Un chicco di orologio atomico

Un team di ricercatori ha costruito un orologio atomico sufficientemente piccolo e a basso consumo da poter essere integrato in una grande varietà di dispositivi, inclusi computer e telefoni cellulari. Ora esatta per tutti?

Gaithersburg (USA) – Alcuni scienziati del National Institute of Standards and Technology ( NIST ) statunitense hanno presentato un prototipo di orologio atomico così piccolo che, a loro dire, potrebbe essere facilmente integrato all’interno di un telefono cellulare.

Come noto, gli orologi atomici permettono di misurare il tempo con un’accuratezza di gran lunga superiore ai metodi elettronici tradizionali: il micro orologio atomico del NIST, ad esempio, va avanti o indietro di 1 secondo ogni circa 300 anni.

Gli scienziati affermano che il loro orologio ha dimensioni paragonabili a quelle di un grano di riso, ovvero circa 100 volte inferiori a quelle di qualsiasi altro orologio atomico: questa caratteristica, insieme ai suoi bassi consumi (75 millesimi di watt), lo rendono particolarmente adatto ad essere incluso in piccoli dispositivi a batteria.

John Kitching, uno dei membri del progetto, afferma che il proprio orologio atomico potrebbe arrivare a rimpiazzare, nel futuro, i classici oscillatori al quarzo che vengono oggi impiegati un po’ ovunque, dagli orologi da polso ai dispositivi elettronici. Kitching sostiene che la precisione fornita da un orologio atomico portatile è necessaria in molti ambiti commerciali e militari, ma potrebbe essere utilizzata anche per migliorare la sincronizzazione, e di conseguenza la sicurezza e l’affidabilità, delle connessioni wireless o per incrementare l’accuratezza dei sistemi di navigazione satellitare.

“Mano a mano che gli orologi atomici divengono piccoli, economici e capaci di consumare meno, possono sostituire gli oscillatori al quarzo in molti prodotti di larga diffusione, fra cui i computer, offrendo una precisione di diversi ordini di grandezza maggiore”.

Il progetto, finanziato dalla Defense Advanced Research Projects Agency ( DARPA ), ha il proprio sito qui . Sul sito dell’Istituto Elettrotecnico Nazionale Galileo Ferarris è invece possibile trovare uno schema che descrive il funzionamento di un generico orologio atomico.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Athlon64 od Opteron?
    - Scritto da: avvelenato

    - Scritto da: Anonimo

    Beh, spero di non star facendo la
    solita,

    odiosa domanda, ma il mio problema e'

    questo: una persona che usa workstation

    d'alto livello, e d'alto costo e di
    rapida

    obsolescenza, ha chiesto di effettuare

    alcuni test con gli AMD64, per
    verificare se

    siano paragonabili come prestazioni. Si

    tratta di applicazioni unix (sara'
    Linux),

    quantita' disumane di calcoli, robe che
    in

    alcuni casi richiedono fino a 4GB di
    RAM.



    Cosi', mi sono messo a cercare
    informazioni

    sugli AMD a 64 bit, ed ho alcune
    domande:



    - alla fine, che differenza c'e' tra

    Opteron ed Athlon64? In

        termini pratici,
    intendo.

    A me l'unica cosa che e' chiara e'

        che sistemi SMP
    esistono

    per ora solo con i primi - ma non

        e' chiaro se e'
    solo

    questione di tempo o se sia impossibile

        fare SMP con
    Athlon64.



    - altra differenza riscontrabile e'
    che con

    le schede madri

        Athlon64 ci si
    ferma a

    2/3GB di RAM. Erro?



    - Nell'ipotesi di Athlon64, mi stavo

    orientando su schede

        madri Abit /
    Gigabyte. Le

    Asus ormai mi fanno schifo, c'e'

        altro che possa
    prendere

    in considerazione e che sia

        facilmente
    reperibile

    almeno in Italia? L'overclock non mi

        interessa, e'
    fondamentale

    invece un buon supporto ed un

        affidabilita'
    molto

    elevata.



    - Il VIA K8T800 come va? Io, al
    contrario

    di quanto leggo in

        giro, ho sempre
    avuto

    pessime esperienze con SIS+Linux.



    Se poi avete altre indicazioni o

    suggerimenti, ben vengano. :)


    allora:
    l'opteron è una cpu da server, per
    questo utilizza memorie registered, per una
    maggior affidabilità, a scapito della
    latenza e del costo. Il controller della
    memoria è a 128bit, il ché
    significa che supporta il dual channel.


    gli athlon64 si distinguono tra quelli su
    socket 754, socket 939 e socket 940. i
    secondi non so se devono ancora venire o se
    sono venuti da poco. i terzi sono degli
    opteron monoprocessore rimarchiati con il
    brand "athlon fx".

    i primi hanno un controller di memoria
    single channel, e il loro socket è
    destinato ad avere vita breve (si dice non
    oltre il modello 3600+, ma non sono sicuro,
    visto che esiste il modello 3800+ e non so
    se è su socket754 o 939).


    a questo punto il tuo amico dovrebbe
    informarsi sui benefici di utilizzare
    memorie registered. Queste dovrebbero
    garantire maggior affidabilità
    effettuando dei controlli sulla
    parità dei bits, ma costano anche
    tanto e limitano un poco la velocità
    del sistema. Consiglierei al tuo amico di
    valutare se la probabilità di un
    crash senza memorie registered * il costo di
    un system failure è maggiore o minore
    della differenza tra il costo della ram
    registered e quella normale.
    Nel primo caso, ovvero se un eventuale
    blocco del sistema potrebbe portare a
    nefaste conseguenze dal punto di vista
    economico, punterei sull'athlon fx. Nel
    secondo caso sceglierei o attenderei il top
    della gamma per quanto riguarda il modello
    su socket 939.


    se poi il tuo amico non ha problemi di
    soldi, si prenda una tyan biprocessore e due
    opteron 248 o 250, e se la viaggerà
    alla grande :DPerfettamente d'accordo ! E comunque io ho un A64 3000+ serie ClawHammer, core CG (non è stata una botta di culo, l'ho proprio chiesto così ! ^_^ ) che funziona ottimamente sia su Windows che su Linux, con sk madre Gigabyte K8VT800 Pro, che oltre a costare poco, offre 4 porte IDE, 2 SATA, 2 FIREWIRE....e chi + ne ha + ne metta. Ad ogni modo, una combinazione abbastanza economica e MOLTO efficiente. Se non puoi permetterti uno o + Opteron (sarebbe la cosa migliore in ambito server), punta su un 754 liscio, che va alla grande !Bye!8x8
  • Anonimo scrive:
    Re: G5

    E' meglio dare l'idea di essere ignoranti
    piuttosto che aprire la bocca e togliere
    ogni dubbio....Si, non sono molto pratico di termosanitari!
  • Anonimo scrive:
    Re: G5
    - Scritto da: Anonimo

    perché qui stiamo parlando di

    macchine professionali :)
    Di *termosifoni* professionali!E' meglio dare l'idea di essere ignoranti piuttosto che aprire la bocca e togliere ogni dubbio....
  • Anonimo scrive:
    Re: G5

    Perché, probablimente, deve fare
    qualcos'altro che non montarsi il filimimo
    della gita a Fiabilandia....Tipo cuocersi due uova al tegamino sul dissipatore?O godere della velocità con cui una macchina con decine di milioni di transistor riesce ad emulare un 386?
  • Anonimo scrive:
    Re: G5

    perché qui stiamo parlando di
    macchine professionali :)Di *termosifoni* professionali!
  • Anonimo scrive:
    Re: G5

    beh, i benchmark amd65 Vs opteron sono in
    giro dappertutto..... mi sembra ovvio
    perché usi amd... piuttosto mi
    domando perché non comprare un g5 perché qui stiamo parlando di macchine professionali :)
  • Anonimo scrive:
    Re: G5
    -

    beh, i benchmark amd65 Vs opteron sono in
    giro dappertutto..... mi sembra ovvio
    perché usi amd... piuttosto mi
    domando perché non comprare un g5
    Perché, probablimente, deve fare qualcos'altro che non montarsi il filimimo della gita a Fiabilandia....(troll):p
  • Anonimo scrive:
    Re: G5
    - Scritto da: avvelenato


    allora:
    l'opteron è una cpu da server, per
    questo utilizza memorie registered, per una
    maggior affidabilità, a scapito della
    latenza e del costo. Il controller della
    memoria è a 128bit, il ché
    significa che supporta il dual channel.


    gli athlon64 si distinguono tra quelli su
    socket 754, socket 939 e socket 940. i
    secondi non so se devono ancora venire o se
    sono venuti da poco. i terzi sono degli
    opteron monoprocessore rimarchiati con il
    brand "athlon fx".

    i primi hanno un controller di memoria
    single channel, e il loro socket è
    destinato ad avere vita breve (si dice non
    oltre il modello 3600+, ma non sono sicuro,
    visto che esiste il modello 3800+ e non so
    se è su socket754 o 939).


    a questo punto il tuo amico dovrebbe
    informarsi sui benefici di utilizzare
    memorie registered. Queste dovrebbero
    garantire maggior affidabilità
    effettuando dei controlli sulla
    parità dei bits, ma costano anche
    tanto e limitano un poco la velocità
    del sistema. Consiglierei al tuo amico di
    valutare se la probabilità di un
    crash senza memorie registered * il costo di
    un system failure è maggiore o minore
    della differenza tra il costo della ram
    registered e quella normale.
    Nel primo caso, ovvero se un eventuale
    blocco del sistema potrebbe portare a
    nefaste conseguenze dal punto di vista
    economico, punterei sull'athlon fx. Nel
    secondo caso sceglierei o attenderei il top
    della gamma per quanto riguarda il modello
    su socket 939.


    se poi il tuo amico non ha problemi di
    soldi, si prenda una tyan biprocessore e due
    opteron 248 o 250, e se la viaggerà
    alla grande :Dbeh, i benchmark amd65 Vs opteron sono in giro dappertutto..... mi sembra ovvio perché usi amd... piuttosto mi domando perché non comprare un g5
  • Anonimo scrive:
    Athlon64 od Opteron?
    Beh, spero di non star facendo la solita, odiosa domanda, ma il mio problema e' questo: una persona che usa workstation d'alto livello, e d'alto costo e di rapida obsolescenza, ha chiesto di effettuare alcuni test con gli AMD64, per verificare se siano paragonabili come prestazioni. Si tratta di applicazioni unix (sara' Linux), quantita' disumane di calcoli, robe che in alcuni casi richiedono fino a 4GB di RAM.Cosi', mi sono messo a cercare informazioni sugli AMD a 64 bit, ed ho alcune domande: - alla fine, che differenza c'e' tra Opteron ed Athlon64? In termini pratici, intendo. A me l'unica cosa che e' chiara e' che sistemi SMP esistono per ora solo con i primi - ma non e' chiaro se e' solo questione di tempo o se sia impossibile fare SMP con Athlon64. - altra differenza riscontrabile e' che con le schede madri Athlon64 ci si ferma a 2/3GB di RAM. Erro? - Nell'ipotesi di Athlon64, mi stavo orientando su schede madri Abit / Gigabyte. Le Asus ormai mi fanno schifo, c'e' altro che possa prendere in considerazione e che sia facilmente reperibile almeno in Italia? L'overclock non mi interessa, e' fondamentale invece un buon supporto ed un affidabilita' molto elevata. - Il VIA K8T800 come va? Io, al contrario di quanto leggo in giro, ho sempre avuto pessime esperienze con SIS+Linux.Se poi avete altre indicazioni o suggerimenti, ben vengano. :)
    • zirgo scrive:
      Re: Athlon64 od Opteron?
      prova questo linkhttp://www.dinoxpc.com/Tests/HARDDISK/ControllerRAID_VIA_NVIDIA/pag2.aspnell'articolo si confrontano il K8T800, l'nForce3 250Gb e ilSil3114 come controller serial ATA.Magari può essere un aspetto che ti può interessare.CiaoZirgo
    • avvelenato scrive:
      Re: Athlon64 od Opteron?
      - Scritto da: Anonimo
      Beh, spero di non star facendo la solita,
      odiosa domanda, ma il mio problema e'
      questo: una persona che usa workstation
      d'alto livello, e d'alto costo e di rapida
      obsolescenza, ha chiesto di effettuare
      alcuni test con gli AMD64, per verificare se
      siano paragonabili come prestazioni. Si
      tratta di applicazioni unix (sara' Linux),
      quantita' disumane di calcoli, robe che in
      alcuni casi richiedono fino a 4GB di RAM.

      Cosi', mi sono messo a cercare informazioni
      sugli AMD a 64 bit, ed ho alcune domande:

      - alla fine, che differenza c'e' tra
      Opteron ed Athlon64? In
      termini pratici, intendo.
      A me l'unica cosa che e' chiara e'
      che sistemi SMP esistono
      per ora solo con i primi - ma non
      e' chiaro se e' solo
      questione di tempo o se sia impossibile
      fare SMP con Athlon64.

      - altra differenza riscontrabile e' che con
      le schede madri
      Athlon64 ci si ferma a
      2/3GB di RAM. Erro?

      - Nell'ipotesi di Athlon64, mi stavo
      orientando su schede
      madri Abit / Gigabyte. Le
      Asus ormai mi fanno schifo, c'e'
      altro che possa prendere
      in considerazione e che sia
      facilmente reperibile
      almeno in Italia? L'overclock non mi
      interessa, e' fondamentale
      invece un buon supporto ed un
      affidabilita' molto
      elevata.

      - Il VIA K8T800 come va? Io, al contrario
      di quanto leggo in
      giro, ho sempre avuto
      pessime esperienze con SIS+Linux.

      Se poi avete altre indicazioni o
      suggerimenti, ben vengano. :)allora:l'opteron è una cpu da server, per questo utilizza memorie registered, per una maggior affidabilità, a scapito della latenza e del costo. Il controller della memoria è a 128bit, il ché significa che supporta il dual channel.gli athlon64 si distinguono tra quelli su socket 754, socket 939 e socket 940. i secondi non so se devono ancora venire o se sono venuti da poco. i terzi sono degli opteron monoprocessore rimarchiati con il brand "athlon fx".i primi hanno un controller di memoria single channel, e il loro socket è destinato ad avere vita breve (si dice non oltre il modello 3600+, ma non sono sicuro, visto che esiste il modello 3800+ e non so se è su socket754 o 939).a questo punto il tuo amico dovrebbe informarsi sui benefici di utilizzare memorie registered. Queste dovrebbero garantire maggior affidabilità effettuando dei controlli sulla parità dei bits, ma costano anche tanto e limitano un poco la velocità del sistema. Consiglierei al tuo amico di valutare se la probabilità di un crash senza memorie registered * il costo di un system failure è maggiore o minore della differenza tra il costo della ram registered e quella normale.Nel primo caso, ovvero se un eventuale blocco del sistema potrebbe portare a nefaste conseguenze dal punto di vista economico, punterei sull'athlon fx. Nel secondo caso sceglierei o attenderei il top della gamma per quanto riguarda il modello su socket 939.se poi il tuo amico non ha problemi di soldi, si prenda una tyan biprocessore e due opteron 248 o 250, e se la viaggerà alla grande :D
Chiudi i commenti