Twitter facilita i tweetstorm

Una nuova funzionalità del social network promuove la creazione delle famigerate "tempeste di tweet" con l'apertura di discussioni composte da tweet multipli. Si attendono i primi esempi del presidente Trump!

Roma – Ancora novità importanti in arrivo per gli utenti di Twitter , il network dei cinguettii social che dopo aver introdotto il supporto ai messaggini da 280 caratteri pensa ora a rendere più facile la pubblicazione di due o più tweet in serie.

La nuova funzionalità prende il posto nella UI del network sotto forma di un nuovo pulsante con segno di addizione in basso a destra, e una volta composto un tweet l’utente può usare il suddetto pulsante per scrivere nuovi messaggini in una sorta di thread di discussione. Alla fine, tutti i tweet del thread verranno pubblicati contemporaneamente.

La nuova funzionalità introdotta da Twitter sembra fatta apposta per favorire il proliferare dei famigerati tweetstorm , vale a dire una serie di tweet pubblicati in serie uno dopo l’altro come forma di sfogo la cui “invenzione” viene generalmente attribuita a Marc Andreessen .

La disponibilità dei thread di tweet farà certamente piacere ai più assidui frequentatori del network dei cinguettii, personaggi come il presidente USA Donald Trump che sono oramai notori per la loro tendenza a usare il servizio in ogni momento utile.

A quando l’arrivo dell’ennesima opzione richiesta a gran voce dagli utenti della rete cinguettante? I thread di tweet arriveranno come aggiornamento automatico implementato sul servizio nel corso delle prossime settimane, dice Twitter.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Quotator Maximus scrive:
    "aziende merdose, inutili e idiote"
    QUOTO!
  • appleuser scrive:
    IPOCRISIE
    Il tessuto sociale è stato fatto a pezzi già prima di Facebook, prima di Internet, grazie proprio alle grosse industrie che hanno fatto in modo che le cose giungessero così come le conosciamo.Ora che la libertà di parola è maggiormente a portata di mano, come la possibilità di acquisire informazioni non coartate, questo dà fastidio, e lo si demonizza.
    • Pietro scrive:
      Re: IPOCRISIE
      - Scritto da: appleuser
      Il tessuto sociale è stato fatto a pezzi già
      prima di Facebook, prima di Internet, grazie
      proprio alle grosse industrie che hanno fatto in
      modo che le cose giungessero così come le
      conosciamo.
      Ora che la libertà di parola è maggiormente a
      portata di mano, come la possibilità di acquisire
      informazioni non coartate, questo dà fastidio, e
      lo si
      demonizza.Il 90% di quello che circola sulla rete non sono informazioni ma bufale
      • ... scrive:
        Re: IPOCRISIE
        - Scritto da: Pietro
        Il 90% di quello che circola sulla rete non sono
        informazioni ma bufaleConcordo, mentre il 100% di quello che, prima, circolava per passaparola erano fanfaronate, direi che si nota un certo migloramento
    • Illuminati loves pop music scrive:
      Re: IPOCRISIE
      - Scritto da: appleuser
      Il tessuto sociale è stato fatto a pezzi già
      prima di Facebook, prima di Internet, grazie
      proprio alle grosse industrie che hanno fatto in
      modo che le cose giungessero così come le
      conosciamo.
      Ora che la libertà di parola è maggiormente a
      portata di mano, come la possibilità di acquisire
      informazioni non coartate, questo dà fastidio, e
      lo si
      demonizza.Informazioni tipo la terra è piatta, Avril Lavigne è morta ed è stata rimpiazzata, oppure Justin Bieber è un rettiliano? Be' sì, adesso che verità sta venendo fuori si stanno cagando tutti sotto.
      • ... scrive:
        Re: IPOCRISIE
        E ricordati anche che le bombe atomiche che non sono mai esistite (è un complotto per far paura alla gente), che i "potenti" e i "vip" che sono tutti trans, e i simboli satanici o massonici presenti in qualsiasi cosa.
      • appleuser scrive:
        Re: IPOCRISIE
        - Scritto da: Illuminati loves pop music
        - Scritto da: appleuser

        Il tessuto sociale è stato fatto a pezzi già

        prima di Facebook, prima di Internet, grazie

        proprio alle grosse industrie che hanno fatto in

        modo che le cose giungessero così come le

        conosciamo.

        Ora che la libertà di parola è maggiormente a

        portata di mano, come la possibilità di
        acquisire

        informazioni non coartate, questo dà fastidio, e

        lo si

        demonizza.

        Informazioni tipo la terra è piatta, Avril
        Lavigne è morta ed è stata rimpiazzata, oppure
        Justin Bieber è un rettiliano? Anche. Tutto a seconda del livello intellettuale posseduto.
        • ... scrive:
          Re: IPOCRISIE
          - Scritto da: appleuser
          - Scritto da: Illuminati loves pop music

          Informazioni tipo la terra è piatta, Avril

          Lavigne è morta ed è stata rimpiazzata,
          oppure

          Justin Bieber è un rettiliano?

          Anche. Tutto a seconda del livello intellettuale
          posseduto.Se per te quelle sono informazioni che i media non danno perchè chi li controlla non vuole che si sappia la verità, allora abbiamo capito il tuo di livello intellettuale posseduto.
          • appleuser scrive:
            Re: IPOCRISIE
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: appleuser

            - Scritto da: Illuminati loves pop music


            Informazioni tipo la terra è piatta, Avril


            Lavigne è morta ed è stata rimpiazzata,

            oppure


            Justin Bieber è un rettiliano?



            Anche. Tutto a seconda del livello intellettuale

            posseduto.

            Se per te quelle sono informazioni che i media
            non danno perchè chi li controlla non vuole che
            si sappia la verità, allora abbiamo capito il tuo
            di livello intellettuale
            posseduto.Sei tu che le ha tirate fuori.
  • Oriundo scrive:
    Come la droga
    I social sono come la droga: pensi di poterne fare a meno ma poi ci ricaschi sempre. Io non mi "drogo" più da prima dell'estate, non che fossi un malato di social ma il mio tempo lo perdevo. Ho preferito fare una scelta e mi trovo molto meglio.
    • iRoby scrive:
      Re: Come la droga
      Idem.I miei post e condivisioni in bacheca sono 2 l'anno.Poi c'è qualche saluto e qualche augurio a parenti ed amici.
  • Pietro scrive:
    mondo
    mi sfugge perché un'azienda dovrebbe occuparsi dei "veri problemi del mondo"
    • sxs scrive:
      Re: mondo
      - Scritto da: ...
      Sarà un macaco, ma tu non hai risposto. Il
      compito dell'azienda è fare profitti da dividere
      tra gli azionisti.[...]Per questo dovrebbe esistere la politica,formata da rappresentati scelti dal popoloche detta le regole.Di fatto le aziende non sono costrette dipoer se' ad avere un'etica, ma hannosolo un bilancio.Sta alle leggi comuni indirizzare le regoledel gioco verso il bene comune.E sappiamo purtroppo come la pratica, nei fatti,si discosti spesso dalla grammatica,
  • PitoPato scrive:
    perfettamente d'accordo
    Come da oggetto
  • panda rossa scrive:
    Sputa nel piatto in cui ha mangiato!
    C'e' una bella differenza tra chi come noi ha da sempre offeso la merda definendola fessbuk, e, coerentemente, non e' mai entrato in quell'ovile, senza per altro averne mai sentito il bisogno, e chi come questo qua, che per anni si e' arricchito con l'ovile, solo dopo esserne uscito dal consiglio di amministrazione con ricca buonuscita, dice le stesse identiche cose.[img]http://memegenerator.net/img/instances/500x/57016925/grazie-al-cazzo.jpg[/img]
Chiudi i commenti