UK: no ai cinguettii occulti

L'Authority britannica che regola la pubblicità ha diffidato Nike dall'invitare i suoi testimonial a citare il marchio su Twitter senza specificare apertamente che si tratta di marketing

Roma – Può un personaggio dello sport o dello spettacolo citare su Twitter i marchi che lo sponsorizzano senza specificare chiaramente che ciò è pubblicità? La risposta è no, stando all’ASA ( Advertising Standards Authority ), l’autorità britannica che vigila sul mercato pubblicitario.

A seguito di una denuncia presentata da una fonte rimasta anonima, ASA ha appurato che i tweet dei calciatori del Manchester United Wayne Rooney e dell’Arsenal Jack Wilshire, i quali citavano espressamente l’ultima campagna pubblicitaria Nike “Make It Count”, erano stati concordati con la divisione marketing dell’azienda americana .

il tweet di Rooney incriminato

Entrambi i tweet erano stati postati con l’hashtag #makeitcount.gonike.me/makeitcount : un riferimento alla campagna pubblicitaria di cui i due calciatori sono testimonial.
“Il riferimento a Nike non era espressamente citato, quindi non c’era nulla in quei tweet che potesse ricondurre a un’operazione pubblicitaria da parte loro. Ciò è estremamente ingannevole nei confronti dell’utenza”, fanno sapere da ASA.
Non è la prima volta che l’Authority indaga su simili cinguettii: Snickers era finito sotto inchiesta a inizio d’anno per alcuni tweet promozionali occulti da parte di un altro calciatore, Rio Ferdinand.

Interpellato al riguardo, il CEO di Twitter Dick Costolo ha replicato : “Gli utenti sono proprietari e responsabili in tutto e per tutto di ciò che postano, se vogliono quindi pubblicare determinate cose, sono liberi di farlo. Di certo non spetta a noi andargli a dire che questo si fa e questo no. Se credono opportuno pubblicare certi messaggi e raccolgono anche molti follower, non vedo perché debbano rinunciarvi”.

Peccato che ASA sia di parere diverso quando si tratta di comunicazioni pubblicitarie non espressamente identificate come tali: l’Authority ha così stabilito che Nike ha violato le regole, poiché ha utilizzato indebitamente Twitter per la sua campagna pubblicitaria. L’azienda statunitense è stata così diffidata dal ripetere simili iniziative sul network di micro-blogging, pena severe sanzioni pecuniarie.

Cristiano Vaccarella

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Thr scrive:
    Speriamo passi presto....
    10000 su 53000 non sono pochi, le colpe adesso contano poco, penso a tutta quella gente che non avrá più un lavoro e non posso che provare una profonda tristezza...
  • nome e cognome scrive:
    persone a random
    Nel 2007 il 10 per cento della popolazione, pari a 6mila persone, era impiegato presso l'azienda. Quindi in finlandia abitano 60.000 persone???
    • illegale scrive:
      Re: persone a random
      - Scritto da: nome e cognome
      Nel 2007 il 10 per cento della popolazione, pari
      a 6mila persone, era impiegato presso l'azienda.


      Quindi in finlandia abitano 60.000 persone???Devi capirli, se su PI non scrivono una cialtronata con i numeri al giorno non sono contenti. Certo che questa è proprio enorme.Popolazione della Finlandia: 5.410.000
    • Il Panca scrive:
      Re: persone a random
      - Scritto da: nome e cognome
      Nel 2007 il 10 per cento della popolazione, pari
      a 6mila persone, era impiegato presso l'azienda.
      Quindi in finlandia abitano 60.000 persone???Leggi meglio c'è scritto il 10% della popolazione della cittadina finnica, ossia di Salo. Quindi è plausibile
      • Segnala abusi Rispondi Quota Chiudi scrive:
        Re: persone a random
        - Scritto da: Il Panca
        - Scritto da: nome e cognome

        Nel 2007 il 10 per cento della popolazione, pari

        a 6mila persone, era impiegato presso l'azienda.

        Quindi in finlandia abitano 60.000 persone???

        Leggi meglioLeggere gli articoli? Ma per chi lo hai preso? :o
  • illegale scrive:
    ROTFL
    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3198797&m=3199167Ancora una volta la grande capacità di previsione dei fanboy da PI![img]http://www.wrensworld.com/froglaughs.gif[/img]
  • andro scrive:
    bravi!
    Sarebbe ora di finirla con i guadagni privati, e le perdite pubbliche dei nostri grandi "imprenditur" :D
  • jackless scrive:
    Quando Stephen Elop...
    ha assunto il ruolo di CEO, l'azienda ha perso tre quarti del suo valore di mercato: circa 20 miliardi di euro. Mi piacerebbe sapere perchè gli azionisti ancoro non lo hanno licenziato...Il fallimento di Nokia è da attribuirsi a Elop.
    • ruppolo scrive:
      Re: Quando Stephen Elop...
      Non è colpa sua, è quello di prima che ha sottovalutato Apple e l'iPhone.
      • collione scrive:
        Re: Quando Stephen Elop...
        - Scritto da: ruppolo
        Non è colpa sua, è quello di prima che ha
        sottovalutato Apple e
        l'iPhone.no, è colpa degli azionisti che si sono fidati di un'agente infiltrato della microsoft
        • bubba scrive:
          Re: Quando Stephen Elop...
          - Scritto da: collione
          - Scritto da: ruppolo

          Non è colpa sua, è quello di prima che ha

          sottovalutato Apple e

          l'iPhone.

          no, è colpa degli azionisti che si sono fidati di
          un'agente infiltrato della
          microsoftsi appunto non c'e' nessuna "colpa".. Elop sta facendo quello per cui e' stato pagato... finire di ammazzare un concorrente, dall'interno...
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Quando Stephen Elop...
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: collione

            - Scritto da: ruppolo


            Non è colpa sua, è quello di prima che ha


            sottovalutato Apple e


            l'iPhone.



            no, è colpa degli azionisti che si sono fidati
            di

            un'agente infiltrato della

            microsoft
            si appunto non c'e' nessuna "colpa".. Elop sta
            facendo quello per cui e' stato pagato... finire
            di ammazzare un concorrente,
            dall'interno...Non credo che la caduta di Nokia faccia bene a Microsoft visto che sono l'azienda su cui puntano per la fonia. Diciamo che Windows al di fuori del mercato PC viene visto male e quindi ha poco appeal, questo si riflette sulla scelta sbagliata di Nokia di puntare su Windows. Anche se io l'ho provato e non mi sembrano così male i cellulari con Windows, per me è il nome che fa storcere il naso.Anche Surface sono sicuro che sarà un fiasco così come lo Zune. A loro è già andata bene con la Xbox360, ma solo perché si tratta di una cosa che si avvicina di più al mondo PC e sono bravi a fornire ottimi strumenti per lo sviluppo di giochi.
          • ygygy scrive:
            Re: Quando Stephen Elop...

            Non credo che la caduta di Nokia faccia bene a
            Microsoft visto che sono l'azienda su cui puntano
            per la fonia.Microsoft non si appoggia a ditte esterne se non le riesce a XXXXXXX nel lungo periodo. Hanno imparato questa lezione indirettamente quando IBM si e' appoggiata a loro per il sistema operativo.La caduta di nokia serve solo a microsoft per comprarla a prezzi stracciati. E bravo Elop e bravi gli azionisti che hanno venduto a razzo dopo l'annuncio della strategia "solo MS".
            Diciamo che Windows al di fuori del mercato PC
            viene visto male e quindi ha poco appeal, questo
            si riflette sulla scelta sbagliata di Nokia di
            puntare su Windows. Anche se io l'ho provato e
            non mi sembrano così male i cellulari con
            Windows, per me è il nome che fa storcere il
            naso.
            Anche Surface sono sicuro che sarà un fiasco così
            come lo Zune. A loro è già andata bene con la
            Xbox360, ma solo perché si tratta di una cosa che
            si avvicina di più al mondo PC e sono bravi a
            fornire ottimi strumenti per lo sviluppo di
            giochi.
      • stelvio scrive:
        Re: Quando Stephen Elop...
        ha avuto tempo per prendere decisioni, e le ha tutte sbagliate.. Elop si è rivelato un virus, ma qualcuno all'interno ha avuto interesse ad inocularlo...
Chiudi i commenti