Sun rimette Solaris in cassaforte

Sun termina il programma con il quale aveva aperto il codice sorgente di Solaris 8. Ultimo giorno per il download


Palo Alto (USA) – A quasi sette mesi di distanza dalla pubblicazione del codice sorgente di Solaris 8 , Sun chiude i rubinetti: da domani, 30 giugno, il codice della nota variante di Unix tornerà ad essere “chiuso”.

Oggi è dunque l’ultimo giorno per poter scaricare il codice sorgente dal sito del Solaris 8 Foundation Source Program oppure per ordinarlo su CD ad un prezzo di 75$, dopodiché Sun eliminerà i link al codice e disattiverà i servizi che facevano parte del programma.

La licenza sotto cui Sun ha pubblicato il codice di Solaris è molto restrittiva e dichiara espressamente che il codice sorgente è liberamente disponibile solo a scopo di ricerca e didattica.

A dispetto di quella che è in genere la filosofia open source, tesa a far collaborare fra loro gli sviluppatori per migliorare e far evolvere il software, Sun ha sempre affermato che il Foundation Source Program aveva come sue uniche finalità quelle di mostrare in profondità, a clienti e sviluppatori, il lavoro che sta dietro a Solaris 8: dunque più una strategia di marketing che una scelta di campo.

Sun afferma che in questi sette mesi il software è stato scaricato più di 2.000 volte, ed ormai ritiene che la stragrande maggioranza di coloro che erano interessati al programma ne abbiamo già avuto vantaggio. Tuttavia l’azienda mantiene valida la licenza Foundation Source, sotto cui potrebbero essere rilasciate, in futuro, patch e aggiornamenti, e continuerà a portare avanti il Free Binary Program.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    FreeBSD anticamera di OS X per Microsoft
    Forse questa considerazione e' un po' un azzardo ma e' probabile che Microsoft per contrastare il dilagante diffondersi di Linux abbia deciso di stringere la mano a vecchi nemici-amici. Il kernel di OS X e' FreeBSD, il linguaggio che piu' si sta facendo strada su questa piattaforma e' Java, con C# Microsoft manterrebbe vivo l'utilizzo di sistemi proprietari e farebbe anche un investimento per il futuro nel caso arrivino tempi peggiori.
  • Anonimo scrive:
    FREEBSD
    tralansciando le flames sottintese nei confronti di microsoft, voglio semplicemente dire che freeBSD è di gran lunga il migliore os di tipo free, cari amici linuxari (ho sia linux che free ma non c'è proprio paragone, secondo me.., se non ci credete andate pure su http://uptime.netcraft.com/up/today/top.avg.html),quindi, non è forse tutta ipocrisia quella che ha spinto microsoft...*BSD* r0x ! :)
  • Anonimo scrive:
    IPOCRITI!
    Il comportamento di micro$soft e' semplicemente vergognoso!
  • Anonimo scrive:
    Ma me lo chiedo solo io?
    dall'articolo[...]il mondo accademico potrà liberamente distribuire versioni modificate del software, a patto che queste non vengano utilizzate per "sperimentazioni commerciali"Ovverro che rimangano 'shared source'.Ma scusate, non vi sembra che questa clausola sia dannatamente simile a quella che nel GPL impedisce di produrre software non-GPL?Non era la stessa clausola che M$ aveva denunciato come:"Minaccia al modello business così come lo conosciamo""Pacman dell'industria software"e tutta un'altra serie di frasi ad effetto?Ancora una volta,come fate a non rendervi conto di come la M$ stia cercando di mostrarsi vittima e allo stesso tempo benefattrice?Ma non è già padrona del mercato?Non è già ago della bilancia dell'economia del suo paese? (vi rendete conto di cosa significa?)Perchè tutto questo affanno per schiacciare i programmatori liberi del mondo?non so pormi altro che domande a fronte di simili notizie, tutte le risposte che mi passano per la testa sono schierate, ma forse è solo l'emozione del momento.pace e libertà per tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma me lo chiedo solo io?

      Ma scusate, non vi sembra che questa
      clausola sia dannatamente simile a quella
      che nel GPL impedisce di produrre software
      non-GPL?Esatto, ma con una differenza fondamentale: con la GPL si diffonde software libero destinato a rimanere tale, con la Share Source si manda in giro, "sterilizzato", codice che solo la Microsoft puo' commercializzare.Bel colpo, Bill...
      pace e libertà per tuttiLibertà... di innovare? :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma me lo chiedo solo io?
        - Scritto da: un libero pensatore

        Ma scusate, non vi sembra che questa

        clausola sia dannatamente simile a quella

        che nel GPL impedisce di produrre software

        non-GPL?

        Esatto, ma con una differenza fondamentale:
        con la GPL si diffonde software libero
        destinato a rimanere tale, con la Share
        Source si manda in giro, "sterilizzato",
        codice che solo la Microsoft puo'
        commercializzare.Bah, io ho cercato di sapere qualcosa di piu' sulla Shared Source, ma sulla sezione del sito ufficiale MS dedicata ad essa si parla di piu' di GPL (ovviamente con toni negativi) che di Shared Source.....http://www.microsoft.com/business/licensing/sharedsource.asp
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma me lo chiedo solo io?

      Ancora una volta,
      come fate a non rendervi conto di come la M$Certo che me ne rendo conto. Un buon motivo per non acquistare mai C# e restare su C++/Java.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma me lo chiedo solo io?

        Certo che me ne rendo conto. Un buon motivo
        per non acquistare mai C# e restare su
        C++/Java. infatti java e' un prodotto GPL, non soggetto a nessun controllo da parte di Sun.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma me lo chiedo solo io?

      come fate a non rendervi conto di come la M$
      stia cercando di mostrarsi vittima e allo
      stesso tempo benefattrice?Si sta comportando da perfetta multinazionale.Ti faccio un esempio molto semplice: Novartis, Monsanto e i colossi delle sementi modificate geneticamente regalano sementi modificate geneticamente ai paesi del terzo mondo.Vanno la', gli spiegano che se muoiono di fame e' perche' usano sementi di merda e gli regalano le loro.UUUUUU ma che bravi diranno tutti.Un bel cazzo, perche' le sementi che gli danno sono sterili, per cui saranno sempre piu' dipendenti da queste multinazionali.E se queste, perche' gli azionisti vogliono lo 0,0001% di utile in piu', ZAKK tagliano la fornitura di sementi a gente che ne e' completamente dipendente, e se crepano di fame cazzi loro (il cinismo del mondo del fucking_business moderno).Non solo, impiegati sono pagati per girare il mondo per scoprire nuove piante. Per esempio se vanno in una tribu' che cura l'acne con una poltiglia, loro brevettano questa poltiglia, e tutti quelli nel mondo che vogliono curare l'ecne pagano.Ora mi starete mandando affanculo perche' quello che dico non c'entra niente con il software, eppure io ci vedo tante analogie, che non portano a nulla di buono, ne' per quelli del terzo mondo ne' per noi utenti di prodotto informatici.Meditate, passate al BIO, alle uova e ai pomodori del contadino, anche se hanno qualche bozzo, almeno sai cosa mangi (chi puo').
      • Anonimo scrive:
        Forse non è poi così OT come credi,
        dato che la redazione di PI non te l'ha ancora segnato con la 'X' rossa.Colorito, ma il messaggio è passato. Questo è ciò che conta.Nel settore software noi siamo un po' più fortunati: abbiamo il movimento Open Source.Sarà pure discutibile, magari c'è anche chi ci fa tanti soldi, ma almeno hai in mano un prodotto 'trasparente'. La differenza con le bio-tecnologie è che il software lo leggi, lo verifichi e lo modifichi anche a casa. Il DNA è problematico da manipolare...L'amore, sopratutto.
  • Anonimo scrive:
    Torvalds ha ragione...
    Torvalds ha ragione... purtroppo!"dividi et impera", pensa la Microsoft, e non solo.Inoltre è evidente che Microsoft non digerisca proprio Java, la Sun gli ha mandato il caffé di traverso, e così Bill ha deciso di macinarselo da sé da oggi in poi... dopo aver carpito la ricetta "segreta" della miscela Sun, ovviamente...Ma C# può avere futuro? All'infuori del fatto che sia un linguaggio comunque molto buono, a C# manca certamente la portabilità, marchio indiscusso di Java.Che Microsoft se la rischi supportando altri sistemi pur di soppiantare Java?La strategia di Microsoft mi sembra comunque molto chiara, ed è un misto tra il soppiantare Java e il portare scompiglio nell'open source.Ok, ognuno tira l'acqua al proprio mulino... Microsoft però sfonda le dighe per farlo!Bisogna vedere se la gente la starà a sentire o meno, ma stando alle esperienze passate...Si può comunque soppiantare Java? Non è forse troppo tardi per farlo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Torvalds ha ragione...
      Tu hai anche ragione, ma come facciamo noi che sviluppiamo piccoli applicativi ad uscire dal mondo microsoft, avete visto Visual Studio .NET è strumento funzionale .. è questo il problema gli applicativi microsft sono migliori- Scritto da: Sauron
      Torvalds ha ragione... purtroppo!
      "dividi et impera", pensa la Microsoft, e
      non solo.
      Inoltre è evidente che Microsoft non
      digerisca proprio Java, la Sun gli ha
      mandato il caffé di traverso, e così Bill ha
      deciso di macinarselo da sé da oggi in
      poi... dopo aver carpito la ricetta
      "segreta" della miscela Sun, ovviamente...
      Ma C# può avere futuro? All'infuori del
      fatto che sia un linguaggio comunque molto
      buono, a C# manca certamente la portabilità,
      marchio indiscusso di Java.
      Che Microsoft se la rischi supportando altri
      sistemi pur di soppiantare Java?
      La strategia di Microsoft mi sembra comunque
      molto chiara, ed è un misto tra il
      soppiantare Java e il portare scompiglio
      nell'open source.
      Ok, ognuno tira l'acqua al proprio mulino...
      Microsoft però sfonda le dighe per farlo!
      Bisogna vedere se la gente la starà a
      sentire o meno, ma stando alle esperienze
      passate...
      Si può comunque soppiantare Java? Non è
      forse troppo tardi per farlo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Torvalds ha ragione...
        Visual Studio.NET è molto funzionale, si, promette davvero bene. Ma il bello è proprio avere molte alternative, confacenti a degli standard ovviamente, altrimenti è solo caos. Visual Studio .NET è una possibilità, ma non è l'unica possibilità, ed è bene che non divenga tale. Ogni sviluppatore, piccolo o grande che sia, deve poter scegliere lo strumento che più ritiene opportuno nella massima libertà, non perché gli venga in quale modo imposto.Comunque avete notato quale è la tecnica di Microsoft?MS abbraccia una tecnologia nel momento in cui questa inizia a mostrare delle buone possibilità, e quindi la espande con soluzioni proprietarie......con 2 risultati:- far credere che la propria versione "espansa" sia migliore di quella standard- creare confusione con gli standard stessi, svantaggiandone alla fine l'adozioneNon è stato forse così un po' per tutto quello che ha prodotto microsoft negli ultimi anni?Ecco allora dove la GPL gli è scomoda... la GPL non gli consente di fare questo, non gli consente di espandere e rendere poi proprio.Ma ora, mi dico, la Microsoft "espanderà con soluzioni proprietarie" la GPL e tenterà di far riuscire ancora una volta il suo giochino applicato con successo a tutto (sinora)?La GPL non permette in fondo a Microsoft di prendersi anche Linux, è questo il fatto... E per Linux non ci sono compagnie da abbattere. Non c'è una software house da far fallire per mettere -fine- alla storia di Linux. Linux vivrà comunque.Così è stata scelta la GPL come bersaglio.E con Java, come la mettiamo?Il primo tentativo di espansione (J++) è fallito, ed in fondo mi dispiace. Se Microsoft non avesse scocciato il mondo con versioni tutte proprietarie della VM, J++ si sarebbe evoluto in un ottimo strumento da usare.C# in fondo è il secondo tentativo...Riuscirà questa volta?Sinceramente credo che C# sia buono, quindi non vedo un motivo per il quale non debba essere usato.A me sta bene avere la più ampia possibilità di scelta che si possa avere... quindi ben venga il "Java Microsoft". Quello che non digerisco è che tutto ciò che porta il marchio MS debba essere imposto, con mezzi e strategie non certo apprezzabili, come uno standard, limitando la scelta, anziché ampliandola.- Scritto da: SGABE
        Tu hai anche ragione, ma come facciamo noi
        che sviluppiamo piccoli applicativi ad
        uscire dal mondo microsoft, avete visto
        Visual Studio .NET è strumento funzionale ..
        è questo il problema gli applicativi
        microsft sono migliori
      • Anonimo scrive:
        Re: Torvalds ha ragione...

        è questo il problema gli applicativi
        microsft sono miglioriEh? Ma hai provato a fare un confronto tra VisualStudio ed altri prodotti come C++Builder, Aztec? Anche solo dal punto di vista di interfaccia VisualStudio, rispetto a Borland Builder è una vergogna.Per non parlare di quanto siano orride le librerie MFC rispetto alle VCL e alle neonate librerie di Kylix che permettono la portabilità tra Windows e Linux (a proposito, VisualStudio, il "prodotto miglio", permette di farlo?)
        • Anonimo scrive:
          Re: Torvalds ha ragione...

          portabilità tra Windows e Linux (a
          proposito, VisualStudio, il "prodotto
          miglio", permette di farlo?)E che me ne dovrei fare di una cosa che supporta solo Linux e Windows, esattamente?
    • Anonimo scrive:
      Re: Torvalds ha ragione...

      Inoltre è evidente che Microsoft non
      digerisca proprio Java, la Sun gli ha...
      Si può comunque soppiantare Java? Non è
      forse troppo tardi per farlo?Troppo tardi? Sun ha forse realizzato una JVM per FreeBSD? Non mi pare proprio...
    • Anonimo scrive:
      Re: Torvalds ha ragione...

      Torvalds ha ragione... purtroppo!
      "dividi et impera", pensa la Microsoft, e
      non solo.torvalds avrebbe ragione se non lavorasse per Transmeta dove sfrutta le conoscenze che ha acquisito durante lo sviluppo del kernel linux, per produrre un just in time compiler per le cpu Transmeta....
      Inoltre è evidente che Microsoft non
      digerisca proprio Java, la Sun gli ha
      mandato il caffé di traverso, e così Bill ha
      deciso di macinarselo da sé da oggi in
      poi... dopo aver carpito la ricetta
      "segreta" della miscela Sun, ovviamente...
      Ma C# può avere futuro? All'infuori delMS ha capito che non si puo' prendere la roba di altri e tentare di migliorarla o aggiungere quello che c piace, ma a volte e' necessario farsi le cose in casa.Hanno preso il migliore in circolazione per quanto riguarda framework e linguaggi (lo stesso di Delphi e Vcl) e gli hanno chiesto di produrre un nuovo linguaggio potenzialmente multipiattaforma.D'altronde la Ferrari ha dovuto prendere Schumacher per vincere il mondiale...I risultati a mio avviso sono ottimi, e, per quanto java sia multipiattaforma, il garbage collector di .Net e' mostruosamente piu' efficente di quello java e, anche se ancora in beta 2,il software prodotto con C# non e' cosi' lontano come performance da quello scritto in C++, e nettamente superiore a quello java.In finne, c'e' gia' una societa' che sta facendo il porting di .Net su linux sotto licenza GPL, ed e' assolutamente slegata da MS.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Torvalds ha ragione...
        - Scritto da: MaKs
        In finne, c'e' gia' una societa' che sta
        facendo il porting di .Net su linux sotto
        licenza GPL, ed e' assolutamente slegata da
        MS.url ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Torvalds ha ragione...
        - Scritto da: MaKs

        torvalds avrebbe ragione se non lavorasse
        per Transmeta dove sfrutta le conoscenze che
        ha acquisito durante lo sviluppo del kernel
        linux, per produrre un just in time compiler
        per le cpu Transmeta.... Indi per cui possiamo affermare che...?
        • Anonimo scrive:
          Re: Torvalds ha ragione...

          - Scritto da: MaKs



          torvalds avrebbe ragione se non lavorasse

          per Transmeta dove sfrutta le conoscenze
          che

          ha acquisito durante lo sviluppo del
          kernel

          linux, per produrre un just in time
          compiler

          per le cpu Transmeta....

          Indi per cui possiamo affermare che...?2 cose1 - che anche a torvalds piace mangiare bene e evidentemente di solo kernel non si campa2 - visto che lui e' il creatore del kernel, fautore della GPL, perche' non si e' trovato lavoro in un posto che gli permettesse di donare alla comunita' il suo lavoro?in fondo quello che fa per transmeta e' abbastanza innovativo... evidentemente anche non e' la GPL a garantire innovazione e progresso, ma l'ingegno delle persone... ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Torvalds ha ragione...
            - Scritto da: maks
            1 - che anche a torvalds piace mangiare bene
            e evidentemente di solo kernel non si campaC'e` chi mangia meglio e campa di open souce, ma che c'entra quello che fa lui con le sue considerazioni. Inoltre lui e' tuttora il coordinatore dei kernel.
            2 - visto che lui e' il creatore del kernel,
            fautore della GPL, perche' non si e' trovato
            lavoro in un posto che gli permettesse di
            donare alla comunita' il suo lavoro?Perche non era obbligato?Open source non vuol dire martirio e abnegazione, e' solo un modello di sviluppo che avvantaggia entrambe le parti (non solo i produttori). E finche' non verra' capito questo, stronzate come quelle di M$ verso la GPL attecchiranno nelle teste di chi crede che il piu' ricco abbia sempre ragione.
            progresso, ma l'ingegno delle persone... La GPL e' un contratto, ma la scienza e' altro, certo.Ma M$ non e` certo scienza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Torvalds ha ragione...
            -

            Indi per cui possiamo affermare che...?

            2 cose
            1 - che anche a torvalds piace mangiare bene
            e evidentemente di solo kernel non si campa

            2 - visto che lui e' il creatore del kernel,
            fautore della GPL, perche' non si e' trovato
            lavoro in un posto che gli permettesse di
            donare alla comunita' il suo lavoro?Allora tanto x cominciare la GPL non l'ha inventata Torvalds, ma è della free software foundation, se ti interesse sappi che Linus possiede il copyright sul nome linux
            in fondo quello che fa per transmeta e'
            abbastanza innovativo... evidentemente anche
            non e' la GPL a garantire innovazione e
            progresso, ma l'ingegno delle persone... Hai ragione è l'ingegno delle persone a garantire l'innovazione, e in questo caso la GPL lo ha certamente aiutato, garantendo chew lo sviluppo di tutto il sistema fosse portato avanti dal genio di milioni di persone, anzi di utenti.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Torvalds ha ragione...

            Allora tanto x cominciare la GPL non l'ha
            inventata Torvalds, ma è della free software
            foundation, se ti interesse sappi che Linus
            possiede il copyright sul nome linuxappunto.. allora cosa parla?Stallman casomai puo' parlare, non Torvalds...

            in fondo quello che fa per transmeta e'

            abbastanza innovativo... evidentemente
            anche

            non e' la GPL a garantire innovazione e

            progresso, ma l'ingegno delle persone...
            Hai ragione è l'ingegno delle persone a
            garantire l'innovazione, e in questo caso la
            GPL lo ha certamente aiutato, garantendo
            chew lo sviluppo di tutto il sistema fosse
            portato avanti dal genio di milioni di
            persone, anzi di utenti.
            ciaopotrebbe...perche' poi' di fatto chi ha un'idea innovativa, di soito la "vende" all'azienda per la quale lavora, o a qualche altra azienda che la compra, garantendosi in questo modo un guadagno che la GPL non puo' dare...Non per niente i prodotti GPL hanno molti requisiti, tranne quello della novita'...Sono spesso di ottima qualita', perche' il fatto che i sorgenti li guardino molti occhi, aiuta a scoprire gli errori e a migliorare lo stile, ma troppo spesso sono cloni di qualcosa di commerciale...linux ne e' l'esmpio massimo..un ottimo clone di minix, che ha superato ampiamente il suo proedecessore, ma sempre un clone di unix rimane..Ciao
  • Anonimo scrive:
    E' giusto che lo faccia
    La manovra della Microsoft è ben comprensibile: creare un'alternativa dei tool di sviluppo della Borland (JBuilder e Kylix) che girano su Linux.Mi sembra ovvio che il caro Bill provi a creare un'alternativa ad un sistema che sta così, a tozzi e bocconi [:-)], diffondendosi.Non abbiate paura cari peracottari (o meglio anti MS), la cara Borland dovrà mettersi al secondo posto, come al solito.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: E' giusto che lo faccia
      - Scritto da: JP
      Non abbiate paura cari peracottari (o meglio
      anti MS), la cara Borland dovrà mettersi al
      secondo posto, come al solito.si', e' giusto! devono essere gli unici programmatori del mondo ! solo loro devono fare codice ? browser: netscape? internet explorermusica : mp3? wmainstant message : icq? msn messengerplatform independent code: java? .netpiattaforme di sviluppo : kylix + altri ? C# e visual studiocorrezione bachi e roba che funziona : open source? shared sourcenuova vittima da cui succhiare : linux? freebsdforza e coraggio. Di questo passo, disegnata sui missili della prossima guerra mondiale ci sara' una bella bandierina sventolante a 4 colori, per far capire bene chi e' il mittente dell'ordigno.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' giusto che lo faccia
        - Scritto da: munehiro


        - Scritto da: JP

        Non abbiate paura cari peracottari (o
        meglio

        anti MS), la cara Borland dovrà mettersi
        al

        secondo posto, come al solito.

        si', e' giusto! devono essere gli unici
        programmatori del mondo ! solo loro devono
        fare codice ?

        browser: netscape? internet explorer
        musica : mp3? wma
        instant message : icq? msn messenger
        platform independent code: java? .net
        piattaforme di sviluppo : kylix + altri ? C#
        e visual studio
        correzione bachi e roba che funziona : open
        source? shared source
        nuova vittima da cui succhiare : linux?
        freebsd

        forza e coraggio. Di questo passo, disegnata
        sui missili della prossima guerra mondiale
        ci sara' una bella bandierina sventolante a
        4 colori, per far capire bene chi e' il
        mittente dell'ordigno.Scusa. Hai presente cos'e' la competizione?Tra l'altro questa volta non puoi neanche prendertela tirando in ballo il closed...Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' giusto che lo faccia

          ma ti rendi conto di quello che hai appena
          detto ? come puoi competere con un'azienda
          che si compra la campagna elettorale di
          bush??
          come puoi competere con un'azienda che ha
          una base di installato del 95% e che puo'
          dirottarla a suo piacimento come vuole.
          e' semplicefacendo prodotti nettamente migliori dei suoi che convincano la gente ad abbandonare gli equivalenti MS.Io non cambierei mai una panda con una ritmo...pero' una golf con una a3 si....Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: E' giusto che lo faccia
            - Scritto da: MaKs
            e' semplice
            facendo prodotti nettamente migliori dei
            suoi che convincano la gente ad abbandonare
            gli equivalenti MS.balla...i prodotti mac sono superiori da una vita sia come semplicita' sia come grafica, ma nessuno (=pochi) li usa.Ipotizza che esca anche un sistema operativo migliore di win domani. quale futuro vedi per lui?
          • Anonimo scrive:
            Re: E' giusto che lo faccia

            balla...
            i prodotti mac sono superiori da una vita
            sia come semplicita' sia come grafica, maPeccato che funzionino solo sul Mac, e che il Mac lo venda solo Apple, e con quei prezzi.
        • Anonimo scrive:
          L'antitrust è una barzelletta.
          - Scritto da: mmm
          Il punto e' che MS puo' decidere che C# e'
          il linguaggio per il framework .NET, fine.
          Sta al pubblico lasciar perdere e passare a
          IBM e Java, montare linux o freebsd. Si va
          in poco tempo, e' persino gratis... forse mi
          sono perso qualcosa.Voi non vi rendete conto che noi (io) condivido al 1000% questo discorso. Ma non se parliamo di MS, perchè MS è quello che è semplicemente perchè l'antitrust E` MERDA DA SCHIACCIARE A SUON DI BUSTARELLE, O MEGLIO CE LI HAN MESSI LORO LI'.Questo è il punto,ca$%o.Starei dicendo le tue stesse cose se fosse un azienda normale, invece è quello che è, ed è diventata cosi perchè qualcosa non ha funzionato, l'antitrust.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'antitrust è una barzelletta.
            - Scritto da:

            - Scritto da: mmm

            Il punto e' che MS puo' decidere che C# e'

            il linguaggio per il framework .NET, fine.

            Sta al pubblico lasciar perdere e passare
            a

            IBM e Java, montare linux o freebsd. Si va

            in poco tempo, e' persino gratis... forse
            mi

            sono perso qualcosa.

            Voi non vi rendete conto che noi (io)
            condivido al 1000% questo discorso. Ma non
            se parliamo di MS, perchè MS è quello che è
            semplicemente perchè l'antitrust E` MERDA DA
            SCHIACCIARE A SUON DI BUSTARELLE, O MEGLIO
            CE LI HAN MESSI LORO LI'.MS non e' Dio. Se condividi un discorso, non puoi farlo "eccetto per MS, loro sono brutti e cattivi".
            Starei dicendo le tue stesse cose se fosse
            un azienda normale, invece è quello che è,
            ed è diventata cosi perchè qualcosa non ha
            funzionato, l'antitrust.I giudici proprio su questo ti danno torto... ma facciamo finta che tu abbia ragione sull'antitrust, ma vediamola dalla parte degli utenti (o meglio dalla parte mia). Qui di fianco ho i CD della mdk 8. L'ho installata (male, in ogni caso ho anche altre distribuzioni), so dell'esistenza di altre distribuzioni, so dell'esistenza di pacchetti come starOffice, ecc. ecc. Perche' non ho piu' voglia di installarmelo? Perche' non mi piace. Non ho voglia di sudare per configurare un modem ISDN, non ho voglia di aprire il PC per guardare il chipset, non ho voglia di leggermi howto su come configurare rete, firewall, proxy.Non ne ho voglia. O non ho tempo, fa lo stesso. Ecco il problema. Un semplice problema di qualita' del prodotto. Non mi interessa che sia stabile (record di uptime domestici?) ne' piu' di tanto che sia sicuro (e chi mi viene a cercare i dati sull'HD con il mio collegamento saltuario ad IP variabile?)... tutto li'. Sbagliero', ma mi sa che e' un discorso da affrontare.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'antitrust è una barzelletta.
            - Scritto da: mmm
            pacchetti come starOffice, ecc. ecc. Perche'
            non ho piu' voglia di installarmelo? Perche'
            non mi piace. Non ho voglia di sudare per
            configurare un modem ISDN, non ho voglia di
            aprire il PC per guardare il chipset, non ho
            voglia di leggermi howto su come configurare
            rete, firewall, proxy.dimmi una cosa. Se io che da 4 anni uso linux e non uso microsoft da 2, mi piazzassi con una win2k da configurare (rete firewall proxy driver vari) pensi _veramente_ che lo farei in 5 minuti o pensi che ci metterei lo stesso tempo che ci metti tu a configurare linux ?
            variabile?)... tutto li'. Sbagliero', ma mi
            sa che e' un discorso da affrontare.beh... nessuno ti obbliga ad usare linux. Pero' di questo passo qualcuno obblighera' noi ad usare windows. alla faccia della liberta' di scelta...
          • Anonimo scrive:
            Re: L'antitrust è una barzelletta.
            - Scritto da: munehiro
            beh... nessuno ti obbliga ad usare linux.
            Pero' di questo passo qualcuno obblighera'
            noi ad usare windows. alla faccia della
            liberta' di scelta...Sarete incentivati ad usare Windows non obbligati.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'antitrust è una barzelletta.
            - Scritto da: aLeX
            - Scritto da: munehiro

            beh... nessuno ti obbliga ad usare linux.

            Pero' di questo passo qualcuno obblighera'

            noi ad usare windows. alla faccia della

            liberta' di scelta...

            Sarete incentivati ad usare Windows non
            obbligati.alla luce dei fatti non c'e' alcuna differenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'antitrust è una barzelletta.
            - Scritto da: munehiro
            alla luce dei fatti non c'e' alcuna
            differenza.C'e' differenza invece. Puoi continuare ad usare quello che preferisci anche se sei incentivato ad usare altro.Io mi incazzerei se mi obbligassero ad usare Linux semplicemente perche' dovrei smettere di lavorare.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'antitrust è una barzelletta.
            - Scritto da: munehiro
            - Scritto da: mmm

            pacchetti come starOffice, ecc. ecc.
            Perche'

            non ho piu' voglia di installarmelo?
            Perche'

            non mi piace. Non ho voglia di sudare per

            configurare un modem ISDN, non ho voglia
            di

            aprire il PC per guardare il chipset, non
            ho

            voglia di leggermi howto su come
            configurare

            rete, firewall, proxy.

            dimmi una cosa. Se io che da 4 anni uso
            linux e non uso microsoft da 2, mi piazzassi
            con una win2k da configurare (rete firewall
            proxy driver vari) pensi _veramente_ che lo
            farei in 5 minuti o pensi che ci metterei lo
            stesso tempo che ci metti tu a configurare
            linux ?No. Ma anche la semplice installazione di periferiche nuove, e non parlo di rete quindi, e' spesso un calvario. Sperimentato di persona.Per quanto mi riguarda, sono passato da win9x a 2k e PER quello che mi serviva mi sono trovato a mio agio subito.Non posso dire lo stesso per linux. La rete e' un discorso a parte, a me il networking avanzato non interessa a casa. Non per ora. Ma il modem ISDN si'.


            variabile?)... tutto li'. Sbagliero', ma
            mi

            sa che e' un discorso da affrontare.

            beh... nessuno ti obbliga ad usare linux.
            Pero' di questo passo qualcuno obblighera'
            noi ad usare windows. alla faccia della
            liberta' di scelta...Non credo. Ed ora e' piu' difficile, visto che la diffusione di alternative e' maggiore rispetto, per esempio, a qualche anno fa.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: E' giusto che lo faccia
        - Scritto da: munehiro
        si', e' giusto! devono essere gli unici
        programmatori del mondo ! solo loro devono
        fare codice ? No, non hai capito un tubo! ^__-TUTTI possono fare codice, ma solo X loro e solo loro devono venderlo e guadagnarci ^__^
      • Anonimo scrive:
        Re: E' giusto che lo faccia
        Dov'è il problema? Se ti piace di + usa Netscape, mp3, icq, java, kylix, open source e linux. te lo vieta il dottore?- Scritto da: munehiro


        si', e' giusto! devono essere gli unici
        programmatori del mondo ! solo loro devono
        fare codice ?

        browser: netscape? internet explorer
        musica : mp3? wma
        instant message : icq? msn messenger
        platform independent code: java? .net
        piattaforme di sviluppo : kylix + altri ? C#
        e visual studio
        correzione bachi e roba che funziona : open
        source? shared source
        nuova vittima da cui succhiare : linux?
        freebsd

        forza e coraggio. Di questo passo, disegnata
        sui missili della prossima guerra mondiale
        ci sara' una bella bandierina sventolante a
        4 colori, per far capire bene chi e' il
        mittente dell'ordigno.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' giusto che lo faccia
      - Scritto da: JP
      La manovra della Microsoft è ben
      comprensibile: creare un'alternativa dei
      tool di sviluppo della Borland (JBuilder e
      Kylix) che girano su Linux.
      Mi sembra ovvio che il caro Bill provi a
      creare un'alternativa ad un sistema che sta
      così, a tozzi e bocconi [:-)],
      diffondendosi.
      Non abbiate paura cari peracottari (o meglio
      anti MS), la cara Borland dovrà mettersi al
      secondo posto, come al solito.
      SalutiMa perche' c'e' qualcuno che li usa i tool di Borland sotto linux?M$ fara' solo una cosa buona, eliminera' tutti iparassiti del software libero ma non riuscirarenemmeno lontanamente ad intaccare la comunita'
    • Anonimo scrive:
      Re: E' giusto che lo faccia
      Se stai zitto fai + bella figura, idiota.- Scritto da: JP
      La manovra della Microsoft è ben
      comprensibile: creare un'alternativa dei
      tool di sviluppo della Borland (JBuilder e
      Kylix) che girano su Linux.
      Mi sembra ovvio che il caro Bill provi a
      creare un'alternativa ad un sistema che sta
      così, a tozzi e bocconi [:-)],
      diffondendosi.
      Non abbiate paura cari peracottari (o meglio
      anti MS), la cara Borland dovrà mettersi al
      secondo posto, come al solito.
      Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: E' giusto che lo faccia
        - Scritto da: sdsadas
        Se stai zitto fai + bella figura, idiota.Mi sa che l'idiota + grande 6 tu, caro peracottaro.Saluti.
        - Scritto da: JP

        La manovra della Microsoft è ben

        comprensibile: creare un'alternativa dei

        tool di sviluppo della Borland (JBuilder e

        Kylix) che girano su Linux.

        Mi sembra ovvio che il caro Bill provi a

        creare un'alternativa ad un sistema che
        sta

        così, a tozzi e bocconi [:-)],

        diffondendosi.

        Non abbiate paura cari peracottari (o
        meglio

        anti MS), la cara Borland dovrà mettersi
        al

        secondo posto, come al solito.

        Saluti
  • Anonimo scrive:
    come si fa a scrivere questa roba!!!

    scrivere applicazioni in C# e farle girare su
    ogni sistema operativo.e poi si chiama punto informatico? io lo chiamerei punto e basta!il C# viene compilato in un bytecode e se quel sistema operativo non ha la virtual machine per farlo girare col cavolo che ci fai qualcosa.infatti java ha VM per diverse architetture e sistemi operativi, cosa che scrotosoft non credo farà, e allora a che serve scrivere in C# solo per appesantire il l'esecuzione e vendere più HW?spero che gli sviluppatori non siano così qualglie
    • Anonimo scrive:
      Re: come si fa a scrivere questa roba!!!
      - Scritto da: scrotosoft
      credo farà, e allora a che serve scrivere in
      C# solo per appesantire il l'esecuzione e
      vendere più HW?Perchè, fino ad ora il software non ha svolto questa funzione, secondo te? Abbiamo sempre rinnovato le macchine per poter far girare il software, non il contrario...
    • Anonimo scrive:
      Re: come si fa a scrivere questa roba!!!
      - Scritto da: scrotosoft

      il C# viene compilato in un bytecode e seUn altro che parla senza sapere... bah :(Tutti i linguaggi .NET compileranno le applicazioni in IL (Intermediate Language).Questo IL è si un bytecode, ma il Framework .NET su cui verrà eseguito (quella che tu chiami Virtual Machine) lo compilerà in codice nativo man mano che passa per tutte le sue routine in fase di esecuzione (ci sarà pure l'opzione di compilare tutto all'atto dell'installazione).Questo comporterà una prima esecuzione leggermente più lenta (o un'installazione più lunga) a fronte della portabilità completa delle applicazioni, senza per questo rinunciare al codice nativo.Questo sistema pensato da MS è di gran lunga migliore della VM di Java.
      quel sistema operativo non ha la virtual
      machine per farlo girare col cavolo che ci
      fai qualcosa.Perchè Java gira senza Virtual Machine ora?E se si, cosa usa? Il Buon Dio?
      infatti java ha VM per diverse architetture
      e sistemi operativi, cosa che scrotosoft non
      credo faràGuarda caso sta già facendo il porting del Framework su Unix...
      spero che gli sviluppatori non siano così
      qualglieCiao "aquila"...ByeeZerossVisual Studio.NET Beta Tester
  • Anonimo scrive:
    Ci arriveremo mai noi?
    A discussioni abbastanza costruttive come quelle che si trovano su questi forums:http://forums.siliconvalley.com/msgshow.cfm?msgboard=5968009897410465&idDispSub=5145094516046185&msg=1431390223675614&thread=4&viewmode=12359878132471Sarebbe bello e magari utile per tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci arriveremo mai noi?
      - Scritto da: XP
      A discussioni abbastanza costruttive come
      quelle che si trovano su questi forums:Non credo ci arriveremo mai. Ho dato uno sguardoa quel forum e tra gli altri ho notato:Bruce Perens, cofondatore di Debian e del movimento opensource;Craig Mundie, della M$.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci arriveremo mai noi?
      - Scritto da: XP
      A discussioni abbastanza costruttive come
      quelle che si trovano su questi forums:

      http://forums.siliconvalley.com/msgshow.cfm?m

      Sarebbe bello e magari utile per tutti.NO
  • Anonimo scrive:
    No.. no.... NOOOOOOOO!
    Pregherò affinche MS non realizzi software per LINUX. Non ho paura della sua concorrenza sleale, ma delle ciofeche che tirerà fuori. Ricordo quando comprai l'AMIGA. Un PC fantastico, programmi incredibili. L'unica mer%&%accia che funzionava da cani cos'era? AmigaBASIC indivinate di chi? ;-D
    • Anonimo scrive:
      Re: No.. no.... NOOOOOOOO!
      qui si parla di BSDe poi il framework .net per linux e' gia' in sviluppo, se ritrovo il link lo posto (GPL non MS)- Scritto da: HotEngine
      Pregherò affinche MS non realizzi software
      per LINUX. Non ho paura della sua
      concorrenza sleale, ma delle ciofeche che
      tirerà fuori. Ricordo quando comprai
      l'AMIGA. Un PC fantastico, programmi
      incredibili. L'unica mer%&%accia che
      funzionava da cani cos'era? AmigaBASIC
      indivinate di chi? ;-D
      • Anonimo scrive:
        Re: No.. no.... NOOOOOOOO!
        - Scritto da: maks
        qui si parla di BSD
        e poi il framework .net per linux e' gia' in
        sviluppo, se ritrovo il link lo posto (GPL
        non MS)http://freshmeat.net/projects/pnet/
    • Anonimo scrive:
      Re: Do.. do.... DOOOOOOOO!
      - Scritto da: HotEngine
      Pregherò affinche MS non realizzi software
      per LINUX. Non ho paura della sua
      concorrenza sleale, ma delle ciofeche che
      tirerà fuori. Ricordo quando comprai
      l'AMIGA. Un PC fantastico, programmi
      incredibili. L'unica mer%&%accia che
      funzionava da cani cos'era? AmigaBASIC
      indivinate di chi? ;-Dwhei, occhio che l'ultima volta che ho messo un topic così, S.Cirillino dell'Inquisizione dalla regia m'ha censurato.Cmq condivido al 200% il tuo senso di nausea.Non perchè da utente BSD voglia chiudermi sulle "mie" tecnologie snobbando le altre, MA PERCHE' MI VIEN DAVVERO LA NAUSEA ^^E poi preferisco che M$ se ne stia lontana -- no, di più, LONTANISSIMA -- da BSD.L'ha già annusato in passato e adesso si avvicina con fare a mio avviso troppo mangereccio...sciò, sciò!
Chiudi i commenti