Sopra i 36 anni gli utenti sono pericolosi

Lo stabilisce un social network britannico che ha cancellato tutti gli account di utenti che hanno dichiarato più di 36 anni. Un'età, spiegano i gestori, che può tradire la presenza di un molestatore, di un predatore sessuale

Roma – Chi ha più di 36 anni e frequenta un social network ha buone possibilità di essere un predatore sessuale, un sex offender . Ne consegue che tutti coloro che hanno più di 36 anni, o quantomeno che dichiarano più di 36 anni quando aprono un account in una rete sociale, devono essere messi al bando, cancellati dal tessuto delle relazioni sociali online.

la home page del sito Questa la singolare e controversa posizione assunta da Faceparty , social network britannico il cui nome richiama reti assai più popolari, ma soprattutto il primo tra i siti di questo tipo a porre un limite d’età per ragioni di tipo sessuale .

In una nota i gestori spiegano ai propri utenti che si siano visti cancellare gli account quale possa essere la causa. Tra queste, appunto, la nuova barriera dei 36 anni . Secondo Faceparty “le nuove leggi richiedono che noi si debba controllare se gli utenti meno giovani siano sulla lista dei sex offender. Un confronto degli indirizzi email che abbiamo qui con quelli della lista fornita dal Governo. Faceparty non ha mai richiesto indirizzi email obbligatori e quindi non può adempiere a questa richiesta. Dopo aver discusso del nostro sito con il ministero degli Internet e la polizia, e visti alcuni crimini piuttosto gravi commessi dagli older users , non abbiamo alternativa che porre fine ad un gran numero di account, alcuni senza avvertimento, immediatamente”.

La cancellazione è peraltro già avvenuta. La distruzione degli account ha fin qui salvato solo quelli degli over36 che avevano acquistato i cool tools del sito, degli optional che richiedono una forma di identificazione: per loro è stato quindi possibile confrontare le identità con quelle fornite dalla polizia.

I gestori della rete sociale ritengono però, a questo punto, che sia necessario specificare che chi ha più di 36 anni non è detto che sia un maniaco sessuale pronto a tutto pur di ottenere carne fresca. “Noi – scrivono – ci rendiamo conto che solo una minoranza degli utenti più anziani sono sex offender, ma voi dovete capire che non possiamo capire chi lo sia, possiamo solo cancellare tutto per rendere il sito sicuro e scusarci per questo”. La ciliegina finale è la frase: “Comunque stiamo facendo quanto richiede la legge e nessuno può dire che sbagliamo nel farlo”.

Qualcuno che dà loro torto però non manca : c’è chi si chiede ad esempio dove la legge indichi negli over36 un rischio maggiore rispetto agli utenti di età inferiore. Altri comprensibilmente si lamentano per quanto accaduto, o addirittura organizzano contro-siti di protesta per sbugiardare le affermazioni dei gestori.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • andy61 scrive:
    Specchietto per le allodole
    Come sempre, hanno dato il contentino al popolo.Hanno detto che è vietato, e quindi implicitamente non lo fa più nessuno.In pratica invece:1) non c'è nessuno che controlli (avete mai sentito del Garante per la Privacy che fa ispezioni a sorpresa presso Telecom ed ISP vari per analizzare tutti i flussi dati e le basi dati esistenti 0 backup inclusi) per verificare che effettivamente tutti i dati presenti ricadano nel periodo ammesso per legge?)2) non c'è nessuno che può controllare : anche il Garante (e forse anche i servizi segreti) non sarebbe in grado, anche volendo, di verificare quante copie dei dati esistano, e dove siano depositate, o dove siano state trasmesse;3) è molto probabile che tutte le volte che viene fatta un'interrogazione a tali basi dati da chi può farlo (Ministero della Giustizia, servizi segreti, etc.) venga fatta qualche copia integrale dell'intera base dati , invece che estratto un singolo report dei numeri / indirizzi desiderati, e pertanto le basi dati che in teoria presso l'ISP hanno una vita limitata per legge assumono vita eterna presso altri enti che non saranno mai sottoposti a controllo.4) e non voglio neanche pensare a quante copie non autorizzate vengono fatte dal personale delle aziende TLC per scopi non dichiarati.... parecchi anni fa un mio conoscente mi aveva riportato una sua ipotesi, e cioè che già da tempo nei CED di tutte le principali istituzioni venisse insinuato personale legato ad organizzazioni varie (lui ipotizzava organizzazioni criminali, ma altrettanto varrebbe per personale di servizi segreti vari, italiani e non).Ma ovviamente questa è fantasia ...
    • Drago84 scrive:
      Re: Specchietto per le allodole
      ma cosa per il punto 1 NESSUNO HA ACCESSO AI DATI TRANNE GAnn ce ne è bisogno di controllarli in quanto implicitamente per il modo in cui vengono tracciati son sicuri e GA è cmq tracciato2) le copie dei dati son 2 dato che per i dati sensibili si ridonda di ogni informazione vengono sempre e comunque ridondate su una macchina speculare3)le query sono tracciate dai sistemi e in qualunque momento si puo sapere chi ha fatto cosa e quando..ripeto il personale dei ced a bologna nn ha accesso ai datie viene tracciato tutto anche se fai un cat file.txte e vuoi pure io posso spacciarmi di avere dati sensibili ma in realta' quando si lavora sui dati sensibili in teleco esiste un oprgano RETE che è predisposto alla creazione di file fittizzi
  • unaDuraLezione scrive:
    fumati il cervello
    contenuto non disponibile
  • Nilok scrive:
    Interrogazione Parlamentare
    Ave.Non so a quanti possa realmente interessare ma a me farebbe piacere che un Parlamentare (se fosse degno di questo nome) facesse una interrogazione al Ministro dell'Interno per sapere SE i nostri Servizi Segreti riepttano queste "regole" o se non si può avere una risposta a questa domanda in quanto coperta da Segreto di Stato.A prestoNilok
  • blabla scrive:
    Traffico telematico
    Cosa significa questa parte?"per quanto attiene alle conversazioni in rete vanno immagazzinati indirizzo IP, nome dell'abbonato al servizio, indirizzo di posta elettronica e ovviamente il luogo di partenza della richiesta."Cosa viene realmente salvato delle sessioni Internet?
    • Marco scrive:
      Re: Traffico telematico
      Tutto :-)Dipende da dove ti colleghi. In moltissimi casi (da Fastweb agli Internet Cafè alle reti aziendali) viene registrato tutto.Non viene salvato il contenuto vero e proprio, ma viene registrato a chi ti stai collegando che in moltissimi casi è come sapere cosa hai fatto. In pratica se vogliono possono sapere quanti e quali siti hai visitato negli ultimi anni. Non possono fare diversamente. E' come con il telefono, si registra numero chiamante e numero chiamato e durata.
      • Drago84 scrive:
        Re: Traffico telematico
        una cosa che dovete capire e che esistono delle normative europee che dicono QUALI CAMPI bisogna filtrare e quali no quindi nn è a scelta dell'operatore
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Traffico telematico
          contenuto non disponibile
          • Rico scrive:
            Re: Traffico telematico
            No. Non c'è nulla di chiaro. Fino a quando non salteranno fuori i log di connessione dei politici, il resto dell'Italia rimarrà schedato ed all'oscuro.
          • Drago84 scrive:
            Re: Traffico telematico
            Guarda sinceramente a caldo nn ti saprei dire anche perche noi abbiamo ricevuto le specifiche di interfaccia e quelle funzionali dei flussi. ma per la normatica posso chiedere in ufficio se ti interessa
        • Marco scrive:
          Re: Traffico telematico
          Ma io lo so benissimo. Il punto è che la gente non sà che se va in giro per siti porno (legali!) questi vengono registrati.La gente pensa che se uno si collega ad un sito che parla di omosessualità questo rimanga un segreto. Non è così. Il tuo provider sà tutto.Viene registrato che ti sei collegato a quel sito e che hai visto quella pagina. Non viene registrato il contenuto della pagina, ma si conosce il nome del file, il titolo etc etc. Metti assieme due anni di navigazione e ne escono delle belle.Non dico che sia giusto o sbagliato, dico solo che lo si dovrebbe sapere con più chiarezza. Un bell'articolo per Luca Annunziata?Dico anche che gli amministratori di sistema hanno troppa libertà, sono fuori controllo, e prima o poi (o magari è già successo) qualcuno tira giù dei dati per ricattare. Lo sai che tuo marito passa il tempo su siti per Gay? Lo sai che tua moglie passa il tempo su AdultFinder? Lo sai che il presidente di XYZ sposato e con 3 figli ogni 3 giorni si collega per due ore ai siti porno? Ha scaricato 143897 immagini, ha postato 378 volte sul forum di scambio coppie etc etcAnzi, magari non ci sarà neanche dolo, usciranno misteriosamente su internet dei bei file di log...
          • Drago84 scrive:
            Re: Traffico telematico
            Ma tu ti droghi o cosa gli amministratori di sistema nn possono accedere a quei dati nemmeno se smontano gli hd e se li portano a casaP.S per la cronaca sugli hd locali si memorizzano solo i dati online mentre quelli + vecchi vengono storati con il centera e una volta li sopra manco col bazzuka li leggi
          • Vihai Varlog scrive:
            Re: Traffico telematico
            - Scritto da: Drago84
            Ma tu ti droghi o cosa gli amministratori di
            sistema nn possono accedere a quei dati nemmenogw-border#conf tgw-border(config)#gw-border(config)#ip flow-export destination 1.2.3.4gw-border(config)#exitgw-border#copy run sta
      • blabla scrive:
        Re: Traffico telematico
        Continuo a non capire. Nel caso di Fastweb e per la peculiarità della sua rete la parola "tutto" è comprensibile, ma per gli altri provider no.Non viene salvato solo l'indirizzo IP con cui ci si è collegati (data inizio collegamento - IP - data fine collegamento)?Vengono salvati anche gli IP contattati, le URL e le richieste DNS?Possibile che non esista un documento CHIARO che spiega cosa viene salvato e cosa no?E per quel che riguarda le e-mail?Salvare tutto è un po' impossibile, poiché si tratta di una quantità enorme di dati. E poi è del tutto inutile, dato che basta che crei un programma che apre pagine a caso in background occupando un quota limitata di banda per "sporcare" i log in maniera considerevole tale da renderli quasi inutili.Un conto è l'IP di collegamento, un conto sono tutti i siti visitati.
        • Drago84 scrive:
          Re: Traffico telematico
          NN CI SONO NESSUN DNS O URL O CAVOLATE VARIE -.- NN SI PUO' TENER TRACCIA DEI CONTENUTI SOLO DELLE SESSIONI
          • blabla scrive:
            Re: Traffico telematico
            Ok, mi definisci per favore il concetto di sessione?Credimi, ma non riesco ad avere un'idea chiara senza un esempio pratico.Qui (http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1482111) al punto 4 leggo:"Nei secondi sono ricompresi: * l'accesso alla rete Internet; * la posta elettronica; * i fax (nonché i messaggi sms e mms) via Internet; * la telefonia via Internet (cd. Voice over Internet ProtocolVoIP)."Cosa si intende per "accesso alla rete Internet"? L'IP di collegamento?Cosa si intende per "posta elettronica"? Le email inviate e ricevute?
          • Drago84 scrive:
            Re: Traffico telematico
            la posta nn so nn la trattiamo per le sessioni internet ip durata mls ipd estinazione data connessione data fine etc
  • Marco scrive:
    Si memorizza anche la navigazione
    Il problema è che per identificare in maniera univoca una persona che sta dietro una LAN di un ufficio oppure usa Fastweb e simili è necessario salvare anche gli IP ed il nome di dominio di destinazione. In pratica questo significa che per due anni quelle persone sono schedate e sezionate. Quando sai a che siti ti colleghi anche se non conosci il contenuto della comunicazione puoi sicuramente risalire alle abitudine sessuali, religiose etc etc di una persona.L'importante è che quei dati siano veramente blindati altrimenti la ricattabilità delle persone è a mille.
    • Drago84 scrive:
      Re: Si memorizza anche la navigazione
      La mia societa' ha creato il progetto x la data retention di telecom e ti assicuro che i criteri son belli duri nn basta conservare l'ip, in italia esiste un solo accaunt capace di visualizzare quei dati (magistratura) che a loro volta sono traciati stavolta la telecom si è data da fare ;)Cmq un dato carino è che tra anagrafica dialup wifi adsl voce e telefonia son circa 5 tb di dati giornalieri da dover digerire e storare :)
      • Drago84 scrive:
        Re: Si memorizza anche la navigazione
        Ps Dimenticavo per la conservazione si usa Centera di emc2 e quelli con cavolo che li sfondi chi sa di cosa sto parlando capirà
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Si memorizza anche la navigazione
        contenuto non disponibile
        • Drago84 scrive:
          Re: Si memorizza anche la navigazione
          tutto tranne il contenuto della connessione ad esempio :timestamp,durata sessione,ip, i dati sono separati fisicamente (non è un db perche una mole del genere nn è adatta a un db)leggendo una singola tabella non è possibile risalire a un cavolo e cmq i dati sono cifrati su + strati e nessuno puo leggerli tranne una sola utenza che è a sua volta loggata puoi avere anche accesso root ai dati nn riesciresti a leggerli e cmq esiste un meccanismo che cancella dal centera i dati + vecchi di un anno...quindi la privacy è tutelata qualunque cosa succeda
    • Marco scrive:
      Re: Si memorizza anche la navigazione
      Ci crediamo che i dati sono al sicuro ma il problema è un altro.Il problema è che viene salvato tutto riguardo ad un utente. Quali e quanti siti porno visita al mese, quante volte va su gmail,quante volte legge repubblica.it, quante volte ha scaricaro da rapidshare, quante volte ha scritto sul forum xyz etc etcE questo deve essere fatto per forza perchè nonostante la legge per la privacy dica il contrario quando un utente usa Fastweb o una LAN aziendale per riuscire a ricondurre ad un utente preciso qualcosa che è accaduto in rete bisogna loggare tutto.Usando una LAN si esce tutti con lo stesso indirizzo IP. Per sapere chi ha fatto cosa bisogna associare l'indirizzo IP privato di partenza con il dominio e l'IP di destinazione. Questo significa che è facilissimo profilare ed analizzare tutto, ripeto tutto, quello che uno ha fatto negli ultimi due anni su Internet. Ed è legale, o meglio in una sorta di limbo poco chiaro.
      • Drago84 scrive:
        Re: Si memorizza anche la navigazione
        TUTTO nn significa loggare il contenuto delle connessioni e cmq per legge ai fini di magistratura si deve poter tener traccia di chi fa cosa ed èè giustissimo.. l'importante è che la strutura sia ben organizzata(giusto per la cronaca bisogna farlo x LEGGE in questo momento noi abbiam fatto data retention e reportistica perTELECOMWINDH3ge dovrebbe partire pure poste mobile)
Chiudi i commenti