Sony e Toshiba alleate sui televisori OLED

I due colossi giapponesi, insieme a Panasonic ed altre aziende, hanno dato vita ad un consorzio per accelerare l'ingresso sul mercato di televisori con display OLED oltre i 30 pollici. Il guanto di sfida ai display LCD è stato lanciato

Tokyo – Dopo essersi a lungo combattute nell’epica battaglia tra Blu-ray e HD DVD, Sony e Toshiba si ritrovano alleate, insieme a Panasonic e altri produttori giapponesi, nell’affrontare una delle più importanti sfide tecnologiche del prossimo futuro: spingere la tecnologia OLED (Organic Light-Emitting Diode) sul mercato dei televisori, inclusi quelli di medio e grande formato, insidiando nel lungo termine la leadership dei pannelli LCD.

Il progetto, che godrà del sostegno finanziario del governo giapponese, mira a sviluppare tecnologie che consentano l’utilizzo dei display OLED su televisori con diagonale di 40 pollici e più . Il modello di sviluppo collaborativo scelto dai membri dell’alleanza permetterà alle aziende coinvolte nel progetto di tagliare i costi, altrimenti elevatissimi, di ricerca e sviluppo: questo dovrebbe tradursi anche in tempi di commercializzazione più rapidi.

Va detto che Toshiba e Panasonic/Matsushita collaborano già da tempo allo sviluppo e alla produzione di display OLED in seno alla joint venture Toshiba Matsushita Display Technology , controllata al 60% dalla prima società.

Solo poche settimane or sono Panasonic aveva annunciato che, entro i prossimi tre anni, avrebbe lanciato uno dei primi televisori OLED da 37 pollici del mercato . L’azienda produrrà i suoi pannelli OLED in seno alla joint venture con Hitachi , azienda che per altro non risulta far parte del consorzio appena costituito da Sony e compagni.

Sony XEL-1 Sony è stato il primo produttore, lo scorso ottobre, a introdurre sul mercato un televisore basato sulla tecnologia OLED: si tratta dello XEL-1 , la cui diagonale è di soli 11 pollici. A livello di prototipo, tuttavia, produttori come Samsung, Panasonic e la stessa Sony hanno svelato anche pannelli OLED con diagonale superiore ai 30 pollici.

Sony prevede di lanciare un modello da 27 pollici entro la fine dell’anno . Questo avrà caratteristiche tecniche simili al fratello minore, ma sarà in grado di supportare la risoluzione 1080p. I display OLED utilizzati da Sony sono fabbricati da ST Liquid Crystal Display , una joint venture fra l’inventrice del walkman e Toyota .

“Non sarà facile per i televisori OLED rimpiazzare i televisori LCD, ma siamo intenzionati a fare di OLED un nuovo grande business”, aveva dichiarato il dirigente Sony Katsumi Ihara all’epoca del lancio dello XEL-1.

Come noto, la tecnologia OLED offre diversi vantaggi rispetto a plasma e cristalli liquidi: il primo è dato dalla capacità dei materiali con cui sono costruiti i display OLED di emettere luce propria , una caratteristica che consente la produzione di schermi privi di componenti per la retroilluminazione e, di conseguenza, meno esosi di energia elettrica e capaci di produrre immagini più nitide e brillanti. A ciò va aggiunto il fatto che i display OLED possono essere stampati su una grande varietà di materiali , anche flessibili, utilizzando tecnologie a basso costo come la stampa a getto d’inchiostro. Infine, gli schermi OLED offrono generalmente un angolo di visione più elevato e una minore latenza nel disegno delle immagini rispetto agli LCD, caratteristica che li rende particolarmente adatti al gioco e alla riproduzione video. Per contro, i display OLED hanno generalmente una longevità inferiore rispetto a quella delle tecnologie concorrenti, dovuta al deterioramento dei materiali organici di cui sono costituiti.

Attualmente i display OLED sono utilizzati in fotocamere digitali, telefoni cellulari, sistemi di navigazione satellitare e altri device consumer. Dal momento però che la tecnologia è giovane, e i suoi costi ancora elevati, ad oggi è stata impiegata quasi esclusivamente per la produzione di pannelli con diagonale inferiore ai 7 pollici.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ocramius Aethril scrive:
    Come copiare - con poco stile
    A me questo pare una copia bella e buona di quanto Google e Yahoo stanno facendo da anni e anni. Se qualcuno di voi ha mai usato Google Apps e Google Gears saprò di cosa si sta parlando.Tutto online? Si, bell'idea. Peccato che non sia vostra.Qui noi sviluppatori di Addons per Mozilla Firefox stiamo solo attendendo la pubblicazione di Mozilla 4.0...A quel punto Office e Microsoft dovrebbero essere cestinabili, come lo sono stati negli ultimi anni. Peccato che il mercato sia guidato da gente che non conosce l'Open Source. Il mondo sarebbe migliore, almeno di un poco.
    • di passaggio scrive:
      Re: Come copiare - con poco stile
      A me questo pare una copia bella e buona di quanto Google e Yahoo stanno facendo da anni e anni. Se qualcuno di voi ha mai usato Google Apps e Google Gears saprò di cosa si sta parlando.SPIEGALO AI TUOI AMICHETTI CHE GRIDANO "AIUTO! CHE SI SONO INVENTATI QUESTI!?!? APPUNTO, NN E' UNA FOLLE INVENZIONE DI MS... PERO' TUTTI A DIRE "AL LUPO"... VENIVA FUORI UN'IDEA CON QUALCHE LOGO FIGO E MARCATO FREE/OPEN ED ERA FINALMENTE "L'ERA DELLA LIBERTA'... CI LIBEREREMO DAL TENERE I DATI SUI NOSTRI PC!"...Tutto online? Si, bell'idea. Peccato che non sia vostra.NULLA DI MALE IN TUTTO CIO'... SENNO' TUTTE LE AZIENDE INFORMATICHE POSSONO CHIUDERE... E' NORMALE RIPROPORRE LE PROPRIE VERSIONI DI STESSI SOFTWARE... VABE' NN SO COME SPIEGARE QUEL CHE VOGLIO DIRE ADESSO, MA E' COSI'...Qui noi sviluppatori di Addons per Mozilla Firefox stiamo solo attendendo la pubblicazione di Mozilla 4.0...A quel punto Office e Microsoft dovrebbero essere cestinabili, come lo sono stati negli ultimi anni. Peccato che il mercato sia guidato da gente che non conosce l'Open Source. Il mondo sarebbe migliore, almeno di un poco.ADDIRITTURA IL MONDO MIGLIORE PERCHE' SI USA UN SW PIUTTOSTO CHE UN ALTRO? SEI MAI USCITO DI CASA?
      • Ocramius Aethril scrive:
        Re: Come copiare - con poco stile
        Innanzitutto ti inviterei a rispettare la netiquette ( http://www.nic.it/NA/netiquette.txt ) ed eliminare il pulsante CAPS LOCK dalla tua tastiera ( http://http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Sindrome_del_Caps_Lock )E' follia riproporre un software GRATUITO ed esistente rendendolo a PAGAMENTO. Google Apps per piccole imprese costa 0 e riesco a gestire fino a 6000 account utente... Direi che è sufficiente per qualunque azienda che voglia applicare outsourcing per mancanza di risorse interne ( hardware e software ).E si... Il mondo può migliorare applicando il concetto di Open Source. Ti inviterei a leggere WikiNomics e qualche documentazione sull'outsourcing.Mozilla FireFox ha cambiato il mondo dell'informatica, è innegabile. Soprattutto dopo così tanti download! Esattamente come lo stanno facendo Linux con distribuzioni sempre più user friendly e anche il mio vicino di casa, nel suo piccolo, che progetta CMS open source.Meno costi di mantenimentoMeno costi di installazioneMaggiore flessibilitàMiglior supporto tecnicoMeno exploit e bugPiù passioneMeno soldiE' questo che alla fin fine conta. Più passione, meno soldi.Il grande serpente di Microsoft, sempre alla ricerca di soldi soldi soldi, finirà col mangiarsi da solo per intero... E noi stiamo guardando la scena con i pop corn in mano.
        • di passaggio scrive:
          Re: Come copiare - con poco stile
          Innanzitutto ti inviterei a rispettare la netiquette ( http://www.nic.it/NA/netiquette.txt ) ed eliminare il pulsante CAPS LOCK dalla tua tastiera ( http://http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Sindrom... )FUFFA! LO FACCIO SOLO PER DISTINGUERE CIO' CHE DICI TU DA QUEL CHE DICO IO, MICA PER GRIDARE...E' follia riproporre un software GRATUITO ed esistente rendendolo a PAGAMENTO. Google Apps per piccole imprese costa 0 e riesco a gestire fino a 6000 account utente... Direi che è sufficiente per qualunque azienda che voglia applicare outsourcing per mancanza di risorse interne ( hardware e software ).E PERCHE? ALLORA WINDOWS ED OFFICE DOVREBBE GIA' ESSERE SPARITI DA TEMPO. OGNUNO FA CIO' CHE VUOLE PENSO IO... TU FAI UN PRODOTTO XYZ, IO LO FACCIO ANCHE, OGNUNO DI NOI LO FARA' MAGARI LEGGERMENTE DIVERSO DALL'ALTRO E OGNUNO DI NOI DECIDE QUANTO FARSI PAGARE E SE FARSI PAGARE.E si... Il mondo può migliorare applicando il concetto di Open Source. Ti inviterei a leggere WikiNomics e qualche documentazione sull'outsourcing.Mozilla FireFox ha cambiato il mondo dell'informatica, è innegabile. Soprattutto dopo così tanti download! Esattamente come lo stanno facendo Linux con distribuzioni sempre più user friendly e anche il mio vicino di casa, nel suo piccolo, che progetta CMS open source.GUARDA NON DICO CHE FIREFOX E' UN BRUTTO PRODOTTO. PERO' DA QUI A DIRE CHE HA ADDIRITTURA CAMBIATO IL MONDO DELL'INFORMATICA CI PASSA UN'ETERNITA'... SE UN BROWSERINO, METTIAMO ANCHE IL MIGLIORE DEL MONDO, CAMBIA L'INFORMATICA.... EDDAI! NON CREDO CI SIANO STATE RIVOLUZIONI NELL'INFORMATICA NEGLI ULTIMI ANNI A PARTE INTERNET NELLE CASE DI TUTTI.Meno costi di mantenimentoMeno costi di installazioneMaggiore flessibilitàMiglior supporto tecnicoMeno exploit e bugPiù passioneMeno soldiE' questo che alla fin fine conta. Più passione, meno soldi.Il grande serpente di Microsoft, sempre alla ricerca di soldi soldi soldi, finirà col mangiarsi da solo per intero... E noi stiamo guardando la scena con i pop corn in mano.SCUSA MA TU LAVORI? FARAI QUALCOSA NELLA VITA PER MANGIARE... TI FAI PAGARE NO? E QUINDI? NON C'E' NIENTE DI MALE NEL CERCAR SOLDI. E' LO SCOPO... SOPRATUTTO DI UN'AZIENDA... COME MS CE NE SN TANTE ALTRE... E CMQ SU MENO DI QUELLO E MENO DELL'ALTRO BEH, CI SAREBBE DA DISCUTERE... MIGLIOR SUPPORTO TECNICO? "PASSIONE"... IMPORTANTE... MENO SOLDI... MA SCUSA, A CHE SERVE L'INFORMATICA? SIAMO INFORMATICI? CIOE' E' UN CONCETTO CHE STRIDE... TU LAVORI E VUOI ESSERE PAGATO, FACENDO L'INFORMATICO PENSO. UN SW CHE FAI NN LO VUOI PAGATO? O TRAMITE ASSISTENZA (CHE E' UN MODO ANCORA PIU' SUBDOLO PER FARSI PAGARE, SE INIZI A TIRAR GIU' DISCORSI PENOSI DEL TIPO CHE UN PROGRAMMA NN PUO' AVERE UN COSTO)...VABE' TORNO ALLE MIE COSE.CIAO
          • Ocramius Aethril scrive:
            Re: Come copiare - con poco stile
            A parere mio non è con il software, ma con il servizio (supporto tecnico e hosting) che si deve guadagnare. A quanto pare funziona...Sui prodotti non sono d'accordo. Microsoft vende grazie alla pubblicità e grazie agli stupidi, e a me il fatto che la gente spalanchi la bocca e strabuzzi gli occhi quando dico "Guarda che OOo è gratuito" fa imbestialire non poco. Il colosso di Redmond si basa sulla disinformazione per vivere, non sui prodotti migliori. Anche perchè di "migliore" ha fatto ben poco negli ultimi anni :In tutti i paesi ci sono norme che definiscono precisamente il concetto di "truffa".[EDIT](il servizio di supporto tecnico, recupero dati, hosting, installazione hardware, etc. non è un metodo subdolo per guadagnare)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 luglio 2008 12.45-----------------------------------------------------------
          • di passaggio scrive:
            Re: Come copiare - con poco stile
            A parere mio non è con il software, ma con il servizio (supporto tecnico e hosting) che si deve guadagnare. A quanto pare funziona...PERCHE' SE GUADAGNI ANCHE CON LA VENDITA DELLA LICENZA D'USO DEL SOFTWARE CHE FA? E' UN PECCATO?Sui prodotti non sono d'accordo. Microsoft vende grazie alla pubblicità e grazie agli stupidi, e a me il fatto che la gente spalanchi la bocca e strabuzzi gli occhi quando dico "Guarda che OOo è gratuito" fa imbestialire non poco. Il colosso di Redmond si basa sulla disinformazione per vivere, non sui prodotti migliori. Anche perchè di "migliore" ha fatto ben poco negli ultimi anniMS VENDE GRAZIE ALLA PUBBLICITA' CHE E' L'ANIMA DEL COMMERCIO IN TUTTI I SETTORI. DAL FRUTTIVENDOLO ALLE BANCHE. TI IMBESTIALISCI PER COSì POCO? In tutti i paesi ci sono norme che definiscono precisamente il concetto di "truffa".E DUNQUE? MI PARE ABBASTANZA SCONNESSO DAL RESTO DEL DISCORSO...[EDIT](il servizio di supporto tecnico, recupero dati, hosting, installazione hardware, etc. non è un metodo subdolo per guadagnare)NEMMENO SECONDO ME, PERO' NON CAPISCO PERCHE' PER ALCUNI QUESTO VA BENE, MENTRE METTERE UN COSTO INIZIALE D'ACQUISTO NO.io nn sn MS, produco in proprio sw per mercati di nicchia e vendo le licenze d'uso... sicuro come la morte che se vendessi "a contratto annuale" il mio SW ne avrei venduto il 10% di quanto ho fatto finora... ovvio ke dipende dalla tipologia del sw che si fa... ci sn sw su cui puoi per forza di cose spostare il tutto sull'assistenza e sugli aggiornamenti, sw in cui magari vi sn meno possibilità in qsto ambito...Nemmeno io dico ke MS è il bene, è fantastica e stupenda e innovativa mentre il resto sarebbe miseria...certo che MS ha fatto anche delle buone cose è ha contribuito a diffondere molte cose (con lo scopo di guadagnarci, ovvio! non per spirito umanitario)...windows potrebbe essere migliore sicuramente (però su Vista si dicono boiate pazzesche! io mi ci trovo bene!)... Office potrebbe costare qualcosina meno....NET e Visual Studio personalmente li trovo fantastici, lì ho ben poco da ridire...questi discorsi nati negli ultimi giorni sul sw in rete e gli archivi in remoto beh, a questi sono contrario, ma nn solo contro MS, anche cntro google (mentre alcuni attaccano solo appena l'ha proposto MS, copiando, sì, ma anche quello fa parte del commercio).Sono contro la diffusione massiccia del "tutto su internet"...
  • Bastard Inside scrive:
    Ballmer, povero illuso
    E' inutile che strepiti, il mondo non va più come vuole MS, specialmente da quando zio Bill ti ha improvvidamente lasciato in mano la megaditta :-P http://Steve.Ballmer.JustGotOwned.com
  • Il Salda scrive:
    Ti ho ascoltato..
    caro ballmer io ti ho gia' ascoltato..sono passato a linux!!!
  • Massimo scrive:
    Ballmer...
    Ballmer, sei solo un esaltato rimbambito dai soldi!
  • Kenny scrive:
    PUTTING OHN DA RITZ!!!
    May i present you... THE CREATURE [yt]m6rqXHX3O48[/yt]
  • nifft scrive:
    "cloud computing" privato
    Io da tempo faccio così:- Server linux accessibile da internet.- mini-portatile ultraleggero che porto con me quando mi muovo per lavoro, con cui accedo direttamente alle applicazioni ed ai dati sul *mio* server.- eventualmente a portata di mano una distro-live di linux per usare un qualsiasi pc a portata di mano per lavorare in remoto sul *mio* server.nota: l'istallazione del "server" in questione non è roba da "professionisti" ma è praticamente automatica con quasi tutte le distro odierne di linux.nota2: sul server è installata anche una versione di MS Office (con crossover office). Sotto gli occhi increduli dei miei amici winari ho fatto vedere come è semplice far partire una sessione di MS Office in remoto senza averla installata sul pc locale...Ipotizzo che nel futuro, con un aumento ulteriore di banda, ci saranno sempre più server "casalinghi" di questo tipo, magari con un'iterfaccia web semplice per le configurazioni, e sistemi di backup automatici. (e non ci vuole davvero molto a programmarli).A questo punto che ce ne facciamo della MS?
  • MAH scrive:
    LINQ
    Cercavate qualcosa di innovativo prodotto da M$?LINQ è la risposta.
    • postgresrul ez scrive:
      Re: LINQ
      - Scritto da: MAH
      Cercavate qualcosa di innovativo prodotto da M$?il lancio delle sedie. quello e' innovativo.
      LINQ è la risposta.un ORM come tanti, solo che invece di fare come active record o i miliardi di equivalenti - e superiori - in java python etc. che ti lasciano l'sql come opzione, ti ammolla una sintassi equivalente all'sql tanto per far crescere una generazione di winari incapaci di fare un left outer join tra le loro pippe e i loro post su PI.
      • Uby scrive:
        Re: LINQ
        - Scritto da: postgresrul ez
        un ORM come tanti, solo che invece di fare come
        active record o i miliardi di equivalenti - e
        superiori - in java python etc. che ti lasciano
        l'sql come opzione, ti ammolla una sintassi
        equivalente all'sql tanto per far crescere una
        generazione di winari incapaci di fare un left
        outer join tra le loro pippe e i loro post su
        PI.Se l'obiettivo è creare un livello indipendente da quello sottostante è giusto che non si possano fare query SQL direttamente.Poi spiegami chi ti impedisce di fare una query SQL direttamente bypassando linq...
  • Stiv Ballmerd scrive:
    Il piano è chiaro e semplice
    ...Non può che funzionare!!! (win)(win)(win)[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/d/dd/Gnomes_plan.png[/img]
  • Michele scrive:
    SCRIVERE UNA LETTERA A 18$ AL MESE
    Beh che dire semplicemente geniale.Ora a meno che non ci siano funzionalità di enorme valore aggiunto io non affitterei mai word per scrivere una lettera, perchè il fatto che mi salva il documento online a prova di crash su un server microsoft per me non è un valore aggiunto sufficente, visto che posso replicare la stessa cosa con periferiche di memorizzazione esterna in locale, avendo i file un tantino più a portata di mano e risparmiando piu' di 200$ l'anno.Certo le aziende dovranno farlo e probabilmente lo faranno..comunque ditemi quello che volete ma io credo che la pirateria arriverà anche là..it's a long long way to go, Mr Steve and Google will arrive there first, no matter how hard you try.;-)
    • di passaggio scrive:
      Re: SCRIVERE UNA LETTERA A 18$ AL MESE
      la pirateria esiste già nelle aziende... visto cn i miei occhi!
      • Petengy scrive:
        Re: SCRIVERE UNA LETTERA A 18$ AL MESE
        - Scritto da: di passaggio
        la pirateria esiste già nelle aziende... visto cn
        i miei
        occhi!terreno fertilissimo per le soluzioni open quindi.....;)
        • di passaggio scrive:
          Re: SCRIVERE UNA LETTERA A 18$ AL MESE
          beh non per forza... dipende dalle varie tipologie di prodotto che ti servono... PS: "open" o "free".... nel 99% dei caso il fatto che sia open non importa a nessuno... importa solo che sia free
          • Petengy scrive:
            Re: SCRIVERE UNA LETTERA A 18$ AL MESE

            PS: "open" o "free".... nel 99% dei caso il fatto
            che sia open non importa a nessuno... importa
            solo che sia
            freee sarebbe male "free"?
          • di passaggio scrive:
            Re: SCRIVERE UNA LETTERA A 18$ AL MESE
            no, però ti sei chiesto se un giorno si pretendesse che anche il sw che sviluppi tu sia free?perchè l'altro concorrente lo fa free..o perchè "come? c'è quell'altro programma che usa il mio amico che è free, anche se si occupa di altro"...
          • Petengy scrive:
            Re: SCRIVERE UNA LETTERA A 18$ AL MESE
            ma che c'entra ? scusa ma se sviluppo software free è perchè lo voglio fare .... altrimenti non lo faccio free .... al momento c'è ancora scelta.bella domanda comunque, che dire ? è innegabile un cambiamento in questo senso non c'è dubbio, cosi' come cambierà il modello economico su cui si basa lo sviluppo di sofware, non saprei in che modo.Onestamente posso dire che, da utente privato, non mi posso permettere la suite di office (costa svariate centinaia di euri) ma posso permettermi open-office.Il piccolo ufficio probabilmente farà il mio ragionamento e cosi come molte isituzioni pubbliche di piccola entità.... alla fine se sia giusto o sbagliato non saprei dire... ma sta succedendo ne prendo atto.
  • hohahola scrive:
    OT: LE PROFEZIE SONO RIPETIBILI?
    IL PROFETA ROCKY BALBOA HA PORTATO IELLA ALLA UNIONE SOVIETICA CON LA MITICA FRASE "se io posso cambiare e se voi potete cambiare tutto il mondo può cambiare". SPERIAMO CHE NON PORTI SFIGA PURE AI CONCORRENTI DELLA MS :p
  • carlo scrive:
    microsoft.. sempre un passo.. indietro
    non si smentiscono mai. . sono sempre un passo indietro agli altri. .
  • gionnico scrive:
    ballmer è di fuori
    è pazzo .. i soldi gli devono aver dato alla testa.http://www.youtube.com/watch?v=wvsboPUjrGc
    • Billy the Gate scrive:
      Re: ballmer è di fuori
      "FUCKING CRAZY!!"Mai aggettivo fu cosi' azzeccato.
    • chattambulo scrive:
      Re: ballmer è di fuori
      No, è sempre stato completamente andato, già dai tempi di Windows 1.0, vedi video:http://www.youtube.com/watch?v=tGvHNNOLnCkForse è proprio per questo ha fatto carriera in Microsoft???
  • ninjaverde scrive:
    LaPiovra
    Non per niente Microsof si stà "inventando" un alro mercato. Inoltre le windows open sono imminenti.Ma l'idea di mettere tutto in rete mi fa impressione!Chi gestice tutto ciò avrà le chiavi di tutto e di tutti (quelli che ci cascano naturamente).Quindi Microsoft stà tentando una via per impadronirsi delle risorse di tutti i suoi clienti....facendo finta che questo non sia pirateria. @^Una vera PIOVRA!
    • ... scrive:
      Re: LaPiovra
      Giusto, ma non riguarda solo le aziende, riguarda anche tutte le pubbliche amministrazioni, i ministeri, le forze dell'ordine.. tutto in mano a Microsoft, lo è già perché le backdoor le hanno, ma un conto è un pc che può lavorare scollegato, l'altro è un pc che si basa sulla connessione al datacenter di Microsoft. AJAX, è vero permette di lavorare offline, ma poi bisogna collegarsi a internet per completare il lavoro..
      • ninjaverde scrive:
        Re: LaPiovra
        Mi stupisco (si fa per dire poichè sono ormai rassegnato a queste notizie) che l'amministrazione pubblica e tanti altri clienti che non "dovrebbero" essere sprovveduti accettino simili iniziative senza metterle da subito fuori legge. Sembra di essere in un mondo di primitivi che scelgono gli specchietti colorati degli stranieri dando in cambio pietre preziose....Questi fanno la stessa cosa e pare che nessuno se ne accorga o faccia finta di niente. :@
  • Banana Joe scrive:
    Cos'è 'sta cagnara?
    Ballmer ha parlato e ha delineato le nuove strategie. Facciano ridere o no, i winari non hanno molta scelta. Adeguarsi o adeguarsi il piu' tardi possibile. Ogni altro commento è superfluo.
    • Fra Martino scrive:
      Re: Cos'è 'sta cagnara?
      ogni resistenza è futile. (anche perchè siete già stati assimilati)
      • Petengy scrive:
        Re: Cos'è 'sta cagnara?
        beh tutto sommato ha perfettamente ragione ... chi vuole rimanere fedele alla piattaforma windows si deve adeguare ai desideri (strategie) di sto tizio, non ha scelta tutto qui....buona fortuna a loro...
        • pippo75 scrive:
          Re: Cos'è 'sta cagnara?
          - Scritto da: Petengy
          beh tutto sommato ha perfettamente ragione ...
          chi vuole rimanere fedele alla piattaforma
          windows si deve adeguare ai desideri (strategie)
          di sto tizio, non ha scelta tutto qui....buona
          fortuna a loro...e perchè? Se compro un lettore sony, devo adeguarmi a tutto quello che fa la sony?e poi sono io che trolleggio.Io uso windows, ma altri prodotti MS no, sono indeciso se prima o poi provare VisualStudioExpress.Non ho alcun obbligo ad installare programmi MS.
  • frnz scrive:
    'na roccia?
    Windows Update 'na roccia ????menomale che poi qualcuno sotto a quel grafico ha risposto, e quindi non perdo tempo ad esprimere quel che penso. Leggetevi i commenti all'articolo originale....
    • bho scrive:
      Re: 'na roccia?
      il problema sai quale,che la maggior parte di chi posta a favore di Windows, sono ragazzini, che credono di fare il bene di Microsoft quando poi in realtà amplificano e rendendo più visibili i problemi.
      • roccaforte scrive:
        Re: 'na roccia?
        - Scritto da: bho
        il problema sai quale,che la maggior parte di chi
        posta a favore di Windows, sono ragazzini, che
        credono di fare il bene di Microsoft quando poi
        in realtà amplificano e rendendo più visibili i
        problemi.Ragazzini? Forse con Linux è così, , chi deve mandare avanti una famiglia usa Windows
        • Petengy scrive:
          Re: 'na roccia?
          - Scritto da: roccaforte
          - Scritto da: bho

          il problema sai quale,che la maggior parte di
          chi

          posta a favore di Windows, sono ragazzini, che

          credono di fare il bene di Microsoft quando poi

          in realtà amplificano e rendendo più visibili i

          problemi.
          Ragazzini? Forse con Linux è così, , chi deve
          mandare avanti una famiglia usa
          Windowschi deve mandare avanti una famiglia cerca di risparmiare (almeno a casa mia funge cosi') quindi usa quello che costa meno e nulla facendo quello che serve..... quindi linux a rigor di logica....forse hai usato un paragone sbagliato, provane uno piu' efficace
          • di passaggio scrive:
            Re: 'na roccia?
            credo che il tipo si riferiva a un discorso di "investimenti" e "produttività"... forse tu, linaro, nn riesce a vedere al di la' del tuo naso... magari oggi spendendo 100 euro te ne ritrovi domani 1000, mentre senza spendere un euro nn ci guadagni nulla...questo è il pensiero della persona a cui hai risposto...
          • Petengy scrive:
            Re: 'na roccia?
            - Scritto da: di passaggio
            credo che il tipo si riferiva a un discorso di
            "investimenti" e "produttività"... forse tu,
            linaro, nn riesce a vedere al di la' del tuo
            naso... magari oggi spendendo 100 euro te ne
            ritrovi domani 1000, mentre senza spendere un
            euro nn ci guadagni
            nulla...
            questo è il pensiero della persona a cui hai
            risposto...dovresti dimostrarmi che "investimenti" e "produttività" sono immancabilmente (matematicamente) negati alle piattaforme linux.... fatto cio' il tuo intervento guadagna un senso... altrimenti hai guadagnato una brutta figura....;) ti prego non farmi fare la fatica di postarti link di amministrazioni pubbliche e non che si sono affidate a linux per le loro attività, basta che googoli un pochino.Se per te bisogna spendere a priori buon per te.. no ?
          • di passaggio scrive:
            Re: 'na roccia?
            non ho detto questo, ma il tuo compare diceva che se spendi qualcosa all'inizio hai già fallito.(il fatto è ke spesso si vive per il piacere di sentirsi furbi).Non c'è bisogno che passi uno sconosciuto con chissà quali conoscenze per dirmi che linux è usato in molti ambiti sia pubblici che privati, lo so da me. Non ho nemmeno bisogno di perder tempo con google per qste fesserie.
          • Petengy scrive:
            Re: 'na roccia?
            - Scritto da: di passaggio
            non ho detto questo, ma il tuo compare diceva che
            se spendi qualcosa all'inizio hai già
            fallito.
            (il fatto è ke spesso si vive per il piacere di
            sentirsi
            furbi).
            Non c'è bisogno che passi uno sconosciuto con
            chissà quali conoscenze per dirmi che linux è
            usato in molti ambiti sia pubblici che privati,
            lo so da me. Non ho nemmeno bisogno di perder
            tempo con google per qste
            fesserie.alla fine stiamo dicendo le stesse cose, solo che fai confusione fra quello che dici tu e quello che riporti come "detto da altri"....o sbaglio ? comunque alla fine va bene cosi'
          • di passaggio scrive:
            Re: 'na roccia?
            mmm nn lo so a sto punto!:-P
          • krane scrive:
            Re: 'na roccia?
            - Scritto da: di passaggio
            credo che il tipo si riferiva a un discorso di
            "investimenti" e "produttività"... forse tu,
            linaro, nn riesce a vedere al di la' del tuo
            naso... magari oggi spendendo 100 euro te ne
            ritrovi domani 1000, mentre senza spendere un
            euro nn ci guadagni nulla...
            questo è il pensiero della persona a cui hai
            risposto...Secondo me invece il problema e' che se non girano gli ultimi giochi i bimbi frignano.
          • di passaggio scrive:
            Re: 'na roccia?
            proprio calza a pennello... molto fuori argomento... cosa c'entrino ora i giochi... vabè...
  • MAH scrive:
    Windows Update una roccia
    Ecco l'incredibile affidabilità di Windows Update,paragonata agli equivalenti MAC OS e Ubuntuhttp://news.cnet.com/8301-1001_3-9989240-92.html?hhTest=1&part=rss&subj=news&tag=2547-1_3-0-5
    • bho scrive:
      Re: Windows Update una roccia
      Guarda spero che tu conosca l'inglese, per capire quanto c'è scritto in quella pagina, usando Xp Vista Ubuntu, potrei farti un paragone, che va aldilà delle statistiche che lasciano il tempo che trovano, sopratutto in questa statistica deve capire cosa significa, perchè se guardi solo il grafico potresti essere tratto in inganno, leggi sotto. Parti da l punto che Ubuntu è una semplice distro gratuità, che non rappresenta tutto Linux, il sistema di aggiornamento per Xp, bisogna andare sul sito internet della Microsoft quindi navigare, sistema obsoleto che utilizzava solo Microsoft su Vista hann copiato il sistema che usa sia Apple e le distro Linux, un sorta di menu all'interno dle sistema che ti da la possibilità di controllare gli aggiornamenti, non so come Microsoft sia arrivata così tardi anche qui, ma il Windows Update di Vista è estremamente lento in confronto agli altri, lo dice pure Microsoft che devono migliorarlo.Evidenziare un aspetto che potrebbe sembrare positivo verso Microsoft, non è che porta miglioramenti a Windows, i problemi non si risolvono facendo finta che non ci siano, e Windows ne ha molti.
    • bubu scrive:
      Re: Windows Update una roccia
      LOL se stai trollando, complimenti per la fantasia.L'uptime di windows update lo hai al 100% anche se sui server ci gira windows ME. Basta averne abbastanza online per soddisfare la domanda e un protocollo di file transfer che faccia l'iperbolica cosa di riprovare a connettersi se non gli arrivano i dati.
    • bubu scrive:
      Re: Windows Update una roccia
      LOL se stai trollando, complimenti per la fantasia.L'uptime di windows update lo hai al 100% anche se sui server ci gira windows ME. Basta averne abbastanza online per soddisfare la domanda e un protocollo di file transfer che faccia l'iperbolica cosa di riprovare a connettersi se non gli arrivano i dati.In secondo luogo, per avere qualcosa di inferiore al 100% su ubuntu vuol dire che hanno controllato solo un sito di upgrade. Peccato che ce ne siano decine sparsi per il mondo.https://launchpad.net/ubuntu/+archivemirrorsTerzo, mentre debian e ubuntu fanno l'upgrade senza dover riavviare (tranne l'upgrade del kernel), windows richiede riavvio. E' piu' importante che sia online il server che fa l'upgrade o il tuo box? vedi un po' tuQuarto, ho un server con debian installato nel 2002 e aggiornato fino all'ultima versione, sempre via remoto. Prova tu ad aggiornare da windows 2000 a vista un server senza entrare nella stessa stanza. Ah dimenticavo, vista non partirebbe neanche su hardware cosi' "vecchio".
    • Kenny scrive:
      Re: Windows Update una roccia
      Possibile che sono l'unico str***o che non ha mai beccato un down durante gli aggionamenti? (rotfl)Per la legge dei grandi numeri dovrei essere centrato da un meteorite proprio ades
    • CSOE scrive:
      Re: Windows Update una roccia

      E
      TUTTI I SOFTWARE
      INSTALLATI!"Certo, i software entrano in una lista controllata e certificata.Prova a pensare una cosa del genere con windows. Quando dovrebbe essere lunga la lista ? Quanto garande il repository ? Chi controllerebbe l'accesso ?Funziona così proprio per la bassa diffusione di linux.
      • lucio scrive:
        Re: Windows Update una roccia
        non hai capito, ti spiego sulle distro Linux, quando fai l'aggiornamento di sistema non viene aggiornato solo il sistema ma anche tutti i software installati.
  • colore scrive:
    bye bye Microsoft...
    Ho provato Ubuntu, basato su Linux, è ottimo, stabile, con drivers aggiornati. E non costa nulla...Che vogliono questi della Microsoft? Un bel calcio nel di dietro.Pretendere che gli utenti e le aziende siano disposte a mettere le loro informazioni su server gestiti da microsoft mi sembra una pazzia:- le informazioni aziendali (e personali) sono critiche e non possono essere affidate ad un azienda che potrebbe trarne vantaggio (per esempio: Microsoft è un competitor dell'azienda dove lavoro)- quando la rete internet non funziona, come gestisco le mie informazioni sul server remoto?
    • di passaggio scrive:
      Re: bye bye Microsoft...
      perchè se lo propone MS "al lupo al lupo" se lo propongono altri "ehi! qsta sì ke è innovazione!"?
    • CSOE scrive:
      Re: bye bye Microsoft...

      Ho provato Ubuntu, basato su Linux, è ottimo,
      stabile, con drivers aggiornati. E non costa
      nulla...Tutto dipende da cosa ci devi fare. Ad esempio non va bene per :Ritocco fotograficoDisegno tecnicoContabilitàPresentazioni e grafici e stampe unione e office automationGiochiMontaggio videoecc... ecc... Per il resto va bene !
      • ... scrive:
        Re: bye bye Microsoft...
        A dire la verità il 95% dei server e dei desktop usati a Hollywood sono linux. Ci si può lavorare benissimo e offrono una stabilità molto maggiore. Quindi grafica, 3d e montaggio video si fanno senza problemi.Contabilità?! Non scherziamo :DStampa unione e il resto si può fare senza problemi.Disegno tecnico e giochi, mannaggia, hai ragione, questi non si possono fare.. ciao :D
  • Petengy scrive:
    ma vete visto la FACCIA ???
    Ma avete visto che faccia ha sto ballmer ? ma come diavolo fate a fidarvi di uno cosi' ?? farebbe una carriera fantastica nel nostro governo come politico.......
    • Kenny scrive:
      Re: ma vete visto la FACCIA ???
      Ma dai, solo perchè uno è brutto non vuol dire che è cattivo, dopotutto in gioventù steve era stato scelto per interpretare il mostro in Frankenstein Jr proprio per questo suo viso particolare[img]http://www.frankensteinjunior.it/download_immagine.asp?nomefile=screenshot/big/FJ_042b[/img]Ah no, cacchio, quello era Peter Boyle!
      • Petengy scrive:
        Re: ma vete visto la FACCIA ???
        AH AH HA HA HA bella questa ehe he ehsai quando ero piccolo e ingenuo mi dicevo: non si puo' giucare la gente dalla faccia o da elementi esteriori e superficiali.....poi sono cresciuto e ho capito che la faccia fa il monaco, a quello li non affiderei nemmeno il mio gatto....
    • Avalon scrive:
      Re: ma vete visto la FACCIA ???
      Sì ci avevo già fatto caso, gli mancano i baffetti stile Chaplin, un cappello da ufficiale, il braccio diritto con alzo a 30gradi...
    • nome e cognome scrive:
      Re: ma vete visto la FACCIA ???
      - Scritto da: Petengy
      Ma avete visto che faccia ha sto ballmer ? ma
      come diavolo fate a fidarvi di uno cosi' ??
      farebbe una carriera fantastica nel nostro
      governo come
      politico.......Beh le alternative sonohttp://www.undo.net/Features/foto/2002.10.17.19.24.36.jpghttp://tmgcanada.files.wordpress.com/2007/06/steve-jobs.jpg?w=302&h=391http://img104.imageshack.us/img104/8734/torvaldsss3.jpg
    • Kenny scrive:
      Re: ma vete visto la FACCIA ???
      Nonstante 'sta battuta l'ho gia fatta questo video lo dovevo postare assolutamente![yt]m6rqXHX3O48[/yt](rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Dio mio, non ce la faccio più a ridere! E' fatto troppo bene!
  • ZioTano scrive:
    Windows 2k dove sei?
    Il miglior O.S. mai sviluppato da M$, l'unico per cui valeva uscire qualke soldino...XP aveva scopiazzato da lui, ma portandosi dietro una pesantezza pazzesca e poke migliorie, vista invece ha copiato da XP ha introdotto una pesantezza immane ke lo rende installabile con macchine dai 2gb di ram in su...Ma non è ovvio il motivo?Come farebbero a vendervi makkine nuove ogni 5 anni se i nuovi S.O funzionassero alla stessa velocità di quelli vekki?(se non meglio come è giusto che sia!)Fateci caso, ogni S.O che esce cambia una generazione di processori...Secondo voi perchè casualmente nel periodo di uscita di XP AMD ha creato un processore con lo stesso nome???Secondo voi Intel e AMD perchè inseriscono il loghino con scritto "Designed for Windows Vista"Designed for Windows Vista?Designed for Windows Vista??????Una volte erano gli S.O che si facevano compatibili con le macchine...adesso si fanno le macchine compatibili con gli S.O.E' tutto un magna magna...ke tristezza...
    • Alex scrive:
      Re: Windows 2k dove sei?
      Tu si che ne sai di Sviluppo di un OS e di come esso funzioni, senz'altro sei un espertone di "kappa" :D
  • Zampirone scrive:
    Windows e' destinato a scomparire
    Windows, ormai, e' un sistema di concezione obsoleta che sta cominciando a mostrare gli evidenti segni del declino. Non e' una questione di guerra di religione Winaro vs. Linaro con il Macaco che ogni tanto rompe i maroni, e' un dato di fatto facilmente verificabile. I segnali sono sotto gli occhi di tutti coloro che non vogliono nascondere la testa sotto la sabbia e barricarsi nelle loro trincee a difendere e attaccare questo e quello per pura ideologia.Mi spiego meglio: se guardiamo l'interfaccia, possiamo dire che dal 1995 ad oggi, il concetto grafico e funzionale lato utente non ha subito variazioni se non puramente cosmetiche. Dal punto di vista architetturale, abbiamo assistito ad un progressivo appesantimento della struttura in quanto ad ogni versione e' stato aggiunto un pezzo, cercando di non alterare le vecchie funzionalita'. Se ne desume che ad oggi, Windows e' un accrocchio di pezzi di codice altamente disomogeneo scritto e rimaneggiato da team differenti in tempi differenti (contiene ancora porzioni di codice dei tempi del 3.11). Cio' comporta delle limitazioni nello sviluppo e la difficolta' crescente nell'implementazione di nuove funzionalita' e nella correzione di bug senza rompere la retrocompatibilita' e adeguandosi a meccanismi ora obsoleti. A tal riguardo, basta notare il tempo impiegato per sviluppare Vista e gli enormi problemi introdotti a fronte di esigui cambiamenti a livello strutturale (non parlo di Aero e cazzilli grafici). Un altro dato da prender in considerazione, e' il recente proliferare di soluzioni alternative. Non cominciate a citare quote di mercato, il dato significativo non e' tanto la diffusione di soluzioni alternative (che comunque e' in netto aumento, soprattutto per i sistemi in dual boot), quanto l'aumento dei tentativi, piu' o meno riusciti, di creare delle alternative in ambito desktop (linux e' un sistema ispirato da minix e unix, OS destinati ad un utilizzo prevalentemente in ambito server che si sta ora avvicinando al desktop). Inoltre, proprio in casa Microsoft , e' in fase di sviluppo il progetto Singularity, un nuovo OS con architettura a microkernel e codice gestito creato per puro fine di ricerca. A riguardo, ci sono voci non confermate di un progetto basato su Singularity (codename Midori) che dovrebbe essere un nuovo sistema operativo commerciale destinato a soppiantare Windows (sacrificando, ovviamente, la retrocompatibilita').Per concludere, allego alcune citazioni di William Henry Gates III (aka Zio Bill):We will never make a 32-bit operating system. (1983)The next generation of interesting software will be done on the Macintosh, not the IBM PC. (1984)To create a new standard, it takes something that's not just a little bit different; it takes something that's really new and really captures people's imagination and the Macintosh, of all the machines I've ever seen, is the only one that meets that standard. (1984)I believe OS/2 is destined to be the most important operating system, and possibly program, of all time. (1987)There are no significant bugs in our released software that any significant number of users want fixed. (1995)Spam will be a thing of the past in two years' time. (2004)
    • egrep scrive:
      Re: Windows e' destinato a scomparire
      Cioè in soldoni.... G@tes ne ha azzeccata - col beneficio del dubbio - una su 6.Interessante!!
      • di passaggio scrive:
        Re: Windows e' destinato a scomparire
        a me pare che le abbia azzeccate tutte... è importante quello che si fa e si ottiene, non quello ke si dice.
        • The Bishop scrive:
          Re: Windows e' destinato a scomparire
          - Scritto da: di passaggio
          a me pare che le abbia azzeccate tutte... è
          importante quello che si fa e si ottiene, non
          quello ke si
          dice.E' inutile scannarsi su affermazioni quali "Bill non ne ha azzeccata uno" piuttosto che "Bill le ha azzeccate tutte". Certe frasi lasciano il tempo che trovano: non sono verita' assolute, ma vanno valutate nel contesto (anche e soprattutto storico) nel quale sono state pronunciate. Cio' che ora sembra plausibile e corretto, magari tra dieci anni si rivelera' essere una castroneria colossale (o vice versa).
          • di passaggio scrive:
            Re: Windows e' destinato a scomparire
            perfettamente d'accordo...Ma quando uno ha costruito un'impero c'è poco da discuterci su e si va verso l'oggettività...
  • OpenSource ClosedMind scrive:
    Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
    Come ho già scritto in un altro post, vorrei far presente ai pochi utenti Windows presenti in questo forum che:http://www.w3schools.com/browsers/browsers_os.aspDa gennaio 2007 linux è rimasto sostanzialmente inchiodato al 3.6-3.7%.Era arrivato a marzo 2008 al 3.9% ma poi ha subito una flessione...Nello stesso periodo persino Mac è riuscito ad aumentare dell'1% anche se NON E' GRATIS !!!Vi invito anche a fare la somma di tutte le quote di OS windows!!!QUINDINon date retta a tutti i rosiconi Linux/Mac di questo forum.Hanno appestato anche questa notizia con i loro anatemi e la loro propaganda (evidentemente spesso falsa).NON è Windows l'OS in affanno!Ovvio che non sto parlando del mondo server, in cui indubbiamente Linux sta andando bene.Ma lasciate agli utenti Linux/Mac le semplificazioni "di tutta un erba un fascio".
    • Zampirone scrive:
      Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
      - Scritto da: OpenSource ClosedMind
      Come ho già scritto in un altro post, vorrei far
      presente ai pochi utenti Windows presenti in
      questo forum
      che:

      http://www.w3schools.com/browsers/browsers_os.asp

      Da gennaio 2007 linux è rimasto sostanzialmente
      inchiodato al
      3.6-3.7%.
      Era arrivato a marzo 2008 al 3.9% ma poi ha
      subito una
      flessione...

      Nello stesso periodo persino Mac è riuscito ad
      aumentare dell'1% anche se NON E' GRATIS
      !!!

      Vi invito anche a fare la somma di tutte le quote
      di OS
      windows!!!

      QUINDI
      Non date retta a tutti i rosiconi Linux/Mac di
      questo
      forum.
      Hanno appestato anche questa notizia con i loro
      anatemi e la loro propaganda (evidentemente
      spesso
      falsa).

      NON è Windows l'OS in affanno!

      Ovvio che non sto parlando del mondo server, in
      cui indubbiamente Linux sta andando
      bene.
      Ma lasciate agli utenti Linux/Mac le
      semplificazioni "di tutta un erba un
      fascio".Tre sole lettere: OEM.
    • Luisito scrive:
      Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
      ti dirò, non so come siano messe le cose a livello mondiale ma non ho potuto fare a meno di notare che nell'ultimo anno alcune delle persone che conosco hanno cominciato ad esplorare e ad usare linux senza che ci sia stata da parte mia alcuna forma di "pubblicità" a proposito (non so quanto la cosa conti, ma mi sembra decisamente significativo che persone che fino a poco tempo prima non sapevano che cosa è un SO ora conoscano l'esitenza di alternative)
    • iRoby scrive:
      Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
      Notiamo il disclaimer in fondo alla pagina... Ne vuoi una traduzione?Hai idea di cosa significheranno 5-6 milioni di netpc con Linux entro fine anno?Preparati a vedere Linux schizzare al 10% in queste statistiche. Anche se molte altre lo danno uguale al Mac (e non sono ancora affidabili perché non tengono conto dei Linux che non è facile censire).Statistics Are Often MisleadingYou cannot - as a web developer - rely only on statistics. Statistics can often be misleading.Global averages may not always be relevant to your web site. Different sites attract different audiences. Some web sites attract professional developers using professional hardware, while other sites attract hobbyists using old low spec computers.
    • LINUX sta allo 0.8 percento scrive:
      Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
      Aprite gli occhi,non diffondiamo falsità
      • Kenny scrive:
        Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
        Wow! Come lo hai calcolato? No, te lo chiedo perchè avere in mano dei dati certi sulla effettiva distribuzione di gnu/linux in ambito desktop fino ad oggi era praticamente impossibileMa adesso ci sei tu che hai risolto il problema! Dai dicci come hai fatto :D
        • LINUX sta allo 0.8 percento scrive:
          Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
          La fonte è la solitahttp://marketshare.hitslink.com/E' COMPLETAMENTE OVVIOche http://www.w3schools.com/rappresenti un'utenza EVOLUTA,non certo l'utenza media.La prima fonte è invece distribuitasu piu' siti, e quindi è piu' attendibile.
          • Kenny scrive:
            Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
            Bravo volpone, spero però che tu ti renda conto del fatto che quella è una "Statistica di mercato" non il censimento ufficiale dei desktop linux nel mondo
          • LINUX sta allo 0.8 percento scrive:
            Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
            Hai letto come l'hanno fatta? NO?In ogni caso, mi sembra di capire che anche tu sia d'accordo che W3SCHOOLS rappresenti un'utenza evoluta,quindi la percentuale è decisamente troppo alta.
          • Kenny scrive:
            Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
            eccomi di ritorno, allora...mmh.. in effetti avevo cannato questa parte :$:"In addition, we classify 430+ referral sources identified as search engines. Aggregate traffic referrals from these engines are summarized and reported monthly. The statistics for search engines include both organic and sponsored referrals. The websites in our population represent dozens of countries in regions including North America, South America, Western Europe, Australia / Pacific Rim and Parts of Asia"c'è da dire però che, spulciando un pò, si nota che nel giro di un anno linux sia passato dallo 0,43% allo 0,80%, ed è aumentato del 0,12% solo nel mese di giugnoper quanto riguarda il portale W3SCHOOLS mi sembra ovvio che, visto il bacino d'utenza, non possa essere considerato come riferimento assoluto
          • Blackstorm scrive:
            Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
            - Scritto da: Kenny
            c'è da dire però che, spulciando un pò, si nota
            che nel giro di un anno linux sia passato dallo
            0,43% allo 0,80%, ed è aumentato del 0,12% solo
            nel mese di
            giugno
            Stiamo parlando di una percentuale del mercato desktop comunque risibile rispetto al totale. Linux non sembra essere così diffuso come si pensa.
          • Kenny scrive:
            Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
            a me un incremento relativo del 17% non sembra poi così risibile, considerando che windows continua a scendere (anche se molto lentamente)
          • Blackstorm scrive:
            Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
            - Scritto da: Kenny
            a me un incremento relativo del 17% non sembra
            poi così risibile, considerando che windows
            continua a scendere (anche se molto
            lentamente)L'incremento del 17% nelle installazioni è ottimo. La percentuale di sistemi linux installati rispetto al totale, invece, è assolutamente risibile. Qel 17%, che può tradursi in un passaggio da, diciamo, 0,78 a circa lo 0,96%%, rappresenta comunque un incremento sul totale dello 0,18%, che relativamente alla quota di mercato ms è una perdita risibile. E' facile giocare con le percentuali, il fatto è che lo 0,86% è una percentuale risibile rispetto all'oltre 90% dell'installato MS. Tutto qui. Poi puoi, giustamente, far notare che in percentuale linux è cresciuto del 17%, ma la sua quota di installato desktop rimane veramente risibile.
          • kenny scrive:
            Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
            Giusto, ma converrai con me che per quanto risibile sia una percentuale inferiore allo 1%, il progressivo aumento della velocità di diffusione che linux sta avendo (a partire dal 2004 ad oggi) sia un fatto che la stessa MS non può esimersi dal considerare seriamente (de facto si può dire tutto tranne che ne siano indifferenti)
      • bubu scrive:
        Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi

        LINUX sta allo 0.8 percento"Non ci sono americani a Baghdad. I soldati americani si stanno suicidando impiccandosi nei cancelli delle città. I carri armati statunitensi saranno catturati o bruciati. Gli americani si arrenderanno".
    • Petengy scrive:
      Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
      Il problema con quelle statistiche è che si basano su una sorta di monitoraggio delle "registrazioni" degli OS che non fanno parte della politica del pinguino.Per capire meglio che aria tira ti posto articoli tipo quello al link sotto, che sono enormemente piu' dettagliati, ma sopratutto prendono in considerazione vari aspetti che io definirei "chiave".Fatti una buona lettura...... cosi' ti fai anche un'idea della politica "vincente" di microsoft nei vari paesi...http://duartes.org/gustavo/blog/post/why-brazil-lo...ps ne trovi altri riguardanti altri paesi come la cina ad esempio..... sarà ma a me sti 3.5 3.6 % mi puzzecchiano un po... vedete voi
    • soulista scrive:
      Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
      - Scritto da: OpenSource ClosedMind
      QUINDI
      Non date retta a tutti i rosiconi Linux/Mac di
      questo
      forum.
      Hanno appestato anche questa notizia con i loro
      anatemi e la loro propaganda (evidentemente
      spesso
      falsa).

      NON è Windows l'OS in affanno!Quello che conta é che sono in affanno gli utenti che lo usano...
    • ..tosh scrive:
      Re: Linux inchiodato al 3.6-3.7%.da 18 mesi
      infatti non devi fermarti alle cifre, specialmente se consideri che microsoft ha contratti decennali con pubbliche amministrazioni, aereoporti, stati... pensa invece potenzialmente quanto *NIX (linux e MacOS e flavors) ha contribuito n questi ultimi anni allo sviluppo di applicazioni "social" quali p2p o blogs e nelle sicurezza dei server.Windows ha tanto perche ha puntato anni fa ad un mercato ludico e privato.Ora con l'avvento della rete e delle tecnologie aperte (che puoi usare anche su macos)windows è fuori da ogni standard, vedi Vista che successone che ha avuto.Gli utenti macos sono contenti di pagare per un OS UNIX facile da usare e che permette di installare di tutto , dal massimo dei software pro/commerciali all'ultimo degli opensource.Windows non appartiene a tutto cio oramai.
  • iRoby scrive:
    Dajavu
    Miiii che Dejavu con Microsoft Network che non s'è cagato nessuno. Della serie a volte ritornano.Ma tu guarda che s'è inventata Microsoft in mano al venditore Ballmer.Ma chissà quanti Windows 1.0 in più ha venduto dopo questa pubblicità?[yt]tGvHNNOLnCk[/yt]
  • Stefano614 scrive:
    Tenere i clienti al guinzaglio
    Come al solito le politiche di ms sono subdolamente orientate e imporre agli utenti la propria egemonia. Come lo spacciatore regala le prime dosi affinche il consumatore si abitui, ha fatto proliferare le varie versioni di windows fino a che non hanno invaso il mercato. Ed ora vorrebbe diventare fornitore di servizi on line in modo che il cliente debba sempre pagare per tutte le applicazioni in remoto di qui ha bisogno..Forse per questo che i sistemi ms soffrono di elefantiasi, hanno sempre piu bisogno di risorse hardware, sono predisposti a sempre piu mansioni che sperano nasceranno in futuro.Considerando la lungimiranza di microsoft stanno messi male, nessuno si è dimenticato quando gates usci con la sua microsoft network dicendo che internet era un fenomeno passeggero destinato ad esaurirsi in poco tempo.. :|Stefano
    • Blackstorm scrive:
      Re: Tenere i clienti al guinzaglio
      - Scritto da: Stefano614
      Come al solito le politiche di ms sono
      subdolamente orientate e imporre agli utenti la
      propria egemonia.
      Eh, mentre invece Google, che da anni fa la stessa cosa, è una società di uomini dediti al bene del mondo. I cattivi potrebbero dire che è perchè google dà un sacco di soldi all'open source.
  • bubu scrive:
    ora capisco!
    Ballmer ha finalmente scoperto le carte: microsoft vuole rendere indistinguibile l'applicazione online da quella offline. Per quello vista e' lento come un'applicazione in javascript!Bastava dirlo prima, ballmer!
  • LeoC scrive:
    Potrebbe andare a...
    La Sai L'ultima.Insomma, "o con noi o contro di noi", staremo a vedere. Per ora pare non funzionare molto.
  • asd scrive:
    Come Comodore e amica anche windows
    Tutti gli imperi finiscono......... solo che nessuno rimpiangera' MS :Prassegnatevi, nessuno avrebbe dettoche commodore sarebbe fallita.... e invece......
    • nome e cognome scrive:
      Re: Come Comodore e amica anche windows
      amiGa, prego
      • theDRaKKaR scrive:
        Re: Come Comodore e amica anche windows
        - Scritto da: nome e cognome
        amiGa, pregoe ComModore, grazie :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 luglio 2008 03.00-----------------------------------------------------------
    • emanuele bonardi scrive:
      Re: Come Comodore e amica anche windows
      mitico Comodore peccato veramente :(Si la MS ca lentamente andando di culo... software tipo office e altri solo on-line?? no grazie... non mi fido anche se il salvataggio spero sia in locale i miei dati o quelli dei miei clienti non devono girare on line o perlomeno girano solo sulla mia rete locale aziendale chiusa verso l'esterno. E poi in italia con ADSL fasulla che abbiamo..hahahahhaha... forse in america magari si può pensare una cosa solo online ... ma scusate e se un gg ho un disservizio adsl chiudo l'azienda?? oltre a non fare le telefonate perchè in parte uso voip non posso scrivere pratiche e usare excell?? perchè no nho la connessione adsl?? e capite di avere disservizi adsl molti di più che sulla normale linea telefonica tradizionale. Si credo che ora è definitivo dopo esser passato a Linux e MacOSX posso dire che MS con me ha chiuso..peccato con XP avevi fatto un buon lavoro con vista..ma lasciamo stare i software aziendali sono poco compatibili e a casa ci ho perso mesi per far funzionare cose che con xp , linux ed apple girano senza fare fatica.. Buona fortuna MS ;)
      • Blackstorm scrive:
        Re: Come Comodore e amica anche windows
        - Scritto da: emanuele bonardi
        mitico Comodore peccato veramente :(

        Si la MS ca lentamente andando di culo...
        software tipo office e altri solo on-line?? no
        grazie... non mi fido anche se il salvataggio
        spero sia in locale i miei dati o quelli dei miei
        clienti non devono girare on line o perlomeno
        girano solo sulla mia rete locale aziendale
        chiusa verso l'esterno. E poi in italia con ADSL
        fasulla che abbiamo..hahahahhaha... forse in
        america magari si può pensare una cosa solo
        online ... ma scusate e se un gg ho un
        disservizio adsl chiudo l'azienda?? oltre a non
        fare le telefonate perchè in parte uso voip non
        posso scrivere pratiche e usare excell?? perchè
        no nho la connessione adsl?? e capite di avere
        disservizi adsl molti di più che sulla normale
        linea telefonica tradizionale.ma com'è che tutte queste belle cose non le ha tirate fuori nessuno quando google se ne è uscita con gdocs?
        • krane scrive:
          Re: Come Comodore e amica anche windows
          - Scritto da: Blackstorm
          - Scritto da: emanuele bonardi

          mitico Comodore peccato veramente :(

          Si la MS ca lentamente andando di culo...

          software tipo office e altri solo on-line?? no

          grazie... non mi fido anche se il salvataggio

          spero sia in locale i miei dati o quelli dei
          miei

          clienti non devono girare on line o perlomeno

          girano solo sulla mia rete locale aziendale

          chiusa verso l'esterno. E poi in italia con ADSL

          fasulla che abbiamo..hahahahhaha... forse in

          america magari si può pensare una cosa solo

          online ... ma scusate e se un gg ho un

          disservizio adsl chiudo l'azienda?? oltre a non

          fare le telefonate perchè in parte uso voip non

          posso scrivere pratiche e usare excell?? perchè

          no nho la connessione adsl?? e capite di avere

          disservizi adsl molti di più che sulla normale

          linea telefonica tradizionale.

          ma com'è che tutte queste belle cose non le ha
          tirate fuori nessuno quando google se ne è uscita
          con
          gdocs?Come no ???Ti sembra che qualcuno stia usando quella roba ?Solo uscite esattamente le stesse affermazioni allora.
          • Blackstorm scrive:
            Re: Come Comodore e amica anche windows
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Blackstorm

            ma com'è che tutte queste belle cose non le ha

            tirate fuori nessuno quando google se ne è
            uscita

            con

            gdocs?

            Come no ???
            Ti sembra che qualcuno stia usando quella roba ?
            Solo uscite esattamente le stesse affermazioni
            allora.Mi saranno sfuggite. Io uso gdocs per cose poco importanti, che anche se me le vedono chi se ne frega. Per il resto mi sono perso le critiche in quesitone... Cmq mi fa piacere che almeno per una volta venga usato lo stesso metro di giudizio... anche se, sono convinto, con toni decisamente più duri.
    • Blackstorm scrive:
      Re: Come Comodore e amica anche windows
      - Scritto da: asd
      Tutti gli imperi finiscono......... solo che
      nessuno rimpiangera' MS
      :P

      rassegnatevi, nessuno avrebbe dettoche commodore
      sarebbe fallita.... e
      invece......Eh, si... sta dichiarando la bancarotta da come è messa male. Aprire gli occhi no, eh?
  • gnulinux86 scrive:
    Microsoft la barca affonda ma lentamente
    I problemi che sta vivendo Microsoft sono gli occhi di tutti(Ms fanboy compresi) Ma Microsoft ha dalla sua parte l'effetto mitigatore del preinstallato, che attualmente si chiama Windows Vista, Vista allo stato attuale avrà un volume di crescita maggiore rispetto a qualsiasi altro sistema, non è che la gente non comprerà più computer solo perchè c'è Vista preinstallato, anche se è il sistema più esoso di risorse alla fine la gente comune si adatta, secondo me Microsoft deciderà se lanciare Windows 7 nel 2010 decidendo in base allo stato di diffusione che Vista avrà fra 2 anni, ma in caso di retro marcia potrebbe causare altro malcontento, quindi sarebbe ora di iniziare al lavorare per bene, ai fedeli di Windows non credo che faccia piacere che Microsoft chiami innovazione ciò che altri sistemi hanno(distro Linux/Mac Os X) come: Finestre con anteprima ridotte ad icona, cartelle dinamiche indicizzate con motore di ricerca interno, collegamenti alias, la funzione Instan Search(copia evidentissima di Spotlight della Apple)dashboard, icone vettoriale, tutte funzioni presenti in Mac Os X e distro Linux. Per non parlare di Windows Aero una GUI che non fa nemmeno la meta degli effetti visivi che permette Compiz Real di Linux, il controverso UAC, che cerca di emulare la gestione dei privilegi d'amministratore come già si fa da anni sempre su distro Linux e Mac os X, Finestre con anteprima ridotte ad icona, cartelle dinamiche indicizzate con motore di ricerca interno, collegamenti alias, la funzione Instan Search(copia evidentissima di Spotlight della Apple)dashboard, icone vettoriale, tutte funzioni presenti in Mac Os X e distro Linux. Per non parlare di Windows Aero una GUI che non fa nemmeno la meta degli effetti visivi che permette Compiz Real di Linux, il controverso UAC, che cerca di emulare la gestione dei privilegi d'amministratore che sia su distro Linux e Mac os X.Possibile che Microsoft con tutto il suo fatturato annuo non riesca(o non vuole o non può) a dar vita ad un sistema che sia finalizzato non più al guadagno ma ai reali bisogni degli utenti, con delle reali innovazioni e una maggiore sicurezza che dia anche agli utenti Windows la possibilità di navigare senza software per la sicurezza come fanno i MacUser e LinuxUser.(forse chiedo l'impossibile)Anche a livello di interfaccia grafica Windows se notate le evoluzione da Win98 a Win Xp, in linea di massima è rimasta sempre quella, su Vista hann cercato di effettuare un Restyling grafico(sempre prendendo spunto da Mac Os X) che potrà essere carino ma perde un pò a livello di intuitività.L'opposto si sta avendo sulle distro Linux dove l'interfaccia grafica rispetto al passato ha fatto passi enormi in termini di semplicità ed intuitività.La scelta di Microsoft come uomo immagine ricaduta su Steve Ballmer, che è un uomo di marketing, non credo che sia un segnale positivo, Bill Gates anche se non era un programmatore a tutti gli effetti, almeno di informatica qualcosa capiva.Siamo nel 2008 l'informazione arriva da per tutto, provare Linux non costa a nessuno, se anche l'utente medio comincia ad accorgersi delle alternative per Microsoft non è certo un bene, adesso si è quasi azzerato anche il divario economico tra Mac e Pc, il Mac ha una solo licenza venduta ad un unico prezzo installabile su tutti i Mac, col preinstallato Vista invece più potente è l'hardware maggiore è il costo della licenza preinstallata.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 luglio 2008 13.13-----------------------------------------------------------
    • macleo scrive:
      Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
      Sono d'accordo sopratutto sul discorso che il declino di Microsoft sarà a lungo termine non avverrà in tempi brevi, io uso felicemente Mac dai tempi di Phanter adesso possiedo Leopard, ma ho comprato un pc, di pari livello hardware del mio Mac e mi son ritrovato Vista Ultimate a parte che l'interfaccia grafica è troppo scopiazzata da Tiger, non ho visto alcuna innovazione forse perchè non mai usato XP, infatti ho subito eliminato Vista è messo Ubunhu il quale usavo già su un mio vecchio portatile.
      • ninjaverde scrive:
        Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
        - Scritto da: macleo
        Sono d'accordo sopratutto sul discorso che il
        declino di Microsoft sarà a lungo termine non
        avverrà in tempi brevi, io uso felicemente Mac
        dai tempi di Phanter adesso possiedo Leopard, ma
        ho comprato un pc, di pari livello hardware del
        mio Mac e mi son ritrovato Vista Ultimate a parte
        che l'interfaccia grafica è troppo scopiazzata da
        Tiger, non ho visto alcuna innovazione forse
        perchè non mai usato XP, infatti ho subito
        eliminato Vista è messo Ubunhu il quale usavo già
        su un mio vecchio
        portatile.Non per niente Microsof si stà "inventando" un alro mercato. Inoltre le windows open sono imminenti.Ma l'idea di mettere tutto in rete mi fa impressione!Chi gestice tutto ciò avrà le chiavi di tutto e di tutti (quelli che ci cascano naturamente).Quindi Microsoft stà tentando una via per impadronirsi delle risorse di tutti i suoi clienti....facendo finta che questo non sia pirateria. :@Una vera PIOVRA!
    • OpenSource ClosedMind scrive:
      Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
      Scusa ma tu non ce l'hai un lavoro?Stai tutto il giorno qui a scrivere post lunghi chilometri...Poi e' inutile che lodi tanto linux.a quanto pare qui dentro, a differenza del resto del mondo, lo usano gia' tutti quanti o quasi.E a chi non lo usa (come me) non gliene frega una mazza della pubblicità pro-linux.
    • Blackstorm scrive:
      Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
      - Scritto da: gnulinux86
      I problemi che sta vivendo Microsoft sono gli
      occhi di tutti(Ms fanboy compresi) Peccato che invece dal canto loro i linux fanboy non sono in grado di rendersi conto della realtà: tutti a dire che MS è morta, tutti a dire che il futuro è linux. Che non sarebbe grave, se non lo facessero da almeno 10 anni, durante i quali MS è tutto tranne che morta e linux NON ha conquistato il mercato desktop.
      Ma Microsoft
      ha dalla sua parte l'effetto mitigatore del
      preinstallato, che attualmente si chiama Windows
      Vista, Vista allo stato attuale avrà un volume di
      crescita maggiore rispetto a qualsiasi altro
      sistema, non è che la gente non comprerà più
      computer solo perchè c'è Vista preinstallato,Sei una sagoma: prima dici che il volume di vendite di vista dipende dal fatto che è preinstallato, poi dici che tanto la gente non compra decine di pc, quindi non fa testo. Good morning, paradox man.
      anche se è il sistema più esoso di risorse Questo è tutto da dimostrare.A me girava sulla stessa macchina che usavo per xp, e parliamo di una macchina decisamente low-end.
      alla
      fine la gente comune si adatta, secondo me
      Microsoft deciderà se lanciare Windows 7 nel 2010
      decidendo in base allo stato di diffusione che
      Vista avrà fra 2 anni, Certo, secondo te le strategie commerciali vengono decise un paio di settimane prima del lancio. E' da quando Vista è uscito che MS ha dichiarato che Win7 sarebbe uscito a fine 2009/inizio 2010.
      ma in caso di retro marcia
      potrebbe causare altro malcontento, quindi
      sarebbe ora di iniziare al lavorare per bene, Io mi chiedo se tu hai la più pallida idea di come funzioni Vista. Sembri uno di quelli che parla senza aver provato il sistema, come un certo Guttman.
      ai
      fedeli di Windows non credo che faccia piacere
      che Microsoft chiami innovazione ciò che altri
      sistemi hanno(distro Linux/Mac Os X) come:Tu continua a credere. A mee fa piacere che queste cose ci siano. E si, relativamente a windows sono innovazioni. MA non mi aspetto che tu comprenda che il percorso di windows è molto diverso da quello di linux (di MacOS non ne parlo perchè sono relativamente pochi anni che ha cambiato tottalmente sistema, copiando freebsd e chiudendolo per venderlo ad un prezzo non banale - a proposito, come mai apple che copia è tanto figa?-), perchè windows si è diffuso perchè fosse un sistema per tutti. Win95 era un abominio sotto molti aspetti, ma era alla portata di tutti. Nel '95 linux era poco più che un kernel e un gruppo di cantinari (non che sia necessariamente un male, ma fondamentalmente questo era), e quindi era per gente che sapeva quello che stava facendo. I percorsi sono stati molto diversi.

      Finestre con anteprima ridotte ad icona, cartelle
      dinamiche indicizzate con motore di ricerca
      interno, collegamenti alias, la funzione Instan
      Search(copia evidentissima di Spotlight della
      Apple)dashboard, icone vettoriale, tutte funzioni
      presenti in Mac Os X e distro Linux. Per non
      parlare di Windows Aero una GUI che non fa
      nemmeno la meta degli effetti visivi che permette
      Compiz Real di Linux, il controverso UAC, che
      cerca di emulare la gestione dei privilegi
      d'amministratore come già si fa da anni sempre su
      distro Linux e Mac os X, Sorvolo sulla trollata di fare il copia e incolla del testo di cui sopra, mettendolo subito dopo solo per far aumentare il volume. Quello che win ha copiato mi interessa poco. Gli effetti grafici ancora meno (me ne fotto di aero come di compiz, a meno che un'interfaccia grafica non mi vada a gravare sulla gpu in modo da alleggerire il carico del processore, può essere bella quanto vuoi, ma non me ne frega nulla. Se invece mi va a scaricare il lavoro del processore, la uso, se posso). UAC è controverso solo per te. Ma forse non sei contento perchè non ti puoi più attaccare ai soliti argomenti. La gestione utenti di Vista attualmente è praticamente la stessa di ubuntu, e lamentandoti di una daresti contro anche all'altra. Quanto all'utilità di UAC, evito di fare tutto il discorso, che è quello che ne ho sempre pensato, perchè tanto troveresti il modo di dare contro a prescindere.

      Possibile che Microsoft con tutto il suo
      fatturato annuo non riesca(o non vuole o non può)
      a dar vita ad un sistema che sia finalizzato non
      più al guadagno ma ai reali bisogni degli utenti,Perchè compiz, spotlight, gestione degli accessi limitata, e tutte ste belle robine, se sono fatte da apple o linux sono reali bisogni degli utenti e nel momento in cui ms le integra nel suo sistema diventano improvvisamente funzioni mirate al guadagno? Qui c'è una mancanza di equità.
      con delle reali innovazioni e una maggiore
      sicurezza che dia anche agli utenti Windows la
      possibilità di navigare senza software per la
      sicurezza come fanno i MacUser e LinuxUser.(forse
      chiedo
      l'impossibile)I MacUser navigano senza prodotti per la sicurezza perchè semplicemente non hanno ancora sufficiente mercato per attirare gli squali, sebbene già un paio di attacchi, ultimamente si siano visti... Le cose si stanno muovendo, e presto il "it just work" non basterà più da solo a proteggere i mac user. Al contrario di linux, su cui gli attacchi che fungono per una certa distro non necessariamente fungono su altre distro o altre macchine, la struttura di un macOS è uniforme da macchina a macchina come quella di win, e un attacco su un macos funziona, mediamente anche sugli altri. Se la apple ocnquisterà sufficiente mercato, vedrai che ci saranno attacchi appropriati. Quanto a linux, attualmente il mercato desktop è al di fuori della competizione, quando crescerà se ne potrà riparlare.
      Anche a livello di interfaccia grafica Windows se
      notate le evoluzione da Win98 a Win Xp, in linea
      di massima è rimasta sempre quella, Cambiare a ogni versione sarebbe stupido.
      su Vista hann
      cercato di effettuare un Restyling grafico(sempre
      prendendo spunto da Mac Os X) Su chi ha copiato chi ci sono lunghe discussioni.
      La scelta di Microsoft come uomo immagine
      ricaduta su Steve Ballmer, che è un uomo di
      marketing, non credo che sia un segnale positivo,
      Bill Gates anche se non era un programmatore a
      tutti gli effetti, almeno di informatica qualcosa
      capiva.Dal momento che Bill prima e Ballmer ora si possono vantare di avere un mostro come Dave Cutler a lavorare per loro, non credo proprio che la scelta sia così sbagliata.
      adesso si è quasi azzerato anche il divario
      economico tra Mac e Pc, Si, come no.
      il Mac ha una solo
      licenza venduta ad un unico prezzo installabile
      su tutti i Mac, col preinstallato Vista invece
      più potente è l'hardware maggiore è il costo
      della licenza
      preinstallata.Vaccata.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
        Non ho detto che Microsoft è morta, ma che sta avendo un lento declino e se questo non riesci vederlo, mi spiace sei troppo di parte devi essere più realista. Fai più attenzione qundo leggi, hai capito male, ho scritto che non che la gente non compra più pc solo perchè c'è Vista preinstallato anche se è il sistema più esoso di risorse(controlla i requisiti hardware minimi di tutti i sitemi e avrai la confema)alla fine la gente si adatta(potere del preinstallato). Per quanto concerne le presunte innovazione di Vista, mi fa piacere che tu ammetta che sono presenti già da tempo su altri sistemi.Per l'interfaccia grafica tu dici che cambiare sarebbe stupido, io credo che sia più stupido, lasciarla sempre sempre uguale perchè se poi Microsoft prende spunto da Apple contradice quello che pensi tu. Dave Cutler è uno solo non fa miracoli e si vede. Come che Jim Allchin,dopo i lancio sul mercato di Vista ha dato le dimmisioni con una lettera che dovresti leggere.Se non sai che su Mac esiste una sola licenza con un solo prezzo e non sai nemmeno che Vista a 5 tipi di licenze diverse con prezzi differenti, che vengono preinstallate a secondo della potenza dell'hardware del computer, non so dove tu abbia vissuto fin adesso.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 luglio 2008 15.38-----------------------------------------------------------
        • gnulinux x86_64 scrive:
          Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
          Ancora co' 'sti discorsi?Ancora a dire che il Mac... il Linux...Linux è bello, ma è indietro. L'utente vuole cose che funzionino subito, non deve laurearsi per capire come si installa la stampante Canon Selphy, e la Canon non fa i driver per linux. Comprendi? Vista è semplicemente piu' facile. PUNTO, e basta co' sta questione che VISTA succhia la potenza della macchina... :D Mi fai morire ogni volta che leggo i tuoi commenti. Mi domando: ma essendo tu cosi' giovane, come fai ancora a riprendere tutti i discorsi che la gente faceva per Word contro LaTeX nel '92?
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            - Scritto da: gnulinux x86_64
            Linux è bello, ma è indietro.Cazzata numero 1
            Vista è semplicemente piu' facile.Cazzata numero 2
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            Ciao,ancora non ti sei registrato? troppa paura di fare brutte figure? considerando che ogni volta scompari nel nulla, fai bene secondo me, se vuoi aprire una discussione seria e costruttiva, rispondi direttamente al mio primo commento, sempre che tu ne sia in grado!?Solo che se inizi con delle cavolate del tipo Canon non fa driver per Linux, vai qui:http://www.canon.it/For_Work/Solutions/Solutions/Print_Connectivity/Linux_UNIX_Driver.asphttp://software.canon-europe.com/software/0028622.aspSe poi ti metti a cercare stampanti non compatibili con Linux, posso fare la stessa cosa io su Vista.Stavo dimenticando le altre tue cavolate, hai detto che Linux è bello ma è indietro, e che Vista è semplicemente più facile, ottime argomentazioni se fatte da un bambino dell'asilo però. Dato che ogni volta i tuoi interventi in perfetto stile troll, cercando di spostare la discussione su altro, ti chiedo cortesemente di registrarti e di contattarmi in privato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 luglio 2008 18.22-----------------------------------------------------------
          • Nifft scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            - Scritto da: gnulinux x86_64
            Ancora co' 'sti discorsi?
            Ancora a dire che il Mac... il Linux...
            Linux è bello, ma è indietro. L'utente vuole cose
            che funzionino subito, non deve laurearsi per
            capire come si installa la stampante Canon
            Selphy, e la Canon non fa i driver per linux.
            Comprendi? Vista è semplicemente piu' facile.
            PUNTO, e basta co' sta questione che VISTA
            succhia la potenza della macchina... :D Mi fai
            morire ogni volta che leggo i tuoi commenti. Mi
            domando: ma essendo tu cosi' giovane, come fai
            ancora a riprendere tutti i discorsi che la gente
            faceva per Word contro LaTeX nel
            '92?Mi sa che sei rimasto tu al '92.... Perché non ti aggiorna almeno un po' prima di parlare?...
        • Blackstorm scrive:
          Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
          - Scritto da: gnulinux86
          Non ho detto che Microsoft è morta, ma che sta
          avendo un lento declino e se questo non riesci
          vederlo, mi spiace sei troppo di parte devi
          essere più realista. Io di parte? Il problema è che il lento declino sono anni che viene proclamato, eppure a me non sembra che MS sia messa così male come viene regolarmente dipinta.
          Vista preinstallato anche se è il
          sistema più esoso di risorse(controlla i
          requisiti hardware minimi di tutti i sitemi e
          avrai la confema)alla fine la gente si
          adatta(potere del preinstallato).Io non ho bisogno di controllare i requisiti di sistema: la prova l'ho fatta personalmente su un sistema con requisiti decisamente inferiori a quelli dichiarati da ms. E se mi dici che un 1.3 GHz, 512 MB ram e 128 sulla scheda video (geforce Ti42 agp) è una configurazione esosa, mi perdonerai se mi viene qualche dubbio sul tuo concetto di esosità.
          Per quanto concerne le presunte innovazione di
          Vista, mi fa piacere che tu ammetta che sono
          presenti già da tempo su altri
          sistemi.Non ho problemi ad ammetterlo. Anzi mi fa solo piacere. MacOS, Linux, Windows, tutti i sistemi si stanno pian piano avvicinando ad avere all'incirca le stesse cose (interfaccia usabile, gestione degli accessi in un certo modo, sfruttamento delle moderne gpu, e menate varie), e diventeranno, a livello di os puri, sempre più simili. Non è un male, dal mio punto di vista. Ma vedere in questo un problema di MS, mi sembra un po' ottuso, no? Io se i sistemi diventano il più simile possibile fra loro, ne sono contento.

          Per l'interfaccia grafica tu dici che cambiare
          sarebbe stupido, io credo che sia più stupido,
          lasciarla sempre sempre uguale perchè se poi
          Microsoft prende spunto da Apple contradice
          quello che pensi tu.Tu hai detto che l'interfaccia è rimasta sostanzialmente la stessa dai tempi di win 95, e io sono d'accordo. Che poi ci siano miglioramenti e piccoli ritocchi è naturale. MS copia da spotlight (anche se sulla copia ci sarebbe parecchio da dire)? Bene, meglio, anche io che uso win ho un sistema di ricerca decente. Una cosa che per esempio linux dovrebbe copiare da win, imho, è il menù di avvio che evita di aprire millemila sottomenu ad ogni voce, e windows dal canto suo dovrebbe prendere spunto dalle categorie di programmi che usa per i suoi menu una interfaccia gnome. E ancora, Ubuntu dovrebbe, imho organizzare meglio le categorie e i menu, rendondo più intuitiva la ricerca di determinati programmi (magari non so, se è il caso prendendo da macos), che personalmente non trovo il top della semplicità. I sistemi operativi cercano di copiarsi l'un l'altro? Bene, meglio. Che lo facciano, santi numi.


          Dave Cutler è uno solo non fa miracoli e si vede.
          Come che Jim Allchin,dopo i lancio sul mercato di
          Vista ha dato le dimmisioni con una lettera che
          dovresti
          leggere.Non lo sapevo. Se mi dai il link sarò lieto di leggerla.

          Se non sai che su Mac esiste una sola licenza con
          un solo prezzo Lo so.
          e non sai nemmeno che Vista a 5
          tipi di licenze diverse con prezzi differenti,
          che vengono preinstallate a secondo della potenza
          dell'hardware del computer,Lo so.
          non so dove tu abbia
          vissuto fin
          adesso.Dove ho vissuto non saprei. Ti posso dire che sono mesi che ogni volta che ms fa qualsiasi cosa viene additata come il diavolo incarnato. Ti rendi conto che è stata pure attaccata la fondazione di beneficenza di Bill Gates, pur di dare contro alla ms? Ora, capisco non essere d'accordo con tutte le politiche della ms, neanche a me vanno a genio certe cose, ma da qui a non vedere alcunchè di buono vuol dire che si passa da preferenza a estremismo religioso.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            non generalizzare gli eventi, e non basarti sempre sul passato, i problemi che ha Microsoft sono evidentissimi, ammessi anche da Bill e soci, siamo nel 2008 e non nel 98.Eccoti i link della lettera di Jim Allchin:http://www.techworld.com/storage/blogs/index.cfm?entryid=393Tu dici che se Microsoft copia da altri sistemi è una cosa normale, mah..... ti rendi conto che hann fatto un intera campagna pubblicitaria su queste pseudo-innovazioni di Vista, spacciandole per novità, aumentando il numero e il costo delle licenze sulla scia di questo finto sistema innovativo(Vista).Linux e Mac hanno uno sviluppo a se non hanno bisogno di copiare, sono in continua evoluzione cercano di migliorarsi non pensano a copiare.Vista è il sistema più esoso di risorse è un dato di fatto, a parità di hardware confrontato con altri sistemi è il più avido e meno performante.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 luglio 2008 21.34-----------------------------------------------------------
          • Blackstorm scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            - Scritto da: gnulinux86
            non generalizzare gli eventi, e non basarti
            sempre sul passato, i problemi che ha Microsoft
            sono evidentissimi, ammessi anche da Bill e soci,
            siamo nel 2008 e non nel
            98.Che abbia problemi è un conto, che sia defunta, come leggo da molte parti è un altor.

            Eccoti i link della lettera di Jim Allchin:
            http://www.techworld.com/storage/blogs/index.cfm?eGrazie, lo leggerò volentieri.


            Tu dici che se Microsoft copia da altri sistemi è
            una cosa normale, mah..... ti rendi conto che
            hann fatto un intera campagna pubblicitaria su
            queste pseudo-innovazioni di Vista, spacciandole
            per novità, aumentando il numero e il costo
            delle licenze sulla scia di questo finto sistema
            innovativo(Vista).Mah, guarda, personalmente non me ne frega molto della pubblicità. La campagna publbicitaria di windows non è mai stata particolarmente brillante, per cui mi limito a fregarmene di quello che dice la publbicità (sono il primo a riconoscere che il wow is now è carino come slogan ma non ha avuto sto grande effetto).

            Linux e Mac hanno uno sviluppo a se non hanno
            bisogno di copiare, sono in continua evoluzione
            cercano di migliorarsi non pensano a
            copiare.Ripeto, che mac non abbia bisogno di copiare ho i miei forti dubbi. Ti posso portare argomentazioni sia a favore della posizione "ms copia da mac" sia di quella "mac copia da ms". Quanto a linux, di base è una copia di unix. E anche alcuni dei più noti progetti opens source han preso le mosse copiando le funzionalità di altri. Ma non lo vedo un male. OpenOffice è la copia di un word processor. Ma nessuno accusa di copiar eda word. Il problema non sta nella copia.

            Vista è il sistema più esoso di risorse è un dato
            di fatto, a parità di hardware confrontato con
            altri sistemi è il più avido e meno
            performante.Sicuramente. Ma questo non vuol dire che necessiti di risorse stratosferiche come si vuole far credere.
          • Blackstorm scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            Aggiornamento, mi sono appena letto la mail di Jim. Stiamo parlando del 2004. Nel 2004 longhorn era letteralmente un sistema abominevole, instabile e pesante. Io penso che fra allora e la data di rilascio di vista, siano stati fatti significativi passi avanti. E le accuse che Jim fa hanno un impatto molto inferiore alla luce dei fatti.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            Vista è stato dipinto da Microsoft come sistema rivoluzionario, innovativo veloce sicuro e tanti altri aggettivi che non mi vengono in mente, alla fine si è rivelato tutto l'opposto, già il lancio è stato una vera follia, come puoi far pagare agli utenti un sistema pieno di incompatibilità e lento, lo stesso Gates dopo ammise che Vista è stato messo sul mercato immaturo , dopo quasi 2 anni si sono decisi di rilasciare l Sp1, ma questo non è bastato perchè Vista rimane sempre il più esoso a livello hardware e non è per nulla innovativo se confrontato con altri sistemi, si può considerato innovativo solo se si fa un paragone con Xp, ma le innovazioni che Vista possiede e Xp no, non valgono per fare il passaggio da Xp a Vista tanto vale tenersi Xp, adesso Ms ha tolto Xp dal mercato(salvo scorte) in favore di Vista, Microsoft sta riuscendo ad andare avanti solo con il preinstallato, solamente con le imposizioni.Per non parlare delle telemetria introdotta su Vista che un calcio alla privacy.Linux non è una copia di Unix, ma si può considerare derivato da Unix, ma Linux è un Kernel.Il wordprocessor non è stao inventato da Microsoft, il primo programma di videoscrittura risale al 1967 grazie alla IBM, il foglio elettronico Apple nel nel 1977, Microsoft nel 1983 produsse Microsoft Word.
          • Cla scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente

            E anche alcuni dei
            più noti progetti opens source han preso le mosse
            copiando le funzionalità di altri. Ma non lo vedo
            un male. OpenOffice è la copia di un word
            processor. Ma nessuno accusa di copiar eda word.
            Il problema non sta nella copia.Il fatto è che i progetti opensource e GNU/Linux sono progetti della comunità. E' questo che non si riesce mai a far capire...Se l'opensource "copia" qualcosa da qualcun'altro è un guadagno per tutti a prescindere! Visto che l'opensource è qualcosa di libero, completamente aperto, modificabile e utilizzabile da tutti, e la maggior parte delle volte persino gratis. Insomma gente l'open source è di tutti, che vogliate utilizzarlo o no, lui sta li a disposizione.Quando invece è un azienda che su queste presunte "copie" ci fa un business basando l'intera campagna pubblicitaria del suo prodotto, di chi è il vero vantaggio?p.s. Non è direttamente rivolto a te che mi sembra che questa cosa l'hai capita, ma a tutti quelli che costantemente danno contro a questo mondo, senza capire che in realtà si sta dando contro a qualcosa di cui fanno parte loro stessi (volendo).
    • quad scrive:
      Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
      Modificato dall' autore il 11 luglio 2008 13.13
      --------------------------------------------------voi del linux siete come i testimoni di geova, non resistete a vostro proselitismo quotidianoma oramai vi abbiamo smascherato, siete come i preti del medioevo, fate la caccia alle streghe, spacciate terroree panorami apocalittici, difendete il vostro Dio open source, il vostro profeta è stallman, i vostri comandamenti la GPLper il resto siete più fanatici dei talebani, ma di tutto ciò non ve ne rendete conto, perchè siete ciechi e ipnotizzati dalla vostra fede, questo PI lo sa e vi attira come delle mosche con articoli ad hoc ;)
    • vicenz scrive:
      Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
      quoto.
    • pippo75 scrive:
      Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
      - Scritto da: gnulinux86
      I problemi che sta vivendo Microsoft sono gli
      occhi di tutti(Ms fanboy compresi)Pesasse come XP e sarebbe perfetto, praticamente dovevano prendere XP+sp2 e sistemare quelle cose che sono da migliorare.Chi già aveva il Sistema non aveva la necessità di cambiarlo.Chi prendeva un Pc nuovo aveva un Os ottimo.
      Finestre con anteprima ridotte ad iconase non ricordo male c'è un programma che le fa avere anche per XP.
      cartelle dinamiche indicizzate con motore di ricerca
      interno,Cosa sarebbero?
      parlare di Windows Aero una GUI che non fa
      nemmeno la meta degli effetti visivi che permette
      Compiz Real di Linuxpersonalmente gli effetti speciali della gui non mi attirano, preferisco una cosa poco dispersiva.
      il controverso UAC, che
      cerca di emulare la gestione dei privilegiUAC non sarebbe male, però credo che prima di giudicarlo bisogni aspettare almeno un po ( purtroppo molti programmi per windows non sono nati per la multiutenza e per la gestione della modalitù user ).
      Possibile che Microsoft con tutto il suo
      fatturato annuo non riesca(o non vuole o non può)
      a dar vita ad un sistema che sia finalizzato non
      più al guadagno ma ai reali bisogni degli utentiquesto è perchè per i veri bisogni degli utenti servirebbe molto meno e perchè gli utenti non guardano solo i loro bisogni ma anche le mode.
      sicurezza che dia anche agli utenti Windows la
      possibilità di navigare senza software per la
      sicurezza come fanno i MacUser e LinuxUser.(forse
      chiedo l'impossibile)
      Anche a livello di interfaccia grafica Windows se
      notate le evoluzione da Win98 a Win Xp, in linea
      di massima è rimasta sempre quellaSecondo me hanno fatto bene.
      La scelta di Microsoft come uomo immagine
      ricaduta su Steve Ballmer, che è un uomo di
      marketing, Non conosco Balmy, ma per fatturare serve il marketing.Puoi avere il prodotto migliore ma se non sai venderlo.

      Siamo nel 2008 l'informazione arriva da per
      tutto, provare Linux non costa a nessuno,Il problema è: perchè una persona comune dovrebbe provarlo?
      • Kenny scrive:
        Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
        - Scritto da: pippo75
        Il problema è: perchè una persona comune dovrebbe
        provarlo?Visto che:1- E' un' alternativa2- E' Gratuito3- Il provarlo non comporta alcuna conseguenza (live CD)...la domanda coretta è "Perchè NON provarlo?"Come consumatore ho la possibilità di verificare la bontà di un prodotto che, in quanto libero e gratuito, se voglio mi permette di sviscerarlo e saggiarne le qualità maniacalmente in ogni suo più piccolo dettaglio senza dover incorrere in qualche obbligo o restrizioneSarei di sicuro un utente poco furbo se non lo facessi
        • pippo75 scrive:
          Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente


          Visto che:
          dal punto di vista dell'utente medio
          1- E' un' alternativae cosa vuol dire? è come se volessi cambiare il firmware della macchia fotografica, giusto perchè è un alternativa.
          2- E' GratuitoSe non ho un OS mi va bene, ma se ho già preso windows, non è un motivo valido.
          3- Il provarlo non comporta alcuna conseguenza
          (live CD)Questo potrebbe starmi bene, ma non hai dato ancora un motivo valido per provarlo.
          Sarei di sicuro un utente poco furbo se non lo
          facessiquanti si ritengono poco furbi perchè non provano firmware divesi per la macchina fotografica.Se mi chiedi cosa c'entra la macchina fotografica bene.Per la massa sia il PC che la macchina fotografica ( digitale ) sono due oggetti che servono per uno scopo, non per inventasi i modi per ottimizzare il tutto.Va bene si usa, non va bene allora male.
          • Kenny scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            ho capito che "cavallo che vince non si cambia", non capisco invece perchè non ti sembra ragionevole che, viste le premesse, un utente qualunque voglia provare a tempo perso un live cd
          • pippo75 scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            - Scritto da: Kenny
            ho capito che "cavallo che vince non si cambia",
            non capisco invece perchè non ti sembra
            ragionevole che, viste le premesse, un utente
            qualunque voglia provare a tempo perso un live
            cdma quale sarebbe il motivo che deve spingere un utente a provare un OS diverso?Rispetto a windows, cosa propone?Se uno ti chiede, ma quali motivi ci sono per preferire Ubuntu a Windows, cosa fa il primo che il secondo non permette? A livello effettivo, non le cose del tipo:- non uso defrag.- vado su internet senza AV.- Posso leggere i sorgenti.- Posso scaricarlo gratis.
          • Kenny scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            ti rispondo facendoti come esempio il mio caso (mi ritengo un utente comune)cosa mi ha spinto 4 anni fa a bootare per la prima volta un livecd di Knoppix? Niente altro che la pura e semplice curiosità: non cercavo un sistema migliore visto che con xp stavo benissimo (se ti dico che da quando l'ho installato non ho avuto un solo problema mi credi?) ma avevo sentito parlare tempo addietro di questo "linux" e sapevo vagamente che era un SO più difficile e più sicuro di windows, e volevo semplicemente vedere cos'era.Poi a portarmi a cambiare sistema è stata più una questione di feeling che di necessità (considera che sono passato a linux a marzo del 2007, quindi sono rimasto con xp per altri 3 anni) e tuttora sono un utente soddisfatto (mai avuto problemi con linux, solo ora che lo sto scoprendo più a fondo incappo in qualche difficoltà, ma considera che me le vado a cercare :))Certo non tutti possono essere propensi come me a leggere un paio di guide striminzite (for dummies) per capire almeno quello che vai a fare, ma non è detto che ogni persona che provi un liveCD debba passare per forza a linux
          • pippo75 scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente


            cosa mi ha spinto 4 anni fa a bootare per la
            prima volta un livecd di Knoppix? Niente altro
            che la pura e semplice curiosità:ma ci credo, io avevo provato la prima volta una distro linux circa nel 1996, l'avevo trovata insieme al giornale bit.Non faceva il boot da CD, bisognava creare il dischetto di partenza con un programma di cui non ricordo il nome, avevo seguito passo passo le istruzioni del giornale.L'avevo installato per curiositàIl problema è che la maggiorparte delle persone non hanno questo interesse.Hanno quello che si trovano e si accontentano.Al limite se trovano qualcosa di effettivamente migliore, possono usare quello, ma cosa avrebbe per un utente normale di migliore una distro linux?
          • Kenny scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            Oddio non è mica facile rispondere a questa domanda :sFamo na cosa per semplificare: facciamo il profilo di un utente medio:a che cosa serve un pc ad un utente medio?- Navigare in rete- Multimedialità in genere... che altro?
          • pippo75 scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente

            a che cosa serve un pc ad un utente medio?

            - Navigare in rete
            - Multimedialità in genere- scaricare le foto- suonerie per telefonino- scaricare film/canzoni/altro a scrocco.- chattareFacciamo finta che io non conosco Linux e chiedo a te, ma se passa a questo linux, cosa avrei di meglio rispetto a quello che già uso?Facciamo che magari te lo chiede un tuo ipotetico cliente, cosa gli diresti?
          • Kenny scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            - Scritto da: pippo75

            a che cosa serve un pc ad un utente medio?



            - Navigare in rete

            - Multimedialità in genere
            - scaricare le foto
            - suonerie per telefonino
            - scaricare film/canzoni/altro a scrocco.
            - chattare

            Facciamo finta che io non conosco Linux e chiedo
            a te, ma se passa a questo linux, cosa avrei di
            meglio rispetto a quello che già
            uso?
            Facciamo che magari te lo chiede un tuo ipotetico
            cliente, cosa gli
            diresti?Allora, mettiamo che ti mostro ubuntu: anzitutto illustrerei alcune delle cose che potrebbero essere interessanti per un utente comune, ovvero ad esempio la cosa dei repository: PC alla mano ti farei vedere come è semplice installare e scoprire programmi su linux (un gioco che io chiamo "fare la spesa" :)). Subito dopo questa breve dimostrazione chiederei quali sono le cose che trovi fastidiose con il tuo attuale sistema...
          • Kenny scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            supponiamo che tu mi risponda che ti da fastidio chessò eseguire delle operazioni di routine come deframmentazioni dei dischi, scansioni antivirus, pulizia, aggiornamento del sistema, aggiornamento dei programmi, Ti mostrerei come linux gestisce tutto questo:- Deframmentazione: non serve, visto che i filesystem di linux tendono a frammentare talmente poco da non richiedere defrag- Scansioni antivirus: non servono a meno che tu non debba scambiare files con sistemi windows (e qui ti spiegherei molto brevemente la questione dei permessi e della sicurezza in genere)- Aggiornamento del sistema: purtroppo questo lo devi fare comunque :) (ti spiegherei il perchè riallaciandomi al discorso di prima)-Aggiornamento dei programmi: ti spiegerei che non occorre che tu stia dietro a tutti i programmi che hai installato, ma che ci penserà il sistema a fare tutto durante l'aggiornamento del sistema (ritornando un momento a parlare dei repository sempre riallaciandomi alla quastione della sicurezza)-pulizia: si ritorna a parlare dei repository e del concetto diverso di installazione dei programmi su linux (spiego un pò nel modo più semplice possibile la meccanica dell' "inferno delle DLL")Dopo queste brevi spiegazioni ti illustrerei come alcuni di questi problemi siano evitabili anche su windows a patto di fare un pò di configurazione (schedulazioni dei compiti e giu di lì) facendo notare però che, a meno di non avere una macchina performante si potrebbe verificare qualche rallentamentoDopodichè mi farei fare una descrizione delle cose che fai generalmente al pc e l'elenco dei programmi che usi più di frequente mostrandoti, sempre davanti al pc, il loro corrispettivo in linux o le alternative ad esso nel malaugurato caso non ce ne sia qualcunoSe fino a qui tutto è andato per il meglio comincerei ad illustrare qualche difetto di linux:- Quando compri qualche pezzo hardware non puoi farlo alla cieca ma essendo certo che sia supportato dal sistema operativo (e qui gli faccio un elenco sommario delle marche note per non funzionare su linux) rassicurandoti però facendoti presente che le marche più importanti sono supportate- Non ci sono molti giochi su linux se non quasi nessuno: tuttavia ti farei presente l'esitenza di programmi come wine e cedega mostrandoti anche un piccolo elenco di giochi compatibili al 100%-Alcuni software professionali non funzionano su linux, e qui non c'è niente da fareSe dopo cio se ancora interessato ti illustro un altro vantaggio di linux: la durabilità. Dopo qualche anno si è costretti per ragioni di cose a cambiare PC (metti che oggidomani windows esce solo 64bit) con ilnux invece puoi continuare ad usfruire di un hardware vecchio per molto più tempoDopo di questo ti farei fare un giro di prova sul pc da presentazione per vedere se incontri difficoltà con le operazioni di base (qui qualche spiegazione su richiesta) e ti farei presente della possibilità di un dualboot windowslinux (spiegandoti che cos'è) come opzione migliore per provare linux pur non rimanendo separato da windows (così in caso di difficoltà puoi sempre tornare ad usarlo)in ultimo ti farei fare la conoscenza della parte più importante: la comunità linux (ti spiegherei, che in caso di problemi puoi sempre trovare aiuto sui forum della distribuzione che hai installata)a questo punto la scelta sarebbe la tua :)
          • pippo75 scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            Premesso che rispondo in base a quanto ho visto, sicuramente è un limitatissimo campione di persone.
            supponiamo che tu mi risponda che ti da fastidio
            chessò eseguire delle operazioni di routine come
            deframmentazioni dei dischi, scansioni antivirus,
            pulizia, aggiornamento del sistema, aggiornamento
            dei programmi, Ti mostrerei come linux gestisce
            tutto questo:Premessa: al limite proporrei la storia delle "operazioni pianificate" in automatico.Degli utenti che conoscono io:- qualcuno lo fa, ogni tot mesi si reinstalla windows e vive felice.- qualcuno ignora allegramente certe operazioni e proprio ne le fa.- qualcuno fa l'aggiornamento e quando ci sono problemi, si rivolge ad altri ( o persone conoscenti o il negoziante ).- pocchissimi, sanno usare windows e i problemi li hanno con il contagoccie
            - Deframmentazione: non serve, visto che i
            filesystem di linux tendono a frammentare
            talmente poco da non richiedere defragposso dirti che c'è gente che ogni settimana mi dice che deframmenta l'HD e ci tiene a farlo.Come scritto prima, altri neanche sanno cosa sia.
            - Aggiornamento del sistema: purtroppo questo lo
            devi fare comunque :) (ti spiegherei il perchè
            riallaciandomi al discorso di prima)

            -Aggiornamento dei programmi: ti spiegerei che
            non occorre che tu stia dietro a tutti i
            programmi che hai installato, ma che ci penserà
            il sistema a fare tutto durante l'aggiornamento
            del sistema (ritornando un momento a parlare dei
            repository sempre riallaciandomi alla quastione
            della sicurezza)i repository sono una cosa bellissima, fino a quando pero' devi stare nel seminato.Appena esci, invece cambia il discorso.
            -pulizia: si ritorna a parlare dei repository e
            del concetto diverso di installazione dei
            programmi su linux (spiego un pò nel modo più
            semplice possibile la meccanica dell' "inferno
            delle DLL")E qui quasi tutti quelli che conosco, smetterebbero di ascoltarti mettendo le orecchi in spegnimento.Come se capissero molto di DLL e parenti.
            Dopodichè mi farei fare una descrizione delle
            cose che fai generalmente al pc e l'elenco dei
            programmi che usi più di frequente mostrandoti,
            sempre davanti al pc, il loro corrispettivo in
            linux o le alternative ad esso nel malaugurato
            caso non ce ne sia qualcuno
            Se fino a qui tutto è andato per il meglio
            comincerei ad illustrare qualche difetto di
            linux:tutto per il meglio, dipende da tante cose.
            - Quando compri qualche pezzo hardware non puoi
            farlo alla cieca ma essendo certo che sia
            supportato dal sistema operativo (e qui gli
            faccio un elenco sommario delle marche note per
            non funzionare su linux) rassicurandoti però
            facendoti presente che le marche più importanti
            sono supportateDentro c'è il programma per poi usarla?Faccio un esempio: prendo una macchia forogracia, assieme trovo, driver, programma per vedere le foto, per unirle, per modificarle.Per Linux? Tu li conosci, io so trovarli, ma quanti farebbero questo discorso?Poi mi vanno a comperare il telefonino che ha solo il programma che funziona sotto windows.
            - Non ci sono molti giochi su linux se non quasi
            nessuno: tuttavia ti farei presente l'esitenza di
            programmi come wine e cedega mostrandoti anche un
            piccolo elenco di giochi compatibili al 100%Ci sono due console, una che fa andare il gioco subito, la seconda che richiede l'aggiornamento ordinabile via internet dall'america, quale compri?Ti mette l'icona sul Desktop, funziona il CIDDI dell'enciclopedia che ho preso e questo CD che non riesco a far funzionare ( in realtà era un DVD ), i contenuti multimediali del CD di sorrisi e canzoni?
            Se dopo cio se ancora interessato ti illustro un
            altro vantaggio di linux: la durabilità. Dopo
            qualche anno si è costretti per ragioni di cose a
            cambiare PC (metti che oggidomani windows esce
            solo 64bit) con ilnux invece puoi continuare ad
            usfruire di un hardware vecchio per molto più
            tempoSe intendi che Linux in media vuole meno risorse vero, ma come discorso non c'entra una mazza.Prima mi dici che ogni X anni devo cambiare PC, poi che devo usare HW vecchio ( io lo farei, ma sono pochi che ragionano cosi).
            in ultimo ti farei fare la conoscenza della parte
            più importante: la comunità linux (ti spiegherei,
            che in caso di problemi puoi sempre trovare aiuto
            sui forum della distribuzione che hai installata)Benedetta sia Usenet, ma quanti sanno usare questi servizi?Comunque tolto il problema dei virus, per tutti il resto non vedo quei vantaggi ad usare Linux rispetto Windows.
          • Kenny scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            - Scritto da: pippo75
            Premessa: al limite proporrei la storia delle
            "operazioni pianificate" in
            automatico.Cosa che non ho mancato di specificare, ma per dirla tutta l'immagine dell'utente che ci siamo fatti non da molto adito alla possibilità di "configurarsi il sistema correttamente" :D
            i repository sono una cosa bellissima, fino a
            quando pero' devi stare nel
            seminato.
            Appena esci, invece cambia il discorso.See figuriamoci se il nostro utente va ad uscire dal seminato se gli spieghiamo quello che deve fare per installare un programma senza i repository

            -pulizia: si ritorna a parlare dei repository e

            del concetto diverso di installazione dei

            programmi su linux (spiego un pò nel modo più

            semplice possibile la meccanica dell' "inferno

            delle DLL")

            E qui quasi tutti quelli che conosco,
            smetterebbero di ascoltarti mettendo le orecchi
            in
            spegnimento.
            Come se capissero molto di DLL e parenti.Non se imposti il discorso come per spiegarlo ad un bambino

            Se fino a qui tutto è andato per il meglio

            comincerei ad illustrare qualche difetto di

            linux:

            tutto per il meglio, dipende da tante cose.Pensavo fosse implicito, no? ;)
            Dentro c'è il programma per poi usarla?
            Faccio un esempio: prendo una macchia forogracia,
            assieme trovo, driver, programma per vedere le
            foto, per unirle, per
            modificarle.
            Per Linux? Tu li conosci, io so trovarli, ma
            quanti farebbero questo
            discorso?Per questo prima ho detto che mi farei fare una lista delle cose che fa con il PC, in modo da spiegare nella maniera più semplice possibile come le cose funzionano in questo nuovo mondo
            Poi mi vanno a comperare il telefonino che ha
            solo il programma che funziona sotto
            windows.Vabè lì non c'è molto da fare, se gli spieghi che non funziona e il tipo lo compra lo stesso ho il sospetto che un utente del genere abbia TAAANTI problemi anche sotto windows (sotto altri aspetti)
            Ti mette l'icona sul Desktop, funziona il CIDDI
            dell'enciclopedia che ho preso e questo CD che
            non riesco a far funzionare ( in realtà era un
            DVD ), i contenuti multimediali del CD di sorrisi
            e
            canzoni?Ripeto: bisogna essere chiari, se il nostro utente ritiene importate avere l'accesso ad un certo tipo di multimedialità linux non fa per lui, anche se credo sia sufficiente spiegare come accedere ad alternative altrettanto valide sotto linux (ovviamente il discorso è mooolto in generale)

            Se dopo cio se ancora interessato ti illustro un

            altro vantaggio di linux: la durabilità. Dopo

            qualche anno si è costretti per ragioni di cose
            a

            cambiare PC (metti che oggidomani windows esce

            solo 64bit) con ilnux invece puoi continuare ad

            usfruire di un hardware vecchio per molto più

            tempo

            Se intendi che Linux in media vuole meno risorse
            vero, ma come discorso non c'entra una
            mazza.
            Prima mi dici che ogni X anni devo cambiare PC,
            poi che devo usare HW vecchio ( io lo farei, ma
            sono pochi che ragionano
            cosi).si ritorna al discorso di prima a proprosito dell'utilità che il pc deve avere per il nostro amico: se non deve fare gaming d'avanguardia o altri cavoli non ci vuole nulla a fargli capire che per quello che deve fare a momenti uno scatolone a manovella con windows 3.1 sopra (si fa per dire, eh (rotfl)), quindi perchè stare a spendere e a spercare?

            in ultimo ti farei fare la conoscenza della
            parte

            più importante: la comunità linux (ti
            spiegherei,

            che in caso di problemi puoi sempre trovare
            aiuto

            sui forum della distribuzione che hai
            installata)

            Benedetta sia Usenet, ma quanti sanno usare
            questi
            servizi?Si insegna, poi vabè non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire, ma in quel caso il tipo avrebbe problemoni ad adattarsi anche a lievi cambiamenti (vedi il caso del passaggio xp -
            vista). Sinceramente ad un tipo così più che un computer gli darei uno scatolotto multimediale con le cose preimpostate e finita li
            Comunque tolto il problema dei virus, per tutti
            il resto non vedo quei vantaggi ad usare Linux
            rispetto
            Windows.Ovviamente, dopo esserci fatti per bene il suo profilo, possiamo ragionevolmente dire cheun utente così dubito voglia mai cambiare il sistema a cui è assuefatto (quale esso sia), nondimeno non escludo la possibilità che, magari su consiglio di un amico o per altre millemila ragioni, possa provare un live cd dicendo "vediamo che è sto linuZ" (rotfl)
          • 75 pippo scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            Come sempre sei alle prese con tuoi problemi di comprensione, se per te è strano che qualcuno provi Linux, il perchè lo faccia sarann fatti loro mica tuoi, se io ti chiedo perchè usi Windows tu mi risponderesti sempre con la solita fandonia, Photoshop Cs3 e i giochi. I motivi che posso spingere la gente verso qualcosa di diverso sono molteplici e variano da persona a persona, cosa vuoi fare un censimento forse? Ok io sono il tuo primo intervistato, uso Linux perchè stufo di Windows, dei virus, di regalare soldi, su linux ho maggiore stabilità sicurezza, migliore gestione hardware, trasparenza, niente costi, niente DRM niente telemetria, ti bastano ho vuoi altro??
          • pippo75 scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente

            Come sempre sei alle prese con tuoi problemi di
            comprensione, se per te è strano che qualcuno
            provi Linux, il perchè lo faccia sarann fatti
            loro mica tuoi,e vedo che anche tu non sai rispondere, avevo chiesto una cosa:Si parlava di questo
            Siamo nel 2008 l'informazione arriva da per
            tutto, provare Linux non costa a nessuno,Io ho rilanciatoIl problema è: perchè una persona comune dovrebbe provarlo? se io ti chiedo perchè usiMa per spingere a usare questo linux, quale è l'argomento, il motivo che si puo' consigliare alla gente per preferirlo a windows?
            Windows tu mi risponderesti sempre con la solita
            fandonia, Photoshop Cs3 e i giochi.In realtà ho chiesto altro.
            posso spingere la gente verso qualcosa di diverso
            sono molteplici e variano da persona a persona,
            cosa vuoi fare un censimento forse? Ok io sono il
            tuo primo intervistato, uso Linux perchè
            stufo di Windows, come argomento mi sembra completo.
            dei virus,alla maggiornza della gente il discorso virus in genere importa poco ( pochi sanno qualcosa , altri ne parlano per sentito dire )
            di regalare soldise sei stufo di regalare soldi e allora perchè lo fai.
            su linux ho maggiore stabilità non ho notato differenze particolari tra 2000/xp e le varie distro.
            sicurezza, opinionabile.
            migliore
            gestione hardware, trasparenza, niente costitutto da dimostrare, dipende dall'HW.
            niente DRM niente telemetria, Il DRM con il sistema operativo non c'entra molto, serve solo per la protezione dei contenuti proprietari e Linux lo gestisce ( parola di Torvlads )
            ti bastano ho vuoi altro??Non sei riuscito a dire cosa farebbe qusta distro linux che Windows non permette o che permette in maniera molto peggiore.
          • 75 pippo scrive:
            Re: Microsoft la barca affonda ma lentamente
            io ti ho risposto per venirti in contro visto che non ti caga mai nessuno, e tu cosa fai te ne esci con le tue tesi, scrivendo cose abberranti, capisco perchè ti evitano, by bye vado a nanna.
  • xxx scrive:
    da leader a follower
    sempre maggiori i segnali di una radicale flessione nelle aspettative di redmond....
  • fabianope scrive:
    sfrutta la pigrizia...
    IMHO sfrutta la pigrizia della gente: ""il mondo seguirà la filosofia del clic per eseguire, non del clic per installare o clic per configurare".il PC diventa il tuo schiavo ubbidiente...usciamo allora un po' dall'informatica ed entriamo nella filosofia:http://it.wikipedia.org/wiki/Fenomenologia_dello_spirito#Signoria_e_servit.C3.B9ale'!!voi fate come vi pare...io questo sign. ballmer lo evito come le zanzare d'estate.
  • paoloholzl scrive:
    Tutto on-line ? ... mah
    Ballmer dice: 'il mondo seguirà la filosofia del clic per eseguire, non del clic per installare o clic per configurare'Fingiamoci anche in un mondo dove Internet non si intromba mai e la banda necessaria à sempre lì.Diamo per buoni servizi che funzionano connessi-sconnessi tranquillamente, quando si sa che la cosa è fattibile solo in parte talvolta in determinate situazioni ci sono implicazioni per riallineamenti, conflitti, disallineamenti allucinanti ma fingiamo tali problemi non esistano.M$ punta a far pagare poco (in futuro, adesso tanto) e sempre aggiornando continuamente il software in un mondo in cui il gestore va 'sposato' perchè i suoi programmi sono interdipendenti.Ma nel mondo c'è chi vuole comprare quello che gli serve, imparare ad usarlo, smettere di pagare, aggiornarsi solo se ritiene di ottenere un vantaggio da tale aggiornamento, passare a qualcosa di diverso se un altro fornitore ha qualcosa di meglio e interagire con lui.Attualmente la seconda categoria è assolutamente dominante nel mercato e penso a lungo termine non sparirà ... anzi, non siamo alla ricerca del passaggio da una dipendenza off-line ad una dipendenza on-line ancora più forte.Ecco perchè i servizi on-line decollano molto molto lentamente caro Ballmer
    • fileman scrive:
      Re: Tutto on-line ? ... mah
      specie in Italia, dove non c'è l'adsl ovunque.
    • khamsin scrive:
      Re: Tutto on-line ? ... mah
      mah.. secondo me si vuole arrivare ad una situazione del tipo Telefono-ADSL; una persona sceglie un provider di telefonia e poi utilizza i servizi presenti (fisso, adsl, etc..).Allo stesso modo io potrei dover decidere di abbonarmi ai servizi di M$, o Google come sono "costretto" a scegliere fra Telecom, Fastweb e via dicendo.Non so se la transizione sarà lenta.. forse dipenderà da quanto tempo ci metterà il primo Provider a fornire servizi stabili e utili, gli altri si accoderanno.
    • logicaMente scrive:
      Re: Tutto on-line ? ... mah
      Il "giochino" del tutto on-line era già stato pensato e tentato circa una quindicina di anni fa, quando Sun creò java e si parlava di thin-client da meno di 1000$ per accedere ad applicativi remoti: i cavalli di battaglia erano i benefici di costo e prestazionali.Oggi macchinine che hanno un costo di un terzo di quella cifra offrono prestazioni mostruose, non vedo quali sarebbero oggi i vantaggi per le aziende nel fare una scelta del genere, tra l'altro buttando il patrimonio di esperienze e professionalità accumulato nel tempo con soluzioni ad hoc.my two cents
      • CSOE scrive:
        Re: Tutto on-line ? ... mah

        non
        vedo quali sarebbero oggi i vantaggi per le
        aziende nel fare una scelta del genere, traLicenziano un po' di persone che gli fanno solo casini.
      • paoloholzl scrive:
        Re: Tutto on-line ? ... mah

        .. non
        vedo quali sarebbero oggi i vantaggi per le
        aziende nel fare una scelta del genere, tra
        l'altro buttando il patrimonio di esperienze e
        professionalità accumulato nel tempo con
        soluzioni ad
        hoc.In realtà situazioni in cui l'on-line ha senso esistono, tipicamente l'esigenza 'spot' di un servizio estremamente costoso.Situazioni in cui hai bisogno di una potenza di calcolo che non possiedi.Fino alla gestione remota di telescopi ecc.Ma non sono qui a sminuire che queste esigenze esistano, quello che trovo discutibile è l'applicativo orizzontale (Office ecc.) remotizzato che è quello che Ballmer ipotizza.
  • fileman scrive:
    Winuz X
    Ma cosa importa se Windows, Linux o MacOs X ... etc formato standard per dati, siano essi file documentali, servizi che inviano o ricevono dati... ognuno il suo os preferito, ma piena interoperabilità tra tutti.Chi vuole spende per win, chi non vuole no.Come le macchine, qualcuna va più veloce, qualcuna è più elegante, ma prima o poi tutte ti portano a destinazione.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 luglio 2008 11.32-----------------------------------------------------------
    • iRoby scrive:
      Re: Winuz X
      Microsofto non vuole questo. M$ vuole che chi possa usare Internet debba possedere un suo sistema operativo.Explorer era fuori standard apposta. Ed erano fuori standard apposta anche gli strumenti M$ di web authoring.Come lo sono gli ActiveX.Per cui per M$ non puoi usare un'automobile qualsiasi, devi usare la sua, su cui guadagna da ogni vite e km percorso.
      • fileman scrive:
        Re: Winuz X
        speriamo che le software house facciano programmi per win / *nixtutti i programmi di contabilità per esempio si basano si win :-(-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 luglio 2008 14.29-----------------------------------------------------------
      • Annonimo scrive:
        Re: Winuz X
        Preciso come apple :D
  • il tonto winaro scrive:
    LINUX? LEOPARD? CHE COSA SONO?
    (geek)IO CONOSCO SOLO WINDOWS VISTA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!(win) (win) (win) (win) (win)
    • pabloski scrive:
      Re: LINUX? LEOPARD? CHE COSA SONO?
      - Scritto da: il tonto winaro
      (geek)

      IO CONOSCO SOLO WINDOWS VISTA
      !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      (win) (win) (win) (win) (win)poveraccio, allora tra poco avrai il tuo conto corrente svaligiato dai russi e la tua identità venduta sul mercato nero a Hong Kong
    • vistabuntu. wordpress. com scrive:
      Re: LINUX? LEOPARD? CHE COSA SONO?
      - Scritto da: il tonto winaro
      (geek)

      IO CONOSCO SOLO WINDOWS VISTA
      !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      (win) (win) (win) (win) (win)Tu sei solo un pirla.http://vistabuntu.wordpress.com
      • il tonto winaro scrive:
        Re: LINUX? LEOPARD? CHE COSA SONO?
        - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com
        - Scritto da: il tonto winaro

        (geek)



        IO CONOSCO SOLO WINDOWS VISTA

        !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!



        (win) (win) (win) (win) (win)

        Tu sei solo un pirla.e tu conosci l'ironia? (geek)mi sa di no...
    • Ciaspolo scrive:
      Re: LINUX? LEOPARD? CHE COSA SONO?
      - Scritto da: il tonto winaro
      (geek)

      IO CONOSCO SOLO WINDOWS VISTA
      !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      (win) (win) (win) (win) (win)Zitto! a cuccia! stasera niente sbobba! troll! (troll2) :D
    • doctord scrive:
      Re: LINUX? LEOPARD? CHE COSA SONO?
      Per la tipa in foto lo installerei anche io Vista
  • TUNNAZ scrive:
    HANNO ROTTO LE P...E
    ma facessero un windows che funzioni decentemente!Ho svariate macchine... su alcune vista non da problemi, su altre comportamenti più svariati... e poi IL REGISTRO che si ingrassa e dopo mesi windows non si muove più... l'USURA, tipica di windows, un giorno funziona tutto, il giorno dopo SENZA TOCCARE NIENTE non funziona più niente.PS.: Non sono di quelli che ha problemi di continuo ma con tutti i soldi che ti chiedono per vista, anche un paio di problemi al mese su una macchina di cinque mi fanno girare le p...e.Ci vorrebbe davvero che la gente si convertisse all'opensource, così ripartirebbero a programmare decentemente.
    • pabloski scrive:
      Re: HANNO ROTTO LE P...E
      - Scritto da: TUNNAZ
      ma facessero un windows che funzioni decentemente!
      Ho svariate macchine... su alcune vista non da
      problemi, su altre comportamenti più svariati...
      e poi IL REGISTRO che si ingrassa e dopo mesi
      windows non si muove più... l'USURA, tipica di
      windows, un giorno funziona tutto, il giorno dopo
      SENZA TOCCARE NIENTE non funziona più
      niente.

      PS.: Non sono di quelli che ha problemi di
      continuo ma con tutti i soldi che ti chiedono per
      vista, anche un paio di problemi al mese su una
      macchina di cinque mi fanno girare le
      p...e.
      Ci vorrebbe davvero che la gente si convertisse
      all'opensource, così ripartirebbero a programmare
      decentemente.come non darti ragione, anch'io posso testimoniare un caso analogo, aldilà dei fanboysmi di turnoVista su un Asus, tutto funziona, nessun problema, solo una perdita di dati dovuta ad un bug peraltro molto noto....vabbè passiamoci sopra, in fondo funziona in condizioni di carico normalesempre Vista su un Dell....si blocca al ritorno dallo stato di standby, una volta su due allo spegnimento visualizza una schermata blu vuota e si resetta, poi all'avvio mi dà il menù che esce quando il sistema non è stato spento correttamentealcune periferiche non me le riconosce, nella fattispecie la stampante e la webcam...vabbè aspettiamo che escano i driverproblemi con 3 software che mi servono e lì c'è poco da fare...morale della favola? downgrade obbligato a XP
    • Blackstorm scrive:
      Re: HANNO ROTTO LE P...E
      - Scritto da: TUNNAZ
      ma facessero un windows che funzioni decentemente!
      Ho svariate macchine... su alcune vista non da
      problemi, su altre comportamenti più svariati...
      e poi IL REGISTRO che si ingrassa e dopo mesi
      windows non si muove più... l'USURA, tipica di
      windows, un giorno funziona tutto, il giorno dopo
      SENZA TOCCARE NIENTE non funziona più
      niente.Se installi vaccate sul tuo pc, può esserci qualsiasi sistema sotto.

      PS.: Non sono di quelli che ha problemi di
      continuo ma con tutti i soldi che ti chiedono per
      vista, anche un paio di problemi al mese su una
      macchina di cinque mi fanno girare le
      p...e.Un paio di problemi al mese? Ma scusa cosa fai per averli?
      Ci vorrebbe davvero che la gente si convertisse
      all'opensource, così ripartirebbero a programmare
      decentemente.No, ci vorrebbero meno talebani. Open source e software proprietario non sono modelli mutualmente esclusivi. Sono modelli che possono e devono andar ein parallelo.
    • zona scrive:
      Re: HANNO ROTTO LE P...E
      - Scritto da: TUNNAZ
      ma facessero un windows che funzioni decentemente!
      Ho svariate macchine... su alcune vista non da
      problemi, su altre comportamenti più svariati...
      e poi IL REGISTRO che si ingrassa e dopo mesi
      windows non si muove più... l'USURA, tipica di
      windows, un giorno funziona tutto, il giorno dopo
      SENZA TOCCARE NIENTE non funziona più
      niente.oppure può darsi pure che tu non sia fatto per l'informaticaa me ad esempio non capita mai di vedere software o windows funzionare a giorni alternihai provato a cambiare fornitore di hardware?

      PS.: Non sono di quelli che ha problemi di
      continuo ma con tutti i soldi che ti chiedono per
      vista, anche un paio di problemi al mese su una
      macchina di cinque mi fanno girare le
      p...e.e quali sarebbero tutti questi soldi che ti chiedono, una licenza windows da 150 ogni 5 anni? Oltreutto non sei obbligato a comprarlaevidentemente sei troppo povero, ti consiglio linux e la mensa sociale, se spegni il pc risparmi altri soldi
      Ci vorrebbe davvero che la gente si convertisse
      all'opensource, così ripartirebbero a programmare
      decentemente.la parola "conversione" si usa nelle religioni, allora è vero quello che si dice... cioè che l'open source è una religione pagana a tutti gli effetti
      • krane scrive:
        Re: HANNO ROTTO LE P...E
        - Scritto da: zona
        - Scritto da: TUNNAZ

        ma facessero un windows che funzioni

        decentemente!

        Ho svariate macchine... su alcune vista non da

        problemi, su altre comportamenti più svariati...

        e poi IL REGISTRO che si ingrassa e dopo mesi

        windows non si muove più... l'USURA, tipica di

        windows, un giorno funziona tutto, il giorno

        dopo SENZA TOCCARE NIENTE non funziona più

        niente.
        oppure può darsi pure che tu non sia fatto per
        l'informaticaGuarda che e' microsoft a dire che tutto quello che c'e' prima di Windows Server 2008 e Vista e' popo' pura eh...Crasha, non e' sicura... Ma le guardi le pubblicita' di microsoft ?
        a me ad esempio non capita mai di vedere software
        o windows funzionare a giorni alterniPiacerebbe anche a me poter non usare roba microsoft come fai tu...

        PS.: Non sono di quelli che ha problemi di

        continuo ma con tutti i soldi che ti chiedono
        per

        vista, anche un paio di problemi al mese su una

        macchina di cinque mi fanno girare le

        p...e.

        e quali sarebbero tutti questi soldi che ti
        chiedono, una licenza windows da 150 ogni 5
        anni? Oltreutto non sei obbligato a
        comprarla

        evidentemente sei troppo povero, ti consiglio
        linux e la mensa sociale, se spegni il pc
        risparmi altri
        soldi


        Ci vorrebbe davvero che la gente si convertisse

        all'opensource, così ripartirebbero a
        programmare

        decentemente.

        la parola "conversione" si usa nelle religioni,
        allora è vero quello che si dice... cioè che
        l'open source è una religione pagana a tutti gli
        effettiE' vero : guarda come M$ prova a convertire : http://office.microsoft.com/en-us/ork2003/HA011401661033.aspx
  • Tonino scrive:
    Come Business Plan mi piace.. ma..
    Ho sempre creduto nelle potenzialità online.. inoltre in questo modo M$ abbatterebbe sostanzialmente i costi di produzione andando su una sorta di royalities per finanziare lo sviluppo dei prodotti e la pubblicità (investimento sul brand).Mi piace la politica degli incentivi ai venditori, è molto intelligente farsi degli alleati commerciali che propongono il prodotto.. quindi si avrebbe un cambio di rotta dai soliti partner HW.Tuttavia se è vero che il prezzo è di 18 euro al mese sembra essere tantino rispetto alla concorrenza.. come riportato Google offre gratis il pacchetto completo ed è leader di mercato.. in tal caso M$ è un competitor entrante e dovrebbe essere più aggressivo.. facendo un confronto con la licenza office e windows poterbbe costare molto meno..P.s. novell ha già optato per questa strategia di pricing offrendo la SUSE per 50 (non mi ricordo se euro o dollari) all'anno.. quindi un cliente per 3 o 4 anni dà un profitto di 200.Infine propongo (ho letto veloce e non ho capito se aleggia già nell'aria) un idea di prodotto offerta giù da linux (ulteo).. ovvero la virtualizzazione di windows per rendere accessibile tutto.. ma proprio tutto.. ovunque ci si trovi.. per i lavoratori che viaggiano (manager, consulenti, ecc...) per chi va in vacanza.. sarebbe un bel valore accedere al proprio pc ovunque si sia..
    • Marco Marcoaldi scrive:
      Re: Come Business Plan mi piace.. ma..
      Esiste OpenOffice GRATIS !!!!! E Linux GRATIS !!!! Perchè devo spendere 18 euro al mese ?
      • CSOE scrive:
        Re: Come Business Plan mi piace.. ma..
        - Scritto da: Marco Marcoaldi
        Esiste OpenOffice GRATIS !!!!! E Linux GRATIS
        !!!! Perchè devo spendere 18 euro al mese
        ?Per avere software di qualità migliore, che mi fa risparmiare tempo.
  • XYZ scrive:
    bah..

    Uno strumento in più anche per combattere la pirateria,
    spiega il vicepresidente di BigM Eduardo Rossini, che
    sottolinea uno dei punti fondamentali di questa nuova
    offerta: il prezzo:
    "La pirateria è un problema in molti
    mercati - racconta - Ma per 15 dollari al mese, non c'è
    ragione di piratare"Io già pago 30 al mese per la connessione a internet, col cavolo che spendo 10 per un abbonamento inutile e fallaceo.."Se proprio devo", Office e SO piratato e chiuso il discorso..La politica dei prezzi, fino a prova contraria, la scrive chi paga. Adattatevi o Attaccatevi.
  • Nostradamus scrive:
    probabile Scenario Apocalittico
    2010...Windows Vista è stato un flop, Windows 7 non migliora di molto, ma aumenta di prezzo. quindi non lo prende nessunoGran parte dei pc con le vecchie copie di xp non riescono a sfruttare appieno il nuovo hardware, e migrano lentamente a linux.I produttori Hardware vedendo questa situazione si adeguano producendo driver open source sempre piu performanti.Gli OEM visto il boom di linux iniziano a vendere pc con linux.Apple per non "restare indietro" abbandona mac os, progetto troppo costoso da seguire, e mira i suoi sforzi a creare una distribuzione linux compatibile con il resto del mondo linux ma personalizzata con la grafica cool di apple.Microsoft e Google assoldano mercenari e si fanno guerra fisica e non sul "mercato" delle webapps...Anche se sappiamo chi la spunterà...Ditemi voi... l'utente medio, preferisce tenere nascosto quante volte fa la pipi il suo cane, oppure pagare 18 dollari al mese per non farlo sapere a nessuno ?
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: probabile Scenario Apocalittico
      contenuto non disponibile
    • Massimo scrive:
      Re: probabile Scenario Apocalittico

      Windows Vista è stato un flop, Windows 7 non
      migliora di molto, ma aumenta di prezzo. quindi
      non lo prende
      nessunoSu Vista concordo, sul suo successore non ci metterei la mano sul fuoco. Prima vediamo e poi facciamo proclami...
      Gran parte dei pc con le vecchie copie di xp non
      riescono a sfruttare appieno il nuovo hardware, e
      migrano lentamente a
      linux.Difficile, a meno che linux non diventi + user-friendly e si avvicini agli "utonti" (niente ricompilazioni di niente, il kernel che si aggiorna e si ricompila da se, magari con l'opzione di eseguire tutto a mano, ma principalmente in maniera automatica). Altra cosa da non sottovalutare è l'enorme quantità di aziende che ad oggi sviluppano con tecnologie microsoft. Difficilmente queste migreranno, di conseguenza i clienti, avendo poche alternative a livello di servizi, saranno scoraggiati a migrare. Passare da VB6 o tecnologie .NET a Java o PHP per esempio è un lavoraccio. Senza contare l'infrastruttura di database (passare da SQL Server a MYSQL è sintomo di pazzia se l'applicazione è un minimo "seria", se si va su Oracle, i costi aumentano anzichè diminuire... trovare un sistemista oracle che sappia fare tuning è difficile da reperire e solitamente costa fior di quattrini, senza contare quanto costa una licenza Oracle)..
      I produttori Hardware vedendo questa situazione
      si adeguano producendo driver open source sempre
      piu
      performanti.
      Guarda, il fatto che siano open source importa meno di 0. L'importante è che vengano messi a disposizione driver (funzionanti) per Linux! Perchè anche se sono Open ma non funzionano significa che tra modifica e ricompilazione, perdi un'altra grossissima fetta di mercato: le persone che questo lavoro non sanno e non vogliono imparare a farlo.
      Gli OEM visto il boom di linux iniziano a vendere
      pc con linux.
      20 Anni senza boom nonostante i vari Win95 e WinME... Direi che siamoancora molto lontani.
      Apple per non "restare indietro" abbandona mac
      os, progetto troppo costoso da seguire, e mira i
      suoi sforzi a creare una distribuzione linux
      compatibile con il resto del mondo linux ma
      personalizzata con la grafica cool di
      apple.Più facile che Apple abbandoni e si dedichi solo alla telefonia...
      Ditemi voi... l'utente medio, preferisce tenere
      nascosto quante volte fa la pipi il suo cane,
      oppure pagare 18 dollari al mese per non farlo
      sapere a nessuno
      ?L'utente medio preferisce nacsondere qualsiasi cosa, ma se deve fare i salti mortali (ad oggi Linux per l'utente medio è "fare i salti mortali"), imparare cose nuove (pere esempio scrivere 2 righe di codice o modificare uno script), preferisce farsi vedere. Una persona, non appassionata e che non è un tecnico, che lavora 8-10 ore al giorno, torna a casa e si siede davanti ad un computer, secondo te ha la minima voglia di mettersi a configurare un sistema? Preferisce 100 volte sedersi davanti al computer, usare Vista beccarsi virus, spyware e quanto altro, senza dover fare + di un click quando viene segnalato un aggiornamento. Personalmente, al momento, non vedo la possibilità che si avveri quanto scrivi...
      • franz1789 scrive:
        Re: probabile Scenario Apocalittico

        Difficile, a meno che linux non diventi +
        user-friendly e si avvicini agli "utonti" (niente
        ricompilazioni di niente, il kernel che si
        aggiorna e si ricompila da se, magari con
        l'opzione di eseguire tutto a mano, ma
        principalmente in maniera automatica)Mai sentito parlare di Ubuntu Linux? Io da Arch non ricompilo mica, io scarico da yaourt un programma, e lui me lo compila, mi scarica le dipendenze e me lo installa... Eppure se volessi farlo, lo farei, questo è il bello...
      • pabloski scrive:
        Re: probabile Scenario Apocalittico
        - Scritto da: Massimo
        Su Vista concordo, sul suo successore non ci
        metterei la mano sul fuoco. Prima vediamo e poi
        facciamo
        proclami...
        beh c'è poco da vedere, sarà Vista con il touch
        Difficile, a meno che linux non diventi +
        user-friendly e si avvicini agli "utonti" (niente
        ricompilazioni di niente, il kernel che si
        aggiorna e si ricompila da se, magari con
        l'opzione di eseguire tutto a mano, ma
        principalmente in maniera automatica). ma di quale Linux parli? con Ubuntu ricompili il kernel forse? mi sa che sei rimasto al 2002
        Altra cosa
        da non sottovalutare è l'enorme quantità di
        aziende che ad oggi sviluppano con tecnologie
        microsoft. dipende dal mercato, se Linux si diffonde saranno costretti a fare il passaggio, poi il grosso del software è prodotto da grandi aziende come Adobe e quelle già oggi producono software per Win e Mac, hanno le risorse per farlo e non si spaventanoè chiaro che se parliamo degli sparagestionali in VB quelli si troveranno spiazzati
        Difficilmente queste migreranno, di
        conseguenza i clienti, avendo poche alternative a
        livello di servizi, saranno scoraggiati a
        migrare. Passare da VB6 o tecnologie .NET a Java
        o PHP per esempio è un lavoraccio. vero ma non è impossibile, c'è inoltre un linguaggio molto interessante multipiattaforma che è Python...in ogni caso ci sono molti più sviluppatori PHP che C# nel mondo
        Senza contare
        l'infrastruttura di database (passare da SQL
        Server a MYSQL è sintomo di pazzia se
        l'applicazione è un minimo "seria", se si va suche vuoi dire? MySQL è usato da colossi come Amazon e Yahoo, mi sa che è SQL Server a non poter reggere il confronto con MySQLsecondo contare altri DB enterprise come Firebird e PostgreSQL
        Guarda, il fatto che siano open source importa
        meno di 0. L'importante è che vengano messi a
        disposizione driver (funzionanti) per Linux!
        Perchè anche se sono Open ma non funzionano
        significa che tra modifica e ricompilazione,
        perdi un'altra grossissima fetta di mercato: le
        persone che questo lavoro non sanno e non
        vogliono imparare a
        farlo.
        certo ma se sono opensource c'è modo di migliorarli, mica i driver li deve migliorare l'utente finale, saranno gli sviluppatori delle distro a riscriverli e metterli a disposizione di tutti
        20 Anni senza boom nonostante i vari Win95 e
        WinME... Direi che siamoancora molto
        lontani.
        beh per forza, Windows è preinstallato ovunque
        Più facile che Apple abbandoni e si dedichi solo
        alla
        telefonia...
        proprio adesso che le vendite dei suoi Mac crescono esponenzialmente? mi sa che è più facile che MS abbondoni i sistemi operativi che lo faccia Apple
        L'utente medio preferisce nacsondere qualsiasi
        cosa, ma se deve fare i salti mortali (ad oggi
        Linux per l'utente medio è "fare i salti
        mortali"), sei fermo ad almeno 5 anni fa....quali configurazioni? mai provato SuSE o Ubuntu o Fedora o Mandriva? lì non devi configurare un bel niente, installi, riconosce l'hardware, setta i driver, se infili una periferica nuova che so una chiavetta USB, una webcam o una stampante te le riconosce al volo e installa automaticamente i driver a differenza di Windows che ti costringe ad interagire con la procedura d'installazionesolo in alcuni casi dove mancano i driver le cose si complicano, ma ormai è sempre più raro hardware che non sia supportato da Linux
        • Massimo scrive:
          Re: probabile Scenario Apocalittico

          beh c'è poco da vedere, sarà Vista con il touchLa faziosità...
          ma di quale Linux parli? con Ubuntu ricompili il
          kernel forse? mi sa che sei rimasto al
          2002Ubuntu è solo "una" distribuzione Linux. Io ho usato Slackware fino ad un paio di anni fa. Ubuntu l'ho scaricato, ho provato ad installarlo ma si pianta nel setup, questo da un anno a questa parte con tutte le versioni che sono uscite.
          è chiaro che se parliamo degli sparagestionali in
          VB quelli si troveranno
          spiazzatiMi sembra che si faccia fatica ad accettare che gli "sparagestionali" ci sono anche persone che sanno fare il loro lavoro e che non sono programmatori improvvisati e che difficilmente prenderanno anche solo in considerazione un salto di piattaforma visto quanto costa in termini di tempi/risorse/sviluppo/costi. Questo porterà per primi i clienti a non volersi spostare di piattaforma, perchè cambiare software siginifica anche per i clienti: costi/formazione. Pochi sono disposti a sostenere costi di questo tipo, soprattutto con l'attuale panorama economico.
          vero ma non è impossibile, c'è inoltre un
          linguaggio molto interessante multipiattaforma
          che è Python...in ogni caso ci sono molti più
          sviluppatori PHP che C# nel
          mondoNon ho mai programmato in python, ma ho usato PHP. PHP è diffuso perchè è multipiattaforma. Vuoi mettere la comodità di fare un sito in PHP con un sito in ASP o ASP.NET? Sostanzialmente te ne freghi del webserver. ASP devi avere per forza IIS...
          che vuoi dire? MySQL è usato da colossi come
          Amazon e Yahoo, mi sa che è SQL Server a non
          poter reggere il confronto con
          MySQL
          secondo contare altri DB enterprise come Firebird
          e
          PostgreSQLInfatti hai nominato "colossi". MySQL non è un cattivo DBMS, non dico assolutamente questo. Dico solo che ad oggi la migrazione da un DBMS all'altro non è cosa da ridere se si hanno grosse quantità di dati. Prova ad immaginare il contrario: portare tutto il database di Amazon su SQL Server: secondo te quanti dati andrebbero incasinati? Per me una marea. Senza contare che cmq molte features importantissime (esempio stored procedure e ricerche fulltext) sono state implementate da poco tempo...
          certo ma se sono opensource c'è modo di
          migliorarli, mica i driver li deve migliorare
          l'utente finale, saranno gli sviluppatori delle
          distro a riscriverli e metterli a disposizione di
          tuttiMah, io sono anni che aspetto i driver funzionanti per un modem (non winmodem) adsl che ho a casa. Quando chiedo nei vari forum la risposta, quasi univoca, è "cambia modem"...
          beh per forza, Windows è preinstallato ovunqueIo ho dubbi che anche se non fosse così.. Ti riordo che il mercato più florido in assoluto è quello dei giochi, ed i giochi sono soprattutto per windows... poi ci sono i masochisti (come il sottoscritto) a cui piacciono giochi tipo tremolus...
          proprio adesso che le vendite dei suoi Mac
          crescono esponenzialmente? mi sa che è più facile
          che MS abbondoni i sistemi operativi che lo
          faccia AppleIo mi riferivo alla possibilità che apple sviluppo un os open basato su linux. La storia della politica apple non lascia spiragli.
          sei fermo ad almeno 5 anni fa....quali
          configurazioni? Sarò sfortunato, ma ad ogni computer cambiato ho sempre avuto problemi: schede audio, schede video, modem...
          mai provato SuSE
          Fedora o Mandriva?Si, ubuntu ho già spiegato prima (e sinceramente mi dispiace molto non riuscire ad installarlo perchè sono anni che vedo amici che lo usano senza problemi).
          solo in alcuni casi dove mancano i driver le cose
          si complicano, ma ormai è sempre più raro
          hardware che non sia supportato da
          LinuxPersonalmente ho sempre scelto hardware che abbia la massima compatibilità con Linux (almeno dichiarata), il fatto che non funzioni è solo sfortuna?
      • Senbee scrive:
        Re: probabile Scenario Apocalittico
        Ti avviso che Linux è user-friendly ormai da anni, che su Ubuntu nessuno s'è mai sognato di proporre all'utente di compilare driver e e men che meno il kernel, che è tutto grafico e se l'hardware è supportato è tutto a prova di utonto. Si installa con quattro clic in 20 minuti, non bisogna installare driver e antivirus, non si usa mai la console, si aggiorna automaticamente, non bisogna nemmeno cercare i programmi da scaricare per poi installarli. Se questo non è user friendly...Sono questi pregiudizi disinformati su Linux che lo rovinano. Prima di scrivere messaggi in cui si fa credere che per usare Linux devi necessariamente compilare il kernel, sarebbe onesto fare un giro su Google per capire se quello che si sta per scrivere ha senso.
        • Massimo scrive:
          Re: probabile Scenario Apocalittico
          - Scritto da: Senbee
          Sono questi pregiudizi disinformati su Linux che
          lo rovinano. Prima di scrivere messaggi in cui si
          fa credere che per usare Linux devi
          necessariamente compilare il kernel, sarebbe
          onesto fare un giro su Google per capire se
          quello che si sta per scrivere ha
          senso.Forse è anche bene intendere che Ubuntu non è l'unica distro linux in giro. Che ce ne sono una marea(disicuro non vado a cambiare l'hardware per il software, questo indipendentemente dall'os). Come detto in una risposta precedente, ho usato slackware, poi mi sono stancato ed Ubuntu non mi si installa. Quello di cui parli è una funzionalità di Ubuntu, non di Linux.
          • kache scrive:
            Re: probabile Scenario Apocalittico
            - Scritto da: Massimo
            - Scritto da: Senbee

            Sono questi pregiudizi disinformati su Linux che

            lo rovinano. Prima di scrivere messaggi in cui
            si

            fa credere che per usare Linux devi

            necessariamente compilare il kernel, sarebbe

            onesto fare un giro su Google per capire se

            quello che si sta per scrivere ha

            senso.

            Forse è anche bene intendere che Ubuntu non è
            l'unica distro linux in giro. Che ce ne sono una
            marea(disicuro non vado a cambiare l'hardware per
            il software, questo indipendentemente dall'os).
            Come detto in una risposta precedente, ho usato
            slackware, poi mi sono stancato ed Ubuntu non mi
            si installa. Quello di cui parli è una
            funzionalità di Ubuntu, non di
            Linux.Perché non ci illustri il problema che da Ubuntu in fase di installazione? Magari potremmo aiutarti...
          • Massimo scrive:
            Re: probabile Scenario Apocalittico
            Semplicemente inserisco il cd, carica l'installazione e si pianta...PS: in chiusura dell'intervento precedente, perchè forse non si è compreso il tono del mio intervento, volevo dire che non sono assolutamente contrario a Linux, l'ho usato per qualche anno, ma sono 10 anni (da quando l'ho usato la prima volta) che sento dire che prenderà il posto di windows ed è in avanzamento.. però dopo 10 anni non è cambiato granchè... un motivo ci sarà al di là delle preinstallazioni quasi tutte windows... cercavo solo di ragionare sul perchè.Cmq, Grazie anticipatamente per eventuali suggerimenti :)
          • krane scrive:
            Re: probabile Scenario Apocalittico
            - Scritto da: Massimo
            Semplicemente inserisco il cd, carica
            l'installazione e si pianta...Se fai il ceck del cd ? Dovrebbe essere l'ultima voce dell'installer testuale quando parti con il cd.E' mica un riscrivibile ?
            PS: in chiusura dell'intervento precedente,
            perchè forse non si è compreso il tono del mio
            intervento, volevo dire che non sono
            assolutamente contrario a Linux, l'ho usato per
            qualche anno, ma sono 10 anni (da quando l'ho
            usato la prima volta) che sento dire che prenderà
            il posto di windows ed è in avanzamento.. però
            dopo 10 anni non è cambiato granchè... un motivo
            ci sarà al di là delle preinstallazioni quasi
            tutte windows... cercavo solo di ragionare sul
            perchè.

            Cmq, Grazie anticipatamente per eventuali
            suggerimenti
            :)
          • Massimo scrive:
            Re: probabile Scenario Apocalittico
            - Scritto da: krane
            E' mica un riscrivibile ?Ho provato sia con riscrivibile che con un cd normale. Ho sempre scaricato la versione desktop, mai la server.No, non parte nemmeno il live.
          • kache scrive:
            Re: probabile Scenario Apocalittico
            Il live CD funziona?
      • nifft scrive:
        Re: probabile Scenario Apocalittico
        Ma che stai dicendo? Ma di quale mondo virtuale stai parlando?
      • di passaggio scrive:
        Re: probabile Scenario Apocalittico
        ooooohhh!!! finalmente un discorso sensato, intelligente e logico come quasi mai si è visto su P.I.quoto con le tue argomentazioni valide e precise... chi è linaro ha i paraocchi e non capisce... pensa che poter ricompilare o poter accedere al codice sorgente sia un bene diretto per tutti!
    • profeta isaiah scrive:
      Re: probabile Scenario Apocalittico

      Microsoft e Google assoldano mercenari e si fanno
      guerra fisica e non sul "mercato" delle
      webapps...

      Anche se sappiamo chi la spunterà...La spunterà Google: sono ebrei come Ballmer (e come me, almeno disse così l'omino coi baffi al fratello di mio nonno, prima di mandarlo alla Risiera di San Sabba...questo per non essere tacciato di antisemitismo), ma hanno 25 anni meno del panzone.Secondo te su chi scommetteranno i "rabbini" di Wall Street?
    • Shu scrive:
      Re: probabile Scenario Apocalittico
      - Scritto da: Nostradamus
      2010...

      Windows Vista è stato un flop, Windows 7 non
      migliora di molto, ma aumenta di prezzo. quindi
      non lo prende
      nessunoTi dico come la vedo io.2018...Windows XP non esiste più, Vista è stato un flop quasi pari a ME. Windows 7, lanciato 8 anni fa, è stato l'ultimo S.O. MS, e ora è terminato il supporto.MS non sviluppa più S.O., ma solo applicazioni online in abbonamento, e un plugin per Firefox basato sul successore di Silverlight. Una macchina virtuale in cui girano i software che lei distribuisce in rete.Il 100% dei computer funziona con Linux, dopo che Apple ha abbandonato il mercato dei PC per dedicarsi completamente ai dispositivi mobili, cellulari e smartphone, dove gira anche una versione ridotta del plugin MS per le applicazioni online.MS utilizza Linux anche per i suoi server, sfruttando la clausola della GPL che consente di non redistribuire le modifiche al sorgente se il binario modificato lo si usa solo internamente.In alternativa:2018...Windows 7 è stato l'ultimo S.O. a finestre di MS, che ora utilizza solo interfacce web direttamente collegate ai loro server per il funzionamento dei loro software.Dopo l'acquisizione di Intel, AMD, Adobe e Autodesk, la MS, con i suoi 4 milioni di programmatori, fornisce tutto il software utilizzabile sui suoi dispositivi.Toshiba, Hitachi, WD e le altre aziende erano già state acquistate da MS, che ora produce ed utilizza internamente tutti i dispositivi di memorizzazione di massa, compresi i nuovi chip isolineari che stanno iniziando a sostituire le SSD.Non esistono più negozi di componenti hardware, quindi Linux gira solo su vecchie macchine a 128 core, mentre i nuovi processori a 512 e 1024 core vengono usati solo nei datacenter MS, che li produce in casa e non li distribuisce.Per evitare guai con l'antitrust, MS concede in uso (a pagamento) ad Apple il suo hardware.Apple produce dispositivi portatili, MS dispositivi fissi, integrati in mobili, vetrine, cartelli stradali, ecc.Oppure una via di mezzo tra le due. :)Ora smetto di bere.
    • dumona scrive:
      Re: probabile Scenario Apocalittico
      - Scritto da: Nostradamus
      2010...

      Windows Vista è stato un flop, Windows 7 non
      migliora di molto, ma aumenta di prezzo. quindi
      non lo prende
      nessuno

      Gran parte dei pc con le vecchie copie di xp non
      riescono a sfruttare appieno il nuovo hardware, e
      migrano lentamente a
      linux.

      I produttori Hardware vedendo questa situazione
      si adeguano producendo driver open source sempre
      piu
      performanti.

      Gli OEM visto il boom di linux iniziano a vendere
      pc con
      linux.

      Apple per non "restare indietro" abbandona mac
      os, progetto troppo costoso da seguire, e mira i
      suoi sforzi a creare una distribuzione linux
      compatibile con il resto del mondo linux ma
      personalizzata con la grafica cool di
      apple.

      Microsoft e Google assoldano mercenari e si fanno
      guerra fisica e non sul "mercato" delle
      webapps...

      Anche se sappiamo chi la spunterà...

      Ditemi voi... l'utente medio, preferisce tenere
      nascosto quante volte fa la pipi il suo cane,
      oppure pagare 18 dollari al mese per non farlo
      sapere a nessuno
      ?bello il tuo futuro, soprattutto molto articolato, dove la gente potrà finalmente scegliere linux, linux e solo linux, il sistema operativo più obsoleto e antiquato in circolazione
      • Massimo scrive:
        Re: probabile Scenario Apocalittico
        - Scritto da: dumona
        il sistema
        operativo più obsoleto e antiquato in
        circolazioneSi può disqusire su tante cose, ma che sia obsoleto mi sembra proprio di no... mai visto un sistema as400? Funzionano ancora alla grande pure essendo dei relitti...
      • krane scrive:
        Re: probabile Scenario Apocalittico
        - Scritto da: dumona
        - Scritto da: Nostradamus

        2010...



        Windows Vista è stato un flop, Windows 7 non

        migliora di molto, ma aumenta di prezzo. quindi

        non lo prende

        nessuno



        Gran parte dei pc con le vecchie copie di xp non

        riescono a sfruttare appieno il nuovo hardware,
        e

        migrano lentamente a

        linux.



        I produttori Hardware vedendo questa situazione

        si adeguano producendo driver open source sempre

        piu

        performanti.



        Gli OEM visto il boom di linux iniziano a
        vendere

        pc con

        linux.



        Apple per non "restare indietro" abbandona mac

        os, progetto troppo costoso da seguire, e mira i

        suoi sforzi a creare una distribuzione linux

        compatibile con il resto del mondo linux ma

        personalizzata con la grafica cool di

        apple.



        Microsoft e Google assoldano mercenari e si
        fanno

        guerra fisica e non sul "mercato" delle

        webapps...



        Anche se sappiamo chi la spunterà...



        Ditemi voi... l'utente medio, preferisce tenere

        nascosto quante volte fa la pipi il suo cane,

        oppure pagare 18 dollari al mese per non farlo

        sapere a nessuno

        ?

        bello il tuo futuro, soprattutto molto
        articolato, dove la gente potrà finalmente
        scegliere linux, linux e solo linux, il sistema
        operativo più obsoleto e antiquato in
        circolazioneSpiegaci perche' e' tanto obsoleto dai...Partiamo pure dal 4' capitolo : http://oreilly.com/catalog/9780596005658/
    • soulista scrive:
      Re: probabile Scenario Apocalittico
      - Scritto da: Nostradamus
      2010...

      Windows Vista è stato un flop, Windows 7 non
      migliora di molto, ma aumenta di prezzo. quindi
      non lo prende
      nessuno

      Gran parte dei pc con le vecchie copie di xp non
      riescono a sfruttare appieno il nuovo hardware, e
      migrano lentamente a
      linux.

      I produttori Hardware vedendo questa situazione
      si adeguano producendo driver open source sempre
      piu
      performanti.

      Gli OEM visto il boom di linux iniziano a vendere
      pc con
      linux.

      Apple per non "restare indietro" abbandona mac
      os, progetto troppo costoso da seguire, e mira i
      suoi sforzi a creare una distribuzione linux
      compatibile con il resto del mondo linux ma
      personalizzata con la grafica cool di
      apple.

      Microsoft e Google assoldano mercenari e si fanno
      guerra fisica e non sul "mercato" delle
      webapps...

      Anche se sappiamo chi la spunterà...

      Ditemi voi... l'utente medio, preferisce tenere
      nascosto quante volte fa la pipi il suo cane,
      oppure pagare 18 dollari al mese per non farlo
      sapere a nessuno
      ?Pensate ancora che drogarsi sia fico?
    • Fra Martino scrive:
      Re: probabile Scenario Apocalittico
      cassandra!
  • doctord scrive:
    Che brutta fine
    Microsoft vuole dominare il web facendo pagare profumatamente i propri servizi, non capisco dove vuole arrivare: il web però è pieno zeppo di concorrenti agguerriti che per Zero ti danno un'infinità di servizi. Tra l'altro nel Web vince l'efficienza, cosa che non è proprio di casa Microsoft.Secondo me Microsoft dovrebbe invece disporre le proprie forze per creare un nuovo sistema operativo scalabile, in grado di funzionare bene su hw di tutti i tipi. Nelle diatribe Win/Mac infatti spesso non consideriamo direi l'unico punto a favore dei prodotti Microsoft: che sono compatibili con qualsiasi computer. Mac OS è si una meraviglia, ma funziona solo sul loro HW.
    • Nostradamus scrive:
      Re: Che brutta fine
      - Scritto da: doctord
      Microsoft vuole dominare il web facendo pagare
      profumatamente i propri servizi, non capisco dove
      vuole arrivare: il web però è pieno zeppo di
      concorrenti agguerriti che per Zero ti danno
      un'infinità di servizi. Tra l'altro nel Web vince
      l'efficienza, cosa che non è proprio di casa
      Microsoft.

      Secondo me Microsoft dovrebbe invece disporre le
      proprie forze per creare un nuovo sistema
      operativo scalabile, in grado di funzionare bene
      su hw di tutti i tipi. Nelle diatribe Win/Mac
      infatti spesso non consideriamo direi l'unico
      punto a favore dei prodotti Microsoft: che sono
      compatibili con qualsiasi computer. Mac OS è si
      una meraviglia, ma funziona solo sul loro
      HW.Ma quel sistema operativo esiste gia e funziona bene...Perchè crearlo da zero quando puoi migliorarlo ?MS potrebbe mettere mano al kernel che tanto odia e produrre un "Winux" da vendere a prezzi popolari (max 50 euro a copia) e che funzioni veramente molto bene.In questo caso la pirateria sarebbe decisamente minore.
      • pabloski scrive:
        Re: Che brutta fine
        - Scritto da: Nostradamus
        MS potrebbe mettere mano al kernel che tanto odia
        e produrre un "Winux" da vendere a prezzi
        popolari (max 50 euro a copia) e che funzioni
        veramente molto
        bene.
        non è semplice, richiederebbe appunto a tutti i partner di riprogettare i loro prodottiinsomma ci vuole l'autorità per imporre un drastico cambio di rotta, Apple c'è riuscita per ben due volte, a MS non è riuscito nemmeno di imporre .NET
  • srssrr scrive:
    Ho deciso: passo a linux
    Ho sempre lavorato con windows (dato che la maggior parte dei mie clienti usavano M$), ma ormai la via è segnata.Ultimamente ci metto più tempo a risolvere problemi di attivazioni, licenze e aggiornamenti dei prodotti M$ che a configurare e gestire le reti. Sui computer di marca (HP, IBM, ...) se voglio farmi due partizioni non posso e mi tocca fare i salti mortali conl'assistenza telefonica, in più e ormai 'sti stronxi non danno neanche più i cd rom di re-installazione del s.o., che puoi solo richiederli entro tre mesi dall'acquisto=:-|Approfitterò quindi delle vacanze per installare Linux e iniziare a lavorarci su.Qualche consiglio sulla distro?tks!
    • Ernesto scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux

      Qualche consiglio sulla distro?
      tks!ubuntu, poi installi virtualbox e provi anche tutte le altre.
    • Dattero Rigato scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux
      up to sky (compilata a mano)
    • LockOne scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux
      - Scritto da: srssrr
      Ho sempre lavorato con windows (dato che la
      maggior parte dei mie clienti usavano M$), ma
      ormai la via è
      segnata.sei nella condizione in cui ero io tre mesi fa. io sto usando ubuntu, su tre macchine - due ancora windows xp, e 2000, e funziano benone, sia chiaro. usa ubuntu e vedrai che lavori bene. comincia a leggere il forum della sua community, preparati ad avere qualche lieve problema di configurazione, che potrai risolvere (dipende dal tuo skill) entro tre minuti googlando. nello specifico io mi sono trovato in una delle situazioni piu' difficili appena installata il primo ubuntu su un portatile asus molto recente, sul quale non funzionava, nientemeno, che la scheda audio. ebbene, risolto da solo in un giorno.vedrai che ti troverai bene. il fatto e' che persino quella roba teribbbile di xandros tabbed, oggi, mi pare meglio di vista. auguri, e... welcome to the real world.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 luglio 2008 09.55-----------------------------------------------------------
    • OpenSource ClosedMind scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux
      Anche per oggi un bel +1
    • occasionale scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux
      decisamente opensuse o, ancora meglio SLED (e non cominciamo con le guerre ideologiche contro novell).BABUNTU da evitare come la peste, tantovale rimanere con ms
      • LockOne scrive:
        Re: Ho deciso: passo a linux
        - Scritto da: occasionale
        decisamente opensuse o, ancora meglio SLED (e non
        cominciamo con le guerre ideologiche contro
        novell).

        BABUNTU da evitare come la peste, tantovale
        rimanere con
        mse menomale che disse "non cominciamo con le guerre ideologiche". riesci ad articolare brevemente qualche motivo?
        • occasionale scrive:
          Re: Ho deciso: passo a linux
          - Scritto da: LockOne
          - Scritto da: occasionale

          decisamente opensuse o, ancora meglio SLED (e
          non

          cominciamo con le guerre ideologiche contro

          novell).



          BABUNTU da evitare come la peste, tantovale

          rimanere con

          ms

          e menomale che disse "non cominciamo con le
          guerre ideologiche". riesci ad articolare
          brevemente qualche
          motivo?Allora:1) Boicottiamo opensuse perché novell ha fatto un patto con il demonio (micro$oft) e ci ha traditi.2)Distribuzione che ha si una grande comunità, ma appena aperta ci si trova davanti ad un windows linuxizzato con effetti abilitati di default (per attirare i polli) ed altre schifezze varie, e sicurezza al minimo, solo grazie al fatto che deriva da debian dalla quale ha ereditato quasi tutto, semplificandola ed impasticciandola. Forse è questo il motivo per il quale sui server babuntu non la mette nessuno nonostante abbia forse la più grande comunità alle spalle?Spiegazione:1) guerra ideologica portata avanti da chi si crede un hacker solo perché ha installato BABUNTU e crede che il software deve essere gratis (sono un programmatore, che mangio?)2) Realtà dei fatti comprovata dalla stragrande maggioranza delle persono che conosco e che con linux ci LAVORANO, non SMANETTANODetto questo... Opinio Juris!
          • zander scrive:
            Re: Ho deciso: passo a linux
            - Scritto da: occasionale
            - Scritto da: LockOne

            - Scritto da: occasionale


            decisamente opensuse o, ancora meglio SLED (e

            non


            cominciamo con le guerre ideologiche contro


            novell).





            BABUNTU da evitare come la peste, tantovale


            rimanere con


            ms



            e menomale che disse "non cominciamo con le

            guerre ideologiche". riesci ad articolare

            brevemente qualche

            motivo?

            Allora:
            1) Boicottiamo opensuse perché novell ha fatto un
            patto con il demonio (micro$oft) e ci ha
            traditi.
            Inesatto: Ubuntu ha chiesto agli sviluppatori Suse che erano sfavorevoli agli accordi MS-Novell di passare a Ubuntu
            2)Distribuzione che ha si una grande comunità, ma
            appena aperta ci si trova davanti ad un windows
            linuxizzato con effetti abilitati di default (per
            attirare i polli) ed altre schifezze varie, e
            sicurezza al minimo, solo grazie al fatto che
            deriva da debian dalla quale ha ereditato quasi
            tutto, semplificandola ed impasticciandola. Forse
            è questo il motivo per il quale sui server
            babuntu non la mette nessuno nonostante abbia
            forse la più grande comunità alle
            spalle?
            Mmm, temo per te che il paragone su chi sia più "windowsizzato" tra Opensuse e Ubuntu è tutto da vedere; niente male dal mio punto di vista ben inteso, vai su google images, cerca le due e vedi un po'. Gli effetti di compiz-fusion non sono abilitati di default in Ubuntu (credo che siano solo installati, in Kubuntu non sono neanche installati). Ubuntu non ha "pasticciato" la Debian, usa solo la Debian del ramo "unstable". I server Ubuntu si è vero, nessuno li usa, eccetto Wikipedia. :-)
            Spiegazione:
            1) guerra ideologica portata avanti da chi si
            crede un hacker solo perché ha installato BABUNTU
            e crede che il software deve essere gratis (sono
            un programmatore, che
            mangio?)
            Da dove evinci questa tua affermazione? Lo fai rispetto alla comunità di Ubuntu? A chi decide di provarlo? Al fatto che è piuttosto semplice da utilizzare? Ti dà noia il nome Ubuntu?
            2) Realtà dei fatti comprovata dalla stragrande
            maggioranza delle persono che conosco e che con
            linux ci LAVORANO, non
            SMANETTANO
            Personalmente utilizzo Ubuntu per lavoro e non mi faccio alcun problema se qualcuno lo utilizza per "smanettare", se si trova bene e se riesce a fare le sue attività senza problemi, dovrebbe forse sentirsi in colpa? Stesso discorso vale per chi usa una qualsiasi altra distro o win o mac.Tornado al post più sopra, qualcuno a chiesto un suggerimento su quale distro utilizzare, non su quale distro non utilizzare. Il resto è solo livore dettato da ingenua imbecillità.
          • occasionale scrive:
            Re: Ho deciso: passo a linux
            - Scritto da: zander
            - Scritto da: occasionale

            - Scritto da: LockOne


            - Scritto da: occasionale



            decisamente opensuse o, ancora meglio SLED
            (e


            non



            cominciamo con le guerre ideologiche contro



            novell).







            BABUNTU da evitare come la peste, tantovale



            rimanere con



            ms





            e menomale che disse "non cominciamo con le


            guerre ideologiche". riesci ad articolare


            brevemente qualche


            motivo?



            Allora:

            1) Boicottiamo opensuse perché novell ha fatto
            un

            patto con il demonio (micro$oft) e ci ha

            traditi.



            Inesatto: Ubuntu ha chiesto agli sviluppatori
            Suse che erano sfavorevoli agli accordi MS-Novell
            di passare a Ubuntua casa mia questo è sinonimo di boicottare, ovvero abbandonare ed isolare

            2)Distribuzione che ha si una grande comunità,
            ma

            appena aperta ci si trova davanti ad un windows

            linuxizzato con effetti abilitati di default
            (per

            attirare i polli) ed altre schifezze varie, e

            sicurezza al minimo, solo grazie al fatto che

            deriva da debian dalla quale ha ereditato quasi

            tutto, semplificandola ed impasticciandola.
            Forse

            è questo il motivo per il quale sui server

            babuntu non la mette nessuno nonostante abbia

            forse la più grande comunità alle

            spalle?



            Mmm, temo per te che il paragone su chi sia più
            "windowsizzato" tra Opensuse e Ubuntu è tutto da
            vedere; niente male dal mio punto di vista ben
            inteso, vai su google images, cerca le due e vedi
            un po'. Gli effetti di compiz-fusion non sono
            abilitati di default in Ubuntu (credo che siano
            solo installati, in Kubuntu non sono neanche
            installati). Ubuntu non ha "pasticciato" la
            Debian, usa solo la Debian del ramo "unstable".1) usando suse dalla 9.2 non credo di aver bisogno di andare su google images...2) deduco che per te un'icona simile sia come avere il medesimo stack tcp/ip 2.1) il desktop di default (gnome) non è così simile come kde a windows, e se dobbiamo dirla tutta, il desktop di babunto somiglia tanto a qualcun altro SO....
            I server Ubuntu si è vero, nessuno li usa, eccetto
            Wikipedia.
            :-)che, secondo le statistiche, rappresenta almeno il 50% dei server web.. giusto? Chi amministra un server, ed ha conoscenze di linux, credi che ci monti debian o babuntu?

            Spiegazione:

            1) guerra ideologica portata avanti da chi si

            crede un hacker solo perché ha installato
            BABUNTU

            e crede che il software deve essere gratis (sono

            un programmatore, che

            mangio?)



            Da dove evinci questa tua affermazione? Lo fai
            rispetto alla comunità di Ubuntu?No, rispetto alle persone che ho conosciuto e la usano, sarebbe un pò difficile dare un giudizio su un'intera comunità....
            A chi decide di
            provarlo?Siamo in un paese libero (per il momento), ognuno fa quello che vuole
            Al fatto che è piuttosto semplice da
            utilizzare? vuoi mettere ad esempio Yast....
            Ti dà noia il nome
            Ubuntu?effettivamente un pò si... ububtu, kububtu, xububtu, edubuntu, babuntu...


            2) Realtà dei fatti comprovata dalla stragrande

            maggioranza delle persono che conosco e che con

            linux ci LAVORANO, non

            SMANETTANO



            Personalmente utilizzo Ubuntu per lavoro e non mi
            faccio alcun problema se qualcuno lo utilizza per
            "smanettare", se si trova bene e se riesce a fare
            le sue attività senza problemi, dovrebbe forse
            sentirsi in colpa? Stesso discorso vale per chi
            usa una qualsiasi altra distro o win o
            mac.Siccome cercava una distro anche per lavoro.... per smanettare, puoi fare quello che vuoi, ma dare ad uno che magari conosce solo outlook una distro per "smanettare" ti sembra produttivo???

            Tornado al post più sopra, qualcuno a chiesto un
            suggerimento su quale distro utilizzare, non su
            quale distro non utilizzare. Il resto è solo
            livore dettato da ingenua
            imbecillità.Tornado al post più sopra, qualcuno a chiesto un suggerimento su quale distro utilizzare per un preciso ambito! fosse stato un altro utilizzo avrei detto probabilmente CentOS, Debian, Arch...Semplicemente... Dipende!Ogni distro è differente, ma chi usa babuntu la metterebbe da una panda allo space shuttle. QUESTA PER ME E' IMBECILLITA'
          • zander scrive:
            Re: Ho deciso: passo a linux
            - Scritto da: occasionale
            - Scritto da: zander

            - Scritto da: occasionale


            - Scritto da: LockOne



            - Scritto da: occasionale




            decisamente opensuse o, ancora meglio SLED

            (e



            non




            cominciamo con le guerre ideologiche
            contro




            novell).









            BABUNTU da evitare come la peste,
            tantovale




            rimanere con




            ms







            e menomale che disse "non cominciamo con le



            guerre ideologiche". riesci ad articolare



            brevemente qualche



            motivo?





            Allora:


            1) Boicottiamo opensuse perché novell ha fatto

            un


            patto con il demonio (micro$oft) e ci ha


            traditi.






            Inesatto: Ubuntu ha chiesto agli sviluppatori

            Suse che erano sfavorevoli agli accordi
            MS-Novell

            di passare a Ubuntu

            a casa mia questo è sinonimo di boicottare,
            ovvero abbandonare ed
            isolare



            2)Distribuzione che ha si una grande comunità,

            ma


            appena aperta ci si trova davanti ad un
            windows


            linuxizzato con effetti abilitati di default

            (per


            attirare i polli) ed altre schifezze varie, e


            sicurezza al minimo, solo grazie al fatto che


            deriva da debian dalla quale ha ereditato
            quasi


            tutto, semplificandola ed impasticciandola.

            Forse


            è questo il motivo per il quale sui server


            babuntu non la mette nessuno nonostante abbia


            forse la più grande comunità alle


            spalle?






            Mmm, temo per te che il paragone su chi sia più

            "windowsizzato" tra Opensuse e Ubuntu è tutto da

            vedere; niente male dal mio punto di vista ben

            inteso, vai su google images, cerca le due e
            vedi

            un po'. Gli effetti di compiz-fusion non sono

            abilitati di default in Ubuntu (credo che siano

            solo installati, in Kubuntu non sono neanche

            installati). Ubuntu non ha "pasticciato" la

            Debian, usa solo la Debian del ramo "unstable".


            1) usando suse dalla 9.2 non credo di aver
            bisogno di andare su google
            images...
            2) deduco che per te un'icona simile sia come
            avere il medesimo stack
            tcp/ip
            2.1) il desktop di default (gnome) non è così
            simile come kde a windows, e se dobbiamo dirla
            tutta, il desktop di babunto somiglia tanto a
            qualcun altro
            SO....
            1) Quindi sai di cosa parlo, strano poichè avevi detto il contrario2) Questo ragionamento non mi sono neanche sognato di farlo, veramente non capisco di cosa tu stia parlando2.1) Quindi il tuo ragionamento più sopra? Contraddici te stesso?


            I server Ubuntu si è vero, nessuno li usa,
            eccetto

            Wikipedia.

            :-)

            che, secondo le statistiche, rappresenta almeno
            il 50% dei server web.. giusto? Chi amministra un
            server, ed ha conoscenze di linux, credi che ci
            monti debian o
            babuntu?

            Infatti se leggevi bene avevo scritto che nessuno li utilizza, ne tanto meno volevo fare comparazioni, ne, sopratutto mi serve farlo.


            Spiegazione:


            1) guerra ideologica portata avanti da chi si


            crede un hacker solo perché ha installato

            BABUNTU


            e crede che il software deve essere gratis
            (sono


            un programmatore, che


            mangio?)






            Da dove evinci questa tua affermazione? Lo fai

            rispetto alla comunità di Ubuntu?

            No, rispetto alle persone che ho conosciuto e la
            usano, sarebbe un pò difficile dare un giudizio
            su un'intera
            comunità....

            Ah ecco, quindi le 10-20-50 persone che hai conosciuto che utilizzano Ubuntu sono il succo della comunità che esso rappresenta? Il loro utilizzo è così inaccettabile da parte tua?

            A chi decide di

            provarlo?


            Siamo in un paese libero (per il momento), ognuno
            fa quello che
            vuole

            Quindi non ti rode, suppongo...

            Al fatto che è piuttosto semplice da

            utilizzare?

            vuoi mettere ad esempio Yast....
            In genere non mi interessano le battaglie tra distro o dm o browser; personalmente la mia unica discriminante nella scelta di una distro è apt, se non c'e' apt non mi interessa. Per me. Con questo non voglio dire che chi usa un packet manager diverso sia uno stolto.

            Ti dà noia il nome

            Ubuntu?

            effettivamente un pò si... ububtu, kububtu,
            xububtu, edubuntu,
            babuntu...
            Effettivamente questa è forse l'unica ragione per la quale tu ne parli male, per carità è lecito, ma a che pro? Un piccolo vezzo legato ad un gusto (o disgusto) personalissimo diviene una ragione di vita? Ridicolo.




            2) Realtà dei fatti comprovata dalla
            stragrande


            maggioranza delle persono che conosco e che
            con


            linux ci LAVORANO, non


            SMANETTANO






            Personalmente utilizzo Ubuntu per lavoro e non
            mi

            faccio alcun problema se qualcuno lo utilizza
            per

            "smanettare", se si trova bene e se riesce a
            fare

            le sue attività senza problemi, dovrebbe forse

            sentirsi in colpa? Stesso discorso vale per chi

            usa una qualsiasi altra distro o win o

            mac.


            Siccome cercava una distro anche per lavoro....
            per smanettare, puoi fare quello che vuoi, ma
            dare ad uno che magari conosce solo outlook una
            distro per "smanettare" ti sembra
            produttivo???
            Credo, che a parte il nome, Ubuntu sia un sistema ottimo per lavorare, certo poi che se a uno non gli garba il nome diventa impossibile.




            Tornado al post più sopra, qualcuno a chiesto un

            suggerimento su quale distro utilizzare, non su

            quale distro non utilizzare. Il resto è solo

            livore dettato da ingenua

            imbecillità.

            Tornado al post più sopra, qualcuno a chiesto un
            suggerimento su quale distro utilizzare per un
            preciso ambito! fosse stato un altro utilizzo
            avrei detto probabilmente CentOS, Debian,
            Arch...
            Semplicemente... Dipende!
            Ogni distro è differente, ma chi usa babuntu la
            metterebbe da una panda allo space shuttle.
            QUESTA PER ME E'
            IMBECILLITA'Ho trovato sul forum di PI veramente un sacco di tuttologi che sanno tutto di tutto e questo è inquietante; l'utente all'inizio ha chiesto semplicemete quale poteva essere una distro da usare per lui e credo volesse avere le esperienze degli altri utenti; al posto di parlare male di una distro potevi solo dire quale era la tua e secondo te perchè, ci avremmo guadagnato tutti indistintamente.
          • occasionale scrive:
            Re: Ho deciso: passo a linux
            ti riassumo visto che sembri avere difficoltà nei ragionamenti lunghi...CONSIGLIO DAL POST:La maggiorparte ti diranno Ubuntu, evitala e prova opensuse o sled (legge dei grandi numeri...)SUCCESSIVAMENTE:Qualcuno mi ha detto:"sai articolare qualche motivazione?"Ed ho cominciato ad "articolare" con Argomenti, evitando le guerre di religione...ADESSO:forse il discorso per te è troppo articolato, oppure io non ho le idee chiare su quello che dico e mi contraddico...CONCLUSIONE:Siccome ho chiuso il secondo post con "Opinio Juris", se ne deduce che i tuoi discorsi mi hanno scocciato....Non mi va di parlare visto che non afferri quello che dico, Hai vinto tu per abbandono, contento?
          • zander scrive:
            Re: Ho deciso: passo a linux
            - Scritto da: occasionale
            ti riassumo visto che sembri avere difficoltà nei
            ragionamenti
            lunghi...
            Puo darsi, ma non si capisce di quali ragionamenti parli; denigrare non è ragionare IMHO
            CONSIGLIO DAL POST:
            La maggiorparte ti diranno Ubuntu, evitala e
            prova opensuse o sled (legge dei grandi
            numeri...)
            Non si capisce perchè uno debba evitare Ubuntu e utilizzare Opensuse.
            SUCCESSIVAMENTE:
            Qualcuno mi ha detto:
            "sai articolare qualche motivazione?"
            Ed ho cominciato ad "articolare" con Argomenti,
            evitando le guerre di
            religione...
            Le guerre di religione, ad essere sinceri, le hai alimentate tu: semplicemente di faccio notare come chiami Ubuntu tutte le volte che la citi, non so magari credi di essere ironico, divertente oppure migliore di altri.
            ADESSO:
            forse il discorso per te è troppo articolato,
            oppure io non ho le idee chiare su quello che
            dico e mi
            contraddico...
            In effetti, il discorso (a aprte il nome che non ti piace) era piuttosto una denigrazione che un concetto
            CONCLUSIONE:
            Siccome ho chiuso il secondo post con "Opinio
            Juris", se ne deduce che i tuoi discorsi mi hanno
            scocciato....
            Non mi va di parlare visto che non afferri quello
            che dico, Hai vinto tu per abbandono,
            contento?Come le distro c'e' chi crede che conversare su un forum sia un matter di aver ragione e di dar torto (guerre di religione si dice); come si faceva da piccoli? Ah, io ce l'ho più lungo di te... per questo afferro benissimo quello che dici, mi sono permesso soltanto di sottolinearne la pochezza di argomenti.
          • occasionale scrive:
            Re: Ho deciso: passo a linux
            Ti ripeto che ho dato la "mia" di opinione. quello che ho dato è il "mio" personalissimo parere, non è detto che sia verità assoluta, né tantomeno lo pretendo! se non capisci nemmeno questo visto che è la quarta volta che tento di spiegarlo non so davvero che dirti!Se poi il fatto di chiamarla babuntu ti dà fastidio allora è un tuo problema... che dovrebbe dire allora microzozz, winzozz, i macachi...Quindi, se dici che "non si capisce perché evitare ubuntu" in quanto "non ho fornito argomenti" vatti a studiare un pò di italiano e ti rileggi i primi due post, io intanto provo a spiegarlo a mia nipote di 3 anni e poi ti ripeto le stesse parole...buona giornata
          • zander scrive:
            Re: Ho deciso: passo a linux
            - Scritto da: occasionale
            Ti ripeto che ho dato la "mia" di opinione.
            quello che ho dato è il "mio" personalissimo
            parere, non è detto che sia verità assoluta, né
            tantomeno lo pretendo! se non capisci nemmeno
            questo visto che è la quarta volta che tento di
            spiegarlo non so davvero che
            dirti!Allora, ecco qui quello che hai scritto:decisamente opensuse o, ancora meglio SLED (e non cominciamo con le guerre ideologiche contro novell).BABUNTU da evitare come la peste, tantovale rimanere con ms[occasionale]1) Boicottiamo opensuse perché novell ha fatto un patto con il demonio (micro$oft) e ci ha traditi.[occasionale]2)Distribuzione che ha si una grande comunità, ma appena aperta ci si trova davanti ad un windows linuxizzato con effetti abilitati di default (per attirare i polli) ed altre schifezze varie, e sicurezza al minimo, solo grazie al fatto che deriva da debian dalla quale ha ereditato quasi tutto, semplificandola ed impasticciandola. Forse è questo il motivo per il quale sui server babuntu non la mette nessuno nonostante abbia forse la più grande comunità alle spalle?[occasionale]La maggiorparte ti diranno Ubuntu, evitala e prova opensuse o sled (legge dei grandi numeri...)[occasionale]
            Se poi il fatto di chiamarla babuntu ti dà
            fastidio allora è un tuo problema... che dovrebbe
            dire allora microzozz, winzozz, i
            macachi...
            Ah, quindi non si discute tra persone intelligenti; avevo capito bene.
            Quindi, se dici che "non si capisce perché
            evitare ubuntu" in quanto "non ho fornito
            argomenti" vatti a studiare un pò di italiano e
            ti rileggi i primi due post, io intanto provo a
            spiegarlo a mia nipote di 3 anni e poi ti ripeto
            le stesse
            parole...
            Sopra ti ho rimesso le tue parole, come vedi le ho lette benissimo; strano che non mi hai più replicato per il discorso di Wikipedia... ah ma già la bubntu server non la usa nessuno...
          • occasionale scrive:
            Re: Ho deciso: passo a linux
            - Scritto da: zander
            I server Ubuntu si è vero, nessuno li usa, eccetto
            Wikipedia.
            :-)giusto per dovere di cronaca, visto che mi hai incuriosito sul fatto che wikipedia usi babuntu...http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Serverstrano, vedo solo fedora, debian ed una suse...
          • zander scrive:
            Re: Ho deciso: passo a linux
            - Scritto da: occasionale
            - Scritto da: zander

            I server Ubuntu si è vero, nessuno li usa,
            eccetto

            Wikipedia.

            :-)

            giusto per dovere di cronaca, visto che mi hai
            incuriosito sul fatto che wikipedia usi
            babuntu...

            http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Server

            strano, vedo solo fedora, debian ed una suse...Sicuro?http://meta.wikimedia.org/wiki/Wikimedia_servers
        • ppp scrive:
          Re: Ho deciso: passo a linux
          Io lavoro con Solaris, Windows e, a tempo perso, sto provando Ubuntu e Opensuse, le ultime versioni; meglio Opensuse (come prestazioni e driver) sia sul portatile col CentrinoDuo che su un vecchio pc con Pentium3 a 450MHz e 320MB di RAM...
    • franz1789 scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux
      Se vuoi davvero capirci qualcosa del mondo GNU/Linux, nella speranza di poterci lavorare con clienti, allora io mi butterei su Archlinux, un capolavoro, leggerissima, customizzabile fino all'inverosimile, veloce e rapida nell'installazione, sia per i686 che per x86_64. Inoltre considera che le guide di installazione sono molte e precise. Tutti gli amici a cui l'ho consigliata non se ne sono più staccati, anche i più convinti ubuntiani o susiani. Se poi preferisci imparare più lentamente ma avere un sistema subito funzionante, allora buttati su Ubuntu/OpenSuse/Debian/Fedora, ma ricorda che spesso le tanto declamate RPM-based hanno una gestione terribile delle dipendenze. Se dovessi iniziare da capo, io comincierei con una bella debian pulita pulita...
      • New Arch User scrive:
        Re: Ho deciso: passo a linux
        - Scritto da: franz1789
        Se vuoi davvero capirci qualcosa del mondo
        GNU/Linux, nella speranza di poterci lavorare con
        clienti, allora io mi butterei su Archlinux, un
        capolavoro, leggerissima, customizzabile fino
        all'inverosimile, veloce e rapida
        nell'installazione, sia per i686 che per x86_64.
        Inoltre considera che le guide di installazione
        sono molte e precise. Tutti gli amici a cui l'ho
        consigliata non se ne sono più staccati, anche i
        più convinti ubuntiani o susiani.QUOTO! Veloce quasi come una Gentoo e infinitamente più veloce di *buntu/Debian. Non la lascio più!
    • luigi curzi scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux
      io sono partito da debian ormai 5 anni fa, e ancora sto qui. ti consiglio di installare una debian testing che va da dio ed è molto stabile e ormai è anche abbastanza semplice da installare (dipende sempre dalla macchina che si ha sotto mano, ma questo vale per qualunque distro).quindi prima di tutto, come consiglio ti posso dire di controllare bene la componentistica del pc e verificarne la compatibilità.
    • Domenico scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux
      Debian
    • Andrea Caccamo a.k.a. kaiserxol scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux
      Qualunque a pagamento! Se ti serve un pc desktop comprati Mandriva. Le distro gratuite non spenderai una lira, ma assistenza dedicata pari a zero, devi solo confidare in utenti + esperti di te nei forum!!!
      • The Bishop scrive:
        Re: Ho deciso: passo a linux
        - Scritto da: Andrea Caccamo a.k.a. kaiserxol
        Qualunque a pagamento! Se ti serve un pc desktop
        comprati Mandriva. Le distro gratuite non
        spenderai una lira, ma assistenza dedicata pari a
        zero, devi solo confidare in utenti + esperti di
        te nei
        forum!!!Puoi anche fare affidamento a un LUGhttp://it.wikipedia.org/wiki/Linux_user_grouphttp://www.linux.it/LUG/
    • peppino scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux
      ArchLinux, un pò tosta all'inizio ma che da soddisfazione ...
    • USA OPENSUSE scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux
      se VERAMENTE sei intenzionato a passare a linux
    • Scott Bakula scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux
      - Scritto da: srssrr
      Ho sempre lavorato con windows (dato che la
      maggior parte dei mie clienti usavano M$), ma
      ormai la via è
      segnata.

      Ultimamente ci metto più tempo a risolvere
      problemi di attivazioni, licenze e aggiornamenti
      dei prodotti M$ che a configurare e gestire le
      reti. Sui computer di marca (HP, IBM, ...) se
      voglio farmi due partizioni non posso e mi tocca
      fare i salti mortali conl'assistenza telefonica,
      in più e ormai 'sti stronxi non danno neanche più
      i cd rom di re-installazione del s.o., che puoi
      solo richiederli entro tre mesi
      dall'acquisto

      =:-|

      Approfitterò quindi delle vacanze per installare
      Linux e iniziare a lavorarci
      su.

      Qualche consiglio sulla distro?
      tks!Se ti serve qualcosa di facile utilizzo e stabile, Debian IMHO e' perfetta. La Ubuntu e derivate sono troppo instabili (anche se piu' user friendly e piu' aggiornate), Slackware e Gentoo, non me la sento di consigliarle come primo approccio...Un'ottima cosa sarebbe quella di rivolgersi al LUG piu' vicino per decidere quale distro usare a seconda delle tue esigenze (e magari conoscenze dei soci).http://www.linux.it/LUG/http://it.wikipedia.org/wiki/Linux_user_group
    • andreaherme s scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux
      anche io ti consiglio ubuntu per la sua semplicita', pero comincia con virtualizzarlo, dentro windows con virtualbox, cosi ti rendi conto bene di cosa e', poi passa al dual boot.. poi vedrai che xp nn lo avvierai piu'. poi xp virtualizzato con virtualbox dentro ubuntu, un po' di wine. mi sembra un ottimo percorso, magari lo avessero detto a me un anno fa! io oramai xp lo uso solo per giocare.
    • Fra Martino scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux
      si vista home edition. (con linux non andresti poi tanto in là)
    • Lorem Ipsum scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux
      Se vuoi passare a linux perche' stufo della logica Microsoft prova queste:Ubuntu, Debian, Fedora, RedHat, Mandriva, Arch, Gentoo, SlackwareSe invece vuoi passare a linux perche' cerchi qualcosa di gratuito ma sotto sotto rimani sempre un fan Microsoft e non ti frega niente dell'open source e del suo futuro allora vanno bene queste:Xandros/Linspire, OpenSUSECon OpenSUSE in particolare, quasi non noterai lo switch: .exe, .net, silverlight, Visual Studio, start menu... tutte cose che in OpenSUSE non ti mancheranno. Niente terminale, click avanti tutta con YaST!!! un pratica interfaccia che ti condurra' passo passo verso la configurazione di praticamente tutto, e ovviamente non avrai mai bisogno di capire un cazzo di come funzionano le cose, proprio come con Microsoft!!!Per non parlare della mentalita' dell'azienda che controlla questa distribuzione, i capoccia di Novell stanno piu' avanti di Ballmer!A te la scelta!
    • CSOE scrive:
      Re: Ho deciso: passo a linux

      Approfitterò quindi delle vacanze per installare
      Linux e iniziare a lavorarci
      su.Qundi passi a UNIX. Perchè ovviamente sai che linux non è altro che uno unix gratuito vero ? In bocca al lupo e mi raccomando facci sapere come è andata.
  • TLH scrive:
    Sono zombie
    Secondo me la Microsoft si sta avviando ad un drastico ridimensionamento. L'abbandono di Bill non è casuale, ha fiutato l'aria già da un pezzo, cosi come i molti produttori che stanno passando a supportare tutto ciò che è diverso da windows.Ballmer ha ragione di una cosa: senza Microsoft cambierà tutto, ma in meglio.
  • Secondo me.. scrive:
    Windows i giorni contati...
    Credo che il SO microsoft e microsoft stessa abbiano raggiunto il loro apice con Windows 2000/XP e ora stanno (neanche troppo) lentamente dirigendosi verso un tramonto.Sono solo molto curioso di vedere quale nuova realtà rimpiazzerà il "mondo" microsoft.Sarà Apple coi suoi prodotti trendy ?Sarà Linux coi suoi concetti di libertà e collaborazione ?O...Sarà qualcos'altro di completamente nuovo ?
    • Kesti scrive:
      Re: Windows i giorni contati...
      Apple è troppo chiuso, non ha speranza di uscire dal mercato di nicchia. Può espandere quella nicchia, ma li rimane.Linux è troppo confuso e dispersivo, neanche i linari stessi hanno un'idea chiara di dove vogliono andare. Ubuntu è l'unico che forse ha qualche possibilità, se riescono a stabilizzarlo ancora un po' renderlo più compatibile hanno qualche chance. Ma solo se poi decidono di iniziare ad inscatolarlo e venderlo a 20/30$.Purtroppo la mentalità moderna è che gratis e qualità non possano coesistere.Gli unici prodotto gratis che vengono accettati sono quelli di google, perchè si sa che google i prodotti gratuiti li fa per un motivo e quel motivo gli fa guadagnare un sacco di soldi.Mi sa che per tutte le speranze che si possano avere rimarremo con mamma mircosoft ancora per tanto tanto tanto tanto tempo.
      • Dattero Rigato scrive:
        Re: Windows i giorni contati...

        Linux è troppo confuso e dispersivo, neanche i
        linari stessi hanno un'idea chiara di dove
        vogliono andare.

        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ricordatelo sempre: qualsiasi anarchia ha sempre delle cause e degli elementi scatenanti,se non li vedi non vuol dire che non ci sono [img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/03/Silver_red_monad.png[/img]
      • Emilio scrive:
        Re: Windows i giorni contati...
        - Scritto da: Kesti
        Linux è troppo confuso e dispersivo, neanche i
        linari stessi hanno un'idea chiara di dove
        vogliono andare.


        Ubuntu è l'unico che forse ha qualche
        possibilità, se riescono a stabilizzarlo ancora
        un po' renderlo più compatibile hanno qualche
        chance. Ma solo se poi decidono di iniziare ad
        inscatolarlo e venderlo a
        20/30$.
        Purtroppo la mentalità moderna è che gratis e
        qualità non possano
        coesistere.
        Ubuntu è una incarnazione di linux.
        • Kesti scrive:
          Re: Windows i giorni contati...
          Si, lo so. Leggila come:"Linux, in generale con tutte le distro, è troppo confuso [...] mentre tra le varie distro vedo solo Ubuntu che ha qualche possibilità [...]"In fondo la gente non usa Linux, usa una sua distro.Poi la gente si "affeziona" alla distro specifica riconoscendone la qualità, la velocità degli aggiornamenti, ecc..
      • pabloski scrive:
        Re: Windows i giorni contati...
        - Scritto da: Kesti
        Apple è troppo chiuso, non ha speranza di uscire
        dal mercato di nicchia. Può espandere quella
        nicchia, ma li
        rimane.
        troppo chiuso? ma se i suoi PC usano hardware standardMacOS è uno Unix, derivato da FreeBSD, ci girano sopra oltre 20.000 pacchetti software e ovviamente ci sono i software specifici per Macnon mi pare sia tanto chiuso
        Linux è troppo confuso e dispersivo, neanche i
        linari stessi hanno un'idea chiara di dove
        vogliono andare.
        che vuol dire confuso e dispersivo? più dispersivo di Windows che usa un registro unico per le configurazioni, poi alcuni file INI, poi 2 livelli di API a cui si aggiunge pure .NET

        Ubuntu è l'unico che forse ha qualche
        possibilità, se riescono a stabilizzarlo ancora
        un po' renderlo più compatibile hanno qualche
        chance. Ma solo se poi decidono di iniziare ad
        inscatolarlo e venderlo a
        20/30$.e infatti Ubuntu è in vendita presso la catena BestBuy http://osnews.com/story/20023/Canonical_and_Valusoft_Bring_Ubuntu_Plus_Support_to_Best_Buyche vuol dire poi "più compatibile"? devono essere gli OEM a fare la loro parte, perchè Creative non rilascia dei driver decenti?

        Mi sa che per tutte le speranze che si possano
        avere rimarremo con mamma mircosoft ancora per
        tanto tanto tanto tanto
        tempo.eh non è detto, il mercato IT è molto veloce, in fondo MS ha fondato la sua fortuna su un monopolio di fatto non certo sulla qualità e in soli 30 anniè inutile che cerchiamo di nasconderlo, lo share dei Mac in due anni è raddoppiato, adesso rasentano la soglia del 10% e 10% non è mica poco nel mondo IT, MacOS è un sistema che non può più essere trascuratopoi c'è il fatto che l'IT si sta spostando verso gli UMPC e lì Linux e soci hanno un vantaggio competitivo enorme, visto che Vista proprio non ci va in quei computersenza contare che i produttori di hardware vedono in Linux il modo per riscattarsi dalle angherie di MS, non è un caso che IBM e Intel siano state le prime aziende ad entrare pesante nello sviluppo del kernel Linux...ormai l'hardware Intel appena esce sul mercato è pienamente supportato da Linux e il supporto Windows arriva dopoquesto è anche dovuto al fatto che Intel si sente mortificata dall'atteggiamento di MS di produrre OS sempre più pesanti che di fatto annullano le maggiori performance dell'hardware
        • Kesti scrive:
          Re: Windows i giorni contati...
          - Scritto da: pabloski

          troppo chiuso? ma se i suoi PC usano hardware
          standard

          MacOS è uno Unix, derivato da FreeBSD, ci girano
          sopra oltre 20.000 pacchetti software e
          ovviamente ci sono i software specifici per
          Mac

          non mi pare sia tanto chiuso
          Apple è chiuso nel suo sistema. Cosa che lo rende molto stabile a discapito di costi e della compatibilità.Per avere successo un SO deve essere compatibile con la maggior parte dell'hardware sul mercato. Non si può pretendere di obbligare la gente ad avere solo un certo tipo di configurazione. Per questo Apple non riuscirà, imho, mai ad uscire dalla sua nicchia.

          Linux è troppo confuso e dispersivo, neanche i

          linari stessi hanno un'idea chiara di dove

          vogliono andare.



          che vuol dire confuso e dispersivo? più
          dispersivo di Windows che usa un registro unico
          per le configurazioni, poi alcuni file INI, poi 2
          livelli di API a cui si aggiunge pure
          .NETUn utente medio non ha la minima idea di quello di cui stai parlando. Guarda il buco nell'acqua che ha fatto microsoft con vista. 7 versioni e la gente non ci capisce più niente. Prendi Linux una miriade di distro ognuna con pregi e difetti e ognuna che punta su un mercato diverso. La gente ha bisogno di qualcosa di facile e semplice non deve perdere 2 giorni solo per capire di cosa ha bisogno.

          e infatti Ubuntu è in vendita presso la catena
          BestBuy
          http://osnews.com/story/20023/Canonical_and_Valuso

          che vuol dire poi "più compatibile"? devono
          essere gli OEM a fare la loro parte, perchè
          Creative non rilascia dei driver
          decenti?Se vuoi inserirti nel mercato non puoi piangere sul fatto che sono gli altri che devono lavorare per te. Questo è un discorso che puoi fare solo se hai una posizione dominante. Se vuoi entrare devi essere tu a lavorare per gli altri.Guarda tutti i problemi di compatibilità di Vista. Non mi sembra che nessuno abbia fatto lo stesso ragionamento e incolpato i produttori di software/hardware che non avevano fatto un lavoro abbastanza buono per rendere i loro prodotti compatibili. Ma era colpa di Windows che aveva rilasciato un SO non abbastanza retrocompatibile.Ma si sa che il discorso retrocompatibilità/stabilità è la classica metafora della coperta troppo corta.Più cerchi di rendere il tutto retrocompatibile e più sacrifichi la stabilità, velocità e integrità del sistema.
          è inutile che cerchiamo di nasconderlo, lo share
          dei Mac in due anni è raddoppiato, adesso
          rasentano la soglia del 10% e 10% non è mica poco
          nel mondo IT, MacOS è un sistema che non può più
          essere
          trascuratoMac ha fatto passi da gigante, aiutato dal successo di Ipod e del suo branding. Con i costi e la sua "chiusura" mentale non lo vedo prendere una posizione dominante.Guarda tutti i casini con l'Iphone il trusted computing, l'obbligatorietà ad un certo operatore, ecc... ecc...Essere obbligati dal SO o dal suo produttore a fare delle scelte perchè così il sistema è piû bello e piû veloce non è un discorso che piace, e aggiungo, per fortuna.
          • siam sempre li scrive:
            Re: Windows i giorni contati...
            - Scritto da: Kesti
            - Scritto da: pabloski



            troppo chiuso? ma se i suoi PC usano hardware

            standard



            MacOS è uno Unix, derivato da FreeBSD, ci girano

            sopra oltre 20.000 pacchetti software e

            ovviamente ci sono i software specifici per

            Mac



            non mi pare sia tanto chiuso



            Apple è chiuso nel suo sistema. Cosa che lo rende
            molto stabile a discapito di costi e della
            compatibilità.
            Per avere successo un SO deve essere compatibile
            con la maggior parte dell'hardware sul mercato.
            Non si può pretendere di obbligare la gente ad
            avere solo un certo tipo di configurazione. Per
            questo Apple non riuscirà, imho, mai ad uscire
            dalla sua
            nicchia.
            Tu cerchi elettrodomestici, non computer.un terminale io vi darei, un terminale e basta.
          • Luisito scrive:
            Re: Windows i giorni contati...
            - Scritto da: siam sempre li
            Tu cerchi elettrodomestici, non computer.
            un terminale io vi darei, un terminale e basta.(rotfl) Eccessivo ma giustoPer assurdo è come se un tipo si compra un diesel e poi si lamenta che non ci può mettere la benzina normale. Dopotutto se uno vuole guidare un automobile deve sapere un minimo sulle basi del suo funzionamento e dovrebbe essere così anche e sopratutto per uno strumento complesso come un ComputerAggiungo che complesso non è necessariamente uguale a "difficile", bensì lo è qualsiasi cosa che non si conosce: non si può pretendere che per conoscere un pc ci si impieghi lo stesso tempo che per conoscere il funzionamento di un tostapane elettrico :)
    • TLH scrive:
      Re: Windows i giorni contati...
      Secondo me il focus si sta spostando sempre più verso l'esterno, verso il web e di conseguenza il sistema operativo sarà sempre meno importante. Quindi potremo assistere all'adozione in massa di Ubuntu, Fedora, Suse, ... e altre distribuzioni commerciali sul versante Linux.. Oppure chissà il sistema operativo verrà integrato direttamente nel bios (come già sta avvenendo sperimentalmente in qualche progetto). Il concetto è che l'azione si sposterà sul web: applicazioni web, storage web, etc... Magari anche Google farà il suo mini sistema operativo quale "ponte" per proiettare un pc alle sue piattaforme web di servizi, chissà forse ci stanno già lavorando.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Windows i giorni contati...

      Credo che il SO microsoft e microsoft stessa
      abbiano raggiunto il loro apice con Windows
      2000/XP e ora stanno (neanche troppo) lentamente
      dirigendosi verso un
      tramonto.Ma LOL... se lavoraste sul serio certe affermazioni non le fareste. Ti dico due magiche sigle: HFM e SAP. Tu informati su come vengono usate / installate queste due applicazioni e trai le tue conclusioni.
      Sono solo molto curioso di vedere quale nuova
      realtà rimpiazzerà il "mondo"
      microsoft.Non credo farai in tempo a vederla.
      Sarà Apple coi suoi prodotti trendy ?
      Sarà Linux coi suoi concetti di libertà e
      collaborazione
      ?
      O...
      Sarà qualcos'altro di completamente nuovo ?Sicuro, sarà qualcosa di completamente nuovo e ancora da scrivere, vendere e imporre sul mercato. Mi raccomando non trattenere il respiro mentre aspetti.
      • A CARO AMICO scrive:
        Re: Windows i giorni contati...


        Ti dico due magiche sigle: HFM e SAP. Tu
        informati su come vengono usate / installate
        queste due applicazioni e trai le tue
        conclusioni.TI DICO UN ALTRA MAGICA FRASE TU NON C'HAI CAPITO NA CIPPAsap client e indipendente dal sistema operativoquello che conta e quello server e si installa su sistemi unixstai zitto che fa piu bella figura


        Sono solo molto curioso di vedere quale nuova

        realtà rimpiazzerà il "mondo"

        microsoft.


        Sicuro, sarà qualcosa di completamente nuovo e
        ancora da scrivere, vendere e imporre sul
        mercato. Mi raccomando non trattenere il respiro
        mentre
        aspetti.senti che tu sia incompetente in materia lo si e' letto qualche frase piu' in altosap windows AHAHAHAHA HA
        • nome e cognome scrive:
          Re: Windows i giorni contati...

          sap client e indipendente dal sistema operativo
          quello che conta e quello server e si installa su
          sistemi
          unix
          stai zitto che fa piu bella figura Ommadonna... ma quanti bambini ci sono su questo forum? SAP client e SAP server, ma hai una minima idea di quanti componenti ha SAP e di quante aree di business copre? E quante di queste sono disponibili solo per windows? Sai quante aziende ha acquisito SAP negli ultimi due anni? E quante di queste producevano software solo per windows? No ovvio che non lo sai perchè la tua cultura lavorativa si ferma a fare l'aiuto barista durante le vacanze estive.
          senti che tu sia incompetente in materia lo si e'
          letto qualche frase piu' in
          alto

          sap windows AHAHAHAHA HAVero sono incompetente infatti mi ero scordato che d'estate le scuole sono chiuse.
    • Andrea Caccamo a.k.a. kaiserxol scrive:
      Re: Windows i giorni contati...
      Saranno tutti e 3 come sempre?E poi dove vedi il tramonto di Windows? Poi velocemente...mi sà che voi i dati non li leggete mai eh? Nemmeno nella serveristica è più usato Linux!Poi se Microsoft e Apple sparissero non ne sarei felice. L'unico motivo per cui abbiamo prodotti validi è la concorrenza, se ne rimane solo uno tantovale buttare i pc e tornare a carta, penna e lettere!!!
      • TLH scrive:
        Re: Windows i giorni contati...

        velocemente...mi sà che voi i dati non li leggete
        mai eh? Nemmeno nella serveristica è più usato
        Linux!
        ahahah la "serveristica" ..questo è un troll patentato.
      • Petengy scrive:
        Re: Windows i giorni contati...
        .... LA CONCORRENZA ?????..... EH?
    • bbbbbbb scrive:
      Re: Windows i giorni contati...
      le sogni di notte per spararle di giorno
  • TLH scrive:
    Si sono svegliati un pò tardi
    "Spinge sull'acceleratore il CEO di Microsoft, e punta dritto al web come prossimo territorio da colonizzare."Wow, considerando che il web esiste ormai da più di dieci anni direi che si sono svegliati "un pò" tardi.
    • pabloski scrive:
      Re: Si sono svegliati un pò tardi
      - Scritto da: TLH
      "Spinge sull'acceleratore il CEO di Microsoft, e
      punta dritto al web come prossimo territorio da
      colonizzare."

      Wow, considerando che il web esiste ormai da più
      di dieci anni direi che si sono svegliati "un pò"
      tardi.e faccio notare che Gates nel '95 disse che sarebbe stato un fenomeno passeggeroricordo ancora all'indomani dell'uscita di Win95 un titolone di Repubblica che diceva "Il re è nella rete"ormai non se ne parla più in quei termini, il carisma di Gates e MS è crollato e questo è un elemento da considerare, pian piano si sta capendo che le vere professionalità IT risiedono al di fuori di MS, la vera innovazione non è mai venuta da MS ma sempre da altre fonti
  • il tonto winaro scrive:
    NOI WINARI CE L'ABBIAMO ................
    ........... WINDOWS VISTA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!IL PIU' POTENTE, PIU' RICCO, PIU' BELLO SISTEMA OPERATIVO !!!!!!NOI WINARI SIAMO PIU' INTELLIGENTI DI VOI !!!!!!!!!
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: NOI WINARI CE L'ABBIAMO ................
      contenuto non disponibile
      • Fra Martino scrive:
        Re: NOI WINARI CE L'ABBIAMO ................
        eh trollone: miglio si scrive come l'ho scritto io, non come lo scrivi tu. ma poi alla peggio, sotto linux non ce l'avete proprio uno straccio di correttore ortografico?
    • Vortigaunt scrive:
      Re: NOI WINARI CE L'ABBIAMO ................
      Troll di merda!
    • Ferrango scrive:
      Re: NOI WINARI CE L'ABBIAMO ................
      Per favore, sono sostenitore convinto di MS ma questa potevi anche risparmiartela.Più intelligenti??? perchè usiamo un SO che non ti lascia copiare una cartella senza chiederti conferma???EVITA!!!!
      • il tonto winaro scrive:
        Re: NOI WINARI CE L'ABBIAMO ................
        - Scritto da: Ferrango
        Per favore, sono sostenitore convinto di MS ma
        questa potevi anche
        risparmiartela.
        Più intelligenti??? perchè usiamo un SO che non
        ti lascia copiare una cartella senza chiederti
        conferma???
        EVITA!!!!aaah... l'ironia, questa sconosciuta ai winari come noi due (rotfl)
  • KingSize scrive:
    18$ al mese è uno sproposito
    Prendete un'azienda piccola 30 persone.18$ X 30 persone X 12 mesi = 6480$ all'anno che si devono pagare a MS.Ma sono fuori di testa? Senza considerare il fatto che i dati su cui si basa il mio business, non mi fido che vadano in mano a terzi, specialmente a certe aziende di Redmond che potrebbero ficcarci il naso.
    • Stecchino scrive:
      Re: 18$ al mese è uno sproposito
      - Scritto da: KingSize
      Prendete un'azienda piccola 30 persone.Alla faccia della PICCOLA!!!Piccola sarà quella con 3-4 dipendenti
      18$ X 30 persone X 12 mesi = 6480$ all'anno che
      si devono pagare a
      MS.embè? già ne spenderà 100 volte tanto per il personale... stiamo parlando del 1%
      Ma sono fuori di testa? Senza considerare il
      fatto che i dati su cui si basa il mio business,
      non mi fido che vadano in mano a terzi,
      specialmente a certe aziende di Redmond che
      potrebbero ficcarci il
      naso.Ecco questo è il nodo vero... il costo è tutto sommato basso, ma il fatto di dare in pasto i dati aziendali a microsoft a cuor leggero secondo me è pericoloso.
      • ppp scrive:
        Re: 18$ al mese è uno sproposito
        quoto in pieno Stecchino, un responsabile IT di un'azienda con 30 postazioni a cui deve garantire internet, posta, documenti aziendali, ecc. preferirebbe tenere in casa solo il dominio e il FW (2 serverini e un FW/router), fare 30 postazioni con solo OS e browser e non assumere 2 persone (almeno) per la gestione dei server che andrebbe a remotizzare, che magari ti forniscono anche l'applicazione per le paghe, gestione risorse umane, ecc.Ricordatevi che, male che vada (per lui!), un tecnico costa al'azienda 25.000 euro l'anno...
      • Gunny35 scrive:
        Re: 18$ al mese è uno sproposito
        Non bisogna pensare solo all'online. Grazie a softgrid Microsoft vuole distribuire i propri prodotti in application streaming.
    • nome e cognome scrive:
      Re: 18$ al mese è uno sproposito
      - Scritto da: KingSize
      Prendete un'azienda piccola 30 persone.
      18$ X 30 persone X 12 mesi = 6480$ all'anno che
      si devono pagare a
      MS.
      Ma sono fuori di testa? Senza considerare il
      fatto che i dati su cui si basa il mio business,
      non mi fido che vadano in mano a terzi,
      specialmente a certe aziende di Redmond che
      potrebbero ficcarci il
      naso.Si vede che su questo forum scrivono ragazzini. Un'azienda di 30 persone bene che vada spende 2 milioni di euro l'anno per il personale. Spenderne 6000 per un tool di collaborazione contando che corrispondono a circa 5 giorni di lavoro di un qualunque consulente è un affare.
    • pabloski scrive:
      Re: 18$ al mese è uno sproposito
      - Scritto da: KingSize
      Prendete un'azienda piccola 30 persone.
      18$ X 30 persone X 12 mesi = 6480$ all'anno che
      si devono pagare a
      MS.
      Ma sono fuori di testa? Senza considerare il
      fatto che i dati su cui si basa il mio business,
      non mi fido che vadano in mano a terzi,
      specialmente a certe aziende di Redmond che
      potrebbero ficcarci il
      naso.hai centrato la questione....i 18$ sono pro forma, in realtà i soldoni veri li guadagneranno vendendo i nostri dati personali
    • Fra Martino scrive:
      Re: 18$ al mese è uno sproposito
      passa a openOffice invece di perder tempo in conti.
  • Nilok scrive:
    Uno sguardo sul futuro
    Augh,se gli mettiamo i baffetti ed i capelli con la "riga a lato"....mi sembra di aver già visto quello sguardo!Se quello è "lo sguardo verso il futuro"....prepariamoci amicrosfot e goggle che si fanno la guerra:Proverbio Africano"Quando due elefanti si combattono, è sempre l'erba a restare schiacciata."Ho parlatoNilok
    • logicaMente scrive:
      Re: Uno sguardo sul futuro
      - Scritto da: Nilok
      Proverbio Africano

      "Quando due elefanti si combattono, è sempre
      l'erba a restare
      schiacciata."Penso che questo si adatti meglio:"Tra i due litiganti il terzo gode." ;)
      • iRoby scrive:
        Re: Uno sguardo sul futuro
        L'opensource...Ormai il mondo si dirige lì...Non puoi fare la guerra alle formiche, lo sanno bene le major che provano a lottare contro il P2P.
        • Secondo me.. scrive:
          Re: Uno sguardo sul futuro
          - Scritto da: iRoby
          L'opensource...

          Ormai il mondo si dirige lì...Su questo mi trovi in completo accordo.
          Non puoi fare la guerra alle formiche, lo sanno
          bene le major che provano a lottare contro il
          P2P.Su questo... beh... esiste il DDT....
          • iRoby scrive:
            Re: Uno sguardo sul futuro
            Il DDT? Esiste da un secolo forse eppure formiche e zanzare sono ancora lì... :D
    • Ferrango scrive:
      Re: Uno sguardo sul futuro
      Microsoft Heil!!
  • il tonto winaro scrive:
    L'INNOVAZIONE: LA CALCOLATRICE!
    LA GRANDISSIMA INNOVAZIONE DI WINDOWS VISTA E' LA CALCOLATRICE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!IERI CON ESSA CI HO FATTO PURE IL COMPITO DI MATEMATICA DELLA PRIMA ELEMENTARE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!WINDOWS VISTA: IL NON PLUS ULTRA, TUTTO IL RESTO E' FUFFA !!!!!!!!!!!!!WINDOWS VISTA: GLI UTENTI SONO I PIU' INTELLIGENTI, I PIU' FIGHI, I PIU' RICCHI DEL MONDO, TUTTO IL RESTO E' FUFFA !!!!!!!!!!!!!1
    • precario felice scrive:
      Re: L'INNOVAZIONE: LA CALCOLATRICE!
      - Scritto da: il tonto winaro
      LA GRANDISSIMA INNOVAZIONE DI WINDOWS VISTA E' LA
      CALCOLATRICE
      !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      IERI CON ESSA CI HO FATTO PURE IL COMPITO DI
      MATEMATICA DELLA PRIMA ELEMENTARE
      !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!




      WINDOWS VISTA: IL NON PLUS ULTRA, TUTTO IL RESTO
      E' FUFFA
      !!!!!!!!!!!!!

      WINDOWS VISTA: GLI UTENTI SONO I PIU'
      INTELLIGENTI, I PIU' FIGHI, I PIU' RICCHI DEL
      MONDO, TUTTO IL RESTO E' FUFFA
      !!!!!!!!!!!!!1La calcolatrice: questa sbalorditivo strumento informatico che ha permesso la diffusione dell'informatica in tutto il mondo...Grazie Bill anche per questo! sniff... sniff... (sono commosso)
    • Bash scrive:
      Re: L'INNOVAZIONE: LA CALCOLATRICE!
      - Scritto da: il tonto winaro
      LA GRANDISSIMA INNOVAZIONE DI WINDOWS VISTA E' LA
      CALCOLATRICE
      !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Dimentichi il solitario!La killer application di tutti gli uffici pubblici in cui sia presente un pc su una scrivania.
      • il tonto winaro scrive:
        Re: L'INNOVAZIONE: LA CALCOLATRICE!
        - Scritto da: Bash
        Dimentichi il solitario!
        La killer application di tutti gli uffici
        pubblici in cui sia presente un pc su una
        scrivania.indispensabile per attendere il passaggio del livello !!!
    • Fra Martino scrive:
      Re: L'INNOVAZIONE: LA CALCOLATRICE!
      vuoi impararla la netiquette? si scrive in minuscolo, atlrimenti si è villani.
  • over land scrive:
    google dei poveri
    ballmer non e' degno nemmeno di pulire il c*lo a brin (con tutto il rispetto per il c*lo), quando la baracca sta per crollare ecco che nascono i grandi proclami di cambiamento (mi ricorda qualcosa), in questo gates (che non ho mai stimato) e' stato lungimirante... e' andato in prepreprepre-pensionamento per evitare questo momento ed essere ricordato come il magnate dell'informatica (a differenza di qualcuno in italia che verra' ricordato come il magnaccia) mentre ballmer che tutto sommato non e' cattivo... e' una sorta di bossi non paraplegico della computer science , verra' ricordato come colui che ha affossato la microsoft godetevi questi ultimi momenti
    • pollo scrive:
      Re: google dei poveri
      Anche secondo me zio Bill ha capito che la barca iniziava ad affondare e ha preferito mettersi in salvo, lasciando l'azienda in mano ad un pazzo strafatto!La domanda è: riuscirà M$ ad imporre ancora a lungo il suo monopolio per non venire schiacciata dalla concorrenza? Per il momento ci sta ancora riuscendo: vende tante copie OEM di quel cesso di sVi$ta e purtroppo iniziano già a girare file OOXML che non riesco ad aprire con OpenOffice (fortuna che c'è www.docx2doc.com).Ma la manna è destinata a finire, già aziende come Dell e Acer progongono soluzioni Linux-based e il Mac sta guadagnando terreno. E anche in ambito web penso che queste iniziative di M$ non potranno competere con la qualità dei prodotti Google.In fondo come può pensare un'azienda che ha sempre copiato dagli altri di far durare in eterno il suo monopolio?!M$ la pacchia è finita!!
    • Dattero Rigato scrive:
      Re: google dei poveri
      - Scritto da: over land
      ballmer non e' degno nemmeno di pulire il c*lo a
      brin (con tutto il rispetto per il c*lo), quando
      la baracca sta per crollare ecco che nascono i
      grandi proclami di cambiamento (mi ricorda
      qualcosa), in questo gates (che non ho mai
      stimato) e' stato lungimirante... e' andato in
      prepreprepre-pensionamento per evitare questo
      momento ed essere ricordato come il magnate
      dell'informatica (a differenza di qualcuno in
      italia che verra' ricordato come il magnaccia)
      mentre ballmer che tutto sommato non e'
      cattivo... e' una sorta di bossi non paraplegico
      della computer science , verra' ricordato come
      colui che ha affossato la
      microsoft


      godetevi questi ultimi momenti(rotfl)(rotfl)(rotfl) grande :D
    • pabloski scrive:
      Re: google dei poveri
      non penso si tratti di un collasso di MS, quel che è certo è che da almeno 5 anni a questa parte MS è stata costretta ad affrontare una competizione sempre più serrata ed è seriamente in affannoinsomma per 25 anni hanno dormito sugli allori, su un DOS comprato dalla Seattle Software Company, su un Windows scopiazzato da MacOS e su programmi di produttività discreti, ma in fondo stiamo parlando di banali wordprocessor e spreadsheetsul web hanno avuto la loro prima mazzata, prima perchè sono arrivati in ritardo e hanno dovuto sborsare un mare di quattrini per produrre quell'accrocchio di IE, poi perchè .NET non si è diffuso come loro pronosticavano e infine Google ha affondato definitivamente le loro mire egemonicheinsomma MS può salvarsi, ma primo non sarà mai più un monopolista e secondo dovrà lavorare seriamente....per esempio il cosidetto progetto Midori è un buon inizio, adesso bisognerà capire se MS è effettivamente capace di creare da zero un OS basato sugli ultimi ritrovati tecnologici ( MPI, virtual machine, microkernel, ecc... )
      • VxV scrive:
        Re: google dei poveri
        - Scritto da: pabloski
        non penso si tratti di un collasso di MS, quel
        che è certo è che da almeno 5 anni a questa parte
        MS è stata costretta ad affrontare una
        competizione sempre più serrata ed è seriamente
        in
        affanno

        insomma per 25 anni hanno dormito sugli allori,
        su un DOS comprato dalla Seattle Software
        Company, su un Windows scopiazzato da MacOS e su
        programmi di produttività discreti, ma in fondo
        stiamo parlando di banali wordprocessor e
        spreadsheet

        sul web hanno avuto la loro prima mazzata, prima
        perchè sono arrivati in ritardo e hanno dovuto
        sborsare un mare di quattrini per produrre
        quell'accrocchio di IE, poi perchè .NET non si è
        diffuso come loro pronosticavano e infine Google
        ha affondato definitivamente le loro mire
        egemoniche

        insomma MS può salvarsi, ma primo non sarà mai
        più un monopolista e secondo dovrà lavorare
        seriamente....STRAQUOTISSIMISSIMO!!
  • .NET scrive:
    Vi convinco cosi'
    developers.. developers... developers! developers!! developers!!!! DEVELOPERS. DEVELOPERS... DEVELOPERS... DEVELOPERS!!!! DEVELOPERS DEVELOPERS DEVELOPERS DEVELOPERS DEVELOPERS DEVELOPERS DEVELOPERS DEVELOPERS DEVELOPERS !!!!!!!!!!!!!!!!!!!AHAHHA che patetico strafatto, guardatelo su youtube, fa ridere i primi 5 secondi, poi suscita una gran pena.
    • pollo scrive:
      Re: Vi convinco cosi'
      hehe, su youtube ci sono un sacco di video sulla "scimmia danzante": è davvero pazzo e come dici tu suscita una gran pena.Ma a mio avviso suscitano ancora più pena quelli in platea che sono andati a sentirlo! A meno che non scambino le sue conferenze per una puntata di Zelig ;)
  • CSOE scrive:
    Peccato per i rivenditori e sistemisti
    Ovviamente MS può dare exchange, sqlserver, IIS e altro pre configurato e pronto all'uso, tutto quello che serve per sviluppare e rilasciare applicazioni online : il cloud computing.Peccato per tutti i rivenditori e tutti i sistemisti in giro, peccato, non servite più, adesso basta acquistare servizi da mamma Microsoft e il server non c'è più.
    • Anonymous scrive:
      Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
      - Scritto da: CSOE
      Ovviamente MS può dare exchange, sqlserver, IIS
      e altro pre configurato e pronto all'uso, tutto
      quello che serve per sviluppare e rilasciare
      applicazioni online : il cloud
      computing.

      Peccato per tutti i rivenditori e tutti i
      sistemisti in giro, peccato, non servite più,
      adesso basta acquistare servizi da mamma
      Microsoft e il server non c'è
      più.Microsoft, con questo sistema Full-Remote, abbatterà (molto probabilmente) la pirateria. Ai loro costi, chi credi sceglierà ancora la loro roba?
      • CSOE scrive:
        Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti

        loro costi, chi credi sceglierà ancora la loro
        roba?Vedremo, per adesso guadagnano più di tutti.
    • Funz scrive:
      Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
      - Scritto da: CSOE

      Peccato per tutti i rivenditori e tutti i
      sistemisti in giro, peccato, non servite più,
      adesso basta acquistare servizi da mamma
      Microsoft e il server non c'è
      più.Che fai, ti ribelli?Il padrone ha parlato, e voi dovete adeguarvi.
      • CSOE scrive:
        Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti

        Che fai, ti ribelli?
        Il padrone ha parlato, e voi dovete adeguarvi.Non ho padroni. E della cosa sono contento.
    • Renji Paperboy scrive:
      Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
      - Scritto da: CSOE
      Peccato per tutti i rivenditori e tutti i
      sistemisti in giro, peccato, non servite più,
      adesso basta acquistare servizi da mamma
      Microsoft e il server non c'è
      più.weeeeeeeeeeeeeweeeeeeeeeeeeeeeeeee :'( :'( :'(
    • precario felice scrive:
      Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
      - Scritto da: CSOE
      Ovviamente MS può dare exchange, sqlserver, IIS
      e altro pre configurato e pronto all'uso, tutto
      quello che serve per sviluppare e rilasciare
      applicazioni online : il cloud
      computing.

      Peccato per tutti i rivenditori e tutti i
      sistemisti in giro, peccato, non servite più,
      adesso basta acquistare servizi da mamma
      Microsoft e il server non c'è
      più.Che differenza c'è rispetto a prima? Non so era già schiavi di mamma Microsoft?
      • CSOE scrive:
        Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti

        Che differenza c'è rispetto a prima? Non so era
        già schiavi di mamma
        Microsoft?Un po' di gente che lavora in meno.
        • Andrea Caccamo a.k.a. kaiserxol scrive:
          Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
          O magari un po' di gente che deve aggiornarsi in una realtà che cambia...come in qualsiasi settore lavorativo. Una volta le case le facevano solo di paglia, poi terra seccata, mattoni, cemento, acciaio...le realtà cambiano, basta saper mutare.In Italia invece conta il tutto, facile e subito.
          • CSOE scrive:
            Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti

            O magari un po' di gente che deve aggiornarsi in
            una realtà che cambia...come in qualsiasi settoreno no, è che proprio non servono più.Hai presnete gli installatori ? Non servono. Hai presenti le reti con i domini ? Non servono. Hai presente antivirus, backup e altro ? Non serve !EVVIA aggiungerei.
          • gino scrive:
            Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
            - Scritto da: CSOE
            Hai presnete gli installatori ? Non servono.
            Hai presenti le reti con i domini ? Non servono.
            Hai presente antivirus, backup e altro ? Non
            serve
            !

            EVVIA aggiungerei.quindi si toglie manodopera locale, che porta soldi in italiaquindi si toglie la possibilità ad una azienda di scegliere come far funzionare il proprio apparato informatico? io voglio scegliere perme non farlo fare a te!quindi niente antivirus? ah già il trusted computing, bella cosa
    • Nifft scrive:
      Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
      - Scritto da: CSOE
      Ovviamente MS può dare exchange, sqlserver, IIS
      e altro pre configurato e pronto all'uso, tutto
      quello che serve per sviluppare e rilasciare
      applicazioni online : il cloud
      computing.

      Peccato per tutti i rivenditori e tutti i
      sistemisti in giro, peccato, non servite più,
      adesso basta acquistare servizi da mamma
      Microsoft e il server non c'è
      più.Si vede che la M$ ti ha insegnato a volare basso...Con Linux i server per il cloud computing li potresti realizzare tu direttamente, ma da dipendente M$ neanche ci pensi a questa possibilità...
      • CSOE scrive:
        Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti

        Con Linux i server per il cloud computing li
        potresti realizzare tu direttamente, ma daE' il condizionale che ti frega.
        • nifft scrive:
          Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
          - Scritto da: CSOE

          Con Linux i server per il cloud computing li

          potresti realizzare tu direttamente, ma da


          E' il condizionale che ti frega.hai ragione scusa:Con Linux i server per il cloud computing lipotrebbi realizzare tu direttamentecosì forse capisci meglio?
          • Accademia della crusca scrive:
            Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
            Gentil messere,trovo oltremodo deprimente e irrispettoso verso la nostra grande lingua madre il suo storpiarla per un motivo si banale.Il caro amico CSOE qui naturalmente non intendeva chiederLe di eseguire siffatta distorsione della lingua italiana, vieppiù che in ogni caso ha perfettamente ricevuto il messaggio insito all'interno del suo scritto.Confidando nella sua maggiore attenzione al rispetto per la lingua italiana, cortesemente salutoAccademia della crusca
          • nifft scrive:
            Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
            - Scritto da: Accademia della crusca
            Gentil messere,

            trovo oltremodo deprimente e irrispettoso verso
            la nostra grande lingua madre il suo storpiarla
            per un motivo si
            banale.

            Il caro amico CSOE qui naturalmente non intendeva
            chiederLe di eseguire siffatta distorsione della
            lingua italiana, vieppiù che in ogni caso ha
            perfettamente ricevuto il messaggio insito
            all'interno del suo
            scritto.

            Confidando nella sua maggiore attenzione al
            rispetto per la lingua italiana, cortesemente
            saluto

            Accademia della cruscaMi scuso umilmente.
          • di passaggio scrive:
            Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
            accademia della crusca, nn servi più! Quand'è che chiuderai i battenti? sei anacronistica e fuori luogo ormai :-)
          • CSOE scrive:
            Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti

            così forse capisci meglio?Amico mio caro e dolce, qua tutti potrebebro, tutti farebebro, tutti installerebbero, ma pochi lo fanno.PS: e guarda che MS può benissimo usare linux, basta che mi dia servizzi cloud e linguaggi e framework di qualità.
    • Sistemista Linux scrive:
      Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
      Chissà perchè il 75% dei server on-line è Unix. E con le forze emergenti in campo, Apple in testa a tutti che pur vendendo prodotti proprietari strizza l'occhio all'Open Source (la suite di servizi su OS X Server è tutta Open), sai chi se ne frega dei servizi di Microsoft. Diciamo anche che grazie al flop Vista molta gente accecata da MS sta scoprendo nuove realtà forse migliori per cui secondo me la leadership di MS è in declino. Parere personalissimo ovviamente.
      • Nostradamus scrive:
        Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
        - Scritto da: Sistemista Linux
        Chissà perchè il 75% dei server on-line è Unix. E
        con le forze emergenti in campo, Apple in testa a
        tutti che pur vendendo prodotti proprietari
        strizza l'occhio all'Open Source (la suite di
        servizi su OS X Server è tutta Open), sai chi se
        ne frega dei servizi di Microsoft. Diciamo anche
        che grazie al flop Vista molta gente accecata da
        MS sta scoprendo nuove realtà forse migliori per
        cui secondo me la leadership di MS è in declino.
        Parere personalissimo
        ovviamente.Quoto Interamente. Qualcosa mi dice che quel 75% è destinato a crescere molto rapidamente... bisogna vedere l'impatto che avrà Windows Server 2008....Per ora i clienti storgono il naso quando glie ne parlo soprattutto quando gli dico il prezzo...Mentre sono sempre piu interessati a dei linux server
        • CSOE scrive:
          Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti

          Quoto Interamente. Qualcosa mi dice che quel 75%
          è destinato a crescere molto rapidamente...Si ma fatevela qualche domanda prima di parlare, quel 75% da dove viene ?
          Mentre sono sempre piu interessati a dei linux
          serverCerto, pensano che siano uguali a quelli windows. Poi glieli intalli e dopo un po' perdi il cliente.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
            - Scritto da: CSOE
            Certo, pensano che siano uguali a quelli windows.
            Poi glieli intalli e dopo un po' perdi il
            cliente. Che rosicata magistrale
          • Giurato scrive:
            Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti


            Mentre sono sempre piu interessati a dei linux

            server

            Certo, pensano che siano uguali a quelli windows.
            Poi glieli intalli e dopo un po' perdi il
            cliente.Secondo me non ne hai mai installati. Io uso uno e l'altro, dipende da cosa ci si deve fare, se mi serve un Terminal Server o SQL server richiesto da un gestionale ovviamente installo windows, ma per posta, file server e altre amenità Linux lo uso sempre più spesso affiancato ai server MS. Nessun problema e nessun costo di licenze "per postazione".E non ho mai tolto Linux per mettere Windows Server, ma nemmeno viceversa (tranne un paio di vecchi file server NT). Al cliente non frega na mazza cosa giri sul server (tanto non ci deve mettere le mani, di grazia) basta che funzioni e che gli fornisca i servizi di cui ha bisogno sulla rete.
          • fileman scrive:
            Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
            manca solo l'arrivo di samba 4 e poi pure un architettura simile all'active directory potrà essere gestita da linuxpiù che open source mi interessa il gpl :-) poca spessa tanta resa
      • CSOE scrive:
        Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti

        Chissà perchè il 75% dei server on-line è Unix. E
        con le forze emergenti in campo, Apple in testa aCarino, chi sa da dove hai preso la tua personale statistica.http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2101664
        • logicaMente scrive:
          Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
          Ma in quell'articolo si parla di percentuali di incremento/riduzione, non di valori di base di installato. La derivata prima, questa sconosciuta... (geek)
    • Paolino scrive:
      Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
      - Scritto da: CSOE
      Ovviamente MS può dare exchangeIl trollazzo e' sempre in agguato... Perche' MS non fa un sistema anti-trolletti di bassa lega come CSOE?
      • CSOE scrive:
        Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti

        Perche' MS non fa un sistema anti-trolletti di
        bassa lega comeDi bassa lega ci sari TE ! Io sono d'acciaio scpeciale, con formula ovviamente brevettata e metodo di produzione closed.
    • CCC scrive:
      Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti
      - Scritto da: CSOE
      Ovviamente MS può dare exchange, sqlserver, IIS
      e altro pre configurato e pronto all'uso, tutto
      quello che serve per sviluppare e rilasciare
      applicazioni online : il cloud
      computing.

      Peccato per tutti i rivenditori e tutti i
      sistemisti in giro, peccato, non servite più,
      adesso basta acquistare servizi da mamma
      Microsoft e il server non c'è
      più.poverino... come farai adesso che M$ stessa ti farà concorrenza?hai già pensato come rimpiazzare gli sparagestionali in VB?
      • CSOE scrive:
        Re: Peccato per i rivenditori e sistemisti

        hai già pensato come rimpiazzare gli
        sparagestionali in
        VB?Tutta invidia perchè gli sparagestionali tutt'ora guadagnano e sono rispettati.
  • sabbiolina scrive:
    Solo una preghiera
    Cominciamo a far funzionare quello che c'e'......
  • MrVain scrive:
    Il futuro fatto di affitto, non acquisto
    E' questo il futuro che si prospetta, nessuna licenza di utilizzo a tempo indeterminato di ciò che si acquista (come oggi per sistemi operativi e software), ma affitto temporaneo in remoto del software....Con con tutte le conseguenze del caso in fatto di diritti di utilizzo e tutela della privacy....
    • nobody scrive:
      Re: Il futuro fatto di affitto, non acquisto
      Beh se leggi l EULA di Windows ti accorgerai che gia oggi lo hai in affitto e non lo compri. EULA dice che il software è sempre di microsoft e tu lo hai in licenza d'uso.... fino a che non ti tolgono il diritto di usarlo. - Scritto da: MrVain
      E' questo il futuro che si prospetta, nessuna
      licenza di utilizzo a tempo indeterminato di ciò
      che si acquista (come oggi per sistemi operativi
      e software), ma affitto temporaneo in remoto del
      software....
      Con con tutte le conseguenze del caso in fatto di
      diritti di utilizzo e tutela della
      privacy....
      • Alessandrox scrive:
        Re: Il futuro fatto di affitto, non acquisto
        - Scritto da: nobody
        Beh se leggi l EULA di Windows ti accorgerai che
        gia oggi lo hai in affitto e non lo compri. EULA
        dice che il software è sempre di microsoft e tu
        lo hai in licenza d'uso.... fino a che non ti
        tolgono il diritto di usarlo.
        OK sta di fatto che se tu compri una volta poi usi per sempre (almeno fino ad oggi non ho mai sentito di un utente che sia stato inibito dall' usare il sw regolarmente acquistato), se tu affitti... usi finche' paghi. Punto(informatico)
      • rockroll scrive:
        Re: Il futuro fatto di affitto, non acquisto
        Beh se leggi l EULA di Windows ti accorgerai che gia oggi lo hai in affitto e non lo compri. EULA dice che il software è sempre di microsoft e tu lo hai in licenza d'uso.... fino a che non ti tolgono il diritto di usarlo. Mentre Windows piratato non è in affitto, lo usi dove. come e quando vuoi, è diventato tuo. Come Linux del resto...Ballamer...xx si sta scavando la fossa con le sue mani.
        • Bic Indolor scrive:
          Re: Il futuro fatto di affitto, non acquisto
          - Scritto da: rockroll
          Beh se leggi l EULA di Windows ti accorgerai
          che gia oggi lo hai in affitto e non lo compri.
          EULA dice che il software è sempre di microsoft e
          tu lo hai in licenza d'uso.... fino a che non ti
          tolgono il diritto di
          usarlo.


          Mentre Windows piratato non è in affitto, lo usi
          dove. come e quando vuoi, è diventato tuo. Come
          Linux del
          resto...
          Linux piratato? è la prima volta che ne sento parlare.
          • Andrea Caccamo a.k.a. kaiserxol scrive:
            Re: Il futuro fatto di affitto, non acquisto
            Che polemici che siete...è ovvio che intedesse che è gratuito!!!!!!!!"-_-
    • Marco scrive:
      Re: Il futuro fatto di affitto, non acquisto
      futuro di affitto e non acquisto?Riguardo il mondo immobiliare è già così...almeno in Italia
    • freisky scrive:
      Re: Il futuro fatto di affitto, non acquisto
      sono parzialmente OT, avverto.- Scritto da: MrVain
      E' questo il futuro che si prospetta, nessuna
      licenza di utilizzo a tempo indeterminato di ciò
      che si acquista (come oggi per sistemi operativi
      e software), ma affitto temporaneo in remoto del
      software....questo Asimov l'ha sempre - e dico sempre - scritto quando parlava del futuro, che si trattasse di Robot o di software ... era fantascienza ma scritta da un divulgatore scientifico.E quando sentivi "US Robots" e conoscevi IBM da vicino, per qualche motivo la sensazione non era differente...
      Con con tutte le conseguenze del caso in fatto di
      diritti di utilizzo e tutela della
      privacy....Ecco, di questo iniziano a parlare un po' oggi, alcuni scrittori, segno che non c'era moltissima coscienza di questo aspetto.Ma ci sono eccezioni.
    • Funz scrive:
      Re: Il futuro fatto di affitto, non acquisto
      - Scritto da: MrVain
      E' questo il futuro che si prospetta, nessuna
      licenza di utilizzo a tempo indeterminato di ciò
      che si acquista (come oggi per sistemi operativi
      e software), ma affitto temporaneo in remoto del
      software....
      Con con tutte le conseguenze del caso in fatto di
      diritti di utilizzo e tutela della
      privacy....Pensa che bello, adesso non hai nessun diritto sul sistema operativo che usi, domani non avrai nessun diritto nemmeno sul lavoro che ci fai sopra..
    • Alfredo Algelo scrive:
      Re: Il futuro fatto di affitto, non acquisto
      Con google che offre già oggi servizi di questo tipo, in buona parte aggratisse (ok, non è proprio aggratisse, ma paga il committente della pubblicità, non l'utente), questi partono tardi, e con le idee sbagliate... Se sperano di colmare il gap, con pezzetti di Yahoo! faranno un gran bel tonfo.E poi... dove li faranno girare sti servizi? Sui loro server? Con su Windows? Grasse risate. Ancora un attimo e mi cappotto dalla sedia. Già oggi non riescono a mettere su un servizio decente (Windows Update è lentissimo, il loro sito è un'agonia, Live fa pena, MSN Search non se lo fila nessuno, MSN Messenger ci sta una vita a fare login e un battito di ciglio a perdere la connessione, ...) figurati se riescono a mettere su qualcosa con Windows di anche lontanamente paragonabile alla server farm di google, per fargli concorrenza sui servizi.
    • precario felice scrive:
      Re: Il futuro fatto di affitto, non acquisto
      - Scritto da: MrVain
      E' questo il futuro che si prospetta, nessuna
      licenza di utilizzo a tempo indeterminato di ciò
      che si acquista (come oggi per sistemi operativi
      e software), ma affitto temporaneo in remoto del
      software....
      Con con tutte le conseguenze del caso in fatto di
      diritti di utilizzo e tutela della
      privacy....E' il futuro baby.W la precarietà!
    • Fra Martino scrive:
      Re: Il futuro fatto di affitto, non acquisto
      affittati te, che io non mi affitto proprio un razzo
  • oddio scrive:
    UNA SOLA FRASE....
    CHE PENA CHE MI FANNO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Spectator scrive:
    il canto strangolato del Cigno
    Cominiciano davvero a farmi parecchio pena.Ormai brancolano nel buio, Da azienda che produceva sistemi operativi si e' trasformata in azienda da webapp.Che tristezza davvero.Hanno costruito un impero sul sistema operativo per tutti e adesso tornano al nuovo (vecchio) concetto del terminale applicato al web.Sono morti e ancora non lo sanno.Google ha gia' tutti i servizi che fanno questo e senza che devi sganciare un euro (escludendo la privacy ovviamente)Dalla DISFATTA VISTAAD UNA NUOVA DISFATTA: QUELLA DELLE WEBAPPIo se fossi un dipendente microsoft dopo queste dichiarazionicomincerei a cercare altro e DI CORSA PURE.e' un canto del cigno ma strangolato dal delirio di onnipotenza di Ballmer
    • vu cumpra scrive:
      Re: il canto strangolato del Cigno
      - Scritto da: Spectator
      Da azienda che
      produceva sistemi operativi si e' trasformata in
      azienda da
      webapp.E tra un paio d'anni venderanno CD al casello autostradale...
      (escludendo la
      privacy
      ovviamente)Il problema è che con Microsoft paghi e la privacy non è certo più tutelata, anzi, con tutti gli accordi che hanno con partner commerciali e governi tu sei alla mercé di tutti.
      e' un canto del cigno ma strangolato dal delirio
      di onnipotenza di
      BallmerAttenzione che voleranno sedie...
  • Avalon scrive:
    Pagare per avere il Grande Fratello
    Spendi poco e ti danno tutti gli attrezzi dell'ufficio via internet, ti tengono i dati, ti fanno manutenzione al sistema aggiornandolo...... Poi con i Patriot ACT ci ficcano il naso, ti leggono la posta, i documenti, ascoltano le videoconferenze, non sarebbe la prima volta che aziende americane usano certi sistemi per fare business, in Italia se vi ricordate bene già ci ha pensato la Telecozz e ci è scappata una bella indagine finita con il morto... Poi pensate che bellezza se si crasha il "DATACENTER MASSIVO" vuoi per errore umano che per evento naturale... mezzo mondo nella m...a!Che bella idea all'americana.
    • xxsx scrive:
      Re: Pagare per avere il Grande Fratello

      Che bella idea all'americana.Tutti professionisti IT che la sanno lunga eh?Copia locale no? Troppa fantasia?
      • pluto scrive:
        Re: Pagare per avere il Grande Fratello
        quando vedi un sistema "incrollabile" che continua a funzionare inizi a credere in un certo senso di sicurezza e la copia di backup in locale te la scordi perché è tutta una perdita di tempo visto che i server non cadono "Mai"Se i server sono tuoi OK, ma se non sono tuoi?! come la metti????
      • Avalon scrive:
        Re: Pagare per avere il Grande Fratello
        Ma non tutti la fanno (e fare gli spiritosi in questo caso non serve a nulla...), ti faccio un esempio che a Firenze ha fatto storia, ti ricordi quando alcuni anni fa' c'e' stato il famoso black-out e mezza Italia e' andata al buio per quasi un giorno?Bene, una famosa banca di Firenze cui gia' la Banca d'Italia aveva fatto molti appunti negativi il backup di sistema non lo aveva proprio (per la dirigenza i costi erano troppo alti), i sistemi finita l'energia del mantenimento a batteria si sono fermati e al momento di farli ripartire alcuni dischi, che contenevano i dati di allocazione dei files non ne hanno voluto sapere di riavviarsi, questa banca ci ha messo 2 settimane a ricreare l'allocazione senza peraltro essere sicura di riuscirci e rischiando di mandare a putt... i conti di tanta gente, per due settimane alle filiali e' stato dato l'ordine di cercare di temporeggiare con il cliente sui prelievi per limitare la quantita' di operazioni che poi sarebbero dovute essere reinserite a mano.... e se questo e' accaduto ad una banca (non a una ditta di pelletteria tibetana) che gestisce un numero limitato di conti rispetto a quelli presenti in tutto il mondo, figuriamoci con i sistemi che vorrebbero mettere su alla M$oft.Consideriamo poi che internet e' nata proprio con questo sistema in origine, un punto centrale cui facevano riferimento i centri periferici, era troppo vulnerabile e proprio all'amministrazione americana sono bastati pochi anni perche' il sistema fosse rivoluzionato e portato a quello che e' ora, un sistema disperso cui se interrompi una via ne trova semplicemente un altra.Ma poi se il programma di gestione e' da un'altra parte ed e' quello che si crasha... a che ti serve avere il backup dei dati?
  • Bic Indolor scrive:
    Web app?
    Si ma se un bel giorno non potrò più permettermi di pagare, i miei dati che fine fanno?E perché poi li dovrei, se non affidare, far transitare necessariamente per un'azienda terza? Microsoft, Google, Birimbao che sia? che uso ne fanno? come mi tutelo da un abuso?Mah, son convinto che applicazioni web e applicazioni locali debbano coesistere, applicando l'una o l'altra filosofia volta per volta a seconda dei benefici o degli svantaggi. Restare local-only al giorno d'oggi è impensabile, la necessità di cooperare e scambiare dati velocemente è troppo importante. Diventare web-only è troppo rischioso, significa dipendere in tutto e per tutto dal proprio fornitore, magari col rischio di non poterlo cambiare, nel caso adotti formati proprietari e chiusi.
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: Web app?
      - Scritto da: Bic Indolor
      Diventare web-only è troppo rischioso, significa
      dipendere in tutto e per tutto dal proprio
      fornitore, magari col rischio di non poterlo
      cambiare, nel caso adotti formati proprietari e
      chiusi.non e' forse la stessa cosa che usare, solo, Windows ? ;)eppure lo fanno i milioni di milioni. Web-only con piu fornitori, e accedi da dove vuoi quando vuoi ai tuoi dati. L idea a me piace, sai quanti hard disk in meno qui... e forse sono piu al sicuro altrove :PLucaS
      • Marco scrive:
        Re: Web app?
        se pensate a quanti nel mondo hanno una connessione a banda larga..capirete ben presto che è tutta una grossa ca***ta al momento..(e anche alla lunga..)Basta guardare anche SOLAMENTE alla diffusione in America della banda larga... consiglio di vedere l'ultimo rapporto su internet di Akamai ("State of the Internet Report")senza affidabilità sulla connessione e senza velocità..dubito che questo business possa decollare alla grande..la partita si giocherà..se si giocherà..lì
      • freisky scrive:
        Re: Web app?
        - Scritto da: Luca Schiavoni
        - Scritto da: Bic Indolor


        Diventare web-only è troppo rischioso, significa

        dipendere in tutto e per tutto dal proprio

        fornitore, magari col rischio di non poterlo

        cambiare, nel caso adotti formati proprietari e

        chiusi.


        non e' forse la stessa cosa che usare, solo,
        Windows ?
        ;)

        eppure lo fanno i milioni di milioni. Web-only
        con piu fornitori, e accedi da dove vuoi quando
        vuoi ai tuoi dati. L idea a me piace, sai quanti
        hard disk in meno qui... e forse sono piu al
        sicuro altrove
        :P

        LucaSla cosa cozza con l'aumento dei dispositivi di storage: come mai tutti comprano hard disk giganteschi se davvero si va verso il web-only?i contenuti multimediali ed il completo controllo su di essi è quello che vogliono le persone, per prima cosa.Al lavoro vedo che molti propongono gestionali gestiti esternamente... e che gentilmente si vedono rifiutare l'offerta perché devi continuare a pagare per qualsiasi starnutomentre internamente ti arrangi
        • di passaggio scrive:
          Re: Web app?
          commento sensato. quoto....con questo "internet ovunque e a tutti i costi" si sta iniziando a rompere un po' troppo...ora sarò blasfemo, ovvio che sto usando una figura retorica, ma a volte internet mi sa di un qlcosa che danneggia e impoverisce... in cosa e a chi è un concetto molto sottile e difficile da spiegare...certo, ripeto, è una provocazione... nn penso ke "sarebbe meglio senza", però si sn raggiunti livelli eccessivi...
        • MegaJock scrive:
          Re: Web app?
          - Scritto da: freisky
          la cosa cozza con l'aumento dei dispositivi di
          storage: come mai tutti comprano hard disk
          giganteschi se davvero si va verso il
          web-only?
          E te lo domandi?PORN! Porn, porn, p0rn, Porn, PORN, porn, porn, porn!
        • nimiq scrive:
          Re: Web app?

          la cosa cozza con l'aumento dei dispositivi di
          storage: come mai tutti comprano hard disk
          giganteschi se davvero si va verso il
          web-only?Per le foto delle mie sorelle che hanno la macchina fotografica da 8 Megapixel e schede di memoria da vari Gb, giusto per andare una settimana in vacanza e fare 300 foto. Non basta un fratello che gli spiega che vecchia macchina fotografica da 2 Megapixel con un'ottima ottica funziona meglio.Poi gli mp3 e le puntate di lost?Queste cose saranno web only solo quando si sarà risolto il nodo privacy e ci saranno connessioni sufficientemente veloci.Certo il web è comodo, gmail docet...
    • davidsual scrive:
      Re: Web app?
      Il discorso privacy è lo stesso che vale ora per la posta elettronica per il conto in banca on-line...Ci sono e ci saranno delle leggi..e ci auguriamo che ci sia qualcuno che le fà rispettare.Magari negli States il discorso privacy è veramente importante..rispetto a quello che succede nel nostro paese
    • Funz scrive:
      Re: Web app?
      - Scritto da: Bic Indolor
      Si ma se un bel giorno non potrò più permettermi
      di pagare, i miei dati che fine
      fanno?*puff*
      E perché poi li dovrei, se non affidare, far
      transitare necessariamente per un'azienda terza?
      Microsoft, Google, Birimbao che sia? che uso ne
      fanno? come mi tutelo da un
      abuso?Ti attacchi al tram, oppure paghi un avvocato molto bravo.
      Mah, son convinto che applicazioni web e
      applicazioni locali debbano coesistere,
      applicando l'una o l'altra filosofia volta per
      volta a seconda dei benefici o degli svantaggi.
      Restare local-only al giorno d'oggi è
      impensabile, la necessità di cooperare e
      scambiare dati velocemente è troppo importante.
      Diventare web-only è troppo rischioso, significa
      dipendere in tutto e per tutto dal proprio
      fornitore, magari col rischio di non poterlo
      cambiare, nel caso adotti formati proprietari e
      chiusi.Ma a che serve avere tutto su web? Per lavorare proficuamente basta una cartella condivisa tra i dipendenti, e la email per comunicare con l'esterno. Al massimo FTP, VPN e quanto può essere utile per collegarsi quando si è fuori sede. Il resto sono inutility che cercano di venderci come 'sto grande vantaggio e innovazione...
    • precario felice scrive:
      Re: Web app?
      - Scritto da: Bic Indolor
      Si ma se un bel giorno non potrò più permettermi
      di pagare, i miei dati che fine
      fanno?

      E perché poi li dovrei, se non affidare, far
      transitare necessariamente per un'azienda terza?
      Microsoft, Google, Birimbao che sia? che uso ne
      fanno? come mi tutelo da un
      abuso?

      Mah, son convinto che applicazioni web e
      applicazioni locali debbano coesistere,
      applicando l'una o l'altra filosofia volta per
      volta a seconda dei benefici o degli svantaggi.
      Restare local-only al giorno d'oggi è
      impensabile, la necessità di cooperare e
      scambiare dati velocemente è troppo importante.
      Diventare web-only è troppo rischioso, significa
      dipendere in tutto e per tutto dal proprio
      fornitore, magari col rischio di non poterlo
      cambiare, nel caso adotti formati proprietari e
      chiusi.Che differenza c'è rispetto a prima?
    • iRoby scrive:
      Re: Web app?
      Ma sai che molti degli strumenti che ti propongono loro esistono anche opensource e gratuiti?Coi nuovi toolkit Ajax come JScript o Qoxodo che ti danno widget tipo GUI sul web vedrai nascere applicazioni del tutto simili a quelle a cui siamo abituati.Per non parlare di quello che già c'è come mail server sofisticati, portali per la collaborazione aziendale, sistemi di e-learning, CMS sempre più sofisticati e ricchi di moduli. Motori per blog, community ecc. ecc.I server online metti i tuoi della tua azienda e con le filiali e le persone fuori ci lavori online.Le nuove frontiere sono ubiquità, telefonia voip arricchita della videoconfereza, dati online accessibili ovunque.Si apre la concorrenza tra l'all-inclusive a pagamento (diretto come M$ o tramite pubblicità da sorbirsi come Google) o il fai da te coi tool opensource e la banda larga oppure l'hosting presso terzi.
  • gino scrive:
    in poche parole...
    in poche parole questo qui vorrebbe ritornare ai terminali stupidi, con i programmi hostati su server suoi, facendo in modo che si possa eseguire solo quello che vuole lui :|sinceramente a me inizia a mancare sul serio il vecchio e caro bill, almeno lui aveva una faccia più simpatica e sembrava meno cattivo...questo è proprio fuori di melone! :'(
    • Max3D scrive:
      Re: in poche parole...
      purtroppo devo darti ragione, sul fatto che balmer sia fuori di testa :sbhe io vengo da mmm..almeno 15anni di os microsoft, sempre ad uso home/gaming, e tutto sommato mi sono sempre trovato benino, ma sto balmer mi spaventa, non vorrei che mi costringesse a passare all'xbox :snoooo le console nooooooooooooooo plisss :'(... pero' vorrei ricordavi che gia' qualche tempo fa era uscita una mezza notizia dove ADOBE accennavano a future versioni CS web-based, piu' o meno i produttori di software hanno capito tutti che utilizzando piattaforme web e' piu' facile evitare che la gente scopiazzi i programmi.Ti scarichi il client e per lavorarci ti colleghi al server, nulla di trascendentale, se non fosse che, secondo me, non ci sono fisicamente le infrastrutture per tenere connesse qualche miliardo di persone per lavorare così.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 luglio 2008 16.15-----------------------------------------------------------
    • nome e cognome scrive:
      Re: in poche parole...
      - Scritto da: gino
      in poche parole questo qui vorrebbe ritornare ai
      terminali stupidi, con i programmi hostati su
      server suoi, facendo in modo che si possa
      eseguire solo quello che vuole lui
      :|

      sinceramente a me inizia a mancare sul serio il
      vecchio e caro bill, almeno lui aveva una faccia
      più simpatica e sembrava meno cattivo...questo è
      proprio fuori di melone!
      :'(Google ci sta provando da un anno e mezzo a fare una cosa simile e i cantinari osannano.
    • pippo75 scrive:
      Re: in poche parole...
      - Scritto da: gino
      in poche parole questo qui vorrebbe ritornare ai
      terminali stupidi, con i programmi hostati su
      server suoi, facendo in modo che si possa
      eseguire solo quello che vuole lui
      :|sono anni che c'è gente che parla di questo progetto, ogni tanto salta fuori l'idea di creare desktop leggeri e mettere i programmi sul server.Ricordo al tempo anche Oracle ha avuto questa illuminazione.
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Ma chi si crede di essere ?
    E' davvero convinto che senza Microsoft l'informatica non esisterebbe ?
    • Gauss scrive:
      Re: Ma chi si crede di essere ?
      Non penso sia così stupido...di certo Microsoft ha spinto il PC dove probabilmente oggi non ci sarebbe (magari l'avrebbe fatto qualcun'altro)...non di certo i linari gelosi delle loro creaturine, preoccupati a mantenere la loro nicchia piuttosto che a diffonderlo; meno male che qualcuno da microsoft ha imparato qualcosa (l'organizzazione orientata agli utilizzatori e non alle ideologie, vedi ubuntu e Mr. Shuttleworth)
      • over land scrive:
        Re: Ma chi si crede di essere ?
        - Scritto da: Gauss
        Non penso sia così stupido...di certo Microsoft
        ha spinto il PC dove probabilmente oggi non ci
        sarebbe nel cesso?meno
        male che qualcuno da microsoft ha imparato
        qualcosa (l'organizzazione orientata agli
        utilizzatori e non alle ideologie, vedi ubuntu e
        Mr.
        Shuttleworth)quindi secondo te vista fa cosi' schifo perche' la microsoft ha creato qualcosa orientato al genere umano piuttosto che agli ideali del genere umano? non ci avevo pensato e penso di essere d'accordo con te
        • alfredoR scrive:
          Re: Ma chi si crede di essere ?
          - Scritto da: over land
          - Scritto da: Gauss

          Non penso sia così stupido...di certo Microsoft

          ha spinto il PC dove probabilmente oggi non ci

          sarebbe

          nel cesso?


          meno

          male che qualcuno da microsoft ha imparato

          qualcosa (l'organizzazione orientata agli

          utilizzatori e non alle ideologie, vedi ubuntu e

          Mr.

          Shuttleworth)

          quindi secondo te vista fa cosi' schifo perche'
          la microsoft ha creato qualcosa orientato al
          genere umano piuttosto che agli ideali del genere
          umano?


          non ci avevo pensato e penso di essere d'accordo
          con
          teCarino! Penso che faro' sapere in giro questa perla di saggezza.
  • mes.id scrive:
    LINUX E' STATO PIU' VELOCE
    Basta vedere il sisteam di gestione degli aggiornamenti apt-get...silenzioso potente affidabile... se penso che windows distribuisce i driver o gli agiornamenti su prodotti obsoleti con i cdrom, capisco tante cose...cera persino un tipo che ha ordinato migliaia di cdrom di aggiornamento, e sono arrivati tutti al suo indirizzo di casa(15000 circa)Cio' nonstante la microsoft con questa uova mossa, non potra' che favorire le piattaforme libere...aplicazioni accessibili da remoto tramite web broweser, sono sinonimo di multipiattaforma, e dal momento cxhe javascript e l'html sono a codece leggibile, significa anche quasi open source... qualunque webapp microsoft sia costretta a rilasciare,questa potra' finzioare senza alcun prblema anche su linux o altri sistemi orpativi...Ormai tutto dove si muove la software house di redmond, trova un pinguino pronto ad apseetarla!
    • tres scrive:
      Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
      Linux E' un sistema operativa.Questo è il fatto....
      • iRoby scrive:
        Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
        Linux È IL sistema operativo, e non dimenticarlo!Sarà ovunque, sarà il nuovo Windows più diffuso e forte di Windows, ma fortunatamente aperto e gratuito e di cui ti puoi fidare perché ne decidiamo tutti lo sviluppo e il destino...
        • OpenSource ClosedMind scrive:
          Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
          Il tuo intervento non centra assolutamente nulla con l'argomento dell'articolo.Comunque tu continua pure a ripeterlo...Magari ti autoconvinci.
          • iRoby scrive:
            Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
            Scusa ma guardati intorno cosa succede.Portatili con Linux, router e access point con Linux. Smartphone e PDA con Linux.Non passa giorno che Linux non faccia notizia sulle e-zine.Non sono mica io che devo convincermene.
          • OpenSource ClosedMind scrive:
            Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
            http://www.w3schools.com/browsers/browsers_os.aspDa gennaio 2007 linux è rimasto sostanzialmente inchiodato al 3.6-3.7%.Era arrivato a marzo 2008 al 3.9% ma poi ha subito una flessione...Nello stesso periodo persino MAC è riuscito ad aumentare dell'1% !!!Ora io non son un matematico, ma non la vedo proprio tutto questo entusiasmo del mondo intero per usare Linux...Certo qui dentro (dentro il forum di PI) ti viene persino la nausea a forza di sentir pubblicità di linux.Ma per fortuna il forum di PI NON è il mondo intero.
          • MAH scrive:
            Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
            Comunque Linux è allo 0.8%
          • Petengy scrive:
            Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
            Il problema con quelle statistiche è che si basano su una sorta di monitoraggio delle "registrazioni" degli OS che non fanno parte della politica del pinguino.Per capire meglio che aria tira ti posto articoli tipo quello al link sotto, che sono enormemente piu' dettagliati, ma sopratutto prendono in considerazione vari aspetti che io definirei "chiave".Fatti una buona lettura...... cosi' ti fai anche un'idea della politica "vincente" di microsoft nei vari paesi...http://duartes.org/gustavo/blog/post/why-brazil-lo...psne trovi altri riguardanti altri paesi come la cina ad esempio..... sarà ma a me sti 3.5 3.6 % mi puzzecchiano un po... vedete voi
          • A Light In The Sky scrive:
            Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
            Il link è rotto: quello corretto è http://duartes.org/gustavo/blog/post/why-brazil-loves-linux(linux)
          • nimiq scrive:
            Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
            Certamente, qui su punto informatico è pieno di utenti linux, infatti è un sito frequentato da informatici.Un pilota da formula uno usa una macchina da formula uno per correre, non un'utilitaria. Un informatico usa linux, no windows.
        • di passaggio scrive:
          Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
          a me preoccupa proprio qsto aspetto che citi, iRoby... e spero che rivoluzioni in tal senso non avverranno mai..poi sta storiella dell'altro tizio ke parli di cd e aggiornamenti... bah... nn s'è capito nulla.
        • Max3D scrive:
          Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
          non vorrei farti adirare, o scatenare un flaming incontrollato/incontrollabile, ma .....sta cosa la sento dire dall'epoca di CALDERA !
    • fede scrive:
      Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
      son d'accordo ma vecchio fatti due ore di sonno pero'! :D
      • tres scrive:
        Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
        vecchio Linux?si vede che non lo conosci...per niente...
        • Marco scrive:
          Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
          @tresmi sembra che tu faccia un po di confusione :)microsoft è un azienda, linux un sistema operativo.apt-get cosa c'entra?!e riguardo al sillogismo applicazioni web - open source .. non c'è alcun nesso .. soprattutto il web non è per nulla fatto solo di codice html e javascript aperto, soprattutto quello che si considera WEB 2.0. Applicazioni server side in python,ruby,java,php , applicazioni flash o silverlight .. sono giusto un esempio.Qui il discorso è un altro.. si torna indietro al concetto di terminali e computer centrale.. dove però adesso la rete .. è internet .. e il computer centrale sarà quello della società che ci 'affitterà' l'uso del suo prodotto fruibile direttamente online..già google ha preso questa strada da tempo.. e zoho è un altro esempio eclatante..forse si aspettava solo che si unisse ufficialmente microsoft..Non mescoliamo patate con cocomeri..
          • davidsual scrive:
            Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
            Sottoscrivo.Qui si parla di un discorso filosofico.Spostare quello che si ha in locale sul web.E' un approcio che non ha inventato nessuno in particolare solo l'evolversi della tecnologia web, della banda larga e delle esigenze di chi ne fà uso.Come in tutti i mercati del mondo ci saranno dei competitors che proporranno e agli utenti non resta che scegliere quello che reputano migliore per il proprio biz
    • Fra Martino scrive:
      Re: LINUX E' STATO PIU' VELOCE
      linux è solo venuto prima. questione di e. precox.
  • Simon the Sorcerer scrive:
    Drinking a Brain it's not good
    Especially if one drink it's own.
    • Zampirone scrive:
      Re: Drinking a Brain it's not good
      - Scritto da: Simon the Sorcerer
      Especially if one drink it's own.Qui mi sa tanto che il cervello te lo sei bevuto tu...
    • Scott Bakula scrive:
      Re: Drinking a Brain it's not good
      - Scritto da: Simon the Sorcerer
      Especially if one drink it's own.E si vede...
    • Gary Sinise scrive:
      Re: Drinking a Brain it's not good
      - Scritto da: Simon the Sorcerer
      Especially if one drink it's own.E chi non se l'e' bevuto sul forum di PI ????
  • klarius scrive:
    AAAAAAAAAAAAAAAAAVANTI MS BOYS!
    Il capo reclama commenti, postate, postate...Io mi godo i servizi gratuiti di google...Ormai funzionano e su tutti i sistemi operativi!Ai linari e ai "macachi" dico: PREPARIAMO LE UOVAAAAAAA!
    • r1348 scrive:
      Re: AAAAAAAAAAAAAAAAAVANTI MS BOYS!
      Ed all'orizzonte sbucò un Dovella...
    • il tonto winaro scrive:
      Re: AAAAAAAAAAAAAAAAAVANTI MS BOYS!
      - Scritto da: klarius
      Il capo reclama commenti, postate, postate...
      Io mi godo i servizi gratuiti di google...
      Ormai funzionano e su tutti i sistemi operativi!
      Ai linari e ai "macachi" dico:
      PREPARIAMO LE UOVAAAAAAA!Eccomi!(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)
    • OpenSource ClosedMind scrive:
      Re: AAAAAAAAAAAAAAAAAVANTI MS BOYS!
      Chissa se resteranno gratuiti per sempre...A quanto pare il consiglio di amministrazione si sta lamentando perchè youtube costa una valanga di soldi e non rende una cippa lippa...
Chiudi i commenti