Un BlackBerry (quasi) tutto d'oro

Goldstriker allarga la propria gamma di telefoni cellulari esclusivi alla più popolare gamma di smartphone. Che perde la sua professionalità per diventare status symbol

Roma – Il telefonino non è più uno status symbol da anni e gli smartphone sono strumenti di lavoro, più che oggetti da sfoggiare. Chi vuole veramente possedere un cellulare che sia un oggetto del desiderio paragonabile ad un gioiello, può pensare a Goldstriker e alle sue creazioni . A cui recentemente si sono aggiunte due lussuose edizioni della gamma BlackBerry .

il gold “Cosa di può regalare ad una persona che ha tutto?” si chiede Shiny Shiny , proponendo un’invitante edizione limitata in oro 24 carati dello smartphone di casa RIM : “Niente dice ti amo come la lucentezza dell’oro, ed è possibile aggiungere dei diamanti”. Chi è in cerca di un regalo originale per San Valentino è dunque avvisato.

Chi invece ritiene tutta quella dorata lucentezza un inutile sfoggio glamour potrebbe desiderare qualcosa di più discreto, ma ugualmente (o maggiormente) esclusivo. Niente di meglio che puntare su un BlackBerry in platino e pelle, anzi platinum & nightfire . Che su Luxurylaunches.com viene presentato ad un prezzo di compromesso: 1.600 dollari (circa 1.100 euro).

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MrTacca scrive:
    "nessun segnale"
    Sicuramnte con tutti i commenti insieme all'articolo in cima la qualità è come da oggetto...W la tacca!
  • Rosario Strada scrive:
    errore
    vorrei precisare che la codifica delle 'tacche' non e' binaria ma unaria (base 1)
  • Mythos scrive:
    Segnale? Ma dove?!
    A parte la qualità generale dell'articolo che fa scendere il latte alle ginocchia.. quando si dice comunemente che "si ha una sola tacca" non si intende certo la potenza del segnale, in genere si intende dire che è rimasta una sola tacca di batteria e probabilmente rischiamo di lasciare a metà la telefonata.Chi se lo in**la il segnale??!L'autore vive fuori dal mondo.
    • ottomano scrive:
      Re: Segnale? Ma dove?!
      - Scritto da: Mythos
      A parte la qualità generale dell'articolo che fa
      scendere il latte alle ginocchia.. quando si dice
      comunemente che "si ha una sola tacca" non si
      intende certo la potenza del segnale, in genere
      si intende dire che è rimasta una sola tacca di
      batteria e probabilmente rischiamo di lasciare a
      metà la
      telefonata.

      Chi se lo in**la il segnale??!

      L'autore vive fuori dal mondo.Non so dalle tue parti, ma dalle mie si dice "ho una tacca" quando il segnale non è dei migliori.Sennò dici "ho la batteria scarica"...bye
      • MeMedesimo scrive:
        Re: Segnale? Ma dove?!
        - Scritto da: ottomano
        - Scritto da: Mythos

        A parte la qualità generale dell'articolo che fa

        scendere il latte alle ginocchia.. quando si
        dice

        comunemente che "si ha una sola tacca" non si

        intende certo la potenza del segnale, in genere

        si intende dire che è rimasta una sola tacca di

        batteria e probabilmente rischiamo di lasciare a

        metà la

        telefonata.



        Chi se lo in**la il segnale??!



        L'autore vive fuori dal mondo.

        Non so dalle tue parti, ma dalle mie si dice "ho
        una tacca" quando il segnale non è dei
        migliori.
        Sennò dici "ho la batteria scarica"...

        byequoto
    • Banana Joe scrive:
      Re: Segnale? Ma dove?!
      Per il mio cell una tacca = 33% carico. Non vado certo a preoccuparmi di non terminare la chiamata, mi va avanti ancora per un giorno e passa.
    • gianni pinotto scrive:
      Re: Segnale? Ma dove?!
      devo dire che anche io ho iniziato a leggere l'articolo e ho pensato "ah ma riguarda la tacca di quanto prende, non quella della batteria". Riflettendoci, non credo che qualche cellulare usi ancora 'tacche' per la batteria, piuttosto una accattivante icona di una pilacerto che inc*iappettarsi il segnale deve essere proprio godereccio
  • Giuseppe Donato scrive:
    uso Fring + posta Nokia + Opera mini 4
    La differenza di tacche si fa sentire, e per un utilizzo avanzato sono assolutamente poco affidabili...Mi capita spesso che ho tutte le tacche e quando il telefono lo uso come modem con copertura gsm le tacche spariscono al momnento della connessione, se lo uso per la posta, utilizza un altro protocollo, la connessione va meglio...cosi come con opera mini.
  • Tindaro scrive:
    Una tacca vale due mezze tacche!
    Si evince dalla professionalità dell'articolo di Marco Valerio Principato, articolo di mezza tacca.
  • La redazione con i cont scrive:
    Io con una tacca
    Ci telefono tranquillamente, altro ceh solo sms
    • ottomano scrive:
      Re: Io con una tacca
      - Scritto da: La redazione con i cont
      Ci telefono tranquillamente, altro ceh solo smsSul mio cellulare 1 tacca mi consente di navigare in UMTS tra i 20 ed i 50 KB (KByte, non bit) al secondo.Magari è il mio cellulare che misura male, però in ufficio da mio padre non prende nessun cellulare tranne il mio con solo 1 tacca.Ho un Momodesign MD1 della Tre.Nicola
    • MeMedesimo scrive:
      Re: Io con una tacca
      - Scritto da: La redazione con i cont
      Ci telefono tranquillamente, altro ceh solo smsprova a telefonare durante un concerto allo stadio con 6 tacche. o anche 7 o 8!come non hai 8 tacche? arrivi solo fino a 5? ma una tacca e' una tacca!
  • Biscazziere scrive:
    Precisazioni
    Va bene parlare in modo che tutti capiscano ma fino ad un certo punto...Allora solo per precisare una cosa... la rete gsm non usa onde radio, usa microonde. Sembra una fesseria invece è una distinzione molto importante. Sempre onde elettromagnetiche sono, ma le onde del gsm hanno frequenza di 900 o 1800Mhz a seconda se si è in america o in europa (la terza frequenza per l'asia nn me la ricordo) quindi sono microonde non onde radio.Inoltre avere o no delle tacche non dipende solo dalla potenza del segnale. Ogni cella ha un numero limitato di canali e può ospitare un numero ancora più limitato di conversazioni contemporanee. Quindi può pure capitare che il segnale sia forte come un trombone ma non si riesca a telefonare perchè come si suol dire "le linee sono intasate".Inoltre bisogna tenere conto anche del fatto che quando il segnale in ricezione diminuisce, il telefono automaticamente aumenta la sua potenza in trasmissione (fino ad un massimo di 4mW mi pare), quindi non è detto che ad un calo del segnale in ricezione corrisponda un calo della qualità in generale.Per questo è vero che senza campo il telefono consuma di più. In effetti meno "tacche" ci sono e più consuma, perchè deve aumentare la potenza in trasmissione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Precisazioni
      Ma la differenza tra 900 e 1800 non era che quest'ultima viene usata nel caso dei dual band? In usa ci sono i 1900MHz... no? =)
    • Olmo scrive:
      Re: Precisazioni
      Infatti l'articolo è una fesseria oscena.Il tuo post da solo valle 1000 di questi articoli.
    • gx- scrive:
      Re: Precisazioni
      - Scritto da: Biscazziere
      Va bene parlare in modo che tutti capiscano ma
      fino ad un certo
      punto...
      Allora solo per precisare una cosa... la rete gsm
      non usa onde radio, usa microonde. Sembra una
      fesseria invece è una distinzione molto
      importante. Sempre onde elettromagnetiche sono,
      ma le onde del gsm hanno frequenza di 900 o
      1800Mhz a seconda se si è in america o in europa
      (la terza frequenza per l'asia nn me la ricordo)
      quindi sono microonde non onde
      radio.non starei a fare troppo il sottile, la distinzione è una fesseria. comunque le altre frequenze sono 850 e 1900 in US (per ora), poi 450 480 700 (non ancora usate).
      Inoltre avere o no delle tacche non dipende solo
      dalla potenza del segnale. Ogni cella ha un
      numero limitato di canali e può ospitare un
      numero ancora più limitato di conversazioni
      contemporanee. Quindi può pure capitare che il
      segnale sia forte come un trombone ma non si
      riesca a telefonare perchè come si suol dire "le
      linee sono
      intasate".no, in GSM dipende solo dalla potenza del BCCH misurata dal telefono. infatti ti può capitare di avere tutte le tacche e poi quando chiami il canale non ti viene allocato per mancanza di risorse.
      Inoltre bisogna tenere conto anche del fatto che
      quando il segnale in ricezione diminuisce, il
      telefono automaticamente aumenta la sua potenza
      in trasmissione (fino ad un massimo di 4mW mi
      pare), quindi non è detto che ad un calo del
      segnale in ricezione corrisponda un calo della
      qualità in
      generale.con 4mW ci fai poco più di un Bluetooth, la potenza massima per un telefono di classe 4 è 2W su GSM900, su 1800 i limiti sono più bassi.
      Per questo è vero che senza campo il telefono
      consuma di più. In effetti meno "tacche" ci sono
      e più consuma, perchè deve aumentare la potenza
      in
      trasmissione.
    • Hamlet scrive:
      Re: Precisazioni
      - Scritto da: Biscazziere
      Va bene parlare in modo che tutti capiscano ma
      fino ad un certo
      punto...
      Allora solo per precisare una cosa... la rete gsm
      non usa onde radio, usa microonde. Sembra una
      fesseria invece è una distinzione molto
      importante. Sempre onde elettromagnetiche sono,
      ma le onde del gsm hanno frequenza di 900 o
      1800Mhz a seconda se si è in america o in europa
      (la terza frequenza per l'asia nn me la ricordo)
      quindi sono microonde non onde
      radio.questa è una distinzione che hai creato te.900 e 1800 MHz sono frequenze UHF (le UHF vanno da 300 MHZ a 3000 MHz)in base al tuo discorso, le stazioni tv che trasmettono dal canale 21 al 69, non trasmettono onde radio ma microonde?? è una distinzione non necessariase ascolto le onde lunghe, secondo te ascolto onde radio o macroonde???
  • Vihai Varlog scrive:
    Cosa?!?!?
    "Va ricordato che, nelle pur rare ma esistenti situazioni in cui il segnale scompare (cioè le tacche sono zero o quasi) è bene spegnere del tutto il cellulare: in quella circostanza trascorrere tutto il proprio tempo a cercare una rete a cui collegarsi, scaricando rapidamente la batteria."E mo' da quando il cellulare colto da questa frenesia di CERCARE una rete scaricherebbe la batteria?Se il terminale non riceve il canale di segnalazione di una BTS semplicemente non fa nulla...Chissà perché c'è questa idea che in assenza di segnale il cellulare inizi a trasmettere a piena potenza... a che scopo?
    • Olmo scrive:
      Re: Cosa?!?!?

      Chissà perché c'è questa idea che in assenza di
      segnale il cellulare inizi a trasmettere a piena
      potenza... a che
      scopo?Si chiama "On demand polling". Il GSM non è solo un ricevitore, trasmette.. E in assenza di segnale si mette a cercarlo facendo un polling. Il che consuma.
    • Olmo scrive:
      Re: Cosa?!?!?
      Per esempio, guarda i datasheet che trovi su google cercandoGSM "power consumption depends on"
    • Athlon64 scrive:
      Re: Cosa?!?!?
      - Scritto da: Vihai Varlog
      E mo' da quando il cellulare colto da questa
      frenesia di CERCARE una rete scaricherebbe la
      batteria?

      Se il terminale non riceve il canale di
      segnalazione di una BTS semplicemente non fa
      nulla...

      Chissà perché c'è questa idea che in assenza di
      segnale il cellulare inizi a trasmettere a piena
      potenza... a che
      scopo?Perché è vero... nel sistema GSM in presenza di rete il terminale non è perennemente connesso alla cella, ma fa solo dei periodici "ping". Una dimostrazione semplice: spegnete il terminale togliendo la batteria, e poi chiamate il vostro numero da un altro telefono. Ci saranno diversi secondi di silenzio prima del messaggio di utente non raggiungibile: il sistema pensa che il terminale sia ancora nel campo dell'ultima cella in cui l'ha visto, e prova a cercarlo fino al timeout. Se invece spegnete il terminale tramite l'apposito tasto e ripetete l'esperimento, il sistema dirà subito che l'utente non è raggiungibile.Tutto questo serve per ridurre la potenza impiegata e quindi a prolungare il tempo di stand-by (che infatti è notevolmente maggiore del tempo di conversazione).In ogni caso l'articolo non è malissimo, ma è la solita divulgazione tecnica all'acqua di rose, pensata per chi non è addetto ai lavori...
    • Omin scrive:
      Re: Cosa?!?!?
      Lo fa lo fa, fidati.
    • La redazione con i cont scrive:
      Re: Cosa?!?!?
      Provato, e' vero.
  • Olmo scrive:
    Per l'autore: e la frase principale?
    ":in quella circostanza trascorrere tutto il proprio tempo a cercare una rete a cui collegarsi, scaricando rapidamente la batteria."Manca la frase principale....
  • Tacchino scrive:
    A.A.A. Compro tacche!!!
    Compro tutte le vostre tacche, prezzo da contrattare, no perditempo.incontriamoci a quel paese alla venticinquesima ora del giorno 32 febbraio
  • kattle87 scrive:
    l'autore l'hanno pagato?
    per scrivere questo bellissimo articolo? :PSembrano i discorsi di un mio amico un po' fissato... (tra l'altro alla foto ci assomiglia pure!)...mmm sarà mica uno pseudonimo :D
    • Tacchinetor scrive:
      Re: l'autore l'hanno pagato?
      - Scritto da: kattle87
      per scrivere questo bellissimo articolo? :P

      Sembrano i discorsi di un mio amico un po'
      fissato... (tra l'altro alla foto ci assomiglia
      pure!)

      ...mmm sarà mica uno pseudonimo :Dsì, gli hanno dato 10.000 tacche in contanti e perfino un'antenna stroboscopica di 400 metri capace di captare i segnali di occupato fino a 4 parsec di distanza
    • MeMedesimo scrive:
      Re: l'autore l'hanno pagato?
      - Scritto da: kattle87
      per scrivere questo bellissimo articolo? :P

      Sembrano i discorsi di un mio amico un po'
      fissato... (tra l'altro alla foto ci assomiglia
      pure!)

      ...mmm sarà mica uno pseudonimo :DE riuscito a direAl di là dei motivi tecnici che determinano questo comportamento non vi è alcuna esigenza, per l'utilizzatore, di conoscere altri complessi dettagli.sinonimo di "non lo so" xd
  • pippo scrive:
    qualità del segnale sul GSM
    Se collegate un modem GSM al PC e leggete via Hyperteminal con i comandi AT per il GSM il segnale, vedete che c'è un parametro che indica "l'intensità del segnale" (le tacche) e un'altro "la qualità del segnale". Se avete tacche ma la qualità è molto scarsa o assente l'operatore non vi lascia telefonare se non per telefonate di emergenza.Con 0 tacche effettivamente il cel va alla ricerca della SRB usando tutta la sua potenza e scaricandosi.Bye
  • claudio scrive:
    errato!
    Le tacche sono arbitrarie e decise anche dalla stazione base.Infatti essa decide sulla qualita' minima necessaria (=0tacche) anni fa era norrmale con la stessa quantita' di dbm tim mostrava piu' tacche di omnitel.Inoltre il bogo-smeter viene aggiornato con molto ritardo.La tacca conta come il 2 di picche.Chi vuole le tacche puo' sempre utilizzare un pennarello.
  • Mr.Bil scrive:
    Nokia e Netmonitor
    Effettivamente il sistema delle tacche è solo convenzionale, per dare la percezione all'utente se in un dato momento può effetturare o meno una chiamata. Comunque sia, il sistema di misura varia da produttore a produttore, c'è chi ha 5 tacche, chi ne ha 4 e chi 6. Comunque al giorno d'oggi io ho visto che anche con una sola tacca si riesce tranquillamente a telefonare, purchè sia stabile.Io personalmente per vedere la qualità del segnale e per avere idea se posso effettuare una chiamata in condizioni critiche, a livello sperimentale, utilizzo il netmonitor del nokia, e un programma installato su Symbian che si chiama CellTrack, in grado di misurare i db effettivi della cella a cui sono agganciato in un dato momento.L'ho trovato molto utile questa estate mentre ero disperso in un campo base in mezzo alle montagne dove ho trascorso una settimana di vacanza. Il telefono prendeva in alcuni punti...ma se avessi dovuto basarmi sul sitema delle sole tacche, non sarei mai riuscito ad individuare il punto del territorio, dove vi era maggior qualità del segnale. Utilizzando il CellTrack, che misura costantemente il campo radio, riuscivo a vedere tramite grafico le variazioni del segnale, e così ho individuato il punto migliore per telefonare.Lo so, è una pratica completamente inutile, ma per un appassionato di telecomunicazioni come me, è stato come una specie di divertimento
    • Kubu scrive:
      Re: Nokia e Netmonitor
      - Scritto da: Mr.Bil
      Io personalmente per vedere la qualità del
      segnale e per avere idea se posso effettuare una
      chiamata in condizioni critiche, a livello
      sperimentale, utilizzo il netmonitor del nokia, e
      un programma installato su Symbian che si chiama
      CellTrack, in grado di misurare i db effettivi
      della cella a cui sono agganciato in un dato
      momento.CellTrack l'ho installato tempo fa ma non ho mai approfondito il suo utilizzo.Hai qualche guida in merito?Ciao
  • Venkman scrive:
    L'S-Meter degli apparati radio...
    ... ha una scala logaritmica e forse sarebbe stata troppo complicata da interpretare per gli utenti casalinghi...O forse era meglio riferirsi tutti direttamente ai microVolt?Comunque gli apparati radio digitali (almeno quelli amatoriali come l'Icom IC E91/E92) hanno mantenuto tale sistema di misurazione.
    • pippolo scrive:
      Re: L'S-Meter degli apparati radio...
      - Scritto da: Venkman
      ... ha una scala logaritmica e forse sarebbe
      stata troppo complicata da interpretare per gli
      utenti
      casalinghi...Questo perche' la misura viene espressa in dBm
      O forse era meglio riferirsi tutti direttamente
      ai
      microVolt?In questo caso la scala sarebbe stata lineare
      Comunque gli apparati radio digitali (almeno
      quelli amatoriali come l'Icom IC E91/E92) hanno
      mantenuto tale sistema di
      misurazione.E quindi ?
      • Venkman scrive:
        Re: L'S-Meter degli apparati radio...
        - Scritto da: pippolo

        Comunque gli apparati radio digitali (almeno

        quelli amatoriali come l'Icom IC E91/E92) hanno

        mantenuto tale sistema di

        misurazione.

        E quindi ?Motorola & Co. potevano implementare un simil S-meter (in microVolt) anche sui telefoni GSM/UMTS...
        • Criptainer scrive:
          Re: L'S-Meter degli apparati radio...

          Motorola & Co. potevano implementare un simil
          S-meter (in microVolt) anche sui telefoni
          GSM/UMTS...Guarda che i GSM per funzionare adeguatamente debbono monitorare il segnale (anzi i segnali) delle BTS molto accuratamente. Non a caso entrando in modalità diagnostica su molti terminali mobili (aka cellulari) si ha la possibilità di leggere il livello del segnale in dBm di ogni BTS ricevuta.Tali misure sono particolarmente necessarie al buon fine del meccanismo di hand-over.L'indicazione delle "tacche" è solo un'estrapolazione grossolana dei livelli ricevuti.Tutto ciò l'autore dell'articolo (del quale per bontà taccio) poteva anche scriverlo...
    • Sempre giovane ! scrive:
      Re: L'S-Meter degli apparati radio...
      ...E' logaritmica solo dopo S9...dal +20 e/o + 10 in poi...- Scritto da: Venkman
      ... ha una scala logaritmica e forse sarebbe
      stata troppo complicata da interpretare per gli
      utenti
      casalinghi...

      O forse era meglio riferirsi tutti direttamente
      ai
      microVolt?

      Comunque gli apparati radio digitali (almeno
      quelli amatoriali come l'Icom IC E91/E92) hanno
      mantenuto tale sistema di
      misurazione.
  • andrea io scrive:
    non era meglio stare zitti
    io sono convinto che quando non si ha nulla da dire bisognerebbe stare zitti o in questo caso lasciare uno spazio bianco. A cosa serve un articolo del genere? mah
    • nonno scrive:
      Re: non era meglio stare zitti
      tu lo hai visitato =
      visite =
      impressioni sui banner =
      click sui banner =
      introiti.easy? :)
      • Rasmus Lino scrive:
        Re: non era meglio stare zitti
        - Scritto da: nonno
        tu lo hai visitato =


        visite =
        impressioni sui banner =
        click sui
        banner =

        introiti.What is bannaer? And click sui banner?
        easy? :)Wasy easy rotfl
      • Olmo scrive:
        Re: non era meglio stare zitti

        visite =
        impressioni sui banner =
        click sui
        banner =

        introiti.

        easy? :)AdBlock plus.E passa la paura.
    • FuSioN scrive:
      Re: non era meglio stare zitti
      - Scritto da: andrea io
      io sono convinto che quando non si ha nulla da
      dire bisognerebbe stare zitti o in questo caso
      lasciare uno spazio bianco. A cosa serve un
      articolo del genere?
      mahutile o non utile, io l'ho letto. Tutto. E volentieri.Tu non l'hai letto?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 febbraio 2008 02.12-----------------------------------------------------------
    • Omin scrive:
      Re: non era meglio stare zitti
      - Scritto da: andrea io
      io sono convinto che quando non si ha nulla da
      dire bisognerebbe stare zitti o in questo caso
      lasciare uno spazio bianco. A cosa serve un
      articolo del genere?
      mahMah lo dico io che mi devo leggere un commento di uno che avrebbe fatto meglio a non leggere l'articolo (troll4)
      • MeMedesimo scrive:
        Re: non era meglio stare zitti
        - Scritto da: Omin
        - Scritto da: andrea io

        io sono convinto che quando non si ha nulla da

        dire bisognerebbe stare zitti o in questo caso

        lasciare uno spazio bianco. A cosa serve un

        articolo del genere?

        mah

        Mah lo dico io che mi devo leggere un commento di
        uno che avrebbe fatto meglio a non leggere
        l'articolo
        (troll4)sto leggendo la reply che non doveva essere scritta a un commento che non doveva essere scritto a un articolo (termine articolo fuori luogo..ok) che non doveva essere scritto... ok ora e' il turno di scrivere boiateOggi nessuno con una mazza da fare!
  • anonimo scrive:
    Questo articolo non dice nulla
    E lo dice con orgoglio. Parte dal presupposto che tutti i cellulari riescono ad amplificare allo stesso modo il segnale radio, dando poi un'indicazione ovvia sulle capacità di conversazione in base alle tacche segnate sul display. La questione che molti utenti di cellulare si pongono è invece un'altra: come faccio a confrontare la capacità ricettiva di due cellulari diversi? Sarebbe uno dei fattori discriminanti per l'acquisto ma nonostante questo non sono mai riuscito a trovare uno straccio di dato tecnico a riguardo.
    • Spegnere del tutto... scrive:
      Re: Questo articolo non dice nulla
      Sbagli: dice una cosa utilissima:è bene spegnere del tutto il cellulare!!D'ora in poi quando vado in giro (anche in macchina) terrò sempre gli occhi sulle tacche ed in caso di cattiva ricezione spegnerò immediatamente il cellulare.Estremamete pratico!! :)...Ovviamente sto ironizzando.
      • Martino scrive:
        Re: Questo articolo non dice nulla
        - Scritto da: Spegnere del tutto...
        Sbagli: dice una cosa utilissima:
        è bene spegnere del tutto il cellulare!!

        D'ora in poi quando vado in giro (anche in
        macchina) terrò sempre gli occhi sulle tacche ed
        in caso di cattiva ricezione spegnerò
        immediatamente il
        cellulare.
        Estremamete pratico!!
        :)
        ...Ovviamente sto ironizzando.Io fossi in te non ironizzerei........ :-/
        • piesio scrive:
          Re: Questo articolo non dice nulla
          il mio tel si scarica più velocemente sotto la metro che usando la radio. dottore, è normale? ;)ah provando a foderare la mia camera con fogli di alluminio riscontro problemi di qualità audio, che faccio, cambio codec?
          • pippo scrive:
            Re: Questo articolo non dice nulla
            - Scritto da: piesio
            il mio tel si scarica più velocemente sotto la
            metro che usando la radio. dottore, è normale?
            ;)Il mio cel becca in metro! Sarà normale? O è un cellulare con una sensibilità pazzesca? :P:P:P:P:P O sarà perchè sono a Milano???
          • piesio scrive:
            Re: Questo articolo non dice nulla
            forse hai più tacche di me
          • shezan74 scrive:
            Re: Questo articolo non dice nulla
            Forse non sei una mezza tacca...
Chiudi i commenti