Sun svela il datacenter... trasportabile

Pronto il prototipo di un sistema che, in un contenitore facilmente trasportabile con un furgoncino, integra un intero datacenter aziendale inclusivo di server, sistemi di refrigerazione e backup. Sun: basta collegare la presa

Santa Clara (USA) – I datacenter, ovvero i centri di elaborazione dati delle aziende, sono tipicamente costituti da stanzoni con armadi zeppi di server e con imponenti apparati di refrigerazione e condizionamento dell’aria. Sun vuol dare un calcio a tutto ciò proponendo Blackbox , una nuova generazione di sistemi integrati che, nello spazio di un piccolo guardaroba, includono tutto il necessario per implementare un datacenter di media potenza.

I sistemi Blackbox sono costituiti da un contenitore di circa 2,5 metri di larghezza, 2,5 metri di altezza e 6 metri di lunghezza, che mette a disposizione diversi rack di server e tutto il necessario per alimentarli, refrigerarli, deumidificare l’aria e fare il backup dei dati. Sun sostiene che una volta tarsportato in una stanza, il proprio datacenter “preconfezionato” diventa pienamente operativo semplicemente collegando i cavi della corrente e quelli di rete.

Sun ritiene che Blackbox possa attrarre soprattutto quelle aziende, e non sono poche, che nei loro attuali datacenter hanno problemi di spazio . Con il suo nuovo sistema il colosso californiano mira anche ad abbattere i costi energetici , e questo grazie alla possibilità di fornire soluzioni di refrigerazione più ottimizzate e compatte.

I sistemi Blackbox includono già il software necessario per gestire il datacenter da remoto ed eseguire operazioni di backup e ripristino dei dati.

Va detto che al momento Blackbox è più un concetto che un prodotto . Sebbene Sun ne abbia già mostrato un prototipo, le implementazioni commerciali potrebbero non vedere la luce prima di alcuni anni: in questo arco di tempo la società prevede di apportare diverse modifiche al proprio progetto, la più ambiziosa delle quali è permettere alle aziende di spostare un sistema Blackbox da una stanza ad un’altra senza doverlo spegnere .

Ieri Sun ha anche presentato una nuova tecnologia di virtualizzazione , chiamata Logical Domains (LD), che consente ai propri server della famiglia Niagara di far girare fino a 32 ambienti virtuali su Solaris 10. Essenzialmente, LD consiste di un aggiornamento al firmware dei processori T1 che aggiunge un hypervisor, ossia un software con funzionalità simili a quelle offerte da prodotti stand alone come VMWare e Xen.

E a proposito della piattaforma di virtualizzazione open source Xen, Sun ne ha annunciato il pieno supporto in Solaris a partire dal prossimo anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Come farà l'utente a....
    Come farà l'utente a capire se il sistema è spento o sta facendo girare Windows Vista?
  • Anonimo scrive:
    ignorare le applicazioni????
    ci sarà un impennata di cd/dvd bruciati!
  • mda scrive:
    Supertom scrive
    Supertom scrive :********anche nel 1998 con un bios adeguato potevo impostare il pc per andare in stand-by o spegnersi anche prima di un'ora di inattività.Mi meraviglio di punto informatico: questa notizia è la classica sparata commerciale tipo "Ho inventato la patata lessa!"*****Pikappa scrive :Fatemi capire, qualsiasi sistema operativo del pianeta ormai fa sta cosa, che senso ha fare un articolo su questa funzione di vista (o OSX o Linux, sarebbe la stessa cosa)*********Verissimo !!Ciao-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 ottobre 2006 16.27-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Supertom scrive
      Modificato dall' autore il 18 ottobre 2006 16.27
      --------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Supertom scrive
      - Scritto da: mda
      Supertom scrive :
      ********
      anche nel 1998 con un bios adeguato potevo
      impostare il pc per andare in stand-by o
      spegnersi anche prima di un'ora di
      inattività.
      Mi meraviglio di punto informatico: questa
      notizia è la classica sparata commerciale tipo
      "Ho inventato la patata
      lessa!"
      *****
      Pikappa scrive :

      Fatemi capire, qualsiasi sistema operativo del
      pianeta ormai fa sta cosa, che senso ha fare un
      articolo su questa funzione di vista (o OSX o
      Linux, sarebbe la stessa
      cosa)
      *********

      Verissimo !!

      Ciao
      Quoto
  • picchiatello scrive:
    Ancora fuffa pubblicitaria ?
    Esaminando il comunicato semi.ufficiale di ms notiamo:1) vista non fa nulla di nuovo di quello che faceva e fa xp.2) le aziende che utilizzano 24/24 lo fanno per fare backup di sistema, gestione files e database , accendere a spegnere un pc comporterebbe piu' dispendio di energie.3) i pc che utilizzeranno vista saranno quelli nuovi e non mi semra che consumino meno energia a livello di desktop......ok vabbe' la campagna pubblicitaria ms e' incominciata ma perche' non fare un riassunto di tutti i comunicati un giorno la settimana si risparmierebbe energia............
  • supertoms scrive:
    sai che scoperta
    anche nel 1998 con un bios adeguato potevo impostare il pc per andare in stand-by o spegnersi anche prima di un'ora di inattività.Mi meraviglio di punto informatico: questa notizia è la classica sparata commerciale tipo "Ho inventato la patata lessa!"
  • Anonimo scrive:
    OT - LINUX DOMINERA' L'UNIVERSO
    linux dominerà l'universo di materia e antimateria, povero billo, anche lui dovrà presto piegarsi a novanta gradi come tutti gli sparagestionali vb e spara sitarelli phpil denaro e il benessere artificioso verranno banditi da qualsiasi enciclopedia e come un direttore d'orchestra, l'open source coordinerà la nostra vitaè finita per TUTTI I DRAGASACCOCCE DEL MONDO, adesso tocca a noi(linux)(linux)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: OT - LINUX DOMINERA' L'UNIVERSO
      - Scritto da:
      linux dominerà l'universo di materia e
      antimateria, povero billo, anche lui dovrà presto
      piegarsi a novanta gradi come tutti gli
      sparagestionali vb e spara sitarelli
      php

      il denaro e il benessere artificioso verranno
      banditi da qualsiasi enciclopedia e come un
      direttore d'orchestra, l'open source coordinerà
      la nostra
      vita

      è finita per TUTTI I DRAGASACCOCCE DEL MONDO,
      adesso tocca a
      noi

      (linux)(linux)(linux)pfffffffffff!!!!!! Fanatismo livello massimo!!
  • Anonimo scrive:
    [OT] Tutti a installare Vista!
    Così all'amato governo Prodi, durante il quale, stranamente, le bollette della luce lievitano come pandori dopati, si ritroverà con soldi in meno da mettere nel salvadanaio della sua vampirica finanziaria! Urrà!!Ossequi a tutti,Rag. Conte Dracula.
  • TheLoneGunman scrive:
    Meglio così...
    Magari finalmente la smetteranno di vendere hardware con drivers pacco che da problemi con standby/sospensione.
    • picchiatello scrive:
      Re: Meglio così...
      - Scritto da: TheLoneGunman
      Magari finalmente la smetteranno di vendere
      hardware con drivers pacco che da problemi con
      standby/sospensione.mi accontenterei di qualche lucetta in meno che si accende a spegne..e consuma
  • Anonimo scrive:
    Tutti a installare Vista!
    Così all'amato governo Prodi, durante il quale, stranamente, le bollette della luce lievitano come pandori dopati, si ritroverà con soldi in meno da mettere nel salvadanaio della sua vampirica finanziaria! Urrà!!Ossequi a tutti,Rag. Conte Dracula.
  • Anonimo scrive:
    OT - PI ne è la prova
    che i Linari sono tutti OT & TROLLGuardate che fila di bollini rossi.....
    • Anonimo scrive:
      Re: OT - PI ne è la prova
      - Scritto da:
      che i Linari sono tutti OT & TROLL

      Guardate che fila di bollini rossi.....Se vai a leggere non si tratta di linari, ma di chi si lamenta, a ragione, della povertà della notizia.Non se ne fa una questione antiVista, articoli su Vista fateli, ma fateli davvero!
  • Anonimo scrive:
    Vediamo nuovi talenti, nuove idee...
    http://tinyurl.com/y5mluhYour potential, our passion. Microsoft.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vediamo nuovi talenti, nuove idee...
      - Scritto da:
      http://tinyurl.com/y5mluh

      Your potential, our passion. Microsoft.Your money, or passion. Developers developers developers !!!!
  • Anonimo scrive:
    VISTA FA SKIFO !
    con questa nuova funzionalità lo compro sicuramente ...ma secondo voi meritava di essere citato in punto-informatico ????state cadendo in basso ...
  • Crazy scrive:
    in America non si spendono MAI
    CIAO A TUTTInegli Stati Uniti, sia i Computer di casa, che dell'ufficio non vengono mai e poi mai spenti, al massimo riavviati.Negli USA dicono che spegnere i Computer li rovina, cosi`, l agente li lascia attivi sempre, anche noi non siamo da meno, ma abbiamo le nostre ragioni: i 2 Server e gli 8 Computer dell'Ufficio stanno sempre accesi perche` spesso ci colleghiamo da casa via Remote DeskTop per lavorare con i Programmi dell'ufficio, mentre il Server di casa ed i 4 Computer sono sempre accesi perche` muovendosi per la casa spesso ci fermiamo ad uno dei COmputer magari per controllare le Email o quello che e` dato che siamo pure collegati ad Internet 24 ore su 24.L'unica cosa atta al risparmio sono i Monitor che si spengono dopo 15minuti ed i Dischi Fissi dopo 30minuti... insomma, in America lo spreco vige sovrano.Io ad esempio, quando so che sto via da casa per piu` di un giorno, spengo il mio COmputer, ma cio` e` tutto in controtendenza con cio` che fanno abitualmente gli americani.Comunque, se questa e` una tecnica per convincere l'utenza a prendere Vista e costringerla cosi` al Trusted Computing... wow, non pensavo che potessero cadere cosi` in basso per far cadere la gente nella loro trappola: Boicottiamo tutti Windows Vista e regoliamo a dovere le impostazioni di XP tanto, sono facilmente sistemabili alla stessa maniera anche in XP.DISTINTI SALUTI
    • Anonimo scrive:
      Yawn
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      ... bla blablabla palladium blabla sognato di notte blabla...
      DISTINTI SALUTIA quanto pare i tuoi post fanno sonnolenti tanto quanto Windows Vista.:-o :-o :-o
      • Anonimo scrive:
        Re: Yawn
        - Scritto da:

        - Scritto da: Crazy

        CIAO A TUTTI

        ... bla blablabla palladium blabla sognato di
        notte
        blabla...

        DISTINTI SALUTI

        A quanto pare i tuoi post fanno sonnolenti tanto
        quanto Windows
        Vista.

        :-o :-o :-oOops scusate volevo scrivere sono sonnolenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: in America non si spengono MAI
      Sai cosa ammiro di più in te? La costanza e la perseveranza con cui scrivi le solite cose di palladiumciao
    • smemobox scrive:
      Re: in America non si spengono MAI
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      negli Stati Uniti, sia i Computer di casa, che
      dell'ufficio non vengono mai e poi mai spenti, al
      massimo
      riavviati.questo é vero.tempo fa ad un meeting con Microsoft ho capito dopo qualche ora che il relatore dava per scontato che noi avessimo i computer _sempre_ accesi in azienda.in un'altra, sempre con Microsoft, ad una domanda ha risposto: perché spegnete i pc? "just leave them on"..mi pare che in Vista, out of the box, ci sia una deframmentazione alle 3 di notte.. il computer si sveglia per quello (tipo per fare pipi e bere) poi si riaddorma?
  • Anonimo scrive:
    Perchè ci sono tanti OT...
    La notizia stessa è OT!Perchè si parla di miglioramenti nel power management, ma non si accenna neanche minimamente quali saranno, se ne parla così, per sentito dire.Tutti i post che si chiedono la significatività della notizia vengono marcati come OT, eppure parlano appunto della notizia, sono palesemente nella discussione.Forse è la notizia stessa ad essere OT!Perchè si parla semplicemente del cambiamento di un'impostazione predefinita rispetto alla versione precedente, a questo punto si possono dare notizie sul diverso colore, sul diverso logo, sul diverso nome.Perchè una notizia del genere è irrilevante, non lo dico per partigianeria antiMS, ogni articolo su Vista è il benvenuto, ma purchè sia un articolo... questa notiziola, questa nuga è OT, fuoriluogo...Prevedibilmente, anche questo post verrà moderato, non vedo perchè dovrebbe fare eccezione, anche se sarebbe bello vedere per la prima volta la moderazione di una notizia!!
  • pikappa scrive:
    anche se mi mettete OT resta inutile
    Non vi piacciono le critiche vero?Spiegatemi a che serve questo articolo quando altri sistemi già lo fanno, XP compreso, perchè hanno ridotto di un ora il termine dell'attività? e c'era bisogno di un articolo completo per questo spot pubblicitario? non bastava, se proprio la volevate segnalare, una notizia breve?
    • Anonimo scrive:
      Re: anche se mi mettete OT resta inutile
      - Scritto da: pikappa
      Non vi piacciono le critiche vero?Direi che piu' che critiche sono piovute illazioni, ed anche becere, tipo che PI e' pagato da microsoft.
      Spiegatemi a che serve questo articolo quando
      altri sistemi già lo fanno, XP compreso, perchè
      hanno ridotto di un ora il termine dell'attività?Non ti basta leggerlo per cogliere le differenze?Non c'e' scritto che Bill e' nativo di Venere, ma pur sempre e' una cosa in piu' che ieri non sapevi, dato che e' una funzione di Vista di ci si parla per la prima volta.E dato che c'e' un certo interesse per capire come cambieranno le cose con questo nuovo sistema operativo nel panorama Windows, questo articolo aggiunge un tassello in piu'.
      e c'era bisogno di un articolo completo per
      questo spot pubblicitario?Ecco, appunto, questa ti sembra una critica o una sqaullida illazione? Serve scaldarsi tanto?Odiare MS e' un conto, sputare sul lavoro altrui di chi informa in merito mi sembra davvero da teppisti.Non vuoi saperne nulla di Vista? Ci piaccia o no, avra' il suo peso nell'informatica e questo giornale si occupa di informatica. Avessero fatto un articolo sulla bonta' dei formaggi galbani, potrei capire.
      non bastava, se
      proprio la volevate segnalare, una notizia
      breve?Quando avrai il tuo giornale on line e deciderai tu, metterai le cose come ti pare, fino ad allora ringrazia PI che ti informa gratuitamente dedicando anche ai dettagli, che gli altri trascurano, un articolo.
      • Anonimo scrive:
        Re: anche se mi mettete OT resta inutile
        Siamo nervosetti, eh?A quando un articolo sul fatto che Vista comincia con V?Lo si può condire con tante considerazioni, tipo che due V una vicina all'altra formano una W, e cose simili...ma se ci tenete vi diciamo che l'articolo è bello lo stesso, mica vi voglio vedere in lacrime...Ciao premi pulitzer!
        • Anonimo scrive:
          Re: anche se mi mettete OT resta inutile
          - Scritto da:
          Siamo nervosetti, eh?Perche' mai, in scontri con pesi piuma non occorre nemmeno alzare un sopracciglio.
          A quando un articolo sul fatto che Vista comincia
          con
          V?Ma se non ti piace PI non leggerlo, ma chi ti obbliga a farti del male e perdere tempo?
          ma se ci tenete vi diciamo che l'articolo è bello
          lo stesso, mica vi voglio vedere in
          lacrime...

          Ciao premi pulitzer!Guarda che sono un lettore come te.Anzi, un lettore piu' rispettoso dato che non mi permetto di fare illazioni sul lavoro altrui. Se non mi piace un giornale cambio aria.Ecco cosa ti consiglio di fare. E alla svelta.
        • Anonimo scrive:
          Re: anche se mi mettete OT resta inutile
          - Scritto da:
          Lo si può condire con tante considerazioni, tipo
          che due V una vicina all'altra formano una W, e
          cose
          simili...Poi vicino ci mettiamo una "V" ruotata di 90 gradi, e abbiamo "W
      • Ubu re scrive:
        Re: anche se mi mettete OT resta inutile
        Piglia poco in giro.Se sei della redazione, dillo e subito. Se invece sei un fans devo ammettere che sei un fans stranamente fanatico (forse più di Vista che di Punto-Informatico). - Scritto da:

        - Scritto da: pikappa

        Non vi piacciono le critiche vero?

        Direi che piu' che critiche sono piovute
        illazioni, ed anche becere, tipo che PI e' pagato
        da microsoft.Stai dicendo che le inserzioni di MS, IBM, Apple vengono inserite gratuitamente?Da questo articolo c'è chi presuppone un eventuale influenza di MS. Da altri no.Conosciamo tutti i modi eleganti di MS e le sue moltepici abilità nel fare pressione.Anche se è di cattivo gusto dirlo, a volte può essere ingenuo non pensarlo.Ad esempio, è mia opinione che PI non riceva nessuna pressione, ma che stia ricalcando il comportamento di altre testate, in sintesi: +sensazione -informazione *cassandre /2 con riporto di 6.Ma non posso condannarla per un solo articolo a bischero.Preferisco condannare te per il tuo post.

        Spiegatemi a che serve questo articolo quando

        altri sistemi già lo fanno, XP compreso, perchè

        hanno ridotto di un ora il termine
        dell'attività?

        Non ti basta leggerlo per cogliere le differenze?
        Non c'e' scritto che Bill e' nativo di Venere, ma
        pur sempre e' una cosa in piu' che ieri non
        sapevi, dato che e' una funzione di Vista di ci
        si parla per la prima
        volta.No! Non è una nuova funzione di Vista! Fosse quello nessuno si lamenterebbe. L'impressionante è che l'articolo verte sul cambiamento di un valore di default! Veramente Innovativo, da mettere in 'prima pagina'.
        E dato che c'e' un certo interesse per capire
        come cambieranno le cose con questo nuovo sistema
        operativo nel panorama Windows, questo articolo
        aggiunge un tassello in
        piu'.


        e c'era bisogno di un articolo completo per

        questo spot pubblicitario?

        Ecco, appunto, questa ti sembra una critica o una
        sqaullida illazione? Serve scaldarsi tanto?Certo che uno si scalda (mai quanto te), non ti infiammeresti scoprendo che la tua sorgente preferita di informazioni è deviata?
        Odiare MS e' un conto, sputare sul lavoro altrui
        di chi informa in merito mi sembra davvero da
        teppisti.Bellino, insisti nel prendere in giro?
        Non vuoi saperne nulla di Vista? Ci piaccia o no,
        avra' il suo peso nell'informatica e questo
        giornale si occupa di informatica. Avessero fatto
        un articolo sulla bonta' dei formaggi galbani,
        potrei
        capire.


        non bastava, se

        proprio la volevate segnalare, una notizia

        breve?

        Quando avrai il tuo giornale on line e deciderai
        tu, metterai le cose come ti pare, fino ad allora
        ringrazia PI che ti informa gratuitamente
        dedicando anche ai dettagli, che gli altri
        trascurano, un
        articolo.Certo! e si beccherà tutte le critiche che si sta beccando PI. Si chiama calunnia libertà di parola.
      • smemobox scrive:
        Re: anche se mi mettete OT resta inutile
        - Scritto da:

        - Scritto da: pikappa

        Non vi piacciono le critiche vero?

        Direi che piu' che critiche sono piovute
        illazioni, ed anche becere, tipo che PI e' pagato
        da
        microsoft.ok ma uno sarebbe portato a pensarlo?un tempo i due erano clienti stretti ed amati dello stesso provider..ma illazioni a parte: PI ci guadagna parecchio buttando queste pietre e nascondendo la mano..con una notizia cosí si infiammano le guerre fratricide tra Linux e Windows.. al primo troll che nomina il fatidico nome con la x (e che ha installato una volta e sa due o tre acronimi) gli risponde una camionata di improperi e via discorrendo (e scorrando).ah, un dí, s'io non andró sempre fuggendo..
        • Anonimo scrive:
          Re: anche se mi mettete OT resta inutile
          - Scritto da: smemobox

          - Scritto da:



          - Scritto da: pikappa


          Non vi piacciono le critiche vero?



          Direi che piu' che critiche sono piovute

          illazioni, ed anche becere, tipo che PI e'
          pagato

          da

          microsoft.


          ok ma uno sarebbe portato a pensarlo?Pensalo. Pero' prima di scriverlo, pensa ancora.Perche' stai dando dei venduti alla redazione.Non e' gentile, soprattutto visto che e' una tua supposizione.
          con una notizia cosí si infiammano le guerre
          fratricide tra Linux e Windows.. al primo troll
          che nomina il fatidico nome con la x (e che ha
          installato una volta e sa due o tre acronimi) gli
          risponde una camionata di improperi e via
          discorrendo (e
          scorrando).
          ah, un dí, s'io non andró sempre fuggendo..la citazione dotta per non essere incluso tra i troll... (rotfl)
      • Lamb scrive:
        Re: anche se mi mettete OT resta inutile
        - Scritto da:

        - Scritto da: pikappa

        Non vi piacciono le critiche vero?Intervengo al volo nell'illuminante dibattito :) solo per segnalare che esiste una policy di questi forum. Una policy che si accetta quando si posta un commento...Ergo certe critiche, certo legittime, vanno fatte nel posto giusto. Che non esiste per caso ;) Si può anche discutere della policy, più volte cambiata su richiesta di chi segue PI. Ma sempre nello stesso posto.Grazie della comprensione, a prestoLamberto di PI
        • Ubu re scrive:
          Re: anche se mi mettete OT resta inutile
          - Scritto da: Lamb

          - Scritto da:



          - Scritto da: pikappa


          Non vi piacciono le critiche vero?

          Intervengo al volo nell'illuminante dibattito :)Che hai da ridere?Ora che redattore si è fatto postante, sono pronto a metterlo in croce con un paio di domandine. Volevo sapere, quando usciranno gli articoli:sul punta e clicca di Vista?sui menu di Vista?sul cestino di Vista?sullo sfondo di scrivania di Vista?sulla possibilità di aprire più finestre di Vista?sulle cartelle di Vista?sul Nuovo settaggio della velocità del mouse di Vista?Potrebbero essere molto interessanti. :)
          solo per segnalare che esiste una policy di
          questi forum.
          Una policy che si accetta quando si
          posta un commento...
          Ergo certe critiche, certo legittime, vanno fatte
          nel posto giusto. Che non esiste per caso ;)
          Si può anche discutere della policy, più volte
          cambiata su richiesta di chi segue PI. Ma sempre
          nello stesso posto.

          Grazie della comprensione, a presto
          Lamberto di PINon ci piace quel posto, fa caldo @^.
        • pikappa scrive:
          Re: anche se mi mettete OT resta inutile
          Beh sul forum si commenta la notizia, e io ho fatto un commento sulla notizia.La notiza non ha alcun senso, è come fare un articolo sul colore del logo di vista, spero che ti renda conto anche tu che è una notizia veramente povera di contenuti e che davvero non vale la prima pagina.Piuttosto già che qualcuno della redazione si è fatto sentire, quando lo sistemate il bug sull'invio dei commenti?Prima inserendo user e password e premendo invio si postava il commento, ora premendo invio si apre la pagina di ricerca :|Grazie mille
  • LaNberto scrive:
    Innovazione
    La solita innovazione microsoft,Credo che il mac abbia queste funzioni dal System 7.qualcosa... saranno più di 10 anni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Innovazione
      - Scritto da: LaNberto
      La solita innovazione microsoft,
      Credo che il mac abbia queste funzioni dal System
      7.qualcosa... saranno più di 10
      anni.Mica solo Mac, un po' tutti, persino i precedenti sistemi windows: la notizia è il cambiamento dell'impostazione predefinita... bah!
      • soulista scrive:
        Re: Innovazione
        - Scritto da:

        - Scritto da: LaNberto

        La solita innovazione microsoft,

        Credo che il mac abbia queste funzioni dal
        System

        7.qualcosa... saranno più di 10

        anni.

        Mica solo Mac, un po' tutti, persino i precedenti
        sistemi windows: la notizia è il cambiamento
        dell'impostazione predefinita...
        bah!soprattutto: é una notizia da mettere nelle "top three"?
  • pikappa scrive:
    dove sta la notizia?
    Fatemi capire, qualsiasi sistema operativo del pianeta ormai fa sta cosa, che senso ha fare un articolo su questa funzione di vista (o OSX o Linux, sarebbe la stessa cosa)
  • Anonimo scrive:
    markette rulez
    vorrei far notare che il succo dell'articolo è "di default il timer sarà impostato ad un'ora invece che a due".non mi sembra materiale decente/sufficiente per un articolo... o basta che si parli di windows vista?
  • Anonimo scrive:
    Ottima idea
    Vista l'enorme diffusione che probabilme Winvista avrà soprattutto tra le grandi società è una cosa ottima perchè di certo porterà a importanti risparmi energetici
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottima idea
      - Scritto da:
      Vista l'enorme diffusione che probabilme Winvista
      avrà soprattutto tra le grandi società è una cosa
      ottima perchè di certo porterà a importanti
      risparmi
      energeticivisto vista visto tutto
    • Anonimo scrive:
      HW parco, SW chissene...
      - Scritto da:
      Vista l'enorme diffusione che probabilme Winvista
      avrà soprattutto tra le grandi società è una cosa
      ottima perchè di certo porterà a importanti
      risparmi
      energeticiDiciamo che il risparmio energetico sarà possibile principalmente attraverso i produttori di HW.Che un sistema spento (non in stand-by) non consumi è un concetto troppo profondo per me, non riesco a dibatterne.Vorrei attirare invece l'attenzione sulla deriva presa dai consumi di energia richiesti da sistemi funzionanti: non fosse che per il risveglio richiesto ai progettisti dai sistemi pensati per il salotto, dove il frullio delle ventole di dissipazione si sposa giusto con gli elicotteri d'assalto in Apocalypse now, saremmo ancora qui a parlare di stufette con 10GHz di clock che hanno la funzione accessoria di processare dati.Per inciso, se il sistema è multimediale e aspira a fare da decoderTV, videoregistratore digitale, audio HiFi, ecc. dovrà stare spesso *acceso* (almeno in stand-by, risvegliato dal timer).Negli uffici c'è chi ha bisogno di lasciare il PC acceso (altrimenti la maggior parte delle persone lo spegne di suo, mica siamo una banda di dissipatori) per varie ragioni di servizio, e ancora una volta il maggior risparmio serve in quello stato.Ci diano dei sistemi parchi di loro, che poi dello spegnimento sw ce ne possiamo fregare...
    • Giambo scrive:
      Re: Ottima idea
      - Scritto da:
      Vista l'enorme diffusione che probabilme Winvista
      avrà soprattutto tra le grandi società è una cosa
      ottima perchè di certo porterà a importanti
      risparmi
      energeticiSe vogliamo tralasciare l'energia in piu' che Vista necessitera' per far funzionare l'hardware potenziato ...
  • Anonimo scrive:
    [OT] correttore di bozze
    Vi servirebbe un correttore di bozze, mi sono "siegato"?
  • Anonimo scrive:
    Notiziona
    Che improvement incredibile! Sono riusciti ad implementare la funzionalità di stand-by anche in Vista!A quando la marmottina che impacchetta il cioccolato? Ma per piacere... :
  • Anonimo scrive:
    Forse tu non sai di che parli.
    Miei cari amici sboroni, vengo qui ad illuminare le vostre poveri menti che perse nel buio dell' inconsapevolezza si dimenano, se la cantano e se la sonano, si avviano al "progresso®" del pensiero chiuso pagando e si riscoprono a combattere contro problemi che sulla carta non dovrebbero avere.ACPI ACPI ACPI, Advanced Configuration and Power Interface, chi ha inventato l'ACPI? Intel? Microsoft?HP?Mediaset? La risposta è da cercare nella rete, per quale architettura, tipologia di macchina calcolatrice è stato concepito questo ACPI? Suppongo IBM compatibile, x86, suppongo.L' unica domanda di cui conosco effettivamente la risposta invece è la seguente...(suspance)A quale sistema operativo stavano pensando i creatori di ACPI nell' atto del progettarlo? la risposta è presto data, Microsoft Windows®.Perché mi pongo questa domanda a quest' ora della notte?Perché me ne sto qui a scrivere invece di andare a dormire? La risposta potranno darla con molta facilita i cari trolley che popolano questo villaggio ma prima voglio togliermi il pensiero di darne una tutta mia se permettete.Tutto, semplicemente tutto (dove per tutto si intende TUTTO) l' hardware oggi prodotto, costruito su questo pianeta che viene assemblato allo scopo di finire sulle nostre scrivanie, che siano queste di una casa piuttosto che di una scuola o di un ufficio, viene prodotto e consacrato in nome di mamma Microsoft.(a meno che non sia per una MAC,WOWOWOWOW MA QUANTA SCELTA CHE ABBIAMO AMICICI!)Ci avete mai pensato a questo? credo sia importante ricordarselo in un periodo in cui bombardati da "linux!linux!linux!" da una parte e da "mac!mac!mac!" dall' altra perdiamo con troppa facilità il senso della verità.Vi vedo qui a battibeccare su questo benedetto ACPI, chi sul PC c' ha trovato windows, chi se lo è installato taroccato, chi c' ha messo linux scaricandoselo da internet, chi lo ha preso in edicola, chi magari sul PC ci fa girare macosX su vmware! di tutto e di più.Chi vuole che l'ACPI sia il frutto di un ampia, pacifica discussione fra produttori HW riuniti in nome del risparmio energetico e della salvaguardia del pianeta e chi vede l'ACPI imposto da Microsoft addirittura sotto lauda ricompensa a i soliti produttori HW. Ma guardate miei cari amicici che in ogni caso non cambia nulla! L'ACPI è nato per stare sotto Windows, non sotto un pinguino o sotto qualsiasi altra cosa si voglia o si possa installare sul proprio PC, non scaldatevi, non ce ne è motivo.Linux non esiste per i produttori di HW, ci sono esempi importanti ok, ci sono stati anche dei miracoli in materia ok, ma parliamoci chiaro, lo stampatore sottopagato di schedine circuitate oggi, nel mentre del formare un nuovo pezzo, che sia scheda video o accendisigari USB non pensa a Linux, non sa neanche cosa sia Linux e questa profonda sensazione di ignoranza si ripercuote su tutta l' azienda fino ai vertici, cos'è Linux?Booh.Nei negozi di informatica non trovate un pinguino sullo scintillante blister dell' ultimo mouse psichedelico della Straptreck Technologies®, il pinguino per essere chiari non lo trovate nemmeno nella strobostropica confezione 3D dell' ultimissima scheda video dei miei maroon, non faccio non ma sì, mi riferisco a quelle marche oggi propongono i driver per Linux.Finalmente usciamo da questa confusione definitivamente, affermando con consapevolezza storica che il concetto di standard aperto applicato ad un computer desktop per usare un eufemismo è nuovo, che oggi i produttori di HW non ne sentono neanche forse l' odore di questa parola, li dove non sia nuovo trattasi di standard aperto in funzione di una maggiore competizione economica fra i produttori di HW che si sfidano quotidianamente a creare nuovi prodotti per Microsoft Windows®.Utente windows, ora che sai che il tuo PC è stato creato per il tuo sistema operativo, guardando il mazzetto di rate del tuo ultimo acquisto tecnologico super performante, seduto lì, davanti al tuo monitor al plasma da 30 pollici che ti illumina la stanza di blu nonostante sul PC ci sia chiaramente impresso il logo di microsoft non ti viene da riflettere?I driver, i driver sono uno dei primi motivi per cui di solito windows si congela, c'è chi li scrive con i piedi e chi ci mette invece la giusta attenzione nel crearli. Il punto è che spesso voi utenti windows con una arroganza ed una presunzione degna solo di chi vi passa il SO pensate che si voglia sempre e comunque puntare il dito su windows, non è così ma questo evidentemente vi sfugge.È un tutto, è il sistema, il modo di agire, di pensare le cose, questo è quello che contesto a microsoft e a tutti i produttori di driver, non basta dire "sono i driver" perché i driver sono fatti da persone che vanno culo e camicia con microsoft, ci mangiano su microsoft e microsoft mangia su di loro.Già non solo windows ma microsoft.Ognuno alla fine è libero di pensare quello che vuole o di riflettere, è che certe volte voi fanatici di M$ secondo me vi fate troppo avanti, vi esponete per qualcosa che alla fine neanche vi appartiene per quanto possiate averlo impresso nei vostri dischi.Chi vi capisce è bravo :)PS.hemmm no, domani non lavoro.PPS.hemm no, ho finito le scuole da un pochino oramai.PPPS.heem no, effettivamente ho poco sonno, non tanto da farmi desistere.PPPPS.heeem ok torna in classe :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Forse tu non sai di che parli.

      Perché mi pongo questa domanda a quest' ora della
      notte?Perché me ne sto qui a scrivere invece di
      andare a dormire?Perche' ci vuoi dire qualcosa.Ci sta bene.Ma perche' con toni di rimprovero, ("spesso voi utenti windows con una arroganza ed una presunzione... ") di disprezzo ("Miei cari amici sboroni") e di paternalismo didattico di chi invece la sa lunga. ("...non ti viene da riflettere? ... non è così ma questo evidentemente vi sfugge.") Dici che hai finito le scuole, quindi non sei piu' un bambino.Pero' presupponi che lo sia chi ti legge.Taglio tutto il resto, anche gli spunti buoni.Riprova con piu' rispetto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Forse tu non sai di che parli.

        Pero' presupponi che lo sia chi ti legge.
        Taglio tutto il resto, anche gli spunti buoni.
        Riprova con piu' rispetto.che palle, proprio non riesci a comprendere che qui come altrove si portano in piazza delle idee giusto per farle combattere come i galli e per farle correre come gatti con la coda in fiamme?e quando mai ci puo' essere qualcosa di personale? per me la provocazione e' sempre benvenuta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Forse tu non sai di che parli.
          - Scritto da:

          Pero' presupponi che lo sia chi ti legge.

          Taglio tutto il resto, anche gli spunti buoni.

          Riprova con piu' rispetto.

          che palle, proprio non riesci a comprendere che
          qui come altrove si portano in piazza delle idee
          giusto per farle combattere come i galli e per
          farle correre come gatti con la coda in
          fiamme?Questa e' la tua visione di come condurre una discussione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Forse tu non sai di che parli.

        Dici che hai finito le scuole, quindi non sei
        piu' un
        bambino.
        Pero' presupponi che lo sia chi ti legge.No, ti sbagli io non presumo niente, semplicemente mi riferisco più o meno esplicitamente a quei frequentatori di PI che solitamente si imbattono in discussioni e finiscono per confondere le idee, vuoi consapevolmente vuoi inconsapevolmente.Il punto è questo, l'ACPI viene usato sia da windows che da linux ma a conti fatti è per windows e in windows che l'ACPI è stato creato e funziona a prescindere che ci siano le specifiche o meno, linux nella questione dell'ACPI come in quella di altre specifiche e componenti HW è un "player" (per usare un termine economico) esterno che non ha nulla a che fare con il "consorzio" in se, è linux che deve migliorare il supporto non windows, si dice che uno dei problemi che vista risolverà è quello dei driver delle periferiche e del loro atteggiamento nei confronti della gestione energetica, chissà perché ma io credo che in linux il numero di driver che impediscono il corretto funzionamento dell'ACPI sia maggiore.Non si può scindere il driver dal sistema operativo, tutto è mosso da un interesse economico nella medesima direzione, lo chiamano standard aperto le specifiche ci sono sì (su file doc o pdf) ma il congegno funziona meglio su una piattaforma che su un altra e questo non per incompetenza di un gruppo di sviluppatori.C'è differenza fra aperto® e aperto.Trovo veramente ridicolo che si cerchi quando conviene di tirare in ballo linux per spiegare che una tecnologia funziona meglio su uno piuttosto che su l'altro, in questo caso come in molti altri la tecnologia in se dovrebbe semplicemente funzionare su windows, mentre su linux si cerca di rincorrere i produttori di HW per spingerli a pubblicare i dati tecnici riguardanti i loro prodotti e a rilasciare i sorgenti dei driver, così non è amen, ma non è certo colpa di linux e tirare dei paragoni in situazioni simili è a dir poco grottesco.
        • Anonimo scrive:
          Re: Forse tu non sai di che parli.
          - Scritto da:

          Dici che hai finito le scuole, quindi non sei

          piu' un

          bambino.

          Pero' presupponi che lo sia chi ti legge.

          No, ti sbagli io non presumo niente,
          semplicemente mi riferisco più o meno
          esplicitamente a quei frequentatori di PI che
          solitamente si imbattono in discussioni e
          finiscono per confondere le idee, vuoi
          consapevolmente vuoi
          inconsapevolmente.

          Il punto è questo, l'ACPI viene usato sia da
          windows che da linux ma a conti fatti è per
          windows e in windows che l'ACPI è stato creato e
          funziona a prescindere che ci siano le specifiche
          o meno, linux nella questione dell'ACPI come in
          quella di altre specifiche e componenti HW è un
          "player" (per usare un termine economico) esterno
          che non ha nulla a che fare con il "consorzio" in
          se, è linux che deve migliorare il supporto non
          windows, si dice che uno dei problemi che vista
          risolverà è quello dei driver delle periferiche e
          del loro atteggiamento nei confronti della
          gestione energetica, chissà perché ma io credo
          che in linux il numero di driver che impediscono
          il corretto funzionamento dell'ACPI sia
          maggiore.
          Non si può scindere il driver dal sistema
          operativo, tutto è mosso da un interesse
          economico nella medesima direzione, lo chiamano
          standard aperto le specifiche ci sono sì (su file
          doc o pdf) ma il congegno funziona meglio su una
          piattaforma che su un altra e questo non per
          incompetenza di un gruppo di
          sviluppatori.
          C'è differenza fra aperto® e aperto.
          Trovo veramente ridicolo che si cerchi quando
          conviene di tirare in ballo linux per spiegare
          che una tecnologia funziona meglio su uno
          piuttosto che su l'altro, in questo caso come in
          molti altri la tecnologia in se dovrebbe
          semplicemente funzionare su windows, mentre su
          linux si cerca di rincorrere i produttori di HW
          per spingerli a pubblicare i dati tecnici
          riguardanti i loro prodotti e a rilasciare i
          sorgenti dei driver, così non è amen, ma non è
          certo colpa di linux e tirare dei paragoni in
          situazioni simili è a dir poco
          grottesco.Sei lo stesso che nell'altro thread dice prima di essere un progettista embedded e poi nega di averlo detto o sei un altro esaltato ? Guarda, sopra hai detto banalità da ragazzino, vabbè io non me ne uscivo con banalità da arrogante come fai tu qui comunque..., e davvero non sai di cosa stai parlando. Ma pensi davvero che siano tutti tanto ignoranti da pendere dalle tue labbra .. o meglio, dalle tue dita visto che scrivi ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Forse tu non sai di che parli.
      Rileggi la specifica dello ACPI (è richiesta la conoscenza della lingua inglese). Ho come l'impressione che tu ti sia fermato al sommario...
      • Anonimo scrive:
        Re: Forse tu non sai di che parli.
        - Scritto da:
        Rileggi la specifica dello ACPI (è richiesta la
        conoscenza della lingua inglese). Ho come
        l'impressione che tu ti sia fermato al
        sommario...uh per te avevo scritto "PPPPS.heeem ok torna in classe :)"comunque già che ci siamo prima di ritirarti in classe stampati questa:http://www.acpi.info/DOWNLOADS/ACPIspec30a.zipCiao :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Forse tu non sai di che parli.

          uh per te avevo scritto "PPPPS.heeem ok torna in
          classe
          :)"

          comunque già che ci siamo prima di ritirarti in
          classe stampati
          questa:
          http://www.acpi.info/DOWNLOADS/ACPIspec30a.zip

          Ciao

          :)Sono buoni tutti a trovare il link è a leggerla che non tutti son capaci... e continuo a credere che tu ti sia fermato al sommario...Io in classe posso anche tornarci, imparerò sempre qualcosa a differenza dei saccenti che in classe ci sono ancora e non ne usciranno mai. Povera IT italiana.
          • Anonimo scrive:
            Re: Forse tu non sai di che parli.

            Sono buoni tutti a trovare il link è a leggerla
            che non tutti son capaci... e continuo a credere
            che tu ti sia fermato al
            sommario...
            Io in classe posso anche tornarci, imparerò
            sempre qualcosa a differenza dei saccenti che in
            classe ci sono ancora e non ne usciranno mai.
            Povera IT
            italiana.Ma perche invece di continuare a scomodare parole dolci e commoventi da libro cuore sulla scuola e sull'apprendimento non mi dai invece una RISPOSTA degna di questo nome, invece di scirvere cose tipo:"Rileggi la specifica dello ACPI (è richiesta la conoscenza della lingua inglese). Ho come l'impressione che tu ti sia fermato al sommario..."o"Sono buoni tutti a trovare il link è a leggerla che non tutti son capaci... e continuo a credere che tu ti sia fermato al sommario..."dai, prova ad argomentare, a scuola insegnano anche questo fra le altre cose.Seriamente, spiegami dov'è che non ho letto. ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Forse tu non sai di che parli.

            Seriamente, spiegami dov'è che non ho letto. ;)Te l'ho detto, la specifica...
          • Anonimo scrive:
            Re: Forse tu non sai di che parli.

            Te l'ho detto, la specifica...Oddio ma hai letto almeno quello che ho scritto? Sei scoraggiante.Io continuo ad aspettare che tu mi posti un brano tratto da questa specifica che possa in qualche modo andare a favore della tua tesi che per altro non conosco nemmeno perché comunque non ti sei espresso, non hai detto nulla, dubito che tu riesca a trovare qualcosa di valido non perché ti do torto a priori quanto per il fatto che il mio discorso esula totalmente o in parte dalle questioni tecniche riguardanti l'ACPI, a meno che tu non te ne esca come mda. Grazie a questa pietosa storia costruita su questo pietoso articolo abbiamo comunque in fine scoperto che sto cazzo di ACPI è stato creato da "Intel and Microsoft in 1992", a me non serviva saperlo, non mi interessava minimamente, tanto come già detto mi basta sapere a quale SO si riferisce principalmente.
    • mda scrive:
      Re: Forse tu non sai di che parli.
      - Scritto da:
      Miei cari amici sboroni, vengo qui ad illuminare
      A quale sistema operativo stavano pensando i
      creatori di ACPI nell' atto del progettarlo? la
      risposta è presto data, Microsoft
      Windows®.
      Confondi le specifiche windows su ACPI con l'inventore !!!!La Novell inventò ACPI, tanto che era disponibile nel suoi OS ! Anche quando non esisteva Windows !Prima di scrivere certe cose, guarda che qui gira gente che da 20anni lavora in Informatica Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Forse tu non sai di che parli.

        Confondi le specifiche windows su ACPI con
        l'inventore
        !!!!

        La Novell inventò ACPI, tanto che era disponibile
        nel suoi OS ! Anche quando non esisteva Windows
        !

        Prima di scrivere certe cose, guarda che qui gira
        gente che da 20anni lavora in Informatica


        CiaoSei fantastico, guarda gia ti amo se mi dici dove abiti ti vengo a sposare! suppongo quindi che a seguire ci sia un mucchio di "fuffa" :)"ACPI is an open industry specification co-developed by Compaq, Intel, Microsoft, Phoenix, and Toshiba. The specification is available at: "Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Forse tu non sai di che parli.
        - Scritto da: mda

        - Scritto da:

        Miei cari amici sboroni, vengo qui ad illuminare

        A quale sistema operativo stavano pensando i

        creatori di ACPI nell' atto del progettarlo? la

        risposta è presto data, Microsoft

        Windows®.



        Confondi le specifiche windows su ACPI con
        l'inventore
        !!!!

        La Novell inventò ACPI, tanto che era disponibile
        nel suoi OS ! Anche quando non esisteva Windows
        !

        Prima di scrivere certe cose, guarda che qui gira
        gente che da 20anni lavora in Informatica


        CiaoEcco, appunto, quindi evita di fare come lui e documentati prima di sparare altre cavolate :-------http://www.acpi.info/presentations/ACPI_Overview.pdf Advanced Configuration and Power Interface Conceived by Intel, Microsoft, and Toshiba (thepromoters) An interface specification ACPI/OSPM replaces APM, MPS, and PnP BIOS Spec ACPI 1.0 released December 1996ACPI 1.0a released July 1998ACPI 1.0b released February 1999ACPI 2.0 released July 2000-------
    • Anonimo scrive:
      Re: Forse tu non sai di che parli.
      siamo fantastici noi Italiani, politici nati, tutti che gli rispondono giudicandolo (tranne me, che giudico voi) e nessuno che argomenti una risposta.Sono d'accordo con lui anche se non è così vero che sia tutto pro windows, I produttori di hardware hanno solo di che guadagnarci in una lotta fra s.o. Ormai la standardizzazione si rende necessaria per più motivi, il primo fra tutti l'economicità nello sviluppo del software e dell'hardware. Questo in una maniera o nell'altra va in contro a linux.In ogni caso io vedo molto più hw compatibile ora che in passato, quindi qualcosa si sta muovendo. Poi se la gente usa windows a me va bene, mi occupo di server, meno la gente conoscerà linux più mi farò pagare io.
  • Anonimo scrive:
    mi raccomando a piccoli passi
    furbi alla microsoft, riducendo da 2 a 1 ora il tempo di disattivazione, possono vantarsi di aver ridotto i consumi, lasciandosi un buon margine per il prossimo sistema operativo (mezz'ora?)
    • Anonimo scrive:
      Re: mi raccomando a piccoli passi
      - Scritto da:
      furbi alla microsoft, riducendo da 2 a 1 ora il
      tempo di disattivazione, possono vantarsi di aver
      ridotto i consumi, lasciandosi un buon margine
      per il prossimo sistema operativo
      (mezz'ora?)ma quanto costa in termini di deperimento hardware e in termini di consumo energetico un conseguente continuo e abnorme susseguirsi di wakup?
      • Anonimo scrive:
        Re: mi raccomando a piccoli passi
        Non è solo questo il punto... sembrerebbe che alla M. vogliono convincere le persone a comprare WindowsVista solo per queste baggianate!(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: mi raccomando a piccoli passi
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        furbi alla microsoft, riducendo da 2 a 1 ora il

        tempo di disattivazione, possono vantarsi di
        aver

        ridotto i consumi, lasciandosi un buon margine

        per il prossimo sistema operativo

        (mezz'ora?)

        ma quanto costa in termini di deperimento
        hardware e in termini di consumo energetico un
        conseguente continuo e abnorme susseguirsi di
        wakup?Susseguirsi di wake-up? Perchè? Uno all'ora (al massimo - caso estremo) durante una giornata lavorativa non è nulla che possa far più danno ai sistemi elettronici attuali del mantenerli continuamente in funzione.Purtroppo esistono molti vecchi concetti che ormai sono inapplicabili, ma restano nel credo quotidiano, come il problema dello stress termico e meccanico all'accensione del sistema.Tenete conto invece che quasi sempre per la durata di un componente prima del possibile guasto si parla di MTBF (medium time between failure) ed il riferimento sono le ore di funzionamento, non i cicli di accensione/spegnimento.
  • Anonimo scrive:
    ma che è n'articolo questo?
    "Windows Vista metterà i PC desktop a nanna dopo un'ora di inattività. È quanto ha rivelato di recente uno degli sviluppatori dell'imminente sistema operativo, spiegando che l'impostazione potrà essere facilmente cambiata o disattivata dagli utenti."vi rendete conto?spero almeno che vi abbiano pagato, diversamente tutto questo è moooolto triste.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma che è n'articolo questo?
      javascript:void(0);(rotfl)javascript:void(0);(rotfl)javascript:void(0);(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: ma che è n'articolo questo?
      - Scritto da:
      "Windows Vista metterà i PC desktop a nanna dopo
      un'ora di inattività. È quanto ha rivelato di
      recente uno degli sviluppatori dell'imminente
      sistema operativo, spiegando che l'impostazione
      potrà essere facilmente cambiata o disattivata
      dagli
      utenti."

      vi rendete conto?
      spero almeno che vi abbiano pagato, diversamente
      tutto questo è moooolto
      triste.per fortuna esiste un mondo diverso da quello che immagini tu. senno sarebbe triste davvero.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma che è n'articolo questo?
        - Scritto da:


        per fortuna esiste un mondo diverso da quello che
        immagini tu.


        senno sarebbe triste davvero.
        cioè quale?che windows vista potrà dare una aiuto non indifferente alla crisi energetica??(rotfl)(rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: ma che è n'articolo questo?
          - Scritto da:


          cioè quale?
          che windows vista potrà dare una aiuto non
          indifferente alla crisi
          energetica??(rotfl)(rotfl)ww Linux(linux) e non spendete quei soldi!! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ma che è n'articolo questo?
            - Scritto da:

            - Scritto da:





            cioè quale?

            che windows vista potrà dare una aiuto non

            indifferente alla crisi

            energetica??(rotfl)(rotfl)
            ww Linux(linux) e non spendete quei soldi!! :Dio i miei soldi li spendo come voglio, chi non ne ha che si accontenti di linux, ma non si comporti come la volpe/uva
    • Anonimo scrive:
      Re: ma che è n'articolo questo?
      - Scritto da:
      "Windows Vista metterà i PC desktop a nanna dopo
      un'ora di inattività. È quanto ha rivelato di
      recente uno degli sviluppatori dell'imminente
      sistema operativopotevano fare un articolo du quello che ha detto un altro top manager microsoft.Che vista potra' essere reinstallato solo su di un altra macchina (ovviamente dopo averlo levato dalla prima), poi bisognera' ricomprarselo.(si vale la stessa cosa per chi cambia hw ogni 5 minuti)http://news.com.com/Microsoft+limits+Vista+transfers/2100-1016_3-6126379.html?tag=nefd.popma non sarebbe stata una pubblicita' molto favorevole
      • Anonimo scrive:
        Re: ma che è n'articolo questo?

        potevano fare un articolo du quello che ha detto
        un altro top manager
        microsoft.

        Che vista potra' essere reinstallato solo su di
        un altra macchina Uh ma guarda l'hanno pubblicato giorni fa quell'articoloChe palle sti troll PI cazzo ma levateceli di torno!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: ma che è n'articolo questo?
          - Scritto da:

          potevano fare un articolo du quello che ha detto

          un altro top manager

          microsoft.



          Che vista potra' essere reinstallato solo su di

          un altra macchina

          Uh ma guarda l'hanno pubblicato giorni fa
          quell'articolo
          Che palle sti troll PI cazzo ma levateceli di
          torno!!!!me lo sono perso, hai il link ?
  • Anonimo scrive:
    Nulla di nuovo
    Insomma, continua la tradizione delle impostazioni di windows precotte, scelte a priori per l'utente e che si disattivano in qualche finestra nascosta...
    • Anonimo scrive:
      Re: Nulla di nuovo
      - Scritto da:
      Insomma, continua la tradizione delle
      impostazioni di windows precotte, scelte a priori
      per l'utente e che si disattivano in qualche
      finestra
      nascosta...
      Alla faccia del nascosto: c'è un'icona nella barra e una sezione del control panel dedicata.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nulla di nuovo
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Insomma, continua la tradizione delle

        impostazioni di windows precotte, scelte a
        priori

        per l'utente e che si disattivano in qualche

        finestra

        nascosta...



        Alla faccia del nascosto: c'è un'icona nella
        barra e una sezione del control panel
        dedicata.Certo, come era per l'active desktop attivato di default anni fa sui primi windows98. Era li', in una sezione del control panel dedicata. Bastava solo cercare.Ma che ne pensi invece di lasciare che ciascuno si attivi le funzioni che vuole anzicche' costringerlo a cercare la sezione dedicata per togliere quello che non gli serve?
    • Anonimo scrive:
      Re: Nulla di nuovo
      se l'utente non e' capace di impostarsi quelle opzioni da solo, con si e no 10 click allroa si merita tutto il drm di sto mondo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nulla di nuovo
        - Scritto da:
        se l'utente non e' capace di impostarsi quelle
        opzioni da solo, con si e no 10 click allroa si
        merita tutto il drm di sto
        mondo.Allora se io ti do un ceffone e tu non puoi ribattere, te lo meriti e te ne meriti un secondo?
        • Anonimo scrive:
          Re: Nulla di nuovo
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          se l'utente non e' capace di impostarsi quelle

          opzioni da solo, con si e no 10 click allroa si

          merita tutto il drm di sto

          mondo.

          Allora se io ti do un ceffone e tu non puoi
          ribattere, te lo meriti e te ne meriti un
          secondo?Porgi l'altra guancia fratello... O)
    • Anonimo scrive:
      Re: Nulla di nuovo
      ma che dire, è una baggianata, anche nel windows xp poteva si poteva cambiare questa impostazione, puoi portarla 2 minuti......bah.... se queste sono innovazioni....chi ha scritto l'articolo topogiggio?
  • Anonimo scrive:
    Ancora con stom ViSTA?
    ma CHE PELLE!Ma quando paga sto DRAGA?!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora con stom ViSTA?
      - Scritto da:
      ma CHE PELLE!
      Ma quando paga sto DRAGA?!Ottima capacità di analisi!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora con stom ViSTA?
      - Scritto da:
      ma CHE PELLE!
      Ma quando paga sto DRAGA?!Dal livore acido, a te sicuramente neanche un centesimo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora con stom ViSTA?
      - Scritto da:
      ma CHE PELLE!
      Ma quando paga sto DRAGA?!e 'sto pinguino quanto paga? ******** NIENTE *******
      • Giambo scrive:
        Re: Ancora con stom ViSTA?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ma CHE PELLE!

        Ma quando paga sto DRAGA?!

        e 'sto pinguino quanto paga?


        ******** NIENTE *******quando != quanto ;)
  • Anonimo scrive:
    Notizia importantissima!?!?
    C'era bisogno di dedicare un articolo all'argomento?Credevo chissà che innovazione... :|
    • Athlon64 scrive:
      Re: Notizia importantissima!?!?

      C'era bisogno di dedicare un articolo
      all'argomento?
      Credevo chissà che innovazione... :|Certo non è un'innovazione tecnologica, ma se ci pensi, moltiplica il risparmio energetico per il miliardo di PC nel mondo su cui gira Windows...
      • Tyltyl scrive:
        Re: Notizia importantissima!?!?
        - Scritto da: Athlon64

        C'era bisogno di dedicare un articolo

        all'argomento?

        Credevo chissà che innovazione... :|

        Certo non è un'innovazione tecnologica, ma se ci
        pensi, moltiplica il risparmio energetico per il
        miliardo di PC nel mondo su cui gira
        Windows...Ma non compenserà tutti i PC obsoleti che non supporteranno Vista dati in pasto agli inceneritori :(
        • Anonimo scrive:
          Re: Notizia importantissima!?!?
          - Scritto da: Tyltyltutti i PC obsoleti che non
          supporteranno Vista dati in pasto agli
          inceneritori
          :(Per i Pentium 3 con poca RAM c'è Windows Essentials!
          • Anonimo scrive:
            Re: Notizia importantissima!?!?
            - Scritto da:
            Per i Pentium 3 con poca RAM c'è Windows
            Essentials!
            orologio e notepad ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Notizia importantissima!?!?
      - Scritto da:
      C'era bisogno di dedicare un articolo
      all'argomento?
      Credevo chissà che innovazione... :|In realtà il power management di Vista è migliore e soprattutto si configura completamente senza tool arcani scaricati dal sito dei system builder!
      • Anonimo scrive:
        Re: Notizia importantissima!?!?
        Windows muore con xp. Il nuovo s.o.? Una zappata sui piedi che non rispetta l'utente finale, se non per le icone più carine (forse..i gusti son gusti).Se non modificheranno l'80% del nuovo sistema operativo, a parte i bambini che cmq lo lascereranno non appena cominceranno a capire qualcosa di pc, presto saranno tutti alla frutta.Billy the Gaits compreso!
        • Anonimo scrive:
          Re: Notizia importantissima!?!?
          - Scritto da:
          Windows muore con xp.
          Il nuovo s.o.? Una zappata sui piedi che non
          rispetta l'utente finale, se non per le icone più
          carine (forse..i gusti son
          gusti).

          Se non modificheranno l'80% del nuovo sistema
          operativo, a parte i bambini che cmq lo
          lascereranno non appena cominceranno a capire
          qualcosa di pc, presto saranno tutti alla
          frutta.
          Billy the Gaits compreso!Sarà la popolazione ad essere alla frutta perchè DRM, TC, Vista, AACS si diffonderanno ovunque e la gente si ritroverà con le carte di credito prosciugate e la galera assicurata al primo tentativo di copia senza fini di lucro anche dell'immagine dell'ultima velina che si è spogliata e le cui foto scannerizzate dalle riviste sono illegalmente ovunque sulla rete.
      • Anonimo scrive:
        Re: Notizia importantissima!?!?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        C'era bisogno di dedicare un articolo

        all'argomento?

        Credevo chissà che innovazione... :|

        In realtà il power management di Vista è migliore
        e soprattutto si configura completamente senza
        tool arcani scaricati dal sito dei system
        builder!? quali tool ? Il supporto ACPI APM è già in XP da una vita, e c'era anche negli OS precedenti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Notizia importantissima!?!?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          C'era bisogno di dedicare un articolo


          all'argomento?


          Credevo chissà che innovazione... :|



          In realtà il power management di Vista è
          migliore

          e soprattutto si configura completamente senza

          tool arcani scaricati dal sito dei system

          builder!

          ? quali tool ? Il supporto ACPI APM è già in XP
          da una vita, e c'era anche negli OS
          precedenti.Per la corretta gestione degli stati di sospensione su alcune macchine occorre fare delle configurazioni con un tool che, se non ricordo male, si chiama dumppo. Lo scarichi da Microsoft. Con Vista non serve.
          • Anonimo scrive:
            Re: Notizia importantissima!?!?
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            C'era bisogno di dedicare un articolo



            all'argomento?



            Credevo chissà che innovazione... :|





            In realtà il power management di Vista è

            migliore


            e soprattutto si configura completamente senza


            tool arcani scaricati dal sito dei system


            builder!



            ? quali tool ? Il supporto ACPI APM è già in XP

            da una vita, e c'era anche negli OS

            precedenti.

            Per la corretta gestione degli stati di
            sospensione su alcune macchine occorre fare delle
            configurazioni con un tool che, se non ricordo
            male, si chiama dumppo. Lo scarichi da Microsoft.
            Con Vista non
            serve.dumppo è un servizio che serve per forzare dei parametri quando il BIOS del PC non ha un supporto corretto o contiene dei bug che prevengono il funzionamento degli stati ACPI. Ma se vi sono dei bug nell' OS non corretti quel programma non li risolverà.
    • Anonimo scrive:
      [TROLL]
      - Scritto da:
      C'era bisogno di dedicare un articolo
      all'argomento?
      Credevo chissà che innovazione... :|
  • Anonimo scrive:
    Rispettate le specifiche ACPI
    Invece che perdere tempo modificando le impostazioni predefinite del risparmio consumo, è meglio che lo investano migliorando il supporto ACPI. Quello inserito da Microsoft nei suoi prodotti è irrispettoso delle specifiche.. poi ci si lamenta se non funziona..
    • Anonimo scrive:
      Re: Rispettate le specifiche ACPI
      - Scritto da:
      Invece che perdere tempo modificando le
      impostazioni predefinite del risparmio consumo, è
      meglio che lo investano migliorando il supporto
      ACPI. Quello inserito da Microsoft nei suoi
      prodotti è irrispettoso delle specifiche.. poi ci
      si lamenta se non
      funziona..Perchè dici questo? In cosa non è rispettoso?
      • Anonimo scrive:
        Re: Rispettate le specifiche ACPI
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Invece che perdere tempo modificando le

        impostazioni predefinite del risparmio consumo,
        è

        meglio che lo investano migliorando il supporto

        ACPI. Quello inserito da Microsoft nei suoi

        prodotti è irrispettoso delle specifiche.. poi
        ci

        si lamenta se non

        funziona..

        Perchè dici questo? In cosa non è rispettoso? Non sa di che parla. L' ACPI è nato per iniziativa di Microsoft che ha pagato i produttori hardware per realizzarlo, così come ha fatto con le DirectX. Si confonde con il suo amato Linux che non ha un vero supporto per gli standard.
        • Anonimo scrive:
          Re: Rispettate le specifiche ACPI
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Invece che perdere tempo modificando le


          impostazioni predefinite del risparmio
          consumo,

          è


          meglio che lo investano migliorando il
          supporto


          ACPI. Quello inserito da Microsoft nei suoi


          prodotti è irrispettoso delle specifiche.. poi

          ci


          si lamenta se non


          funziona..



          Perchè dici questo? In cosa non è rispettoso?

          Non sa di che parla. L' ACPI è nato per
          iniziativa di Microsoft che ha pagato i
          produttori hardware per realizzarlo, così come ha
          fatto con le DirectX.

          Si confonde con il suo amato Linux che non ha un
          vero supporto per gli
          standard.La domanda non era fatta a caso. Forse il suo problema dipende dal fatto che ci sono dei PC e dei BIOS schifosi e che per configurare correttamente XP con questi serve un tool di non facile reperibilità (Vista cambia tutto per fortuna). O forse il suo problema è che non sopporta Bill!
        • BSD_like scrive:
          Re: Rispettate le specifiche ACPI
          Il principale sostenitore dell'ACPI è stata Intel.Sono statte date inizialmente delle specifiche per l'ACPI definendo i vari strati (stati).Purtroppo è capitato qualche (più) volta che i produttori "divaghassero" intorno a quelle specifiche. Per win nessun problema: i produttori fornivano i driver e cooperavano con M$ che riportava i cambiamenti nel suo o.s (spinge in tal senso).Per gli altri o.s. questo irrispetto delle specifiche (coadiuvato da M$) era un problema.Con il sorgere delle nuove specifiche ACPi le cose sono migliorate.
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da: BSD_like
            Per gli altri o.s. questo irrispetto delle
            specifiche (coadiuvato da M$) era un
            problema.
            Con il sorgere delle nuove specifiche ACPi le
            cose sono
            migliorate.Ma di quanti anni fa si parla?
        • Anonimo scrive:
          Re: Rispettate le specifiche ACPI
          Forse tu non sai di che parli.ACPI è nato grazie ad un consorzio di varie aziende tra le quali HP, Intel, Microsoft, Phoenix e Toshiba.ACPI usa un suo codice chiamato AML per compilare il quale serve un compilatore.. la implementazione microsoft era non standard compliant.. lo puoi leggere in wikipedia, è anche semplice..
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:
            Forse tu non sai di che parli.
            ACPI è nato grazie ad un consorzio di varie
            aziende tra le quali HP, Intel, Microsoft,
            Phoenix e
            Toshiba.
            ACPI usa un suo codice chiamato AML per compilare
            il quale serve un compilatore.. la
            implementazione microsoft era non standard
            compliant.. lo puoi leggere in wikipedia, è anche
            semplice..Era...
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Forse tu non sai di che parli.

            ACPI è nato grazie ad un consorzio di varie

            aziende tra le quali HP, Intel, Microsoft,

            Phoenix e

            Toshiba.

            ACPI usa un suo codice chiamato AML per
            compilare

            il quale serve un compilatore.. la

            implementazione microsoft era non standard

            compliant.. lo puoi leggere in wikipedia, è
            anche

            semplice..

            Era...Shh.. glielo dice wikipedia, è la bibbia di sinistra.. è la verità somma !
          • Giambo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:
            Shh.. glielo dice wikipedia, è la bibbia di
            sinistra.. è la verità somma
            !LOL, dopo Linux comunista ora pure Wiipedia di sinistra (rotfl)Voi trolloni ignorantoni non sapete piu' cosa inventarvi :) ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:


            Shh.. glielo dice wikipedia, è la bibbia di

            sinistra.. è la verità somma

            !

            LOL, dopo Linux comunista ora pure Wiipedia di
            sinistra
            (rotfl)
            Voi trolloni ignorantoni non sapete piu' cosa
            inventarvi :)
            ...Che è, la sinistra si vergogna o fa comodo far apparire per neutrali le cose che controlla ? Wikipedia è tanto neutrale quanto il Corriere della Sera....
          • Giambo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:
            Che è, la sinistra si vergogna o fa comodo far
            apparire per neutrali le cose che controlla ?La sinistra (Quale ?) controlla wikipedia ?Ma va' la', bugiardone :D !!
            Wikipedia è tanto neutrale quanto il Corriere
            della Sera....Il tuo scoop merita il premio Pulitzer. Peccato che sia solo fuffa ;)Prova con il complotto degli extraterrestri per conquistare il mondo, non avrai piu' successo pero' farai piu' ridere :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:


            Che è, la sinistra si vergogna o fa comodo far

            apparire per neutrali le cose che controlla ?

            La sinistra (Quale ?) controlla wikipedia ?
            Ma va' la', bugiardone :D !!


            Wikipedia è tanto neutrale quanto il Corriere

            della Sera....

            Il tuo scoop merita il premio Pulitzer. Peccato
            che sia solo fuffa
            ;)
            Prova con il complotto degli extraterrestri per
            conquistare il mondo, non avrai piu' successo
            pero' farai piu' ridere
            :)Elettore di Prodi, buttarla sulla goliardia e burla e sorridere stile mortadella non cambia la realtà dei fatti. Così come non annulla le tasse che il mortadellone ci sta elargendo per dare a tutti tanta gio-gioia.. !
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Forse tu non sai di che parli.

            ACPI è nato grazie ad un consorzio di varie

            aziende tra le quali HP, Intel, Microsoft,

            Phoenix e

            Toshiba.

            ACPI usa un suo codice chiamato AML per
            compilare

            il quale serve un compilatore.. la

            implementazione microsoft era non standard

            compliant.. lo puoi leggere in wikipedia, è
            anche

            semplice..

            Era...E'! Scarica il compilatore Intel (quello ufficiale), esporta la tua DSDT, che nel 99% dei casi è compilata con il compilatore Microsoft (maledetti produttori hw corrotti) e prova a ricompilarla...Ah, dimenticavo, occorre saper utilizzare la tastiera...
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Forse tu non sai di che parli.


            ACPI è nato grazie ad un consorzio di varie


            aziende tra le quali HP, Intel, Microsoft,


            Phoenix e


            Toshiba.


            ACPI usa un suo codice chiamato AML per

            compilare


            il quale serve un compilatore.. la


            implementazione microsoft era non standard


            compliant.. lo puoi leggere in wikipedia, è

            anche


            semplice..



            Era...
            E'! Scarica il compilatore Intel (quello
            ufficiale), esporta la tua DSDT, che nel 99% dei
            casi è compilata con il compilatore Microsoft
            (maledetti produttori hw corrotti) e prova a
            ricompilarla...

            Ah, dimenticavo, occorre saper utilizzare la
            tastiera...Sì, e tu saresti uno sviluppatore di driver per hardware o cosa ? Ma per favore !
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI

            Sì, e tu saresti uno sviluppatore di driver per
            hardware o cosa ? Ma per favore
            !Sono uno che ci ha provato (oltre ad averci lavorato) e credo d'avere il diritto di poter disquisire sulla questione al contrario di te che a quanto pare conosci ACPI solo dagli articoli di chissà quale rivista. Ti rigiro l'affermazione... Facci il favore!
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            Mah.. ogni volta che si parla di qualcosa di hardware escono fuori sciami di persone che dicono di aver sbiluppato driver di qua'... driver di la... mah... a me non sembra che in italia ci siano tanti produttori di hw che commissionano sviluppo di drivers.... mah.. magari mi sbaglio mah... :$
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:
            Mah.. ogni volta che si parla di qualcosa di
            hardware escono fuori sciami di persone che
            dicono di aver sbiluppato driver di qua'...
            driver di la... mah... a me non sembra che in
            italia ci siano tanti produttori di hw che
            commissionano sviluppo di drivers.... mah..
            magari mi sbaglio mah...
            :$mah... :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:
            Mah.. ogni volta che si parla di qualcosa di
            hardware escono fuori sciami di persone che
            dicono di aver sbiluppato driver di qua'...
            driver di la... mah... a me non sembra che in
            italia ci siano tanti produttori di hw che
            commissionano sviluppo di drivers.... mah..
            magari mi sbaglio mah...
            :$Questo qui ha solo seguito un howto che tutti i linari di laptop un po' vecchiotti conoscono...
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Mah.. ogni volta che si parla di qualcosa di

            hardware escono fuori sciami di persone che

            dicono di aver sbiluppato driver di qua'...

            driver di la... mah... a me non sembra che in

            italia ci siano tanti produttori di hw che

            commissionano sviluppo di drivers.... mah..

            magari mi sbaglio mah...

            :$

            Questo qui ha solo seguito un howto che tutti i
            linari di laptop un po' vecchiotti conoscono...Dov'e' che parlava di linux ???
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Mah.. ogni volta che si parla di qualcosa di


            hardware escono fuori sciami di persone che


            dicono di aver sbiluppato driver di qua'...


            driver di la... mah... a me non sembra che in


            italia ci siano tanti produttori di hw che


            commissionano sviluppo di drivers.... mah..


            magari mi sbaglio mah...


            :$



            Questo qui ha solo seguito un howto che tutti i

            linari di laptop un po' vecchiotti conoscono...

            Dov'e' che parlava di linux ???Infatti non ne ho parlato.Il problema nel settore IT è che c'è uno sciame di gente che s'imporvvisa esperta (e purtroppo crede veramente di esserlo) che non sopporta che altre persone ne sappiano più di loro. Si chiama invidia.Continuate, gente, continuate...
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI


            Questo qui ha solo seguito un howto che tutti i

            linari di laptop un po' vecchiotti conoscono...

            Dov'e' che parlava di linux ???Vedi altri motivi per ricompilare il DSDT?
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI

            Questo qui ha solo seguito un howto che tutti i
            linari di laptop un po' vecchiotti conoscono...Questo qui (sono sempre io) è uno che ha seguito le specifiche Intel. Oltre a non aver parlato di linux non ho nemmeno parlato di laptop. L'ACPI esiste anche sui sistemi desktop ed embedded sai?
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:

            Questo qui ha solo seguito un howto che tutti i

            linari di laptop un po' vecchiotti conoscono...
            Questo qui (sono sempre io) è uno che ha seguito
            le specifiche Intel. Oltre a non aver parlato di
            linux non ho nemmeno parlato di laptop. L'ACPI
            esiste anche sui sistemi desktop ed embedded
            sai?Eh, sì.. ora ci dirai che hai progettato qualche palmare ? Oh, magari i prodotti TomTom e Garmin sono tutti progettati da te ? Oh, no, no.. troppo poco, sei un vero geniaccio tu, minimo devi essere un capo divisione, tu ordini ed i sottoposti progettano per te. Eh ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI

            Questo qui (sono sempre io) è uno che ha seguito
            le specifiche Intel. Oltre a non aver parlato di
            linux non ho nemmeno parlato di laptop. L'ACPI
            esiste anche sui sistemi desktop ed embedded
            sai?Ne sai veramente poco allora, visto che non hai capito la differenza tra specifiche e compilatore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI

            Questo qui (sono sempre io) è uno che ha seguito
            le specifiche Intel. Oltre a non aver parlato di
            linux non ho nemmeno parlato di laptop. L'ACPI
            esiste anche sui sistemi desktop ed embedded
            sai?Ci dici quale dispositivo hai progettato cosi' corriamo a comprarlo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI

            Ci dici quale dispositivo hai progettato cosi'
            corriamo a comprarlo?Il problema è che mi avete preso per il verso sbagliato. Ragionate da utenti finali. Possibile che non capiate che dietro gli apparecchi che usiamo quotidianamente ci sono tante tecnologie che devono "sposarsi" perfettamente? Prendete la telefonia, ad esempio, credete che le centrali siano fatte da PC comprati allo Auchan con Windows preinstallato e collegati tra loro con ADSL? O che nel vostro cellulare ci siano degli omini invisibili che lavorano? Davvero pensate che esistano solo processori Intel o AMD e che gli unici SO utilizzati siano Windows e Linux? ACPI è una specifica che copre un'intera serie di questioni relative alla configurazione e gestione energetica di dispositivi (qualunque essi siano). Anche un forno elettrico potrebbe adottare ACPI per il risparmio energetico. E' come la specifica USB, che solo i PC hanno l'USB?
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:

            Ci dici quale dispositivo hai progettato cosi'

            corriamo a comprarlo?
            Il problema è che mi avete preso per il verso
            sbagliato. Ragionate da utenti finali. Possibile
            che non capiate che dietro gli apparecchi che
            usiamo quotidianamente ci sono tante tecnologie
            che devono "sposarsi" perfettamente? Prendete la
            telefonia, ad esempio, credete che le centrali
            siano fatte da PC comprati allo Auchan con
            Windows preinstallato e collegati tra loro con
            ADSL? O che nel vostro cellulare ci siano degli
            omini invisibili che lavorano? Davvero pensate
            che esistano solo processori Intel o AMD e che
            gli unici SO utilizzati siano Windows e Linux?
            ACPI è una specifica che copre un'intera serie di
            questioni relative alla configurazione e gestione
            energetica di dispositivi (qualunque essi siano).
            Anche un forno elettrico potrebbe adottare ACPI
            per il risparmio energetico. E' come la specifica
            USB, che solo i PC hanno
            l'USB?Sei tu che prendi tutti quelli a cui rispondi per dei perfetti idioti, perchè ovviamente ti senti il migliore in giro e quindi puoi secondo te permetterti di sparare qualsiasi idiozia. Il tuo sproloquio qui sopra che cosa vorrebbe dire ? Volevi dire che non esiste solo l'architettura x86 ? Che esistono altri OS oltre a NT e Linux ?Oh, pensa te.. hai scoperto l'acqua calda.. anzi no.. hai scoperto addirittura quella fredda.. ehhh!Guarda, preferisco non infierire ma quando uno ne sa così tanto poco come evidentemente ne sai tu degli argomenti di progettazione e sviluppo di software ed hardware, magari e dico magari.. bhè.. avresti fatto meglio ad evitare le sparate da super esperto perchè la tua è stata una figura ridicola. Oppure vuoi che ti diciamo che ci hai convinti tutti come perfetti polli e che sei un luminare ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:
            Mah.. ogni volta che si parla di qualcosa di
            hardware escono fuori sciami di persone che
            dicono di aver sbiluppato driver di qua'...
            driver di la... mah... a me non sembra che in
            italia ci siano tanti produttori di hw che
            commissionano sviluppo di drivers.... mah..
            magari mi sbaglio mah...
            :$Ma magari esistono e nemmeno lo sai...
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Mah.. ogni volta che si parla di qualcosa di

            hardware escono fuori sciami di persone che

            dicono di aver sbiluppato driver di qua'...

            driver di la... mah... a me non sembra che in

            italia ci siano tanti produttori di hw che

            commissionano sviluppo di drivers.... mah..

            magari mi sbaglio mah...

            :$
            Ma magari esistono e nemmeno lo sai...Non esistono. In Italia c'è solo marketing. Ricerca & Sviluppo in Italia ? Tutta fuffa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI

            Non esistono. In Italia c'è solo marketing.
            Ricerca & Sviluppo in Italia ? Tutta fuffa.Cerca, cerca...
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:

            Non esistono. In Italia c'è solo marketing.

            Ricerca & Sviluppo in Italia ? Tutta fuffa.
            Cerca, cerca... Già cercato e visto. Per far carriera specialmente nel settore informatico l'unica via è l'estero. Non per nulla tutta la progettazione e produzione hardware e software non viene fatta in Italia. Oppure AMD , Intel, IBM/Sony/Toshiba hanno aperto delle fabbriche e dei centri ricerca e sviluppo in Italia di recente ? Non mi risulta... chissà come mai ?!
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:
            Mah.. ogni volta che si parla di qualcosa di
            hardware escono fuori sciami di persone che
            dicono di aver sbiluppato driver di qua'...
            driver di la... mah... a me non sembra che in
            italia ci siano tanti produttori di hw che
            commissionano sviluppo di drivers.... mah..
            magari mi sbaglio mah...
            :$Sì, appunto, non ci sono manco programmatori shareware in pratica. Non esistono vere software house nè veri produttori hardware, a parte quel carrozzone parastatale di STMicro che è stile Parmalat e prima poi esploderà.
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI

            Sono uno che ci ha provato (oltre ad averci
            lavorato) e credo d'avere il diritto di poter
            disquisire sulla questione al contrario di te che
            a quanto pare conosci ACPI solo dagli articoli di
            chissà quale rivista. Ti rigiro l'affermazione...
            Facci il
            favore!Insomma su linux non ti funzionava il supporto ACPI cosi' hai seguito i vari howto e ti sei accorto che windows funziona bene anche con un DSDT bacato, linux no. Facci il favore...
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:

            Sono uno che ci ha provato (oltre ad averci

            lavorato) e credo d'avere il diritto di

            poter disquisire sulla questione al

            contrario di te che a quanto pare conosci

            ACPI solo dagli articoli di chissà quale

            rivista. Ti rigiro l'affermazione...

            Facci il

            favore!
            Insomma su linux non ti funzionava il supporto
            ACPI cosi' hai seguito i vari howto e ti sei
            accorto che windows funziona bene anche con un
            DSDT bacato, linux no.
            Facci il favore...Dove hai letto che usa linux ? Stava parlando di driver !
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI


            Insomma su linux non ti funzionava il supporto

            ACPI cosi' hai seguito i vari howto e ti sei

            accorto che windows funziona bene anche con un

            DSDT bacato, linux no.

            Facci il favore...Non ho parlato di Linux...
            Dove hai letto che usa linux ? Stava parlando di
            driver
            !Non ho parlato di driver...Questo dimostra che non sapete nemmeno cosa sia lo ACPI (leggete le specifiche e capirete, forse) quindi state solo dando aria alla bocca.
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:


            Insomma su linux non ti funzionava il supporto


            ACPI cosi' hai seguito i vari howto e ti sei


            accorto che windows funziona bene anche con un


            DSDT bacato, linux no.


            Facci il favore...
            Non ho parlato di Linux...


            Dove hai letto che usa linux ? Stava parlando di

            driver

            !
            Non ho parlato di driver...

            Questo dimostra che non sapete nemmeno cosa sia
            lo ACPI (leggete le specifiche e capirete, forse)
            quindi state solo dando aria alla
            bocca.Perchè ACPI come lo controlli, con lo sputo ? Non si parla di driver secondo te... Allora, dicci, grande esperto di BIOS e microcodice, come lo scrivi il BIOS ? Non ci sono driver lì, vero ? Oh, certo,eh! Controlla il significato dell'acronimo di BIOS perchè, grande esperto, dimostri di non sapere di cosa stai parlando.
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI

            Perchè ACPI come lo controlli, con lo sputo ?
            Non si parla di driver secondo te... Allora,
            dicci, grande esperto di BIOS e microcodice, come
            lo scrivi il BIOS ? Non ci sono driver lì, vero ?
            Oh, certo,eh! Controlla il significato
            dell'acronimo di BIOS perchè, grande esperto,
            dimostri di non sapere di cosa stai
            parlando.Ehm... continuo a dire che io non parlavo di driver.Nell'acronimo BIOS, comunque, non compare la parola driver (ho controllato come mi hai suggerito ma era intuibile dato che non c'è la lettera D). Per quanto riguarda il significato dell'acronimo rimando a http://en.wikipedia.org/wiki/BIOS l'oneroso compito di spiegare. Come noterete si parla pochissimo di driver perchè quel termine si usa per indicare del codice rivolto a pilotare uno specifico dispositivo (siamo già ad un livello più alto dei firmware) mentre il BIOS, notoriamente (ma non a tutti a quanto pare), è e dev'essere molto generico. Ora, se vogliamo dire che tutto è un driver allora anche Word è un driver per i documenti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:

            Perchè ACPI come lo controlli, con lo sputo ?

            Non si parla di driver secondo te... Allora,

            dicci, grande esperto di BIOS e microcodice,
            come

            lo scrivi il BIOS ? Non ci sono driver lì, vero
            ?

            Oh, certo,eh! Controlla il significato

            dell'acronimo di BIOS perchè, grande esperto,

            dimostri di non sapere di cosa stai

            parlando.
            Ehm... continuo a dire che io non parlavo di
            driver.
            Nell'acronimo BIOS, comunque, non compare la
            parola driver (ho controllato come mi hai
            suggerito ma era intuibile dato che non c'è la
            lettera D). Per quanto riguarda il significato
            dell'acronimo rimando a
            http://en.wikipedia.org/wiki/BIOS l'oneroso
            compito di spiegare. Come noterete si parla
            pochissimo di driver perchè quel termine si usa
            per indicare del codice rivolto a pilotare uno
            specifico dispositivo (siamo già ad un livello
            più alto dei firmware) mentre il BIOS,
            notoriamente (ma non a tutti a quanto pare), è e
            dev'essere molto generico. Ora, se vogliamo dire
            che tutto è un driver allora anche Word è un
            driver per i
            documenti...Ecco, appunto, la tua spocchia viene dalla consultazione di wikipedia.. questa è tutta la tua bravura da progettista ? Oh, cielo. E con quello che hai letto lì ovviamente pensi di aver scritto qualcosa di sensato qui sopra, vero ? L'acronimo BIOS, vediamo di spiegarti cosa significa visto che evidentemente non sai leggere l'inglese, che non sarebbe un problema se tu non ti volessi far passare per esperto progettista a cui tutti dovrebbero dare retta. BIOS = Basic Input Output SystemOra, l'ultima parola dell'acronimo.. "System" .. hai idea di cosa significhi ? No ? Bhè, allora grande esperto di sistemi embedded, sì vabbè.. , quella parola lì si riferisce al fatto che è un sistema, e si scrive in un linguaggio molto complesso e per certi versi più difficile dell'assembly, microcodice e codice macchina, che comunque si inglobano all'interno. Il BIOS è strutturato in moduli/driver per le varie funzioni, incluse quelle dei chipset di gestione della potenza/corrente, quindi APM, ACPI e tutto il resto. Sul sito Intel quando straparli di ACPI evidentemente hai tralasciato di leggere che da qualche anno la stessa Intel ha inventato e proposto un nuovo BIOS, chiamato EFI che si scrive in C come linguaggio di programmazione, che può essere un sistema operativo completo ed estensibile teoricamente all'infinito, totalmente modulare. Gli Apple Mac Intel sono fra i primi sistemi di fascia consumer ad usare un BIOS EFI invece del vecchio BIOS legacy che è nei PC dalla fine degli anni '70. Su sistemi Itanium IA64 le motherboard adottano EFI da parecchio tempo, sono state tra le prime assieme ad alcune Xeon 4-way SMP.
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:


            Insomma su linux non ti funzionava il supporto


            ACPI cosi' hai seguito i vari howto e ti sei


            accorto che windows funziona bene anche con un


            DSDT bacato, linux no.


            Facci il favore...
            Non ho parlato di Linux...


            Dove hai letto che usa linux ? Stava parlando di

            driver

            !
            Non ho parlato di driver...

            Questo dimostra che non sapete nemmeno cosa sia
            lo ACPI (leggete le specifiche e capirete, forse)
            quindi state solo dando aria alla
            bocca.
            E'! Scarica il compilatore Intel (quello
            ufficiale), esporta la tua DSDT, che nel 99% dei
            casi è compilata con il compilatore Microsoft
            (maledetti produttori hw corrotti) e prova a
            ricompilarla...Cos'e' il DSDT? In quali casi viene compilato con un compilatore microsoft? Giusto per capire sai...a me sembra si stia parlando di BIOS. Semplicemente succede questo:1) il DSDT viene compilato con il compilatore MS che e' permissivo.2) Essendo il compilatore permissivo il produttore di HW scrive del codice che non compila con itel ma che funziona perfettamente (e' come attivare il pedantic dei vari compilatori)3) tutto funziona perfettamente sotto windowsQuesto causa problemi? Assolutamente no (a windows) ma dato che tu hai solamente letto l'how to di linux e al contrario di quello che vuoi far credere non hai la piu' pallida idea di cosa sia o come funzioni l'ACPI e' meglio che torni in cantina a studiare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI

            Cos'e' il DSDT? In quali casi viene compilato con
            un compilatore microsoft? Giusto per capire
            sai...a me sembra si stia parlando di BIOS.Era un esempio (lampante).
            Semplicemente succede questo:

            1) il DSDT viene compilato con il compilatore MS
            che e'
            permissivo.
            2) Essendo il compilatore permissivo il
            produttore di HW scrive del codice che non
            compila con itel ma che funziona perfettamente
            (e' come attivare il pedantic dei vari
            compilatori)Già, il problema è che dovrebbe scriverlo con il compilatore della Intel.
            3) tutto funziona perfettamente sotto windows

            Questo causa problemi? Assolutamente no (a
            windows) ma dato che tu hai solamente letto l'how
            to di linux e al contrario di quello che vuoi far
            credere non hai la piu' pallida idea di cosa sia
            o come funzioni l'ACPI e' meglio che torni in
            cantina a
            studiare.Crea molti problemi se chi deve sviluppare un prodotto deve integrare quello hardware con altro fatto come si conviene. Chi ti dice che io stessi parlando del PC di casa mia? Tra l'altro io non so nemmeno cosa sia Linux, lavoro con Windows e Unix quindi del tuo howto non so che farmene. Togliti la fascia da combattente estremista e prova a pensare...
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI

            Già, il problema è che dovrebbe scriverlo con il
            compilatore della
            Intel.E chi lo dice?
            Crea molti problemi se chi deve sviluppare un
            prodotto deve integrare quello hardware con altro
            fatto come si conviene. Chi ti dice che io stessi
            parlando del PC di casa mia? Tra l'altro io non
            so nemmeno cosa sia Linux, lavoro con Windows e
            Unix quindi del tuo howto non so che farmene.
            Togliti la fascia da combattente estremista e
            prova a
            pensare...Poche idee e ben confuse, spiegaci in quali casi un DSDT che non compila con intel puo' creare problemi a un progettista hardware.
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI

            Poche idee e ben confuse, spiegaci in quali casi
            un DSDT che non compila con intel puo' creare
            problemi a un progettista hardware.
            E' vero, poche idee e ben confuse, non ho detto di essere un progettista e quello della DSDT era solo un esempio a sostegno del fatto che Microsoft fa sempre come gli pare (anche con ACPI). Il fatto che si debba usare un compilatore Intel, comunque, lo dice la specifica Intel che è quella ufficiale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:

            Poche idee e ben confuse, spiegaci in quali casi

            un DSDT che non compila con intel puo' creare

            problemi a un progettista hardware.


            E' vero, poche idee e ben confuse, non ho detto
            di essere un progettista e quello della DSDT era
            solo un esempio a sostegno del fatto che
            Microsoft fa sempre come gli pare (anche con
            ACPI). Il fatto che si debba usare un compilatore
            Intel, comunque, lo dice la specifica Intel che è
            quella
            ufficiale.Non hai detto di essere un progettista ? Vogliamo infierire a cercare la frase in cui affermi di essere un esperto di sistemi embedded o tralasciamo così ti eviti l'ennesima figuraccia, uh ? Intel ha inventato la specifica, ha creato e fornito gli strumenti (tool , per chi non sapesse l'inglese) di sviluppo e messi a disposizione dei progettisti e produttori assieme alle specifiche, quindi è ovvio che venga usato ciò che ha creato Intel dal 90% dei produttori perchè pochi vanno a ricrearsi i programmi in proprio se non è strettamente necessario. I problemi con OS come Linux sull' ACPI non è che il BIOS venga prodotto usando strumenti Intel, che i driver degli OS Microsoft siano realizzati usando strumenti e librerie di Intel ma bensì che chi sviluppa per Linux non abbia nè le risorse nè le conoscenze nè l'interesse commerciale a fare altrettanto e quello che viene prodotto non è quindi conforme allo standard tanto quanto il lavoro prodotto per i sistemi Microsoft. Non è colpa di Intel la situazione ma del fatto che Linux è solo un intrallazzo commerciale del marketing che è servito negli anni a sbarazzarsi delle costosissime licenze di Unix commerciali, facendo diventare addirittura Sun tanto stupida da mischiare il proprio Sun Solaris con codice Linux e renderlo open source.
          • Anonimo scrive:
            Re: Rispettate le specifiche ACPI
            - Scritto da:

            Sì, e tu saresti uno sviluppatore di driver per

            hardware o cosa ? Ma per favore

            !
            Sono uno che ci ha provato (oltre ad averci
            lavorato) e credo d'avere il diritto di poter
            disquisire sulla questione al contrario di te che
            a quanto pare conosci ACPI solo dagli articoli di
            chissà quale rivista. Ti rigiro l'affermazione...
            Facci il
            favore!"ci hai provato" ? Ci hai lavorato ? Ma su che ? Continua, continua, fra poco ci dirai che hai progettato intere motherboard sia nell'hardware che nel software... Oh, cielo.. ma su questi forum va di moda fare il galletto del pollaio?
  • Anonimo scrive:
    Mah... bruciato e mai più fidato
    Tempo fa mi ricordo che win 98 aveva già qualcosa di simile. Lo utilizzai un po' mi vidi il pc morire e non riuscire più a riavviarlo, da quel momento tenuto disabilitato su 98 e tutt'ora su xp se devo spegnere decido io quando e come
    • Athlon64 scrive:
      Re: Mah... bruciato e mai più fidato

      Tempo fa mi ricordo che win 98 aveva già qualcosa
      di simile. Lo utilizzai un po' mi vidi il pc
      morire e non riuscire più a riavviarlo, da quel
      momento tenuto disabilitato su 98 e tutt'ora su
      xp se devo spegnere decido io quando e
      comeIo sui miei dekstop ho il driver AMD che abbassa la frequenza della CPU, e in più sul Media Center lo sleep dopo 30 minuti di inattività e sull'altro dekstop l'ibernazione dopo 60 minuti. Non ho mai avuto problemi e il risparmio energetico c'è.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mah... bruciato e mai più fidato
        - Scritto da: Athlon64

        Tempo fa mi ricordo che win 98 aveva già
        qualcosa

        di simile. Lo utilizzai un po' mi vidi il pc

        morire e non riuscire più a riavviarlo, da quel

        momento tenuto disabilitato su 98 e tutt'ora su

        xp se devo spegnere decido io quando e

        come

        Io sui miei dekstop ho il driver AMD che abbassa
        la frequenza della CPU, e in più sul Media Center
        lo sleep dopo 30 minuti di inattività e
        sull'altro dekstop l'ibernazione dopo 60 minuti.
        Non ho mai avuto problemi e il risparmio
        energetico
        c'è.Perchè non sai quanti bug ci sono nella gestione delle modalità di spegnimento ACPI. Guarda la lista di hotfix...
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah... bruciato e mai più fidato
      - Scritto da:
      Tempo fa mi ricordo che win 98 aveva già qualcosa
      di simile. Lo utilizzai un po' mi vidi il pc
      morire e non riuscire più a riavviarlo, da quel
      momento tenuto disabilitato su 98 e tutt'ora su
      xp se devo spegnere decido io quando e
      comeNon vedo cosa c'entri. Probabilmente il problema era un'altro. Io uso spegnimenti automatici su XP e Vista da tempo senza alcun effetto collaterale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mah... bruciato e mai più fidato
        Trattandosi di win 98 può darsi fosse un problema di driver, certo è che non mi sono più fidato ma se funge veramente vorrà dire che ci farò un pensierino
      • Anonimo scrive:
        Re: Mah... bruciato e mai più fidato
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Tempo fa mi ricordo che win 98 aveva già
        qualcosa

        di simile. Lo utilizzai un po' mi vidi il pc

        morire e non riuscire più a riavviarlo, da quel

        momento tenuto disabilitato su 98 e tutt'ora su

        xp se devo spegnere decido io quando e

        come

        Non vedo cosa c'entri. Probabilmente il problema
        era un'altro. Io uso spegnimenti automatici su XP
        e Vista da tempo senza alcun effetto
        collaterale.Veramente vi sono una marea di bug documentati sulle modalità di spegnimento ACPI che causano innumerevoli problemi quando il sistema viene riattivato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mah... bruciato e mai più fidato
          - Scritto da:
          Veramente vi sono una marea di bug documentati
          sulle modalità di spegnimento ACPI che causano
          innumerevoli problemi quando il sistema viene
          riattivato.Sarò fortunato!
        • Anonimo scrive:
          Re: Mah... bruciato e mai più fidato
          - Scritto da:

          Veramente vi sono una marea di bug documentati
          sulle modalità di spegnimento ACPI che causano
          innumerevoli problemi quando il sistema viene
          riattivato.Dicono gli ingegneri che il calabrone secondo i loro calcoli non potrebbe volare...ma lui non lo sa e continua a volare.Sveglia linari, inutile attaccarsi ai bug quando le cose funzionano! :@
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah... bruciato e mai più fidato
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Veramente vi sono una marea di bug documentati

            sulle modalità di spegnimento ACPI che causano

            innumerevoli problemi quando il sistema viene

            riattivato.

            Dicono gli ingegneri che il calabrone secondo i
            loro calcoli non potrebbe volare...ma lui non lo
            sa e continua a
            volare.

            Sveglia linari, inutile attaccarsi ai bug quando
            le cose funzionano!
            :@Io non uso Linux, installo XP e Win2K3. Ma a differenza tua e di altri mi documento sulla Knowledge Base di Microsoft.
          • Giambo scrive:
            Re: Mah... bruciato e mai più fidato
            - Scritto da:
            Dicono gli ingegneri che il calabrone secondo i
            loro calcoli non potrebbe volare...ma lui non lo
            sa e continua a
            volare.Questa mi pare una leggenda urbana ...
            Sveglia linari, inutile attaccarsi ai bug quando
            le cose funzionano!
            :@Questa mi pare una leggenda urbana :D ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah... bruciato e mai più fidato
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:


            Dicono gli ingegneri che il calabrone secondo i

            loro calcoli non potrebbe volare...ma lui non lo

            sa e continua a

            volare.

            Questa mi pare una leggenda urbana ...
            linaro, è una frase di Igor I. Sikorsky (google è tuo amico ricorda)

            Sveglia linari, inutile attaccarsi ai bug quando

            le cose funzionano!

            :@

            Questa mi pare una leggenda urbana :D ...sei solo un (troll)linaro,
          • Giambo scrive:
            Re: Mah... bruciato e mai più fidato
            - Scritto da:


            Dicono gli ingegneri che il calabrone secondo
            i


            loro calcoli non potrebbe volare...ma lui non
            lo


            sa e continua a


            volare.



            Questa mi pare una leggenda urbana ...


            linaro, è una frase di Igor I. Sikorsky (google è
            tuo amico
            ricorda)La frase corretta, se ben mi ricordo, parla di "bumblebee" e non di "hornet". Sarebbe da correggere quindi il "calabrone" ...Tra l'altro la frase l'ha pronunciata veramente lui ? E, sopratutto, e' vero che gli ingegneri hanno fatto questi calcoli ?Difficile da credere, e ho trovato documentazione nella quale effettivamente gli scienziati sanno benissimo come fa' a volare il calabrone :)Quindi: Leggenda urbana :D !


            Sveglia linari, inutile attaccarsi ai bug
            quando


            le cose funzionano!


            :@



            Questa mi pare una leggenda urbana :D ...

            sei solo un (troll)
            linaro,Gne-gne (rotfl) !
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah... bruciato e mai più fidato
            - Scritto da: Giambo

            - Scritto da:




            Dicono gli ingegneri che il calabrone
            secondo

            i



            loro calcoli non potrebbe volare...ma lui
            non

            lo



            sa e continua a



            volare.





            Questa mi pare una leggenda urbana ...




            linaro, è una frase di Igor I. Sikorsky (google
            è

            tuo amico

            ricorda)

            La frase corretta, se ben mi ricordo, parla di
            "bumblebee" e non di "hornet". Sarebbe da
            correggere quindi il "calabrone"
            ...
            Tra l'altro la frase l'ha pronunciata veramente
            lui ? E, sopratutto, e' vero che gli ingegneri
            hanno fatto questi calcoli
            ?
            Difficile da credere, e ho trovato documentazione
            nella quale effettivamente gli scienziati sanno
            benissimo come fa' a volare il calabrone
            :)
            Quindi: Leggenda urbana :D !




            Sveglia linari, inutile attaccarsi ai bug

            quando



            le cose funzionano!



            :@





            Questa mi pare una leggenda urbana :D ...



            sei solo un (troll)

            linaro,

            Gne-gne (rotfl) !Bumblebee=Bombo.. (non lo sapevo)
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah... bruciato e mai più fidato
            - Scritto da: Giambo
            Gne-gne (rotfl) !No no, Gnu-Gnu...
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah... bruciato e mai più fidato
      - Scritto da:
      Tempo fa mi ricordo che win 98 aveva già qualcosa
      di simile. Lo utilizzai un po' mi vidi il pc
      morire e non riuscire più a riavviarlo, da quel
      momento tenuto disabilitato su 98 e tutt'ora su
      xp se devo spegnere decido io quando e
      comeTra xp e windows 98, le macchine di oggi e quelle di quella volta c'è un abisso in quanto a gestione e funzionamento del risparmio energetico. 98 non possedeva nemmeno tutte le funzionalità di xp, come l'ibernazione
      • Anonimo scrive:
        Re: Mah... bruciato e mai più fidato
        - Scritto da:
        Tra xp e windows 98, le macchine di oggi e quelle
        di quella volta c'è un abisso in quanto a
        gestione e funzionamento del risparmio
        energetico. 98 non possedeva nemmeno tutte le
        funzionalità di xp, come
        l'ibernazioneStrano, chissà cosa usavo io allora sul mio portatile... :)Era una funzione che mi risulta non venisse abilitata sui desktop, ma era già allora disponibile sui portatili e la usavo abitualmente al posto dello spegnimento (tranne quando volevo resettare il sistema).
        • Anonimo scrive:
          Re: Mah... bruciato e mai più fidato
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          Tra xp e windows 98, le macchine di oggi e
          quelle

          di quella volta c'è un abisso in quanto a

          gestione e funzionamento del risparmio

          energetico. 98 non possedeva nemmeno tutte le

          funzionalità di xp, come

          l'ibernazione
          Strano, chissà cosa usavo io allora sul mio
          portatile...
          :)

          Era una funzione che mi risulta non venisse
          abilitata sui desktop, ma era già allora
          disponibile sui portatili e la usavo abitualmente
          al posto dello spegnimento (tranne quando volevo
          resettare il
          sistema).L'ibernazione fu resa disponibile a partire da windows ME. Prima non so veramente cosa usavi
          • Anonimo scrive:
            Re: Mah... bruciato e mai più fidato
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Tra xp e windows 98, le macchine di oggi e

            quelle


            di quella volta c'è un abisso in quanto a


            gestione e funzionamento del risparmio


            energetico. 98 non possedeva nemmeno tutte le


            funzionalità di xp, come


            l'ibernazione

            Strano, chissà cosa usavo io allora sul mio

            portatile...

            :)



            Era una funzione che mi risulta non venisse

            abilitata sui desktop, ma era già allora

            disponibile sui portatili e la usavo
            abitualmente

            al posto dello spegnimento (tranne quando volevo

            resettare il

            sistema).

            L'ibernazione fu resa disponibile a partire da
            windows ME. Prima non so veramente cosa
            usaviAttento che ti dirà di essere un progettista ed essersi ricompilato 98 da solo creandosi ovviamente sia i driver che le API necessarie (geek) Come quell'altro esaltato sull'altro thread che afferma prima di essere un progettista di sistemi embedded che si compila driver ACPI e BIOS da solo per poi, una volta messo alle strette, dire che non ha mai affermato di essere un progettista...
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah... bruciato e mai più fidato
      - Scritto da:
      Tempo fa mi ricordo che win 98 aveva già qualcosa
      di simile. Lo utilizzai un po' mi vidi il pc
      morire e non riuscire più a riavviarlo, da quel
      momento tenuto disabilitato su 98 e tutt'ora su
      xp se devo spegnere decido io quando e
      comeconcordo in pieno.inoltre per me le attività notturne dei pc sono pianificate oculatamente.non posso certo permettermi che gli utenti spengano le macchine come pare a lorodurante la notte sono pianificate attività di riordino, backup, scansione, manutenzione se non avviene nulla , solo allora, vengono spenti.
Chiudi i commenti