Supercomputer, Apple ci prende gusto

Insieme all'università americana che lo scorso anno ha creato il primo supercomputer basato su Power Mac g5, Apple collabora allo sviluppo di un nuovo mostro di calcolo basato, questa volta, sui server Xserve


Cupertino (USA) – Dopo aver costruito il primo supercomputer al mondo basato sui Power Mac G5 di Apple , recentemente posizionatosi terzo nella classifica stilata da Top500.org dei sistemi più potenti, l’università Virginia Tech ha annunciato l’intenzione di costruire un altro mostro di calcolo utilizzando, questa volta, gli Xserve di Apple.

Basati sui giovani processori G5 a 64 bit, gli Xserve sono server molto sottili e compatti che, al contrario dei Power Mac, sono stati appositamente progettati per il networking e il clustering.

Con la collaborazione di Apple, entro la fine di maggio Virginia Tech conta di aggiornare i 1.100 Power Mac G5 che costituiscono il proprio supercomputer con altrettanti Xserve. A fronte di un maggior costo del nuovo hardware, l’università americana afferma che la transizione verso i server rack di Apple porterà altri significativi vantaggi, fra cui una riduzione dei consumi energetici e dello spazio occupato dal cluster.

I progettisti sostengono che la dimensione del nuovo “Big Mac”, questo il soprannome con cui viene chiamato il colosso, sarà un terzo di quella attuale: lo spazio occupato passerà infatti da circa 280 metri quadrati a poco più di 90.

Srinidhi Varadarajan, responsabile del progetto, ha poi spiegato che gli Xserve sono dotati di display che facilitano la gestione dei vari nodi e, grazie ad un’architettura hardware più efficiente, possono incrementare ulteriormente le prestazioni del supercomputer.

Apple ha aggiornato i propri Xserve proprio di recente con nuovi modelli che integrano un doppio processore G5 con tecnologia a 90 nanometri e supportano fino a 8 GB di memoria SDRAM DDR400 e fino a 3,5 Terabyte di capacità di archiviazione.

A dimostrazione di come Apple prenda il mercato dei server sempre più sul serio, la casa della mela ha recentemente sviluppato un software, chiamato Xgrid, per la gestione di reti per il calcolo distribuito basate sulle tecnologie grid computing: queste permettono di aggregare la potenza elaborativa di più computer connessi in rete ed erogarla come risorsa on-demand a vari task e utenze.

Per Apple, questi primi passi nel mondo dei supercluster rappresentano un’occasione importante per dimostrare le nuove potenzialità che la piattaforma Mac ha acquisito sia sul fronte dell’hardware, con il nuovo chip G5 (formalmente chiamato PPC970) di IBM, sia sotto quello del software, con il giovane sistema operativo Unix-based Mac OS X.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • dotnet scrive:
    Guarda cosa ti fa il gratis...
    mi chiedo solamente chi potrà ancora per molto gestire (senza alcun introito) un prodotto diffuso come debian linux...imho arriverà al collasso oppure cambierà politica di licen $ ing...
    • Anonimo scrive:
      Re: Guarda cosa ti fa il gratis...
      - Scritto da: dotnet
      mi chiedo solamente chi potrà ancora
      per molto gestire (senza alcun introito) un
      prodotto diffuso come debian linux...

      imho arriverà al collasso oppure
      cambierà politica di
      licen$ing...debian ha un preciso contratto sociale, se fai il favore di leggerlo prima di postare a caso...
      • dotnet scrive:
        Re: Guarda cosa ti fa il gratis...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: dotnet

        mi chiedo solamente chi potrà
        ancora

        per molto gestire (senza alcun
        introito) un

        prodotto diffuso come debian linux...



        imho arriverà al collasso oppure

        cambierà politica di

        licen$ing...

        debian ha un preciso contratto sociale, se
        fai il favore di leggerlo prima di postare a
        caso...e di chi è la firma nel contratto?==================================Modificato dall'autore il 29/01/2004 14.11.25
        • KerNivore scrive:
          Contratti e licenze
          - Scritto da: dotnet
          e di chi è la firma nel contratto?Il contratto in questo caso e' la licenza che, ti ricordo, ha a tutti gli effetti valore di contratto tra chi ha fatto il software e chi lo usa.I firmatari dei contratti (uno per ogni software) sono gli autori originari, che ne detengono il copyright, e gli utenti.
          • dotnet scrive:
            Re: Contratti e licenze
            - Scritto da: KerNivore

            - Scritto da: dotnet


            e di chi è la firma nel
            contratto?

            Il contratto in questo caso e' la licenza
            che, ti ricordo, ha a tutti gli effetti
            valore di contratto tra chi ha fatto il
            software e chi lo usa.

            I firmatari dei contratti (uno per ogni
            software) sono gli autori originari, che ne
            detengono il copyright, e gli utenti.anche suse prima era tutta free... poi è comparso un componente closed, poi un altro e un altro ancora...
          • pikappa scrive:
            Re: Contratti e licenze
            - Scritto da: dotnet

            - Scritto da: KerNivore



            - Scritto da: dotnet




            e di chi è la firma nel

            contratto?



            Il contratto in questo caso e' la
            licenza

            che, ti ricordo, ha a tutti gli effetti

            valore di contratto tra chi ha fatto il

            software e chi lo usa.



            I firmatari dei contratti (uno per ogni

            software) sono gli autori originari,
            che ne

            detengono il copyright, e gli utenti.

            anche suse prima era tutta free... poi
            è comparso un componente closed, poi
            un altro e un altro ancora...Veramente l'unico "componente" con licenza particolare è yast, l'installer/configuratore di SuSE, di cui cmq ti danno i sorgenti, quindi non è un componente closed ha solo una licenza differente, il resto è sotto le solite licenze GPL/BSD/X11, tant'è che distro te la puoi tranquillamente installare ed aggiornare via ftp, ma non puoi tirar giù le iso, per quelle ti devi comprare la scatola, ad un prezzo onesto visto il contenuto(Io comprai la versione 7.1 professional a 90.000 lire e all'interno oltra ai 7cd della distro ci sono anche 3ottimi manuali e pure la spillina e gli adesivi :-D )Non mi pare che dentro suse ci siano "componenti" closed come dici tu
          • Anonimo scrive:
            Re: Contratti e licenze
            - Scritto da: pikappa
            Veramente l'unico "componente" con licenza
            particolare è yast,
            l'installer/configuratore di SuSE, di cui
            cmq ti danno i sorgenti, quindi non è
            un componente closed ha solo una licenza
            differente, il resto è sotto le
            solite licenze GPL/BSD/X11, tant'è
            che distro te la puoi tranquillamente
            installare ed aggiornare via ftp, ma non
            puoi tirar giù le iso, per quelle ti
            devi comprare la scatola, ad un prezzo
            onesto visto il contenuto(Io comprai la
            versione 7.1 professional a 90.000 lire e
            all'interno oltra ai 7cd della distro ci
            sono anche 3ottimi manuali e pure la
            spillina e gli adesivi :D )
            Non mi pare che dentro suse ci siano
            "componenti" closed come dici tuSi, la 9.0 Professional, in versione acquistabile, costa E.78.00 i.c., ha due SPLENDIDI manuali, un DVD doppia faccia e 5 CD... e componenti "closed" non ce ne sono visto che ti danno i sorgenti di qualsiasi cosa.In piu`, scusate tanto, con Yast si fa proprio tutto sul sistema. E questo, per un sistemista che deve installarne un tot su hardware diversi vuol dire tanto in termini di tempo risparmiato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Guarda cosa ti fa il gratis...
      - Scritto da: dotnet
      mi chiedo solamente chi potrà ancora
      per molto gestire (senza alcun introito) un
      prodotto diffuso come debian linux...Di entusiasti al mondo ce ne sono molti.
      imho arriverà al collasso oppure
      cambierà politica di
      licen$ing...Ora ti mando a casa quelli di Striscia, Medium da due soldi :-D !
    • Anonimo scrive:
      Re: Guarda cosa ti fa il gratis...
      Inutile chiacchierare con uno come te, che già dal nome si intende tutto. Poi dal cognome (troll)
      • Anonimo scrive:
        Re: Guarda cosa ti fa il gratis...
        - Scritto da: Anonimo
        Inutile chiacchierare con uno come te, che
        già dal nome si intende tutto. Poi
        dal cognome (troll)Brucia, vero? :-D (troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Guarda cosa ti fa il gratis...
      - Scritto da: dotnet
      mi chiedo solamente chi potrà ancora
      per molto gestire (senza alcun introito) un
      prodotto diffuso come debian linux...

      imho arriverà al collasso oppure
      cambierà politica di
      licen$ing...Sei completamente fuori strada, Debian ha un suo preciso statuto che impedisce che possa diventare commerciale. Inoltre funziona grazie al contributo di tanti volontari che impiegano parte del proprio tempo libero per sviluppare i pacchetti e che mandano contributi per i servizi di hosting.E' molto più probabile che fallisca M$ piuttosto che Debian diventi a pagamento [in quanto quest'ultima eventualità è impossibile :-) ]
    • Anonimo scrive:
      Re: Guarda cosa ti fa il gratis...
      - Scritto da: dotnet
      mi chiedo solamente chi potrà ancora
      per molto gestire (senza alcun introito) un
      prodotto diffuso come debian linux...

      imho arriverà al collasso oppure
      cambierà politica di
      licen$ing...Mi dispiace dovertelo dire sempre, ma sbagli sotto tutti i punti di vista. Il software *gratis* è eternamente destinato al fallimento, come per esempio opera o netscape. Il software *libero* invece no, ha un modello di sviluppo nuovo, e per capirlo non bisogna pensare ai costi. Infatti è quasi un anno che tu continui a chiamare sfiga sulla debian, ma ancora pare proprio che vada avanti bene :)
  • Alessandrox scrive:
    Debian Come fare2
    Avendo installata una Woody... e' possibile aggiornare il sistema ad una Sarge (minimizzando eventuali "dolori")?GRAZIE
    • Anonimo scrive:
      Re: Debian Come fare2
      - Scritto da: Alessandrox
      Avendo installata una Woody... e' possibile
      aggiornare il sistema ad una Sarge
      (minimizzando eventuali "dolori")?
      GRAZIEvi /etc/apt/sources.listi%s/woody/sarge/g:wqapt-get updateapt-get dist-upgradee poi, buona fortuna, dovrai sicuramente sistemare 2 cosette.
      • Anonimo scrive:
        Re: Debian Come fare2
        ehm, ho sbagliato, niente i, :%s ...comunque si capisce...
      • Alessandrox scrive:
        Re: Debian Come fare2
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Alessandrox

        Avendo installata una Woody... e'
        possibile

        aggiornare il sistema ad una Sarge

        (minimizzando eventuali "dolori")?

        GRAZIE

        vi /etc/apt/sources.list
        i
        %s/woody/sarge/g
        :wq
        apt-get update
        apt-get dist-upgrade
        Grazzissime ma...
        e poi, buona fortuna, dovrai sicuramente
        sistemare 2 cosette.Che per esempio potrebbero essere....?Dai su abbiamo fatto 99 facciamo 100 e non ne parliamo piu' :-)))Grazie comunque.
        • Anonimo scrive:
          Re: Debian Come fare2
          la procedura proposta e corretta,se preferisci una volta cambiata la listadei pacchetti in sargepuoi usare aptitude o dselect per fare l updatenon eseistono garanzie probabilmente salteranno fuorialcuni problemini.aggiorni un sacco di programmi ciaoimmi
        • Anonimo scrive:
          Re: Debian Come fare2
          difficile dire che problemi avrai... ad esempio io quando sono passato a SID ho dovuto riconfigurarmi xf86config per usare defoma per i truetype, cmq X andava ugualmente, sia inteso, solo non avevo i truetype. Grosse rogne non ne avrai, certo che se vuoi un lavoro pulito dovrai fare un fine tuning di queste cosette... niente di complicato comunque.
  • Anonimo scrive:
    Debian non mi piace
    Volevo giusto riportare la mia esperienza con Debian.Uso linux dal 1996 e francamente penso di destreggiarmi abbastanza bene. Tuttavia una cosa a cui mi ero abituato con le varie distribuzioni era il riconoscimento dell'hardware.Ho provato con tutta la buona volonta' l'ultima stable ma non mi ha riconosciuto la scheda di rete e la scheda video.Ho provato ad inserire a mano i vari moduli net nel kernel ma non hanno funzionato. Xwindow non sono riuscito a farlo funzionare neanche specificando correttamente il driver da usare.Senza nulla togliere alla Debian, che rispetto moltissimo soprattutto per la sua filosofia, non mi posso permettere di perdere 2 giorni solo per far funzionare l'hardware. Siccome, purtroppo, per me il tempo e' denaro, 80 euro spesi per una suse valgono 10 volte tanto per ogni sistema da installare.Se debian mi riconoscesse puntualmente l'hardware, o se non dovessi lavorare per vivere, allora la potrei usare. Secondo me gli sviluppatori debian dovrebbero concentrarsi maggiormente sull'installazione piuttosto che su 10 milioni di pacchetti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Debian non mi piace
      - Scritto da: Anonimo
      Volevo giusto riportare la mia esperienza
      con Debian.
      [...]
      Ho provato con tutta la buona volonta'
      l'ultima stable ma non mi ha riconosciuto la
      scheda di rete e la scheda video.L'ultima stable (Woody) è piuttosto antiquata.La prossima stable (Sarge) è ormai in dirittura d'arrivo e la puoi utilizzare tranquillamente anche sui server.Puoi scaricarla, con il nuovo installatore, da:http://www.debian.org/devel/debian-installer/Un nuovo tool, che si chiama "discover" ti aiuta a configurare tutto l'hw automaticamente.Ciao,Alex
      • Alessandrox scrive:
        Re: Debian non mi piace
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Volevo giusto riportare la mia
        esperienza

        con Debian.

        [...]

        Ho provato con tutta la buona volonta'

        l'ultima stable ma non mi ha
        riconosciuto la

        scheda di rete e la scheda video.

        L'ultima stable (Woody) è piuttosto
        antiquata.
        La prossima stable (Sarge) è ormai in
        dirittura d'arrivo e la puoi utilizzare
        tranquillamente anche sui server.

        Puoi scaricarla, con il nuovo installatore,
        da:
        www.debian.org/devel/debian-installer/

        Un nuovo tool, che si chiama "discover" ti
        aiuta a configurare tutto l'hw
        automaticamente.Beh... proprio nuovo non direi visto che sta nel CD dell mia vecchia Woody3.0 Pero' Funzia! Almeno a me
    • Anonimo scrive:
      Re: Debian non mi piace
      il concetto e' giusto,il tempo e denaro.ma normalmente per installare un sistema complesso e configurarlo adeguatamente ci vogliono 2 settimane.il bello di un sistema serio e ben configuratoe' che non lo tocchi piu'se il tuo interesse e' avere un homecomputer preconfigurato, allora vendono pc con precaricataanche la debian ....ciaoimmi
    • Anonimo scrive:
      Re: Debian non mi piace
      Noi siamo Debian.Ogni resistenza è inutile.Verrete tutti assimilati.gl :)
  • Anonimo scrive:
    per la redazione: statistiche sbagliate!
    sul link che pubblicate le statistiche sono diverse, o meglio il 2.4% è riferito a mandrake e non a redhatda:http://news.netcraft.com/archives/2004/01/28/debian_fastest_growing_linux_distribution.htmlDebian355,469442,75224.6%SuSE240,411296,21723.2%Gentoo20,27324,22919.5%RedHat1,231,9861,451,50517.8%Mandrake51,29952,5432.4%Cobalt553,012548,963-0.7%
    • la redazione scrive:
      Re: per la redazione: statistiche sbagli
      Abbiamo corretto, grazie ;-)- Scritto da: Anonimo
      sul link che pubblicate le statistiche sono
      diverse, o meglio il 2.4% è riferito
      a mandrake e non a redhat
      da:
      news.netcraft.com/archives/2004/01/28/debian_

      Debian355,469442,75224.6%
      SuSE240,411296,21723.2%
      Gentoo20,27324,22919.5%
      RedHat1,231,9861,451,50517.8%
      Mandrake51,29952,5432.4%
      Cobalt553,012548,963-0.7%
  • Anonimo scrive:
    Red Hat... 17.8%
    Il tasso di crescita e' stato del 17.8% non del 2.4%
    • Anonimo scrive:
      Re: Red Hat... 17.8%
      - Scritto da: Anonimo
      Il tasso di crescita e' stato del 17.8% non
      del 2.4%ROTFL :-D Dove hai letto questo dato? Sul manuale di nonna papera?
      • Anonimo scrive:
        Re: Red Hat... 17.8%
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Il tasso di crescita e' stato del 17.8%
        non

        del 2.4%

        ROTFL :D Dove hai letto questo dato? Sul
        manuale di nonna papera?ROTFL :Dincredibile arriva uno e spara una cifra cosi .. tanto per direce li giochiamo al lotto sti numeri?
        • Anonimo scrive:
          Re: Red Hat... 17.8%
          magari li ha presi quithesponge (non loggato)- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Il tasso di crescita e' stato del
          17.8%

          non


          del 2.4%



          ROTFL :D Dove hai letto questo dato? Sul

          manuale di nonna papera?

          ROTFL :D
          incredibile arriva uno e spara una cifra
          cosi .. tanto per dire

          ce li giochiamo al lotto sti numeri?
        • Anonimo scrive:
          Re: Red Hat... 17.8%
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Il tasso di crescita e' stato del
          17.8%

          non


          del 2.4%



          ROTFL :D Dove hai letto questo dato? Sul

          manuale di nonna papera?

          ROTFL :D
          incredibile arriva uno e spara una cifra
          cosi .. tanto per direROTFL :Dsono sul sito di netcraft
        • Anonimo scrive:
          Re: Red Hat... 17.8%



          Il tasso di crescita e' stato del
          17.8%

          non


          del 2.4%



          ROTFL :D Dove hai letto questo dato? Sul

          manuale di nonna papera?

          ROTFL :D
          incredibile arriva uno e spara una cifra
          cosi .. tanto per dire

          ce li giochiamo al lotto sti numeri?ROTFL che babbei.Sono sul sito di netcraft.
        • Anonimo scrive:
          Re: Red Hat... 17.8%
          - Scritto da: Anonimo
          ROTFL :D
          incredibile arriva uno e spara una cifra
          cosi .. tanto per direhttp://news.netcraft.com/archives/2004/01/28/debian_fastest_growing_linux_distribution.htmlIncredibile uno arriva e scrive un post del cavolo come quello al quale sto rispondendo.Invece di ridere... hai notato che PI aveva sbagliato?
          ce li giochiamo al lotto sti numeri?Hai mai pensato di andare a Zelig?--quello che ha iniziato il thread
      • Anonimo scrive:
        Re: Red Hat... 17.8%
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Il tasso di crescita e' stato del 17.8%
        non

        del 2.4%

        ROTFL :D Dove hai letto questo dato? Sul
        manuale di nonna papera?No. Su netcraft... e infatti PI ha cambiato il dato nell'articolo.Tu torna a leggere Topolino...--quello che ha iniziato il thread
  • Anonimo scrive:
    Debian, come fare...
    è possibile installare ed aggiornare debian woody, in maniera semplice, utilizzando solo i sorgenti e quindi ottimizzando al massimo l'installazione, compilando apposta per la macchina di destinazione?=più o meno come fa gentoo per intenderci...
    • Anonimo scrive:
      Re: Debian, come fare...
      - Scritto da: Anonimo
      è possibile installare ed aggiornare
      debian woody, in maniera semplice,
      utilizzando solo i sorgenti e quindi
      ottimizzando al massimo l'installazione,
      compilando apposta per la macchina di
      destinazione?=Siccome generalmente non ha senso a mio avviso ricompilare TUTTO (ad esempio, find o midnight commander dubito ne giovino), basta ricompilare le cose + importanti, comunque in debian basta fareapt-get source -b nomepacchettoil pacchetto verrà scaricato, ricompilato, e verrà creato il deb da installare. Togliendo il "-b" sarà possibile cambiare in parametri di compilazione dentro dirpacchetto/debian/rules e poi basterà lanciaredpkg-buildpackageper creare il deb.
      più o meno come fa gentoo per
      intenderci...
    • Anonimo scrive:
      Re: Debian, come fare...

      è possibile installare ed aggiornare
      debian woody, in maniera semplice,
      utilizzando solo i sorgenti e quindi
      ottimizzando al massimo l'installazione,
      compilando apposta per la macchina di
      destinazione?=se quello che ti interessa e' l'ottimizzazione apt-build e' quello che fa per te (il principio e' simile a gentoo,compila usando i flag di ottimizzazione legati al tipo di processore del gcc)ha anche un parametro "world" per ricompilare e installare _tutti_ i pacchetti.
      più o meno come fa gentoo per
      intenderci...intendiamoci ....per farlo lo fa,sul fatto che sia veramete utile o sul quanto sia veramente utile non ci metterei la mano sul fuoco :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Debian, come fare...

        se quello che ti interessa e'
        l'ottimizzazione
        apt-build e' quello che fa per te (il
        principio e' simile a gentoo,compila usando
        i flag di ottimizzazione legati al tipo di
        processore del gcc)
        ha anche un parametro "world" per
        ricompilare e installare _tutti_ i
        pacchetti.Non imbrogliamo la gente... apt-build ancora *non* funziona bene, e debian *non* è un sistema pensato per l'aggiornamento da sorgenti. Che non è però assolutamente necessario a meno che non si sia dei gamers accaniti, solo che intanto di giochini completi per linux purtroppo ne abbiamo una decina :) E cmq, se uno vuole questo c'è sempre gentoo :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Debian, come fare...
          - Scritto da: Anonimo


          se quello che ti interessa e'

          l'ottimizzazione

          apt-build e' quello che fa per te (il

          principio e' simile a gentoo,compila
          usando

          i flag di ottimizzazione legati al tipo
          di

          processore del gcc)

          Non imbrogliamo la gente... apt-build ancora
          *non* funziona bene, e debian *non* è
          un sistema pensato per l'aggiornamento da
          sorgenti. Che non è però
          assolutamente necessario a meno che non si
          sia dei gamers accaniti, solo che intanto di...ringrazio per le illuminanti risposte, cmq, IMHO, per un utilizzo desktop/workstation, compilare alcuni pacchetti "strategici" come il kernel, xfree, il window manager (kde in primis) ottimizzando per la macchina di destinazione, può dare dei benefici tangibili ad occhio nudo... per un server una woody out of the box va più che bene... se qualcuno ha provato gentoo, può confermare? o questo fatto di compilare ottimizzando è una mia fissazione e ad occhio non si vede nulla... :-(
          • Mechano scrive:
            Re: Debian, come fare...
            - Scritto da: Anonimo
            tangibili ad occhio nudo... per un server
            una woody out of the box va più che
            bene...
            se qualcuno ha provato gentoo, può
            confermare? o questo fatto di compilare
            ottimizzando è una mia fissazione e
            ad occhio non si vede nulla... :( Boh, per applicazioni dove il server e' stressato o viene molto utilizzata una componente come la scheda di rete o un server in particolare come Apache o Samba, un sistema ottimizzato e quel servizio ricompilato fanno la differenza.Io ho ho provato SOL-Linux una distribuzione austriaca completamente compilata per i686 e con alcune particolarita' di scripting e init, e devo dire che la velocita' anche come server erano tangibili anche se non miracolose. Ma che se usi motlo una peculiarita' del server, col passare del tempo fa la differenza.Per esempio immagina un lavoro nel quale e' importante la velocita' di trasferimento nella rete. Con kernel e driver della scheda di rete ricompilati prendi tra il 15 e il 25% in piu' di velocita' che dopo mesi di lavoro fanno tempi risparmiati non trascurabili.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
  • Anonimo scrive:
    Stable, testing e unstable
    Come diceva correttamente qualcuno la politica di debian prevede una versione stabile rivolta soprattutto ai server, obsoleta quanto si vuola ma sicura e super testata, una versione aggressiva con i paccheti aggiornati all'ultima versione ma quindi passibili di bug e infine la testing che dovrebbe essere il giusto compromesso. Infatti i pacchetti della unstable dopo 1 o due settimane senza che sia segnalato alcun bug grave vengono automaticamente promossi in testing.Tuttavia condizione necessaria per passare in testing è che il pacchetto compili per tutte le piattoforme. Ora il gcc 3.3 sembra abbia difficoltà a compilare sugli arm (i processori dei palmari) e quindi non riesce ad entrare in testing e blocca tutti i pacchetti che dipendono da lui (ovvero la stragranda maggioranza dei pacchetti).Io sono un utente debian (unstable) da un anno e lo uso anche al lavoro e ne sono entusiasta tuttavia quando faccio l'upgrade ogni volta ho i brividi che qualcosa non vada e che perda una mezzagiornata a ripristinare il sistema. Qualcuno più ferrato di me in materia può spiegarmi perchè non esiste una testing per piattaforma, ottenendo così il giusto grado di aggiornamento e stabilità ?8)
    • KerNivore scrive:
      Re: Per me il costo è uguale...

      Ora il gcc 3.3
      sembra abbia difficoltà a compilare
      sugli arm (i processori dei palmari) e
      quindi non riesce ad entrare in testing e
      blocca tutti i pacchetti che dipendono da
      lui (ovvero la stragranda maggioranza dei
      pacchetti).Prego ?Prova a fare un apt-get update ogni tanto, perche' gcc 3.3 e' in testing gia' da un po' :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Stable, testing e unstable
      - Scritto da: Anonimo
      entusiasta tuttavia quando faccio l'upgrade
      ogni volta ho i brividi che qualcosa non
      vada e che perda una mezzagiornata a
      ripristinare il sistema. Qualcuno piùA casa utilizzo debian su 4 architetture diverse: arm stable, alpha unstable, alpha testing, sparc stable... yes, no x86 allowed! :))Al lavoro, sulla solita workstation x86 ho debian stable + alcuni backports da http://www.backports.org (mozilla-firebird, mozilla-thunderbird, mozilla, kernel-image, +varie) + xfree86 4.3 da http://linux.upsa.es e gnome 2.2 da http://mirror.raw.noTutti i pacchetti sono per woody stable, quindi la base è woody, con qualche aggiunta.OpenOffice.org l'ho dovuto ricompilare da solo per avere il pacchetto per woody.Lo so che potevo farne a meno, ma preferisco la via di debian! :)Ad ogni modo, http://www.apt-get.org ti illustrerà dove trovare altri pacchetti precompilati per la tua amata woody! :)Ciao!gl :)gl@despammed.com
  • incuso scrive:
    Sui server non ne dubitavo
    Pero' non sono del tutto convinto che sulle macchine ad uso desktop sia proprio cosi'...Peccato che le distribuzioni non includano qualche pacchetto per la raccolta di statistiche. Una volta mi sembra che proprio debian automaticamente si registrasse al linuxcounter, ma ora non e' piu' cosi'.M.--http://incuso.altervista.org
    • Anonimo scrive:
      Re: Sui server non ne dubitavo
      La debian ha un pacchetto, ora non ricordo come si chiami, che serve per registrare il "trend" di che cosa un utente installa in modo da distribuire in maniera corretta i pacchetti sui vai cd (i piu importanti nel primo e cosi via)...Anche se, effettivamente non è esattamente un censimento.
  • TADsince1995 scrive:
    Io preferisco Slackware!
    Debian non l'ho mai provata, ma a quanto ho visto è ferma a un anno fa... E poi devi passare settimane ad aggiornarla?Inoltre per sfruttarla appieno è meglio avere ADSL in modo da installare il software da rete... Certo, aptget deve essere una bellezza...Io cmq mi trovo discretamente bene con configure make e checkinstall! Ogni tanto qualche dipendenza non soddisfatta ma in linea di massima va sempre tutto bene...Magari appena esce una nuova versione di Debian la provo! Voi che mi consigliate?TADSlackware GNU/Linux 9.1
    • Anonimo scrive:
      Re: Io preferisco Slackware!
      - Scritto da: TADsince1995

      Debian non l'ho mai provata, ma a quanto ho
      visto è ferma a un anno fa... E poi
      devi passare settimane ad aggiornarla?
      Inoltre per sfruttarla appieno è
      meglio avere ADSL in modo da installare il
      software da rete... Certo, aptget deve
      essere una bellezza...evidentemente non hai MAI provato una debian...
      Io cmq mi trovo discretamente bene con
      configure make e checkinstall! Ogni tanto
      qualche dipendenza non soddisfatta ma in
      linea di massima va sempre tutto bene...

      Magari appena esce una nuova versione di
      Debian la provo! pssst! ti svelo un segreto: se prendi una debian di 5 anni fa, e fai 3 (tre!) comandi da shell, dopo l'update ti trovi una debian COMPLETAMENTE aggiornata a ieri mattina! :P
      Voi che mi consigliate?di tenerti la tua cazzo di slackware!riconosci uno slakkaro gia' solo dalle prime 3 righe:la mio distro e' piu' veloce, piu' leggera, piu' lunga...Pascal
      • TADsince1995 scrive:
        Re: Io preferisco Slackware!

        pssst! ti svelo un segreto: se prendi una
        debian di 5 anni fa, e fai 3 (tre!) comandi
        da shell, dopo l'update ti trovi una debian
        COMPLETAMENTE aggiornata a ieri mattina! :pSi, ma con un 56k a tempo ci starei qualche milione di anni...


        Voi che mi consigliate?

        di tenerti la tua cazzo di slackware!Grazie per la volgarità.
        riconosci uno slakkaro gia' solo dalle prime
        3 righe:
        la mio distro e' piu' veloce, piu' leggera,
        piu' lunga...Non l'ho mai scritto.TAD
        • pikappa scrive:
          Re: Io preferisco Slackware!
          - Scritto da: TADsince1995


          pssst! ti svelo un segreto: se prendi
          una

          debian di 5 anni fa, e fai 3 (tre!)
          comandi

          da shell, dopo l'update ti trovi una
          debian

          COMPLETAMENTE aggiornata a ieri
          mattina! :p

          Si, ma con un 56k a tempo ci starei qualche
          milione di anni...





          Voi che mi consigliate?



          di tenerti la tua cazzo di slackware!

          Grazie per la volgarità.


          riconosci uno slakkaro gia' solo dalle
          prime

          3 righe:

          la mio distro e' piu' veloce, piu'
          leggera,

          piu' lunga...

          Non l'ho mai scritto.Mah effettivamente non capisco questi attacchi, anche io mi trovo splendidamente con slack, anche per i motivi citati dal nostro amico, a differenza di te io Debian l'ho provata e mi sono trovato male, tuttavia non mi sogno mai di dare del debianaro a qualcuno e dirgli di tenersi la sua caxxo di debian.Non mi pare ci sia altro da aggiungereByez
      • paulatz scrive:
        Re: Io preferisco Slackware!
        - Scritto da: Anonimo[mucchio di frasi]
        Pascaltorna a giocare con uindous dai.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io preferisco Slackware!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: TADsince1995
        di tenerti la tua cazzo di slackware!Complimenti.
        riconosci uno slakkaro gia' solo dalle prime
        3 righe:
        la mio distro e' piu' veloce, piu' leggera,
        piu' lunga...Certo che il Mondo e` davvero strano, eh ? Io uso SuSE e RedHat, ho provato QUASI TUTTE le distribuzioni piu` note, ho effettuato una scelta e ne son ben contento. SuSE mi offre cose che con Debian avrei solo dopo mille (MILLE non di meno) passi e compilazioni varie e se avessi tempo ed ancora voglia di divertirmi lo farei. RedHat l'ho ereditato da un altro sistemista... boh, non e` male, ma continuo a preferire SuSE. Vedo Uindous contro tutti, Linux contro MacOS, MacOS contro Unix, Unix contro Linux ed ora anche uno che s'inventa Linux contro Linux ? Fantastico. Ti do un parere da anziano sistemista : tienti Debian, fatti le ossa, impara a farci di tutto e poi raccontaci *quanto* ti diverti ancora a LAVORARE tutti i giorni per tenerlo aggiornato, pulito, efficiente e soprattutto, parlami dell'uptime del tuo sistema e di quale carico e` costretto a sopportare. Siamo tutti sulla stessa barca e dire che "io ce l'ho piu` duro" ci porta a livello di certi politici o, peggio, di quelli che "io senza uindous non ci vivo e poi e` il meglio".Non solo l'Open Source viene visto con sospetto da molti, adesso ci si fa anche la guerra fra poveri ? Fa un po' tu. Se ti senti soddisfatto a *crederti* migliore, siamo tutti piu` contenti di sapere che sei al Mondo.(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Io preferisco Slackware!
    • AlbertoPd scrive:
      Re: Io preferisco Slackware!
      - Scritto da: TADsince1995

      Debian non l'ho mai provata, ma a quanto ho
      visto è ferma a un anno fa... E poi
      devi passare settimane ad aggiornarla?
      Inoltre per sfruttarla appieno è
      meglio avere ADSL in modo da installare il
      software da rete... Certo, aptget deve
      essere una bellezza...è la solita vecchia storia di debian: di debian esistono 3 versioni, woody (stable) sarge(testing) sid (unstable)è vero la woody ha piu' di 1 anno, perchè da quando è uscita,gli sviluppatori fanno solo bugfix, la stable è una distribuzione mirata alla stabilità, sicurezza, ed efficienza di funzionamento, con la stable, vai sul sicuro.Sid è la unstable, ogni giorno viene aggiornata (20mb di pacchetti di media), la peculiarità è il software all'ultima release, è pure piu' aggiornata di redhat, mandrake o slackware, che escono a intervalli di 6-8 o 10 mesi.Vuoi il software all'ultimo grido? pero' hai di contro che non è testato a fondo, esattamente come in redhat o in mandrake. Sid non è consigliabile per un server.Sarge l'ho tenuta per ultima, perchè sta' in mezzo, di norma quando un pacchetto resta non aggiornato in sid per un periodo di 2 settimane, viene preso dentro anche in sarge. quindi si pone... in mezzo, in molti casi puo' essere un buon compromesso, anche se alla fine molti poi preferiscono Sid.personalmente uso la Sid sul mio desktop, e woody sul mio piccolo toshiba libretto 70ct :p, e ... no lascerei mai debian per nulla al mondo, forse tra sid e sarge ....
    • godzilla scrive:
      Re: Io preferisco Slackware!
      - Scritto da: TADsince1995...

      Magari appena esce una nuova versione di
      Debian la provo! Voi che mi consigliate?fallo! le ultime ISO sono aggiornatissime (1 mese o 2 fa, se non erro), e bastano al massimo un paio di giorni di ADSL per avere tutto-ma-veramente-tutto più che aggiornato. apt-get è la cosa più comoda che conosca dopo il mio divano.godzilla {debian/sarge}
    • Anonimo scrive:
      Re: Io preferisco Slackware per dipende.
      Secondo me dipende dai "gusti".Personalmente utilizzo la Slack per i server che ospitano servizi esposti a possibili attacchi.La Debian per provare nuovi prodotti o per servizi all'interno di Intranet ragionevolmente sicure.La Suse per i desktop.Sono tutte distribuzioni fantastiche.Windows per la contabilita' e mac per i grafici.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io preferisco Slackware!
      a parte il fatto che anche io preferisco slackware e non ho nessun problema a tenermela, piuttosto che debian ti posso consigliarti fedora.
  • Anonimo scrive:
    statistiche
    Penso che il 25% del totale sia un eccellente indicatore del totale stesso.Immaginate se durante le elezioni, negli "exit poll" si potessero consultare un quarto dei votanti. Si avrebbero dei dati notevolmente fedeli a quelli reali. Già con percentuali nettamente inferiori è possibile avvicinarsi parecchio.A meno che, ovviamente, in quel restante 75% non ci sia un sistema/piattaforma specifico che si nasconda apposta.
    • paulatz scrive:
      Re: statistiche
      - Scritto da: Anonimo[cut]
      A meno che, ovviamente, in quel restante 75%
      non ci sia un sistema/piattaforma specifico
      che si nasconda apposta.Direi adirittura un sistema che puo essere identificato solo da se stesso :)Scherzi a parte, sembra strano ma quando si trattano conteggi più che la frazione (25%) conta il numero di rilevamenti (poiché si considera che comunque il totale sia mooolto più grande).
  • debianaro scrive:
    Debian rulez :)
    Come volevasi dimostrare parte dei server red hat stapian piano migrando verso una distro seria (linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Debian rulez :)
      io tifo per gentoo, ma sul mio server casalingo uso debian: mai avuto problemi.Pascal
      • Anonimo scrive:
        Re: Debian rulez :)
        Forza Fedora! (linux)
      • Skaven scrive:
        Re: Debian rulez :)
        - Scritto da: Pascal
        io tifo per gentoo, ma sul mio server
        casalingo uso debian: mai avuto problemi.[sboron mode on]bella forza! quella è una Debian Woody Stable messa su da uno che sa il fatto suo! ovvio che non ti ha mai dato problemi! :p[sboron mode off]looool==================================Modificato dall'autore il 29/01/2004 0.26.25
        • Anonimo scrive:
          Re: Debian rulez :)
          - Scritto da: Skaven
          [sboron mode on]
          bella forza! quella è una Debian
          Woody Stable messa su da uno che sa il fatto
          suo! ovvio che non ti ha mai dato problemi!
          :p
          [sboron mode off]e non e' finita qui amicici!aggiungiamo che il server in questione e' un vetusto pentium 133mhz con 64mb di ram!ahr ahr ah!Pascal
    • Anonimo scrive:
      Re: Debian rulez :)
      Quando al LILO prompt devo scegliere tra 1) Slackware 9.12) Debian 3.0 r2giuro che ho sempre l' "imbarazzo" della scelta :D:DFirmato ex (molto ex) utente Micro$!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Debian rulez :)
      A proposito: volendo migrare da Redhat (sia 7.2, sia 9) a Debian, c'è qualche pagina che metta assieme consigli e suggerimenti per facilitarmi la vita?- Scritto da: debianaro
      Come volevasi dimostrare parte dei server
      red hat sta
      pian piano migrando verso una distro seria
      (linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Debian rulez :)
        - Scritto da: Anonimo
        A proposito: volendo migrare da Redhat (sia
        7.2, sia 9) a Debian, c'è qualche
        pagina che metta assieme consigli e
        suggerimenti per facilitarmi la vita?Cercando "Redhat to Debian" su google trovi un *mondo* di collegamenti...Ciao!gl :)
Chiudi i commenti