Turchia, poteri di censura istantanea

Il governo turco si dota di nuovi strumenti per controllare i contenuti online: ottiene ora di disporre il blocco di un sito che i fornitori di servizi metteranno in atto entro 4 ore. Il giudice viene dopo

Roma – La Turchia ha approvato una nuova normativa che permetterà al Governo di chiudere un sito Internet in appena 4 ore : con il potere giudiziario autorizzato ad intervenire solo ex post.

Si tratta solo dell’ultimo intervento delle autorità turche per tentare di estendere il proprio controllo sulla Rete e sulla comunicazione: da ultimo nel paese è stata sollevata la possibilità di bloccare Minecraft per supposta propaganda violenta , ma già prima il governo era intervenuto contro i social network e i contenuti sgraditi veicolati sulle dolo piattaforme e bloccando l’accesso ai siti che pubblicavano le copertine del nuovo numero di Charlie Hebdo, con una raffigurazione del profeta Maometto.

Proprio l’attentato alla redazione di Charlie Hebdo e la propaganda aggressiva e terrificante del gruppo jihadista ISIS, d’altra parte, è la scintilla che ha permesso anche alle autorità di altri paesi di intervenire per contrastare la diffusione online di contenuti violenti nel nome della lotta al terrorismo: in Francia – per esempio – è stata approvata la legge che permette il blocco (tramite DNS) di determinati siti senza bisogno dell’intervento di un giudice.

La Turchia ha dunque approvato 13 nuovi articoli alla sua già corposa normativa in materia , ed in particolare attraverso uno di questi viene riconosciuto ai ministri il potere di richiedere la rimozione o il blocco dell’accesso a contenuti “per difendere il diritto alla vita, la sicurezza della proprietà, la sicurezza nazionale e l’ordine o la salute pubblica”.

Secondo la nuova legge i fornitori di servizi online devono affrettarsi in quanto a tale richiesta deve essere dato seguito entro un massimo di quattro ore : solo successivamente al blocco la decisione viene messa al vaglio di un giudice che ha 48 ore, eventualmente, per contestarla.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giuseppe Rossi scrive:
    slitta slitta
    Per finire nel nulla perchè questo progetto è il nulla assoluto.Con buona pace dei sognatori che non hanno i piedi per terra!
  • silvan scrive:
    Ci sono o ci fanno ?
    Ammesso che sia vero e non una "bufala", il progetto spaziale sarebbe una missione consapevolmente omicida-suicida. Non siamo nemmeno capaci di creare basi lunari e vogliamo cominciare con Marte. Forse perchè fa più sensazionalismo. Consiglio di investire su progetti molto più utili in favore di questa nostra martoriata Terra.
    • Leguleio scrive:
      Re: Ci sono o ci fanno ?

      Ammesso che sia vero e non una "bufala", il
      progetto spaziale sarebbe una missione
      consapevolmente omicida-suicida.Non una bufala, ma una trovata pubblicitaria. Come questa:http://www.ansa.it/sito/notizie/magazine/numeri/2014/12/27/aaa-vendesi-resurrezione_3e5a2838-3a7e-43b1-8b21-5e6aa0aa6432.htmlPoi, secondo me, il processo di diventare adulti consiste anche nel saper discriminare fra imbonitori e realtà. Se c'è chi ci casca e ha più di 18 anni, a un certo punto, dia colpa solo alla propria <I
      naïveté </I
      .
  • Uccione scrive:
    Panda
    ...era una risposta a panda rossa:...era una risposta a panda rossa:" Un SARC e' l'unita' di tempo necessaria per costruire la Salerno-Reggio Calabria, e non e' ancora stata definita ."
  • Uccione scrive:
    Bambocci
    La politica va partecipata, non subita.Ma in questo povero paese di bamboccioni si aspetta che paparino risolva ogni cosa.Ma paparino non esiste, se non nella fantasia dei suddetti bamboccioni, alimentata dagli scaltri politicanti.L'italia è un paese di furbi, non di intelligenti.E si sa, il furbo, al contrario dell'intelligente, fa il proprio tornaconto a scapito degli altri.E non capisce che lui è "l'altro" degli altri....La tragedia della povertà di spirito.
  • prova123 scrive:
    Ovviamente su Marte
    la NSA cambierà il nome in UAC ! :D
  • ... scrive:
    il progetto e' un successo!
    col miraggio di mandare coloni su marte, il tipo che sta dietro a tutto questo fa una bella vita amministrando i fondi che intanto arrivano: viaggi, conferenze, alberghi, "amiche-per-una-notte".... tutte spese che finiscono nel calderone.poi non ci sono abbantaza soldi nemmeno per il primo lancio robotizzato? pazienza, lui ha fatto il massimo (per godersi i soldi che comunque sono arrivati nel frattempo!!)quello li ha avuto un'idea geniale, altro che! non e' che ha qualche antenato italiano oriundo?
    • 621427 scrive:
      Re: il progetto e' un successo!
      - Scritto da: ...
      il tipo che sta dietro a tutto questoQuindi non sai chi sia nè sai che per fare la vita da te descritta certo non aveva bisogno di questo progetto...
      • ... scrive:
        Re: il progetto e' un successo!
        - Scritto da: 621427
        - Scritto da: ...

        il tipo che sta dietro a tutto questo

        Quindi non sai chi sia nè sai che per fare la
        vita da te descritta certo non aveva bisogno di
        questo
        progetto...ai ricchi i soldi non bastano mai. e qeullo che non compri coi soldi - fama e riconoscimento sociale - si ottiene con questi truccehtti.
        • 621427 scrive:
          Re: il progetto e' un successo!
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: 621427

          - Scritto da: ...


          il tipo che sta dietro a tutto questo



          Quindi non sai chi sia nè sai che per fare la

          vita da te descritta certo non aveva bisogno di

          questo progetto...

          ai ricchi i soldi non bastano mai. e qeullo che
          non compri coi soldi - fama e riconoscimento
          sociale - si ottiene con questi
          truccehtti.Quindi non sai chi sia nè sai che per fare la vita da te descritta certo non aveva bisogno di questo progetto...
          • ... scrive:
            Re: il progetto e' un successo!
            - Scritto da: 621427
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: 621427


            - Scritto da: ...



            il tipo che sta dietro a tutto
            questo





            Quindi non sai chi sia nè sai che per
            fare
            la


            vita da te descritta certo non aveva
            bisogno
            di


            questo progetto...



            ai ricchi i soldi non bastano mai. e qeullo
            che

            non compri coi soldi - fama e riconoscimento

            sociale - si ottiene con questi

            truccehtti.

            Quindi non sai chi sia nè sai che per fare la
            vita da te descritta certo non aveva bisogno di
            questo
            progetto...si si, tu comunque continua pure a seguire i pifferai magici... firulin firula'.... il progetto semplicemente non sta in piedi, non si puo' ragionevolmente dire "andiamo su marte" senza un piano finaziario, tecnologico, ecc.. e quello li vuole fare le nozze coi fichi secchi.
  • Leguleio scrive:
    Un mazzo di carte
    " Così, dal primo obiettivo che prevedeva l'immaginifica prima pietra della colonia da porre nel 2025, ora l'obiettivo è slittato al 2027, almeno secondo i calcoli di Lansdrop ".Verrebbe da rievocare il contrepet che trasforma un mazzo di carte, e applicarlo a chi lavora a questi progetti, ma sarebbe contrario alla policy, quindi mi fermo qui. Alla vigilia del 2025 la data sarà spostata al 2050, sicuro: tanto lo scopo é farsi pubblicità gratuita, mica altro.
    • bubba scrive:
      Re: Un mazzo di carte
      - Scritto da: Leguleio
      " Così, dal primo obiettivo che prevedeva
      l'immaginifica prima pietra della colonia da
      porre nel 2025, ora l'obiettivo è slittato al
      2027, almeno secondo i calcoli di
      Lansdrop ".

      Verrebbe da rievocare il contrepet che
      trasforma un mazzo di carte, e applicarlo a chi
      lavora a questi progetti, ma sarebbe contrario
      alla policy, quindi mi fermo qui. Alla vigilia
      del 2025 la data sarà spostata al 2050, sicuro:
      tanto lo scopo é farsi pubblicità gratuita, mica
      altro.un vero ottimista! :)
      • 621427 scrive:
        Re: Un mazzo di carte
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: Leguleio

        " <I
        Così, dal primo obiettivo che prevedeva

        l'immaginifica prima pietra della colonia da

        porre nel 2025, ora l'obiettivo è slittato al

        2027, almeno secondo i calcoli di

        Lansdrop </I
        ".



        Verrebbe da rievocare il <I
        contrepet </I
        che

        trasforma un mazzo di carte, e applicarlo a chi

        lavora a questi progetti, ma sarebbe contrario

        alla policy, quindi mi fermo qui. Alla vigilia

        del 2025 la data sarà spostata al 2050, sicuro:

        tanto lo scopo é farsi pubblicità gratuita, mica

        altro.
        un vero ottimista! :)Lo conosciamo...Perchè ci parli ancora ?
      • Leguleio scrive:
        Re: Un mazzo di carte


        " <I
        Così, dal primo obiettivo che prevedeva

        l'immaginifica prima pietra della colonia da

        porre nel 2025, ora l'obiettivo è slittato al

        2027, almeno secondo i calcoli di

        Lansdrop </I
        ".



        Verrebbe da rievocare il <I
        contrepet </I
        che

        trasforma un mazzo di carte, e applicarlo a chi

        lavora a questi progetti, ma sarebbe contrario

        alla policy, quindi mi fermo qui. Alla vigilia

        del 2025 la data sarà spostata al 2050, sicuro:

        tanto lo scopo é farsi pubblicità gratuita, mica

        altro.
        un vero ottimista! :)Le agenzie di marketing hanno fiutato il <I
        businness </I
        in promesse di questo genere, e lo usano a man bassa, anche quando i progressi tecnologici sono ancora palesemente inadeguati allo scopo.
        • bubba scrive:
          Re: Un mazzo di carte
          - Scritto da: Leguleio


          " <I
          Così, dal primo obiettivo
          che
          prevedeva


          l'immaginifica prima pietra della
          colonia
          da


          porre nel 2025, ora l'obiettivo è
          slittato
          al


          2027, almeno secondo i calcoli di


          Lansdrop </I
          ".





          Verrebbe da rievocare il <I

          contrepet </I

          che


          trasforma un mazzo di carte, e
          applicarlo a
          chi


          lavora a questi progetti, ma sarebbe
          contrario


          alla policy, quindi mi fermo qui. Alla
          vigilia


          del 2025 la data sarà spostata al 2050,
          sicuro:


          tanto lo scopo é farsi pubblicità
          gratuita,
          mica


          altro.


          un vero ottimista! :)

          Le agenzie di marketing hanno fiutato il
          <I
          businness </I
          in promesse di
          questo genere, e lo usano a man bassa, ancheun bizinizz enorme... e' gia molto se sono in 4.... cmq vedo che non mai visto Contact? peccato :)e di SpaceX che ne dici? www.space.com
    • panda rossa scrive:
      Re: Un mazzo di carte
      - Scritto da: Leguleio
      " <I
      Così, dal primo obiettivo che prevedeva
      l'immaginifica prima pietra della colonia da
      porre nel 2025, ora l'obiettivo è slittato al
      2027, almeno secondo i calcoli di
      Lansdrop </I
      ".

      Verrebbe da rievocare il <I
      contrepet </I
      che
      trasforma un mazzo di carte, e applicarlo a chi
      lavora a questi progetti, ma sarebbe contrario
      alla policy, quindi mi fermo qui. Alla vigilia
      del 2025 la data sarà spostata al 2050, sicuro:
      tanto lo scopo é farsi pubblicità gratuita, mica
      altro.Le grandi opere si misurano in SARC time.Un SARC e' l'unita' di tempo necessaria per costruire la Salerno-Reggio Calabria, e non e' ancora stata definita.Ma possiamo ragionevolmente stimare che la costruzione di una colonia su Marte richieda almeno 2 SARC di tempo.
      • igor1977 scrive:
        Re: Un mazzo di carte
        2 SARC di tempo equivalente. Vuole significare che con i giusti mezzi e parallelizzando le attività i 2 SARC (ere geologiche) possono rientrare in tempi "umani". Saluti
Chiudi i commenti