UK, le auto sono eco-friendly?

Parte una campagna informativa che sfrutta la rete per consentire ai consumatori di scegliere. Intanto in Giappone il Governo collabora con i produttori per standardizzare i sistemi operativi dei veicoli

Roma – Il settore automotive, dopo qualche anno di letargo, torna protagonista della scena consumer. Informazione e nuove tecnologie stanno rinvigorendo un hype che sembrava leggermente appannato. Ad esempio, il Dipartimento dei Trasporti britannico ha recentemente presentato un sito web che permetterà ai cittadini di scoprire quali siano gli autoveicoli più rispettosi per l’ambiente. In questo caso si tratta di un vero e proprio servizio pubblico realizzato in collaborazione con la rivista ” What car? “.

Best on CO2 ” permette di navigare fra categorie d’auto diverse alla ricerca del mezzo che produce il più basso livello di anidride carbonica. “Scegliendo le auto con i motori più efficienti per ogni classe, gli automobilisti possono ridurre l’emissione di CO2 del 24% e potenzialmente risparmiare un 25% della spesa per il carburante”, ha dichiarato Jim Fitzpatrick, Ministro dei Trasporti britannico.

Le varie classifiche sono state realizzate utilizzando i dati forniti dalla Vehicle Certification Agency , l’agenzia responsabile dei test sulle emissioni di anidride carbonica. Una rapida occhiata permette di scoprire che l’auto più verde è la Wolkswagen Polo 1.4 TDI con 99 g/km di CO2, seguita da Mini Cooper D (104 g/km) e Peugeot 107 1.0 (109 g/km). Maglia nera assoluta, invece, per la Maserati Quattroporte grazie ai suoi 370 gm/km di CO2.

Dall’altra parte del globo, invece, il Ministero giapponese dell’Economia, Commercio e Trasporti ha annunciato di aver avviato i lavori per lo sviluppo di uno standard per i sistemi operativi delle automobili .

Secondo la testata ” Yomiuri Shimbun ” il progetto vanterebbe la collaborazione di Toyota, Nissan, Honda e Toshiba. Sempre secondo indiscrezioni, entro il 2009 potrebbe essere pronta la prima versione beta di un sistema operativo capace di gestire tutte le funzioni elettroniche delle moderne automobili: dall’iniezione, ai freni, allo sterzo, ai finestrini.

Secondo gli esperti, una soluzione standardizzata di questo genere permetterebbe non solo di risparmiare enormemente nello sviluppo, ma anche di dar vita ad una vera e propria comunità internazionale di sviluppatori indipendenti.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • nomecognome scrive:
    "decidere se concedere" un processo? :-O
    ma è incredibile!!! come sarebbe che devono discutere e "decidere se concedere" un processo? :-O
  • bah scrive:
    audio da schifò
    no il video fà molto più schifo
  • Luigi Cubeddu scrive:
    Chissà che audio da schifo!!!
    A parte il mosso, visto che senza treppiede è impossibile con quelle condizioni di luce, immagino che l'audio sia orribilmente schifoso: risate e commenti del pubblico entrano a far parte della colonna sonora. Non sarebbe meglio attendere l'uscita del DVD?Luigi
    • cortiana volpe scrive:
      Re: Chissà che audio da schifo!!!
      Rispetto a quanto fà schifo il video l'audio diventa quasi accettabile, anzi forse sarebbe il caso che in sala registrassero solo l'audio italiano e lo appiccicassero su un video preso dall'estero. :Dyuptost
  • Ricky scrive:
    e' una questione di principio...
    Non esiste assolutamente che le lobby possano premere per creare leggi AD HOK!Ma siamo fuori!?Le leggi dovrebbero essere AL DI SOPRA DI TUTTO e non SUPINE dei potenti!Oltretutto dalle continue ricerche si evince chiaramente che le major NON HANNO REALI PERDITE a causa del p2p , anzi ne traggono benefici nonostante la loro incapacita' di fruire delle potenzialita' del p2p stesso.Ma siamo seri...film belli rastrellano in una sola settimana quello he sono costati,perche' dovrebbero fare gli stessi introiti per film mediocri o scarsi!?PErche' nonostante navighino nel denaro non ne hanno mai abbastanza?Centinaia di miliaia di euro nellel oro tasche,ville sontuose e parchi macchine di decine di esemplari...e ancora stressano!?Meglio che non vi dica cosa penso di quella gente...DOVREBBERO TASSARLI A MORTE! Altro che megaville sparse sugli ATOLLI che si COMPERANO per avere un po di quella PRIVACY che a noi viene negata quotidianamente per i LORO interessi.
  • Montrif scrive:
    Non rovinatevi il film
    Non capisco proprio tutta questa corsa affanosa a vedere i film appena usciti su formati avi di scarsa o mediocre qualità. Pochi sono fatti bene.Per non parlare dell'audio che fa pietà: basta usare le cuffie e lo senti rimbombante, ovattato, alle volte senti addirittura le risate in sottofondo.Non rovinatevi un film in questo modo.Se non si vuole andare al cinema (dove ci sono altri problemi) basta aspettare che esca su dvd (6 mesi, 1 anno max), lo si noleggia (pochi euri) lo si vede e se è buono lo si copia, fine. Qualità massima.
    • Oscar Mandato scrive:
      Re: Non rovinatevi il film
      - Scritto da: Montrif
      Non capisco proprio tutta questa corsa affanosa a
      vedere i film appena usciti su formati avi di
      scarsa o mediocre qualità. Pochi sono fatti
      bene.E' lo stesso motivo per cui ci si veste alla moda del periodo. Il prodotto è valido anche anni dopo, ma il valore della "novità" è dato proprio dalla tempistica. Una cosa perde interesse (per molti) per il semplice fatto che è già fruibile in TV, è vecchia, o fruibile in dvd. Se vedi di nascosto una cosa proibita, vale solo perchè è difficilmente accessibile.Caterina di Russia un giorno decise di promuovere il consumo di patate, alimento calorico, nutriente, economico nel produrlo e recentemente arrivato in quelle terre. Fino ad allora nessuno se le filava, erano snobbate dai sui sudditi.Fece recintare con alte palizzate i terreni dove le coltivava, e mise delle guardie ad impedire furti che nessuno si era mai sognato di fare prima. Quella produzione era "riservata alla famiglia dello ZAR".Ciò incuriosì talmente tanto i cittadini che cominciarono i primi furti, eludendo la sorveglainza. Inutile dire come sono andate le cose del consumo di patate in seguito, proprio in quelle zone.
      Qualità massima.Infatti mi sembra tu sia uno che bada al sodo, e che da valore al prodotto, nè alle mode, nè al tempismo d'uscita. Tutto perfettamente coerente.
      • sono io scrive:
        Re: Non rovinatevi il film
        secondo me i furti sono iniziati quando hanno scoperto che ci si poteva fare la vodka :D
      • anima.lamù scrive:
        Re: Non rovinatevi il film
        - Scritto da: Oscar Mandato
        - Scritto da: Montrif

        Non capisco proprio tutta questa corsa affanosa
        a

        vedere i film appena usciti su formati avi di

        scarsa o mediocre qualità. Pochi sono fatti

        bene.

        E' lo stesso motivo per cui ci si veste alla moda
        del periodo. Il prodotto è valido anche anni
        dopo, ma il valore della "novità" è dato proprio
        dalla tempistica. Una cosa perde interesse (per
        molti) per il semplice fatto che è già fruibile
        in TV, è vecchia, o fruibile in dvd. Se vedi di
        nascosto una cosa proibita, vale solo perchè è
        difficilmente
        accessibile.Ma è proprio questo il punto, io credo che alle major del DVD:RIP di Kill Bill gliene freghi poco, tanto quello vende lo stesso perchè non è fumo negli occhi, è un film vero.Il Cinema screen de l'uomo ragno 3 invece rovina le vendite.perchè quello non è un film vero e quindi nessuno si comprerà il dvd de l'uomo ragno per tenerlo nella collezione, ergo ti è sufficiente il cinema screen.il target di consumatori del genere "uomo ragno" poi se ne fà una cippa dell'audio e video di qualità, quello lo cerchiamo noi in primis nella qualità cinematografica e successivamente nelal qualità del medium attraverso cui guardiamo il film (ovvero il dvd divx mpeg etc, etc,)noi siamo gli stessi che si scaricano prima il dvdrip e poi comprano il cofanetto da collezzionisti, non è noi che cercano di fermare, sono quelli che se ne strasbattono della qualità (in tutti i sensi) che cercano di fermare e dirottare sui canali paganti.cheers lamù
        • bubba scrive:
          Re: Non rovinatevi il film


          Il Cinema screen de l'uomo ragno 3 invece rovina
          le
          vendite.
          perchè quello non è un film vero e quindi nessuno
          si comprerà il dvd de l'uomo ragno per tenerlo
          nella collezione, ergo ti è sufficiente il cinema
          screen.

          il target di consumatori del genere "uomo ragno"
          poi se ne fà una cippa dell'audio e video di
          qualità, quello lo cerchiamo noi in primis nella
          qualità cinematografica e successivamente nelal..
          cheers
          lamùcerto detto da uno che si firma "lamu'" fa un bel po ridere.comics super hero vs anime manga? :)
          • guiver scrive:
            Re: Non rovinatevi il film
            - Scritto da: bubba



            Il Cinema screen de l'uomo ragno 3 invece rovina

            le

            vendite.

            perchè quello non è un film vero e quindi
            nessuno

            si comprerà il dvd de l'uomo ragno per tenerlo

            nella collezione, ergo ti è sufficiente il
            cinema

            screen.



            il target di consumatori del genere "uomo ragno"

            poi se ne fà una cippa dell'audio e video di

            qualità, quello lo cerchiamo noi in primis nella

            qualità cinematografica e successivamente nelal
            ..

            cheers

            lamù
            certo detto da uno che si firma "lamu'" fa un bel
            po
            ridere.

            comics super hero vs anime manga? :)100.000 volte meglio i manga senza la minima ombra di dubbio
    • sberla54 scrive:
      Re: Non rovinatevi il film
      In effetti e' vero, ma dovrebbero tenerne conto anche le benedette major. Certe volte sembra che non abbiano mai visto un divx screener. Semplicemente il film al cinema ed il divx scr sono un prodotto diverso: il primo qualitativamente ottimo e corredato di pop corn e coca cola, il secondo molto spesso qualitativamente orrido e corredato di bestemmie e fake porn :)
      • krane scrive:
        Re: Non rovinatevi il film
        - Scritto da: sberla54
        In effetti e' vero, ma dovrebbero tenerne conto
        anche le benedette major. Certe volte sembra che
        non abbiano mai visto un divx screener.

        Semplicemente il film al cinema ed il divx scr
        sono un prodotto diverso: il primo
        qualitativamente ottimo e corredato di pop corn e
        coca cola, il secondo molto spesso
        qualitativamente orrido e corredato di bestemmie
        e fake porn
        :)Bhe, pero'... Vuoi mettere invitare un'amika a casa x un bel film comico preannuciandole gia' che c'e' la roulette russa del porno... Se va bene e' un porno :p
    • Pejone scrive:
      Re: Non rovinatevi il film
      - Scritto da: Montrif
      Non capisco proprio tutta questa corsa affanosa a
      vedere i film appena usciti su formati avi di
      scarsa o mediocre qualità. Pochi sono fatti
      bene.Questo è un eufemismo!Sono TUTTI PESSIMI!!
      Per non parlare dell'audio che fa pietà: basta
      usare le cuffie e lo senti rimbombante, ovattato,
      alle volte senti addirittura le risate in
      sottofondo.

      Non rovinatevi un film in questo modo.
      Se non si vuole andare al cinema (dove ci sono
      altri problemi) basta aspettare che esca su dvd
      (6 mesi, 1 anno max), lo si noleggia (pochi euri)
      lo si vede e se è buono lo si copia, fine.

      Qualità massima.Hai perfettamente ragione....Guardare un film ripreso dallo schermo è prima di tutto una totale mancanza di rispetto per se stessi.
      • Non autenticat o scrive:
        Re: Non rovinatevi il film
        - Scritto da: Pejone
        - Scritto da: Montrif

        Non capisco proprio tutta questa corsa affanosa

        a vedere i film appena usciti su formati avi di

        scarsa o mediocre qualità. Pochi sono fatti

        bene.

        Questo è un eufemismo!
        Sono TUTTI PESSIMI!!Solo i camrip o cinemarip che dir si voglia.Esistono anche i dvdscreener, che altro non sono che dei dvdrip fatti dai DVD distribuiti alla stampa per le recensioni dei film, questi hanno una qualità identica ai dvd commerciali che escono mesi dopo, l'unica differenza è che ogni tanto compare la scritta "Property of Warner Bros" o chi per lei.Ricordo un Harry Potter and the chamber of secret che è praticamente identico qualitativamente al DVD (originale) che ho comprato mesi dopo.PS L'avevo visto anche al cinema il primo giorno di programmazione, poi ho scaricato il dvdscreener e poi comprato il DVD originale appena è uscito. Tanto per dimostrare che almeno io i soldi ai produttori li dò (e abbondantemente, forse troppo) quando un'opera merita.
        • FinalCut scrive:
          Re: Non rovinatevi il film

          PS L'avevo visto anche al cinema il primo giorno
          di programmazione, poi ho scaricato il
          dvdscreener e poi comprato il DVD originale
          appena è uscito. Tanto per dimostrare che almeno
          io i soldi ai produttori li dò (e
          abbondantemente, forse troppo) quando un'opera
          merita.io ho comprato il cofanetto di Star Wars (trilogia originale) in VHSpoi ho ricomprato (2 anni dopo) il VHS della trilogia rimasterizzata in digitale... adesso col piffero che ricompero i DVD e poi magari i DVD-HDme li copio e faccio prima!!!stesso discorso per il signore degli anelli... prima ho comprato il cofanetto della trilogia e poi (6 mesi dopo) è uscito il cofanetto della trilogia extended con 3 ore di inediti mai visti al cinema :@ :@ :@ :@e di esempi simili ce ne sono moltissimi, finchè perseguiranno una politica del caspio io NON COMPRO PIU' NULLA, mi rippo solo i DVD che noleggio(apple)(linux)
          • Quello di prima scrive:
            Re: Non rovinatevi il film
            - Scritto da: FinalCut
            io ho comprato il cofanetto di Star Wars
            (trilogia originale) in
            VHS
            poi ho ricomprato (2 anni dopo) il VHS della
            trilogia rimasterizzata in digitale... adesso col
            piffero che ricompero i DVD e poi magari i
            DVD-HD
            me li copio e faccio prima!!!

            stesso discorso per il signore degli anelli...
            prima ho comprato il cofanetto della trilogia e
            poi (6 mesi dopo) è uscito il cofanetto della
            trilogia extended con 3 ore di inediti mai visti
            al cinema :@ :@ :@
            :@Cofanetto originale di Star Wars edizione speciale VHS + cofanetto di DVD (quello da 4 dischi, poi ne è uscito un altro da 3)Stessa cosa per Indiana JonesDella trilogia del signore degli anelli ho i due cofanetti delle due diverse edizioni (quella normale da 6 dischi e quella extended in edizione limitata da 14 dischi)Ma il colmo lo raggiungo con ritorno al futuro:- VHS del primo episodio copia di una registrata dalla TV (una delle prime volte che lo trasmisero negli anni '80 quando c'era scritto solo RAI e non RAIUNO)- VHS del secondo episodio pirata- VHS del terzo episodio pirata- VHS originale del primo episodio- cofanetto trilogia in VHS (originale) + "i segreti di BTTF" (4 VHS)- CD originale colonna sonora del primo episodio- CD originale colonna sonora del terzo episodio (pagata un cifrone visto che era fuori catalogo)- cofanetto in DVD "edizione sbagliata" [*] da 3 dischie a breve mi prendo quello da 4 dischi uscito l'anno scorso[*] Sbagliata perché hanno sbagliato a dire il numero di ore di contenuti extra, che sono circa la metà di quanto dichiarato
            e di esempi simili ce ne sono moltissimi, finchè
            perseguiranno una politica del caspio io NON
            COMPRO PIU' NULLA, mi rippo solo i DVD che
            noleggioPer il noleggio io pago 0,50 a disco per 6 ore di noleggio (tanto per il rippaggio basta un quarto d'ora e da qui alla videoteca sono 20 minuti a piedi quindi a me basterebbe anche un'ora sola). Però i miei originali li ho comprati e li compro. Al di là del fatto che comunque ritengo i prezzi troppo alti.
          • FinalCut scrive:
            Re: Non rovinatevi il film


            stesso discorso per il signore degli anelli...

            prima ho comprato il cofanetto della trilogia e

            poi (6 mesi dopo) è uscito il cofanetto della

            trilogia extended con 3 ore di inediti mai visti

            al cinema :@ :@ :@

            :@

            Della trilogia del signore degli anelli ho i due
            cofanetti delle due diverse edizioni (quella
            normale da 6 dischi e quella extended in edizione
            limitata da 14
            dischi)


            e di esempi simili ce ne sono moltissimi, finchè

            perseguiranno una politica del caspio io NON

            COMPRO PIU' NULLA, mi rippo solo i DVD che

            noleggio

            Per il noleggio io pago 0,50 a disco per 6 ore di
            noleggio (tanto per il rippaggio basta un quarto
            d'ora e da qui alla videoteca sono 20 minuti a
            piedi quindi a me basterebbe anche un'ora sola).
            Però i miei originali li ho comprati e li compro.
            Al di là del fatto che comunque ritengo i prezzi
            troppo
            alti.il cofanetto di Indiana Jones me lo ero dimenticato, ce l'ho pure io (4 VHS)e anche io ho l'edizione da 6 dischi di LOTR e pure quella da 16 dischi (che in realtà sono 3 cofanetti diversi da 4 dischi) che ho comprato perché costretto, dato che quella extended non la noleggianoavendo pagato una bella cifretta per i primi mi aspetterei di avere uno sconticino per la seconda edzione uscita 6 mesi dopo... invece no... per LOTR avrò pagato tra cinema e cofanetti circa 300  e ho giurato che non avrei più acquistato un originale da quel giorno!specialmente sapendo che comprando un DVD adesso sarà come comprare un VHS 12 anni fa (uno spreco di soldi) in quanto l'alta definizione è dietro l'angoloio adesso pago sei ore per 1 , noleggio i film a gruppi di 4/5 e me li metto sulla mia Apple TV in modo da vedermeli quando più mi aggradaper me Hollywood può anche chiudere i battenti se non cambiano politica di prezzi e cominciano a rispettare di più noi pubblico pagante
          • gerry scrive:
            Re: Non rovinatevi il film
            - Scritto da: FinalCut
            stesso discorso per il signore degli anelli...
            prima ho comprato il cofanetto della trilogia e
            poi (6 mesi dopo) è uscito il cofanetto della
            trilogia extended con 3 ore di inediti mai visti
            al cinema :@ :@ :@
            :@Io ho letto il libro, mi è bastato e mi è stra-avanzato :D
    • nessuno scrive:
      Re: Non rovinatevi il film
      Concordo completamente.
  • ciccio scrive:
    Il cinema Guzzo ...
    ... cosa vuol pretendere che nessuno tenti di "guzzargli" il film?http://www.italysoft.com/curios/dizio-giovani/g.html
  • Pasquale Cacazza scrive:
    Boh.. io vado al cinema
    Io non capisco come si faccia a vedere un film ripreso da una cam. Il cinema è magico.. visione maxi.. al buio con effetti sonori surround. Poi fin da piccolo ho sempre avuto l'hobby di andare in bagno fare pupu e spalmarla su muro e pavimento.. e' piu' forte di me.. e poi del resto ho pagato il biglietto.
    • J.L.Picard scrive:
      Re: Boh.. io vado al cinema
      non riesco a capire se sei ironico o meno, però rispondo nello stesso identico modo:boh.. io vado al cinemanon capisco come, in nome del risparmio, si possa godere di un film in questo modo..io vado regolarmente alla multisaladi Melzo, da anni, e sono contento di spendere i miei 7.50 nel week end o 5.50 il mercoledì, per la sala con lo schermo più grande d'europa (è stato un guinness) e per il THX certificato..w il cinema
  • ottomano scrive:
    Li fanno in russia...
    Ancora con questa storia delle telecamere...Questi non hanno capito nulla (o vogliono farci credere così)!I Cine-Rip vengono fatti in Russia, Cina... ma anche a Napoli!!!Basta un gestore compiacente che in cambio di qualche migliaio di euro ti faccia fare la registrazione.L'audio poi è un altro discorso, ma per quello (parlo sempre di cinerip) basta un comunissimo lettore MP3 piccolo quanto un orologio.Ve lo dice uno che ha fatto la maschera in un cinema per più di un anno.bye
    • Non li dico per ovvi motivi scrive:
      Re: Li fanno in russia...
      - Scritto da: ottomano
      Ancora con questa storia delle telecamere...

      Questi non hanno capito nulla (o vogliono farci
      credere
      così)!

      I Cine-Rip vengono fatti in Russia, Cina... ma
      anche a Napoli!!!
      Basta un gestore compiacente che in cambio di
      qualche migliaio di euro ti faccia fare la
      registrazione.

      L'audio poi è un altro discorso, ma per quello
      (parlo sempre di cinerip) basta un comunissimo
      lettore MP3 piccolo quanto un
      orologio.

      Ve lo dice uno che ha fatto la maschera in un
      cinema per più di un
      anno.Caro collega al di là del buco (parla un proiezionista :D), i film piratati a Napoli si sono fatti da sempre, da che io ricordi almeno dagli anni 60.Quando ancora non esistevano le VHS, i film piratati in passo ridotto si facevano quando al cinema Ad***** (in pieno centro) arrivavano i film nuovi, la notte le pellicole venivano prestate a persone che lavoravano in due laboratori che tuttora si trovano nei pressi, da lì una volta fatta la prima copia da positivo 35mm partivano le copie in 8mm, Super8mm e 16mm verso i cinenoleggi di tutta la Campania e spesso anche oltre.Quando arrivarono le VHS i luoghi cambiarono e si spostarono al cinema Sa*** L**** (anche questo in centro a due passi da piazza Plebiscito) che proiettava, il primo giorno in cui arrivava un nuovo film, dopo la chiusura al pubblico, uno spettacolo in più senza pubblico in sala.Il giorno dopo arrivavano su tutte le bancarelle le copie piratate (qua diciamo "pezzotte") del film in questione, che "stranamente" era sempre in programmazione in quei cinema.Non molto lontano da quel cinema infatti c'era (ora non c'è più) anche un laboratorio (questo sì, non aperto al pubblico) in cui mediamente un centinaio di videoregistratori VHS (e inizialmente anche Beta e Video 2000) erano accesi 24 ore su 24... certo non a fare polvere...Proiezionisti e proprietari sanno benissimo la cosa ovviamente così come buona parte dei napoletani di quella zona.E' probabile che i cinema fossero più di uno ma su quelli posso metterci la mano sul fuoco (ahia, brucia).Da quando ci sono i DVD pirata i film in prima visione non li fanno più nei cinema, ci sono troppi controlli e poi i multisala (dove i controlli sono serrati e non sarebbe mai possibile fare una cosa simile a meno di non farsi amici TUTTI quelli che ci lavorano, e sono troppi) ormai stanno monopolizzando il mercato.Chi vuol fare VHS/DVD piratati da distribuire sulle bancarelle fa infatti molto prima (e rischiano meno) a scaricare il video da internet (tanto è sempre lo stesso anche se l'audio è russo o cinese) e montarci l'audio italiano (che è facilissimo da prendere senza bisogno di avere amici compiacenti visto che un registratore mp3 è minuscolo e non si nota nemmeno, e poi può sempre passare per un walkman).Anzi spesso il risultato è migliore rispetto a prima (quando i fuori fuoco erano all'ordine del giorno).
      • Senbee scrive:
        Re: Li fanno in russia...
        Ricordo in particolare che De Crescenzo raccontò di aver trovato nelle bancarelle a Napoli una copia pirata del suo "32 dicembre" prima ancora che fosse finito il montaggio del film! Chi lo intervistò gli chiese come reagì di fronte a un sopruso del genere e lui rispose: "Beh, ho comprato la VHS, così ho potuto vedere come veniva fuori il film montato" :D
    • Imenottero scrive:
      Re: Li fanno in russia...

      Questi non hanno capito nulla (o vogliono farci
      credere così)!...
      Ve lo dice uno che ha fatto la maschera in un
      cinema per più di un anno.Quindi sai perfettamente cosa accade nei ciema russi e canadesi...
      • ottomano scrive:
        Re: Li fanno in russia...
        - Scritto da: Imenottero

        Questi non hanno capito nulla (o vogliono farci

        credere così)!
        ...

        Ve lo dice uno che ha fatto la maschera in un

        cinema per più di un anno.

        Quindi sai perfettamente cosa accade nei ciema
        russi e
        canadesi...No, ma so che tantissimi cinerip sono di provenienza russa.E poi, avendo lavorato in un cinema, ho capito alcune dinamiche che, senza ombra di dubbio, mandano a gambe all'aria tutte le protezioni delle major.Non che questo mi faccia piacere, anzi... io discuto il metodo, non l'etica.bye
        • Pejone scrive:
          Re: Li fanno in russia...

          E poi, avendo lavorato in un cinema, ho capito
          alcune dinamiche che, senza ombra di dubbio,
          mandano a gambe all'aria tutte le protezioni
          delle
          major.
          Scusa, non capisco.Riprendere un film con la cam al cinema manderebbe all'aria le protezioni delle major????
          • anima.lamù scrive:
            Re: Li fanno in russia...
            - Scritto da: Pejone

            E poi, avendo lavorato in un cinema, ho capito

            alcune dinamiche che, senza ombra di dubbio,

            mandano a gambe all'aria tutte le protezioni

            delle

            major.



            Scusa, non capisco.
            Riprendere un film con la cam al cinema
            manderebbe all'aria le protezioni delle
            major????sono un utente diversano credo intenda il fatto che per quanti controlli DRM o leggi puoi fare se uno si mette d'accordo con chi sta dietro al proiettore ciccia
          • ottomano scrive:
            Re: Li fanno in russia...
            - Scritto da: anima.lamù
            - Scritto da: Pejone


            E poi, avendo lavorato in un cinema, ho capito


            alcune dinamiche che, senza ombra di dubbio,


            mandano a gambe all'aria tutte le protezioni


            delle


            major.






            Scusa, non capisco.

            Riprendere un film con la cam al cinema

            manderebbe all'aria le protezioni delle

            major????

            sono un utente diversa

            no credo intenda il fatto che per quanti
            controlli DRM o leggi puoi fare se uno si mette
            d'accordo con chi sta dietro al proiettore
            cicciaEsattamente. Magari non mi sono spiegato bene,ma intendevo proprio questo. :)bye
  • Mr Bil scrive:
    E il cavalletto?
    Scusate, capisco che la tecnologia fa passi da gigante...ma secondo me la maggior parte dei film piratati ripresi dal cinema SCR, che si trovano in giro...sono stati fatti in accordo con qualcuno che lavora dentro al cinema.Sono di scarsa qualità, ma nello stesso tempo sono abbastanza perfetti per essere film ripresi dallo schermo senza un cavalletto di supporto, e comunque con telecamere professionali....Secondo me le perquisizioni sono del tutto inutili...perchè il privato non ha alcun interesse a mettersi a riprendere il film, che per altro farebbe pure schifo da vedere
    • lellykelly scrive:
      Re: E il cavalletto?
      dovevano controllare pure l'utero, poteva essere li il cavalletto
    • Oscar Mandato scrive:
      Re: E il cavalletto?
      La quasi totalità dei film americani che si vedono in giro sui P2P sono rippati, ovvero presi dai dvd originali. Se la prendessero con chi fa "uscire" queste anteprime digitalizzate fuori dei circuiti legali.Un pò come ce la si dovrebbe prendere di più con i cancellieri che divulgano le notizie riservate sui processi, invece che con i giornalisti che le pubblicano.Che senso ha questo accanimento? Contro chi registra l'audio?E se facessero accettare un consenso informato a tutti gli spettatori per avvertirli che per poter vedere il film, automaticamente devono accettare di poter essere perquisiti a campione? 1) Così però dovrebbero firmare tutti gli spettatori, non credo basti scrivere su un biglietto, acquistando il quale si accettano pure possibili perquisizioni.2)Quanti spettatori perderebbero, per le lungaggini delle firme e per il fastidio potenziale, rispetto a quelli che "perderebbero" perchè hanno visto il film tramite p2p?3) infine, le major fingono di dimenticare che i migliori promotori dei film belli, sono quelli che li hanno visti, anche se solo in tv. Grazie a questi ultimi, si guadagna sempre più di quanto si sarebbe potuto fare senza la promozione dei condivisori di file tramite p2p.
Chiudi i commenti