Trending Topic, interviene Zuckerberg

Il CEO e fondatore incontrerà dei leader politici conservatori per chiarire come funziona la sezione delle news su Facebook

Roma – Continua a tenere banco la vicenda dei Trending Topic , la sezione dedicata alle news più discusse su Facebook che alcuni ex-redattori hanno affermato essere manipolata dall’intervento umano (e i documenti emersi lo provano ). Tutto falso, ribadisce l’azienda in una nota che spiega il funzionamento della sezione stessa: e per non lasciare nulla di intentato, si apprende anche che Mark Zuckerberg in persona ha preso in carico la faccenda e intende spendersi per risolverla.

Ricapitoliamo brevemente la questione: la sezione Trending Topic dovrebbe essere popolata, in teoria, delle notizie più condivise e commentate sul social network in blu. A questa sezione lavora un gruppo di redattori che si occupa di vagliarne i contenuti: l’accusa partita da una inchiesta di Gizmodo , basata su una serie di interviste ad ex-dipendenti, è che questi contenuti vengano manipolati a fini politici e ideologici per promuovere una certa immagine del social network .

Quello che accade, come già si immaginava e come ha ribadito Facebook, è che un gruppo di redattori intervenga per verificare che le notizie che finiscono nel calderone (e che sono state segnalate da un algoritmo automatico) siano autentiche e rilevanti: si verificano le fonti per accertarsi che non siano bufale, si filtrano argomenti che non abbiano rilevanza effettiva (l’esempio scelto è l’hashtag #pranzo: che non è una breaking news, ma compare ogni giorno nei feed). Insomma le macchine non bastano, serve ancora la mano dell’uomo per dare un ordine al caos.

Secondo Facebook esistono linee guida specifiche proprio per evitare che l’opinione politica dei redattori influenzi la scelta delle notizie: l’algoritmo automatico estrae le più significative, i redattori umani vagliano la rispondenza ai criteri di selezione, e poi un altro algoritmo dispone una selezione di queste news sulle pagine di ciascun utente anche in base ai gusti personali e le preferenze espresse per pagine e news precedenti. Vietato, in ogni caso, orientare politicamente o ideologicamente questa selezione .

Quello che dice però l’inchiesta di Gizmodo è che in realtà ciò è accaduto. E ora Facebook ha annunciato che sta conducendo un’indagine per verificare eventuali violazioni delle linee guida avvenute in passato: fino a questo punto non sarebbero emersi casi simili, dicono, vedremo. Sta di fatto che nella questione è intervenuto direttamente il CEO, Mark Zuckerberg, che ha invitato alla sede di Palo Alto una serie di politici conservatori per dimostrare l’assoluta buonafede della sua azienda. All’appello pare abbiano risposto positivamente già diversi leader, e mercoledì si saprà qualcosa di più su cosa Mark gli racconterà. Dovrà convincerli, tra l’altro, che non è necessario un intervento legislativo per garantire la pluralità su Facebook.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubba scrive:
    ce lo chiede l'europa
    hei, ce lo chiede l'europa :)http://www.dday.it/redazione/11767/e-legale-sbloccare-le-console-lo-dice-la-ue.html (ed e' di 2 anni fa)
  • Uqbar scrive:
    Tornando al tema originario...
    Stanno discutendo della legalità dei coltelli che possono sia tagliare il salame che uccidere?Se i costruttori vogliono veramente fermare la pirateria con cose tipo R4 (quella della Renault non può essere fermata), allora basta che si impegnino.Un aifòn capisce se hai collegato un cavetto, un caricatore o anche solo un auricolare non originale.Figuriamoci se uno handheld!A meno che la pirateria non ti faccia comodo per la vendita dei dispositivi e le cause le fai per non fare incazzare le software house.Nel qual caso ...
    • Joop scrive:
      Re: Tornando al tema originario...
      Guarda che software homebrew significa appunto fatto in casa.Non c'è pirateria in questo caso.E' come se la casa costruttrice del coltello ti obbligasse a tagliarci solo gli alimenti forniti da lei e ti facesse causa se tu tagliassi altre cose.Quanto alla R4 è chiaro che si tratta di una storia legalese, e sappiamo quanto la legge sia autoriferita e molte volte lontana dal mondo reale.
      • Uqbar scrive:
        Re: Tornando al tema originario...
        Esattamente quello che dico anche io.Perché discutere se l'R4 sia legale o meno? La decisione sta nelle mani di Nintendo, non del giudice.Se Nintendo volesse permettere homebrew ma evitare la pirateria, potrebbe farlo. Stesso vale se non volesse né l'uno né l'altra.R4 e tecnologie simili esistono da non meno di 7 o 8 anni! E Nintendo lo sa.Mi sembra chiaro, invece, che Nintendo non vuole scontentare le software house (che portano utenti) e nemmeno gli utenti (che portano soldi).Non ho le prove, ma credo che il 99.99% delle R4 non serva per far girare homebrew!
        • prova123 scrive:
          Re: Tornando al tema originario...
          - Scritto da: Uqbar
          R4 e tecnologie simili esistono da non meno di 7
          o 8 anni! E Nintendo lo
          sa.Sono 12 per la R4 revolution e 18 anni per la ezflash. Le 160 milioni di console DS/DSi le hanno vendute grazie a questo ipo di schede. Adesso sputano nel piatto dove hanno mangiato per anni. Come le putt*ne che si fanno schiarire l'an*.
      • aphex_twin scrive:
        Re: Tornando al tema originario...
        - Scritto da: Joop
        Guarda che software homebrew significa appunto
        fatto in
        casa.
        Non c'è pirateria in questo caso.Tutto giusto e tutto bello, peccato che per uno che scriva SW homebrew ce ne sono 1000 che ci fanno girare i giochini piratati coperti da copyright.Quindi é NORMALISSIMO che Nintendo non veda la R4 di buon occhio.PS : Se dicessi che della gente che c'é qui dentro e che possiede una R4 solo uno , e solo per vedere l'effetto che fa leggere "Hello World", ha scritto sw homebrew starei esagerando.
        • pfffff scrive:
          Re: Tornando al tema originario...
          allora se uno fa una rapina con una automobile cosa fai? proibisci tutte le automobili?
          • aphex_twin scrive:
            Re: Tornando al tema originario...
            Se per 1000 auto vendute 999 vengono usate per fare rapine in banca mi aspetto blocchi stradali ogni 100 metri.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Tornando al tema originario...
            - Scritto da: aphex_twin
            Se per 1000 auto vendute 999 vengono usate per
            fare rapine in banca mi aspetto blocchi stradali
            ogni 100
            metri.Arrampicata di specchi leggendaria.Quindi tu incolpi il mezzo ma non l'utilizzo. Allora aboliamo le mura domestiche perché la maggioranza dei crimini avvengono li.
        • Izio01 scrive:
          Re: Tornando al tema originario...
          - Scritto da: aphex_twin

          Tutto giusto e tutto bello, peccato che per uno
          che scriva SW homebrew ce ne sono 1000 che ci
          fanno girare i giochini piratati coperti da
          copyright.
          Vero.
          Quindi é NORMALISSIMO che Nintendo non veda la R4
          di buon occhio.
          Vero anche questo, ma la legge non dovrebbe tutelare la Nintendo a scapito di tutti gli altri. Se proibisci la vendita di qualcosa che prevede un utilizzo legale oltre a quello illegale, limiti la libertà di qualcuno. In uno stato di diritto non vieteresti a priori la vendita dello strumento, ma andresti a colpire chi lo utilizza in maniera illegale.Impossibile farlo con le console, i piratacci rimarrebbero impuniti? Cara Nintendo, benvenuta in Italia, dove qualcosa come il 90 e rotti percento dei reati (cosa che l'utilizzo di R4 non è) rimane del tutto impunito. Nessuno mi ha rimborsato quando mi hanno aperto il box, nessuno è stato arrestato, e una violazione di domicilio è un po' peggio del copiarsi un giochino. Il fatto che i grandi industriali ottengano leggi speciali che li tutelano più di un comune cittadino, è veramente una schifezza fuori da ogni logica degna di uno stato di diritto.
        • panda rossa scrive:
          Re: Tornando al tema originario...
          - Scritto da: aphex_twin
          - Scritto da: Joop

          Guarda che software homebrew significa
          appunto

          fatto in

          casa.

          Non c'è pirateria in questo caso.

          Tutto giusto e tutto bello, peccato che per uno
          che scriva SW homebrew ce ne sono 1000 che ci
          fanno girare i giochini piratati coperti da
          copyright.La liberta' ha un prezzo.E se il prezzo da pagare per consentire a quell'uno di scrivere il suo homebrew, e' quello di consentire ad altri 1000 di farci girare i giochi piratati, ebbene, io quel prezzo sono disposto a pagarlo!
          Quindi é NORMALISSIMO che Nintendo non veda la R4
          di buon
          occhio.Non e' normalissimo per niente. Anzi dovrebbe essere lei stessa a commercializzare l'R4 visto che detiene la conoscenza della console.
          PS : Se dicessi che della gente che c'é qui
          dentro e che possiede una R4 solo uno , e solo
          per vedere l'effetto che fa leggere "Hello
          World", ha scritto sw homebrew starei
          esagerando.Esagera pure!Io con la R4 ho fatto girare sulla Nintendo le applicazioni WMWare, per esempio!
          • aphex_twin scrive:
            Re: Tornando al tema originario...
            Era meglio se sviluppavi applicazioni VMWARE , le WMWARE non le conosco. :-o
        • prova123 scrive:
          Re: Tornando al tema originario...
          I divieti non servono a nulla, i problemi devono essere eliminati.
        • prova123 scrive:
          Re: Tornando al tema originario...
          http://gamebrew.org/wiki/List_of_DS_homebrew_games
        • Illo ponillo scrive:
          Re: Tornando al tema originario...
          Esatto è come dire "non è che io gli ho dato un pugno è lui che gli è corso incontro".... :)
  • La redazione scrive:
    Oltre 120 nuovi indagati in un anno
    Il PD peggio di 'Ndrangheta, Cosa Nostra e Camorra:http://d2ddakkt2rzmi5.cloudfront.net/PIOVRA_10-maggio.pngSe hai un amico piddino, uno dei pochi che ancora ammettono di esserlo, fagli cambiare idea a suon calci in culo!
  • tilmidh scrive:
    fatti
    RICORDA: LA TUA VITA VALE DI MENO SE HAI UN PENE IN MEZZO ALLE GAMBE.FATTI CHE LO DIMOSTRANO: http://it.avoiceformen.com/dati-discriminazione/
    • ... scrive:
      Re: fatti
      Bravo, ecco una voce fuori dal coro. Vedrai che non durerai molto qui su Punto Informatico sito pieno di merde piddine e pentastellate. Ciao.
      • Tutti i contenuti pubblicati scrive:
        Re: fatti
        - Scritto da: ...
        Bravo, ecco una voce fuori dal culoFIXED
      • gnometto scrive:
        Re: fatti
        - Scritto da: ...
        Bravo, ecco una voce fuori dal coro. Vedrai che
        non durerai molto qui su Punto Informatico sito
        pieno di merde piddine e pentastellate.
        Ciao.non pensavo che il bestiame leghista sapesse scrivere
        • xx tt scrive:
          Re: fatti

          non pensavo che il bestiame leghista sapesse
          scrivereE' il miracolo dell'università di Tirana: anche se comprate le loro lauree funzionano un pochino anche lo stesso.
  • IL NORD scrive:
    ...
    DOPO I CAMPI ROM ABBATTEREMO I CENTRI SOCIALI! VOTA LEGA! http://www.ilgiornale.it/news/salvini-i-campi-rom-abbatteremo-i-centri-sociali-1260045.html
    • ... scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: IL NORD
      <b
      VOTA LEGA! </b
      [img]http://www.todoporlapraxis.es/wp-content/oqey_gallery/galleries/antriball-no/galimg/no.jpg[/img]
    • Tutti i contenuti pubblicati scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: IL NORD
      VOTA
      LEGA!
      AL ROGO
      • La redazione scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: Tutti i contenuti pubblicati
        - Scritto da: IL NORD


        VOTA

        LEGA!



        AL ROGONon so se segui la cronaca, ma negli ultimi tempi ad andare al rogo sono state solo le sezioni del PD. Evidentemente siete molto infiammabili (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Tutti i contenuti pubblicati scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: La redazione
          - Scritto da: Tutti i contenuti pubblicati

          - Scritto da: IL NORD




          VOTA


          LEGA! </b







          AL ROGO

          Non so se segui la cronaca, ma negli ultimi tempi
          ad andare al rogo sono state solo le sezioni del
          PD. Evidentemente siete molto infiammabili
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ma non l'hai ancora capito che non me ne frega assolutamente un cazzo del PD, coglione? Ma credi di offendermi insultando il PD, povero demente? Guarda che non me ne frega un cazzo del PD, tu sei l'unica merdina qui che se la prende tanto per la politica, oltretutto votando una combriccola di ritardati e ladri come la Lega. Coglione!
          • La redazione scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Tutti i contenuti pubblicati
            - Scritto da: La redazione

            - Scritto da: Tutti i contenuti pubblicati


            - Scritto da: IL NORD






            VOTA



            LEGA! </b










            AL ROGO



            Non so se segui la cronaca, ma negli ultimi
            tempi

            ad andare al rogo sono state solo le sezioni
            del

            PD. Evidentemente siete molto infiammabili

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Ma non l'hai ancora capito che non me ne frega
            assolutamente un cazzo del PD, coglione? Ma credi
            di offendermi insultando il PD, povero demente?
            Guarda che non me ne frega un cazzo del PD, tu
            sei l'unica merdina qui che se la prende tanto
            per la politica, oltretutto votando una
            combriccola di ritardati e ladri come la Lega.
            Coglione!Piddino, piccola testa di cazzo ritardata, io non sono leghista, anche se coi tuoi post quasi quasi mi ci fai fare un pensierino. E a differenza tua, non ho bisogno di moltiplicarmi i nick in ogni discussione per dare un'illusione di pluralità, qui l'unica testa di cazzo piddina sei solo tu, anche se tu postassi con 10 nick se ne accorgerebbero tutti immediatamente.
  • IL NORD scrive:
    ...
    [img]http://www.anterospadova.it/wp-content/uploads/2014/10/giu_mani_famiglia.jpg[/img]
  • bubba scrive:
    finalmente un giudice che conosce l'R4
    [img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/f/fd/Renault_4_Aardenburg_April_2008.JPG[/img]non e' niente male, no? :D
    • tritone scrive:
      Re: finalmente un giudice che conosce l'R4
      - Scritto da: bubba
      [img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons

      non e' niente male, no? :Dnon le costruiscono piu' cosi le macchine ormai tra spessore lamiera e plastica le puoi accartocciare come la stagnola che ricopre un panino
      • tritato scrive:
        Re: finalmente un giudice che conosce l'R4
        - Scritto da: tritone
        non le costruiscono piu' cosi le macchineE meno male
        • tritone scrive:
          Re: finalmente un giudice che conosce l'R4
          - Scritto da: tritato
          - Scritto da: tritone


          non le costruiscono piu' cosi le macchine

          E meno malemica tanto basta un piccolo incidente e ti rivrovi un cartoccio pronto per la fonderia
          • tritato scrive:
            Re: finalmente un giudice che conosce l'R4
            - Scritto da: tritone
            - Scritto da: tritato

            - Scritto da: tritone




            non le costruiscono piu' cosi le
            macchine



            E meno male

            mica tanto basta un piccolo incidente e ti
            rivrovi un cartoccio pronto per la
            fonderiaLa R4 sarà anche stata robusta (non lo so, mai avuta) ma era orrenda.E non mi vorrai mica dire che le macchine di una volta erano tutte solide? Guarda che ho avuto una Panda (vecchio modello) e ti posso dire che era di gran lunga la macchina meno sicura che abbia mai guidato in vita mia... un vero aborto che non avrebbe dovuto manco passare i test di sicurezza se fossero stati fatti seriamente.
          • tritone scrive:
            Re: finalmente un giudice che conosce l'R4
            OTlo so con la nintendo non ha nulla a che fareIl cambiamento di automobili ben carrozzate con quelle plastica e utilizzo di lamiere piu' fini e' stato costante ma e' accellerato tra la fine degli anni 70 e l'inizio degli anni 80 ed in piu' i paraurti sono diventati esclusivamente estetici a parare l'urto adesso e' il motore o il baule
          • Funz scrive:
            Re: finalmente un giudice che conosce l'R4
            - Scritto da: tritone
            - Scritto da: tritato

            - Scritto da: tritone




            non le costruiscono piu' cosi le
            macchine



            E meno male

            mica tanto basta un piccolo incidente e ti
            rivrovi un cartoccio pronto per la
            fonderiaQuelle vecchie non si ammaccavano nemmeno se ti schiantavi contro un muro, in compenso tu ti ritrovavi sparato attraverso il parabrezza e spalmato sul muro visto che non si usavano nemmeno le cinture...
  • panda rossa scrive:
    Ma allora c'e' un giudice a Berlino!
    E' con immensa soddisfazione che accogliamo questa sentenza di illuminismo e democrazia, che riporta modernita' in quella becera concezione medievale del processo alle intenzioni.Lo strumento e' neutro. Sempre e comunque neutro.Il maligno (o meglio, l'intermediario parassita che vede nello strumento un attentato ai suoi redditi di immeritata nullafacenza) deve mettersi il cuore in pace.Lo strumento e' neutro.Al massimo e' l'uso improprio ad essere condannabile, ma dopo, mai prima!
    • Thepassenge r scrive:
      Re: Ma allora c'e' un giudice a Berlino!
      Sono sopreso pure io che proprio in italia sia prevalso il buonsenso sopra il denaro, da applauso.- Scritto da: panda rossa
      E' con immensa soddisfazione che accogliamo
      questa sentenza di illuminismo e democrazia, che
      riporta modernita' in quella becera concezione
      medievale del processo alle
      intenzioni.

      Lo strumento e' neutro. Sempre e comunque neutro.

      Il maligno (o meglio, l'intermediario parassita
      che vede nello strumento un attentato ai suoi
      redditi di immeritata nullafacenza) deve mettersi
      il cuore in
      pace.

      Lo strumento e' neutro.

      Al massimo e' l'uso improprio ad essere
      condannabile, ma dopo, mai
      prima!
    • x neutral scrive:
      Re: Ma allora c'e' un giudice a Berlino!
      - Scritto da: panda rossa
      Lo strumento e' neutro. Sempre e comunque neutro.Purtroppo NON è vero. Lo strumento, al contrario, NON è mai neutro.Ti faccio un esempio banale: possedere un coltello non è lo stesso che possedere un candelotto di dinamite... certo, puoi entrambi usarli in modo positivo, per tagliare il pane o scavare la roccia, e puoi usarli entrambi puoi uccidere... ma l'effetto del loro uso per uccidere NON è lo stesso... e non è lo stesso il "potere" che deriva dal loro semplice possesso... Una tecnologia quanto più avanzata, costosa, potente, pervasiva non è intrinsecamente neutra, fosse anche solo perché non tutti la possono avere, e il solo fatto che questa tecnologia esista produce delle conseguenze affatto neutre (basta solo pensare alle relazioni di potere che innesca solo perché esiste...).La presunta neutralità delle tecnologie è una BALLA colossale che, guarda caso, viene propugnata e spacciata da chi (stati, militari, multinazionali ecc.) detiene o controlla proprio quelle tecnologie il cui impatto intrinseco (e di per sè quindi non neutro) in termini di potere politico ed economico è maggiore...
      • panda rossa scrive:
        Re: Ma allora c'e' un giudice a Berlino!
        - Scritto da: x neutral
        - Scritto da: panda rossa


        Lo strumento e' neutro. Sempre e comunque
        neutro.


        Purtroppo NON è vero. Lo strumento, al contrario,
        NON è mai
        neutro.Figuriamoci!Lo strumento e' neutro per definizione.Se ne sta buono buono chiuso in un cassetto finche' qualcuno non decide di usarlo.
        Ti faccio un esempio banale: possedere un
        coltello non è lo stesso che possedere un
        candelotto di dinamite... certo, puoi entrambi
        usarli in modo positivo, per tagliare il pane o
        scavare la roccia, e puoi usarli entrambi puoi
        uccidere... ma l'effetto del loro uso per
        uccidere NON è lo stesso... e non è lo stesso il
        "potere" che deriva dal loro semplice possesso...Ok, ti concedo l'uccidere. Non ho voglia di scendere in discussioni filosofiche, e gli strumenti che possono nuocere alla vita umana possiamo trattarli in modo preferenziale.Ma qui stiamo parlando di una R4.
        Una tecnologia quanto più avanzata, costosa,
        potente, pervasiva non è intrinsecamente neutra,
        fosse anche solo perché non tutti la possono
        avere, e il solo fatto che questa tecnologia
        esista produce delle conseguenze affatto neutre
        (basta solo pensare alle relazioni di potere che
        innesca solo perché
        esiste...).E invece sta succedendo proprio il contrario: la tecnologia col suo progredire, mette nelle mani di chiunque cose che fino a pochi anni fa erano solo prerogativa dei governi delle nazioni piu' avanzate.
        La presunta neutralità delle tecnologie è una
        BALLA colossale che, guarda caso, viene
        propugnata e spacciata da chi (stati, militari,
        multinazionali ecc.) detiene o controlla proprio
        quelle tecnologie il cui impatto intrinseco (e di
        per sè quindi non neutro) in termini di potere
        politico ed economico è
        maggiore...Ma qui stiamo parlando di una R4, che finalmente, dopo questa sentenza, potremmo vedere in commercio o magari venduta in offerta assieme al nintendo, in confezione regalo.
        • x neutral scrive:
          Re: Ma allora c'e' un giudice a Berlino!
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: x neutral

          - Scritto da: panda rossa




          Lo strumento e' neutro. Sempre e
          comunque

          neutro.



          Purtroppo NON è vero. Lo strumento, al contrario,

          NON è mai neutro.

          Figuriamoci!
          Lo strumento e' neutro per definizione.
          Se ne sta buono buono chiuso in un cassetto
          finche' qualcuno non decide di usarlo.Se -per risponderti con tuo esempio per quanto limitato/ivo- lo strumento rchiede di per sè un cassetto "speciale" che solo alcuni possono avere o gestire, allora lo strumento NON è neutro...

          Ti faccio un esempio banale: possedere un

          coltello non è lo stesso che possedere un

          candelotto di dinamite... [...]
          Ok, ti concedo l'uccidere. Non ho voglia di
          scendere in discussioni filosofiche, e gli
          strumenti che possono nuocere alla vita umana
          possiamo trattarli in modo preferenziale.non si tratta (solo) di filosofia
          Ma qui stiamo parlando di una R4.potrebbe essere un software crittografico, o una bomba nucleare, o la tecnologia per un virus, o un farmaco per l'aids o per l'epatite c....il discorso non cambia di una virgola

          Una tecnologia quanto più avanzata, costosa,

          potente, pervasiva non è intrinsecamente neutra,

          fosse anche solo perché non tutti la possono

          avere, e il solo fatto che questa tecnologia

          esista produce delle conseguenze affatto neutre

          (basta solo pensare alle relazioni di potere che

          innesca solo perché esiste...).

          E invece sta succedendo proprio il contrario: la
          tecnologia col suo progredire, mette nelle mani
          di chiunque cose che fino a pochi anni fa erano
          solo prerogativa dei governi delle nazioni piu'
          avanzate.lo credi davvero? governi e multinazionali hanno tecnologie che neanche sappiamo esistere o che vengono date alle persone comuni solo dopo molti anni e adeguatamente "depotenziate"...prendi le stampanti 3d... sai da quanto esistono? e cosa ci si può davvero fare? credi davvero che le persone comuni possano disporre delle conoscenze, dei soldi ecc. ecc. necessarie per "avere tra le mani" le stesse tecnologie di stampa 3d che hanno i governi (e i militari in primis)???

          La presunta neutralità delle tecnologie è una

          BALLA colossale che, guarda caso, viene

          propugnata e spacciata da chi (stati, militari,

          multinazionali ecc.) detiene o controlla proprio

          quelle tecnologie il cui impatto intrinseco (e di

          per sè quindi non neutro) in termini di potere

          politico ed economico è

          maggiore...

          Ma qui stiamo parlando di una R4, che finalmente,
          dopo questa sentenza, potremmo vedere in
          commercio o magari venduta in offerta assieme al
          nintendo, in confezione regalo.Certo e la cosa mi fa solo piacere (al rogo i DRM!!!)...Ma il discorso sulla NON neutralità degli strumenti che vale per una R4 vale pari pari per tutto il resto... E valeva pure 10.000 anni fa, solo che le potenzilità di potere e controllo INSITE (= NON neutrale) nelle tecnologie attuali sono ben altre rispetto al passato (ieri chiunque poteva replicare e usare la tecnologia "fuoco" o "ruota", oggi molto molto molto difficilmente chiunque può avere la tecnologia "bomba H" o "drone bombardiere intercontinentale" o "google-che-so-tutto-di-te"...)
          • bitbit scrive:
            Re: Ma allora c'e' un giudice a Berlino!
            Potere e controllo dipendono da intelligenza e/o stupidità, uno strumento non ha nessun potere e/o controllo a meno che non abbia coscienza di se stesso. E' sempre la "mano" che utilizza lo strumento che ne determina il potere ed il controllo che può operare.La neutralità è addirittura insita nell'uomo, che poi la perde appena prende in mano un qualsiasi strumento ed inizia ad usarlo.
      • Lorenzo scrive:
        Re: Ma allora c'e' un giudice a Berlino!
        Lo strumento in quanto strumento e' neutro , e questa e' una tautologia , perche' si perda la neutralita' dello strumento lo stesso deve essere in grado di agire in autonomia su pensiero proprio , ovviamente il fatto di possederlo ( lo strumento ) non e' neutro finche' non e' a disposizione di tutti ( sempre lo strumento )
    • Panda di Italia 90 scrive:
      Re: Ma allora c'e' un giudice a Berlino!
      - Scritto da: panda rossa
      E' con immensa soddisfazione che accogliamo
      questa sentenza di illuminismo e democrazia, che
      riporta modernita' in quella becera concezione
      medievale del processo alle
      intenzioni.

      Lo strumento e' neutro. Sempre e comunque neutro.Ma io direi che è più che neutro, è neutro Roberts! (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) :
Chiudi i commenti