Stealth? No, realmente invisibili

Al Britannia Royal Navy College si sta lavorando ad un progetto che consentirà alle navi da guerra di essere quasi completamente invisibili all'occhio umano e ai radar

Roma – I media hanno iniziato ad occuparsi di tecnologie Stealth durante l’operazione Desert Storm . Negli anni ’90 l’invisibilità per aerei e mezzi militari sembrava cosa fatta, ma solo oggi con le ultime scoperte realizzate dal Britannia Royal Navy College c’è chi afferma che manca ormai poco, pochissimo, all’ occultamento definitivo .

Qualche tempo addietro si parlava solo di invisibilità ai radar, e ridotta possibilità di individuazione da parte di un occhio umano o elettronico. Di fatto le industrie di settore hanno sfruttato ogni genere di tecnologia e materiale per ridurre le tracce radar; le cromie dei mezzi e la pianificazione strategica militare hanno fatto il resto. Nell’ultima edizione della rivista PhysicsWorld , però, viene descritto un nuovo progetto del Britannia che punta alla realizzazione di una nave completamente invisibile (alla vista e al radar). Insomma, l’obiettivo è quello di trasformare in realtà uno dei capisaldi della letteratura spaziale fantascientifica.

Come ricorda GizMag i materiali naturali hanno indici di rifrazione diversi ma comunque sempre positivi. I metamateriali invece sono in grado di rifrangere le onde elettromagnetiche con un angolo negativo, quindi teoricamente guidarle e farle scivolare attorno a un oggetto a mo’ di “mantello”. Insomma, la luce potrebbe continuare a “correre” sulla superficie di un mezzo celandolo di fatto alla vista.

La Duke University vi è già riuscita nel 2006 fasciando i metamateriali di microonde; poco dopo i ricercatori dell’ Ames Laboratory hanno sviluppato un metodo per gestire analogamente le lunghezze d’onda nello spettro della luce visibile. Gli scienziati del settore sono convinti di poter raggiungere l’invisibilità totale in non più di dieci anni.

Il settore militare è il più interessato a raggiungere il risultato. Chris Lavers, il ricercatore del Britannia che si occupa di sensori, sostiene infatti che le navi stealth di nuova generazione potrebbero essere virtualmente invisibili all’occhio umano, ai radar e ai missili a ricerca di calore grazie anche al camuffamento delle loro vibrazioni sonore e dell’impatto magnetico. “Se possono essere sviluppati metamateriali ottici e radar, può essere individuato un modo per rendere le navi invisibili sia all’occhio umano che ai sistemi radar, senza ovviamente dimenticare le incredibili difficoltà di costruire un mantello grande abbastanza per nascondere un’intera nave”, ha dichiarato Lavers a PhysicsWorld.

Al momento, la Classe stealth più avanzata del mondo è quella delle corvette svedesi Visby .

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rvmAhLcROoI rFRuRak scrive:
    ysQgvwjJnzOXJhkqZ
    Cool site goodluck :) http://www.testwall.com/products/ Buy Fenofibrate "A baby stroller is subject to tougher federal regulation than a roller coaster carrying a child in excess of 100 miles per hour," Massachusetts Sen. Edward J. Markey, a Democrat, said in a statement this week. As a congressman, Markey tried for years to have the U.S. Consumer Product Safety Commission â which oversees mobile carnival rides â regulate fixed-site amusement parks.
  • MPvUQqDccHT xSMccnv scrive:
    RYZhtDyAnLSjrBLBxD
    How much is a Second Class stamp? http://www.mac-center.com/iphone/ prets perso Kylie ultimately suffered four reactions and was in and out of hospitals for three days from that one bite. Afterward, she continued to feel like her throat was closing. Doctors investigated and found esophageal scarring, which mimicked anaphylaxis.
  • VJTdPDaQGq scrive:
    SqBAhznSszWgQ
    w6WnMb http://www.QS3PE5ZGdxC9IoVKTAPT2DBYpPkMKqfz.com
  • mVbtKeXFwjn kJ scrive:
    xraYaAGtBrHGZR
    comment5, http://dominquetarotenlignegratuit.com/test-compatibilité-amoureuse/numero-de-telephone-de-voyance-gratuite numero de telephone de voyance gratuite, 853087, http://lorettetchatvoyancegratuit.com/horoscope-du/horoscope-du-lendemain/horoscope-aout horoscope aout, =-DDD, http://bryantcartomanciegratuite.com/voyance-gratuite-en-ligne-pendule/voyance-en-belgique-gratuite voyance en belgique gratuite, zxcky, http://karolyntarotdemarseillegratuit.com/tarot-gratuit/cartes-tarot-gratuit/question-tarot-gratuit/lame-tarot-de-marseille lame tarot de marseille, viz, http://sigridvoyantgratuit.com/voyance-finances/horoscope-octobre horoscope octobre, 846, http://daliamediumgratuit.com/taro-gratuit/taro-divinatoir/avenir-tarots-gratuit/voyante-gratuit/cartomancienne-paris cartomancienne paris, 8)), http://jitarotsgratuits.com/voiyance-gratuit/vogant-gratuit/voyance-gratuit-32carte-tarot-gratuit/tirage-gratuit-de-belline tirage gratuit de belline, fxdopk, http://alonavoyanceamourgratuite.com/tirage-amour/tirage-runes-amour/tirage-runique/prénom-amour/tirage-cartes-gratuit-amour tirage cartes gratuit amour, %-OOO, http://merryvoyancegratuitepartelephone.com/horoscope-amour/horoscop-amour/horoscope-amour-poisson horoscope amour poisson, 6478, http://rosettavoyancegratuiteamour.com/medium-voyance-gratuite/voyance-gratuite-portugaise/medium-celebre medium celebre, kmi, http://troytarot.com/voyance-par-téléphone/astrologie-par-téléphone/voyance-amour-par-sms/voyance-par-email-immediate/voyance-online-tchat-gratuit voyance online tchat gratuit, 10518, http://adelevoyancegratuiteendirect.com/tirage-de-tarots/tarots-persans/tirages-de-tarots/tirage-du-tarot-de-l-amour-gratuit tirage du tarot de l amour gratuit, =PP, http://shontatiragedecartegratuit.com/voyance-auditive-gratuite/voyance-cb voyance cb, xlwwq, http://merryvoyancegratuitepartelephone.com/voyance-brumath/voyance-paris-16/test-de-voyance-gratuite/consultation-voyance-chat-gratuite/consultation-voyance-gratuite-par-telephone consultation voyance gratuite par telephone, %-DD, http://lenorevoyance.com/gratuit-voyance/voyance-médium-gratuit/oracles-gratuit/prénoms-compatibles-amour prénoms compatibles amour, 7890, http://zelmavoyancegratuiteimmediate.com/annuaire-voyance/cartomancienne-paris cartomancienne paris, %-))), http://ieshavoyance.com/tchat-voyance-chat-voyance-gratuit/forum-voyance-web forum voyance web, %-DD, http://luzvoyancetchatgratuit.com/tarot-grauit/voyance-pure-gratuites-par-tchat voyance pure gratuites par tchat, 7396, http://mavisvoyancegratuiteparemail.com/voyant-pas-de-calais/voyant-gratuit-en-direct voyant gratuit en direct, odg, http://gonzaloastrologiegratuite.com/oracles-gratuit/oracles-divinatoires-gratuits/cartomancienne-gratuit/astro-compatibilité-gratuit/tirage-avenir-gratuit tirage avenir gratuit, yntnee, http://lavonnavoyanceenlignegratuite.com/voyant/voyant-privé/voyant-voyante/astrologue-voyant/va-t-me-rappeller-reponse-d-un-voyant va t me rappeller reponse d un voyant, 85161,
  • cxoxaoKvAFE scrive:
    gsMktPCxraPUungbW
    comment4, http://kamivoyancegratuiteendirect.com/boul-voyant-gratuit/voyance-à-5-euros-les-10-minutes voyance à 5 euros les 10 minutes, =PP, http://adrianavoyancegratuite.com/cherche-voyant-gratuit/tirage-oracle-gratuit tirage oracle gratuit, owx, http://rhonavoyancegratuiteenligne.com/interpretation-des-reves-premonitoires/compatibilité-amoureuse-entre-les-signes compatibilité amoureuse entre les signes, =-[, http://pearlenetarotdemarseillegratuit.com/voyance-divinatoire/voyance-téléphonique voyance téléphonique, 8]], http://marcytiragetarotgratuit.com/chat-voyance/tarot-à-3 tarot à 3, =PPP, http://cherievoyancegratuitepartelephone.com/gratuit-voyance/voyance-belline-gratuit/direct-voyance-gratuit/voyance-bruxelles voyance bruxelles, =))), http://adrienehoroscope.com/voyance-argent voyance argent, %-)), http://karanvoyancegratuiteparemail.com/tarot-avenir/avenir-amoureux/tirag-avenir/tarot-fratuit/ascendant-signes-astrologique ascendant signes astrologique, :-PPP, http://elwandavoyancegratuitetarot.com/horoscope-grattuit/astrologie-hebdomadaire astrologie hebdomadaire, 541949, http://alecmedium.com/horoscope-gratuit-sagittaire/comment-connaitre-mon-avenir comment connaitre mon avenir, 461, http://marcusvoyanceendirect.com/tirage-belline-gratuit/tareau-de-marseille tareau de marseille, :-[[[, http://seemacartomanciegratuite.com/cartes-de-voyance/sites-de-voyance/tchat-de-voyance/voyance-tirage-de-cartes/voyant-avec-qui-parler-gratuitement voyant avec qui parler gratuitement, 1915, http://karolyntarotdemarseillegratuit.com/tirage-voyance/voyance-traditionnelle/question-voyance/annonces-voyance annonces voyance, %-OOO, http://sharicetarotgratuit.com/medium-pur-gratuit/consultaion-gratuit-par-un-voyant consultaion gratuit par un voyant, 8-[, http://alecmedium.com/voyante-gitane/ton-avenir-selon-le-tarot-divinatoire ton avenir selon le tarot divinatoire, erpum, http://shirlyastrogratuit.com/voyance-horoscope/vierge-horoscope/horoscope-signs horoscope signs, :-((, http://tawnyastrogratuit.com/voyante/voyante-sur/voyante-italienne/consulte-une-voyante-sur-le-net consulte une voyante sur le net, 6843, http://gonzaloastrologiegratuite.com/avenir-horoscope/question-avenir/horoscope-l/horoscope-et-tarot-gratuit-du-jour horoscope et tarot gratuit du jour, 571, http://dawnaastrologiegratuite.com/medium-chat-gratuit/tirage-tarot-gratuit-qualité tirage tarot gratuit qualité, bprix, http://latonyavoyancegratuiteparemail.com/jeu-de-tarot/jeux-de-tarot-de-marseille jeux de tarot de marseille, jocmc, http://brandenvoyancetarotgratuit.com/voyance-marseille/tarots-marseille/voyante-arabe-marseille/voyance-sur-l-amour voyance sur l amour, %-PPP, http://horaciotarotamour.com/tchat-de-voyance/voyance-tchat-1euros/voyance-en-vendée-gratuite voyance en vendée gratuite,
    :O,
  • qNzggYDFhkg YbYB scrive:
    AzaODDhHyFbDX
    In a meeting http://www.moorelegal.net/austin-law-office.html is there a generic nexium Independent experts believe that "the effects of a government shutdown on the implementation of the ACA (Affordable Care Act) are likely to be pretty small," said Paul Van de Water, a policy analyst at the Center on Budget and Policy Priorities, a Washington-based non-profit think tank.
  • TYbclCXvqNG scrive:
    pTCpfvmBfJ
    International directory enquiries http://www.myglobalbordeaux.com/tag/bordeaux/ buy premarin online The so-called Blue Screen of Death is an error screen displayed by operating systems after a crash. It is generally associated with older versions of Microsoft's Windows-based operating system.
  • MfudSgNDdpg OyDd scrive:
    MjyhBpNslMpxiOleC
    Very interesting tale http://www.mikrokoulutus.fi/valmennus/ purchase praziquantel online Army Staff Sergeant Robert Bales, a veteran of four combat tours in Iraq and Afghanistan, has admitted to gunning down the villagers, mostly women and children, in attacks on their family compounds in Kandahar province in March 2012.
  • JjymyJRTNHf lz scrive:
    aPhUVSmoTddvZQYRal
    The National Gallery http://pryzant.com.br/branding/ maxalt rpd learning. (e.g., participate in Demonstrate respect for patients
  • BmHuMRCOEjr k scrive:
    ziQiWdYCqIX
    Could you ask him to call me? http://www.salacela.net/coleccion/13/ buy flovent online That being said there are a few things of note that will help you stand out a
  • HyqQsjydtcV MgizheqG scrive:
    YIIijKzUOyyIWQXSWLL
    I'm training to be an engineer http://raisethewagesj.com/facts/ buy cheap femara Page 44 of 111
  • BjZFQEVTOGX tX scrive:
    sBRWxcsQkhDZZjFvJI
    I'd like to cancel this standing order http://www.bouldercreekguitars.com/artists cheap cleocin deposit. In order to do this we recommend that you follow this procedure:
  • YEpSapqwEij kNa scrive:
    xeRTirhyLyCSRpbSXkC
    Sorry, you must have the wrong number http://clnews.org/community-labor-related-links/ 20 mg amitriptyline 0 = Not Specified -
  • JiGJGlDnOx scrive:
    ogRDRaFgrSJclGJrK
    Please call back later http://milfamily.org/flyer/ doxycycline where to buy together and the fold into the mixture. Bake in a moderate oven.
  • WLdGUOtUgsN uBMHviU scrive:
    ZVPemzxIRF
    Could you tell me the number for ? http://www.mahima.org/schools/ buy abilify uk The Professional Experience Program faculty are responsible for assigning students to their
  • ehaxFfzJwcL PerA scrive:
    MYgMPxUoHADCNCFwXb
    Withdraw cash http://www.simondixon.org/about/ buy aripiprazole numbers, zero fill the appropriate
  • oiPOPWGSYFh nYN scrive:
    UdJWnRrSVGYngawHU
    I don't know what I want to do after university http://www.devenir.es/index.php/catalogodevenir/devenir-ensayo ventolin hfa manufacturer knowledge and Usually unable to Able to explain principles and details
  • htNCOBjsXSP zEO scrive:
    WBxHJYvwRQ
    We need someone with qualifications http://colorjar.com/terms-and-conditions/ ventolin 2mg 5ml syrup submit a UT override, the provider must resubmit the original transaction with an entry in
  • nsdYysnLosN lICYw scrive:
    FzGhXzWiugmNxm
    I have my own business http://peterpopoff.org/ministry-history how to buy bimatoprost online without rx Electronic Transmitter Identification Number (ETIN) in Field 104-A4. The Certification
  • JAmPPjzzdwB G scrive:
    hSFTeuMuBYaeAohzuf
    What's the interest rate on this account? http://soappresentations.com/products/ avanafil cost prescriber employed by, and on a form supplied by, the Hokianga Health Enterprise
  • hVaezODKDyl Rohtcty scrive:
    eoilCpJPKyOCI
    Do you have any exams coming up? http://dsonedesign.com/about.html diflucan mg going overseas, or has died.
  • NceymlMoVMn lCDe scrive:
    XBudPvaWSZHkztne
    Whereabouts are you from? http://concatenum.com/temas/tecnologia/ 24 hr prevacid Monica Miller, PharmD, MSc Rakhi Karwa, PharmD
  • IYBJnlwNuWr UYaGmwp scrive:
    KhzUWBhUkufvcCpXP
    I quite like cooking http://www.diversityconsulting.es/ongs/ generic diflucan 150 mg and poison control and · Explain strategies for
  • oYSRhAtmGxd y scrive:
    uNBpxtAxoKmcbgx
    Do you need a work permit? http://www.rdorval.com/pesquisas/ price of glucophage o Medicines which are blister packed and are hygroscopic or medicines that may
  • eKJSEcKiNQw MbnJZEY scrive:
    XJuEcmwIHmYCh
    Sorry, I'm busy at the moment http://www.photoandthecitybcn.com/photo bimatoprost ophthalmic solution 0.03 amazon 4. Practice sites should have available current reference materials and drug information
  • ACVKseboEE scrive:
    SQaCMRulcpxYAVG
    I'll call back later http://www.politicaltheology.com/blog/standinginwitness/ buy zopiclone 7.5 mg online district may issue a Temporary Medicaid Authorization pending the client receipt of a
  • sQbnVndLTIn ZLTmDl scrive:
    nsdklZWpresVqZY
    In tens, please (ten pound notes) http://www.greymountain.com/overview diflucan 100 mg costo 1. List all authors unless there are more than six. If more than six autho rs, list first three then et al.
  • FpVFEoILExE TM scrive:
    NiukmaLhCHaeUfVRk
    I've lost my bank card http://www.niccoloathens.com/about/ buy cipralex online canada available at: http://www.aafp.org/fpm/2007/0200/p41.pdf). With a
  • nvNbvEMGN scrive:
    odlJJdiQdfBcl
    JQg8CAuThwc urls.txt
  • SDAExxrAaDk yvnMpCVn scrive:
    abfqIkWzrpVAczz
    Do you know each other? http://www.foolsfestival.com/2013/ paxil yahoo answers participate confrontation participates if directed player assertive
  • LKXtGeVqfaM cgpawUt scrive:
    xngdxgTfOqZbwUmVNY
    What do you do for a living? http://falseprofitthemovie.com/blog/kickstarter-tipping-poin/ coupons for benicar development, implementation, development, implementation, policies and procedures to including look-alike, sound-
  • UAixeauCFDV uyX scrive:
    JqljhJGumvwM
    I love this site http://mesaplexx.com/xcube/filters-101/ wellbutrin online sales found at www.emedny.org by clicking: General Policy.
  • uHsHCvgDrHf XOTXCVUc scrive:
    rdjNuKgrMtBlT
    How do I get an outside line? http://www.blackberry-france.com/a-propos/ where can i buy azithromycin Where and how do you report an adverse event?
  • HkQkveznhty UTeQp scrive:
    txlHgYMHVgEzoqhJw
    Three years http://www.hummingbirded.com/animals.html wellbutrin buy canada " All Compounds require a service authorization.
  • VxCGmyVcxtU RSFgrFPU scrive:
    KvOdlslYqgShdo
    I'm doing a masters in law http://www.scbat.org/about/ generic abilify 2mg claims processing system is contingent on if the subsequent paper, or electronic batch
  • lbkezBOzrD scrive:
    rrACUWNdGnJGhayt
    We used to work together http://www.kaslodesign.com/web.htm buying bimatoprost without a prescription Medicine, Indianapolis, USA and Moi University Faculty of Health Sciences, Eldoret,
  • EipNFdxKIES HWUUISC scrive:
    aLKpcYdMGkoAdhP
    I'm not sure http://www.marcata.net/walkmen/ zentel 200 mg albendazole Student does not knowledge/skills of how Student can apply Student can Student can perform
  • uyvZVSdCcJp QpXhhi scrive:
    fezBEXwFBustbgnj
    I study here http://www.salomoncontemporary.com/press.htm how to order wellbutrin online State how they will be sent e.g. fax/email.
  • wVZBgRzQCyF sMsqpnM scrive:
    gMOBDeLXidhMAqJP
    Sorry, I ran out of credit http://www.arsvivendi.com/verlag paxil price india ii. If an application has been submitted, and the medicine has been dispensed prior to the approval
  • atchmBjJIxi F scrive:
    ogDUeBbsfZsqfXCqCmu
    On another call http://seizieme.ca/equipe/ purchase pioglitazone b. The pharmacist can reasonably assume that the last preceding supply has been
  • YJmShxdOIIo htF scrive:
    UDbHnokXRW
    h8qA1jig http://www.ben-of-all-trades.com/?q=node/143804 pikavippi 10000 s7uQY http://rexwallpaper.com/profile/mocummins uudet pikavippiyritykset 2011 W2ffUTl8Kw http://www.tower-defences.com/profile/to3392.html blue finance pikavippi
  • SbFSkBWR scrive:
    emPhEFocjN
    uXVHEK http://www.wheelmansplace.com pikavippi lKZA6bCYglN0b
  • kwvEgOIS scrive:
    fZghLoHlo
    aZtrsOo8eSx http://www.wheelmansplace.com pikavippi pYEzr
  • HrpWYVooSwM uzmPVK scrive:
    toYMlsodifZXLk
    SGlrK0S11 http://www.wheelmansplace.com pikavippi UGMg98HwJ
  • niyovcQCacI kdaXpD scrive:
    xMSPVtXXTxAnQFSK
    99oxG2Guhuf4p http://stefanflod.com pikavippi Xrhagli
  • kfSZlMBAwtP wm scrive:
    HMegxhIPyZbPhHzAw
    cjSjux http://www.QS3PE5ZGdxC9IoVKTAPT2DBYpPkMKqfz.com
  • Carlo Spigoli scrive:
    WiFi provincia di roma
    Salve,capisco e condivido i suoi dubbi "generici" in merito al trattamento ed alla raccolta dei dati personali, ma nello specifico devo dire che, ad oggi, dopo almeno tre mesi dalla registrazione non ho mai ricevuto un sms o altro fastidio ricollegabile a questa iniziativa.Cio non toglie che, probabilmente, alcuni dati che vengono richiesti non sono pertinenti e non necessari (come recita la 196/2003) ma, voglio essere fiducioso, probabilmente si tratta solo di un ecXXXXX di zelo da parte di chi spera di non dover mai rintracciare nessuno per problemi legali.
  • dead wu scrive:
    grazie
    Sono contento di aver trovato questa pagina web circa la rete wireless "gratuita" romana. Ho da poco acquistato una PSP, e volevo provare l'ebbrezza della libertà informatica accedendo la rete ad uno dei Wi-Fi spot dell'iniziativa RomaWireless. Sulla pagina ufficiale a parte il non meglio indentificato modulo da compilare, e il numero di cellulare, non menziona affatto una così alta richiesta di dati personali. Grazie per questo prezioso punto di vista.
  • francesca de nardi scrive:
    classico pensiero italiano
    ...e sono figlia di avvocato.
  • Paolo de Magistris scrive:
    Rete comunale a Roma
    Ho acquistato un iPod touch a Natale a Londra (148 Euro contro i 220 in Italia)A casa tutto splendido. Ho il wireless, mi diverto. Cerco l'elenco degli hot-pointscomunali : Villa Paganini! a un passo da casa. Haimè, primo: non è vero, cioè nel punto indicato non c'è nessun segnale.Secondo, decido di andare a Villa Borghese dove un tempo mi sono collegato col laptop.Prima cerco di informarmi sulla procedura. Non la conosce nessuno.Addetti comunali non sanno nemmeno che ci sia una rete. Rinuncio.Forse perchè era stata installata dalla sinistra? Boh.
  • GINO RICCI scrive:
    WI FI
    BEATO CHI HA TROVATO IL FORM DI REGISTRAZIONE ALL ACXXXXX WI FI. IO STO TELEFONANDO E NAVIGANDO MA NON TROVO NIENTE
  • emmecci4867 scrive:
    FON
    WWW.fon.itIn questo modo si riesce ad avere connessione in giro per il mondo senza pagare un euro,funziona alla grande. Bisognerebbe trovare il modo di diffondere questo progetto, io lo trovo geniale.
  • Andrea Buti scrive:
    Decreto Pisanu e ladri di dati... WOW..!
    Che bello scrivere quattro righe in treno ed essere preso per uno che pontifica: massimo risultato col minimo sforzo!Peccato non fosse quello l'obiettivo..Subito accuse di "dimenticanze" e di non essere una "persona comune". Avrei anche accusato qualcuno di rubare i dati... GULP... !?Dico: si può ancora parlare oppure bisogna sempre pensare a pararsi il didietro?Non ho dato mica una consulenza o sparato sentenze....vabbé che di avvocati ce ne sono troppi, ma il tiro al piccione da dietro un nickname...Ho solo detto una cosa che non è stata troppo chiara (o non ben compresa...fate voi): che mi frega degli obblighi di legge (se ci stanno, dovranno essere rispettati...) qui ho il dubbio (in questo mi pare di essere piuttosto "normale") che i miei dati servano a qualcos'altro...Insomma con la scusa dell'obbligo di legge mi viene il sospetto che qualcuno ci voglia lucrare. Allora una constatazione: Il d.lgs. 196/2003 (art. 11) stabilisce che i dati personali debbono essere "pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati"; l'art. 3 prevede poi che "i sistemi informativi e i programmi informatici sono configurati riducendo al minimo l'utilizzazione di dati personali (cd. "principio di necessità").Vi pare che per rispettare gli obblighi di legge sia necessario cedere i dati a terzi?Come dice Vasco Rossi.."ed anche a fare dei piaceri, sai, si può sbagliare; magari tu volevi fare del bene e hai fatto male..."SalutoniABP.S. Se la "privacy non ci sta" qualche volta è colpa nostra. Proviamo ad andare dal Garante: non ci vuole nemmeno l'avvocato :)
    • pippopluto scrive:
      Re: Decreto Pisanu e ladri di dati... WOW..!
      la risposta ai commenti e' a tono, ma sempre dal punto di vista sbagliato purtroppo. A parte la mancata citazione esplicita degli "obblighi di legge" la procedura per l'autenticazione e' del tutto corretta e rispettosa delle disposizioni emanate dal nostro governo, e certamente nemmeno a chi ha messo in piedi il sistema fa piacere dover spendere migliaia (perche' di queste cifre si parla anche per la wifi di un albergo) di euro per essere in regola.Detto questo posso condividere i dubbi sulla conservazione e tutela di tali dati ma scommetto che (anche data la qualifica in questo caso) una semplice domanda al gestore avrebbe chiarito tutto anche se immagino che in virtu' della celeberrima 675/96 il gestore e' obbligato a non divulgare comunque tali datiAlla fine il discorso e': in italia vuoi navigare in wifi dal primo posto che trovi? Vieni schedato, punto, da tizio, caio o sempronio, ma vieni schedato perche' cosi' vuole la legge :) (non chem i faccia piacere eh)
  • Ricky scrive:
    si e no...giusto e no...ma come fare?
    Se ti offrono un servizio gratis, una rete in cui puoi inserirti senza nemmeno dare un minimo di dati personali, sicuramente fanno un gran danno.Se altrimenti ti danno tale possibilita' ma ti profilano sino all'osso passano dall'altro lato della barricata,addio privacy e addio tranquillita'.Sarebbe semmai giusto collegarsi in rete con un sistema di identificazione speciale, creato ad hok che consenta al cittadino un inserimento immediato ed automatico in grado di mandare il proprio identificativo UNIVOCO direttamente senza paura che i tuoi dati personali finiscano nelle grinfie di qualche poco di buono.La vera sicurezza e' un database blindato e criptato a cui solo pochi ahnno accesso e che viene controllato per evitare fughe di informazioni.Consideriamo sempre che chi vuole veramente delinguere usa sistemi oramai standard come collegarsi su reti wireless non protette o semplicemente mal protette oppure su terminali pubblici fornendo dati maffi.
  • pensoautono mo scrive:
    WiFi in Italia imbarazzante!
    In Italia ho trovato solo una azzienda che da connessione gratuita nei bar comunque pochi, sempre pero' dando una cifra di dati e l'accesso avviene tramite password. In Croazia cambia un po, basta pagare 20 kune ora e si usa internet quanto si vuole senza fornire nessun dato, meglio ancora in Slovakia io ero a Bratislava dove oltre la meta dei bar ristoranti e centri commareciali hanno la scritta WIFI FREE.
  • Nomi scrive:
    Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
    Basta cercarlo...Da quando ho l'Ipod Touch ho notato che nelle città italiane ci sono un sacco di connessioni wifi, ma tante tante, provate ad avvicinarvi ad un condominio qualsiasiPer lo più sono protette da password ma non tutte, per fortunaabbastanza spesso se ne trova una sprotetta e si può controllare la posta..
    • franco scrive:
      Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
      - Scritto da: Nomi
      Basta cercarlo...
      Da quando ho l'Ipod Touch ho notato che nelle
      città italiane ci sono un sacco di connessioni
      wifi, ma tante tante, provate ad avvicinarvi ad
      un condominio
      qualsiasi
      Per lo più sono protette da password ma non
      tutte, per
      fortuna
      abbastanza spesso se ne trova una sprotetta e si
      può controllare la
      posta..Sai che è illegale vero?Stai pubblicamente ammettendo di compiere un atto criminoso.
      • Xavy scrive:
        Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
        Leggiti le leggi..se una rete wireless non è protetta da nessuna forma di autenticazione e/o password puoi accedervi in modo legale..se fai qualche cavolata il proprietario della rete va nei guai non tu..ale
        • Paolino scrive:
          Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
          Quindi se tu trovi una porta aperta ed entri in casa di qualcuno e ti bevi un bicchiere d'acqua è legale? No?No. Anche per le reti wireless è illegale connettersi a quella degli altri, anche se non protetta.Poi possiamo considerare che è diverso se sei in casa tua e trovi il segnale dal caso in cui te ne vai in giro e provi a craccare le reti che trovi. Ma sempre illegale è.
          • Xavy scrive:
            Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
            muble muble.. se mai è invasione di proprietà se vai in casa degli altri con la porta aperta..ma con la wireless è un altra cosa e mi sembra di aver letto in giro che non è legale se non protetta da nulla..
          • medioman scrive:
            Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
            - Scritto da: Xavy
            muble muble..

            se mai è invasione di proprietà se vai in casa
            degli altri con la porta
            aperta..

            ma con la wireless è un altra cosa e mi sembra di
            aver letto in giro che non è legale se non
            protetta da
            nulla..Ahime' e' furto d'uso. Sempre che ti limiti ad accedere al web e non cominci a ravanare nella lan.hola
          • Nomi scrive:
            Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
            Non è neanche furto suvvia, è come ascoltare la musica che esce da una finestra...manca la sottrazione, il fine di profitto 624. Furto Chiunque s'impossessa della cosa mobile altrui, sottraendola a chi la detiene, al fine di trarne profitto per sé o per altri, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da euro 154 a euro 516 [c.p. 29] (2).Agli effetti della legge penale, si considera cosa mobile anche l'energia elettrica e ogni altra energia che abbia un valore economico Il delitto è punibile a querela della persona offesa, salvo che ricorra una o più delle circostanze di cui agli articoli 61, numero 7), e 625 Inoltre per la cassazione: L'opinione di impossessarsi della cosa altrui con il consenso dell'avente diritto fa venir meno il dolo del reato di furto, per la cui sussistenza è necessaria la coscienza di agire contro o senza la volontà del titolare. Tale consenso è effettivo, quando vi sia stata l'espressa autorizzazione alla sottrazione, o tacito, se esso venga desunto da un inequivocabile comportamento del detentore, ovvero presunto, nel caso in cui colui che sottrae la cosa ritenga in buona fede di averne il permesso, in assenza o nella impossibilità materiale di chi la detiene. In quest'ultimo caso l'agente deve potere ragionevolmente presumere in base a fatti sicuri, nel momento stesso in cui agisce, che l'avente diritto, se avesse potuto, avrebbe dato il suo consenso, né è sufficiente, quindi, la mera supposizione sulla ipotetica prestazione del consenso medesimo.Sez. II, sent. n. 3675 del 22-03-1988
          • tiziano ivapochi scrive:
            Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
            Non vorrei si esagerasse.Escludiamo il caso di malintenzionati: chi accede con il proprio plamare ad una rete wifi aperta lo fa per leggersi la posta e navigare un po', senza alcuna intenzione malevola. Ok? Questo è illegale?Non è assimilabile al furto d'auto, perchè non impedisce al proprietario di usufruire del bene.Non è assimilabile alla violazione di domicilio, perchè di fatto entrando nella rete non tocco in alcun modo il domicilio informatico del "fornitore" (non entro nel suo pc).Io la vedrei più così: si tratta di un filantropo che mette FUORI dalla porta di casa un rubinetto collegato al suo acquedotto da cui chiunque può bere un po' d'acqua. Sarebbe quantomeno da maleducati andare lì con un'autobotte e riempirla a sbafo, ma bere un bicchiere ogni tanto è essere ladri? Non esageriamo!
          • lol scrive:
            Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
            Effetivamente verrebbe da pensare così...Ma al legislatore italiano da sempre pare gradire contravvenire al buon senso!Purtroppo la legge parla chiaro, per una volta(!), ed è espressamente dichiarato che si tratta di (non ricordo bene i termini "legislativi") una introduzione illegale in una rete informatica (ricordo che parliamo di reato penale!), in quanto il proprietario di tale rete comunque è tenuto a proteggere l'accesso casuale "con tutti i mezzi disponibili"...
          • medioman scrive:
            Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
            - Scritto da: Nomi
            Non è neanche furto suvvia, è come ascoltare la
            musica che esce da una
            finestra...
            manca la sottrazione, il fine di profitto No, tu sottrai un servizio (percentuale di banda) ad un altro che l'ha pagata. Questo si configura per l'appunto come furto d'uso.Visto che le analogie rl piacciono molto prendiamo il caso di una bici senza catena appoggiata su una rastrelliera. Bene se te ne impossessi per fare un giro commetti un reato, e non puoi addurre come scusante che la mancanza di lucchetto ti abbia indotto a pensare che quella bici fosse li per chi ne volesse approfittare...

            624. Furto ...Cut...8
            Inoltre per la cassazione:
            L'opinione di impossessarsi della cosa altrui con
            il consenso dell'avente diritto fa venir meno il
            dolo del reato di furto, per la cui sussistenza è
            necessaria la coscienza di agire contro o senza
            la volontà del titolare. Tale consenso è
            effettivo, quando vi sia stata l'espressa
            autorizzazione alla sottrazione, o tacito, se
            esso venga desunto da un inequivocabile
            comportamento del detentore, ovvero presunto, nel
            caso in cui colui che sottrae la cosa ritenga in
            buona fede di averne il permesso, in assenza o
            nella impossibilità materiale di chi la detiene.E questo non e' il nostro caso, amenoche' il detentore non scelga come nome per la sua rete qualcosa tipo "accesso libero"...
            In quest'ultimo caso l'agente deve potere
            ragionevolmente presumere in base a fatti sicuri,
            nel momento stesso in cui agisce, che l'avente
            diritto, se avesse potuto, avrebbe dato il suo
            consenso, né è sufficiente, quindi, la mera
            supposizione sulla ipotetica prestazione del
            consenso
            medesimo.appunto...
        • VE LO DICO IO scrive:
          Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
          Bravo deficiente (in senso che hai una mancanza), continua ad usare la corsia di emergenza perchè ti credi più furbo... Se io non posso lasciare per comodità la porta di casa aperta, è solo perchè a deficienti come te mancanca il concetto di etica e di senso comune. Se io ho la porta aperta sta a te, per educazione, non entrare.. o sbaglio?Ma dato che i tuoi genitori ti hanno insegnato ad approfittare di chi lascia la porta aperta.. beh che dire.. ti compatisco la colpa non è la tua, ma di chi ha messo al mondo un figlio!!Non sono insulti, ma la semplice realtà in base a quello che scrivi, e nella società di oggi ci vorrebbe più realismo che falso buonismo da censura.ecco perchè non andremo mai avanti.. perchè c'è chi si crede furbo ritenendo coglioni chi fa la fila in autostrada!!
      • Pilade scrive:
        Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
        Quale legge dice questo, di preciso? Riportare il testo, prego, altrimenti chiudere il becco. Grazie.
        • okotu scrive:
          Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
          art 617-quarter c.p intercettazione art 617-quinquies installazione di apparecchiature atte a intercettare art 615-ter accesso abusivo a sistema informatico
          • Nomi scrive:
            Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
            Il 615 ter non si applica 615-ter. Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico.Chiunque abusivamente si introduce in un sistema informatico o telematico protetto da misure di sicurezza ovvero vi si mantiene contro la volontà espressa o tacita di chi ha il diritto di escluderlo, è punito con la reclusione fino a tre anni.La pena è della reclusione da uno a cinque anni:1) se il fatto è commesso da un pubblico ufficiale o da un incaricato di un pubblico servizio, con abuso dei poteri o con violazione dei doveri inerenti alla funzione o al servizio, o da chi esercita anche abusivamente la professione di investigatore privato, o con abuso della qualità di operatore del sistema;2) se il colpevole per commettere il fatto usa violenza sulle cose o alle persone, ovvero se è palesamente armato;3) se dal fatto deriva la distruzione o il danneggiamento del sistema o l'interruzione totale o parziale del suo funzionamento, ovvero la distruzione o il danneggiamento dei dati, delle informazioni o dei programmi in esso contenuti.Qualora i fatti di cui ai commi primo e secondo riguardino sistemi informatici o telematici di interesse militare o relativi all'ordine pubblico o alla sicurezza pubblica o alla sanità o alla protezione civile o comunque di interesse pubblico, la pena è, rispettivamente, della reclusione da uno a cinque anni e da tre a otto anni.Nel caso previsto dal primo comma il delitto è punibile a querela della persona offesa; negli altri casi si procede d'ufficio (1).
          • okotu scrive:
            Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
            interessante l'interpretazione... entrare in una rete wireless non propria mi pare rientri proprio nel 615-ter ovvero:"Chiunque abusivamente si introduce in un sistema informatico o telematico protetto da misure di sicurezza ovvero vi si mantiene contro la volontà espressa o tacita di chi ha il diritto di escluderlo, è punito con la reclusione fino a tre anni."E' vero che il responsabile della rete dovrebbe usare le misure di sicurezza idonee ma e' anche vero che entrare abusivamente senza mettere a conoscenza il proprietario significa farlo contro la sua volonta "tacita" in questo caso.Inoltre potrebbe essere ipotizzato anche il reato di violazione di domicilio art 614 cp. In effetti l'art 615 cita il "domicilio informatico" che altro non è che un estensione del 614.In alcuni casi è stato applicato anche l'art 494 cp ovvero la sostituzione di persona, in quanto chi si collega ad una rete wireless utilizza l'identità di un'altra persona (l'indirizzo ip attivo in quel momento) e ciò può essere fatto anche per scopi illeciti.I dati richiesti alla persona nell'albergo per connettersi alla rete wifi sono quelli che prevede l'attuale Decreto-legge 27 luglio 2005, n. 144 (pubblicato nella G.U. n. 173 27 luglio 2005), convertito nella legge 31 luglio 2005, n. 155 (contenente norme contro il terrorismo) prevede, sulla base di un decreto interministeriale, che vengano acquisiti (art. 7, comma 4) preventivamente i dati anagrafici riportati su un documento di identità dei soggetti che utilizzano postazioni pubbliche non vigilate per comunicazioni telematiche ovvero punti di accesso ad Internet utilizzando tecnologia senza fili.Il fatto è che comunque entrare in una rete wifi non propria senza l'autorizzazione del proprietario è di fatto ILLEGALE.
          • Nomi scrive:
            Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
            - Scritto da: okotu
            interessante l'interpretazione... entrare in una
            rete wireless non propria mi pare rientri proprio
            nel 615-ter
            ovvero:

            "Chiunque abusivamente si introduce in un sistema
            informatico o telematico protetto da misure di
            sicurezza ovvero vi si mantiene contro la volontà
            espressa o tacita di chi ha il diritto di
            escluderlo, è punito con la reclusione fino a tre
            anni."Ma no ma nochi condivide una connessione con altri, ovvero non mette password alla rete wifi, accetta che altri si colleghino ad internet grazie al suo abbonamento
            E' vero che il responsabile della rete dovrebbe
            usare le misure di sicurezza idonee ma e' anche
            vero che entrare abusivamente senza mettere a
            conoscenza il proprietario significa farlo contro
            la sua volonta "tacita" in questo
            caso.non vi è un entrata abusivaInoltre per la cassazione: L'opinione di impossessarsi della cosa altrui con il consenso dell'avente diritto fa venir meno il dolo del reato di furto, per la cui sussistenza è necessaria la coscienza di agire contro o senza la volontà del titolare. Tale consenso è effettivo, quando vi sia stata l'espressa autorizzazione alla sottrazione, o tacito, se esso venga desunto da un inequivocabile comportamento del detentore, ovvero presunto, nel caso in cui colui che sottrae la cosa ritenga in buona fede di averne il permesso, in assenza o nella impossibilità materiale di chi la detiene. In quest'ultimo caso l'agente deve potere ragionevolmente presumere in base a fatti sicuri, nel momento stesso in cui agisce, che l'avente diritto, se avesse potuto, avrebbe dato il suo consenso, né è sufficiente, quindi, la mera supposizione sulla ipotetica prestazione del consenso medesimo.Sez. II, sent. n. 3675 del 22-03-1988
            Inoltre potrebbe essere ipotizzato anche il reato
            di violazione di domicilio art 614 cp.ipotesi accademica

            In effetti l'art 615 cita il "domicilio
            informatico" che altro non è che un estensione
            del
            614.domicili virtuali?
            In alcuni casi è stato applicato anche l'art 494
            cp ovvero la sostituzione di persona, in quanto
            chi si collega ad una rete wireless utilizza
            l'identità di un'altra persona (l'indirizzo ip
            attivo in quel momento) e ciò può essere fatto
            anche per scopi
            illeciti. che vanno provati
          • Nomi scrive:
            Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
            Non si applica nemmeno il 617-quater, manca la frode http://it.wikipedia.org/wiki/Frode_informaticaleggi:617-quater. Intercettazione, impedimento o interruzione illecita di comunicazioni informatiche o telematiche.Chiunque fraudolentemente intercetta comunicazioni relative ad un sistema informatico o telematico o intercorrenti tra più sistemi, ovvero le impedisce o le interrompe, è punito con la reclusione da sei mesi a quattro anni.Salvo che il fatto costituisca più grave reato, la stessa pena si applica a chiunque rivela, mediante qualsiasi mezzo di informazione al pubblico, in tutto o in parte, il contenuto delle comunicazioni di cui al primo comma.I delitti di cui ai commi primo e secondo sono punibili a querela della persona offesa.Tuttavia si procede d'ufficio e la pena è della reclusione da uno a cinque anni se il fatto è commesso:1) in danno di un sistema informatico o telematico utilizzato dallo Stato o da altro ente pubblico o da impresa esercente servizi pubblici o di pubblica necessità;2) da un pubblico ufficiale o da un incaricato di un pubblico servizio, con abuso dei poteri o con violazione dei doveri inerenti alla funzione o al servizio, ovvero con abuso della qualità di operatore del sistema;3) da chi esercita anche abusivamente la professione di investigatore privato (1).
          • okotu scrive:
            Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
            si applica anche il quater in quanto entrare in una rete non propria senza autorizzazione da modo di effettuare interruzione (riconfigurando o spegnendo il router ad esempio) o intercettazione (effettuando sniffing sui pacchetti di rete o accedendo ad un pc della rete)E' chiaro anche che se io entro in una rete wireless la cosa è fraudolenta e c'e' pure il dolo di farlo perché non giro innocentemente x la strada cercando una rete wireless senza la convinzione di farlo con "dolo"dove per dolo intendo : "Comportamento intenzionale"Questo a meno di non essere pubblico ufficiale autorizzato o investigatore privato.
          • Nomi scrive:
            Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
            - Scritto da: okotu
            si applica anche il quater in quanto entrare in
            una rete non propria senza autorizzazione da modo
            di effettuare interruzione (riconfigurando o
            spegnendo il router ad esempio) o intercettazione
            (effettuando sniffing sui pacchetti di rete o
            accedendo ad un pc della
            rete)dà modo? se uno hai i mezzi, ne è capace e vuole fare così, ma bisognerà provarlo
            E' chiaro anche che se io entro in una rete
            wireless la cosa è fraudolenta e c'e' pure il
            dolo di farlo perché non giro innocentemente x la
            strada cercando una rete wireless senza la
            convinzione di farlo con
            "dolo"non è così chiaro perché ad esempio è il palmare che cerca le reti disponibili e se non vi è password tenta di collegarsi, ma non per entrare in un pc, solo per utilizzare la condivisione di internetdov'è la frode? il danno altrui è pressoché inesistente,
            dove per dolo intendo : "Comportamento
            intenzionale" a violare la legge
          • Nomi scrive:
            Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
            ma neanche il 617-ter si può applicare, non c'è intercettazione...c'è semplicemente una condivisione di banda, occasionale breve e senza danni per il titolare, che magari la lascia apposta senza password per liberalità.617-ter. Falsificazione, alterazione o soppressione del contenuto di comunicazioni o conversazioni telegrafiche o telefoniche.Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio o di recare ad altri un danno, forma falsamente, in tutto o in parte, il testo di una comunicazione o di una conversazione telegrafica o telefonica ovvero altera o sopprime in tutto o in parte il contenuto di una comunicazione o di una conversazione telegrafica o telefonica vera, anche solo occasionalmente intercettata, è punito, qualora ne faccia uso o lasci che altri ne faccia uso, con la reclusione da uno a quattro anni.La pena è della reclusione da uno a cinque anni se il fatto è commesso in danno di un pubblico ufficiale nell'esercizio o a causa delle sue funzioni ovvero da un pubblico ufficiale o da un incaricato di un pubblico servizio con abuso dei poteri o con violazione dei doveri inerenti alla funzione o servizio o da chi esercita anche abusivamente la professione di investigatore privato (1).
          • okotu scrive:
            Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
            il 617-ter si applica soltanto si chi si collega va a leggere dati che transitano sulla rete e/o sul pc o se viene manomessa la connessione magari riconfigurando gli apparati.
        • J55 scrive:
          Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
          Dopo la risposta di okotu sento puzza di figuraccia.. :DComunque è illegale,lo so anche io...Anzi,per i sistemisti conviene quasi + mantenere sprotetta una rete che proteggerla male....
          • okotu scrive:
            Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
            Per eventuali altre interpretazioni consiglio di leggere questo articolo molto interessante:http://www.filodiritto.com/index.php?azione=visualizza&iddoc=928Anche se di minor importanza rispetto alle leggi vigenti è chiaro che violando delle reti wireless per collegarsi ad internet è anche una violazione del contratto di servizio degli utenti proprietari delle connessioni.Comunque concordo con J55, l'amministratore della rete o meglio il responsabile dei dati e della privacy è quello che ci rimette sempre in questi casi.
    • pippo santoanas aso scrive:
      Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
      - Scritto da: Nomi
      Basta cercarlo...
      Da quando ho l'Ipod Touch ho notato che nelle
      città italiane ci sono un sacco di connessioni
      wifi, ma tante tante, provate ad avvicinarvi ad
      un condominio
      qualsiasi
      Per lo più sono protette da password ma non
      tutte, per
      fortuna
      abbastanza spesso se ne trova una sprotetta e si
      può controllare la
      posta..No, vai nei guai tu,se ti beccano.Come nelle automobili, anche se è aperta rubarla rimane un crimine.
      • Joliet Jake scrive:
        Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
        Ah, in Italia è illegale?In Finlandia se tu lasci la wireless aperta e qualcuno la usa a scrocco, sono cavoli tuoi. Se la lasci aperta vuol dire che è "pubblica".Altra storia ovviamente se forzi il sistema...
      • Nomi scrive:
        Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
        no non è illegale, sarebbe illegale entrare in una protetta, ma se uno il wifi lo condivide non lascia aperta la porta, dice prego si accomodi...
    • Daru scrive:
      Re: Il wifi gratis esiste in tutta Italia..
      Io invece vi esorto a non inserire i vostri dati personali ( lettura della posta, accesso a pagine autenticate, transazioni ftp, ecc ) sulla prima rete lasciata aperta da chicchessia. Supponiamo infatti di trovare una rete aperta non pubblica. Ci si connette, si inviano informazioni riservate di login attraverso il nostro client di posta elettronica, oppure pubblichiamo qualche foto per il nostro blog. Supponiamo ora che l'intestatario dell'utenza trovata aperta sia sotto sorveglianza per un motivo qualsiasi, e che dall'analisi del traffico riscontrato su quella linea trovino le pagine autenticate da chi ci si è connesso tramite wifi. Vado avanti o avete capito bene in quale torta ci si fa a ficcare in casi come quello descritto ?Quindi per l'utilizzo in mobilità delle vostre risorse personali, consiglio le connessioni tramite rete HSDPA/UMTS effettuate con la VOSTRA SIM.Pensateci bene a quello che fate quando trovate un a rete aperta.
  • korova scrive:
    Wi-Fi all'estero
    Nel mio precedente lavoro ero costretto a girare l'europa.Per esperienza personale posso dire: nei principali aeroporti europei il Wi-Fi è fruibile liberamente senza alcuna autenticazione.In alcuni, come per esempio Orly, hai un tempo limite di 30 minuti di connessione. Dopo 15 minuti però puoi riconnetterti.In Olanda intere cittadine sono servite dal Wi-Fi senza alcun login.In Polonia il sistema di autenticazione è a macchia di leopardo, dove và fatto non devi lasciare alcun dato ma devi fare una telefonata, gratis, dal tuo cellulare. Il tuo numero diviene la tua password di accesso.In Russia non è consentito lasciare reti libere, quindi niente Wi-Fi. ( Putin docet )In Germania ho provato solo in alcuni centri commerciali e và senza autenticazione. Madevi beccarti anche la pubblicità. :o :o ;) :| :p :D(anonimo)(geek) :-o(troll2)(troll2)(troll1)(c64)
    • The Punisher scrive:
      Re: Wi-Fi all'estero
      Heathrow possiamo considerarlo come uno dei maggiori aereoporti europei?Bene, non esistono reti aperte. devi avere un abbonamento a BT, The Cloud, T-Mobile, ecc..
      • pinco pallino scrive:
        Re: Wi-Fi all'estero
        procedendo con la lista... Venezia a pagamento (strano vero :D ), Goteborg a pagamento (provato qualche giorno fa...)Ma non ci sono liste su internet o mappe di access point liberi?Ciao
        • Orso polare scrive:
          Re: Wi-Fi all'estero
          - Scritto da: pinco pallino
          Ma non ci sono liste su internet o mappe di
          access point liberi?C'è questo:http://www.fon.com/itCiauz!
          • pinco pallino scrive:
            Re: Wi-Fi all'estero
            Si, solo che devi essere parte della community e condividere quello di casa... comunque grazie ;)
      • Abusivo scrive:
        Re: Wi-Fi all'estero
        Anche Stansted (Londra) senza connessioni gratuite.
    • bellali scrive:
      Re: Wi-Fi all'estero
      Mah io viaggio spesso in europa per lavoro e di wifi free ne trovo ben poco in giro anzi a volte vengo salassato, in olanda per esempio in alcuni hotel di amsterdam chiedono cifre tra i 60 e 80 euro al giorni per connettersi.
      • kindero scrive:
        Re: Wi-Fi all'estero
        a NewYork basta andare alla reception dell'hotel e ti danno una card da poco - di 5 euro,gratti,metti il codice e navighi per qualche ora,x poco di + x tutta la giornata.Lo stesso a manthattan in giro x la città,in qualunque tabacchino stessa storia.
        • Joliet Jake scrive:
          Re: Wi-Fi all'estero
          A Helsinki quasi tutto il centro è coperto da Wi-Fi gratuito.Non ti devi registrare (a meno che non usi quello privato dei ristoranti o caffè). Se poi vuoi, c'è anche su alcune linee di tram e autobus così leggi la posta mentre vai al lavoro...Qui la mappa interattiva:http://ptp.hel.fi/wlan/start.asp?lang=3&ptype=Enjoy! :)
  • Filippo Curti scrive:
    Non è affatto gratis!
    Ciao, rispondo al tuo articolo visto che mi è capitata la stessa cosa, ero a Villa Ada (bassa) a Roma, apro il portatile e cerco una rete wifi (avevo sentito dire che i parchi di Roma avevano accesso wifi gratuito), trovo: Roma Wireless, quasi non mi sembra vero, visto che l'anno prima (già si parlava del servizio) non avevo trovato nulla. Provo a collegarmi e stessa situazione che è capitata a te, il Form da compilare con tutti i dati personali, decido di non proseguire e la sera da casa, con la mia connessione, andare prima a leggere i termini e le condizioni di utilizzo su http://wifi.uni.it/ (che non sarebbe altro che la pagina che si apre con il form quando trovi la rete wifi "gratuita").Leggendo bene, scopro che il servizio è gratuito per 1 ora al giorno come "regalia" visto che è un servizio nuovo, quindi lascia ben intendere che diventerà presto SOLO a pagamento!!Quindi wifi a Roma gratuito ADDIO!!!Da cittadino romano, di 22 anni, posso solo dire, l'ennesima presa in giro.
  • Nilok scrive:
    Libertà di accesso e fruizione
    Ave.La rete dovrebbe essere accessibile a chiunque e gratuitamente!Nessuna identificazione dovrebbe essere richiesta e nessun prezzo da pagare a chicchessia.I costi di "gestione e manutenzione" della rete dovrebbe pagarli la Pubblicità.A presto.Nilok
    • amedeo scrive:
      Re: Libertà di accesso e fruizione
      ...salvo che venga utilizzata per diffondere Sacri Testi fruibili solo dietro lauto pagamento...
    • Risposta al commento scrive:
      Re: Libertà di accesso e fruizione
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      La rete dovrebbe essere accessibile a chiunque e
      gratuitamente!

      Nessuna identificazione dovrebbe essere richiesta
      e nessun prezzo da pagare a
      chicchessia.

      I costi di "gestione e manutenzione" della rete
      dovrebbe pagarli la
      Pubblicità.

      A presto.
      NilokChe palle che stai diventando, sempre a pontificare...Quand'è che ti rivelano qualche segreto che puoi venirci a raccontare, che ci famo due risate?
    • pippo santoanas aso scrive:
      Re: Libertà di accesso e fruizione
      Sono d'accordo.Anche tutta la conoscenza umana, di qualunque genere, dovrebbe essere gratuita.Anche le caxxate scritte da Hubbard.
      • Nilok scrive:
        Re: Libertà di accesso e fruizione
        Hai perso un'altra occasione per fare un commento intelligente e che contribuisca alla discussione del post.Discriminare è oramai un'attività obsoleta.....A presto.Nilok
  • fabamb scrive:
    ad essere gratis è gratis
    la form è effettivamente piena di richieste di dati sconcertanti ma all'indomani del decreto pisanu tutti sono andati in paranoial'utilizzo del cellulare come login e conseguente chiamata di verifica (per completare la registrazione) è solo un compromessoin realtà ogni servizio del genere esigerebbe l'esibizione del documento di identità con relativa fotocopia etcimpossibile da fare in mezzo a Villa Borghese, no?mentre per comprare una SIM in Italia devi dare tutti i tuoi dati al negoziante, almeno questo è il principio su cui si basa il controllo della registrazioneil numero che bisogna chiamare è un semplice 06, non è un 199 o altro, e dopo due squilli il sistema dall'altro lato chiude la connessione per cui non c'è nessuno scatto o altra tariffazione della chiamata
    • aldmar scrive:
      Re: ad essere gratis è gratis
      Grande fabamb...non ho resistito dal salutarti pubblicamente!!!Buona giornata!!!AldMar
  • Davide Denicolo scrive:
    ma dai...
    ma dai...è palesemente un sistema per spingerti a chiamare ad un numero telefonico....ma cosa significa...solo perchè un privato cittadino mette su un open point wireless...significa che la città si è mobilitata a diffondere il segnale in tutta la città? e se invece l'open point non funziona diamo colpa al comune? Attorno casa mia raggiungo circa 13 reti wireless...ma di certo non devo ringraziare il mio comune....
    • entromezzanotte scrive:
      Re: ma dai...
      I dati identificativi vanno raccolti a norma di leggehttp://www.parlamento.it/leggi/05155l.htm(legge Pisanu, che poi è stato posticipato dal governo Prodi fino a fine 2008).La telefonata da un numero di cellulare italiano serve probabilmente per avere la certezza dell'identità necessaria per ottemperare agli obblighi di tale legge.
  • abcdefg scrive:
    sacrosanto, meglio ripetere! bravo buti
    bravo avvocato, meglio che ne si parli e che ne parli un avvocatoquasi tutte le informative forzano in quel modo oggiha fatto bene a parlarne.e che fine sta facendo la famosa direttiva sulla privacy mai divenuta da mettersi in pratica, per le aziende?DPS qua e misure minime di la... e poi scivola scivola scivola scivola ... non è più obbligatorio un bel niente
  • clic scrive:
    Decreto Pisanu
    Il progetto era partito in maniera differente e non era richiesta autenticazione nella sua versione iniziale, ma forse il nostro avvocato dimentica questo:http://www.parlamento.it/leggi/05155l.htmLa storia del'sms è solo il barbatrucco per risolvere il problema dell'accesso (sempre il Decreto Pisanu), in caso contrario non avrebbero potuto erogare il servizio per il quale erano stati oramai spesi parecchi soldini ;)E si che l'argomento all'epoca era stato trattato dai media...
    • entromezzanotte scrive:
      Re: Decreto Pisanu

      http://www.parlamento.it/leggi/05155l.htmQuoto e concordo !Caro avvocato, invece di additare il gestore di WiFi come ladro di dati, perchè non pensi prima a cosa gli impone lo stato italiano (Pisanu!) ?Capisco che l'informativa riportata può essere considerata poco completa secondo i dettami della 196/2003, ma pensa bene una cosa: già ci sono pochissime persone in grado di capire cosa c'è scritto nell'informativa quando è scritta in linguaggio semplice, se invece di "obblighi di legge" ci scriviamo numeri di commi e di articoli incomprensibili, il lettore medio si ferma immediatamente nella lettura e subito clicca su "accetto", senza andare oltre. Prova a pensarla come un comune essere umano !
    • PGStargazer scrive:
      Re: Decreto Pisanu
      pisanu e gasparri un'accoppiata assolutamente vincente per il popolo delle libertà (rotfl)http://www.pitelefonia.it/p.aspx?i=1534885&p=2e poi sarei io il coglione eh caro nano?
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Scoperto l'acqua calda !
    Ti farei vedere quello che vedo io quando faccio consulenza !Dati di anagrafi in balia di tutti, Assicurazioni, notai, e robe del genere !!!La Privacy non esiste !!!!!!!! Se qualche organo ufficiale sostiene il contrario, che mi firmino una liberatoria o manleva che poi li sputtano per bene.
    • kattle87 scrive:
      Re: Scoperto l'acqua calda !
      quoto, e vorrei anche io avere la possibilità di giocare al white hat ogni tanto...
  • anonimo scrive:
    Non è una novità, dato che...
    ...basta guardare google o altri big simili che vivono sulle centinaia di miliardi di informazioni che ricevono al giorno (non ricordo dove, forse qua su pi o altri siti simili, che gestiscono petabyte di dati = informazioni al giorno), che poi rigirano, fanno quello che ci devono fare e li usano per pubblicità mirata da cui ne trae il massimo beneficio, potendo offrire servizi gratuiti... come detto nell'articolo, che gli interessa dei soldi, ci guadagnano molto di più in informazioni...
  • Pin scrive:
    E' così anche per la rete normale
    Quando uno si registra ad una qualsiasi rete internet (adsl e non) a pagamento, vengono richiesti (da sempre!) codice fiscale e numero carta d'identità. Anche per la rete gratuita avverrà la stessa cosa, per la data retention...non è una novità...
    • Nome e cognome scrive:
      Re: E' così anche per la rete normale
      - Scritto da: Pin
      Quando uno si registra ad una qualsiasi rete
      internet (adsl e non) a pagamento, vengono
      richiesti (da sempre!) codice fiscale e numero
      carta d'identità.

      Anche per la rete gratuita avverrà la stessa
      cosa, per la data retention...non è una
      novità...L'italia e' proprio strana. In altri paesi puoi andare in un albergo o collegarti a internet senza far vedere nessun documento, esattamente come non mostri alcun documento quando telefoni da un telefono pubblico. Tuttavia, in questi stessi paesi usi il "codice fiscale" per prenotarti il posto al cinema.
    • Iniel scrive:
      Re: E' così anche per la rete normale
      E cosa c'entra richiesta di autorizzazione a cedere a terzi le informazioni personli anche a fni pubblicitari e 'a valore agguito?.Qualche anno fa, quando dovevo attivare ADSL del nostro gestore nazionale, era obbligatorio autorizzare il trattamento dei dati personali, ma con quella autorizzazione accettavi anche altre clausole e finalità che nulla avevano a che fare con il il servizio ADSL, la necessita di fatturare il servizio o l'identificazione dell'utente collegato.Ho dovuto fare 2 raccomandate, decine di email e di telefonate; come me evidentemente hanno fatto anche altri perchè circa un mese dopo le clausole "aggiuntive" erano state scorporate e inserite in una seconda autorizzazione che non era obbligataria.E' giusto denunciare queste situazioni, e magari coinvolgere le associsazioni (di cittadni, di consumatori o altro) che riescano a portare al livello opportuno queste questioni.Complimenti all'avvocato Buti che non si è registrato, ma ci ha anche informato dei fatti.La redazione di PI dovrebbe girare queste domande al comune di Roma (o comnque al gestore del servizio), per permettere a loro di esercitare un sacrosanto diritto di replica, e permettere a noi di capire il perchè di simili pratiche.
Chiudi i commenti