Soru: Grrr, ridatemi Andala.it!

Il boss di Tiscali chiede e ottiene dal tribunale una ingiunzione che gli consegna in via esclusiva la potestà dei domini tratti dal suo marchio Andala. Un suo ex dipendente aveva tentato il colpaccio


Cagliari – Possessore del marchio commerciale Andala, Renato Soru, boss di Tiscali, ha ottenuto quella che IlSole24Ore chiama “restituzione”, ovvero il passaggio del dominio .it corrispondente nelle sue mani. Il dominio è in fase di assegnazione e il tribunale di Cagliari, al quale Soru si era rivolto dopo aver scoperto che un suo ex dipendente stava tentando di registrare Andala.it, ha chiesto alla Registration Authority di cancellare la registrazione in corso e di assegnare temporaneamente il dominio alla società Tiscali .

Soru ha potuto contare su quella che ormai è indiscussa prassi, ovvero il riconoscimento di una corrispondenza di diritto oltreché di fatto tra marchio commerciale e dominio. Secondo il giudice, inoltre, l’operazione del registrante di Andala.it, Walter Marcialis, a suo tempo commerciale di Tiscali, si configura come concorrenza sleale poiché “traspare l’intento di impossessarsi o comunque di fruire dei vantaggi derivanti dall’uso di un marchio rinomato, beneficio quindi di tipo parassitario, anche a prescindere dalla possibilità concreta di confusione dei prodotti, con la frustrazione anche solo parziale dello sforzo imprenditoriale e di investimento altrui”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti