Un robot che punta al laser

Compagno ideale di pazienti con ridotte funzioni motorie. Un'idea semplice in grado di fare molto. E che potrebbe presto arrivare nelle case di chi ne ha bisogno

Roma – Si chiama El-E, è alto poco più di un metro e mezzo, e non sa fare altro che raccogliere oggetti. Ma potrebbe costituire l’unico strumento in grado di garantire l’indipendenza ai pazienti affetti da malattie degenerative come la sclerosi laterale amiotrofica o che riducono progressivamente le capacità motorie.

Un robot che punta al laser El-E è un robot, sviluppato al Georgia Tech all’interno del programma Healthcare Robotics . La sua struttura è scarna ed essenziale, e ricorda molto poco quella di progetti antropomorfi come Asimo : nella base, in grado di farlo muovere, è contenuto un Mac Mini – il cervello del sistema – e, oltre a sensori per rilevare il fascio laser utilizzato per guidarlo e un braccio meccanico per sollevare quanto richiesto, non c’è molto altro a renderlo bello e aggraziato .

Secondo il capo del progetto, Charlie Kemp, i ricercatori tendono a concentrarsi troppo sulla creazione di automi in grado di simulare nell’aspetto e nel comportamento gli esseri umani : “Ma come si può rendere davvero utile un robot?” si domanda Kemp. El-E è un esempio di questo approccio volto a privilegiare l’interazione all’aspetto: “Abbiamo realizzato qualcosa di valido dal punto di vista tecnico – spiega – ma che è anche utile alle persone”.

Le funzioni di El-E sono piuttosto limitate: il robot si limita a seguire le indicazioni fornitegli dalla controparte umana, mediante un puntatore laser , e a dirigersi verso l’oggetto così indicato per afferrarlo e portarlo dal “padrone”. L’unica forma di comunicazione è costituita appunto dal laser, impugnato dal paziente, e da un breve suono di conferma emesso dall’automa quando registra un nuovo comando.

“Il mondo si trasforma in una interfaccia punta e clicca – precisa Kemp – Gli oggetti diventano come bottoni. E se punti su un bottone, il robot gli si avvicina e lo afferra”. Il principio trasforma una stanza o una abitazione “in un mondo cliccabile”, in grado cioè di essere manipolato e afferrato grazie all’arto artificiale di El-E. “Darà ai pazienti di certe malattie un certo livello di indipendenza” dichiara entusiasta il dottor Jonathan Glass, membro del team di sviluppo del robot.

El-E è già pronto per essere testato sul campo : al momento riesce già a portare a termine il 90 per cento dei compiti che gli vengono assegnati, e a partire dall’estate verrà anche messo alla prova con alcuni pazienti affetti dal Morbo di Lou Gehrig . Se tutto andrà bene, i ricercatori sperano di poterne proseguire lo sviluppo: nel futuro, se manterrà le sue promesse, El-E potrà essere in grado di aprire le porte, aiutare una persona ad alzarsi da una sedia o dal letto e persino guidarla da un lato all’altro di un ambiente evitando gli ostacoli.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonymous scrive:
    Be Anonymous, Stay Anonymous, Live An...
    http://anonymous.livelyblog.com/
  • Joliet Jake scrive:
    Slogan all'estero
    Purtroppo mi hanno trovato anche quassù in Scandinavia!L'altro giorno mi è arrivata la simpatica letterina dello psiconano (versione speciale per residenti all'estero!)Ho riso 10 minuti per la quantità di cazz...ehm "imprecisioni" contenute in ogni riga della lettera.L'ho fatta leggere ai miei amici internazionali. E la risposta è stata: "Ma davvero c'è gente che ci crede???"Come spiegarglielo?Ora aspetto con trepidazione (...) la letterina di quegli altri rincogl...ehm sfidanti.E nel frattempo pago le tasse da un'altra parte, felice e contento di vedere i miei soldi impiegati per il meglio. :D
    • anonimo bastardo scrive:
      Re: Slogan all'estero
      che invidia !!vivere in un paese civile ...se non soffrissi il freddo mi trasferirei domani mattina in nord europa ...così potrei dire a quei minororati della lega nord :"siete solo dei cafoni TERRONI !!":D :D :D
    • bravobravob ravo scrive:
      Re: Slogan all'estero
      - Scritto da: Joliet Jake
      E nel frattempo pago le tasse da un'altra parte,
      felice e contento di vedere i miei soldi
      impiegati per il
      meglio.
      :DFammi capire bene... grazie al tuo voto è andato su Prodino e qui l'italia va a put**ne per gente come te che non paga neanche le tasse qui...Hai ragione, Berlusconi (che non si chiama psiconano ma che gli omonimi si divertono a chiamarlo così) ha fatto malissimo a farti votare perchè non te lo meriti.
  • Luca Santoni scrive:
    Verifica affermazioni dei candidati
    Volevo solo segnare questo link dove c'è qualcuno che si preoccupa di verificare, dati ufficiali alla mano, le affermazioni dei politici in campagna elettorale:http://www.lavoce.info/articoli/-vero_falso/Saluti a tutti
    • gomez scrive:
      Re: Verifica affermazioni dei candidati
      - Scritto da: Luca Santoni
      Volevo solo segnare questo link dove c'è qualcuno
      che si preoccupa di verificareOh certo certo e sono sicurissimissimamente non di parte, nooo, macche', infatti "I membri della redazione IN ASPETTATIVA PER INCARICHI NEL GOVERNO (*) scrivono su temi non attinenti il loro incarico e non esercitano il diritto di veto sugli articoli pubblicati sul sito".(*) per chi avesse gia' rimosso il doloroso ricordo, il governo per ora e' ancora il governo prodi)Quis custodes custodiet ?Mauro
  • MisterEmme scrive:
    La piccola politica non basta
    "Serve una politica piccola e fattiva, di cose minute, verificabili e verificate dagli elettori."A mio avviso serve anche una politica grande e progettuale per grandi temi come (per esempio) l'energia, la ricerca, la gestione delle risorse idriche, il lavoro, ecc.I politici non dovrebbero essere solo amministratori di condominio, ma avere un'idea (ragionevolmente) chiara di dove ci stanno conducendo.
    • anonimo bastardo scrive:
      Re: La piccola politica non basta
      - Scritto da: MisterEmme
      "Serve una politica piccola e fattiva, di cose
      minute, verificabili e verificate dagli
      elettori."

      A mio avviso serve anche una politica grande e
      progettuale per grandi temi come (per esempio)
      l'energia, la ricerca, la gestione delle risorse
      idriche, il lavoro,
      ecc.
      I politici non dovrebbero essere solo
      amministratori di condominio, ma avere un'idea
      (ragionevolmente) chiara di dove ci stanno
      conducendo.Magari avessero le capacità degli amministratori di condominio !!almeno dovrebbero dimostrare di aver fatto qualcosa ..oltre ad incassare le bustarelle delle ditte appaltatrici..e ogni tanto dovrebbero rispondere alle lamentele degli inquilinila verità e che sono una COSCA ...basta vedere le relazioni di parentela tra POLITICIe impiegati STATALI e PARASTATALIa cominciare dalla RAI ad esempio MEDIASET a seguireelenco in rai :http://www.beppegrillo.it/2006/09/conigliera_rai.html
  • Avvocato del Diavolo scrive:
    Ecco l'uomo del futuro, NILOK!
    Ma chi ti credi di essere John Titor?
  • anonimo bastardo scrive:
    reggerà l'Italia ???
    altri 5 anni mafia al governo ??gli ultimi 15 anni sono sti un progressivo declino del nostro ...paese ...l'entrata in europa ,ha solo rallentato il cancro manipulite è stata un'occasione persa per estirparloe farci tornare ad essere un paese normale purtroppo la massa dorme e si sveglia solo quando l'acqua è alla golase continua così ci arriveremo presto ..fonte presentatore della piaggio (vespa)il potere di aquisto medio in italia è scheso sotto quello di irlanda spagna e grecia , siamo al 14 PSTO in europaFUTURO???con PORCI come B. e V. al governouno iscritto alla P2 che ha costruito un impero con la corruzione e probabilmente con il reciclaggio del denaro sporco ...l'altro che con la MAFIA deve convivere e quindi ,nonostante lo slogan niente pregiudicati, candida candidamente gente vicina a cosanostra e ndragheta e qualche ggiovane che fa da a testadilegnoal teatrino ...Questo pese è MARCIO , proima FALLISCE ..MEGLIO E' ..ALMENO RICOMICEREMO e i PORCI responsabili del fallimento staranno alla larga per un PO'
  • Super Nodo scrive:
    VELTRONI,
    UN FIGURANTE CHE SPARGE FUMO E VENDE ARIA FRITTA.La cultura politica di VELTRONI è un frullato di Novecento. Non butta via nulla, ma gioca con le frattaglie. Indossa maschere, abiti usati, strappa le pagine di vecchi diari scoloriti e rimastica tutto.Questa è lidentità di Veltroni: un discount del Novecento. La campagna elettorale: un'accozzaglia di luoghi comuni. Il Veltronismo vende ai suoi elettori una zuppa di non identità.Veltroni in ventiquattro ore riesce a mettere il cappello sulla vittoria di Zapatero in Spagna e applaudire il discorso sulla famiglia del cardinale Bagnasco. Non importa se Chiesa e Zapatero hanno in testa modelli di famiglia diversi. Non conta nulla se la Bonino e la Cei filosofeggiano sulla vita e sulla morte da distanze siderali e incompatibili. È la pace eterna degli ossimori.Il vuoto cerebrale. Il punto dove tutte le culture tendono a zero. Laici e cattolici, liberali e socialdemocratici, conservatori e riformisti, nostalgici e futuristi sono la stessa cosa. Nulla. Il conflitto in politica è solo unillusione. Quello che conta sono i voti. Lui li chiama governabilità.
  • bilop scrive:
    strategia P2
    Quoto l'articolo e aggiungo:Questa strategia markettara applicata alla politica e' la strategia piduistica: far credere di scegliere e lasciare la realta' intatta.E' possibile misurare il programma politico ed anche gli intenti, pero' bisogna sudare e studiare. Ma chi lo fa? Chi va a vedere chi sono i candidati delle liste? Chi si ricorda o sa tutti gli interventi di governo che negavano il programma? (e non sto parlando delle tasse!)Soprattutto, chi da' spazio ad alternative nuove e potenzialmente rivoluzionarie? C'e' qualcuno che vuole rischiare di fare qualcosa di nuovo? O preferiamo tutti rinunciare a scegliere o a scegliere (forse) il meno peggio?ciao
  • Nadif scrive:
    Totti for president? Eccolo
    C'è già, qua:http://eiacuelezioniprecoci.blogspot.com/2008/03/un-presidente-per-totti-gli-italiani.html
Chiudi i commenti