Un aggiornamento di Windows blocca la connettività?

Alcuni utenti delle versioni 8 e 10 lamentano problemi nella navigazione. Microsoft sta indagando, ma il problema sarebbe legato alla gestione di DHCP e DNS

Milano – Ci sono degli indizi ma non c’è ancora un colpevole: dietro alle difficoltà di connettività lamentate da alcuni utenti di Windows 8 e Windows 10 ci sarebbe un aggiornamento recente del sistema operativo di Microsoft, aggiornamento che in modo imprevisto finirebbe per creare difficoltà al software che sovrintende la gestione il collegamento alle reti locali e a Internet. Da Redmond fanno sapere di stare vagliando la questione, e nel frattempo propongono una soluzione tampone per provare ad aggirare il problema.

Quello che accade su alcune macchine è che perdano la capacità di collegarsi alla LAN e alla WAN: problemi a ottenere un IP dal DHCP (il protocollo che assegna automaticamente un indirizzo tra quelli disponibili), difficoltà a interrogare i DNS per navigare sul World Wide Web e su Internet. La questione pare si presenti all’improvviso e non lasci molto spazio di manovra: riavviare il router di casa non sembra essere una soluzione, mentre pare si possa ovviare al problema forzando l’assegnazione di un indirizzo IP manualmente sul PC (ma è un’operazione decisamente complicata per chi non è un minimo pratico). L’alternativa offerta da Microsoft, provare a riavviare, pare decisamente un suggerimento poco utile.

Le prime segnalazioni sul blackout della navigazione su Windows sono arrivate a cavallo del rilascio dell’aggiornamento KB3201845 , ma in alcuni casi parrebbe non esserci una relazione diretta con questo udpdate in particolare. In ogni caso è su questo pacchetto che si stanno concentrando le indagini, e qualcuno si azzarda a suggerire di eliminare questo aggiornamento per provare a risolvere il problema . Non è neppure chiaro se questa faccenda si presenti su un gran numero o un numero ristretto di configurazioni hardware: potrebbe darsi che sia legata a specifici setup, dunque ci vorranno ulteriori analisi per venirne a capo.

Microsoft per ora non si sbilancia: non ha indicato alcuna causa possibile del disservizio, e neppure confermato che si tratti proprio del suo aggiornamento. Ha solo ribadito di stare approfondendo la questione. Come detto la soluzione di riavviare il PC pare decisamente poco incisiva in termini generali : qualcun altro si è sbilanciato arrivando a suggerire di provare a impartire istruzioni specifiche via linea di comando, che potrebbero giovare, ma anche qui si va oltre la competenza di base della stragrande maggioranza degli utenti di Windows.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • consumatore finale scrive:
    il mio istinto
    Il mio istinto è quello di restare lontano dai loro prodotti finchè non saranno capaci di scrivere driver decenti...
  • xte scrive:
    Non è da ieri
    bensì da parecchio che i manager cresciuti nelle scuole anglosassoni a pane & kanban sognano di sostituire l'uomo (che, peraltro, include anche loro giacché umani sono, ma forse non riescono a comprenderlo) in ogni dove... Magari nella speculazione teorica il mondo dove lavorano solo i robot e noi facciamo ciò che ci piace quando ci piace senza più pensieri e doveri può anche esistere, ad oggi il 99% delle AI in uso si può sostituire con un po' di regex e di sw ben scritti riducendo di un ordine di grandezza le risorse di calcolo necessarie per fare quello che l'AI fa...
    • Mao99 scrive:
      Re: Non è da ieri
      - Scritto da: xte
      bensì da parecchio che i manager cresciuti nelle
      scuole anglosassoni a pane & kanban sognano di
      sostituire l'uomo (che, peraltro, include anche
      loro giacché umani sono, ma forse non riescono a
      comprenderlo) in ogni dove... Magari nella
      speculazione teorica il mondo dove lavorano solo
      i robot e noi facciamo ciò che ci piace quando ci
      piace senza più pensieri e doveri può anche
      esistere, ad oggi il 99% delle AI in uso si può
      sostituire con un po' di regex e di sw ben
      scritti riducendo di un ordine di grandezza le
      risorse di calcolo necessarie per fare quello che
      l'AI
      fa...Concordo con Te, solo che io la vedo più sinistra la cosa, del tipo che quando saranno abbastanza intelligenti si rivoltreanno contro.
      • Hop scrive:
        Re: Non è da ieri
        - Scritto da: Mao99
        Concordo con Te, solo che io la vedo più sinistra
        la cosa, del tipo che quando saranno abbastanza
        intelligenti si rivolteranno
        contro.Già le sento cantare tastiera rossa :D
        • xte scrive:
          Re: Non è da ieri
          Mh, guarda il sistema industriale anglosassone (che oramai s'è rapacemente diffuso in tutto il mondo) non è mai stato ECONOMICAMENTE sostenibile, al di la di ogni questione politica: da sempre nella storia il funzionamento è ciclico-espansivo, mai evolutivo.Anche noi europei non abbiamo un sistema realmente evolutivo, in effetti non abbiamo manco un sistema economico comune e globale ma per lo meno siamo riusciti ed in parte ancora riusciamo a barcamenarci meglio: la Francia ha creato un sistema economico quasi autonomo/autosostentante, l'Italia ha creato (e demolito) un tessuto economico/produttivo non scalabile ma molto resiliente, il Portogallo aveva un ottimo sistema commerciale anche se manca (e mancava) di completezza ecc.Sul piano meramente economico il modello "anglofono" confonde il valore con la sua unità di misura (il denaro) e rifiuta di comprendere che il "modello" non è la realtà ideale ma la nostra (attuale) miglior approssimazione del mondo reale. Il manager tipo pensa che il denaro sia il valore, non l'unità di misura di ciò che l'azienda fa, rigetta la pianificazione di medio-lungo termine poiché nessun modello riesce ad avere derive accettabili al netto delle variabili economiche oltre il breve periodo e pensa che più la gestione sia "modellizzata"/"meccanizzata"/"teoricizzata" meglio vada: è incapace di gestire la complessità e di comprendere il suo ruolo (amministratore, non capo/dittatore).Purtroppo questo modello nel breve termine normalmente baraglia altri paradigmi economici e quindi la gente dalla vista corta, la maggioranza, che grazie alle riforme scolastiche degli ultimi 50 anni aumenta ancora, lo crede migliore...
        • ... scrive:
          Re: Non è da ieri
          - Scritto da: Hop
          - Scritto da: Mao99

          Concordo con Te, solo che io la vedo più
          sinistra

          la cosa, del tipo che quando saranno abbastanza

          intelligenti si rivolteranno

          contro.
          Già le sento cantare tastiera rossa :Dcredo questa sia una delle migliori battute in campo informatico che io abbia mai sentito.
  • biagio scrive:
    biagio
    il culetto di biagio di teraflops ne sgancia il doppio.
  • pinuccio scrive:
    pinuccio
    pinuccio si chiede come mai con tutta questa intelligenza artificiale, non abbiano ancora inventato una manina robotica che pulisca il culetto, specialmente in caso di caccotta molle e appiccicosa.
Chiudi i commenti