Sui Boeing il wi-fi di... Vodafone

Stretto l'accordo che consentirà agli utenti dell'operatore di sfruttare il network wireless di Connexion presente su un numero crescente di aerei


Londra – Arriva dal Regno Unito la notizia di un inedito accordo tra Connexion e Vodafone per l’uso del wi-fi nei velivoli civili. Una intesa dovuta alla crescente diffusione dell’uso del wi-fi da parte degli utenti professionali, i più assidui viaggiatori su molte tratte, e le nuove possibilità di connessione in volo.

L’intesa prevede un roaming che consentirà agli utenti che sfruttano i servizi wireless di Vodafone di interfacciarsi con il wi-fi di Connexion by Boeing : all’interno degli aerei il suo funzionamento è del tutto simile a quello di un qualsiasi hotspot wireless.

Per ora il servizio viene considerato sperimentale, il primo trial di questo tipo, ed è pensato per gli utenti notebook che utilizzano i servizi e i prodotti di connettività mobile di Vodafone (telefono o card). Alla fine della sperimentazione il servizio entrerà nella piena fase operativa, cosa che consentirà agli utenti di farsi addebitare le spese di connessione direttamente sulla propria bolletta Vodafone.

I primi voli a sperimentare la novità saranno le tratte intercontinentali di Lufthansa in partenza dall’Europa. In arrivo il servizio anche sui voli della Japan Airlines (Londra-Tokyo) e su quelli di SAS in partenza da Copenhagen. Stando a The Register si parla peraltro di tariffe tutt’altro che economiche: su questi lunghi voli si potranno pagare fino a circa 20 euro per una connessione wi-fi “flat” attiva per tutta la durata del viaggio.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ubik scrive:
    Re: Hanno fatto così
    la ricerca originale del gruppo di stanfordsi trova qui:http://metacomp.stanford.edu/qui c'e' una mail di uno del team:http://kerneltrap.org/node/2249sul sito i test sembrano essere stati condotti finoalla versione 2.4.1 del kernel, e pare che i prossimicheck verranno fatti su FreeBSD.
  • Anonimo scrive:
    Re: Siamo alle solite
    - Scritto da: Foobar
    ci saremmo potuti risparmiare Il 90% dei
    messaggi di commento a questa notizia se la
    gente si limitasse a parlare delle cose che
    conosce, ma naturalmente ognuno vuole dire
    la sua... si dice che gli italiani siano un
    popolo di CT della nazionale, ma a quanto
    pare sono anche un popolo di esperti
    informatici...E quindi tu conosci bene gli italiani, per graziaricevuta o c'è qualche motivo particolare?

    Giusto per chiarire un po' di cose
    1) nessuno ha mai detto che quelle 5
    persone, da sole, hanno analizzato "a mano"
    i diversi milioni di linee di codice del
    kernel di linux. Hanno evidentemente usato
    tool di analisi del software (e' un
    argomento di ricerca informatica molto
    interessante, e infatti non a caso l'analisi
    e' stata svolta presso una prestigiosa
    universita')Evidentemente secondo te o hai qualche fonte?

    2) nessuno ha mai detto che sono stati
    trovati tutti i bug. Questo e' ai fini
    pratici impossibile. Semplicemente sono
    stati trovati quei bug che corrispondono a
    determinate caratteristiche e che sono
    rilevabili dal tool di analisi di cui sopraSe non li trovano tutti come dovrebbero farea sapere che sono un tot per 1.000 righe?Una media fra i "tipici" (fare nomi mai che poiti smentiscono) software closed?

    3) e' stato detto che si tratta di uno
    sterile esercizio accademico... ma vorrei
    far notare che, se anche uno solo di quei
    bug che sono stati trovati e' poi stato
    corretto, allora si tratta di una cosa Buona
    & GiustaQuesto mi pare lapalissiano.

    4) l'unica critica che mi sento di rivolgere
    allo studio e' che non si possono fare
    analisi comparate con altri sistemi
    operativi closed source, visto che di quei
    sistemi non sono disponibili i sorgenti... E quindi con cosa lo hanno confrontato?
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo alle solite
      - Scritto da: Anonimo
      Evidentemente secondo te o hai qualche fonte?

      ci saremmo potuti risparmiare Il 90% dei

      messaggi di commento a questa notizia se la

      gente si limitasse a parlare delle cose che

      conosce
      Se non li trovano tutti come dovrebbero fare
      a sapere che sono un tot per 1.000 righe?
      Una media fra i "tipici" (fare nomi mai che
      poi
      ti smentiscono) software closed?

      ci saremmo potuti risparmiare Il 90% dei

      messaggi di commento a questa notizia se la

      gente si limitasse a parlare delle cose che

      conosce
      E quindi con cosa lo hanno confrontato?

      ci saremmo potuti risparmiare Il 90% dei

      messaggi di commento a questa notizia se la

      gente si limitasse a parlare delle cose che

      conosce
  • Anonimo scrive:
    Re: Hasta la victoria, SIEMPRE !!!
  • Anonimo scrive:
    Una sfida tra chi ce l' ha più lungo
    E ovvio che i ricercatori che si occupano di prodotti Open Source non verranno mai a raccontare la verità. Le informazioni vanno prese con le pinze. ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Una sfida per il sw meno buggato
      - Scritto da: Anonimo
      E ovvio che i ricercatori che si occupano di
      prodotti Open Source non verranno mai a
      raccontare la verità.i risultati sono anche a tua disposizione pe una verifica direttase vuoi smentirli puoi farlo.
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Riflessione
    - Scritto da: NoWone
    Purtroppo, ancora una volta,

    Punto Informatico == Insulto Informatico

    La discussione non esiste più. :(

    Pace.Se non ti piace nessuno ti obbliga a partecipare.
  • Anonimo scrive:
    Bel post
    http://it.slashdot.org/comments.pl?sid=132719&cid=11081874
    • Anonimo scrive:
      Re: Bel post
      anche questo:http://it.slashdot.org/comments.pl?sid=132719&cid=11080874
      • Anonimo scrive:
        Re: Bel post
        questo:http://it.slashdot.org/comments.pl?sid=132719&cid=11081142e sono sicuro che ne troverò altribene sono contento di sapere di non essere l'unico asino che ha buttato via un sacco di tempo facendo un trilione di post e dovendo difendersi dai soliti professorini da bar che passano tirando quattro termini e cercando di zittire le persone senza neppure sapere da dove arrivano
  • Anonimo scrive:
    Re: M$ lo sa benissimo...
    m$ linux:Bill gates riusrirebbe a vendere linux a towalds(oggi come oggi)Tra 5 anni win sara un ricordoe linux anche nel WC :-)il 90 % dellle cose girera con un linux, un derivato, o un qualcosa di linux
  • Anonimo scrive:
    Re: A qualcuno le statistiche servono
    teoria: il sistema open source è il migliore perchè tutti possono lavorarci ed impegnandosi al massimo possono realizzare il meglio che si può offrirepratica: il sistema open si basa su gruppi di persone che, spesso con fare hobbystico, realizzano questo software. Dato che nessuno si arricchisce veramente non c'è la volontà di dare il massimo perchè ne loro, ne il loro capo, guadagnano di più se ad esempio linux migliora (dato che è comunque un prodotto gratuito e quindi non soggetto a problemi di vendita).In pratica difficilmente una di queste persone perderà il posto di lavoro se il prodotto non esce pronto entro una certa data o ha problemi e bug.Il confronto con il sistema capitalistico-comunista è immediatoteoria: il comunismo è perfetto perchè tutti sono uguali ed il paese progredisce perchè tutti danno il megliopratica: se lavoro al 100% guadagno 100, se lavoro al 50% guadagno ancora 100. L'essere umano che è per natura conservativo cercherà di fare il minimo necessario perchè indipendentemente dallo sforzo otterrà sempre il medesimo risultato. Questo a danno del Paese che vede l'impegno ridotto all'osso salvo eventuali controlli per far lavorare al massimo le persone. L'unica è quindi diventare una dittatura comunista (tipo la cina dove sono tutti ugualmente spremuti per la patria).in pratica l'essere umano si impegna al massimo solo se con la sua opera riesce a prevalere sugli altri e quindi lì si ottengono i reali risultati. Si può vedere anche in microsoft, sfruttando il fatto che era l'unico sistema operativo ha smesso di dare il massimo (windows 98, Se, Me) perchè sempre uguale sarebbe stato il risultato. Con linux alle calcagna ha iniziato a spingere. Le console invece dove la guerra è al culmine ha subito il massimo dell'impegno in questi anni, idem per settori di cellulari ed HI-FI.L'open source è però un fattore anomalo perchè ha un rapporto qualità prezzo elevatissimo. Qualsiasi numero diviso 0 tende sempre ad infinito (limiti di funzioni), quindi un basso prezzo come quello di linux compensa qualità di altri sistemi closed (prendete mac che il caro prezzo ha ridotto il suo utilizzo). Insomma, ora non è per dire fesserie ma le graziose interfaccie windows contro le fredde e rigide interfaccie di molti programmi open source fanno saltare subito all'occhio il fatto che non ci siano risorse se non per lo stretto necessario. Leggo che Half life 2 è costato 40 milioni, la comunità open riuscirebbe a fare altrettanto con i pochi capitali a disposizione? Non è che in futuro quando serviranno grandi capitali per realizzare software avremo compagnie di poche decine di persone perchè l'open source ha distribuito il denaro nelle mani di troppe persone? L'esempio salta subito all'occhio con il settore videoludico dove i costi iniziano a diventare elevati lasciando le grandi produzioni alle solite note marche. Con tutta la competenza di questo mondo, se fossi addirittura Carmack quante possibilità avrei di realizzare un titolo di quel livello senza la moneta? Alla fine i grandi titoli stanno diventando sempre dei soliti noti salvo eventuali pochi casi isolati. Il mio timore è che quando serviranno i soldi di microsoft per andare avanti nessuno li avrà e la comunità open non riuscirà a stare dietro alle esigenze lasciandoci con prodotti stabili, sicuri ma sempre più semplici e limitati.
  • Anonimo scrive:
    [OT] Re: [OT] Riflessione
    - Scritto da: NoWone
    Purtroppo, ancora una volta,

    Punto Informatico == Insulto Informatico

    La discussione non esiste più. :(

    Pace.Anche a me è piaciuto XenoGears.
  • Anonimo scrive:
    I macellai del bar
    Visto che qua il livello mentale è pari a quello di un paramecio vorrei far notare che il software è inutile se non c'è gente in grado di usarlo a dovere e anche *solo* cinque persone se sanno utilizzare un software in modo molto rigoroso ottengono risultati che decine d'altri normalmente non ottengono (vorrei vedervi con Maya a modellare 3D in 10 contro un modellatore della IL&M e vedere che figura ci fate).Vorrei farvi notare inoltre che il kernel di linux è in continua evoluzione e cresce molto velocemente, molte sono le cose che vengono introdotte (il 2.6 soprattutto ha una feature nuova al giorno) per cui è ovvio che ci siano bug nuovi.Ci tengo infine a farvi notare che (cosa che tutti i programmatori sanno) c'è un tot di errori ogni tot di righe codice, questi errori non sono sintattici ma logici e dovuti spesso al "logorio" di programmazione (molte volte programmare è come una litania, alcune parti sono estremamente boriose/ripetitive, è facile confondersi).Nel closed source è noto qual'è bene o male il rapporto fra bug e linee di codice perchè molte società serie (quelle che programmano antivirus ad esempio) spesso diffondono questi dati che sono utilissimi per scrivere applicazioni come appunto SWAT.Nell'open source il kernel è schifosamente aperto, tutti criticano questa o quella cosa o mandano 1-2 righe di patch per apparire fra i contributors e spesso se si vuole aggiungere un pezzo di codice al kernel bisogna aspettare e sottoporsi a delle trafile interminabili dove ti dissezionano il codice (FreeS/Wan non è mai entrato nel kernel "vanilla" perchè non propriamente implementato secondo i manutentori) e sindacano su ogni cosa (come l'inquinamento del kernelspace).Chi ne volesse sapere davvero di più senza sparar cazzate è pregato di leggere il kernel-howto (và bene anche quello relativo al Kernel 2.4) scritto da Arcangeli e disponibile in italiano che spiega molto bene come stanno le cose.DOPO potranno tornare a dire quanto hype ci sia nell'articolo.PERIOD.
    • TPK scrive:
      Re: I macellai del bar
      - Scritto da: Anonimo
      vorrei
      vedervi con Maya a modellare 3D in 10 contro
      un modellatore della IL&M e vedere che
      figura ci fate).Ok, adesso chiamo 9 miei amici che lavorano in Pixar e arriviamo... ;)
  • FDG scrive:
    Re: Siamo alle solite
    - Scritto da: Foobar
    4) l'unica critica che mi sento di rivolgere
    allo studio e' che non si possono fare
    analisi comparate con altri sistemi
    operativi closed source, visto che di quei
    sistemi non sono disponibili i sorgenti... Magari non l'hanno detto. Magari hanno detto che rispetto al risultato di analoghe analisi svolte su software chiuso (evidentemente sorgenti alla mano) il risultato è buono, tanto da far pensare che il codice di linux sia ben curato. Certamente nessuno all'infuori degli autori ha mai potuto fare analisi del genere su altri sistemi, tipo windows, per valutarne il comportamento.==================================Modificato dall'autore il 15/12/2004 16.08.19
  • Anonimo scrive:
    Re: Evidentemente fuorviante
    - Scritto da: Anonimo
    come è stata riportata la notizia o
    (e sottolineo "o") come è stata
    dipinta ai giornalisti
    basti pensare che se i 5 scienziati avessero
    ragione basterebbe tappare i buchi ed avere
    il kernel perfetto. Anche se ci fosse il kernel perfetto, il fanatico windows continuerà ad usare windows, e NULLA gli farà mai cambiare idea.Lo stesso a parti invertite.Oramai queste discussioni sono l'equivalente del bar dello sport tra tifosi di due squadre diverse.
    • Anonimo scrive:
      Re: Evidentemente fuorviante
      ok, adesso lo hai ripetuto fin troppe volte a fin troppe persone, abbiamo capito il tuo considerevole punto di vista, puoi sparire
  • aleph scrive:
    A qualcuno le statistiche servono
    Circa 150 anni fa Benjamin Disraeli (1804-1881) disse una frase illuminante che mi ritorna alla memoria ogni qualvolta legga analisi come queste: "Ci sono bugie, dannate bugie e statistiche".Infatti, dal punto di vista dell'ingegneria del software, è più opportuno considerare le design feature del sistema operativo per comprendere quale sia più affidabile. Inoltre, Linux ha alle spalle una vera e propria cultura che, facendo leva sul concetto di progettazione partecipativa, permette un'incomparabile condivisione di idee di progetto e di controlli incrociati.Questa statistica super partes ha però il pregio di rivolgersi a chi, nell'industria, deve prendere decisioni giustificate anche da parametri quantitativi e conserva ancora delle diffidenze circa l'affidabilità e la sicurezza di un sistema operativo open source e di questa tipologia di software in generale.MioBlog: http://connexioni.blogspot.com
  • NoWone scrive:
    [OT] Riflessione
    Purtroppo, ancora una volta, Punto Informatico == Insulto InformaticoLa discussione non esiste più. :(Pace.
  • rootINO scrive:
    Re: SIEMPRE !!!???????????????
  • Anonimo scrive:
    Re: Evidentemente fuorviante

    come è stata riportata la notizia o
    (e sottolineo "o") come è stata
    dipinta ai giornalisti
    basti pensare che se i 5 scienziati avessero
    ragione basterebbe tappare i buchi ed avere
    il kernel perfetto. ehm... magari leggiti un pò di thread perché qualcuno ha già fatto questa osservazione e ne sono seguiti i giusti commenti
    Occorre lavorare per una 2.8?no, ma che dici mai, tanto nella 2.8 cambiamo solo stringa della versione, mica mettiamo dentro nuove robe ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Siamo alle solite

    ci saremmo potuti risparmiare Il 90% dei
    messaggi di commento a questa notizia se la
    gente si limitasse a parlare delle cose che
    conosce, ma naturalmente ognuno vuole dire
    la sua... si dice che gli italiani siano un
    popolo di CT della nazionale, ma a quanto
    pare sono anche un popolo di esperti
    informatici...e di presidenti del consiglio ;-)
    Giusto per chiarire un po' di cose
    1) nessuno ha mai detto che quelle 5
    persone, da sole, hanno analizzato "a mano"
    i diversi milioni di linee di codice del
    kernel di linux. Hanno evidentemente usato
    tool di analisi del software (e' un
    argomento di ricerca informatica molto
    interessante, e infatti non a caso l'analisi
    e' stata svolta presso una prestigiosa
    universita')vero
    2) nessuno ha mai detto che sono stati
    trovati tutti i bug. Questo e' ai fini
    pratici impossibile. Semplicemente sono
    stati trovati quei bug che corrispondono a
    determinate caratteristiche e che sono
    rilevabili dal tool di analisi di cui sopravero, anche se qualcuno si è sentito in dovere di sottolineare che non è vero in assoluto che non si possa dimostrare la correttezza del software, quando poi nella pratica il farlo nel contesto del Kernel di Linux mi pare quanto meno improbabile, da lì sono partite le solite sterili flame sul "chi ce l'ha più duro"
    3) e' stato detto che si tratta di uno
    sterile esercizio accademico... ma vorrei
    far notare che, se anche uno solo di quei
    bug che sono stati trovati e' poi stato
    corretto, allora si tratta di una cosa Buona
    & GiustaL'ho scritto io, e faccio ammenda per la grossolanità dell'affermazione.In realtà non volevo sminuire l'importanza del fatto che comunque sono stati scoperti dei bug che saranno corretti, ma il confronto con il mondo closed source.
    4) l'unica critica che mi sento di rivolgere
    allo studio e' che non si possono fare
    analisi comparate con altri sistemi
    operativi closed source, visto che di quei
    sistemi non sono disponibili i sorgenti... Come dici bene in questo punto.
  • Anonimo scrive:
    Evidentemente fuorviante
    come è stata riportata la notizia o (e sottolineo "o") come è stata dipinta ai giornalistibasti pensare che se i 5 scienziati avessero ragione basterebbe tappare i buchi ed avere il kernel perfetto. Occorre lavorare per una 2.8?
  • Anonimo scrive:
    M$ lo sa benissimo...
    che l'unico modo per bloccare linux e farlo attraverso i brevetti.Se non ci riesce del suo giocattolone rimarra' solo un ricordo.Comunque i programmatori del kernel di Linux hanno dimostrato di avere le palle.Puo' assumerli la M$ per rifare windows sul kernel di linux, pensate che sogno... windows stabile.
  • Anonimo scrive:
    Informatici: pensate ai brevetti!!
    Invece di alimentare l'ennesimo questo VS quello (dato che la notizia mi sembra non abbia altra utilità che questa) gli informatici che si reputano dei seri professionisti dovrebbero iniziare (meglio tardi che mai...) a preoccuparsi di cosa sta facendo la UE con la storia dei brevetti.La notizia di ieri è a dir poco sconcertante.Non saprei sinceramente cosa fare (magari firmare gli appelli su www.ffii.org, anche se temo che servano a poco...), ma di sicuro so cosa NON fare: aggiungere commenti inutili ai tanti già fatti quì.
  • Foobar scrive:
    Siamo alle solite
    ci saremmo potuti risparmiare Il 90% dei messaggi di commento a questa notizia se la gente si limitasse a parlare delle cose che conosce, ma naturalmente ognuno vuole dire la sua... si dice che gli italiani siano un popolo di CT della nazionale, ma a quanto pare sono anche un popolo di esperti informatici...Giusto per chiarire un po' di cose1) nessuno ha mai detto che quelle 5 persone, da sole, hanno analizzato "a mano" i diversi milioni di linee di codice del kernel di linux. Hanno evidentemente usato tool di analisi del software (e' un argomento di ricerca informatica molto interessante, e infatti non a caso l'analisi e' stata svolta presso una prestigiosa universita')2) nessuno ha mai detto che sono stati trovati tutti i bug. Questo e' ai fini pratici impossibile. Semplicemente sono stati trovati quei bug che corrispondono a determinate caratteristiche e che sono rilevabili dal tool di analisi di cui sopra3) e' stato detto che si tratta di uno sterile esercizio accademico... ma vorrei far notare che, se anche uno solo di quei bug che sono stati trovati e' poi stato corretto, allora si tratta di una cosa Buona & Giusta4) l'unica critica che mi sento di rivolgere allo studio e' che non si possono fare analisi comparate con altri sistemi operativi closed source, visto che di quei sistemi non sono disponibili i sorgenti...
  • Anonimo scrive:
    Re: Hanno fatto così

    Hanno usato un programma della Coverity che
    si chiama SWAT che automaticamente controlla
    il codice facendo un parsing e un analisi
    semantica per quanto possibile di alto
    livello.per quanto possibile, appunto, e comunque su cosa?
    Basta dare un occhiata al sito anziche dire
    amenità e si capisce tutto...tipo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno fatto così
      - Scritto da: Anonimo
      per quanto possibile, appunto, e comunque su
      cosa?
      Eri talmente ingenuo da pensare che un tool di analisi automatica possa trovare tutti i bachi? Ovvio che no. Però se ci passi del codice A e ci trovi 100 bug con tali tools, poi ci passi il codice B, di uguali dimensioni, e ci trovi 10 bug, qualcosa vorrà dire, o no? Bene, fai il confronto su 5 milioni di linee di codice da una parte (direi che la loro valenza statistica ce l'hanno...), confronta il risultato con i risultati di anni di statistiche su sw closed, su milioni di linee di codice closed source, e qualche conclusione la puoi trarre, spero. O no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Hanno fatto così

        Eri talmente ingenuo da pensare che un tool
        di analisi automatica possa trovare tutti i
        bachi?no, e mi pare di averlo ampiamente argomentato questa notte
        Ovvio che no.appunto
        Però se ci passi
        del codice A e ci trovi 100 bug con tali
        tools, poi ci passi il codice B, di uguali
        dimensioni, e ci trovi 10 bug, qualcosa
        vorrà dire, o no?Bene, sappiamo cosa sia A ma non sappiamo cosa sia B, in compenso buttiamo pure maliziosamente lì C che ha la caratteristica in comune con B di essere closed...
        Bene, fai il
        confronto su 5 milioni di linee di codice da
        una parte (direi che la loro valenza
        statistica ce l'hanno...), confronta il
        risultato con i risultati di anni di
        statistiche su sw closed, su milioni di
        linee di codice closed source, e qualche
        conclusione la puoi trarre, spero. O no?boh, e chi può dirlo finché non si sa nulla di quei software closed? sono versioni commerciali di Unix? è Oracle? è Visicalc? quanto sono vecchie quelle statistiche sul closed? risalgono a prima o dopo la generale presa di coscenza dei produttori di software di doversi impegnare di più nel controllo deli difetti?booooooohhhh
  • Anonimo scrive:
    Hanno fatto così
    Hanno usato un programma della Coverity che si chiama SWAT che automaticamente controlla il codice facendo un parsing e un analisi semantica per quanto possibile di alto livello.Qui trovate le caratteristiche del SW: http://www.coverity.com/products/index.htmlBasta dare un occhiata al sito anziche dire amenità e si capisce tutto...
  • Anonimo scrive:
    Re: Bischerate ...
    in un certo qual modo si equivalgono....prova con linux a far partire un multitraccia per registrare con la chitarra...e guardare cosa succede....oppure prova a collegare una macchina fotografica digitale e gaurda cosa fa'..prova a far funzionare un modem adsl (magari un telindus o roba simile)...certo funziona....dopo che c'ho passato mezz'ora (se tutto va bene) a dgt comandi da shell.....allo stesso modo prova a far girare un web server (iis) con nt o win2003 server.....a beh gira.....su questo nn c'e' dubbio...ma se lo paragoniamo ad apache (sia in prestazioni che in SICUREZZA) viene da ridere......pregi e difetti.....uno lo paghi uno no....uno lo sa' usare anche un demente l'altro bisogna avere delle buone conoscenze di base d'informatica......
    • Anonimo scrive:
      Re: Bischerate ...
      - Scritto da: Anonimo
      in un certo qual modo si
      equivalgono....prova con linux a far partire
      un multitraccia per registrare con la
      chitarra...e guardare cosa succede....oppure
      prova a collegare una macchina fotografica
      digitale e gaurda cosa fa'..prova a far
      funzionare un modem adsl (magari un telindus
      o roba simile)...certo funziona....dopo che
      c'ho passato mezz'ora (se tutto va bene) a
      dgt comandi da shell.....allo stesso modo
      prova a far girare un web server (iis) con
      nt o win2003 server.....a beh gira.....su
      questo nn c'e' dubbio...ma se lo paragoniamo
      ad apache (sia in prestazioni che in
      SICUREZZA) viene da ridere......pregi e
      difetti.....uno lo paghi uno no....uno lo
      sa' usare anche un demente l'altro bisogna
      avere delle buone conoscenze di base
      d'informatica......Senza entrare nel merito delle cose sbagliate che dici (ad es. la mia macchina fotografica va da dio con linux senza fare assolutamente nulla piu' che attaccarla alla USB) STAI CONFERMANDO che i due sistemi NON SI EQUIVALGONO affato per uso target e prestazioni!C.V.D. :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Bischerate ...
        ma infatti forse mi avete frainteso il mio si equivalgono sta a significare che e' inutile stare a stilare report su presunti bug etc sono troppo soggetti a variabili (come e' stato fatto il test con quali programmi etc...) ed e' altrettanto inutile stare a far diatribe del calibro: linux e' na merda/e' fantastico ...windows e' il migliore/peggiore .....entrambi hanno pregi e difetti....basta provare, valutare e poi scegliere cosa fa' per le tue esigenze...chiuso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bischerate ...
          - Scritto da: Anonimo
          ma infatti forse mi avete frainteso il mio
          si equivalgono sta a significare che e'
          inutile stare a stilare report su presunti
          bug etc sono troppo soggetti a variabili
          (come e' stato fatto il test con quali
          programmi etc...) ed e' altrettanto inutile
          stare a far diatribe del calibro: linux e'
          na merda/e' fantastico ...windows e' il
          migliore/peggiore .....entrambi hanno pregi
          e difetti....basta provare, valutare e poi
          scegliere cosa fa' per le tue
          esigenze...chiuso.Bene io ho scelto! :D (appunto)
          • Anonimo scrive:
            Re: Bischerate ...
            anche io.....entrambi! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Bischerate ...
            - Scritto da: Anonimo
            anche io.....entrambi! :)Io NO! solo uno (quello che mi serve sul serio) ;-)
          • Anonimo scrive:
            mio cugggino

            Io NO! solo uno (quello che mi serve sul
            serio) ;)Esatto, quello che ti serve, non quello che ha più o meno bug, o che serve a fare cluster più grossi, quello che ti serve, cioè quello che nelle cose che usi va bene!A prescindere dalla scelta che tu abbia fatto, il principio è quello giusto, usare una cosa perchè va bene per quello che serve, non perchè qualcuno dice che in un altro contesto o n altri contesti va meglio.PS, il mio famoso cugggino (da parte di Elio) è un cantinaro da centro sociale, ma quando monta le tracce audio lo fa con XP...
  • Anonimo scrive:
    Re: Hasta la victoria, SIEMPRE !!!
    - Scritto da: Anonimo
    (linux)
    net127.com/archives/images/linux-communism.jp
    (linux)Mecoj.. ! come farebbero in questo forum ad andare avanti senza post di questo "spessore" ?A nome di tutti grazie! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Hasta la victoria, SIEMPRE !!!


      (linux)


      net127.com/archives/images/linux-communism.jp

      (linux)

      Mecoj.. ! come farebbero in questo forum ad
      andare avanti senza post di questo
      "spessore" ?
      A nome di tutti grazie! :Dbeh dai è normale, ha appena finito la bottiglia di rosso a pranzo ;-)
  • Anonimo scrive:
    Hasta la victoria, SIEMPRE !!!
    (linux)http://net127.com/archives/images/linux-communism.jpg(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma perché...
    - Scritto da: Anonimo
    Percé PI pubblica queste notizie? Ci
    trova gusto a scatenare i troll?

    Potrà essere anche vera, ma alla fine
    che cambia?
    I winuser resteranno winuser e i linuser
    resteranno linuser...Queste notizie sono l'equivalente internet delle sorelle Lecciso: non servono a un tubo ma fanno audience....Tutti qui a scannarsi attorno al nulla e magari i click sui banner si impennano, hai visto mai? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perché...

      Queste notizie sono l'equivalente internet
      delle sorelle Lecciso: non servono a un tubo
      ma fanno audience....ahahaha bella :-) d'altra parte lo fanno un pò tutti (vedi slashdot e wired)
      Tutti qui a scannarsi attorno al nulla e
      magari i click sui banner si impennano, hai
      visto mai? ;)8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perché...
      - Scritto da: Anonimo
      - Scritto da: Anonimo

      Percé PI pubblica queste
      notizie? Ci

      trova gusto a scatenare i troll?



      Potrà essere anche vera, ma alla
      fine

      che cambia?

      I winuser resteranno winuser e i linuser

      resteranno linuser...

      Queste notizie sono l'equivalente internet
      delle sorelle Lecciso: non servono a un tubo
      ma fanno audience....

      Tutti qui a scannarsi attorno al nulla e
      magari i click sui banner si impennano, hai
      visto mai? ;)Quali banner?!Ha già...li ho tagliati tutti con AdBlock.......
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perché...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Percé PI pubblica queste

        notizie? Ci


        trova gusto a scatenare i troll?





        Potrà essere anche vera, ma
        alla

        fine


        che cambia?


        I winuser resteranno winuser e i
        linuser


        resteranno linuser...



        Queste notizie sono l'equivalente
        internet

        delle sorelle Lecciso: non servono a un
        tubo

        ma fanno audience....



        Tutti qui a scannarsi attorno al nulla e

        magari i click sui banner si impennano,
        hai

        visto mai? ;)


        Quali banner?!

        Ha già...li ho tagliati tutti con
        AdBlock.......Diffondete adblock e che firefox sia con voi
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma perché...
    - Scritto da: Anonimo
    Percé PI pubblica queste notizie? Ci
    trova gusto a scatenare i troll?

    Potrà essere anche vera, ma alla fine
    che cambia?
    I winuser resteranno winuser e i linuser
    resteranno linuser...Non direi proprio!e' un fatto (dato di mercato) che i "linuser" crescono piu' velocemente (in numero) dei winuser... questo non lascia affatto le cose "inalterate"...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perché...

      e' un fatto (dato di mercato) che i
      "linuser" crescono piu' velocemente (in
      numero) dei winuser... questo non lascia
      affatto le cose "inalterate"...Basta decidersi se MS ha il monopolio o se Linuxha conquistato un'ampia fascia di mercato che ledue cose assieme non ci stanno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perché...
        - Scritto da: Anonimo

        e' un fatto (dato di mercato) che i

        "linuser" crescono piu' velocemente (in

        numero) dei winuser... questo non lascia

        affatto le cose "inalterate"...
        Basta decidersi se MS ha il monopolio o se
        Linux
        ha conquistato un'ampia fascia di mercato
        che le
        due cose assieme non ci stanno.Fatto numero 1)M$ ha diverse condanne per pratiche monopolistiche e violazioni dei brevetti.Linux NO!Fatto numero 2)Il fatto che la quota di mercato di linux cresca piu' velocemente di quella di M$ NON significa che M$ NON sia di fatto monopolista e non continui a operare in tale direzione.Fatto Numero 3) La concorrenza riguarda prodotti di mercato Linux non e' un prodotto di mercato ma e' un "prodotto" free (GPL).L'aspetto "commerciale" riguarda le cosiddette "distro" commerciali ne piu' e ne meno che boundles di diversi packages differenti che mettono assieme una grande ed eterogenea quantita' di diversi "prodotti" in cui l'unica cosa realmente in comune e' Linux (kernel) il resto e' lo sforzo (se preferisci il lavoro) fatto da chi mette in piedi la "distro" stessa che infatti si chiama "distribuzione" non O.S.Suse o red hat non sono O.S. ma distribuzioni (eventualmente a pagamento) o meno (ad es. debian non e' a pagamento).Tanto e' vero che una distro x puo' girare o gira con un kernel y che magari e' diverso da quello "boundled" nella distribuzione originaria.Giudicare Linux solo come fenomeno "commerciale" vuole dire non avere capito nulla, mentre e' pienamente legittimo giudicare in termini commerciali M$ e dire che ha (sul piano commerciale) un monopolio... e le due cose (crescita linux e monopolio M$) non sono affatto contradditorie!EOT
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma perché...

          Fatto numero 2)
          Il fatto che la quota di mercato di linux
          cresca piu' velocemente di quella di M$ NON
          significa che M$ NON sia di fatto
          monopolista e non continui a operare in tale
          direzione. Inutile discutere con chi scrive MS con il dollarino.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perché...
            - Scritto da: Anonimo

            Fatto numero 2)

            Il fatto che la quota di mercato di
            linux

            cresca piu' velocemente di quella di M$
            NON

            significa che M$ NON sia di fatto

            monopolista e non continui a operare in
            tale

            direzione.
            Inutile discutere con chi scrive MS con il
            dollarino.Mecoj... che obiezione profonda! sai che mi mette davvero in difficolta? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma perché...
            - Scritto da: Anonimo

            Fatto numero 2)

            Il fatto che la quota di mercato di
            linux

            cresca piu' velocemente di quella di M$
            NON

            significa che M$ NON sia di fatto

            monopolista e non continui a operare in
            tale

            direzione.
            Inutile discutere con chi scrive MS con il
            dollarino.Personalmente e' solo una simbologia per distinguerla dalle sigarette.
          • Anonimo scrive:
            Linuc$
            - Scritto da: Anonimo

            Personalmente e' solo una simbologia per
            distinguerla dalle sigarette....ed io chiamo Linuc$ o LinSuck$ per far sapere a tutti che si parla di un sottoprodotto di creazione di Linus Torvald.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linuc$
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Personalmente e' solo una simbologia per

            distinguerla dalle sigarette.
            ...ed io chiamo Linuc$ o LinSuck$ per far
            sapere a tutti che si parla di un
            sottoprodotto di creazione di Linus Torvald.Fai allora, che problema c'e' ?? ??
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perché...
      - Scritto da: Anonimo

      Non direi proprio!
      e' un fatto (dato di mercato) che i
      "linuser" crescono piu' velocemente (in
      numero) dei winuser... questo non lascia
      affatto le cose "inalterate"...L' hai letto su Topolino o te l' ha detto tuo cuGGino?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perché...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        Non direi proprio!

        e' un fatto (dato di mercato) che i

        "linuser" crescono piu' velocemente (in

        numero) dei winuser... questo non lascia

        affatto le cose "inalterate"...

        L' hai letto su Topolino o te l' ha detto
        tuo cuGGino?No me lo detto miocuggino (IDG) IDDIGI.. lo studio e' disponibile pubblicamente! :p
  • Anonimo scrive:
    Ma perché...
    Percé PI pubblica queste notizie? Ci trova gusto a scatenare i troll?Potrà essere anche vera, ma alla fine che cambia?I winuser resteranno winuser e i linuser resteranno linuser...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perché...
      - Scritto da: Anonimo
      Percé PI pubblica queste notizie? Ci
      trova gusto a scatenare i troll?Perche' guardi il TG ? Che ti cambia a sapere quanti morti al giono ci sono in Irak ? Mica ti tocca no ?
      Potrà essere anche vera, ma alla fine
      che cambia?Semplice informazione: il potere del 21' secolo.
      I winuser resteranno winuser e i linuser
      resteranno linuser...Questo non e' detto; ci sono persone che amano cambiare, sperimentare e non si fossilizzano.
    • Foobar scrive:
      Re: Ma perché...
      - Scritto da: Anonimo
      Percé PI pubblica queste notizie? Ci
      trova gusto a scatenare i troll?

      Potrà essere anche vera, ma alla fine
      che cambia?
      I winuser resteranno winuser e i linuser
      resteranno linuser...forse perche' e' giusto e normale che punto informatico pubblichi delle notizie di carattere informatico, indipendentemente dai winuser e i linuser?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perché...

        forse perche' e' giusto e normale che punto
        informatico pubblichi delle notizie di
        carattere informatico, indipendentemente dai
        winuser e i linuser?dai cerca di essere onesto, PI, come gli altri, ha messo dentro l'accostamento "closed source" con "Windows" perché appassiona moltiniente di male, sono tecniche ben consolidate nel fare gli articoliricordo una decina di anni fa quando la ragazza studiava PR all'università, mi fece leggere Panorama analizzando a fondo la scelta del titolo degli articoli per risucchiare letteralmente il lettore e mi fece notare per ogni articolo la cura messa nello scegliere il "cappello" o il primo paragrafo per non fare scappare il lettoredirei che con il titolo "Pochi bug in Linux" sono stati fin troppo bravi, un bel "Meno bug in Linux" avrebbe infiammato gli animi molto di più ;-)Poi però con "L'eterno scontro fra Linux e Windows non conosce soste, neppure sotto Natale. A fianco della diatriba su chi abbia il ticciò (TCO) più lun? ehm, più basso, si è riaccesa in questi giorni una questione altrettanto calda: ha meno spifferi Linux o Windows?" se le vanno proprio a cercare :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perché...
      - Scritto da: Anonimo
      Percé PI pubblica queste notizie? Ci
      trova gusto a scatenare i troll?

      Potrà essere anche vera, ma alla fine
      che cambia?
      I winuser resteranno winuser e i linuser
      resteranno linuser...Gino si chiamano notizie, ed un notiziario fa questo, fa sapere le notizie alla gente...Se non ti interessano non leggerle, capita anche a me che non clicko le notizie che non mi interessano...
  • NeutrinoPesante scrive:
    Ecco un vantaggio del codice aperto
    Ognuno puo' dissezionarlo nella maniera che reputa piu' adeguata, analizzarlo e rendere pubblici i risultati.E ognuno puo' leggere i risultati, e riverificarli con altre metodologie se e' convinto che il metodo usato non fosse corretto.Il codice aperto favorisce un approccio scientifico alla creazione e al testing del software: i risultati degli "esperimenti", poiche' pubblici, sono riverificabili (e confutabili) da chiunque ne abbia voglia/tempo/capacita'.Viceversa, il codice chiuso e' simile all'approccio delle sette iniziatiche, in cui la conoscenza non e' concessa ai piu', ed e' legata al grado gerarchico raggiunto all'interno della setta. (Nella fattispecie, la conoscenza e' posseduta solo da chi lavora per l'azienda produttrice di software.)Chi non ha accesso alla conoscenza deve fidarsi del giudizio degli iniziati, cioe' delle software house.Ciao
    • FDG scrive:
      Re: Ecco un vantaggio del codice aperto
      - Scritto da: NeutrinoPesante
      Chi non ha accesso alla conoscenza deve
      fidarsi del giudizio degli iniziati, cioe'
      delle software house.Insomma, tutti atei, materialisti e senza fede :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco un vantaggio del codice aperto
      W LA SCIENZA!!
  • BSD_like scrive:
    Tru64 UNIX ...
    Non ne vogliano gli autori della presente ricerca: la loro è una ricerca generale di confronto codice kernel open (Linux) vs closed; quindi sono stati presi a campione alcuni o.s. closed (non si sà quali, a parte il probabile win*).Eppure sarebbe interessante il confronto tra un'o.s. UNIX storico: Tru64 UNIX (già Digital UNIX): nel 2001 l'intero set di sw fornito da (allora) Compaq (oggi HP) risultò sofferente di 0 bug; al 2° posto si classificò NetBSD che pur abbrcciando (allora) quasi 30 arch. e con (per x86) 4 CD di sw realizzò solo 6 bug.Tru64 è libero da tutti quelle facilitazioni che si danno ai sistemi operativi anche nella sola admin: è rimasto l'unico hard o.s. UNIX di una volta (sotto il profilo admin) con kernel essenziale (è tra gli o.s. di produzione non real-time, non embedded; ad avere il kernel con meno righe di codice).Come i *BSD (anzi di più) è rimasto puro ed hard core; certo occorre di più per amministrarlo; però .....Al lato opposto win* (un o.s. da cestinare) che già architetturalmente tende ad eliminare l'admin dal processo di config. hw e sw ed anche ad imporsi all'ut., considerato dal sistema (o meglio dai suoi progettisti) utonto.Le differenze si vedono.Difficilmente Linux vincerebbe da un confronto, diretto, simile: quasi 6 milioni di linee di codice, contro 1 milione circa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tru64 UNIX ...

      [...] Eppure sarebbe interessante il confronto tra
      un'o.s. UNIX storico: Tru64 UNIX (già
      Digital UNIX): nel 2001 l'intero set di sw
      fornito da (allora) Compaq (oggi HP)
      risultò sofferente di 0 bug; al 2° [...]
      Tru64 è libero da tutti quelle
      facilitazioni che si danno ai sistemi
      operativi anche nella sola admin: è
      rimasto l'unico hard o.s. UNIX di una volta
      (sotto il profilo admin) con kernel
      essenziale (è tra gli o.s. di
      produzione non real-time, non embedded; ad
      avere il kernel con meno righe di codice).
      Come i *BSD (anzi di più) è
      rimasto puro ed hard core; certo occorre di
      più per amministrarlo; però
      [...]ora lo danno con amministrazione web e java di serie sigh!
      • BSD_like scrive:
        Tru64 UNIX ...
        In Alenia ancora si usano le versioni "hard" più datate.Addirittura si usa anche la versione 4.x: Digital UNIX vers. F e G.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tru64 UNIX ...
      - Scritto da: BSD_like
      Non ne vogliano gli autori della presente
      ricerca: la loro è una ricerca
      generale di confronto codice kernel open
      (linux) vs closed; quindi sono stati presi a
      campione alcuni o.s. closed (non si
      sà quali, a parte il probabile win*).Devono ancora spiegarmi come si possa fare un "confronto di codice" con windows. Hanno avuto il codice del kernel?
      • Anonimo scrive:
        Re: Tru64 UNIX ...


        Non ne vogliano gli autori della presente

        ricerca: la loro è una ricerca

        generale di confronto codice kernel open

        (linux) vs closed; quindi sono stati presi a

        campione alcuni o.s. closed (non si

        sà quali, a parte il probabile win*).

        Devono ancora spiegarmi come si possa fare
        un "confronto di codice" con windows. Hanno
        avuto il codice del kernel?più che altro quale... di quale versione... cosa girava in quel Kernel...
      • BSD_like scrive:
        Tru64 UNIX ...
        Personalmente sarei curioso di saperlo!Ma credo che basino la loro analisi su win* sulla stima approx. del N° righe di codice kernel, e della conoscenza finora emersa sui bug del kernel.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tru64 UNIX ...

          Personalmente sarei curioso di saperlo!esatto ed a quel punto sarebbe finalmente interessante intavolare la discussione su dei presupposti e non su delle speculazioni
          Ma credo che basino la loro analisi su win*
          sulla stima approx. del N° righe di codice
          kernel, e della conoscenza finora emersa sui
          bug del kernel.si va beh ma non mi pare molto corretto come confronto
    • Anonimo scrive:
      Re: Tru64 UNIX ...
      - Scritto da: BSD_like
      Non ne vogliano gli autori della presente
      ricerca: la loro è una ricerca
      generale di confronto codice kernel open
      (linux) vs closed; quindi sono stati presi a
      campione alcuni o.s. closed (non si
      sà quali, a parte il probabile win*).
      Eppure sarebbe interessante il confronto tra
      un'o.s. UNIX storico: Tru64 UNIX (già
      Digital UNIX): nel 2001 l'intero set di sw
      fornito da (allora) Compaq (oggi HP)
      risultò sofferente di 0 bug; al 2°
      posto si classificò NetBSD che pur
      abbrcciando (allora) quasi 30 arch. e con
      (per x86) 4 CD di sw realizzò solo 6
      bug.
      Tru64 è libero da tutti quelle
      facilitazioni che si danno ai sistemi
      operativi anche nella sola admin: è
      rimasto l'unico hard o.s. UNIX di una volta
      (sotto il profilo admin) con kernel
      essenziale (è tra gli o.s. di
      produzione non real-time, non embedded; ad
      avere il kernel con meno righe di codice).
      Come i *BSD (anzi di più) è
      rimasto puro ed hard core; certo occorre di
      più per amministrarlo; però
      .....
      Al lato opposto win* (un o.s. da cestinare)
      che già architetturalmente tende ad
      eliminare l'admin dal processo di config. hw
      e sw ed anche ad imporsi all'ut.,
      considerato dal sistema (o meglio dai suoi
      progettisti) utonto.
      Le differenze si vedono.
      Difficilmente Linux vincerebbe da un
      confronto, diretto, simile: quasi 6 milioni
      di linee di codice, contro 1 milione circa.Complimenti!Sei riuscito a scoprire l'equazione del secolo! meno codice=meno bugs! :De adesso che tutti possiamo beneficiare di questa tua mirabile scoperta? ;-)
      • BSD_like scrive:
        Tru64 UNIX ...
        Veramente il problema è la densità di bug!!Ma credo che anche questo sia vero nel caso di notevoli differenze di quantità di codice: un codice con molte meno righe è più facilmente controllabile non solo quantitativamente, ma qualitativamente.Un'altra caratteristica di Tru64 è poi il fatto d'introdurre variazioni significative di codice "ogni morte di papa" e di testare e ritestare lo stesso codice. Chiaro che con modifiche al codice così pedanti ottieni un codice significativamente meno quantitativamente e densamente bug-ato. La stessa procedura dei *BSD ancora più estremizzata.L acontropartita è che le innovazioni le introduci più lentamente, ma ottieni un codice blindato!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Tru64 UNIX ...
          - Scritto da: BSD_like
          Veramente il problema è la
          densità di bug!!
          Ma credo che anche questo sia vero nel caso
          di notevoli differenze di quantità di
          codice: un codice con molte meno righe
          è più facilmente controllabile
          non solo quantitativamente, ma
          qualitativamente.
          Un'altra caratteristica di Tru64 è
          poi il fatto d'introdurre variazioni
          significative di codice "ogni morte di papa"
          e di testare e ritestare lo stesso codice.
          Chiaro che con modifiche al codice
          così pedanti ottieni un codice
          significativamente meno quantitativamente e
          densamente bug-ato. La stessa procedura dei
          *BSD ancora più estremizzata.
          L acontropartita è che le innovazioni
          le introduci più lentamente, ma
          ottieni un codice blindato!!In altri termini e' meglio essere ricchi belli e in ottima salute piuttosto che poveri brutti e malati!Ma ora che (ripeto) ci hai rivelato tale grande verita' che conseguenze ne dovremmo trarre?
        • Anonimo scrive:
          Re: Tru64 UNIX ...

          Veramente il problema è la
          densità di bug!!
          Ma credo che anche questo sia vero nel caso
          di notevoli differenze di quantità di
          codice: un codice con molte meno righe
          è più facilmente controllabile
          non solo quantitativamente, ma
          qualitativamente.sia vero o non sia vero?
          L acontropartita è che le innovazioni
          le introduci più lentamente, ma
          ottieni un codice blindato!!concordo
        • Mechano scrive:
          Re: Tru64 UNIX ...
          - Scritto da: BSD_like
          Veramente il problema è la
          densità di bug!!
          Ma credo che anche questo sia vero nel caso
          di notevoli differenze di quantità di
          codice: un codice con molte meno righe
          è più facilmente controllabile
          non solo quantitativamente, ma
          qualitativamente.Si ma ci scordiamo sempre su che hardware gira Tru64? Che io sappia solo su alcune serie di macchine Alpha. E quanto hardware supporta? Giusto 2 multiport seriali 3 chip ethernet e 4 controller SCSI.Che confronti del menga sono questi?Allora prendiamo un Linux embedded, stringatissimo giusto per girare su un'architettura sola e senza driver e moduli per nessun hardware, giusto 2 controller dischi e 2 porte seriali, un paio di chip ethernet RTL e parallele oltre a PS/2.Ma per favore...--Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Tru64 UNIX ...

            Allora prendiamo un Linux embedded,
            stringatissimo giusto per girare su
            un'architettura sola e senza driver e moduli
            per nessun hardware, giusto 2 controller
            dischi e 2 porte seriali, un paio di chip
            ethernet RTL e parallele oltre a PS/2.non ho idea di cosa volesse dire il tizio :-)però vorrei sottolineare che sono proprio questi i sistemi dove si può raggiungere un'ottimo livello di qualità perché è più semplice applicare tecniche di analisi e di verifica formale
        • Anonimo scrive:
          Re: Tru64 UNIX ...
          Beh, il concetto è vivo da sempre, basti pensare ai poeti neoterici dell'antica Roma che ricercavano la cosiddetta "brevitas" perchè ritenevano che solo un'opera dalla lunghezza limitata potesse essere curata per bene (e infatti la loro produzione è perlopiù formata da epigrammi, poesie e piccoli poemi).Ma se ci pensiamo bene, anche Linux (come è stato già detto - i sistemi embedded) può essere modificato per fare poche funzioni, ma bene, ma a quale prezzo? Ricordiamoci che oggi l'informatica procede a 400 all'ora, ciò che si produce oggi fra un anno diventa superato, e fra due obsoleto, un metodo di produzione statico come quello del Tru64 poteva andare bene 15 anni fa, ma oggi il Tru64 è ormai superato da un pezzo... secondo me, il miglior modello di produzione è quello di *BSD, un buon compromesso fra staticità e dinamicità (Linux). Però ricordiamoci che un simile modello va bene solo su un certo tipo di sistemi (ad esempio i server), è per questo che non si vede molto *BSD sulle workstation.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tru64 UNIX ...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: BSD_like

        Non ne vogliano gli autori della
        presente

        ricerca: la loro è una ricerca

        generale di confronto codice kernel open

        (linux) vs closed; quindi sono stati
        presi a

        campione alcuni o.s. closed (non si

        sà quali, a parte il probabile
        win*).

        Eppure sarebbe interessante il
        confronto tra

        un'o.s. UNIX storico: Tru64 UNIX
        (già

        Digital UNIX): nel 2001 l'intero set di
        sw

        fornito da (allora) Compaq (oggi HP)

        risultò sofferente di 0 bug; al


        posto si classificò NetBSD che
        pur

        abbrcciando (allora) quasi 30 arch. e
        con

        (per x86) 4 CD di sw realizzò
        solo 6

        bug.

        Tru64 è libero da tutti quelle

        facilitazioni che si danno ai sistemi

        operativi anche nella sola admin:
        è

        rimasto l'unico hard o.s. UNIX di una
        volta

        (sotto il profilo admin) con kernel

        essenziale (è tra gli o.s. di

        produzione non real-time, non embedded;
        ad

        avere il kernel con meno righe di
        codice).

        Come i *BSD (anzi di più)
        è

        rimasto puro ed hard core; certo
        occorre di

        più per amministrarlo;
        però

        .....

        Al lato opposto win* (un o.s. da
        cestinare)

        che già architetturalmente tende
        ad

        eliminare l'admin dal processo di
        config. hw

        e sw ed anche ad imporsi all'ut.,

        considerato dal sistema (o meglio dai
        suoi

        progettisti) utonto.

        Le differenze si vedono.

        Difficilmente Linux vincerebbe da un

        confronto, diretto, simile: quasi 6
        milioni

        di linee di codice, contro 1 milione
        circa.

        Complimenti!
        Sei riuscito a scoprire l'equazione del
        secolo!
        meno codice=meno bugs! :D
        e adesso che tutti possiamo beneficiare di
        questa tua mirabile scoperta? ;)La legge non è lineare ma quadratica2 volte righe di codice = 4 volte + bugs
  • Anonimo scrive:
    Ma come si fa ?
    Ma come si fa a dire che si e' analizzato un sistema operativo non open source ("closed source?") e confrontato con uno open source ?L'analisi di un sorgente open source mi e' chiara, ma quella di uno "closed source" ?Mah !
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come si fa ?

      Ma come si fa a dire che si e' analizzato un
      sistema operativo non open source ("closed
      source?") e confrontato con uno open source
      ?

      L'analisi di un sorgente open source mi e'
      chiara, ma quella di uno "closed source" ?


      Mah !è molto semplice: basta speculare sul fatto che i dati derivano da chi sviluppa software per analizzare il software, proprio come hanno fatto
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come si fa ?
      - Scritto da: Anonimo
      Ma come si fa a dire che si e' analizzato un
      sistema operativo non open source ("closed
      source?") e confrontato con uno open source
      ?

      L'analisi di un sorgente open source mi e'
      chiara, ma quella di uno "closed source" ?


      Mah !È sempre possibile firmare un NDA e ottenere il software closed da analizzare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma come si fa ?

        è sempre possibile firmare un NDA e
        ottenere il software closed da analizzare.Tutto è possibile, intanto a me piacerebbe scritto nero su bianco che ciò è stato fatto ed inoltre mi piacerebbe sapere in che termini è stato fatto.Tutto questo non è specificato da nessuna parte, ed in fatti tutti gli articoli in merito ben si guardano dal fare un confronto esplicito Kernel Linux Kernel WIndows, in compenso ho la sensazione che si voglia insuinare che il confronto sia proprio quello.Ma sarò io paranoico, ovviamente....
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma come si fa ?
          - Scritto da: Anonimo

          è sempre possibile firmare un
          NDA e

          ottenere il software closed da
          analizzare.

          Tutto è possibile, intanto a me
          piacerebbe scritto nero su bianco che
          ciò è stato fatto ed inoltre
          mi piacerebbe sapere in che termini è
          stato fatto.

          Tutto questo non è specificato da
          nessuna parte, ed in fatti tutti gli
          articoli in merito ben si guardano dal fare
          un confronto esplicito Kernel Linux Kernel
          WIndows, in compenso ho la sensazione che si
          voglia insuinare che il confronto sia
          proprio quello.

          Ma sarò io paranoico, ovviamente....Anche se si potesse dimostrare matematicamente che windows è un colabrodo e tutti i tuoi dati sono di fatto di dominio pubblico e che linux è un sistema superblindato, tu continueresti ad usare windows, se già lo usi, e penseretsi che tanto a te non accadrà mai nulla.Come quelli che fumano 20 bionde al giorno, e che sostengono che il loro nonno è vissuto 120 anni fumandone 40 da quando ne aveva 15.Questa è una guerra tra "religiosi" e basta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa ?
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo
            Questa è una guerra tra "religiosi" e
            basta.E' vero, hai ragione: viva le crociate BRUCIAMOLI ! ! ! !Inquisizione contro (inserire qui il SO che sta piu' antipatico).
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa ?

            Inquisizione contro (OSX).8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa ?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            è sempre possibile firmare
            un

            NDA e


            ottenere il software closed da

            analizzare.



            Tutto è possibile, intanto a me

            piacerebbe scritto nero su bianco che

            ciò è stato fatto ed
            inoltre

            mi piacerebbe sapere in che termini
            è

            stato fatto.



            Tutto questo non è specificato da

            nessuna parte, ed in fatti tutti gli

            articoli in merito ben si guardano dal
            fare

            un confronto esplicito Kernel Linux
            Kernel

            WIndows, in compenso ho la sensazione
            che si

            voglia insuinare che il confronto sia

            proprio quello.



            Ma sarò io paranoico,
            ovviamente....


            Anche se si potesse dimostrare
            matematicamente che windows è un
            colabrodo e tutti i tuoi dati sono di fatto
            di dominio pubblico e che linux è un
            sistema superblindato, tu continueresti ad
            usare windows, se già lo usi, e
            penseretsi che tanto a te non accadrà
            mai nulla.ma questo non c'entra nulla
            Come quelli che fumano 20 bionde al giorno,
            e che sostengono che il loro nonno è
            vissuto 120 anni fumandone 40 da quando ne
            aveva 15.ehehehhe questo è vero ma lo applico solo alle sigarette
            Questa è una guerra tra "religiosi" e basta.veramente poco mi frega, potrei anche essere sicuro che Linux ha meno bug di Windows (per quanto questa affermazione possa avere senso senza contestualizzare ulteriormente cosa sia Linux e cosa sia Windows), ma non potrei provarlo, si tratterebbe quindi solo di una speculazione, e con le speculazioni ci si fa pocoma infatti la notizia non dice che Linux ha meno buchi di Windows, anche se c'é un accostamente malizioso tra la ricerca Linuxclosed source e Windowsclosed sourcele guerre di religioni alle volte iniziano solo per cose dette e non dette con maliziaquesto ovviamente non toglie importanza al resto degli argomenti della notizia, anzi ben venga che siano stati scoperti tutti quei bug visto che alcuni pare abbiano una gravità piuttosto alta
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa ?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo



            è sempre possibile
            firmare

            un


            NDA e



            ottenere il software closed da


            analizzare.





            Tutto è possibile, intanto
            a me


            piacerebbe scritto nero su bianco
            che


            ciò è stato fatto ed

            inoltre


            mi piacerebbe sapere in che termini

            è


            stato fatto.





            Tutto questo non è
            specificato da


            nessuna parte, ed in fatti tutti
            gli


            articoli in merito ben si guardano
            dal

            fare


            un confronto esplicito Kernel Linux

            Kernel


            WIndows, in compenso ho la
            sensazione

            che si


            voglia insuinare che il confronto
            sia


            proprio quello.





            Ma sarò io paranoico,

            ovviamente....





            Anche se si potesse dimostrare

            matematicamente che windows è un

            colabrodo e tutti i tuoi dati sono di
            fatto

            di dominio pubblico e che linux
            è un

            sistema superblindato, tu continueresti
            ad

            usare windows, se già lo usi, e

            penseretsi che tanto a te non
            accadrà

            mai nulla.

            ma questo non c'entra nulla
            C'entra eccome.Se anche ci fosse dio a sostenere che linux sia mogliore di windows, tu continueresti ad usare windows.La tua scelta, e la maggior parte delle scelte delle scelte degli utenti, non è fatta con razionalità, ma da convinzioni proprie mascherate da una qualche verità da sbandierare in giro.Anche davanti all'evidenza, ci sarà sempre gente che difenderà la sua scelta.Sono interista, ma razionalmente non dovrebbero esistere interisti. Se anche si dimostrasse con un metodo rogoroso ed universalmente riconosciuto l'inferiorità di windows, la maggior parte della gente che lo usa, liquiderebbe il tutto con "bischerate, vi rode perchè win è migliore" e continuerebbe ad usarlo.La gente è fondamentalmente stupida, e spesso si comporta guidata dall'istinto. La ragione la usa per giustificare in qualche modo una scelta istintiva, ma che viene presa a priori.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa ?

            C'entra eccome.

            Se anche ci fosse dio a sostenere che linux
            sia mogliore di windows, tu continueresti ad
            usare windows.non c'entra nulla perché nessuno stava contestando quanto dici
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa ?
            - Scritto da: Anonimo

            C'entra eccome.



            Se anche ci fosse dio a sostenere che
            linux

            sia mogliore di windows, tu
            continueresti ad

            usare windows.

            non c'entra nulla perché nessuno
            stava contestando quanto diciSe tu chiedi nero su bianco la documentazione di cio che i ragazzi hanno fatto, è perchè contesti in qualche modo il metodo utilizzato.Ma lo chiedi solo per difendere la tua scelta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa ?

            Se tu chiedi nero su bianco la
            documentazione di cio che i ragazzi hanno
            fatto, è perchè contesti in
            qualche modo il metodo utilizzato.si
            Ma lo chiedi solo per difendere la tua
            scelta.no
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa ?
            - Scritto da: Anonimo

            Se tu chiedi nero su bianco la

            documentazione di cio che i ragazzi
            hanno

            fatto, è perchè contesti
            in

            qualche modo il metodo utilizzato.

            si
            Esatto.Ma, stai bene attento, provo a ripeterlo:se anche fosse dimostrabile in modo assoluto ed inequivocabile la superiorità di linux, tu continueresti ad usare windows.E' per questo che reputo tutta questa storia SOLO una guerra tra fanatici.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa ?

            se anche fosse dimostrabile in modo assoluto
            ed inequivocabile la superiorità di
            linux, tu continueresti ad usare windows.no, uso ciò che mi serveprincipalmente Windows, ma ho anche Linux e qualche volta tiro fuori anche roba vecchia e pezzente per divertirmi un pò
            E' per questo che reputo tutta questa storia
            SOLO una guerra tra fanatici.e mi ci tiri dentro gratuitamente
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa ?
            - Scritto da: Anonimo

            C'entra eccome.



            Se anche ci fosse dio a sostenere che
            linux

            sia mogliore di windows, tu
            continueresti ad

            usare windows.

            non c'entra nulla perché nessuno
            stava contestando quanto diciEro io che contestavo te!Contestavo il fatto che la tua voglia di avere dettagli sul metodo utilizzato è solo un modo per difendere il SO che tu usi.Tu non sei in grado di contestare il loro metodo, nemmeno di capirlo.Altrimenti non saresti qui a scrivere queste cose.Io ti dico, che anche davanti ad una dimostrazione palese della superiorità di linux, tu continueresti ad usare windows.Punto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa ?

            Ero io che contestavo te!
            Contestavo il fatto che la tua voglia di
            avere dettagli sul metodo utilizzato
            è solo un modo per difendere il SO
            che tu usi.Questo lo dici tu, ma non è assolutamente quello che penso io, e credo farai una faticaccia a dimostrare il contrario.Trattasi di illazione.
            Tu non sei in grado di contestare il loro
            metodo, nemmeno di capirlo.Altrimenti non
            saresti qui a scrivere queste cose.Veramente il metodo finché non pubblicano l'articolo domani lo possono contestare solo loro.Che io sia in grado di contestarlo è irrilevante, sono un pò arruginito in materia ma sono sicuro che con poco sforzo lo capirei velocmente, ma il punto è perché dovrei farlo visto che produce ottimi risultati?Io contesto il confronto, non il metodo.Tu parli per niente.
            Io ti dico, che anche davanti ad una
            dimostrazione palese della
            superiorità di linux, tu
            continueresti ad usare windows.io non ho nulla da dimostrare in questo senso, continuo ad utilizzare ciò che mi serve nel contesto un cui mi trovo
            Punto.ciao uomo
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa ?


            Io ti dico, che anche davanti ad una

            dimostrazione palese della

            superiorità di linux, tu

            continueresti ad usare windows.

            io non ho nulla da dimostrare in questo
            senso, continuo ad utilizzare ciò che
            mi serve nel contesto un cui mi trovoEsatto, ora e sempre windows. A prescindere da tutto.


            Punto.

            ciao uomociao
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa ?
            come direbbe il saggio: "vattelo a pija..."
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa ?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo




            è sempre possibile

            firmare


            un



            NDA e




            ottenere il software
            closed da



            analizzare.







            Tutto è possibile,
            intanto

            a me



            piacerebbe scritto nero su
            bianco

            che



            ciò è stato
            fatto ed


            inoltre



            mi piacerebbe sapere in che
            termini


            è



            stato fatto.







            Tutto questo non è

            specificato da



            nessuna parte, ed in fatti
            tutti

            gli



            articoli in merito ben si
            guardano

            dal


            fare



            un confronto esplicito Kernel
            Linux


            Kernel



            WIndows, in compenso ho la

            sensazione


            che si



            voglia insuinare che il
            confronto

            sia



            proprio quello.







            Ma sarò io paranoico,


            ovviamente....








            Anche se si potesse dimostrare


            matematicamente che windows
            è un


            colabrodo e tutti i tuoi dati sono
            di

            fatto


            di dominio pubblico e che linux

            è un


            sistema superblindato, tu
            continueresti

            ad


            usare windows, se già lo
            usi, e


            penseretsi che tanto a te non

            accadrà


            mai nulla.



            ma questo non c'entra nulla



            C'entra eccome.

            Se anche ci fosse dio a sostenere che linux
            sia mogliore di windows, tu continueresti ad
            usare windows.

            La tua scelta, e la maggior parte delle
            scelte delle scelte degli utenti, non
            è fatta con razionalità, ma da
            convinzioni proprie mascherate da una
            qualche verità da sbandierare in
            giro.

            Anche davanti all'evidenza, ci sarà
            sempre gente che difenderà la sua
            scelta.

            Sono interista, ma razionalmente non
            dovrebbero esistere interisti.

            Se anche si dimostrasse con un metodo
            rogoroso ed universalmente riconosciuto
            l'inferiorità di windows, la maggior
            parte della gente che lo usa, liquiderebbe
            il tutto con "bischerate, vi rode
            perchè win è migliore" e
            continuerebbe ad usarlo.

            La gente è fondamentalmente stupida,
            e spesso si comporta guidata dall'istinto.
            La ragione la usa per giustificare in
            qualche modo una scelta istintiva, ma che
            viene presa a priori....e aggiungo: Grazie al Cielo è così, perchè razionalmente, le donne sarebbero tutte uguali, almeno dal punto di vista topologico...
  • Anonimo scrive:
    scusate ma...
    dovrebbe essere una novità?
  • ilGimmy scrive:
    Ma poi...
    i bachi li hanno corretti?O almeno segnalati?!?
    • lorenzaccio scrive:
      Re: Ma poi...
      Ogni volta che viene trovato un bug viene corretto (i codici di Linux fanno capo a gruppi di lavoro gestiti da un responsabile) e messa a disposizione la patch. Io uso Mandrake, e regolarmente guardo se ci sono aggiornamenti. In pratica dalla notizia di una vulnerabilità alla disponibilità del codice corretto passano un giorno o due.ciaolorenzaccio
  • Anonimo scrive:
    Tecniche di specifica e di verifica
    servono ad evitare questiIl caso Therac-25? Il fatto: Canada-USA 1985-1987. 3 personeuccise e 3 gravemente ferite (di cui unaparalizzata) per i malfunzionamenti di unamacchina per l?irradiazione dei tumori, ilTherac-25.? Il problema: ?overdose? di radiazioni.? Le cause: errori nel sistema SW, e diinterfacciamento SW/HW (erronea integra-zionedi componenti SW preesistenti nelTherac-20)Il caso di Denver? Aeroporto di Denver - Progettato per essere unaeroporto all?avanguardia, provvisto di uncomplesso sistema di gestione bagaglicomputerizzato e 5.300 miglia di cablaggio infibre ottiche.? Sfortunatamente, errori nel sistema gestionebagagli causavano lo schiacciamento delle valigee guidavano i carrelli automatici contro i muri.? L?aeroporto inaugurò con 16 mesi di ritardo, conuna perdita di 3.2 miliardi di dollari, e con unsistema bagagli essenzialmente manuale.ഊ12Il Pentium 5? Il baco del Pentium - Il Professor ThomasNicely del Lynchburg College in Virginia scoprìche il chip Pentium dava risposte scorrette percerte complesse equazioni (1994).? L?errore era dovuto a un difetto di progettazionedell?algoritmo di divisione in floating point(FDIV) del processore.? Intel fu costretta a ritirare il chip e a sostituirlo. Iltutto costò alla Intel 450 milioni di dollari.? Dal 1994 Intel usa le Tecniche di VerificaFormale!Il caso AT&T? AT&T - errori nel software dei computer chegestivano le chiamate telefoniche, causaronouno scollegamento di 9 ore per tutte le reti alunga distanza della compagnia.? Fu il peggior black-out, tra i tanti subiti nellastoria del sistema. Coinvolse centinaia diservizi.? Alla fine la causa venne individuata in unasingola linea di codice errata.ഊ14L?Ariane 5? Il fatto: 4 giugno 1996, il volo di prova dell?Ariane 5risultò un fallimento. Dopo solo 40 secondi dall?iniziodella sequenza di volo, ad un?altitudine di 3700 m, ilrazzo deviò dalla rotta, si separò ed esplose (500M$).? La causa: gli Inertial Reference Systems cessarono difunzionare simultaneamente dopo circa 36.7 secondi.L?eccezione del software SRI si verificò durante laconversione di dati da floating point a 64-bit a signedinteger a 16-bit. Il numero floating point da convertireaveva un valore superiore a quello rappresentabile conun signed integer di 16-bit.? Il risultato fu una eccezione di ?Operand Error??.ഊL?Ariane 5 (cont?d)? ? il pacchetto di navigazione era statoereditato dall?Ariane 4 senza eseguire untesting accurato. Il nuovo razzo volava piùvelocemente, fornendo al il software dinavigazione valori maggiori per alcunevariabili.? La sfortuna fu che il codice che generòl?eccezione forniva informazioni utili solonella fase precedente alla partenza; se fossestato disabilitato al momento del lancio, non cisarebbero stati problemi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tecniche di specifica e di verifica
      bene... e quind?
      • Anonimo scrive:
        Re: Tecniche di specifica e di verifica

        bene... e quind?non so cosa volesse dire il tipo con quel post, ma se anche sistemi life-critical come quelli non vengono provati come corretti prima del rilascio...
  • Anonimo scrive:
    capisco perchè gli IT non trovano lavoro
    leggendo i commenti a questa notizia scopro che il 90% delle persone non ha la minima nozione di analisi del codice, di strumenti di analisi, di definizione di bug ecc ecc.eppure tutti vogliono dire la loro, dimostrare (ahahahah sapete come si fa una dimostrazione ???) che la notizia è una bufala.allo stesso modo tutte ste persone vorranno a tutti i costi produrre qualcosa e metterlo in rete, dimostrare che sono degli esperti, degli smanettoni...ecco perchè c'è tanta immondizia in rete.lasciate il lavoro a chi è competente.se non sapete come si scrive un software e quali sono i mezzi per testare il codice, lasciate perdere. non siete obbligati a commentare le notizie, potete anche leggere e passare oltre. i commenti inutili occupano banda e spazio.
    • Anonimo scrive:
      Re: capisco perchè gli IT non trovano la
      grande :)
    • Anonimo scrive:
      Re: capisco perchè gli IT non trovano lavoro
      ....ha dato l'esame di ingegneria del software venerdì.... penso che gli sia andato anche bene!complimenti!
    • Anonimo scrive:
      Re: capisco perchè gli IT non trovano la
    • Anonimo scrive:
      Re: capisco perchè gli IT non trovano la
      - Scritto da: Anonimo
      se non sapete come si scrive un software e
      quali sono i mezzi per testare il codice,
      lasciate perdere. non siete obbligati a
      commentare le notizie, potete anche leggere
      e passare oltre. i commenti inutili occupano
      banda e spazio.Sveglia, devi andare a scuola, birbantello!Quando sarai grande magari qualcuno ti prenderà pure sul serio, ma adesso corri che fai tardi!
    • Anonimo scrive:
      Re: capisco perchè gli IT non trovano lavoro
      - Scritto da: Anonimo
      leggendo i commenti a questa notizia scopro
      che il 90% delle persone non ha la minima
      nozione di analisi del codice, di strumenti
      di analisi, di definizione di bug ecc ecc.
      eppure tutti vogliono dire la loro,E anche tu hai detto la tua:p
  • Anonimo scrive:
    Reclame?
    Cos'è un messaggio pubblicitario?Prima viene fuori che linux è Libero ma è consigliato assicurarsi presso una società come la http://www.osriskmanagement.com/ per proteggersi dal rischio di dover risarcire diritti d'autore e brevetti infranti da un'azienda che utilizza Linux o lavori open source.Oggi con questa notizia viene fuori che dobbiamo stare attenti a tutti i rapporti periodici sulla sicurezza del kernel ( con la k minuscola ) che saranno forniti dall'azienda presso la quale lavorano quei ricercatori.Ma perché queste cose non si sono sapute subito?Che complicato questo linux, quante rogne e domani cosa tocca?Dov'è finito il leggendario e sterminato esercito di programmatori volontari open source, che alimenta il mito dell'open source come unico e migliore metodo per produrre software definitivamente sicuro? era una panzana?Questo conferma che quello era solo un mito.Che complicato questo linux, ma chi ce lo fa fare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Reclame?

      Oggi con questa notizia viene fuori che
      dobbiamo stare attenti a tutti i rapporti
      periodici sulla sicurezza del kernel ( con
      la k minuscola ) che saranno forniti
      dall'azienda presso la quale lavorano quei
      ricercatori.

      Ma perché queste cose non si sono
      sapute subito?

      Che complicato questo linux, quante rogne e
      domani cosa tocca?

      Dov'è finito il leggendario e
      sterminato esercito di programmatori
      volontari open source, che alimenta il mito
      dell'open source come unico e migliore
      metodo per produrre software definitivamente
      sicuro? era una panzana?

      Questo conferma che quello era solo un mito.

      Che complicato questo linux, ma chi ce lo fa
      fare?Nessuno te lo fa fare. Nessuno ti obbliga. Se per te è troppo complicato usa prodotti che sono alla tua portata. Mica sei obbligato ad usare linux?Anzi!!Ognuno usa il prodotto che meglio crede.
    • reflection scrive:
      Re: Reclame?
      - Scritto da: Anonimo
      Oggi con questa notizia viene fuori che
      dobbiamo stare attenti a tutti i rapporti
      periodici sulla sicurezza del kernel ( con
      la k minuscola ) che saranno forniti
      dall'azienda presso la quale lavorano quei
      ricercatori.Ma quanto sei lollo....
      Ma perché queste cose non si sono
      sapute subito?

      Che complicato questo linux, quante rogne e
      domani cosa tocca?Qualcosa alla tua portata cerebrale: La fattoria Clementoni. Premi la mucca e senti Muuu.Rigorosamente open source.
    • Anonimo scrive:
      Re: Reclame?
      Ti faccio notare che i bug ce l'ha anche zio bill, e che per correggerli rilascia patch da 100MB piene di nuovi bug.Ti faccio notare che i problemi sui brevetti si hanno solo perché molte aziende, sentendosi minare il terreno dove sguazzano nell'oro, stanno mettendo i bastoni tra le ruote a linux, come hanno fatto spesso in passato, bloccando totalmente la crescita europea ed americana (tant'è vero che il giappone che non ha di ste cose guarda come cresce), senza però troppo successo.Ti faccio notare che la prima linea di codice di linux ha solo 14 anni, nulla per quello che ha diventato, poiché win affonda le sue radici MOLTO prima. E sebbene win sia più indicato e soprattutto abbia un utenza molto superiore ancora per una certa fascia d'utenti va perdendo lentamente ma inesorabilmente mercato. Secondo te perché allora si stanno facendo tutte queste leggi? Perché anche la ms stà cercando (davvero malamente) di scopiazzare questo modello dell'opensource, almeno in minima parte, per cercare di non fare avanzare troppo un fenomeno che sembra quasi inarrestabile?Perché se un programma non va un bug viene corretto generalmente nel giro di giorni (se non ore) proprio per questo modello?Perché il numero di programmi tra cui scegliere è semplicemente sterminato ed hanno una crescita media impressionantemente veloce, quanto la crescita molto veloce di un programma su win (e stiamo parlando di crescita media)?E potrei continuare per ore.Concludo con:Perché non scegli gli strumenti che vuoi usare senza rompere gli altri con giudizi affrettati ed ignoranti? Ti piace win? Usalo, non sarò io a fermarti ne a dirti che sbagli (come fai tu :) ).Io continuerò ad usare linux, e se tu lo usi o meno a me non cambia molto, a meno che non diventi un utente attivo, che produce, ma mi pare difficile :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Reclame?
        ma sopratutto cosa c'entrano Linux e Windows visto che la notizia perla di Linux e "alcuni software closed"?:-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Reclame?
          Mi sa che è colpa mia. Ho interpretato male il messaggio leggendo solo il messaggio che ho risposto :)Pasienza :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Reclame?

            Mi sa che è colpa mia. Ho
            interpretato male il messaggio leggendo solo
            il messaggio che ho risposto :)
            Pasienza :Dehehhe è proprio questo il punto, chissà come mai da una prima veloce lettura sembra poprio che una delle tesi sia quella? :*)
    • Anonimo scrive:
      Re: Reclame?
      - Scritto da: Anonimo
      Cos'è un messaggio pubblicitario?

      Prima viene fuori che linux è Libero
      ma è consigliato assicurarsi presso
      una società come la
      www.osriskmanagement.com / per proteggersi
      dal rischio di dover risarcire diritti
      d'autore e brevetti infranti da un'azienda
      che utilizza Linux o lavori open source.Allo stato attuale NESSUN software open source o GPL e' stato mai portato in tribunale per violazione di brevetto!Quello che e' invece certo e noto e' che M$ e' stata portata in tribunale numerose volte (e numerose volte ha perso) per lo violazioni di brevetto! Le chiacchere sono chiacchere ma intanto M$ perde e PAGA! cosi' come pagano i suoi utenti che hanno (leggere l'EULA prego!) al piu' il diritto di essere rimborsati del costo della licenza!... sai che sballo! dopo che hai fatto investimenti per miliardi e scopri che non puoi piu' usare una certa feature perche' M$ ha violato un patent!....Questo e' scritto sull'EULA... il resto sono chiacchere da bar!
      • Anonimo scrive:
        Re: Reclame?
        - Scritto da: Anonimo
        Questo e' scritto sull'EULA... il resto sono
        chiacchere da bar!Sbagli: le chiacchiere da Bar sono proprio i celolunghismi degli open source-linux, infatti Microsoft risarcisce illimitatamente tutti i suoi clienti aziendali per eventuali danni derivanti da brevetti, ma tu questo lo ignori.Questa notizia è pura pubblicità per un'azienda, quella dove lavorano i ricercatori, e proprio voi, gli alternativi, i "kontro" ci siete cascati come pesci.E' un'ipocrisia perché fate il pelo e il contropelo al prossimo ma non a quello che vi riguarda.
  • Anonimo scrive:
    Quelli non sono gli unici bug!
    Nessuno qui riesce a capire che le condizioni di test per i due "tipi" di codice (closed e kernel linux) sono identiche (più o meno... sarebbe da capire qual'è il campione di software per il caso closed), e quindi se da una parte vengono rilevati 0,17 errori ogni 1000 righe mentre dall'altra 1,7 errori (è una cifra a caso, cmq nel range indicato dall'articolo) significherà che sotto questo aspetto il software open (kernel di linux) è migliore di quello closed. Nessuno credo abbia la presunzione di pensare che quelli trovati sono gli unici errori, e tolti quelli il software è bug free. Lo dice la teoria che ciò è impossibile. Semplicemente di fronte ad un "arbitro imparziale" - ovvero il tool di analisi del codice che hanno usato, a meno che non crediate che in 5 hanno analizzato un milione di linee di codice a testa - il software open source si comporta meglio di quello closed.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quelli non sono gli unici bug!
      E come avrebbero fatto loro 5 sapienti ad analizzare i sistemi CLOSED source???Quali 1000 linee di codice SEGRETO hanno analizzato con i medesimi tools nelle medesime condizioni?Se la notizia pareva un po' ridicola i commenti a sua difesa sono da sganasciarsi.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Quelli non sono gli unici bug!
        - Scritto da: Anonimo
        E come avrebbero fatto loro 5 sapienti ad
        analizzare i sistemi CLOSED source???facendosi passare codice di varia origine senza rivelarlo. Microsoft non è l'unica che concede la visione del suo software.
        Se la notizia pareva un po' ridicola i
        commenti a sua difesa sono da
        sganasciarsi.....finora ci si sganascia dei criticoidi sblateratori
      • Anonimo scrive:
        Re: Quelli non sono gli unici bug!
        - Scritto da: Anonimo
        E come avrebbero fatto loro 5 sapienti ad
        analizzare i sistemi CLOSED source???Infatti non so se hai notato ma le stime sul software closed erano più variabili. Immagino le abbiano ottenute da chi produce tali tools di analisi del codice, come ad esempio Borland, che per poter migliorare i loro prodotti devono farle, in un modo o nell'altro.
        Quali 1000 linee di codice SEGRETO hanno
        analizzato con i medesimi tools nelle
        medesime condizioni?Infatti ho menzionato che le condizioni non possono essere perfettamente identiche. Rimane il fatto che 5 milioni e mezzo di righe da una parte siano un campione statisticamente valido, non trovi? Come lo sono almeno altrettanti milioni di righe di codice analizzati negli anni di ricerche che si sono resi necessari per realizzare tali tools.
        Se la notizia pareva un po' ridicola i
        commenti a sua difesa sono da
        sganasciarsi.....Sinceramente a me stupisce l'ignoranza che c'è su questi forum...
  • Anonimo scrive:
    E mo' ci volevano loro per dircelo
    Il mondo passa a linux per la qualità, e questi saltano fuori adesso dicendo che ha meno bachi....ben svegli, eh....Tit.
    • Anonimo scrive:
      Re: E mo' ci volevano loro per dircelo
      - Scritto da: Anonimo
      Il mondo passa a linux per la
      qualitào forse perche è gratis(per gli sviluppatori)?
      • Anonimo scrive:
        Re: E mo' ci volevano loro per dircelo
        - Scritto da: Anonimo
        o forse perche è gratis(per gli
        sviluppatori)?Su adesso è Natale, fatti portare Visual Studio.
  • Anonimo scrive:
    Beata ignoranza!
    Se questo forum rispecchia il livello medio degli informatici italiani, allora ci troviamo immersi nelle più torride Paludi della Tristezza!Cari miei, questi signori hanno sviluppato un tool di analisi (statica, di copertura,...) di codice sorgenti.Son gingilli di programmi cui dai in pasto del sorgente e rispondono con un elenco di possibili difetti.Turing insegna che la rilevazione di tutti i bug è impossibile, ma storia insegna che mano a mano che il tempo passa le menti si affinano e la tecnologia di conseguenza. Per cui è perfettamente naturale che un gingillino di tale stampo appena sfornato, lanciato sul coacervo del kernel linux produca un po' di risultati.Magari è solo uno sfigato ramo if, mai andato in esecuzione su alcuna macchina, o un overflow con 10^-45 probabilità di essere raggiunto, ma, e ve lo ripeto, è naturale che il gingillino d'analisi lo rilevi.E ora, basta blaterare: tutti a scuola. Sciò!
    • Anonimo scrive:
      Re: Beata ignoranza!
      esattamente, per questo la ricerca che hanno fatto è assolutamente inutile
      • Anonimo scrive:
        Re: Beata ignoranza!
        - Scritto da: Anonimo
        esattamente, per questo la ricerca che hanno
        fatto è assolutamente inutileMA che dici! Se i bug li hanno scovati significa che è utile.Tanto più che Morton si citi a favore.... e' il mantainer del 2.6, Cristo! Se non lo sa lui!
        • Anonimo scrive:
          Re: Beata ignoranza!


          esattamente, per questo la ricerca che hanno

          fatto è assolutamente inutile

          MA che dici! Se i bug li hanno scovati
          significa che è utile.
          Tanto più che Morton si citi a
          favore.... e' il mantainer del 2.6, Cristo!
          Se non lo sa lui!ok, allora diciamo che è solo "praticamente inutile" visto:- l'infinitesimale probabilità- che il kernel non è da solo e ci sono un troiaio di altre componenti che nella pratica hanno un troiaio di bug- che testare tutto quanto rimane a tutt'oggi alquanto improbabileutile? si, ma marginalmente, al massimo un bel esercizio accademico
          • Anonimo scrive:
            Re: Beata ignoranza!
            - Scritto da: Anonimo


            esattamente, per questo la ricerca
            che hanno


            fatto è assolutamente
            inutile



            MA che dici! Se i bug li hanno scovati

            significa che è utile.

            Tanto più che Morton si citi a

            favore.... e' il mantainer del 2.6,
            Cristo!

            Se non lo sa lui!

            ok, allora diciamo che è solo
            "praticamente inutile" visto:

            - l'infinitesimale probabilità

            - che il kernel non è da solo e ci
            sono un troiaio di altre componenti che
            nella pratica hanno un troiaio di bug

            - che testare tutto quanto rimane a
            tutt'oggi alquanto improbabile

            utile? si, ma marginalmente, al massimo un
            bel esercizio accademicoOk, ho capito qual è il tuo problema... sì, hai ragione tu!
          • Anonimo scrive:
            Re: Beata ignoranza!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            esattamente, per questo la
            ricerca

            che hanno



            fatto è assolutamente

            inutile





            MA che dici! Se i bug li hanno
            scovati


            significa che è utile.


            Tanto più che Morton si
            citi a


            favore.... e' il mantainer del 2.6,

            Cristo!


            Se non lo sa lui!



            ok, allora diciamo che è solo

            "praticamente inutile" visto:



            - l'infinitesimale probabilità



            - che il kernel non è da solo e
            ci

            sono un troiaio di altre componenti che

            nella pratica hanno un troiaio di bug



            - che testare tutto quanto rimane a

            tutt'oggi alquanto improbabile



            utile? si, ma marginalmente, al massimo
            un

            bel esercizio accademico

            Ok, ho capito qual è il tuo
            problema... sì, hai ragione tu!Finalmente l'hai capito.
          • Anonimo scrive:
            Re: Beata ignoranza!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Ok, ho capito qual è il tuo

            problema... sì, hai ragione tu!

            Finalmente l'hai capito.Hai mai sentito quel detto... "La ragione si dà agli asini"? Bene, te l'ha appena data e te ne sei dimostrato felice, vedi un po' tu...
          • Anonimo scrive:
            Re: Beata ignoranza!

            Hai mai sentito quel detto... "La ragione si
            dà agli asini"? Bene, te l'ha appena
            data e te ne sei dimostrato felice, vedi un
            po' tu...peccato che l'abbia data a me e non a quello a cui ti riferisci, peccato che abbia cercato di rispondere con un post chilometrico, speriamo di vedere un seguito alla discussione, peccato che ci sia ancora troppa gente con il mito del software perfetto, peccato ci si perda in inutili discussioni sulla provabilità o meno della correttezza del software che nessuno nemmeno si sogna di fare data la complessità di un qualunque software non banale, peccato, peccato, peccato
          • Anonimo scrive:
            Re: Beata ignoranza!
            - Scritto da: Anonimo
            peccato ci si perda in inutili
            discussioni sulla provabilità o meno
            della correttezza del software che nessuno
            nemmeno si sogna di fare data la
            complessità di un qualunque software
            non banalePeccato che per piccoli sottoinsiemi non banali di taluni sistemi life critical si usino invece metodi formali per garantire la correttezza del software. Inoltre uno degli ambiti di ricerca maggiormente in evoluzione riguarda proprio l'automazione di tali verifiche.
          • Anonimo scrive:
            Re: Beata ignoranza!


            peccato ci si perda in inutili

            discussioni sulla provabilità o meno

            della correttezza del software che nessuno

            nemmeno si sogna di fare data la

            complessità di un qualunque software

            non banale

            Peccato che per piccoli sottoinsiemi non
            banali di taluni sistemi life critical si
            usino invece metodi formali per garantire la
            correttezza del software.certamente, non intendevo banali nei contenuti, ma in termini di complessità dovuta ai meri volumi del codice sorgente ed a tutti quei fattori che rendono la strada dei metodi formali poco praticabile se non del tutto impraticabile
            Inoltre uno degli
            ambiti di ricerca maggiormente in evoluzione
            riguarda proprio l'automazione di tali
            verifiche.nulla da dire
          • Foobar scrive:
            Re: Beata ignoranza!
            - Scritto da: Anonimo


            esattamente, per questo la ricerca
            che hanno


            fatto è assolutamente
            inutile



            MA che dici! Se i bug li hanno scovati

            significa che è utile.

            Tanto più che Morton si citi a

            favore.... e' il mantainer del 2.6,
            Cristo!

            Se non lo sa lui!

            ok, allora diciamo che è solo
            "praticamente inutile" visto:

            - l'infinitesimale probabilità

            - che il kernel non è da solo e ci
            sono un troiaio di altre componenti che
            nella pratica hanno un troiaio di bug

            - che testare tutto quanto rimane a
            tutt'oggi alquanto improbabile

            utile? si, ma marginalmente, al massimo un
            bel esercizio accademico
          • Anonimo scrive:
            Re: Beata ignoranza!

            ok, allora diciamo che è solo
            "praticamente inutile" visto:

            - l'infinitesimale probabilitàscusa, ma questo chi te lo dice? Chi ha mai detto che i bug trovati siano bug irrilevanti? E se avessero trovato bug critici per il sistema?
            - che il kernel non è da solo e ci
            sono un troiaio di altre componenti che
            nella pratica hanno un troiaio di bugil che non significa che non bisogna cercare i bug nel kernel...
            - che testare tutto quanto rimane a
            tutt'oggi alquanto improbabilequesto naturalmente e' vero, ma...
            utile? si, ma marginalmente, al massimo un
            bel esercizio accademicoesercizio accademico?Se nel kernel ci sono 10000 bug, loro ne trovano 1000, di questi 100 sono seri e 10 vengono corretti... per me e' sempre meglio che avere 10000 bug di cui 0 vengono corretti.Non trovi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Beata ignoranza!

      Cari miei, questi signori hanno sviluppato
      un tool di analisi (statica, di
      copertura,...) di codice sorgenti.
      Son gingilli di programmi cui dai in pasto
      del sorgente e rispondono con un elenco di
      possibili difetti.Certo, e naturalmente nessuno fino ad ora ci aveva pensato (vaglielo a spiegare alle migliaia di programmatori che si sbattono alla ricerca di bug che basta un tool di analisi).E chi ci garantisce che il tool di analisi non contenga bug a sua volta?
      • Anonimo scrive:
        Re: Beata ignoranza!
        - Scritto da: Anonimo
        Certo, e naturalmente nessuno fino ad ora ci
        aveva pensato (vaglielo a spiegare alle
        migliaia di programmatori che si sbattono
        alla ricerca di bug che basta un tool di
        analisi).In realtà esistono (mi pare che ce ne sia uno della Borland) ma da qui a dire che sono infallibili ce ne corre. Sono un aiuto in più.
        E chi ci garantisce che il tool di analisi
        non contenga bug a sua volta?Lo hanno controllato con un'altro toolOps, ma così andiamo in loop :)
      • Foobar scrive:
        Re: Beata ignoranza!


        un tool di analisi (statica, di

        copertura,...) di codice sorgenti.

        Son gingilli di programmi cui dai in
        pasto

        del sorgente e rispondono con un elenco
        di

        possibili difetti.
        Certo, e naturalmente nessuno fino ad ora ci
        aveva pensato (vaglielo a spiegare allescusa, e chi ti ha detto che fino ad ora nessuno ci ha pensato? Dovresti documentarti un po'... si fa molta ricerca scientifica in questo settore
        migliaia di programmatori che si sbattono
        alla ricerca di bug che basta un tool di
        analisi).
        E chi ci garantisce che il tool di analisi
        non contenga bug a sua volta?al solito, nessuno ha mai detto che siano stati trovati TUTTI i bug del kernel, se si tenesse a mente questo piccolo dettaglio il 90% delle sterili polemiche in questi commenti sarebbe inutile...
        • Anonimo scrive:
          Re: Beata ignoranza!

          al solito, nessuno ha mai detto che siano
          stati trovati TUTTI i bug del kernel, se si
          tenesse a mente questo piccolo dettaglio il
          90% delle sterili polemiche in questi
          commenti sarebbe inutile...le sterili polemiche saltano fuori perché alle semplicistiche affermazioni sulla impossibilità di confermare la correttezza del software, saltano fuori gli attenti fomentatori a pontificare sulla possibilità strettamente teorica, dimenticando l'inapplicabilità pratica nella stragrande maggioranza dei contesti
    • FDG scrive:
      Re: Beata ignoranza!
      - Scritto da: Anonimo
      Cari miei, questi signori hanno sviluppato
      un tool di analisi (statica, di
      copertura,...) di codice sorgenti.
      Son gingilli di programmi cui dai in pasto
      del sorgente e rispondono con un elenco di
      possibili difetti.Di per se la risposta data su un software, presa da sola, non dice nulla. Ma trovare che gli stessi errori su altri software sono più comuni forse dice una cosa più interessante. Dico bene?
      • Anonimo scrive:
        Re: Beata ignoranza!
        - Scritto da: FDG

        Di per se la risposta data su un software,
        presa da sola, non dice nulla. Ma trovare
        che gli stessi errori su altri software sono
        più comuni forse dice una cosa
        più interessante. Dico bene?Esatto! Nessuno qui riesce a capire che le condizioni di test per i due "tipi" di codice (closed e kernel linux) sono identiche (più o meno... sarebbe da capire qual'è il campione di software per il caso closed), e quindi se da una parte vengono rilevati 0,17 errori ogni 1000 righe mentre dall'altra 1,7 errori (è una cifra a caso, cmq nel range indicato dall'articolo) significherà che sotto questo aspetto il software open (kernel di linux) è migliore di quello closed. Nessuno credo abbia la presunzione di pensare che quelli trovati sono gli unici errori, e tolti quelli il software è bug free. Lo dice la teoria che ciò è impossibile. Semplicemente di fronte ad un "arbitro imparziale" il software open source si comporta meglio di quello closed.
        • Anonimo scrive:
          Re: Beata ignoranza!
          - Scritto da: Anonimo
          Nessuno credo abbia la presunzione di
          pensare che quelli trovati sono gli unici
          errori, e tolti quelli il software è
          bug free. Lo dice la teoria che ciò
          è impossibile. Semplicemente di
          fronte ad un "arbitro imparziale" il
          software open source si comporta meglio di
          quello closed.finalmente leggo una corretta interpretazione di questa notiziagrazie
        • FDG scrive:
          Re: Beata ignoranza!
          - Scritto da: Anonimo
          Semplicemente di fronte ad un "arbitro imparziale" il
          software open source si comporta meglio di
          quello closed.Il che vuol dire che il titolo dell'articolo di P.I. è sbagliato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Infelice arroganza!
      - Scritto da: Anonimo
      Se questo forum rispecchia il livello medio
      degli informatici italiani, allora ci
      troviamo immersi nelle più torride
      Paludi della Tristezza!Ecco che salta fuori il solito 15enne con manie professorali
      Cari miei, questi signori hanno sviluppato
      un tool di analisi (statica, di
      copertura,...) di codice sorgenti.
      Son gingilli di programmi cui dai in pasto
      del sorgente e rispondono con un elenco di
      possibili difetti.Certo, e tu sai come funzionano, vero? Spiegalo anche a noi poveri mortali (così ci facciamo due risate)Anche una macroanalisi va bene.... Scrivi, scrivi....
      Per cui è perfettamente naturale che
      un gingillino di tale stampo appena
      sfornato, lanciato sul coacervo del kernel
      linux produca un po' di risultati.E allora? Qual'è il problema?
      Magari è solo uno sfigato ramo if,
      mai andato in esecuzione su alcuna macchina,BWAHAHAHAHA!!! "un ramo if"!!! ROTFL!!!Ma tu hai la minima idea di quello che scrivi?
      o un overflow con 10^-45 probabilità
      di essere raggiunto, ma, e ve lo ripeto,AHAHAH, basta, basta per pietà....
      E ora, basta blaterare: tutti a scuola.
      Sciò!Ecco, è l'unica cosa sensata che hai scritto.... Copriti bene e non fare tardi, sennò il prof si in....quieta(studia, studia, che ne hai bisogno)
      • Anonimo scrive:
        Re: Infelice arroganza!
        - Scritto da: Anonimo

        Cari miei, questi signori hanno
        sviluppato

        un tool di analisi (statica, di

        copertura,...) di codice sorgenti.

        Son gingilli di programmi cui dai in
        pasto

        del sorgente e rispondono con un elenco
        di

        possibili difetti.

        Certo, e tu sai come funzionano, vero?
        Spiegalo anche a noi poveri mortali
        (così ci facciamo due risate)
        Anche una macroanalisi va bene.... Scrivi,
        scrivi....


        Per cui è perfettamente naturale
        che

        un gingillino di tale stampo appena

        sfornato, lanciato sul coacervo del
        kernel

        linux produca un po' di risultati.

        E allora? Qual'è il problema?


        Magari è solo uno sfigato ramo
        if,

        mai andato in esecuzione su alcuna
        macchina,

        BWAHAHAHAHA!!! "un ramo if"!!! ROTFL!!!
        Ma tu hai la minima idea di quello che
        scrivi?Sai cosa sono ad esempio le weakest precondition (dall'esame di Teoria e Applicazione delle Macchine Calcolatrici)? Probabilmente potrebbero avere sviluppato un programma basato su quelle... magari il loro programma prende in esame semplicemente il puntatore allo stack e controlla che questo non venga sfondato per evitare che venga eseguito codice malevolo...Probabilmente lui un'idea, magari anche vaga, ce l'ha... tu no.
        • Anonimo scrive:
          Re: Infelice arroganza!
          - Scritto da: Anonimo
          Sai cosa sono ad esempio le weakest
          precondition (dall'esame di Teoria e
          Applicazione delle Macchine Calcolatrici)?Guarda, se vuoi possiamo parlare di precondizioni minime, di test di tipo statistico, test basati su copertura strutturale, di scaffolding, deadlock e quant'altro ti pare.... Ma sarebbe clamorosamente noioso e pure OT, imho.
          Probabilmente lui un'idea, magari anche
          vaga, ce l'ha... tu no.Probabilmente lui a quest'ora è al liceo a scaldare un banco, e tu (mi spiace dirlo) hai preso un granchio. Capita.
  • Anonimo scrive:
    80 righe all'ora..
    in 5, lavorando per 8 ore al giorno per 365 giorni l'anno per 5 anni, si esaminano i 5.7 milioni di righe di codice a una media di:circa 80 righe di codice a testa all'ora..Fattibile no?Dipende per cosa si intende con "ricerca di bug"Forse hanno standardizzato i 100 errori di programmazione più noti, e li hanno ricercati.Allora mi sta bene...Ma dire che hanno trovato i bugs, che spesso non sono dati solo dal codice fine a se stesso, ma dall'input, mi sembra strano..Salute,
    • Anonimo scrive:
      Re: 80 righe all'ora..
      Vah vahhttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=833953
    • Anonimo scrive:
      Re: 80 righe all'ora..
      In effetti suona male.Un bug può derivare, ad esempio, dall'interazione di 2 funzioni, posizionate in punti diversi del programma, che prese da sole non conterrebbero errori.Un'analisi del genere fatta da 5 programmatori è improbabile.Altrimenti qualsiasi software house li assumerebbe all'istante.
      • Anonimo scrive:
        Re: 80 righe all'ora..
        - Scritto da: Anonimo
        In effetti suona male.
        Un bug può derivare, ad esempio,
        dall'interazione di 2 funzioni, posizionate
        in punti diversi del programma, che prese da
        sole non conterrebbero errori.
        Un'analisi del genere fatta da 5
        programmatori è improbabile.
        Altrimenti qualsiasi software house li
        assumerebbe all'istante.Una analisi del genere probabilmente non la fai finchè l'errore in oggetto non ti pianta il kernel. Probabilmente il loro codice fa una grezza analisi sui tipi di bug più comuni da trovare (non so ad esempio simulano lo stack pointer e controllano quando viene "sfondato").
        • Anonimo scrive:
          Re: 80 righe all'ora..
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          In effetti suona male.

          Un bug può derivare, ad esempio,

          dall'interazione di 2 funzioni,
          posizionate

          in punti diversi del programma, che
          prese da

          sole non conterrebbero errori.

          Un'analisi del genere fatta da 5

          programmatori è improbabile.

          Altrimenti qualsiasi software house li

          assumerebbe all'istante.

          Una analisi del genere probabilmente non la
          fai finchè l'errore in oggetto non ti
          pianta il kernel. Probabilmente il loro
          codice fa una grezza analisi sui tipi di bug
          più comuni da trovare (non so ad
          esempio simulano lo stack pointer e
          controllano quando viene "sfondato").Beh, in fondo è importante poter trovare il maggior numero di bugs possibile, una bug trovata in più è sempre preferibile di una bug trovata in meno.Il fatto che abbiano trovato delle bug non diminuisce il loro lavoro di analisi.Quello che preoccupa è il numero di bug trovate nei software proprietari. Se veramente ci sono i modi per trovarle e che queste bug sono visibili, allora avrebbero dovuto essere scoperte in fase di test.Io lavoro per una ditta che fa software, e a volte mi capita di vedere del codice da paura, cose del tipo:char* ntostring(int n) {char a[5];sprintf(a, "%d", n);return &a;}e la giustificazione della cosa è che in ogni caso n non supera le 4 cifre e che a non viene sovrascritta perchè si effettua subito uno strcpy sul risultato. Chiaramente fino al giorno in cui qualcuno non si ritrova a dover adattare il codice per un diverso cliente o che il programma riceve una bella interruzione (magari perchè viene usato in un multithread). Quel giorno ci si ritrova con errori aleatori che nessuno capisce da dove provengono.Errori simili non dovrebbero mai apparire in un codice perchè altrimenti significa che la persona che ha scritto la funzione non è degna di farsi chiamare informatico.Anche se qualcuno mi dicesse che in un codice un errore da principiante come quello appare solamente 2 vole ogni 1'000'000 di linee di codice, sarebbe comunque già troppo. E se la cosa fosse rapportata a un codice di pari dimensione che ne non ne contiene sarebbe comunque un vantaggio enorme indipendentemente da quanti altri bug contengono.
          • Anonimo scrive:
            Re: 80 righe all'ora..

            una bug [...] delle bug [...] queste bugGiambo, finché usi il femminile per i bug tanto vale che ti firmi ;-)
            char* ntostring(int n) {
            char a[5];
            sprintf(a, "%d", n);
            return &a;
            }queste robe dovrebbero essere intercettate direttamente dal compilatore :-(
          • Anonimo scrive:
            Re: 80 righe all'ora..
            - Scritto da: Anonimo

            una bug [...] delle bug [...] queste bug

            Giambo, finché usi il femminile per i
            bug tanto vale che ti firmi ;)Eh no, non sono Giambo.

            char* ntostring(int n) {

            char a[5];

            sprintf(a, "%d", n);

            return &a;

            }

            queste robe dovrebbero essere intercettate
            direttamente dal compilatore :(Purtroppo non è così. Dipende molto dal compilatore, il gcc le segnala se in modo verboso (-Wall più altre opzioni), ma moltissimi compilatori (proprietari) non lo segnalano.
  • sathia scrive:
    c'è bug e bug
    c'è ilone bug one crashe il bug non bugche mi frega se ho 0,17 bug su 1000 righe, se magari alla 100.000 riga ho un bug che permette l'impossibile?
    • Anonimo scrive:
      Re: c'è bug e bug

      one bug one crashche è quasi sempre da imputare a chi ha fatto il driver e non a chi ha realizzato il kernel
    • Anonimo scrive:
      Re: c'è bug e bug
      - Scritto da: sathia
      c'è il

      one bug one crash

      e il bug non bug


      che mi frega se ho 0,17 bug su 1000 righe,
      se magari alla 100.000 riga ho un bug che
      permette l'impossibile?
      Giusto, ma è tutta questione di probabilità.Se io ho la scelta tra un soft che ha 20 bug visibili per 1000 linee e uno che ne ha 0.2 visibili per 1000 linee, non c'è dubbio che scelgo quello con 0.2.Perchè se mediamente una bug su 20 è grave o gravissima, mi ritroverei con 1 bug su 1000 nel primo caso e 0.01 bug su 1000 nel secondo. In ogni caso un vantaggio netto.E se per ogni bug visibile ce ne sono 10 non visibili, ne avrei 200 nel primo caso e 2 nel secondo, ancora un netto vantaggio.In tutti i casi non è possibile contare con precisione tutte le bug di un codice, soprattutto di qualcosa di così complesso come un kernel (Linux, Windows, ...), ma almeno poter avere un idea dei bug visibili permette di sapere con quale qualità questo codice è stato scritto.Quelli che hanno fatto i test non sono sicuramente migliori o peggiori di altri, ma significa però che come sono riusciti a trovarli loro, avrebbero potuto trovarli anche altri, siano essi ingegnieri O.S. o alla MS.Se ce ne sono meno in Linux significa solo che gli ingegneri O.S. hanno fatto un lavoro migliore di quelli alla MS. Poi sul perchè si può discutere, magari quelli alla MS hanno subito pressioni economiche che gli altri non hanno subito, ma alla fine la differenza di qualità c'è.
      • Anonimo scrive:
        Re: c'è bug e bug

        Se io ho la scelta tra un soft che ha 20 bug
        visibili per 1000 linee e uno che ne ha 0.2
        visibili per 1000 linee, non c'è
        dubbio che scelgo quello con 0.2.Io continuo a voler sapere quali sono i software analizzati con 20 bug per linea, sai com'é giusto per essere sicuro di non confrontare mele con pere.Poi vorrei sapere qual'é il passo logico che porta a dire che allora tutti i software closed hanno lo stesso rate di quelli presi in esame.
        In tutti i casi non è possibile
        contare con precisione tutte le bug di un
        codice, soprattutto di qualcosa di
        così complesso come un kernel (Linux,
        Windows, ...), ma almeno poter avere un idea
        dei bug visibili permette di sapere con
        quale qualità questo codice è
        stato scritto.è solo improbabile, altrimenti il Prof. Precisetti ti viene a fare le pulci e ti manda dietro il banco di scuola
        Se ce ne sono meno in LinuxMeno rispetto a chi? Io continuo a non vedere la faccia dell'altro contendente...
        significa solo
        che gli ingegneri O.S. hanno fatto un lavoro
        migliore di quelli alla MS.e come facciamo a saperlo? solo facendo delle speculazioni dato che il confronto non mi pare sia disponibile tra questi due...
        • Anonimo scrive:
          Re: c'è bug e bug
          - Scritto da: Anonimo

          Se io ho la scelta tra un soft che ha
          20 bug

          visibili per 1000 linee e uno che ne ha
          0.2

          visibili per 1000 linee, non c'è

          dubbio che scelgo quello con 0.2.

          Io continuo a voler sapere quali sono i
          software analizzati con 20 bug per linea,
          sai com'é giusto per essere sicuro di
          non confrontare mele con pere.

          Poi vorrei sapere qual'é il passo
          logico che porta a dire che allora tutti i
          software closed hanno lo stesso rate di
          quelli presi in esame.Ci sono vari studi sulla quantità di errori per linea di codice che sono stati fatti nel corso degli anni sui vari softwares. Mi ricordo che si parlava già di almeno 1% di errori alla fine degli anni 80, quando Linux non era neppure ancora nelle idee di Linus. Quegli studi erano stati fatti solamente su softwares closed.Inoltre nessun software è perfetto, gli errori ci sono sempre e se do un occhiata a quelli a cui ho normalmente accesso c'è veramente da mettersi le mani nei capelli, inoltre, sapendo per cosa sono usati le mani nei capelli ce le metti veramente. Errori grossolani, certo, ma che passano le fasi di test. l'errore classico di usare strcpy o strcat su array statici e non con dimensioni calcolate è pericolosissimo e infatti la maggior parte dei tools segnalano quelle funzioni come pericolose. Io non le uso mai infatti, lo stesso vale per sprintf, gets, ...eppure c'è gente che usa quelle funzioni anche su sistemi life critical. Lo stesso vale per le conversioni intlong, intvoid*, floatint,...che devono essere usate con estrema cautela.Io di problemi di quel genere li vedo tutti i giorni. Solo che tutti quei programmi se sottoposti a test, anche molto stressanti, li superano con successo e quindi vengono accettati e considerati buoni e commercializzati.Suppongo però che un tool di analisi applicato a quegli stessi programmi segnalerebbe ben più del 2% di errori.

          In tutti i casi non è possibile

          contare con precisione tutte le bug di
          un

          codice, soprattutto di qualcosa di

          così complesso come un kernel
          (Linux,

          Windows, ...), ma almeno poter avere un
          idea

          dei bug visibili permette di sapere con

          quale qualità questo codice
          è

          stato scritto.

          è solo improbabile, altrimenti il
          Prof. Precisetti ti viene a fare le pulci e
          ti manda dietro il banco di scuolaSpiegati meglio. Quello che ho scritto è esatto, e se non hai argomenti è meglio che taci.

          Se ce ne sono meno in Linux

          Meno rispetto a chi? Io continuo a non
          vedere la faccia dell'altro contendente...Cita la frase intera la prossima volta, poi rispondo anche alla tua domanda.

          significa solo

          che gli ingegneri O.S. hanno fatto un
          lavoro

          migliore di quelli alla MS.

          e come facciamo a saperlo? solo facendo
          delle speculazioni dato che il confronto non
          mi pare sia disponibile tra questi due...Cita la frase intera la prossima volta, poi rispondo anche alla tua domanda.
          • Anonimo scrive:
            Re: c'è bug e bug

            veramente. Errori grossolani, certo, ma che
            passano le fasi di test. l'errore classico
            di usare strcpy o strcat su array statici e
            non con dimensioni calcolate è
            pericolosissimo e infatti la maggior parte
            dei tools segnalano quelle funzioni come
            pericolose. Io non le uso mai infatti, lo
            stesso vale per sprintf, gets, ...
            eppure c'è gente che usa quelle
            funzioni anche su sistemi life critical. LoQuello che tu definisci errore non lo e' necessariamente... dipende dal contesto!e' ovvio che se io copio una stringa che e' il risultato di una operazione che per "semantica" o controllo da come risultato una lunghezza massima di 8 e l'array di destinazione e' lungo 16 non avro' affatto un bug!Caro il mio dottor furbetti!Per questo motivo i tools di analisi "automatica" del software danno risultati incerti.. non possono tenere in considerazione semantiche e contesti!Anche se e' buona norma GENERALE non fare strcpy su un array ci possono essere situazioni in cui in pratica non hai scelta!In quel caso lo farai con le "dovute attenzioni" (si suppone)....Cio' che e' "buona norma" in generale puo' non essere sempre adatto alle "circostanze particolari"... per questo motivo il software lo scrivono gli umani anziche' dei sistemi automatici di produzione del codice!
          • Anonimo scrive:
            Re: c'è bug e bug



            Se ce ne sono meno in Linux



            Meno rispetto a chi? Io continuo a non

            vedere la faccia dell'altro
            contendente...

            Cita la frase intera la prossima volta, poi
            rispondo anche alla tua domanda."Se ce ne sono meno in Linux significa solo che gli ingegneri O.S. hanno fatto un lavoro migliore di quelli alla MS."

            e come facciamo a saperlo? solo facendo

            delle speculazioni dato che il confronto non

            mi pare sia disponibile tra questi due...

            Cita la frase intera la prossima volta, poi
            rispondo anche alla tua domanda.Se ce ne sono meno in Linux significa solo che gli ingegneri O.S. hanno fatto un lavoro migliore di quelli alla MS.attendo
  • Anonimo scrive:
    secondo me
    hanno passato il tempo a cercarli nella rete. Non hanno fatto altro che elencarli e dire a chi ha pagato per questa ricerca di averli trovati loro. E poi dicono che con linux non si guadagna, questi per 5 anni hanno fatto la pacchia e sono stati trattati da scienziati. Pensa te
    • Anonimo scrive:
      Re: secondo me
      Già già... per fortuna che è secondo te...http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=833953
      • Anonimo scrive:
        Re: secondo me
        - Scritto da: Anonimo
        Già già... per fortuna che
        è secondo te...

        punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=833953Senti scusa, il fatto di aver scritto una boiata non ti autorizza a ripropinarcela ogni 3x2E si bbono, è tardi ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: secondo me (terzo lui)
      - Scritto da: Anonimo
      PRRRRR !!!!!!! :D:D:D:D:D
  • Anonimo scrive:
    Sa di cazzata.
    Eccome: lontano un miglio.I mainframe di Redmond che compilano e testano 24h su 24h cosa fanno? Il caffè?Ma per favore..... A quest'ora avremmo OS perfetti, TUTTI!
    • Anonimo scrive:
      Io, Robot...???
      - Scritto da: Anonimo
      Eccome: lontano un miglio.concordo che la ricerca genera più ilarità che altro...
      I mainframe di Redmond che compilano e
      testano 24h su 24h cosa fanno? Il
      caffè?I mainframe di M$ cercano i bug? da soli? :|:|:|
      Ma per favore..... A quest'ora avremmo OS
      perfetti, TUTTI!no visto chi c'è in giro che mette le mani sui computer...:
      • Anonimo scrive:
        Re: Io, Robot...???

        I mainframe di M$ cercano i bug? da soli?
        :|:|:|non sono mainframe, ma hanno software che fanno analisi del codice che girano di continuo
        • Anonimo scrive:
          Re: Io, Robot...???
          - Scritto da: Anonimo

          I mainframe di M$ cercano i bug? da
          soli?

          :|:|:|

          non sono mainframe, ma hanno software che
          fanno analisi del codice che girano di
          continuoadesso mi spiego l'alto numero di bug...8):s
        • Anonimo scrive:
          Re: Io, Robot...???
          - Scritto da: Anonimo

          I mainframe di M$ cercano i bug? da
          soli?

          :|:|:|

          non sono mainframe, ma hanno software che
          fanno analisi del codice che girano di
          continuoSi vede dalla quantita' di bachi di windows come funzionano bene ! ! !:-)
        • Giambo scrive:
          Re: Io, Robot...???
          - Scritto da: Anonimo

          I mainframe di M$ cercano i bug? da
          soli?

          :|:|:|

          non sono mainframe, ma hanno software che
          fanno analisi del codice che girano di
          continuoE chi analizza il soft che fa' l'analisi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Io, Robot...???



            I mainframe di M$ cercano i bug? da

            soli?


            :|:|:|



            non sono mainframe, ma hanno software
            che

            fanno analisi del codice che girano di

            continuo

            E chi analizza il soft che fa' l'analisi ?un gruppo dedicato solo a questi toolGiambo, ovviamente non volevo dire che fanno miracoli, anche perché i risultati sono sotto gli occhi di tutti... in compenso permettono di tenere basso il numero di bug stupidi che su un gruppi di diverse centinaia di sviluppatori che vanno e che vengono sono endemici
          • Giambo scrive:
            Re: Io, Robot...???
            - Scritto da: Anonimo

            E chi analizza il soft che fa'
            l'analisi ?

            un gruppo dedicato solo a questi toolLa mia era una provocazione, l'informatica teorica ci insegna che non e' possibile testare tutte le "possibilita'" di un software.Si possono far girare dei regression-tests, ma non sono la panacea di tutti i mali.
            in compenso
            permettono di tenere basso il numero di bug
            stupidi che su un gruppi di diverse
            centinaia di sviluppatori che vanno e che
            vengono sono endemiciIo direi proprio il contrario: "Given enough eyeballs, all bugs are shallow" :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Io, Robot...???

            La mia era una provocazione, l'informatica
            teorica ci insegna che non e' possibile
            testare tutte le "possibilita'" di un
            software.perché?
            Si possono far girare dei regression-tests,
            ma non sono la panacea di tutti i mali.mica è finita con i regression-tests...
          • Anonimo scrive:
            Re: Io, Robot...???
            - Scritto da: Anonimo

            La mia era una provocazione,
            l'informatica

            teorica ci insegna che non e' possibile

            testare tutte le "possibilita'" di un

            software.

            perché?Si tratta dello stesso problema di dimostrare se un programma per una macchina di Turing è o no a esecuzione finita (non mi ricordo la definizione esatta).In pratica si tratta di un problema che si riattacca ai problemi di indecidibilità matematica.Sono ormai più di 50 anni che si sa che è assolutamente impossibile risolvere questi problemi nel caso generico.Si può fare con certi programmi, ma non con tutti. E quel che è peggio è che rischi di poterlo fare con un codice da 1'000'000 di righe ma non riuscire a farlo con un codice da 10 righe.

            Si possono far girare dei
            regression-tests,

            ma non sono la panacea di tutti i mali.

            mica è finita con i
            regression-tests...
          • Anonimo scrive:
            Re: Io, Robot...???

            Si tratta dello stesso problema di
            dimostrare se un programma per una macchina
            di Turing è o no a esecuzione finita
            (non mi ricordo la definizione esatta).se non ricordo male Turing diceva che non è possibile trovare un algoritmo generico
            In pratica si tratta di un problema che si
            riattacca ai problemi di
            indecidibilità matematica.
            Sono ormai più di 50 anni che si sa
            che è assolutamente impossibile
            risolvere questi problemi nel caso generico.appunto, nel caso generico
            Si può fare con certi programmi, ma
            non con tutti. E quel che è peggio
            è che rischi di poterlo fare con un
            codice da 1'000'000 di righe ma non riuscire
            a farlo con un codice da 10 righe.è ciò che penso anche io, ma sai qui si fanno le pulci sul fatto che non si può dire in senso assoluto che non è possibile...era solo una provocazione
          • Giambo scrive:
            Re: Io, Robot...???
            - Scritto da: Anonimo

            La mia era una provocazione,
            l'informatica

            teorica ci insegna che non e' possibile

            testare tutte le "possibilita'" di un

            software.

            perché?Urka, qui dovrei cominciare un discorso piuttosto ampio e volte complesso ... Oppure potrei rimandarti a qualche link :-)http://plato.stanford.edu/entries/turing-machine/#UnComputability

            Si possono far girare dei
            regression-tests,

            ma non sono la panacea di tutti i mali.

            mica è finita con i
            regression-tests...Sono interessato, come ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Io, Robot...???

            Urka, qui dovrei cominciare un discorso
            piuttosto ampio e volte complesso ... Oppure
            potrei rimandarti a qualche link :)

            plato.stanford.edu/entries/turing-machine/#Unlascia stare, era solo una provocazione :-)http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=834456

            mica è finita con i

            regression-tests...

            Sono interessato, come ?ci sono tonellate di materiale (libri, articoli accademici, standard iso) relativo al problema dell'analisi del software, parti da:http://en.wikipedia.org/wiki/Software_testinge segui i link in "see also" per una panoramica generale molto all'acqua di rosepoi i solitihttp://www.acm.orghttp://www.ieee.orghttp://citeseer.ist.psu.edu
          • Giambo scrive:
            Re: Io, Robot...???
            - Scritto da: Anonimo


            mica è finita con i


            regression-tests...



            Sono interessato, come ?

            ci sono tonellate di materiale (libri,
            articoli accademici, standard iso) relativo
            al problema dell'analisi del software, parti
            da:

            en.wikipedia.org/wiki/Software_testing Dal momento che si parlava di tests automatizzati:http://en.wikipedia.org/wiki/Automated_testingDove leggo che"In the abstract, software testing involves devising a test case"Quindi siamo al punto di partenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io, Robot...???

            Dal momento che si parlava di tests
            automatizzati:

            en.wikipedia.org/wiki/Automated_testing

            Dove leggo che

            "In the abstract, software testing involves
            devising a test case"

            Quindi siamo al punto di partenza.allora mi sa che non ho capito cosa volevi diredicevi che ci sono i regression test ma che non sono la panacea per tutti i maliio ho detto che non è finita li, ci sono diverse attività e tecniche per il testing (e ci sono due blocchi di link di esempi nel primo link), ma sono daccordo sul fatto che non siano la panacea per tutti i mali
          • Giambo scrive:
            Re: Io, Robot...???
            - Scritto da: Anonimo
            allora mi sa che non ho capito cosa volevi
            dire

            dicevi che ci sono i regression test ma che
            non sono la panacea per tutti i maliIl tutto era partito dall'affermazione che alla Microsoft esistono dei mainframe giganteschi che testano automaticamente il codice 24 ore al giorno.Al che ho ribattuto che dei tests automatizzati non sono la panacea di tutti i BUGs.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io, Robot...???

        I mainframe di M$ cercano i bug? da soli?
        :|:|:|Sì. Sembra una stupidaggine, ma non lo è. Non è possibile demandare a degli umani il compito di spulciare milioni di righe di codice, pertanto ci pensano i computer; almeno per quelli più evidenti.Era una notizia di PI, o PI vi faceva riferimento in una notizia, non più di un anno fa.Di notte a Redmond si e-lavora :)
        no visto chi c'è in giro che mette le
        mani sui computer...:Vero anche questo........
    • midori scrive:
      Re: Sa di cazzata.
      - Scritto da: Anonimo
      Eccome: lontano un miglio.

      I mainframe di Redmond che compilano e
      testano 24h su 24h cosa fanno? Il
      caffè?

      Ma per favore..... A quest'ora avremmo OS
      perfetti, TUTTI!Eh, magari i bug saltassero tutti fuori solo compilando e lanciando dei test automatici... :)Cmq anche a me pare un po' una cazzata, soprattutto per i numeri, un po' troppo alti forse. Io credo che si tratti di una proiezione statistica, magari hanno analizzato in maniera ultra approfondita solo il 5-10% del codice... In pratica gli 800 bug e rotti potrebbero esserci, ma loro non li hanno poi effettivamente trovati.Sarebero 170 bug all'anno, e non mi pare che quelli noti siano cosi' tanti. Ne' possono fare come M$ e gli altri che magari scoprono bugs per fatti loro e rilasciano la patch sotto banco, insieme ad altre patch (tanto, pensano, controllare è davvero difficilissimo, senza sorgenti!).Che siano "solo" 5 persone invece non mi sorprende affatto, perche' per un lavoro di 5 anni non sono affatto poche.
  • Anonimo scrive:
    ridicolo
    ora 5 super esperti riescono a trovare tutti i bug di linux. Se fosse così le migliaia di menti meno esperte avrebbero dovuto tappare tutte le falle linux già da tempo. Se esistessero persone simili anche windows sarebbe perfetto perchè loro troverebbero ogni falla.Ma non è che sono "gli incredibili"O forse gli XMan
    • Anonimo scrive:
      Re: ridicolo
      - Scritto da: Anonimo
      ora 5 super esperti riescono a trovare tutti
      i bug di linux. sei invitato a trovare quelli che ritieni mancanti
      • Anonimo scrive:
        Re: ridicolo
        se anche fossi 10 volte più abile di loro servirebbe un esercito per trovare tutti i bug. Insomma, lavorano mesi per trovare tutti i bug in software più semplici e questi in 5 sbrogliano un intero OS. Mi sembra esagerato, hanno contato quelli che hanno potuto. Inoltre per trovare un bug non basta vedere il codice, ma bisogna mettere sotto pressione i componenti. Questo fa saltare interamente il concetto di open source se bastano un pugno di uomini per risolvere ogni problema
        • Anonimo scrive:
          Re: ridicolo
          vecchia storia, non esiste il software perfetto e sopratutto non è possibile dimostrare la correttezza di un softwareè già abbastanza complesso cercare il sottoinsieme di test da eseguire per garantire una certa qualità, queste robe lasciano il tempo che trovano
          • Anonimo scrive:
            ignoranza sovrana
            - Scritto da: Anonimo
            vecchia storia, non esiste il software
            perfetto e sopratutto non è possibilefalso
            dimostrare la correttezza di un softwarefalso, si può ma è tremendamente complesso, prima di parlara procurati qualche cognizione di Informatica e Logica.

            è già abbastanza complesso
            cercare il sottoinsieme di test da eseguire
            per garantire una certa qualità,
            queste robe lasciano il tempo che trovanoeh sì se lo dici te....
          • Anonimo scrive:
            Re: ignoranza sovrana

            falso, si può ma è
            tremendamente complesso, prima di parlara
            procurati qualche cognizione di Informatica
            e Logica.bene è falso in senso assoluto, ma dato che la correttezza di un software si può provare solo nei confronti di ben precise specifiche formali, e dato che qui non viviamo nel mondo dei sogni, possiamo dire che per un'enorme fetta del software prodotto non è possibile perché lo stesso processo di formalizzazione delle specifiche è spesso improponibile a certi livello o la complessità computazionale comporterebbe costi irragionevolicosì va bene professore?
        • sterlina scrive:
          Re: ridicolo
          - Scritto da: Anonimo
          Questo fa saltare interamente il concetto di
          open source se bastano un pugno di uomini
          per risolvere ogni problemaAnonimo, ma ti sei mai chiesto cosa voglia dire "open source"?http://www.opensource.org/docs/definition.phpprobabilmente non ho bene capito io la tua frase, spiegati meglio
    • Anonimo scrive:
      ignoranza sovrana (2)
      ma lo sapete cos'è SWAT ?prima di parlare informatevi.....
      • Anonimo scrive:
        Re: ignoranza sovrana (2)
        E allora???Madonna che ebeti che vagano in questo forum dando dell'ignorante a chiunque!!Ci volevano 4 anni per fare andare un tool?Tools del genere vengono utilizzati anche alla fonte(dove il kernel viene creato) perchè dovrebbero essere più attendibili?microsoft ne utilizzerà uno che non trova bugs(e ce ne accorgiamo tutti) dall'altra parte magari ne utilizzano altri che ne trovano 16000 per ogni riga.... bene.... nel confronto è meglio windows per 16000 a zero.....Mmmm...a prima vista non mi pare....
    • Anonimo scrive:
      Re: ridicolo
      - Scritto da: Anonimo
      ora 5 super esperti riescono a trovare tutti
      i bug di linux.Non c'è scritto che hanno trovato *tutti* i bug di Linux. Magari hanno preso un programma che già esiste per l'analisi del codice e, visto che sono studenti/ricercatori/universitari, forse con l'aiuto e qualche suggerimento di qualche professore hanno fato qualche modifica ("Cosa potremmo scoprire se proviamo a cercare questa condizione di errore che fino ad ora non veniva cercata?") e hanno trovato alcuni possibili bug.
      • Anonimo scrive:
        Re: ridicolo

        Non c'è scritto che hanno trovato
        *tutti* i bug di Linux. Magari hanno preso
        un programma che già esiste per
        l'analisi del codice e, visto che sono
        studenti/ricercatori/universitari, forse con
        l'aiuto e qualche suggerimento di qualche
        professore hanno fato qualche modifica
        ("Cosa potremmo scoprire se proviamo a
        cercare questa condizione di errore che fino
        ad ora non veniva cercata?") e hanno trovato
        alcuni possibili bug.e già che c'erano hanno deciso di fare una speculazione per tirare due calci a Windows ;-)ps. è proprio questo che trovo irritante, se la notizia si fosse limitata a parlare dell'analisi in sé sarebbe stato meglio (ma come ho già sottolineato tutte le testate si sono sentite in dovere di attaccare immediatamente il mondo closed)
  • Anonimo scrive:
    addirittura 5 persone
    uno staff immenso. Ma stranamente, come mai i precedenti bug non sono stati trovati? Possibile che quello dell'altro giorno gli sia scappato?
    • Alessandrox scrive:
      Re: addirittura 5 persone
      - Scritto da: Anonimo
      uno staff immenso. Evidentemente sufficente per visionare il codice del kernel
      Ma stranamente, come mai
      i precedenti bug non sono stati trovati?
      Possibile che quello dell'altro giorno gli
      sia scappato?scusa non ricordo bene... era un bug del kernel?
      • Anonimo scrive:
        Re: addirittura 5 persone

        scusa non ricordo bene... era un bug del
        kernel?no, credo che si riferisca al bug di kFax...la confusione è grande, sotto il cielo d'Irlanda
        • Anonimo scrive:
          Re: addirittura 5 persone
          - Scritto da: Anonimo

          scusa non ricordo bene... era un bug del

          kernel?

          no, credo che si riferisca al bug di kFax...... e dei link a file remoti. Cmq sempre di KDE, non del Kernel.Ma lui ha visto K.....:-))))Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: addirittura 5 persone
        - Scritto da: Alessandrox

        Ma stranamente, come mai

        i precedenti bug non sono stati trovati?

        Possibile che quello dell'altro giorno
        gli

        sia scappato?

        scusa non ricordo bene... era un bug del
        kernel?Ovviamente no, era di KFax. Ma tieni conto che qui dentro il 60% delle persone non ha idea di cosa parla.
  • Anonimo scrive:
    Invece di contarli...
    ...non potevano correggerli già che c'erano?
    • Anonimo scrive:
      Re: Invece di contarli...
      - Scritto da: Anonimo
      ...non potevano correggerli già che
      c'erano?eheh me lo sono chiesto anch'io...8)avremmo un OS perfetto ora!(apple)
      • Alessandrox scrive:
        Re: Invece di contarli...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        ...non potevano correggerli già
        che

        c'erano?
        eheh me lo sono chiesto anch'io...8)
        avremmo un OS perfetto ora!
        (apple)Ma quanto siete spiritosi..... :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Invece di contarli...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...non potevano correggerli già
        che

        c'erano?

        eheh me lo sono chiesto anch'io...8)
        avremmo un OS perfetto ora!

        (apple)Ma linux è già perfetto! è il messia dei sistemi operativi del nuovo millennio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Invece di contarli...
          - Scritto da: Anonimo
          Ma linux è già perfetto!
          è il messia dei sistemi operativi del
          nuovo millennio.Me ne ricorderò la prossima volta che la BSA manderà gli scagnozzi nelle scuole a predicare di non copiare il software (nota bene, non solo windows, IL SOFTWARE in generale)Ognuno tira l'acqua al suo mulino.
    • Anonimo scrive:
      Re: Invece di contarli...
      - Scritto da: Anonimo
      ...non potevano correggerli già che
      c'erano?Si e poi si trovavano a spasso, adesso passano altri5 ani a correggerli:p
    • Mechano scrive:
      Re: Invece di contarli...
      - Scritto da: Anonimo
      ...non potevano correggerli già che
      c'erano?Non e' cosi' facile. Specie se i maintainer del progetto sono altri, e chi ha cercato i bug non avra' certo visibilita' su tutto il codice e anche se un esperto in programmazione,matematica e algoritmi non e' detto che sia necessariamente abile nello scrivere un kernel e/o sapere come funzionano semafori, segnali, driver e temporizzazioni, e una correzione su un componente potrebbe creare problemi con altri componenti che lo usano e ne prevedono un certo funzionamento ed invece se ne trovano un altro...--Mr. Mechano
      • Anonimo scrive:
        Re: Invece di contarli...

        una correzione su un
        componente potrebbe creare problemi con
        altri componenti che lo usano e ne prevedono
        un certo funzionamento ed invece se ne
        trovano un altro...
        falso, se le singole unità di codice (classi, funzioni, ...) sono "coperte" da unit testing, poichè il cambiamento di comportamento della unità modificata risulta immediatamente visibile.
  • ParisDabar scrive:
    Anni..?
    Hanno passato 5 anni a studiare il kernel 2.6 .. ma non e' uscito l'anno scorso?
    • Anonimo scrive:
      Re: Anni..?
      - Scritto da: ParisDabar
      Hanno passato 5 anni a studiare il kernel
      2.6 .. ma non e' uscito l'anno scorso?Ma te sai leggere?Tonto!
    • sterlina scrive:
      Re: Anni..?
      - Scritto da: ParisDabar
      Hanno passato 5 anni a studiare il kernel
      2.6 .. ma non e' uscito l'anno scorso?forse è stato *rilasciato* l'anno scorso, ma se ci pensi il suo sviluppo è nato un po' di tempo prima... non credi?
  • Anonimo scrive:
    ROTFL!
    Questi hanno contato i bug! E sono sicuri che non ce ne siano altri! Ma lo sanno per intercessione divina?P.S. Qui non e' questione di pro o contro linux. E' semplicemente uno studio ridicolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: ROTFL!
      Mah... in effetti sti 5 pisquani invece che fare analisi dovrebbero creare il loro sistema operativo che "sicuramente" sarebbe perfetto...diventerebbero supermiliardari!
      • Anonimo scrive:
        Re: ROTFL!
        linux è perfetto.... ho guardato i sorgenti del kernel e non ho trovato neanche un bug....
        • Anonimo scrive:
          Re: ROTFL!
          Linux è per comunisti...
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: Anonimo
            Linux è per comunisti...Il sito di sforza italia gira su linux
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Linux è per comunisti...

            Il sito di sforza italia gira su linuxinfatti ero ironico 8)(apple)
        • Anonimo scrive:
          Re: ROTFL!
          - Scritto da: Anonimo
          linux è perfetto.... ho guardato i
          sorgenti del kernel e non ho trovato neanche
          un bug....Guarda che non trovi scritto "Ehi, qui ci abbiamo messo un bug!"P.S. Uso felicemente linux
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            linux è perfetto.... ho guardato
            i

            sorgenti del kernel e non ho trovato
            neanche

            un bug....

            Guarda che non trovi scritto "Ehi, qui ci
            abbiamo messo un bug!"
            penso fosse ironico :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!

            penso fosse ironico :)votatelo divertente perché qui mi sa che qualcuno dovrebbe comprarsi un pò di senso dell'umorismo...
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: Anonimo

            penso fosse ironico :)

            votatelo divertente perché qui mi sa
            che qualcuno dovrebbe comprarsi un pò
            di senso dell'umorismo...anche un po' di intelligenza... ma non credo queste cose si trovino facilmente... nemmeno nella sponda linux purtroppo :(
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            Anch'io(sono quello a cui hai risposto)
        • Anonimo scrive:
          Re: ROTFL!

          linux è perfetto.... ho guardato i
          sorgenti del kernel e non ho trovato neanche
          un bug....ahahaha grande :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: ROTFL!
      - Scritto da: Anonimo
      Questi hanno contato i bug! E sono sicuri
      che non ce ne siano altri!
      Ma lo sanno per
      intercessione divina?tu invece ne hai trovati altri o li vedi con la palla di cristallo?
      P.S. Qui non e' questione di pro o contro
      linux. E' semplicemente uno studio ridicolo.ridicola è la tua osservazione inconcludente
      • PowerPC scrive:
        Re: ROTFL!
        - Scritto da: Anonimo

        P.S. Qui non e' questione di pro o contro

        linux. E' semplicemente uno studio
        ridicolo.

        ridicola è la tua osservazione
        inconcludenteW (Linux)... detto questo...concordo con lui o è ridicola la ricerca oppure l'esposizione dei fatti, ....quasi peggio di "Get the facts"...(apple)
        • Anonimo scrive:
          Re: ROTFL!
          - Scritto da: PowerPC

          concordo con lui o è ridicola la
          ricerca oppure l'esposizione dei fatti,sensazioni "a pelle" non servonoRibattete le affermazioni, piuttosto
          ....quasi peggio di "Get the facts"...a cui si è ribattuto con i veri "facts".
          • PowerPC scrive:
            Re: ROTFL!


            concordo con lui o è ridicola la

            ricerca oppure l'esposizione dei fatti,

            sensazioni "a pelle" non servono
            Ribattete le affermazioni, piuttostook, allora diciamo che 5 persone sono pochine?http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=833858se li hanno trovati, perché non li hanno corretti?http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=833853se avessero corretto tutti i bug oggi Linux (secondo loro) sarebbe perfetto....tu le chiami sensazioni "a pelle" io buonsenso....

            ....quasi peggio di "Get the facts"...

            a cui si è ribattuto con i veri "facts".appunto... (sono pro(Linux) nel caso non te ne fossi accorto...(apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: PowerPC



            concordo con lui o è
            ridicola la


            ricerca oppure l'esposizione dei
            fatti,



            sensazioni "a pelle" non servono

            Ribattete le affermazioni, piuttosto

            ok, allora diciamo che 5 persone sono
            pochine?lo dici tu.Quelle 5 persone sostengono di aver studiato per 4 anni il codice del kernel linux
            se li hanno trovati, perché non li
            hanno corretti?la strada è questa, infatti: "L'azienda si è impegnata a fornire rapporti periodici relativi alle analisi effettuate sul codice di Linux, rapporti che verranno messi a disposizione di tutta la comunità di sviluppatori. Un'iniziativa applaudita da Andrew Morton, maintainer del kernel 2.6 di Linux, che la ritiene particolarmente utile per "migliorare ulteriormente la sicurezza e la stabilità di Linux".
            se avessero corretto tutti i bug oggi Linux
            (secondo loro) sarebbe perfetto....provare per credere
            tu le chiami sensazioni "a pelle" io
            buonsenso....non supportato da controanalisi fatte sui risultati fonrniti


            ....quasi peggio di "Get the
            facts"...



            a cui si è ribattuto con i veri
            "facts".

            appunto... nel tuo post non trovo "facts", ma solo dubbi
          • PowerPC scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: Anonimo
            nel tuo post non trovo "facts", ma solo dubbidopo una ricerca simile rimangono solo dubbi...ripeto: o è ridicola la ricerca oppure l'esposizione dei fatti,qualche riga di spiegazione in più non farebbe male, provo a cercare l'articolo originale...(apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: PowerPC

            - Scritto da: Anonimo

            nel tuo post non trovo "facts", ma solo
            dubbi

            dopo una ricerca simile rimangono solo
            dubbi...può darsi, ma vanno dimostrati
            ripeto: non c'è bisogno. i tuoi dubbi sono chiari
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: PowerPC

            - Scritto da: Anonimo

            nel tuo post non trovo "facts", ma solo
            dubbi

            dopo una ricerca simile rimangono solo
            dubbi...

            ripeto: o è ridicola la ricerca
            oppure l'esposizione dei fatti,
            qualche riga di spiegazione in più
            non farebbe male, provo a cercare l'articolo
            originale...
            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=833953PowerPC, cribbio, spegni quel computer e vai a donne! Non mi stancherò mai di ripetertelo!!!!
          • PowerPC scrive:
            Re: ROTFL!
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
          • PowerPC scrive:
            Re: ROTFL!
          • Ics-pi scrive:
            Re: ROTFL!
            ehm...ci sono i driver per le CPU, io ho aggiornato su un portatile con Duron 950 il driver per la gestione del risparmio energetico della CPU K7equalcosa.sys e sono passato da 1.30 circa a quasi (dipende dall'utilizzo) 2 ore con la batteria al max.Ergo se si puo' aggiornare vuol dire che il driver esiste, o sbaglio? ;)Magari nei power pc non c'è pero'..... 8)==================================Modificato dall'autore il 15/12/2004 1.16.41
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            sì, quello è il powernow AMD che serve, appunto, per abbassare la frequenza di clock quando la cpu è inutilizzata... non centra nulla con il vero e proprio funzionamento della cpu.......che non ha bisogno di drivers....
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!


            concordo con lui o è ridicola la

            ricerca oppure l'esposizione dei fatti,

            sensazioni "a pelle" non servono
            Ribattete le affermazioni, piuttosto


            ....quasi peggio di "Get the facts"...

            a cui si è ribattuto con i veri
            "facts".ma che facts e facts e sensazioni!c'é poco da ribattere, corri a studiare se pensi che si possa dimostrare la correttezza di un software non banale
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: Anonimo


            concordo con lui o è
            ridicola la


            ricerca oppure l'esposizione dei
            fatti,



            sensazioni "a pelle" non servono

            Ribattete le affermazioni, piuttosto




            ....quasi peggio di "Get the
            facts"...



            a cui si è ribattuto con i veri

            "facts".

            ma che facts e facts e sensazioni!ma argomenti ? zero ?
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!

            ma argomenti ? zero ?ma leggersi un libro sulle tecniche di testing? zero?
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: Anonimo

            ma argomenti ? zero ?

            ma leggersi un libro sulle tecniche di
            testing? zero?continui a non portare argomenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!



            ma argomenti ? zero ?



            ma leggersi un libro sulle tecniche di

            testing? zero?

            continui a non portare argomenti.visto che non ho voglia di stare qui a cercare nei libri per soddisfare la tua pigrizia, ti offro la prima baggianata trovata con Google:"Software testing can only be as good as the requirements specification it is based on. Since the requirements specification is written in 'natural language', there are all sorts of opportunities for interpretation. Also, modern software has so many theoretical execution paths that it is impossible at a practical level to test them all. The best we can hope for is a statistically meaningful coverage level of the most anticipated paths."per il resto cerca da solo: software testing zero defect bugs free complexity combinatorial mythah, ti avviso fin da subito: troverai un sacco di tecniche e quant'altro, più o meno furbe, ma il succo rimane lo stesso
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: Anonimo



            ma argomenti ? zero ?





            ma leggersi un libro sulle
            tecniche di


            testing? zero?



            continui a non portare argomenti.

            visto che non ho voglia di stare qui aottimo, ora cerchi a vanvera. Si vede che non hai proprio vogliaQui si parla di confrontare la quantità di bug trovati su linux (quale prototipo di software open source) con la quantità di bug che si trovano su prodotti closed. Questi tizi, con i loro analizzatori di codice, trovano dei dati precisi e confrontabili, ma te preferisci andare a spasso per libri di teoria che nulla hanno a che vedere con il caso in questione.Vedi di discutere sui punti in questione, per favore.Magari potresti leggerlo, l'articolo, prima di volerlo contestare
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!

            ottimo, ora cerchi a vanvera. Si vede che
            non hai proprio vogliacosa vogliamo metterci a filosofeggiare di Turing? Goedel? il problema di determinare se un programma termina? reti di petri? ecc. ecc. ecc.non credo proprio anche perché sono tutti argomenti che ho assimilato un secolo fa e dovrei pure andare a riguardarmeli per parlarne in dettaglio (comunque i concetti rimangono)
            Qui si parla di confrontare la
            quantità di bug trovati su linux
            (quale prototipo di software open source)
            con la quantità di bug che si
            trovano su prodotti closed. Questi tizi, con
            i loro analizzatori di codice, trovano dei
            dati precisi e confrontabili, ma te
            preferisci andare a spasso per libri di
            teoria che nulla hanno a che vedere con il
            caso in questione.Peccato che questi analizzatori di codice esistano da secoli, eppure i bug continuano ad esserci a fiotti.Perché?Inanzitutto perché dietro ci sono delle metodologie che devono essere o sviluppate o raffinate (e guarda caso più andiamo avanti e più i compilatori integrano direttamente tutta una serie di verifiche).Poi perché l'efficacia di questi modelli si basa sulla correttezza e disponibilità di modelli logici formali su cui operare (cosa deve fare il software, cosa deve fare l'hardware).Infine perché i difetti del software non sono tutti determinabili dall'errata codifica dello stesso, una grande fetta è relativa a problemi semantici che possono benissimo derivare da una errata interpretazione dei requisti (eh si, perché le specifiche sono raccolte in linguaggio naturale interagendo con degli esseri umani e, si sa, non è mica facile intendersi...)Possiamo determinare alcuni difetti, ma non tutti e sopratutto non possiamo provare che non ve ne siano (e per semplicità lasciamo perdere il fatto che in situazioni estreme possiamo avere una ragionevolissima certezza che non ci siano difetti o che comunque non si verificheranno).Ma visto che abbiamo detto che non vogliamo filosofeggiare passiamo pure al nocciolo della questione (sai questa spippola mi sembrava dovuta vista la provocazione)
            Vedi di discutere sui punti in questione,
            per favore.Benissimo.Il punto in discussione, per quanto ne possa capire uno stupido che forse si vedrà appeso alla macchinetta del caffé insieme agli altri stupidi, è che "questi tizi [...] trovano dei dati precisi e confrontabili" mentre qualcuno contesta l'importanza di questi test, qualcuno l'importanza del confronto, qualcuno l'opportunità dell'intero articolo.Prima di tutto nessuno mette in dubbio che i sistemi di software analysis e code coverage siano utili, anzi, sono utilissimi perché permettono di automatizzare una valanga di lavoro (che gli esseri umani non sarebbero neppure in grado di fare).Ma si tratta del livello minimo di testing che si possa fare per un software commerciale o comunque di largo utilizzo che voglia avere un livello minimo di qualità.Con questo non voglio dire che Linux non sia mai passato per questo tipo di test e che era ora che qualcuno li facesse.Questi ragazzi potrebbero anche avere sviluppato un buon modello di analisi che ha trovato nuovi difetti non trovati con modelli precedenti (e ben venga l'importanza allora, anche perché permetterà di metterli a posto).Ma in questo caso la notizia dovrebbe essere sulla bontà (e l'importanza) di questo nuovo modello, e non sul confronto con altri sistemi (o peggio ancora dicendo in senso assoluto "pochi bug" come recita il titolo).In ogni caso non credo che si possano fare troppi miracoli in tal senso.Inoltre vale sempre anche un pò di buon senso: credi che una delle più grosse software house al mondo, con una disponibilità finanziaria impressionante e dozzine di ricercatori di tutte le università, non stia investendo un patrimonio per cercare il santo graal per ridurre i difetti del software?Sopratutto quando l'accusa di scarsa qualità del suo software capeggia su tutte le principali testate elettroniche di informatica?ehm....Passiamo al confronto."Per fare un confronto [...] CyLab Sustainable Computing Consortium della Carnegie Mellon University [...] un software closed source contiene fra i 20 e i 30 bug ogni 1.000 linee di codice."e"Un dato però ridimensionato [...] Software Lifecycle di National Cybersecurity Partnership: [...] i bug contenuti in un tipico software commerciale sarebbero compresi fra 1 e 7 per ogni 1.000 linee di codice."Se vado su Slashdot leggo:"Linux software vendors, contains 985 bugs in 5.7 million lines of code""Windows XP, by comparison, contains about 40 million lines of code, with new bugs found on a frequent basis.""Commercial software typically has 20 to 30 bugs for every 1,000 lines of code" ma non vedo sta comparazione"Se vado su Wired leggo:"Windows XP, by comparison, contains about 40 million lines of code, with new bugs found on a frequent basis."se poi torno su PI leggo:"Purtroppo, secondo gli autori del rapporto, è difficile disporre di un'analisi altrettando dettagliata del codice di un sistema operativo proprietario, men che meno del super blindato Windows."La metrica precisa, e confrontabile, mi pare sia solo il numero di difetti per righe di codice.Vince il software open? beh, mi piacerebbe sapere anche quali sono questi "tipici" software closed con i quali viene fatto il confronto.(esistono dei link agli studi degli altri due istituti?)In compenso continuo a leggere il nome Windows, tutti lo tirano in ballo, ma non c'é nessuna evidenza che rientri nel range dei 20-30 o 1-7 bug dei tipici software closed.Intendiamoci, il rate potrebbe anche essere più alto, ma cosa stiamo confrontando esattamente?Il kernek di Linux con quello di Windows?Avrei qualche cosa da dire in merito ad un simile confronto.
            Magari potresti leggerlo, l'articolo, prima
            di volerlo contestarel'ho letto e penso che così come è stato scritto si presti più a scatenare "una questione altrettanto calda: ha meno spifferi Linux o Windows?" come recita l'articolosenza dare però nessuna evidenza di questo confronto diretto tra i dueintendiamoci non che gli altri (/. e wired) abbiano fatto di meglio, anzi PI ha dato qualche informazione in piùse sono pubblici, avrei preferito un'approfondimento (o dei semplici link) alle ricerche dei due altri istitutipoi Giovedì pare che questo studio venga pubblicato, vedremo cosa dice (se è pubblico)
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: Anonimo
            Peccato che questi analizzatori di codice
            esistano da secoli, eppure i bug continuano
            ad esserci a fiotti.ma i fiotti del codice open source sono minori di quelli del closedQUESTO stabiliva la ricerca.
            Prima di tutto nessuno mette in dubbio che i
            sistemi di software analysis e code coverage
            siano utili, anzi, sono utilissimi
            perché permettono di automatizzare
            una valanga di lavoro (che gli esseri umani
            non sarebbero neppure in grado di fare).

            Ma si tratta del livello minimo di testing
            che si possa fare per un software
            commerciale o comunque di largo utilizzo che
            voglia avere un livello minimo di
            qualità.quindi a un'analisi rivolta a stabilire un miniumo livello di qualità il closed perde sull'open
            Inoltre vale sempre anche un pò di
            buon senso: credi che una delle più
            grosse software house al mondo, con una
            disponibilità finanziaria
            impressionante e dozzine di ricercatori di
            tutte le università, non stia
            investendo un patrimonio per cercare il
            santo graal per ridurre i difetti del
            software?non lo sopiù, vista la dèbacle sul caso WinFS

            Sopratutto quando l'accusa di scarsa
            qualità del suo software capeggia su
            tutte le principali testate elettroniche di
            informatica?esiste l'assuefazione al monopolio.E che questa scarsa qualità sia avvertita da chi ha conoscenza tecnica abbiamo un riscontro sul gradimento di Apache (70 % circa del mercato) contro IIS (20 % circa)
            "Un dato però ridimensionato [...]
            Software Lifecycle di National Cybersecurity
            Partnership: [...] i bug contenuti in un
            tipico software commerciale sarebbero
            compresi fra 1 e 7 per ogni 1.000 linee di
            codice."che risulterebbe comunque un ordine di grandezza superiore
            poi Giovedì pare che questo studio
            venga pubblicato, vedremo cosa dice (se
            è pubblico)dovrebbe, poiché è a disposizione dei manutentori del kernel
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!

            ma i fiotti del codice open source sono
            minori di quelli del closed

            QUESTO stabiliva la ricerca.la ricerca stabilisce questo nel senso assolutistico della tua affermazione?
            quindi a un'analisi rivolta a stabilire un
            miniumo livello di qualità il closed
            perde sull'opensempre in senso assoluto?no perché io continuo a non capire cosa sia stato confrontato in realtà... una metrica come bug per linee di codice senza sapere nulla di più mi lascia scettico e perplesso...
            non lo sopiù, vista la dèbacle
            sul caso WinFSquale sarebbe il nesso tra la difficoltà nel realizzare un software e la difficoltà nell'analizzare un software?
            esiste l'assuefazione al monopolio.non mi pare dato che le percentuali di Linux e di altre opere open source sono in crescitaancora speculazioni?
            E che questa scarsa qualità sia
            avvertita da chi ha conoscenza tecnica
            abbiamo un riscontro sul gradimento di
            Apache (70 % circa del mercato) contro IIS
            (20 % circa)appunto, allora deciditi, esiste o non esiste questa assuefazione?
            che risulterebbe comunque un ordine di
            grandezza superioreovviamente il punto non era quello di cercare di minimizzare, leggi meglio la prossima volta, ma di evidenziare il fatto che non si conosco i termini di questi altri due studi, nella fattispecie non si sa neppure su cosa siano stati fattima ben venga qualcuno che al posto di blaterare mi porti un bel link così me li vado a leggere e mi levo dalle scatole
            dovrebbe, poiché è a
            disposizione dei manutentori del kernelbene, così ci sarà un tassello in più nel mosaico, mi auguro solo che nello studio siano specificati in maniera almeno poco più dettagliata i termini del confronto
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!

            bene, così ci sarà un tassello
            in più nel mosaico, mi auguro solo
            che nello studio siano specificati in
            maniera almeno poco più dettagliata i
            termini del confrontoDi quale confronto parli?Non vedo nessun confronto!Se si parla di linux o BSD si parla di codice visibile e confrontabile per diretta (potenzialmente sia mia che tua) esperienza se si parla di Windows (a meno che M$ non ti abbia fatto vedere il codice... il che non capita per tutti...) parliamo di aria fritta!Non c'e' affatto il confronto!Tu parli in sostanza di cose che NON SAI.Se questo me lo chiami confronto..... :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!

            Di quale confronto parli?
            Non vedo nessun confronto!
            Se si parla di linux o BSD si parla di
            codice visibile e confrontabile per diretta
            (potenzialmente sia mia che tua) esperienza
            se si parla di Windows (a meno che M$ non ti
            abbia fatto vedere il codice... il che non
            capita per tutti...) parliamo di aria
            fritta!
            Non c'e' affatto il confronto!
            Tu parli in sostanza di cose che NON SAI.
            Se questo me lo chiami confronto..... :Dguarda che è esattamente quello che sostengo io...
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: Anonimo

            Di quale confronto parli?

            Non vedo nessun confronto!

            Se si parla di linux o BSD si parla di

            codice visibile e confrontabile per
            diretta

            (potenzialmente sia mia che tua)
            esperienza

            se si parla di Windows (a meno che M$
            non ti

            abbia fatto vedere il codice... il che
            non

            capita per tutti...) parliamo di aria

            fritta!

            Non c'e' affatto il confronto!

            Tu parli in sostanza di cose che NON
            SAI.

            Se questo me lo chiami confronto..... :D

            guarda che è esattamente quello che
            sostengo io...Affatto TU parli di cose che non sai! mentre quelli di cui parla l'articolo hanno fatto analisi di codice e quindi loro SANNO (a differenza di te) di cosa parlano.La notizia dice semplicemente che Linux ha MENO bugs del software closed che LORO hanno analizzato punto e basta!E' cosi' difficile?
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!

            La notizia dice semplicemente che Linux ha
            MENO bugs del software closed che LORO hanno
            analizzato punto e basta!e quale sarebbe questo software closed?a cosa mi serve sapere che Linux ha meno bugs di alcuni software closed senza sapere quali?
            E' cosi' difficile?no è solo irritante vedere come maliziosamente venga accostato il nome di Windows a questo fantomatico software closed
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: Anonimo

            La notizia dice semplicemente che Linux
            ha

            MENO bugs del software closed che LORO
            hanno

            analizzato punto e basta!

            e quale sarebbe questo software closed?Non mi pare il punto della questione!In ogni caso si tratta di un O.S. "closed" il fatto cche sia (o non sia) windows e' di scarso interesse.

            a cosa mi serve sapere che Linux ha meno
            bugs di alcuni software closed senza sapere
            quali?Ti fa capire che la qualita' media del kernel linux e' molto alta!


            E' cosi' difficile?

            no è solo irritante vedere come
            maliziosamente venga accostato il nome di
            Windows a questo fantomatico software closedSara' irritante per te per me' non e' affatto irritante!Anzi mi conforta vedere che il movimento GPL e quello open source producono risultati di ottima qualita'...Puo' piacerti o meno ma questo fa bene e serve da stimolo a tutti (software commerciale compreso) e torna a vantaggio di tutti.Questa "irritazione" da parte tua e' come minimo "irrazionale"... :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!


            e quale sarebbe questo software closed?

            Non mi pare il punto della questione!
            In ogni caso si tratta di un O.S. "closed"ah si? e dove lo leggi che si tratta di un sistema operativo?io leggo solo: "well below the industry average for commercial enterprise software.", "Commercial software typically has 20 to 30 bugs for every 1,000 lines of code" e "i bug contenuti in un tipico software commerciale"quindi sono più portato a credere a quanto detto da qualcun'altro qui nel forum, che si tratta di una comparazione statistica e nulla piùe se permetti lascia un pò il tempo che trova senza sapere cosa contenga il campione usato il per il confronto.... ci sono dentro software di cani e porci? a quando risalgono? che versioni sono? ecc. ecc.un esempio:nella primavera del 2003 in MS hanno bloccato tutto lo sviluppo ed hanno rimandato tutti quanti sui banchi a studiare, hanno fatto una code coverage impressionante, hanno adottato nuovi strumenti di analisi e nuove regole imperative per la qualità (guarda caso un'azienda che ha sempre fatto del rilascio delle novità, anche a scapito della qualità, sta rimandando WinFS e Yukon tanto per dirne due)se lo studio sul software closed fosse stato fatto su Windows, e fosse stato fatto prima di allora, non pensi che il confronto sarebbe un pò impari?
            il fatto che sia (o non sia) windows e' di
            scarso interesse.certamente, quindi perché non evitare di inserire maliziosamente certe frasi? ;-)

            a cosa mi serve sapere che Linux ha meno

            bugs di alcuni software closed senza sapere

            quali?

            Ti fa capire che la qualita' media del
            kernel linux e' molto alta!ma io questo non lo metto in dubbio, una defect ratio come quella che hanno tirato fuori è da leccarsi i baffi, ma continuo a contestare la generalizzazione di un simile confronto
            Sara' irritante per te per me' non e'
            affatto irritante!
            Anzi mi conforta vedere che il movimento GPL
            e quello open source producono risultati di
            ottima qualita'...questo conforta tutti, me compreso, ma...
            Questa "irritazione" da parte tua e' come
            minimo "irrazionale"... :D... ciò che mi irrita è il confronto generico con il software closed e l'accostamento a Windows in qualità di software closedprimo perché sono piuttosto sicuro che MS abbia fatto un notevole salto di qualità internamente e secondo perché non ce solo MS che sviluppa software closed ed ho delle forti riserve sul fatto che tutto il software debba essere open
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!

            primo perché sono piuttosto sicuro
            che MS abbia fatto un notevole salto di
            qualità internamente e secondo
            perché non ce solo MS che sviluppa
            software closed ed ho delle forti riserve
            sul fatto che tutto il software debba essere
            openTu sei piuttosto sicuro (mi fa piacere per te) eio CONTINUO A SOSTENERE che TU non sai di cosa parli!Non poi dire assolutamente NULLA sulla qualita' di codice che NON hai visto ne puoi vedere.Morale si torna al punto mi pare che l'unica cosa che ti preme e' difendere (a priori) cio' di cui non sai nulla cioe' Windows...Lo sapevamo gia' che la fede e' cieca!Ciao trolletto mal camuffato!
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!

            Tu sei piuttosto sicuro (mi fa piacere per
            te) eio CONTINUO A SOSTENERE
            che TU non sai di cosa parli!Io sono piuttosto sicuro perché conosco molto bene MS
            Non poi dire assolutamente NULLA sulla
            qualita' di codice che NON hai visto ne puoi
            vedere.certamente, ma tenendo conto di ciò che è accaduto nel 2003 in MS mi pare ragionevole pensare che un incremento ci sia statodel il resto è sotto gli occhi di tutti, o vuoi dirmi che tra Windows 2000/2003 la qualità ti pare la stessa di NT 3/4?
            Morale si torna al punto mi pare che l'unica
            cosa che ti preme e' difendere (a priori)
            cio' di cui non sai nulla cioe' Windows...io non difendo proprio nulla, il confronto semplice non ha alcun senso (vatti a leggere un pò di commenti su slashdot va)
            Lo sapevamo gia' che la fede e' cieca!
            Ciao trolletto mal camuffato!mi sembri proprio il classico pistoletti
      • Anonimo scrive:
        Re: ROTFL!
        - Scritto da: Anonimo
        tu invece ne hai trovati altri o li vedi con
        la palla di cristallo?No, aggiorno il kernel della mia RH/Fedora tutte le volte che serve. E negli ultimi anni e' successo.
        ridicola è la tua osservazione
        inconcludenteSi, ok... bravo.
        • Anonimo scrive:
          Re: ROTFL!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          tu invece ne hai trovati altri o li
          vedi con

          la palla di cristallo?

          No, aggiorno il kernel della mia RH/Fedora
          tutte le volte che serve. E negli ultimi
          anni e' successo.confronta il bug trovato con quelli segmalati, prima di sblaterare



          ridicola è la tua osservazione

          inconcludente

          Si, ok... bravo.inconcludente anche questa
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: Anonimo
            confronta il bug trovato con quelli
            segmalati, prima di sblaterareSai che non si parla di "bug trovato"? E con cosa dovrei confrontare? Con quelli "segmalati"? Cos'e'? Una nuova tecnica?Forza, vai avanti, caro troll, che ci stai facendo divertire... :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            confronta il bug trovato con quelli

            segnalati, prima di sblaterare

            Sai che non si parla di "bug trovato"? E con
            cosa dovrei confrontare? Con quelli
            "segmalati"? Cos'e'? Una nuova tecnica???hai trovato un nuovo bug che non è segnalato da questi 5 "saggi" ?
      • Anonimo scrive:
        Re: ROTFL!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Questi hanno contato i bug! E sono
        sicuri

        che non ce ne siano altri!

        Ma lo sanno per

        intercessione divina?

        tu invece ne hai trovati altri o li vedi con
        la palla di cristallo?


        P.S. Qui non e' questione di pro o
        contro

        linux. E' semplicemente uno studio
        ridicolo.

        ridicola è la tua osservazione
        inconcludenteSenti un pò chi parla.
    • Anonimo scrive:
      Re: ROTFL!
      • Anonimo scrive:
        Re: ROTFL!
        ecco un altro utente fisso di punto informatico. Contando le sue meravigliose espressioni ecco un altro tizio che usa il suo meraviglioso linux solo per dire la stessa parolaccia ogni volta (e sempre la stessa, almeno varia). Mi mostri per favore una cosa intelligente che hai fatto con linux? Ti riempi la bocca di linux e poi non ci fai un cazzo.Altro che troll,
        • Anonimo scrive:
          Re: ROTFL!
          - Scritto da: Anonimo
          ecco un altro utente fisso di punto
          informatico. chiunque può dire quelle sciocchezze e farsi passare per "utente linux"
      • Anonimo scrive:
        Re: ROTFL!
    • Anonimo scrive:
      Re: ROTFL!

      Questi hanno contato i bug! E sono sicuri
      che non ce ne siano altri! Ma lo sanno per
      intercessione divina?Mai sentito parlare di "Analisi Statica"?(troll)(troll)(troll)
      • Anonimo scrive:
        Re: ROTFL!
        Ma dai, non diciamo idiozie....ci sono centinai di persone superqualificate con l'incarico di cercare bugs nei loro sistemi operativi, che siano unix, linux, windows, osX, tirkke trakke e bombe a mano....Perchè questi 5 individui dovrebbero essere più attendibili?Perchè questi dovrebbero avere più abilità di scovare errori rispetto a tutti gli altri?Di questo si sta dubitando, non di chi sia il migliore SO....Anche se tutti noi "dubbiosi" saremmo contenti di questa analisi in quanto mi pare che siamo praticamente tutti pro linux
        • Anonimo scrive:
          Re: ROTFL!
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            Sti cazzi... chiaro il concetto?Tools simili vengono utilizzati anche alla fonte.... e cmq sono meno attendibili dalla miriade di "testers" che tutti i giorni utilizzano un sistema operativo per il proprio lavoro
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            - Scritto da: Anonimo
            Sti cazzi... chiaro il concetto?

            Tools simili vengono utilizzati anche alla
            fonte.... e cmq sono meno attendibili dalla
            miriade di "testers" che tutti i giorni
            utilizzano un sistema operativo per il
            proprio lavoroPer fortuna che ce l'hai detto tu!
          • Anonimo scrive:
            Re: ROTFL!
            Ma mi pare proprio che ti servisse saperlo....Hai scoperto ieri che esistono questi software e ce la vieni a menare?Si, ce l'hai detto, grazie...Ma il punto resta: e ci volevano i 5 sapienti rinchiusi in cima ad un monte per 4 anni per fare quello che chiunque può fare(non leggerlo alla lettera ti prego) fare click su "avvia l'analisi"???
Chiudi i commenti