Sony sistema le PS3 smemorate

Aggiornato l'aggiornamento al firmware 3.41, che aveva reso incompatibili alcuni hard disk della console made in Japan. Alcuni file sono stati modificati. Sony ringrazia per la pazienza

Roma – Nessun mea culpa ufficiale era arrivato, magari a consolare la community di PlayStation 3 con l’aggiornamento di un aggiornamento – al firmware 3.41 – che ha recentemente trasformato alcuni HDD in entità del tutto inanimate.

Sony pare ora aver risolto il problema , mettendo a disposizione degli utenti di PS3 una nuova versione del software: che ha tuttavia conservato il suo status di release 3.41 . Ovvero quella che aveva mandato in panne alcuni utenti alla fine di luglio, rendendo incompatibile l’ hard disk della console.

Come sottolineato da un breve comunicato ufficiale di Sony, solo poche modifiche sono state effettuate al firmware , dopo che l’azienda nipponica ha riconosciuto l’esistenza di un problema legato all’aggiornamento software.

L’annuncio della nuova/vecchia release è stato confermato sul forum ufficiale di PS3 , dove alcuni utenti hanno parlato di alcuni file modificati ad hoc. E Sony alla fine si è scusata, ringraziando i suoi clienti per la comprensione e la pazienza.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • user scrive:
    non è una novità
    non è una novità, semmai per i non addetti e cioè gli internauti, la visione aerea del territorio ha dato l'impulso alla novità (che non è).veniamo allla spiegazione perchè non è una novità.partendo dagli albori, nel 1945, già l'esercito americano aveva sorvolato l'italia e scattato le foto del territorio, anche se in b/n ad una risoluzione alta, immaginate il vostro vecchio rullino della macchina fotografica, la diapositiva della macchina fotografica consisteva in una lastra di dimensioni di circa un A3, tale dimensione è rimasta invariata ad oggni, infatti ogni 5 anni vi è il telerilevamente dell'intero territorio italiano, nei mesi a cavallo di marzo-maggio, l'ultima è al 2007, quindi al 2012 la prossima, lo sapevate che l'agenzia del territorio (catasto) è un già da un paio di anni che spedisce lettere per catastare i fabbricati "nuovi" che non trovano nelle mappe?, semplice hanno incrociato le mappe catastali con le ortofoto, si evince subito se vi è qualcosa di nuovo.morale quello che avete visto su googleheart sono decenni che l'esercito, o gli uffici appositi controllano senza che voi lo sapeste.vi assicuro che il dettaglio è quasi metrico, si distinguono perfettamente le auto ed il modello, non le targhe, addirittura come risoluzione superiore a googlehearth, dunque non è una scoperta, ma soltando di un qualcosa messo da parte che solo adesso i computer abbastanza potenti hanno permesso ad una vastita enorme di uffici pubblici per incrociare dati ed incongruenze, ciò che prima era solo a disposizione di pochi, fra cui l'esercito.insomma non ci si può più nascondere neanche nelle fosse delle marianne, ti trovano subito al primo starnuto.
    • Australiano scrive:
      Re: non è una novità
      250 abusi per un totale di 75.000 USD di multe equivale a 300 USD ad abuso...
    • Surak 2.0 scrive:
      Re: non è una novità
      Sì, certo...poi però vai al catasto e non sanno manco trovare i dati di una costruzione regolarmente accatastata.Tra "potere" e "fare" c'è di mezzo ben più del mare.Ora incominciano, forse e con calma, ad incrociare i dati (quelli che si sforzano di avere) per ottenere qualche risultato... ma immagino molto a macchia di leopardo.
    • Funz scrive:
      Re: non è una novità
      - Scritto da: userTutto vero, a Torino lo usano da un po' con ottimi risultati.Purtroppo però viviamo nel Paese dei condoni, dell'abusivismo, del clientelismo, dell'assistenzialismo. E' quasi impossibile far uscire il bulldozer purificatore, e quando si riesce ci si ritrova davanti alla gente che protesta (mai che protesti per gli scempi, però).
      • ione scrive:
        Re: non è una novità
        - Scritto da: Funz
        E' quasi impossibile far uscire il bulldozer
        purificatore, e quando si riesce ci si ritrova
        davanti alla gente che protesta (mai che protesti
        per gli scempi,
        però).Verissimo! Anche perché le poche volte che ci ha provato, sono arrivate le "forze dell'ordine" coi manganelli...
  • sentinel scrive:
    E' finita la pacchia...
    ...Per i possessori di costruzioni abusive... Eh eh eh...Adesso ogni cittadino indagherà sul vicino antipaticoper beccarlo su ogni magagna edilizia...;-)
  • ephestione scrive:
    Nessuno camperà più cent'anni
    Perché tutti avranno la mania compulsiva di farsi gli affari altrui, come quando venne rilasciato sulla rete edonkey lo zip contenente l'MDB delle dichiarazioni dei redditi degli italiani.Ma seriamente, aldilà della battuta, finché la risoluzione di google earth rimane quella che è (almeno per quanto riguarda la mia zona) benvenga anche che sia usato da cittadini impiccioni zelanti che vogliono riportare abusi; se però dovesse avvicinarsi al livello di dettaglio che si vede nei film di mission impossible, allora comincerei a preoccuparmi.Comunque, riciclate: www.reecycle.it (messaggio promozionale)
Chiudi i commenti