Spesso pensano sia solo sesso

Le chat un covo di maniaci incalliti? Lo pensa qualche studioso sulla base di un campione poco rappresentativo degli utenti di chat. E quell'articolo de IlNuovo sembra messo lì solo perché si parla di sesso


Web – Buongiorno, sono un assiduo lettore del vostro sito e più volte mi sono trovato in accordo e disaccordo con i vostri giudizi e articoli; questo mi ha spinto a credere che effettivamente sui vostri ipertesti ci sia spazio per un vasto campione di informazioni.

Leggo sovente testate giornalistiche online per mancanza di tempo nell’arco della giornata, e oggi mi sono trovato di fronte a questo articolo de “Il Nuovo”:

http://www.ilnuovo.it/nuovo/foglia/0,1007,51271,00.html

Il tema, stringi stringi, è sesso e chat. Un po ‘ per il ruolo di webmaster ed un po ‘ per passione personale, da + di sei mesi sono anch’io un “chatter”. Leggendo questo articolo mi sono visto cucire addosso un vestito che penso starà stretto a molti utenti, ovvero quello del maniaco incallito.

Le chat sono un sicuro punto di forza dei siti, ed un altrettanto punto di incontro per i navigatori (oltre NG, ML etc etc), ed è quindi logico che l’attenzione di molti si focalizzi intorno a questo strumento. Ma l’idea di veder generalizzate le potenzialità delle chat dai “soliti” studiosi mi disturba.

Infatti mi stupisce che si dia sempre risalto agli aspetti negativi delle cose, e mai anche a quelli positivi: le chat sono diventate per me un potente strumento di lavoro in quanto ho la possibilità di colloquiare con collaboratori in esterna o consulenti anche di regioni (e nazioni) diversa dalle mia in tempo reale, rinunciando così al persistente danno del cellulare e all’assordante trillo di improbabili suonerie.

Con le chat ho la possibilità di trasferire files a tutti coloro che hanno problemi di mailbox un po ‘ troppo piccole o che non vogliono disseminare il mondo con la riconfigurazione della loro mail.

Non nascondo che mi capita spesso di essere contattato da persone di ogni gusto e genere sessuale, ma la libertà di espressione concessa da Internet non è impositiva, infatti il più delle volte basta esporre il proprio disinteresse alle proposte ricevute ed in piena civiltà (ripeto il più delle volte, non è un dato scientifico)e il discorso termina o cambia direzione.

Mi chiedo solo una cosa sullo studio effettuato ed esposto nell’articolo citato: com’è possibile che 250 persone rappresentino un campione sensibile rispetto ai 2 milioni di utenti (cifra resa nota nell’articolo)? Che il motto “pochi ma buoni” sia una base scientifica?

Ultima domanda, che senso può avere introdurre in un articolo “scientifico” delle fotografie soft (chiamiamole così per non dire altro)? E la gallery di fondo pagina che attinenza ha con il contenuto dell’articolo? Mi sorge spontaneo il dubbio che l’articolo sia stato riportato solo perché in aria sessuale, e quindi di facile interesse più che per il suo effettivo messaggio.

Pensando che internet sono sia solo sesso, porgo i miei più cordiali saluti

Rossetti Carlo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    la maggior parte dei tecnici sono del sud
    la maggior parte dei tecnici e dei lavoratori che sono nel settore informatico con cui ho occasione di parlare, hanno sempre accento meridionale.non sono un tecnico, sono un utente mediocre e non sono interessato ai corsi, perché non ho intenzione di usare questi mezzi più di quanto non faccia già.Ma mi sembra strano sentire sempre "per il mezzogiorno" "per il mezzogiorno" "per il mezzogiorno" "per il mezzogiorno" "per il mezzogiorno" ....... a questo punto mi sembra un po' seccante.Mio figlio non è del mezzogiorno.Io non sono del mezzogiorno.Non siamo ricchi non siamo disoccupati.Ma non si naviga nell'oro.Una qualifica profesisonale migliore per mio figlio io la auspicherei.I corsi della UE li puoi fare solo se sei disoccupato. Ma essere disoccupato significa fare la fame, quindi ti butti a fare quello che capita: una fabbrichetta (dicono che "non ci sono più" ... eppure qui si campa così), un supermercato ... sei laureato in economia e commercio e ti sbattono in reparto al supermercato ... MAH!Eppure, se c'è un hacker-cracker, un esperto, un tecnico di qualsiasi cosa, mi risponde sempre un meridionale.Sarà un caso, per carità.Sono sempre competenti, certo, quindi hanno imparato e sanno il fatto proprio.Qualche volta mi risponde un milanese.Mia nonna era Siciliana, non ce l'ho con i meridionali ... ma direi che ormai è il caso di trattare tutti allo stesso modo. Oppure che ognuno si ARRANGI ALLO STESSO MODO. Mi devo arrangiare io? Bene. Ma anche tu.C'è un sacco di gente che rifiuta dei bei posti perché non sono in nero.MA qui mi beccano subito ... in altri posti ... Io sono perplesso.
  • Anonimo scrive:
    io ho partecipato a corsi ma.....
    ...alla fine mi hanno distribito i dati personali a mezzo mondo e adesso ho la casella della posta ( quella tradizionale e quella elettronica ) ricolma di proposte per ulteriori corsi.Intanto i soldi chi li doveva prendere li aveva presi.ciao
  • Anonimo scrive:
    e al nord?
    siccome ne abbiamo i dotati devono andare in fabbrica.sempre ai terroni me raccomando.
    • Anonimo scrive:
      Re: e al nord?
      Senti, mi posso esser anca dakordo co ti.... ma no se capise un casso de quel che t'ha scrit!- Scritto da: polenton
      siccome ne abbiamo i dotati devono andare in
      fabbrica.
      sempre ai terroni me raccomando.
  • Anonimo scrive:
    mah
    dategli 166 milioni a testa ke fate prima :)
  • Anonimo scrive:
    Ottimo esempio di razzismo

    I fondi, di cui all'avviso 3/2001 del Ministero, saranno messi a disposizione di
    chi si trova disoccupato da almeno un anno, risiede in Molise, Basilicata,
    Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna e detiene una laurea o diploma
    universitario (con preferenza per titoli in indirizzi umanistici).E gli altri?'Iao
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo esempio di razzismo
      Al Nord ci sono i corsi del Fondo Comune Europeo, puoi trovarne di tutti i gusti, per prima occupazione, per occupati (anche liberi professionisti) e puoi pure ottenere certificazioni di prodotto (MOUS, MCP, MCSE etc.)Al Sud... TUTTO TACE (eppure le regioni questi soldi li hanno)Per questo progetto cè solo da sperare che il "soggetto controllore" non siano di nuovo le amministrazioni locali...
  • Anonimo scrive:
    A che serve? è inutile!!!
    lo sanno tutti che i corsi di fortmazione sono perfettamente inutili. Che senso ha poi inserire i laureti in materie umanistiche? (notoriamente poco preparati e motivati per i lavori tecnici, per non dire altro).A questo punto mi chiedo: a che servono i diplomi tecnici e le lauree scientifiche?Spero che qualche imprenditore (o per lo meno lo stato)abbia pietà di loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: A che serve? è inutile!!!
      Ritengo che nel mondo della new economy sia fondamentale l'importanza dei contenuti. Un lavoro che i tecnici non sanno fare bene, troppo presi a far funzionare bene le cose. Internet ha bisogno di essere riempito di contenuti.A proposito dove posso trovare maggiori informazioni riguardo questi finanziamenti
  • Anonimo scrive:
    ASSISTENZIALISMO? NO GRAZIE
    Voglio proprio sapere che fine farannoquesti soldi.Adesso esiste anche la qualifica ditecnico ERP? o di Analista Software?E sono qualifiche a livello ministeriale?Ah gia`, adesso c'e` l'ECDL.Basta saper usare Office e Outlooke non ci sono problemi.Anzi, i laureati in materie umanistichea quanto pare verranno anchefavoriti.Tutto mi sarei aspettato,ma nonquesto assistenzialismo di stampotipicamente democristiano.Grazie cavaliere.Mi consenta: SPRRRRRRRRRRRRRRRPino Silvestre
    • Anonimo scrive:
      Re: ASSISTENZIALISMO? NO GRAZIE
      - Scritto da: Pino Silvestre
      Voglio proprio sapere che fine faranno
      questi soldi.

      Adesso esiste anche la qualifica di
      tecnico ERP? o di Analista Software?

      E sono qualifiche a livello ministeriale?

      Ah gia`, adesso c'e` l'ECDL.
      Basta saper usare Office e Outlook
      e non ci sono problemi.
      Anzi, i laureati in materie umanistiche
      a quanto pare verranno anche
      favoriti.
      Tutto mi sarei aspettato,ma non
      questo assistenzialismo di stampo
      tipicamente democristiano.

      Grazie cavaliere.
      Mi consenta: SPRRRRRRRRRRRRRRR

      Pino SilvestreMi sembra un buon progetto per inserire dei laureati, obbiettivamente svantaggiati, nel mondo del lavoro.Anche se per uno della mia zona(nord-est) può sembrare strano, nel Sud c'è una forte disoccupazione e i laureti in materie umanistiche hanno meno sbocchi.Riguardo al Cavaliere credo che non c'entri molto visto che il suo governo non si è ancora insediato comunque credo che la strada sia la stessa visto che l'Informatizzazione costituirà una dalle priorità.E' ovvio che bisognerà evitare lo spreco delle risorse investite vigilando affinché non ci siano abusi perché questo non lo accetterei.
      • Anonimo scrive:
        Re: ASSISTENZIALISMO? NO GRAZIE
        - Scritto da: Bora
        Mi sembra un buon progetto per inserire dei
        laureati, obbiettivamente svantaggiati, nel
        mondo del lavoro.Hmmm...obiettivamente svantaggiati ? Domanda: ma come mai hanno scelto una laurea 'debole' ? Ordine del dottore 8?
        Anche se per uno della mia zona(nord-est)
        può sembrare strano, nel Sud c'è una forte
        disoccupazione e i laureti in materie
        umanistiche hanno meno sbocchi.
        Be', se uno sceglie una laurea notoriamente 'debole' e con pochi sbocchi, poi che c@##0 pretende ?Vedi il punto e' che magari ci sono dei diplomati notevolmente dotati a cui verranno preferiti scaldasedie privi di qualità (informaticamente parlando, s'intende).
        E' ovvio che bisognerà evitare lo spreco
        delle risorse investite vigilando affinché
        non ci siano abusi perché questo non lo
        accetterei.Ah ah ah LOL 8DAdesso capisco, tu non sei italiano (o vivi fuori da ormai troppo tempo)...O.K. non c'e' problema, a parlare di cose che non si conoscono si fanno spesso errori di valutazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: ASSISTENZIALISMO? NO GRAZIE
          - Scritto da: IlGrillo

          Vedi il punto e' che magari ci sono dei
          diplomati notevolmente dotati a cui verranno
          preferiti scaldasedie privi di qualità
          (informaticamente parlando, s'intende).
          Perchè dai per scontato che coloro che approfitteranno di questa occasione per acquisire conoscenze specifiche siano "scaldasedie privi di qualità"?Non è che sotto sotto sei un banale razzista?Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: ASSISTENZIALISMO? NO GRAZIE
            - Scritto da: XP
            Perchè dai per scontato che coloro che
            approfitteranno di questa occasione per
            acquisire conoscenze specifiche siano
            "scaldasedie privi di qualità"?
            Non lo do per scontato (ma forse tu hai difficoltà con l'italiano), però il fatto che vadano a pescare persone con preparazione (in generale) informatica assai bassa non lascia ben sperare.
            Non è che sotto sotto sei un banale razzista?Razzista ???Guarda, stavo per risponderti per le rime, ma, ripensandoci, mi sono reso conto che per arrivare ad una simile conclusione, totalmente avulsa dal contesto, i tuoi processi mentali devono essere ...be'... problematici.Deve essere dura, nelle tue condizioni, perciò, coraggio ! 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: ASSISTENZIALISMO? NO GRAZIE
            - Scritto da: IlGrillo
            Razzista ???

            Guarda, stavo per risponderti per le rime,
            ma, ripensandoci, mi sono reso conto che per
            arrivare ad una simile conclusione,
            totalmente avulsa dal contesto, i tuoi
            processi mentali devono essere ...be'...
            problematici.ROTFL!!
      • Anonimo scrive:
        Fante e Cavaliere: briscola?
        - Scritto da: Bora

        Mi sembra un buon progetto per inserire dei
        laureati, obbiettivamente svantaggiati, nel
        mondo del lavoro.Ma svantaggiati DOVE?Da me non assumono altro che laureati, che svantaggiano tutti perché hanno sempre potere decisionale, ma non sanno un cazzo.Per fare il BIGLIETTAIO devi essere diplomato.Per essere un postino devi essere diplomato.In un paese dove le qualifiche servono solo per filtrare i posti di lavoro scarsi e le conoscenze sono ancora sempre il canale preferenziale, dove è il dirigente che sceglie gli assunti e non chi ci deve lavorare... posso capire che si parli in questo modo e che succeda quel che succede.Svantaggiati.Ma svantaggiati in che?Leggi gli annunci sui giornali (non su "il mercatino cerco offro") ... sempre laureati, con master e affini.
        Anche se per uno della mia zona(nord-est)
        può sembrare strano, nel Sud c'è una forte
        disoccupazione e i laureti in materie
        umanistiche hanno meno sbocchi.Vero che c'è una forte disoccupazione.Ma quella che RISULTA nei sondaggi.In realtà sono occupati, in nero e prendono il doppio di me e di te, tanto che rifiutano i lavori "in chiaro" e si tengono eventuali sussidi e vari lavori, magari con "soci" o simil-"dipendenti".Delle ditte al di fuori del sistema.A volte penso che siano loro, quelli nel giusto.

        E' ovvio che bisognerà evitare lo spreco
        delle risorse investite vigilando affinché
        non ci siano abusi perché questo non lo
        accetterei.Certo, bisogna fare del bene, bisogna risolvere i problemi nel modo migliore. Bisogna sconfiggere il male, vegliare sui poveri e combattere i cattivi.Meno tasse per tutti, più figa per tutti, più giustizia, un mondo migliore, un governo migliore e in più una sorpresa: e da oggi il 50% di prodotto in più.
Chiudi i commenti