TecnoStress/ 25 anni di ricerche e studi nel 2009

di Enzo di Frenna - C'è qualcosa che erode la serenità di chi lavora al computer, e spesso si tratta di tecnologia. E del rapporto che si ha con essa. Dal multitasking all'ansia il passo è breve

Roma – Nel 2009 il tecnostress festeggerà i suoi primi 25 anni di studi e ricerche. In questo quarto di secolo il torrente di bit è aumentato in proporzioni impressionanti, fino a travolgere i nostri neuroni , sradicare continuamente l’attenzione dal punto focale, sommergere il cervello di news e lasciare esausto il corpo a sera tardi. Si può vivere e lavorare come macchine? Meglio: siamo macchine? Credo che questa convinzione sia uno degli errori fondamentali della mentalità tecnologica. Ossia che possiamo spingere, spingere, e dunque pensare di essere inesauribili. Come le macchine. Il problema fondamentale è la quantità di energia disponibile. Un computer può lavorare senza tregua finché ha energie disponibili e dispositivi funzionanti. Gli uomini no. Noi siamo esseri che evolutivamente siamo inseriti in una meraviglioso e misterioso ciclo di veglia e sonno, lavoro e riposo. Se spezziamo questo equilibrio, se spingiamo come le macchine, il tecnostress diventa una malattia. E il tracollo è possibile.

Ho letto il Rapporto Ocse 2008 sull’occupazione, presentato in questi giorni: un lavoratore italiano su dieci ritiene di avere problemi di salute mentale legati al lavoro. Si parla di stress, insonnia, crisi d’ansia. Scaricate il Rapporto e leggete anche voi a pagina 7. La cosa mi fa riflettere. Cosa può scatenare l’insonnia e le crisi d’ansia? Troppi impegni? Sì certo, ma dietro gli impegni odierni ci sono le informazioni digitali nella maggior parte dei casi. E poi, tempi veloci? Si, indubbiamente, ma accelerati spesso dall’uso multiplo delle nuove tecnologie. Ovvero il multitasking . Così lo stress diventa tecnostress. E i sintomi clinici sono proprio le crisi d’ansia, insonnia, ipertensione, e nei casi gravi depressione, stanchezza cronica. A questo punto c’è un problema di tutela della salute che va affrontato. E siccome le aziende sono fatte di individui, se la loro salute mentale e fisica viene compromessa, lo è anche la redditività dell’impresa. Ecco perché nei dibattiti e nei forum a cui partecipo ripeto che il sovraccarico informativo può essere un “rischio d’impresa”.

Per i “25 anni del tecnostress” ho pensato di far sedere intorno a un tavolo gli esperti della materia, soprattutto americani e inglesi. È utile fare il punto della situazione, poiché molte cose sono cambiate dal 1984 , anno in cui lo psicologo Crai Broad diede alle stampe “Technostress; the cost of the computer revolution” . L’evento è organizzato da run for tecnostress Network e si chiamerà “Tecnostress: the first 25 years in the world” , che si terrà l’anno prossimo durante la terza edizione del Roma Caput Media , evento Ict e web oriented promosso da Wireless . Spero di avere in Italia il dottor Larry Rosen , attualmente forse il maggior esperto di tecnostress negli Stati Uniti. Sarà l’occasione per un confronto aperto con le aziende che operano nell’information technology.

Le prime ricerche – Tecnostress è una parola coniata dallo psicologo americano Craig Broad, autore del libro “Technostress: the uman cost of computer revolution” – (Tecnostress: il costo umano della rivoluzione dei computer) – edito nel 1984 da Addison Wesley (288 pagine). Era la prima volta che si affrontava il tema dello stress derivante dall’uso di tecnologie e il suo impatto sul piano psicologico. Broad definì il tecnostress “il disturbo causato dall’incapacità di gestire le moderne tecnologie informatiche”. Secondo lo psicologo i disturbi principali erano ansia, affaticamento mentale, attacchi di panico, depressione, incubi, attacchi di rabbia (dovuti in particolare alle difficoltà di utilizzo dei computer e dei software). Ma da allora molte cose sono cambiate. Internet è diventato lo strumento universale d’informazione. Il videotelefono-computer si è diffuso sul mercato. La tv è diventata digitale. E altri oggetti digitali sono diventati di uso comune. Quindi, come si può dedurre, il suo studio è vincolato al periodo in cui è stato realizzato (gli inizi degli anni ’80) quando il computer aveva poche funzioni e il sistema operativo era molto elementare.

Studi successivi – Dopo lo studio di Broad, bisogna aspettare dodici anni per una nuova pubblicazione di particolare interesse sul tecnostress. Nel 1996 il professor Richard A. Hudiburg del Dipartimento di Psicologia dell’Università del Nord Alabama (Usa) presenta a New York la ricerca “Assessing and Managing Technostress” (Valutazione e gestione del Tecnostress), incentrata sul rapporto tra stress, nuove tecnologie e l’attività del bibliotecario. La nuova ricerca fu infatti sponsorizzata dalla Association of College & Research Libraries. Dunque Hudiburg, dopo aver preso in considerazione il concetto di tecnostress di Craig Broad, analizza l’evoluzione dello stress nella società moderna (dobbiamo pensare che in America le tecnologie informatiche erano all’epoca molto utilizzate in ambito accademico e universitario), infine illustra i risultati della sua ricerca e spiega gli effetti sulla salute dell’uomo.

Hudiburg è stato anche il primo a formulare un “tecnostressometro”, ossia una scala di valori per misurare il proprio livello di stress rispetto all’utilizzo degli apparecchi digitali. Solo che l’elenco di tali apparecchi risulta ormai obsoleto, perché molti non sono più utilizzati con frequenza (come il fax o il masterizzatore cd). Rispetto al futuro, il ricercatore americano sostiene che il tecnostress sarà un problema sempre più diffuso, una sorta di “ubriacatura di bit”, un alcolismo delle informazioni.

A febbraio del 1998 esce invece la prima ricerca sul rapporto tra tecnostress e organizzazione del lavoro. L’autrice inglese Nina Davis Millis, direttore del Dipartimento Mit Libraries of Systems and Technology Services, organo del prestigioso Mit (Massachussets Institute of Technology), si concentra sul rapporto tra tecnologie, stress e organizzazioni del lavoro (partendo dalla sua esperienza professionale). Il titolo della nuova ricerca: “Technostress and the Organization: a Manager’s guide to survival in the Information Age” (Tecnostress e Organizzazioni: una guida per la sopravvivenza nell’Era dell’Informazione). Lo studio affronta il rapporto tra l’individuo e le nuove tecnologie dell’informazione che si diffondono negli ambiente di lavoro. Soprattutto fa riferimento ai lavoratori che in genere archiviano dati. Dunque già all’epoca il sovraccarico informativo (information overload) era avvertito negli ambienti accademici americani come una delle cause del tecnostress. Riferendosi al proprio ambiente di lavoro (ma in fondo sembra parlare a tutte le professioni) Nina D. Millis scrive:

“Il tecnostress è un problema. Il problema è reale. E non riguarda esclusivamente le persone che ne sono afflitte. Dal mio punto di vista, riguarda l’interazione tra noi e l’uso che facciamo della tecnologia, il legame tra la tecnologia e noi stessi”

Sempre nel 1998 gli psicologi americani Larry Rosen e Michelle M. Weil pubblicano il libro “TechnoStress: Coping With Technology @Work @Home @Play” e il tema irrompe nel mondo del lavoro e delle aziende. Il settimanale Newsweek scrive: “In definitiva, affrontare il tecnostress è un imperativo commerciale. Il settore ha esaurito il numero di acquirenti disposti a tollerare prodotti complessi e alienanti…”. Nel breve panorama delle ricerche più importanti bisogna includere, infine, quella di Stephen Harper, ricercatore presso l’università scozzese di Glasgow. Nel 2007 pubblica uno studio sul tecnostress, in cui per la prima volta elenca le conseguenze sul piano fisico, psicologico ed emozionale. Ma l’elenco delle ricerche è molto più lungo e per motivi di spazio ho ricordato solo le più rilevanti.

A parte gli studi effettuati in questi 25 anni, non mi risulta che siano state però adottate importante iniziative concrete di prevenzione. Ossia offrire soluzioni. Per questo motivo ho creato la prima comunità di lavoratori info-tech che si confrontano sul tema del tecnostress, cioè un social network. Per poi incontrarsi, però, all’aria aperta e praticare attività benessere. Il primo raduno si svolgerà dal 25 al 27 luglio 2008, nel bosco di Pisciarelli (Bracciano), presso il centro olistico Borgo Paola : natura, meditazione, cibo sano, relax pomeridiano in piscina e serata di percussioni. Se volete ricevere il programma scrivete qui .

Enzo Di Frenna
Runfortecnostress Network
enzodifrennablog

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • zuzzune scrive:
    Linux... merda allo stato puro!
    Usate Winzozz ricchioniiiii!
  • Linaro scrive:
    Re: Interessante ma eccessiva
    Inoltre proprio per OOo assieme a FF, SecondLife (non ricordo da quale overlay) e alcuni altri pacchetti, viene offerta la possibilità di scegliere tra compilare o installare i pacchetti binari già compilati.
    • krane scrive:
      Re: Interessante ma eccessiva
      - Scritto da: Linaro
      Inoltre proprio per OOo assieme a FF, SecondLife
      (non ricordo da quale overlay) e alcuni altri
      pacchetti, viene offerta la possibilità di
      scegliere tra compilare o installare i pacchetti
      binari già compilati.Puoi scegliere tutti i pacchetti gia' compilati.
  • Giurato scrive:
    Re: Interessante ma eccessiva

    Inoltre se dici cosi' non hai mai visto quanto in
    fretta si apre un OO
    ricompilato.Non dire scemenze, e informati prima di parlare a vanvera. OOo l'ho ricompilato con ottimizzazioni su Arch e ci ho anche applicato patch consigliate per la mia architettura. La velocità con cui si apre cambia (se cambia) di qualche frazione di secondo. Non vale la pena.L'unica cosa che ho notato sono i tempi (biblici) di compilazione data la mole.O pensi che i maintainer di OOo sono tutti incompetenti ?
    • krane scrive:
      Re: Interessante ma eccessiva
      - Scritto da: Giurato

      Inoltre se dici cosi' non hai mai visto quanto

      in fretta si apre un OO ricompilato.
      Non dire scemenze, e informati prima di parlare a
      vanvera. Grazie altrettanto, vuoi vedere la mia installazione ?
      OOo l'ho ricompilato con ottimizzazioni
      su Arch e ci ho anche applicato patch consigliate
      per la mia architettura. La velocità con cui si
      apre cambia (se cambia) di qualche frazione di
      secondo. Non vale la pena.Sulle altre distribuzioni si puo' ottimizzare, su gentoo si puo' volare : http://forums.gentoo.org/viewtopic-t-303379-highlight-volare.htmlPer ottenere un sistema prestante come il mio ti posso consigliare di partire dallo stage 1 e iniziare ad ottimizzare tutto fin da subito tutto il possibile.Non posso consigliarti di utilizzare tranquillamente i pacchetti sperimentali che incrementano le prestazioni (vedi il punto 14 Native POSIX Thread Library) anche se a me non hanno mai dato problemi, con cui compili le glibc con cui poi compili il resto, vedi tu.Usare attentamente i flag USE personalizzandoli per ogni applicazione.Vedrai, che puoi farcela anche tu, del resto e' noto che tra una Gentoo che vola e una che e' un macigno ci sono pochi flag di differenza.
      L'unica cosa che ho notato sono i tempi (biblici)
      di compilazione data la mole.
      O pensi che i maintainer di OOo sono tutti
      incompetenti ?Penso che non si arrischino ad utilizzare glibc ottimizzate all'eccesso per evitare problemi, del resto come dargli torto ?
      • Giurato scrive:
        Re: Interessante ma eccessiva
        Non voglio scatenare polemiche inutili, ma il link che mi hai proposto è preistoria. Immagino la velocità sul tuo sistema nell'apertura di OOo ... con prelink (che esiste per ogni distro). E poi stà roba che solo con Gentoo (che stimo ma che considero da geek appassionato) si può ottimizzare il sistema è una leggenda. Gentoo è solo una distribuzione, linux, GCC, blabla, ecc, ecc, sono sempre gli stessi. Gentoo di ottimo ha un occhio particolare per facilitare il processo di compilazione e condivisione dei parametri stessi di ottimizzazione e dotata di una documentazione notevole e molto ben fatta (visto lo "skill" dei suoi utilizzatori). Tutto molto bello ma non è una sua prerogativa esclusiva. Vedi Arch ad esempio (che accoglie parecchi ex utenti Gentoo) con il suo ABS+AUR.Cmq, ad ognuno la sua distro preferita :-D
        • krane scrive:
          Re: Interessante ma eccessiva
          - Scritto da: Giurato
          Non voglio scatenare polemiche inutili, ma il
          link che mi hai proposto è preistoria. Immagino
          la velocità sul tuo sistema nell'apertura di OOo
          ... con prelink (che esiste per ogni distro).Ecc, infatti sono rimasto un po' indietro, non seguo piu' gentoo da 2006, l'installazione di cui ti parlo era del 2002, stavo appunto guardando se quelle ottimizzazioni valgono ancora o sono diventarte obsolete o meglio comuni su tutte le distro.Fatto sta che con quel modo allora avevo ottenuto risultati veramente spaventosi, magare ora sono comuni.
          E poi stà roba che solo con Gentoo (che stimo ma
          che considero da geek appassionato) si può
          ottimizzare il sistema è una leggenda.E no, su questo dissento, mi riprometto di riprovare con l'attuale versione facendomi un'altra installazione da geek tutta votata alla velocita' come ho fatto l'altra (che era comunque un esperimento ben riuscito e non al primo tentativo).
          Gentoo è
          solo una distribuzione, linux, GCC, blabla, ecc,
          ecc, sono sempre gli stessi. Gentoo di ottimo ha
          un occhio particolare per facilitare il processo
          di compilazione e condivisione dei parametri
          stessi di ottimizzazione e dotata di una
          documentazione notevole e molto ben fatta (visto
          lo "skill" dei suoi utilizzatori). Tutto molto
          bello ma non è una sua prerogativa esclusiva.
          Vedi Arch ad esempio (che accoglie parecchi ex
          utenti Gentoo) con il suo ABS+AUR.
          Cmq, ad ognuno la sua distro preferita :-DIn effetti per usare uso slackware o ubuntu :(
  • mikiab scrive:
    Gentoo ...
    # USE="linux -windows" emerge world :)
    • katun79 scrive:
      Re: Gentoo ...
      - Scritto da: mikiab
      # USE="linux -windows" emerge world

      :)LOL :DTi rispondo così:"Vedi delle tendine? Allora NON è Windows!"http://www.soft-land.org/storie/04/story51bye bye
  • BLah scrive:
    Però, bella grafica...
    http://news.softpedia.com/images/extra/LINUX/large/gentoo2008beta1preview-large_008.jpgSi potrebbe utilizzare questo tema su Ubuntu? Questa grafica pulita e tranquilla è la migliore per lavorare.. Il vetro dopo un po' (si) rompe...
    • AtariLover scrive:
      Re: Però, bella grafica...
      Premesso che non ho mai usato i liveCD, puoi provare a dare un occhio qui:http://rpm.pbone.net/index.php3/stat/4/idpl/4176369/com/gdm-theme-gentoo-emergence-0.0-alt1.noarch.rpm.htmlIl tema di base di Gentoo se non ricordo male si chiama Emergence...EDIT: il link porta al tema per GDM... Do un occhio se trovo tutto il resto...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 luglio 2008 13.54-----------------------------------------------------------
    • Pawz scrive:
      Re: Però, bella grafica...
      Il Desktop Environment utilizzato è XFCE e non uno tra i più famosi Gnome o KDE, il tema dovrebbe essere uno di default, se non ricordo male.Probabilmente troverai qualcosa di molto simile per gnome e forse anche per KDE, prova a ricercare su gnome-look ad esempio con XFCE come chiave di ricerca ;)
  • Giuseppe Imperato scrive:
    Linux, un buon amico
    Premetto dicendo che non intendevo assolutamente criticare l'operato della comunità Linux, anzi, sono convinto che il mondo del "Pinguino" abbia molto da dire e che se è installato (nelle varie distro) sui più grandi server di tutto il mondo un motivo ci sarà.Quello che dico io è che, per esempio, mio padre che è rimasto al nostro 486 DX-4 100MHZ con installato Windows95 non ha tutta quella voglia, o quella flessibilità mentale, per poter utilizzare SO "da smanettone".Secondo il mio modesto parere potreste tranquillamente sviluppare delle distro HOME-BASIC-USER, come sta facendo il tanto odiato Ubuntu, migliorando qui punti che dei super-genialoidi-mega-smanettoni-ultra-informatici come voi non guardano neanche, ma per una questione di priorità.Vi posso assicurare che Ubuntu è un bellissimo giocattolo, e fin tanto che lo usi senza pretendere qualcosa di più va tutto alla grande-grande. I problemi, che ho potuto riscontrare io, sono quando uno decide di metterci del proprio:1. per mio padre non sarebbe per nulla facile andare a cercarsi un "tema" per cambiare l'interfaccia del SO;2. cercare nell'elenco di programmi è un suicidio: mille programmi che fanno le stesse cose e, sempre mio padre, non si sbatterebbe nemmeno un secondo per fare una ricerca qual'è il miglior programma per ogni categoria, contando che è una cosa molto soggettiva;3. trovare degli installer easy-to-use non è poi così semplice e farli funzionare ancora meno. Probabilmente avere un bel file dove clicchi due volte ed il programmino s'installa sarebbe più facile, sempre per mio padre...e così via. insomma rendere il sistema operativo più User Friendly. Poi questi sono semplici pensieri fatti da una persona che in realtà non ha così tanti problemi nell'utilizzo di un SO, mi piace il mondo dei computer e quindi "smanetto" un po'... Passo da Dos 2.0 a Win 3.11, da WinzozXP o (s)Vista a Ubuntu a OS 9 a OS X senza grossi problemi... sono tutti belli perché ti permettono di fare cose diverse.Ciao e buona giornata.
    • il texano scrive:
      Re: Linux, un buon amico
      - Scritto da: Giuseppe Imperatroll
      1. per mio padre non sarebbe per nulla facile
      andare a cercarsi un "tema" per cambiare
      l'interfaccia del
      SO;Definisci "tema". Può andare bene una distro già pronta che in fase di login ti fa scegliere tra KDE, Gnome e Xfce?
      2. cercare nell'elenco di programmi è un
      suicidio: mille programmi che fanno le stesse
      cose e, sempre mio padre, non si sbatterebbe
      nemmeno un secondo per fare una ricerca qual'è il
      miglior programma per ogni categoria, contando
      che è una cosa molto
      soggettiva;Perché in WIndows come fai a scegliere tra i mille e più programmi che esistono anche lì per ogni categoria?
      3. trovare degli installer easy-to-use non è poi
      così semplice e farli funzionare ancora meno.
      Probabilmente avere un bel file dove clicchi due
      volte ed il programmino s'installa sarebbe più
      facile, sempre per mio
      padre...Ma... ti è stato detto e ripetuto che ESISTE GIA'! Con Synaptic e Yast2 (ma le altre distro hanno qualcosa di analogo, solo che ho paura di sbagliare i nomi), due clic e installi tutto quello che vuoi!!!!Ciao Imperatroll.
      • Giuseppe Imperato scrive:
        Re: Linux, un buon amico

        Definisci "tema". Può andare bene una distro già pronta che
        in fase di login ti fa scegliere tra KDE, Gnome e Xfce?il tema intendo l'insieme di grafiche che vanno a personalizzare: l'interfaccia grafica delle finestre, dei caratteri, lo sfondo, i puntatori, etc...
        Perché in WIndows come fai a scegliere tra i mille e più
        programmi che esistono anche lì per ogni categoria?Scelgo tra 4 o 5 programmi conosciuti o non e li installo con doppio click su pc o faccio Drag-N-Drop se uso mac. il tutto ovviamente sfruttando siti come http://www.ilsoftware.it/indexsez.asp o http://www.macupdate.com/ o http://www.versiontracker.com.
        Ma... ti è stato detto e ripetuto che ESISTE GIA'! Con
        Synaptic e Yast2 (ma le altre distro hanno qualcosa di
        analogo, solo che ho paura di sbagliare i nomi), due clic
        e installi tutto quello che vuoi!!!!sceglierli in un elenco così vasto non è proprio easy-to-use e poi se non sono presenti nell'elenco e li devo scaricare dalla rete il più delle volte quello che bisogna fare è questo: 1. Da terminale date: sudo apt-get install ... etc...2. Aprite Synaptic (Sistema=
        Amministrazione) e dopo aver inserito la password ... etc...3. na volta scaricato andate nella directory dove lo avete salvato (con il comando cd) e installatelo con il comando: sudo dpkg -i pacchettoDEB.deb dove dovrete sostituire a pacchettoDEB.deb il nome del pacchetto... etc4. Scaricate i sorgenti del programma, scompattatelo, posizionatevi nella sua directory tramite il terminale e date, uno alla volta, i seguenti comandi: ./configure, make, make install....ed il gioco è fatto... hai visto l'interfaccia di Synaptic?http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/3/31/Synaptic_screenshot_ubuntu.pngti sembra facile? mio padre ha 50anni non credo che per installare un programma avrebbe voglia di fare tutto sto sbattimento...
        Ciao Imperatroll.Mi spiace aver urtato la Tua e la Vostra sensibilità da Linuxiani... ma non mi sembra di essermi comportato da troll. comunque, no problema, lunga vita al Texano dagli occhi di ghiaccio, lui merita di esser superiore.
        • il texano scrive:
          Re: Linux, un buon amico


          Definisci "tema". Può andare bene una distro
          già pronta che
          in fase di login ti fa scegliere
          tra KDE, Gnome e
          Xfce?

          il tema intendo l'insieme di grafiche che vanno a
          personalizzare: l'interfaccia grafica delle
          finestre, dei caratteri, lo sfondo, i puntatori,
          etc...Mai usato il pannello di controllo di KDE? O forse vuoi aspettare la versione 16.0 col riconoscimento vocale del dialetto texano?

          Perché in WIndows come fai a scegliere tra i
          mille e più


          programmi che esistono anche lì per ogni
          categoria?

          Scelgo tra 4 o 5 programmi conosciuti o non e li
          installo con doppio click su pc o faccio
          Drag-N-Drop se uso mac. il tutto ovviamente
          sfruttando siti come
          http://www.ilsoftware.it/indexsez.asp o
          http://www.macupdate.com/ o
          http://www.versiontracker.com.

          ti sembra facile? mio padre ha 50anni non credo
          che per installare un programma avrebbe voglia di
          fare tutto sto
          sbattimento...Su questo di do ragione.
          1. Da terminale date: sudo apt-get install ...
          etc...Non è vero.
          2. Aprite Synaptic (Sistema=
          Amministrazione) e
          dopo aver inserito la password ...
          etc...E' difficile? E poi scusa, come fai a disinstallare i programmi in Windows? Non devi andare forse in Pannello di controllo
          Installazione applicazioni? ah, forse il passo difficile per te è l'inserimento della password!
          3. na volta scaricato andate nella directory dove
          lo avete salvato (con il comando cd) e
          installatelo con il comando: sudo dpkg -i
          pacchettoDEB.deb dove dovrete sostituire a
          pacchettoDEB.deb il nome del pacchetto...
          etcNon è vero.
          4. Scaricate i sorgenti del programma,
          scompattatelo, posizionatevi nella sua directory
          tramite il terminale e date, uno alla volta, i
          seguenti comandi: ./configure, make, make
          install....Non è vero.2) è alternativo a 1) 3) e 4). Non dire sciocchezze per favore.
          ed il gioco è fatto...
          hai visto l'interfaccia di Synaptic?
          http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/3/31/SynaCosa ci vuole ad adoperare il pulsante di ricerca e scrivere "sudoku", quindi a marcare la voce "sudoku" e poi a cliccare sul pulsante di installazione? Mah!

          Ciao Imperatroll.

          Mi spiace aver urtato la Tua e la Vostra
          sensibilità da Linuxiani... ma non mi sembra di
          essermi comportato da troll. comunque, no
          problema, lunga vita al Texano dagli occhi di
          ghiaccio, lui merita di esser
          superiore.Vai un po' a vedere nell'elenco dei messaggi che ho postato. Ti accorgerai che non sono per niente un linuxiano e anzi sono stato insultato da linuxiani. Tra l'altro, a me Ubuntu fa schifo.Però tu non hai capito un ca77o. Il che capita a tutti. Però tu non solo non hai capito un cazzo, ma continui a NON voler capire un cazzo. Qualunque SO userai, continuerai a non capire un ca77o.
          • Giuseppe Imperato scrive:
            Re: Linux, un buon amico
            ok ;) grazie per l'illuminazione.Cercherò di comprendere meglio le dinamiche interne e poi esporrò in maniera diversa il mio pensiero. torno alla mia caverna troll.Hola Texano :D
    • gianfilippo scrive:
      Re: Linux, un buon amico
      l'articolo parla di Gentoo, non di Ubuntu, se cè qualcosa che non ti piace o hai delle idee per migliorarla, vai nel forum della distro che preferisci, è un tuo diritto.Per installare un nuovo tema, nel caso di Ubuntu e semplicehttp://ubuntrucchi.wordpress.com/2008/02/20/installare-un-nuovo-tema-da-artgnomeorg/Se sei dell'avviso che per tuo padre possa era complicato cercarei programmi nel meni Aggiungi Rimuovi di Ubuntu, puoi sempre fare come si fa con Windows, cioè su internet, scarichi il programma in RPM e con 2 click lo installi.
    • cvb scrive:
      Re: Linux, un buon amico
      Quello che non ho mai capito è perchè si "pretende" una facilità d'uso per linux MAGGIORE di Windows xp...
      Quello che dico io è che, per esempio, mio padre
      che è rimasto al nostro 486 DX-4 100MHZ con
      installato Windows95 non ha tutta quella voglia,
      o quella flessibilità mentale, per poter
      utilizzare SO "da
      smanettone".Se non ha voglia di cambiare (non è passato neanche a win 98 che credo vada benissimo e non è tanto differente) non vedo perchè dovrebbe.
      Vi posso assicurare che Ubuntu è un bellissimo
      giocattolo, e fin tanto che lo usi senza
      pretendere qualcosa di più va tutto alla
      grande-grande. I problemi, che ho potuto
      riscontrare io, sono quando uno decide di
      metterci del
      proprio:
      1. per mio padre non sarebbe per nulla facile
      andare a cercarsi un "tema" per cambiare
      l'interfaccia del
      SO; Sinceramente non trovo che trovare un tema gratuito per xp che modifichi radicalmente l'interfaccia sia molto semplice, una volta che hai un paio di siti di riferimento come kde-look su linux è spesso una passeggiata(sempre che non ti vada bene la miriade di temi preinstallati dalla tua distribuzione....(xp cos'ha? classico e xp con 2 colorazioni?)
      2. cercare nell'elenco di programmi è un
      suicidio: mille programmi che fanno le stesse
      cose e, sempre mio padre, non si sbatterebbe
      nemmeno un secondo per fare una ricerca qual'è il
      miglior programma per ogni categoria, contando
      che è una cosa molto
      soggettiva;Quale elenco di programmi ti mette a disposizione windows?Come fai a sapere qual è il migliore considerando che è una cosa molto soggettiva?
      3. trovare degli installer easy-to-use non è poi
      così semplice e farli funzionare ancora meno.
      Probabilmente avere un bel file dove clicchi due
      volte ed il programmino s'installa sarebbe più
      facile, sempre per mio
      padre...A volte succede altre no, dipende da cosa ti rende disponibile il sito da cui scarichi il file in questione(dopo aver settato i giusti permessi:questa è una feature di sicurezza che NON DEVE cambiare)
      e così via. insomma rendere il sistema operativo
      più User Friendly. Poi questi sono semplici
      pensieri fatti da una persona che in realtà non
      ha così tanti problemi nell'utilizzo di un SO, mi
      piace il mondo dei computer e quindi "smanetto"
      un po'... Passo da Dos 2.0 a Win 3.11, da
      WinzozXP o (s)Vista a Ubuntu a OS 9 a OS X senza
      grossi problemi... sono tutti belli perché ti
      permettono di fare cose
      diverse.Secondo me l'unico errore è volere assolutamente che le cose di linux si facciano come su windows... come ha già detto qualcuno qui oggi puoi fare le cose più semplici e intuitive del mondo, ma se non sono come si fa su windows sono bollate immediatamente come "da smanettoni"Dimmi come installi sw da un'interfaccia centralizzata come synaptic e come aggiorni tutto il sw installato con 1 solo click sotto windows!
      Ciao e buona giornata.Anche a te! :)
    • MyrddinEmrys scrive:
      Re: Linux, un buon amico
      - Scritto da: Giuseppe Imperato
      Premetto dicendo che non intendevo assolutamente
      criticare l'operato della comunità Linux, anzi,
      sono convinto che il mondo del "Pinguino" abbia
      molto da dire e che se è installato (nelle varie
      distro) sui più grandi server di tutto il mondo
      un motivo ci
      sarà.

      Quello che dico io è che, per esempio, mio padre
      che è rimasto al nostro 486 DX-4 100MHZ con
      installato Windows95 non ha tutta quella voglia,
      o quella flessibilità mentale, per poter
      utilizzare SO "da
      smanettone".Che sia un os da smanettone è un luogo comune molto usato da chi non sa di cosa si parla esattamente
      Secondo il mio modesto parere potreste
      tranquillamente sviluppare delle distro
      HOME-BASIC-USER, come sta facendo il tanto odiato
      Ubuntu, migliorando qui punti che dei
      super-genialoidi-mega-smanettoni-ultra-informatici

      Vi posso assicurare che Ubuntu è un bellissimo
      giocattolo, e fin tanto che lo usi senza
      pretendere qualcosa di più va tutto alla
      grande-grande. I problemi, che ho potuto
      riscontrare io, sono quando uno decide di
      metterci del
      proprio:
      1. per mio padre non sarebbe per nulla facile
      andare a cercarsi un "tema" per cambiare
      l'interfaccia del
      SO;1) in tal caso non vedo problemi a lasciare l'interfaccia di default ma, in ogno caso, è sicuramente piu' semplice che andare a cercare su google i vari programmi che consentono di montare skin a windows e ricercare e installare i relativi temi.
      2. cercare nell'elenco di programmi è un
      suicidio: mille programmi che fanno le stesse
      cose e, sempre mio padre, non si sbatterebbe
      nemmeno un secondo per fare una ricerca qual'è il
      miglior programma per ogni categoria, contando
      che è una cosa molto
      soggettiva;come il punto 1). sicuramente scorrere un elenco di applicazioni è piu' semplice che ricercare il tutto in rete. Almeno hai gia' un punto di partenza. Se poi conosci gia' il nome dell'applicazione tanto meglio, basta scriverla nell'apposita casella e premere ok.con windows sei comunque costretto ad aprirti la homepage del produttore, cercare il download, scaricare ed eseguire l'installer
      3. trovare degli installer easy-to-use non è poi
      così semplice e farli funzionare ancora meno.
      Probabilmente avere un bel file dove clicchi due
      volte ed il programmino s'installa sarebbe più
      facile, sempre per mio
      padre...clicchi due volte sull'elenco delle applicazioni di cui sopra, anche un bradipo ne sarebbe capace.
      e così via. insomma rendere il sistema operativo
      più User Friendly. Poi questi sono semplici
      pensieri fatti da una persona che in realtà non
      ha così tanti problemi nell'utilizzo di un SO, mi
      piace il mondo dei computer e quindi "smanetto"
      un po'... Passo da Dos 2.0 a Win 3.11, da
      WinzozXP o (s)Vista a Ubuntu a OS 9 a OS X senza
      grossi problemi... sono tutti belli perché ti
      permettono di fare cose
      diverse.

      Ciao e buona giornata.
  • Ageing drummer boy scrive:
    Update: 2008.0-r1
    Ci sono stati dei problemi, soprattutto riguardo il LiveCD per amd64, quindi sono state rilasciate delle nuove immagini ISO, con versione 2008.0-r1.Questo interessa soltanto chi ha bisogno di installare da zero: per chi deve fare l'upgrade, non cambia niente. :)
    • cvb scrive:
      Re: Update: 2008.0-r1
      L'ultima volta che ho installato una distro sul mio PC c'era ancora qualche problema di compatibilità tra un sistema a 64bit e alcuni pacchetti come wine o il flash-player... c'è ancora qualcosa che non va? Mi piacerebbe riservare una partizione a una gentoo a 64bit, ma dopo tutto lo sbattimento ed il tempo necessario non vorrei avere brutte sorprese...
      • AtariLover scrive:
        Re: Update: 2008.0-r1
        - Scritto da: cvb
        L'ultima volta che ho installato una distro sul
        mio PC c'era ancora qualche problema di
        compatibilità tra un sistema a 64bit e alcuni
        pacchetti come wine o il flash-player... c'è
        ancora qualcosa che non va? Mi piacerebbe
        riservare una partizione a una gentoo a 64bit, ma
        dopo tutto lo sbattimento ed il tempo necessario
        non vorrei avere brutte
        sorprese...Ciao!Io sto usando Gentoo a 64 bit. Se vuoi andare sul tranquillo puoi fare un'installazione a 64 bit standard (multilib) seguendo il manuale, in questo modo hai un sistema a 64 bit compatibile coi software a 32 bit al costo di un po di spazio in più su disco (installa le librerie a 32 bit).Wine su Gentoo a 64 bit va bene, io stessa la uso per Deus Ex :$ Flash io lo uso su Firefox compilata a 64 bit tramite un apposito wrapper. Altrimenti se installi Mozilla-firefox-bin che è il binario a 32 bit, non c'è alcun problema perchè ti fa installare il plugin a 32 bit :)Spero di averti chiarito la situazione. In definitiva, io direi che ad oggi non c'è nessun motivo importante per rimandare il passaggio a 64 bit, almeno su Gentoo ;)Ciao!(atari)
        • cvb scrive:
          Re: Update: 2008.0-r1
          Allora mi fido?mmm... Mi fido :)Grazie, appena ho un po' di tempo mi sa che mi do all'installazione, che sia la volta buona che torno a gentoo.:)Ricordo che aprire un sito con un po' di flash mi rendeva il pc completamente inutilizzabile tant'era bloccato...Risolto questo e wine funzionante direi che la sfida m'intriga:DCiao!
          • AtariLover scrive:
            Re: Update: 2008.0-r1
            Wine funziona perfettamente su AMD64 multilib, per flash ho usato personalmente una delle due combinazioni:Firefox compilato e nspluginswrapper con il plugin a 32 bit (lento nel caricare le pagine, ma va)Firefox versione binaria col plugin a 32 bit ufficiale di Adobe.Per info su flash per Gentoo:http://www.gentoo-wiki.com/Mozilla_Firefox/FlashEDIT: Se usi un browser diverso da Firefox e Konqueror non posso aiutarti perchè non ho esperienza.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 luglio 2008 12.10-----------------------------------------------------------
          • cvb scrive:
            Re: Update: 2008.0-r1
            Ma no bene o male uso firefox ovunque io vada...Diciamo che il tuo "(lento nel caricare le pagine, ma va)" mi fa già optare per i binari a 32 bit :) Mi suona un po' come soluzione-accrocchio-che-sta-su-con-la-gomma-pane...e che cozza un po' col concetto di "sistemasuperottimizzato"
          • AtariLover scrive:
            Re: Update: 2008.0-r1
            - Scritto da: cvb
            Ma no bene o male uso firefox ovunque io vada...

            Diciamo che il tuo "(lento nel caricare le
            pagine, ma va)" mi fa già optare per i binari a
            32 bit :) Mi suona un po' come
            soluzione-accrocchio-che-sta-su-con-la-gomma-pane.Purtroppo è così, è un "accrocchio" nel senso che introduci uno strato software che traduce il browser a 64 bit in comandi a 32 bit per il plugin... D'altra parte finchè non esisterà una versione a 64 bit del plugin ufficiale di Adobe, non è possibile fare altrimenti :(Puoi sempre installare i binari (che sono comunque compilati da Mozilla) e usare il plugin normalmente... :(
          • Ageing drummer boy scrive:
            Re: Update: 2008.0-r1
            Modificato dall' autore il 08 luglio 2008 12.10
            --------------------------------------------------Con Konqueror riesci a far funzionare il plugin Flash?Io ho Firefox 64bit e nspluginwrapper, più nsplugin (il pacchetto per Konqueror per usare i plugin di Firefox e famiglia), ma nella lista dei plugin di Konqueror non mi mostra NESSUNO dei plugin usati da Firefox.Non ho mai cercato veramente una soluzione, tanto sui siti per i quali uso Konqueror non mi servono plugin, ma se mi sai dare una soluzione, tanto di guadagnato! :)
        • nome e cognome scrive:
          Re: Update: 2008.0-r1
          - Scritto da: AtariLover
          - Scritto da: cvb

          L'ultima volta che ho installato una distro sul

          mio PC c'era ancora qualche problema di

          compatibilità tra un sistema a 64bit e alcuni

          pacchetti come wine o il flash-player... c'è

          ancora qualcosa che non va? Mi piacerebbe

          riservare una partizione a una gentoo a 64bit,
          ma

          dopo tutto lo sbattimento ed il tempo necessario

          non vorrei avere brutte

          sorprese...

          Ciao!

          Io sto usando Gentoo a 64 bit. Se vuoi andare sul
          tranquillo puoi fare un'installazione a 64 bit
          standard (multilib) seguendo il manuale, in
          questo modo hai un sistema a 64 bit compatibile
          coi software a 32 bit al costo di un po di spazio
          in più su disco (installa le librerie a 32
          bit).
          Wine su Gentoo a 64 bit va bene, io stessa la uso
          per Deus Ex :$ Flash io lo uso su Firefox
          compilata a 64 bit tramite un apposito wrapper.
          Altrimenti se installi Mozilla-firefox-bin che è
          il binario a 32 bit, non c'è alcun problema
          perchè ti fa installare il plugin a 32 bit
          :)

          Spero di averti chiarito la situazione. In
          definitiva, io direi che ad oggi non c'è nessun
          motivo importante per rimandare il passaggio a 64
          bit, almeno su Gentoo
          ;)

          Ciao!

          (atari)Non vorrei dire una vaccata ma credo che ci siano problemi con i driver ralink... quindi se c'è occhio al wireless.
      • Edo78 scrive:
        Re: Update: 2008.0-r1
        Non vorrei dire ovvietà ma queste domande trovano di sicuro risposte più affidabili nel forum gentoo (qui c'è ancora gente convinta che gentoo = superottimizzazione quindi fai un po' tu quale sia il livello di disinformazione ...).
  • Giuseppe Imperato scrive:
    c'è, credo, un piccolo errore
    leggendo l'articolo ho notato che tra i vari software inclusi nel LiveCD OpenOffice, Firefox, Thunderbird, GIMPS e InkScape. vorrei soffermarmi su GIMPS un secondo in quanto il software per il foto ritocco è The GIMP mentre GIMPS, e questo non lo sapevo davvero, è Great Internet Mersenne Prime Search (Grande ricerca su Internet dei numeri primi di Mersenne)... eheheheh... un piccolo errore di battitura...
  • pippopluto scrive:
    senza parole
    non mi fermo nemmeno a parlare di chi denigra una delle distribuzioni piu' potenti solo perche' non sa usarla. gentoo e' ampiamente usata in ambito aziendale su server ad alte prestazioni e in clusterE' vergognoso invece che PI pubblicizzi una "versione" di gentoo quando gentoo stessa per definizione non ha versioni essendo una meta-distribuzione dotata dei piu' avanzati sistemi di aggiornamento. la release e' utile solo x chi comincia da zero su una macchina nuova, al resto dell'utenza bastano 2 comandi per trovarsi tutto aggiornato. e per davvero, non come ubuntu che in pratica costringe a reinstallareper favore documentatevi meglio prima di fare magrissime figure
    • anonimo scrive:
      Re: senza parole
      bè dai, c'è da dire che anche ubuntu sta migliorando.. non è più necessario reinstallare tutto da 0gentoo comunque resta unica nel suo genere, e personalmente la uso su server di produzione senza problemi, oltre al pc fisso e portatile :)
      • Ale scrive:
        Re: senza parole
        mi ha fatto dannare all'inizio però devo dire che è la migliore distro che ho mai visto , non come ubuntu e compani che t'installa di tutto e di +
        • gentoo lover scrive:
          Re: senza parole
          quoto è la mia distro del cuore...sempre aggiornata all'ultimo grido, nessun passaggio di versione, e soprattutto tutta basata sui sorgenti che vengono compilati ottimizzando al massimo tutti i cicli di clock del tuo processorel'unica che sa darti veramente il meglio del tuo processore spremendolo al limite con la potenza delle ultime versioni del gcchttp://gentoo-wiki.com/Safe_Cflagsio ci metto anche un bel -O3 al posto di -O2 per delle ottimizzazioni super... :-)))
          • Anonimo scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: gentoo lover
            quoto è la mia distro del cuore...

            sempre aggiornata all'ultimo grido, nessun
            passaggio di versione, e soprattutto tutta basata
            sui sorgenti che vengono compilati ottimizzando
            al massimo tutti i cicli di clock del tuo
            processore

            l'unica che sa darti veramente il meglio del tuo
            processore spremendolo al limite con la potenza
            delle ultime versioni del
            gcc

            http://gentoo-wiki.com/Safe_Cflags

            io ci metto anche un bel -O3 al posto di -O2 per
            delle ottimizzazioni super...
            :-)))Meglio LFS (anonimo)
          • rotfl scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: gentoo lover

            quoto è la mia distro del cuore...



            sempre aggiornata all'ultimo grido, nessun

            passaggio di versione, e soprattutto tutta
            basata

            sui sorgenti che vengono compilati ottimizzando

            al massimo tutti i cicli di clock del tuo

            processore



            l'unica che sa darti veramente il meglio del tuo

            processore spremendolo al limite con la potenza

            delle ultime versioni del

            gcc



            http://gentoo-wiki.com/Safe_Cflags



            io ci metto anche un bel -O3 al posto di -O2 per

            delle ottimizzazioni super...

            :-)))

            Meglio LFS (anonimo)Quoto, Gentoo è soltanto una brutta imitazione di LFS.
          • cvb scrive:
            Re: senza parole
            Gentoo è stata la mia seconda distro dopo Mandrake fino alla 9.3... Bella eh, ho imparato molto, ma 27 ore sul mio portatile per compilare KDE o giornate passate per scoprire che per poter togliere e mettere il cavo di rete dovevo installare ifplugin li ho trovati una sofferenza troppo grande da sopportare per un pc leggermente più rapido finchè non incappava in qualcosa che(per inesperienza) non avevo considerato.Quindi sono passato ad Ubuntu che fa il suo sporco lavoro senza costringermi a lavorare troppo PER il SO lasciandomi il tempo per lavorare CON il SO...Magari un giorno, piano piano scoprirò i passi avanti degli utlimi 4 anni...
          • AtariLover non loggata scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: rotfl

            Quoto, Gentoo è soltanto una brutta imitazione di
            LFS.Mah, al massimo credo sia ispirato a BSD...LFS è molto più ostico... Comunque Gentoo con un niente ti da un sistema superottimizzato...
          • Alex scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: rotfl
            Quoto, Gentoo è soltanto una brutta imitazione di
            LFS.LOL, credo tu non abbia usato nessuna delle due :D Gentoo=Portage.
          • Giuseppe Imperato scrive:
            Re: senza parole
            ma nessuno pensa mai all'utenza desktop?? capisco che Linux parte da un mondo che è quello dei super-progammatori-mega-smanettoni-altamente-informatizzati ma se mi è concesso esprimire un parere sull'usabilità delle sistro Linuz, e non sull'affidabilità, peccano tutte dello stesso, o degli stessi, difetto/i: la scarsa facilità di personalizzazione.Mi spiego meglio. Ho notato che tutte le distro linux fanno in pratica fuochi d'artificio ed hanno grandi effetti speciali ma implementarli all'interno dell'S.O. non è una ca**ata. vuoi personalizzare la skin?? stesso discorso. guardi l'elenco dei programmi che puoi installare e ti viene il mal di testa perchè non riesci a scegliere.non sarebbe più semplice focalizzare gli sforzi dull'usabilità? la possibilità di avere un sito dove vengano rilasciati gli "installer" che un click s'installano è chieder troppo?? Non dico di semplificare come su OS X dove con un Drag-N-Drop installi la maggior parte delle applicazioni però mi sembra assurdo il dover aprire il prompt dei comandi e digitare improponibili linee di codice per installere qualcosa... Mi capite??
          • asd scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Giuseppe Imperato
            ma nessuno pensa mai all'utenza desktop?? capisco
            che Linux parte da un mondo che è quello dei
            super-progammatori-mega-smanettoni-altamente-infor

            Mi spiego meglio.
            Ho notato che tutte le distro linux fanno in
            pratica fuochi d'artificio ed hanno grandi
            effetti speciali ma implementarli all'interno
            dell'S.O. non è una ca**ata. vuoi personalizzare
            la skin?? stesso discorso. guardi l'elenco dei
            programmi che puoi installare e ti viene il mal
            di testa perchè non riesci a
            scegliere.

            non sarebbe più semplice focalizzare gli sforzi
            dull'usabilità? la possibilità di avere un sito
            dove vengano rilasciati gli "installer" che un
            click s'installano è chieder troppo??

            Non dico di semplificare come su OS X dove con un
            Drag-N-Drop installi la maggior parte delle
            applicazioni però mi sembra assurdo il dover
            aprire il prompt dei comandi e digitare
            improponibili linee di codice per installere
            qualcosa...


            Mi capite??Quoto, purtroppo i linari sono talmente sicuri della superiorità del loro SO che non si rendono conto di questi problemi.
          • rockroll scrive:
            Re: senza parole
            Purtroppo i linari sono talmente sicuri della superiorità del loro SO che non si rendono conto di questi problemi. Non è esattamente così: correggerei come segue:Purtroppo i linari sono talmente abituati alle difficolttà che devono superare per essere padroni del loro S.O., che passano quasi inosservate difficoltà secondarie di questo tipo, che però sono ben colte dall'esterno, non rendendo un buon servizio all'immagine del pur ottimo S.O. in questione.
          • katun79 scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: rockroll
            Purtroppo i linari sono talmente sicuri della
            superiorità del loro SO che non si rendono conto
            di questi
            problemi.

            Non è esattamente così: correggerei come segue:

            Purtroppo i linari sono talmente abituati alle
            difficolttà che devono superare per essere
            padroni del loro S.O., che passano quasi
            inosservate difficoltà secondarie di questo tipo,
            che però sono ben colte dall'esterno, non
            rendendo un buon servizio all'immagine del pur
            ottimo S.O. in
            questione.Nessuno vi obbliga a usare Linux!Le catene (del software proprietario) spezzatele da voi, non aspettare che arrivi qualcuno con la sega!Se non vi va d'imparare come funziona il vostro computer, usate pure Windows, Mac Os, o Ubuntu. Sono tutti e tre SO molto più "amichevoli" (secondo voi).L'articolo riguarda l'uscita di Gentoo 2008.0, e Gentoo è fatta e pensata per gli smanettoni, per chi vuole andare al cuore del SO, e per chi come me vuol spremere fino all'ultimo bit il proprio computer. NON PER COLORO CHE NON VOGLIONO/SANNO USARE IL PROPRIO CERVELLO!!!
          • bibop scrive:
            Re: senza parole
            ma quanta arroganza
          • katun79 scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: bibop
            ma quanta arroganzaNon arroganza, risposta a tono con quello che hanno detto precedentemente!
          • bibop scrive:
            Re: senza parole
            no mi dispiace... il senso generale e' condivisibile... l'ultima frase, quella che hai scritto in maiuscolo, e' arrogante... c'e' gente, me compreso, che usa il pc come mezzo nn come fine... e sicuramente nn usa meno il cervello di te...
          • katun79 scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: bibop
            no mi dispiace... il senso generale e'
            condivisibile... l'ultima frase, quella che hai
            scritto in maiuscolo, e' arrogante... c'e' gente,
            me compreso, che usa il pc come mezzo nn come
            fine... e sicuramente nn usa meno il cervello di
            te...Il senso polemico era rivolto a coloro che, senza saper di cosa si tratta, criticano un SO, e questa distribuzione in particolare. Non era da intendere in senso generale. Fortunatamente ci sono ancora chi utilizza il cervello!!!Gentoo NON è pensata per i neofili di Linux, o per lo meno, non per coloro che voglio risolvere un problema in 2 click! Non la metterei MAI a un amico che voglia cambiare SO, solo a chi vuole conoscere Linux veramente a fonfo!La curva d'apprendimento di Gentoo è molto alta, ma se arrivi in cima non puoi che esserne rimasto affascinato.E' la distro che più t'insegna a far tuo il SO Linux, che ha la miglior documentazione, e che ti fa sfruttare al massimo l'hw su cui la installi. Ovviamente tutto questo se chi la amministra ha le capacità per farlo...
          • bibop scrive:
            Re: senza parole
            be messa cosi' come darti torto :)
          • gonzo scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Giuseppe Imperato
            ma nessuno pensa mai all'utenza desktop??Sì in molti ci pensano.
            Mi spiego meglio. Ok
            Ho notato che tutte le distro linux fanno in
            pratica fuochi d'artificio ed hanno grandi
            effetti speciali ma implementarli all'interno
            dell'S.O. non è una ca**ata. Ubuntu, vai in Appearance-
            Visual Effect e li abiliti
            vuoi personalizzare
            la skin?? stesso discorso. Sempre in Appearance scegli il tema che vuoi tra quelli in lista. Ne hai scaricato uno nuovo? Fai clic su Install e scegli il tema che hai scaricato in formato tar.gz
            guardi l'elenco dei
            programmi che puoi installare e ti viene il mal
            di testa perchè non riesci a
            scegliere.
            Su windows ci sono 3 programmi disponibili? Basta usare google e lo vedi subito quali sono i più popolari per ogni compito.
            non sarebbe più semplice focalizzare gli sforzi
            dull'usabilità? la possibilità di avere un sito
            dove vengano rilasciati gli "installer" che un
            click s'installano è chieder troppo??
            Secondo te è così complicato fare una cosa del genere? Non la fanno per ragioni di sicurezza e stabilità. Pensa a diversi programmi che usano la stessa libreria. Quando fai update e scarichi una patch per questa libreria automaticamente sono patchati tutti i programmi che la usano perché la linkano in modo dinamico.
            Non dico di semplificare come su OS X dove con un
            Drag-N-Drop installi la maggior parte delle
            applicazioni però mi sembra assurdo il dover
            aprire il prompt dei comandi e digitare
            improponibili linee di codice per installere
            qualcosa...


            Mi capite??Sì ti capisco, però se apri synaptic non devi scrivere centinaia di righe di codice. E' abbastanza intuitivo da usare. Poi se non trovi il programma lì e usi una distro tipo Ubuntu il pacchetto deb lo trovi di sicuro. Insomma la situazione non è drammatica come la presenti.Io anni fa ho installato una delle prime versioni di slackware. Su Internet di informazioni non c'era quasi nulla (erano i tempi con lo sfondo grigio e il testo allineato a sinistra). Come connessione avevo Italia Online 30 minuti al giorno con un modem che andava a 14.400, allora sì che erano guai. Gnome non ricordo neanche se c'era. KDE era una roba incasinatissima con 3000 menu doppi. Dovevi compilare il kernel per fare andare il tuo hardware. Quelli si che erano casini.
          • Ale scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Giuseppe Imperato
            ma nessuno pensa mai all'utenza desktop?? capisco
            che Linux parte da un mondo che è quello dei
            super-progammatori-mega-smanettoni-altamente-infor

            Mi spiego meglio.
            Ho notato che tutte le distro linux fanno in
            pratica fuochi d'artificio ed hanno grandi
            effetti speciali ma implementarli all'interno
            dell'S.O. non è una ca**ata. vuoi personalizzare
            la skin?? stesso discorso. guardi l'elenco dei
            programmi che puoi installare e ti viene il mal
            di testa perchè non riesci a
            scegliere.

            non sarebbe più semplice focalizzare gli sforzi
            dull'usabilità? la possibilità di avere un sito
            dove vengano rilasciati gli "installer" che un
            click s'installano è chieder troppo??

            Non dico di semplificare come su OS X dove con un
            Drag-N-Drop installi la maggior parte delle
            applicazioni però mi sembra assurdo il dover
            aprire il prompt dei comandi e digitare
            improponibili linee di codice per installere
            qualcosa...


            Mi capite??su questo ti devo dare ragione , molte volte per sapere che installare ho dovuto sbattere non poco , specialemente all'inizio quando cercavo delle interfacce gui per la configurazione
          • riddler scrive:
            Re: senza parole
            Ti capisco benissimo. Utenti diversi hanno esigenze diverse, io sono disposto a passare del tempo per capire come funziona un software, come configurarlo ecc perche' per me e' fondamentale che tutto sia "come dico io", altri questo lo considerano non un bonus ma un lusso che non possono permettersi.C'e' chi mette su cluster per supercalcolo, c'e' chi blinda i propri server di e-commerce contro un'infinita' di attacchi, e poi c'e' chi vuole solo accendere il pc, navigare e vedersi un dvd senza diventare pazzo.A ognuno il suo.
          • Nifft scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Giuseppe Imperato
            ma nessuno pensa mai all'utenza desktop?? capisco
            che Linux parte da un mondo che è quello dei
            super-progammatori-mega-smanettoni-altamente-infor

            Mi spiego meglio.
            Ho notato che tutte le distro linux fanno in
            pratica fuochi d'artificio ed hanno grandi
            effetti speciali ma implementarli all'interno
            dell'S.O. non è una ca**ata. vuoi personalizzare
            la skin?? stesso discorso. guardi l'elenco dei
            programmi che puoi installare e ti viene il mal
            di testa perchè non riesci a
            scegliere.

            non sarebbe più semplice focalizzare gli sforzi
            dull'usabilità? la possibilità di avere un sito
            dove vengano rilasciati gli "installer" che un
            click s'installano è chieder troppo??

            Non dico di semplificare come su OS X dove con un
            Drag-N-Drop installi la maggior parte delle
            applicazioni però mi sembra assurdo il dover
            aprire il prompt dei comandi e digitare
            improponibili linee di codice per installere
            qualcosa...


            Mi capite??NOoooo. Ancora con queste storie ...Quando sento commenti del genere mi convinco sempre più che:- la gente quando parla di linux semplicemente non sa di cosa parla.- la difficoltà non è una misura oggettiva, ma semplicemente una misura della differenze rispetto ad un os di riferimento arbitrario (puoi fare il sistema più semplice del mondo, ma se non è uguale a "X" allora è difficile per definizione).
          • Herduk scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Giuseppe Imperato
            ma nessuno pensa mai all'utenza desktop?? capisco
            che Linux parte da un mondo che è quello dei
            super-progammatori-mega-smanettoni-altamente-infor

            Mi spiego meglio.
            Ho notato che tutte le distro linux fanno in
            pratica fuochi d'artificio ed hanno grandi
            effetti speciali ma implementarli all'interno
            dell'S.O. non è una ca**ata. vuoi personalizzare
            la skin?? stesso discorso. guardi l'elenco dei
            programmi che puoi installare e ti viene il mal
            di testa perchè non riesci a
            scegliere.

            non sarebbe più semplice focalizzare gli sforzi
            dull'usabilità? la possibilità di avere un sito
            dove vengano rilasciati gli "installer" che un
            click s'installano è chieder troppo??

            Non dico di semplificare come su OS X dove con un
            Drag-N-Drop installi la maggior parte delle
            applicazioni però mi sembra assurdo il dover
            aprire il prompt dei comandi e digitare
            improponibili linee di codice per installere
            qualcosa...


            Mi capite??Ehm, tu non l'hai mai provata vero una distribuzione Linux? :SProva Mandriva se pensi che "Win è facile, Linux è per smanettoni" tanto per dirne una :)Ho dovuto scrivere ben..... 1 linea di codice per avere il sistema aggiornato.Anzi, a dire il vero ho dovuto fare CTRL+C e CTRL+V da un sito :PPer il resto l'installazione dei programmi è molto più intuitiva di quanto ti aspetti, visto che Drakeconf (il "pannello di controllo" di Mandriva) ti propone il software disponibile in un sistema ad albero diviso per tipologia di applicazione (es. nodo "grafica" lo espandi trovi il software diviso tra "fotoritocco", "grafica 3d" etc etc).Ribadisco, mi sa che tu non hai mai usato una distribuzione orientata al desktop come Mandriva o Ubuntu per dire cose come "la possibilità di avere un sito dove vengano rilasciati gli "installer" che un click s'installano è chieder troppo??" visto che gli RPM (parlo di Mandriva che conosco e uso) fanno esattamente quello: click-
            "vuoi installare il software o vuoi salvarlo sul disco?"
          • hiccup scrive:
            Re: senza parole
            Qualcuno pensi ai bambini, cribbio i bambini!!!!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 luglio 2008 08.27-----------------------------------------------------------
          • rusty scrive:
            Re: senza parole
            Gentoo4kids?con il famoso how-to "how to compile Patato"
          • il texano scrive:
            Re: senza parole

            inoltre utilizzo veramente un sistema operativo a
            64bit. Se poi vuoi l'usabilità massima... ho
            compiz-fusion che è una bomba e che a aero di
            vista gli fa 4 -0 e palla al
            centro..

            cosa vuoi di più?

            :-)Compiz-fusion e areo per l'usabilità? Mi sa che tu non hai capito una mazza.
          • Funz scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Giuseppe Imperato
            ma nessuno pensa mai all'utenza desktop?? capisco
            che Linux parte da un mondo che è quello dei
            super-progammatori-mega-smanettoni-altamente-inforMa qui si parla di Gentoo, distribuzione non certo rivolta ai principianti. Per i principianti ci sono Ubuntu / Kubuntu, Suse, Mandriva, Fedora...
            Mi spiego meglio.
            Ho notato che tutte le distro linux fanno in
            pratica fuochi d'artificio ed hanno grandi
            effetti speciali ma implementarli all'interno
            dell'S.O. non è una ca**ata. vuoi personalizzare
            la skin?? stesso discorso. guardi l'elenco dei
            programmi che puoi installare e ti viene il mal
            di testa perchè non riesci a
            scegliere.Ma che problemi sono? Cambiare una skin è quanto di più facile ci sia su KDE o Gnome, certo che se ti aspetti un menu identico a quello di Windows, resta a Windows allora...Stessa cosa per i programmi: usa Adept (su Kubuntu) o similari, ti presenta una bella selezione di programmi da installare spuntando una casellina. Certo, se per te è troppa fatica vedere quali sono i programmi che si usano su Linux, resta a Windows...
            non sarebbe più semplice focalizzare gli sforzi
            dull'usabilità? la possibilità di avere un sito
            dove vengano rilasciati gli "installer" che un
            click s'installano è chieder troppo??Gli installer sono una scomodità tipica di Windows: per ogni programma devi andarti a cercare il sito, scaricarti l'installer e eseguirlo.Con adept per installare 10 programmi devi solo spuntare 10 caselline e premere OK. Decisamente più comodo veloce e pulito. Per non parlare della comodità di aggiornare tutti i programmi installati sul tuo PC.Certo, se ti dà fastidio cambiare, resta pure a Windows...
            Non dico di semplificare come su OS X dove con un
            Drag-N-Drop installi la maggior parte delle
            applicazioni però mi sembra assurdo il dover
            aprire il prompt dei comandi e digitare
            improponibili linee di codice per installere
            qualcosa...Non serve la linea di comando per installare roba.Certo, se la sai usare puoi fare le stesse cose più velocemente, ma con Adept e simili fai tutto.
            Mi capite??No, ti fai problemi inesistenti :p
          • il texano scrive:
            Re: senza parole

            Ho notato che tutte le distro linux fanno in
            pratica fuochi d'artificio ed hanno grandi
            effetti speciali ma implementarli all'interno
            dell'S.O. non è una ca**ata. vuoi personalizzare
            la skin?? stesso discorso. guardi l'elenco dei
            programmi che puoi installare e ti viene il mal
            di testa perchè non riesci a
            scegliere.

            non sarebbe più semplice focalizzare gli sforzi
            dull'usabilità? la possibilità di avere un sito
            dove vengano rilasciati gli "installer" che un
            click s'installano è chieder troppo??

            Non dico di semplificare come su OS X dove con un
            Drag-N-Drop installi la maggior parte delle
            applicazioni però mi sembra assurdo il dover
            aprire il prompt dei comandi e digitare
            improponibili linee di codice per installere
            qualcosa...


            Mi capite??Capisco che tu è da cinque anni che non provi più una distro Linux. O se l'hai provata l'hai fatta alla membro di segugio.Forse perdi tempo su icoli invece di perdere un paio d'ore a provare una distro. Solo così si spiega perché parli come se esistesse solo apt-get (o urpmi e compagnia bella) e non synaptic (o yast2 e compagnia bella) che, per inciso, può scaricare *tutti* i programmi di cui hai bisogno da *un* *solo* sito.
          • Reef scrive:
            Re: senza parole
            Io ti comprendo, ma non tutte le distro linux sono per utenti medi, per capirci la comodità di una gestione così avanzata dei pacchetti (portage) è molto utile soprattutto ai programmatori, capisco che avere delle librerie ad una determinata versione con determinati addon o piu' versioni di un server ad un utente medio non interessa...Di conseguenza io voglio Gentoo perché per il mio lavoro è ottima e molto performante, e tu pigli la distro che ti è piu' congeniale.. E come viene presentato in alcuni post (in maniera dispregiativa da coloro che non hanno basi per valutare) il fatto che noi linari siamo sicuri della superiorità del nostro SO è perché magari ci sono distro Linux ritagliate per il nostro Lavoro/Svago. In pratica dire che si dovrebbe fare un sistema ad installer o simili per me sarebbe una cosa molto negativa poiché io ho scelto Gentoo anche per la sua gestione dei pacchetti.. Ma come vedi è una cosa soggettiva..
          • AtariLover scrive:
            Re: senza parole
            Come non quotarti?È uno dei post più sensati apparsi qui dentro... Detto questo, Gentoo di per se non è difficile, ma richiede mooooolto tempo per come è fatta. Certo che poi una volta installata se non usi pacchetti testing è una vera roccia.In ogni caso se si segue il manuale si installa facilmente, certo bisogna mettersi nell'ottica di farsi il mazzo per imparare a usarla.(atari)
          • Reef scrive:
            Re: senza parole

            È uno dei post più sensati apparsi qui dentro...
            Detto questo, Gentoo di per se non è difficile,
            ma richiede mooooolto tempo per come è fatta.
            Certo che poi una volta installata se non usi
            pacchetti testing è una vera
            roccia.Senza contare che puoi usare tutti pacchetti stabili, ma se hai necessità di un unico pacchetto testing portage ti permette di installarlo sempre dal repository (e di consegueza te lo aggiorna fino a diventare stabile), la potenza di questa semplice features è spesso sottovalutata...Come la possibilità di usare portage anche per installare software proprietari andandoti a pescare dal CD i dati e da internet gli aggiornamenti o i language pack.. rendendoti le installazioni indolore e immediate...
          • nome e cognome scrive:
            Re: senza parole

            È uno dei post più sensati apparsi qui dentro...
            Detto questo, Gentoo di per se non è difficile,
            ma richiede mooooolto tempo per come è fatta.
            Certo che poi una volta installata se non usi
            pacchetti testing è una vera
            roccia.mi è morta proprio ieri dopo che a metà di un emerge -pv world mi ha detto che /var/log era montato in read only pur non essendo un filesystem. Dopo lo shutdown non è più ripartita... ora mi tocca recuperare un monitor e vedere cosa si schianta.Ovviamente nessun pacchetto in testing.
          • AtariLover scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: nome e cognome

            mi è morta proprio ieri dopo che a metà di un
            emerge -pv world mi ha detto che /var/log era
            montato in read only pur non essendo un
            filesystem. Dopo lo shutdown non è più
            ripartita... ora mi tocca recuperare un monitor e
            vedere cosa si
            schianta.
            Ovviamente nessun pacchetto in testing.emerge -pv non installa niente, quindi propenderei per un disco andato :)
          • nome e cognome scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: AtariLover
            - Scritto da: nome e cognome



            mi è morta proprio ieri dopo che a metà di un

            emerge -pv world mi ha detto che /var/log era

            montato in read only pur non essendo un

            filesystem. Dopo lo shutdown non è più

            ripartita... ora mi tocca recuperare un monitor
            e

            vedere cosa si

            schianta.

            Ovviamente nessun pacchetto in testing.

            emerge -pv non installa niente, quindi
            propenderei per un disco andato
            :)Credo che scriva qualcosa nel log. Purtroppo credo si sia corrotto il filesystem che come sfiga vuole è il root.
          • AtariLover scrive:
            Re: senza parole
            O_O in quel caso sarebbe sfiga davvero... Che filesystem hai usato per / ?
          • nome e cognome scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: AtariLover
            O_O in quel caso sarebbe sfiga davvero... Che
            filesystem hai usato per /
            ?ext3. Forse dovevo restare su ext2 e tenere ext3 solo per /home o comunque fare una partizione per /var ... non è la prima volta che mi trovo con un ext3 corrotto.
          • AtariLover scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: nome e cognome

            ext3. Forse dovevo restare su ext2 e tenere ext3
            solo per /home o comunque fare una partizione per
            /var ... non è la prima volta che mi trovo con un
            ext3
            corrotto.Non saprei aiutarti purtroppo, perchè ext non lo uso da un bel po, ma grub lo carica? riesci a fargli caricare il kernel e poi si blocca all'init? perchè se è così puoi bootare dal live e fargli fare il controllo e la riparazione del filesystem e magari recuperi tutto... Io ho fatto così per / in XFS (quando mi andò via la corrente e avevo staccato l'UPS) e alla fine è andato.Dai un occhio anche nella wiki :( mi spiace(atari)
          • krane scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: nome e cognome

            È uno dei post più sensati apparsi qui dentro...

            Detto questo, Gentoo di per se non è difficile,

            ma richiede mooooolto tempo per come è fatta.

            Certo che poi una volta installata se non usi

            pacchetti testing è una vera

            roccia.
            mi è morta proprio ieri dopo che a metà di un
            emerge -pv world mi ha detto che /var/log era
            montato in read only pur non essendo un
            filesystem. Dopo lo shutdown non è più
            ripartita... ora mi tocca recuperare un monitor e
            vedere cosa si schianta.
            Ovviamente nessun pacchetto in testing.Partito il disco ?
          • nome e cognome scrive:
            Re: senza parole


            vedere cosa si schianta.

            Ovviamente nessun pacchetto in testing.

            Partito il disco ?Spero di no, è nuovo di pacca. Penso più a un ext3 corrotto... capita soprattutto con sto caldo.
          • krane scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: nome e cognome


            vedere cosa si schianta.


            Ovviamente nessun pacchetto in testing.



            Partito il disco ?

            Spero di no, è nuovo di pacca. Penso più a un
            ext3 corrotto... capita soprattutto con sto
            caldo.Capita che si corrompa il file system soprattutto con il caldo... Ma non e' colpa del disco... Solo io trovo qualcosa di sbagliato nella tua frase ???Da quando ext3 va conservato in frigorifero ???
          • nome e cognome scrive:
            Re: senza parole

            Da quando ext3 va conservato in frigorifero ???Secondo me il disco ha avuto qualche problemino con il caldo eccessivo corrompendo il filesystem che viene rimontato in automatico in readonly. Secondo me basta fare il check e ricostruire indici vari. Purtroppo essendo il filesystem di root non posso smontarlo da remoto: mi tocca avviare da una live e fare il check.
          • krane scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: nome e cognome

            Da quando ext3 va conservato in frigorifero ???

            Secondo me il disco ha avuto qualche problemino
            con il caldo eccessivo corrompendo il filesystem
            che viene rimontato in automatico in readonly.
            Secondo me basta fare il check e ricostruire
            indici vari. Purtroppo essendo il filesystem di
            root non posso smontarlo da remoto: mi tocca
            avviare da una live e fare il check.Facci sapere, auguri.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: senza parole
            Veramente dovresti riuscire ad evitare il boot da livecd, avviando in single user mode (che monta i filesystem in ro), e da li eseguire tutti i test del caso.Al limite torna molto utile in questi casi SysRescueCD (da poco arrivata alla versione 1.0.4). Va sia su CD che su USB e occupa un centinaio di MB.
          • Picander scrive:
            Re: senza parole
            è normale che il disco venga montato automaticamente in read-only se il sistema rileva un errore. Con un boot da cd dovresti poter indagare senza troppa fatica.Inutile dire che ti poteva capitare con qualunque distribuzione...
          • Ageing drummer boy scrive:
            Re: senza parole
            Ti straquoto! :)
          • linux boy scrive:
            Re: senza parole
            Perché. forse i plugin di compiz non migliorano l´ usabilita? Lo spargere le finestre da un desktop all´altro? avere le miniature di tutte le finestre aperte per aprirle con un click?
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Giuseppe Imperato
            ma nessuno pensa mai all'utenza desktop?Ci si pensa in continuazione.
            Ho notato che tutte le distro linux fanno in
            pratica fuochi d'artificio ed hanno grandi
            effetti speciali ma implementarli all'interno
            dell'S.O. non è una ca**ata. Veramente con Ubuntu basta aprire l'applicazione apposita per la grafica del desktop ('Aspetto') ed attivare più effetti di quelli attivati di default. Bastano tre click.
            vuoi personalizzare la skin?? stesso discorso. No, stesso programma, altra tab: scegli la skin dall'elenco e la applichi con un click.
            guardi l'elenco dei programmi che puoi installare e
            ti viene il mal di testa perchè non riesci a scegliere.Se il tuo problema è la scelta, puoi anche provarne diverse e poi tornare indietro. Ma non venirmi a dire che poter scegliere in abbondanza è un problema... Volendo puoi cercare su web informazioni su questo o quel programma.
            la possibilità di avere un sito
            dove vengano rilasciati gli "installer" che un
            click s'installano è chieder troppo?Quali 'installer'?Perché rendere complicato ciò che è semplice?Apri il gestore dei programmi, scegli dalla lista e confermi. Ti pare difficile? Allora con una calcolatrice impazzisci?
            mi sembra assurdo il dover
            aprire il prompt dei comandi e digitare
            improponibili linee di codice per installere qualcosa...Non 'ti sembra' ma 'è' assurdo: non serve. Prova.
            Mi capite??No, mi sa che sei tu a non conoscere ciò di cui parli.
          • eccocodllec ei scrive:
            Re: senza parole
            Non ho mai notato particolari miglioramenti di performance usando -O3, anche se non era Gentoo ma FreeBSD.Dipende molto dal listato e, almeno i miei in C++, andavano spesso meglio con -O2 che con -O3.La differenza tra le due e' minima e spesso O3 (mi pare che O3 abbia -inline-functions e -rename-register in piu' rispetto a O2) e' sconsigliata perche' rende gli applicativi piu' pesanti e puo' causare basse performance in programmi complessi, quasi tutti i programmi di sistema, infatti FreeBSD consiglia di utilizzare O2.
          • Anonimo scrive:
            Re: senza parole
            Beh ovvio se il programma in C++ è scritto male funzionerà male anche con O3.MA se vuoi il massimo da programmi ottimizzati, è meglio usare -O3.Data che l'ottimizzazione è quasi sempre scarna, e gli esseguibili diventano giganteschi; a quel punto è meglio O2.
          • Picander scrive:
            Re: senza parole
            già, l' -O3 non è sempre vantaggiosa, e non conviene usarla system-wide.Proprio sulla wiki di gentoo vengono esposti i dubbi sulla velocità di un sistema compilato con -O3La forza di gentoo non è tanto i Cflags, ma gli USE.Io ho gentoo su 2 fissi, un portatile e un media center mythtv. Installata una volta per pc... e poi dimenticato cosa siano le installazioni.
          • Edo78 scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: gentoo lover
            quoto è la mia distro del cuore...è anche la mia (sono anche mod sul forum italiano) ma io non sparo panzane ...
            l'unica che sa darti veramente il meglio del tuo
            processore spremendolo al limite con la potenza
            delle ultime versioni del
            gcc

            http://gentoo-wiki.com/Safe_Cflags

            io ci metto anche un bel -O3 al posto di -O2 per
            delle ottimizzazioni super...
            :-)))1) per avere il massimo dovresti scoprire quali sono le cflags ottimali per ogni pacchetto e usare un hack per specificarle (gentoo da la possibilità di usare cflags per il sistema non per il singolo pacchetto)2) le safe cflags sono appunto ... safe ... non optimized3) se avessi seguito il forum è stato spiegato più di una volta che con la maggioranza dei pacchetti -O3 produce eseguibili che si caricano più lentamente (essendo più grossi) e con guadagni prestazionali praticamente nulli (al massimo può andar bene per blender) quindi peggiori le prestazioni generaliGentoo non è per avere più velocità ma per avere libertà di scelta ... scegli quali pacchetti vuoi e quali funzionalità abilitare o meno ...
    • fdghdsfh scrive:
      Re: senza parole
      - Scritto da: pippopluto
      non mi fermo nemmeno a parlare di chi denigra una
      delle distribuzioni piu' potenti solo perche' non
      sa usarla. gentoo e' ampiamente usata in ambito
      aziendale su server ad alte prestazioni e in
      clusterma quando mai? in ambito aziendale si usa perlopiu' redhat e suse, oltre che debian in minuscola parte
      • blade scrive:
        Re: senza parole
        - Scritto da: fdghdsfh
        - Scritto da: pippopluto

        non mi fermo nemmeno a parlare di chi denigra
        una

        delle distribuzioni piu' potenti solo perche'
        non

        sa usarla. gentoo e' ampiamente usata in ambito

        aziendale su server ad alte prestazioni e in

        cluster

        ma quando mai? in ambito aziendale si usa
        perlopiu' redhat e suse, oltre che debian in
        minuscola
        parteMa perchè diciamo fesserie, nella mia azienda uso gentoo, l'ho deciso io, sicuramente non ha una quota di mercato ampia come le distro che hai nominato tu, ma basta andare sul forum per vedere chi la usa.......
      • linux boy scrive:
        Re: senza parole

        ma quando mai? in ambito aziendale si usa
        perlopiu' redhat e suse, oltre che debian in
        minuscola
        partei numeri di redhat sono una farsa in quanto sono nelle statistiche di acquisto, diverso è se si facessero statistiche di utilizzo effettivo...comunque... io odio quelle distro che ti impongono di usare dei pacchetti della distribuzione.. è molto meglio compilare dai sorgenti ottimizzando e personalizzando per processore... Tutte quelle ditribuzioni come: ubuntu, redhat, suse, fedora, debianti portano a dimenticare il compilatore (redhat neanche te lo installa di default) e perderti tutte le cose belle del mondo linux: kernel ultimo grido e personalizzato, pacchetti customizzati e compilati solamente con le cose che ti servono ecc. ecc.
        • linux boy scrive:
          Re: senza parole
          riconosco comunque il fatto che alcune ditribuzioni come ubuntu ad esempio avvicinano i neofiti in quanto facili da usare e configurare.. e non abbligano ad avere una conoscenza approfondita del sistema operativo
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: senza parole
          - Scritto da: linux boy
          Tutte quelle ditribuzioni come:
          ubuntu, redhat, suse, fedora,
          debian
          ti portano a dimenticare il compilatore (redhat
          neanche te lo installa di default) e perderti
          tutte le cose belle del mondo linux: kernel
          ultimo grido e personalizzato, pacchetti
          customizzati e compilati solamente con le cose
          che ti servono ecc.
          ecc.Stupenda! (rotfl)
        • famoso porco di tre lettere scrive:
          Re: senza parole
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)questa poi...ho ancora le lacrime agli occhi
        • Alex scrive:
          Re: senza parole
          - Scritto da: linux boy
          ti portano a dimenticare il compilatore (redhat
          neanche te lo installa di default) e perderti
          tutte le cose belle del mondo linux: kernel
          ultimo grido e personalizzato, pacchetti
          customizzati e compilati solamente con le cose
          che ti servono ecc.Gentoo su un server di produzione? pazzi scatenati... Compilatore su server di produzione OMG è una delle regole base di sicurezza non installare nel sistema programmi non necessari alla sua esecuzione, figuriamoci complilatore... In ogni caso in ambiti seri le prestazioni vengono soltanto dopo a security e reliability.
          • Edo78 scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Alex
            Compilatore su server di produzione OMG è una
            delle regole base di sicurezza non installare nel
            sistema programmi non necessari alla sua
            esecuzione, figuriamoci complilatore...

            In ogni caso in ambiti seri le prestazioni
            vengono soltanto dopo a security e
            reliability.Io mica compilo su tutte le macchine dove ho gentoo, sarebbe inutile e controproducente ... per le macchine uguali compilo su una e esporto i pacchetti binari, per le altre cross compilo.In questo modo testo prima su macchine di prova e poi metto in live.Certo se preferisci fare il saccente e parlare senza la necessaria competenza allora ti lascio fare così ti puoi sentire il guru della situazione ...
          • Alex scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Edo78
            Io mica compilo su tutte le macchine dove ho
            gentoo, sarebbe inutile e controproducente ...
            per le macchine uguali compilo su una e esporto i
            pacchetti binari, per le altre cross compilo.
            In questo modo testo prima su macchine di prova e
            poi metto in live.Beato te, non era più comodo una debian? Inoltre la situazione dipende strettamente dal numero di macchine diverse possedute, quindi una generalizzazione del genere è impossibile da giudicare, soprattutto nei "contro". Dato che possiedo Gentoo e ne conosco i pro.
            Certo se preferisci fare il saccente e parlare
            senza la necessaria competenza allora ti lascio
            fare così ti puoi sentire il guru della
            situazioneChe astio, mi pare di aver risposto ad un altra persona (la quale si lamentava dell'assenza del compilatore su server RH) e non a te, in ogni caso grazie :D
          • Edo78 scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Alex
            Beato te, non era più comodo una debian?no, altrimenti avrei installato una debian ...
            Inoltre
            la situazione dipende strettamente dal numero di
            macchine diverse possedute, quindi una
            generalizzazione del genere è impossibile da
            giudicare, soprattutto nei "contro". Dato che
            possiedo Gentoo e ne conosco i
            pro.Sei tu che hai iniziato a parlare di come gestire macchine in produzione ... e se parliamo di macchine importanti io ne ho almeno una coppia di cui una usata solo per testare la stabilità dei nuovi pacchetti (ovviamente aggiorno solo in caso di falle di sicurezza segnalate da GLSA o di nuove funzionalità fortemente volute) ma questi nuovi pacchetti sarebbe folle metterli direttamente in produzione quindi ho almeno due macchine uguali.Se poi non sono macchine importanti puoi anche stare più tranquillo con i vari requisiti di sicurezza e affidabilità ...
          • Alex scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Edo78
            Sei tu che hai iniziato a parlare di come gestire
            macchine in produzione ... e se parliamo di
            macchine importanti io ne ho almeno una coppia di
            cui una usata solo per testare la stabilità dei
            nuovi pacchetti (ovviamente aggiorno solo in caso
            di falle di sicurezza segnalate da GLSA o di
            nuove funzionalità fortemente volute) ma questi
            nuovi pacchetti sarebbe folle metterli
            direttamente in produzione quindi ho almeno due
            macchine uguali.Io ho detto che su server di produzione è buona regola non installare altro sw che quello dei servizi punto.Tu sei partito per la tangente facendo il figo che hai Gentoo in server ad alta affidabilità, ma ti tocca usarne due con uno per testare pacchetti, inoltre tutto questo va fatto per ogni macchina diversa, quindi devi avere un tot di hw dedicato e lo sbattimento di rifare quel lavoro per ogni coppia di hw differente. Detta così è una martellata nei maroni, ma forse la specificità del servizio trae indubbi benefici dall'avere sotto Gentoo, ti voglio vedere con 10/20 macchine diverse a croscompilare :D
            Se poi non sono macchine importanti puoi anche
            stare più tranquillo con i vari requisiti di
            sicurezza e affidabilitàCertamente :D
          • Edo78 scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Alex
            Io ho detto che su server di produzione è buona
            regola non installare altro sw che quello dei
            servizi
            punto.Tu hai detto: "Gentoo su un server di produzione? pazzi scatenati... " e io ti ho spiegato come tenere gentoo su una macchina senza doverci compilare nulla ...Punto.
            Tu sei partito per la tangente facendo il figo
            che hai Gentoo in server ad alta affidabilità, ma
            ti tocca usarne due con uno per testare
            pacchettiPerchè tu prendi pacchetti nuovi e li sbatti su macchine ad alta affidabilità così ? demblée ???e poi definisci pazzi scatenati quelli che compilano su server ? (ok, compilare su server è peggio ma non di molto)
            inoltre tutto questo va fatto per ogni
            macchina diversa, quindi devi avere un tot di hw
            dedicato e lo sbattimento di rifare quel lavoro
            per ogni coppia di hw differente. Detta così è
            una martellata nei maroni, ma forse la
            specificità del servizio trae indubbi benefici
            dall'avere sotto Gentoo, ti voglio vedere con
            10/20 macchine diverse a croscompilare
            :D1) le macchine non devono essere per forza diverse ...2) come già detto aggiorno solo per falle di sicurezza (o feature essenziali)3) aggiornando per falle di sicurezza non aggiorno di frequente e non aggiorno tutte le macchine contemporaneamente (es. il web server non viene aggiornato per una falla nel db)Gli aggiornamenti sono così rari che non creano problemi, certo non ho 10 macchine che richiedano tutte queste precauzioni e la maggior parte sono ad uso interno quindi si possono tranquillamente avere downtime programmati nel fine settimana (o nella pausa pranzo) per gestire gli aggiornamenti ...
      • katun79 scrive:
        Re: senza parole
        - Scritto da: fdghdsfh
        - Scritto da: pippopluto

        non mi fermo nemmeno a parlare di chi denigra
        una

        delle distribuzioni piu' potenti solo perche'
        non

        sa usarla. gentoo e' ampiamente usata in ambito

        aziendale su server ad alte prestazioni e in

        cluster

        ma quando mai? in ambito aziendale si usa
        perlopiu' redhat e suse, oltre che debian in
        minuscola
        parteVeramente conosco personalmente un ISP fiorentino che usa Gentoo per i propri server... e non sono i soli!!!
    • blade scrive:
      Re: senza parole
      guarda io la uso su 3 server, un file server, un server web e un firewall, gentoo è una vera potenza in assoluto, per me il massimo, però solo una cosa, se da una parte è vero che sulla carta con due comandi si aggiorna tutta, dall'altra si possono incontrare mille incompatibilità e problemi che alle volte non è proprio veloce risolvere, sulla carta una distro molto facile da usare, dall'altra se c'è un problema bisogna essere ben preparate altrimenti si diventa matti, cmq c'è sempre a disposizione un forum che è qualcosa di incredibile.....
      • riddler scrive:
        Re: senza parole
        Quotone, quel forum vale oro.
      • katun79 scrive:
        Re: senza parole
        - Scritto da: blade
        guarda io la uso su 3 server, un file server, un
        server web e un firewall, gentoo è una vera
        potenza in assoluto, per me il massimo, però solo
        una cosa, se da una parte è vero che sulla carta
        con due comandi si aggiorna tutta, dall'altra si
        possono incontrare mille incompatibilità e
        problemi che alle volte non è proprio veloce
        risolvere, sulla carta una distro molto facile da
        usare, dall'altra se c'è un problema bisogna
        essere ben preparate altrimenti si diventa matti,
        cmq c'è sempre a disposizione un forum che è
        qualcosa di
        incredibile.....Uso Gentoo da anni e problemi realmente insormontabili non ne ho trovati. La documentazione di Gentoo è ritenuta la migliore di tutte (HA RAGIONE!!!) e spesso è utilizzabile pure su altre distro con gli opportuni distinguo... Speriamo risolvano definitivamente i problemi di gestione...
      • nome e cognome scrive:
        Re: senza parole

        cmq c'è sempre a disposizione un forum che è
        qualcosa di
        incredibile.....Vero, peccato che il search abbia una limitazione sulla lunghezza delle parole e spesso l'errore che ti viene ritornato è minore :D
        • AtariLover scrive:
          Re: senza parole
          Devo convenire che il search del forum è ORRIDO...
          • Edo78 scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: AtariLover
            Devo convenire che il search del forum è ORRIDO...in qualità di mod di quel forum mi sento chiamato in causa ... c'è una discussione apposita sui problemi della ricerca e su come aggirarli (esiste persino un motore di ricerca per firefox che sfrutta google per la ricerca nel forum)
          • AtariLover scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Edo78
            - Scritto da: AtariLover

            Devo convenire che il search del forum è
            ORRIDO...
            in qualità di mod di quel forum mi sento chiamato
            in causa ... c'è una discussione apposita sui
            problemi della ricerca e su come aggirarli
            (esiste persino un motore di ricerca per firefox
            che sfrutta google per la ricerca nel
            forum)Questa me l'ero persa, controllerò :)In ogni caso non sono poche le volte che per trovare argomenti pertinenti è necessario eseguire la ricerca 2 o 3 volte cambiando le chiavi. Ammettendo anche che io sia stupida (cosa moooooolto probabile :D ) non penso che questo renda semplice trovare informazioni in quella miniera vastissima che è il forum.Questo il mio aprere personale, comunque appena ho tempo/voglia andrò a dare un occhio a quello che ahi suggerito...Grazie ciao!(atari)
        • katun79 scrive:
          Re: senza parole
          - Scritto da: nome e cognome

          cmq c'è sempre a disposizione un forum che è

          qualcosa di

          incredibile.....

          Vero, peccato che il search abbia una limitazione
          sulla lunghezza delle parole e spesso l'errore
          che ti viene ritornato è minore
          :Duna ricerca sul forum da Google no? :D
          • Edo78 scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: katun79
            - Scritto da: nome e cognome


            cmq c'è sempre a disposizione un forum che è


            qualcosa di


            incredibile.....



            Vero, peccato che il search abbia una
            limitazione

            sulla lunghezza delle parole e spesso l'errore

            che ti viene ritornato è minore

            :D


            una ricerca sul forum da Google no? :DHai detto praticamente la stessa cosa che ho detto io con sole 3 ore di ritardo ...
          • katun79 scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Edo78
            - Scritto da: katun79

            - Scritto da: nome e cognome



            cmq c'è sempre a disposizione un forum che è



            qualcosa di



            incredibile.....





            Vero, peccato che il search abbia una

            limitazione


            sulla lunghezza delle parole e spesso l'errore


            che ti viene ritornato è minore


            :D





            una ricerca sul forum da Google no? :D
            Hai detto praticamente la stessa cosa che ho
            detto io con sole 3 ore di ritardo
            ...Scusa, ho anche da lavorare io ;)
          • Edo78 scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: katun79
            Scusa, ho anche da lavorare io ;)io sono in ferie invece :-D
          • katun79 scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Edo78
            - Scritto da: katun79

            Scusa, ho anche da lavorare io ;)
            io sono in ferie invece :-DAllora vai a fare il bagno in mare :P
          • Edo78 scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: katun79
            - Scritto da: Edo78

            - Scritto da: katun79


            Scusa, ho anche da lavorare io ;)

            io sono in ferie invece :-D

            Allora vai a fare il bagno in mare :PMai detto di essere al mare (odio il mare e fino a quando mia figlia non mi ci vorrà trascinare cercherò di evitarlo)
          • katun79 scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Edo78
            - Scritto da: katun79

            - Scritto da: Edo78


            - Scritto da: katun79



            Scusa, ho anche da lavorare io ;)


            io sono in ferie invece :-D



            Allora vai a fare il bagno in mare :P
            Mai detto di essere al mare (odio il mare e fino
            a quando mia figlia non mi ci vorrà trascinare
            cercherò di
            evitarlo)In piscina va meglio? :Duff voglio le ferie anche ioooo :'(
    • nome e cognome scrive:
      Re: senza parole

      nuova, al resto dell'utenza bastano 2 comandi per
      trovarsi tutto aggiornato. e per davvero, non
      come ubuntu che in pratica costringe a
      reinstallareUn paio di palle, se installi la 2007.0 dopo il primo emerge --sync ti trovi un elenco di pacchetti che si bloccano tra di loro e tanti saluti. Ti tocca andare a cercare sul forum come risolvere il problema, cosa non proprio agevole usando links.
      • anonimo scrive:
        Re: senza parole
        - Scritto da: nome e cognome

        nuova, al resto dell'utenza bastano 2 comandi
        per

        trovarsi tutto aggiornato. e per davvero, non

        come ubuntu che in pratica costringe a

        reinstallare

        Un paio di palle, se installi la 2007.0 dopo il
        primo emerge --sync ti trovi un elenco di
        pacchetti che si bloccano tra di loro e tanti
        saluti. Ti tocca andare a cercare sul forum come
        risolvere il problema, cosa non proprio agevole
        usando
        links.Mai capitato... prova a togliere ACCEPT_KEYWORDS="~x86" :)
        • AtariLover scrive:
          Re: senza parole
          l'ho fatto poco fa su un Pentium2 dalla 2007.0 e c'erano 4 pacchetti bloccati, alcuni bloccavano altri perchè erano stati "inglobati" dentro ai nuovi, altri rigurdavano udev.
        • nome e cognome scrive:
          Re: senza parole

          Mai capitato... prova a togliere
          ACCEPT_KEYWORDS="~x86"
          :)Mai avuto pacchetti testing, purtroppo capita e se cerchi sui forum di gentoo trovi decine e decine di utenti con lo stesso problema. Il portage della 2007.0 ha dei problemi, si risolvono per carità ma non è proprio solida come distribuzione.
          • Picander scrive:
            Re: senza parole
            diciamo che non è solida come partenza, ma come distribuzione è fantastica.Piuttosto una volta incappai in una brutta esperienza: installai un baselayout testing con un bug. Non mi partiva più init! Fortunatamente con un cd di ripristino sono tornato alla versione precedente in un paio di minuti
      • Picander scrive:
        Re: senza parole
        da quando in qua il sync installa dei pacchetti?
    • Ageing drummer boy scrive:
      Re: senza parole
      - Scritto da: pippopluto
      E' vergognoso invece che PI pubblicizzi una
      "versione" di gentoo quando gentoo stessa per
      definizione non ha versioni essendo una
      meta-distribuzione dotata dei piu' avanzati
      sistemi di aggiornamento. la release e' utile
      solo x chi comincia da zero su una macchina
      nuova, al resto dell'utenza bastano 2 comandi per
      trovarsi tutto aggiornato. e per davvero, non
      come ubuntu che in pratica costringe a
      reinstallareVerissimo, ma le release di Gentoo servono a chi deve installare per la prima volta il sistema!Mica puoi pretendere che io utilizzi l'installer di Gentoo 2005.1 (ce l'ho ancora a casa) e poi fare l'aggiornamento! Probabilmente quell'installer lì non supporta tutto l'hardware attuale, e sicuramente non supporterà l'hardware progettato nei prossimi 2/3 anni!
      per favore documentatevi meglio prima di fare
      magrissime
      figureDai, non esagerare. :) Ho visto di peggio (vedi articolo su Bill Gates)
      • gionnico scrive:
        Re: senza parole
        sono mesi e mesi che aspetto, perché col nuovo computer e la scheda di rete attansic l1 gbe il cd 2007 non era supportato.e intanto sono bloccato con vista.Mentre il 2008 ha cambiato sistema di gestione dell'avvio (usa un più amichevole grub) e non riesco a fare il boot (ho provato le beta): speriamo che abbiano risolto ho anche postato dei bug ma il mio sembra un problema abbastanza raro (hanno risposto in 4-5 allo stesso bug).https://bugs.gentoo.org/show_bug.cgi?id=215904
        • Ageing drummer boy scrive:
          Re: senza parole
          - Scritto da: gionnico
          sono mesi e mesi che aspetto, perché col nuovo
          computer e la scheda di rete attansic l1 gbe il
          cd 2007 non era
          supportato.
          e intanto sono bloccato con vista.

          Mentre il 2008 ha cambiato sistema di gestione
          dell'avvio (usa un più amichevole grub) e non
          riesco a fare il boot (ho provato le beta):
          speriamo che abbiano risolto ho anche postato dei
          bug ma il mio sembra un problema abbastanza raro
          (hanno risposto in 4-5 allo stesso
          bug).

          https://bugs.gentoo.org/show_bug.cgi?id=215904Non vorrei dire una cavolata, ma credo che si possa installare Gentoo a partire dal LiveCD di qualsiasi distribuzione, o da una qualsiasi altra distribuzione già installata sul disco.Andando a memoria: durante l'installazione di Gentoo si scarica lo stage{1,2,3}, uno snapshot di portage, e poi si fa il chroot. Queste 3 operazioni possono essere fatte a partire da qualsiasi sistema funzionante, non solo dal LiveCD di Gentoo.Quindi potresti provare ad usare un LiveCD di, boh, Ubuntu, o di qualche distro che ti supporta la scheda di rete, e poi seguire le normali istruzioni dell'handbook di Gentoo. :)
          • katun79 scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: Ageing drummer boy
            - Scritto da: gionnico

            sono mesi e mesi che aspetto, perché col nuovo

            computer e la scheda di rete attansic l1 gbe il

            cd 2007 non era

            supportato.

            e intanto sono bloccato con vista.



            Mentre il 2008 ha cambiato sistema di gestione

            dell'avvio (usa un più amichevole grub) e non

            riesco a fare il boot (ho provato le beta):

            speriamo che abbiano risolto ho anche postato
            dei

            bug ma il mio sembra un problema abbastanza raro

            (hanno risposto in 4-5 allo stesso

            bug).



            https://bugs.gentoo.org/show_bug.cgi?id=215904

            Non vorrei dire una cavolata, ma credo che si
            possa installare Gentoo a partire dal LiveCD di
            qualsiasi distribuzione, o da una qualsiasi altra
            distribuzione già installata sul
            disco.

            Andando a memoria: durante l'installazione di
            Gentoo si scarica lo stage{1,2,3}, uno snapshot
            di portage, e poi si fa il chroot. Queste 3
            operazioni possono essere fatte a partire da
            qualsiasi sistema funzionante, non solo dal
            LiveCD di
            Gentoo.

            Quindi potresti provare ad usare un LiveCD di,
            boh, Ubuntu, o di qualche distro che ti supporta
            la scheda di rete, e poi seguire le normali
            istruzioni dell'handbook di Gentoo.
            :)Ma te sei un hacker.... Gentoo non usava l'installer graFICO? :Pscherzi a parte è vero, ma devi saper installare Gentoo alla vecchia maniera ;)
          • Ageing drummer boy scrive:
            Re: senza parole
            - Scritto da: katun79
            Ma te sei un hacker.... Gentoo non usava
            l'installer graFICO?
            :P

            scherzi a parte è vero, ma devi saper installare
            Gentoo alla vecchia maniera
            ;)E chi usa l'installer grafico? Sul mio portatile non funzionava, quindi ho usato i cari vecchi VT{1-6}.Il problema è quando l'installer "alla vecchia maniera" non funziona o tarda, e quindi non hai il supporto per il tuo hardware.
    • Alessandro scrive:
      Re: senza parole
      concordo pienamente
  • riddler scrive:
    Non capisco
    Non capisco l'utilita' di un eventuale live dvd, lo devono fare solo perche' lo fanno tutti, altrimenti non hanno "gli attributi"?Se uno vuole usare un live dvd si prenda *buntu, knoppix o il cavolo che preferisce...
    • anonymous scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: riddler
      Non capiscohola ranona 8)
    • katun79 scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: riddler
      Non capisco l'utilita' di un eventuale live dvd,
      lo devono fare solo perche' lo fanno tutti,
      altrimenti non hanno "gli
      attributi"?
      Se uno vuole usare un live dvd si prenda *buntu,
      knoppix o il cavolo che
      preferisce...Il dvd serve per chi deve installare dove non hai connettività, o ce l'hai lenta, o la paghi a traffico.Scaricare tutti i pacchetti necessari da Internet non è sempre fattibile.... Pensa se installi usando un modem cellulare.... Non voglio sapere la bolletta che arriva :P
      • DarkSchneider scrive:
        Re: Non capisco
        - Scritto da: katun79
        - Scritto da: riddler

        Non capisco l'utilita' di un eventuale live dvd,

        lo devono fare solo perche' lo fanno tutti,

        altrimenti non hanno "gli

        attributi"?

        Se uno vuole usare un live dvd si prenda *buntu,

        knoppix o il cavolo che

        preferisce...

        Il dvd serve per chi deve installare dove non hai
        connettività, o ce l'hai lenta, o la paghi a
        traffico.
        Scaricare tutti i pacchetti necessari da Internet
        non è sempre fattibile.... Pensa se installi
        usando un modem cellulare.... Non voglio sapere
        la bolletta che arriva
        :PLol ti ci vedo ad usare il cellulare come modem o un modem usb in fase di installazione... Dove li carichi i driver? nel kernel che devi ancora compilare? ;) Comunque ti quoto o fai da DVD o da LAN (ethernet o wireless a seconda di quello che permette l'installer.
        • katun79 scrive:
          Re: Non capisco
          - Scritto da: DarkSchneider
          - Scritto da: katun79

          - Scritto da: riddler


          Non capisco l'utilita' di un eventuale live
          dvd,


          lo devono fare solo perche' lo fanno tutti,


          altrimenti non hanno "gli


          attributi"?


          Se uno vuole usare un live dvd si prenda
          *buntu,


          knoppix o il cavolo che


          preferisce...



          Il dvd serve per chi deve installare dove non
          hai

          connettività, o ce l'hai lenta, o la paghi a

          traffico.

          Scaricare tutti i pacchetti necessari da
          Internet

          non è sempre fattibile.... Pensa se installi

          usando un modem cellulare.... Non voglio sapere

          la bolletta che arriva

          :P

          Lol ti ci vedo ad usare il cellulare come modem o
          un modem usb in fase di installazione... Dove li
          carichi i driver? nel kernel che devi ancora
          compilare? ;) Comunque ti quoto o fai da DVD o da
          LAN (ethernet o wireless a seconda di quello che
          permette
          l'installer.Driver??? Dovrebbe bastare wvdial e il modulo per i modem usb, che fortunatamente è standard, in caso contrario c'è il modem bluetooth... Il kernel dei vari livecd/livedvd di *tutte* le distribuzioni Linux è MOLTO generico proprio perchè non si può sapere prima su che hw andrà usato, ragion per cui tende ad avere tutti i moduli possibili :)Non ho la sicurezza che con Gentoo funzioni, non l'ho provato, ma teoricamente non ci sono problemi.
          • DarkSchneider scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: katun79
            - Scritto da: DarkSchneider

            - Scritto da: katun79


            - Scritto da: riddler



            Non capisco l'utilita' di un eventuale live

            dvd,



            lo devono fare solo perche' lo fanno tutti,



            altrimenti non hanno "gli



            attributi"?



            Se uno vuole usare un live dvd si prenda

            *buntu,



            knoppix o il cavolo che



            preferisce...





            Il dvd serve per chi deve installare dove non

            hai


            connettività, o ce l'hai lenta, o la paghi a


            traffico.


            Scaricare tutti i pacchetti necessari da

            Internet


            non è sempre fattibile.... Pensa se installi


            usando un modem cellulare.... Non voglio
            sapere


            la bolletta che arriva


            :P



            Lol ti ci vedo ad usare il cellulare come modem
            o

            un modem usb in fase di installazione... Dove li

            carichi i driver? nel kernel che devi ancora

            compilare? ;) Comunque ti quoto o fai da DVD o
            da

            LAN (ethernet o wireless a seconda di quello che

            permette

            l'installer.

            Driver??? Dovrebbe bastare wvdial e il modulo per
            i modem usb, che fortunatamente è standard, in
            caso contrario c'è il modem bluetooth...

            Il kernel dei vari livecd/livedvd di *tutte* le
            distribuzioni Linux è MOLTO generico proprio
            perchè non si può sapere prima su che hw andrà
            usato, ragion per cui tende ad avere tutti i
            moduli possibili
            :)
            Non ho la sicurezza che con Gentoo funzioni, non
            l'ho provato, ma teoricamente non ci sono
            problemi.Appunto stavo dicendo che il live CD serve per riuscire ad installarlo. Senza diventerebbe un'operazione alquanto complessa.Ho installato debian dal cd di netinst senza una scheda di rete funzionante e compilando i moduli (che mi ero preparato su cd) non appena avevo una shell. non ti dico problemi con le dipendenze e per finire alla prima dst upgrade in fase di installazione si prendeva la libertà di sostituire il kernel con una versione uguale ma senza il modulo, al che dava errore e restavo senza kernel... bello vero?Risolto ovviamente procurandomi il DVD di installazione prendendo i pacchetti da li e insallando il wireless alla fine.
          • katun79 scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: DarkSchneider
            Appunto stavo dicendo che il live CD serve per
            riuscire ad installarlo. Senza diventerebbe
            un'operazione alquanto
            complessa.
            Ho installato debian dal cd di netinst senza una
            scheda di rete funzionante e compilando i moduli
            (che mi ero preparato su cd) non appena avevo una
            shell. non ti dico problemi con le dipendenze e
            per finire alla prima dst upgrade in fase di
            installazione si prendeva la libertà di
            sostituire il kernel con una versione uguale ma
            senza il modulo, al che dava errore e restavo
            senza kernel... bello
            vero?
            Risolto ovviamente procurandomi il DVD di
            installazione prendendo i pacchetti da li e
            insallando il wireless alla
            fine.Ti piace fare le cose difficili a te eh? Il netinst, lo dice il nome, serve proprio per fare l'installazione IN RETE. Se vuoi usarlo offline ti complichi inutilmente la vita. Meglio il 1° cd di Debian, avrai un computer funzionante con poco sopra, e dopo lo metti in rete e scarichi il resto.
          • DarkSchneider scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: katun79

            Ti piace fare le cose difficili a te eh?
            Il netinst, lo dice il nome, serve proprio per
            fare l'installazione IN RETE.

            Se vuoi usarlo offline ti complichi inutilmente
            la vita.

            Meglio il 1° cd di Debian, avrai un computer
            funzionante con poco sopra, e dopo lo metti in
            rete e scarichi il
            resto.Non proprio. Semplicemente avevo a disposizione solo un collegamento wireless e un cd della netinst. E dovevo installare debian. Infatti come ho detto ho risolto recuperando un bel DVD di Debian. (Sante edicole vicine alle facoltà e riviste con distro allegate ;))
      • Edo78 scrive:
        Re: Non capisco
        - Scritto da: katun79
        Il dvd serve per chi deve installare dove non hai
        connettività, o ce l'hai lenta, o la paghi a
        traffico.
        Scaricare tutti i pacchetti necessari da Internet
        non è sempre fattibile.... Pensa se installi
        usando un modem cellulare.... Non voglio sapere
        la bolletta che arriva
        :PSe non puoi scaricare i pacchetti necessari figurati se puoi scaricarti il dvd che ne contiene molti di più ...Dove puoi ti scarichi il cd minimale e poi con quello fai preparare la lista di pacchetti che ti servono e ti scarichi solo quelli.Sul forum ci sono alcune discussioni in merito a come procedere per ottimizzare le installazioni senza internet.
        • katun79 scrive:
          Re: Non capisco
          - Scritto da: Edo78
          Se non puoi scaricare i pacchetti necessari
          figurati se puoi scaricarti il dvd che ne
          contiene molti di più
          ...Ma stralol! :DMi pareva chiaro che il dvd lo scarichi dove non hai limitazioni e poi te lo porti dove le hai...
          Dove puoi ti scarichi il cd minimale e poi con
          quello fai preparare la lista di pacchetti che ti
          servono e ti scarichi solo
          quelli.E perchè non il dvd allora?
          Sul forum ci sono alcune discussioni in merito a
          come procedere per ottimizzare le installazioni
          senza
          internet.Si lo so benissimo, ma stiamo andando ot :PSul forum cmq c'è davvero di tutto :D
          • Edo78 scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: katun79

            Dove puoi ti scarichi il cd minimale e poi con

            quello fai preparare la lista di pacchetti che
            ti

            servono e ti scarichi solo

            quelli.

            E perchè non il dvd allora? Perchè la banda non è gratis e le risorse è meglio usarle con raziocinio invece di sprecarle ... nel dvd ci saranno sicuramente un sacco di cose che non ti servono e mancheranno pacchetti che a te servono quindi di sicuro generare sul sistema la lista dei pacchetti da installare è un metodo efficiente al 100%. Scarichi solo i pacchetti che ti servono.
          • Lol scrive:
            Re: Non capisco
            LoL .
          • katun79 scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Edo78
            - Scritto da: katun79


            Dove puoi ti scarichi il cd minimale e poi con


            quello fai preparare la lista di pacchetti che

            ti


            servono e ti scarichi solo


            quelli.



            E perchè non il dvd allora?
            Perchè la banda non è gratis e le risorse è
            meglio usarle con raziocinio invece di sprecarle
            ... nel dvd ci saranno sicuramente un sacco di
            cose che non ti servono e mancheranno pacchetti
            che a te servono quindi di sicuro generare sul
            sistema la lista dei pacchetti da installare è un
            metodo efficiente al 100%. Scarichi solo i
            pacchetti che ti
            servono.Ci saranno pure TANTE cose che mi servono, e se devo fare non 1 ma diverse installazioni la banda la risparmio usando il dvd.
          • Edo78 scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: katun79
            Ci saranno pure TANTE cose che mi servono, e se
            devo fare non 1 ma diverse installazioni la banda
            la risparmio usando il
            dvd.Mi sa che non ti è molto chiaro il funzionamento di gentoo ...Una settimana dopo l'uscita del dvd i pacchetti su di esso saranno già vecchio (ovvio non tutti ma alcuni) e più tempo passa dall'uscita del dvd più saranno i pacchetti da aggiornare (se provi adesso a installare dal 2005.0 devi aggiornare ogni singolo pacchetto).Quindi no, non risparmi ne banda ne tempo scaricando il dvd.Ripeto la cosa più efficiente è farsi al momento una lista dei pacchetti (e sul forum si è parlato abbondantemente di come ottimizzare la cosa) che ti servono per ogni installazione, unisci ogni lista (ovviamente è inutile scaricare due volte lo stesso pacchetto) e scarichi una volta sola tutti i pacchetti che ti servono e SOLO i pacchetti che ti servono.Se ti vuoi ostinare a scaricare il dvd fai pure ma non aspettarti di non dover scaricare altro ...
          • katun79 scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Edo78
            - Scritto da: katun79

            Ci saranno pure TANTE cose che mi servono, e se

            devo fare non 1 ma diverse installazioni la
            banda

            la risparmio usando il

            dvd.
            Mi sa che non ti è molto chiaro il funzionamento
            di gentoo
            ...
            Una settimana dopo l'uscita del dvd i pacchetti
            su di esso saranno già vecchio (ovvio non tutti
            ma alcuni) e più tempo passa dall'uscita del dvd
            più saranno i pacchetti da aggiornare (se provi
            adesso a installare dal 2005.0 devi aggiornare
            ogni singolo
            pacchetto).MUAHAHAH Uso Gentoo dal 2004 quindi come funziona lo so benissimo!Se usi la versione stabile i pacchetti non invecchiano così tanto. E poi sveglia, siamo nel 2008, installare la 2005.x oggi è un errore oltre che una cavolata assurda!
            Quindi no, non risparmi ne banda ne tempo
            scaricando il
            dvd.
            Ripeto la cosa più efficiente è farsi al momento
            una lista dei pacchetti (e sul forum si è parlato
            abbondantemente di come ottimizzare la cosa) che
            ti servono per ogni installazione, unisci ogni
            lista (ovviamente è inutile scaricare due volte
            lo stesso pacchetto) e scarichi una volta sola
            tutti i pacchetti che ti servono e SOLO i
            pacchetti che ti
            servono.Corretto, ma non sempre si ha banda da buttare. Se a lavoro ho una banda di 40Mbit (si è così realmente!)a casa posso avere 1Mbit scarso o neppure quello... Perchè non dovrei avere dietro tutti i pacchetti che mi servono?
            Se ti vuoi ostinare a scaricare il dvd fai pure
            ma non aspettarti di non dover scaricare altro
            ...Una cosa è la prima installazione, un'altra l'aggiornamento....
          • Edo78 scrive:
            Re: Non capisco

            MUAHAHAH
            Uso Gentoo dal 2004 quindi come funziona lo so
            benissimo!a va be, allora le cavolate le spari solo per farmi indispettire ? :-D
            Se usi la versione stabile i pacchetti non
            invecchiano così tanto. E poi sveglia, siamo nel
            2008, installare la 2005.x oggi è un errore oltre
            che una cavolata
            assurda!Ovviamente quella di installare dal 2005.0 era un'esagerazione voluta, non pensavo nemmeno di doverlo specificare ...Per farti contento parliamo di installare dalla 2007.0 (fino all'altro giorno quando non era ancora uscita la 2008.0), il concetto è lo stesso ...
            Corretto, ma non sempre si ha banda da buttare.
            Se a lavoro ho una banda di 40Mbit (si è così
            realmente!)a casa posso avere 1Mbit scarso o
            neppure quello...... guarda che scaricando il dvd butti banda, con il metodo che ho suggerito io scarichi SOLO i pacchetti che ti servono quini NON butti la banda ...Inoltre io quando parlo della banda mi riferisco non alla tua (sentiti libero di sprecare tutta quella che hai a disposizione) ma a quella dei vari mirror da cui scaricheresti il dvd per poi tornare a scaricare i vari pacchetti ...
            Perchè non dovrei avere dietro tutti i pacchetti
            che mi servono?non lo so, sei tu che ti ostini a voler puntare sul dvd (che non contiene tutti i pacchetti che ti servono a meno che tu non voglia fare installazioni molto limitate e con pacchetti non aggiornatissimi).
            Una cosa è la prima installazione, un'altra
            l'aggiornamento....Sulla mia amd64 (quindi stabile) ci sono in media 3 pacchetti al giorno da aggiornare (anche se ogni giorno sono in media 20 i pacchetti che vengono aggiornati ma non avendoli installati tutti ...), certo puoi evitare di aggiornarli se vuoi ma non puoi negare che ci siano ...Installo con il livedvd (ovvio, se e quando uscirà) e mi troverò con uno stage3 aggiornato a quando è stato fatto il dvd quindi già dopo un mese è già vecchio e di sicuro, a parte il discorso di quanto siano aggiornati, nemmeno su un dvd riesci a farci stare tutti i possibili pacchetti.Riepilogando, con il dvd ti scarichi 4 gb di roba con la certezza che non è tutta (e magari di quelli te ne servono solo pochi e di sicuro non ti servono tutti) e a meno che non te la scarichi il giorno dell'uscita molti non saranno nemmeno aggiornati ...
          • katun79 scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Edo78
            Inoltre io quando parlo della banda mi riferisco
            non alla tua ma a quella dei
            vari mirror da cui scaricheresti il dvd per poi
            tornare a scaricare i vari pacchetti...Immaginavo... :)

            Una cosa è la prima installazione, un'altra

            l'aggiornamento....
            Sulla mia amd64 (quindi stabile) ci sono in media
            3 pacchetti al giorno da aggiornare (anche se
            ogni giorno sono in media 20 i pacchetti che
            vengono aggiornati ma non avendoli installati
            tutti ...), certo puoi evitare di aggiornarli se
            vuoi ma non puoi negare che ci siano
            ...Non vuoi proprio capirmi. sigh :'(Se NON ho banda MIA in $deretano_lunare è ovvio che aggiornare spesso non è un'opzione. Pensa a chi sta tra i monti, non raggiunti dalla Adsl... Io per la MIA installazione non ho più neppure bisogno del cd, figuriamoci del dvd. Sto parlando in generale, rispondendo a chi ha chiesto a che serve un dvd!Ci sono casi e casi, e per alcuni di questi molto meglio avere il dvd!Altro motivo, finora non considerato, usare il dvd come live offre molto più software no? :PPer i casi normali, ancora meglio del cd è una chiavina usb :)
    • KeS scrive:
      Re: Non capisco
      Io uso Gentoo e sono d'accordo con te...
  • bn bncvncvbb bgh scrive:
    distro per..
    ..brufolosi segaioli, l'omo vero (quello che puzza) usa slackware, altro che gentoo
    • anonimo scrive:
      Re: distro per..
      - Scritto da: bn bncvncvbb bgh
      ..brufolosi segaioli, l'omo vero (quello che
      puzza) usa slackware, altro che
      gentooQuoto 8)
      • tres scrive:
        Re: distro per..
        usa ubuntu e basta.
        • fdghdsfh scrive:
          Re: distro per..
          - Scritto da: tres
          usa ubuntu e basta.http://img520.imageshack.us/img520/1538/vulvia3ix.jpg
          • Ageing drummer boy scrive:
            Re: distro per..
            - Scritto da: fdghdsfh
            - Scritto da: tres

            usa ubuntu e basta.

            http://img520.imageshack.us/img520/1538/vulvia3ix.Mitica Vulvia!Su Rieducational channel!
        • anonimo scrive:
          Re: distro per..
          - Scritto da: tres
          usa ubuntu e basta.Ubuntu è una distribuzione per utonti come te! (rotfl)
          • Shiba scrive:
            Re: distro per..
            - Scritto da: anonimo
            Ubuntu è una distribuzione per utonti come te!
            (rotfl)Ubuntu carichi e hai un buon 90% di possibilità che vada senza modifiche :DSe poi hai tempo di smanettare, usa pure Gentoo, Slackware o Arch (per 4 anni l'ho usata...), io ora ho altro da fare :P-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 luglio 2008 09.27-----------------------------------------------------------
    • pasticcio scrive:
      Re: distro per..
      tu hai grossa confusione, l'omo vero non usa linux, non usa il conpiuter, non se ne fa niente..lui pompa le sbuderate e basta, questo fa l'omo vero, quello che puzza.
    • linux boy scrive:
      Re: distro per..
      :-)io utlizzo slackware da anni... e mi piace tantissimo la sua linea pulita e semplicele distribuzioni devono essere così... essenziali poi tu gli metti dopo quello che vuoi...comunque... ti assicuro che gentoo è "il sistema operativo" specie lato desktop (io lo uso lì) ha una filosofia che è il massimo "sorgenti da compilare a mo' di pachetto" e anche "svn integrato così bene che potresti utilizzarlo a mo' di pacchetto di sistema"io infondo con slackwrare compilavo tutto trascuirando pacchetti di sistema come apache,php,mysql ecc. ecc.
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: distro per..
        - Scritto da: linux boy
        :-)

        io utlizzo slackware da anni... e mi piace
        tantissimo la sua linea pulita e
        sempliceTi senti asciutto e pultio?

        le distribuzioni devono essere così... essenziali
        poi tu gli metti dopo quello che
        vuoi...
        Devono seguire i tuoi standard?(rotfl)
        • Reef scrive:
          Re: distro per..
          Se vuoi un PC snello sempre aggiornato e senza problemi (per lavorare perciò non per smanettare)... si...
    • Shiba scrive:
      Re: distro per..
      - Scritto da: bn bncvncvbb bgh
      ..brufolosi segaioli, l'omo vero (quello che
      puzza) usa slackware, altro che
      gentooL'omo vero suona metal dalla mattina alla sera, non perde tempo al computer XD
      • ogekury scrive:
        Re: distro per..
        A patto che non abbia i capelli lunghi, perché quelli sono da signorina e dato che il 98% dei metallari ha i capelli lunghi sono tutti delle signorine. L'uomo vero vive in una capanna nei boschi e si nutre di quello che caccia con rudimentali mezzi e lui può avere anche i capelli lunghi per proteggersi dal freddo
        • Scramble scrive:
          Re: distro per..
          - Scritto da: ogekury
          A patto che non abbia i capelli lunghi, perché
          quelli sono da signorina e dato che il 98% dei
          metallari ha i capelli lunghi sono tutti delle
          signorine. L'uomo vero vive in una capanna nei
          boschi e si nutre di quello che caccia con
          rudimentali mezzi e lui può avere anche i capelli
          lunghi per proteggersi dal
          freddoAbbiamo finalmente trovato il clone di Theodore John Kaczynski![img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/42/Unabomber.jpg[/img]
Chiudi i commenti