Sotto test il Parental Control di MS

Microsoft rilascia la prima beta pubblica di un'applicazione che, integrata con i servizi Windows Live, fornirà alle famiglie strumenti attraverso cui controllare le risorse online frequentate dai propri figli

Redmond (USA) – Tra le applicazioni di sicurezza a pagamento che Microsoft aggiungerà presto al proprio portale Live.com c’è Windows Live OneCare Family Safety , un software che gli utenti americani possono già provare gratuitamente in versione beta.

OneCare Family Safety è un software di parental control che permette ai genitori di controllare e tenere traccia di ciò che i propri figli fanno, e soprattutto guardano, sul Web. Il programma include filtri per i contenuti, funzionalità di reportistica, un gestore di contatti e alcune linee guida redatte dall’American Academy of Pediatrics ( AAP ) sulla protezione dei minorenni che navigano in Internet.

Gli amministratori dell’applicazione, tipicamente genitori, possono creare filtri personalizzati per ogni utente del PC o della rete domestica, e decidere quale tipo di intervento applicare in base ai contenuti visitati: ad esempio, è possibile bloccare del tutto l’accesso a certi siti oppure far comparire a schermo un semplice messaggio di avviso. I genitori possono anche approvare ogni singolo contatto aggiunto a Windows Live Mail e Windows Live Messenger e modificare filtri e impostazioni da un qualsiasi computer connesso ad Internet.

Quella appena rilasciata da Microsoft in USA è la prima beta pubblica di OneCare Family Safety: la precedente versione di test, lanciata lo scorzo marzo, era stata distribuita a circa 6.000 tester. La beta pubblica sarà presto messa a disposizione degli utenti di altre nazioni , tra cui l’Italia: ciò dovrebbe avvenire nel corso di settembre. La versione finale del prodotto è invece attesa per la fine dell’anno.

Microsoft ha sottolineato come OneCare Family Safety farà da complemento alle funzionalità di parental control integrate in Windows Vista.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ormai intel...
    ...riesce a riportarsi in vantaggio per periodi sempre più brevi.Prima o poi se ne accorgerà anche la massa, peccato che in tutti i periodi in cui AMD ha dominato tecnicamente, il markeTTing intel sia riuscito sempre a spargere abbastanza fuffa da contenere l'avanzata di AMD più del dovuto, ma non sarà per sempre, intanto AMD cresce.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ormai intel...
      marketing mi sembra troppo gentile.. diciamo pure l'abuso di posizione dominante condito con ricatti vari a tutti i produttori di pc desktop..
      • Anonimo scrive:
        Re: Ormai intel...
        - Scritto da:
        marketing mi sembra troppo gentile.. diciamo pure
        l'abuso di posizione dominante condito con
        ricatti vari a tutti i produttori di pc
        desktop..Sì, vabbè. Ma per favore !AMD è stata sempre una misera società che ha venduto prodotti mediocri. Athlon è migliore di quello che avevano in passato solo perchè hanno investito qualche soldo per pagare i progettisti Alpha strappandoli ad Intel ed altri produttori anni fa, ma adesso AMD vive di rendita e prima del 2008 in pratica non avrà una nuova architettura sul mercato, continuerà a revisionare quello che anche per i QuadCore. Intel invece ha deciso di anticipare i QuadCore facendo una versione semplice di impacchettamento di due DualCore Core2 in un unico package, poi entro fine 2007 dovrebbe uscire la revisione successiva che sarà ben più radicale e visto il ritmo non è da escludere il salto ad 8-Core.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ormai intel...
      - Scritto da:
      ...riesce a riportarsi in vantaggio per periodi
      sempre più
      brevi.
      Prima o poi se ne accorgerà anche la massa,
      peccato che in tutti i periodi in cui AMD ha
      dominato tecnicamente, il markeTTing intel sia
      riuscito sempre a spargere abbastanza fuffa da
      contenere l'avanzata di AMD più del dovuto, ma
      non sarà per sempre, intanto AMD
      cresce.Tu sogni !Le CPU Core derivate da Centrino del team israeliano di Intel non solo sono quanto di più avanzato disponibile sul mercato (esclusi i Power e Cell di IBM e le ultime CPU Sun multicore, per ora) ma i progetti basati su tale architettura prevedono miglioramenti sensibili e una nuova versione ogni 18 mesi. Intel è almeno 3 anni avanti ad AMD. Se non avessero avuto il progetto Centrino sicuramente avresti avuto ragione e AMD avrebbe dominato il mercato, ma Intel ora sta licenziando 10,000 persone e sicuramente la maggioranza sono quelli che si sono intascati quattrini a scapito della Corporazione per progetti inutili e falliti come Tejas e le architetture CPU in studio, si fa per dire, in India (e stanno chiudendo gli uffici in India adesso..). Intel sta buttando fuori una gran parte di nullafacenti, molti si salveranno come sempre accade e continueranno a far danni, ma fatto sta che i tempi di reazione di Intel contro AMD , vista la situazione tragica in cui stava con Prescott e Tejas, sono stati strabilianti ed il futuro appare roseo per Intel. Invece è AMD che se la sta passando molto male, tanto è che le voci dicono che dopo la mossa azzardata di aver acquisito ATI potrebbe aver segnato la propria fine e venire acquistata da un pesce più grosso nel prossimo futuro...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ormai intel...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...riesce a riportarsi in vantaggio per periodi

        sempre più

        brevi.

        Prima o poi se ne accorgerà anche la massa,

        peccato che in tutti i periodi in cui AMD ha

        dominato tecnicamente, il markeTTing intel sia

        riuscito sempre a spargere abbastanza fuffa da

        contenere l'avanzata di AMD più del dovuto, ma

        non sarà per sempre, intanto AMD

        cresce.

        Tu sogni !
        Le CPU Core derivate da Centrino del team
        israeliano di Intel non solo sono quanto di più
        avanzato disponibile sul mercato (esclusi i Power
        e Cell di IBM e le ultime CPU Sun multicore, per
        ora) ma i progetti basati su tale architettura
        prevedono miglioramenti sensibili e una nuova
        versione ogni 18 mesi.

        Intel è almeno 3 anni avanti ad AMD. Se non
        avessero avuto il progetto Centrino sicuramente
        avresti avuto ragione e AMD avrebbe dominato il
        mercato, ma Intel ora sta licenziando 10,000
        persone e sicuramente la maggioranza sono quelli
        che si sono intascati quattrini a scapito della
        Corporazione per progetti inutili e falliti come
        Tejas e le architetture CPU in studio, si fa per
        dire, in India (e stanno chiudendo gli uffici in
        India adesso..).

        Intel sta buttando fuori una gran parte di
        nullafacenti, molti si salveranno come sempre
        accade e continueranno a far danni, ma fatto sta
        che i tempi di reazione di Intel contro AMD ,
        vista la situazione tragica in cui stava con
        Prescott e Tejas, sono stati strabilianti ed il
        futuro appare roseo per Intel.

        Invece è AMD che se la sta passando molto male,
        tanto è che le voci dicono che dopo la mossa
        azzardata di aver acquisito ATI potrebbe aver
        segnato la propria fine e venire acquistata da un
        pesce più grosso nel prossimo futuro...
        Intel ha fatto annunci roboanti anche quando lanciò i primi P4, che erano miserabili e lente stufette, studiate non per dare migliori prestazioni rispetto agli Athlon, ma solo per girare a frequenze maggiori.E Prescott? Doveva superare i P4 precedenti, be', lo ha fatto, ma ben poco per le prestazioni, molto più per i consumi.Perché stavolta dovremmo credergli?Centrino, lo ammetto, è mille volte meglio di tutto ciò che intel ha fatto dopo il PIII, e Core Duo e compagnia bella ne sono miglioramenti, ottimi processori, ma non è questa rivoluzione, già i benchmark, pur ottimi, ridimensionano gli annunci strabilianti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ormai intel...
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          ...riesce a riportarsi in vantaggio per
          periodi


          sempre più


          brevi.


          Prima o poi se ne accorgerà anche la massa,


          peccato che in tutti i periodi in cui AMD ha


          dominato tecnicamente, il markeTTing intel sia


          riuscito sempre a spargere abbastanza fuffa da


          contenere l'avanzata di AMD più del dovuto, ma


          non sarà per sempre, intanto AMD


          cresce.



          Tu sogni !

          Le CPU Core derivate da Centrino del team

          israeliano di Intel non solo sono quanto di più

          avanzato disponibile sul mercato (esclusi i
          Power

          e Cell di IBM e le ultime CPU Sun multicore, per

          ora) ma i progetti basati su tale architettura

          prevedono miglioramenti sensibili e una nuova

          versione ogni 18 mesi.



          Intel è almeno 3 anni avanti ad AMD. Se non

          avessero avuto il progetto Centrino sicuramente

          avresti avuto ragione e AMD avrebbe dominato il

          mercato, ma Intel ora sta licenziando 10,000

          persone e sicuramente la maggioranza sono quelli

          che si sono intascati quattrini a scapito della

          Corporazione per progetti inutili e falliti come

          Tejas e le architetture CPU in studio, si fa per

          dire, in India (e stanno chiudendo gli uffici in

          India adesso..).



          Intel sta buttando fuori una gran parte di

          nullafacenti, molti si salveranno come sempre

          accade e continueranno a far danni, ma fatto sta

          che i tempi di reazione di Intel contro AMD ,

          vista la situazione tragica in cui stava con

          Prescott e Tejas, sono stati strabilianti ed il

          futuro appare roseo per Intel.



          Invece è AMD che se la sta passando molto male,

          tanto è che le voci dicono che dopo la mossa

          azzardata di aver acquisito ATI potrebbe aver

          segnato la propria fine e venire acquistata da
          un

          pesce più grosso nel prossimo futuro...



          Intel ha fatto annunci roboanti anche quando
          lanciò i primi P4, che erano miserabili e lente
          stufette, studiate non per dare migliori
          prestazioni rispetto agli Athlon, ma solo per
          girare a frequenze
          maggiori.
          E Prescott? Doveva superare i P4 precedenti, be',
          lo ha fatto, ma ben poco per le prestazioni,
          molto più per i
          consumi.
          Perché stavolta dovremmo credergli?
          Centrino, lo ammetto, è mille volte meglio di
          tutto ciò che intel ha fatto dopo il PIII, e Core
          Duo e compagnia bella ne sono miglioramenti,
          ottimi processori, ma non è questa rivoluzione,
          già i benchmark, pur ottimi, ridimensionano gli
          annunci
          strabilianti.Quali benchmark ridimensionerebbero gli annunci? Sogni ? I Pentium4 Northwood erano i migliori processori sul mercato poi anni fa. Prescott lo hanno tirato fuori dopo lo scandalo interno dei miliardi di dollari buttati sul progetto Tejas che prevedeva un singolo core da oltre 150Watt in idle, una cosa assurda ovviamente che se l'avessero tirata fuori ora Intel sarebbe fallita.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ormai intel...
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            ...riesce a riportarsi in vantaggio per

            periodi



            sempre più



            brevi.



            Prima o poi se ne accorgerà anche la massa,



            peccato che in tutti i periodi in cui AMD ha



            dominato tecnicamente, il markeTTing intel
            sia



            riuscito sempre a spargere abbastanza fuffa
            da



            contenere l'avanzata di AMD più del dovuto,
            ma



            non sarà per sempre, intanto AMD



            cresce.





            Tu sogni !


            Le CPU Core derivate da Centrino del team


            israeliano di Intel non solo sono quanto di
            più


            avanzato disponibile sul mercato (esclusi i

            Power


            e Cell di IBM e le ultime CPU Sun multicore,
            per


            ora) ma i progetti basati su tale architettura


            prevedono miglioramenti sensibili e una nuova


            versione ogni 18 mesi.





            Intel è almeno 3 anni avanti ad AMD. Se non


            avessero avuto il progetto Centrino
            sicuramente


            avresti avuto ragione e AMD avrebbe dominato
            il


            mercato, ma Intel ora sta licenziando 10,000


            persone e sicuramente la maggioranza sono
            quelli


            che si sono intascati quattrini a scapito
            della


            Corporazione per progetti inutili e falliti
            come


            Tejas e le architetture CPU in studio, si fa
            per


            dire, in India (e stanno chiudendo gli uffici
            in


            India adesso..).





            Intel sta buttando fuori una gran parte di


            nullafacenti, molti si salveranno come sempre


            accade e continueranno a far danni, ma fatto
            sta


            che i tempi di reazione di Intel contro AMD ,


            vista la situazione tragica in cui stava con


            Prescott e Tejas, sono stati strabilianti ed
            il


            futuro appare roseo per Intel.





            Invece è AMD che se la sta passando molto
            male,


            tanto è che le voci dicono che dopo la mossa


            azzardata di aver acquisito ATI potrebbe aver


            segnato la propria fine e venire acquistata da

            un


            pesce più grosso nel prossimo futuro...






            Intel ha fatto annunci roboanti anche quando

            lanciò i primi P4, che erano miserabili e lente

            stufette, studiate non per dare migliori

            prestazioni rispetto agli Athlon, ma solo per

            girare a frequenze

            maggiori.

            E Prescott? Doveva superare i P4 precedenti,
            be',

            lo ha fatto, ma ben poco per le prestazioni,

            molto più per i

            consumi.

            Perché stavolta dovremmo credergli?

            Centrino, lo ammetto, è mille volte meglio di

            tutto ciò che intel ha fatto dopo il PIII, e
            Core

            Duo e compagnia bella ne sono miglioramenti,

            ottimi processori, ma non è questa rivoluzione,

            già i benchmark, pur ottimi, ridimensionano gli

            annunci

            strabilianti.

            Quali benchmark ridimensionerebbero gli annunci?
            Sogni ?
            I benchmark effettuati da terze parti indicano un incremento di prestazioni di ~20%, ottimo, ma in linea con ciò che ci si aspetta da un evoluzione riuscita e ben lontano dal mezzo miracolo prospettato dalle press release.Intel ha fatto bene i compiti, non ha scoperto un altro segreto di Fatima.

            I Pentium4 Northwood erano i migliori processori
            sul mercato poi anni fa. Prescott lo hanno tiratoNorthwood è venuto fuori dopo che intel ha bidonato un sacco di gente con gli scrausi Willamette: se non avesse avuto la forza della posizione dominante, in un mercato libero e dinamico, al tempo di Willamette AMD avrebbe dovuto superare intel sui desktop.
            fuori dopo lo scandalo interno dei miliardi di
            dollari buttati sul progetto Tejas che prevedeva
            un singolo core da oltre 150Watt in idle, una
            cosa assurda ovviamente che se l'avessero tirata
            fuori ora Intel sarebbe fallita.
            Intel ha commesso negli ultimi 13 anni passi falsi sufficienti a detronizzare qualsiasi altro colosso, ma ha avuto la fortuna di non aver avuto le mani legate dall'antitrust (e da dirigenti inadeguati) come IBM al tempo di Win95 contro OS/2 Warp.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ormai intel...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...riesce a riportarsi in vantaggio per periodi

        sempre più

        brevi.

        Prima o poi se ne accorgerà anche la massa,

        peccato che in tutti i periodi in cui AMD ha

        dominato tecnicamente, il markeTTing intel sia

        riuscito sempre a spargere abbastanza fuffa da

        contenere l'avanzata di AMD più del dovuto, ma

        non sarà per sempre, intanto AMD

        cresce.

        Tu sogni !
        Le CPU Core derivate da Centrino del team
        israeliano di Intel non solo sono quanto di più
        avanzato disponibile sul mercato (esclusi i Power
        e Cell di IBM e le ultime CPU Sun multicore, per
        ora) ma i progetti basati su tale architettura
        prevedono miglioramenti sensibili e una nuova
        versione ogni 18 mesi.

        Intel è almeno 3 anni avanti ad AMD. Se non
        avessero avuto il progetto Centrino sicuramente
        avresti avuto ragione e AMD avrebbe dominato il
        mercato, ma Intel ora sta licenziando 10,000
        persone e sicuramente la maggioranza sono quelli
        che si sono intascati quattrini a scapito della
        Corporazione per progetti inutili e falliti come
        Tejas e le architetture CPU in studio, si fa per
        dire, in India (e stanno chiudendo gli uffici in
        India adesso..).

        Intel sta buttando fuori una gran parte di
        nullafacenti, molti si salveranno come sempre
        accade e continueranno a far danni, ma fatto sta
        che i tempi di reazione di Intel contro AMD ,
        vista la situazione tragica in cui stava con
        Prescott e Tejas, sono stati strabilianti ed il
        futuro appare roseo per Intel.

        Invece è AMD che se la sta passando molto male,
        tanto è che le voci dicono che dopo la mossa
        azzardata di aver acquisito ATI potrebbe aver
        segnato la propria fine e venire acquistata da un
        pesce più grosso nel prossimo futuro...
        Già in passato l'avanzata di intel si è inceppata di brutto: dovevano arrivare a 6 e passa GHz nel 2006, a 10GHz o più nel 2010, si sono arenati per oltre un anno a meno di 4GHz e poi hanno dovuto gettare la spugna.E già prima, col PIII, si erano incagliati a poco più di 1,1GHz.Poi se ne sono usciti con lo schifoso P4 che a 1,5GHz era più lento dell'ultimo PIII.Finché non vedo questi miracolosi miglioramenti ogni 18 mesi, non ci credo.AMD con molte meno risorse ha tenuto degnamente testa a intel negli ultimi 9 anni (già ai tempi del Pentium I, il k6 aveva iniziato a darle filo da torcere), ora è cresciuta e ha dietro di sé, defilata, ma presente, IBM, quello che può succedere puoi immaginarlo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ormai intel...
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          ...riesce a riportarsi in vantaggio per
          periodi


          sempre più


          brevi.


          Prima o poi se ne accorgerà anche la massa,


          peccato che in tutti i periodi in cui AMD ha


          dominato tecnicamente, il markeTTing intel sia


          riuscito sempre a spargere abbastanza fuffa da


          contenere l'avanzata di AMD più del dovuto, ma


          non sarà per sempre, intanto AMD


          cresce.



          Tu sogni !

          Le CPU Core derivate da Centrino del team

          israeliano di Intel non solo sono quanto di più

          avanzato disponibile sul mercato (esclusi i
          Power

          e Cell di IBM e le ultime CPU Sun multicore, per

          ora) ma i progetti basati su tale architettura

          prevedono miglioramenti sensibili e una nuova

          versione ogni 18 mesi.



          Intel è almeno 3 anni avanti ad AMD. Se non

          avessero avuto il progetto Centrino sicuramente

          avresti avuto ragione e AMD avrebbe dominato il

          mercato, ma Intel ora sta licenziando 10,000

          persone e sicuramente la maggioranza sono quelli

          che si sono intascati quattrini a scapito della

          Corporazione per progetti inutili e falliti come

          Tejas e le architetture CPU in studio, si fa per

          dire, in India (e stanno chiudendo gli uffici in

          India adesso..).



          Intel sta buttando fuori una gran parte di

          nullafacenti, molti si salveranno come sempre

          accade e continueranno a far danni, ma fatto sta

          che i tempi di reazione di Intel contro AMD ,

          vista la situazione tragica in cui stava con

          Prescott e Tejas, sono stati strabilianti ed il

          futuro appare roseo per Intel.



          Invece è AMD che se la sta passando molto male,

          tanto è che le voci dicono che dopo la mossa

          azzardata di aver acquisito ATI potrebbe aver

          segnato la propria fine e venire acquistata da
          un

          pesce più grosso nel prossimo futuro...



          Già in passato l'avanzata di intel si è inceppata
          di brutto: dovevano arrivare a 6 e passa GHz nel
          2006, a 10GHz o più nel 2010, si sono arenati per
          oltre un anno a meno di 4GHz e poi hanno dovuto
          gettare la
          spugna.
          E già prima, col PIII, si erano incagliati a poco
          più di
          1,1GHz.
          Poi se ne sono usciti con lo schifoso P4 che a
          1,5GHz era più lento dell'ultimo
          PIII.
          Finché non vedo questi miracolosi miglioramenti
          ogni 18 mesi, non ci
          credo.
          AMD con molte meno risorse ha tenuto degnamente
          testa a intel negli ultimi 9 anni (già ai tempi
          del Pentium I, il k6 aveva iniziato a darle filo
          da torcere), ora è cresciuta e ha dietro di sé,
          defilata, ma presente, IBM, quello che può
          succedere puoi
          immaginarlo...Se pensi che ad IBM interessi far cresce AMD sei fuori strada. All' IBM sono rincretiniti magari ma non impazziti da trasformare AMD in un nemico più pericoloso di Intel nel mercato server. Per questo IBM ha la joint-venture con Toshiba e Sony per i processori multi-core Cell, che hanno già applicazioni professionali in server a parte la PS3. AMD non durerà a lungo, i suoi progetti di integrare le GPU ATI dentro il package delle CPU e vendere un unico prodotto sono folli, a dir poco, se mai dovessero aver successo (e la gente dovesse iniziare a comprare 1000Watt di alimentatori) e quindi Intel fosse costretta a seguirli ci ritroveremmo con CPU+GPU che consumano 200Watt appena accese e per cambiare scheda video bisognerebbe buttar via anche la CPU.
          • Mazinga@ scrive:
            Re: Ormai intel...
            - Scritto da:

            AMD non durerà a lungo, i suoi progetti di
            integrare le GPU ATI dentro il package delle CPU
            e vendere un unico prodotto sono folli, a dir
            poco, se mai dovessero aver successo (e la gente
            dovesse iniziare a comprare 1000Watt di
            alimentatori) e quindi Intel fosse costretta a
            seguirli ci ritroveremmo con CPU+GPU che
            consumano 200Watt appena accese e per cambiare
            scheda video bisognerebbe buttar via anche la
            CPU.Secondo me invece non e' male l'idea, non solo dal punto di vista prestazionale, ma anche dei costi finali: se si riuscisse a fare tutto senza aumentare la dimensione dei socket (e gli strati di silicio) i clienti si risparmierebbero dei soldi;Per lo sviluppo di calore di sicuro ci sarebbero dei problemi (la mia scheda video arriva sempre a *ebollizione* e non ci gioco neanche col computer...) ma di consumi non credo proprio, anzi: se non rimane invariato al massimo diminuisce imho...Ovviamente se uno vuole usare un'altra scheda PCI Express ovviamente l'elettronica della GPU interna probabilmente non si attivera', spero sia cosi' e che siamo tutti d'accordo fin qui... (chi ne sa di + mi illumini... (idea)(idea)(idea) )L'idea e' buona proprio perche' mira, oltre al mercato consumer, anche a quello embedded, un mercato ancora fertile...Che poi Intel, una volta mandata avanti la sua cavia (AMD) vedra' i suoi profitti generati e valutera' se buttarsi anche lei o meno... (come al solito...)--------------Un saluto da Mazinga.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ormai intel...
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            [...]

            da torcere), ora è cresciuta e ha dietro di sé,

            defilata, ma presente, IBM, quello che può

            succedere puoi

            immaginarlo...


            Se pensi che ad IBM interessi far cresce AMD sei
            fuori strada. All' IBM sono rincretiniti magari
            ma non impazziti da trasformare AMD in un nemico
            più pericoloso di Intel nel mercato server. Certo che no. IBM non lascerà mai che AMD arrivi ad avere la quota di mercato che ha intel ora, ma memore delle batoste che ha avuto col monopolio MS dei desktop, appoggerà AMD fino al pareggio con intel, sicuramente consentendo un modesto sorpasso che dia un forte ritorno di immagine, ma non crei un altro mostro.Per
            questo IBM ha la joint-venture con Toshiba e Sony
            per i processori multi-core Cell, che hanno già
            applicazioni professionali in server a parte la
            PS3.La parola chiave è diversificazione, se non si arriva a un'eccessiva frammentazione, avere diversi produttori di componenti, tutti forti e ricchi di risorse, ma nessuno in grado di prevalere sugli altri, avvantaggia chi compra i componenti, a tutti i livelli, dalla grande multinazionale, alla piccola industria, all'assemblatore, al cliente finale, sia che compri un PC pronto, sia che se lo faccia da sé.

            AMD non durerà a lungo, i suoi progetti di
            integrare le GPU ATI dentro il package delle CPU
            e vendere un unico prodotto sono folli, a dir
            poco, se mai dovessero aver successo (e la gente
            dovesse iniziare a comprare 1000Watt di
            alimentatori) e quindi Intel fosse costretta a
            seguirli ci ritroveremmo con CPU+GPU che
            consumano 200Watt appena accese e per cambiare
            scheda video bisognerebbe buttar via anche la
            CPU.AMD non farà certo la follia di proporre esclusivamente CPU e GPU integrate, inizierà a proporle per i miniPC ad alta integrazione ed aventualmente aggiusterà le quote di produzione in base al successo dell'idea, ma non si sognerà certamente di perdere il mercato di chi vuole avere CPU intel e GPU ATI, non sono mica pazzi.Inoltre AMD sta proseguendo sulla strada del basso consumo, dal nuovo listino AMD si vede cheper le CPU desktop è disponibile la versione a basso consumo a partire dal terzo modello in ordine di potenza in giù di ogni famiglia, e con un modesto sovrapprezzo, per di più.http://www.amd.com/it-it/Corporate/VirtualPressRoom/0,,51_104_609,00.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Ormai intel...
      Esserci accattati la gente che in Digital sviluppava processori sta dando i suoi frutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ormai intel...
        - Scritto da:
        Esserci accattati la gente che in Digital
        sviluppava processori sta dando i suoi
        frutti.Ne avrebbe dato di più se avessero gettato nella pattumiera Itanic e rilanciato lo sviluppo di Alpha.
  • Anonimo scrive:
    AM2 = presidio?
    Non ho trovato nessuno in grado di dirmi se i nuovi processori OPTERON o Athlon64 con soket AM2 contengono la tecnologia PRESIDIO conosciuta anche con nome "Secure Execution Mode (SEM)". Ho trovato buone informazioni in questo sito:http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1236762e da questo x Athlon64:"F core stepping processors will support Pacifica visualization technology and Presidio data protection technology, which will require new chipsets and BIOS updates for the mainboards."da http://www.xbitlabs.com/news/cpu/display/20060215195420.htmle questa slide da AMD:http://www.xbitlabs.com/misc/picture/?src=/images/news/2005-06/amd_ad_dt_bg.png&1=1e quelle sul sito ufficiale AMD:http://www.amdcompare.com/techoutlook/tips/security.htmNientaltro!Domanda:1)Qualcuno ha informazioni più precise? Magari trovate su siti attendibili e come fonte da AMD?
    • Anonimo scrive:
      Re: AM2 = presidio?
      Non domandare all'oste se il vino è buono :)
    • The Animal scrive:
      Re: AM2 = presidio?
      Non vorrei scrivere una cazzata, ma sono abbastanza sicurodi no, almeno per gli Athlon 64 sia per 939 che per am2, per gli operton non sò.
    • Anonimo scrive:
      Re: AM2 = presidio?
      Domanda insignificante se non usi software malevolo (virus, trojan, windows media player, drm vari) che usa l'hardware contro i tuoi interessi.
  • Anonimo scrive:
    La versione ST è meglio
    L'Opteron non tutti sanno che è prodotto anche nella versione ST, meglio conosciuta come ST-Opteron in gergo tecnico STOP-TERON.Questa versione è molto più prestante in quanto è in grado di eliminare un considerevole numero di teròn riuscendo a colpire anche gli esemplari più brutti e infestanti che danneggiano la nostra società.Speriamo che questa azione antiterronistica termini con il successo di AMD.
    • Anonimo scrive:
      Re: La versione ST è meglio
      Ormai è vecchia, trita e ritrita... Te lo dice un fan di Bossi :-o
    • Anonimo scrive:
      Re: La versione ST è meglio
      Un bel giorno qualcuno quando vide Bossi, Berlusconi ed altri come te e loro disse:Il Mondo è in mano ai Tamarri!....AVEVA RAGIONE!
  • Anonimo scrive:
    Presidio
    Anche questi processori integreranno le "estensioni di sicurezza" Presidio.
  • Ekleptical scrive:
    HE basso consumo su mobo normali
    Ma si possono installare i modelli a basso consumo su motherboard normali?Qual'è la differenza di prestazioni?Oltre all'aspetto ecologico (che personalmente mi sta a cuore), c'è una convenienza economica: da rapidi conti, tenendo il computer accesso 8-9 ore al giorno (orario da ufficio, diciamo) si risparmiano fino a 50 euro l'anno (dipende dalla massima fascia tariffaria di consumo mensile in cui finite)!!Da moltiplicare se si usano 2 CPU o se si tiene il PC accesso 24 ore al giorno, come fanno molti scariconi (o se si hanno più PC in casa)! In questi casi sono 100inaia di euro di risparmio! Mica bruscolini!
    • Anonimo scrive:
      Re: HE basso consumo su mobo normali
      - Scritto da: Ekleptical
      Da moltiplicare se si usano 2 CPU o se si tiene
      il PC accesso 24 ore al giorno, come fanno molti
      scariconi (o se si hanno più PC in casa)! In
      questi casi sono 100inaia di euro di risparmio!
      Mica
      bruscolini!se poi lo moltiplichi per milioni di utenti ...il deficit energetico di questo paese ne gioverebbe
      • Anonimo scrive:
        Re: HE basso consumo su mobo normali
        - Scritto da:

        - Scritto da: Ekleptical


        Da moltiplicare se si usano 2 CPU o se si tiene

        il PC accesso 24 ore al giorno, come fanno molti

        scariconi (o se si hanno più PC in casa)! In

        questi casi sono 100inaia di euro di risparmio!

        Mica

        bruscolini!

        se poi lo moltiplichi per milioni di utenti ...

        il deficit energetico di questo paese ne
        gioverebbe

        Se poi invece di fare questi calcoli e post inutili su PI e consumare elettricità spegneste i pc, gioverebbe ancora di più al deficit energetico
    • Anonimo scrive:
      Re: HE basso consumo su mobo normali
      I modelli a basso consumo si installano su motherboard normali.Purtroppo costano parecchio di più delle versioni normali (anche 20/30%), vanificando in buona parte i risparmi energetici.
      • Ekleptical scrive:
        Re: HE basso consumo su mobo normali
        - Scritto da:
        I modelli a basso consumo si installano su
        motherboard
        normali.
        Purtroppo costano parecchio di più delle versioni
        normali (anche 20/30%), vanificando in buona
        parte i risparmi energetici.In effetti, ho trovato il listino aggiornato AMD:http://www.amd.com/it-it/Corporate/VirtualPressRoom/0,,51_104_609,00.htmlLa vecchia serie, a numerazione a tre cifre aveva una differenza di prezzo spropositata (sul 40, altro che 30%) fra SE e normali.Nella nuova serie la differenza si è drasticamente ridotta.Può iniziare a convenire, soprattutto se si tiene il PC acceso sempre. Peccato che esistano i modelli SE solo per il 2-way e 8-way, che costano molto di più dei 1-way!Però se vuoi farti un Quad (2xDual) sulla riga del nuovo Mac, quasi quasi conviene!
        • Anonimo scrive:
          Re: HE basso consumo su mobo normali
          Se parliamo di utilizzo home, Athlon64 con cool-n-quiet è già un buon processore sotto l'aspetto consumi. Certo adesso Core2 Duo promette un risparmio ancora più consistente.Con un Datacenter di 200 server accesi 24h stiamo valutando una proposta di upgrade ai clienti con i P4 6xx e 9xx per passarli a C2 e di quelli Xeon per passare a Xeon 51xx .A livello di consumo del server e della climatizzazione dovremmo avere un buon risparmio una volta convertiti circa 170 server Intel. Gli Opteron erano già buoni nella precedente serie, ma cambiare un P4 930 con un Core2 6300 vuol dire risparmiare bei soldi.
          • Anonimo scrive:
            Re: HE basso consumo su mobo normali
            Secondo il listino AMD, per il settore home il sovrapprezzo per le versioni EE sarà piuttosto contenuto:http://www.amd.com/it-it/Corporate/VirtualPressRoom/0,,51_104_609,00.html
Chiudi i commenti