Sui monitor Samsung c'è Windows

Il produttore coreano ha lanciato una nuova linea di monitor intelligenti, rivolti soprattutto alla segnaletica digitale, che integrano un PC con Windows XP Embedded

Seoul – Nella linea di display professionali di Samsung si sono appena aggiunti due modelli LCD, il 700DX e l’820DX, al cui interno gira il sistema operativo Windows XP Embedded. L’unica differenza tra i due monitor sta nella diagonale, di 70 pollici quella del primo e di 82 pollici quella del secondo.

Sui monitor Samsung c'è Windows Entrambi i display supportano una risoluzione di 1920 x 1080 pixel (Full HD) e celano al proprio interno un processore AMD Athlon X2 da 1,8 GHz, 512 MB di memoria DRAM, 4 GB di memoria flash, una scheda di rete Gigabit Ethernet e porte assortite (VGA, BNC, DVI, SVideo, HDMI e Component).

Pensati soprattutto per essere utilizzati in luoghi pubblici, come sale conferenza, centri commerciali e chioschi informativi, questi monitor possono essere totalmente controllati da remoto, via rete cablata o wireless, e utilizzati per eseguire compiti in locale come riproduzione di contenuti multimediali, esecuzione di applicativi web-based ecc.

Attraverso l’interfaccia RS232C di cui sono dotati, i display Windows-based di Samsung possono essere collegati tra loro a formare un megaschermo di 5 x 5 pannelli, per un totale di 25 monitor: questi “monster” possono essere controllati come se si trattasse di un singolo sistema.

Sebbene già disponibili in ordinazione, il prezzo al pubblico di questi display non è ancora noto.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • alces3 scrive:
    Firenze, 400 appartamenti ora hanno il t
    ma come? "Telecom come da Carta dei Servizi ha già "previsto il rimborso del canone di abbonamento per i mesi di mancato servizio a favore dei clienti che avevano richiesto il trasloco della linea telefonica continuando a corrispondere regolarmente il canone".Telecom deve pagare i danni ed in maniera esemplare;basta con queste manfrine con l'ADUC e simili, che facciano meglio il loro mestiere! La Telecom occupa nei confronti dei clienti una posizione dominante ed è quindi più responsabile, altro che staccare o non allacciare la linea a chi ha smesso di pagare per un servizio che non viene erogato; BASTA!
  • er meglio scrive:
    quesione di monopoli!
    se solo la telecom non avesse il monopoli su tutto ciò che riguarda il settore telefonia fissa...
  • www scrive:
    lggete il contratto, vi devono pagare
    Leggete bene il contratto della linea telefonica telecom, in caso di ritardo nell'allacciamento telecom è tenuta a pagare lei a voi il canone!! Altro che rimborso!! Ora non mi ricordo il dettaglio ma vi consiglierei di dare un'occhiata approfondita al contratto
    • FABRIZIO TOMA scrive:
      Re: lggete il contratto, vi devono pagare
      CARA LA MIA TELECOM ITALIA DEI MIEI STIVALI (ROTTI E MALEODORANTI). OGNI GIORNO TI SPUTTANO TRA VARIE DENUNCE, MA A QUANTO APRE L'UNICA RISPOSTA CHE SSAI DARMI E...ECCOLE IL NUMERO DI PROTOCOLLO! MI HAI DAVVERO ROTTO L'ANIMA CON QUESTE MINCHIATE DA PAESE DEL TERZO MONDO! IO PAGO ED IO PRETENDO! GIRA IL MONDO SEI L'UNICO FORNITORE TELEFONICO A "PRETENDERE" UN CANONE PER NUMEROSI DISSERVIZI E NEMMENO UN ACCIDENTI DI SERVIZIO DECENTE! PARLO COSI' IN QUANTO CONOSCITORE DEL TUO STATO DI COMA COME ALITALIA...BENE SPERO CHE GLI SPAGNOLI FACCIANO DI TE UN SOLO PASTO! AH DIMENTICAVO QUESTO FURTO DEL CANONE ESORBITANTE CHE TUTTI GLI ITALIANI PAGANO SERVONO SEMPRE A FINANZIARE I LUSSI CHE I TUOI "DIRIGENTI" GODONO GRAZIE A NOI POVERI BECERI? TI AUGURO UN SANO FALLIMENTO COME STAI DIMOSTRANDO DI MERITARE...ARA PACIS
  • Fabio scrive:
    WiMax + VodaCasa
    Io sto aspetando l'arrivo della banda larga via radio (se ci sarà) per staccare del tutto il cavo Telecom e portare il numero fisso su Vodafone Casa.
  • The Raptus scrive:
    Il mio caso ...
    Io abito in un paese abbastanza centrale e servito. Nel mio palazzo (gruppo di 4 con in totale una 20a di appartamenti) hanno chiesto OTTO mesi per una linea telefonica. A 10 mt dalla mia finestra ci sono altre case già fornite.Non mi hanno detto subito 8 mesi: aspettano a rinviare l'appuntamento il giorno stesso, e di 3 mesi in tre mesi (solo all'inizio di uno solo: quando l'operatore mi chiedeva di inserire l'apparecchio nella presa e comporre certi numeri ... mancava tutto il cavo!).Alla mia richiesta di spiegazioni hanno riferito che necessitavano scavi, permessi ... Ho chiamato il comune che mi ha confermato l'assenza di richieste e di lavori in attesa. Altra lettera, la scusa è "potenziamento della linea".La mia situazione è comunque comune ad altre abitazioni / comuni della zona (parlo di COMO!).Terzo mondo informatico e non solo.
    • Pablo scrive:
      Re: Il mio caso ...
      Idem- Scritto da: The Raptus
      Io abito in un paese abbastanza centrale e
      servito. Nel mio palazzo (gruppo di 4 con in
      totale una 20a di appartamenti) hanno chiesto
      OTTO mesi per una linea telefonica. A 10 mt dalla
      mia finestra ci sono altre case già
      fornite.
      Non mi hanno detto subito 8 mesi: aspettano a
      rinviare l'appuntamento il giorno stesso, e di 3
      mesi in tre mesi (solo all'inizio di uno solo:
      quando l'operatore mi chiedeva di inserire
      l'apparecchio nella presa e comporre certi numeri
      ... mancava tutto il
      cavo!).
      Alla mia richiesta di spiegazioni hanno riferito
      che necessitavano scavi, permessi ... Ho chiamato
      il comune che mi ha confermato l'assenza di
      richieste e di lavori in attesa. Altra lettera,
      la scusa è "potenziamento della
      linea".
      La mia situazione è comunque comune ad altre
      abitazioni / comuni della zona (parlo di
      COMO!).
      Terzo mondo informatico e non solo.
  • Alessandro Moretti scrive:
    Rimborso??
    Nel mio caso (attesa di due mesi per il trasloco di una linea causa problemi tecnici di rete) mi hanno detto che non potranno rimborsarmi il canone ma mi faranno pagare un forfait ridotto, dell'importo stabilito a loro giudsizio......
    • DjM scrive:
      Re: Rimborso??
      anche io ho aspettato 2 mesi per l'allaccio, ma mi hanno rimborsato tutto(ADSL e canane e mi hanno regalato anche 2 mesi gratis di navigazione ADSL) anche se con una fattura di ritardo e minacciandoli di staccare....ehehhe
  • Lettore scrive:
    Ma quale carta servizi!
    Lo scorso ottobre ho traslocato la linea Telecom. Quella assegnatami è afflitta da un forte rumore che limita le chiamate voce e impedisce le chiamate dati.Ogni segnalazione viene chiusa puntualmente nonostante il guasto sia tutt'altro che risolta. Se chiedo di riaprirla, viene considerata "guasto ripetuto". In questo modo nonostante il guasto sia senza soluzione da mesi, una mia richiesta di rimborso secondo quanto previsto dalla Carta dei Servizi è stata respinta.Non contando il fatto che ogni volta il guasto viene preso in mano da un nuovo tecnico (ma quanti sono?) che pretende di ricominciare la procedura da zero costringendomi a permessi sul lavoro e a lasciarli smontare mezza casa per controlli già verificati mille volte. Ma non hanno dei report?
  • Fabri scrive:
    ma che gentili...
    pensate, gli rimborsano persino il canone dei mesi di servizio non goduto, e ne parlano come fosse 'sto gran bel gesto...
  • teddybear scrive:
    Un paese all'incontrario...
    "ad alcuni condomini, che avevano chiesto il trasloco, il servizio non è stato attivato perché nei mesi scorsi avevano smesso di pagare il canone"Cioè... TELECOM non da il servizio, gli utenti non pagano più per il servizio che NON gli viene dato, e quindi TELECOM prende questa come scusa per non riattivare il servizio?Mi sembra quasi la mia barzelletta con TIM.Non posso bloccare l'adebito sul conto, nonostante la disdetta e la restituzione della SIM, perchè se lo faccio non ho più diritto alla restituzione dei canoni pagati di troppo e dell'anticipo telefonate.Dalla serie: tu paga, poi FORSE, ma proprio FORSE, noi ti diamo qualcosa in cambio.In Italia le cose funziano solo se si opera al contrario:tu mi dai qualcosa, il servizio che ti ho chiesto, poi FORSE, io ti pago.Ah, già... questo avviene già, quando i lavoratori autonomi prestano servizi per le stesse "grandi aziende".Ma vaff...
Chiudi i commenti