Un guanto per il soldato che spara e naviga

Gli eroi professionisti delle guerre di domani hanno bisogno di avere tutto in mano: armi, computer, sensori, mappe. La nuova interfaccia è un guanto

Roma – Per quanto la guerra delle armi abbia dato origine a quella sempre più preponderante dei bit , il cyber warfare moderno impone la necessità di fare affidamento su soldati e professionisti degli scontri armati imbardati di tutto punto, capaci di maneggiare fucili mitragliatori con la stessa facilità con cui consultano mappe GPS e interagiscono con interfacce grafiche senza spostare l’indice dal grilletto. Una prospettiva resa ora più concreta grazie al guanto hi-tech prodotto da RallyPoint , che unisce un sistema di sensori alla praticità di un peso leggero, adeguato alla frenesia dei campi di battaglia.

il nuovo guanto La società di Cambridge, Massachusetts, ha presentato alla Difesa USA e al Natick Soldier Systems Center un sistema-prototipo di “wearable computing”: non è molto agevole, si sostiene negli ambienti militari, dover mettere giù l’arma per chiamare il supporto aereo o fornire ordini via wireless alle squadre di soldati mentre si è bersagliati del fuoco nemico.

Il guanto di RallyPoint, formalmente definito Handwear Computer Input Device , è al contrario progettato proprio per venire incontro a questo genere di esigenza: collegato tramite cavo USB al sistema computerizzato indossato dal soldato, HCID è dotato di una interfaccia digitale di sensori raggiungibili con diverse posture delle dita , adoperabile senza l’obbligo di dover lasciare il grilletto per zoomare sulle mappe del territorio, trasmettere ordini attraverso la mimica standard ai compagni o agire sulle superfici piane come se si comandasse il cursore di un mouse.

Assieme ai quattro sensori, HCID integra tre accelerometri per individuare in ogni momento la posizione e l’orientamento della mano , per facilitare appunto la coordinazione tra le squadre. Una soluzione “con un design molto intelligente e che ha creato qualcosa di pratico focalizzandosi su un particolare settore, le forze armate”, secondo l’ opinione dell’assistente professore all’università inglese di Lancaster Gerd Kortuem.

Sono l’essenzialità e la praticità le carte vincenti di HCID , dicono gli esperti: il sistema di wearable computing Land Warrior , costruito dall’Esercito statunitense lo scorso anno e ripieno di batterie, cavi e hardware per un peso di circa 8 chilogrammi, è stato poi “ridotto alle sue parti essenziali” dice il professore associato al Georgia Tech Thad Starner, perché dotato di un numero in eccesso di capacità. “I soldati stanno adattando la tecnologia alle proprie necessità” conclude Starner.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Kako scrive:
    Utente-virus
    Il peggior virus per un pc è il suo utente. Un utente può fare cose a un pc che nemmeno il peggior virus riuscirebbe a fare. Come individuarli ? Hanno la foto di parenti/amici/morosi sul dekstop.
  • eryk scrive:
    .-.
    tanto sul mio uso linux
  • Stevie scrive:
    Re: Uso reale di un pc
    Quoto... E aggiungo che, se uno deve usare Windows XP (Vista proprio non lo concepisco...) come me, per abitudine e per pigrizia... Deve rendersi conto che il miglior antivirus che c'è è quello che tiene il mouse e batte sulla tastiera. Non basta un buon antivirus e antispyware per proteggere il pc, bisogna avere anche un minimo di intelligenza...
  • Gurzo2007 scrive:
    Re: Uso reale di un pc
    mah non so ke programmi usi tu..ma avira antivir free mi occupa solo 8mb, uso outpost firewall ke nel peggiore dei casi occupa 30mb, per fare una pulizia ogni tanto del registro di sistema uso tuneup utilities, di una facilità disarmante, una volta ogni morto di papa uso spybot, e ogni volta rileva quasi niente... tutto dipende da come lo usi il pc...ps vista home premium va alla grande su un portatile(provato personalmente) da 500 con pentium dual core 1,4ghz, 1gb ram, 80gb hd..non mi sembra proprio un pc della "nasa"...non scadiamo nei soliti luoghi comuni
  • Vincenzo scrive:
    E l' euristica?
    Io avevo NOD32...che l' utilizzava, di altri antivirus non so.Come mai nell' articolo non se ne parla e il produttore dà peso solo alla mole di lavoro per l' hash di cose già in circolazione?In questo modo sembra che la qualità di un' antivirus si riduce alla quantità di aggiornamenti ed alla leggerezza, cose che teoricamente dovrebbero rendere inutili gli stessi se utilizzati con un SO aggiornato visto che esiste un bug sfruttabile conosciuto, ma credo sia un' altro discorso che riguarda la serietà e il lavoro dei produttori di sistemi operativi.Quindi l' euristica serve e quanto?E' così difficile o onerosa da sviluppare per renderla veramente affidabile ed efficace?Un grazie a chi mi chiarisce le idee (o corregge eventuali castronerie...)Vincenzo
    • rotfl scrive:
      Re: E l' euristica?
      - Scritto da: Vincenzo
      Io avevo NOD32...che l' utilizzava, di altri
      antivirus non
      so.
      Come mai nell' articolo non se ne parla e il
      produttore dà peso solo alla mole di lavoro per
      l' hash di cose già in
      circolazione?
      In questo modo sembra che la qualità di un'
      antivirus si riduce alla quantità di
      aggiornamenti ed alla leggerezza, cose che
      teoricamente dovrebbero rendere inutili gli
      stessi se utilizzati con un SO aggiornato visto
      che esiste un bug sfruttabile conosciuto, ma
      credo sia un' altro discorso che riguarda la
      serietà e il lavoro dei produttori di sistemi
      operativi.
      Quindi l' euristica serve e quanto?
      E' così difficile o onerosa da sviluppare per
      renderla veramente affidabile ed
      efficace?L'euristica serve solo per riconoscere malware molto simile a quello gia' in circolazione senza averne a disposizione i samples per creare una firma. In altre parole, l'euristica ti salva nel caso in cui i programmatori del malware hanno creato due versioni del malware, NON ti salva assolutamente quando i creatori vogliono aggirare la rilevazione dell'antivirus, in quanto aggirare l'euristica presenta difficolta' minime, non molto diverse da quelle per aggirare le firme.
    • alex.tg scrive:
      Re: E l' euristica?
      Un'euristica e` una soluzione approssimata, che viene chiamata cosi` quando non c'e` verso o intenzione di dimostrare qualora sia una soluzione efficiente. E` un tirare a indovinare, un prova-e-riprova. Un chatbot, un programma che simula una conversazione intelligente, e` un'euristica, per esempio.
  • Homer S. scrive:
    Antivirus gratuiti
    Visto che anche pagando non si ottengono risultati certi, perchè farlo?Ci sono buoni antivirus gratuiti in giro (tipo Avast o altri) :$
    • Guybrush scrive:
      Re: Antivirus gratuiti
      - Scritto da: Homer S.
      Visto che anche pagando non si ottengono
      risultati certi, perchè
      farlo?
      Ci sono buoni antivirus gratuiti in giro (tipo
      Avast o
      altri)
      :$Gia'.Che poi sono gratuiti solo per chi non puo' pagare: lo fanno perche' un antivirus craccato e' ancora peggio che non avere antivirus e rappresenta una minaccia per il resto della clientela.GT
  • ninjaverde scrive:
    Insicurezza
    Gli esperti tra di voi sapranno che un SO parte dalla prima traccia di un Hd nonchè dischetto o similare.Se la prima traccia venisse infettata da pochi bit che fanno avviare un virus di basso livello, ecco che questo potrebbe "prendere in mano la situasione" ed ingannare l'SO.Nessuno si accorgerebbe di niente poichè il sistema potrebbe funzionare apparentemente senza problemi.Ma il virus potrebbe cambiare alcuni interrup cruciali ed eseguire delle oparazioni che difficilmente vererebbero rivelate (alemo sui sistemi meno controllati).Quindi gli attuali antivirus si farebbero le "pippe" poichè agiscono ad alto livello.Certo, rimane il fatto che su Linux l'installazione del virus è più difficile...ma non impossibile con i programmini Java che girano in rete.Forse dovremmo prendercela con la struttura stessa dei Pc che sono nati quando i virus non esistevano...
    • Burp scrive:
      Re: Insicurezza
      Non e' affatto vero cio' che scrivi.Si puo' rilevare egualmente, e' lo stesso principio utilizzato dai programmi che rilevano i rootkit.Basta non usare api (che possono essere state redirette) ed esaminare il fs in modalita' raw.
    • alex.tg scrive:
      Re: Insicurezza

      Se la prima traccia venisse infettata da pochi
      bit che fanno avviare un virus di basso livello,
      ecco che questo potrebbe "prendere in mano la
      situasione" ed ingannare
      l'SO.Richiede pero` che l'attaccante riesca a... come dicono? "prendere il controllo del computer", cioe` arrivare a CPL = 0, per bypassare il sistema operativo e andare a scrivere direttamente sulla traccia zero del disco di sistema. Oppure che si accontenti di sovrapporre l'MBR di floppy e/o flash drives sperando che vengano poi usati per avviare la macchina. Oppure ancora "forzare" un intervento manuale. Il primo metodo si basa nel 99% dei casi sui buffer overrun, e in ogni caso su difetti del software, gli altri sono piu` o meno troppo indiretti per diffondersi rapidamente.
      Ma il virus potrebbe cambiare alcuni interrup
      crucialibe', nello specifico i vettori originali vengono completamente rimpiazzati dalla maggioranza dei SO attuali, ma una volta che esegui prima del sistema, come nel far partire un malware dal boot sector, ci sono in effetti un'infinita` di altri modi.
      Forse dovremmo prendercela con la struttura
      stessa dei Pc che sono nati quando i virus non
      esistevano...Ma non mi piace l'idea di cambiare l'hardware. Il virus writer e` un programmatore: se limiti il virus writer, limiti i programmatori.Io me la prendo di piu` con la complessita` del software e, certo, l'inefficienza degli antivirus. Tanto e` vero che non ho mai usato un antivirus in vita mia (per quel poco che puo` fare, non mi serve). La mia ricetta personale per la sicurezza costa poco e "carica" un po' piu` di responsabilita` sull'utente, piuttosto che dargli un falso senso di sicurezza a suon di promesse non mantenibili di un inesistente proiettile magico:- meno righe, meno fronzoli, meno errori, nel software;- software di sistema ben collaudato e ben noto all'utente;- software applicativo idem;- software applicativo "monolitico" (basta installshields);- alfabetizzazione sugli exploit possibili;- controlli alle "dogane" (email, port binding, ecc...);- copie di riserva (mai fidarsi dei "ripristini"):- copia accertata del sistema in stato "pulito";- copia periodicamente aggiornata dei propri dati.Se lo si considera troppo difficile da applicare be'... allora basta spendere un tot per l'antivirus ed essere consci che abbiamo speso e che il livello di sicurezza cosi` ottenuto non e` un granche`.
      • ninjaverde scrive:
        Re: Insicurezza
        La tua è una risposta professionale, naturalmente parlavo più in forma di ipotesi che non reale...Tuttavia questa potenzilità c'è, è ovvio che l'accesso alla prima traccia di un HD non è così semplice, a meno che appunto non si sfruttino delle vulnerabilità...
  • Venkman scrive:
    Linux o OSX hardenizzato...
    ... e fine dei problemi!Da quando sono passato su OSX (10.4) gli antivirus li uso solo per lavoro a livello perimetrale (FTP/HTTP/SMTP), ma a casa ho solo spamassassin sul MIO server di posta...Quel pochissimo spam che filtra (1-2 mail al giorno) è ordinaria amministrazione...Se soprattutto a scuola, nelle ore di informatica, insegnassero cosa vuol dire hardening e usassero client Debian, inculcando ai ragazzi, che il computer non si usa facendo click a destra e sinistra, tutte le botnet ora esistenti sparirebbero di colpo.Io sono del parere che se vuoi giocare, ti compri la console... Il PC lo usi per tutto il resto.
    • ninjaverde scrive:
      Re: Linux o OSX hardenizzato...
      Eh si, ma hai presente i professori nonchè maestri di scuola?Generalmente sono utoni anche loro, cosa vuoi che insegnino?Ovviamente vi saranno eccezioni, ma credo ...pochine...
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Linux o OSX hardenizzato...
      Esatto.
    • Guybrush scrive:
      Re: Linux o OSX hardenizzato...
      Se davvero insegnassero 'ste cose a scuola, credimi, anche windows sarebbe piu' sicuro.GT
  • Miki scrive:
    Il computer più sicuro.....
    Il computer più sicuro è quello spento ;)
    • Anonymous scrive:
      Re: Il computer più sicuro.....
      - Scritto da: Miki
      Il computer più sicuro è quello spento ;)No, per 2 motivi:1) Un computer spento è inutile, e di norma non si comprano computer per tenerli spenti, altrimenti, si fà a meno di comprarli (e sono i computer inesistenti ad esser sicuri)2) Un computer spento è comunque attaccabile. Prova a pensare ad eventuale physical thief/tampering od attacchi mirati tramite la rete elettrica (se uno vuol impedirti di usare il PC, può benissimo fulminarti il PC spento, se è comunque connesso alla rete di distribuzione).
      • battagliacom scrive:
        Re: Il computer più sicuro.....
        Allora a questo punto il computer più sicuro al mondo è un computer portatile non connesso ad internet e che viene usato solo con la batteria. Quindi1)Non essendo connesso in nessun modo ad internet non può ricevere attacchi da quel lato (nemmeno wireless)2)Quando lo devi ricaricare non lo carichi da solo, ma carichi prima un accumulatore di corrente dalla rete elettrica normale, poi lo stacchi e da li carichi il portatile.3)Poi dopo inghiotti il portatile in modo che se qualcuno lo vuole ti deve uccidere, se invece vuoi usarlo tu basta andare in bagno :D
  • Diego scrive:
    basta stare attenti...
    - gli activex dei siti dove si recuperano i crack ed i serial numbers- all'interno dei crack c'è spesso un eseguibile chiamato crack.exe che è bello pienotto di cose cattive cattive ;-)e comunque occhio all'eseguibile, spesso il serial number è nel file testo direttamente- lo spam mail ne veicola molto. occhio ovviamente agli allegati ed occhio ai link a siti sconosciuti (pieni ovviamente di activex)- le email provenienti da amici del proprio giro di posta che contengono allegati ma che hanno un testo... non proprio in italiano corrente ;-) i virus spesso si propagano inviandosi via email ai contatti trovati sul pc infettobeh, seguendo queste poche regole e con un antivirus aggiornato installato NON RESIDENTE usato solo per controllare files scaricati non ho mai preso un virus.spero possa essere una piccola lista utile a qualcuno.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: basta stare attenti...

      beh, seguendo queste poche regole e con un
      antivirus aggiornato installato NON RESIDENTE
      usato solo per controllare files scaricati non ho
      mai preso un
      virus.Oppure non te ne sei mai accorto. chissà :D
    • rotfl scrive:
      Re: basta stare attenti...
      - Scritto da: Diego
      - gli activex dei siti dove si recuperano i crack
      ed i serial
      numbers

      - all'interno dei crack c'è spesso un eseguibile
      chiamato crack.exe che è bello pienotto di cose
      cattive cattive
      ;-)
      e comunque occhio all'eseguibile, spesso il
      serial number è nel file testo
      direttamente

      - lo spam mail ne veicola molto. occhio
      ovviamente agli allegati ed occhio ai link a siti
      sconosciuti (pieni ovviamente di
      activex)

      - le email provenienti da amici del proprio giro
      di posta che contengono allegati ma che hanno un
      testo... non proprio in italiano corrente ;-) i
      virus spesso si propagano inviandosi via email ai
      contatti trovati sul pc
      infetto

      beh, seguendo queste poche regole e con un
      antivirus aggiornato installato NON RESIDENTE
      usato solo per controllare files scaricati non ho
      mai preso un
      virus.
      spero possa essere una piccola lista utile a
      qualcuno.Peccato che sia tutta fuffa, in quanto la grande maggioranza dei malware in circolazione si installa attraverso exploit, non attende certo che tu scarichi ed esegua il file.
  • Msdead scrive:
    E' giusto...
    Io invece credo che sia una soluzione per vedere quali e quanti prodotti siano affidabili, che il prezzo si addice alla qualità del prodotto che uno compra.In qualità di utente e consumatore se compro un prodotto che costa 80 euro e poi non esaudisce il suo compito, fa scaturire quella che l'industria chiama "pirateria", cioè quel fenomeno che sta scomodo ai produttori ma che, per scarso impegno o per mancanza di attenzione, fa inevitabilmente passare l'utente da onesto compratore a scaricatore, poi vabbè ci sono quelli che scaricano per comodità e che non vogliono spendere neanche 2 euro.I malware writer sfrutteranno poi tecniche sempre avanzate e sofisticate ma se l'antivirus è stato concepito per essere il più affidabile possibile, se l'utente vede che il software reagisce, avvisa, protegge e che, nonostante l'evoluzione dei virus, riesce a limitare i danni, l'utente vede se chi ha prodotto il software ha cercato di realizzare il prodotto il più leggero e affidabile possibile con un costo contenuto...Purtroppo molti antivirus vengono sbeffati come ridere anche da neofiti, sono pesantissimi per i computer che rallentano in maniera vistosa e per di più, questi antivirus, non coprono il compito che dovrebbero svolgere o quantomeno lo svolgono in minima parte. Io ho usato Norton e Mcafee ma anche AVG e Avast, da ultimo sto usando Kaspersky, il quale mi dimostra un livello superiore di protezione e protegge il pc da qualunque cosa e da tutte le parti, inoltre con tutti i controlli che fa è molto leggero e il prezzo è rapportato per la qualità del prodotto e per cui ho visto che è davvero affidabile e che vale spendere quei 60-70 euro all'anno.Certo la protezione non sarà al 100% e non sarà inespugnabile, anche Kaspersky ha le sue carte negative ma come prodotto, nel complesso, non posso lamentarmi.Come tutti i prodotti software, dai sistemi operativi fino agli applicativi, giochi ecc, ci vuole anche il tempo per imparare a conoscerli, capire cosa richiedono e come è meglio configurarli e poi come funzionano.Io credo che in questo contest non c'è solo il pericolo che si possano dare origine a nuovi virus, più che altro i produttori temono di venire alla luce e di scoprire che il loro prodotto non è affidabile e che vengano fuori le carte finora tenute nascoste e che quindi l'immagine dell'azienda venga danneggiata.Non esiste il prodotto perfetto ma quantomeno un prodotto che svolga il suo dovere, il suo scopo per cui è stato concepito e che il prezzo si addica in base alle potenzialità offerte deve esistere, anche perchè poi l'utente se ne accorge e poi si da al download P2P.Ciò non toglie che se l'antivirus sia una "bomba" e l'utente si va a mettere sempre nei pasticci, la colpa è dell'utente che se le va a cercare...
  • proskilled scrive:
    non vuoi piu virus? USA LINUX!!!!
    se non volete piu aver a che fare con virus e antivirus passate a linux!!!!perche su linux non ci sono virus?semplice, perche grazie alla sua struttura e alla gestione dei permessi, rende impossibile alle applicazioni di danneggiare il sistema senza avere un accesso root e per avere un accesso root e' un impresa ardua e quasi impossibile.Alcuni diranno "ah come se non avessero mai trovato bug per diventare root in linux" e io rispondo "si, pero' dopo 1 ora erano gia fixati, cosa che con windows richiede mesi" quindi un virus avrebbe vita breve!dovete svegliarvi tutti passate a linux che e' il futuro!!!! se no rimanete pure su windows e fatevi del male da soli sia fisico che mentale che economico.ps. non ho controllato quello che ho scritto quindi sara' pieno di erroriaddio nabbi
    • basta far schei scrive:
      Re: non vuoi piu virus? USA LINUX!!!!
      @proskilled...aspetta che questi non capiscono, gli faccio l' esempio io.caso a)virus: (ghost) buzz-buzz, ciao!, sono un virus, ...mi fai entrare che devo incasinarti l' hard disk ? buzz-buzzwin: (rotfl) ahhh fratello! ....give me five! ti aspettavo, entra pure.... You Ar Wellcome ($)caso b)virus: (ghost) buzz-buzz, ciao!, sono un virus, ...mi fai entrare che devo incasinarti l' hard disk ? buzz-buzzlinux: :D eh?...(ma che lingua parla questo @^)
    • astaro scrive:
      Re: non vuoi piu virus? USA LINUX!!!!
      ahhhrgh le nuove leve linare!!!OMG!!!quando il concetto di evoluzione non sempre funziona
      • il terzo scrive:
        Re: non vuoi piu virus? USA LINUX!!!!
        Ma che male c'è? È divertente e non hai poi torto.
      • CapitanVent osa scrive:
        Re: non vuoi piu virus? USA LINUX!!!!
        Esatto, ha riportato quello che ha imparato nella lezione Numero 1 del corso "come esser un buon cantinaro"- Scritto da: astaro
        ahhhrgh le nuove leve linare!!!
        OMG!!!
        quando il concetto di evoluzione non sempre
        funziona
    • Marwa scrive:
      Re: non vuoi piu virus? USA LINUX!!!!
      - Scritto da: proskilled
      se non volete piu aver a che fare con virus e
      antivirus passate a
      linux!!!!
      perche su linux non ci sono virus?
      semplice, perche grazie alla sua struttura e alla
      gestione dei permessi, rende impossibile alle
      applicazioni di danneggiare il sistema senza
      avere un accesso root e per avere un accesso root
      e' un impresa ardua e quasi
      impossibile.
      rispondo solo con questa emo, perchè non vorrei istigare troppo: XD
      Alcuni diranno "ah come se non avessero mai
      trovato bug per diventare root in linux" e io
      rispondo "si, pero' dopo 1 ora erano gia fixati,
      cosa che con windows richiede mesi" quindi un
      virus avrebbe vita
      breve!
      bugia, chi te le racconta certe cose?...O.o
      dovete svegliarvi tutti passate a linux che e' il
      futuro!!!! se no rimanete pure su windows e
      fatevi del male da soli sia fisico che mentale
      che
      economico.
      economico? non tutte le distro sono economiche...ma chi te le racconta certe cose?...O.o
      ps. non ho controllato quello che ho scritto
      quindi sara' pieno di
      errori
      informatici sicuro come l'oro...XD
      • claudio scrive:
        Re: non vuoi piu virus? USA LINUX!!!!
        Tutte le distribuzioni gnu/linux adatte agli end-user sono totalmente gratuite...una per tutte?ubuntu
        • Guest scrive:
          Re: non vuoi piu virus? USA LINUX!!!!
          - Scritto da: claudio
          Tutte le distribuzioni gnu/linux adatte agli
          end-user sono totalmente
          gratuite...

          una per tutte?

          ubuntuE Red Hat ?
    • Guest scrive:
      Re: non vuoi piu virus? USA LINUX!!!!
      - Scritto da: proskilled
      se non volete piu aver a che fare con virus e
      antivirus passate a
      linux!!!!
      perche su linux non ci sono virus?
      semplice, perche grazie alla sua struttura e alla
      gestione dei permessi, rende impossibile alle
      applicazioni di danneggiare il sistema senza
      avere un accesso root e per avere un accesso root
      e' un impresa ardua e quasi
      impossibile.Grossa fesseria. I virus su Linux sono pochi perché le macchine con linux sono poche, quindi poco interessanti per chi attacca.Stai tranquillo che se le percentuali di utilizzo windows/linux fossero invertite, avresti più problemi di virus su linux che su windows.
  • ciko scrive:
    ce l'ho io il Pc SICURO!!!
    e' in camera mia, sotto la scrivania, totalmente PRIVO DI CONNESSIONE AD INTERNET :D
    • Caio scrive:
      Re: ce l'ho io il Pc SICURO!!!
      Basta infilarci un floppino
      • ciko scrive:
        Re: ce l'ho io il Pc SICURO!!!
        eh si... mi sfondi la finestra e ti introduci in casa per mettermi un virus sul pc....ah... il floppino lo inserisco io? (a parte che non esistono praticamente piu' i floppy) e chi ti dice che non mi accontento di usare gli stessi programmi che ho installato? Ps. il messaggio era provocatorio... si faceva per scherzare :D
    • Alex Su scrive:
      Re: ce l'ho io il Pc SICURO!!!
      la prima volta che ci attacchi una chiavetta....
      • ciko scrive:
        Re: ce l'ho io il Pc SICURO!!!
        era ovviamente una battuta, ma comunque l'autorun delle chiavette si disabilita... da li' poi basta stare attento al doppioclick...
  • Severissimus scrive:
    Coscienza
    Se tali software house avessero la coscienza pulita, dovrebbero essere felici di avere un'armata di tester che non devono nemmeno pagare, ma, dato che sanno che i loro antivirus possono essere fallaci, temono che vengano scoperti determinati altarini. Ovviamente io non sto qui a pretendere che un antivirus mi risolva tutti i problemi di sicurezza ed è normale che possa avere delle vulnerabilità, ma alcune ditte tendono ad elevare il proprio prodotto a livelli che in realtà non raggiunge ed ora teme clamorose smentite.
  • Nilok scrive:
    Cosa non si fa per vendere...
    Ave.Non trovo un virus, nel mio pc, da tempo immemorabile....Uso SOLO antivirus FREE....ed ovviamente faccio un pochino di attenzione sul "come" mi comporto con il mio pc.Cosa non farebbero per incrementare le vendite degli antivirus vero?A presto.Nilok
    • Mimmus scrive:
      Re: Cosa non si fa per vendere...
      Confermo al 100%. Anche con Windows, comportandosi adeguatamente si può stare esposti su Internet con IP pubblico senza problemi.Ma non è alla portata di tutti...
    • AranBanjo scrive:
      Re: Cosa non si fa per vendere...
      pensa che neanche io trovo virus sul mio Mac :)
    • ciko scrive:
      Re: Cosa non si fa per vendere...
      forse non lo trovi perche' il tuo antivirus NON LI TROVA!!!!ti confido un segreto, non lo troveresti neanche se DISINSTALLASSI l'antivirus!!!
    • Sir Pilade scrive:
      Re: Cosa non si fa per vendere...
      Confermo. Anch'io non becco virus da... non ricordo neppure da quando. E con antivirus free. Basta essere un minimo svegli... capacità pressoché introvabile nell'utonto medio.
  • contenuto ingiurioso scrive:
    non passera'...
    ... molta aqua sotto i ponti ed i nostri PC lavoreranno di piu' per proteggersi che per fare qualcosa di utile. Piu' profiti per i produttori di hw e sw, meno denaro e valore per il povero disgraziato "utente normale". Sto chiedendomi chi si trova dietro questa riunione degli "hacker" un pocchino troppo pubblica...
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: non passera'...
      - Scritto da: contenuto ingiurioso
      Sto chiedendomi chi si trova dietro questa riunione
      degli "hacker" un pocchino troppo pubblica...E' una riunione annuale che si tiene da molti anni. Non è molto diversa da una delle tante conferenze tra programmatori che avvengono ovunque. Ma il fatto che ci siano gli 'àcher' ha un impatto mediatico più forte.
  • FridayChild scrive:
    Paura eh?
    Era ora. Fuori dal mercato chi vale meno.
    • Ricky scrive:
      Re: Paura eh?
      Secondo me da tutto questo si evincera' una cosa sola:gli antivirus come sicurezza informatica sono INUTILI!Se uno tosto decide di bucarti non c'e' antivirus che tenga,nemmeno le security suite che hanno protezione a 360° sono in grado di difenderti.Pero'...pero' a livello professionale ci sono software/hardware capaci di impensierire abbastanza un male intenzionato.Ovviamente, alla fine, e' il sistemista accorto e SVEGLIO che fa la differenza.Sono proprio curioso di vedere CHI avra' le ossa piu' rotte... :)
  • patetico scrive:
    E' stramaledettamente vero
    Uno dei miei passatempi (a puro scopo didattico, precisiamolo :D ) è l'undetecting, ovvero modificare malware e renderlo un software "pulito" agli occhi degli antivirus.Basta individuare l'offset delle signatures che l'antivirus riconosce, e modificare queste ultime senza alterare il funzionamento del programma.I piu' facili da fregare? avg, antivir, avast, kaspersky, nortonNon state a sentire chi dice che Nod32 sia il migliore... lo si frega senza troppi problemi.Con un po' di pazienza li si puo' raggirare TUTTI.L'unica cosa che talvolta salva qualche antivirus è la difesa proattiva (qualora la integri)Veniamo alla parte utile del mio post:Come rendere un pc sicuro?1) Innanzitutto un po' di buon senso nell'uso del pc (non e' un elettrodomestico come forno e frigorifero... in altre parole badate bene a cio' che scaricate da internet)2) Utilizzate un utente senza privilegi di administrator3) Aggiornate costantemente il sistema operativo4) Aggiornate ogni programma che utilizzi internet o files scaricati da esso;5) Aggiuntivamente all'antivirus, utilizzate un buon firewall, ben impostato6) Utilizzate un buon software HIPS qualora l'antivirus non integri queste funzioni7) Quando possibile, testare software sospetto in un environment protetto, quale una virtual machine o una sandbox, evitando possibilità di infettare il sistema.
    • Alessandrox scrive:
      Re: E' stramaledettamente vero
      - Scritto da: patetico
      Uno dei miei passatempi (a puro scopo didattico,
      precisiamolo :D ) è l'undetecting, ovvero
      modificare malware e renderlo un software
      "pulito" agli occhi degli
      antivirus.

      Basta individuare l'offset delle signatures che
      l'antivirus riconosce, e modificare queste ultime
      senza alterare il funzionamento del
      programma.

      I piu' facili da fregare? avg, antivir, avast,
      kaspersky,
      norton
      Non state a sentire chi dice che Nod32 sia il
      migliore... lo si frega senza troppi
      problemi.
      Con un po' di pazienza li si puo' raggirare TUTTI.ma i meno facili da fregare quali sono?
      • ullala scrive:
        Re: E' stramaledettamente vero
        - Scritto da: Alessandrox
        - Scritto da: patetico

        Uno dei miei passatempi (a puro scopo didattico,

        precisiamolo :D ) è l'undetecting, ovvero

        modificare malware e renderlo un software

        "pulito" agli occhi degli

        antivirus.



        Basta individuare l'offset delle signatures che

        l'antivirus riconosce, e modificare queste
        ultime

        senza alterare il funzionamento del

        programma.



        I piu' facili da fregare? avg, antivir, avast,

        kaspersky,

        norton

        Non state a sentire chi dice che Nod32 sia il

        migliore... lo si frega senza troppi

        problemi.

        Con un po' di pazienza li si puo' raggirare
        TUTTI.

        ma i meno facili da fregare quali sono?Lasciami rispondere al posto suo....NESSUNO! :DÈ il concetto stesso di antivirus così come il mercato "caccia gonzi" lo ha sviluppato a essere "perdente".....Il nocciolo di tutta la vicenda è che avere un "database da aggiornare" contibuirà pure a fare spendere i clienti in "abbonamento" ma al tempo stesso vuole anche dire che arrivi solo DOPO (e in conseguenza giochi di rimessa) che il "nuovo virus" ti ha fregato!È un gioco noto ai greci col nome di "Achille e la tartaruga"....... solo che lì serviva a illustrare un paradosso logico-matematico e qui invece è la tragica realtà.....Le boot net di zombies ne sono la prova più evidente!I firewall e gli antivirus sono il tipo di "prodotto" più venduto nella "sicurezza" ma anche il meno funzionante!Se si considera quanti se ne vendono se fossero realmente un approccio "efficace" al problema....gli utenti dovrebbero essere tutti "molto sicuri" e lo sfruttamento delle vulnerabilità ssere una eccezzione!I fatti dimostrano che è vero il contrario!La sicurezza infatti non è un "prodotto" bensì consapevolezza e conoscenza....Il resto sono pure chiacchere da markettari!
    • vincita scrive:
      Re: E' stramaledettamente vero
      - Scritto da: patetico
      2) Utilizzate un utente senza privilegi di
      administratorquindi Windows Vista è l'ideale, dato che di default tuttti gli utenti non hanno i privilegi di amministratore, grazie allo UAC.Vista rocks!
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: E' stramaledettamente vero
        - Scritto da: vincita
        - Scritto da: patetico

        2) Utilizzate un utente senza privilegi di

        administrator

        quindi Windows Vista è l'ideale, dato che di
        default tuttti gli utenti non hanno i privilegi
        di amministratore, grazie allo UAC.Da questo punto di vista ha solo imitato ciò che altri fanno da sempre. E nemmeno nel modo migliore.
        • CapitanVent osa scrive:
          Re: E' stramaledettamente vero
          Hai ragione però ci sta, ed è un miglioramento rispetto ad Xp.- Scritto da: www.aleksfalcone.org
          - Scritto da: vincita

          - Scritto da: patetico


          2) Utilizzate un utente senza privilegi di


          administrator



          quindi Windows Vista è l'ideale, dato che di

          default tuttti gli utenti non hanno i privilegi

          di amministratore, grazie allo UAC.

          Da questo punto di vista ha solo imitato ciò che
          altri fanno da sempre. E nemmeno nel modo
          migliore.
    • Paul Stanley scrive:
      Re: E' stramaledettamente vero
      Hai omesso una cosa molto importante: farsi i backup regolarmente...
    • TADsince1995 scrive:
      Re: E' stramaledettamente vero

      1) Innanzitutto un po' di buon senso nell'uso del
      pc (non e' un elettrodomestico come forno e
      frigorifero... in altre parole badate bene a cio'
      che scaricate da
      internet)Giustissimo.
      2) Utilizzate un utente senza privilegi di
      administratorGiustissimo.
      3) Aggiornate costantemente il sistema operativoGiustissimo.
      4) Aggiornate ogni programma che utilizzi
      internet o files scaricati da
      esso;Giustissimo.
      5) Aggiuntivamente all'antivirus,Togliamo quindi un buon 10-20% di potenza CPU (pagata a caro prezzo) a disposizione per far girare il solito programma di terzi.
      utilizzate un
      buon firewall, ben
      impostatoAltro programma che gira in background e si frega cicli macchina.
      6) Utilizzate un buon software HIPS qualora
      l'antivirus non integri queste
      funzioniAncora cicli macchina sprecati? Già vedo il system tray lungo metà dello schermo e 30 secondi in più per avviare il pc, oltre a svariate centinaia di megabyte regalate ai vari antiqualcosa e finestrelle varie che appaiono a ogni mossa.
      7) Quando possibile, testare software sospetto in
      un environment protetto, quale una virtual
      machine o una sandbox, evitando possibilità di
      infettare il
      sistema.Diglielo all'utente medio e gli verrà un attacco di panico.TAD
      • lroby scrive:
        Re: E' stramaledettamente vero
        - Scritto da: TADsince1995

        5) Aggiuntivamente all'antivirus,

        Togliamo quindi un buon 10-20% di potenza CPU
        (pagata a caro prezzo) a disposizione per far
        girare il solito programma di
        terzi.magari non tutti gli antivirus mangiano cosi tanta potenza CPU,io uso nod32 ed è come se non ce l'avessi.. non vedo la differenza tra quando lo tengo installato e quando no.LROBY
        • VntiAirus scrive:
          Re: E' stramaledettamente vero
          Alt, potrebbe essere interpretata male questa frase lol
          • lroby scrive:
            Re: E' stramaledettamente vero
            - Scritto da: VntiAirus
            Alt, potrebbe essere interpretata male questa
            frase
            lolguarda che intendevo dire che il pc viaggia uguale come prestazioni sia quando il nod è stato sia quando non lo è heheheheLROBY
          • Ale scrive:
            Re: E' stramaledettamente vero
            però a volte si mette e non lo molla + , io infatti quando maneggio grossi file , ad esempio audio o video mi tocca disabilitarlo , durante l'uso quotidiano effettivamente si sente poco
      • Sgabbio scrive:
        Re: E' stramaledettamente vero
        Avast, avir e AVG Antivirus sono anche gratuiti, comunque questi 3 non sono come il norton che devono abusare sessualmente di windows per funzionare.Anche i Firewall non sono tutti come Zone Alarm.
      • innominato scrive:
        Re: E' stramaledettamente vero
        - Scritto da: TADsince1995
        Togliamo quindi un buon 10-20% di potenza CPU
        (pagata a caro prezzo) a disposizione per far
        girare il solito programma di
        terzi.Cambia pc, il 20% di CPU me lo ciuccia la riproduzione di un filmato in 720p (h264, un mpeg4 normale sta sui 10), non oso pensare a che carretta di voglia per arrivare a certi utilizzi di CPU.Se si vuole discutere lo si faccia con dati reali, altrimenti tanto vale.Su un computer nuovo se un antivirus occupa più dell'1-2% allora forse vale la pena di cambiarlo.
    • vincita scrive:
      Re: E' stramaledettamente vero
      - Scritto da: patetico

      machine o una sandbox,oppure usare Internet Explorer 7 di Windows Vista che grazie alla modalità protetta, lo fa girare in una sandbox.
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: E' stramaledettamente vero
        - Scritto da: vincita
        - Scritto da: patetico



        machine o una sandbox,

        oppure usare Internet Explorer 7 di Windows Vista
        che grazie alla modalità protetta, lo fa girare
        in una sandbox.Non è certo la stessa cosa.
      • mura scrive:
        Re: E' stramaledettamente vero
        - Scritto da: vincita
        - Scritto da: patetico



        machine o una sandbox,

        oppure usare Internet Explorer 7 di Windows Vista
        che grazie alla modalità protetta, lo fa girare
        in una
        sandbox.Esattamente cosa ti fa girare in una sandbox lo sai almeno ? Visto che alla fine è un browser mi viene da pensare che possa farlo solo con gli activex o roba simile e qui una buona parte di schifezze vengono fermate, ma l'allegato fasullo in posta elettronica ? Pure quello te lo fa girare in una sandbox ? Oppure quello dentro il crack del super mega giocone che tutti vogliono scaricare e non pagare ? Pure quello gira su una sandbox ? Oppure (aggiungi un sistema di infezione a caso) ....Ma per favore
        • ndr scrive:
          Re: E' stramaledettamente vero
          Nei casi che hai citato tu è l'utente pirla a lanciare il virus. A quel punto uno si merita l'infezione.
        • innominato scrive:
          Re: E' stramaledettamente vero
          - Scritto da: mura
          Esattamente cosa ti fa girare in una sandbox lo
          sai almeno ? Visto che alla fine è un browser mi
          viene da pensare che possa farlo solo con gli
          activex o roba simile e qui una buona parte di
          schifezze vengono fermate, ma l'allegato fasullo
          in posta elettronica ? Pure quello te lo fa
          girare in una sandbox ? Oppure quello dentro il
          crack del super mega giocone che tutti vogliono
          scaricare e non pagare ? Pure quello gira su una
          sandbox ? Oppure (aggiungi un sistema di
          infezione a caso)
          ....

          Ma per favoreMa perché invece di sparare a 0 non ti informi?Il pressapochismo non serve a nulla.IE7 su Windows Vista con modalità protetta attivata gira con un integrity level basso, coadiuvato da un processo helper con integrity level medio (altrimenti dal browser non potresti salvare nulla, per lo meno nelle normali directory)Cosa sono gli integrity level e cosa fanno guardatelo da te.Tra l'altro la trollata sugli allegati è davvero ridicola, se uno si salva un file dal browser e poi lo esegue è scemo lui, al sistema di infezione "utente apre file non sicuro e non controllato" non è che si possa mettere una pezza.
    • AranBanjo scrive:
      Re: E' stramaledettamente vero
      Come punto aggiuntivo:- Non usare un PC con Windows
    • mura scrive:
      Re: E' stramaledettamente vero
      - Scritto da: patetico
      1) Innanzitutto un po' di buon senso nell'uso del
      pc (non e' un elettrodomestico come forno e
      frigorifero... in altre parole badate bene a cio'
      che scaricate da
      internet)Giustissimo ma stai scordando che il 95% dei problemi del pc stanno sempre tra la tastiera e la sedia :D
      2) Utilizzate un utente senza privilegi di
      administratorGiustissimo pure questo ma gli utenti windows sono troppo abituati a poter fare quello che gli pare e usano administrator pure per giocare al solitario.Qualcuno ha detto UAC di Vista ? Vorrei proprio sapere quanti utenti windows di vecchia data abituati all'andazzo solito non lo hanno disattivato dopo i primi 2 messaggi di conferma
      3) Aggiornate costantemente il sistema operativo
      4) Aggiornate ogni programma che utilizzi
      internet o files scaricati da
      esso;
      5) Aggiuntivamente all'antivirus, utilizzate un
      buon firewall, ben
      impostato
      6) Utilizzate un buon software HIPS qualora
      l'antivirus non integri queste
      funzioniConcordo in pieno con tutto ma permettimi di dire che se compro un pc vorrei usarlo e non farlo usare a dei programmi che bruciano pakki su pakki di potenza di calcolo.Il dover disattivare tutti questi programmi quando fai una operazione un po' pesante mi fa tornare alla mente i vecchi 486 con il pulsante "Turbo" ma li era solo un bottone da premere qui invece sono 1000 icone da clikkare e riclikkare :(
      7) Quando possibile, testare software sospetto in
      un environment protetto, quale una virtual
      machine o una sandbox, evitando possibilità di
      infettare il
      sistema.Non so quanto l'utente medio sia in grado/abbia voglia di sbattersi per fare queste cose anche se sembra essere l'unico sistema per rendere sicuro il sistema.
    • gelty scrive:
      Re: E' stramaledettamente vero
      - Scritto da: patetico
      2) Utilizzate un utente senza privilegi di
      administratorD'accordo su quasi tutto, ma ho da ridire su questa affermazione, che sento da tutte le parti, ma secondo me ha un difetto di fondo: se un virus, un exploit o quello che volete, funziona a livello utente, i suoi danni li puo' fare, ed anche molto grossi.Immaginate un virus che cancelli tutti i dati che puo'. Io uso un account non amministrativo, ma i miei dati li ho nelle mie directory. Cosa cancellera' il virus? I miei dati! E' vero, il sistema rimarra' in piedi, ma che me ne faccio del mio computer senza i miei dati?Per formattare e reinstallare tutto ci perdo una giornata, i miei dati sono dati di una vita informatica. Cosa vale di piu'?Il discorso di cui sopra puo' essere valido per i server, non per i desktop, Windows, Mac o Linux che sia.Ok, mi si potra' dire che un virus non si installa senza privilegi, ma un hacker/cracker degno di questo nome non riesce a creare un eseguibile senza bisogno di installazione?IMHO l'unica cosa sicura sono i backup. Ogni tanto mi capita di fare formazione, e l'unica cosa che ripeto sempre, indifferentemente dalla cosa che insegno, e' questa: salvate spesso i documenti che create, e dopo memorizzateli su un'unita' esterna. Backup, backup, backup.
      • Alessandrox scrive:
        Re: E' stramaledettamente vero
        - Scritto da: gelty
        - Scritto da: patetico


        2) Utilizzate un utente senza privilegi di

        administrator

        D'accordo su quasi tutto, ma ho da ridire su
        questa affermazione, che sento da tutte le parti,
        ma secondo me ha un difetto di fondo: se un
        virus, un exploit o quello che volete, funziona a
        livello utente, i suoi danni li puo' fare, ed
        anche molto
        grossi.

        Immaginate un virus che cancelli tutti i dati che
        puo'. Io uso un account non amministrativo, ma i
        miei dati li ho nelle mie directory. Cosa
        cancellera' il virus? I miei dati! E' vero, il
        sistema rimarra' in piedi, ma che me ne faccio
        del mio computer senza i miei
        dati?

        Per formattare e reinstallare tutto ci perdo una
        giornata, i miei dati sono dati di una vita
        informatica. Cosa vale di
        piu'?

        Il discorso di cui sopra puo' essere valido per i
        server, non per i desktop, Windows, Mac o Linux
        che
        sia.

        Ok, mi si potra' dire che un virus non si
        installa senza privilegi, ma un hacker/cracker
        degno di questo nome non riesce a creare un
        eseguibile senza bisogno di
        installazione?

        IMHO l'unica cosa sicura sono i backup. Ogni
        tanto mi capita di fare formazione, e l'unica
        cosa che ripeto sempre, indifferentemente dalla
        cosa che insegno, e' questa: salvate spesso i
        documenti che create, e dopo memorizzateli su
        un'unita' esterna. Backup, backup,
        backup.Nemmeno il backup ti risolve il problema perche' se tra un backup e l' altro ti si impianta una schifezza sei messo ancora peggio.Quella dei privilegi deve essere la REGOLA PRINCIPE...Perche' di errori dovuti a distrazione ne possono commettere anche i piu' esperti...basta aver bevuto qualche birrozzo in piu' e stare allegramente a chattare fino a tarda notte per essere piu' rincoglioniti del solito...le regole VANNO seguite TUTTE, una regola lasciata e' come una FALLA aperta:prima o poi qualcuno la sfrutta.E' come dire: siccome tanto i ladri aprono le casseforti e' inutile chiudere a chiave le porte di casa...FALLOPOi raccontaci.Sai quanti PC ho SVERMINATO perche' il proprietario lavorava quotidianamente con privilegi di amministratore?Dopo mesi di utilizzo (nonostante tutti gli altri accorgimenti, antivirus compreso, fossero adottati) erano ZEPPI di robaccia, l' Antivirus si avviava e poi veniva "MAGICAMENTE" chiuso... chissa' perche'...Ho dovuto usare 3-4 antivirus/antispyware e in piu' intervenire a mano nel registro per rimettere tutto a posto...Cmq se volete suicidarvi fate pure, magari usarte anche il PC con l' Home banking...E poi raccontateci cosa vi e' successoMi faro' delle grosse risate....
        • gelty scrive:
          Re: E' stramaledettamente vero
          - Scritto da: Alessandrox
          le regole VANNO seguite TUTTE, una regola
          lasciata e' come una FALLA
          aperta:
          prima o poi qualcuno la sfrutta.Forse mi sono spiegato male: non e' che dico che quella regola e' una cavolata, semplicemente darei piu' importanza ad un buon backup, dato che i miei dati sono piu' importanti del mio sistema. E se "backuppo" anche un virus, un antivirus decente e sufficientemente aggiornato su un sistema pulito dovrebbe accorgersene.
        • Guest scrive:
          Re: E' stramaledettamente vero

          Quella dei privilegi deve essere la REGOLA
          PRINCIPE...
          E' inutile che la rigiri, non vuole dire proprio niente. Se un virus riesce ad inserirsi nel sistema, stai tranquillo che riesce a lavorare in modalità administrator anche se tu non lo sei. Ti ricordo, poi, che ci sono un disastro di cose che non riusciresti a fare senza essere administrator...

          E' come dire: siccome tanto i ladri aprono le
          casseforti e' inutile chiudere a chiave le porte
          di
          casa...
          Ma non è neanche detto che, se per una volta lasci la porta aperta, ti svaligiano la casa.

          Sai quanti PC ho SVERMINATO perche' il
          proprietario lavorava quotidianamente con
          privilegi di
          amministratore?
          Tutti quelli che vuoi, ma se ritieni che il problema all'origine fossero i privilegi di amministratore hai le idee un po' confuse.

          Ho dovuto usare 3-4 antivirus/antispyware e in
          piu' intervenire a mano nel registro per
          rimettere tutto a
          posto...Se ti becchi un rootkit di quelli buoni ti va anche peggio: devi piallare e reinstallare. Che tu sia admin o meno...
          Cmq se volete suicidarvi fate pure, magari usarte
          anche il PC con l' Home banking...

          E poi raccontateci cosa vi e' successo
          Mi faro' delle grosse risate....A me fai già ridere tu, se è per quello. Uso un PC con privilegi admin, ci faccio home babnking da più di dieci anni e non ho mai avuto un problema. Basta stare un po' attenti e sapere quello che si fa.
      • PlutoIV scrive:
        Re: E' stramaledettamente vero
        StraquotoAlessandrox sbaglia di grosso
    • ninjaverde scrive:
      Re: E' stramaledettamente vero
      - Scritto da: patetico
      Uno dei miei passatempi (a puro scopo didattico,
      precisiamolo :D ) è l'undetecting, ovvero
      modificare malware e renderlo un software
      "pulito" agli occhi degli
      antivirus.Utili i tuoi consigli...ma gli Utoni, credi che siano disponibili a tanto? :s
  • ugo ugo scrive:
    Non puoi pretendere nulla dal tuo nemico
    Non puoi pretendere nulla dal tuo nemico.Altrimenti che nemico sarebbe?Io penso che le società AV abbiano solo paura di essere messe in ridicolo e di dover lavorare di più.Ma d'altra parte, come già detto, non puoi pretendere che il tuo nemico sia responsabile, etico o lento nel farti del male.
    • spleen2060 scrive:
      Re: Non puoi pretendere nulla dal tuo nemico
      si ma allora se non vale spendere i 60 all'anno cosa bisogna fare? passare a qualcosa intrinsecamente piu' sicuro?o che non ha un cosi' ampio target?
Chiudi i commenti