergogna..
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Leguleio

            cioè ?

            La connessione a internet si usa solo per

            insegnare

            informatica?

            Vorresti chattare su Fb ? :D
            o magari "mi faccio una googlata" e mi informa su quanto emette il wifi e quanto emette un cellulare? ;)O vedo che il protocollo che usano i cellulari presuppone la connessione costante con la BTS?Che ne dici?La prof (o il prof) magari è contento e anzi magari lo usa pure lui per spiegare...Oppure mi cerco Giulio Cesare (hai notato? c'è pure lui su Internet) e le connessioni non sono vietate alle elementari? e neppure al liceo classico? dove magari "l'aula di informatica" non serve ma una connessione alla rete si!

            Ovvio

            Doveva pure esserci una spiegazione alla

            arretratezza culturale italiana in

            materia.

            Uh quanta cultura che sofggi con questa frase
            Legu
            :DNon sono legùOvviamente. :)Lui pensa che il wifi sia il verso-fischio che fa lui per richiamare il suo cane.(rotfl)(rotfl)
          • tucumcari scrive:
            Re: Che vergogna..
            Ma che te lo ripeto a fare.... sei il classico trolletto che non sa nulla di telecomunicazioni, mentre io so tutto.
  • Etype scrive:
    wireless
    Mantellini ma le pare che il forno a microonde rilasci radiazioni all'esterno ? Le pare che la potenza di un segnale radio FM sia la stessa di un hotspot ? ( a meno di non abitare vicino all'antenna s'intende)Le pare che una persona faccia tutti i giorni risonanze magnetiche o raggi X ?"Se l'OMS o l'Istituto Superiore di Sanità dicono che il WiFi ragionevolmente non fa male"Guardi che ci sono degli interessi dietro,primo fra tutti quelli dei produttori con realtiva economia di tutto il settore....è ovvio che non fa bene specie se se ne fa un uso continuo.In Francia hanno fatto la stessa cosa anni fa,hanno tolto il wireless da biblioteche,università,scuole,ecc ....nelle biblioteche per esempio c'erano molte persone che accusavano frequenti mal di testa e sensazioni di nausea ogni volta che vi rimanevano per un paio di ore...una volta tolto non si sono più verificati.A cosa serve un wireless continuato a scuola ?Fai un bel cablaggio e non ci pensi più,più affidabile e più veloce.
    • panda rossa scrive:
      Re: wireless
      - Scritto da: Etype

      A cosa serve un wireless continuato a scuola ?A navigare con l'iphone.
      Fai un bel cablaggio e non ci pensi più,più
      affidabile e più
      veloce.E poi come navighi con l'iphone?I bambini scoprirebbero che un netbook con tastiera e ingresso di rete e' meglio del padellino?
    • noncicredo scrive:
      Re: wireless

      A cosa serve un wireless continuato a scuola ?
      Fai un bel cablaggio e non ci pensi più,più
      affidabile e più
      veloce.Infatti io ho il tablet con la presa ethernet
      • tucumcari scrive:
        Re: wireless
        - Scritto da: noncicredo

        A cosa serve un wireless continuato a scuola
        ?

        Fai un bel cablaggio e non ci pensi più,più

        affidabile e più

        veloce.

        Infatti io ho il tablet con la presa ethernetahhhh il "mobile" è esattamente questo che si intende (p.s. ti confido un segreto anche il telefono volendo funziona col filo).(rotfl)(rotfl)
        • tucumcari scrive:
          Re: wireless
          - Scritto da: tucumcari
          - Scritto da: noncicredo


          A cosa serve un wireless continuato a
          scuola

          ?


          Fai un bel cablaggio e non ci pensi
          più,più


          affidabile e più


          veloce.



          Infatti io ho il tablet con la presa ethernet
          ahhhh il "mobile" è esattamente questo che si
          intende (p.s. ti confido un segreto anche il
          telefono volendo funziona col
          filo).
          (rotfl)(rotfl)E anche gli zampini, le salamelle e la natura matrigna. Tutta roba a bassa tecnologia, che va a doppino di rame.
          • Leguleio scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: noncicredo



            A cosa serve un wireless
            continuato
            a

            scuola


            ?



            Fai un bel cablaggio e non ci pensi

            più,più



            affidabile e più



            veloce.





            Infatti io ho il tablet con la presa
            ethernet

            ahhhh il "mobile" è esattamente questo che si

            intende (p.s. ti confido un segreto anche il

            telefono volendo funziona col

            filo).

            (rotfl)(rotfl)
            E anche gli zampini, le salamelle e la natura
            matrigna. Tutta roba a bassa tecnologia, che va a
            doppino di
            rame.Perchè non ci dai un taglio tanto tutti sanno chi tu sia e quale luminoso esempio di equilibrio e dialettica ti contraddistingue.Vuoi rinverdire i "fasti passati" ci vuole poco qui ad esempio hai dato un esempio notevole ti sei incartato tra decine di nickname (ripetendo sempre le solite cose che ti distinguono) una vera apoteosi della sclerata!Mercuriale Siringhini, Asdrubale Alluminio, Leguleio (in person) insomma un bestiario da record!http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3821049&m=3821752#p3821752
          • Leguleio scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: noncicredo




            A cosa serve un wireless

            continuato

            a


            scuola



            ?




            Fai un bel cablaggio e non ci
            pensi


            più,più




            affidabile e più




            veloce.







            Infatti io ho il tablet con la
            presa

            ethernet


            ahhhh il "mobile" è esattamente questo
            che
            si


            intende (p.s. ti confido un segreto
            anche
            il


            telefono volendo funziona col


            filo).


            (rotfl)(rotfl)

            E anche gli zampini, le salamelle e la natura

            matrigna. Tutta roba a bassa tecnologia, che
            va
            a

            doppino di

            rame.
            Perchè non ci dai un taglio tanto tutti sanno chi
            tu sia e quale luminoso esempio di equilibrio e
            dialettica ti
            contraddistingue.
            Vuoi rinverdire i "fasti passati" ci vuole poco
            qui ad esempio hai dato un esempio notevole ti
            sei incartato tra decine di nickname (ripetendo
            sempre le solite cose che ti distinguono) una
            vera apoteosi della
            sclerata!
            Mercuriale Siringhini, Asdrubale Alluminio,
            Leguleio (in person) insomma un bestiario da
            record!
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3821049&m=382Però anche la pubblicità dei jeans JESUS è un bel precedente. Un precedente di sclerata difficile da ripetere!(rotfl)(rotfl)
          • Leguleio scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Leguleio
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3821049&m=382
            Però anche la pubblicità dei jeans JESUS è un bel
            precedente. Un precedente di sclerata difficile
            da
            ripetere!
            (rotfl)(rotfl)Non vedo sclerata, è un dato di fatto.Come del resto lo è l'esito della causa Google Vividown.Con buona pace dei legulei da strapazzo.
          • Leguleio scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio



            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3821049&m=382

            Però anche la pubblicità dei jeans JESUS è
            un
            bel

            precedente. Un precedente di sclerata
            difficile

            da

            ripetere!

            (rotfl)(rotfl)
            Non vedo sclerata, è un dato di fatto.
            Come del resto lo è l'esito della causa Google
            Vividown.
            Con buona pace dei legulei da strapazzo.La sclerata c'era, con tanto di parole tutte in maiuscolo.E c'era anche la petizione online fatta per salvare l'Europa da un cupo destino. Il famoso "emendamento tucumcari".
          • Leguleio scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Leguleio







            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3821049&m=382


            Però anche la pubblicità dei jeans
            JESUS
            è

            un

            bel


            precedente. Un precedente di sclerata

            difficile


            da


            ripetere!


            (rotfl)(rotfl)

            Non vedo sclerata, è un dato di fatto.

            Come del resto lo è l'esito della causa
            Google

            Vividown.

            Con buona pace dei legulei da strapazzo.
            La sclerata c'era, con tanto di parole tutte in
            maiuscolo.
            E c'era anche la petizione online fatta per
            salvare l'Europa da un cupo destino. Il famoso
            "emendamento
            tucumcari".Mai visto un "emendamento tucumcari" e neppure il resto..Quel che è certo è l'esito della causa.e altrettanto certi sono i Savi Saveri e i burj khalifa o i mercuriale siringhini come ciascuno può verificare.La credibilità delle tue fantasie è un pochino dubbia te ne sei reso conto? ;)
      • Etype scrive:
        Re: wireless
        - Scritto da: noncicredo
        Infatti io ho il tablet con la presa ethernetall'inizio alcuni lo avevano....
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: wireless
      la storia delle biblioteche francesi è bellissima: ne avevamo parlato qui su PIhanno finto di staccare gli hotspot, poi hanno chiesto ai dipendenti se stessero malee loro: no, stiamo megliohttp://punto-informatico.it/2140034/Telefonia/News/parigi-scoppia-terrore-wifi.aspxtutta colpa di quel malvagiuo wifi!
      • 2014 scrive:
        Re: wireless
        - Scritto da: Luca Annunziata
        la storia delle biblioteche francesi è
        bellissima: ne avevamo parlato qui su
        PI

        hanno finto di staccare gli hotspot, poi hanno
        chiesto ai dipendenti se stessero
        male
        e loro: no, stiamo meglio(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Etype scrive:
        Re: wireless
        E dov'è scritto questo?io leggo un "non siamo mai riusciti a provare gli effetti negativi dell'elettrosmog sulle persone, ma non possiamo garantire neppure che sia innocuo".
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: wireless
          c'è nel racconto dei fatti: non avevano staccato nulla ma tutti dicevano di stare meglio...fai una prova col tuo forno a microonde di fiducia: mettici dentro il tuo cellulare e prova a chiamartise squilla...
          • tucumcari scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Luca Annunziata
            c'è nel racconto dei fatti: non avevano staccato
            nulla ma tutti dicevano di stare
            meglio...

            fai una prova col tuo forno a microonde di
            fiducia: mettici dentro il tuo cellulare e prova
            a
            chiamarti

            se squilla...(rotfl)(rotfl)Forse non squilla perchè non lo impugna nel modo giusto?(rotfl)(rotfl)
          • Etype scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Luca Annunziata
            c'è nel racconto dei fatti: non avevano staccato
            nulla ma tutti dicevano di stare
            meglio...Chi mi dice che siano dichiarazioni spontanee e non pilotate ?O che non abbiano subito pressioni per dire lo stesso ?Poi non tutti siamo uguali ci son persone che hanno un livello di sensibilità maggiore rispetto ad altri.
            fai una prova col tuo forno a microonde di
            fiducia: mettici dentro il tuo cellulare e prova
            a
            chiamarti

            se squilla...Come fa a squillare se già dall'aperto a dentro casa perdi un paio di tacche di segnale ? Mai stato in un capannone industriale ? Segnale zero.
          • Izio01 scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Luca Annunziata

            c'è nel racconto dei fatti: non avevano staccato

            nulla ma tutti dicevano di stare

            meglio...

            Chi mi dice che siano dichiarazioni spontanee e
            non pilotate?
            O che non abbiano subito pressioni per dire lo
            stesso?Chi ti dice che in realtà con il WiFi non si stia MEGLIO e che quindi le dichiarazioni dei "malati" fossero in realtà pilotate dalle case farmaceutiche, desiderose di non perdere "clienti"?Il bello del complottismo a tutti i costi è che è facilissimo da rivoltare contro se stesso. :)
            Poi non tutti siamo uguali ci son persone che
            hanno un livello di sensibilità maggiore rispetto
            ad altri.


            fai una prova col tuo forno a microonde di

            fiducia: mettici dentro il tuo cellulare e prova

            a

            chiamarti



            se squilla...

            Come fa a squillare se già dall'aperto a dentro
            casa perdi un paio di tacche di segnale ? Mai
            stato in un capannone industriale ? Segnale
            zero.
          • attonito scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Luca Annunziata
            c'è nel racconto dei fatti: non avevano staccato
            nulla ma tutti dicevano di stare
            meglio...

            fai una prova col tuo forno a microonde di
            fiducia: mettici dentro il tuo cellulare e prova
            a
            chiamarti

            se squilla...driinnnnn driiiinnnn... pronto? parlo col quasi-fallito? AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
        • Leguleio scrive:
          Re: wireless
          - Scritto da: Etype
          E dov'è scritto questo?

          io leggo un "non siamo mai riusciti a provare gli
          effetti negativi dell'elettrosmog sulle persone,
          ma non possiamo garantire neppure che sia
          innocuo".Neanche io riesco a garantire che Giove risiede sull'Olimpo tuttavia resto stupidamente confidente di essere nel giusto se penso che sia una panzana.
          • Leguleio scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Etype

            E dov'è scritto questo?



            io leggo un "non siamo mai riusciti a
            provare
            gli

            effetti negativi dell'elettrosmog sulle
            persone,

            ma non possiamo garantire neppure che sia

            innocuo".
            Neanche io riesco a garantire che Giove risiede
            sull'Olimpo tuttavia resto stupidamente
            confidente di essere nel giusto se penso che sia
            una
            panzana.Io nemmeno so dove sta esattamente Giggi er Trojone...
          • Leguleio scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Etype


            E dov'è scritto questo?





            io leggo un "non siamo mai riusciti a

            provare

            gli


            effetti negativi dell'elettrosmog sulle

            persone,


            ma non possiamo garantire neppure che
            sia


            innocuo".

            Neanche io riesco a garantire che Giove
            risiede

            sull'Olimpo tuttavia resto stupidamente

            confidente di essere nel giusto se penso che
            sia

            una

            panzana.
            Io nemmeno so dove sta esattamente Giggi er
            Trojone...obbeh questo è facile basta chiedere a maxsix no? ;)Del resto tu e lui siete quelli che lo citano più di frequente.
          • panda rossa scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Etype

            E dov'è scritto questo?



            io leggo un "non siamo mai riusciti a
            provare
            gli

            effetti negativi dell'elettrosmog sulle
            persone,

            ma non possiamo garantire neppure che sia

            innocuo".
            Neanche io riesco a garantire che Giove risiede
            sull'Olimpo tuttavia resto stupidamente
            confidente di essere nel giusto se penso che sia
            una
            panzana.Mah... proprio mentre leggevo questo post, ha tuonato.Un caso?
          • tucumcari scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Etype


            E dov'è scritto questo?





            io leggo un "non siamo mai riusciti a

            provare

            gli


            effetti negativi dell'elettrosmog sulle

            persone,


            ma non possiamo garantire neppure che
            sia


            innocuo".

            Neanche io riesco a garantire che Giove
            risiede

            sull'Olimpo tuttavia resto stupidamente

            confidente di essere nel giusto se penso che
            sia

            una

            panzana.

            Mah... proprio mentre leggevo questo post, ha
            tuonato.
            Un caso?Immagino di si...Comunque in questo momento sono piuttosto lontano dall'olimpo e non l'ho sentito.. :)
          • tucumcari scrive:
            Re: wireless


            Mah... proprio mentre leggevo questo post, ha

            tuonato.

            Un caso?
            Immagino di si...
            Comunque in questo momento sono piuttosto lontano
            dall'olimpo e non l'ho
            sentito..
            :)Sono in Turchia in vacanza con i nipotini...
          • Leguleio scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: tucumcari


            Mah... proprio mentre leggevo questo
            post,
            ha


            tuonato.


            Un caso?

            Immagino di si...

            Comunque in questo momento sono piuttosto
            lontano

            dall'olimpo e non l'ho

            sentito..

            :)
            Sono in Turchia in vacanza con i nipotini...Sbagliato sei qui a ropere gli zebedei a tutti come tuo solito.
          • panda rossa scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: tucumcari



            Mah... proprio mentre leggevo
            questo

            post,

            ha



            tuonato.



            Un caso?


            Immagino di si...


            Comunque in questo momento sono
            piuttosto

            lontano


            dall'olimpo e non l'ho


            sentito..


            :)

            Sono in Turchia in vacanza con i nipotini...
            Sbagliato sei qui a ropere gli zebedei a tutti
            come tuo
            solito.Ha parlato mr. Simpatia!
          • Leguleio scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: tucumcari



            Mah... proprio mentre leggevo
            questo

            post,

            ha



            tuonato.



            Un caso?


            Immagino di si...


            Comunque in questo momento sono
            piuttosto

            lontano


            dall'olimpo e non l'ho


            sentito..


            :)

            Sono in Turchia in vacanza con i nipotini...
            Sbagliato sei qui a ropere gli zebedei a tutti
            come tuo
            solito.Ci vuole aplomb nelle risposte, ci vuole distacco. Devi fare affidamento alla solita natura matrigna e al solito "zampino", altrimenti altro che T-1000.Che ne direbbe di un commento così sopra le righe Venereo Clisterucci?
          • Leguleio scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: Leguleio
            Ci vuole aplomb nelle risposte, ci vuole
            distacco. Devi fare affidamento alla solita
            natura matrigna e al solito "zampino", altrimenti
            altro che
            T-1000.
            Che ne direbbe di un commento così sopra le righe
            Venereo
            Clisterucci?Che sono righe che saranno presto assenti causa t-1000Ma potrebbe sempre decidere di chiedere un consulto a Marcuriale Siringhini (noto luminare) oppure a asdrubale alluminio.Non sarebbe una novità.Qui: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3821049&m=3821752#p3821752
          • Leguleio scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: tucumcari


            Mah... proprio mentre leggevo questo
            post,
            ha


            tuonato.


            Un caso?

            Immagino di si...

            Comunque in questo momento sono piuttosto
            lontano

            dall'olimpo e non l'ho

            sentito..

            :)
            Sono in Turchia in vacanza con i nipotini...No sei qui a rompere gli zebedei
          • Leguleio scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: tucumcari


            Mah... proprio mentre leggevo questo
            post,
            ha


            tuonato.


            Un caso?

            Immagino di si...

            Comunque in questo momento sono piuttosto
            lontano

            dall'olimpo e non l'ho

            sentito..

            :)
            Sono in Turchia in vacanza con i nipotini...no sei qui a rompere gli zebedei
          • tucumcari scrive:
            Re: wireless
            - Scritto da: tucumcari


            Mah... proprio mentre leggevo questo
            post,
            ha


            tuonato.


            Un caso?

            Immagino di si...

            Comunque in questo momento sono piuttosto
            lontano

            dall'olimpo e non l'ho

            sentito..

            :)
            Sono in Turchia in vacanza con i nipotini...no sei qui a rompere gli zebedei
      • Izio01 scrive:
        Re: wireless
        - Scritto da: Luca Annunziata
        la storia delle biblioteche francesi è
        bellissima: ne avevamo parlato qui su
        PI

        hanno finto di staccare gli hotspot, poi hanno
        chiesto ai dipendenti se stessero male
        e loro: no, stiamo meglio

        http://punto-informatico.it/2140034/Telefonia/News

        tutta colpa di quel malvagiuo wifi!La famosa prova del doppio cieco, incubo dei farlocchi di tutto il mondo! (rotfl)
      • Ho Fatto Una Visura scrive:
        Re: wireless
        - Scritto da: Luca Annunziata
        la storia delle biblioteche francesi è
        bellissima: ne avevamo parlato qui su
        PI

        hanno finto di staccare gli hotspot, poi hanno
        chiesto ai dipendenti se stessero
        male
        e loro: no, stiamo meglio

        http://punto-informatico.it/2140034/Telefonia/News

        tutta colpa di quel malvagiuo wifi!Annunziata, ho fatto una Visura e ho visto che Edizioni Master e' in Concordato Preventivo, cioe' come lei ben sapra', l'anticamera del fallimento. Pensate di staccarvi e tornare autonomi come testata web? Ci sono investitori interessati a rilevarvi?
      • MacGeek scrive:
        Re: wireless
        - Scritto da: Luca Annunziata
        la storia delle biblioteche francesi è
        bellissima: ne avevamo parlato qui su
        PI

        hanno finto di staccare gli hotspot, poi hanno
        chiesto ai dipendenti se stessero
        male
        e loro: no, stiamo meglio

        http://punto-informatico.it/2140034/Telefonia/News

        tutta colpa di quel malvagiuo wifi!Ho visto una donna che aveva problemi a respirare perché, secondo lei, c'era una tettoia di amianto sotto la finestra del suo ufficio. La tettoia era in fibra di vetro. Ovviamente non c'era mezza fibra in giro. Non mi meraviglio più di niente :D
    • Wolf01 scrive:
      Re: wireless
      Il tuo post mi fa venire il cancro :(
  • Attilio Basito scrive:
    Ma che ragionamento è?
    Il semplice fatto che ci siano in giro cellulari, tv, radio, ecc. non significa che 'allora chissenefrega tutto il resto'. Guardiamo le cose da un altro punto di vista: ci sono già troppe fonti di onde elettromagnetiche (che da quanto si sa attualmente bene non fanno di certo), perchè non limitarle quando possibile?Nelle scuole elementari hanno abolito i gessi per le lavagne per via della polvere che creavano, bene, secondo il ragionamento dell'autore di questo articolo allora anche quella è stata una scemata visto che 'tanto c'è già lo smog di aziende, macchine, ecc.'. Io dico che 9 fonti di problemi sono meglio di 10 per cui ben venga la rimozione dell'ap se è lì solo per moda.
    • Guybrush Fuorisede scrive:
      Re: Ma che ragionamento è?
      - Scritto da: Attilio Basito
      Il semplice fatto che ci siano in giro cellulari,
      tv, radio, ecc. non significa che 'allora
      chissenefrega tutto il resto'. Guardiamo le cose
      da un altro punto di vista: ci sono già troppe
      fonti di onde elettromagnetiche (che da quanto si
      sa attualmente bene non fanno di certo), perchè
      non limitarle quando
      possibile?
      Nelle scuole elementari hanno abolito i gessi per
      le lavagne per via della polvere che creavano,
      bene, secondo il ragionamento dell'autore di
      questo articolo allora anche quella è stata una
      scemata visto che 'tanto c'è già lo smog di
      aziende, macchine, ecc.'. Io dico che 9 fonti di
      problemi sono meglio di 10 per cui ben venga la
      rimozione dell'ap se è lì solo per
      moda.Bene, adesso proponi una bella legge per far spegnere il campo magnetico terrestre e, già che siamo in caccia di fonti di radiazione elettromagnetica, il Sole.CiaoGT
      • 2014 scrive:
        Re: Ma che ragionamento è?
        - Scritto da: Guybrush Fuorisede
        - Scritto da: Attilio Basito

        Il semplice fatto che ci siano in giro
        cellulari,

        tv, radio, ecc. non significa che 'allora

        chissenefrega tutto il resto'. Guardiamo le cose

        da un altro punto di vista: ci sono già troppe

        fonti di onde elettromagnetiche (che da quanto
        si

        sa attualmente bene non fanno di certo), perchè

        non limitarle quando

        possibile?

        Nelle scuole elementari hanno abolito i gessi
        per

        le lavagne per via della polvere che creavano,

        bene, secondo il ragionamento dell'autore di

        questo articolo allora anche quella è stata una

        scemata visto che 'tanto c'è già lo smog di

        aziende, macchine, ecc.'. Io dico che 9 fonti di

        problemi sono meglio di 10 per cui ben venga la

        rimozione dell'ap se è lì solo per

        moda.

        Bene, adesso proponi una bella legge per far
        spegnere il campo magnetico terrestre e, già che
        siamo in caccia di fonti di radiazione
        elettromagnetica, il
        Sole.
        Battuto sul tempo ;)
      • Attilio Basito scrive:
        Re: Ma che ragionamento è?
        Mammamia che infantilismo. Si può fare quello che hai scritto tu? No e allora...ma davvero la tua risposta migliore è quella? Non andremo mai da nessuna parte con gente come te in giro...ma a me va bene anche così, la selezione naturale prevede persone come te. Saluti caro.
      • Etype scrive:
        Re: Ma che ragionamento è?
        Eh si guarda proprio la stessa cosa....e lo stesso pericolo...
      • Nicolas sgabbio scrive:
        Re: Ma che ragionamento è?
        Sono sicuro che poi la sera sono tutti davanti alla tv..
        • Leguleio scrive:
          Re: Ma che ragionamento è?
          - Scritto da: Nicolas sgabbio
          Sono sicuro che poi la sera sono tutti davanti
          alla
          tv..Anche io fanno un giorno in pretura!Mica me lo voglio perdere! :D
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Nicolas sgabbio

            Sono sicuro che poi la sera sono tutti
            davanti

            alla

            tv..
            Anche io fanno un giorno in pretura!
            Mica me lo voglio perdere!
            :DMeglio Masterpiece, il talent show letterario. :PPer una scuola è più adatto.
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Nicolas sgabbio


            Sono sicuro che poi la sera sono tutti

            davanti


            alla


            tv..

            Anche io fanno un giorno in pretura!

            Mica me lo voglio perdere!

            :D
            Meglio Masterpiece, il talent show letterario. :P
            Per una scuola è più adatto.No è una "squola" per legulei. :D
    • bradipao scrive:
      Re: Ma che ragionamento è?
      - Scritto da: Attilio Basito
      Il semplice fatto che ci siano in giro cellulari,
      tv, radio, ecc. non significa che 'allora
      chissenefrega tutto il resto'. Guardiamo le cose
      da un altro punto di vista: ci sono già troppe
      fonti di onde elettromagnetiche (che da quanto si
      sa attualmente bene non fanno di certo), perchè
      non limitarle quando possibile?La tua affermazione è genericamente corretta: c'è qualcosa che non ti torna, quindi meglio evitare qualsiasi rischio.Ma converrai che è una reazione puramente emozionale, per niente basata su dati scientifici.Se dati alla mano scopri che 5 minuti di asciugacapelli espongono la testa a più campi elettromagnetici di un mese di antenna wifi attaccata a 2 metri di altezza cosa fai? Smetti di usare l'asciugacapelli?
      • Etype scrive:
        Re: Ma che ragionamento è?
        - Scritto da: bradipao
        Ma converrai che è una reazione puramente
        emozionale, per niente basata su dati
        scientifici.Hai una vaga idea di cosa significhi dire che un cellulare,un AP,ecc faccia provochi danni ad un essere umano ?Immagina la scena quando sono comparsi i primi cellulari con questo tipo di notizia,in quanti li avrebbero comprati ?Certo oggi ci si tende a passare sopra perchè ormai ritenuti indispensabili,un pò come la benzina...si sa che provoca malattie è una cosa cattiva ma continuiamo ad avere metropoli intasate di auto,neanche ne riduciamo l'uso.
        Se dati alla mano scopri che 5 minuti di
        asciugacapelli espongono la testa a più campi
        elettromagnetici di un mese di antenna wifi
        attaccata a 2 metri di altezza cosa fai? Smetti
        di usare
        l'asciugacapelli?Questo accadeva una volta,oggi sono soggetti a tecniche per ridurre le EM con tanto di certificazioni.
        • tucumcari scrive:
          Re: Ma che ragionamento è?
          - Scritto da: Etype
          - Scritto da: bradipao

          Ma converrai che è una reazione puramente

          emozionale, per niente basata su dati

          scientifici.

          Hai una vaga idea di cosa significhi dire che un
          cellulare,un AP,ecc faccia provochi danni ad un
          essere umano
          ?
          Immagina la scena quando sono comparsi i primi
          cellulari con questo tipo di notizia,in quanti li
          avrebbero comprati
          ?
          Certo oggi ci si tende a passare sopra perchè
          ormai ritenuti indispensabili,un pò come la
          benzina...si sa che provoca malattie è una cosa
          cattiva ma continuiamo ad avere metropoli
          intasate di auto,neanche ne riduciamo
          l'uso.


          Se dati alla mano scopri che 5 minuti di

          asciugacapelli espongono la testa a più campi

          elettromagnetici di un mese di antenna wifi

          attaccata a 2 metri di altezza cosa fai? Smetti

          di usare

          l'asciugacapelli?

          Questo accadeva una volta,oggi sono soggetti a
          tecniche per ridurre le EM con tanto di
          certificazioni.Il che vale anche per il wi-fi quindi?
          • tucumcari scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Etype

            - Scritto da: bradipao


            Ma converrai che è una reazione
            puramente


            emozionale, per niente basata su dati


            scientifici.



            Hai una vaga idea di cosa significhi dire
            che
            un

            cellulare,un AP,ecc faccia provochi danni ad
            un

            essere umano

            ?

            Immagina la scena quando sono comparsi i
            primi

            cellulari con questo tipo di notizia,in
            quanti
            li

            avrebbero comprati

            ?

            Certo oggi ci si tende a passare sopra perchè

            ormai ritenuti indispensabili,un pò come la

            benzina...si sa che provoca malattie è una
            cosa

            cattiva ma continuiamo ad avere metropoli

            intasate di auto,neanche ne riduciamo

            l'uso.




            Se dati alla mano scopri che 5 minuti di


            asciugacapelli espongono la testa a più
            campi


            elettromagnetici di un mese di antenna
            wifi


            attaccata a 2 metri di altezza cosa
            fai?
            Smetti


            di usare


            l'asciugacapelli?



            Questo accadeva una volta,oggi sono soggetti
            a

            tecniche per ridurre le EM con tanto di

            certificazioni.
            Il che vale anche per il wi-fi quindi?Ed è applicabile ai macachi?
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: tucumcari

            Il che vale anche per il wi-fi quindi?
            Ed è applicabile ai macachi?No loro adorano il wi-fi basta che sia Apple gli va sempre bene... infatti ci sono stati ritardi all'inizio nella importazione dei primi iPad perchè mancava la certificazione.
          • Etype scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: tucumcari
            Il che vale anche per il wi-fi quindi?Se intendi per la riduzione no,un AP invia e riceve in modo unidirezionale (in genere) a 360°...nel caso dell'asciugacapelli è localizzato in una parte sola.
          • tucumcari scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: tucumcari

            Il che vale anche per il wi-fi quindi?

            Se intendi per la riduzione no,un AP invia e
            riceve in modo unidirezionale (in genere) a
            360°...nel caso dell'asciugacapelli è localizzato
            in una parte
            sola.E per quanto riguarda HAARP? Esistono studi recenti sull'impatto?
          • tucumcari scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Etype

            - Scritto da: tucumcari


            Il che vale anche per il wi-fi quindi?



            Se intendi per la riduzione no,un AP invia e

            riceve in modo unidirezionale (in genere) a

            360°...nel caso dell'asciugacapelli è
            localizzato

            in una parte

            sola.
            E per quanto riguarda HAARP? Esistono studi
            recenti
            sull'impatto?Si come no e le scie chimiche dove le vogliamo mettere?
          • tucumcari scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: tucumcari

            Il che vale anche per il wi-fi quindi?

            Se intendi per la riduzione no,un AP invia e
            riceve in modo unidirezionale (in genere) a
            360°...nel caso dell'asciugacapelli è localizzato
            in una parte
            sola.Niente affatto sai cosa è un motore elettrico?
          • Etype scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: tucumcari
            Niente affatto sai cosa è un motore elettrico?No figurati :D quale intendi a induzione,quelli comuni a spazzole,a passo passo, in CA o in CC ?
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: tucumcari

            Niente affatto sai cosa è un motore elettrico?

            No figurati :D quale intendi a induzione,quelli
            comuni a spazzole,a passo passo, in CA o in CC
            ?Quello di un asciugacapelli in genere non è ne in cc ne passo passo e comunque emette radiofrequenze a 360 gradi in misura di gran lunga superiore a un hot spot che per altro ha forti limitazioni (di leggge) a una potenza massima di 100 milliwatt (milliwat ripeto) e che è circa 1/10 di quella emessa dal tuo cellulare.Contento così?
          • Etype scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Leguleio
            Quello di un asciugacapelli in genere non è ne in
            ccUna volta erano in CA,ora non più
            ne passo passo e comunque emette
            radiofrequenze a 360 gradi in misura di gran
            lunga superiore Chi te lo ha detto che è superiore ?
            a un hot spot che per altro ha
            forti limitazioni (di leggge) a una potenza
            massima di 100 milliwatt (milliwat ripeto) e che
            è circa 1/10 di quella emessa dal tuo
            cellulare.
            Contento così?il cellulare non è in trasmissione tutto il giorno eh
          • tucumcari scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Leguleio

            Quello di un asciugacapelli in genere non è ne
            in

            cc

            Una volta erano in CA,ora non più


            ne passo passo e comunque emette

            radiofrequenze a 360 gradi in misura di gran

            lunga superiore

            Chi te lo ha detto che è superiore ? Il mio scanner di frequenza.


            a un hot spot che per altro ha

            forti limitazioni (di leggge) a una potenza

            massima di 100 milliwatt (milliwat ripeto) e che

            è circa 1/10 di quella emessa dal tuo

            cellulare.

            Contento così?

            il cellulare non è in trasmissione tutto il
            giorno
            ehSi invece.
          • tucumcari scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            In più ci sono le radiazioni HAARP che non vanno sottovalutate.
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: tucumcari
            In più ci sono le radiazioni HAARP che non vanno
            sottovalutate.e chi le sottovaluta ?Pure le scie chimiche ripeto....
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: tucumcari

            In più ci sono le radiazioni HAARP che non
            vanno

            sottovalutate.
            e chi le sottovaluta ?
            Pure le scie chimiche ripeto....E la pubblicità dei jeans JESUS condannata da un tribunale. Ci vuole completezza.
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: tucumcari


            In più ci sono le radiazioni HAARP che
            non

            vanno


            sottovalutate.

            e chi le sottovaluta ?

            Pure le scie chimiche ripeto....
            E <s
            la pubblicità dei jeans JESUS </s
            Google condannata per la vicenda vividown da un
            tribunale. Ci vuole
            completezza.Meglio così atteniamoci ai fatti (Jesus e Vividown) ampiamente documentati. ;)Non divaghiamo.Noi siam principi del foro!(rotfl)(rotfl)
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: tucumcari
            In più ci sono le radiazioni HAARP che non vanno
            sottovalutate.E perchè mai dovremmo?
          • Etype scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: tucumcari
            Il mio scanner di frequenza.Allora posta qualche foto no ! :)
            Si invece.Per trasmissione intendo chiamate,non il semplice collegamento alla cella
          • tucumcari scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: tucumcari


            Il mio scanner di frequenza.

            Allora posta qualche foto no ! :)Un attimo, e avrete tutta la documentazione.Ho usato pure il contatore Geiger.

            Si invece.

            Per trasmissione intendo chiamate,non il semplice
            collegamento alla
            cellaQuella del carcere, però.(rotfl)(rotfl)
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: tucumcari
            Quella del carcere, però.
            (rotfl)(rotfl)Tranquillo...Tu sei al sicuro al massimo ti tocca il Centro di Igiene Mentale.
          • Etype scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: tucumcari

            Allora posta qualche foto no ! :)
            Un attimo, e avrete tutta la documentazione.
            Ho usato pure il contatore Geiger.fughe di plutonio ? :)
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: tucumcari


            Il mio scanner di frequenza.

            Allora posta qualche foto no ! :)


            Si invece.

            Per trasmissione intendo chiamate,non il semplice
            collegamento alla
            cellaaggià quello mica è trasmissione si tratta di magia!(rotfl)(rotfl)
          • tucumcari scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: tucumcari


            Il mio scanner di frequenza.

            Allora posta qualche foto no ! :)


            Si invece.

            Per trasmissione intendo chiamate,non il semplice
            collegamento alla
            cellaGià il "semplice collegamento" non è mica trasmissione è telepatia... o magia?
          • Elendil scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: tucumcari


            Il mio scanner di frequenza.

            Allora posta qualche foto no ! :)


            Si invece.

            Per trasmissione intendo chiamate,non il semplice
            collegamento alla
            cellaQuando il GPRS/EDGE/3G ecc. è attivo il telefono è in trasmissione con la cella. E questo è ormai la norma per ogni Smartphone, altrimenti le email push e Whatsapp e simili non funzionerebbero.Ed è anche il motivo per cui uno smartphone con schermo spento si scarica comunque entro 24 ore.
          • Etype scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            Ho detto chiamate non navigazione internet....
        • bradipao scrive:
          Re: Ma che ragionamento è?
          - Scritto da: Etype
          Questo accadeva una volta,oggi sono soggetti a
          tecniche per ridurre le EM con tanto di certificazioni.Questa affermazione se non altro dimostra che non hai competenze specifiche in materia. Inutile scendere nel dettaglio delle leggi fisiche.
          • Etype scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: bradipao
            Questa affermazione se non altro dimostra che non
            hai competenze specifiche in materia.Eh si lo ammetto :D ,tu invece sei un ingegnere elettronico e/o in telecomunicazioni ?
            Inutile
            scendere nel dettaglio delle leggi
            fisiche.Ma no dai,esponi le tue teorie su :)
      • Attilio Basito scrive:
        Re: Ma che ragionamento è?
        ahahahha che intelligente che sei...hai afferrato in pieno il succo del discorso! grande! che palata che mi hai dato :DDDDDDDDDDDDDDDDauguri per tutto!
        • 2014 scrive:
          Re: Ma che ragionamento è?
          - Scritto da: Attilio Basito
          ahahahha che intelligente che sei...hai afferrato
          in pieno il succo del discorso! grande! che
          palata che mi hai dato
          :DDDDDDDDDDDDDDDD
          auguri per tutto!bevi meno!L'acqua fa male :D
    • la strega gramigna scrive:
      Re: Ma che ragionamento è?
      - Scritto da: Attilio Basito
      Il semplice fatto che ci siano in giro cellulari,
      tv, radio, ecc. non significa che 'allora
      chissenefrega tutto il resto'. Guardiamo le cose
      da un altro punto di vista: ci sono già troppe
      fonti di onde elettromagnetiche (che da quanto si
      sa attualmente bene non fanno di certo), perchè
      non limitarle quando
      possibile?
      Nelle scuole elementari hanno abolito i gessi per
      le lavagne per via della polvere che creavano,
      bene, secondo il ragionamento dell'autore di
      questo articolo allora anche quella è stata una
      scemata visto che 'tanto c'è già lo smog di
      aziende, macchine, ecc.'. Io dico che 9 fonti di
      problemi sono meglio di 10 per cui ben venga la
      rimozione dell'ap se è lì solo per
      moda.Ragionando in questo modo saremmo ancora nelle caverne e SENZA il fuoco.Tra tigri dai denti a sciabola e malattie di ogni sorta abbiamo già tanti problemi, perché metterci a bruciare della legna? Sì, porta qualche vantaggio, ma a conti fatti è pericoloso, non lo sappiamo ancora controllare bene, i pupi possono cadere nelle fiamme, il fuoco secca la pelle, fissare troppo a lungo le fiamme rovina la vista, la carne troppo cotta magari fa pure male, avere la luce anche di notte disturba i ritmi sonno-veglia naturali e ci fa diventare più nervosi, e alla fine il fuoco potrebbe avere mille altri effetti negativi che ancora non conosciamo!Principio di precauzione, vietiamo il fuoco.
      • Attilio Basito scrive:
        Re: Ma che ragionamento è?
        No caro, ELIMINIAMO il fuoco dalla parte di caverna dove giocano i bambini perchè:-i pupi possono cadere nelle fiamme, -il fuoco secca la pelle, -fissare troppo a lungo le fiamme rovina la vista, -la carne troppo cotta magari fa pure male, -avere la luce anche di notte disturba i ritmi sonno-veglia naturali e ci fa diventare più nervosi, - e alla fine il fuoco potrebbe avere mille altri effetti negativi che ancora non conosciamo!davvero non vedi la differenza tra eliminare una tecnologia in toto(mai detto di fare una cosa del genere) ed eliminarla da una scuola?
        • 2014 scrive:
          Re: Ma che ragionamento è?
          - Scritto da: Attilio Basito
          No caro, ELIMINIAMO il fuoco dalla parte di
          caverna dove giocano i bambini
          perchè:

          -i pupi possono cadere nelle fiamme,
          -il fuoco secca la pelle,
          -fissare troppo a lungo le fiamme rovina la
          vista,

          -la carne troppo cotta magari fa pure male,
          -avere la luce anche di notte disturba i ritmi
          sonno-veglia naturali e ci fa diventare più
          nervosi,

          - e alla fine il fuoco potrebbe avere mille altri
          effetti negativi che ancora non
          conosciamo!

          davvero non vedi la differenza tra eliminare una
          tecnologia in toto(mai detto di fare una cosa del
          genere) ed eliminarla da una
          scuola?eliminiamo direttamente le scuole, se i risultati sono geni come te :D
          • la strega gramigna scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: 2014
            - Scritto da: Attilio Basito

            No caro, ELIMINIAMO il fuoco dalla parte di

            caverna dove giocano i bambini

            perchè:



            -i pupi possono cadere nelle fiamme,

            -il fuoco secca la pelle,

            -fissare troppo a lungo le fiamme rovina la

            vista,



            -la carne troppo cotta magari fa pure male,

            -avere la luce anche di notte disturba i
            ritmi

            sonno-veglia naturali e ci fa diventare più

            nervosi,



            - e alla fine il fuoco potrebbe avere mille
            altri

            effetti negativi che ancora non

            conosciamo!



            davvero non vedi la differenza tra eliminare
            una

            tecnologia in toto(mai detto di fare una
            cosa
            del

            genere) ed eliminarla da una

            scuola?
            eliminiamo direttamente le scuole, se i risultati
            sono geni come te
            :D(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • tucumcari scrive:
          Re: Ma che ragionamento è?
          - Scritto da: Attilio Basito
          No caro, ELIMINIAMO il fuoco dalla parte di
          caverna dove giocano i bambini
          perchè:

          -i pupi possono cadere nelle fiamme,
          -il fuoco secca la pelle,
          -fissare troppo a lungo le fiamme rovina la
          vista,

          -la carne troppo cotta magari fa pure male,
          -avere la luce anche di notte disturba i ritmi
          sonno-veglia naturali e ci fa diventare più
          nervosi,

          - e alla fine il fuoco potrebbe avere mille altri
          effetti negativi che ancora non
          conosciamo!Anche l'acqua così come l'ossigeno fanno male!(l'ossigeno è addirittura tossico se puro e a pressione e porta in breve a convulsione e morte).Il problema non è se l'acqua faccia male o meno il problema è in quali quantità fa male e se il vantaggio che porta non sia superiore all'ipotetico svantaggio o rischio.Tutto deve basarsi su dati quantità e fatti non su ideologismi medioevali.
          • tucumcari scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Attilio Basito

            No caro, ELIMINIAMO il fuoco dalla parte di

            caverna dove giocano i bambini

            perchè:



            -i pupi possono cadere nelle fiamme,

            -il fuoco secca la pelle,

            -fissare troppo a lungo le fiamme rovina la

            vista,



            -la carne troppo cotta magari fa pure male,

            -avere la luce anche di notte disturba i
            ritmi

            sonno-veglia naturali e ci fa diventare più

            nervosi,



            - e alla fine il fuoco potrebbe avere mille
            altri

            effetti negativi che ancora non

            conosciamo!
            Anche l'acqua così come l'ossigeno fanno male!
            (l'ossigeno è addirittura tossico se puro e a
            pressione e porta in breve a convulsione e
            morte).
            Il problema non è se l'acqua faccia male o meno
            il problema è in quali quantità fa male e se il
            vantaggio che porta non sia superiore
            all'ipotetico svantaggio o
            rischio.
            Tutto deve basarsi su dati quantità e fatti non
            su ideologismi
            medioevali.Anche macachi, salamelle e zampini in piccole dosi non fanno male.
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: tucumcari
            Anche macachi, salamelle e zampini in piccole
            dosi non fanno
            male.Si ma nel tuo caso sono dosi massicce le metti in ogni post (così per essere sicuro che sappiamo chi sei) e purtroppo i risultati sono sotto gli occhi di tutti.
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: tucumcari


            Anche macachi, salamelle e zampini in piccole

            dosi non fanno

            male.
            Si ma nel tuo caso sono dosi massicce le metti in
            ogni post (così per essere sicuro che sappiamo
            chi sei) e purtroppo i risultati sono sotto gli
            occhi di
            tutti.Volendo si può riesumare Venereo Clisterucci e il consiglio mandato in automatico per tutto il giorno, che ricompare ad ogni cancellatura. Non si vede da un po'...
          • Attilio Basito scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            E infatti quante persone NORMALI di mente lasciano i bambini giocare DA SOLI vicino ad un fiume (che ti ricordo esser pieno di ACQUA?). Ma signori davvero non ci arrivate a capire la differenza tra adulti/bambini e chi dei due deve tutelare gli altri?
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Attilio Basito
            E infatti quante persone NORMALI di mente
            lasciano i bambini giocare DA SOLI vicino ad un
            fiume (che ti ricordo esser pieno di ACQUA?).No le persone normali i fiumi li tolgono dai corridoi!E in tutte le città dove ci sono fiumi chiudono le scuole!

            Ma signori davvero non ci arrivate a capire la
            differenza tra adulti/bambini e chi dei due deve
            tutelare gli
            altri?Tutelare certo e magari non educarli a dare la caccia alle streghe e alle fantasie di certa gente.
          • Teo_ scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Attilio Basito
            Ma signori davvero non ci arrivate a capire la
            differenza tra adulti/bambini e chi dei due deve
            tutelare gli
            altri?Ma perché è stata messa la rete in quella scuola? Per scopi educativi o per cosaltro?Dando per scontato che nelle aule abbiano strumenti che si possano collegare in rete via wifi (altrimenti concorderei a spegnere gli access point se non servono a niente), è più a vantaggio dei bambini educare anche con lausilio della rete o preservarli da una radiazione insignificante rispetto a quella che già assorbono senza access point?Per me qui si esagera: si mettevano i bambini in campane di vetro per non farli ammalare ed ora diventano campane di vetro armate come Gabbia di Faraday.
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Attilio Basito
            E infatti quante persone NORMALI di mente
            lasciano i bambini giocare DA SOLI vicino ad un
            fiume (che ti ricordo esser pieno di ACQUA?).Dimenticavio....Già e con l'ossigeno come la mettiamo?(rotfl)(rotfl)Lasciamo i bambini DA SOLI in presenza di ossigeno?Io comincerei ad abbattere gli alberi in prossimità delle scuole e anche una disinfettatina a tutto quel fitoplancton negli oceani non farebbe male! :D
          • Attilio Basito scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            Perchè, l'ossigeno presente normalmente nell'atmosfera fa male? orca, questa non la sapevo proprio!
          • Attilio Basito scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            da come scrivi allora potrei portare anche io una motivazione a sostegno della mia tesi: se l'ap cade in testa a qualcuno può fargli male!
          • tucumcari scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Attilio Basito
            da come scrivi allora potrei portare anche io una
            motivazione a sostegno della mia tesi: se l'ap
            cade in testa a qualcuno può fargli
            male!Non ne dubito... e forse è l'unica possibilità che possa far male davvero a qualcuno.
          • tucumcari scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Attilio Basito
            Perchè, l'ossigeno presente normalmente
            nell'atmosfera fa male? orca, questa non la
            sapevo
            proprio!Si fa male se è oltre una certa percentuale e il "normalmente" non esiste dipenda da dove sei.
          • Attilio Basito scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            Esatto!!!! E in una scuola di ragazzini non è come se fosse in mezzo ad una piazza.Comunque,mi son rotto, adieu
          • 2014 scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Attilio Basito
            Esatto!!!! E in una scuola di ragazzini non è
            come se fosse in mezzo ad una
            piazza.
            Comunque,mi son rotto, adieuTi si è rotto il wifi? :D
          • 2014 scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Attilio Basito
            E infatti quante persone NORMALI di mente
            lasciano i bambini giocare DA SOLI vicino ad un
            fiume (che ti ricordo esser pieno di ACQUA?).
            Guinzaglio?
          • Thepassenge r scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            No, gli esseri umani sono esseri umani indipendentemente dalla età e vanno tutelati tutti escluso nessuno.Il tuo discorso non ha un senso logico nel contesto, contesto che si basa solo su ignoranza tecnologica e senza nessuna prova scientifica.
            Ma signori davvero non ci arrivate a capire la
            differenza tra adulti/bambini e chi dei due deve
            tutelare gli
            altri?
    • Izio01 scrive:
      Re: Ma che ragionamento è?
      - Scritto da: Attilio Basito
      Il semplice fatto che ci siano in giro cellulari,
      tv, radio, ecc. non significa che 'allora
      chissenefrega tutto il resto'. Guardiamo le cose
      da un altro punto di vista: ci sono già troppe
      fonti di onde elettromagnetiche (che da quanto si
      sa attualmente bene non fanno di certo), perchè
      non limitarle quando possibile?Perché se invece di usare il cornetto della fortuna e ascoltare l'indovino di paese ci si affida a misurazioni oggettive, salta fuori che tenendo il telefonino vicino all'orecchio assorbi molta ma molta più energia di quella dovuta al WiFi. E quando il telefonino ce l'hanno tutti quelli che stanno attorno a te? Roba da diversi ordini di grandezza in più.Allora, non sono io che al riguardo sono ignorante, a dire che il WiFi non presenta rischi. Ci sono organismi internazionali, composti da gente che ha titoli di studio specifici e non dal Mago Otelma & Co., che si preoccupano di definire i parametri di sicurezza.Ostinarsi a dire: "Se anche ci sono cause di maggior rischio, perché non eliminare comunque quelle a rischio basso?" senza avere la minima idea di QUANTO più basso questo sia, è come voler bandire frutta, verdura e cereali dalla dieta perché possono contenere pesticidi, la carne perché può contenere antibiotici, il pesce perché può contenere mercurio, e ritrovarsi a mangiar sassi.
      Nelle scuole elementari hanno abolito i gessi per
      le lavagne per via della polvere che creavano,
      bene, secondo il ragionamento dell'autore di
      questo articolo allora anche quella è stata una
      scemata visto che 'tanto c'è già lo smog di
      aziende, macchine, ecc.'.No, dipende. Il fumo di sigaretta fa male anche se c'è lo smog e infatti è vietato. Per i gessi non so, ma anche in questo caso esiste la possibilità di stimare il danno reale. Spero che su questa si siano basati, e non sulla credulità della gente.
      Io dico che 9 fonti di
      problemi sono meglio di 10 per cui ben venga la
      rimozione dell'ap se è lì solo per moda.Se le 9 fonti rimanenti causano il 99,999% del problema, eliminare la decima è completamente inutile. Se è lì solo per moda, allora la si elimina a prescindere dalla pericolosità, ma se una sua utilità può averla, eliminarla è un inutile favore fatto ai creduli.
      • Attilio Basito scrive:
        Re: Ma che ragionamento è?
        Il sistema Start & Stop delle auto porta ad una diminuzione di CO2 tra i 5% e l' 8% quindi eliminiamo il sistema? 5(o 8)% rispetto al 95/92% è assolutamente ininfluente...o forse no? ;) Per fortuna la risposta è NO e non viene da sempliciotti come te
        • Izio01 scrive:
          Re: Ma che ragionamento è?
          - Scritto da: Attilio Basito
          Il sistema Start & Stop delle auto porta ad una
          diminuzione di CO2 tra i 5% e l' 8% quindi
          eliminiamo il sistema? 5(o 8)% rispetto al 95/92%
          è assolutamente ininfluente...o forse no? ;) Per
          fortuna la risposta è NO e non viene da
          sempliciotti come teGià, sempliciotti convinti che la distanza dalla fonte di emissioni conti parecchio e che sia meglio basarsi sulla fisica piuttosto che sulle raccomandazioni di nonna Abelarda.Perché non dici a quale percentuale di riduzione lo spegnimento del teribbbile Wifi porterà? Da, così ci facciamo quattro risate. Secondo te arriviamo al 5-8%? Lo stimi ad occhio, oppure siccome è la percentuale di miglioramento introdotta dallo start & stop (peraltro tutta da dimostrare, tra mille distinguo) allora va bene per qualsiasi cosa? :-)
          • tucumcari scrive:
            Re: Ma che ragionamento è?
            - Scritto da: Izio01
            allora va bene
            per qualsiasi cosa?
            :-)Secondo lui l'ultima che hai detto a lui interessa "il principio di precauzione" (come lo chiama lui) mica i numeri!
        • tucumcari scrive:
          Re: Ma che ragionamento è?
          - Scritto da: Attilio Basito
          Il sistema Start & Stop delle auto porta ad una
          diminuzione di CO2 tra i 5% e l' 8% quindi
          eliminiamo il sistema? 5(o 8)% rispetto al 95/92%
          è assolutamente ininfluente...o forse no? ;) Per
          fortuna la risposta è NO e non viene da
          sempliciotti come
          teNo eliminiamo il C02 semplice no?Poi moriranno le piante e gli ultravioletti ci cuoceranno ma avremo eliminato il pericolosissimo "effetto serra"!(rotfl)(rotfl)Vedi caro mio è tutta una questione di quantità!Il "principio" senza numeri non significa nulla!Le cose "fanno male" e "fanno bene" (o meglio spesso sono addirittura indispensabili) a seconda delle quantità!E (ripeto) il wifi in una squola è 10 volte (per legge) meno potente di un (uno solo) cellulare come quello che porti in tasca!Il resto sono chiacchere da bar.
  • Paolo T. scrive:
    Cavie umane
    Il cellulare, come ogni altro strumento tecnologico, lo si usa quando serve. Il punto di accesso wifi nella scuola è sempre acceso in un luogo in cui stazionano i bambini. L'OMS dice che non è provato che la wifi faccia male, ma che la sperimentazione va avanti. Mantellini: se vuole offrire i suoi figli alla sperimentazione non glielo vieta nessuno.
    • Teo_ scrive:
      Re: Cavie umane
      - Scritto da: Paolo T.
      Il cellulare, come ogni altro strumento
      tecnologico, lo si usa quando serve. Il punto di
      accesso wifi nella scuola è sempre acceso in un
      luogo in cui stazionano i bambini.Ci voleva lassessore a staccare laccess point? Quella sceneggiata ha fatto più male alla testa dei bambini che tenersi un access point sulla testa. Grillo dopo aver preso a mazzate un computer in uno spettacolo, si è ricreduto. Speriamo lo faccia pubblicamente anche questo assessore.Se lottica è di spegnere il cellulare quando non serve, non può valere anche per laccess point?
      • Etype scrive:
        Re: Cavie umane
        - Scritto da: Teo_
        Se lottica è di spegnere il cellulare quando non
        serve, non può valere anche per laccess
        point?Infatti deve essere così,però poi ogni volta che serve lo devono abilitare ....mmm poco funzionale nella pratica...
    • tucumcari scrive:
      Re: Cavie umane
      - Scritto da: Paolo T.
      Il cellulare, come ogni altro strumento
      tecnologico, lo si usa quando serve. (rotfl)(rotfl)E quando non lo usi è spento e non ci sono emissioni vero?(rotfl)(rotfl)
      • tucumcari scrive:
        Re: Cavie umane
        - Scritto da: tucumcari
        - Scritto da: Paolo T.

        Il cellulare, come ogni altro strumento

        tecnologico, lo si usa quando serve.
        (rotfl)(rotfl)
        E quando non lo usi è spento e non ci sono
        emissioni
        vero?Ci sono solo petizioni online per salvare l'Europa, a bassa intensità.
        • Leguleio scrive:
          Re: Cavie umane
          - Scritto da: tucumcari
          - Scritto da: tucumcari

          - Scritto da: Paolo T.


          Il cellulare, come ogni altro strumento


          tecnologico, lo si usa quando serve.

          (rotfl)(rotfl)

          E quando non lo usi è spento e non ci sono

          emissioni

          vero?
          Ci sono solo petizioni online per salvare
          l'Europa, a bassa
          intensità.Certo le ha promosse Savio Saverio che ogni tanto sclera ma è uno che se ne intende!Qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3839217&m=3839820#p3839820
          • Leguleio scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: Paolo T.



            Il cellulare, come ogni altro
            strumento



            tecnologico, lo si usa quando serve.


            (rotfl)(rotfl)


            E quando non lo usi è spento e non ci sono


            emissioni


            vero?

            Ci sono solo petizioni online per salvare

            l'Europa, a bassa

            intensità.
            Certo le ha promosse Savio Saverio che ogni tanto
            sclera ma è uno che se ne
            intende!
            Qui:
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3839217&m=383Ti confondi, le ha promesse abbiamo un ritardato, nomen omen:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3869788&m=3870118#p3870118
          • Leguleio scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: tucumcari



            - Scritto da: Paolo T.




            Il cellulare, come ogni altro

            strumento




            tecnologico, lo si usa quando
            serve.




            (rotfl)(rotfl)



            E quando non lo usi è spento e non
            ci
            sono



            emissioni



            vero?


            Ci sono solo petizioni online per
            salvare


            l'Europa, a bassa


            intensità.

            Certo le ha promosse Savio Saverio che ogni
            tanto

            sclera ma è uno che se ne

            intende!

            Qui:


            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3839217&m=383
            Ti confondi, le ha promesse abbiamo un ritardato,
            nomen
            omen:
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3869788&m=387Già peccato che L'autore oltre che ritardato è sconosciuto mentre per Savio Saverio non mi pare che ci siano dubbi (vox populi) :D
          • Leguleio scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Leguleio


            - Scritto da: tucumcari



            - Scritto da: tucumcari




            - Scritto da: Paolo T.





            Il cellulare, come ogni
            altro


            strumento





            tecnologico, lo si usa
            quando

            serve.






            (rotfl)(rotfl)




            E quando non lo usi è spento
            e
            non

            ci

            sono




            emissioni




            vero?



            Ci sono solo petizioni online per

            salvare



            l'Europa, a bassa



            intensità.


            Certo le ha promosse Savio Saverio che
            ogni

            tanto


            sclera ma è uno che se ne


            intende!


            Qui:





            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3839217&m=383

            Ti confondi, le ha promesse abbiamo un
            ritardato,

            nomen

            omen:


            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3869788&m=387
            Già peccato che L'autore oltre che ritardato è
            sconosciuto mentre per Savio Saverio non mi pare
            che ci siano dubbi (vox
            populi)
            :DCi consoleremo con Giggi er trojone. Ogni tanto scrive anche lui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3916497&m=3916950#p3916950
          • Leguleio scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Leguleio


            - Scritto da: Leguleio



            - Scritto da: tucumcari




            - Scritto da: tucumcari





            - Scritto da: Paolo T.






            Il cellulare, come
            ogni

            altro



            strumento






            tecnologico, lo si
            usa

            quando


            serve.








            (rotfl)(rotfl)





            E quando non lo usi è
            spento

            e

            non


            ci


            sono





            emissioni





            vero?




            Ci sono solo petizioni online
            per


            salvare




            l'Europa, a bassa




            intensità.



            Certo le ha promosse Savio Saverio
            che

            ogni


            tanto



            sclera ma è uno che se ne



            intende!



            Qui:









            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3839217&m=383


            Ti confondi, le ha promesse abbiamo un

            ritardato,


            nomen


            omen:





            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3869788&m=387

            Già peccato che L'autore oltre che ritardato
            è

            sconosciuto mentre per Savio Saverio non mi
            pare

            che ci siano dubbi (vox

            populi)

            :D
            Ci consoleremo con Giggi er trojone. Ogni tanto
            scrive anche
            lui:
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3916497&m=391Certo è uno dei compari di Savio SaverioAssieme a burj khalifa e cheope sappiamo che non ti difetta l'uso di nik e cloni.Purtroppo però sono la sclerata e lo "stile" che ti contraddistinguono che rendono semplice rintracciare l'autore.Del resto i commenti sono singolarmente e "strategicamente puntuali".Qui un altro:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3861076&m=3862044#p3862044
          • Leguleio scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Leguleio


            - Scritto da: Leguleio



            - Scritto da: Leguleio




            - Scritto da: tucumcari





            - Scritto da: tucumcari






            - Scritto da: Paolo
            T.







            Il cellulare,
            come

            ogni


            altro




            strumento







            tecnologico,
            lo
            si

            usa


            quando



            serve.










            (rotfl)(rotfl)






            E quando non lo usi
            è

            spento


            e


            non



            ci



            sono






            emissioni






            vero?





            Ci sono solo petizioni
            online

            per



            salvare





            l'Europa, a bassa





            intensità.




            Certo le ha promosse Savio
            Saverio

            che


            ogni



            tanto




            sclera ma è uno che se ne




            intende!




            Qui:














            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3839217&m=383



            Ti confondi, le ha promesse
            abbiamo
            un


            ritardato,



            nomen



            omen:









            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3869788&m=387


            Già peccato che L'autore oltre che
            ritardato

            è


            sconosciuto mentre per Savio Saverio
            non
            mi

            pare


            che ci siano dubbi (vox


            populi)


            :D

            Ci consoleremo con Giggi er trojone. Ogni
            tanto

            scrive anche

            lui:


            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3916497&m=391
            Certo è uno dei compari di Savio SaverioUn altro è astron2.0:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3834256&m=3834955#p3834955
        • Leguleio scrive:
          Re: Cavie umane
          - Scritto da: tucumcari
          - Scritto da: tucumcari

          - Scritto da: Paolo T.


          Il cellulare, come ogni altro strumento


          tecnologico, lo si usa quando serve.

          (rotfl)(rotfl)

          E quando non lo usi è spento e non ci sono

          emissioni

          vero?
          Ci sono solo petizioni online per salvare
          l'Europa, a bassa
          intensità.Link?
          • Leguleio scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: Paolo T.



            Il cellulare, come ogni altro
            strumento



            tecnologico, lo si usa quando
            serve.



            (rotfl)(rotfl)


            E quando non lo usi è spento e non ci
            sono


            emissioni


            vero?

            Ci sono solo petizioni online per salvare

            l'Europa, a bassa

            intensità.
            Link?Natura matrigna! Natura matrigna! Nemmeno ti ricordi quello che hai fatto l'anno scorso:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3789780&m=3790798#p3790798 Va' a trollare da un'altra parte.
          • Leguleio scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: tucumcari



            - Scritto da: Paolo T.




            Il cellulare, come ogni altro

            strumento




            tecnologico, lo si usa quando

            serve.





            (rotfl)(rotfl)



            E quando non lo usi è spento e non
            ci

            sono



            emissioni



            vero?


            Ci sono solo petizioni online per
            salvare


            l'Europa, a bassa


            intensità.

            Link?
            Natura matrigna! Natura matrigna! Nemmeno ti
            ricordi quello che hai fatto l'anno
            scorso:
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3789780&m=379
            Va' a trollare da un'altra parte.Non vedo alcun riferimento ad alcuna bassa intensità!ripeto...Link?
      • Paolo T. scrive:
        Re: Cavie umane

        E quando non lo usi è spento e non ci sono
        emissioni vero?Se lo tengo in tasca, spengo le antenne. Ho insegnato anche ai miei nipoti a fare lo stesso.
        (rotfl)(rotfl)Certo, che se la tecnologia moderna deve serivere a far viaggiare le faccine...
        • Massi729 scrive:
          Re: Cavie umane
          e ti chiamano via telepatia?
          • tucumcari scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Massi729
            e ti chiamano via telepatia?No ti fanno i segnali di fumo così tu accendi il cellulare lo senti suonare e rispondi!Che domande!Lo sanno tutti è il famoso protocollo <b
            "haug" </b
            del gran capo estiqaatsi.è per questo che il cellulare ovviamente produce emissioni solo quando lo usi!C'era pure un brevetto di stiv giobs ... adesso non ricordo il numero ma son certo che c'è.
          • Massi729 scrive:
            Re: Cavie umane
            era prima o dopo il brevetto della marmotta che incarta il cioccolato?
          • tucumcari scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Massi729
            era prima o dopo il brevetto della marmotta che
            incarta il
            cioccolato?eh?Non sapevo che stiv giobs avesse brevettato la marmotta.Ne prendo atto ma quella produce "emissioni" più che altro "GASSOSE" e per quelle radio non c'è problema la cioccolata è incartata con la stagnola! :D
          • Paolo T. scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Massi729
            e ti chiamano via telepatia?Tu non hai l'avviso di chiamata? O sei troppo tirato per richiamare?
          • 2014 scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Paolo T.
            - Scritto da: Massi729

            e ti chiamano via telepatia?

            Tu non hai l'avviso di chiamata? O sei troppo
            tirato per
            richiamare?E come ti arriva l'avviso di chiamata, sul telefono fisso? :D
          • Massi729 scrive:
            Re: Cavie umane
            L'avviso di chiamata o lo sms che ti dice che qualcuno ti ha chiamato?Ma a parte questo, non ti capita mai di ricevere chiamate urgenti? O che qualcuno ti chiami per disdire o rimandare un appuntamento?Ma anche una telefonata per fare due chiacchiereVa bene essere attenti a come si usa il telefono, ma qui si rasenta la paranoiap.s. se sei in un locale pubblico pieno di gente che sicuramente ha il cellulare con se, cosa fai chiedi a tutti di spegnerlo?
    • Wolf01 scrive:
      Re: Cavie umane
      No scusa, ma quando sento discorsi come questo mi iniziano a prudere le parti basse."Il cellulare lo si usa quando serve" dici tu, certo, perché chiaramente quando non serve lo tieni con la batteria staccata, visto che trasmette anche da spento con una potenza superiore a quella del WIFI, e poi tenendo conto che la maggior parte della gente lo tiene troppo vicino a quella parte del corpo che serve pr fare figli, mentre l'access point in questione era in corridoio vicino al soffitto, non mi stupirei se le prossime generazioni vengano su geneticamente rincoglionite.Libero di replicare con le solite fantasticherie da sentito dire.Saluti, un perito in elettronica e telecomunicazioni.
      • Etype scrive:
        Re: Cavie umane
        - Scritto da: Wolf01
        No scusa, ma quando sento discorsi come questo mi
        iniziano a prudere le parti
        basse.

        "Il cellulare lo si usa quando serve" dici tu,
        certo, perché chiaramente quando non serve lo
        tieni con la batteria staccata, visto che
        trasmette anche da spento con una potenza
        superiore a quella del WIFIMa chi l'ha detto ?Se un cellulare non è in uso riceve solamente,la parte che aggancia le celle è minima.
        e poi tenendo conto
        che la maggior parte della gente lo tiene troppo
        vicino a quella parte del corpo che serve pr fare
        figliMa chi ?
        mentre l'access point in questione era in
        corridoio vicino al soffitto, non mi stupirei se
        le prossime generazioni vengano su geneticamente
        rincoglionite.Il fatto che lo metti un pò lontano riduce un pochino ma il resto rimane,ed è un apparecchio che riceve e trasmette continuamente finchè c'è anche solo un utilizzatore collegato.
        Libero di replicare con le solite fantasticherie
        da sentito
        dire.

        Saluti, un perito in elettronica e
        telecomunicazioni.Ah complimenti....
        • Izio01 scrive:
          Re: Cavie umane
          - Scritto da: Etype
          - Scritto da: Wolf01


          mentre l'access point in questione era in

          corridoio vicino al soffitto, non mi stupirei se

          le prossime generazioni vengano su geneticamente

          rincoglionite.

          Il fatto che lo metti un pò lontano riduce un
          pochino ma il resto rimane,ed è un apparecchio
          che riceve e trasmette continuamente finchè c'è
          anche solo un utilizzatore
          collegato.
          Riduce "un pochino"?Guarda, io NON sono un esperto di emissioni, ma perfino io so che la quantità di energia assorbita NON varia in base al LOGARITMO della distanza, eh!Hai una vaga idea della differenza che c'è tra avere la fonte di emissioni a 1 cm e averla a venti metri, oppure la misuri con la bacchetta da rabdomante?
          • Etype scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Izio01
            Riduce "un pochino"?
            Guarda, io NON sono un esperto di emissioni, ma
            perfino io so che la quantità di energia
            assorbita NON varia in base al LOGARITMO della
            distanza,
            eh!Più sei vicino alla fonte più sei esposto
            Hai una vaga idea della differenza che c'è tra
            avere la fonte di emissioni a 1 cm e averla a
            venti metri, oppure la misuri con la bacchetta da
            rabdomante?Li hanno fatti apposta i misurtori di campo...
          • Leguleio scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Izio01

            Riduce "un pochino"?

            Guarda, io NON sono un esperto di emissioni, ma

            perfino io so che la quantità di energia

            assorbita NON varia in base al LOGARITMO della

            distanza,

            eh!

            Più sei vicino alla fonte più sei esposto


            Hai una vaga idea della differenza che c'è tra

            avere la fonte di emissioni a 1 cm e averla a

            venti metri, oppure la misuri con la bacchetta
            da

            rabdomante?

            Li hanno fatti apposta i misurtori di campo...Appunto bisogna pure leggerli però!
          • Izio01 scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Izio01

            Riduce "un pochino"?

            Guarda, io NON sono un esperto di emissioni, ma

            perfino io so che la quantità di energia

            assorbita NON varia in base al LOGARITMO della

            distanza, eh!

            Più sei vicino alla fonte più sei esposto
            Esatto, e in maniera non lineare. Più precisamente, l'intensità è inversamente proporzionale al quadrato della distanza. In altre parole, a venti metri assorbi un QUARTO DI MILIONESIMO rispetto a quanto assorbi a 1 cm di distanza. A due metri siamo pur sempre a un QUARANTAMILLESIMO. Ma questo tu lo chiami "un pochino", è un fattore secondario (rotfl)

            Hai una vaga idea della differenza che c'è tra

            avere la fonte di emissioni a 1 cm e averla a

            venti metri, oppure la misuri con la bacchetta
            da rabdomante?

            Li hanno fatti apposta i misurtori di campo...Come disse Leguleio (o un suo clone, non ho idea), occorre anche leggerli, però!
          • tucumcari scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Izio01
            Come disse Leguleio (o un suo clone, non ho
            idea), occorre anche leggerli,
            però!Era un clone! :DL'unico modo per fargli dire qualcosa di sensato. ;)
          • tucumcari scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Izio01
            Come disse Leguleio (o un suo clone, non ho
            idea), occorre anche leggerli,
            però!Ovvio che...era un clone!Per Leguleio il "wifi" è il fischio che fa per richiamare il suo cane. :D
        • tucumcari scrive:
          Re: Cavie umane
          - Scritto da: Etype
          - Scritto da: Wolf01

          No scusa, ma quando sento discorsi come questo
          mi

          iniziano a prudere le parti

          basse.



          "Il cellulare lo si usa quando serve" dici tu,

          certo, perché chiaramente quando non serve lo

          tieni con la batteria staccata, visto che

          trasmette anche da spento con una potenza

          superiore a quella del WIFI

          Ma chi l'ha detto ?
          Se un cellulare non è in uso riceve solamente,la
          parte che aggancia le celle è
          minima.Falso riceve e trasmette (è esattamente una rete come un altra e non potrebbe essere diversamente altrimenti non funzionerebbe) e non è affatto "minima" ma funzione della distanza tra il terminale e la BTS.Più è grande la distanza maggiore è la potenza di emissione e non dipende affatto dall'utilizzo.Puoi fare una semplicissima prova empirica mettiti in un punto dove la bts che agganci è a 3 km e poi in uno dove la distanza è 200 mt.Scoprirai che (senza che tu lo usi) il tuo telefono si scarica molto più velocemente se sei a 3 Km.E non si scarica "per magia"!
          • tucumcari scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: Etype
            Falso riceve e trasmette (è esattamente una rete
            come un altra e non potrebbe essere diversamente
            altrimenti non funzionerebbe) e non è affatto
            "minima" ma funzione della distanza tra il
            terminale e la
            BTS.
            Più è grande la distanza maggiore è la potenza di
            emissione e non dipende affatto
            dall'utilizzo.

            Puoi fare una semplicissima prova empirica
            mettiti in un punto dove la bts che agganci è a 3
            km e poi in uno dove la distanza è 200
            mt.
            Scoprirai che (senza che tu lo usi) il tuo
            telefono si scarica molto più velocemente se sei
            a 3
            Km.
            E non si scarica "per magia"!E se il cellulare è in ricarica?
          • Leguleio scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: Etype

            Falso riceve e trasmette (è esattamente una
            rete

            come un altra e non potrebbe essere
            diversamente

            altrimenti non funzionerebbe) e non è affatto

            "minima" ma funzione della distanza tra il

            terminale e la

            BTS.

            Più è grande la distanza maggiore è la
            potenza
            di

            emissione e non dipende affatto

            dall'utilizzo.



            Puoi fare una semplicissima prova empirica

            mettiti in un punto dove la bts che agganci
            è a
            3

            km e poi in uno dove la distanza è 200

            mt.

            Scoprirai che (senza che tu lo usi) il tuo

            telefono si scarica molto più velocemente se
            sei

            a 3

            Km.

            E non si scarica "per magia"!
            E se il cellulare è in ricarica?ci mette di più a ricaricarsi...Come i tuoi commenti dopo che è passato il T-1000c'è un teorema che dice che i passaggi del t-1000 sono direttamente proporzionali ai post "legulei".Non lo sapevi?
          • Leguleio scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: Etype


            Falso riceve e trasmette (è esattamente
            una

            rete


            come un altra e non potrebbe essere

            diversamente


            altrimenti non funzionerebbe) e non è
            affatto


            "minima" ma funzione della distanza tra
            il


            terminale e la


            BTS.


            Più è grande la distanza maggiore è la

            potenza

            di


            emissione e non dipende affatto


            dall'utilizzo.





            Puoi fare una semplicissima prova
            empirica


            mettiti in un punto dove la bts che
            agganci

            è a

            3


            km e poi in uno dove la distanza è 200


            mt.


            Scoprirai che (senza che tu lo usi) il
            tuo


            telefono si scarica molto più
            velocemente
            se

            sei


            a 3


            Km.


            E non si scarica "per magia"!

            E se il cellulare è in ricarica?
            ci mette di più a ricaricarsi...Voglio una misura chiara e definita.Il cellulare si ricarica ma non so in quanto tempo.
            Come i tuoi commenti dopo che è passato il T-1000
            c'è un teorema che dice che i passaggi del t-1000
            sono direttamente proporzionali ai post
            "legulei".
            Non lo sapevi?I famosi "zampini". Puntuali come la natura matrigna e i macachi!
          • Leguleio scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Leguleio
            I famosi "zampini". Puntuali come la natura
            matrigna e i
            macachi!Così puntuali da far pensare che siano il tuo pane quotidiano.
          • Etype scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: tucumcari
            Falso riceve e trasmette (è esattamente una rete
            come un altra e non potrebbe essere diversamente
            altrimenti non funzionerebbe) e non è affatto
            "minima" ma funzione della distanza tra il
            terminale e la
            BTS.Quindi devi avere delle numerose e pesanti interferenze anche quando è in standby,ti risulta ?
            Più è grande la distanza maggiore è la potenza di
            emissione e non dipende affatto
            dall'utilizzo.Per coprire la distanza è vero ma la parte è minima se è solo in standby,diversamente la batteria in standby ti durerebbe quanto 8 ore di chiamate ininterotte e non è così.
            Puoi fare una semplicissima prova empirica
            mettiti in un punto dove la bts che agganci è a 3
            km e poi in uno dove la distanza è 200
            mt.
            Scoprirai che (senza che tu lo usi) il tuo
            telefono si scarica molto più velocemente se sei
            a 3
            Km.
            E non si scarica "per magia"!Se è in standby l'influenza è poca finchè ha un segnale minimo (se poi è in cerca è un'altro conto)
          • tucumcari scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: tucumcari

            Falso riceve e trasmette (è esattamente una rete

            come un altra e non potrebbe essere diversamente

            altrimenti non funzionerebbe) e non è affatto

            "minima" ma funzione della distanza tra il

            terminale e la

            BTS.

            Quindi devi avere delle numerose e pesanti
            interferenze anche quando è in standby,ti risulta
            ?SI mi risulta.


            Più è grande la distanza maggiore è la potenza
            di

            emissione e non dipende affatto

            dall'utilizzo.

            Per coprire la distanza è vero ma la parte è
            minima se è solo in standby,diversamente la
            batteria in standby ti durerebbe quanto 8 ore di
            chiamate ininterotte e non è
            così.No quando parli va in "burst" mode che è una altra modalità e "consuma" tutto l'apparato nel suo complesso.(codec encoder cpu e quanto altro) cosa che ovviamente non capita quando è attiva la sola radio.


            Puoi fare una semplicissima prova empirica

            mettiti in un punto dove la bts che agganci è a
            3

            km e poi in uno dove la distanza è 200

            mt.

            Scoprirai che (senza che tu lo usi) il tuo

            telefono si scarica molto più velocemente se sei

            a 3

            Km.

            E non si scarica "per magia"!

            Se è in standby l'influenza è poca finchè ha un
            segnale minimo (se poi è in cerca è un'altro
            conto)Non è affatto poca anzi c'è quasi un 50% (49.282 su un vecchio motorola tra 3Km e 200 mt.) altro che poca!Quanto all'essere "in cerca" sappi che è "sempre in cerca" del segnale "migliore".Non è colpa mia ma del protocollo. ;)
        • Wolf01 scrive:
          Re: Cavie umane
          - Scritto da: Etype

          Ma chi l'ha detto ?
          Se un cellulare non è in uso riceve solamente,la
          parte che aggancia le celle è minima.Certo, se lo dici tu.
          Ma chi ?Il 99% delle persone che lo tengono in tasca.
          Il fatto che lo metti un pò lontano riduce un
          pochino ma il resto rimane,Riduce cosa? Rimane cosa? Patate?
          ed è un apparecchio
          che riceve e trasmette continuamente <s
          finchè c'è
          anche solo un utilizzatore collegato. </s
          Fixed. Ma lo fa con una potenza irrisoria rispetto ai forni a microonde che normalmente la gente si porta in tasca.

          Libero di replicare con le solite fantasticherie

          da sentito dire.Beh l'avevo scritto no?
          • Etype scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Wolf01
            Certo, se lo dici tu.Metti il cellulare vicino una radio in AM o (MW) prima in stanby,dopo mentre effettui una chiamata..vedi in quale delle 2 situazioni ti da più interferenze.

            Ma chi ?
            Il 99% delle persone che lo tengono in tasca.si certo,sono così comodi in fondo :)

            Il fatto che lo metti un pò lontano riduce un

            pochino ma il resto rimane,
            Riduce cosa? Rimane cosa? Patate?Ma no insalata no :D
            Fixed. Ma lo fa con una potenza irrisoria
            rispetto ai forni a microonde che normalmente la
            gente si porta in
            tasca.Non tutti lo portano nella tasca dei pantaloni e nessuno chiama con il cellulare in tasca.
          • tucumcari scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Wolf01

            Certo, se lo dici tu.

            Metti il cellulare vicino una radio in AM o (MW)
            prima in stanby,dopo mentre effettui una
            chiamata..vedi in quale delle 2 situazioni ti da
            più
            interferenze.In realtà quando non lo usi perchè fa a intervalli piuttosto frequenti scansione su più frequenze per agganciare la BTS anche se è già agganciato (è così che funziona).Mentre parli invece la radio in genere (sta su una frequenza fissa) non è in grado di rilevarlo.Magari con uno scanner di frequenze lo vedi meglio che con la radio.Usare lo strumento sbagliato per misurare un dato non è una buona soluzione. E in ogni caso (come già detto) basta che tu controlli la BATTERIA se sei lontano dalla BTS si scarica più in fretta (anche se non lo usi) perchè gli occorre più potenza per agganciarla e se sei vicino invece la batteria dura di più!Come mai? Forse perchè è SEMPRE connesso e emette SEMPRE onde?Poi ripeto basta uno scanner per toglierti tutte le curiosità di questo mondo.
          • Etype scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: tucumcari
            Mentre parli invece la radio in genere (sta su
            una frequenza fissa) non è in grado di
            rilevarlo.Tu prova a fare questo semplice esperimento,accendi una radio e la metti su AM(o MW) e gli metti il cellulare vicino l'antenna.Prima prova quando è solo in stanby (se vuoi puoi anche variare la frequenza della radio),poi quando effettui o ricevi una chiamata....vedi cosa succede.
            Magari con uno scanner di frequenze lo vedi
            meglio che con la
            radio.
            Usare lo strumento sbagliato per misurare un dato
            non è una buona soluzione.Eh tra uno scanner di frequenze e una radio in casa secondo te qual'è il più comune che hanno tutti ?
            E in ogni caso (come già detto) basta che tu
            controlli la BATTERIA se sei lontano dalla BTS si
            scarica più in fretta (anche se non lo usi)Non mi risulta proprio che si scarichi più in fretta se è in stanby con un livello minimo di segnale.
            perchè gli occorre più potenza per agganciarla e
            se sei vicino invece la batteria dura di
            più!Succede questo quando il segnale lo perde e va alla ricerca della rete.
            Come mai?
            Forse perchè è SEMPRE connesso e emette SEMPRE
            onde?io non metto in dubbio che sia sempre connesso quando è acceso,ci mancherebbe,altrimenti la conversazione tra terminale e ripetitore sarebbe nulla.Il mio dubbio è sulla quantità di potenza in gioco quando è in stanby e quando invece invii o ricevi una chiamata per esempio,oppure quando sei in conversazione per esempio.Oppure come dici nel caso in stanby tra con segnal eminimo e massimo quanto è la differenza.
            Poi ripeto basta uno scanner per toglierti tutte
            le curiosità di questo
            mondo.Perchè tutti hanno uno scanner di frequenze in casa,giusto ?
          • Wolf01 scrive:
            Re: Cavie umane
            Ma ti leggi? AM o MW? che è MW?Ok che la gente viene qui per trollare, ma stai rasentando il bedrock in fondo al mondo di minecraft..."stanby"
            Eh tra uno scanner di frequenze e una radio in casa secondo te qual'è il
            più comune che hanno tutti ?Certo, perché misuri la velocità della macchina con la girandola sul bastoncino, no?"stanby", di nuovo"stanby" ancora e..."stanby" 4 volte!
            Il mio dubbio è sulla quantità di potenza in gioco quando è in stanby e
            quando invece invii o ricevi una chiamata per esempio,oppure quando sei
            in conversazione per esempio.Pensa che quando sei agganciato e in conversazione è minore di quando è in "stanby" a dire alla cella "ehi, io son ancora qui"
          • Izio01 scrive:
            Re: Cavie umane
            - Scritto da: Wolf01
            Ma ti leggi? AM o MW? che è MW?Onde medie.Non ti ricordi le radio vecchie? Avevano AM, FM, MW, LW.Non ho idea di cosa ci si potesse ascoltare (ricordo vagamene voci straniere) ma c'erano :)
      • Paolo T. scrive:
        Re: Cavie umane

        Saluti, un perito in elettronica e
        telecomunicazioni.Se hai le convinzioni che hai espresso nel tuo post, temo che 'perito' possa assumere una connotazione inquietante.
        • Wolf01 scrive:
          Re: Cavie umane
          Peccato non siano convinzioni, non è che le telecomunicazioni siano come la bibbia dove o credi o non credi o interpreti, ci sono i numeri, se non vuoi credere ai numeri sono affari tuoi, però non andare in giro a far disinformazione.
    • lorenzo scrive:
      Re: Cavie umane
      Il punto di accesso wi-fi ha una potenza circa 20 volte inferiore al cellulare , in piu' l'energia emessa "decade" in proporzione al quadrato della distanza , se prima di parlare ognuno si dotasse degli strumenti adatti a validare la tesi ( sia teorici che strumentazione di misura ) forse alcune cose campate in aria non vedrebbero mai la luce ...guardare il sole puo' accecare ... il sole e' una stella , quindi guardare una stella puo' accecare ... quindi guardare il cielo di notte puo' accecare anzi dato il numero delle stelle accechera' sicuramente , principio di precauzione -
      vietare per legge di guardare le stelle Questo e' il ragionamento che fa chi vuole spegnere gli access point solo che esemplificato cosi' e' lampante che fa acqua da tutte le parti .
      • Teo_ scrive:
        Re: Cavie umane
        - Scritto da: lorenzo
        Il punto di accesso wi-fi ha una potenza circa 20
        volte inferiore al cellulare , in piu' l'energia
        emessa "decade" in proporzione al quadrato della
        distanza , se prima di parlare ognuno si dotasse
        degli strumenti adatti a validare la tesi ( sia
        teorici che strumentazione di misura ) forse
        alcune cose campate in aria non vedrebbero mai la
        luce
        ...

        guardare il sole puo' accecare ... il sole e' una
        stella , quindi guardare una stella puo' accecare
        ... quindi guardare il cielo di notte puo'
        accecare anzi dato il numero delle stelle
        accechera' sicuramente , principio di precauzione
        -
        vietare per legge di guardare le stelleCi avviciniamo più a vietare alle stelle di farsi guardare. Insomma, che si coprano quelle spudorate!
  • bradipao scrive:
    asciugacapelli
    Consiglio di abolire anche gli asciugacapelli. Quando sono in uso assorbono anche 1 kilowatt e per forza di cose vengono posizionati molto vicini alla testa.
    • 2014 scrive:
      Re: asciugacapelli
      - Scritto da: bradipao
      Consiglio di abolire anche gli asciugacapelli.
      Quando sono in uso assorbono anche 1 kilowatt e
      per forza di cose vengono posizionati molto
      vicini alla
      testa.perché? Tu hai peli solo in testa? :D
Chiudi i commenti