Sony mette il Basic nella Play2

Perseguendo l'obiettivo di far passare la Playstation 2 come un PC invece che un videogioco, Sony ha astutamente deciso di includere nella versione europea un'implementazione open source del linguaggio Basic


Tokyo (Giappone) – Chi se lo sarebbe mai immaginato che con la Playstation 2 l’ormai preistorico linguaggio Basic (quello senza il “Visual” davanti) sarebbe tornato di moda? Sony ha infatti annunciato che le console destinate al mercato Europeo conterranno una copia di YA-Basic, un’implementazione open source del linguaggio che ha fatto la storia dei personal computer.

Naturalmente Sony non è stata mossa da motivi nostalgici o filantropici. Come già riportato in una notizia recente , il problema del big giapponese è quello di riuscire a convincere le dogane europee a classificare la Playstation 2 non come un videogioco ma come un PC, una categoria merceologica soggetta a meno tasse.

Risulta dunque chiaro che se la console potrà essere programmata dagli utenti, questa dovrà automaticamente essere considerata alla stessa stregua di un home computer, e dunque rientrare nella stessa fascia tributaria.

Chissà se qualche ragazzino di oggi, ripercorrendo le orme degli adolescenti degli anni ’80, si ritroverà a scoprire la programmazione battendo a video:

10 PRINT “Ciao!”
20 GOTO 10

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti