Su eBay la bollitrice della prima webcam

La storica macchinetta del caffé ripresa dalla prima cam via internet è ora all'asta online. Di recente la webcam è stata spenta

Web – Aveva inaugurato la prolifica stagione delle web-cam, le telecamere che inviano immagini su web in diretta. Di recente la webcam che la riprendeva è stata smantellata ma lei, la macchinetta del caffé della Cambridge University, non è ancora finita nel dimenticatoio.

La bollitrice, infatti, è ora oggetto di un’asta su eBay . Un’asta che, dopo vari rilanci, ha portato il valore della macchinetta già oltre i cento dollari in un solo giorno. E questo nonostante il fatto che sia rotta, forse in modo irrecuperabile.

La decisione di mettere all’asta l’unico oggetto famoso nel mondo della Trojan Room della facoltà di informatica dell’Università di Cambridge è arrivata dopo che un trasloco ha costretto i “padrini” della prima webcam alla sua chiusura.

“La macchinetta da caffé che vendiamo qui – si legge sulla pagina di eBay – è senza ombra di dubbio la più antica in circolazione ad essere divenuta star su web dall’ottobre del 1997 fino a marzo 2001”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Direi che la Chiesa può incontrarsi in rete
    Se intendiamo la Chiesa = ecclesia, cioè assemblea di persone unite dall'amore DI Cristo ed IN Cristo, allora secondo me può esistere una Chiesa in rete, intesa come luogo di incontro e scambio di opinioni/esperienze tra credenti.E' invece impossibile intendere la Chiesa come esistente SOLO in rete, in quanto l'essere cristiano non si realizza soltanto attraverso la preghiera e i sacramenti, ma anche (e soprattutto in questa società) nell'agire praticamente e con amore nei confronti degli altri.Il Cristiano sà che la sua patria è in cielo, ma sà anche di vivere sulla terra e manifesta l'amore del Padre dedicando la sua vita (professionale e affettiva) all'aiuto degli altri e non al mero conseguimento del profitto (vedi Madre Teresa di Calcutta).Il profitto (anche inteso solo come ricerca del piacere personale) può portare verso la sofferenza propria e degli altri (es. guerre ed orgoglio).E' proprio dell'uomo (fin dalle sue remote origini) nascondere quasta sua ricerca egoistica, mascherandola anche in maniera blasfema (guerra "santa": nessuna guerra è santa per il cristiano) o accusando gli altri dei crimini che egli stesso ha commesso.Questo è il pericolo/miracolo della LIBERTA', quella vera, data da Cristo: la capacità di poter scegliere tra bene e male (con l'unica controindicazione di essere responsabili e pagare direttamente le conseguenze alle nostre azioni).
  • Anonimo scrive:
    CHIESA = MAFIA
    In Sicilia sono 100 anni che la Chiesa copre, protegge e finanzia la Mafia, chi ci prova viene ammazzato, vedi Padre Puglisi....VERGOGNA! La Chiesa é un Organismo Pletorico Reazionario e Violento, io preferisco starne fuori e coltivare la mia relazione con Dio in maniera autonoma ed indipendente dal Potere del Vaticano
    • Anonimo scrive:
      Re: CHIESA = MAFIA
      - Scritto da: Libera Siciliana

      In Sicilia sono 100 anni che la Chiesa
      copre, protegge e finanzia la Mafia, chi ci
      prova viene ammazzato, vedi Padre
      Puglisi....

      VERGOGNA! La Chiesa é un Organismo Pletorico
      Reazionario e Violento, io preferisco starne
      fuori e coltivare la mia relazione con Dio
      in maniera autonoma ed indipendente dal
      Potere del VaticanoRispetto la tua decisione di coltivare la tua relazione con Dio indipendentemente da l'una o dall'altra cosa. Concepisco meno il fatto che continuate a lamentare questo stato di collisione tra mafia e tutto il resto. Nel momento in cui bisogna agire tutto tace e l'omertà la fa da padrona.Anche i coraggiosi muoiono!
      • Anonimo scrive:
        Re: CHIESA = MAFIA
        - Scritto da: Stillusi
        Concepisco meno il fatto che continuate a
        lamentare questo stato di collisione tra
        mafia e tutto il resto. Nel momento in cui
        bisogna agire tutto tace e l'omertà la fa da
        padrona.e tu cosa ne sai? hai idea di cosa voglia dire "potere mafioso"? credi che sia ancora come nei teelfilm di RaiUno? ti sbagli, la realtà é più complessa di quel che credi
        • Anonimo scrive:
          Re: CHIESA = MAFIA
          é un problema di Storia, da sempre la Chiesa ha dimostrato incoerenza nell'esercizio del suo potere e nel travisare e manipolare il vero messaggio evangelico di Cristo, dalle sua collusioni con la Mafia, le Guerre Sante, le violenze fisiche e culturali agli Indios d'america, al caso Sindona ed i finanziamenti di Marcinkus o alle recenti posizioni in Africa....- Scritto da: Otel3 k
          - Scritto da: Stillusi


          Concepisco meno il fatto che continuate a

          lamentare questo stato di collisione tra

          mafia e tutto il resto. Nel momento in cui

          bisogna agire tutto tace e l'omertà la fa
          da

          padrona.

          e tu cosa ne sai? hai idea di cosa voglia
          dire "potere mafioso"? credi che sia ancora
          come nei teelfilm di RaiUno? ti sbagli, la
          realtà é più complessa di quel che credi
          • Anonimo scrive:
            Re: CHIESA = MAFIA
            La Chiesa non è potere, la Chiesa siamo tutti noi.Quello che tu chiami potere è una gerarchia di uomini, un ordine che è stato stabilito da Cristo stesso.Gesù ha detto:"...tu sei Pietro e su questa pietra fonderò la mia Chiesa...".Dunque se tu dici che la Chiesa è mafia offendi non solo Dio, ma anche te stesso, accusandoti di essere mafioso.Non pensare che Pietro era così perfetto da poter essere da solo Chiesa; non è stato forse lui a rinnegare Gesù per 3 volte?Eppure Gesù lo aveva scelto; così se degli uomini di Chiesa non si comportano cristianamente, impariamo ad essere umili e a non giudicarli, perchè Gesù ha detto: "...se tu vedi la pagliuzza che è nell'occhio dell'altro togli prima la trave hce è nel tuo..."; così cerchiamo di guardare la Chiesa come un'insieme di persone che vogliono migliorare e non criticare.Ancorpiù vediamo i Santi: Padre Pio e tutti gli altri che hanno offerto la loro vita per Cristo e per la Chiesa (e cioè per tutti noi); sono forse loro degni dell'accusa che tu hai fatto?Ti invito a riflettere.
          • Toptone scrive:
            Re: CHIESA = MAFIA
            Spiacente, ma la chiesa che tu dici è legata a doppio filo a quella istituzionale, cioè politica, cioè temporale: la Corte papale e tutta la gerarchia. I cattolici sono TENUTI ad OBBEDIRE alle decisioni della succitata organizzazione, una monarchia teocratica assoluta che non accetta nulla all'infuori di quello da essa deciso e approvato. I fedeli sono definiti SUDDITI dalla succitata chiesa.Detta organizzazione ha una storia talmente orribile e costellata di morti ammazzati che in confronto la Mafia è sciacquetta.Intanto, mostri umani come i mafiosi si sposano religiosamente alla macchia, pur essendo "scomunicati". I preti che li sposano non sanno non vedono e non sentono?? Loro sì che discendono dalle scimmie(tte). Sul fatto che sia stato Gesù a stabilire il primato del papa, i Protestanti hanno molto più di un dubbio. E hanno ragione ad averne!!Infine, l'organizzazione è diventata "corporation" miliardaria e multinazionale dalla Donazione di Costantino in poi, un falso che ha permesso alla Vaticano SpA di acquisire immensi patrimoni (mentre Gesù vestiva stracci) e immensi privilegi, perseguitando tutti quelli che le resistevano. Alleanza Trono-Altare, si chiama.Infine:(...) Il potere assoluto corrompe chi lo possiede, e in tutta la storia possiamo trovarne testimonianza. Nel caso in cui si tratti di un potere spirituale che governi le coscienze degli uomini, il rischio diventa ancora maggiore, in quanto il possesso di un tale potere esercita un fascino pericoloso e porta contemporaneamente ad ingannare se' stessi, poichè la sete di dominio quando diventa passione è molto facile da giustificare con il pretesto dello zelo per la salvezza altrui. (...)Peter de Rosa, Vicari di Cristo, 1989, Armenia, pag. 491.- il resto è ancora più interessante, ma è troppo lungo per postarlo qui.Leggitelo e medita. Lo trovi in biblioteca.
  • Anonimo scrive:
    ma che andassero...
    si, bravini, adesso cercano di colonizzare anche internet. hanno rotti i c******i all'umanita' per due millenni. sarebbe ora che si rititassero a fare i monaci. senza tanta fame di far ingerenza.Italia Laica!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma che andassero...
      Una domanda: ... laico non vuol dire "non credente"! Uno STATO DEMOCRATICO non dovrebbe essere ATEO, piuttosto che soltanto LAICO (che vuol dire "non appartenente al Clero"): al mondo non esistono solo CREDENTI, ma anche NON CREDENTI (non religiosi).
  • Anonimo scrive:
    Da agnostico...
    Ciao a tutti,da agnostico, educato da ragazzo in scuole cattoliche, credo che la rete, anche in questo caso, non sia che un veicolo.Per i fedeli non vedo come non si possa sentire la mancanza della materia, proprio perche' la religione cattolica da' molta importanza alla materia oltre che al puro spirito.Il rispetto del corpo, altrui e proprio, ne e' un chiaro indicatore, per non parlare del sacramento dei sacramenti che e' la comunione.Probabilmente si prestano di piu' religioni, se esistono, che contemplano il puro spirito.Dibattiti filosofici infatti possono fiorire in rete.Mentre cio' che e' umano nel senso piu' carnale del termine, in rete, non puo' che vivere come rappresentazione della materia.A parte questo mi capita spesso di pensare che piu' ci allontaniamo dall'anno zero e piu' stride il rapporto tra Chiesa e societa' laica.
  • Anonimo scrive:
    Certo!
    Internet fa aprire gli occhi e alla chiesa questo certamente non va bene.Da dove prenderanno poi i soldi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo!
      No, esattamente il contrario. Internet favorirà invece la diffusione dell'evangelizzazione.2000 anni fa Cristo con il Suo Vangelo ha presentato agli uomini un messaggio.Ditemi è colpa di questo messaggio o degli uomini se alcuni milioni di bambini non hanno un tozzo di pane nero da mangiare, mentre quelli che criticano il messaggio di 2000 anni fa escono in BMW o Mercedes ?Se qualche bambino non avrà mai più una gambina o un braccino è colpa di Dio o degli uomini che di guerre se ne fanno ad ogni livello ?Si, sa , l'uomo deve attribuire la colpa sempre agli altri...non sa mai fare autocritica...Dove prenderanno i soldi per fare cosa ?....a buon intenditore....
      • Anonimo scrive:
        Re: Certo!
        me perche' quando succede qualcosa di brutto e' sempre colpa dell'uomo,invece quando succede qualcosa di bello lo si attribuisce a dio????ma vaa!
        • Anonimo scrive:
          Re: Certo!
          - Scritto da: Daria
          me perche' quando succede qualcosa di brutto
          e' sempre colpa dell'uomo,invece quando
          succede qualcosa di bello lo si attribuisce
          a dio????se è per questo, molta gente (anche in questo forum) ama fare il contrario.Personalmente trovo sbagliate enmtramebe le posizioni: l'estremismo è SEMPRE un male, IMHO
      • Anonimo scrive:
        Re: Certo!


        No, esattamente il contrario. Internet favorirà invece la diffusione dell'evangelizzazione... come sempre, man mano che il livello d'istruzione delle persone che avranno accesso alla rete si abbassera' progressivamente.

        2000 anni fa Cristo con il Suo Vangelo ha presentato agli uomini un messaggio.... a proposito, ho scoperto che il dio che pregate e' stato inventato ben piu' di 2000 anni fa da un faraone egizio. hahaha! ... siete innovativi come la M$!!!

        Ditemi è colpa di questo messaggio o degli uomini se alcuni milioni di bambini non hanno un tozzo di pane nero da mangiare... scusa, ma perche' proprio nero deve essere il pane? ... solo perche' ti riferisci ai bambini neri dell'Africa? ... Freud avrebbe qualcosa da dire in proposito ...

        mentre quelli che criticano il messaggio di 2000 anni fa escono in BMW o Mercedes ?... invece i rappresentanti del Vat...o vanno in giro in bicicletta, vero? ... ah, no, vanno in giro "a sbafo" con gli aerei dell'AMI!!!

        Se qualche bambino non avrà mai più una gambina o un braccino è colpa di Dio o degli uomini che di guerre se ne fanno ad ogni livello ?Ruanda = guerra di religioneCis-giordania = guerra di religioneMacedonia = guerra di religione... dicevi????

        Si, sa , l'uomo deve attribuire la colpa sempre agli altri...non sa mai fare autocritica...... e' vero: l'uomo "religioso" incolpa SEMPRE l'uomo "non religioso", anche di problemi creati proprio dalle religioni.

        Dove prenderanno i soldi per fare cosa ?... quello che sanno fare meglio: MARKETING e MERCHANDISING religioso....a buon intenditore....
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo!
      ... una donna non cattolica?Sei il mio tipo ... TI VOGLIO CONOSCERE!!!:-)
  • Anonimo scrive:
    COME SI FA?
    Come si fa a credere in un dio con tutte le cose che succedono nel mondo??? Fame,bambini che muoiono,terremoti,vulcani,guerre,ecc.Anche se esiste,A CHE COSA SERVE?????
    • Anonimo scrive:
      Re: COME SI FA?
      - Scritto da: Davide
      Come si fa a credere in un dio con tutte le
      cose che succedono nel mondo??? La risposta è fin troppo semplice: ci vole fede^_^
      • Anonimo scrive:
        Re: COME SI FA?
        Ci vuole fede???Ma che stai dicendo?Vallo a dire a chi sta morendo di fame.Per te e' semplice che lavori,hai una casa..Il discorso e' molto semplice.La chiesa ha rovinato il mondo!ma pensateci....all'inizio la gente pensava che il loro dio e' il sole,i fulmini.Poi hanno visto che non e' cosi' e sono "passati" ad altro.Mi chiedo:dove sono finiti tutti gli dei nei quali credevano ad esempio gli Egizi??Se esistevano,e loro ne erano convinti,ora dove sono??La gente pensava,anche fino a 500 anni fa,che la Terra fossse piatta.La chiesa era la prima ad affermare cio':Chi diceva il contrario veniva bruciato!Col tempo la gente capira' che il dio in cui crede ora non esiste e "passera'" ad altro.SVEGLIATEVI!
        • Anonimo scrive:
          Re: COME SI FA?
          Sono ben altre le cose che hanno rovinato il mondo: la malvagità, la violenza di certi uomini, l'arroganza, la voglia di potere...penso che ti basti guardare all'attuale capo del governo per vedere un esempio della gente che ha davvero ROVINATO il mondo.Non scomodarti a cercare altrove, ce li hai davvero sotto gli occhi.Pensa seriamente prima di scrivere cacchiate la prossima volta- Scritto da: Max
          Ci vuole fede???
          Ma che stai dicendo?Vallo a dire a chi sta
          morendo di fame.Per te e' semplice che
          lavori,hai una casa..
          Il discorso e' molto semplice.La chiesa ha
          rovinato il mondo!
    • Anonimo scrive:
      Re: COME SI FA?
      - Scritto da: Davide
      Come si fa a credere in un dio con tutte le
      cose che succedono nel mondo??? Fame,bambini
      che
      muoiono,terremoti,vulcani,guerre,ecc.Anche
      se esiste,A CHE COSA SERVE?????Mah...secondo me il problema non è tanto se esiste o no un entità superiore, ma se questa sia buona o cattiva (almeno nel senso di bene e male che comunemente intendiamo)E da quello che succede su questo granello di polvere che è la Terra, propenderei per la seconda ipotesi...Ma forse ci conviene illuderci che sopra di noi veglia un dio buono e misericordioso...Se non altro questa idea ci può aiutare a cominciare bene la giornata ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: COME SI FA?
      Le guerre la fa l'uomo o Dio ? Se milioni di poveri soffrono la fame è per l'egoismo dell'uomo o per Dio ?Se bambini mutilati di gambe e braccine per le guerre non ci fanno riflettere che le guerre le fa l'uomo e non Dio, significa allora che , nonostante l'età, non siamo cresciuti e pensiamo che Dio sia poi quello che mette a posto i "giocattoli" dei bambini capricciosi che dopo aver giocato (a fare le guerre, omicidi, stupri, sesso sfrenato, ruberie ecc.) aspettano che papà ripari il giocattolo e la mamma riassetti tutto pronto per il nuovo gioco...Proviamo a rileggere il Vangelo e vediamo che qualcuno queste cose ce le diceva 2000 anni fa...Possiamo essere pieni di noi stessi, di filosofia, di scienza...ma se nella gambine e manine mutilate dei bambini non leggiamo i disastri degli uomini e vogliamo attribuirli a Dio...allora i mostri siamo noi !Piccolo piccolo
      • Anonimo scrive:
        Re: COME SI FA?
        - Scritto da: piccolo
        Le guerre la fa l'uomo o Dio ? Se milioni di
        poveri soffrono la fame è per l'egoismo
        dell'uomo o per Dio ?se la gente si nasconde dietro la retorica cattolica e' colpa dell'uomo o di dio?
  • Anonimo scrive:
    Incontro
    Internet può essere utile per informarsi, o per "chattare" con chi è distante, o approfondire un discorso...ma per cambiare la propria vita l'unica maniera è INCONTRARE e VEDERE qualcuno che vive meglio di te, che ti fa interrogare: ma cos'ha questo che sembra felice? e ti fa dire: se non sono scemo, cerco di vivere anch'io così... ha funzionato per gli scorsi 2000 anni, continuerà a funzionare così (anche se alcuni la penseranno diversamente...e si troveranno soli).
  • Anonimo scrive:
    Ecchisenefrega....
    ...ce lo scriviamo?Cioe',alla fine dei conti, non credo che internet, un prodotto del 2000, abbia qualcosa a che vedere con un sistema obsoleto, progresso-fobico e per molti versi un po' ridicolo quale la chiesa.Hanno ancora Ratzinger che processa preti per aver scritto dei libri, e vorrebbero stare su internet...ma per favore.Akira
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecchisenefrega....
      - Scritto da: Akira
      Cioe',alla fine dei conti, non credo che
      internet, un prodotto del 2000, abbia
      qualcosa a che vedere con un sistema
      obsoleto,
      progresso-fobico e per molti versi un po'
      ridicolo quale la chiesa.Intanto è un sistema che, pur con qualche crash (leggi scisma e riforma) e qualche upgrade (leggi concilio) sta in piedi da quasi 2000 anni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecchisenefrega....
        ... e' proprio per il fatto che il sistema si basa su contradditori "upgrade", che resistera' per secoli!!! ... ma ti rendi conto che ora le religioni ammettono cose che fino a pochi decenni fa ritenevano assolutamente contro la "morale"?E' semplicemente un business che si adegua al mercato.Badate, non sto parlando della religione in se'(chiunque e' libero di credere cio' che vuole), ma di chi ha la pretesa (truffaldina) di proporsi quale "ufficiale" rappresentante di una divinita'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecchisenefrega....
      - Scritto da: Akira
      qualcosa a che vedere con un sistema
      progresso-fobico e per molti versi un po'
      ridicolo quale la chiesa.progresso fobico nn credo...ridicolo perchè???magari spiegati invece di sparare gratuitamenbte su cose che nn conosci...oppure, che è la cosa più semplice del moondo, STAI ZITTO!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecchisenefrega....
        - Scritto da: Cirio
        - Scritto da: Akira

        qualcosa a che vedere con un sistema

        progresso-fobico e per molti versi un po'

        ridicolo quale la chiesa.

        progresso fobico nn credo...NON credi che la chiesa sia progressofobica?!?!?!?scusa, devo riprendermi ancora dalle risate...Non e' che ce ne racconti un'altra?
        ridicolo perchè???
        magari spiegati invece di sparare
        gratuitamenbte su cose che nn conosci...tu invece le cose le conosci per come te le hanno spiegate i preti?
  • Anonimo scrive:
    La rete e l'ateismo
    Gli atei in Italia sono una minoranzacon pari dignita`secondo me se non maggioredei testimoni di Genova (quelli dei volantinisotto la porta);la rete da`la possibilita` di costruire unacomunita`che altrimenti richiederebbe un dispendio di risorse enorme; si pensi a quantopossa costare fare un convegno di atei in Italiae quanto sia molto piu` comodoun newsgroup aperto o una mailing list;http://groups.yahoo.com/group/ateismoresto dell'idea che la rete non possa essereusata per fare l'indottrinamento miratoed il controllo globale tipico degli insegnamenticattolici da parte del parroco del paese;a meno che non venga violata la legge la retealmeno consente l'acquisizione di informazioniin maniera relativamente anonima, cosa moltodiversa invece ad esempio di una ragazza cheva nel consultorio familiare o un ragazzoche entra nella sede del partito comunista;nelle citta`grandi questo non accade ed infattila chiesa cattolica ha molto seguito soprattuttonei piccoli paesini proprio per questo motivo.Servo di San Ciriaco
    • Anonimo scrive:
      Re: La rete e l'ateismo
      A parte che i testimoni sono di Geova e non di Genova (!) , credo che in queste discussioni si dimentichi la cosa più importante, che ci affrettiamo a liquidare con estrema velocità mentre è il fulcro di tutto : il Vangelo di Gesù Cristo.Interroghiamoci intorno al Vangelo : lasciamo perdere la patatina fritta e rifritta della chiesa, ecc.Interroghiamoci se gli uomini seguissero per davvero il Vangelo quanti dei mali attuali non ci sarebbero.Un esempio : se l'uomo non avesse dato sfogo ai rapporti sessuali etero (ecc.) oggi forse l'Aids sarebbe un vocabolo a noi sconosciuto.Allora ? Di chi la colpa : dell'uomo che vuole la sua libertà di agire e pensare e poi si ritrova guai attribuendoli a Chi invece gli suggerisce la strada per vivere in pace la sua vita su questa terra !Quei ragazzi e bimbi senza braccia e gambe per la guerra ? Le mine e la guerra chi le ha inventate ? L'uomo o Dio ?Dio "suggerisce" la strada, non la impone...è il più grande democratico che esita. Ci lascia liberi, liberi...anche di impiccarci alla corda che preferiamo.uno piccolo piccolo
      • Anonimo scrive:
        Evvai di retorica.....
        - Scritto da: piccolo
        Interroghiamoci se gli uomini seguissero per
        davvero il Vangelo quanti dei mali attuali
        non ci sarebbero.
        Un esempio : se l'uomo non avesse dato sfogo
        ai rapporti sessuali etero (ecc.) oggi forse
        l'Aids sarebbe un vocabolo a noi
        sconosciuto.NON CI POSSO CREDERE!!!!!Un altro di quelli che vanno a dire che bello se mi castrassero! Cosi' sarei veramente perfetto per il regno dei cieli.
        Quei ragazzi e bimbi senza braccia e gambe
        per la guerra ? Le mine e la guerra chi le
        ha inventate ? L'uomo o Dio ?...ancora? se conosci qualche altro caso toccante, in cui il tuo dio si guarda bene dal mettere le mani, perche' non ci aggiorni?A proposito, per rimanere in stile, chi e' nato prima l'uomo o dio?
        • Anonimo scrive:
          Re: Evvai di retorica.....
          - Scritto da: di no!

          Quei ragazzi e bimbi senza braccia e gambe

          per la guerra ? Le mine e la guerra chi le

          ha inventate ? L'uomo o Dio ?E Dio chi l'ha inventato ? Se l'avesse inventato l'uomo ?????
      • Anonimo scrive:
        Re: La rete e l'ateismo
        - Scritto da: piccolo
        A parte che i testimoni sono di Geova e non
        di Genova (!)Anch'io sono un testimone di Genova: l'ho vista, esiste, c'ho pure delle foto al mare che lo provano :)
        Interroghiamoci intorno al Vangelo :
        lasciamo perdere la patatina fritta e
        rifritta della chiesa, ecc.
        Interroghiamoci se gli uomini seguissero per
        davvero il Vangelo quanti dei mali attuali
        non ci sarebbero.
        Un esempio : se l'uomo non avesse dato sfogo
        ai rapporti sessuali etero (ecc.) oggi forse
        l'Aids sarebbe un vocabolo a noi
        sconosciuto.Se e' per questo allora perche' non le scielte di Dianetics ? Che a parte un accumulo di capitali degno della Chiesa Rimana predica Tecnologia Pace e Amore ??
        Dio "suggerisce" la strada, non la
        impone...è il più grande democratico che
        esita. Ci lascia liberi, liberi...anche di
        impiccarci alla corda che preferiamo.Dio mi sembra che l'ultima cosa che abbia fatto direttamente sono state le tavole della legge a Mose'; Cristo penso fosse ne' piu' ne meno di un uomo con buone idee ma un aspetto poco prudente nel proporle.
      • Anonimo scrive:
        Re: La rete e l'ateismo


        Un esempio: se l'uomo non avesse dato sfogo ai rapporti sessuali etero (ecc.) oggi forse l'Aids sarebbe un vocabolo a noi sconosciuto.A parte che i rapporti sessuali etero non hanno creato il virus, ma hanno semplicemente contribuito ad accelerarne la diffusione, non vogliamo a questo proposito parlare anche del fatto che tale virus e' piu' diffuso laddove minore e' la protezione data, ad esempio, dall'uso del contraccettivo?... e chi osteggia l'uso del contraccettivo?
  • Anonimo scrive:
    E dove sta l'Amore?
    Permettetemi di dire anche la mia...Personalmente sono abbastanza d'accordo con l'articolo di Civilta` Cattolica (per lo meno quanto viene riferito qui), e mi permetto di fare osservazioni su quanto riportato dai due precedenti commenti (esiste gia` una sinagoga - sono tutte c...te).Capisco che una Sinagoga online possa esistere. Gli ebrei non hanno questo legame cosi` stretto con il territorio (tanto e` vero che riescono a sopravvivere in diaspora per millenni), ma la Chiesa Cattolica e` un po' diversa. La Carita` non puo` esistere fuori dal territorio, dal contatto diretto con i nostri vicini. Non sto dicendo che non si puo` fare carita` anche via rete, anzi sono convinto che in rete si puo` conoscere tutta una serie di iniziative, persone, situazioni che ci aiutano e ci educano alla Carita`, ma non possiamo isolarci dal nostro mondo e pretendere di essere cristiani (solo) in rete. Quindi ben vengano tutte le inizative di promozione e diffusione in rete, ma il contatto con la Parrocchia e` necessario. L'attualizzazione del Vangelo puo` essere fatta solo nella realta` in cui viviamo. In fondo cosa differenzia il Cristianesimo da altre religioni: l'amore per il prossimo al primo posto al pari dell'amore per Dio. E come possiamo amare veramente qualcuno di "virtuale", nel senso che conosciamo solo nell'aspetto che ci mostra in rete e non possiamo guardare negli occhi, e non possiamo conoscere nei suoi affetti piu` cari (i parenti e gli amici con cui vive).Saluti a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: E dove sta l'Amore?


      L'attualizzazione del Vangelo puo` essere fatta solo nella realta` in cui viviamo. In fondo cosa differenzia il Cristianesimo da altre religioni: l'amore per il prossimo al primo posto al pari dell'amore per Dio.Ho appena letto che la Chiesa ha appoggiato l'etnia Hutu in Ruanda, la quale ha ben pensato di attuare un bel genocidio relativamente alla minoranza musulmana (oops, e' forse una guerra di religione?) ... e' vero, in rete il machete non raggiunge il bersaglio.
  • Anonimo scrive:
    Una sinagoga di rete c'e' gia'
    Shalom a tutti.Scusate se mi intrometto in faccende religiose non mie, ma consiglierei di vedere il sitohttp://www.italya.netche e' il portale ebraico in italiano.E' un sito sede di una comunita' ebraica virtuale, fatta di gente che si e' incontrata attraverso Internet, e non aveva alcun altro modo di farlo, se non li'.C'e' anche il forum (http://www.delphi.com/italya) ed una mailing list.Un cordiale shalom
    • Anonimo scrive:
      Re: Una sinagoga di rete c'e' gia'
      difatti... se la religione ebraica (madre di quella cattolica) lo fa che c´é di male?
      • Anonimo scrive:
        Re: Una sinagoga di rete c'e' gia'
        - Scritto da: Ti@TiX
        difatti... se la religione ebraica (madre di
        quella cattolica) lo fa che c´é di male?Non c'è nulla di male se la religione ebraica lo fa.Ma la strada dei figli non è quella dei genitori.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una sinagoga di rete c'e' gia'
      Certamente è possibile che viva e cresca una sinagoga di rete.La Sinagoga non è il Tempio, non si offrono sacrifici, non è necessaria la presenza fisica, basta quella spirituale.La Chiesa ha invece bisogno di fare incontrare i corpi, non solo le anime: è un fatto fisico e non è riducibile alla sola dimensione spirituale."Lo riconobbero allo spezzar del pane": è l'Eucarestia il cuore della Chiesa e questa non si può fare senza mangiare realmente.Il CORPO è al centro dell'attenzione di Cristo, per noi cristiani è sacro: crediamo nella risurrezione.La telematica aiuta la comunicazione, ma non sostituisce la Presenza.
  • Anonimo scrive:
    Tutte cazzate ... sono cattolico e...
    Son tutte idee vecchie di una chiesa VECCHIA....Io sono cattolico e credo nei vari valori della chiesa e penso proprio perché su internet ci lavoro che una o piu comunitá se gestite in maniera corretta potrebbero dare un nuovo slancio alla chiesa....Pensateci...pensateci....
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutte cazzate ... sono cattolico e...
      io spero sinceramente che la nostra societa' raggiunga un grado di maturita' sufficiente da poter abbandonare la chiesa la suo destino...e questo processo e' gia' iniziato a giudicare dalle varie operazioni di marketing intraprese dalla chiesa per "modernizzarsi"
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutte cazzate ... sono cattolico e...
      Vedi, forse non hai afferrato bene la differenza tra comunità virtuale ecclesiale (ce ne sono migliaia) e Chiesa di rete (ne esistono di protestanti, non di cattoliche).Sono prete che lavora da molti anni su Internet ed seguo molte comunità virtuali ecclesiali, ma nessuna di esse pretende di "essere chiesa".Semplicemente non si può fare, non perchè qualcuno ce lo proibisca, ma perchè essere chiesa è celebrare i Sacramenti e la Carità: i primi è impossibile celebrarli in rete perchè è necessaria la materia e l'incontro dei corpi con la Grazia, non solo l'anima è salvata, ma tutta la persona; la Carità può trovare in rete molte espressioni, ma la cura dei malati e degli esclusi (pochissimi dei quali hanno accesso alla Rete) è compito prioritario ed essenziale della Chiesa.Comunque, non come cattolico, ma come navigante prudente, mi asterrei dal definire "cazzate" documenti che non ho ancora letto e capito.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutte cazzate ... sono cattolico e...
      - Scritto da: Ti@TiX
      Pensateci...pensateci....Ma infatti: ben venga la chiesa IN rete. La CHiesa può e IMHO deve sfruttare la rete... per _estendere_ la sua natura. Ma non deve trasformarsi nella rete, IMHO
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutte cazzate ... sono cattolico e...
        - Scritto da: Ansia
        La CHiesa può e IMHO deve sfruttare la rete...E cosa credi che abbiamo fatto io e altre 3 persone dal '95 in poi? Per non dimenticare utte le altre persone che hanno (letteralmente) benedetto il progetto. Non le nomino, per non rischiare di dimenticare qualcuno che e' stato parte importante dell'arrivo della Santa Sede su Internet. Noi 4 abbiamo abbiamo fisicamente e tecnologicamente lavorato a portare la cultura dell'Internet in Vaticano, ma tutti gli altri hanno non solo ascoltato, ma accolto la novità.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutte cazzate ... sono cattolico e...
      Credo ci si trovi davanti ad un problema di termini:"Chiesa di Rete" vs. "Chiesa in Rete"Ora, il mio parere di ateo è che mentre della seconda si possa discutere in vari modi e, comunque, esiste già (questo stesso thread ne rappresenta un esempio), della prima non si possa che prendere atto del parere degli esperti e gestori della Chiesa stessa e, credo che se i seguaci di Ignazio di Loyola ne dichiarano l'impossibilità lo facciano a ragion veduta e, vista l'organizzazione della Compagnia di Gesù, non sia il parere di un singolo ma rappresenti la conclusione di una discussione che, come tale, deve essere rispettata.
Chiudi i commenti