Spammano i PC ma ora consentono di uscirne

Opt-out dallo spyware: così anche Weinberger descrive il nuovo servizio di Network Advertising Initative. Per scoprire cookie che proprio non si vorrebbero avere

Roma – Non usa mezzi termini il celebre esperto di cose della rete e autore David Weinberger, che sul proprio blog titola : Opting-out of spyware . Un titolo per descrivere un nuovo particolarissimo servizio che è stato messo a disposizione online da Network Advertising Initiative (NAI), che riunisce una serie di società di direct marketing .

Scrive Weinberger: “Quelli che installano cookie sul tuo sito e che consentono loro di tenere traccia della navigazione che fai con il tuo browser in modo da spararti pubblicità mirata, il tutto senza che tu lo sappia o abbia espresso un consenso, ora hanno un sito che ti dice quali sono i cookie di questo tipo che hai sul tuo computer e ti consentono di cancellarli. Ma come sono gentili”.

Rincara la dose freds house : “Un gruppo degli operatori più autorevoli (?) in questo giochino si è messo insieme per formare un’associazione chiamata Network Advertising Initiative, e una delle loro policy e di permetterti di smettere di essere tracciato”.

Sulle pagine dedicate della NAI si spiega come funziona il nuovo tool, ma si avverte: “Opting out da un network non significa che non si rivedrà più pubblicità online . Significa invece che il network dal quale ci si è disiscritti non fornirà più pubblicità mirata sulle preferenze web dell’utente e sui suoi percorsi di utilizzo della rete”. Per funzionare, il tool richiede che l’utente disabiliti le funzionalità che possano impedire la ricezione di cookie: “Se si compra un nuovo computer, si cambia browser web o si cancella questo (ultimo?, ndr.) cookie, si dovrà nuovamente eseguire il procedimento di opt-out”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ishitawa scrive:
    sotto controllo
    cito:Il Dipartimento della sicurezza interna - ha sottolineato - ha posto sotto indagine alcuni cittadini di Singapore che sono attratti dalle idee terroristiche e radicali veicolate sui mass media, in particolare Internete come fa il dipartimento a sapere che io sono attratto da idee radicali?e chi decide quali sono le idee radicali?
    • Anonimo scrive:
      Re: sotto controllo
      Per la redazione: visto che in Italia è materia di comune discussione il clima politico di Singapore (sì, ne discute sempre la massaia col salumiere e non si parla d'altro sugli autobus di città) che ne dite di accompagnare questa notizia importantissima con qualche spiegazione magari sul paventato terrorismo o sulle fazioni in campo?? Non vorrei trovarmi impreparato se qualcuno, domani, invece di Baudo mi chiedesse degli ultimi sviluppi su Singapore...
      • Anonimo scrive:
        Re: sotto controllo
        diciamo che è una palestra: non vorrei mai che qualcuno volesse fare la stessa cosa anche qua (se già non c'è...)guardate in UK un tempo patria della privacy: si parla di monitorare tutte le auto per tassarle, ma già che ci siamo sappiamo tutti dove vanno e quando (già mi vedo i nuovi episodi di CSI london...)
Chiudi i commenti