Sotto test l'Outlook Express alle vitamine

Microsoft ha distribuito ad una ristretta cerchia di tester una prima beta di Windows Live Mail Desktop, client email progettato per integrarsi con la piattaforma Windows Live e fornire funzionalità più avanzate


Redmond (USA) – Il designato successore di Outlook Express, Windows Live Mail Desktop , è appena entrato nella sua prima fase di beta testing. Microsoft ha già distribuito una release preliminare del nuovo client ad uno scelto gruppo di tester, circa un centinaio, che avrà una settimana di tempo per valutarne le caratteristiche generali.

Se questa prima fase di test genererà feedback complessivamente positivi, Microsoft è pronta ad estendere la base dei beta tester portandola, nel giro di poche settimane, a 5mila persone.

Come anticipato poche settimane fa, Windows Live Mail Desktop sarà un programma di posta elettronica gratuito, pensato per estendere le funzionalità di Outlook Express e integrarsi con i servizi Windows Live Mail e Hotmail . Quello che fino ad oggi è sempre stato un servizio a pagamento, ossia l’accesso ad Hotmail via POP3 , nel prossimo futuro verrà dunque fornito gratuitamente a tutti gli utenti di Windows: chi non metterà mano al portafogli dovrà tuttavia tollerare la presenza, nel programma, di banner pubblicitari simili a quelli oggi visualizzati in MSN Messenger.

Se da un lato Microsoft estenderà i propri servizi di e-mail gratuiti ad una maggiore cerchia di persone, dall’altro amplierà le funzionalità riservate agli utenti a pagamento e alle aziende.

Windows Live Mail Desktop è stato progettato per integrarsi in modo trasparente con i principali servizi della piattaforma Windows Live , quali ad esempio la rubrica Live Contacts, il client di messaggistica istantanea Live Messenger, il motore di ricerca Live Search e i blog di MSN Spaces.

Sviluppato dallo stesso team che ha realizzato il client e-mail di Windows Vista , Windows Live Mail Desktop fornirà le stesse funzionalità di quest’ultimo: supporto ad account POP3 e IMAP, filtro antispam e antiphishing, integrazione con il motore di ricerca e con la rubrica centralizzata di Vista, e correttore ortografico. In più fornirà la già citata integrazione con i servizi Windows Live, la sincronizzazione automatica con la rubrica di Hotmail, il supporto ai feed RSS, una funzionalità – chiamata PhotoMail – che consentirà di inviare gallerie di thumbnail create automaticamente dal proprio album di foto, il supporto a emoticon e correzione ortografica in linea nonché la possibilità di creare cartelle separate per ogni account di posta elettronica.

Microsoft conta di rilasciare la versione definitiva del programma entro la fine dell’anno , dunque in tempo per il lancio di Windows Vista. Nel frattempo il gigante di Redmond sta portando avanti anche il beta testing di Windows Live Mail, che attualmente coinvolge circa 1 milione di persone.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti