Un caricatore davvero universale

Addio al groviglio di fili dovuti ai differenti caricatori per i gadget elettronici, dando una mano all'ambiente

iDAPT , nota oltreoceano per i suoi caricatori universali, commercializzati anche in Italia da Cellularline , ha presentato il nuovo caricatore iDAPT i1 Eco , che si fregia di caratteristiche uniche come la piena compatibilità con l’ambiente e l’universalità di utilizzo, riuscendo a ricaricare più di 4000 dispositivi elettronici oggi presenti sul mercato.

iDAPT i1 Eco

L’impatto ambientale del prodotto è ridotto in quanto il caricatore universale è costruito con materiali biodegradabili e le verniciature sono atossiche e prive di sostanze chimiche nocive per l’ambiente. Inoltre, iDAPT i1 Eco è capace di riconoscere quando il device collegato è completamente carico, interrompendo il suo funzionamento, a salvaguardia dei consumi e dello spreco di energia elettrica. Un pulsante di wake-up è comunque presente, per consentire all’utente di riaccendere il sistema di ricarica, quando sia necessario.

L’universalità, invece, deriva dal sistema con cui iDATP i1 Eco è sviluppato: il caricatore non solo presenta una porta USB con la quale ricaricare tutti i dispositivi che supportano questa modalità, ma si caratterizza per la presenza di punte intercambiabili che rendono il caricatore praticamente compatibile con tutti i plug dei dispositivi oggi in commercio.

In pratica con iDAPT i1 Eco si può ricaricare l’iPhone ed al termine dell’operazione è sufficiente cambiare la punta per ricaricare ad esempio uno smartphone Nokia, o un navigatore GPS, senza dover ricorrere ad un altro caricatore. Inoltre, grazie ad una speciale punta è possibile ricaricare batterie di tipo AA/AAA e la compatibilità con il futuro è garantita dalla commercializzazione di punte progettate per i nuovi dispositivi in uscita.

iDAPT i1 Eco è utilizzabile sia in automobile, grazie al suo car adapter, sia in casa o in ufficio, grazie al suo trasformatore per rete elettrica. iDAPT i1 Eco entrerà in commercio a partire dal secondo trimestre del 2011, ad un prezzo dichiarato di 20 euro.

(via SlashGear )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Zdar scrive:
    Avvocati
    Più che altro vanno ai funerali dei soldati e iniziano a strillare che è un bene che siano morti e ne devono morire sempre di più, dopodiché se qualcuno li va a pestare gli fanno 45 cause, visto che sono tutti avvocati.
  • Qualcuno scrive:
    Celebrato...

    celebratoCosì sembra abbiano semplicemente celebrato i funerali, rendendo le prima frasi del testo ambigue.Pensò che sia più adatta la parola 'Festeggiato'.
Chiudi i commenti