Un robot travestito da orsetto GPS

Un'azienda giapponese unisce GPS, robotica e tenerezza in uno speciale orsetto. A bordo delle auto impedirà all'autista di bere o di spingere troppo sull'aceleratore. Un autentico vigile urbano

Roma – Non prolifera solo in Corea il culto dei robot : morbido, accattivante, carino, ecco il modo più tenero di avere un concentrato di tecnologia in auto. Lo ha inventato iXs Research Corporation ed è stato subito soprannominato Teddy Bear : si tratta di un orsetto-robot-GPS per auto.

Il robottino-orsetto-GPS Impossibile mettersi alla guida con qualche bicchierino di troppo sullo stomaco: l’orsetto – che ha nel collo un sensore per misurare il tasso di alcolemia – chiederebbe: “Non hai bevuto, vero?”.

È possibile anche chiedere da che parte andare, ma verrà riferito al guidatore in modo non convenzionale. Anziché sentire la solita voce “tra – 100 – metri – girate – a sinistra – poi – girate – a destra”, l’orsetto farà come il vigile urbano, con il suo braccio robotico: lo punterà proprio nella direzione da seguire.

Non sarà neanche possibile guidare in modo troppo nervoso: se lo spericolato guidatore pestasse i freni all’improvviso inchiodando, oppure partisse “a razzo”, come minimo si sentirebbe dire “Attento!”. Caratteristica singolare è che, toccandogli la testa, l’orsetto dispensa informazioni sulla distanza che manca alla meta e fornisce altri riferimenti spaziali.

Alto 30 centimetri, è dotato di sei articolazioni e dovrebbe essere commercializzato il prossimo anno. “Vogliamo renderlo più compatto – dice il presidente dell’azienda, Fuminori Yamasaki – e vorremmo offrirlo in una varietà di forme e caratteri, nonché crearne una versione semplicemente meccanica”.

Pur con tutta la simpatia e la tenerezza che può suscitare un simile RoboGPS-Gadget, c’è chi difficilmente saprebbe trattenere qualche bonaria ma colorita frase, di fronte al troppo spiccato istinto protettivo dell’orsetto, che in alcuni casi potrebbe essere confuso con scarsa socievolezza : sarà forse bene pensare a delle localized version antistress , in fase di produzione?

Marco Valerio Principato

( fonte immagine )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Innocent scrive:
    "bus frontale"
    Cos'è, un autobus preso in piena fronte? "Front Side Bus" (FSB) è un termine tecnico e come tale non va tradotto, o facciamo come i francesi che chiamano il PC "ordinateur individuelle"?
    • Innocent scrive:
      Re: "bus frontale"
      :) mi è piaciuto "individuelle" invece di "individuel" :D
    • sanso scrive:
      Re: "bus frontale"
      Grande ciccio! :)Francesi di ......! :P
    • Gaetano scrive:
      Re: "bus frontale"
      - Scritto da: Innocent
      Cos'è, un autobus preso in piena fronte? "Front
      Side Bus" (FSB) è un termine tecnico e come tale
      non va tradotto, o facciamo come i francesi che
      chiamano il PC "ordinateur
      individuelle"?Quotissimo
Chiudi i commenti