TI, quando DaVinci incontra Linux

Texas Instruments e MontaVista hanno dato vita ad una piattaforma basata su Linux e su di un sistem-on-chip indirizzato alle applicazioni video. Il chippetto verrà utilizzato in numerosi dispositivi elettronici di consumo


Houston (USA) – Texas Instruments ha lanciato sul mercato un nuovo system-on-chip (SoC) che potrebbe portare Linux in milioni di appliance consumer, tra cui lettori DVD, decoder satellitari, videoregistratori digitali e altri tipi di set-top box.

Il nuovo SoC, integrante due DSP (processori di segnali digitali) e basato su di una tecnologia chiamata DaVinci , include MontaVista Linux, una fra le più note e mature soluzioni Linux dedicate al mercato embedded. La piattaforma DaVinci non è infatti costituita solo da chip, ma anche da una serie di componenti software che comprende sistema operativo, codec multimediali, kit di sviluppo e applicazioni. TI sostiene che questo approccio consentirà alle aziende di progettare set-top box di nuova generazione riducendo al minimo gli sforzi progettuali e i costi.

TI afferma che i programmatori Linux potranno utilizzare i suoi nuovi DSP in modo assai più semplice che in passato: ciò dovrebbe favorire il nascere di un ampio numero di applicazioni per il video digitale.

TI e MontaVista hanno collaborato allo sviluppo di DaVinci per oltre un anno e mezzo, un arco di tempo in cui gli ingegneri delle due società hanno lavorato all’integrazione fra chip e software. Il sistema operativo utilizzato dal SoC di TI è MontaVista Linux 4.0 , rilasciato lo scorso settembre: al suo cuore c’è un kernel Linux capace di supportare le applicazioni real-time utilizzate sia in ambito consumer che industriale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pippo75 scrive:
    repository
    ho installato ubuntu 5.04, qualcuno sa dirmi qualche repository ben aggiornato ( e affidabile ) .al momento il problema é : /lib/tls/i686/cmov/libc.so.6: version `GLIBC_2.3.4' not found (required by f p)
    • Anonimo scrive:
      Re: repository
      è uscita la 5.10 aggiorna
      • pippo75 scrive:
        Re: repository
        - Scritto da: Anonimo
        è uscita la 5.10 aggiornaho gia' cambiato varie disto in varie versioniMandriva, Suse, Knoppix, Ubuntu.Ad ognuna mancava qualcosa e in genere per averlo bisognava, come dici tu prendere l'ultima versione.Se bisogna sempre rincorrenre l'ultima uscita, tanto vale tenere windows (per i programmi che uso va bene anche il 98)Se volessi passare a qualche distro Linux il mio obbiettivo e' quello di tenerlo e di farlo funzionare, magari capendo qualcosa di quello che faccio.Non: e' uscita l'ultima versione, corriamo a prenderla, vorrei prima capire cosa fa per me che non possa fare la corrente (altrimenti succede come adesso, passo da una versione all'altra senza motivo).ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: repository
          - Scritto da: pippo75

          - Scritto da: Anonimo

          è uscita la 5.10 aggiorna

          ho gia' cambiato varie disto in varie versioni

          Mandriva, Suse, Knoppix, Ubuntu.

          Ad ognuna mancava qualcosa e in genere per averlo
          bisognava, come dici tu prendere l'ultima
          versione.ah?NON E' UN MALE USARE L'ULTIMA VERSIONE STABILE DISPONIBILE

          Se bisogna sempre rincorrenre l'ultima uscita,
          tanto vale tenere windows (per i programmi che
          uso va bene anche il 98)ma dico io tu sai qualcosa di informatica?terressti win98 quando c'è XP?ma scherziamo?

          Se volessi passare a qualche distro Linux il mio
          obbiettivo e' quello di tenerlo e di farlo
          funzionare, magari capendo qualcosa di quello che
          faccio.

          Non: e' uscita l'ultima versione, corriamo a
          prenderla, vorrei prima capire cosa fa per me che
          non possa fare la corrente (altrimenti succede
          come adesso, passo da una versione all'altra
          senza motivo).sei tu che ti devi trovare bene con la distribuzione(modo di impacchettare)...gnu/linux offre molte possibiltà.Sta a te trovare la distro "migliore" perchè è uuna questione soggettiva.

          ciao
          • pippo75 scrive:
            Re: repository


            uso va bene anche il 98)

            ma dico io tu sai qualcosa di
            informatica?terressti win98 quando c'è XP?ma
            scherziamo?ho sbagliato a scrivere, volevo dire, per quello che mi serve "Andrebbe" bene anche win98, poi visto che XP e' molto piu robusto uso quello.
            sei tu che ti devi trovare bene con la
            distribuzione(modo di pacchettare)...gnu/linux
            offre molte possibiltà.Sta a te trovare la distro
            "migliore" perchè è uuna questione soggettiva.pienamente d'accordo, anche se non mi dispiacerebbe che ci fosse una maggior collaborazione fra distro.Nel senso che non bisognerebbe avere 1000distro e 1000 repository, ma fare in modo che ogni distro possa pescare anche da repository di altri (altrimenti lo stesso pacchetto dovrebbe essere presente in 1000 versioni diverse e questo sarebbe, anzi e', uno spreco). ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: repository
            Usa Debian Sarge...e vedi che funziona :)Stabile e Sincera...come la vuoi tu...senza tanti fronzoli inutili e succhiaram...Non devi rincorrere nessuna nuova uscita per un paio d'anni e vivi felice.CiaoPS: Se Ubuntu esiste è perchè qualcuno gli ha creato solide basi sotto
        • Anonimo scrive:
          Re: repository

          Se volessi passare a qualche distro Linux il mio
          obbiettivo e' quello di tenerlo e di farlo
          funzionare, magari capendo qualcosa di quello che
          faccio.D'accordo, ma non lamentarti se (con una distro vecchia) alcuni programmi richiedono le glibc più recenti. E' come se al win98 chiedessi di far funzionare una penna usb 2.0.
          Non: e' uscita l'ultima versione, corriamo a
          prenderla, vorrei prima capire cosa fa per me che
          non possa fare la corrente (altrimenti succede
          come adesso, passo da una versione all'altra
          senza motivo).Quello che può fare per te: darti una versione più aggiornata dei programmi, a partire dalle librerie ma non solo. Se non ti sta bene, non aggiornare, nessuno ti obbliga.
          ciaoP.S.: Per passare da una versione di Ubuntu alla successiva, basta cambiare il file /etc/apt/sources.list e aggiornare, senza necessità di scaricare la iso, masterizzare e reinstallare.
    • Anonimo scrive:
      Re: repository
      - Scritto da: pippo75
      ho installato ubuntu 5.04, qualcuno sa dirmi
      qualche repository ben aggiornato ( e affidabile
      ) .

      al momento il problema é :

      /lib/tls/i686/cmov/libc.so.6: version
      `GLIBC_2.3.4' not found (required by f p)questo è il mio deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy main restricted deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy main restricted deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy-updates main restricted deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy-updates main restricted deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy universe deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy universedeb http://us.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy universe multiversedeb-src http://us.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy universe multiverse deb http://security.ubuntu.com/ubuntu breezy-security main restricted deb-src http://security.ubuntu.com/ubuntu breezy-security main restricted deb http://security.ubuntu.com/ubuntu breezy-security universe deb-src http://security.ubuntu.com/ubuntu breezy-security universedeb http://archive.ubuntu.com/ubuntu breezy multiversedeb-src http://archive.ubuntu.com/ubuntu breezy multiversedeb ftp://ftp.nerim.net/debian-marillat/ sid main#elivedeb http://soulmachine.net/breezy unstable/#deb http://secure-testing.debian.net/debian-secure-testing etch/security-updates main contrib non-freedeb-src http://secure-testing.debian.net/debian-secure-testing etch/security-updates main contrib non-free
      • pippo75 scrive:
        Re: repository


        /lib/tls/i686/cmov/libc.so.6: version

        `GLIBC_2.3.4' not found (required by f p)prima di tutto grazie, pero'sembra che /lib/tls/i686/cmov/libc.so.6sia introvabile, ho gia'cercato con San Google e sembra che non sia io l'unico ad avere questo problema, c'e'chi tenta di recuperarla anche dagli RPM.Per consolarmi sto scaricando Anjuta :-) .ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: repository
          - Scritto da: pippo75
          sembra che /lib/tls/i686/cmov/libc.so.6
          sia introvabileDovrebbe trovarsi in un pacchetto dal nome "libc6-i686"
          ho gia'cercato con San Google e
          sembra che non sia io l'unico ad avere questo
          problema, c'e'chi tenta di recuperarla anche
          dagli RPM.Però dovresti anche dire da cosa ti salta fuori l'errore di prima.Dall'esecuzione di un programma? Dall'installazione di un pacchetto? Da altro?Comunque installando il pacchetto l'errore non si dovrebbe più presentare...
          • francescor82 scrive:
            Re: repository

            - Scritto da: pippo75

            sembra che /lib/tls/i686/cmov/libc.so.6

            sia introvabile

            Dovrebbe trovarsi in un pacchetto dal nome
            "libc6-i686"Confermo la sua presenza nel pacchetto libc6-i686 in Debian Etch.E per Ubuntu ti consiglio caldamente: http://packages.ubuntu.com/ da cui ho trovato: http://packages.ubuntu.com/hoary/libs/libc6-i686Infatti inserendo il nome del file come chiave di ricerca ottieni la lista dei pacchetti che contengono quel file. (Solo ricorda di mettere hoary e non breezy come versione della distro)Ciao!==================================Modificato dall'autore il 10/12/2005 12.40.10
          • Anonimo scrive:
            Re: repository
            - Scritto da: francescor82

            - Scritto da: pippo75


            sembra che /lib/tls/i686/cmov/libc.so.6


            sia introvabile



            Dovrebbe trovarsi in un pacchetto dal nome

            "libc6-i686"

            Confermo la sua presenza nel pacchetto libc6-i686
            in Debian Etch.Grazie della conferma.Ho utilizzato "dovrebbe" perché avevo fatto la ricerca utilizzando il sito della Debian, dal momento che a) nel sito della Ubuntu non mi ci trovo :D .b) le due distro vanno a braccetto
          • francescor82 scrive:
            Re: repository


            10 euro, grazie. :D

            Sei economico.

            Io generalmente ne chiedevo sempre 30 ;) .Siamo sotto Natale, mi sento generoso. :)
            * dico quasi perché non ho mai provato. Le libc
            non hanno nessuna dipendenza, quindi, almeno
            teoricamente, sarebbe possibile (anche se nel
            messaggio originale non intendevo questo)
            scambiare l'installazione di questo pacchetto tra
            le due distro.

            Ti offri tu per fare la prova? 8) .Ts, al massimo ricompilo da sorgente le libc ottimizzandole per pentium 4! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: repository
            - Scritto da: francescor82


            10 euro, grazie. :D



            Sei economico.



            Io generalmente ne chiedevo sempre 30 ;) .

            Siamo sotto Natale, mi sento generoso. :) Che caro :) .

            * dico quasi perché non ho mai provato. Le libc

            non hanno nessuna dipendenza, quindi, almeno

            teoricamente, sarebbe possibile (anche se nel

            messaggio originale non intendevo questo)

            scambiare l'installazione di questo pacchetto
            tra

            le due distro.



            Ti offri tu per fare la prova? 8) .

            Ts, al massimo ricompilo da sorgente le libc
            ottimizzandole per pentium 4! :D Macchè sorgente, vai giù di apt-build @^ .Già le libc6 hanno problemi di stabilità se ottimizzate per i686, figurati con una compilazione spinta di quel livello (e magari anche di -O3 :D ) i disastri che succedono :D .---Aproposito, visto che sei quì e posso sfruttarti :D mi diresti -- se lo hai mai fatto -- quanto è la dimensione del compilato delle libc6 sotto Debian? Non la dimensione del pacchetto finale, ma proprio la dimensione che raggiunge la cartella nella quale si esegue la compilazione.
          • francescor82 scrive:
            Re: repository




            10 euro, grazie. :D





            Sei economico.





            Io generalmente ne chiedevo sempre 30 ;) .



            Siamo sotto Natale, mi sento generoso. :)

            Che caro :) .Come "che caro"? Non hai detto che sono economico? :p :D

            Ts, al massimo ricompilo da sorgente le libc

            ottimizzandole per pentium 4! :D

            Macchè sorgente, vai giù di apt-build @^ .

            Già le libc6 hanno problemi di stabilità se
            ottimizzate per i686, figurati con una
            compilazione spinta di quel livello (e magari
            anche di -O3 :D ) i disastri che succedono :D -O3, -pipe, -fomit-frame-pointer e -march=pentium4 @^
            ---
            Aproposito, visto che sei quì e posso sfruttarti
            :D mi diresti -- se lo hai mai fatto -- quanto è
            la dimensione del compilato delle libc6 sotto
            Debian? Non la dimensione del pacchetto finale,
            ma proprio la dimensione che raggiunge la
            cartella nella quale si esegue la compilazione.E comunque no, non l'ho fatto. :( Sorry, te lo farò sapere la prossima volta che Gentoo aggiorna le libc (sì ho anche una Gentoo! :D Però sul portatile, Pentium M)
          • Anonimo scrive:
            Re: repository
            - Scritto da: francescor82




            10 euro, grazie. :D







            Sei economico.







            Io generalmente ne chiedevo sempre 30 ;) .





            Siamo sotto Natale, mi sento generoso. :)



            Che caro :) .

            Come "che caro"? Non hai detto che sono
            economico? :p :D :D .
            E comunque no, non l'ho fatto. :( Sorry, te lo
            farò sapere la prossima volta che Gentoo aggiorna
            le libc (sì ho anche una Gentoo! :D Però sul
            portatile, Pentium M)Ah, il fornelletto portatile, allora :D .Comunque mi interessava proprio per la Debian, perché una volta che ho provato a compilarle mi sono dovuto fermare quando il tutto ha incominciato a diventare troppo pesante.Ero arrivato a 1,8Gb si solo compilato :D , mentre i pacchetti .deb occupano solo 17Mb :| .A quel punto i dubbi mi assalivano :D .Ho incominciato a pensare che fosse una compilazione per tutte e 12 le architetture, ma c'erano... diciamo... dei "rami" della compilazione che non capivo cosa fossero. Perchè i rami con hurd, m68k, mips, hppa giustamente restavano vuoti, ma altri come nptl (e altri 15-18 che non ricordo più e che non avevano nomi di architetture) occupavano 800Mb l'uno :'( . :D .
          • francescor82 scrive:
            Re: repository


            le libc (sì ho anche una Gentoo! :D Però sul

            portatile, Pentium M)

            Ah, il fornelletto portatile, allora :D .Ti confondi con l'AMD 64, 'sto gioiellino che ho sotto le mani ora non scalda affatto. :)
            Comunque mi interessava proprio per la Debian,
            perché una volta che ho provato a compilarle mi
            sono dovuto fermare quando il tutto ha
            incominciato a diventare troppo pesante.
            Ero arrivato a 1,8Gb si solo compilato :D ,
            mentre i pacchetti .deb occupano solo 17Mb :| .

            A quel punto i dubbi mi assalivano :D .E ti credo! :D Al momento non ho neanche molto tempo per fare prove, altrimenti un tentativo almeno per curiosità lo farei.Ci vediamo! (Per modo di dire...)
          • Anonimo scrive:
            Re: repository
            - Scritto da: francescor82


            le libc (sì ho anche una Gentoo! :D Però sul


            portatile, Pentium M)



            Ah, il fornelletto portatile, allora :D .

            Ti confondi con l'AMD 64, 'sto gioiellino che ho
            sotto le mani ora non scalda affatto. :) No, no non mi sono confuso, mi riferivo alla Gentoo :D .(o neanche con le compilazioni della Gentoo aumenta in modo "sensibile" la temperatura?)

            Comunque mi interessava proprio per la Debian,

            perché una volta che ho provato a compilarle mi

            sono dovuto fermare quando il tutto ha

            incominciato a diventare troppo pesante.

            Ero arrivato a 1,8Gb si solo compilato :D ,

            mentre i pacchetti .deb occupano solo 17Mb :|
            .



            A quel punto i dubbi mi assalivano :D .

            E ti credo! :D
            Al momento non ho neanche molto tempo per fare
            prove, altrimenti un tentativo almeno per
            curiosità lo farei.Amen, prova a tenermi informato* se lo farai, sia per la gentoo che per debby.* mi immagino già il post nel forum delle segnalazioni... francesco82 segnala e cerca di attirare l'attenzione di un anonimo che mesi prima gli aveva parlato della compilazione delle glibc :D
            Ci vediamo! (Per modo di dire...)Bye bye.
          • Effige scrive:
            Re: repository
            - Scritto da: Anonimo
            Amen, prova a tenermi informato* se lo farai, sia
            per la gentoo che per debby.


            * mi immagino già il post nel forum delle
            segnalazioni... francesco82 segnala e cerca di
            attirare l'attenzione di un anonimoOra mi sono registrato.Semmai farai la prova piemmami i risultati, grazie.Bye.==================================Modificato dall'autore il 10/12/2005 15.19.18
          • francescor82 scrive:
            Re: repository

            No, no non mi sono confuso, mi riferivo alla
            Gentoo :D .

            (o neanche con le compilazioni della Gentoo
            aumenta in modo "sensibile" la temperatura?)No, almeno non in modo "sensibile". Ed è stato un intero fine settimana a compilare!Quando compilerò Openoffice.org 2 ti farò sapere. :D
            Amen, prova a tenermi informato* se lo farai, sia
            per la gentoo che per debby.

            * mi immagino già il post nel forum delle
            segnalazioni... francesco82 segnala e cerca di
            attirare l'attenzione di un anonimo che mesi
            prima gli aveva parlato della compilazione delle
            glibc :D (rotfl) Meno male che ti sei registrato! :p Spero di avere un po' di tempo nel prossimo fine settimana, quindi non dovrei tardare molto.Ciao!
          • Effige scrive:
            Re: repository
            - Scritto da: francescor82
            No, almeno non in modo "sensibile".Allora è veramente un buon portatile.
            Ed è stato un
            intero fine settimana a compilare!Povero portatile! Come lo strapazzi :D
            Quando compilerò Openoffice.org 2 ti farò sapere.
            :D Immagina se ti capita lo stesso mio problema delle glibc. I sorgenti delle glibc sono 80Mb e hanno prodotto 1,8Gb di compilato, circa 22 volte (ma solo perché ho interrotto 8) ) la dimensione originaria.I sorgenti di OOo2 occupano mica 1Gb? :D . @^ .E immagina se il giorno dopo che lo hai compilato esce la versione 2.0.1 @^ .

            Amen, prova a tenermi informato* se lo farai,

            sia per la gentoo che per debby.



            * mi immagino già il post nel forum delle

            segnalazioni... francesco82 segnala e cerca di

            attirare l'attenzione di un anonimo che mesi

            prima gli aveva parlato della compilazione delle

            glibc :D

            (rotfl)
            Meno male che ti sei registrato! :p
            Spero di avere un po' di tempo nel prossimo fine
            settimana, quindi non dovrei tardare molto.
            Ciao!Fai con calma, non ho nessuna fretta, era solo per avere qualche informazione.Bye.==================================Modificato dall'autore il 10/12/2005 18.59.27
          • francescor82 scrive:
            Re: repository


            Quando compilerò Openoffice.org 2 ti farò
            sapere.

            :D

            Immagina se ti capita lo stesso mio problema
            delle glibc. I sorgenti delle glibc sono 80Mb e
            hanno prodotto 1,8Gb di compilato, circa 22 volte
            (ma solo perché ho interrotto 8) ) la
            dimensione originaria.
            I sorgenti di OOo2 occupano mica 1Gb? :D . @^
            .Veramente leggo in giro che servono circa 3GB... :D Ma la cosa che mi spaventa di più è che sono previste circa 17 ore di compilazione! Sto valutando attentamente se ne valga la pena, in fondo la versione precompilata sta andando più che bene come tempi, non credo che possa diventare molto più veloce.
            E immagina se il giorno dopo che lo hai compilato
            esce la versione 2.0.1 @^ .NON DIRLO NEANCHE PER SCHERZO! (rotfl) Ciao!
          • Effige scrive:
            Re: repository
            - Scritto da: francescor82

            - Scritto da: Effige

            I sorgenti di OOo2 occupano mica 1Gb? :D . @^ .

            Veramente leggo in giro che servono circa 3GB...
            :DAh-ah! Sempre *meglio*! :D .
            Ma la cosa che mi spaventa di più è che sono
            previste circa 17 ore di compilazione!Santa Pazienza! :o .(Mai usato ccache? Dovresti risparmiare un bel pò di tempo alle compilazioni successive)
            Sto valutando attentamente se ne valga la pena, in
            fondo la versione precompilata sta andando più
            che bene come tempi, non credo che possa
            diventare molto più veloce.Non saprei, non ho mai provato la Gentoo, non ho la forza mentale di aspettare 17 ore di compilazione. E non ho il coraggio di strapazzare per benino il mio computer. Comunque prometto che prima o poi la proverò, fosse solo per vedere di cosa vanno fieri i Gentooisti.Un bel rischio comunque compilare 17 ore e poi accorgersi di aver risparmiarmiato solo un paio di secondi...Ma generalmente quanto si risparmia nei tempi di esecuzione? Un buon 10-15%? Si risparmia anche qualcosa sul consumo della memoria?E il gestore di pacchetti crea automaticamente il pacchetto o lascia la cartella di compilazione con dentro tutto l'ambaradam?Uff, quante domande (geek) .

            E immagina se il giorno dopo che lo hai

            compilato esce la versione 2.0.1 @^ .

            NON DIRLO NEANCHE PER SCHERZO! (rotfl) Oramai la gufata è andata, non posso più ritirarla :D .Comuque se ti affiderai alla compilazione ti conviene veramente aspettare la 2.0.1 definitiva, adesso siamo alla RC4... (no! non dirmi che hai già iniziato @^ )Bye.
          • pippo75 scrive:
            Re: repository


            Però dovresti anche dire da cosa ti salta fuori
            l'errore di prima.
            hai ragione, ho installato il freepascal, partenzo dal file .TAR.il compilatore vine eseguito, l'IDE mi da questo errore (messaggo di sopra).Purtroppo preso da un attacco di masochismo ho provato ad installare anjuta.Vero che lui (intendo synaptic) mi aveva avvisato che doveva dininstallare dei componenti e che qualche servizio avrebbe potuto smettere di funzionare (e che mi consigliava il riavvio del sistema a fine installazione), ma propio il server grafico doveva rompermi.Al momento Ubuntu si blocca all'avvio del server grafico chiedendomi se voglio vedere i dettagli del problema (peccato che quando dico si blocca, voglio dire si blocca :-( ).purtroppo al momento il tempo e' tiranno, vedro' stasera il resto.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: repository
            - Scritto da: pippo75





            Però dovresti anche dire da cosa ti salta fuori

            l'errore di prima.



            hai ragione, ho installato il freepascal,
            partenzo dal file .TAR.

            il compilatore vine eseguito, l'IDE mi da questo
            errore (messaggo di sopra).Quindi lo hai compilato tu.Non riesco proprio a spiegarmi come mai la compilazione va a buon fine ma cerca un file non presente :| .
            Purtroppo preso da un attacco di masochismo ho
            provato ad installare anjuta.
            Vero che lui (intendo synaptic) mi aveva avvisato
            che doveva dininstallare dei componenti e che
            qualche servizio avrebbe potuto smettere di
            funzionare (e che mi consigliava il riavvio del
            sistema a fine installazione), ma propio il
            server grafico doveva rompermi.Come? Per installare anjuta devi rimuovere qualcosa? Ma dove lo hai preso anjuta? Da repository esterno?
            Al momento Ubuntu si blocca all'avvio del server
            grafico chiedendomi se voglio vedere i dettagli
            del problema (peccato che quando dico si blocca,
            voglio dire si blocca :-( ).Potresti provare a vedere l'errore sotto /var/log/[dmesg|syslog|kern.log|Xorg.0.log|Xorg.1.log], se riesci ad accedere al disco (avviando in modalità sicura, o provvisoria).
            purtroppo al momento il tempo e' tiranno, vedro'
            stasera il resto.

            ciaoAuguri per la risoluzione.Comunque, se hai bisogno di quei programmi lì, ti consiglio vivamente Debian, li ha già e non devi (1) smazzarti la compilazione (2) affidarti a repo esterni.Bye.
          • francescor82 scrive:
            Re: repository


            hai ragione, ho installato il freepascal,

            partenzo dal file .TAR.



            il compilatore vine eseguito, l'IDE mi da questo

            errore (messaggo di sopra).

            Quindi lo hai compilato tu.

            Non riesco proprio a spiegarmi come mai la
            compilazione va a buon fine ma cerca un file non
            presente :| .L'unica è che nel tarball ci fosse qualche file già compilato e che richiedesse quella libreria, ma non mi sembra affatto probabile. :|

            Purtroppo preso da un attacco di masochismo ho

            provato ad installare anjuta.

            Vero che lui (intendo synaptic) mi aveva
            avvisato

            che doveva dininstallare dei componenti e che

            qualche servizio avrebbe potuto smettere di

            funzionare (e che mi consigliava il riavvio del

            sistema a fine installazione), ma propio il

            server grafico doveva rompermi.

            Come? Per installare anjuta devi rimuovere
            qualcosa? Ma dove lo hai preso anjuta? Da
            repository esterno?Apt ha un suo log, /var/log/apt; se riesci ad accedervi e leggere le ultime righe, magari trovi l'illuminazione.Però che anjuta chieda di disinstallare componenti... A meno che non fosse qualche versione più vecchia che va in conflitto con pacchetti più nuovi (backports maledetti, per colpa loro ho abbandonato Ubuntu)?
            Auguri per la risoluzione.Anche da parte mia!
            Comunque, se hai bisogno di quei programmi lì, ti
            consiglio vivamente Debian, li ha già e non devi
            (1) smazzarti la compilazione (2) affidarti a
            repo esterni.Per curiosità sono andato a vedere i pacchetti Debian di FPC: http://packages.debian.org/cgi-bin/search_packages.pl?keywords=fp-&searchon=names&subword=1&version=all&release=allDovrebbe installarli tutti? :| Spero di no!
            Bye.Ciao!
          • Anonimo scrive:
            Re: repository
            - Scritto da: francescor82


            Purtroppo preso da un attacco di masochismo ho


            provato ad installare anjuta.


            Vero che lui (intendo synaptic) mi aveva

            avvisato


            che doveva dininstallare dei componenti e che


            qualche servizio avrebbe potuto smettere di


            funzionare (e che mi consigliava il riavvio
            del


            sistema a fine installazione), ma propio il


            server grafico doveva rompermi.



            Come? Per installare anjuta devi rimuovere

            qualcosa? Ma dove lo hai preso anjuta? Da

            repository esterno?

            Apt ha un suo log, /var/log/apt;Non in Debian :D .(o non è attivo di default)
            se riesci ad
            accedervi e leggere le ultime righe, magari trovi
            l'illuminazione.Mi è venuto in mente ora. Potrebbe prendere quelli di synaptic, nella proprio home, sotto .synaptic/log, hanno come nome data e ora.Potrebbe vedere i pacchetti che ha tolto e poi(1) andare sotto var/cache/apt/archives (sempre se non ha impostato synaptic o apt per dargli una pulita automatica :D ) e installarli tramite "dpkg -i pacchetto.deb", oppure (2) apt...Poi dovrebbe tornare tutto alla normalità (anche perché -- spero -- ha rimosso solo i pacchetti e non anche le relative impostazioni)

            Comunque, se hai bisogno di quei programmi lì,
            ti

            consiglio vivamente Debian, li ha già e non devi

            (1) smazzarti la compilazione (2) affidarti a

            repo esterni.

            Per curiosità sono andato a vedere i pacchetti
            Debian di FPC:
            http://packages.debian.org/cgi-bin/search_packages
            Dovrebbe installarli tutti? :| Spero di no!Urcu can :D .Vabbè che sono solo 20Mb (80Mb di installato), ma spero che non siano tutti fondamentali.L'ide e il compilatore vogliono 5Mb (18Mb).

            Bye.

            Ciao!Ariciao ;)
          • pippo75 scrive:
            Re: repository




            hai ragione, ho installato il freepascal,

            partenzo dal file .TAR.



            il compilatore vine eseguito, l'IDE mi da questo

            errore (messaggo di sopra).

            Quindi lo hai compilato tu.se per compilarlo intendi una cosa del tipo sh install.sh

            Come? Per installare anjuta devi rimuovere
            qualcosa? Ma dove lo hai preso anjuta? Da
            repository esterno?la stessa cosa che pensavo io, pero' magari metteva dei pacchetti piu' aggiornati.......repositori, ho cambiato il file dell'elenco mettendo come repository quelli indicatihttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1226815&tid=1226297&p=1&r=PI#1226815trannedeb ftp://ftp.nerim.net/debian-marillat / sid mainche non lo prendeva (ho provato anche togliere lo spazio prima della / )

            Potresti provare a vedere l'errore sotto
            /var/log/[dmesg|syslog|kern.log|Xorg.0.log|Xorg.1.



            ciao

            Auguri per la risoluzione.grazie
            Comunque, se hai bisogno di quei programmi lì, ti
            consiglio vivamente Debian, li ha già e non devi
            (1) smazzarti la compilazione (2) affidarti a
            repo esterni.mannaggia, se non sbaglio l'altro giorno ho fatto pulizia e ho buttato il disco (dvd doppio layer) che conteneva anche la debian :-(, devo cercare......ciao
          • Effige scrive:
            Re: repository
            - Scritto da: pippo75
            se per compilarlo intendi una cosa del tipo

            sh install.shHo controllato il file che penso tu abbia scaricato (fpc-2.0.2-i386-linux.ta0)r.Tu non lo hai compilato, hai solo installato un compilato fornito da loro, che poco furbescamente, hanno compilato male (perché non tutti hanno le glibc ottimizzate con i686, e per far funzionare il programma è obbligatorio installarle).

            Come? Per installare anjuta devi rimuovere

            qualcosa? Ma dove lo hai preso anjuta? Da

            repository esterno?

            la stessa cosa che pensavo io, pero' magari
            metteva dei pacchetti piu' aggiornati.......E' improbabile che per mettere qualcosa di più aggiornato tolga pacchetti. A parte quando c'è qualche transizione, come probabilmente accaduto. Il pacchetto anjuta non sarà stato aggiornato con le corrette dipendenze e per riuscire ad installarlo bisognava togliere altro...
            repositori, ho cambiato il file dell'elenco
            mettendo come repository quelli indicati

            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1226

            tranne

            deb ftp://ftp.nerim.net/debian-marillat// sid mainStrano, è quasi identico al mio, e a me funziona (il "/" va attaccato a "marillat", come sospettavi) con entrambi i modi (http e ftp).deb http://ftp.nerim.net/debian-marillat/ sid mainComunque è inutile per te metterlo, visto che non c'è dentro il programma che ti serve.

            Comunque, se hai bisogno di quei programmi lì,
            ti

            consiglio vivamente Debian, li ha già e non devi

            (1) smazzarti la compilazione (2) affidarti a

            repo esterni.

            mannaggia, se non sbaglio l'altro giorno ho fatto
            pulizia e ho buttato il disco (dvd doppio layer)
            che conteneva anche la debian :-(, devo
            cercare......SACRILEGIO!! @^ . :'( .Bye.
          • Anonimo scrive:
            Re: repository


            Come? Per installare anjuta devi rimuovere

            qualcosa? Ma dove lo hai preso anjuta? Da

            repository esterno?

            la stessa cosa che pensavo io, pero' magari
            metteva dei pacchetti piu' aggiornati.......


            repositori, ho cambiato il file dell'elenco
            mettendo come repository quelli indicati

            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1226
            ho appena installato (con i seguenti repo)anyta senza alcun problema.Ho usato synaptic (impostazioni--
            preferenze--
            distribuzione--
            breezy -security security) deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy main restricted deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy main restricted deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy-updates main restricted deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy-updates main restricted deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy universe deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy universedeb http://us.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy universe multiversedeb-src http://us.archive.ubuntu.com/ubuntu breezy universe multiverse deb http://security.ubuntu.com/ubuntu breezy-security main restricted deb-src http://security.ubuntu.com/ubuntu breezy-security main restricted deb http://security.ubuntu.com/ubuntu breezy-security universe deb-src http://security.ubuntu.com/ubuntu breezy-security universedeb http://archive.ubuntu.com/ubuntu breezy multiversedeb-src http://archive.ubuntu.com/ubuntu breezy multiversedeb ftp://ftp.nerim.net/debian-marillat/ sid main#elivedeb http://soulmachine.net/breezy unstable/#deb http://secure-testing.debian.net/debian-secure-testing etch/security-updates main contrib non-freedeb-src http://secure-testing.debian.net/debian-secure-testing etch/security-updates main contrib non-free
  • limaro scrive:
    Ubuntu+OO2.0 Vs Win2K+OO2.0
    Una prova di velocita' di caricamento, per quello che vale, di OO su Win2K (ho quello) e Ubuntu5.10 sulla stessa macchina.OO e' quello preinstallato per Ubuntu e quello scaricato dal sito, in italiano, per Win2K (su cui ho disattivato il quickstart)Primo caricamento di CalcWin2K 65 secUbuntu 75 secSecondo caricamento di CalcWin2K 9 secUbuntu 55 secNon voglio fare il troll (e infatti non permetto interventi anonimi) ma mi pare che se consideriamo che Windows non e' l'ultima versione e che Ubuntu e' l'ultima e dovrebbe spiccare per semplicita' (e quindi andare ad utenti che di fare ottimizzazioni non hanno ne voglia ne capacita'), il confronto e' nettamente sfavorevole ad Ubuntu perche' aspettare un minuto per caricare il foglio di calcolo e' tollerabile la prima volta ma non tutte quelle successive.
    • francescor82 scrive:
      Re: Ubuntu+OO2.0 Vs Win2K+OO2.0
      - Scritto da: limaro
      Non voglio fare il troll (e infatti non permetto
      interventi anonimi) ma mi pare che se
      consideriamo che Windows non e' l'ultima versione
      e che Ubuntu e' l'ultima e dovrebbe spiccare per
      semplicita' (e quindi andare ad utenti che di
      fare ottimizzazioni non hanno ne voglia ne
      capacita'), il confronto e' nettamente
      sfavorevole ad Ubuntu perche' aspettare un minuto
      per caricare il foglio di calcolo e' tollerabile
      la prima volta ma non tutte quelle successive.Beh, permettimi che una statistica fatta su un campione così ristretto non ha basi scientifiche. :) Aggiungi che non hai detto che macchina è...Per aiutarti ad allargare il mio campione, ti fornisco almeno un dato in più, relativo al solo OOo (1.1.5 e 2.0) su Gentoo (ho del tutto rimosso MS Office). E questa versione di OOo2 non è compilata specificatamente per la mia macchina, ma è quella precompilata fornita da Gentoo. E senza quick start. La macchina è un portatile Pentium-M 1.4GHz, 1MB di cache.1.1.5:Primo avvio di Writer (senza file): 25 secondiSecondo e terzo avvio: 4 secondiPrimo avvio di Writer (con un piccolo file di 100kb): 27 secondi.2.0:Primo avvio di Writer (senza file): 27 secondiSecondo e terzo avvio: 4 secondiPrimo avvio di Writer (con lo stesso file di cui sopra): 26 secondi.Ora, il mio test ha tanta validità quanta la tua (nessuna, almeno finchè non specifichi come hai preso i tempi, quante prove hai fatto, ecc.), ma evidenzia dei tempi molto diversi soprattutto per gli avviamenti successivi, che richiedono pochi attimi.Se sulla macchina che hai lì MS Office ti si apre più velocemente, ti può convenire usare quello. Però ti pregherei di non tirare conclusioni generali dalla tua sola prova. ;) Per curiosità, quali sono i tempi di apertura di un nuovo documento Calc (o Excel) quando c'è già aperta una prima finestra di Calc? Cioè, se hai aperto un file, quanto ci mette ad aprire un altro?Ciao!
      • limaro scrive:
        Re: Ubuntu+OO2.0 Vs Win2K+OO2.0
        - Scritto da: francescor82
        Beh, permettimi che una statistica fatta su un
        campione così ristretto non ha basi scientifiche.Daccordo.
        :) Aggiungi che non hai detto che macchina è...E' una macchina virtuale dentro VMware Player con 192 MB di Ram e CPU AMD da 1GHz
        Se sulla macchina che hai lì MS Office ti si apre
        più velocemente, ti può convenire usare quello.
        Però ti pregherei di non tirare conclusioni
        generali dalla tua sola prova. ;) OK, e' che con Ubuntu sono un po' prevenuto, mi pare sopravvalutata e prima di installarla sul mio portatile voglio verificare bene se e' la migliore distro desktop come dicono in molti oppure se merita tenermi Xandros 3 OC che al momento mi sembra nettamente meglio (anche nelle prove in VMware)
        Per curiosità, quali sono i tempi di apertura di
        un nuovo documento Calc (o Excel) quando c'è già
        aperta una prima finestra di Calc? Cioè, se hai
        aperto un file, quanto ci mette ad aprire un
        altro?Circa 35 sec la prima volta, poi migliora via via aprendo e chiudendo il file fino ad un massimo di 25 sec. Ma non e' un utilizzo reale, non sto ad aprire e chiudere lo stesso file tutta la giornata.Ciao
        • francescor82 scrive:
          Re: Ubuntu+OO2.0 Vs Win2K+OO2.0
          - Scritto da: limaro
          OK, e' che con Ubuntu sono un po' prevenuto, mi
          pare sopravvalutata e prima di installarla sul
          mio portatile voglio verificare bene se e' la
          migliore distro desktop come dicono in molti
          oppure se merita tenermi Xandros 3 OC che al
          momento mi sembra nettamente meglio (anche nelle
          prove in VMware)A dire la verità, neanche a me Ubuntu piace moltissimo, ma l'ho trovata molto migliore di altre distribuzioni, per esempio Fedora. Se è la miglior distro desktop, non so dirti, però credo che competa molto bene con Mandriva e Suse (quest'ultima per sentito dire, perchè non l'ho mai usata); in più rispetto a queste due ha una comunità di utenti e fan molto più ampia.Xandros non l'ho mai provata, chissà se un giorno, quando avrò tempo...

          Per curiosità, quali sono i tempi di apertura di

          un nuovo documento Calc (o Excel) quando c'è già

          aperta una prima finestra di Calc? Cioè, se hai

          aperto un file, quanto ci mette ad aprire un

          altro?

          Circa 35 sec la prima volta, poi migliora via via
          aprendo e chiudendo il file fino ad un massimo di
          25 sec. Ma non e' un utilizzo reale, non sto ad
          aprire e chiudere lo stesso file tutta la
          giornata.Vero, non è un uso reale; però noto una differenza molto grande tra questi i 35 secondi e i 50 secondi di prima. Mah, sarà la RAM (io ne ho 512 MB)?
          CiaoCiao!
  • Anonimo scrive:
    Ubuntu presto leader Linux
    Molto presto Ubuntu diventerà la distribuzione leader per eccellenza.fedora è andata a puttane,lo stesso dicasi di opensuse,redhat dal canto suo continua imperterrita a pompare il mercato server con soluzioni java enterprise che fa tanto 1999.Ubuntu invece nel giro di un'anno ha costruito attornoa se una comunita di sviluppatori e appassionatievangelisti da far paura, tutta questa massa prima o poi si farà sentire a botte di consulenzaaggiornamenti libri educational ecc ecc.questa cosa è molto positiva perchè finalmentela guida desktop è in mano ad una communita che si guarda bene dal modificare il kernel (come fedora ) o dal modificare i pacchetti (ancora tipo fedora che cambia il supporto unicode a python rendendo incompatibile tutte le applicazioni fuori dal mondo redhat ) come molto spesso fannole grandi distribuzioni commerciali.adesso l'utonto windows non ha piu scusepuo passare a linux ubuntu certified dove troveràuna marea di geek pronti a fatturare come i mandrilli in calore i poveri ebeti tirati su da mamma Microsoft.pace
    • Anonimo scrive:
      Re: Ubuntu presto leader Linux
      - Scritto da: Anonimo
      Molto presto Ubuntu diventerà la distribuzione
      leader per eccellenza.
      fedora è andata a puttane,lo stesso dicasi di
      opensuse,redhat dal canto suo continuaAh e in base a cosa opensuse è andata a put........ visto che è nata da pochissimo?Fatti un giro sui newsgroup vedi quanta gente l'ha installata, ne sento pochissimi dire: ah ho provato suse ma ubuntu è meglio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ubuntu presto leader Linux

        Fatti un giro sui newsgroup vedi quanta gente
        l'ha installata, ne sento pochissimi dire: ah ho
        provato suse ma ubuntu è meglio.e' verissimo, ma ubuntu e' piu' entusiasmante, fermo restando che la suse e' forse la piu' facile da usare insieme alla mandrake, ma una base minima di conoscenza della riga di comando di linux e' meglio ubuntu, e' piu' didattica e invogliante, piu' o meno quello che direbbe uno slak ad uno che usa ubuntu :) o quello che direbbe uno che usa gentoo ad uno slak. A me piace ubuntu, la affiancherei ad una gentoo, se dell'ultima riuscissi a fare l'istallazione da internet ... :)
        • nelchael81 scrive:
          Re: Ubuntu presto leader Linux
          Ho provato parecchie distro prima di ubuntu, ma ora che ho provato questa finalmente mi sento pronto ad abbandonare windows!!! L'unico problema che mi è rimasto è Photoshop, visto che XSI softimage lo compro originale X linux==================================Modificato dall'autore il 10/12/2005 21.31.19
          • Anonimo scrive:
            Re: Ubuntu presto leader Linux
            - Scritto da: nelchael81
            Ho provato parecchie distro prima di ubuntu
            Molto figo.***Stacco pubblicitario***
            ora che ho provato questa finalmente mi sento
            pronto ad abbandonare windows!!! ***Fine stacco pubblicitario***
            L'unico problema
            Nessuno è perfetto.
            che mi è rimasto è Photoshop, visto che XSI
            softimage lo compro originale X linux
            In italiano si dice comprerò.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ubuntu presto leader Linux
            Dai, dillo che sei solo invidioso! :-D
        • riddler scrive:
          Re: Ubuntu presto leader Linux
          - Scritto da: Anonimo
          A me piace ubuntu, la affiancherei ad una gentoo,
          se dell'ultima riuscissi a fare l'istallazione da
          internet ... :)Guarda le guide all'installazione "alternativa", li' ci sono vari metodi di installazione non standard.
    • Gusbertone scrive:
      Re: Ubuntu presto leader Linux
      va be' calma con le profezie, rimane comunque il fatto che ubuntu sta diventando veramente una forza, e guarda caso tutto questo l'ha ottenuto grazie alla comunità che ha saputo alimentare a dovere... l'approccio poi con cui si sono scelti i pacchetti e quello di fornire una installazione base che mira a soddisfare le esigenze dell'utente comune è poi secondo me ottimo... per quanto riguarda la qualità, be', è buona, ma c'è ancora molta strada da fare... vedremo con dapper, che sarà un vero checkpoint==================================Modificato dall'autore il 09/12/2005 18.24.10
    • Anonimo scrive:
      Re: Ubuntu presto leader Linux
      Voglio vedere chi è l'ebete che si fa rifilare un'applicazione basata su BungaBonga GNU/Linux con la faccia seria...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ubuntu presto leader Linux
        - Scritto da: Anonimo
        Voglio vedere chi è l'ebete che si fa rifilare
        un'applicazione basata su Finestre PiccoloSoffice
        con la faccia seria...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ubuntu presto leader Linux
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Voglio vedere chi è l'ebete che si fa rifilare

          un'applicazione basata su Finestre
          PiccoloSoffice

          con la faccia seria...Oops scusa, volevo dire MinuscoloSoffice!
  • Anonimo scrive:
    manovelle e Ubuntu
    ma non era l'os da destinare ai bambini del 3°mondo sui fantomatici laptop manovella edition?Ma chi ha avuto l'infelice idea di chiamare sto OS colabrodo Ubuntu?
    • Anonimo scrive:
      Re: manovelle e Ubuntu
      - Scritto da: Anonimo
      ma non era l'os da destinare ai bambini del
      3°mondo sui fantomatici laptop manovella edition?

      Ma chi ha avuto l'infelice idea di chiamare sto
      OS colabrodo Ubuntu?
      nooooooo come osiii, non parlare male di ubuntu!!! :@ E cmq, se non riesci ad usarlo, non significa che è colpa dell'OS ;) Magari col computer della clementoni ti troveresti più a tuo agio :o
    • Anonimo scrive:
      Re: manovelle e Ubuntu
      - Scritto da: Anonimo
      ma non era l'os da destinare ai bambini del
      3°mondo sui fantomatici laptop manovella edition?

      Ma chi ha avuto l'infelice idea di chiamare sto
      OS colabrodo Ubuntu?
      In nerdese ubuntu vuol dire "sedicenne comunista brufoloso che perde tempo a ricompilare kernel", indica il target un po' come "professional" e "home"....
      • Anonimo scrive:
        Re: manovelle e Ubuntu
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ma non era l'os da destinare ai bambini del

        3°mondo sui fantomatici laptop manovella
        edition?



        Ma chi ha avuto l'infelice idea di chiamare sto

        OS colabrodo Ubuntu?



        In nerdese ubuntu vuol dire "sedicenne comunista
        brufoloso che perde tempo a ricompilare kernel",
        indica il target un po' come "professional" e
        "home"....lol, beata ignoranza :)
      • bugybugy scrive:
        9 --
  • Anonimo scrive:
    Ubuntu gli fa il *ulo a Windows
    Ubuntu right now è la migliore distribuzione desktop per eccellenza.e poi GNOME sbatorra di bruttoquesta è la mia postazione ubuntiana dapper drakehttp://www.flickr.com/photos/62853542@N00/70933424/in/photostream/ :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows
      - Scritto da: Anonimo
      Ubuntu right now è la migliore distribuzione
      desktop per eccellenza.
      e poi GNOME sbatorra di bruttoA parte il tuo campanilismo riguardante ubuntu e gnome.Ma nella foto che mostri con spregiudicatezza vedo solo 2 finestrelle aperte e lo sfondo blu, embe'? Cosa c'è di così sorprendente?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows
        - Scritto da: Anonimo
        A parte il tuo campanilismo riguardante ubuntu e
        gnome.
        Ma nella foto che mostri con spregiudicatezza
        vedo solo 2 finestrelle aperte e lo sfondo blu,
        embe'?
        Cosa c'è di così sorprendente?ROTFLanche su windows esistono le finestrelle e sono pure piu belle (to ci fa pure rima :D )
      • Anonimo scrive:
        Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows
        - Scritto da: Anonimo
        A parte il tuo campanilismo riguardante ubuntu e
        gnome.Sono daccordo.
        Ma nella foto che mostri con spregiudicatezza
        vedo solo 2 finestrelle aperte e lo sfondo blu,
        embe'?
        Cosa c'è di così sorprendente?Credo voleva mostrare il file manager Gnomeintegrato con il desktop search.se ci fai caso i file che appaiono sulla finestrellafanno parte di una ricerca con il backend beagle.io lo trovo interessante
        • Anonimo scrive:
          Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows

          fanno parte di una ricerca con il backend beagle.
          io lo trovo interessanteCosa? Fare una ricerca di un file?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows
            - Scritto da: Anonimo
            Cosa? Fare una ricerca di un file?è un plugin per cercare i files su nautilusnon ci vuole la scienza infusa per capire ciò...(ghost)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Cosa? Fare una ricerca di un file?

            è un plugin per cercare i files su nautilus
            non ci vuole la scienza infusa per capire ciò...
            (ghost)Ma lui ha chiesto cos'ha di così interessante cercare file.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Cosa? Fare una ricerca di un file?



            è un plugin per cercare i files su nautilus

            non ci vuole la scienza infusa per capire ciò...

            (ghost)

            Ma lui ha chiesto cos'ha di così interessante
            cercare file.No probabilmente ha chiesto se pubblicare le foto di una cosa cosi' innovativa e "trop segret" è legale...
    • Gusbertone scrive:
      Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows
      eh... che bello avere dodici anni...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows
      - Scritto da: Anonimo
      questa è la mia postazione ubuntiana dapper drake
      http://www.flickr.com/photos/62853542@N00/70933424
      :@ Figata senti che versione ubuntu hai ?un'altra cosa nautilus-search dove lo hai scaricato ?:)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows
        - Scritto da: Anonimo
        Figata senti che versione ubuntu hai ?Dapper Drake
        un'altra cosa nautilus-search dove lo hai
        scaricato ?
        :)Ho usato la versione cvs perchè pacchettidebian ancora non li hanno fatti.cmq non è difficileapt-get build-dep nautilus beagleapt-get install beaglecvs -z3 co -b nautilus_search nautiluscd nautilus;./autogen --prefix=/usr --sysconfdir=/etc --sharedir=/usr/share;make;make install;nautilus -qet woila :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows

          Ho usato la versione cvs perchè pacchetti
          debian ancora non li hanno fatti.
          cmq non è difficile
          apt-get build-dep nautilus beagle
          apt-get install beagle
          cvs -z3 co -b nautilus_search nautilus
          cd nautilus;./autogen --prefix=/usr
          --sysconfdir=/etc --sharedir=/usr/share;make;make
          install;nautilus -q

          et woila :)Poi vi domandate perchè winz domina nel mercato. Linux sarà infinitamente più bello ma se per ottenere certe cose bisogna svarionare così ah bhè...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows
            - Scritto da: Anonimo
            Poi vi domandate perchè winz domina nel mercato.
            Linux sarà infinitamente più bello ma se per
            ottenere certe cose bisogna svarionare così ah
            bhè...puttanate....quelle sono funzionalità in anteprima puoi sempreaspettare 6 mesi quando la nuova ubuntu sarà disponibile al publico,a quel punto ti ritrovi la ricerca integrata sul file manager senza che tu minus habens ti metti a smanettare col compilatore....ma che te lo dico a fare :(
          • Anonimo scrive:
            Re: Moderazione
            - Scritto da: Anonimo
            puttanate....Cerca di controllarti e rispetta le idee altrui. Non ha detto niente di insensato fra l'altro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Moderazione
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            puttanate....

            Cerca di controllarti e rispetta le idee altrui.
            Non ha detto niente di insensato fra l'altro.Non è vero, ha criticato il metodo con cui installare una funzionalità, facendo credere che in Linux l'installazione del software è così complessa.Non sapendo che tale funzionalità è ancora in fase di sviluppo e ancora non disponibile al grande pubblico.Vorrei vedere in win scaricare, compilare e installare qualcosa che ancora non esiste compilata.Come? Su Win non esisteono i codici sorgenti se non nelle casseforti delle aziende produttrici?Peccato!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Moderazione
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            puttanate....



            Cerca di controllarti e rispetta le idee altrui.

            Non ha detto niente di insensato fra l'altro.

            Non è vero, ha criticato il metodo con cui
            installare una funzionalità, facendo credere che
            in Linux l'installazione del software è così
            complessa.L'installazione del software in Linux e' cosi' complessa, poi puoi scaricarti una distro che ti mette i pacchetti a disposizione ... e ovviamente aspetterai i loro comodi.
            Non sapendo che tale funzionalità è ancora in
            fase di sviluppo e ancora non disponibile al
            grande pubblico.

            Vorrei vedere in win scaricare, compilare e
            installare qualcosa che ancora non esiste
            compilata.

            Come? Su Win non esisteono i codici sorgenti se
            non nelle casseforti delle aziende produttrici?
            Peccato!!!
            Come giustamente scrivi sopra di compilarsi i sorgenti per vedere funzioni non ancora pronte al grande pubblico non gliene frega niente... tu vuoi investire la tua vita in questa simpatica attivita'? Peccato...
          • Anonimo scrive:
            Re: Moderazione
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            puttanate....





            Cerca di controllarti e rispetta le idee
            altrui.


            Non ha detto niente di insensato fra l'altro.



            Non è vero, ha criticato il metodo con cui

            installare una funzionalità, facendo credere che

            in Linux l'installazione del software è così

            complessa.

            L'installazione del software in Linux e' cosi'
            complessa,Tua invenzione #1.
            poi puoi scaricarti una distro che ti
            mette i pacchetti a disposizione ... e ovviamente
            aspetterai i loro comodi. Tua invenzione #2.

            Non sapendo che tale funzionalità è ancora in

            fase di sviluppo e ancora non disponibile al

            grande pubblico.



            Vorrei vedere in win scaricare, compilare e

            installare qualcosa che ancora non esiste

            compilata.



            Come? Su Win non esisteono i codici sorgenti se

            non nelle casseforti delle aziende produttrici?

            Peccato!!!



            Come giustamente scrivi sopra di compilarsi i
            sorgenti per vedere funzioni non ancora pronte al
            grande pubblico non gliene frega niente... tu
            vuoi investire la tua vita in questa simpatica
            attivita'? Peccato... Chi sei tu per criticare le scelte degli altri?
          • Anonimo scrive:
            Re: Moderazione


            L'installazione del software in Linux e' cosi'

            complessa,

            Tua invenzione #1.Davvero? Prendi una slackware e installa una versione aggiornata di gnome. Oppure prendi una debian e installami qualsiasi cosa leggermente complessa senza pacchetti magari un software proprietario e non free ... oppure anche la risoluzione delle dipendenze e' una mia invenzione?

            poi puoi scaricarti una distro che ti

            mette i pacchetti a disposizione ... e
            ovviamente

            aspetterai i loro comodi.
            Tua invenzione #2.Spiega...

            Come giustamente scrivi sopra di compilarsi i

            sorgenti per vedere funzioni non ancora pronte
            al

            grande pubblico non gliene frega niente... tu

            vuoi investire la tua vita in questa simpatica

            attivita'? Peccato...

            Chi sei tu per criticare le scelte degli altri?Dio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Moderazione
            - Scritto da: Anonimo




            L'installazione del software in Linux e' cosi'


            complessa,



            Tua invenzione #1.

            Davvero? Prendi una slackware e installa una
            versione aggiornata di gnome.Certo, se prendi una distro che non gestisce le dipendenze (slack) é *OVVIO* che non le gestisce, ti sei svegliato ora? :D .
            Oppure prendi una
            debian e installami qualsiasi cosa leggermente
            complessa senza pacchetti magari un software
            proprietario e non free ... oppure anche la
            risoluzione delle dipendenze e' una mia
            invenzione? VMWware Workstations? Roba da 3 minuti.I driver della Ati? Roba da 4 minuti.Mathworks Matlab? 2 minuti.Mathmatica? 2 minuti.Tempi enormi direi :D .


            poi puoi scaricarti una distro che ti


            mette i pacchetti a disposizione ... e

            ovviamente


            aspetterai i loro comodi.

            Tua invenzione #2.

            Spiega... "apetterai i loro comodi".Cosa vuol dire? E' una trollata...


            Come giustamente scrivi sopra di compilarsi i


            sorgenti per vedere funzioni non ancora pronte

            al


            grande pubblico non gliene frega niente... tu


            vuoi investire la tua vita in questa simpatica


            attivita'? Peccato...



            Chi sei tu per criticare le scelte degli altri?

            Dio. Poveretto. Scedi in terra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Moderazione
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo







            L'installazione del software in Linux e'
            cosi'



            complessa,





            Tua invenzione #1.



            Davvero? Prendi una slackware e installa una

            versione aggiornata di gnome.

            Certo, se prendi una distro che non gestisce le
            dipendenze (slack) é *OVVIO* che non le gestisce,
            ti sei svegliato ora? :D .
            Ma quindi mi stai dicendo che esistono distribuzioni che non gestiscono le dipendenze? Quindi mi dici che linux non e' solo ubuntu ma una marea di distro diverse tra loro?

            Oppure prendi una

            debian e installami qualsiasi cosa leggermente

            complessa senza pacchetti magari un software

            proprietario e non free ... oppure anche la

            risoluzione delle dipendenze e' una mia

            invenzione?

            VMWware Workstations? Roba da 3 minuti.
            I driver della Ati? Roba da 4 minuti.
            Mathworks Matlab? 2 minuti.
            Mathmatica? 2 minuti.Lasciamo perdere i giochini da studentello. Parliamo di oracle 10g (lite) ad esempiohttp://download-uk.oracle.com/docs/cd/B19306_01/install.102/b15661/toc.htmInutile dire che su windows basta fare qualche click.



            poi puoi scaricarti una distro che ti



            mette i pacchetti a disposizione ... e


            ovviamente



            aspetterai i loro comodi.


            Tua invenzione #2.



            Spiega...

            "apetterai i loro comodi".

            Cosa vuol dire? E' una trollata...Perche' i pacchetti si fanno da soli? Non c'e' un omino in debian, suse o redhat che si mette li e pacchettizza il software per ognuna delle 200.000 distribuzioni sul mercato?

            Dio.
            Poveretto. Scedi in terra.Ogni tanto lo faccio ma ci sono troppi esaltati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Moderazione
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo







            L'installazione del software in Linux e'




            cosi' complessa,







            Tua invenzione #1.





            Davvero? Prendi una slackware e installa una


            versione aggiornata di gnome.



            Certo, se prendi una distro che non gestisce le

            dipendenze (slack) é *OVVIO* che non le

            gestisce, ti sei svegliato ora? :D .



            Ma quindi mi stai dicendo che esistono
            distribuzioni che non gestiscono le dipendenze?Ben svegliato #2.
            Quindi mi dici che linux non e' solo ubuntu ma
            una marea di distro diverse tra loro? Ben svegliato #3."Marea": 6 o 7 su cui si rifanno tutte le altre.Diversità: sistema di pacchetti, patch applicate ai pacchetti, pacchetti presenti e relativa versione.


            Oppure prendi una


            debian e installami qualsiasi cosa leggermente


            complessa senza pacchetti magari un software


            proprietario e non free ... oppure anche la


            risoluzione delle dipendenze e' una mia


            invenzione?



            VMWware Workstations? Roba da 3 minuti.

            I driver della Ati? Roba da 4 minuti.

            Mathworks Matlab? 2 minuti.

            Mathmatica? 2 minuti.

            Lasciamo perdere i giochini da studentello.

            Parliamo di oracle 10g (lite) ad esempio

            http://download-uk.oracle.com/docs/cd/B19306_01/in

            Inutile dire che su windows basta fare qualche
            click.Quindi?E' colpa di linux se tizio e caio non fanno il sistema di installazione, eggià.....




            poi puoi scaricarti una distro che ti




            mette i pacchetti a disposizione ... e



            ovviamente




            aspetterai i loro comodi.



            Tua invenzione #2.





            Spiega...



            "apetterai i loro comodi".



            Cosa vuol dire? E' una trollata...

            Perche' i pacchetti si fanno da soli? Non c'e' un
            omino in debian, suse o redhat che si mette li e
            pacchettizza il softwareCerto, ma "aspetterai i loro comodi", per come è espresso, è una trollata.
            pacchettizza il software per ognunaNo.
            delle 200.000 distribuzioni sul mercato?Tua invenzione #3.


            Dio.

            Poveretto. Scedi in terra.
            Ogni tanto lo faccio ma ci sono troppi esaltati.Allora lasciaci nella nostra valle di lacrime.
          • Anonimo scrive:
            Re: Moderazione
            Lasciamo perdere i ben svegliato, in cui hai finalmente preso atto dei alcune verita'.
            "Marea": 6 o 7 su cui si rifanno tutte le altre.
            Diversità: sistema di pacchetti, patch applicate
            ai pacchetti, pacchetti presenti e relativa
            versione.Solo 6 o 7? Caspita (poi vedi sotto) ... e come diversita' hanno solo il sistema di pacchetti? Le patch applicate? I pacchetti e la relativa versione? Di uguale cos'hanno?
            Quindi?
            E' colpa di linux se tizio e caio non fanno il
            sistema di installazione, eggià.....Attenzione che forse cominci a vedere la luce? Come mai non esiste un sistema standard di installazione? Come mai per windows lo stesso prodotto si installa in maniera semplice?

            Perche' i pacchetti si fanno da soli? Non c'e'
            un

            omino in debian, suse o redhat che si mette li e

            pacchettizza il software

            Certo, ma "aspetterai i loro comodi", per come è
            espresso, è una trollata.Cioe'? Spiega la differenza tra l'attendere che un'azienda o un'organizzazione prepari il pacchetto che ti serve (ammesso che lo facciano) e l'attendere i loro comodi.

            pacchettizza il software per ognuna

            No.No cosa?

            delle 200.000 distribuzioni sul mercato?

            Tua invenzione #3.http://distrowatch.com/colonna a destra,si quella che arriva fino a #100...
            Allora lasciaci nella nostra valle di lacrime.Che ci posso fare, essendo infinitamente caritatevole non posso...
          • Anonimo scrive:
            Re: Moderazione
            - Scritto da: Anonimo
            Lasciamo perdere i ben svegliato, in cui hai
            finalmente preso atto dei alcune verita'.


            "Marea": 6 o 7 su cui si rifanno tutte le altre.

            Diversità: sistema di pacchetti, patch applicate

            ai pacchetti, pacchetti presenti e relativa

            versione.

            Solo 6 o 7? Caspita (poi vedi sotto) ... e come
            diversita' hanno solo il sistema di pacchetti? Le
            patch applicate? I pacchetti e la relativa
            versione? Di uguale cos'hanno?


            Quindi?

            E' colpa di linux se tizio e caio non fanno il

            sistema di installazione, eggià.....

            Attenzione che forse cominci a vedere la luce?
            Come mai non esiste un sistema standard di
            installazione? Come mai per windows lo stesso
            prodotto si installa in maniera semplice?



            Perche' i pacchetti si fanno da soli? Non c'e'

            un


            omino in debian, suse o redhat che si mette
            li e


            pacchettizza il software



            Certo, ma "aspetterai i loro comodi", per come è

            espresso, è una trollata.

            Cioe'? Spiega la differenza tra l'attendere che
            un'azienda o un'organizzazione prepari il
            pacchetto che ti serve (ammesso che lo facciano)
            e l'attendere i loro comodi.



            pacchettizza il software per ognuna



            No.

            No cosa?



            delle 200.000 distribuzioni sul mercato?



            Tua invenzione #3.

            http://distrowatch.com/

            colonna a destra,si quella che arriva fino a
            #100...


            Allora lasciaci nella nostra valle di lacrime.

            Che ci posso fare, essendo infinitamente
            caritatevole non posso...
          • Anonimo scrive:
            Re: Moderazione
            - Scritto da: Anonimo
            Lasciamo perdere i ben svegliato, in cui hai
            finalmente preso atto dei alcune verita'. Ossignùr...

            "Marea": 6 o 7 su cui si rifanno tutte le altre.

            Diversità: sistema di pacchetti, patch applicate

            ai pacchetti, pacchetti presenti e relativa

            versione.

            Solo 6 o 7? Caspita (poi vedi sotto) ... e come
            diversita' hanno solo il sistema di pacchetti? Le
            patch applicate? I pacchetti e la relativa
            versione? Di uguale cos'hanno? I programmi.Sai, kde 3.3 (programma e versione a caso), patch di sicurezza applicate o meno, è lo stesso sia su Mandriva, che Suse, che Debian, che....

            Quindi?

            E' colpa di linux se tizio e caio non fanno il

            sistema di installazione, eggià.....

            Attenzione che forse cominci a vedere la luce?
            Come mai non esiste un sistema standard di
            installazione?Come fai a mettere d'accordo le persone?Dici te a RedHat di abbandonare gli RPM o a Debian che devono scordarsi di APT? Imponi tu a Gentoo di abbandonare Portage?
            Come mai per windows lo stesso
            prodotto si installa in maniera semplice? Windows = 1Distro Gnu/Linux di "base" = 6 o 7Come mai io ho installato programmi commerciali su linux senza problemi? Perché o 1) l'azienda ha fornito un pacchetto per la spefifica versione della distribuzione o 2) l'azienda ha fornito un installer *minimale*.
            Cioe'? Spiega la differenza tra l'attendere che
            un'azienda o un'organizzazione prepari il
            pacchetto che ti serve (ammesso che lo facciano)
            e l'attendere i loro comodi."L'installazione del software in Linux e' cosi' complessa, poi puoi scaricarti una distro che ti mette i pacchetti a disposizione ... e ovviamente aspetterai i loro comodi."Riferendosi ad una distro qualsiasi (commerciale o gratuita), di cosa dovresti "aspettare i loro comodi"?Per i pacchetti nuovi? Per le patch? Per cosa?
            No cosa? "Non c'e' un omino in debian, suse o redhat che si mette li e pacchettizza il software per **ognuna** delle 200.000 distribuzioni sul mercato?"No, è falso.


            delle 200.000 distribuzioni sul mercato?



            Tua invenzione #3.

            http://distrowatch.com/

            colonna a destra,si quella che arriva fino a
            #100...Ah, non lo sapevo che 100 = 200.000.

            Allora lasciaci nella nostra valle di lacrime.

            Che ci posso fare, essendo infinitamente
            caritatevole non posso... Chi si loda...
          • Anonimo scrive:
            Re: Moderazione


            Solo 6 o 7? Caspita (poi vedi sotto) ... e come

            diversita' hanno solo il sistema di pacchetti?
            Le

            patch applicate? I pacchetti e la relativa

            versione? Di uguale cos'hanno?

            I programmi.
            Sai, kde 3.3 (programma e versione a caso), patch
            di sicurezza applicate o meno, è lo stesso sia su
            Mandriva, che Suse, che Debian, che....Ma dai? Quindi lo stesso programma, sullo stesso kernel, sulla stessa macchina si installa in maniera diversa, si configura in maniera diversa a seconda della distribuzione. Un modo fantastico di complicare una cosa semplice.

            Attenzione che forse cominci a vedere la luce?

            Come mai non esiste un sistema standard di

            installazione?

            Come fai a mettere d'accordo le persone?

            Dici te a RedHat di abbandonare gli RPM o a
            Debian che devono scordarsi di APT? Imponi tu a
            Gentoo di abbandonare Portage?Ci sei quasi, sei molto vicino a vedere la luce ma non hai ancora capito...

            Come mai per windows lo stesso

            prodotto si installa in maniera semplice?

            Windows = 1
            Distro Gnu/Linux di "base" = 6 o 7Quindi mi stai dicendo che alcuni software sotto linux sono complicati da installare per colpa del numero delle distribuzioni?
            Come mai io ho installato programmi commerciali
            su linux senza problemi? Perché o 1) l'azienda ha
            fornito un pacchetto per la spefifica versione
            della distribuzione o 2) l'azienda ha fornito un
            installer *minimale*.E come mai le aziende non forniscono sempre 1) o 2)? La risposta e' dentro di te ma e' sbagliata...
            Riferendosi ad una distro qualsiasi (commerciale
            o gratuita), di cosa dovresti "aspettare i loro
            comodi"?
            Per i pacchetti nuovi? Per le patch? Per cosa?Si parlava di installare software no?
            "Non c'e' un omino in debian, suse o redhat che
            si mette li e pacchettizza il software per
            **ognuna** delle 200.000 distribuzioni sul
            mercato?"

            No, è falso.Ah giusto, solo per alcune. Altre sono dei semplici cloni realizzate per puro delirio di onnipotenza...
            Ah, non lo sapevo che 100 = 200.000.Beh non sai neanche che 100 e' diverso da 6 o 7 ... quindi non mi stupisce.
            Chi si loda...Installa...
          • Anonimo scrive:
            Re: Moderazione
            - Scritto da: Anonimo


            Solo 6 o 7? Caspita (poi vedi sotto) ... e
            come


            diversita' hanno solo il sistema di pacchetti?

            Le


            patch applicate? I pacchetti e la relativa


            versione? Di uguale cos'hanno?



            I programmi.

            Sai, kde 3.3 (programma e versione a caso),
            patch

            di sicurezza applicate o meno, è lo stesso sia
            su

            Mandriva, che Suse, che Debian, che....

            Ma dai? Quindi lo stesso programma, sullo stesso
            kernel, sulla stessa macchina si installa in
            maniera diversa, si configura in maniera diversa
            a seconda della distribuzione. Un modo fantastico
            di complicare una cosa semplice. Ma tu leggi o no?E' lo stesso, si configura nello stesso modo, si installa nello stesso modo. Può essere stato compilato in modo diverso (ottimizzazioni o meno, diverso ABI o meno) o avere patch (funzionalità, sicurezza, chi più ne ha più ne metta) diverse.


            Attenzione che forse cominci a vedere la luce?


            Come mai non esiste un sistema standard di


            installazione?



            Come fai a mettere d'accordo le persone?



            Dici te a RedHat di abbandonare gli RPM o a

            Debian che devono scordarsi di APT? Imponi tu a

            Gentoo di abbandonare Portage?

            Ci sei quasi, sei molto vicino a vedere la luce
            ma non hai ancora capito... Illuminami, mentore.



            Come mai per windows lo stesso


            prodotto si installa in maniera semplice?



            Windows = 1

            Distro Gnu/Linux di "base" = 6 o 7

            Quindi mi stai dicendo che alcuni software sotto
            linux sono complicati da installare per colpa del
            numero delle distribuzioni?Ben arrivato.Adesso spiegami come sfoltire questo numero di distribuzioni o come rendere compabilibe (o eseguibile, utilizzabile, etc...) un programma compilato su una distro con un'altra.

            Come mai io ho installato programmi commerciali

            su linux senza problemi? Perché o 1) l'azienda
            ha

            fornito un pacchetto per la spefifica versione

            della distribuzione o 2) l'azienda ha fornito un

            installer *minimale*.

            E come mai le aziende non forniscono sempre 1) o
            2)?Le aziende (programmi) che ti ho elencato o fanno.Chiediti tu perché altre (quali e quante rispetto al totale) non lo fanno.
            La risposta e' dentro di te ma e'
            sbagliata... Pecchi di superbia...

            Riferendosi ad una distro qualsiasi (commerciale

            o gratuita), di cosa dovresti "aspettare i loro

            comodi"?

            Per i pacchetti nuovi? Per le patch? Per cosa?

            Si parlava di installare software no?Allora riformula meglio tutta la frase, come la hai detto non si capisce cosa vuoi intendere.

            "Non c'e' un omino in debian, suse o redhat che

            si mette li e pacchettizza il software per

            **ognuna** delle 200.000 distribuzioni sul

            mercato?"



            No, è falso.

            Ah giusto, solo per alcune. Altre sono dei
            semplici cloni realizzate per puro delirio di
            onnipotenza... Impedisci tu a tizio di fare la sua distribuzione personalizzata e distribuirla in giro, tanto sei dio...

            Ah, non lo sapevo che 100 = 200.000.

            Beh non sai neanche che 100 e' diverso da 6 o 7
            ... quindi non mi stupisce.


            Chi si loda...

            Installa...No, parla a vanvera.
          • Anonimo scrive:
            Re: Moderazione


            grande pubblico non gliene frega niente... tu

            vuoi investire la tua vita in questa simpatica

            attivita'? Peccato...

            Chi sei tu per criticare le scelte degli altri?
            Se leggi qualche post sopra trovi che qualcuno definisce le scelte degli altri "puttanate".
          • Gusbertone scrive:
            Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows
            il tuo commento dimostra che non capisci 'na sega, sai cosa è un cvs? ebbene, se sai usarlo, puoi anche compilarti un programma in fase sperimentale... ma dimenticavo, la comunità windows l'unica cosa che sa fare è chiedere sui forum quando esce l'ultima build e dove scaricarla...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows

          et woila :)Et voila'? Ma se collego un modem ad accoppiatore acustico a una linux box e lascio le spurie rischio di trovarmi mutumbo ricompilata?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows
      Non c'è che dire.... la Macedonia è proprio un Case Reference da mostrare agli amici.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ubuntu gli fa il *ulo a Windows
        - Scritto da: Anonimo
        Non c'è che dire.... la Macedonia è proprio un
        Case Reference da mostrare agli amici.ecco bravo torna a fare le presentazione in power point con i grafici excell :D
  • TrollSpammer scrive:
    Sono alla frutta
    c.d.o. :D
  • Anonimo scrive:
    Che cominciassero ad imparare
    Che cominciassero ad imparare prima la geografia!!MACEDONIA= regione settentrionale della GRECIA!!! :@
    • Imago scrive:
      Re: Che cominciassero ad imparare
      - Scritto da: Anonimo
      Che cominciassero ad imparare prima la
      geografia!!MACEDONIA= regione settentrionale
      della GRECIA!!! :@guarda che la macedonia oltre a essere una regione geografica (prevalentemente appartenente alla repubblica greca e in parte minore alla repubblica di Macedonia) e anche uno stato indipendente nato dalla dissoluzione della ex-federazione jugoslava.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che cominciassero ad imparare
        - Scritto da: Imago
        guarda che la macedonia oltre a essere una
        regione geografica (prevalentemente appartenente
        alla repubblica greca e in parte minore alla
        repubblica di Macedonia) e anche uno stato
        indipendente nato dalla dissoluzione della
        ex-federazione jugoslava.Sì ma che roba, sti balcani sono più incasinati dell'universo linux...
        • Anonimo scrive:
          Re: Che cominciassero ad imparare
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Imago


          guarda che la macedonia oltre a essere una

          regione geografica (prevalentemente appartenente

          alla repubblica greca e in parte minore alla

          repubblica di Macedonia) e anche uno stato

          indipendente nato dalla dissoluzione della

          ex-federazione jugoslava.

          Sì ma che roba, sti balcani sono più incasinati
          dell'universo linux...E' che i balcani sono rilasciati sia in distro greche che slave, che seguono convenzioni differenti, bisogna metterli d'accordo e che concordino una BSB (Balkans Standard Base).
    • Anonimo scrive:
      Re: Che cominciassero ad imparare
      - Scritto da: Anonimo
      Che cominciassero ad imparare prima la
      geografia!!MACEDONIA= regione settentrionale
      della GRECIA!!! :@Noi ci chiamiamo Macedoni, e non Fyromiani, nome che usate voi e che il vostro lobby ha forzato nella ONU. Gli Stati uniti, Germania e tentissimi altri ci chiamano Macedoni e riconoscono il nome costituzionale Repubblica Macedonia perche sanno bene chi siamo e dove abitiamo, sanno che siamo un popolo pacifico e ospitevole. Non c'è nessun pretesa sul territorio Greco sono delle boiate.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che cominciassero ad imparare
        - Scritto da: Anonimo
        Noi ci chiamiamo Macedoni, e non Fyromiani, nome
        che usate voi e che il vostro lobby ha forzato
        nella ONU. Gli Stati uniti, Germania e tentissimi
        altri ci chiamano Macedoni e riconoscono il nome
        costituzionale Repubblica Macedonia perche sanno
        bene chi siamo e dove abitiamo, sanno che siamo
        un popolo pacifico e ospitevole. Non c'è nessun
        pretesa sul territorio Greco sono delle boiate.La verità è che i greci non possono fare a meno di rompere le palle. Prima dicono che cipro è loro (ma chi ha votato contro al referendum per l'unificazione dell'isola?), poi dicono che la Macedonia non è Macedonia ma che la Macedonia è loro. Sapessero almeno loro cosa vogliono.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che cominciassero ad imparare
          - Scritto da: Anonimo[...]
          La verità è che i greci non possono fare a meno
          di rompere le palle. Prima dicono che cipro è
          loro (ma chi ha votato contro al referendum per
          l'unificazione dell'isola?), poi dicono che laGiusto! Restituiamo Cipro, ma anche la Grecia, i Balcani, tutto il Nord Africa e il medioOriente a quei simpatici fascistoni dei Turchi.Restauriamo l'Impero Ottomano, faro di libertà, civiltà, democrazia e giustizia!
          Macedonia non è Macedonia ma che la Macedonia è
          loro. Sapessero almeno loro cosa vogliono.Be' quello che vogliono tutti, una bella Macedonia col gelato e un sorbetto al limone per digerire :D :D :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Che cominciassero ad imparare
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            [...]

            La verità è che i greci non possono fare a meno

            di rompere le palle. Prima dicono che cipro è

            loro (ma chi ha votato contro al referendum per

            l'unificazione dell'isola?), poi dicono che la
            Giusto! Restituiamo Cipro, ma anche la Grecia, i
            Balcani, tutto il Nord Africa e il medioOriente a
            quei simpatici fascistoni dei Turchi.
            Restauriamo l'Impero Ottomano, faro di libertà,
            civiltà, democrazia e giustizia!

            Macedonia non è Macedonia ma che la Macedonia è

            loro. Sapessero almeno loro cosa vogliono.
            Be' quello che vogliono tutti, una bella
            Macedonia col gelato e un sorbetto al limone per
            digerire
            :D :D :D :D :DSolo per quello che dici restituirei davvero la Grecia ai turchi.D'altronde chi caxxo sono i greci?Hanno avuto i turchi in casa per 5 secoli, quindi sono turchi. E la Grecia meriterebbe proprio di tornare ad essere una provincia turca.E che gli facessero pure un cu|o così!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Che cominciassero ad imparare

            Hanno avuto i turchi in casa per 5 secoli, quindi
            sono turchi. E la Grecia meriterebbe proprio di
            tornare ad essere una provincia turca.
            E che gli facessero pure un cu|o così!!!Infatti la Grecia ha solo 5 secoli di storia... vero? dov'eri quando speigavano storia a scuola? A ricompilare kernel?Buffone.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che cominciassero ad imparare
            - Scritto da: Anonimo

            Hanno avuto i turchi in casa per 5 secoli,

            quindi sono turchi. E la Grecia meriterebbe

            proprio di tornare ad essere una provincia turca.

            E che gli facessero pure un cu|o così!!!
            Infatti la Grecia ha solo 5 secoli di storia...
            vero? dov'eri quando speigavano storia a scuola?
            A ricompilare kernel?
            Buffone.No, a riavviare windows :D
      • tuxtor scrive:
        Re: Che cominciassero ad imparare
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Che cominciassero ad imparare prima la

        geografia!!MACEDONIA= regione settentrionale

        della GRECIA!!! :@

        Noi ci chiamiamo Macedoni, e non Fyromiani, nome
        che usate voi e che il vostro lobby ha forzato
        nella ONU. Gli Stati uniti, Germania e tentissimi
        altri ci chiamano Macedoni e riconoscono il nome
        costituzionale Repubblica Macedonia perche sanno
        bene chi siamo e dove abitiamo, sanno che siamo
        un popolo pacifico e ospitevole. Non c'è nessun
        pretesa sul territorio Greco sono delle boiate.Mi spiace delluderti..http://en.wikipedia.org/wiki/Macedonia_%28region%29http://truth.macedonia.gr/http://history.macedonia.gr/main.htmlhttp://en.wikipedia.org/wiki/Macedonia_%28Greece%29informati un po prima , e poi dimmi che e giusto che vi chiamate Macedoni. L unico lobby che ha forzato questo e il vostro. Che poi paesi come gli stati uniti si sa fanno come gli pare :pIn the United States: * Macedonia, Alabama - a town * Macedonia, Illinois - a village * Macedonia, Iowa - a city * Macedon (town), New York * Macedon (village), New York * Macedonia, Ohio - a citypero ... di fantasia ne hanno parecchia:p MACEDONIA WAS GREEKMACEDONIA IS GREEKMACEDONIA WILL BE FOREVER GREEKAnd.. UBUNTU.. rockz(linux)==================================Modificato dall'autore il 07/12/2005 20.54.10
        • Anonimo scrive:
          Re: Che cominciassero ad imparare

          Mi spiace delluderti..

          http://en.wikipedia.org/wiki/Macedonia_%28region%2
          http://truth.macedonia.gr/
          http://history.macedonia.gr/main.html
          http://en.wikipedia.org/wiki/Macedonia_%28Greece%2
          Come sepre un sacco di link di propaganda, uno dei quali su wikipedia, facciamo le cose in modo giusto e cerchiamo republic of macedoniahttp://en.wikipedia.org/wiki/Republic_of_Macedoniaguarda caso, esiste!
          informati un po prima , e poi dimmi che e giusto
          che vi chiamate Macedoni. L unico lobby che ha
          forzato questo e il vostro. Che poi paesi come
          gli stati uniti si sa fanno come gli pare :p

          In the United States:

          * Macedonia, Alabama - a town
          * Macedonia, Illinois - a village
          * Macedonia, Iowa - a city
          * Macedon (town), New York
          * Macedon (village), New York
          * Macedonia, Ohio - a city

          pero ... di fantasia ne hanno parecchia:p
          si, scoccia no?Non c'è un copyright sui toponimi, specialmente se sono concettualmente cose diverse, voi avete una Provincia, noi abbiamo una Repubblica. Il territorio si è chiamato così da sempre, non esiste ragione per quale andrebbe cambiato. Per quanto tu credi di vivere in Macedonia (ed è vero) lo faccio anchio solo che non sono testardo e riesco a riconoscere che la storia ha diviso un territorio che ha un nome. Non appartiene a te, non appartiene a me. Chi vive in una casa o la cura o ne fa una nuova. Cosa credi che siamo nati su un albero? C'è tradizione e concetto di identità anche da noi. Fatto sta che tu pensi che io voglio curare la casa tua ma non vuoi vedere che solo sembra la tua ma sul campanello c'è scritto Repubblica Macedonia e non Provincia di Macedonia o Territorio storico della Macedonia. E da quando mai una provincia è più importante a livello internazionale di una repubblica, e daaai!Intanto speriamo che sta rete wireless viene implementata, e TUTTI sono benvenuti per venire a fare una prova. Una partita di Counter Strike andrebbe veramente bene.
          • tuxtor scrive:
            Re: Che cominciassero ad imparare
            Te la chiami propaganda, io dati di fatto o meglio STORIA. Allora cerca anche qua:http://en.wikipedia.org/wiki/Fyrom Ma guarda te che caso eh?
            Fatto sta che tu pensi che
            io voglio curare la casa tua ma non vuoi vedere
            che solo sembra la tua ma sul campanello c'è
            scritto Repubblica Macedonia e non Provincia di
            Macedonia o Territorio storico della Macedonia. Ma come ? Te non hai detto che Non c'è nessun
            pretesa sul territorio Greco ?.Mo in Salonico nell mio campanelo ce scritto Repubblica Macedonia? .. a parte gli scerzi ti posso anche capire e so bene che non e questione di terra ma non sono io (noi) quello che a preso un simbolo bulgaro o Slavo e la fatto la sua bandiera , e non venirmi a dire che il sole di Vergina non era Greco( http://www.macedonia.info/name.htm ) .. e che Allesandro Magno non era Greco o che il nome MACEDONIA non e Greco, (Macedon - ancient Greek Μακεδών Makedōn, poetic Μακηδών Makēdōn)Leggi BENE questo1) Why does Greece dictate to FYROM its name, symbols and constitution?Greece does not dictate to FYROM what name or flag to adopt, just to choose any of the million possibilities that are not Greek or offensive to Greeks. Countries have to choose their national symbols based on International norms. (i.e. Can Syria employ the Nazi cross as their flag, if they choose so? Can Cuba change its name to Florida, employ the statue of Liberty as its flag and start propaganda that the Florida state in the USA belongs to Cuba, by virtue of so many Cubans living there?)Naming a country after a neighboring region is a de facto irredentist strategy aimed at destabilizing the region, and hoping that the country, will absorb the neighboring region.2) Why does Greece object to the use of the `Vergina Sun' on the FYROM flag?The Vergina Sun, the emblem of Philip's dynasty, symbolizes the birth of our nation. It was the first time (4th century BCE) that the Greek mainland (city-states and kingdoms) with the same language, culture, and religion were united against the enemies of Asia in one league. At the same time the fractured Greek world grew conscious of its unity. And, in this sense, we have never been apart since then. The `Sun' was excavated in Greece in 1978, and it is sacred to us. http://www.mit.edu:8001/activities/hellenic/macedonia.htmlanche se per te sara la solita propaganda:)Sta di fatto che come stano le cose ora:Macedonia or Macedon may refer to: * Macedonia - the ancient Hellenic kingdom of Philip II, Alexander the Great, and their successors * Republic of Macedonia (former Yugoslav Republic of Macedonia) - an independent country in Southeastern Europe.Non sono un politico anzi... Ci Sono altre persone per risolvere queste questioni, e non chiederano un parere ne a TE ne a ME.
            Noi ci chiamiamo Macedoni, e non Fyromiani, nome
            che usate voi e che il vostro lobby ha forzato
            nella ONU.Ma non pretendere che un greco vi chiami MACEDONI.perche come hai detto tu :"C'è tradizione e concetto di identità anche da noi"
            Intanto speriamo che sta rete wireless viene
            implementata, e TUTTI sono benvenuti per venire a
            fare una prova. Una partita di Counter Strike
            andrebbe veramente bene.Certamente e grazie dell invito:)==================================Modificato dall'autore il 08/12/2005 19.38.52
          • Anonimo scrive:
            Re: Che cominciassero ad imparare
            - Scritto da: tuxtor
            Te la chiami propaganda, io dati di fatto o
            meglio STORIA.
            Allora cerca anche qua:
            http://en.wikipedia.org/wiki/Fyrom
            Ma guarda te che caso eh?


            Fatto sta che tu pensi che

            io voglio curare la casa tua ma non vuoi vedere

            che solo sembra la tua ma sul campanello c'è

            scritto Repubblica Macedonia e non Provincia di

            Macedonia o Territorio storico della Macedonia.

            Ma come ? Te non hai detto che Non c'è nessun

            pretesa sul territorio Greco ?.Non c'è pretesa.
            di terra ma non sono io (noi) quello che a preso
            un simbolo slavo e la fatto la sua bandiera , e
            non venirmi a dire che il sole di Vergina non era
            Greco e che Allesandro Magno non era Greco o che
            il nome MACEDONIA non e Greco, (Macedon - ancient
            Greek Μακεδών
            Makedōn, poetic
            Μακηδών
            Makēdōn)
            I nazionalisti dell epoca hanno scelto il sole di Vergina come bandiera, per quanto mi riguarda è un simbolo della casa reale di Filippo II il Macedone. Sinceramente non so se lui si sentiva Greco o meno. Ma ciò è irrelevante, ogniuno ha il diritto fondamentale di sentirsi come vuole e visto che dopo secoli di oppresione Turca, negazione della esistenza di un popolo sia da Serbi o Bulgari, pretese sull territorio, fatti storici sporchi che sono successe durante la storia sanguinosa dei Balcani è dato di fatto che una nazione è stata emmersa e pretende di essere rispettata. Tu dici che il nome Macedonia è Greco, ma io dico che il nome soppratutto appartiene al territorio e a quelli che si identificano con esso. Che differenza fa se siamo di origine Slava? Ci sentiamo parte di quell territorio quanto voi. Porgiamo il nostro rispetto al territorio non volendo cambiare il suo nome. E vero non pretendo che un Greco mi chiami Macedone ma se Macedonia è un concetto territoriale allora io lo sono quanto te.
  • Anonimo scrive:
    altri miliardoni tolti al povero bill
    come farà a sbarcare il lunario, ormaigia alla terza settimana del mese nonpuo piu comprare il pesce
    • Anonimo scrive:
      Re: altri miliardoni tolti al povero bil
      Non c'è che dire... la Macedonia è proprio un Case Study con il quale vantarsi con gli amici.
    • Anonimo scrive:
      Re: altri miliardoni tolti al povero bil
      - Scritto da: Anonimo
      come farà a sbarcare il lunario, ormai
      gia alla terza settimana del mese non
      puo piu comprare il pesceVero povero Bill, coi soldi che non prendera' dalle scuole macedoni questo mese non potra' far svuotare i posacenere della sua villa ... ora gli tocchera' mandare in malora un paio di software house opensource per rifarsi.
  • Anonimo scrive:
    Un' altra "Piccola Precisazione"
    Salve..A quanto pare questo paese ("MACEDONIA") ha molto da insegnare per quanto riguarda l'informatizzazione dei popoli...E visto che oramai spesso si riferisce a questo popolo dei Balcani, almeno diamo insieme alla notizia di contenuto "informatico" anche il nome "giusto" perche' per ancora una volta crederei di essere escluso, io personalmente, da questa bellissima iniziativa del governo della FUROM...da Macedone greco...Insomma si puo' usare il termine per ragioni di "economia" ma se oramai si sa che si tratta di un nome "sensibile" sarebbe opportuno di usare il nome ufficiale usato dal ONU...e cioe', FYROMGrazie per la vostra attenzioneGeorgios K-----------------------------------------------------------------qui sotto un mio scorso messaggio su un articolo di alcuni giorni fa...Perche' sbagliare e' umano ma..forse il caso di aggiornarsi anche su temi di geopolitica se si vuole essere giusti e precisi..Begin forwarded message:Date: 22 Νοεμβρίου 2005 2:46:56 ΠΜ GMT+01:00To: pi@deandreis.itSubject: Piccola Precisazione....sul vostro articolo "In Macedonia la maggiore rete wireless"Salve,So che nel vostro sito, che apprezzo moltissimo e leggo quotidianamente, si parla di informatica, e non di geopolitica, ma credo nel rispetto di tutti il nome "Macedonia" e' sbagliato...Il nome ufficiale ed internazionale e' FYROM (Former Yugoslavic Republic of Macedonia) che in italiano e' "Ex Repubblica Yugoslava della Macedonia"Probabilmente voi avete usato il termine per ragioni di "economia" ma per me che sono cittadino greco, che abito nella regione geografica Greca della Macedonia, lasciare intendere che FYROM e' la SOLA "Macedonia" crea a chi conosce la questione geopolitica sull' argomento un pochino di rabbia.
    • murales scrive:
      Re: Un' altra
      Segnalo un link sull'argomentohttp://www.osservatoriobalcani.org/article/articleview/4768/1/46/Prima di leggere questo post confesso che non ne sapevo nulla nemmeno io, poi mi sono incuriosito...Mi viene comunque il sospetto che di questa disputa non se ne sia parlato un granchè, specialmente nella stampa nostrana!
      • Anonimo scrive:
        Re: Un' altra
        - Scritto da: murales
        Segnalo un link sull'argomento
        http://www.osservatoriobalcani.org/article/article
        Prima di leggere questo post confesso che non ne
        sapevo nulla nemmeno io, poi mi sono
        incuriosito...
        Mi viene comunque il sospetto che di questa
        disputa non se ne sia parlato un granchè,
        specialmente nella stampa nostrana!Sui giornali se ne è parlato, e anche parecchio, circa una decina di anni fa.La diatriba era proprio legata al nome "Macedonia", che la Grecia non permetteva di essere utilizzato, essendo, secondo loro, la Macedonia una regione greca (anche se nell'antichità la macedonia non comprendeva solo i territori adesso greci)Il compromesso è stato quello indicato dal foumista greco "repubblica macedone della ex Yugoslavia".Certo che la memoria è veramente corta!
      • Anonimo scrive:
        Re: Un' altra
        - Scritto da: murales
        Segnalo un link sull'argomento
        http://www.osservatoriobalcani.org/article/article
        Prima di leggere questo post confesso che non ne
        sapevo nulla nemmeno io, poi mi sono
        incuriosito...Finalmente..postare...fa parlare...poi incuriosisce...informa...educa e alla fine sono tutti un po' piu colti..Grazie a chi ha trovato il sito di sopra..indica abbastanza bene la vista di chi ne sta fuori dalla disputa ma spiega bene in poche parole la situazione.....adesso piu gente sa...Georgios K
        • Anonimo scrive:
          Re: Un' altra
          - Scritto da: Anonimo
          ..adesso piu gente sa...
          Georgios KVoi greci non avete mai pensato di farvi i cazzi vostri invece che prendervela con le nazioni più piccole e/o più povere (Macedonia, Turchia, Cipro... )?
        • Anonimo scrive:
          Re: Un' altra
          Scritto da Anonimo
          Voi greci non avete mai pensato di farvi i cazzi vostri
          invece che prendervela con le nazioni più piccole e/o
          più povere (Macedonia, Turchia, Cipro... )?Sei un VERO ignorante... Per cronaca storica:1) LA TURCHIA HA INVASO CIPRO2) LA TURCHIA E' PIU' GRANDE DELLA GRECIA3) LA MACEDONIA E' UNA REGIONE STORICAMENTE GRECA4) TORNA A SCUOLA (POVERACCIO)
    • Anonimo scrive:
      5 --
    • falcone scrive:
      5 --
    • TieFighter scrive:
      con tutto il rispetto
      Nell'immaginario comune la Macedonia non e' una regione della Grecia. Posso capire che vi dia fastidio (a voi greci) ma e' proprio cosi', basta che fai un giro su Google (leggendo l'articolo non ho avuto dubbi di quale Macedonia si stesse parlando)
    • Funz scrive:
      Re: Un' altra "Piccola Precisazione"
      Ai greci data' anche fastidio che un Paese abbia lo stesso nome di una loro regione, ma costringere un popolo intero a chiamare la propria nazione con un nome ridicolo come FYROM (e che e'? Prince/TAFKAP?) mi pare troppo... specie visto che non ho mai sentito di nessun progetto nazionalista tipo 'grande Macedonia', invece di proteste greche per il nome tante volte.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un' altra "Piccola Precisazione"
        Sono d'accordo con te! I greci dovrebbero lamentarsi per ben altre cose... , ferma restando tutta la mia amicizia per il popolo greco, di cui parlo anche la lingua. Scherzando stavo pensando alla Magna Grecia, la Megali Hellas , che noi per ragioni politiche, abbiamo sempre chiamato 'Magna' col termine latino, quando invece avremmo potuto tradurre il termine e chiamarla Grande Grecia, e avremmo avuto una visione d'insieme del tutto diversa. In italia quando si vuole oscurare qualcosa si ricorre sempre a lingue poco conosciute dalla massa, vedasi par condicio, devolution e cazzi e mazzi vari... D'altronde il trucco è antico, lo usavano già i cattolici, prima che Lutero traducesse la Bibbia in tedesco.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un' altra "Piccola Precisazione"
          - Scritto da: Anonimo
          vedasi par condicio,
          devolution e cazzi e mazzi variLe ultime che hai citato mi pare siano un'idea della lega.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un' altra "Piccola Precisazione"
        E' proprio qui che si stanno sbaghliando tutti... sulla "Grande Macedonia" che e' la cosa che dicono sempre ma non "ufficialmente", e addirittura fanno girare carte geografiche che indicano confini sino al...giardino di casa mia!Georgios K
      • Anonimo scrive:
        Re: Un' altra "Piccola Precisazione"
        mm vista la tua prosopopea sembri appartenere ad unaben nota regione della FYROM, quella dei Malaka,,, :|
        • Anonimo scrive:
          Re: Un' altra "Piccola Precisazione"
          - Scritto da: Anonimo
          mm vista la tua prosopopea sembri appartenere ad
          una
          ben nota regione della FYROM, quella dei
          Malaka,,, :|Questa sarebbe una provocazione!?Adesso ti senti contento e tanto superiore? Per cosa?.. per non saper dare il tuo punto di vista?Son contento pero'.. per averti dato una ragione per vivere e partecipare in questo forum...e aver usato il tuo computer... ...anche se per fare semplicemente una "malakia"....Buona giornata
  • Anonimo scrive:
    Ci faranno a pezzi
    C'è da spaventarsi signori. Tutti questi paesi in via di sviluppo che stanno passando a linux, tra qualche anno sforneranno milioni di giovanissimi veri tecnici informatici con delle basi d'acciaio che invaderanno il mercato con alta competenza a poco prezzo...E quì noi ancora a fare gli sparagestionali in VB e a ripulire i pc dai malware di Windows...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci faranno a pezzi
      Pensa se noi facevamo a pezzi loro:la macedonia a pezzetti
      • mda scrive:
        Re: Ci faranno a pezzi
        - Scritto da: Anonimo
        Pensa se noi facevamo a pezzi loro:
        la macedonia a pezzettiPoco da scherzare scrivo (sono un Italiano) dalla Romania, qui se l'Italia non si sistema in fretta vi fanno neri ! (troll3)==================================Modificato dall'autore il 07/12/2005 8.06.58
        • Anonimo scrive:
          Re: Ci faranno a pezzi
          - Scritto da: mda
          Poco da scherzare scrivo (sono un Italiano) dalla
          Romania, qui se l'Italia non si sistema in fretta
          vi fanno neri !
          (troll3)Sai che novità...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci faranno a pezzi
      - Scritto da: Anonimo
      C'è da spaventarsi signori. Tutti questi paesi in
      via di sviluppo che stanno passando a linux, tra
      qualche anno sforneranno milioni di giovanissimi
      veri tecnici informatici con delle basi d'acciaioTerrore & basi d'acciaio ?? :| Useranno il sistema a finestre di Linux come se fosse quello di Windows (sennò perchè proprio Ubuntu e non una distribuzione "storica" più classica ?), avvalendosi di programmi con interfaccia grafica: giochicchieranno al massimo con Python o qualche linguaggio semplice, ma dubito che faranno loro ricompilare il Kernel...La scelta evidentemente è solo economica: in questo modo potranno (direi quasi dovranno...) usare computer datati e non avranno le spese di licenze.In compenso verrà su una generazione che non saprà nulla del S.O. usato dalla grandissima maggioranza delle persone al mondo: bella preparazione!O non crederete ancora che Linux conquisterà il mondo ? Sta implodendo sotto la pesantezza delle 1000 interfacce grafiche, la babele delle librerie, la perdurante incompatibilità hardware, mentre XP ha recuperato alla grande in termini di stabilità, mantenendo i primati precedenti (diffusione, parco software, supporto hardware).
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci faranno a pezzi
        - Scritto da: Anonimo
        Sta implodendo sotto la pesantezza delle 1000
        interfacce grafiche, la babele delle librerie, la
        perdurante incompatibilità hardware...Eh guarda non si parla d'altro in giro: Linux e la sua implosione! C'è un articolo al giorno a riguardo.Mamma mia sempre più pesanti queste interfacce grafiche! Ho aggiornato pochi giorni fa Kde su un pentium 600 mhz e va più veloce di prima, ma sarà stato culo.E poi quest'hardware sempre più incompatibile! Diminuisce giorno per giorno.Continuano a togliere driver dal kernel...Se va avanti così non mi riconosce manco la tatiera.Eh sì hai proprio fatto il punto della situazione...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci faranno a pezzi
        intanto pian piano si spostano tutti su linux.Il world data center for climate ha appena migrato i suoi DB su linux, creando il più grande DB su linux esistente al mondo, con 220terabytes di dati onlinehttp://www.hpce.nec.com/58+M5104eda38cf.0.htmlGiusto per dovere di cronaca il più grande DB windows esistente è quello dell' UPSS su hardware Unisys, di 20 terabytesSi, non ho sbagliato a scrivere, solo un decimo della capacità!(fonte :wintercorp.com top ten datatabase winners 2005)
      • TADsince1995 scrive:
        Re: Ci faranno a pezzi

        In compenso verrà su una generazione che non
        saprà nulla del S.O. usato dalla grandissima
        maggioranza delle persone al mondo: bella
        preparazione!Secondo te una persona abituata a usare a fondo Linux avrebbe mai difficoltà a usare Windows?
        O non crederete ancora che Linux conquisterà il
        mondo ? Lo sta già facendo lentamente. Ma molti non se ne vogliono accorgere.
        Sta implodendo sotto la pesantezza delle 1000
        interfacce grafiche,1000? Principalmente sono 2. Di cui una pure LSB.
        la babele delle librerieQuì ti do parzialmente ragione.
        la
        perdurante incompatibilità hardware,Eeh? Questa mi è nuova. Io ci ho fatto girare tutto su Linux, dalla stampante all'accelerazione 3D fino al wireless sul portatile... Sta cosa dell'incompatibilità hw è solo un mito, valido oggi solo per quegli strani aggeggi tipo webcam usb a 10 euro al supermercato o gli agghiaccianti modem adsl (anche se quì la situazione è mooolto migliorata comunque...).
        mentre XP ha
        recuperato alla grande in termini di stabilità,
        mantenendo i primati precedenti (diffusione,
        parco software, supporto hardware).Sul fatto che si pianti di meno è vero, ma perdura dopo 20 anni il problema della veloce autodistruzione del sistema, senza contare l'assurda realtà che sei costretto a installare montagne di antiqualcosa per tenerlo in piedi...TAD
        • Anonimo scrive:
          Re: Ci faranno a pezzi

          Eeh? Questa mi è nuova. Io ci ho fatto girare
          tutto su Linux, dalla stampante all'accelerazione
          3D fino al wireless sul portatile... Sta cosa
          dell'incompatibilità hw è solo un mito, valido
          oggi solo per quegli strani aggeggi tipo webcam
          usb a 10 euro al supermercato o gli agghiaccianti
          modem adsl (anche se quì la situazione è mooolto
          migliorata comunque...).
          http://www.linuxquestions.org/questions/showthread.php?threadid=362778
          • Anonimo scrive:
            Re: Ci faranno a pezzi
            - Scritto da: Anonimo


            Eeh? Questa mi è nuova. Io ci ho fatto girare

            tutto su Linux, dalla stampante
            all'accelerazione

            3D fino al wireless sul portatile... Sta cosa

            dell'incompatibilità hw è solo un mito, valido

            oggi solo per quegli strani aggeggi tipo webcam

            usb a 10 euro al supermercato o gli
            agghiaccianti

            modem adsl (anche se quì la situazione è mooolto

            migliorata comunque...).


            http://www.linuxquestions.org/questions/showthreadQuindi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci faranno a pezzi
        - Scritto da: Anonimo
        In compenso verrà su una generazione che non
        saprà nulla del S.O. usato dalla grandissima
        maggioranza delle persone al mondo: bella
        preparazione!
        O non crederete ancora che Linux conquisterà il
        mondo ?
        Sta implodendo sotto la pesantezza delle 1000
        interfacce grafiche, la babele delle librerie, la
        perdurante incompatibilità hardware, mentre XP ha
        recuperato alla grande in termini di stabilità,
        mantenendo i primati precedenti (diffusione,
        parco software, supporto hardware).Dici? Lavoro su reti Unix/Linux da 15 anni e mettere le mani su Windows non mi crea nessuno scompenso.Solo parecchie incazzature per cose fatte ad penem segugi. Supporto hardware? Ho un elenco di persone incazzate a iena perche' non riescono ad usare pen-drive, unita' storage, scanner per diapositive e quanto altro sotto XP.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ci faranno a pezzi

          Solo parecchie incazzature per cose fatte ad
          penem segugi. Supporto hardware? Ho un elenco di
          persone incazzate a iena perche' non riescono ad
          usare pen-drive, unita' storage, scanner per
          diapositive e quanto altro sotto XP. Che sotto linux funzionano ... magari non gli va il touchpad o il mouse della logitech ma il lettore di schede perforate senz'altro.
      • Imago scrive:
        Re: Ci faranno a pezzi

        perchè proprio
        Ubuntu e non una distribuzione "storica" più
        classica ?)considerato il target (scuole primarie e secondarie)la scelta di ubuntu, che è sempre una debian e moltouser-friendly, mi pare ottima
        avvalendosi di programmi con
        interfaccia grafica: giochicchieranno al massimo
        con Python o qualche linguaggio semplice, ma
        dubito che faranno loro ricompilare il Kernel...e chi lo sa?cmq imho dimentichi il target...senza togliere che ci sono buoni programmi educativiper ragazzi sotto linux (più per kde che per gnome a dire il vero, ma non ci si mette molto ad adattare ubuntu o installare kubuntu)
        La scelta evidentemente è solo economica: in
        questo modo potranno (direi quasi dovranno...)
        usare computer datati e non avranno le spese di
        licenze.può darsi, ma anche fosse stato solo per economia, è stata una ottima scelta
        In compenso verrà su una generazione che non
        saprà nulla del S.O. usato dalla grandissima
        maggioranza delle persone al mondo: bella
        preparazione!see...manco ci volesse il nobel per usare un sistema desktopchissa.. magari saranno pure avvantaggiati e più creativi, utilizzando un SO personalizzabile come linux.
        O non crederete ancora che Linux conquisterà il
        mondo ? si :)
        Sta implodendo sotto la pesantezza delle 1000
        interfacce grafiche, la babele delle librerie, la
        perdurante incompatibilità hardware, mmmcome ogni SO, margini di miglioramento e difetti linux ne ha sicuramente, ma imho non vedo implosioni in corso.interfacce grafiche pesanti?non direidetta cosi' sembra che girino tutte una sopra l'altra :Pcome una pila di materassi sovrappostiutilizzando anche un hardware datato (pentium III, primi pentium 4) sono molte più quelle leggere che quelle pesanti e quelle "pesanti" lo sono ne più ne meno di xppesante... boh forse si poteva dire di enlightenment nel 1998, ma se provi la 17dr vedrai che è ok anche quella.
        mentre XP ha
        recuperato alla grande in termini di stabilità,
        mantenendo i primati precedenti (diffusione,
        parco software, supporto hardware).xp, dal SP2 in poi, è un buon sistema e se ben configurato non da problemi, ma si può dire lo stesso anche di linux, per cui...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci faranno a pezzi
        - Scritto da: Anonimo
        [...]
        Useranno il sistema a finestre di Linux come se
        fosse quello di Windows (sennò perchè proprio
        Ubuntu e non una distribuzione "storica" più
        classica ?), avvalendosi di programmi con
        interfaccia grafica: giochicchieranno al massimo
        con Python o qualche linguaggio semplice, ma
        dubito che faranno loro ricompilare il Kernel...Ci sarà una percentuale che si fermerà alle cose facili e una che approfondirà, né più né meno che sugli altri S.O., ma magari dovendo accontentarsi di PC meno costosi e performanti, più gente sarà spinta a compilarsi un kernel alleggerito eliminando i moduli nonnecessari e attivando opzioni e ottimizzazioni specifiche per i propri intenti.

        La scelta evidentemente è solo economica: in
        questo modo potranno (direi quasi dovranno...)
        usare computer datati e non avranno le spese di
        licenze.

        In compenso verrà su una generazione che non
        saprà nulla del S.O. usato dalla grandissima
        maggioranza delle persone al mondo: bella
        preparazione!Se Cina, India e Brasile si informatizzano basandosi su linux e BSD, quando avranno informatizzato anche solo il 20% della popolazione il S.O. usato dalla maggioranza delle persone al mondo non sarà più lo stesso di adesso.E indovina un po' a quel punto cosa faranno le SW house commerciali? Per quale S.O. svilupperanno in prevalenza?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci faranno a pezzi
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        C'è da spaventarsi signori. Tutti questi paesi
        in

        via di sviluppo che stanno passando a linux, tra

        qualche anno sforneranno milioni di giovanissimi

        veri tecnici informatici con delle basi
        d'acciaio

        Terrore & basi d'acciaio ?? :|

        Useranno il sistema a finestre di Linux come se
        fosse quello di Windows (sennò perchè proprio
        Ubuntu e non una distribuzione "storica" più
        classica ?), avvalendosi di programmi con
        interfaccia grafica: giochicchieranno al massimo
        con Python o qualche linguaggio semplice, ma
        dubito che faranno loro ricompilare il Kernel...

        La scelta evidentemente è solo economica: in
        questo modo potranno (direi quasi dovranno...)
        usare computer datati e non avranno le spese di
        licenze.

        In compenso verrà su una generazione che non
        saprà nulla del S.O. usato dalla grandissima
        maggioranza delle persone al mondo: bella
        preparazione!
        O non crederete ancora che Linux conquisterà il
        mondo ?
        Sta implodendo sotto la pesantezza delle 1000
        interfacce grafiche, la babele delle librerie, la
        perdurante incompatibilità hardware, mentre XP ha
        recuperato alla grande in termini di stabilità,
        mantenendo i primati precedenti (diffusione,
        parco software, supporto hardware).Veramente il kernel linux ed il parco software GNU ha porting su qualche decina di architetture (lo stesso codice che gira su piu' architetture, e non e' interpretato). Se fai i calcoli con il cervello gira su piu' hw gnu piuttosto che m$
        • Anonimo scrive:
          Re: Ci faranno a pezzi
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          C'è da spaventarsi signori. Tutti questi paesi

          in


          via di sviluppo che stanno passando a linux,
          tra


          qualche anno sforneranno milioni di
          giovanissimi


          veri tecnici informatici con delle basi

          d'acciaio



          Terrore & basi d'acciaio ?? :|



          Useranno il sistema a finestre di Linux come se

          fosse quello di Windows (sennò perchè proprio

          Ubuntu e non una distribuzione "storica" più

          classica ?), avvalendosi di programmi con

          interfaccia grafica: giochicchieranno al massimo

          con Python o qualche linguaggio semplice, ma

          dubito che faranno loro ricompilare il Kernel...



          La scelta evidentemente è solo economica: in

          questo modo potranno (direi quasi dovranno...)

          usare computer datati e non avranno le spese di

          licenze.



          In compenso verrà su una generazione che non

          saprà nulla del S.O. usato dalla grandissima

          maggioranza delle persone al mondo: bella

          preparazione!

          O non crederete ancora che Linux conquisterà il

          mondo ?

          Sta implodendo sotto la pesantezza delle 1000

          interfacce grafiche, la babele delle librerie,
          la

          perdurante incompatibilità hardware, mentre XP
          ha

          recuperato alla grande in termini di stabilità,

          mantenendo i primati precedenti (diffusione,

          parco software, supporto hardware).

          Veramente il kernel linux ed il parco software
          GNU ha porting su qualche decina di architetture
          (lo stesso codice che gira su piu' architetture,
          e non e' interpretato). Se fai i calcoli con il
          cervello gira su piu' hw gnu piuttosto che m$Concordo (logicamente) con il secondo anonimo, ma anche con il primo, il fatto che usino Ubuntu significa poco o niente, con un sistema cosi' wimp punta e clicca si possono formare utonti-scimmia idioti tanto come con windows o os x. Se usassero la shell e gli facessero leggere cinque pagine di man al giorno, allora si, la loro conoscenza informatica ci supererebbe in breve tempo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci faranno a pezzi
      - Scritto da: Anonimo
      C'è da spaventarsi signori. Tutti questi paesi in
      via di sviluppo che stanno passando a linux, tra
      qualche anno sforneranno milioni di giovanissimi
      veri tecnici informatici con delle basi d'acciaio
      che invaderanno il mercato con alta competenza a
      poco prezzo...

      E quì noi ancora a fare gli sparagestionali in VB
      e a ripulire i pc dai malware di Windows...Che figata ci manderanno un sacco di tecnici che conoscono perfettamente linux mutumbo...tanto nei paesi sviluppati si usa e si usera' sempre Windows. Potranno sempre lavare i vetri travestiti da pinguino.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci faranno a pezzi
        - Scritto da: Anonimo

        E quì noi ancora a fare gli sparagestionali in
        VB

        e a ripulire i pc dai malware di Windows...

        Che figata ci manderanno un sacco di tecnici che
        conoscono perfettamente linux mutumbo...tanto nei
        paesi sviluppati si usa e si usera' sempre
        Windows.
        Potranno sempre lavare i vetri travestiti da
        pinguino.e quanti giorni impiega un utente linux ad imparare alla perfezione windowos all'occorrenza? una settimana? due?Con la differenza che poi un utente linux che impara ad usare anche windows ci fa un culo così a noi cliccaebasta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci faranno a pezzi
      Calma, ad utilizzare linux non si diventa subito competenti nè tantomeno competitivi.Competenti lo si diventa se qualcuno si mette ad insegnarlo (e c'è poco da fare, mettetevi l'anima in pace, linux va studiato, tutte le desktop di sto mondo non servono ad una benemerita cippa se non si conosco i fondamenti) e competitivi lo si diventa solo confrontandosi con gli altri, se il banco di confronto è diverso (e nel nostro caso lo è visto che siamo ancora sudditi del nerd e di ciccioscimmia) allora non ci può essere confronto
  • Anonimo scrive:
    Poveretti
    ma lo sanno che c'è kde?
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveretti
      - Scritto da: Anonimo
      ma lo sanno che c'è kde?chissene frega...e' gia' un bel passo avanti non trovi?Il desktop manager impareranno poi a scegliere quale e' meglio per le loro esigenze per ora si gia' contento che adottino linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveretti
      Blahhh,,, a scelta: Xfce o Wmaker, tutto il resto non conta ;)
      • MeDevil scrive:
        Re: Poveretti
        - Scritto da: Anonimo
        Blahhh,,, a scelta: Xfce o Wmaker, tutto il resto
        non conta ;)Uff... massì limitiamoci ai + accessoriati :D Xfce è ottimo, ma vado pazzo per gnome :Penlightement è anche una ottima scelta... (specie per engage, che mi ricorda la docbar di mac os x)gnome dal mio punto di vista si è dimostrato uno dei migliori wm, visto che dietro ci sono anche diversi studi, alcuni dei quali mirano anche a rendere "efficace" l'iterazione con il pc per tutti gli utenti, anche per coloro che hanno disabilità (es: gnome human interface guideline)Saluti, MeDevil
        • Anonimo scrive:
          Re: Poveretti
          Tanto alla fine anche il più accessoriato dei desktop in linux fallisce nel tentativo di sovrapporsi completamente alla shell. In winz il prompt ha un'utilità praticamente nulla (salvo casi molto rari e particolari) in linux la shell è ancora il centro dell'universo. A questo punto per caricarsi una desktop che pesa e serve a poco tanto vale cercarsene una leggera (giusto per tenere più shell contemporaneamente)
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveretti
      - Scritto da: Anonimo
      ma lo sanno che c'è kde?con ubuntu nativamente non c'è il kde ma gnome informarsi prima di scrivere le cose
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveretti
      - Scritto da: Anonimo
      ma lo sanno che c'è kde?se leggi l'articolo... Il sistema operativo, basato sul desktop environment GNOME
    • mda scrive:
      Re: Poveretti
      - Scritto da: Anonimo
      ma lo sanno che c'è kde?Veramente esistono 20 desktop su Linux, :$ Kde è il più divertente e semplice, Gnome più professionale (vedi Corba), ma non cambia tanto :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Poveretti
        - Scritto da: mda
        Veramente esistono 20 desktop su Linux, :$
        Kde è il più divertente e semplice, Gnome più
        professionale (vedi Corba), ma non cambia tanto
        :DMa ROTFL, ma sai di cosa stai parlando? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveretti
      - Scritto da: Anonimo
      ma lo sanno che c'è kde?Ma lo sai che su Ubuntu c'è GNOME e KDE lo trovi su Kubuntu?
      • Anonimo scrive:
        Re: Poveretti
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        ma lo sanno che c'è kde?

        Ma lo sai che su Ubuntu c'è GNOME e KDE lo trovi
        su Kubuntu?se vuoi puoi installare kde e gnome rispettivamente su ubuntu e kubuntu...
        • Anonimo scrive:
          Re: Poveretti
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo





          - Scritto da: Anonimo


          ma lo sanno che c'è kde?



          Ma lo sai che su Ubuntu c'è GNOME e KDE lo trovi

          su Kubuntu?
          se vuoi puoi installare kde e gnome
          rispettivamente su ubuntu e kubuntu...lo sappiamo tutti + o - ed è questo il bello di poter scegliere
      • Anonimo scrive:
        Re: Poveretti
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        ma lo sanno che c'è kde?

        Ma lo sai che su Ubuntu c'è GNOME e KDE lo trovi
        su Kubuntu?Bella scoperta, il succo è che nelle scuole metteranno di default GNOME.
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveretti
      io pur sapendolo ho scelto e continuo a usare gnome. guarda un pò... poveretto te e la tua ignoranza...
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveretti
      visto che siamo vicini al Natale ti dedico questa:Tu scendi giù dal perotu che sei un linaro ve-e-e-roe spari a mitraglia-tele tue cazza-a-a-teed infine un consiglio, ritorna su winzozz: let it be ... :|
Chiudi i commenti