Tiscali, 600 crediti di musica gratis

Il provider si associa al Digital Download Day per lanciare le novità del suo servizio di distribuzione musicale online. Partnership con la OD2 di Gabriel e con Microsoft per le tecnologie Windows Media


Roma – Tiscali, sempre più impegnata a diventare un player nel business della distribuzione musicale online, ha annunciato la propria partecipazione al Digital Download Day Europe , che “raddoppia” per gli abbonati ai propri servizi musicali.

Il DDDay, organizzato dalle major per spingere gli utenti internet verso l’acquisto di musica distribuita legalmente online, è per il provider italiano il trampolino di lancio del suo “Music Club”, servizio che viene realizzato insieme alla OD2 di Peter Gabriel e a Microsoft con le tecnologie Windows Media 9 Series .

A partire da mercoledì 2 aprile, il DDDay Europe offrirà a tutti gli utenti Internet italiani 5 euro (corrispondenti a 300 crediti) da spendere entro 3 giorni dalla registrazione per scaricare 30 brani oppure ascoltarne 300 in streaming. Ma gli utenti Tiscali Music Club non solo non dovranno pre-registrarsi al DDDay ma potranno anche godere di ulteriori 300 crediti messi a disposizione dal provider italiano.

Lasciatisi alle spalle i mesi delle polemiche sulla partnership di Tiscali con il sistema di file-sharing KaZaa, ora il provider promuove questa iniziativa come significativa per la distribuzione di musica legale. “Siamo fortemente convinti – ha infatti affermato Mario Mariani, SVP Business Development – che solo lo sviluppo di un’offerta valida potrà permettere agli utenti Internet di apprezzare la migliore qualità e l’accesso più facile ed immediato della musica in formato digitale legale. Stiamo lavorando per questo obiettivo da molto tempo a fianco di OD2 e, dopo aver lanciato la promozione del Tiscali Music Club, siamo particolarmente lieti oggi di essere partner di questa importante iniziativa, quale è il DDDay Europe”.

Nel dettaglio, gli utenti Tiscali che si registreranno al Club entro il 12 maggio 2003 avranno 6 mesi per scegliere i brani dal catalogo di OD2 (che include BMG, Emi, Universal, Warner e le etichette indipendenti più importanti) composto da oltre 150.000 brani e di ben 8.500 artisti, un catalogo soggetto al Windows Media Digital Rights Management.

In particolare:

– Agli utenti con connessione analogica verranno riconosciuti 300 crediti gratuiti (50 al mese) tramite i quali sarà possibile scaricare 30 brani oppure, per un periodo di sei mesi, ascoltarne 300 in streaming;
– Gli abbonati ADSL riceveranno anch’essi 300 crediti gratuiti (50 al mese) più 1.000 crediti aggiuntivi che potranno essere utilizzati per scaricare altri 100 brani. In alternativa, gli utenti potranno decidere di utilizzarli per masterizzare legalmente copie dei brani su CD (100 crediti per la masterizzazione di un singolo brano musicale).

Gli utenti riceveranno i crediti ogni mese e potranno scegliere se spenderli per ascoltare i brani in streaming oppure scaricarli.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Manco con Linux...
    ...si riuscirà a fare Internet via TV.Solo Virgilio De Giovanni ci ha creduto.O meglio: lo ha fatto credere ai polli che hanno comprato i suoi Set Top Box...Ma non finirano mai gli effetti nefasti della Niù Economi sulla già limitata intelligenza di questa generazione di imprenditori?
  • Anonimo scrive:
    Mi spiegate meglio?
    TV digitale? Ho una vaga idea di cosa si tratti, ma mi chiedo, sarebbe possibile per me creare dei cortometraggi e filmati vari e renderli disponibili su questo "canale di distribuzione" all'inizio non mi interessa un guadagno, ma poi in futuro c'è la speranza di ricavarci qualcosa? Secondo voi la pirateria rappresenterà un problema serio per questo mezzo come lo è stato per la tv satellitare in passato? Lo chiedo più per curiosità che altro, se la maggior parte degli utenti pirata i "miei contenuti" per me va anche bene, perchè acquisto notorietà, l'importante che ci sia sempre almeno qualche fesso che non sa come fare e paga... Del resto il mondo va così... :)
  • Anonimo scrive:
    LINUX OUTSIDE.
    Vi piacerebbe Winzozzomani che Linux scomparisse vero?Mettetevelo nella ZUCCA, che un mondo dove una sola azienda (M$) detiene il 95% del mercato Desktop con tale arroganza e illegalità, impone che vi sia una soluzione alternativa.Pensate se la SHELL avesse il 95% del mecato petrolifero.Altro che guerra in IRAQ....
  • Anonimo scrive:
    la fine della tv a forza di paccare e re
    bottare una si stufa e non guarda più la tv, comincia a leggere qualche libro, ed alla fine l'inteliggenza e la conoscenza regnaranno sul mondo.che dire almeno una cosa buona per linurturc.
    • avvelenato scrive:
      ot: la fine della tv a forza di paccare
      ciao claster :)
      • Anonimo scrive:
        Re: ot: la fine della tv a forza di paccare
        - Scritto da: avvelenato
        ciao claster :) ------- :-) ciao hai fatto colazione con latte e HCN no prova cosi potrai provare il tuo nick :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: la fine della tv a forza di paccare
      Cioe' fammi capire, te rebootti il computer per linux?Ciao, Krecker
  • avvelenato scrive:
    se internet arrivasse da mia nonna
    già adesso internet è riempito d'immondizia mica da riderenonostante ci sia quella selezione d'ingresso che ne vieta l'uso a chi non sa pigiare il bottone dell'on sul pctutte le buoiate dialers&co hanno tutti un target preciso: l'utontezza informaticanon fraintendetemi, sarei ben felice se internet arrivasse fino a casa di mia nonna Agata, ma non posso fare a meno di essere preoccupato: che contenuti vorranno mettere su internet, una volta allargato il bacino d'utenza fino ad accludere anche persone totalmente ignoranti nel settore?------(se comunque succedesse, sono sicuro che mia nonna Agata non si farà fregare: mi ritornano in mente le immagini di quando lei si esercitava per capire come funzionavano gli euri , tante monetine sul tavolo, e ogni tanto mi chiedeva in siciliano il valore di qualcuna :)poi telefonò e ci raccontò di quanto al mercato volevano fregarla, ma lei era più scaltra! a 82 anni possedere una tale adattabilità è davvero raro.------ma vostra nonna.. non avete paura del dialer "uncinetto.exe" che potrebbe esserle diretto?tanti salutiavvelenato :)
    • Anonimo scrive:
      Re: se internet arrivasse da mia nonna
      ma oltre ad essere avvelenato sei anche un gran pessimistamai pensato positivo in vita tuase uno leggesse uno qualsiasi dei tuoi post .... direbbe sicuramente di no
      • avvelenato scrive:
        Re: se internet arrivasse da mia nonna
        - Scritto da:
        ma oltre ad essere avvelenato sei anche un gran
        pessimista

        mai pensato positivo in vita tua

        se uno leggesse uno qualsiasi dei tuoi post ....
        direbbe sicuramente di
        noè vero, comunque moriremo tutti. No?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 maggio 2006 15.41-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: se internet arrivasse da mia nonna

      ma vostra nonna.. non avete paura del dialer
      "uncinetto.exe" che potrebbe esserle
      diretto?
      Appunto, le mettiamo linux e le possiamo rendere impossibile l'esecuzione di programmi non autorizzati, dall'utente di default... e non ci serve neanche il palladium (che infatti serve a ben altro che alla sicurezza!).
  • Anonimo scrive:
    Era ora!!!
    Spero che ne vendano veramente uno sproposito, a prezzi competitivi... un set-top box linux in ogni casa, ecco il nuovo motto !
  • Anonimo scrive:
    Ma non era solo per nerds?
    Che strano, e invece quando le applicazioni sono serie, e serve versatilità, sempre più si sceglie la soluzione... ovvia: un sistema operativo che tutti possano modificare secondo le proprie esigenze!Strano ma vero gente....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma non era solo per nerds?

      operativo che tutti possano modificare
      secondo le proprie esigenze!Non tutti...solo chi ha i soldi e il tempo da investirci sopra...ovviamente in previsione di rifarci molti piu' soldi sopra. :)Il nerd rimane nerd :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma non era solo per nerds?
        - Scritto da: Anonimo
        Il nerd rimane nerd :)e l'utonto rimane utonto
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma non era solo per nerds?
          nerd? hahahaha ancora con sto termine. Impara ad usare l'italiano, ignorante!!A 15 anni i bimbi dovrebbero esser controllati dai genitori!
Chiudi i commenti