TI, Nokia e ARM alleate sul mobile

Alcuni big del settore mobile si alleano per accelerare lo sviluppo di una nuova generazione di dispositivi mobili più economici e fra loro interoperabili. Intel e Microsoft osservano distaccati


Parigi – La progettista di chip ARM e il gigante dei telefoni mobili Nokia si sono unite ai produttori di semiconduttori STMicroelectronics e Texas Instruments per dar vita ad un’alleanza, chiamata Mobile Industry Processor Interface ( MIPI ) Alliance, che ha l’obiettivo di definire e promuovere degli standard aperti per il settore dei dispositivi mobili.

Il lavoro della MIPI Alliance si focalizzerà sullo sviluppo di interfacce standard, sia hardware che software, per i principali componenti di un dispositivo mobile, quali applicazioni, processore, memoria, display e periferiche multimediali (come le cam). Le quattro partner sostengono che la definizione di tali specifiche servirà a mettere un po’ d’ordine in un mercato dove esistono svariate architetture, piattaforme e periferiche, spesso difficilmente integrabili fra loro. Un insieme di interfacce standard dovrebbe dare l’opportunità ai produttori di mixare più facilmente i vari componenti sul mercato e progettare nuovi dispositivi wireless, in special modo telefoni cellulari 2,5G e 3G, con tempi e costi sensibilmente inferiori rispetto al passato.

L’alleanza rappresenta la continuazione dell’iniziativa OMAPI (Open Mobile Application Processor Interfaces) varata alla fine dello scorso anno da ST e TI.

“La risposta a questa iniziativa – si legge oggi sul sito di OMAPI – è stata molto forte e ha indicato la necessità di creare un’organizzazione ufficiale che meglio rappresenti l’industria”. Il risultato è la nuova MIPI Alliance, destinata a collaborare a stretto contatto con gli organi di standardizzazione Open Mobile Alliance (OMA), che si occupa di servizi e applicazioni, e Third Generation Partnership Project (3GPP), focalizzato invece sul layer fisico delle reti mobili.

Le posizioni di leadership occupate dai membri della MIPI Alliance in alcuni dei settori strategici del mercato mobile – Nokia nei telefoni cellulari e negli smart phone, ARM e TI nei processori embedded, e ST nei chip wireless e nelle memorie flash – fanno sì che la nuova alleanza abbia buone possibilità di influenzare le scelte dell’industria e di contrastare i piani di conquista di Intel e Microsoft .

Le quattro alleate prevedono di rilasciare la prima versione delle specifiche MIPI entro la fine del 2003. Formeranno 10 gruppi di lavoro impegnati nello sviluppo di specifiche in aree quali le fotocamere per cellulari, le interfacce verso i display LCD, le astrazioni del software, le interfacce di comunicazione e i sistemi di controllo. TI ha affermato che tutte le tecnologie che verranno partorite in seno all’alleanza saranno libere da royalty.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Echelon?
    Ma Echelon, il super-maxi-iper-sistema che doveva intercettare tutte le comunicazioni esistenti in tutto il pianeta in qualunque momento, che fine ha fatto?Forse non è mai uscito da certe menti bacate...
  • Anonimo scrive:
    VoIP, una maledizione per l'FBI
    a maledizione??? ....l'hai sparata grossa grossa grossa!!!....infatti oggi nella capitale d'Italia èritornata la pioggia dopo oltre 90 giorni!!!http://www.ansa.it/fdg01/200307311340114682/200307311340114682.shtml
  • Anonimo scrive:
    Concordo
    troppa tolleranza......con razzisti e fascisti
  • Anonimo scrive:
    Re: Il problema è la tolleranza eccessiva
    - Scritto da: Anonimo
    Perchè noi, gli
    europei cristiani, non richediamo ai tutti
    questi colorati che ormai ci invadono, lo
    stesso rispetto per i NOSTRI valori?Comincia tu a rispettare i NOSTRI valori togliendoti dalla testa queste schifose idee razziste.
  • Anonimo scrive:
    Oggi i terroristi e i pedofili ieri ....
    erano gli untori e le streghe. Ci deve sempre essere un capro espiatorio per giustificare i giri di vite repressivi dello stato-poliziesco. E vorrei specificare che non frequento centri sociali e sono paranoico nella norma, ma per quello che ne sappiamo noi utenti finali cittadini catodici chissà quante fregnacce ci raccontano....Facile accusare un uomo di pedofilia o terrorismo e rovinargli la vita per sempre per metterlo a tacere, perchè magari ha delle idee. Quanto vorrei ci fosse oggi Pasolini a dirgliene quattro a questa manica di buffoni ladri e impuniti!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Il problema è la tolleranza eccessiva
    Ma il cervello di voi razzisti e' una risorsa condivisa?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il problema è la tolleranza eccessiva
      - Scritto da: Anonimo
      Ma il cervello di voi razzisti e' una
      risorsa condivisa?ImpossibileNon si può condividere qualcosa che non si ha.Il post iniziale è un fantastico esempio di tutto ciò che una persona intelligente non direbbe, farebbe o penserebbe mai.Complimenti all'autore.
  • Anonimo scrive:
    VoIP?????? Aiuto vi prego.....
    Ciao a tutti. E' da tempo che sento parlare di questa nuova forma di telefonia, ma non sono ancora riuscito a trovare una documentazione tecnica soddisfacente, che mi possa illustrare abbastan za in dettaglio tutti i vari aspetti, le tecnologie e perchè no...i diversi apparati ( get keeper...???).Sapete darmi qualche dritta??? intendo dire se potete indirizzarmi da qualche parte dove poter scaricare manuali o comunque del materiale informativo.Vi sarei molto grato. Se sapete qualcosa potete scivermi al mio indirizzo.. spady7@libero.it Grazie mille.ciao
  • Anonimo scrive:
    sipps della ahead e p2p o server?
    sipps è il nuovo prodotto voip della ahead, quelli di Nero.qualcuno sa o ha capito se necessita di server e abbonamento o se è peer to peer?ciao
  • Anonimo scrive:
    Thought Police
    Pian pianino (ma nemmeno tanto piano) la psicopolizia la vedremo anche negli states (Oceania) come già c'è in Cina (Estasia)
    • Anonimo scrive:
      Re: Thought Police
      - Scritto da: Anonimo
      Pian pianino (ma nemmeno tanto piano) la
      psicopolizia la vedremo anche negli states
      (Oceania) come già c'è in Cina (Estasia)

      voglio poter mettere sottocontrollo le telefonate su internet come si fa con quelle normali, in caso di bisogno. se non sei d'accordo perchè non ti batti pe ruan legge che vieti tutte le intercettazioni telefoniche e di ogni tipo, magari al rendi pure retroattiva e fai scarcerare tutti quelli che sono stati messi in prigione per i contenuti delle telefonate
      • Anonimo scrive:
        Re: Thought Police
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Pian pianino (ma nemmeno tanto piano) la

        psicopolizia la vedremo anche negli states

        (Oceania) come già c'è in Cina (Estasia)




        voglio poter mettere sottocontrollo le
        telefonate su internet come si fa con quelle
        normali, in caso di bisogno. se non sei
        d'accordo perchè non ti batti pe ruan legge
        che vieti tutte le intercettazioni
        telefoniche e di ogni tipo, magari al rendi
        pure retroattiva e fai scarcerare tutti
        quelli che sono stati messi in prigione per
        i contenuti delle telefonateD'accordo ma io voglio capire una cosa: se la "psicopolizia" non capisce quello che dico, sono in arresto?Traduzione, senza una fatica e risorse sovrumane, io potrei riuscire a parlare con Tizio su una normale linea telefonica, in maniera criptata. La psicopolizia fa il "man in the middle" e non capisce cosa dico... chiaramente si incuriosirà, perlomeno, e impiegherà risorse per indagare. Questo può essere considerato reato, o quantomeno "simulazione di reato" (che è in effetti un reato, se non sbaglio)?Oppure lo si può paragonare a quando i mafiosi costruiscono muri attorno alle loro proprietà per impedire i controlli di polizia....Ingenuo 2001
        • Anonimo scrive:
          Re: Thought Police

          Oppure lo si può paragonare a quando i
          mafiosi costruiscono muri attorno alle loro
          proprietà per impedire i controlli di
          polizia....non serve un reato te ne inventi ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Thought Police
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Pian pianino (ma nemmeno tanto piano) la

        psicopolizia la vedremo anche negli states

        (Oceania) come già c'è in Cina (Estasia)




        voglio poter mettere sottocontrollo le
        telefonate su internet come si fa con quelle
        normali, in caso di bisogno. se non sei
        d'accordo perchè non ti batti pe ruan legge
        che vieti tutte le intercettazioni
        telefoniche e di ogni tipo, magari al rendi
        pure retroattiva e fai scarcerare tutti
        quelli che sono stati messi in prigione per
        i contenuti delle telefonateperchè non si deve sacrificare nessuna libertà per difenderne altre.anche perché è una scusa.soprattutto devono farlo secondo la legge.e non costruendosi la legge attorno a quello che fanno.ma non ho dubbi che sarai "tu" (quelli come te) a vincere: sono troppo pochi quelli che non si battono per la propria libertà, tra gli schiacciati.Tra chi schiaccia, invece, non c'è lassismo: tutti fanno quello che devono fare, costantemente, senza mai mollare: schiacciano.
  • Anonimo scrive:
    esistono voip p2p crittati?
    io sono interessato ma non ne so nulla.vorrei poter fare delle "webfonate" oppure chattare o anche fare video-telefonate con la webcam , possibilmente crittatema non con un server centrale, bensì con un sistema p2p.esiste qualcosa che avete provato,che funziona e che magari sia pure gratuito? :)))grazie a tutti, ciao![audiogalaxy]
    • Anonimo scrive:
      Re: esistono voip p2p crittati?
      Insomma non vuoi pagare, suppongo.Vista l'efficenza dei sistemi P2P come pensi che possano garantire un flusso costante e continuo di dati con una qualità che ti permetta di vedere video e sentire audio senza perdere fluidità e fedeltà?
      • Anonimo scrive:
        Re: esistono voip p2p crittati?

        Insomma non vuoi pagare, suppongo.

        Vista l'efficenza dei sistemi P2P come pensi
        che possano garantire un flusso costante e
        continuo di dati con una qualità che ti
        permetta di vedere video e sentire audio
        senza perdere fluidità e fedeltà?Che cosa significa?Se il P2P avviene tra due bande larghe il flusso è assai costante. Forse hai travasato la domanda che non era sulla qualità (fase successiva), ma sulla possibilità.Per rispondere, l'unica che conosco è questahttp://www.apple.com/it/ichat/ma onestamente non conosco i metodi di criptatura e/o non sono sicuro che non passi per un server centrale. Nel caso di una lan no, ma via Ip non ci giurerei. In ogni caso si parla di un progetto in beta. aspettiamo dicembre per la versione finale, o i mesi successivi per vedere come fermenta la cosa.
        • Anonimo scrive:
          Re: esistono voip p2p crittati?

          Per rispondere, l'unica che conosco è questa
          http://www.apple.com/it/ichat/

          ma onestamente non conosco i metodi di
          criptatura e/o non sono sicuro che non passi
          per un server centrale. Nel caso di una lan
          no, ma via Ip non ci giurerei. In ogni caso
          si parla di un progetto in beta. aspettiamo
          dicembre per la versione finale, o i mesi
          successivi per vedere come fermenta la cosa.e su sourceforge, nessuno che sta facendo qualcosa in questo settore?
          • Anonimo scrive:
            Re: esistono voip p2p crittati?
            prova ihu.sourceforge.net, è un VoIP, solo voce che viaggia su udp, compèrimendo l'audio in mp3, lo uso con un mio amico che ha un 56k e va benisssimo, usa 1 k scarso di banda, è ancora in stato embrionale, ma secondo me è sulla buona strada..scritto in C / QT funziona in KDE..naturalmente GPL.ciaodav!
          • Anonimo scrive:
            Re: esistono voip p2p crittati?
            - Scritto da: Anonimo
            prova ihu.sourceforge.net, è un VoIP, solo
            voce che viaggia su udp, compèrimendo
            l'audio in mp3, lo uso con un mio amico che
            ha un 56k e va benisssimo, usa 1 k scarso di
            banda, è ancora in stato embrionale, ma
            secondo me è sulla buona strada..

            scritto in C / QT funziona in KDE..
            naturalmente GPL.niente binari per winzozz?ma è p2p o con server?scusa ma ci capisco poco, parla facile con i newbiez :)
          • Anonimo scrive:
            Re: esistono voip p2p crittati?
            p2plinux only & solo sorgenti ;)).. presumo che con cygwin, si possa compilare però...il pregio è proprio che non usa praticamente niente di banda e ha un ritardo davvero minimo..penso prima o poi voglia passare da mp3 a speex (o qsa del genere..)bye!!ps (USE THE FORCE READ THE SOURCE);PP
      • Anonimo scrive:
        Re: esistono voip p2p crittati?
        - Scritto da: Anonimo
        Insomma non vuoi pagare, suppongo.supponi *abbastanza* bene, ma non del tutto.un parente si trasferirà un po' lontano.capiterà di volerci sentire, ma sarebbe bello anche vedercisolo che non mi piace la faccenda del controllo, proprio per nulla.e se invece di parlare con mio cognato, dovessi mostrare il papagno ad una svedese?i server centrali poi, possono essere bloccati per motivi anche commerciali dalla concorrenza sleale telefonica.
        Vista l'efficenza dei sistemi P2P come pensi
        che possano garantire un flusso costante e
        continuo di dati con una qualità che ti
        permetta di vedere video e sentire audio
        senza perdere fluidità e fedeltà?beh, mica ci devo girare un film.non devo condividere la banda come in un winmx o altro.la connessione avviene tra ME e l'altro peer ... non credo che il resto sia un grosso problema.comunque immagino tu lavori per qualche compagnia telefonica quindi non se ne esce: tu vuoi darmi dello scroccone, io voglio solo una soluzione, quella che ho chiesto, senza giudizi.se ce l'hai, ti ringrazio.
        • Anonimo scrive:
          Re: esistono voip p2p crittati?
          no crittati noma ti consiglio per fare quello che dicitefonate tra 2 ip picophune160
          • Anonimo scrive:
            Re: esistono voip p2p crittati?
            - Scritto da: Anonimo
            no crittati no
            ma ti consiglio per fare quello che dici
            tefonate tra 2 ip picophune160ti ringrazio, lo cercheròfa anche video-fonate / webcam?ciao e grazie molte[audiogalaxy]
          • Anonimo scrive:
            Re: esistono voip p2p crittati?
            Perchè no?fare un P2P del genere è estremamente più semplice di dover interagire con la rete telefonica: non si devono usare i protocolli di signaling.Avendo i due IP (ovviamente devono essere pubblici e/o gli eventuali proxy/firewall devono lasciar passare questo connessioni), non si deve fare altro che comprimere opportunamente la voce e/o il video, criptarlo e spedirlo su una connessione UDP opportuna.Il problemi sono:per comprimere la voce in modo adeguato e in real-time si devono usare DSP o processori dedicati, per il video si ha lo stesso problema (chip di codifica mpeg), il software dall'altro lato deve riuscire a riordinare i pacchetti, correggere la mancanza di alcuni pacchetti (fin dove può), decriptare e decomprimere.Il tutto cercando di mantenere il ritardo entro limiti accettabili per una conversazione.In pratica per farlo avendo un minimo livello qualitativo ci si deve dotare di hw e sw serio e costoso e la cosa non diventa molto conveniente solo per fare 4 chiacchere una volta alla settimana con lo zio Pino che si è trasferito a Nuova York.Ciao Miky
          • Anonimo scrive:
            Re: esistono voip p2p crittati?
            -
            In pratica per farlo avendo un minimo
            livello qualitativo ci si deve dotare di hw
            e sw serio e costoso e la cosa non diventa
            molto conveniente solo per fare 4 chiacchere
            una volta alla settimana con lo zio Pino che
            si è trasferito a Nuova York.effettivamente no :(ma allora come mai ci sono altri poster qui che dicono che c'è qualcosa su sourceforge , voip in UDP ? :-/forse non serve poi dell'hardware dedicato :)forse il ritardo è più accettabile di quello che vogliamo ammettereforse ci basta molto meno che 24 frame al secondo, ce ne bastano 16 e con una definizione assai bassa, anche bianco e nero :)
          • Anonimo scrive:
            Re: esistono voip p2p crittati?
            - Scritto da: Anonimo

            -

            In pratica per farlo avendo un minimo

            livello qualitativo ci si deve dotare di
            hw

            e sw serio e costoso e la cosa non diventa

            molto conveniente solo per fare 4
            chiacchere

            una volta alla settimana con lo zio Pino
            che

            si è trasferito a Nuova York.

            effettivamente no :(

            ma allora come mai ci sono altri poster qui
            che dicono che c'è qualcosa su sourceforge ,
            voip in UDP ? :-/

            forse non serve poi dell'hardware dedicato :)

            forse il ritardo è più accettabile di quello
            che vogliamo ammettere

            forse ci basta molto meno che 24 frame al
            secondo, ce ne bastano 16 e con una
            definizione assai bassa, anche bianco e nero
            :)
            Il progetto IHU si basa su un codec MP3 e, a quanto dice il post, occupa una banda di 1kpbs.Ora, anche supponendo che questi siano tutti dati (cosa ovviamente falsa visto che si devono comunque aggiungere le informazioni di protocollo, sincronizzazione oltre alle normali testate IP) si può facilmente fare una prova del risultato che si ottiene:registra la tua voce sul PC e passala attraverso lame portandola a 1kpbs.Io ho provato e il risultato è stato pressochè inintelleggibile.Sicuramente si possono introdurre ottimizzazioni e filtri al flusso voce per migliorare la cosa, ma, questo aggiunge tempo nella codifica, ovvero ritardi.Sinceramente, non credo che con un normale P4 2GHz come il mio si riesca ad ottenere molto.Sarebbe diverso il discorso se avessi un PowerPC G4 e se il codec usasse le estensioni Altivec o se avessi un Mpeg coder hardware.Comunque, queste sono "problemi di gioventù" e concordo con gli altri post che IHU possa essere un interessante inizio.Considera, che, per il momento, si sono concentrati sulla parte di trasmissione (pacchettizazione, sincronizzazione etc.) più che sulla compressione.E' d'altra parte vero che, i codec continuano a migliorare e l'hw anche, quindi è pensabile che in tempi non lontani si possa realmente fare con oggetti comuni.CiaoMiky
          • avvelenato scrive:
            Re: esistono voip p2p crittati?
            se si può impostare il codec, se può venirvi utile, posso consigliarvi SpeeXche è freeche è ottimizzato per il vocaleche pare sia veloce in codifica e decodifica, progettato per bitrate
          • Anonimo scrive:
            Re: esistono voip p2p crittati?

            Il progetto IHU si basa su un codec MP3 e, a
            quanto dice il post, occupa una banda di
            1kpbs.Sorry se mi sono fatto capire male è 1 KB che è un po' di più ma che comunque ti permette di navigare / parlare, anche con un 56 k
            Ora, anche supponendo che questi siano tutti
            dati (cosa ovviamente falsa visto che si
            devono comunque aggiungere le informazioni
            di protocollo, sincronizzazione oltre alle
            normali testate IP) si può facilmente fare
            una prova del risultato che si ottiene:
            registra la tua voce sul PC e passala
            attraverso lame portandola a 1kpbs.ora non ricordo a che bitrate encoda, ma ti posso assicurare che la qualità e comparabile al telefono..prova a dare un occhiata al sito e vedi ;)
            Sicuramente si possono introdurre
            ottimizzazioni e filtri al flusso voce per
            migliorare la cosa, ma, questo aggiunge
            tempo nella codifica, ovvero ritardi.il ritardo c'è ma ti assicuro non è tale da pregiudicare la comunicazione...
            Sinceramente, non credo che con un normale
            P4 2GHz come il mio si riesca ad ottenere
            molto.diciamo che con un p3 1k basta e avanza, buffer molto piccolo e lame che encoda senza filitri particolari (usa parte delle libmad se non sbaglio, o cmq parte del codice da li..)
            Comunque, queste sono "problemi di gioventù"
            e concordo con gli altri post che IHU possa
            essere un interessante inizio.Assicuro! ;) penso voglia passare a speex cmq...beh trova un amico con linux e fai le prove!da soli si può basta mettere la destinazione in locale..bye!dav!
          • Anonimo scrive:
            Re: esistono voip p2p crittati?
            Ciao a tutti, sono l'autore di IHU il programma citato nei post.(http://ihu.sourceforge.net)Premesso che è ancora nella fase iniziale e che non hoancora avuto molto tempo per lavorarci, vorrei precisare alcune cose:- Attualmente usa il codec MP3 (Lame) a 16 Kbit/s, campionandoa 11025 Hz e 16 bit. Come qualita è comparabile a quella del telefono.Tuttavia la prima modifica riguarderà proprio il codec. Penso dicambiarlo con lo Speex, che va molto meglio per la voce e soprattuttoè free.- Al momento non è criptato, ma sarebbe opportuno farlo, magaricon uno schema simile a quello usato nell'SSH, con scambio dichiavi e cript simmetrico.- Il ritardo nella comunicazione è accettabile, perlomeno neitest che ho fatto; si aggira attorno al secondo. Quindi se ruttate nel microfono sentirete il ritorno da voi dopo circa 2 secondi, 1sec e mezzo.Ora non escludo che in condizioni eccezionali di traffico/distanzail ritardo aumenta, ma per un programmino così piccolo lo sipuò anche accettare.- E' completamente Peer to peer, ossia non usa server in mezzo,quindi è estremamente pratico (sempre se non avete 200 firewall inmezzo)Ora, sulla base di tutto questo, invito tutti quanti a collaborarecon me per migliorare questo programma, sopratutto per criptarlo,se c'è qualche esperto di crittografia che vuole lavorarci, è benvenuto!Spero vi sia stato di chiarimento!Matteo
        • Anonimo scrive:
          Re: esistono voip p2p crittati?
          Ma c'avete tutti la cattiva abitudine che se qualcuno vi dà contro lo bollate come servo del sistema/persona da non tenere in considerazione?Poi magari vi riempite la bocca di libertà, privacy e software libero...E' proprio vero se uno vuole una rivoluzione, deve guardarsi dai rivoluzionari.
  • Anonimo scrive:
    voip e censura
    Circa un anno fa ho lavorato per una compagnia telefonica statale straniera: avevano un duplice problema relativo al VoIP: non era controllabile e faceva perdere soldi alla compagnia telefonica stessa. Hanno deciso di tagliare la testa al toro e hanno bloccato, direttamente da tutti i NAP del paese, l'accesso ai siti che offrivano questi servizi. Faranno cosi' anche negli USA?
    • Anonimo scrive:
      Re: voip e censura
      - Scritto da: Anonimo
      Circa un anno fa ho lavorato per una
      compagnia telefonica statale straniera:
      avevano un duplice problema relativo al
      VoIP: non era controllabile e faceva perdere
      soldi alla compagnia telefonica stessa.
      Hanno deciso di tagliare la testa al toro e
      hanno bloccato, direttamente da tutti i NAP
      del paese, l'accesso ai siti che offrivano
      questi servizi. Faranno cosi' anche negli
      USA?1) è legale?2) che sono i nap?
  • Anonimo scrive:
    Per la FBI è mission impossible....
    Voip? Ma quale Voip, se fossi un terrorista non mi metterei di certo a parlare ne via telefono o via internet!Una bella chat criptata... e chi m'ammazza!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per la FBI è mission impossible....
      - Scritto da: Anonimo
      Voip? Ma quale Voip, se fossi un terrorista
      non mi metterei di certo a parlare ne via
      telefono o via internet!
      Una bella chat criptata... e chi m'ammazza!carissimo, qualche chat criptata di tua conoscenza?programmi specialmente se free.ma poi mi chiedo, se la chat è criptata, basta entrarci, giusto?basta che uno dell F B I per esempio, si spacci per il tuo amico Volleyman o Triple-X o tizio342 ed entri ... no?puoi chiarirci il fatto?
      • Anonimo scrive:
        Re: Per la FBI è mission impossible....

        carissimo, qualche chat criptata di tua
        conoscenza?
        programmi specialmente se free.Se non le conosci non significa che non esistono. Pensi che chi è in grado di organizzare un attentato tipo quello dell11/9 non sia in grado di comunicare senza essere intercettato ?
        ma poi mi chiedo, se la chat è criptata,
        basta entrarci, giusto?
        basta che uno dell F B I per esempio, si
        spacci per il tuo amico Volleyman o Triple-X
        o tizio342 ed entri ... no?Si certo come no... forse ti sfugge che esiste uno strato diciamo "sommerso" di internet di cui non conosci nemmeno l'esistenza e che serve a gestire una gran quantità di traffici illeciti. Certo l'FBI ha grandi mezzi a disposizione, ma non pensare che riescano ad entrare così facilmente in certi giri... non basta arrivare e presentarsi come tizio o caio
      • Anonimo scrive:
        Re: Per la FBI è mission impossible....
        - Scritto da: Anonimo
        carissimo, qualche chat criptata di tua
        conoscenza?
        programmi specialmente se free.

        ma poi mi chiedo, se la chat è criptata,
        basta entrarci, giusto?
        basta che uno dell F B I per esempio, si
        spacci per il tuo amico Volleyman o Triple-X
        o tizio342 ed entri ... no?

        puoi chiarirci il fatto?Semplice,mi tiro su un server di chat sul mio pc su un porta inusuale, accesso solo con certificato client e solo da alcuni Ip.Gli altri IP non vedono nemmeno la porta apertaIl canale è criptato con SSL e le chiavi risiedono sui certificati, rilasciati da me ovviamente a chi dico ioNon è difficile farlo,.. servono i dettagli tecnici?r4w
      • Anonimo scrive:
        Re: Per la FBI è mission impossible....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Voip? Ma quale Voip, se fossi un
        terrorista

        non mi metterei di certo a parlare ne via

        telefono o via internet!

        Una bella chat criptata... e chi
        m'ammazza!

        carissimo, qualche chat criptata di tua
        conoscenza?
        programmi specialmente se free.

        ma poi mi chiedo, se la chat è criptata,
        basta entrarci, giusto?
        basta che uno dell F B I per esempio, si
        spacci per il tuo amico Volleyman o Triple-X
        o tizio342 ed entri ... no?

        puoi chiarirci il fatto?Ma quale crittografia "d'Egitto", davvero credete ancora che esista un sistema criptato che sia davvero impenetrabile all'FBI o a qualsiasi altro ente di sicurezza amirikano e non?Ma ve la ricordate ancora la famosa querellle sulla codifica a 128 bit di qualche anno fa tra zio Bill, che la voleva diffondere in tutto il mondo con la speranza che incrementasse l'e-commerce (e quindi le sue casse) e il governo USA che invece faceva l'impossibile per impedirlo considerando la medessima alla stregua di un'arma nucleare tattica?Alla fine , ovviamente ha vinto zio bill (eh il potere dei soldi!) ma ancora mi ricordo bene quando dal menu informazioni di explorer 3 leggvo: CODIFICA SSL: 48 BIT.Ed ora, infine, mi e vi chiedo: se oggi noi comuni mortali abbiamo la nostra bella codifica a 128 bit, siete proprio sicuri che non abbiano i mezzi per forzarla comunque?P.S. se io fossi un terrorista sapete cosa userei per le comunicazioni con i miei compagni?INDOVINA INDOVINA.............la tanto cara e vecchia LETTERINA DI CARTA spedita per posta ordinarioa o tuttalpiu assicurata!Quella si che e' difficile da intercettare e se non ci credete chiedetelo al Sig Osama!.......
        • Anonimo scrive:
          Re: Per la FBI è mission impossible....
          E secondo te i terroristi utilizzano la codifica di IExplorer per comunicare?Ma quanto ci vuole ad implementare un buon algoritmo di cifratura con un numero di bit adeguato?Niente, anzi basta cercare un po' su internet, e non serve di certo che il governo americano permetta l'esportazione...
        • Anonimo scrive:
          Magari un po' di informazione..
          - Scritto da: Anonimo
          Ma quale crittografia "d'Egitto", davvero
          credete ancora che esista un sistema
          criptato che sia davvero impenetrabile
          all'FBI o a qualsiasi altro ente di
          sicurezza amirikano e non?

          Ma ve la ricordate ancora la famosa
          querellle sulla codifica a 128 bit di
          qualche anno fa tra zio Bill, che la voleva
          diffondere in tutto il mondo con la speranza
          che incrementasse l'e-commerce (e quindi le
          sue casse) e il governo USA che invece
          faceva l'impossibile per impedirlo
          considerando la medessima alla stregua di
          un'arma nucleare tattica?

          Alla fine , ovviamente ha vinto zio bill (eh
          il potere dei soldi!) ma ancora mi ricordo
          bene quando dal menu informazioni di
          explorer 3 leggvo: CODIFICA SSL: 48 BIT.

          Ed ora, infine, mi e vi chiedo: se oggi noi
          comuni mortali abbiamo la nostra bella
          codifica a 128 bit, siete proprio sicuri che
          non abbiano i mezzi per forzarla comunque?

          P.S. se io fossi un terrorista sapete cosa
          userei per le comunicazioni con i miei
          compagni?

          INDOVINA INDOVINA.............la tanto cara
          e vecchia LETTERINA DI CARTA spedita per
          posta ordinarioa o tuttalpiu assicurata!
          Quella si che e' difficile da intercettare e
          se non ci credete chiedetelo al Sig
          Osama!..........prima di dire castronerie on farebbe male...per tua info algoritmi inviolati ci sono ancora. basta scegliere un numero di bit adeguato per la chiave.Esempio:PGP,.. ti ricordi i terroristi del treno,.. quello con la Lioce?bene, hanno ritrovato un portatile a loro correlato, lo hanno inviato negli US, perchè la polizia informatica non riusciva a craccare l'algoritmo.Risultato? Sila la cia che l'FBi sono andati da Zimmermann (inventore del PGP) a chiedergli se per caso non c'era qualche backdoor, perchè anche loro non riuscivano a craccarlo.ed inoltre...la RSA (quella del celebre algoritmo)ha ancora attivo sul suo sito, un challenge (no mi ricordo da quanti anni) per la fattorizzazione in numeri primi di numeri dati,.Questo e' MOLTO importante,...visto che la sicurezza di molti algoritmi crittografici si basa sulla difficoltà di fattorizzazione di numeri molto grandi in numeri primi... e ancora non si haanno notizie di soluzioni,.. anzi se ci vuoi provare se il il benvenuto.Un po' di studio in matematica e crittografia non ti farà certo male :).. magari la prossima volta la dici giusta..
      • Anonimo scrive:
        Re: Per la FBI è mission impossible....
        ma poi mi chiedo, se la chat è criptata,
        basta entrarci, giusto?
        basta che uno dell F B I per esempio, si
        spacci per il tuo amico Volleyman o Triple-X
        o tizio342 ed entri ... no?Un qualsiasi instant messenger (es. jabber) installato su un qualsiasi pc, firewallato secondo i giusti criteri....ehhhhhhhh, sti ragazzi guardano troppi films anche se mi tromb*rei volentieri l'agente Bristol (....o Briston...)!
        • Anonimo scrive:
          Re: Per la FBI è mission impossible....
          anche se mi tromb*rei volentieri l'agente
          Bristol (....o Briston...)!bristow ;)io mi farei la madre ;)
  • Anonimo scrive:
    Tutte le scuse sono buone!
    Il terrorismo si sconfigge combattendo le ingiustizie,povertà e ignoranza:qui c'è sotto qualcosa!Cumbre Veja
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutte le scuse sono buone!
      - Scritto da: Anonimo
      Il terrorismo si sconfigge combattendo le
      ingiustizie,povertà e ignoranza:qui c'è
      sotto qualcosa!si, noi.
  • Anonimo scrive:
    l'antrace uccide il telefono no.........
    se questi sfigati non vendesso armi e mine a chiunque, nonche' esplosivi di ogni genere e sorta, se non progettassero vendessero e perdessero (e l'antrace almeno lo hanno "perso") armi chimiche e batteriologiche di ogni tipo.se non avessero per anni fomentato e pagato gruppi terroristici se non semplicemente dittature fasciste e sanguinarie (come quella in IRAQ, in cui saddam era il piccolo amico fino a ieri, cosi' come Osama)beh allora il terrorismo non sarebbe un problema cosi' grande.pero' certo che invece di smettere di progettare relalizzare e vendere armi batteriologiche, preferiscono controllare le telefonate :beh sono proprio sfigati, di antrace si muore, con il telefono no.
    • Anonimo scrive:
      Re: l'antrace uccide il telefono no.........

      beh sono proprio sfigati, di antrace si
      muore, con il telefono no.Tu la vedi cosi', io la vedo diversamente.Le intercettazioni telefoniche sono da sempre fondamentali per le indagini. Ricordo come hanno preso certi boss mafiosi latitanti (tenendo sotto controllo il telefono delle amanti :-).L'FBI tira in ballo sempre e solo il terrorismo, per il semplice fatto che e' d'attualita'. Alla fin fine l'obbiettivo e' il crimine organizzato. Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: l'antrace uccide il telefono no.........
        no no alla fine l'obbiettivo è il controllo di massa!!!Il terrorismo è solo una scusa o una delle tante cause..fate voi, ma il punto è che, siccome non sanno più indagare, è più facile tenere TUTTI al guinzaglio. Secondo voi i nostri telefoni non sono già tutti sotto controllo?? Ma siete così ingenui davvero? Se anche un tipo qualsiasi è in grado d'intercettare le comunicazioni del telefonino con un po' di stagnola e qualche cavo ad hoc volete che istituzioni come SISMI, CIA, KGB, MOSS, MI5, ecc.. non lo facciano già??Il problema è solo che siccome non possono ascoltare miliardi di telefonate al giorno, delegano questo controllo a costosi software/hardware che, per quanto precisi siano, hanno sempre ampi margini d'errore per cui, spesso, finiscono in galera sfigati mentre i terroristi, quelli veri, se la ridono di tutte ste leggi e leggine repressive.......Ormai la prevenzione è stata sostituita di diritto con la repressione. Quando buttarono giù le torri volevano proprio questo, avvicinare l'occidente evoluto e liberale all'oriente retrogrado e repressivo....e ci stanno riuscendo alla grande!!!L'informatica non è la causa di ogni male così come non è la panacea per risolverli tutti, è solo uno strumento è come tale andrebbe usato con intelligenza e moderazione.I polizziotti devono stare nelle strade a fare il loro lavoro non dietro un monitor pensando di vivere in una sorta di Matrix......la verità è che noi paghiamo le loro colpe. Se la polizia (intendo polizia come forze dell'ordine mondiale in generale) avesse fatto sul campo il proprio dovere forse non saremmo qui a piangere i 5000 americani morti l'11 settembre, o le migliaia di morti afgani, iracheni, americani ed inglesi che di tutto questo non avevano colpa!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: l'antrace uccide il telefono no.........
          Ma ci credi realmente alle stronzate che scrivi?Consulta uno psicanalista.Se le comunicazioni di ciascun essere umano fossero controllate servirebbe qualche miliardo di persone per esercitare questo controllo e quindi verrebbe meno la segretezza di queste associazioni sommerse che vi fa tanto comodo inventare per fare un po' di soldi e alimentare il vostro atteggiamento paranoide.E per il marketing: l'unico modo per nn fornire dati alle multinazionali che voi odiate ma non esitate a sfruttare (con la pirateria, comperando un pc, usando medicine, vivendo...) è non comperare assolutamente nulla. Non devono mettervi sotto controllo il telefono o osservare quello che fate: è molto meno costoso fare analisi statistiche su quello che in un quartiere è venduto di più piuttosto che pagare migliaia di persone per sorvegliare la popolazione del quartiere stesso.
        • Anonimo scrive:
          Re: l'antrace uccide il telefono no.........
          - Scritto da: Anonimo
          Se anche un tipo qualsiasi è in grado
          d'intercettare le comunicazioni del
          telefonino con un po' di stagnola e qualche
          cavo ad hoc volete che istituzioni come
          SISMI, CIA, KGB, MOSS, MI5, ecc.. non lo
          facciano già??mmmm.... adesso ci provo anche io....Ma cosa uso per decodificare l'A5, e per l'hashing A3/A8 ? ah già oltre alla stagnola mi serve il cavo ad hoc... giusto...
        • Mechano scrive:
          Re: l'antrace uccide il telefono no.....
          - Scritto da: Anonimo
          L'informatica non è la causa di ogni male
          così come non è la panacea per risolverli
          tutti, è solo uno strumento è come tale
          andrebbe usato con intelligenza e
          moderazione.L'informatica e Internet ne risolverebbero la maggior parte. Portando conoscenza libera a tutto il mondo e che sia facilmente accessibile a tutti per non restare ignoranti. La maggior parte dei mali del mondo deriva dall'ignoranza e le multinazionali vogliono innanzitutto questo. Perche' un individuo ignorante e' piu' facile da abbindolare.
          I polizziotti devono stare nelle strade a
          fare il loro lavoro non dietro un monitor
          pensando di vivere in una sorta di
          Matrix......la verità è che noi paghiamo le
          loro colpe. Se la polizia (intendo polizia
          come forze dell'ordine mondiale in generale)
          avesse fatto sul campo il proprio dovere
          forse non saremmo qui a piangere i 5000
          americani morti l'11 settembre, o le
          migliaia di morti afgani, iracheni,
          americani ed inglesi che di tutto questo non
          avevano colpa!!!La colpa e' prima di tutto delle istituzioni educative, le Polizie sono istituzioni repressive, e spesso dovrebbero fare educazione e prevenzione, cosa che e' impossibile con il personale attuale e gli altri impegni causati da uno stato di cose ormai saturo di criminalita'.Le istituzioni educative dovrebbero essere le scuole, le associazioni no profit e le TV di stato.Le scuole sono scadenti in molti paesi perche' dentro ci sono entrate le aziende. Ossia sono finanziate da multinazionali che vogliono che quelle istituzioni producano individui "utili" alle aziende.Oppure sono scadenti perche' dimenticate per dirottare le risorse economiche del paese verso problemi apparentemente piu' impellenti come per l'appunto le Polizie repressive e la sanita' pubblica.In uno Stato sano con istituzioni educative che funzionano automaticamente verrebbe a svanire la necessita' delle istituzioni repressive o piu' che altro queste avrebbero meno lavoro semplicemente perche' ci sarebbero meno crimini da reprimere.E cosa dovrebbero fare le istituzioni educative per migliorare il loro lavoro. Innanzitutto il sistema educativo deve dare piu' spazio alla Storia e analisi psicologiche di questa e degli eventi.La Storia dell'uomo deve fungere da "esperienza educativa" ossia gli sbagli del passato devono servire da esempio per non rifarli. E invece l'umanita' ci casca di continuo. Estremismi religiosi, sfruttamento economico, razzismo e classismo, ecc. ecc. La Storia e' piena di esempi da cui prendere spunto per capire quando si sta intraprendendo una strada, in qualsiasi campo, dalle scienze, all'economia, alla politica, che portera' inevitabilmente a dei deja vu. Eppure, neanche gli animali quelli veri con le zampe, la coda e le orecchie lunghe, sono tanto stupidi come l'uomo in societa' organizzate, si' organizzate a cazzo di cane! :-)--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
    • MemoRemigi scrive:
      Re: l'antrace uccide il telefono no.....
      Adesso, sono d'accordo con te che queste misure di "sicurezza" facciano ridere i polli...... ma tu nel tuo discorso ci hai messo proprio tutto !Non è che magari sti ammeregani sono anche colpevoli di aver aiutato gargamella a dare la caccia ai puffi ?No, chiedo, non si sa mai, pare che tu ne sappia un sacco di queste cose !
      • Anonimo scrive:
        Re: l'antrace uccide il telefono no.....


        Non è che magari sti ammeregani sono anche
        colpevoli di aver aiutato gargamella a dare
        la caccia ai puffi ?Magari Gargamella è americano...
      • Anonimo scrive:
        Re: l'antrace uccide il telefono no.....
        L'autore del post precedenteha ricordato alcuni vecchi fatti...--gli USA non firmano la convenzione antimine--gli USA ma anche altre potenze imperialiste (URSS,Francia,Italia,Regno Unito) finanziarono Saddam Hussein Al-Tikrit contro l'Iran--gli USA vendettero all'Iraq armi chimiche e battereologiche--quando negli anni ottanta gli USA scelsero quale dei Leader della Resistenza Afgana sostenere maggiormentescelsero un giovane miliardario saudita Osama Bin Laden--Durante la 1 guerra Civile Afgana del dopo occupazionegli USA sostennero i Taliban contro MassoudOpenCurcio***Resiste Stalingrado ***
        • Anonimo scrive:
          Re: l'antrace uccide il telefono no.....
          Ti sei dimenticato che la Germania ha costruito tutti i nuovi bunker di saddam lo hanno ammesso candidamente durante una puntata di porta a porta i membri di una società edile tedesca specializzata in bunker e rifugi antiatomici. Penso che senza il supporto e il beneplacito dello stato non sarebbe mai stato possibili spostare uomini, mezzi e materie prime in barba all'embargo.E a proposito di embarghi: sono quasi convinto che essi sono molto apprezzati dalle dittature o dai vari governi che ne sono vittima perché favoriscono il contrabbando.L'iraq per decenni contrabbanda petrolio (verso Francia e Germania, tra i tanti), Cuba vende sigari a prezzi inauditi in tutto il mondo. E' ovvio che poi non ci si arricchisce la popolazione ma il ditattorello di turno.E cmq è bello sapere che paesi anti-guerra come Francia e Germiania siano quelli con le mani + in pasta con l'iraq (la Tamoil ha molti dei suoi giacimenti di sfruttamento nell'Iraq del nord - sta scritto sul libro di maria annunziata - ), la Germania ha fatto soldi costruendo all'iraq rifugi a prova di armamento NATO. E' ovvio che non volessero la guerra:ora la Francia rischia di essere "danneggiata" se i curdi prendono possesso di nuovo del nord iraq e imporranno prezzi non di favore per il loro petrolio. La Germania c'ha perso parecchio, infatti dopo pochi giorni dall'inizio della guerra ha fatto finta che non succedesse nulla. E la cosa bella è che sarebbe bastato fornire ad inizio guerra (o anche prima della guerra) le locazioni dei bunker e porobabilmente i gerarchi sarebbero morti tutti senza che centinaia di migliaia di persone ignoranti e squallidamente ignare del rispetto reciproco dovessero essere messe in pericolo (secondo me non è giusto in guerra salvaguardare i civili perché si generano delle perverse situazioni come militari imboscati dai civili e non si responsabilizza la popolazione per il sostegno dato ad una dittatura o a un regime sbagliato, ma questa è una mia opinione personale)
          • Anonimo scrive:
            Re: l'antrace uccide il telefono no.....
            - Scritto da: Anonimo
            Ti sei dimenticato che la Germania ha
            costruito tutti i nuovi bunker di saddam lo
            hanno ammesso candidamente durante una
            puntata di porta a porta i membri di una
            società edile tedesca specializzata in
            bunker e rifugi antiatomici. Penso che senza
            il supporto e il beneplacito dello stato non
            sarebbe mai stato possibili spostare uomini,
            mezzi e materie prime in barba all'embargo.se vogliamo dirlo anche l'italia...

            E a proposito di embarghi: sono quasi
            convinto che essi sono molto apprezzati
            dalle dittature o dai vari governi che ne
            sono vittima perché favoriscono il
            contrabbando.
            L'iraq per decenni contrabbanda petrolio
            (verso Francia e Germania, tra i tanti),no non era contrabbando era il programma "Food for Oil"
            Cuba vende sigari a prezzi inauditi in tutto
            il mondo. E' ovvio che poi non ci sie' contrabbando solo verso gli usa e non lo organizza Cuba infatti Rhum e Sigari arrivano in USA via Messico(grazie a lobbi di fumatori e estimatori di rum o a organizzazioni criminali), in italia arrivalo in modo totalmente legale....
            arricchisce la popolazione ma il
            ditattorello di turno.
            Saddam si e' arricchito..... fidel invece...si e' arricchito cosi tanto che la figlia e' scappata perche la sua famiglia non aveva il tenore di vita di un capo di stato
            E cmq è bello sapere che paesi anti-guerra
            come Francia e Germiania siano quelli con le
            mani + in pasta con l'iraq (la Tamoil ha
            molti dei suoi giacimenti di sfruttamento
            nell'Iraq del nord - sta scritto sul libro
            di maria annunziata - ), la Germania hache c'entra la Tamoil con francia e germania?
            fatto soldi costruendo all'iraq rifugi a
            prova di armamento NATO. E' ovvio che non
            volessero la guerra:
            ora la Francia rischia di essere
            "danneggiata" se i curdi prendono possesso
            di nuovo del nord iraq e imporranno prezzi
            non di favore per il loro petrolio. La
            Germania c'ha perso parecchio, infatti dopo
            pochi giorni dall'inizio della guerra ha
            fatto finta che non succedesse nulla. E la
            cosa bella è che sarebbe bastato fornire ad
            inizio guerra (o anche prima della guerra)
            le locazioni dei bunker e porobabilmente i
            gerarchi sarebbero morti tutti senza che
            centinaia di migliaia di persone ignoranti e
            squallidamente ignare del rispetto reciproco
            dovessero essere messe in pericolo (secondo
            me non è giusto in guerra salvaguardare i
            civili perché si generano delle perverse
            situazioni come militari imboscati dai
            civili e non si responsabilizza la
            popolazione per il sostegno dato ad una
            dittatura o a un regime sbagliato, ma questa
            è una mia opinione personale)allora gli USA han fatto la guerra per 2 motivi : petrolio..infatti l'Iraq non vendeva a USA e GB e a loro non andava giue anche spostare le truppe dall'arabiaora gli usa sono FORZA DI OCCUPAZIONE in un paese che odia USA e SADDAM(tutti ricordano chi ha messo li saddam)e nasce tra i Nostalgici del regime ma non solo tra loro (anche tra nazionalisti,integralisti sciiti e sunniti,comunisti,la parte non corrotta dei curdi)la RESISTENZA all'occupanteOpenCurcio*** Non Un Passo Indietro!!! ***
          • Anonimo scrive:
            Re: l'antrace uccide il telefono no.....

            no non era contrabbando era il programma
            "Food for Oil"Non parlo di adesso ma di quando l'embargo era effettivo, ovvero sino a poco prima che scoppiasse la guerra e iniziasse l'infame food for oil (che è peggio di comperare al mercato nero: sfrutti una ricchezza enorme pagandola in natura e mantenendo il popolo dipendente e schiavo).


            Cuba vende sigari a prezzi inauditi in
            tutto

            il mondo. E' ovvio che poi non ci si

            e' contrabbando solo verso gli usa e non lo
            organizza Cuba infatti Rhum e Sigari
            arrivano in USA via Messico(grazie a lobbi
            di fumatori e estimatori di rum o a
            organizzazioni criminali), in italia
            arrivalo in modo totalmente legale....Non è che arrivano in Messico tramite Cuba?Svegliaaaa! Fidel mica sta la per morirsi di fame! Qualcuno i sigari a Cuba li fabbrica e li svende. FIniamola di tapparci gli occhi per fare il gioco delle ideologie.

            arricchisce la popolazione ma il

            ditattorello di turno.


            Saddam si e' arricchito..... fidel
            invece...si e' arricchito cosi tanto che la
            figlia e' scappata perche la sua famiglia
            non aveva il tenore di vita di un capo di
            statoSiamo sicuri che la figlia non sia scappata perché non riconosceva democrazia e libertà in quello che faceva il padre (è proprio quella la cosa di cui va propagandando in giro adesso)? Secondo te una bambina viziata come la descrivi tu rischierebbe la vita e si metterebbe in situazioni economiche ancora più precarie perché il papà dittatore e unico miliardario cubano non gli dava una paghetta abbastanza alta?A quanto vedo la disinformazione politica dell'assolutismo di sinistra funziona ancora abbastanza bene.

            E cmq è bello sapere che paesi anti-guerra

            come Francia e Germiania siano quelli con
            le

            mani + in pasta con l'iraq (la Tamoil ha

            molti dei suoi giacimenti di sfruttamento

            nell'Iraq del nord - sta scritto sul libro

            di maria annunziata - ), la Germania ha
            che c'entra la Tamoil con francia e germania?C'entra che si perché a me risulta (sempre tramite lucia annunziata) che sia in larga parte una cordata di sfruttatori francesi. Potrei sbagliare il nome. Ma in nord iraq ci sono le compagnie petrolifere francesi, non quelle americane.

            fatto soldi costruendo all'iraq rifugi a

            prova di armamento NATO. E' ovvio che non

            volessero la guerra:

            ora la Francia rischia di essere

            "danneggiata" se i curdi prendono possesso

            di nuovo del nord iraq e imporranno prezzi

            non di favore per il loro petrolio. La

            Germania c'ha perso parecchio, infatti
            dopo

            pochi giorni dall'inizio della guerra ha

            fatto finta che non succedesse nulla. E la

            cosa bella è che sarebbe bastato fornire
            ad

            inizio guerra (o anche prima della guerra)

            le locazioni dei bunker e porobabilmente i

            gerarchi sarebbero morti tutti senza che

            centinaia di migliaia di persone
            ignoranti e

            squallidamente ignare del rispetto
            reciproco

            dovessero essere messe in pericolo
            (secondo

            me non è giusto in guerra salvaguardare i

            civili perché si generano delle perverse

            situazioni come militari imboscati dai

            civili e non si responsabilizza la

            popolazione per il sostegno dato ad una

            dittatura o a un regime sbagliato, ma
            questa

            è una mia opinione personale)
            allora gli USA han fatto la guerra per 2
            motivi : petrolio..
            infatti l'Iraq non vendeva a USA e GB e a
            loro non andava giu
            e anche spostare le truppe dall'arabia
            ora gli usa sono FORZA DI OCCUPAZIONE in un
            paese che odia USA e SADDAM(tutti ricordano
            chi ha messo li saddam)
            e nasce tra i Nostalgici del regime ma non
            solo tra loro (anche tra
            nazionalisti,integralisti sciiti e
            sunniti,comunisti,la parte non corrotta dei
            curdi)la RESISTENZA all'occupanteL'ho sentita mille volte sta tiritera. Bello fare dietrologia solo quando vi fa comodo. La rivoluzione d'ottobre è stata un successo per la sinistra, la liberazione italiana pure, invece la guerra in iraq è solo un bieco interesse per del petrolio (in larga parte sfruttato dalla Francia) per di più da una nazione che ha molto petrolio prodotto autonomamente (l'alaska e i giacimenti negli oceani non sono poi così da sotovalutare, senza considerare che gli USA sono in ottimi rapporti con tutto il mondo e non hanno certo bisogno dell'iraq se vogliono del petrolio, ci sono fonti meno care in termini di uomini e mezzi impiegati). E cmq al di la di tutto io ora vedo una popolazione di bestie che sta la e si scanna a vicenda per fregarsi quel poco che rimane e fare giustizie sommarie per futili motivi (come la religione islamica istiga a fare). Bel popolo che hanno salvato. Peccato che non mettano la legge marziale per far contenti voi intellettualoidi con le vostre teorie fuori dal mondo. Qualche decina di migliaia di morti tra i civili e allora forse la popolazione avrebbe capito che il governo del più forte porta vantaggi solo a chi governa o lecca il culo al potere e forse ci sarebbe ora una spinta spontanea interna alla popolazione per una consapevolezza politica. E invece no. Ora si fanno le guerre tenendo la popolazione (che spalleggia, approva e sostiene i regimi, spesso per ignoranza d'accordo ma quando non puoi parlare contro il regime per strada che sennò ti arrestano non ci vuole un laureato in astrofisica per capire che i diritti più elementari ti vengono meno). Spodestato il tiranno, la gente è quella di prima, insofferente, voltagabbana e ignobile e tutto perché molti di loro la guerra non l'hanno combattuta né vissuta (forse perché erano troppo impegnati a saccheggiare gli aiuti umanitari destinati ai loro simili delle città assediate - altra assurdità delle guerre moderne: si fanno assedi dove la popolazione (ovvero i soldati del regime, perché io dubito che la popolazione civile abbia mai visto quel poco cibo che arrivava a destinazione) dovrebbe essere sotto assedio: bel modo per rifornire soldati, e non arrivare mai al dunque: far ragionare la gente, fargli capire che forse invece di morire in un buco valga la pena morire esprimendo la propria opinione, come hanno fatto i nostri partigiani).
            OpenCurcio
            *** Non Un Passo Indietro!!! ***Passi indietro no, compromessi per difendere l'evidenza di una ideologia arcaica e oligarchica si.
        • Anonimo scrive:
          Re: l'antrace uccide il telefono no.....
          - Scritto da: Anonimo
          L'autore del post precedente
          ha ricordato alcuni vecchi fatti...

          --gli USA non firmano la convenzione antimineEd aggiungo che gli americani non firmano il trattato sulla corte penale internazionale e costringono i paesi poveri a non farlo con la minaccia di sanzioni economiche.
    • Anonimo scrive:
      Re: l'antrace uccide il telefono no.........
      Bravo, finalmente incontro qualcuno che non ha ancora subito la lobotomia stelle e strisce.
  • argaar scrive:
    I terroristi....
    Ancora questa scusa!!!!! Ma non pensano che lagente non è così tanto stupida, ora si inventano che vogliono monitorare tutto, no per tenere tutti sotto il loro potere (leggasi regno) ma perchè poverelli, devono fare il loro lavoro e cioè proteggere i loro cari cittadini dai terroristi.....Ma va!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: I terroristi....
      Si, hanno ragione a pensare che la gente è stupida. Ma è anche egoista, avida, intollerante, ignorante e quindi estremamente facile da manipolare.
    • Anonimo scrive:
      Re: I terroristi....
      - Scritto da: argaar
      Ancora questa scusa!!!!! Ma non pensano che
      lagente non è così tanto stupidaforse la gente non E' stupida, invece?la gente _E'_ stupida.la gente non farà niente e verrà controllata, spiata, senza alcuna possibilità.vuoi fare tu, qualcosa ?
      , ora si
      inventano che vogliono monitorare tutto, no
      per tenere tutti sotto il loro potereesatto.la gente E' stupida.per tanto, chi ha il potere se lo merita: combatte per ciò che gli interessa, al contrario della marmaglia, che, a questo punto, si merita di nuotare nel proprio brodo
      • Anonimo scrive:
        Re: I terroristi....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: argaar

        Ancora questa scusa!!!!! Ma non pensano
        che

        lagente non è così tanto stupida


        forse la gente non E' stupida, invece?
        la gente _E'_ stupida.
        la gente non farà niente e verrà
        controllata, spiata, senza alcuna
        possibilità.

        vuoi fare tu, qualcosa ?


        , ora si

        inventano che vogliono monitorare tutto,
        no

        per tenere tutti sotto il loro potere

        esatto.
        la gente E' stupida.
        per tanto, chi ha il potere se lo merita:
        combatte per ciò che gli interessa, al
        contrario della marmaglia, che, a questo
        punto, si merita di nuotare nel proprio
        brodoquindi i casi sono due: o tu ti consideri parte della *gente* e ammetti semplicemente anche la tua stupidità, o te ne tiri fuori perché sei più furbo degli altri. se fosse vera la seconda, mi potresti spiegare che cosa stai facendo, per non considerarti _stupido_?ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: I terroristi....
          - Scritto da: Anonimo
          mi potresti spiegare che
          cosa stai facendo, per non considerarti
          _stupido_?Non ho scritto il post precedente, comunque rispondo lo stesso:Cerco di pensare con la mia testa.
      • Anonimo scrive:
        Re: I terroristi....

        per tanto, chi ha il potere se lo merita:dipende
        combatte per ciò che gli interessa, al
        contrario della marmaglia, che, a questo
        punto, si merita di nuotare nel proprio
        brodose i loro interessi non intralciano i miei d'interessi benissimo
    • Mechano scrive:
      Re: I terroristi....
      - Scritto da: argaar
      Ancora questa scusa!!!!! Ma non pensano che
      lagente non è così tanto stupida, ora si
      inventano che vogliono monitorare tutto, no
      per tenere tutti sotto il loro potere
      (leggasi regno) ma perchè poverelli, devono
      fare il loro lavoro e cioè proteggere i loro
      cari cittadini dai terroristi.....
      Ma va!!!Perche' non s'era capito che gli interessi sono ormai sempre e scoltanto economici?Questi sistemi servono contro i terroristi in quelle rare volte in cui c'e' il rischio di questa forma di crimini.Ma nella maggiorparte delle altre servono contro i crimini economici. Servono per identificare traffici che ledono ad aziende con grossi interessi, servono per spiare affari e altre attivita' di aziende ed enti specie di altri paesi per mettere in vantaggio quelli americani.Alla fine non servono per arrestare e processare, ma danno indizi utili su che strada prendere per migliorare il tiro contro tutto cio' che lede economicamente il paese USA dal punto di vista economico.--Ciao, Mr. Mechano
  • Anonimo scrive:
    Secondo me sbagliano tutto ...
    Lo sappaimo benissimo che i terroristi vanno fermati ma si deve usare l'intelligenza, serve a ben poco controllare tutti in massa, si eleva a livello inverosimile il rumore di fondo e si perdono i segnali importanti!Quando si va dal medico, costui non prescrive tutti i possibili esami, marcatori, analisi, ma cerca di operare in modo mirato, non e' solo un problema di costi e di risorse ma anche di probabilita' pura e semplice (ed un medico impara in fretta la lezione): - mettiamo che la probabilita' di errore di un test sia solo 1% - facciamo 20 test e alla fine ci ritroviamo con un 18% che almeno un test sia positivo!- se la P iniziale fosse del 5%, alla fine ci ritroveremo al 64% con uno positivo :-) Cosa ci insegna tutto cio'? Che fare una montagna di test e' stupido, meglio ragionare e fare solo quelli necessari! Allora a che serve monitorare miliardi di comunicazioni data l'inaffidabilita' di qualunque sistema di analisi automatica dei contenuti?Perche' e' questo il punto! Per avanzati che siano avranno certo un errore maggiore del 5% sulla interpretazione di una comunicazione umana! Vediamo di spendere le risorse in modo piu' efficace invece che a casaccio e forse saremo tutti piu' al sicuro!jackpot
    • Anonimo scrive:
      Re: Secondo me sbagliano tutto ...
      Non credo che vogliano monitorare tutto e tutti: richiederebbe risorse eccessive.Il problema, secondo me, è di avere la possibilità di intercettare alcune comunicazioni definite.Con VoIP la cosa è decisamente non semplice: solo per il signaling ci sono almeno 4 differenti standard ( H.323, SIP, MEGACO e il "vecchio" SS7), i codec di compressione sono un'infinità e, al tutto, si somma il problema del routing dinamico e la possibilià di criptare i dati.Ne consegue che, senza un aiuto "volontario" da parte dei provider, intercettare anche una singola comunicazione da o per anche un solo Mr. X diventa un'impresa veramente ardua.Ciao Miky
    • Anonimo scrive:
      Re: Secondo me sbagliano tutto ...
      per me non è tanto il monitorare tutto e tutti ma IL POTERLO FARE, meglio se si può isolare un singolo elemento e seguirlo passo passoe penso anche che il terrorismo sia poco più di una scusa, gli states (ma anche fatti di casa nostra) ci hanno insegnato come sia facile utilizzare questi mezzi per scopi politici sia contro avversari che contro il dissensogià che ci siamo reintroduciamo la censura nelle lettere: se non è accettabile che uno possa telefonare o spedire una mail "anonimamente" perchè si accetta ancora che si possa spedire una lettera in busta chiusa? solo perchè è più lenta?
      • Anonimo scrive:
        Re: Secondo me sbagliano tutto ...
        Su questo hai ragione, è implicito nelle attività di inteligence la possibilità di farne cattivo uso.Per questo devono essere controllate attentamente e bilanciate da diritti.D'altra parte è anche l'unico mezzo che si ha assicurare un minimo di sicurezza.E, come al solito, un problema di misura e dell'use che si vuole fare di uno strumento.Ciao MikyPSNon credere che sia sempre realmente possibile mandare na lettera anonima: se sei sotto controllo, anche la tua posta viene controllata.
        • Anonimo scrive:
          Re: Secondo me sbagliano tutto ...
          - Scritto da: Anonimo
          Su questo hai ragione, è implicito nelle
          attività di inteligence la possibilità di
          farne cattivo uso.Certo che fidarsi di chi ha proposto il "toto scommesse" sugli attentati terroristi e' dura, non credi.? Quell'uscita a mio parere mostra quale sia la forma mentis e gli scopi di questi signori, e lquanto ci si possa fidare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Secondo me sbagliano tutto ...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Su questo hai ragione, è implicito nelle

            attività di inteligence la possibilità di

            farne cattivo uso.

            Certo che fidarsi di chi ha proposto il
            "toto scommesse" sugli attentati terroristi
            e' dura, non credi.? Quell'uscita a mio
            parere mostra quale sia la forma mentis e
            gli scopi di questi signori, e lquanto ci si
            possa fidare.
            Trovo che la proposta sia stata sicuramente di cattivo gusto, ma non vedo il nesso con le eventuali cattive intenzioni.Personalmente credo che fare processi alle intenzioni non sia mai il modo migliore per affrontare i problemi.D'altra parte, il fatto che abbiano fatto questa richiesta pubblicamente credo dimostri un certo livello di buone intenzioni e, comunque, dia la possibilità di attivare dei controlli o di creare dei bilanciamenti.Ciao Miky
          • Anonimo scrive:
            Re: Secondo me sbagliano tutto ...
            - Scritto da: Anonimo


            Certo che fidarsi di chi ha proposto il

            "toto scommesse" sugli attentati
            terroristi

            e' dura, non credi.? Quell'uscita a mio

            parere mostra quale sia la forma mentis e

            gli scopi di questi signori, e lquanto ci
            si

            possa fidare.



            Trovo che la proposta sia stata sicuramente
            di cattivo gusto, ma non vedo il nesso con
            le eventuali cattive intenzioni.
            Personalmente credo che fare processi alle
            intenzioni non sia mai il modo migliore per
            affrontare i problemi.
            D'altra parte, il fatto che abbiano fatto
            questa richiesta pubblicamente credo
            dimostri un certo livello di buone
            intenzioni e, comunque, dia la possibilità
            di attivare dei controlli o di creare dei
            bilanciamenti.Cioe'? A me pare sin troppo evidente che sperassero di mettre su un sistema che innescasse la paura senza bisogno di andarsi ad esporre con i discorsi in tv. Oggi se Bush vuole spaventare un po gli americani deve andare a dirlo davanti ai media con il rischio che dai e dai non ci creda piu' nessuno, e che comincino a mangiare la foglia. Con un sistema che in modo impersonale faccia fud sul terrorismo al posto del politico si ottiene lo stesso risultato senza le controindicazioni per l'immagine. Non e' detto quindi che ripropongano qualcosa di simile a breve, magari sponsorizzato dai privati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Secondo me sbagliano tutto ...
      - Scritto da: Anonimo
      Lo sappaimo benissimo che i terroristi vanno
      fermati ma si deve usare l'intelligenza,
      serve a ben poco controllare tutti in massa,
      si eleva a livello inverosimile il rumore di
      fondo e si perdono i segnali importanti!il punto è che prima bastava beccare LE telefonate voip ... dato che le altre erano telefoniche.ma ora saranno TUTTE voip ... come fai a beccare il terrorista?ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Secondo me sbagliano tutto ...
      - Scritto da: Anonimo
      Lo sappaimo benissimo che i terroristi vanno
      fermati ma si deve usare l'intelligenza,
      serve a ben poco controllare tutti in massa,
      si eleva a livello inverosimile il rumore di
      fondo e si perdono i segnali importanti!Più che giusto. I fatti dimostrano che da quando l'intelligence occidentale si sta affidando sempre di più alla tecnologia, i risultati stanno peggiorando sensibilmente e l'11/9 ne è la prova più evidente. Per quanto siano perfezionati i sistemi di controllo, siamo molto distanti dal poter controllare le comunicazioni di miliardi di persone, anche perchè magari avvengono scambiandosi un bigliettino a mano su un tram...
Chiudi i commenti