Un coupon di PI per il Webbit di Milano

La fiera padovana dà appuntamento a Milano nei primi giorni di giugno e raggiungerà Bari nel prossimo ottobre. Ingressi gratuiti per i lettori di Punto Informatico


Roma – Si terrà il 3 e 4 giugno alla Fiera di Milano la prima edizione milanese di Webbit , la nota fiera delle tecnologie informatiche che da quattro anni propone gli appuntamenti di Padova (l’ultimo si è tenuto come noto all’inizio di questo mese). Un ulteriore appuntamento per il 2004 vedrà la luce a Bari il 21 e 22 ottobre prossimi.

Protagonista di “Milano 2004”, si legge in una nota degli organizzatori, è la conoscenza indipendente : a Milano i relatori indipendenti si occuperanno di temi come e-learning, web marketing, open source, sicurezza&networking e business intelligence – là dove le imprese non riescono pienamente ad esprimersi poiché non hanno ancora maturato una specifica conoscenza.

Per quanti fossero interessati all’evento milanese di Webbit, Punto Informatico permette di usufruire di un ingresso gratuito alla manifestazione. Per averlo è sufficiente collegarsi a questo indirizzo e scaricare il coupon di ingresso omaggio .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Usiamo l'adsl in altri modi
    Credo che con l'adsl possa essere facile anche fare altre cose oltre a scaricare, per esempio imparare a costruire bombe!Questa è una legge ingiusta qualcuno dovrebbe fare qualcosa!
  • Anonimo scrive:
    L'unica nostra forza è: abbandonare l'ad
    si ragazzi questa è l'unica arma che abbiamo..IMPUGNAMOLA COME FORMA DI PROTESTAhttp://www.apogeonline.com/webzine/2004/05/19/01/200405190101e poi stiamo a vedere...;)
  • panoptes scrive:
    NON ABBANDONARE IL p2p
    :@Abbandonare il p2p sarebbe dare ragione a questa legge ingiusta!Secondo me dovremmo continuare ad usarlo, scambiando materiale non protetto da copyright, qualsiasi cosa dalle nostre foto ai nostri pensieri scritti, in modo da immettere nella rete miliardi di file. se riusciremo a mettere in rete qualche miliardo di file legali, voglio vederli a controllarli tutti per vedere se fra di questi vi è qualche file protetto da copyright... diventa quasi impossibile...Bisogna continuare e inserire quanti più file è possibile nella condivisione, con nomi tipo "passion" o "Due torri" nelle chiavi di ricerca. Voglio vederli i controllori quando si troveranno decine di migliaia di file con due totti, spulciare per trovare se qualcuno è effettivamente un file protetto da copyright.... gli mp3, rinominiamoli tutti in .bmp o altra estensione...Cerchiamo di rendere la vita difficile a chi cerca di renderla difficile a noi!MA MAI ABBANDONARE!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: NON ABBANDONARE IL p2p
      sono d'accordo
      • Anonimo scrive:
        Re: NON ABBANDONARE IL p2p
        - Scritto da: Anonimo
        sono d'accordoNon sono per nulla d'accordo, cosi' facendo si dara' ragione al 100% ad Urbani, che gongolera' dalla gioia.Inoltre il fatto di cambiare il nome del file per me e' una bojata, in quanto i controlli sono sempre stati fatti sul contenuto. Basta intercettare qualche pacchetto per capire che il file in transito e' un avi. Col nome "due totti" non freghi nessuno!L'unica e' passare al p2p cifrato, ma temo che il prossimo passo sia il divieto di utilizzo di conessioni criptate (come in Francia).Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: NON ABBANDONARE IL p2p
          cosa intendi x P2P criptato?! sai qualkosa di un certo Palladium??inoltre credo ke sia na stronzata quella di mettere in giro miliardi di file...la difficoltà nell'intercettarli nn sarebbe solo loro ma anke la nostra in quel modo!!
  • Anonimo scrive:
    ahah...che risate...forse
    Telefonata tra la mia ragazza e la voce calda e accogliente dell' operatrice di un noto provider-Buongiorno siamo della ******* vorremmo proporle l abbonamaento dsl (il nome m pare che aveva a che fare con una bambinetta che stava nel paese delle meraviglie); in questo modo puoi scaricare velocemente da internet tutta la musica e i film che vuoi--Seee...così mi mettono in galera 4 anni-Click.......tututututuIl fatto è realmente accaduto... Lo so il sorrisino che questa storiella vi ha momentaneamente suscitato sta lasciando posto al ribrezzo verso l atteggiamento di certe persone....d altra parte pure i provider devono lavorare e se questo significa omettere futili particolari quando espongono la loro offerta, possiamo perdonarli...o no?....meditiamo....mmhh
  • Anonimo scrive:
    Re: Vi agitate troppo
    secondo me hai dimenticato un particolare "molto" importante!!questa Legge si è fatta in primo luogo per avere dallo stato il Finanziamento Straordinario a favore del cinema ops.....(cinema= Ida Di Benedetto = amante di Urbani)mica 2 euri....si parla di miliardi delle vecchie lire!!!!!per cosa ?? per vedere film rincitrulliti come le barzellette o natale in India ??ma fatemi il piacereF.toUtente inkazzata
  • Anonimo scrive:
    P2P e ADSL condivisa
    Salve,vorrei avere un vostro parere su di un aspetto che credo in pochi si siano posti. Come tutti sano la fornitura di connessione ADSL da parte dei maggiori gruppi italiani quali telecom, wind e tiscali ad esempio non è diretta verso un solo utente alla volta ma condivisa tra piu utenti. Mi spiego meglio. Se io acquisto una adsl alice mega non saro l'unico che durante tutto il tempo della connessione utilizza l'indirizzo ip assegnatomi ma almeno altri 5 o 10 utenti diversi da me nello stesso tempo condividono lo stesso ip. Quindi avremo una situazione dove il giorno tale dalle ore x alle ore y sull'indizizzo alpha erano connessi contemmporaneamente 5 o 10 computer diversi. Questi computer tra l'altro erano connessi nella stessa zona coperta dal servizio acquistato. Ovvero se io mi collego da roma altri 5 o 10 romani come me condividono la mia stessa connessione. In pratica si crea una situazione nella quale 5 o 10 abbonamenti ADSL intestati a 5 o 10 persone diverse sono visibili su internet con lo stessi indirizzo ip. Quindi premesso tutto ciò se più di una fra queste persone o solamente una usano il p2p per scaricare film o mp3 ed è in corso un accertamento della polizia postale che è l'unico modo di risalire agli scaricatori fuorilegge oltre che tramite i server ai quali tali scaricatori fuorilegge sono collegati e che potrebbero essere a conoscenza della polizia postale perchè sequestrati in precedenza prima rilevando l'ip e poi arrivando tramite i tabulati telecom che ora gli isp non possono rifiutarsi di dare ai numeri di telefono delle linee in quel momento collegate a quell'indirizzo ip e conseguentemente ai propietari degli abbonamenti telefonici e telefonici si avrebbe la situazione dove una persona scarica illegalmente dal web materiale protetto tramile il p2p e altre 9 che vanno nei guai con lui perche condividevano il suo stesso ip. Per guai mi riferisco al sequestro del computer allachiusura dell'abbonamento internet e di quello telefonico ad essere portati in questura alle 6 del mattino e di subire un interrogatorio nonche di dover pagare un avvocato o intraprendere spese extra per potersi difendere ed andare al processo. E tutto questo solo perche un'altro condivideva. Vi sembra giusto.Grazie. Anomino da internet.
    • Anonimo scrive:
      Re: P2P e ADSL condivisa
      Questo fatto che con lo stesso indirizzo IP navigano 10 persone e' veramente da ricovero!!!Ma lo sai che gli accessi con IP dinamico è cmq un IP pubblico??? Passerà sicuramente ad un altro utente, ma quando tu sei disconnesso!! Possono sapere tutto di tutti...Meditate gente, meditate...
    • Anonimo scrive:
      Re: P2P e ADSL condivisa
      - Scritto da: Anonimo
      Salve,
      vorrei avere un vostro parere su di un
      aspetto che credo in pochi si siano posti.Ovvio che nessuno se lo sia posto, dacché non è come dici tu. L'indirizzo che ti viene assegnato quando ti connetti è dinamico, quindi cambia ogni volta che ti riconnetti, ma fin quando sei connesso quell'IP è solo tuo ed è univoco.
      • Anonimo scrive:
        Re: P2P e ADSL condivisa
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Salve,

        vorrei avere un vostro parere su di un

        aspetto che credo in pochi si siano
        posti.

        Ovvio che nessuno se lo sia posto,
        dacché non è come dici tu.
        L'indirizzo che ti viene assegnato quando ti
        connetti è dinamico, quindi cambia
        ogni volta che ti riconnetti, ma fin quando
        sei connesso quell'IP è solo tuo ed
        è univoco.Esatto. Ma la cosa non vale per Fastweb, in cui effettivamente più utenti col router casalingo sono "connessi" allo stesso router di altri utenti, quindi altri home-routers, di altre linee telefoniche....quelli hanno un IP pubblico comune a tutti, e un IP intranet univoco IN FASTWEB. Un po' come accade per una classica LAN....FastWeb, effettivamente, è una grande LAN. Io, per esempio, sono connesso da un PC della mia LAN, ma PI registra lo stesso IP (pubblico) che registrerebbe da un altro dei miei computers.Hasta ;)
  • Anonimo scrive:
    leggete e...sperate!!!!!
    http://www.portalino.it/nuke/modules.php?name=News&file=article&sid=7021
  • Anonimo scrive:
    sciopero adsl
    tenete presento che l'associazione provider, saputo dello sciopero ci ha detto che monitorerà le connessioni il 25 per portare ad urbani il risultato dell'adesione allo sciopero, quindi fatevi sentire: il 25, staccate il modem!
    • Anonimo scrive:
      Re: sciopero adsl
      Secondo me la migliore risposta a Urbani e a quelli come lui non è la disdetta dell'adsl o lo sciopero del modem, ma un uso massiccio del modem non per scaricare musica e film, ma per esprimere le nostre idee e opinioni sull'operato del governo e dei suoi ministri.
  • Anonimo scrive:
    Re: Vi agitate troppo
    Oggettivamente è difficile applicare la legge, ma il problema non sta qui, il problema è che qualcuno, a caso, sicuramente pagherà le conseguenze di questa infame congiura, perchè adesso che i provider non devono fare più i cani da guardia, basta un piccolo controllo casuale, senza mandato, della polizia postale ad un provider dove verranno individuati alcuni induvidui, sempre a caso, con notevole scambio dati. A questo punto, tirando sempre a caso, si metteranno a spulciare il log del malcapitato utente "scambiatore frenetico di dati", forse ci vedranno o immagineranno qualcosa di losco e un perito genio, preso sempre a caso, eclamerà:"Questo è un pirata!". La mattina seguente la casa del presunto pirata sarà gentimelte ripulita da tutti gli oggetti rotondi (alcune pentole o padelle assomigliano molto ai CD, pur avendo il manico... avvertite le mamme...) e dei PC che contengono le presunte prove del reato e da qui in poi il disgraziato è nelle mani della legge.Magari tutto si risolverà, ma ci vorrà tempo e soprattutto denaro e stress, e tutto questo non è giusto... Perchè per vivere basta il buonsenso e non una legge repressiva come questa. Forse nessuno di noi lettori del Punto informatico cadrà nelle mani della Polizia postale ma state sicuri che lo sfigato capro espiatorio di turno ci sarà sempre e farsi i c...i nostri e tirare avanti per la nostra strada non è bello, quindi non facciamo finta di niente perchè che è successo è veramente grave.Ciao!
  • Anonimo scrive:
    sono stufo di queste scemenze legali!!
    cazzo, ma perche` sti maledetti avvocati continuano a fare i fighi quando la cosa ovvia e` che se ti arrivano a casa portano via TUTTO ????la responsabilita` penale e` personale..... bla bla........ bla........ UN CUMULO DI LETAME!!!!!!!!!!!!ti portano via tutti i computer e tutti i supporti, per anni, ti rovinano facendoti pagare un avvocato.......... e` QUESTA la persecuzione a cui non si puo` sfuggiree poco importa se dopo 10 anni di attese infinite e tiritere burocratiche ti assolvono o magari cade in prescrizione, intanto sul momento ti hanno fottuto tutta la roba e fra quello e le spese legali ci hai perso carriole di soldi
    • Anonimo scrive:
      Re: sono stufo di queste scemenze legali!!
      la giustizia in italia va avati così, sai quanti hanno avuto la vita rovinata anche se innocenti?!
      • Anonimo scrive:
        Re: sono stufo di queste scemenze legali!!
        vabbè scusa se ho cercato di dare il mio parere legale per aiutare qualcuno che non sapeva o aveva dubbi.la prossima volta fai tutto senza sapere nulla, male che vada ti accusano senza che tu sappia neppure il perchè e il percomeciao
    • Anonimo scrive:
      Re: sono stufo di queste scemenze legali!!
      - Scritto da: Anonimo
      cazzo, ma perche` sti maledetti avvocati
      continuano a fare i fighi quando la cosa
      ovvia e` che se ti arrivano a casa portano
      via TUTTO ????

      la responsabilita` penale e` personale.....
      bla bla........ bla........ UN CUMULO DI
      LETAME!!!!!!!!!!!!
      ti portano via tutti i computer e tutti i
      supporti, per anni, ti rovinano facendoti
      pagare un avvocato.......... e` QUESTA la
      persecuzione a cui non si puo` sfuggire

      e poco importa se dopo 10 anni di attese
      infinite e tiritere burocratiche ti
      assolvono o magari cade in prescrizione,
      intanto sul momento ti hanno fottuto tutta
      la roba e fra quello e le spese legali ci
      hai perso carriole di soldiSoldi? Ragazzo, se ti beccano a scaricare un Mp3, finisci alla berlina come Bin Laden. La tua vita sociale, per questo branco di essere INUTILI, sarà ridotta a 0.Qua non si parla di soldi, ma di vita. Questo DL Fascista distrugge sia la libertà di espressione che chi si mette a difenderla.. e per cosa? SOLDIMONDO INUTILE E GOVERNATO DA CAPITALISTI...Ps: Il capitalismo non paga. Ci sarà un giorno in cui tutto questo farà crack. Alchè la parola "Capitalismo" e "America" verranno cancellate dalla memoria storica (come facevano i comunisti).
    • Anonimo scrive:
      Re: sono stufo di queste scemenze legali!!

      e poco importa se dopo 10 anni di attese
      infinite e tiritere burocratiche ti
      assolvono o magari cade in prescrizione,
      intanto sul momento ti hanno fottuto tutta
      la roba e fra quello e le spese legali ci
      hai perso carriole di soldiHo visto avvocati che conosco discutere su questa legge e su quella relativa allo spamming e la privacy.Si leccavano le labbra come un gatto che ha avvistato il topo piu' grosso della sua vita.Queste leggi sono attalmente molto imprecise ed estremamente severe, genereranno un sacco di cause lunghissime e complesse.Sono una manna dal celo per gli avvocati che verranno coinvolti.In fondo il berlusca ha promesso posti di lavoro no?E questa legge fara' lavorare tantissimi avvocati, giudici, periti ecc... :@
  • dulcimelo scrive:
    INFORMAZIONE DISTORTA
    INFORMAZIONE DISTORTA Ecco leggete come viene interpretato il nostro annuncio della disdetta all'abbonamento adsl. Ancora una volta si punta l'attenzione solo sul P2P come se fosse l'unico punto a cui noi interessa. Si parla di libertà di internet senza tenere conto dell'introduzione del bollino virtuale come ostacolo per lo scambio libero di files di cui si parla nell'articolo. Ancora una volta viene travisato il nostro messaggio. Ci descrivono come dei divoratori di spazzatura, quando da tempo urliamo Internet libera e grande mezzo di comunicazione con argomentazioni che vanno ben oltre la semplice condivisione di materiale commerciale e dal basso valore culturale. Inizio a intravedere una campagna discriminante nei nostri confronti da parte di una certa editoria virtuale. Sono esagerato e paranoico? Ditemi voi? O forse i providers si stanno muovendo con un lavaggio psicologico che mira a compromettere le nostre iniziative?Spero di sbagliarmi e di essere esagerato.http://www.apogeonline.com/webzine/2004/05/19/01/200405190101
    • allanon scrive:
      Re: INFORMAZIONE DISTORTA
      L'ho detto che il boicottaggio ADSL non la ritenevo una mossa azzeccata...Daccordo al mille per cento col boicottaggio di film e musica, tanto più che finanziano il nemico, ma i provider sono l'unico polo economico che ha interesse a difendere il P2P. Vada se può servire come incentivo ai provider per fare un pò di più, ma la disdetta della banda larga a lungo andare ci può solo nuocere...
    • Anonimo scrive:
      Re: Bellissima segnalazione
      Mi è proprio piaciuto quell'articolo, ha colto in pieno l'essenza di Internet.
    • Anonimo scrive:
      Re: INFORMAZIONE DISTORTA
      Un'altro Troll che non ha capito un caxxo, ma si atteggia a critico una situazione che neanche gli è chiara! (l'autore dell'articolo non tu).Un mucchio di cretinate probabilmente messe li apposta per fare disinformazione (comodo per il governo farci passare come un brango di scorocconi a cui hanno rotto il giocattolo)!In Primis credo che la disdetta delle connessioni in banda larga si una buona mossa se fatta da molta gente (e non come la manifestazione a roma), costringerebbe isp e governo ad aprire gli occhi toccando l'unica cosa che gli interessa IL PORTAFOGLIO.Gli isp tra l'altro dopo le prime disdette di massa farebbero pressioni per un ammorbidimento della legge per evitare di perdere tutti gli utenti e come si è visto (avendo gli isp un forte potere economico tendono ad ottenere ben più del popolo che una volta era sovrano), che poi venga percepito come manovra per poter scroccare canzoni e colpa dell'informazione/disinformazione ufficiale (controllata della stessa persona che controlla il governo guarda caso) e bisognerebbe fare controinformazione per far capire che il problema è ben più complesso di quel che voglio far credere giornali e tv (di parte ovviamente).Per finire il dolente tasto dell'internet in cui si possono costruire contenuti e ospitare senza dover passare per hosting costosi (almeno queste le boiate che dice l'autore dell'articolo riferendosi a connessioni su fibra!) all'autore nessuno ha fatto presente e sicuramente non sarà fastweb a farlo, che con connessioni fw essendo dietro un nat il mio IP e visibile solo all'interno della rete fastweb (più precisamente all'interno di una delle quattro sottoreti in cui è divisa la tua città) quindi non dica stronzate che in fibra non puoi costruire un bel niente (stesso discorso vale per server ftp, di posta e tutto quello che ti viene in mente) a questo aggiungi che i server fastweb spesso all'estero risultano server di spam e quindi sei bannato da interi domini o la tua posta viene eliminata, aggiungi anche che fino a poco tempo fà fastweb non aveva altri servizi aggiuntivi (stile dt) da proporre e ti accorgerai che fastweb è chiaramente nata e vissuta (fino a poco tempo fà) SOLO ED ESCLUSIVAMENTE sul p2p, situazione più volte denunciata da associazioni consumatori (che sia dietro un nat è una boiata che nessuno mi aveva detto prima di firmare il contratto e che sul contratto neanche è citata) ma alla quale nessuno si è interessato.Ora che a girovagare in programmi di sharing rischio gogne (mediatiche e non), abbattimento della porta sequestri di materiale anni di carcere etc che caxxio la tengo a fare fastweb per navigare in un sito a 10mbit/s che poi il sito non è su fastweb e se navigo ad 1/5 di dsl mi va bene?E' chi non ha fiibra?Be per quello ci pensa la legge che prevede l'archiviazione dei contenuti pubblici a scoraggiare l'idea di creare i suddetti (proprio ieri ho disdetto il servizio che avevo: hosting 50mb, 2 domini di primo livello,1 redirect e un'altra dozzina di opzioni), quasi sempre tali siti sono opera solo della passione del creatore il quale non guadagna niente dal lavoro fatto ma è costretto cmq a sobarcarsi il costo dell'hosting, del dominio, dell'indicizazione, e del software per creare il sito, a questo aggiungi il tempo e il lavoro necessario è vedi che molto spesso la creazione di un sito è gia fin troppo onerosa.Se a questo devo aggiungere la suddetta legge con tutti i problemi che comporta allora aff***** il sito.va basta che devo tornare a lavoro, ciao a tuti
    • Anonimo scrive:
      Re: INFORMAZIONE DISTORTA
      - Scritto da: dulcimelo
      INFORMAZIONE DISTORTA


      Ecco leggete come viene interpretato il
      nostro annuncio della disdetta
      all'abbonamento adsl. Ancora una volta si
      punta l'attenzione solo sul P2P come se
      fosse l'unico punto a cui noi interessa. Si
      parla di libertà di internet senza
      tenere conto dell'introduzione del bollino
      virtuale come ostacolo per lo scambio libero
      di files di cui si parla nell'articolo.
      Ancora una volta viene travisato il nostro
      messaggio. Ci descrivono come dei divoratori
      di spazzatura, quando da tempo urliamo
      Internet libera e grande mezzo di
      comunicazione con argomentazioni che vanno
      ben oltre la semplice condivisione di
      materiale commerciale e dal basso valore
      culturale. Inizio a intravedere una campagna
      discriminante nei nostri confronti da parte
      di una certa editoria virtuale. Sono
      esagerato e paranoico? Ditemi voi? O forse i
      providers si stanno muovendo con un lavaggio
      psicologico che mira a compromettere le
      nostre iniziative?
      Spero di sbagliarmi e di essere esagerato.

      www.apogeonline.com/webzine/2004/05/19/01/200
      Bell'articoloUn altro imbecille che mangia pane e volpe.
      • Anonimo scrive:
        Re: INFORMAZIONE DISTORTA
        ...sono concorde in pieno con l'articolo oggetto di discussione: utilizziamola la rete, creiamo noi la nostra controinformazione, basta anche soltanto creare una serie di link ai siti intelligenti, di reale informazione, che già esistono. Poi scriveremo pian piano qualcosa anche noi. In seguito, torneremo a scaricare.Max
  • Anonimo scrive:
    Re: Vi agitate troppo
    ...guarda che non è una legge fatta per essere applicata, ma è fatta per essere applicata "a discrezione"; un po' come tutte le leggi fatte dalla casa delle libertà (tante libertà), vedi la patente a punti, la cacca dei cani (almeno nella milano delle libertà, e non tanto la cacca, ma se non hai l'attezzatura, la paletta e il guantino)...
    • Tecnomaya scrive:
      Re: Vi agitate troppo
      - Scritto da: Anonimo
      ...guarda che non è una legge fatta
      per essere applicata, ma è fatta per
      essere applicata "a discrezione"; un po'
      come tutte le leggi fatte dalla casa delle
      libertà (tante libertà), vedi
      la patente a punti, la cacca dei cani
      (almeno nella milano delle libertà, e
      non tanto la cacca, ma se non hai
      l'attezzatura, la paletta e il guantino)...Infatti se fai il bravo, non rompi, e fai girare l'economia.....
  • Anonimo scrive:
    Vi agitate troppo poco
    L'autore della mail non deve preoccuparsi per il sequestro del computer e le varie rogne giudiziarie. Dopo un po' si risolve tutto se effettivamente non ha materiale protetto da copyright (posso dubitarne fortemente? :-)Il problema e' che (leggendo tra le righe) rivende illegalmente la sua connessione a terzi. Oltrettutto, essendo fornitore di connettivita', sarebbe tenuto a segnalare alle forze dell'ordine lo scambio di materiale protetto da copyright da parte di un "suo" utente.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Vi agitate troppo poco
      Se non erro c'erano 250.000 euro di multa per "mancata segnalazione". Non sono sicuro che siano stati stralciati dal decreto, mi sono stufato di seguire questa pantomima.Nel mio piccolo, so cosa fare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vi agitate troppo poco
        - Scritto da: Ilruz
        Se non erro c'erano 250.000 euro di multa
        per "mancata segnalazione". Non sono sicuro
        che siano stati stralciati dal decreto, mi
        sono stufato di seguire questa pantomima.

        Nel mio piccolo, so cosa fare.Non c'e' piu' quella parte ma resta il fatto che il tizio rivende illegalmente la banda..a meno che non sia un fornitore di servizi in regola...comunque vedo ben piu' grave quello che fa lui condividendo la connessione "con altri" (non mi pare abbia specificato che sia il figlio o il fratello e che sia una piccola rete LAN a due computer nella stessa abitazione) che quello che fa l'altro (cioe' il P2P)Di grazia...nel tuo piccolo..cosa fai?! ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Vi agitate troppo poco
          Io smetto definitivamente di comprare CD e DVD, fino a che la legge non viene abrogata o Urbani e amici non muoiono di un male incurabile.I media li noleggio alla videoteca, che tanto li mette in distribuzione il giorno stesso ... alla faccia del mondo intero, di urbani, del marocchino, del p2p etc etc. Per il momento con 50 centesimi me li guardo senza tanti problemi. Quando anche la lobby di blockbuster vorra' i suoi denari e imporra' i 4,5 Euro "per legge", "convincendo" il futuro ministro, vorra' dire che stacco tutto, non posso permettermelo.Alle prossime elezioni, votero' per chi spero mandi in galera sia il presidente gnomo che il ministro troll.Saluti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ecco cosa ti succede
    Io mi sono costruito un simulatore di volo (F-16C) e ho pure un brevetto di pilota privato (Cessna 172). Inoltre ho una discreta libreria informatica.Se detenere manuali di linguaggi di programmazione dimostra che si è un hacker, sai che risate nel mio caso !!!Che dite, mi sparano direttamente alla nuca visto che sono SICURAMENTE un terorista di Al Qaeda che sta preparando uno strike nucleare?Che (troll) 'sti GdF e PolPost. Mi sa che il corso di informatica glielo ha fatto Rocco SiffrediCiao a tutti[cut]
    ... a qualcuno
    hanno sequestrato anche i manuali di C o
    Visual Basic, dicendo che dimostravano che
    era un hacker!! ...[cut]
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco cosa ti succede
      - Scritto da: Anonimo
      Io mi sono costruito un simulatore di volo
      (F-16C) e ho pure un brevetto di pilota
      privato (Cessna 172). Inoltre ho una
      discreta libreria informatica.
      Se detenere manuali di linguaggi di
      programmazione dimostra che si è un
      hacker, sai che risate nel mio caso !!!
      Che dite, mi sparano direttamente alla nuca
      visto che sono SICURAMENTE un terorista di
      Al Qaeda che sta preparando uno strike
      nucleare?
      Che (troll) 'sti GdF e PolPost. Mi sa che il
      corso di informatica glielo ha fatto Rocco
      Siffredi
      Beh...sono persone che non capiscono un cazzo...venuti dalle campagne..tolti da qualche settore e messi a "catturare i pirati e i pedofili" e loro sono pure convinti, nella loro incredibile ignoranza (totale...diffusa in tutte le forze dell'ordine che purtroppo nella maggioranza di casi e' un posto occupato da fanatici o da gente che non trova lavoro e allora si mette a fare il CC), che stanno facendo un'opera buona...e che loro sono i buoni..che tristezza.... :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco cosa ti succede
        - Scritto da: Anonimo
        mette a fare il CC), che stanno facendo
        un'opera buona...e che loro sono i
        buoni..che tristezza.... :(E soprattutto sono convinti che tu sei un "criminale".
  • Anonimo scrive:
    Testi di canzoni sul sito personale
    Volevo sapere se è reato inserire sul mio sito personale i testi di canzoni di un noto gruppo "pop" italiano.Va bene usare alla fine di ogni testo la dicitura "Tutti i testi contenuti nel sito sono proprietà dei rispettivi autori. La Legge n. 159 del 22 maggio 1993 ne consente l'uso solo per attività didattica, di studio e di ricerca"?A cosa si potrebbe andare incontro?Grazie
  • Anonimo scrive:
    Re: Ecco cosa ti succede

    Quanto al computer, verrà consegnato
    a dei perfetti sconosciuti noti come
    "periti" che si faranno gli affari tuoi ee si divertiranno con le foto ose' della tua ragazza...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ecco cosa ti succede
    Perfetto, esatto. Non fa una piega.Se permetti aggiungo anche un particolare: durante la perquisizione ed il sequestro, per andare al cesso devi chiedere il permesso.E non scherzo; è capitato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco cosa ti succede
      ahhaahahha di che hanno paura ? :Dche tu ti possa ficcare i cd su per il cu**????ahhaha assurdo GDF mi FATE SKIFO
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco cosa ti succede
      Confermo, succede.Volevo solo precisare 1 cose:Come mai tutti si scagliano contro il penale di questa legge e nessuno dice che una volta sequestrati tutti i cd che hai casa, la multa amministrativa che ti daranno sarà di 150 ? a cd??Non so se vi rendete conto ma ogni 100 cd sequestrati vi beccate una multa di 15.000 ? penale escluso....vedete voi!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco cosa ti succede
        - Scritto da: Anonimo
        Confermo, succede.

        Volevo solo precisare 1 cose:

        Come mai tutti si scagliano contro il penale
        di questa legge e nessuno dice che una volta
        sequestrati tutti i cd che hai casa, la
        multa amministrativa che ti daranno
        sarà di 150 ? a cd??
        Non so se vi rendete conto ma ogni 100 cd
        sequestrati vi beccate una multa di 15.000 ?
        penale escluso....vedete voi!!Preferisci andare ANCHE in galera?
  • Anonimo scrive:
    Re: Effetto Mucca Pazza
    quando pensi di aver toccato il fondo... cominci a scavare!
  • Anonimo scrive:
    Effetto Mucca Pazza
    Credo che oramai i talebani della SIAE siano infetti dal morbo della mucca pazza, ed ora sono uscirti veramente fuori di senno!Un lettura qui:http://www.gazzettino.it/VisualizzaArticolo.php3?Codice=1888112&Luogo=Main&Data=2004-5-14&Pagina=1Vergognatevi, schifosi!----------------Ora comprendo perchè nella Nazionale Italiana di calcio non cantano più l'inno.----------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Effetto Mucca Pazza
      E' scandaloso che gente del genere (quelli della siae non gli alpini chiaramente) possa godere di alcun credito ed esercitare pressioni in ambito politico. Sanguisughe, parassiti e ladri, loro si, davvero.
    • Anonimo scrive:
      Re: Effetto Mucca Pazza
      VERGOGNA!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Effetto Mucca Pazza
      Goffredo Mameli (autore del testo) morto nel 1849.Michele Novaro (autore della musica) morto nel 1885.Il copyright dura fino a 70 anni dalla morte dell'autore.Fossi uno di quelli costretti a pagare denuncerei la SIAE per estorsione!:@
      • Anonimo scrive:
        Re: Effetto Mucca Pazza
        In realtà la SIAE incassa, per conto del nostro beneamato Stato, l'imposta sugli spettacoli, e un coro che canta in pubblico "qualsiasi cosa" credo che sia tenuto a pagare detta imposta.Naturalmente tutto ciò è uno schifo, però abbassare la testa e stare muti...!!!Ingenuo 2001- Scritto da: Anonimo
        Goffredo Mameli (autore del testo) morto nel
        1849.
        Michele Novaro (autore della musica) morto
        nel 1885.
        Il copyright dura fino a 70 anni dalla morte
        dell'autore.
        Fossi uno di quelli costretti a pagare
        denuncerei la SIAE per estorsione!:@
        • Anonimo scrive:
          Re: Effetto Mucca Pazza
          Salve, sono l'autore del precedente intervento.Tengo a precisare alcuni punti:1 L'imposta sugli spettacoli è stata sostituita dall'imposta sugli intrattenimenti dal D.L. 26 febbraio 1999 n. 60. Essa non è dovuta per gli spettacoli per più di 50% di musica dal vivo.2 La SIAE non può riscuotere tale imposta ma svolge unicamente attività di vigilanza disciplinata dal decreto ministeriale del 7/6/2000.3 Qualora un funzionario SIAE riscuotesse delle somme da qualcuno in relazione all'imposta sugli intrattenimenti, o comunque dell'imposta sugli spettacoli salvi i casi consentiti dalla convenzione, sarebbe colpevole del reato di concussione (punito a norma dell'art. 317 c.p. con la reclusione da quattro a dodici anni oltre alle pene accessorie).Saluti.Len Crawford.
  • Anonimo scrive:
    che pidocchioso spione
    tenere i log di gente che sta in casa tua! che schifoso!:(perchè non loggare anche i contenuti delle mail ecc ecc...spero che l'altro tizio ti denunci per violazione della privacypuah
  • Anonimo scrive:
    Paura
    Temo che comunque il problema, è che se tu sei il titolare dell'abbonamento, in primo luogo il reato verrebbe contestato a te.Poi non ti faranno nulla probabilmente, ma non sono sicuro che mi piacerebbe svegliarmi un mattino con la GdF alla porta.D.
  • Anonimo scrive:
    Ma e' facile beccare un utente...
    Mi dite dove sta la difficoltà a beccare un utente ?L'unica è che abbia una connessione dial up intestata ad un altro, oppure scarichi dall'università.Se io fossi la gdf prendo il prog di p2p mi metto alla ricerca di materiale protetto e vedo chi me lo fa scaricare, mi predo il log e vado dal provider.Alle 6 del mattino sono fuori casa a dare la buona sveglia..Metodi terroristici, ma efficaci.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma e' facile beccare un utente...
      - Scritto da: Anonimo
      Mi dite dove sta la difficoltà a
      beccare un utente ?
      L'unica è che abbia una connessione
      dial up intestata ad un altro, oppure
      scarichi dall'università.
      Se io fossi la gdf prendo il prog di p2p mi
      metto alla ricerca di materiale protetto e
      vedo chi me lo fa scaricare, mi predo il log
      e vado dal provider.
      Alle 6 del mattino sono fuori casa a dare la
      buona sveglia..
      Metodi terroristici, ma efficaci.
      in GALERAAAAA.........in GALERAAAAA.........in GALERAAAAA.........in GALERAAAAA.........
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma e' facile beccare un utente...
      - Scritto da: Anonimo
      Mi dite dove sta la difficoltà a
      beccare un utente ?
      L'unica è che abbia una connessione
      dial up intestata ad un altro, oppure
      scarichi dall'università.
      Se io fossi la gdf prendo il prog di p2p mi
      metto alla ricerca di materiale protetto e
      vedo chi me lo fa scaricare, mi predo il log
      e vado dal provider.
      Alle 6 del mattino sono fuori casa a dare la
      buona sveglia..
      Metodi terroristici, ma efficaci.
      E con quale autorita' e mandato (visto che in caso di illecito amministrativo non possono esserci intercettazioni e perquisizioni) vengono fuori dalla tua porta?!Passi il monitoraggio su P2P (poi cmq dovrebbero avere i log dei provider che non sono tenuti a darli se non su richiesta di giudice a seguito di provvedimento giudiziario basato su prove certe di reato penale) ma nessuno puo' venire a casa tua senza un mandato.
  • Anonimo scrive:
    se non hai materiale pirata
    vai tranquillo se ce l'hai...vai tranquillo cmq :D
    • Anonimo scrive:
      Re: se non hai materiale pirata
      - Scritto da: Anonimo
      vai tranquillo se ce l'hai...
      vai tranquillo cmq :Dma ne rispondi tu poi?
  • Anonimo scrive:
    Tutti in galera
    Con il decreto dell' URBANO se si usa una rete condivisa tipo ADSL famigliare, se si fa p2p tutta la famiglia finisce in galera...in GALERAAAAAAA....in GALERAAAAAAAA.....8)8)8)8)8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti in galera
      DOVE ???
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti in galera
      si, anche mio padre, che a 84 anni ha imparato a scaricare mp3 (claudio villa naturalmente)
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutti in galera
        - Scritto da: Anonimo
        si, anche mio padre, che a 84 anni ha
        imparato a scaricare mp3 (claudio villa
        naturalmente)e anche lui si inchina se gli cade la saponetta?:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'(:'( occhio che arriva la GDF....:(:(:(:(:(
Chiudi i commenti