UK: cambi gestore? Numero MAC, prego

E guai a chi non ce l'ha: è indispensabile per cambiare operatore ADSL. Nato per velocizzare l'operazione di migrazione verso altri gestori, si sta trasformando in un incubo e per averlo, a volte, sono dolori

Roma – Per cambiare gestore ADSL nel Regno Unito serve un numero, un codice che perviene spesso con ritardo, trasformando in una gimkana burocratica una pratica che dovrebbe essere immediata.

Le peripezie che devono affrontare coloro che hanno a che fare con i fornitori di connettività ADSL non spettano solo ai cittadini italiani . In Gran Bretagna le cose non vanno meglio: chi vuol cambiare operatore, in gergo “migrare”, deve ottenere prima di tutto un numero importantissimo , il MAC . No, non il Media Access Control , ma il Migration Authorisation Code , una sorta di “bolla papale” che sancisce lo status di utente “in migrazione” e in assenza del quale il cambio di operatore non si fa .

Anche oltremanica c’è un’Authority, Ofcom , che ha stabilito le modalità e i tempi di rilascio del MAC. Deve dovrebbe essere fornito entro cinque giorni lavorativi. Se accade che qualcuno, oggi, riesca ad ottenerlo contestualmente alla domanda di migrazione, si deve ritenere fortunato : negli ultimi 12 mesi il 38 per cento di coloro che lo hanno richiesto non l’ha ottenuto nei tempi previsti. Per non parlare di quel 14 per cento che si è imbattuto in ISP meno diligenti, che sul MAC hanno del tutto sorvolato .

Cos’è esattamente questo numero MAC e perché è così importante? Si tratta di un codice , generato con un protocollo introdotto volontariamente da alcuni provider e poi divenuto regola. Nato come metodo per velocizzare il passaggio da un operatore all’altro, è un sistema che favorisce la competizione sul mercato.

Steve Weller, responsabile servizi di comunicazione di uSwitch , conferma che i numeri MAC sono ritenuti talmente importanti che molti ISP non accettano un nuovo cliente immigrante sprovvisto di codice. Secondo Weller, Ofcom dovrebbe perciò affrontare con urgenza il problema dei provider distratti e bacchettarli, in caso di inadempienza, anche con pene pecuniarie.

In Italia, neanche a dirlo, la situazione è molto simile. L’ Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni , grazie anche agli stimoli di associazioni di consumatori e clientela, ha recentemente colmato diverse lacune “migratorie” che si trascinavano da tempo. Subito dopo lo squarcio di sole sono comparse all’orizzonte le nubi minacciose dei costi di disattivazione , quasi a piantare una sorta di paletto che rendesse la strada meno facile da percorrere.

Circostanza, tra l’altro, che non è passata inosservata : i media internazionali l’hanno dipinta come National Drama . In barba, dunque, al decreto Bersani, il cui spirito era anche quello di agevolare il passaggio ad altri operatori, che si tratti di MAC o di costo di disattivazione, ancora una volta tutto il mondo è paese.

Marco Valerio Principato

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iperlin scrive:
    i gay credenti contro l'omofobia
    A proposito di iniziative volevo segnalarvi una cosina di ben altro tipo... infatti il 4 aprile 2008 in 17 città italiane i credenti di varie religioni celebreranno tante veglie pubbliche per ricordare alle nostre chiese le vittime della violenza dell'omofobia.L'iniziativa è stata lanciata con il passaparola da un gruppo di credenti omosessuali di Firenze e la cosa incredibile è che anche in Cile, Venezuela, Spagna, Perù ed Irlanda dei gruppi di credenti omosessuali daranno vita nello stesso giorno a delle veglie simili. Non scherzo per saperne di più basta visitare il sito dell'iniziativa all'indirizzo http://inveglia.wordpress.com/info/ Chi sa se ne parlerà qualcuno...
  • dididid scrive:
    cura
    http://nonsinascegay.splinder.com/
  • Khotekini scrive:
    Occorre rispettare le altre culture.
    Specie in questi casi in cui si battono per preservare la moralità della società dalla decadenza e dal vizio dilaganti... :@ ... Con pietre né troppo grandi, né troppo piccole, naturalmente!!! (idea) O) :p
  • Malgiolio scrive:
    Gay e' bello!
    Che bello sono finocchio e godo a prendere pali nel mio deretano e voglio gridare all'umanita' che e' bello mettersi a 90 e farsi sodomizzare!! E chi dice che sono deviato o invertito e' antico, oppure e' invidioso.Il futuro e' fatto tutto di gay!!
  • Malgiolio scrive:
    Gay e' bello!
    Che bello sono finocchio e godo a prendere pali nel mio deretano e voglio gridare all'umanita' che e' bello mettersi a 90 e farsi sodomizzare!! E chi dice che sono deviato o invertito e' antico, oppure e' invidioso.Il futuro e' fatto tutto di gay!!
  • Malgiolio scrive:
    Gay e' bello!
    Che bello sono finocchio e godo a prendere pali nel mio deretano e voglio gridare all'umanita' che e' bello mettersi a 90 e farsi sodomizzare!! E chi dice che sono deviato o invertito e' antico, oppure e' invidioso.Il futuro e' fatto tutto di gay!!
  • Malgiolio scrive:
    Gay e' bello!
    Che bello sono finocchio e godo a prendere pali nel mio deretano e voglio gridare all'umanita' che e' bello mettersi a 90 e farsi sodomizzare!! E chi dice che sono deviato o invertito e' antico, oppure e' invidioso.Il futuro e' fatto tutto di gay!!
  • Malgiolio scrive:
    Gay e' bello!
    Che bello sono finocchio e godo a prendere pali nel mio deretano e voglio gridare all'umanita' che e' bello mettersi a 90 e farsi sodomizzare!! E chi dice che sono deviato o invertito e' antico, oppure e' invidioso.Il futuro e' fatto tutto di gay!!
  • Virgilio scrive:
    Re: Specie umana
    si fa caldo, hai trovato l'aggettivo giusto.si tratta di un calore erotico e pulsante che scalda l'anima come il corpo..si chiama sesso, alle volte qualcuno lo chiama amore.ma tu l'erotismo mi sa che non sai neppure da dove cominci e quindi neanche a dove possa portare.sai mi fanno un po' pena quelli che vivono come i cavalli con i paraocchi, si perdono il sale della vita e muoiono senza aver mai provato la vastissima gamma di sensazioni ed emozioni che sono riservate solo a chi ha il coraggio di buttarsi nella vita a capofitto e goderne per il tempo che gli è concesso, indipendentemente dalle preferenze sessuali.
    • La redazione con i cont scrive:
      Re: Specie umana
      Di provare a prenderlo nel c*** ne faccio volentieri a meno.
      • Virgilio scrive:
        Re: Specie umana
        - Scritto da: La redazione con i cont
        Di provare a prenderlo nel c*** ne faccio
        volentieri a
        meno.ti faccio uno schemino così capisci (forse):EROS = è quella roba che ti fà andare su di giriSESSO = l'atto fisico che ti porta ad un orgasmoqueste due cose possono esserci tra uomo e donna così come tra due persone dello stesso sesso.nessuno ti sta dicendo che devi farlo con un uomo, ti sto cercando di far capire che quello che facciamo noi tra maschietti e voi con le ragazze SONO LA STESSA COSA.perchè quindi mi chiedi di non farlo e dici che non dovrei esistere?
        • La redazione con i cont scrive:
          Re: Specie umana
          - Scritto da: Virgilio
          nessuno ti sta dicendo che devi farlo con un
          uomo, ti sto cercando di far capire che quello
          che facciamo noi tra maschietti e voi con le
          ragazze SONO LA STESSA
          COSA.NON SONO la stessa cosa. Se te lo fai picchiettare in c*** dal tuo amichetto e' un problema tuo, se la tua sessualita' deviata ti spinge a prenderlo in quel posto non puoi affermare che e' la stessa cosa.
          • Virgilio scrive:
            Re: Specie umana
            - Scritto da: La redazione con i cont
            - Scritto da: Virgilio

            nessuno ti sta dicendo che devi farlo con un

            uomo, ti sto cercando di far capire che quello

            che facciamo noi tra maschietti e voi con le

            ragazze SONO LA STESSA

            COSA.

            NON SONO la stessa cosa. Se te lo fai
            picchiettare in c*** dal tuo amichetto e' un
            problema tuo, se la tua sessualita' deviata ti
            spinge a prenderlo in quel posto non puoi
            affermare che e' la stessa
            cosa.tu ti ecciti, io mi eccitoa te viene duro, a me viene duroe fin qui si chiama ErosTu penetri la tua ragazza, dopo un po hai un orgasmoIo penetro il mio ragazzo, dopo un po ho un orgasmoe questo si chiama atto sessualenessuno dei due lo fà per ripodursi (oppure tu ingravidi una donna ogni volta che l'ami?), entrambi lo facciamo solo per godere delle gioie del sesso, entrambi lo facciamo con persone adulte e consenzienti.cosa cambia? l'atto fisico?e se domani ti venissero a dire che il sesso orale fosse immorale/illecito/sbagliato tu smetteresti di farlo perchè ti dicono che è sbagliato? e se tra 50 anni dicessero che il sesso devia le menti e tutti dovessimo riprodurci con vetrini e fialette?tecnicamente è già possibile.ti rendo noto che Santoro scrisse ai tempi dei tempi un articolo su un giornale di estremissima sinistra (mi sembra che fossero maoisti) sostennedo che il pompino era un atto di sottomissione delle donna e quindi visto che le donne avevano diritto a non essere più sottomesse non lo si doveva fare.I DS si sono dannati per anni alla ricerca delle copie di quell'articolo per farle sparire.--mi sà che è inutile insistere ma visto che i forum sono una cosa pubblica e questo forum è molto frequentato rimarrà la traccia di una tipica discussione tra un ottuso represso ed uno ragionevole che cerca di spiegarsi/capirsi/comunicare, che non sarebbe altro che la storia della xenofobia.direi che questa è la migliore delle dimostrazioni di cosa siano veramente le persone omofobe.provo davvero pietà per te, conosco bene il tipo umano.Ti auguro di cuore che la tua vita possa migliorare e tu possa vivere felice senza avere per forza bisogno di un obiettivo da odiare e distruggere, ad essere sempre incazzati si vive male, e di vita ne hai una sola, io me la godo come mi piace e sono felice, tu invece te la rovini da solo con l'odio e la paura che ti attanagliano la mente.
          • Malgiolio scrive:
            Re: Specie umana
            Ma chi vive incazzato, ma chi ha paura?Mi fate solo schifo, tutto qui.Il fatto che tu ti ecciti a penertare o farti penetrare da un uomo mi fa venire da vomitare e come a me a molti altri.Il fatto che voi vi riteniate normali poi e' una barzelletta.Chi non accetta i gay non e' ottuso o represso, continuate a ripetere questa storiella, ma ve la siete creata a vostro uso e consumo. Siete degli scherzi della natura, mettetevelo in testa!
          • Virgilio scrive:
            Re: Specie umana
            3 cose:1) nick spoofing: Dante, Malgioglio, La redazione etc. siete la stessa persona, hai risposto infatti in prima persona a risposte che ho dato / altri hanno dato ad altri nick, lo hai fatto due/tre volte. probabilmente è dovuto ai cookie di PI che ti lasciano l'ultimo nick selezionato di default, guardando le ore dei post e lo stile che hai voluto dare ad uno od all'altro nick, le parole che hanno usato i 3 nick qui sopra, tutto torna (secondo me è lecito ed è una delle belle cose di PI io ho scelto di chiamarmi Virgilio perchè laprima risposta la ho data a Dante ;) )2) tu hai passato tutto il giorno qui; come me del resto, ma dal mio punto di vista è comprensibile ed i miei post sono meno della somma dei tuoi, ho rubato 10 min. al lavoro (sono il capo quindi posso) ergo ti sei divertito tutto il giorno a tessere questa tela di insulti e botte/risposta pubblici.3) i casi sono due, o sei un represso che non ha altro da fare che non trollare su PI ed oggi hai scelto questa news oppure sei così omofobo da aver dedicato tutta la giornata ad insultare la categoria per partito preso facendo finta di essere almeno 3 persone diverse, secondo me si tratta di una via di mezzo tra le due.visti i tre punti qui sopra rinnovo il mio augurio di prima.ne hai bisogno
          • Malgiolio scrive:
            Re: Specie umana
            Ma brava ci sei arrivata!Giornata morta in ufficio e ho gia' letto tutti i quotidiani... e poi i finocchi mi fanno proprio schifo!Tu continua a farti inchiappettare che e' meglio! Ma se a un frocio dico vattela a prendere in c*** si offende o lo prende come un buon auspicio?
          • Solange scrive:
            Re: Specie umana
            [img]http://www.corriere.it/Hermes%20Foto/2007/06/15/0JJMTU6C--180x140.jpg[/img]
          • emmeesse scrive:
            Re: Specie umana
            Mai nessun bipede al mondo ha mai avuto tanto l'urgenza di un pompino quanto lei!
          • Guglielmo scrive:
            Re: Specie umana
            - Scritto da: emmeesse
            Mai nessun bipede al mondo ha mai avuto tanto
            l'urgenza di un pompino quanto
            lei!Direi che più di ricevere una fellatio abbia una granurgenza di praticarlo ma il rifiuto che ha di se stesso lo porta a sbalestrare :)
          • Bruno scrive:
            Re: Specie umana
            mi sa che mentre giocavi con la play (cosa che è giusto fare) il libro di storia ti è pesantemente caduto in testa impedendoti di studiare quella parte della storia che ti insegnerebbe che il rifiuto dell'omossessualità è una faccenda moderna, anzi modernissima. quindi evita di sparare grosso con espressioni tipo "scherzo della natura" perché per me tu che non usi il tuo cervello e non rispetti gli omosessuali e non capisci che sono normali sei uno scherzo della natura. Solo che a sostegno della tua ipotesi ci sono solo meno di 2000 anni di ideologia antico testamentaria, a sostegno della mia ipotesi c'è la scienza.
          • emmeesse scrive:
            Re: Specie umana
            La redazione mi ha avvertito che il mio post e' stato rimosso.Provo a ripubblicarlo, spiegando.Nel post avevo usato questa frase per rispondere a Malgiolio aka Dante aka ecc..."Lo sa? Mai nessun bipede al mondo ha mai avuto tanto l'urgenza di un pompino quanto lei!" (Adrian Cronauer): [rivolto al Stg.mg. Dickerson]Tratta da Good Morning Vietnamfontehttp://it.wikiquote.org/wiki/Good_Morning,_VietnamSe reputate che questo post sia offensivo nonostante la (a me pare) ironia con cui cerco di rispondere agli omofobici commenti accettero' il volere della redazione. Copia di questo post -per evitare che la "censura" sia dovuta ad un mero problema di software- la inviero' via mail a De Andreis.Certo di non avere voluto offendere alcuno ma solo di avere voluto sbeffeggiare atteggiamenti francamente omofobici e disgustosiCla aka emmeesse
  • Malgiolio scrive:
    Gay e' bello!
    Che bello sono finocchio e godo a prendere pali nel mio deretano e voglio gridare all'umanita' che e' bello mettersi a 90 e farsi sodomizzare!! E chi dice che sono deviato o invertito e' antico, oppure e' invidioso.Il futuro e' fatto tutto di gay!!
  • Malgiolio scrive:
    Re: Gay e' bello!
    Ecco, mi discrimini perche' sono gay! Non e' un reato provare paicere con una mazza da baseball nel retto! Lo capite o no?
  • Malgiolio scrive:
    Gay e' bello!
    Che bello sono finocchio e godo a prendere pali nel mio deretano e voglio gridare all'umanita' che e' bello mettersi a 90 e farsi sodomizzare!! E chi dice che sono deviato o invertito e' antico, oppure e' invidioso.Il futuro e' fatto tutto di gay!!
  • Josef scrive:
    Basta discriminazioni!
    Gli omosessuali non vanno discriminati, vanno sterminati.
  • Malgiolio scrive:
    Gay e' bello!
    Che bello sono finocchio e godo a prendere pali nel mio deretano e voglio gridare all'umanita' che e' bello mettersi a 90 e farsi sodomizzare!! E chi dice che sono deviato o invertito e' antico, oppure e' invidioso.Il futuro e' fatto tutto di gay!!
  • Malgiolio scrive:
    Gay e' bello!
    Che bello sono finocchio e godo a prendere pali nel mio deretano e voglio gridare all'umanita' che e' bello mettersi a 90 e farsi sodomizzare!! E chi dice che sono deviato o invertito e' antico, oppure e' invidioso.Il futuro e' fatto tutto di gay!!
  • ale2000 scrive:
    Re: Specie umana
    se lo prendo o se (te) lo metto, non sono ca**i tuoiin nessun caso.e zitta stacci tu, sono finiti i bei tempi in cui credevate di far tacere qualcuno.per inciso, sei un uomo che ha paura di farsi identificare, vero? e ti firmi "sartina".
  • Skywalker scrive:
    Specie umana
    Dai libri di scienze naturali mi risulta che la Specie Umana sia una specie a riproduzione sessuata con cure parentali della prole. Non siamo chiocciole, orate o afidi. Perciò non ci vedo nulla di strano che nella nostra specie si sia selezionata una preferenza per una struttura sociale composta da una coppia stabile di sesso diverso.Ora, una signora dinamica ed intraprendente che ha deciso di non intrattenere relazioni con membri del sesso opposto, così come una suora, hanno tutto il mio rispetto come persone. Se gli da fastidio, le chiamo anche "single" invece che "zitelle". Ma il rispetto che porto ad ogni individuo della specie umana in quanto tale, anche e soprattutto quando la pensa diversamente da me, non può farmi dimenticare che siamo una specie a riproduzione sessuata con cure parentali della prole, dando comunque la precedenza ad una struttura sociale composta da una coppia stabile di sesso diverso rispetto a tutte le altre.Ma se dire che tra gli esseri umani, quando si dovesse essere costretti a scegliere ad esempio per limitazioni economiche, una coppia stabile di sesso diverso meriti più attenzione di una coppia stabile dello stesso sesso significhi essere "omofobo", allora sono omofobo. E sono orgoglione di esserlo.
    • ale2000 scrive:
      Re: Specie umana
      solo due concetti su cui dovresti soffermarti così magari ne parliamo meglio:1. è *d'obbligo* la riproduzione, solo perché è previsto che funzioni in un modo piuttosto che in altri? voglio dire: nel caso di persona etero che non ha stimolo ad avere figli, lo curiamo a forza e gli imponiamo la riproduzione coatta o intendiamo rispettare la sua mancanza di interesse a non riprodursi?2. da dove ti arriva il concetto che "una coppia stabile di sesso diverso meriti più attenzione di una coppia stabile dello stesso sesso"? a me sembrava di aver capito che, tutt'al più, qualcuno chiede una parità di attenzione - oltre che di *doveri* (sociali).
      • Viva la sartina del forum scrive:
        Re: Specie umana
        - Scritto da: ale2000
        2. da dove ti arriva il concetto che "una coppia
        stabile di sesso diverso meriti più attenzione di
        una coppia stabile dello stesso sesso"? a me
        sembrava di aver capito che, tutt'al più,
        qualcuno chiede una parità di attenzione - oltre
        che di *doveri*
        (sociali).Una coppia omosessuale non ha e non deve avere gli stessi diritti di una etero. Non deve proprio esistere.
        • ale2000 scrive:
          Re: Specie umana
          ah si si capisco.non usi il cervello, non posso risponderti.ciao tesoro :)
          • Viva la sartina del forum scrive:
            Re: Specie umana
            Sei tu che ti sei lasciato indottrinare da tutti quei froci rottinculo.Accendi il cervello, gay non e' bello!
          • ale2000 scrive:
            Re: Specie umana
            uhm mi sa che qui hai perso le staffe, e qualcosa di diverso non ti piace proprio...ti censureranno o no?vediamo...a proposito, prima che la foga ti vada troppo al fegato, te lo dico subito:non mi ha indottrinato nessuno, a me.io sono gay. e non ho mai detto che sia bello o meno: è così, e basta.
          • Viva la sartina del forum scrive:
            Re: Specie umana
            Ahahaaahahhahh continua a prenderlo in quel posto e taci, finocchio!
        • fra martino scrive:
          Re: Specie umana
          sartina! sartina, cuciti la bocca
        • AntiTROLL scrive:
          Re: Specie umana
          TROLL e pure omofobo :D
    • Ripley scrive:
      Re: Specie umana
      - Scritto da: Skywalker
      E sono orgoglione
      di
      esserlo.l'errore ortografico secondo me ha origine freudiane.tu stavi scrivendo E SONO UN ARCI-COGLIONE.;)lo sai pure tu che hai scritto un sacco di scemenze che purtroppo però sono pericolose dato che portano dritto dritto all'eugenetica.da circa 1000 anni (se non di più dato che ad esempio già gli egiziani regolavano le piene del nilo) le nostre azioni sono totalmente slegate dalle necessità biologiche ergo hai scritto delle puttanate vecchie di 1000 anni.
  • anonimoso scrive:
    omofobia
    Sicuramente l'omosessualita' maschile, a differenza di quella femminile viene meno accettata (almeno dal punto di vista maschile).Molti annoverano nei loro sogni erotici un menage a trois con due donne magari lesbiche, pochissimi un menage a trois con due omosessuali, anche tra le donne.Sicuramente l'omosessualita' va a toccare una sfera proibita nel nostro inconscio, una cosa comprensibilissima.Tuttavia l'omosessualita' DEVE essere accettata in quanto compete la sfera privata dell'individuo.Questo e' ben lungi dall'approvarla o dal praticarla, nessuno chiede questo, in quanto sarebbe una coercizione, ma allo stesso modo e' coercizione pretendere che due persone non possano manifestare ed esercitare, anche in pubblico, il proprio orientamento sessuale e i propri gusti.A quanti obiettano dicendo che l'omosessualita' non e' naturale ricordo che :a) esistono casi di omosessualita' negli animalib) la naturalita' dell'uomo e' gia' persa dal momento che non ci alziamo per andare a cacciare ma abbiamo istituito una societa' con forme di organizzazione astratte.c) non mi risulta che avere un rapporto sessuale a fini di piacere, con l'utilizzo o meno di anticoncezionali sia contemplato dalla natura.. non a caso i preservativi li abbiamo creati noi.:-)
    • Big Gay Al scrive:
      Re: omofobia
      a) Gli animali omosessuali esistono come esistono gli animali storpi. Entrambi non si riprodurranno e la loro deformita' morira' con loro.c) Le scimmie si masturbano per esempio. Tutti gli animali fanno sesso per piacere, secondo te perche' la natura ha reso il sesso piacevole? Per avere qualcosa da fare nelle fredde sere d'inverno (ma anche nelle calde d'estate) o per spingere ancora di piu' gli individui a riprodursi?
      • Natura scrive:
        Re: omofobia
        a) Erigersi a Dio è il tipico atteggiamento degli arroganti e dei saccenti. Per te l'uomo sarebbe perfetto così com'è e ogni spinta e volutiva sarebbe inutile, immagino.La diversità è una ricchezza, se la caratteristica non è stata controselezionata deve avere un ruolo e di fatti ci sono molte ipotesi a riguardo (i.e. keen selection).Più cervello, meno intolleranza, grazie.c) gli studi a riguardo non sono certo sul "piacere" ma sull'orientamento esclusivo (come quello ampio di Bruce Bagemihl), ci sono animali esclusivamente omosessuali; caratteristica che pare trmandarsi per via materna. Alcune teorie sostengono come la presenza di più maschi in un nucleo familiare con meno figli della media (configurazione ipotetica di nucleo con gay) dia alla prole maggiori vantaggi.Non ci vuole un genio per immaginare che se hai uno zio gay erediti una casa in più e con la tranquillità economica puoi fare un figlio in più e mandarli tutti all'università.Le vie della Natura sono molte e complesse; ci vuole più rispetto e meno arroganza.
        • La redazione con i cont scrive:
          Re: omofobia
          Ahahahah quindi i gay servono solo perche' cosi' gli altri possono avere l'eredita'... e poi dici agli altri di usare il cervello... questa e' proprio buona!Come fa la caratteristica omosessuale a tramandarsi per via materna? Se uno e' omosessuale non ha figli, quindi come puo' trmanadare la sua biodiversita'?
          • Risus abundat in ore stultorum scrive:
            Re: omofobia
            Risus abundat in ore stultorum...Si tratta di una caratteristica per concentrare le risorse in un vantaggio nella competizione evolutiva. Una teoria, certo ma di tragicomica qui c'è solo la sciocca intolleranza.Precisamente per via materna, dato che le madri degli omosessuali sono più prolifiche e le loro sorelle hanno più figli gay della media.
      • codroipo scrive:
        Re: omofobia

        Tutti gli animali fanno sesso per piacereVallo a dire ai maschi delle mantidi e ai fuchi (i maschi delle api).
    • next scrive:
      Re: omofobia
      - Scritto da: anonimoso
      Sicuramente l'omosessualita' va a toccare una
      sfera proibita nel nostro inconscio, una cosa
      comprensibilissima.Infatti solitamente gli etero se ne fottono dei gay e di quello che fanno.La maggior parte degli omofobi non sono altro che gay repressi e frustrati, ormai questo è chiaro a tutti.
      • Viva la sartina del forum scrive:
        Re: omofobia
        Se ne fottono se i gay stanno al loro posto, quando vengono a chiedere diritti e a dire che la loro condotta sessuale deve essere tollerata in quanto e' altrettanto lecita allora gli etero si incazzano e chiudono tutte le checche nei forni.
        • ale2000 scrive:
          Re: omofobia
          definire concetto di "stare al loro posto", prego.ed evitiamo le stronzate, cerchiamo di dire qualcosa di realistico.chi deve stare al proprio posto, dove deve stare? definire il concetto per:- etero- gay- animali e preti
        • next scrive:
          Re: omofobia
          Scusa ma tu che ne sai di etero?La tua passività trasuda da ogni tuo post!
      • Viva la sartina del forum scrive:
        Re: omofobia
        Evviva la sartina e il suo corso di taglio e cucito.Dei gay ce ne freghiamo finche' rimangono a casa loro se scendono in piazza li mettiamo nei forni!
        • next scrive:
          Re: omofobia
          - Scritto da: Viva la sartina del forum
          Evviva la sartina e il suo corso di taglio e
          cucito.

          Dei gay ce ne freghiamo finche' rimangono a casa
          loro se scendono in piazza li mettiamo nei
          forni!Guarda ti ho già risposto 3 volte e mi hanno censurato.Quasi quasi mi stai meno sul cazzo tu che punto-informatico.
      • Josef scrive:
        Re: omofobia
        E' la solita storiella che raccontano i finocchi. Ci odi perche' sotto sotto non vuoi ammettere di essere come noi.Bullshit! Odio anche gli ebrei, ma non sono di certo ebreo.
  • La redazione con i cont scrive:
    Omofobia
    Chi ha coniato questo termine era sicuramente gay.Noi abbiamo paura (fobia) di voi, ci fate solo schifo!
  • codroipo scrive:
    Anche in Italia...
    http://www.uaar.it/news/2008/02/19/incendiato-locale-gay-roma-venerdi-sit-in-contro-lomofobia/Incendio nella notte, probabilmente doloso, al locale 'Coming Out', storico punto di ritrovo della comunità gay di Roma.
  • Barbarossa scrive:
    l'omofobia si combatte in rete
    [yt]fbGkxcY7YFU[/yt]only joking (rotfl)
  • max scrive:
    Ogniuno ha diritto di farsi male
    fate quello che voleta tra le pareti do casa,ma non pretendete di cambiar la società perchè potreste farvi male.la nostra società si comporta sempre uguale e non ha dimostrato nessun cambiamento negli ultimi 4.000 anni.le prove? semplice... commenttiamo sempre gli stessi errori.Prendete in mano qualsiasi libro di letteratura antica o miti e leggende, o addirittura antichi poemi cinesi, e analizzate il comportamento umano dell'epoca. Notate differenze con l'auttuale a parte nomi, luoghi, tradizioni e tecnologia?nessuna ovviamente.quindi perchè dovremmo cambiare ora?Ho un 4 amici gay ma nessuno di loro vuole imporre la propria omosessualità alla società, quindi deduco che il problema sia più che altro ristretto a pochi attivisti che hanno convertito l'omosessualità in una ideologia.Prevedo si faranno male, perchè quando raggiungeranno la massa critica, la società si renderà conto improvvisamente che questa ideologia va combattuta.Ogniuno ha diritto di farsi male come meglio credemax
    • ... scrive:
      Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
      il tuo pensiero fa ribrezzo letteralmente, non so se eri convinto tu stesso delle tue parole, se ti sei spiegato male oppure se credi davvero nella idiozia che hai scritto.A parte che nell'antichità l'omosessualità era ben accetta da alcune culture (vedi quella greca), cmq non ho capito che paura hai?? ti danno fastidio le manifestazioni tipo gay-pride?? è comprensibile, quello dà fastidio anche a me, lo vedo più come un carnevale piuttosto che una manifestazione per ottenere qualche tipo di diritto. Ma le persone omosessuali, sopratutto quelle discriminate, non sono criminali, e devono essere lasciate libere di vivere come cavolo gli pare.
      • La redazione con i cont scrive:
        Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
        Verametne nell'antica grecia anche la pedofilia era pratica comune e accettata, quindi perche' dovremmo discriminare quei poveri pedofili? Ognuno dovrebbe avere il diritto di comprarsi un bambino e di fare sesso con lui, lo facevano gia' nell'antica grecia!
        • Virgilio scrive:
          Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
          - Scritto da: La redazione con i cont
          Verametne nell'antica grecia anche la pedofilia
          era pratica comune e accettata, quindi perche'
          dovremmo discriminare quei poveri pedofili?
          Ognuno dovrebbe avere il diritto di comprarsi un
          bambino e di fare sesso con lui, lo facevano gia'
          nell'antica
          grecia!il ragionamento è questo:gli antichi greci erano PEDOFILI eppure nonostante questo hanno prodotto la base della cultura mediterranea (anche gli arabi hanno preso da loro) ergo i costumi sessuali non sono una discriminante per identificare IL MALE / IL BENE.ora la pedofilia non è accettabile così come non è accettabile la xenofobia della cultura greca (chi non era greco non era considerato neppure un essere umano da loro) perchè noi sappiamo grazie agli studi scientifici che la sessualità è una cosa psicologica così come fisica (mai sentito parlare di ormoni della crescita? generano anche un cambiamento psicologico che chiamiamo adolescenza).poichè quindi un bambino non ha una sessualità (non si è ancora sviluppato) non è giusto farci del sesso.ti è più chiaro adesso?
      • Andrea scrive:
        Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
        Che fosse bene accetta lo dici tu. Che hai letto la storia secondo le intepretazioni di oggi. L'Omofobia non esite e non deve entrare nell'agenda politica. La Democrazia deve difendere i diritti della maggioranza, non i capricci di una minoranza.Libertà e rispetto per i gay ma nessuna dignità politica alle loro battaglie.
        • fra martino scrive:
          Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
          pazza!
        • Virgilio scrive:
          Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
          Per Andrea:l'omosessualità ERA ben accetta sia nell'antica grecia sia a roma.Ceare fu accolto trionfante a Roma acclamatao dai suoi soldati come "Regina" perchè amava prenderlo e basta.esistono MIGLIAIA di versi della poesia romana dedicati all'amore tra uomini.la famiglia romana era matriarcale quindi le cose di casa e quelle private le comandavano le donne mentre la cosa pubblica "res publica" era cosa prettamente maschile.da quell'idea originaria di res publica abbiamo derivato l'idea di Stato e di amministrazione pubblica.I signori della nobiltà romana consideravano il sesso con le donne una cosa da poveracci che era utile solo alla procreazione di un erede, l'Eros (era uno degli dei del patntheon romano) secondo loro era solamente quello tra uomini, quello che facevano con le donne non era campo del dio eros ma della dea della fecondità (mi sembra giunone ma ora ho poco tempo e vado di fretta e non posso controllare).L'omosessualità tra uomini (quella tra donne era bandita a roma e mal accetta in grecia, le poetesse di saffo infatti erano delle reiette tollerate per motivi religiosi ma mantenute a distanza esiliate su quell'isola) era per gli antichi romani e greci assolutamente ed oltre ogni dubbio una cosa buona e giusta.
          • Malgiolio scrive:
            Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
            Tutto questo e altre storie nel mio nuovo libro di storia.Lo sapevate che tutti i personaggi illustri della storia erano omosessuali? Ebbene si, tutti, ma proprio tutti!E se qualcuno dice il contrario sta discriminando gli omosessuali e inventando bugie per coprire la verita': la storia e' fatta dagli omosessuali!
          • Virgilio scrive:
            Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
            torna a scuola, è meglio, forse sono ancora in tempo per recuperarti ed insegnarti qualcosa.Io posso citarti nomi e date e non sto facendo esagerazioni come invece fai tu.Qui chi sta facendo la figura da cioccolataio sei tu e non di certo io.
          • Malgiolio scrive:
            Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
            Si, dai citami nomi e date che mi eccito... hai studiato sui miei libri si vede.Nella storia sono TUTTI gay! Tuo padre era gay, tuo nonno era gay, il tuo bisnonno era gay... chissa' come sei nato tu!
          • Bruno scrive:
            Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
            complimenti per l'ineguagliabile capacità dialettica e per l'ampia disposizione al confronto pacato e ragionato. La tua risposta inoltre non denota nemmeno lontanamente il tuo tristemente infantile livello psichico. E comunque l'omosessualità esiste da tantissimo e se oltre a giocare alla playstation (come è giusto fare) avessi anche studiato storia sapresti quello che ha detto l'utente Virgilio, cioè che nell'antica Grecia erano normalissimi i rapporti sessuali tra uomini.
        • Lindoro scrive:
          Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
          ... l'omofobia non esiste?... hanno appena dato fuoco a un locale gay a Roma, per non parlare del ragazzo cui hanno cercato di spezzare le gambe perché il suo sogno è fare il ballerino... Esempi del genere sono (purtroppo) sempre più frequenti. E' angoscioso che ci sia qualcuno che nemmeno se ne rende conto, e nemmeno capisce che in uno stato democratico le minoranze vanno difese in quanto minoranze, non ignorate in quanto minoranze.
      • Overture scrive:
        Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
        Non è il suo pensiero che fa ribrezzo ma ciò che conduce la lucida analisi di quello che ci offre la storia in tutte le epoche passate.
    • Bonzo Brutto scrive:
      Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
      In ogni caso impara prima a scrivere :-)
    • Biggus Dikkus scrive:
      Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
      Scusa ma il tuo post è abbastanza penoso. Se non avessimo il papa in casa (per antica tradizione) il problema della sessualità non ci sarebbe proprio. Il fatto che i gay in qualche modo sono costretti a lottare per non doversi nascondere è colpa di chi li discrimina, non loro.Quanto a prendere il passato come modello, è una grossa idiozia. Di cose ne sono cambiate tantissime (40 anni fa in sicilia se uno ti rapiva te lo dovevi sposare, fa te) e mi auguro ne cambino ancora!
      • pippo scrive:
        Re: Ogniuno ha diritto di farsi male

        Scusa ma il tuo post è abbastanza penoso. Se non
        avessimo il papa in casa (per antica tradizione)
        il problema della sessualità non ci sarebbe
        proprio. Il fatto che i gay in qualche modo sono
        costretti a lottare per non doversi nascondere è
        colpa di chi li discrimina, non
        loro.
        Quanto a prendere il passato come modello, è una
        grossa idiozia. Di cose ne sono cambiate
        tantissime (40 anni fa in sicilia se uno ti
        rapiva te lo dovevi sposare, fa te) e mi auguro
        ne cambino
        ancora!Già, abbiamo abbastanza problemi con la campagna contro la 194 :(E non vengano a dirmi che è un assassinio :D
        • Viva la sartina del forum scrive:
          Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
          Tua madre avrebbe dovuto avere un ripensamento qualche mese prima della tua nascita, saremmo tutti piu' contenti.Non e' ancora troppo tardi pero', puoi sempre rimediare!
        • fra martino scrive:
          Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
          ah, perché non lo è? ah già è un feto. vedi, che basta poco? basta chiamare una uomo, 'feto' e quindi -giustamente- non è omicidio. è fetocidio. che strani 'sti radicali della domenica. (non vanno certamente a messa)
          • pippo scrive:
            Re: Ogniuno ha diritto di farsi male

            ah, perché non lo è?

            ah già è un feto. vedi, che basta poco? basta
            chiamare una uomo, 'feto' e quindi -giustamente-
            non è omicidio. è fetocidio.


            che strani 'sti radicali della domenica. (non
            vanno certamente a
            messa)No, non lo è. :DEsattamente come un uomo non è un morto (lo sarà prima o poi...)
          • La redazione con i cont scrive:
            Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
            Quindi neanche l'omicidio dei gay e' reato, in fondo non sono uomini, sono gay.
          • Bruno scrive:
            Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
            Indipendentemente dal fatto che sia un omicidio, vietare l'aborto non porterebbe alla scomparsa degli aborti. Quindi mettere fuori legge l'aborto non serve certo a salvare vite, allo stesso modo in cui metter fuori legge le droghe serve a diminuirne l'uso. Mettere fuori legge la prostituzione non ha diminuito la prostituzione. I problemi vanno gestiti, non dimenticati. Bisogna insegnare alla gente la dignità dell'essere umano e la bellezza della vita, non tentare vanamente di vietare che la gente abortisca, vada a puttane o diventi tossicodipendente.
    • Siamo tutti Gay? scrive:
      Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
      - Scritto da: max
      la nostra società si comporta sempre uguale e non
      ha dimostrato nessun cambiamento negli ultimi
      4.000 anni.
      ..
      quindi perchè dovremmo cambiare ora?Direi quindi di accettare il conservatorismo tipicodella societ' senza fare niente per migliorarlo!Quelle suffragette! cosa credevano di fare?Cambiare la società?Ma figuriamoci! la società è sempre la stessa!volete far sentire la vostra voce?Fatela sentire in cucina! ma non cercate di cambiare lasocietà!
      Ho un 4 amici gay ma nessuno di loro vuole
      imporre la propria omosessualità alla società,Non credo vogliano imporre che tutta la società siaomosessuale...credo che semplicemente vogliano vivere in pacesenza rischiare la lapidazione, tortura e la morte..Non proprio richieste cosi stranesopratutto per persone che oggi vivono in uno statoche contiene come articolo 2 della propria costituzione:"La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale."e articolo 3:"Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali."
      Ogniuno ha diritto di farsi male come meglio credeE ognuno ha il diritto di combattere per le proprielibertà come fecero tante persone a cui oggi noi dobbiamole nostre liberta!
      • La redazione con i cont scrive:
        Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
        Io voglio la liberta' di uccidere chi mi passa davanti e per avere questa liberta' sono disposto a lottare e ad uccidere se serve!Non esiste liberta' per l'omosessualita'.
        • next scrive:
          Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
          - Scritto da: La redazione con i cont
          Io voglio la liberta' di uccidere chi mi passa
          davanti e per avere questa liberta' sono disposto
          a lottare e ad uccidere se
          serve!

          Non esiste liberta' per l'omosessualita'.Perchè, qui in italia non ce l'hai già?Se approffitavi dell'indulto lo potevi fare a gratis!
      • secondo me scrive:
        Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
        - Scritto da: Siamo tutti Gay?
        che contiene come articolo 2 della propria
        costituzione:sai che ultimamente hanno gran voglia di cambiarli tutti no?
      • Viva la sartina del forum scrive:
        Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
        - Scritto da: Siamo tutti Gay?
        e articolo 3:
        "Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e
        sono eguali davanti alla legge, senza distinzione
        di sesso , di razza, di lingua, di religione, di
        opinioni politiche, di condizioni personali e
        sociali."I sessi sono due, non si discrimina una perona perche' uomo o donna. La si discrimina perche' e' checca, ed e' assolutamente costituzionale.
    • ale2000 scrive:
      Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
      innanzitutto non ti farebbe male tornare un poco a scuola per ristudiare e capire meglio la lingua che usi e i concetti che puoi esprimerci.credo poi che tu non abbia capito nulla di quello che dici, né di quello che si richiede a una società civile e rispettosa.quindi, vai a farti spiegare dai tuoi 4 (gatti) di amici omosessuali cosa hanno capito di sé stessi. potresti anche tu capire qualcosa di storia, civiltà e società. forse anche di rispetto.(farsi male... ma che idee hai nel capo?)"imporre la propria omosessualità alla società"???ma ti pare che chiedere di essere rispettati significhi questo?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 febbraio 2008 09.55-----------------------------------------------------------
      • Viva la sartina del forum scrive:
        Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
        Nessuna societa' civile puo' tollerare i gay.
        • pippo scrive:
          Re: Ogniuno ha diritto di farsi male

          Nessuna societa' civile puo' tollerare i gay.Non ti vogliono neppure loro? :D
        • next scrive:
          Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
          - Scritto da: Viva la sartina del forum
          Nessuna societa' civile puo' tollerare i gay.Guarda un pò che strano il mondo.Censurano me perchè faccio riferimenti a mastella però sono ammesse tutte le manifestazioni di omofobia.Grande punto-informatico!
          • Viva la sartina del forum scrive:
            Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
            L'omofobia non e' reato, il reato e' l'omosessualita'.
          • next scrive:
            Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
            Forse nella tua mente malata, cara!
          • Viva la sartina del forum scrive:
            Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
            La mente malata e' quella di chi lo prende in c*** da un altro uomo e vuole che questo sia accettato come una cosa normale.
          • next scrive:
            Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
            Com'era il titolo dell'articolo?"L'omofobia si combatte in rete"?
          • ale2000 scrive:
            Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
            spiegacela, questa, se puoi mettere due parole in fila più di così.sarei curioso di capire, davvero.
          • next scrive:
            Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
            - Scritto da: ale2000
            spiegacela, questa, se puoi mettere due parole in
            fila più di
            così.
            sarei curioso di capire, davvero.Scusa ma che pretese!Non ti sei accorto che hanno tutti cambiato nick per postare insulti?Alla faccia dei conigli, anzi coniglie!
          • ale2000 scrive:
            Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
            in effetti su questo sito sono molto coerenti e sanno come schierarsi.dal momento che la civilità è una boiata, se mando a***nc**lo questi pezzenti qui sopra, mi censureranno?ma a parte questa riflessione colta, è certo che 'sta gente ha una fifa blu.poverelli. bisognerebbe capirli.
    • Virgilio scrive:
      Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
      - Scritto da: max
      la nostra società si comporta sempre uguale e non
      ha dimostrato nessun cambiamento negli ultimi
      4.000
      anni.o dici che siamo animali allora anche l'uomo di cro magnon era così (e siamo almenoa a 10.000 anni fà) e fai un discorso "genetico" oppure, come lo stai dicendo tu, è una cazzata grossa come una casa.Il filosofo fondante della cultura mediterranea si chiama Aristotele, ai tempi di aristotele che un maestro di 50 anni prendesse il proprio scolaretto di 12 e si facesse fare una sega era cosa giusta e normale.e secondo te non abbiamo mai cambiato etica?
    • secondo me scrive:
      Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
      - Scritto da: max
      quindi perchè dovremmo cambiare ora?è sempre così che si dice, prima di cambiare.poi si cambia.fino a qualche decennio fa le donne non potevano votare. ora possono.fino a un po' prima nemmeno la popolazione poteva.ora puòattualmente questo è tornato a diventare solo una farsa, ma potrebbe tornare a cambiare. Basta non dire "cosa vuoi che conti?"
      Ho un 4 amici gay ma nessuno di loro vuole
      imporre la propria omosessualità alla società,ma credo che non accettino nemmeno che il resto della società imponga loro di non potersi comportare come è giusto per loro
      quindi deduco che il problema sia più che altro
      ristretto a pochi attivisti che hanno convertito
      l'omosessualità in una
      ideologia.io non sono omosessuale né attivista, provo piacere nel fare sesso con donne anche in modi che in alcune parti del mondo sono proibiti. Non sono un attivista della sodomia, ma mi piace e trovo che non sia lecito impormi di non praticarla con donne e ragazze consenzienti. Ci divertiamo e son fatti nostri. Ovvio che non posso sapere prima di chiedere. E quindi non deve essere illecito parlarne.
      Prevedo si faranno male, perchè quando
      raggiungeranno la massa critica, la società si
      renderà conto improvvisamente che questa
      ideologia va
      combattuta.e perché?se non sei omosessuale mica lo diventi solo perché NON imponi a chi lo è il tuo modo di essere.Mi piace la gnocca, me la trombo e lascio che loro si inchiappettino fin che gli pare. Che me ne frega?Io continuo per la mia strada.E se per caso mio figlio li vede e vuol provare?Eh beh, si vede che è così pure lui. A me continuano a piacere le donne.
      Ogniuno ha diritto di farsi male come meglio credee quindi perché dovresti imporre qualcosa a qualcuno?
    • fra martino scrive:
      Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
      augh ho detto
    • Stargazer scrive:
      Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
      - Scritto da: maxCUT
      Prevedo si faranno male, perchè quando
      raggiungeranno la massa critica, la società si
      renderà conto improvvisamente che questa
      ideologia va
      combattuta.


      Ogniuno ha diritto di farsi male come meglio crede

      maxGià si dimenticano pure che qui c'è il papa, la chiesa Con le ultime trasmissioni da report a santoro dove fanno vedere la prostituzione maschile così per gioco passatempo ha fatto pure un bell'effettoImho questa razza geneticamente modificata non può che arrampicarsi sugli specchi
    • anonimo scrive:
      Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
      mi semba che tu stia parlando di cose differenti.Premettendo che il "ricchionismo" e' genetico quanto il colore degli occhi o la tendenza ad ingrassare, qui si tratta di rispettare l'orientamento delle persone... persone.A me non piacciono queste manifestazioni tipo Gay Pride dove vedi due froci vestiti da cocotte che si baciano in bocca su un carro trainato da un trattore, ma se magari fossero risettati di piu' non avrebbero bisogno di fare queste provocazioni, che ne dici?
    • Lindoro scrive:
      Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
      Che brutti amici hanno i tuoi amici gay! E poi saremmo quelli con tanto buon gusto... mah...
    • Guglielmo scrive:
      Re: Ogniuno ha diritto di farsi male
      - Scritto da: max
      Ho un 4 amici gay ma nessuno di loro vuole
      imporre la propria omosessualità alla società,
      quindi deduco che il problema sia più che altro
      ristretto a pochi attivisti che hanno convertito
      l'omosessualità in una
      ideologia.

      Prevedo si faranno male, perchè quando
      raggiungeranno la massa critica, la società si
      renderà conto improvvisamente che questa
      ideologia va
      combattuta.
      Quei tuoi quattro amici oltre a essere gay devono essereterribilmente sfigati a conoscere uno come te.Ragionamenti troppo infantili per prenderli anche solo inconsiderazione.Spero davvero che tu abbia non più di 16 anni altrimenti ticonsiglio maggiore pacatezza, conoscere altre persone e soprattutto esercitare le capacità logico-deduttive cheattualmente risultano scarsine.Dimenticavo, qualche libro di storia in più.
  • Overture scrive:
    In quei paesi sono vietate ben altre cos
    Ad esempio credete che da quelle parti due fidanzatini possono andare a spasso insieme, mano nei jeans della compagna/compagno ?Credete che possano scambiarsi un bacio per strada o in un parco seduti su una panchina ?Cose normalissime assolutamente non sconce eppure state pur certi che simili atti sarebbero puniti duramente.Se simili cose sono vietate come possono pensare questi personaggi di vedersi riconosciuto qualcosa...In certi posti devono ancora levarsi dal medioevo di quello tosto altro che preoccuparsi di cose che perfino per certa nostra gente sono considerate devianze.
    • Sabato GUERRIERO scrive:
      Re: In quei paesi sono vietate ben altre cos
      - Scritto da: Overture
      Ad esempio credete che da quelle parti due
      fidanzatini possono andare a spasso insieme, mano
      nei jeans della compagna/compagno
      ?
      Credete che possano scambiarsi un bacio per
      strada o in un parco seduti su una panchina
      ?
      Cose normalissime assolutamente non sconce eppure
      state pur certi che simili atti sarebbero puniti
      duramente.
      Se simili cose sono vietate come possono pensare
      questi personaggi di vedersi riconosciuto
      qualcosa...

      In certi posti devono ancora levarsi dal medioevo
      di quello tosto altro che preoccuparsi di cose
      che perfino per certa nostra gente sono
      considerate
      devianzeE allora?
      • Overture scrive:
        Re: In quei paesi sono vietate ben altre cos
        Se il livello culturale medio fa a gara con i primati come pensi che questi si mettano a fare discorsi tali da dare una possibilità a questa gente ?Anzi già la parola "discorsi" indica un elevazione culturale: là sono ancora fermi all'applicazione letterale di leggi fuori da ogni tempo
        • Dante scrive:
          Re: In quei paesi sono vietate ben altre cos
          Per fortuna che ci ha pensato l'occidente al progresso e alla dicussione come mezzo "culturale" legalizzando aborto, pornografia di ogni genere, divorzio ed emancipando i cittadini con l'uso strumentale della televisione cui la stragrande maggioranza non si ribella minimamente.Non si ribella minimamente perchè la maggioranza sceglie, ovviamente, la cosa + perversa, libertaria e divertente, non dal medioevo, ma dalla notte dei tempi.Il livello culturale dello studente medio occidentale, cui non è precluso nessun mezzo, dal satellite alle porcate senza fondamento come wikipedia, è talmente basso nei paesi del primo mondo da far impallidire un aborigeno australiano. Ho insegnato e lavorato con africani che ogni giorno si facevano 30 kilometri per andare ad avere una cultura molto + saggi ed evoluti dei nostri giovani ed evolutissimi virgulti. Come i nostri padri o nonni o bisnonni in certi casi. Beh la corruzione non mi pare che da noi sia poi tanto meglio. Nell'evoluta Italia c'è la MAFIA, la camorra, il pizzo, la cocaina tra gli adolescenti, le ricariche del cellulare di bambini delle medie in cambio di favori sessuali, maestri pedofili, gente che uccide a martellate i propri familiari. Basta leggere un qualunque quotidiano, no?Sarà che ormai son troppo vecchio per discutere per ore con gente che invoca la libertà così miopemente senza capire i veri rischi di attribuirla senza una reale "guida", ma davvero, questo è un mondo così superiore? Ah e non si venga a dire che è colpa di chissachì. Ora i libri e ogni altro tipo di informazione da noi occidentali ricchi ed evoluti è a buon mercato per tutti, ma ugualmente, anzi forse più che nella mia generazione dove erano quasi privilegi, la gente se ne disinteressa. E le minoranze in un sistema sociale basato sulla democrazia sono rilevanti nella misura in cui si deve tenere conto che SONO la minor parte. Altri sono i modelli cui l'uomo, lasciato completamente "libero" DA SEMPRE guarda con avidità. Pensateci.
          • Wargames scrive:
            Re: In quei paesi sono vietate ben altre cos
            alle porcate senza fondamento come wikipedia**Giá questo squalifica tutto il tuo discorso. Per il resto lasciamo perdere.
          • Joliet Jake scrive:
            Re: In quei paesi sono vietate ben altre cos
            In quesi paesi stanno piano piano acquisendo un pò di libertà.In Italia al solito siamo in "leggera controtendenza"...Da noi i razzismi e le omofobie aumentano giorno dopo giorno grazie ai talebani ortodossi (Ratzinger, Ruini, Ferrara, Calderoli, Mastella, etc etc) :s
          • iononcisto scrive:
            Re: In quei paesi sono vietate ben altre cos



            Pensateci.ma va a ciapà i ratt!!!
          • Virgilio scrive:
            Re: In quei paesi sono vietate ben altre cos
            - Scritto da: Dante
            Per fortuna che ci ha pensato l'occidente al
            progresso e alla dicussione CUTGià infatti peccato che non viviamo nella società degli anni 50 dove le cose alla fine dei conti, se ci rifletti bene e rispolveri la memoria, non erano per niente diverse, anzi pensa un po al fatto che ora ti puoi comprare del porno ad ogni angolo o se per sbaglio una ragazza riamane incinta è questione di una firmetta ed una raschiatura da 30 min. per abortire, ma allora si poteva andare in una casa chiusa e comprare lamore di una 16enne che tanto non era peccato perché questa non era zingara, oppure al fatto che se una rimaneva incinta ed il suo principe azzurro non la voleva lei ed il figlio sarebbero stati marchiati a vita da tutti come reiettiHo visto nina volare.. è stata scritta per voi.ascolta un po di de andre và.
            Non si ribella minimamente perchè la maggioranza
            sceglie, ovviamente, la cosa + perversa,
            libertaria e divertente, non dal medioevo, ma
            dalla notte dei
            tempi.Ed è colpa nostra (io ho 23 anni)?Se tu stesso dici che è così dalla notte dei tempi che succede così cosa auspichi forse che ci sia una autorità morale che possa determinare cosa sia decoroso e cosa no, cosa turbi il quieto vivere e cosa no?A me non mi hanno mai convinto queste autorità, preferisco di gran lunga la banalizzazione della perversione e del morbosismo fino ad essere strumento di vendita.
            Il livello culturale dello studente medio
            occidentale, CUTNon ci giurerei, io lavoro (faccio il saldatore) con un sacco di ragazzi africani che hanno le palle quadrangolari visto che sono partiti da zone di guerra vera 10 anni fa quando erano bambini ed ora sono qui in Italia a lavurà, nessuno di loro sarebbe daccordo con te e preferirebbe tornare in angola piuttosto che in sudan per far studiare i loro figli al paese dal prete (o come lo vuoi chiamare) come hanno fatto loro.Come funzionasse il meccanismo delle maree, la gravità ed il ciclo lunare glielo ho spiegato io visto che il prete del loro paese invece racconto loro il mito islamico sulla luna.
            Ho insegnato e lavorato con africani che ogni
            giorno si facevano 30 kilometri per andare ad
            avere una cultura molto + saggi ed evoluti dei
            nostri giovani ed evolutissimi virgulti.Tra parentesi se tu non riesci a vedere tra i giovani moderni chi si sbatte e deve vivere facendosi il culo non vuol dire che non ce ne sono.Quelli che oggi hanno meno di 30 anni si stanno facendo molto più culo di chi ne aveva 30 negli anni 60 o 70. ma molto di più e manco ve ne rendete ocnto, cosa credi che avere la play in casa vuol dire che non sappiamo cosa voglia dire farsi il mazzo?cmq farsi il mazzo per vivere è veramente una cosa che ti insegna a stare al mondo, chi non ha mai sofferto o non si è mai fatto il culo diventa irrimediabilmente un buono a nulla depresso e represso.Respect per chi si fa il culo
            Come i
            nostri padri o nonni o bisnonni in certi casi.
            Beh la corruzione non mi pare che da noi sia poi
            tanto meglio. Nell'evoluta Italia c'è la MAFIA,
            la camorra, il pizzo, la cocaina tra gli
            adolescenti, le ricariche del cellulare di
            bambini delle medie in cambio di favori sessuali,
            maestri pedofili, gente che uccide a martellate i
            propri familiari. Basta leggere un qualunque
            quotidiano,
            no?Invece no, se leggi i quotidiani ti vedi propinare la stessa identica cronaca nera che cera 50 o 60 anni fa ma in dosi massiccie, una fsecondo me non perché accadono più fatti del genere ma solo perché se ne parla di +.Poi mischi un problema secolare (la mafia) con un problema inventato dai giornali (le ricariche per favori sessuali.... non ti raccontavano forse di non accettare le caramelle dagli estranei? cosa c'è di diverso?)Ti devo forse ricordare io che sotto il fascismo e per altri 10 anni successivi la cronaca nera era solo un riempitivo ed improvvisamente negli anni 80 è diventata il maggior strumento di competizione tra le varie TV/Giornali/Riviste?Io non cero nelgianni 80 mentre tu si ed avevi letà giusta per comprare questo o quel giornale quando ancora il mercato contava qualcosa.Di certo non sono io ad essermi fatto traviare, anzi io sono nato vedendo al TG bambini squartati dal macellaio della porta accanto quindi ci ho fatto labitudine, esattamente come i cinesi sono abituati a mangiare le cavallette fritte.
            Sarà che ormai son troppo vecchio per discutere
            per ore con gente che invoca la libertà così
            miopemente senza capire i veri rischi di
            attribuirla senza una reale "guida", ma davvero,
            questo è un mondo così superiore?No, nessuno è assolutamente superiore, io mi sento superiore solo a chi mi è inferiore :) ma visto che la cosa dipende dal metro di riferimento che uno adotta di volta in volta la cosa in sé non conta un cazzo.critico / marrampico su cattedre che non mi spettano e solo dopo un attimo mi accordo che esagero / ma come al solito il danno fatto è irreparabile / lo storia irreversibile / la mia memoria è labile / LavabileFrankie Hi-NRG MC, autodafé, dallalbum la morte dei miracoli

            Ah e non si venga a dire che è colpa di
            chissachì. Invece è proprio responsabilità di qualcuno SEMPRE, in ogni caso siamo sempre NOI a determinare le cose che ci succedono intorno, nessuno spirito superiore che ti possa fare da guida, nessuna anima profonda che ti sussurri cosa è giusto e cosa è sbalgiato.Ma evidentemente tu sei troppo abituato ad assolverti dai tuoi peccati per ragionarci davvero sopra, tu preferisci che sia qualcun altro a dirti cosa è giusto e cosa è sbagliato e come si deve vivere e scaricare su di loro i tuoi fardelli...Potrò pure sbalgiare ma davanti a Dio (sono credente anche se agnostico) io ci arriverò certo di aver usato fino in fondo il libero arbitrio e se per caso avere ragione e farmi le seghe e le canne mi varrà linferno allora brucerò consapevole di aver vissuto e non di essermi fatto vivere da chi ha letto qualcosa in qualche libro
            Ora i libri e ogni altro tipo di
            informazione da noi occidentali ricchi ed evoluti
            è a buon mercato per tutti, ma ugualmente, anzi
            forse più che nella mia generazione dove erano
            quasi privilegi, la gente se ne disinteressa. Ma li leggi i libri che ci sono ora?Tu potevi leggere Indro Montanelli io invece posso leggere Bruno Vespaprodotto dalla casa editrice del politico che elogia..MA DAI SU!
            E le minoranze in un sistema sociale basato sulla
            democrazia sono rilevanti nella misura in cui si deve
            tenere conto che SONO la minor parte. E questo cosa centra con i libri?
            Altri sono i modelli cui l'uomo, lasciato completamente "libero" DA SEMPRE guarda con avidità. Ad esempio? Ti chiedo senza polemica cosa intendi con questa frase perchè proprio non lo ho capito
            Pensateci.Amen
          • Overture scrive:
            Re: In quei paesi sono vietate ben altre cos
            Quotissimo
    • next scrive:
      Re: In quei paesi sono vietate ben altre cos
      Qui in italia non è mica poi tanto diverso.Viviamo in un paese cattolico dove l'omossesualità è condonnata dalla chiesa, non lo ricordate?
      • awkward scrive:
        Re: In quei paesi sono vietate ben altre cos
        - Scritto da: next
        Qui in italia non è mica poi tanto diverso.
        Viviamo in un paese cattolico dove
        l'omossesualità è condonnata dalla chiesa, non lo
        ricordate?grazie a dio!
        • next scrive:
          Re: In quei paesi sono vietate ben altre cos
          - Scritto da: awkward
          - Scritto da: next

          Qui in italia non è mica poi tanto diverso.

          Viviamo in un paese cattolico dove

          l'omossesualità è condonnata dalla chiesa, non
          lo

          ricordate?

          grazie a dio!A Dio?Mi sa che le tue aspettative verranno mooolto deluse...
      • Overture scrive:
        Re: In quei paesi sono vietate ben altre cos
        Però non viene lapidato nessuno qua o dentro il Vaticano
        • next scrive:
          Re: In quei paesi sono vietate ben altre cos
          Per ora ci si limita alla pedofilia e a succosi risarcimenti della chiesa per insabbiare tutto.
      • Lindoro scrive:
        Re: In quei paesi sono vietate ben altre cos
        - Scritto da: next
        Qui in italia non è mica poi tanto diverso.
        Viviamo in un paese cattolico dove
        l'omossesualità è condonnata dalla chiesa, non lo
        ricordate?Be' almeno qui non ci lapidano ...mh ma forse solo perché non possono? ...Chissà cosa farebbero se avessero il potere, in fondo la pena di morte non è mai definitivamente uscita dal catechismo...ok ok diamogli tempo, magari ci arriveremo anche noi (eh, il progresso...)
        • next scrive:
          Re: In quei paesi sono vietate ben altre cos
          - Scritto da: Lindoro
          - Scritto da: next

          Qui in italia non è mica poi tanto diverso.

          Viviamo in un paese cattolico dove

          l'omossesualità è condonnata dalla chiesa, non
          lo

          ricordate?

          Be' almeno qui non ci lapidano ...

          mh ma forse solo perché non possono? ...E' ovvio che è solo per questo è inutile fare gli ipocriti.Se fai una strage e ti penti è tutto ok ma se sei gay non hai speranze.
Chiudi i commenti