TIM e il certificato di VeriSign

Ne parla un lettore, avventuratosi sul sito dell'operatore per scoprire che la certificazione VeriSign di cui si fregia il sito è scaduta da diversi giorni. Problema di TIM o del sistema VeriSign?


Roma – Spett.le redazione di Punto informatico, vi scrivo per segnalarvi un fatto, come dire… curioso? Indice di pressapochismo? A voi il giudizio. Questa mattina mi trovavo in aula a tenere un corso ai colleghi del mio ufficio sulle “nuove tecnologie informatiche” quando, parlando di protocollo https, di certificati digitali e compagnia bella, per fare un esempio visivo mi è venuta la felice idea di andare sul sito della TIM nel quale ricordavo che c’era la possibilità di ricaricare online il proprio cellulare.

Sulla pagina dedicata fa bella mostra di sé il bollino con link alla pagina curata da VeriSign, che rilascia le certificazioni. Naturalmente, per dare l’esempio di cosa si trova quando un sito è certificato da un’autorità, vi ho cliccato sopra e, oh sorpresa!, la TIM ha il certificato scaduto dal 5 novembre.

A parte la figura con i colleghi, che vabbè, al limite l’ha fatta TIM e non io (anzi ci siamo fatti quattro risate tutti quanti), mi chiedo se è possibile che una società del genere scivoli su certe bucce di banana.

Cordiali saluti
Salvatore B.

Caro Salvatore
sono in tanti a dubitare che gli attuali sistemi di certificazione delle transazioni online, come quello di VeriSign, siano effettivamente funzionali allo scopo. Un po’ perché a rilasciare i certificati è in fin dei conti una società privata dai molti interessi e spesso criticata, un po’ perché sono molti i siti suoi clienti che non hanno certo bisogno di questi certificati per presentarsi. Di certo tra questi rientra il sito del maggiore operatore mobile italiano.
Mi chiedo dunque se TIM non abbia interesse a rimuovere quel bollino piuttosto che rischiare che scada la certificazione e, più in generale, se la sua validità possa o meno modificare l’approccio del consumatore al sito stesso.
Un saluto, Adele Chiodi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Specializzati

    Sono d'altra parte davvero pochi i quotidiani online italiani
    che hanno dimostrato nel tempo di saper affrontare il mercato
    rimanendo sempre in attivo. C'è spazio solo per l'informazione verticale: uno segue regolarmente (ed è quello che conta per gli inserzionisti) solo le fonti che trattano gli argomenti cui è interessato.L'informazione generalista sarà sempre vincente sui media tradizionali.Lid.
  • Anonimo scrive:
    ieri sera...
    ...mi sono visto recapitare la notizia in italiano ed inglese nella casella di posta. Ero iscritto alle newsletters della CNN italiana, e ricevere i loro messaggi mi era diventato un simpatico appuntamento quando scaricavo la posta (sono un abitudinario). Così mi sono sbito reiscritto al servizio equivalente su CNN USA e CNN International. Attenzione! Se decidete di iscrivervi alle newsletter CNN basta che forniate solo l'indirizzo di posta elettronica. Questa cosa è chiara sul sito nazionale statunitense della CNN (le voci obbligatorie sono asteriscate), ma NON viene detto sul sito internazionale. Lì trovate un form con molte voci e vi si chiede di compilarlo: sebbene la cosa non risulti chiaramente, anche in quel caso basta dare la sola casella di posta elettronica
  • Anonimo scrive:
    Per il trollone
    Non ci sono banner? Ma stai scherzando? Mai visti quei quadratoni pubblicitari in mezzo agli articoli? Microsoft, oracle eccetera. Giusto comunque che PI che mi piace viva anche di pubblicita', ma non mi venite a dire che non ce n'e'!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per il trollone
      Ne abbiamo ma non è obiettivamente fastidiosa. Ne ripugnante (oddio, ci sono stati un paio di casi di banner "musicali" veramente allucinanti ma succede...). Insomma rispetto alla concorrenza direi che c'è da leccarsi i baffi: niente tette ovunque, niente dialer, ...
  • Anonimo scrive:
    CNN contro CNN
    Ricordo l'articolo di PI in cui si parlava della disputa sul nome del dominio. Prima vincono calpestando gli impotenti, poi... Antani
  • FDG scrive:
    Tanto spariranno tutti
    I messaggi su P.I. scritti quì. Aggiungo il mio.Personale suggerimento: cambiate nome, da Punto Informatico a Flame Informatico.
  • Anonimo scrive:
    complimenti
    quando chiude una fonte di informazione è sempre un giorno triste.rispondo anche all'ultima frase dell'articolo:
    Sono d'altra parte davvero pochi i quotidiani online italiani che
    hanno dimostrato nel tempo di saper affrontare il mercato
    rimanendo sempre in attivo. Tra questi, anche Punto Informatico.aggiungendo: nonostante un noto sito di spamming organizzato (e che continua a spammarmi, nonostante le continue richieste di cancellazione da parte mia vi abbia sottratto una cifra considerevole.vi faccio i miei migliori auguri di continuare cosìps: vorrei un link ai messaggi ot e troll diretto, come avviene per i messaggi censurati e non dovermi ogni volta andare a cercare in quel forum i messaggi postati e da voi, a volte arbitrariamente, definiti troll o ot.
  • Anonimo scrive:
    Quando flammo e trollo dimentico sempre
    che PI è gratis, non è cosparso di banner, non ha mai usato dialer, è tutto sommato scritto bene anche se a volte ci sono articoli attira-flame e bastaun post per dire grazie alla redazione, anche se non è la sede corretta. torno a trollare
    • Scody scrive:
      Re: Quando flammo e trollo dimentico sempre
      Mi associo
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando flammo e trollo dimentico sem
        - Scritto da: Scody

        Mi associoMi associo anche io
        • Anonimo scrive:
          Re: Quando flammo e trollo dimentico sem
          Naturalmente, non è vero che non c'è pubblicità ecc. e questo è sotto gli occhi di tutti. Ma non si vive di solo pane, tanto che persino Ricci ha messo un quiz nel suo Striscia...Mi pare che PI si mantenga sempre ben al di sotto dei limiti di tollerabilità. Speriamo continui così.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quando flammo e trollo dimentico sem
            Pubblicità ne abbiamo ma è moderata, non fastidiosa. Il banner in alto (non dovrei dirlo... ) ha dei colori che lo confondono con il layout, è come non averlo.
Chiudi i commenti