Trasmissioni digitali oltre il Terabit

Ricercatori britannici annunciano di aver sfondato il "muro" del Terabit nella trasmissione di dati, un risultato ottenuto non senza difficoltà e tutto da verificare su fibra ottica

Roma – I ricercatori dello University College London hanno raggiunto e superato un data rate da 1 Terabit nella trasmissione di dati in formato digitale, la performance più spinta mai raggiunta dalle tecnologie di comunicazione basate su bit. Senza fibra ottica, almeno per il momento, così da evitare effetti di distorsione nella trasmissione.

Per essere precisi, nei laboratori dell’UCL hanno ottenuto una velocità di trasmissione da 1,125 Terabit al secondo, capacità che secondo i ricercatori è pari a 50.000 volte la velocità media delle connessioni in banda larga nel Regno Unito. E sufficiente, esemplificano ancora dall’università londinese, per trasferire l’intera raccolta delle stagioni televisive di Game of Thrones in un secondo.

Il primato è stato raggiunto con una connessione diretta tra apparato trasmittente e ricevente, usando 15 diversi canali di dati ciascuno contenente un segnale ottico a una diversa frequenza dello spettro elettromagnetico: all’invio ogni canale viene modulato in maniera separata, mentre all’arrivo tutti i canali vengono fusi in un “super-canale” ad alta banda analizzato e interpretato dall’apparato ricevente.

I ricercatori dicono di aver dovuto ottimizzare ogni singolo canale della trasmissione per massimizzare il data rate, mentre per il prossimo futuro l’obiettivo è raggiungere performance comparabili utilizzando le fibre ottiche come medium per il trasferimento. Target non facile, visto che il segnale ottico verrà inevitabilmente distorto e disturbato durante il passaggio attraverso la fibra.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti