Un tool per cancellare i torrent sgraditi

Uno dei siti di riferimento per BitTorrent offre ai detentori di diritto d'autore uno strumento per intervenire direttamente sui suoi indici e rimuovere il materiale che ritengono abusivo. Microsoft ha già firmato

Roma – La difficile lotta per la sopravvivenza di molti siti che indicizzano contenuti per utenti di client BitTorrent , spesso alle prese con gli strali delle major del cinema e della musica, ha trovato una nuova via in un’idea messa in campo da Snarf-It.org , celebre sito di riferimento.

Fino ad oggi Snarf-It, come altri siti di settore, ha rimosso a mano i torrent indicati da case di produzione cinematografica e softwarehouse quando questi ultimi li hanno ritenuti “abusivi”: consentono infatti di accedere rapidamente al download condiviso di opere tutelate dal diritto d’autore.

Ora, invece, è stato messo in piedi un tool online, uno strumento ad accesso riservato dedicato esplicitamente a quelle società e major che intendono ravanare tra i torrent disponibili nell’indice per andare a caccia di quelli che ritengano “illegali”. Con questo tool potranno, con un clic, cancellare dall’indice le voci che ritengono abusive.

Il motivo per cui si è arrivati al tool “DIY” riservato ai detentori di copyright, lo spiegano i gestori del sito sulla propria home page, affermando di essere stati letteralmente travolti negli ultimi tempi dalle richieste di cancellazione giunte via email e, di conseguenza, di non poter più svolgere a mano questo lavoro.

I detentori dei diritti che volessero accedere al tool dovranno comunque ottenere una specifica autorizzazione dal sito. Microsoft, spiegano i promotori, è la prima azienda ad aver aderito al programma.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    rafforzare enit.it?
    Non potevano rafforzare il sito Enit.it, magari trasferendolo sul nuovo dominio... avevano gia la base funzionante, almeno potevano risparmiarsi la figuraccia di avere per tanti mesi la pagina bianca...spendere poi 40 milioni di euri per un sito?? sicuramente avranno speso 35 milioni per regali, macchine barche, donne ecc ed il rimanente hanno comprato qualche pc dove metteranno chissa quale servizio di prenotazione inefficiente, all'italiana insomma... :D
  • eroe scrive:
    win 32 trojan dialers
    ciao ragazzi ho un poblema e' da una settimana che nod 32 mi rileva una tentata connessione ad un indirizzo([url]http://d.mettere.net/a412/a571.php?m=0&b=1785&c=4 nn cliccare) e poi subito dopo mi appare la schermata di nod 32 che mi dice la presenza di una variante win 32 di un cavallo di troia.Faccio la scansione approfondita,e appartentemente mi elimina il problema ma dopo 10 minuti si ripresenta questo maledetto virus;dimentico . . . uso xp.Se perfavore mi potete dare una mano,e' una persequzione!!!Grazie mille
    • Anonimo scrive:
      Re: win 32 trojan dialers
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Grande, sei esilarantisssimo!
    • Alucard scrive:
      Re: win 32 trojan dialers
      - Scritto da: eroe
      ciao ragazzi ho un poblema e' da una settimana
      che nod 32 mi rileva una tentata connessione ad
      un
      indirizzo([url]http://d.mettere.net/a412/a571.php?Qui trovi tutto ciò che serve :Dhttp://www.ubuntu-it.org/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 agosto 2006 00.37----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 agosto 2006 00.37-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: win 32 trojan dialers
        grazie ma io ho xp e a quanto dice il sito dove mi hai mandato e' utile solo per linux
        • Anonimo scrive:
          Re: win 32 trojan dialers
          - Scritto da:
          grazie ma io ho xp e a quanto dice il sito
          dove mi hai mandato e' utile solo per
          linuxAllora forse ti conviene comprare un antivirus e poi in caso di problemi rivolgerti al venditore.
    • Anonimo scrive:
      Re: win 32 trojan dialers
      - Scritto da: eroe
      ciao ragazzi ho un poblema e' da una settimana
      che nod 32 mi rileva una tentata connessione ad
      un
      indirizzo([url]http://d.mettere.net/a412/a571.php?muori bastardo
  • Anonimo scrive:
    Non c'è che dire...
    Non c'è che dire... davvero un bellissimo, fantastico ultimo numero di PI....Potevate andare in ferie con qualcosa di più gustoso... -.-
  • Anonimo scrive:
    non serve ad un tubo
    Complimenti al governo, 90 miliardi delle vecchie lire per un progetto che nasce già vecchio e che farà concorrenza alle imprese private che hanno investito del loro e che fanno del turismo uno dei pochi settori che ha dal web un ritorno economico. Il bello è che sembra tutto bloccato causa scontri tra lo Stato e le Regioni, dimostrando ancora una volta la celebre efficienza del settore pubblico...Abbassare le tasse no, eh ?
  • TrollSpammer scrive:
    DATEMI 50 euro e ve lo faccio io!
    tzé, basta usare l'autocomposizione di frontpeig e il sito è fatto!!! :D
  • MUHAHAHAHAHAHAH scrive:
    Smanettoni
    Si fa tanto per definire lo smanettone, si dice che lo smanettone rovina l'informatica perchè legge un manuale e crede di poter lavorare al posto dei veri professionisti, inoltre lo smanettone fà programmi a prezzi bassissimi rovina il mercato e aggiusta il computer spesso formattandolo e caricandoci software pirata rovinando il mercato delle assistenza tecniche, si dice inoltre che lo smanettone è la piaga del professionista.Ora abbiamo capito cos'è uno smanettone! Ma che cos'è un professionista ? Quali sono le proprietà e le caratteristiche del professionista ? Quand'è che una persona può essere considerato professionista ? Senza polemica, è solo per inquadrare meglio il panorama IT
    • Anonimo scrive:
      Re: Smanettoni
      La differenza fra uno smanettone ed un professionista?E' la stessa che c'è fra me e Stephen Hawking quando si parla di fisica teorica.
    • Anonimo scrive:
      Re: Smanettoni
      mio personalissimo punto di vistaprofessionista è quella persona che se non è sicura al 100% di quello che sta facendo, non lo fa ed al massimo consiglia qualcuno più competente di lui in quell'ambito o si informa ed istruisce prima di agire.smanettone è colui che anche se conosce il 10% fa, e se le cose non funzionano subito cerca di risolverle a tentativi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Smanettoni
        - Scritto da:
        mio personalissimo punto di vista

        professionista è quella persona che se non è
        sicura al 100% di quello che sta facendo, non lo
        fa ed al massimo consiglia qualcuno più
        competente di lui in quell'ambito o si informa ed
        istruisce prima di
        agire.

        smanettone è colui che anche se conosce il 10%
        fa, e se le cose non funzionano subito cerca di
        risolverle a
        tentativi.Aggiungo:6irlone è colui che scrive come te e parla per sentito dire e comunque sbaglia
        • Anonimo scrive:
          Re: Smanettoni

          parla per
          sentito dire e comunque
          sbagliaposso anche sbagliarmi, ma di sicuro non parlo per sentito dire in quanto ho solo ribadito il MIO metro di valutazione che USO DA 20 ANNI nella mia azienda.
          • Anonimo scrive:
            Re: Smanettoni

            posso anche sbagliarmi, ma di sicuro non parlo
            per sentito dire in quanto ho solo ribadito il
            MIO metro di valutazione che USO DA 20 ANNI nella
            mia
            azienda.
            appunto. :(
          • Anonimo scrive:
            Re: Smanettoni
            - Scritto da:

            posso anche sbagliarmi, ma di sicuro non parlo

            per sentito dire in quanto ho solo ribadito il

            MIO metro di valutazione che USO DA 20
            ANNI
            nella

            mia

            azienda.



            appunto. :(anzi.. a essere sincero non lo applico solo in azienda. è il metro che uso anche per valutare chi mi ripara il frigorifero, mi installa il condizionatore, mi consiglia che macchina fotografica acquistare, ecc ecc
          • Anonimo scrive:
            Re: Smanettoni


            comodo avere il portafoglio in tasca, no?

            mai cercato "DIY" su internet?

            bhè, c'è da stupirsi a quanto si potrebbe
            risparmiare...be, se il profitto ricavato dal tempo non utilizzato in "DIY" e utilizzato per la mia attività è molto superiore del risparmio ottenuto attraverso il "DIY"Perchè sprecare un'ora di tempo per risparmiare 100, se quell'ora di tempo salvata la impegno per la mia attività mi rende 1000?
          • Anonimo scrive:
            Re: Smanettoni
            - Scritto da:




            comodo avere il portafoglio in tasca, no?



            mai cercato "DIY" su internet?



            bhè, c'è da stupirsi a quanto si potrebbe

            risparmiare...


            be, se il profitto ricavato dal tempo non
            utilizzato in "DIY" e utilizzato per la mia
            attività è molto superiore del risparmio ottenuto
            attraverso il
            "DIY"

            Perchè sprecare un'ora di tempo per risparmiare
            100, se quell'ora di tempo salvata la impegno
            per la mia attività mi rende
            1000?e aggiungo anche che non vedo cosa ci sia di sbagliato, visto che ho la fortuna di potermelo permettere, di pagare in maniera equa persone che fanno il loro lavoro con professionalità.perchè dovrei pagare meno persone che si inventano un lavoro che non sanno fare professionalmenteo peggio ancora fare io quel lavoro da incompetente per risparmiare
          • Angelone scrive:
            Re: Smanettoni
            Secondo voi i professionisti sono sempre e comunque impeccabili???Se prendiamo un professionista e uno smanettone e li mettiamo entrambi difronte ad un problema,che alla fine risolvono entrambi, da cosa capireste quale è lo smanettone e quale il professionista?Dal vestito? Dal compenso che chiede? Dal tempo che ci mette?? Dai titoli di studio?Il mio maestro di fotografia, un vero professionista, mi disse che i fotografi più bravi non sono quelli che hanno il classico negozio di fotografia e fanno principalmente servizi matrimoniali ogni domenica.Non so se mi spiego.Altro esempio:Quando ero un ragazzino e smanettavo sui primi computers sentivamo parlare di computers da casa e computers professionali.Ci chiedevamo quale fosse la differenza che tra i due.Entrambi convenimmo che era solo il PREZZO. Chi era ricco poteva usare quelli professionali e chi non quelli da casa.Insomma non era una questione di preparazione tecnica quanto di GRANO a disposizione.Indi per cui se uno smanettone (pratico intendo, non un pirla qualsiasi) chiedesse un compenso più alto si trasformerebbe automaticamente in un professionista.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 agosto 2006 13.37----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 agosto 2006 13.38-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Smanettoni
            - Scritto da: Angelone
            Ma secondo voi i professionisti invece sono
            sempre e comunque
            impeccabili?

            Se prendiamo un professionista e uno smanettone e
            li mettiamo entrambi difronte ad un problema... e
            lo risolvono entrambi... da cosa capirei che uno
            è uno smanettone o
            no?


            Il mio maestro di fotografia, un vero
            professionista, mi disse che i fotografi più
            bravi non sono quelli che hanno il classico
            negozio di fotografia e fanno i servizi
            matrimoniali ogni
            domenica.

            Non so se mi spiego.guarda... lavoro nel campo della comunicazione da diversi anni e ho visto come venivano sviluppati servizi da migliaia di euro e credimi, se il tuo professore dice così... non ne capisce molto...ho visto fotografi da matrimonio mandare a p****ane un servizio fotografico perché non ha usato i filtri giusti per i neon....
          • Angelone scrive:
            Re: Smanettoni

            professore dice così... non ne capisce
            molto...

            ho visto fotografi da matrimonio mandare a
            p****ane un servizio fotografico perché non ha
            usato i filtri giusti per i
            neon....Mi sa che non hai capito. Peccato, te lo spiego meglio.Il fotografo che è abituato a fare i servizi matrimoniali farà anche delle belle foto ma non saranno MAI foto geniali che passeranno alla storia.Saranno tecnici ma manca loro la "passione" il desiderio di sperimentare e confrontarsi con colleghi migliori.Il fotografo dei matrimoni è il classico "operaio" nella gerarchia dei fotografi.Se dovessimo fare delle foto per la rivista Vogue non andremmo sicuramente a prendere uno di questi.Tornando al paragone con l'informatica, lo smanettone che ha passione e mette tutto se stesso nei computers probabilmente riesce ad andare ben oltre ad un laureato in ingegneria che nonostante sappia esattamente come funziona la logica di una cpu non ha mai aperto un computer recente.Linux è stato fatto principalmente da smanettoni, chi ha violato il database del pentagono che copriva i segreti sugli alieni era uno smanettone... ce ne sono una sfilza infinita.Inizi a capire che uno "smanettone" è valido quando ci parli insieme di informatica e vedi che ne sa quanto se non più di te.Chi sono io? Uno smanettone che dopo 20 anni di interesse è diventato professionista nel campo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 agosto 2006 13.50-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Smanettoni
            - Scritto da: Angelone
            Chi sono io? Uno smanettone che dopo 20 anni di
            interesse è diventato professionista nel
            campo.Infatti il "problema" non sei tu o quelli come te.Perché tu, se capisco bene, hai iniziato ad avvicinarti all'informatica per passione, hai sperimentato, studiato, approfondito le tue conoscenze ed alla fine hai trasformato in professione quello che all'inizio era solo un hobby.Il "problema" è chi si ferma al primo stadio. L'hobbysta che, per il semplice fatto di saper scrivere 3 righe in VB, si convince di essere un guru e, vista l'ignoranza diffusa in materia, talvolta riesce a convincere anche gli altri.E' quello che rovina il mercato dell'IT.
          • Anonimo scrive:
            Re: Smanettoni

            Mi sa che non hai capito. Peccato, te lo spiego
            meglio.secondo me sei tu che confondi il termine "smanettone" :Dte lo spiego meglio...
            Il fotografo dei matrimoni è il classico
            "operaio" nella gerarchia dei
            fotografi.il fotografo dei matromoni è il classico smanettone fotografo, ha letto qualche libro e fatto qualche corso, ha imparato le tecniche base e si è specializzato nel fare le solite 4 c**zz*te di foto (sfumate, con le nuvolette, con il filtro rosa, ecc...) conosce i posti della sua città e porta gli sposi sempre li... e fa fare a tutti gli sposi le stesse identiche pose (tanto chi controlla poi che le foto poi siano originali)
            Tornando al paragone con l'informatica, lolo smanettone informatico è quello che al primo problema con Wincess ricorre al "formattone", è quello che arriva cacciavite alla mano e ti istalla l'HD sul PC e ti sistema la rete (magari una vecchia Ethernet e si dimendica di mettere i tappi mandando tutto a donnine allegre per giorni) a dei conoscenti è successo, dovevano mettere in rete 5 Mac, arriva il presunto tecnico e sistema la rete (quella con cavo vecchio (coassiale?)) ma si dimentica i tappi!! e non andava un razzo, ...ha avuto anche il coraggio di dire ...forse qualche Mac ha la scheda di rete rotta...se non era per me che gli ho detto prima di ogni altra cosa di mettere quei F***ti tappi avevano già spedito all'assistenza qualche PC...
            smanettone che ha passione e mette tutto se
            stesso nei computers probabilmente riesce ad
            andare ben oltre ad un laureato in ingegneria che
            nonostante sappia esattamente come funziona la
            logica di una cpu non ha mai aperto un computer
            recente.quelli sono più che smanettoni, è gente che lo fa per passione e che si evolve, si migliora, sono dei professionisti "dentro" e cercano sempre di arrivare ad essere sempre meglio di come sono adesso...uno smanettone è solo un "c****glione" (italiano) perchè all'estero è difficile trovarne, che sà a malapena di cosa sta parlando che roviano la piazza ai professionisti....
          • xWolverinex scrive:
            Re: Smanettoni
            Si, e' il cavo coassiale. E i "tappi" sono i "terminatori" ;)
          • Angelone scrive:
            Re: Smanettoni

            uno smanettone è solo un "c****glione" (italiano)
            perchè all'estero è difficile trovarne, che sà a
            malapena di cosa sta parlando che roviano la
            piazza ai
            professionisti....Da quel che dici mi lasci pensare che il problema non è da intendere tra "smanettoni" e "professionisti" ma tra i "coglioni" e la "gente normale".Su questo concordo su tutta la linea.
          • xWolverinex scrive:
            Re: Smanettoni
            - Scritto da: Angelone
            Secondo voi i professionisti sono sempre e
            comunque
            impeccabili???

            Se prendiamo un professionista e uno smanettone e
            li mettiamo entrambi difronte ad un problema,che
            alla fine risolvono entrambi, da cosa capireste
            quale è lo smanettone e quale il
            professionista?
            Dal vestito? Dal compenso che chiede? Dal tempo
            che ci mette?? Dai titoli di
            studio?Dal documento di analisi che mi presenta. Lo smanettone non sa' neanche cosa e' la fase di analisi. Ed e' la fase piu' importante nella realizzazione di un qualsiasi progetto. Da una buona analisi nasce un buon progetto. Senza analisi nasce un accrocchio.
          • xWolverinex scrive:
            Re: Smanettoni
            Non si sta' parlando di lavoretti di assistenza. E poi comunque spiegami perche' quando vai da un QUALSIASI professionista anche per una cagata devi PAGARE e anche salato. Per l'informatica invece.. tanto c'e' il tipetto che te lo fa' a gratis ! E' per questo che l'informatica (intesa come professionr) va' a rotoli e il " programmatore " e' visto come " quello che gioca con il pc "Ad es, esperienza personale. Vengo contattato per lo sviluppo di un sw. Il committente mi chiede quanto prendo e gli dico X all'ora. E' troppo. Ha un nipote che glielo fa' a un quarto. Benissimo. Passano sei mesi e mi ricontatta. Il nipote non e' stato buono a fare nulla. Mi chiede quanto voglio all'ora. Gli rispondo 2*X. Accetta. Chi e' il pirla ?
          • xWolverinex scrive:
            Re: Smanettoni
            - Scritto da:

            anzi.. a essere sincero non lo applico solo in

            azienda. è il metro che uso anche per valutare

            chi mi ripara il frigorifero, mi installa il

            condizionatore, mi consiglia che macchina

            fotografica acquistare, ecc

            ecc

            comodo avere il portafoglio in tasca, no?

            mai cercato "DIY" su internet?

            bhè, c'è da stupirsi a quanto si potrebbe
            risparmiare...Saper controllare il livello dell'olio nel motore della nostra auto non significa essere capaci di cambiare le guarnizioni della testata.Cosi' sapere buttare su un accrocchio di eseguibile non significa saper fare l'analisi di un problema che possa poi permetterti di arrivare alla soluzione "informatica". Differenza tra smanettone e professionista? Lo smanettone inizia a scrivere il programma e si accosta alla soluzione per il teorema dei grandi numeri (un po' come a bocce, cerchi di accostare sempre di piu' la tua boccia al pallino). Un professionista passa gran parte del tempo del progetto facendo una analisi approfondita del sistema, valutando le soluzioni migliori e quelle percorribili, individuando gli "attori" i vari use case, e tutto cio' che il prodotto dovra' fare. Uno smanettone e' uno che parte per il campeggio senza portarsi neanche la tenda, cercando di risolvere il problema nel momento in cui gli si presenta (e non e' detto che ce la faccia). Un professionista e' uno che prima di partire per il campeggio si equipaggia di tutto cio' di cui avra' bisogno, a volte compreso il superfluo, ma ha ben chiaro cio' che dovra' fare.
          • Angelone scrive:
            Re: Smanettoni

            Uno smanettone e' uno che parte per il campeggio
            senza portarsi neanche la tenda, cercando di
            risolvere il problema nel momento in cui gli si
            presenta (e non e' detto che ce la faccia). Un
            professionista e' uno che prima di partire per il
            campeggio si equipaggia di tutto cio' di cui
            avra' bisogno, a volte compreso il superfluo, ma
            ha ben chiaro cio' che dovra'
            fare.SI, ma il tuo ragionamento lascia trasparire che fondamentalmente la differenza sta nella persona, sul come è abituato ad affrontare i problemi in generale. A conseguenza di questo nascono le due categorie.Poco chiaro?Facciamo un esempio: Immaginati uno smanettone previdente. E' un professionista o no?
          • xWolverinex scrive:
            Re: Smanettoni
            Uno smanettone previdente non ha idea di cosa sia una Analisi vera e propria di un problema. E da cio' che scrivi neanche tu mi sembra :) Non ti parlo di "analisi" come mera operazione di "studio" del "problema", ma come fase completa che porta allo sviluppo di un "documento di analisi" che poi viene firmato dal committente dove c'e' scritto per filo e per segno chi, che cosa, come , quando e perche' di ogni singola e puntuale problematica che il programma andra' a sviluppare. Con un buon documento d'analisi qualsiasi spippolatore puo' farti un buon programma. La realizzazione di un buon documento d'analisi porta via un buon 60% del tempo totale nella realizzazione di un buon programma.
          • Anonimo scrive:
            Re: Smanettoni
            - Scritto da: xWolverinex
            Non ti parlo di "analisi" come mera operazione di
            "studio" del "problema", ma come fase completa
            che porta allo sviluppo di un "documento di
            analisi" che poi viene firmato dal committente
            dove c'e' scritto per filo e per segno chi, che
            cosa, come , quando e perche' di ogni singola e
            puntuale problematica che il programma andra' a
            sviluppare. Con un buon documento d'analisi
            qualsiasi spippolatore puo' farti un buon
            programma. La realizzazione di un buon documento
            d'analisi porta via un buon 60% del tempo totale
            nella realizzazione di un buon
            programma.Il buon vecchio 'Waterfall'?Ma non e' fuori moda? Magari dovresti un pochino aggiornarti. :pTra l'altro nella realta' spesso non e' semplicemente possibile scrivere: "chi, che cosa, come, quando e perche' di ogni singola e puntuale problematica che il programma andra' a sviluppare", ad esempio perche' di certe problematiche ci si accorge strada facendo.
          • xWolverinex scrive:
            Re: Smanettoni
            di certe problematiche te ne accorgi strada facendo xke' non hai analizzato bene (o perche' il committente si e' "scordato" di certi "dettagli"). Fuori moda fare un documento d'analisi ? forse per i lavori di 2 settimane o da 200 euro. fuorimoda per gli smanettoni che non sanno da che punto iniziare. Nel caso di un programma su commessa che impieghi certe risorse (sia ore uomo che economiche) il documento d'analisi e' quasi fondamentale anche per il professionista, perche' se il committente ha firmato il committente avra' cio' che ha firmato senza inventarsi altro, come invece capita SEMPRE (e se hai lavorato in una societa' di IT dovresti saperlo quante volte un cliente cambia idea o semplicemente si "scorda"). Tante volte dei cambiamenti che al committente sembrano "banali" si rischia di dover riprogettare tutto da capo (chi ha scritto un gestionale o un crm lo sa'..)La documentazione d'analisi fuorimoda? Diciamo che i piu' SPERANO che sia fuorimoda perche' non hanno la piu' pallida idea di cio' che devono fare, allora accendono il pc aprono il loro compilatorino VB iniziano a schiaffarci componenti sopra e poi sia cio' che dio vuole. Stilare un documento d'analisi puo' essere lungo faticoso e anche palloso, sono d'accordo, ma ti risparmia un sacco di grane. E soprattutto puoi fartelo pagare perche' con un buon documento d'analisi il programma puo' fartelo chiunque in qualsiasi linguaggio su qualsiasi piattaforma. Credi che un architetto costruisca una casa arrivando sul posto e iniziando a mettere giu' mattoni ???
          • Anonimo scrive:
            Re: Smanettoni
            - Scritto da: xWolverinex
            di certe problematiche te ne accorgi strada
            facendo xke' non hai analizzato bene (o perche'
            il committente si e' "scordato" di certi
            "dettagli").O perche' un fattore terzo (non te o il cliente) modifica qualcosa?Inoltre alle volte non e' che si scorda, e' che proprio non si rende conto...
            Nel caso di un programma su commessa che impieghi
            certe risorse (sia ore uomo che economiche) il
            documento d'analisi e' quasi fondamentale anche
            per il professionista, perche' se il committente
            ha firmato il committente avra' cio' che ha
            firmato senza inventarsi altro, come invece
            capita SEMPRE (e se hai lavorato in una societa'
            di IT dovresti saperlo quante volte un cliente
            cambia idea o semplicemente si "scorda"). Tante
            volte dei cambiamenti che al committente sembrano
            "banali" si rischia di dover riprogettare tutto
            da capo (chi ha scritto un gestionale o un crm lo
            sa'..)Sembrano banali al committente perche' lui non sa di cosa sta parlando. :DComunque, questo e' un tipico problema del 'Waterfall'.Leggiti qualcosa in proposito e dai un'occhiata alla 'agile programming'.
            La documentazione d'analisi fuorimoda? Diciamo
            che i piu' SPERANO che sia fuorimoda perche' non
            hanno la piu' pallida idea di cio' che devono
            fare, allora accendono il pc aprono il loro
            compilatorino VB iniziano a schiaffarci
            componenti sopra e poi sia cio' che dio vuole.Mah, mi pare di intuire che questo sia il comportamento dello smanettone.Ok, penso che siamo entrambi d'accordo che cosi' facendo non si va lontano.D'altra parte, volevo solo far notare che, in certi casi, fare un'analisi iniziale troppo lunga da' come risultato un documento sostanzialmente obsoleto.
            Stilare un documento d'analisi puo' essere lungo
            faticoso e anche palloso, sono d'accordo, ma ti
            risparmia un sacco di grane. E soprattutto puoi
            fartelo pagare perche' con un buon documento
            d'analisi il programma puo' fartelo chiunque in
            qualsiasi linguaggio su qualsiasi piattaforma.Ma tu sai programmare? Un'affermazione del genere e' quantomeno... ingenua.A meno che tu non ti accontenti di un accrocchio comunque funzionante.Non fraintendermi, un'analisi iniziale e' fondamentale, ma che dal documento risultante il resto venga da solo e' un pochino esagerato...
            Credi che un architetto costruisca una casa
            arrivando sul posto e iniziando a mettere giu'
            mattoni
            ???L'architetto i mattoni non li sfiora neanche con un dito. E per fortuna! :D
          • xWolverinex scrive:
            Re: Smanettoni
            - Scritto da:
            - Scritto da: xWolverinex

            di certe problematiche te ne accorgi strada

            facendo xke' non hai analizzato bene (o perche'

            il committente si e' "scordato" di certi

            "dettagli").

            O perche' un fattore terzo (non te o il cliente)
            modifica
            qualcosa?
            Inoltre alle volte non e' che si scorda, e' che
            proprio non si rende
            conto...E' per questo che non basta lo studio per fare un buon analista programmatore, ma serve anche l'esperienza, per metterti al riparo da certe cose. Ovviamente se fai un nuovo programma di cui non hai mai trattato puoi sempre incorrere in questi problemi che non sono imputabili al committente, ma poi li sono problemi tuoi se sfori con il tempo. Sta' a te quando valuti il tempo includere anche una certa "percentuale" da dedicare alla soluzione di problemi del genere

            Nel caso di un programma su commessa che
            impieghi

            certe risorse (sia ore uomo che economiche) il

            documento d'analisi e' quasi fondamentale anche

            per il professionista, perche' se il committente

            ha firmato il committente avra' cio' che ha

            firmato senza inventarsi altro, come invece

            capita SEMPRE (e se hai lavorato in una societa'

            di IT dovresti saperlo quante volte un cliente

            cambia idea o semplicemente si "scorda"). Tante

            volte dei cambiamenti che al committente
            sembrano

            "banali" si rischia di dover riprogettare tutto

            da capo (chi ha scritto un gestionale o un crm
            lo

            sa'..)

            Sembrano banali al committente perche' lui non sa
            di cosa sta parlando.
            :D
            Comunque, questo e' un tipico problema del
            'Waterfall'.
            Leggiti qualcosa in proposito e dai un'occhiata
            alla 'agile
            programming'.Uhm lo faro' :)

            La documentazione d'analisi fuorimoda? Diciamo

            che i piu' SPERANO che sia fuorimoda perche' non

            hanno la piu' pallida idea di cio' che devono

            fare, allora accendono il pc aprono il loro

            compilatorino VB iniziano a schiaffarci

            componenti sopra e poi sia cio' che dio vuole.

            Mah, mi pare di intuire che questo sia il
            comportamento dello
            smanettone.
            Ok, penso che siamo entrambi d'accordo che cosi'
            facendo non si va
            lontano.
            D'altra parte, volevo solo far notare che, in
            certi casi, fare un'analisi iniziale troppo lunga
            da' come risultato un documento sostanzialmente
            obsoleto.Non dico di dover mettere in piedi una cosa del genere per un programma "semplice" ma per programmi piu' complessi (e che coinvolgano piu' persone) un documento d'analisi ben redatto (compreso lo schema delle classi e delle derivazioni, standardizzazione dello spazio dei nomi e cosi' via..) e' quasi fondamentale (insieme ad un buon diagramma di gant per la tempistica)

            Stilare un documento d'analisi puo' essere lungo

            faticoso e anche palloso, sono d'accordo, ma ti

            risparmia un sacco di grane. E soprattutto puoi

            fartelo pagare perche' con un buon documento

            d'analisi il programma puo' fartelo chiunque in

            qualsiasi linguaggio su qualsiasi piattaforma.

            Ma tu sai programmare? Un'affermazione del genere
            e' quantomeno...
            ingenua.
            A meno che tu non ti accontenti di un accrocchio
            comunque
            funzionante.
            Non fraintendermi, un'analisi iniziale e'
            fondamentale, ma che dal documento risultante il
            resto venga da solo e' un pochino
            esagerato...Non viene da solo. Ma se dai un buon documento d'analisi anche ad uno che e' "ignorante" (passami il termine) dell'argomento riuscira' comunque a fare cio' che deve. Un buon documento d'analisi che contenga anche la descrizione del flusso di dati, schermate (noi si "diegnavano" anche le form per dare una "idea" di cio' che sarebbero andate a contenere) si e' reso necessario ogni qual volta si sia dovuto lavorare su un progetto di notevoli dimensioni, e ha dato la possibilita' a ognuno che ci lavorava sopra di "interscambiarsi" anche il lavoro. E non e' assolutamente venuto un "accrocchio" anche perche' a distanza di anni e anche persone diverse c'hanno messo tranquillamente le mani sopra (e sai quando e' difficile mettere mano sul codice di un altro se non e' scritto secondo certi "canoni")

            Credi che un architetto costruisca una casa

            arrivando sul posto e iniziando a mettere giu'

            mattoni

            ???

            L'architetto i mattoni non li sfiora neanche con
            un dito. E per fortuna!
            :DVabbe' allora l'impresa edile ! Pignolo !! :p
    • Anonimo scrive:
      Re: Smanettoni
      - Scritto da: MUHAHAHAHAHAHAH

      Quand'è che una persona può essere considerato
      professionista
      ?

      Senza polemica, è solo per inquadrare meglio il
      panorama
      ITIn america si chiama On Job Training ....qui in Italia SMANETTONE ...persona curiosa ....spesso autodidatta ....non si stufa mai di imparare cose nuove ....da distinguere dai PAPPAGALLI ....persona che sfrutta le conoscenze altrui ...anche se non capisce una virgola di quello che ripete e applica .
    • Anonimo scrive:
      Re: Smanettoni
      Uno smanettone è uno che fa le cose "dal basso" (bottom up), costruendo la casa informatica mattoncino per mattoncino, seguendo le cose che sa, procedendo un po' a caso senza avere un'idea precisa del risultato finale che arriverà a costruire.Un professionista è uno che affronta il problema "dall'alto" (top down), con metodo e analisi. E' capace di affrontare il progetto nel suo insieme, fare un'analisi globale di quello che serve (requisiti, funzionalità, tecnologie, architetture), definisce un piano, organizza il gruppo di lavoro, cerca le risorse necessarie, ragiona per architetture e sistemi, valuta le alternative e quando parte a scrivere software ragiona sempre in logica di sistema. Di solito un "professionista" ha due caratteristiche chiave: conoscenza tecnica e esperienza. In realtà nella mia esperienza non esiste un professionista di qualità e valore, che non sia anche un pochino smanettone (nel senso buono, si intende). 8)
  • TrollSpammer scrive:
    Mio zio farebbe di meglio
    .. per molti meno soldi!!! non ci scordiamo che ha inventato il paint di windows!!!
  • Anonimo scrive:
    Calmini...
    Le cifre sono grosse ma, sinceramente, non mi sembrano eccessive, anzi, visto che a quanto ho capito nei 40 milioni di euro:Sono inclusi i costi di una campagna promozionale a livello mondiale su stampa e televisione per promuovere il sito appena attivo (e la pubblicità costa, chiedete quanto costa un passaggio di 30 secondi sulla cnn)sono inclusi i costi per creare l'infrastruttura dati che alimenterà il portale (se l'albergo x perde una prenotazione e una camera diventerà liberà sarà subito visibile, per fare ciò bisogna creare un,infrastruttura nazionale che colleghi tutti gli alberghi x per fornire questi dati.. questo è solo un'esempio)
    • Anonimo scrive:
      Re: Calmini...
      - Scritto da:
      Le cifre sono grosse ma, sinceramente, non mi
      sembrano eccessive, anzi, visto che a quanto ho
      capito nei 40 milioni di
      euro:

      Sono inclusi i costi di una campagna promozionale
      a livello mondiale su stampa e televisione per
      promuovere il sito appena attivo (e la pubblicità
      costa, chiedete quanto costa un passaggio di 30
      secondi sulla
      cnn)

      sono inclusi i costi per creare l'infrastruttura
      dati che alimenterà il portale (se l'albergo x
      perde una prenotazione e una camera diventerà
      liberà sarà subito visibile, per fare ciò bisogna
      creare un,infrastruttura nazionale che colleghi
      tutti gli alberghi x per fornire questi dati..
      questo è solo
      un'esempio)Già, se sono compresi anche i costi pubblicitari e infrastrutture potrebbe anche essere adeguato, .... ma.... è così?Hai dei links?
      • Anonimo scrive:
        Re: Calmini...
        devo cercare il testo preciso, comunque se non mi ricordo male20 milioni di euro dallo stato:Realizzazione portaleServer - HW - Licenze variePrimi 2 anni di stipendio del personale tecnicoCreazione della redazione con tutti i costi relativi (affitti, stipendi ecc) coperti per due anniCosti per l'acquisizione dei contenuti, inclusi quelli coperti da diritto d'autore per lo startup iniziale del portalePromozione del portale a livello mondiale su stampa e televisione20 milioni e passa in cofinanziamento (pagheranno sia stato, regioni e qualche ente legato al turismo) per la produzione a livello regionale dei contenuti (ogni regione avrà la resposabilità della fornitura dei contenuti, compresi anche quelli dinamici (prenotazione alberghi, musei, trasporti, visualizzazione dati in tempo reale ecc ecc)
  • Anonimo scrive:
    SardegnaTurismo.it
    Andate a vedere www.SardegnaTurismo.itQuello si che e' un vero esempio di portale del turismo, fatto da una pubblica amministrazione.
  • Anonimo scrive:
    il merdale
    hahaha ancora non sono riusciti a tirar su una paginetta web ?ma ROTFL
  • Anonimo scrive:
    http://www.italia.it/web/turismo/flash_g
    qui http://www.italia.it/web/turismo/flash_giro/Presentazione.swfhttp://www.italia.it/web/turismo/flash_timeline/ITA/naviga_nella_storia.htmhttp://www.italia.it/web/turismo/flash_timeline/ITA/naviga_nella_storia_accessibile.htmpotrete ammirare il sito in fase di realizzazione
    • Anonimo scrive:
      Re: http://www.italia.it/web/turismo/fla
      Non male!Mi chiedo dove siano finiti tutti quelli che stamattina si offrivano per farlo a 10/20 mila euro...
      • Anonimo scrive:
        Re: http://www.italia.it/web/turismo/fla
        Una figata, veramente!....mi passi la canna?SShhh... sto impasto di maroccaccio e libano e' una bomba... come sto portale!
        • Anonimo scrive:
          Re: http://www.italia.it/web/turismo/fla
          Anche a me piace, pensa un po'.Ma se hai fatto qualcosa di meglio e mi dai l'URL, sarò lieto di darci un'occhiata. Sempre che tu non sia troppo impegnato a rollare... ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: http://www.italia.it/web/turismo/fla
      - Scritto da:
      qui
      http://www.italia.it/web/turismo/flash_giro/Presen
      http://www.italia.it/web/turismo/flash_timeline/IT
      http://www.italia.it/web/turismo/flash_timeline/IT

      potrete ammirare il sito in fase di realizzazioneE ti pare che valga 40 mln??????ma per favoreeeeeee!!!!!!!!!!!!!!! :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@
      • Anonimo scrive:
        Re: http://www.italia.it/web/turismo/fla
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        qui


        http://www.italia.it/web/turismo/flash_giro/Presen


        http://www.italia.it/web/turismo/flash_timeline/IT


        http://www.italia.it/web/turismo/flash_timeline/IT



        potrete ammirare il sito in fase di
        realizzazione

        E ti pare che valga 40 mln??????
        ma per favoreeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!
        :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@ :@scusate ragazzi ma vi rendete conto di quanto sono 40Mln? Inoltre, ammesso pure che il sito sia di dimensioni spropositate e che debba coinvolgere centinaia di persone e quindi ne giustifichiamo la spesa , mi speigate perche' tutto questo tempo per non creare ancora nulla. Quelle demo sono interessanti ma cosa stanno ad indicare, un lavoro che procede? Una professionalita' ineccepibile?io sono un programmatore e sinceramente se mi avessero chiesto di collaborare a questo progetto non ci avrei dormito manco na notte, mi sarebbero caduti i quattro capelli che ho in testa e le extrasistole si sarebbero sprecate, ma comunque la spesa e il tempo non sono affatto giustificate. Si tratta di un progetto ambizioso , ma se incominciamo cosi , figuriamoci quando partira' tutto, quando ci saranno picchi d'affluenza mostruosi, oppure bug nel codice che affiorano.mah?!
  • Anonimo scrive:
    Per quelli con le chiappine pesanti...
    ...vi posto il link dell'aggiudicazione della gara. Parliamo de"La realizzazione dell'infrastruttura ICT del Portale Nazionale per il Turismo Italia.it, acquisizione contenuti e servizi per il caricamento dei medesimi e la traduzione nelle lingue di riferimento, la conduzione del sistema e dei servizi applicativi, inclusa la piattaforma di bookin in ASP"inoltre"Acquisizione di una piattaforma tecnologica, specializzata sul turismo, comprensiva di licenza d'uso, a tempo indeterminato, degli aggiornamenti disponibili nel periodo del contratto, con acquisizione del codice sorgente e servizi informatici e di interconnssione. Rientrano nell'oggetto della fornitura le attività accessorie di sviluppo e personalizzazione nelal sezione informativa e commerciale del portale (navigazione, tematismi, look & feel, prenotazioni) e definizione degli Standard di interfacciamento per il riuso dei contenuti esistenti"e di un cifra precisa7.850.040 euro + ivahttp://www.sviluppoitalia.it/UploadDocs/865_ted_publications_eu_int_official.pdfE ora per favore fatela finita di sparare cifre a caso e di dare giudizi su cose che non conoscete e che non vi sforzate nemmeno di conoscere, gridando sempre allo scandalo!La PA ha pubblicato, pubblica e sempre pubblicherà tutte le operazioni che mette in atto. Se poi uno non ha voglia di alzare le chiappine, saranno anche fatti suoi. Ora con internet le cose sono ancora più semplici, ma niente...chi non ha voglia di informarsi non si informa e punto. Però parla...oh, se parla.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per quelli con le chiappine pesanti.
      - Scritto da:
      http://www.sviluppoitalia.it/UploadDocs/865_ted_pue si viene a sapere che:le societa impegnate sonoIBM (hardware blade + DB2 quindi no oracle )tiscover AG (svizzera per la gestione turistica )ITS Spa Napoli (una controllata di IBM quindi IBM stessa )bene bene ora abbiamo capito tuttoa si non dimentichiamoci che l'ex ministro Stancaera manager IBM... sarà mica un caso ? yeahhhh
    • Anonimo scrive:
      Re: Per quelli con le chiappine pesanti.
      - Scritto da:
      E ora per favore fatela finita di sparare cifre a
      caso e di dare giudizi su cose che non conoscete
      e che non vi sforzate nemmeno di conoscere,
      gridando sempre allo
      scandalo!
      La PA ha pubblicato, pubblica e sempre
      pubblicherà tutte le operazioni che mette in
      atto. Se poi uno non ha voglia di alzare le
      chiappine, saranno anche fatti suoi. Ora con
      internet le cose sono ancora più semplici, ma
      niente...chi non ha voglia di informarsi non si
      informa e punto. Però parla...oh, se
      parla.Guarda, è una battaglia persa in partenza.L'importante è sparare frasi astute tipo "miii, raga, per 20.000 euro glielo facevo io che così mi cambiavo lo scooterone e benza per un anno..."
    • Anonimo scrive:
      Re: Per quelli con le chiappine pesanti.
      Peccato che il link che presenti sia sul portale della società che si è aggiudicata il progetto, e non della PA...
      • Anonimo scrive:
        Re: Per quelli con le chiappine pesanti.
        - Scritto da:
        Peccato che il link che presenti sia sul portale
        della società che si è aggiudicata il progetto, e
        non della
        PA...E' IBM che si è aggiudicata il progetto e Innovazione Italia (gruppo SI) è l'azienda parastatale che si è occupata della gestione del progetto e quindi della gara.E in ogni caso il punto non è ANCHE altri pubblicano le informazioni, il punto è che si sostiene che queste informazioni vengano "occultate" per motivi mafiosi.
  • Anonimo scrive:
    Ma non c'erano gli indiani
    che questa roba del settore turistico la fanno a gratis senza problemi di put anzi ti pagano pure?
  • Anonimo scrive:
    Pure gli EGIZIANI ci surclassano!
    Avete avuto modo di visitare il sito dell'Egyptian Tourist Authority, è disponibile in svariate lingue ed è realizzato davvero molto bene! Sarebbe interessante sapere quanto è costato e quanto tempo hanno impiegato per realizzarlo!http://egypt.travel/type12.php?page=home&langue=IT
  • Anonimo scrive:
    utile solo a chi ha preso i soldi
    Italia.it è un progetto che come utilità rasenta il niente assoluto o meglio l'unica cosa positiva sono le tasche delle 2 aziende coinvolte nel progetto che sicuramente si saranno comprati la nuova cheyenne alla facciaccia nostra che stiamo argomentando i presunti costi di un progetto del genere :D
  • Anonimo scrive:
    Roba del precedente GOVERNO
    Vorrei precisare, perche' mi sembra che molti qui non ricordano, che questa storia del sito, e' roba ereditata dal precedente governo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Roba del precedente GOVERNO
      "Il fabbisogno del settore statale registra a luglio un avanzo di 7,2 miliardi di euro, a fronte dell'1,5 dell'anno scorso. Nei primi sette mesi dell'anno, il fabbisogno pubblico scende a 28,6 miliardi di euro, mentre nel 2005 sfiorava i 50."E tu RICORDATI che questi dati riguardano la finanziaria attuale. Ovvero quella del precedente governo.Ovviamente l´attuale governo se ne gloriera´ in futuro dicendo che sara´ merito loro mentre per il portale italia.it gli fara´ ancora comodo dar la colpa al precedente governo. Un po´ quello che fai tu ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Roba del precedente GOVERNO
      - Scritto da:
      Vorrei precisare, perche' mi sembra che molti qui
      non ricordano, che questa storia del sito, e'
      roba ereditata dal precedente
      governo.Complimenti, bel commento, scritto bene anche dal punto di vista morfosintattico.Grazie che ce l'hai ricordato, da soli non ce l'avremmo fatta. (è chiaro che anche l'aumento del gettito fiscale nei primi 6 mesi del 2006 è ereditato dal governo precedente quindi....)
      • Anonimo scrive:
        Re: Roba del precedente GOVERNO

        Complimenti, bel commento, scritto bene anche dal
        punto di vista
        morfosintattico.
        Grazie che ce l'hai ricordato, da soli non ce
        l'avremmo fatta. (è chiaro che anche l'aumento
        del gettito fiscale nei primi 6 mesi del 2006 è
        ereditato dal governo precedente
        quindi....)si.se mandi sull'orlo della rovina un paese non ci si può lamentare con quelli che vengono dopo se chiedono dei sacrifici per risistemarlo.che poi sia quello di prima che quello di adesso rubino al popolo in modo eguale, questo si sa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Roba del precedente GOVERNO
      il precedente governo ha fatto tante altre skifezze, e per fortuna è finito. ma il governo attuale è solo il male minore...
  • localhost scrive:
    Bastasse un sito web...
    Se bastasse un bel sito web per risollevare il turismo in IT, allora 40 milioni, anche se tanti, sarebbero comunque spesi benepeccato che sia il caso di dire "sotto il sito niente"Hanno fatto un mega-depliant ma non hanno risolto i veri problemi che spingono i turisti a andare in altri posti: prezzi alti e fuori controllo, servizi scarsi, mancanza di informazioni, conoscenza pessima dell'inglese, trasporti pubblici nelle zone turistiche tra il fatiscente e il ridicolo, offerta fossilizzata alla "sole e mare", blablabla...mah...
    • Avion scrive:
      Re: Bastasse un sito web...
      Pienamente concorde.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bastasse un sito web...
      Scusa, ma...come fai a dirlo? C'è un web di test?Mi potresti dare l'indirizzo?No, perchè tutto quello che sono riuscito a vedere io è il classico "Il Portale Italiano del Turismo è in fase di realizzazione".Da dove viene tutta questa sicumera?
  • Anonimo scrive:
    Perche' non funzionera'
    Conosco un po' gli albergatori italiani, credo che non ne vorranno sapere della prenotazione on-line, per vari motivi tra i quali:- occorre un aggiornamento continuo della disponibilita', cosa fattibile solo se il software interno dell'albergo provvede automaticamente a contattare il sito italia.it per aggiornarlo. Percio' lo utilizzeranno solo gli hotel molto grandi con un numero di stanze libere "cuscinetto" che puo' essere adibito alla prenotazione on-line- l'albergatore italiano non vuole far sapere allo stato quanti clienti ha ogni giorno (e degli obblighi con la pubblica sicurezza se ne fregano, specialmente i piu' piccoli). Figurati se va a dire ad un sito web statale se e' tutto pieno: poi non puo' piangere miseria quando deve pagare le tasse.- dove ci sono molti alberghi vicini (Rimini, ecc.) gli albergatori non vogliono apparire insieme nella stessa pagina web con le disponibilita' e i prezzi insieme con i concorrenti della porta accanto: altrimenti e' troppo facile scegliere un altro albergo piu' convenientePoi le informazioni turistiche dovranno essere inserite dalle Regioni, che per questo motivo incasseranno una buona parte dei soldi stanziati. A parte il fatto che le Regioni e le province gia' hanno organismi preposti alla promozione del turismo (e non si capisce perche' bisogna pagarli extra per fare il lavoro per cui sono gia' pagati), stiamo parlando di strutture che non fanno nulla di nulla a parte casi sporadici.
  • Anonimo scrive:
    77.450.800.000 lire per un sito?
    si, lo so, le lire son passate, non è più la stessa cosa etc etc... 77.450.800.000 LIRE! ma 77 miliardi per un sito?? :| :| :| :|ma sono dei folli o cosa?e non venite a menarmela con storie di licenze o affitto HW ! 77*10^9 lire mi sembrano sufficenti ad acquistare varie ditte di hosting!perfino Aruba, un provider abbastanza rinomato e "grosso" ha come capitale sociale 240.000 !!!non riusciranno mai a scusare quelle spese...al solito,Italia=Mafia.... un'altra riprova.(PS: i politictroll stiano alla larga, in questo stato è uguale ci sia DX o SX al potere, rubano sempre uguale e chi ci rimette è sempre il popolo!)
    • Anonimo scrive:
      Re: 77.450.800.000 lire per un sito?
      - Scritto da:
      si, lo so, le lire son passate, non è più la
      stessa cosa etc
      etc...

      77.450.800.000 LIRE!


      ma 77 miliardi per un sito?? :| :| :| :|
      ma sono dei folli o cosa?

      non riusciranno mai a scusare quelle spese...Se legggi il dettaglio sono scusatissime, visto che in quella cifra sono inclusi i costi di una campagna pubblicitaria su tv e stampa a livello mondiale (la pubblicità costa un botto) e i costi per tutta l'infrastruttura per alimentare il portale (permettere agli alberghi di dare disponibilità e prenotazioni online, ecc ec)
      al solito,
      Italia=Mafia.... un'altra riprova.

      (PS: i politictroll stiano alla larga, in questo
      stato è uguale ci sia DX o SX al potere, rubano
      sempre uguale e chi ci rimette è sempre il
      popolo!)al solito si parla al bar davanti un campari sentenziando su cose che non si conoscono
      • Anonimo scrive:
        Re: 77.450.800.000 lire per un sito?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        si, lo so, le lire son passate, non è più la

        stessa cosa etc

        etc...



        77.450.800.000 LIRE!





        ma 77 miliardi per un sito?? :| :| :| :|

        ma sono dei folli o cosa?


        non riusciranno mai a scusare quelle spese...

        Se legggi il dettaglio sono scusatissime, visto
        che in quella cifra sono inclusi i costi di una
        campagna pubblicitaria su tv e stampa a livello
        mondiale (la pubblicità costa un botto) e i costiE dove sta scritto?
        • Anonimo scrive:
          Re: 77.450.800.000 lire per un sito?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          si, lo so, le lire son passate, non è più la


          stessa cosa etc


          etc...





          77.450.800.000 LIRE!








          ma 77 miliardi per un sito?? :| :| :| :|


          ma sono dei folli o cosa?



          non riusciranno mai a scusare quelle spese...



          Se legggi il dettaglio sono scusatissime, visto

          che in quella cifra sono inclusi i costi di una

          campagna pubblicitaria su tv e stampa a livello

          mondiale (la pubblicità costa un botto) e i
          costi

          E dove sta scritto?Leggi in questo stesso forum http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1601247&m_id=1602613&r=PI
      • Anonimo scrive:
        Re: 77.450.800.000 lire per un sito?

        Se legggi il dettaglio sono scusatissime, visto
        che in quella cifra sono inclusi i costi di una
        campagna pubblicitaria su tv e stampa a livello
        mondiale (la pubblicità costa un botto) e i costi
        per tutta l'infrastruttura per alimentare il
        portale (permettere agli alberghi di dare
        disponibilità e prenotazioni online, ecc
        ec)ummm.... ma dove sono scritte queste cose?cmq forse considerando la pubblicità a quel prezzo ci si arriva...


        al solito,

        Italia=Mafia.... un'altra riprova.



        (PS: i politictroll stiano alla larga, in questo

        stato è uguale ci sia DX o SX al potere, rubano

        sempre uguale e chi ci rimette è sempre il

        popolo!)


        al solito si parla al bar davanti un campari
        sentenziando su cose che non si
        conosconomacchecavolo, non si può dire un'opinione senza venir attaccati a livello personale? :(poi che Ita=mafia, non ci piove, he! non ho voglia di farlo xkè andrei OT, ma ci sono centinaia di casi da citare a riprova, e molte sentenze di processi che confermano quanto ho detto :'( ...e poi...il campari non mi piace :) ;)ciao :)
        • Anonimo scrive:
          Re: 77.450.800.000 lire per un sito?
          - Scritto da:

          Se legggi il dettaglio sono scusatissime, visto

          che in quella cifra sono inclusi i costi di una

          campagna pubblicitaria su tv e stampa a livello

          mondiale (la pubblicità costa un botto) e i
          costi

          per tutta l'infrastruttura per alimentare il

          portale (permettere agli alberghi di dare

          disponibilità e prenotazioni online, ecc

          ec)

          ummm.... ma dove sono scritte queste cose?
          cmq forse considerando la pubblicità a
          quel prezzo ci si
          arriva...Leggi in questo stesso forum http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1601247&m_id=1602613&r=PI
      • Anonimo scrive:
        Re: 77.450.800.000 lire per un sito?

        per tutta l'infrastruttura per alimentare il
        portale (permettere agli alberghi di dare
        disponibilità e prenotazioni online, ecc
        ec)Questa la voglio vedere! (ma mi sa che non la vedrò) ... anche perchè la maggior parte degli hotels ha (e con costi bassisimi) mette già a disposizione servizi di questo tipo... basta una ricerca su google e puoi scoprire che ormai persino l'agriturismo del pifferino ha simili "features" ... per non parlare delle grandi catene alberghiere da hilton a altre secondo te questi rinunciano al LORO sistema (gestito come credono e con le interfaccie che credono e gli tornano comode) per andare sul portalone????Ma ddaiii per favoreeeee!
        al solito si parla al bar davanti un campari
        sentenziando su cose che non si
        conosconoA giudicare da quello che dici... Mi sa che questo sia appunto il tuo caso!
    • Anonimo scrive:
      Re: 77.450.800.000 lire per un sito?


      perfino Aruba, un provider abbastanza rinomato e
      "grosso" ha come capitale sociale 240.000
      !!!
      Ma perche' citi il capitale sociale se nemmeno sai cos'e'?
  • Anonimo scrive:
    almeno una form
    certo che per il costo che ha sto sito almeno una form per chi torna prima del 21 agosto potevano metterla...io non ho capito una mazza che chiedo poche centinaia di euro per un mazzetto di query mysql...
  • Anonimo scrive:
    40 mln assurdi, 5mln giustificabili
    Ok, non abbiamo ancora visto niente, quindi è difficile parlare.Ma leggo in giro di gente che dice che con 20.000 euro si sarebbe fatto tutto il lavoro.E' chiaro che non sanno di cosa stanno parlando.Per un portale come Italia.it (almeno da quello che ci avevano prospettato, chiaro) 5mln di euro tra hardware, software e risorse umane (almeno una 15ina di persone tra programmatori, grafici, e redattori) penso che 5mln di euro non siano scandalosi.40mln penso non li abbia spesi manco Repubblica + Kataweb + Supereva insieme.
    • Anonimo scrive:
      Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
      No, ma la pagina temporanea ha la cornicetta con lo sfondo sfumato, secondo me li vale 40mln....A parte gli scherzi, conoscendo il mondo dell'IT, conoscendo come funzionano le commesse, le consulenze, i lavori statali (o quasi), capisco bene come possa salire il prezzo. E' chiaro che un programmatore, da solo, dice: 20.000 euro bastano e avanzano. Quando però iniziano a fare i conti con architetture messe in sicurezza, sistemi di backup, server vari, consulenti IT, licenze per prodotti tipo CMS, ecc. ecc., i costi salgono.Se poi ci si mette la solita mania italiana di fare la cresta ogni qual volta ricevi un portafoglio...
      • Anonimo scrive:
        Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
        - Scritto da:
        E' chiaro che un programmatore, da solo, dice:
        20.000 euro bastano e avanzano.No, una frase del genere te la può dire un ragazzino smanettone che mette su il sito della discoteca sotto casa. Non un professionista.Il professionista, innanzi tutto capisce di cosa si tratta (e, da quello che ne so, Italia.it dovrebbe essere un portale veramente vasto e complesso).Poi, stila un progetto, con tutti i suoi bravi tempi, risorse interne, risorse esterne, costi, ecc.E solo alla fine definisce dei costi.Non il contrario...
        • Anonimo scrive:
          Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          E' chiaro che un programmatore, da solo, dice:

          20.000 euro bastano e avanzano.

          No, una frase del genere te la può dire un
          ragazzino smanettone che mette su il sito della
          discoteca sotto casa. Non un
          professionista.

          Il professionista, innanzi tutto capisce di cosa
          si tratta (e, da quello che ne so, Italia.it
          dovrebbe essere un portale veramente vasto e
          complesso).
          Poi, stila un progetto, con tutti i suoi bravi
          tempi, risorse interne, risorse esterne, costi,
          ecc.
          E solo alla fine definisce dei costi.
          Non il contrario...se non mi ricordo male in termini contenutistici dovrebbe avere parecchia roba ... tradotta poi in più lingue.Questo lavoro, che presumo stia facendo una redazione ben folta da almeno 2 anni ... te costa .. eccome se te costa!Certo .. non 40mln :)
      • Anonimo scrive:
        Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
        - Scritto da:
        No, ma la pagina temporanea ha la cornicetta con
        lo sfondo sfumato, secondo me li vale
        40mln....

        A parte gli scherzi, conoscendo il mondo dell'IT,
        conoscendo come funzionano le commesse, le
        consulenze, i lavori statali (o quasi), capisco
        bene come possa salire il prezzo. E' chiaro che
        un programmatore, da solo, dice: 20.000 euro
        bastano e avanzano. Quando però iniziano a fare i
        conti con architetture messe in sicurezza,
        sistemi di backup, server vari, consulenti IT,
        licenze per prodotti tipo CMS, ecc. ecc., i costi
        salgono.

        Se poi ci si mette la solita mania italiana di
        fare la cresta ogni qual volta ricevi un
        portafoglio...Solo i server (in clustering) con firewall hardware, 100mbit, ti costano un minimo (ma minimo!) di 30.000 al mese, con livelli di managed e sicurezza molto elevati.qui la gente parla di Aruba ... pensa tu :s
        • Anonimo scrive:
          Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
          30.000 euro mese?????? alla faccia dell'hardware.Poi che cazzo mi vuol dire "firewall hardware" lo sai solo tu.Il punto e' che parliamo del sesso degli angeli, non c'e' nulla da vedere se non un "coming soon" del costo di 40 mln.Intanto bisogna vedere su quale numero di utenza abbiano dimensionato l'hardware, su quale database si appoggiano, quali webserver e quale linguaggio server e' stato scelto. Oracle? Db2? SqlServer? IIS? Win2k3? Cms? e altre amenita' costicchiano (visto che open in italia non se ne parla).Anche se, a conti fatti, qualcuno secondo me' si e' fatto villa e macchina nuovi.
          • Anonimo scrive:
            Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
            - Scritto da:
            30.000 euro mese?????? alla faccia dell'hardware.Bravo! Vedi che, piano piano, ci arrivate? :)Hai la più pallida idea di quanto costi tenere in piedi una server farm di medie dimensioni?
          • Anonimo scrive:
            Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
            - Scritto da:
            Bravo! Vedi che, piano piano, ci arrivate? :)
            Hai la più pallida idea di quanto costi tenere in
            piedi una server farm di medie
            dimensioni?Adesso per un portale non serve farsi il mazzo da culo per costruire il cms cazzuto ma ci vuole pure la server farm personale.hahahhahahahahama vatti a nascondere (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
            Sono felice di averti rallegrato la giornata. :)Ora, però, fai una piccola ricerca sulla struttura hardware che verrà utilizzata: vedrai che sorpresa...
          • Anonimo scrive:
            Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
            Farsi la farm in casa per una cosa di questo tipo e' da suicida (onestamente anche farsi la farm per i solo server e' un controsenso). Esistono web farm + che decenti in grado di darti 100 Mbit garantiti 99% e 42 unita' a prezzi + che abordabili per i costi dimostrati da un progetto di questo tipo, e pure con ottimo peering nazionale e non. Anche i server non devono essere superdimensionati, l'infrastruttura di un nostro progetto conta di 8 server (2xLB - 6 web-server e db in replica master/master) e' in grado di reggere picchi di 800 user/s, e non costa 30.000 euro al mese, siamo ad un ordine di grandezza inferiore ed e' scalabile con poco sforzo sino a 128 unita'. Ripeto, qualcuno si e' fatto la villa.
          • Anonimo scrive:
            che *** mi vuol dire "firewall hardwar?
            - Scritto da:
            30.000 euro mese?????? alla faccia dell'hardware.
            Poi che cazzo mi vuol dire "firewall hardware" lo
            sai solo
            tu.
            Il punto e' che parliamo del sesso degli angeli,il punto è che se non sai la differenza tra un firewall HD e uno SF non dovresti parlare di queste cose... :((apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: che *** mi vuol dire "firewall hardw

            il punto è che se non sai la differenza tra un
            firewall HD e uno SF non dovresti parlare di
            queste
            cose...L'hardware non funziona *per magia* ma ovviamente ha un firmware sottostante, ossia del software che lo fa funzionare.Morale: cio' che puoi fare con l'hardware lo puoi fare anche via software, e viceversa.E allora qual'e' la differenza? Costi, prestazioni, resistenza ad eventuali attacchi.(ad es. x un hacker e' un tantino piu' difficile modificare in modo permanente un firewall hardware)
          • AranBanjo scrive:
            Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
            Come sistema operativo e web server NetCraft riporta:LinuxApache/2.0.46 Red HatCiao
        • Anonimo scrive:
          Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
          - Scritto da:
          [CUT]
          qui la gente parla di Aruba ... pensa tu :sStraquoto.Non tanto per Aruba contro la quale non ho assolutamente nulla, ma per il modo approssimativo con cui, talvolta, vengono commentate le notizie.Il semplice fatto che uno sia capace di rabboccare l'olio alla macchina, non lo mette in grado di entrare nel team di meccanici della Ferrari. Ecco, non capisco perché lo stesso fenomeno non valga per l'informatica.Chiunque, nella sua vita, abbia messo su un paio di paginette con tre scriptini JavaScript, ritiene di poter, analogamente, progettare/sviluppare/mantenere un portale enorme e complesso come italia.it.E spara cifre assolutamente ridicole senza nemmeno sapere lontanamente di cosa sta parlando.E poi ci lamentiamo che i professionisti IT vengano sottovalutati e, di conseguenza, sottopagati...
          • Anonimo scrive:
            Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
            - Scritto da:
            Chiunque, nella sua vita, abbia messo su un paio
            di paginette con tre scriptini JavaScript,
            ritiene di poter, analogamente,
            progettare/sviluppare/mantenere un portale enorme
            e complesso come
            italia.it.QUi di cmomplesso ci sta soltanto il bastoneche hanno usato per metterla in culo ad aziende IT seriema dico sveglia!!!!fatti una ricerca delle società coinvolte(una è svizzera ), da dove prendono la banda(si parla di linee CNR convenzionate )per non parlare dell parco macchine cosa ? cosa ? ma certo dei bei server blade made in IBM......
            E spara cifre assolutamente ridicole senza
            nemmeno sapere lontanamente di cosa sta
            parlando.si sta parlando di una pagina di merda che allo stato attuale è stata pagata 40 milioni di euro.
          • Anonimo scrive:
            Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili

            QUi di cmomplesso ci sta soltanto il bastone
            che hanno usato per metterla in culo ad
            aziende IT serieTipo? Intendo, mi fai un elenco (anzi, me ne basta solo una) delle aziende IT che abbiano presentato un progetto competitivo, in termini di costi e benefici, e siano state cassate?
            fatti una ricerca delle società coinvolte
            (una è svizzera )Non vedo il problema. In Svizzera non esistono "aziende IT serie"?, da dove prendono la banda
            (si parla di linee CNR convenzionate )Di nuovo, non vedo il problema.
            per non parlare dell parco macchine
            cosa ? cosa ? ma certo dei bei server blade
            made in IBM......E per la terza volta... mi sfugge quale sia il problema.
            si sta parlando di una pagina di merda che
            allo stato attuale è stata pagata 40 milioni
            di euro.Oooh, e qui finalmente siamo d'accordo. Il ritardo è assolutamente scandaloso (anche se chi lavora nell'IT sa che può capitare) e, ad oggi, i risultati sono assolutamente nulli. Ma è evidente che la paginetta non sia il risultato finale!Così come è ipotizzabile che i famigerati 40 milioni sono siano ancora entrati nelle tasche di nessuno (l'azienda per la quale lavoro ha lavorato con gli enti pubblici per anni e non ho mai visto tirare fuori un centesimo anticipatamente).
          • xWolverinex scrive:
            Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
            - Scritto da:

            QUi di cmomplesso ci sta soltanto il bastone

            che hanno usato per metterla in culo ad

            aziende IT serie

            Tipo? Intendo, mi fai un elenco (anzi, me ne
            basta solo una) delle aziende IT che abbiano
            presentato un progetto competitivo, in termini di
            costi e benefici, e siano state
            cassate?Per una cosa del genere DEVE essere fatto un bando di concordo PUBBLICO ora io VOGLIO sapere dallo STATO quali societa' ITALIANE hanno partecipato e PERCHE' sono state rifiutate

            fatti una ricerca delle società coinvolte

            (una è svizzera )

            Non vedo il problema. In Svizzera non esistono
            "aziende IT
            serie"?Le aziende IT serie svizzere vivano con i soldi svizzeri non con i soldi pubblici italiani. Chi c'e' dietro questa societa' svizzera? voglio vedere i nomi e se solo 1 e' ricollegabile a un qualsiasi politicucciolo del cazzo italiano vado a Roma a spaccare qualche rotula.
            , da dove prendono la banda

            (si parla di linee CNR convenzionate )

            Di nuovo, non vedo il problema.Il problema e' che il costo di una linea del genere e' irrisorio e non giustifica i 50 milioni di euro (che poi e' solo la fase iniziale ne sono previsti altrettanti)

            per non parlare dell parco macchine

            cosa ? cosa ? ma certo dei bei server blade

            made in IBM......

            E per la terza volta... mi sfugge quale sia il
            problema.Il problema e' che il costo di macchine del genere e' irrisorio e non giustifica i 50 milioni di euro (che poi e' solo la fase iniziale ne sono previsti altrettanti)

            si sta parlando di una pagina di merda che

            allo stato attuale è stata pagata 40 milioni

            di euro.

            Oooh, e qui finalmente siamo d'accordo. Il
            ritardo è assolutamente scandaloso (anche se chi
            lavora nell'IT sa che può capitare) e, ad oggi, i
            risultati sono assolutamente nulli. Ma è evidente
            che la paginetta non sia il risultato
            finale!
            Così come è ipotizzabile che i famigerati 40
            milioni sono siano ancora entrati nelle tasche di
            nessuno (l'azienda per la quale lavoro ha
            lavorato con gli enti pubblici per anni e non ho
            mai visto tirare fuori un centesimo
            anticipatamente).Ma anche il risultato delle pagine che dovrebbero essere interne cosi' come si vede dalle animazioni postate in un qualche thread non e' che sia poi cosi' "competitivo" ne dal punto di vista della grafica ne dal punto di vista dell'organizzazione delle pagine ne dal punto di vista della navigabilità (non si puo' dire nulla sull'accessibilita' xke' era un semplice swf ma sara' interessante vedere anche quello). Il che ci riconduce a una domanda: come cazzo vengono spesi quei 50 milioni di euro ? Visto che sono soldo PUBBLICI e con pubblici intendo MIEI E TUOI E DI TUTTI io PRETENDO di vedere la DISTINTA con TUTTE le voci indicate dall'hw al sw alle ore uomo etc etc etc.
          • Anonimo scrive:
            Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili


            E spara cifre assolutamente ridicole senza

            nemmeno sapere lontanamente di cosa sta

            parlando.

            si sta parlando di una pagina di merda che allo
            stato attuale è stata pagata 40 milioni di
            euro.Qui si sta parlando di cose che non sai. Da quando in qua la PA paga in anticipo? La PA paga DOPO il collaudo, e direi che qui di collaudato non c'è nulla. Quindi non sparate fesserie su cose che non conoscete, please.
          • Anonimo scrive:
            Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
            - Scritto da:
            Qui si sta parlando di cose che non sai. Da
            quando in qua la PA paga in anticipo? La PA paga
            DOPO il collaudo, e direi che qui di collaudato
            non c'è nulla.Dipende dal contratto.Potrebbero essere già stati pagati degli acconti...
          • Anonimo scrive:
            Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
            - Scritto da:
            Dipende dal contratto.
            Potrebbero essere già stati pagati degli
            acconti...Si vede che non hai mai lavorato con la pubblica amministrazione.Al massimo, saranno state pagate delle penali... ma da parte del fornitore a causa dei ritardi, non da parte del committente.
          • Anonimo scrive:
            Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            Dipende dal contratto.

            Potrebbero essere già stati pagati degli

            acconti...

            Si vede che non hai mai lavorato con la pubblica
            amministrazione.Infatti, io lavoro NELLA pubblica amministrazione.
          • Angelone scrive:
            Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili

            E poi ci lamentiamo che i professionisti IT
            vengano sottovalutati e, di conseguenza,
            sottopagati...Peccato che quei "professionisti IT" siano dei leccaculo di AN. Io faccio lo stesso lavoro e faccio la fame solo perchè non conosco nessuno.Lavoro pure d'Agosto e manco faccio le ferie. Altro che villa e ferrari...
          • Anonimo scrive:
            Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
            Non tiriamo in ballo una o l'altra (aspetta... ad oggi quante sono? Non ci capisco più nulla) fazione politica.Le tortine ci sono sempre state e (purtroppo) sempre ci saranno, sono... diciamo...TRASVERSALIalla politica ePERPENDICOLARIalle lobbi di potere (banche, sindacati, mafia, ecc. ecc.)
        • Anonimo scrive:
          Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili

          Solo i server (in clustering) con firewall
          hardware, 100mbitahemmm... scusa ti spiacerebbe spiegarci cosa è un "firewall hardware"?
          qui la gente parla di Aruba ... pensa tu :sQui la gente parla di Firewall hardware .... pensa tu! :s
          • xWolverinex scrive:
            Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
            Aehm forse prima di parlare dovresti informarti ? O vuoi andare a trolleggiare da qualche altra parte ? La seconda che ho detto va'... adieu trollino (troll4)
    • Anonimo scrive:
      Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
      Fastweb ha siglato con Unicredit un contratto, della durata di tre anni, per la realizzazione di un progetto di connessione a banda larga per le filiali del gruppo distribuite su tutto il territorio nazionale. Il contratto ha un valore complessivo di 81 milioni di euro.Il nostro fantomatico sito web la metà di un qualcosa di colossale. Voglio un'inchesta della corte dei conti!
      • Anonimo scrive:
        Re: 40 mln assurdi, 5mln giustificabili
        - Scritto da:
        Fastweb ha siglato con Unicredit un contratto,
        della durata di tre anni, per la realizzazione di
        un progetto di connessione a banda larga per le
        filiali del gruppo distribuite su tutto il
        territorio nazionale. Il contratto ha un valore
        complessivo di 81 milioni di
        euro.
        Il nostro fantomatico sito web la metà di un
        qualcosa di colossale. Voglio un'inchesta della
        corte dei
        conti!Ma piantala e vatti a vedere come sono distribuiti i costi, invece di appellarti alla corte dei conti.
  • Anonimo scrive:
    Concorrenza sleale
    E' singolare che il governo del "meno Stato meno burocrazia" (Berlusconi) abbia finanziato lo sviluppo di un portale che va a fare concorrenza con decine di siti privati che offrono tale servizio.IN poche parole andrà a danneggiare tutto il mercato del turismo online. Bella invenzione, bel metodo per favorire la ripresa economica.
  • Anonimo scrive:
    ficcare la testa nella sabbia
    tralasciando il discorso su italia.it che si commenta da solo, vorrei dire a proposito dell'altro sito: Perchè raccogliere solo le impressioni dei turisti italiani? provate a raccogliere anche quelle degli altri turisti europei, ne vedrete delle belle.Di sicuro non se ne ha il coraggio. Gli stranieri non vengono più in italia perchè dovunque vai hai l'impressione di essere trattato come un pollo da spennare e basta. Nessun controllo, disorganizzazione, criminalità marginale... per capire perchè gli stranieri non vengono più non occorrono tutte queste cose, basta mandare qualcuno in incognito, che si finga tedesco per esempio, magari a venezia, e annotare tutte le fregature che gli tirano.
  • Anonimo scrive:
    Maledetti ladroni
    Con 40 Mln di Euro ci si riscrive tutto il software per mandare lo Shuttle in orbita.Chi ha un minimo di esperienza nella realizzazione di portali sa benissimo che una cifra del genere è assolutamente esagerata e fuori da ogni logica commerciale. Vorrei proprio vedere come sono stati spesi questi soldi. Sono un contribuente e pago le tasse. Pretendo di avere visibilità su tutti gli euro spesi dal primo all'ultimo e tutti quelli che hanno rubato devono andare a finire in galera.
    • Anonimo scrive:
      Re: Maledetti ladroni
      - Scritto da:
      Con 40 Mln di Euro ci si riscrive tutto il
      software per mandare lo Shuttle in
      orbita.
      Chi ha un minimo di esperienza nella
      realizzazione di portali sa benissimo che una
      cifra del genere è assolutamente esagerata e
      fuori da ogni logica commerciale.Falso...chi ha un minimo di esperienza nellarealizzazione di portali sa benissimo che esistono centinaia di attività e oneri da pagare alle aziende che dal visitare il portale semplicemente non si evincono. Licenze e manutenzione software costano, hosting, housing e connettività costano, call center e assistenza al pubblico costano, sviluppo delle funzionalità di backoffice e gestione delle stesse costano, i redattori delle new costano, ecc, ecc...Inoltre, a parte rare eccezioni, tutte queste spese sono da pagare ogni anno che il portale rimane in liena.40 milioni di euro sono tanti, ma se deve essere un portale al quale accedono da tutto il mondo per decidere se venire in vacanza in Italia e quindi portarci SOLDI, sono contento che siano abbastanza per garantire la bontà di ogni componente coinvolta e sopratutto il mantenimento della qualità nel tempo.
      Vorrei proprio vedere come sono stati spesi
      questi soldi. Sono un contribuente e pago le
      tasse. Pretendo di avere visibilità su tutti gli
      euro spesi dal primo all'ultimo e tutti quelli
      che hanno rubato devono andare a finire in
      galera.I conti pubblici sono pubblici e quindi sono consultabili da tutti...anche se l'andazzo del forum è quello di messaggi deliranti di gente male informata che si scandalizza subito e gridino allo scandalo tanto per sfogarsi un po'.Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Maledetti ladroni
        - Scritto da:
        Falso...chi ha un minimo di esperienza nella
        realizzazione di portali sa benissimo che
        esistono centinaia di attività e oneri da pagare
        alle aziende che dal visitare il portale
        semplicemente non si evincono.Falso i costi di sviluppo sono calati notevolmente anche perchè il portale non è piu quell'oggetto strano dove nessuno sa come funziona esistono migliaia di CMS da usare come base.chi gestisce progetti del genere sa benissimoche con 20.000 euro al mese ci fai roba stratosferica e poi scusa non ha senso investire tutti e 40 milioni di euro subito, i migliori risultati si ottengono sempre con budget ristretti un piano lavorazioni decente e un piccolo team esperto in XP.
        Licenze e
        manutenzione software costano, hosting, housing eLinux non ha licenzeil software per certi progetti non costa una lira per non parlare dell'hosting con 6.000 euro al mese hai qualcosa come 8 mbit in bgp (e non mi dire che è poco che non è vero affatto )
        40 milioni di euro sono tanti, ma se deve essere
        un portale al quale accedono da tutto il mondo
        per decidere se venire in vacanza in Italia e
        quindi portarci SOLDI, sono contento che siano
        abbastanza per garantire la bontà di ogni
        componente coinvolta e sopratutto il mantenimento
        della qualità nel
        tempo.si si certo adesso quelli che vengono in italiasi fanno un giro sul portale itaglia.itsi deve essere proprio dementi per credere a certe panzane

        Vorrei proprio vedere come sono stati spesi

        questi soldi. Sono un contribuente e pago le

        tasse. Pretendo di avere visibilità su tutti gli

        euro spesi dal primo all'ultimo e tutti quelli

        che hanno rubato devono andare a finire in

        galera.

        I conti pubblici sono pubblici e quindi sono
        consultabili da tutti...anche se l'andazzo del
        forum è quello di messaggi deliranti di gente
        male informata che si scandalizza subito e
        gridino allo scandalo tanto per sfogarsi un
        po'.

        Saluti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Maledetti ladroni
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Falso...chi ha un minimo di esperienza nella

          realizzazione di portali sa benissimo che

          esistono centinaia di attività e oneri da pagare

          alle aziende che dal visitare il portale

          semplicemente non si evincono.


          Falso i costi di sviluppo sono calati
          notevolmente anche perchè il portale non è piu
          quell'oggetto strano dove nessuno sa come
          funziona esistono migliaia di CMS da usare come
          base.
          chi gestisce progetti del genere sa benissimo
          che con 20.000 euro al mese ci fai roba
          stratosferica

          e poi scusa non ha senso investire tutti e 40
          milioni di euro subito, i migliori risultati si
          ottengono sempre con budget ristretti un piano
          lavorazioni decente e un piccolo team esperto in
          XP.


          Licenze e

          manutenzione software costano, hosting, housing
          e

          Linux non ha licenze
          il software per certi progetti non costa una lira
          per non parlare dell'hosting

          con 6.000 euro al mese hai qualcosa come 8 mbit
          in bgp (e non mi dire che è poco che non è vero
          affatto
          )Le licenze linux costano perché hanno la manutenzione, inoltre i software costano, perché linux non significa gratis. Per il resto, ribadisco che fare le cose costa e mantenerle pure e che i costi non sono solo quelli di software e hardware, comunque sostanziosi.

          40 milioni di euro sono tanti, ma se deve essere

          un portale al quale accedono da tutto il mondo

          per decidere se venire in vacanza in Italia e

          quindi portarci SOLDI, sono contento che siano

          abbastanza per garantire la bontà di ogni

          componente coinvolta e sopratutto il
          mantenimento

          della qualità nel

          tempo.

          si si certo adesso quelli che vengono in italia
          si fanno un giro sul portale itaglia.it
          si deve essere proprio dementi per credere a
          certe
          panzaneSi deve essere anche abbastanza dementi per sottovalutare internet come mezzo di comunicazione globale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Maledetti ladroni
            - Scritto da:
            Le licenze linux costano perché hanno la
            manutenzione, inoltre i software costano, perché
            linux non significa gratis. Per il resto,
            ribadisco che fare le cose costa e mantenerle
            pure e che i costi non sono solo quelli di
            software e hardware, comunque
            sostanziosi.Visto che ti riempi la bocca come se fossi molto informato, ti dispiacerebbe fornirci un link?
          • Anonimo scrive:
            Re: Maledetti ladroni
            http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1602494&id=1601247&r=PIhttp://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1601247&m_id=1602613&r=PI
      • Anonimo scrive:
        Re: Maledetti ladroni
        - Scritto da:

        I conti pubblici sono pubblici e quindi sono
        consultabili da tutti...anche se l'andazzo del
        forum è quello di messaggi deliranti di gente
        male informata che si scandalizza subito e
        gridino allo scandalo tanto per sfogarsi un
        po'.
        Visto che sei così ben informato perchè non posti il dettaglio delle spese per noi poveri sprovveduti ? Almeno ci facciamo un'idea della faraonica opera promozionale voluta dai nostri lungimiranti governanti . (anonimo)(anonimo)(anonimo)
  • Anonimo scrive:
    Non li si paga...
    ...ci sono molte grossissime realtà web per le quali chi ha sviluppato il portale ha ricevuto come unico compenso il link alla propria azienda nella home page.Se il traffico web è quello che ci si aspetta, questo banner exchange è più di quanto necessario per pagarli. Io avrei scalato solo i soldi delle architetture e licenze.Tutto il resto sarà nota spese immagino....40 milioni di nota spese...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non li si paga...
      - Scritto da:
      ...ci sono molte grossissime realtà web per le
      quali chi ha sviluppato il portale ha ricevuto
      come unico compenso il link alla propria azienda
      nella home
      page.

      Se il traffico web è quello che ci si aspetta,
      questo banner exchange è più di quanto necessario
      per pagarli. Io avrei scalato solo i soldi delle
      architetture e
      licenze.

      Tutto il resto sarà nota spese immagino....
      40 milioni di nota spese...Immagini?Spari cosi' sempre, non ti informi?
  • Anonimo scrive:
    Certo che...
    40 milioni di euro per una paginetta web , sono un bel risultato . Beato il webmaster (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Già vecchio
    Troppo tempo per sviluppo, quando sarà finito sarà già vecchio, chissà che magna magna c'è sotto per essere così "elaborato", gli amici hanno fame....
    • Anonimo scrive:
      Re: Già vecchio
      - Scritto da:
      Troppo tempo per sviluppo, quando sarà finito
      sarà già vecchio, chissà che magna magna c'è
      sotto per essere così "elaborato", gli amici
      hanno
      fame....La gara è stata assegnata a luglio 2005 e lo sviluppo sarà partito a ottobre 2005 come minimo. Dove sta la vecchiaia?
      • Anonimo scrive:
        Re: Già vecchio
        - Scritto da:
        La gara è stata assegnata a luglio 2005 e lo
        sviluppo sarà partito a ottobre 2005 come minimo.
        Dove sta la
        vecchiaia?siamo ad agosto del 2006 in 13 mesi si fanno i giochi per la XBOX 360. un progetto come google è uscito dalla fase di beta indicizzando 10 milioni di pagine in soli 5 mesi.amazon che conta molto di piu del sitarello itaglia.it è stato fatto in 6 mesise sei un dipendente che ha preso la commessaoppure ti hanno regalato la cheyenne per difendere l'indifendibile dillo subito che chiudiamo il topic 8)
  • Anonimo scrive:
    Di chiara lettura
    Ma chi l'ha disegnato?Una riga ti testo così piccolo larga 900px è come scrivere bianco su bianco. :sW l'italia
  • Anonimo scrive:
    interessante hehehehehe
    www.italia.it//web/turismo/img/testata_home.jpg
    • Anonimo scrive:
      Re: interessante hehehehehe
      che roba patetica...quando ci libereremo dai luoghi comuni?tra questo e il sito di cicciobello, turistiprostatagonisti (fai vincere ancora la squadra italia) c'è da spararsi...www.stranigiorni.com
    • Anonimo scrive:
      Re: interessante hehehehehe
      Se per fare ste cose ci sono voluti 40 milioni di euro, siamo proprio messi bene ....ehehehehehe
      • Anonimo scrive:
        Re: interessante hehehehehe
        C'è questoche ne dite?http://www.italia.it/web/turismo/index.htmlquanto avrà pagato l'hotel marconi per comparire li sulla destra in bella evidenza????Che poi a proposito di pagare...non mi è chiaro come dovrebbe funzionare il portale:conterrà l'elenco di tutte le attività esistenti sul territorio nazionale (hotel, motel, b&b, ristoranti, pizzerie, ecc...ecc...ecc...) oppure conterrà solo i nominativi di quelli disposti a pagare una ulteriore tassa? La tassa italia.it??? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: interessante hehehehehe
      Certo che ha un epressione da psicofarmaco molto evidente. (geek)
  • Anonimo scrive:
    Voglio vedere la fattura!
    sarei molto grato al governo gentilmente pubblicasse online la fattura con i relativi costi sostenuti in materia di:-software-hardware-eventuali "ritocchi"I soldi spesi per un prodotto online sono dei cittadini e pretendere la pubblicazione della fattura dovrebbe essere il minimo garantito.Sto sognando vero?
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio vedere la fattura!
      - Scritto da:
      sarei molto grato al governo gentilmente
      pubblicasse online la fattura con i relativi
      costi sostenuti in materia
      di:

      -software
      -hardware
      -eventuali "ritocchi"

      I soldi spesi per un prodotto online sono dei
      cittadini e pretendere la pubblicazione della
      fattura dovrebbe essere il minimo
      garantito.

      Sto sognando vero?mi sa di si :(...tra l'altro, come vuoi che li giustifichino 40mil di Eur (pari a...caz! 77.450.800.000 lire !!! :| :| :| :| :| :| :| :| :| :| )?????
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio vedere la fattura!
      - Scritto da:
      sarei molto grato al governo gentilmente
      pubblicasse online la fattura con i relativi
      costi sostenuti in materia
      di:

      -software
      -hardware
      -eventuali "ritocchi"

      I soldi spesi per un prodotto online sono dei
      cittadini e pretendere la pubblicazione della
      fattura dovrebbe essere il minimo
      garantito.
      :-)povero...magari credi pure che sia aria quella che respiri....magari speri anche di vivere in un paese normale..:-)
      Sto sognando vero?si. ciao e speriamo che prima o poi si possano leggere queste e altre fatture.
  • Anonimo scrive:
    Sembra l'EFA
    OOOPSS mi e' scappato uno spiffero di odiosa verita'. Tapparsi tutti il naso!!!dal DPEF"Le singole categorie di spesa e di entrata sono state stimate sulla base delle seguenti ipotesi: ...La spesa per consumi intermedi, comprensiva di quella per la sanità, è stata stimata per il 2007 ad un tasso di crescita lievemente superiore a quello del PIL nominale e successivamente con una elasticità implicita media rispetto al PIL nominale intorno all1. AL SUO INTERNO, gli acquisti di beni e servizi scontano i contratti di fornitura (AGGIUNTIVI AL PROGRAMMA EUROFIGHTER) già stipulati dalla Difesa e derivanti anche da accordi internazionali, per un impatto medio annuo superiore allo 0,1 per cento del PIL;"dalla Delibera n. 20/2004/G "Lindagine, prendendo le mosse dal Programma EFA Eurofighter 2000, gestito dal Ministero della difesa, ha accertato i risultati conseguiti a seguito degli accordi conclusi dal Governo italiano coni governi inglesi e statunitensi in ordine alla cessione temporanea di velivoli Tornado ADV ed F-16, per mantenere ad un adeguato livello la difesa aerea nazionale.Il Programma EFA - rientrante tra i programmi pluriennali di armamento del Ministero Difesa realizzati nellambito della cooperazione internazionale e finalizzato alla realizzazione dell Eurofighter 2000, destinato a sostituire il modello F 104, in dotazione dellAeronautica - ha avuto inizio nel 1986 ed avrebbe dovuto effettuare la PRIMA CONSEGNA di velivoli nel 1996; difficoltà di vario genere hanno però causato PESANTI ritardi rispetto alle previsioni iniziali. Della quota di velivoli destinati allItalia, composta di 130 esemplari, solo tre risultano effettivamente consegnati alla fine del 2003; la restante parte potrà essere consegnata solo nel 2015" cioe'quando i cinesi viaggeranno con il teletrasporto o quando avranno clonato l'EFA da ormai un lustro?.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sembra l'EFA
      Siamo proprio il paese di Pulcinella...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sembra l'EFA
        - Scritto da:
        Siamo proprio il paese di Pulcinella...E'un piatto che rempiamo delle nostre sudate tasse (beato chi lo svuota e che buon pro gli faccia) , per poi comunque, giungere alla conclusione che ci pensera'lo zio sam.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sembra l'EFA
      - Scritto da:
      OOOPSS mi e' scappato uno spiffero di odiosa
      verita'. Tapparsi tutti il
      naso!!!

      dal DPEF
      "Le singole categorie di spesa e di entrata sono
      state stimate sulla base delle seguenti ipotesi:
      ...
      La spesa per consumi intermedi, comprensiva di
      quella per la sanità, è stata stimata per il 2007
      ad un tasso di crescita lievemente superiore a
      quello del PIL nominale e successivamente con una
      elasticità implicita media rispetto al PIL
      nominale intorno all1. AL SUO INTERNO, gli
      acquisti di beni e servizi scontano i contratti
      di fornitura (AGGIUNTIVI AL PROGRAMMA
      EUROFIGHTER) già stipulati dalla Difesa e
      derivanti anche da accordi internazionali, per un
      impatto medio annuo superiore allo 0,1 per cento
      del
      PIL;"

      dalla Delibera n. 20/2004/G
      "Lindagine, prendendo le mosse dal Programma EFA
      Eurofighter 2000, gestito dal Ministero della
      difesa, ha accertato i risultati conseguiti a
      seguito degli accordi conclusi dal Governo
      italiano coni governi inglesi e statunitensi in
      ordine alla cessione temporanea di velivoli
      Tornado ADV ed F-16, per mantenere ad un adeguato
      livello la difesa aerea
      nazionale.
      Il Programma EFA - rientrante tra i programmi
      pluriennali di armamento del Ministero Difesa
      realizzati nellambito della cooperazione
      internazionale e finalizzato alla realizzazione
      dell Eurofighter 2000, destinato a sostituire
      il modello F 104, in dotazione dellAeronautica -
      ha avuto inizio nel 1986 ed avrebbe dovuto
      effettuare la PRIMA CONSEGNA di velivoli nel
      1996; difficoltà di vario genere hanno però
      causato PESANTI ritardi rispetto alle previsioni
      iniziali. Della quota di velivoli destinati
      allItalia, composta di 130 esemplari, solo tre
      risultano effettivamente consegnati alla fine del
      2003; la restante parte potrà essere consegnata
      solo nel 2015"


      cioe'quando i cinesi viaggeranno con il
      teletrasporto o quando avranno clonato l'EFA da
      ormai un
      lustro?.il Typhoon è bello ma la prima tranche monta componenti non all'altezza dello scenario attuale.La seconda tranche arriverà a breve, con radar migliori, ugelli bidimensionali e così via.Comunqe è ormai in porto il JSF ossia l F35 in versione normale che navalizzato, F35/b.Di quelli ne avremo a sufficienza, ottimo aereo.La Cina ha/avrà un caccia paragonabile all EFA tranche2. Non credere che 10 anni siano molti, per sviluppare un buon aereo ce ne vogliono il doppio solo sulla carta, la Cina non è un problema anche se i Sukhoi russi sono ottimi.Gli USA hanno avuto molti problemi di budget con il faraonico F22 ma ora, nonostante un ridimensionamento del numero di veivoli, l'aereo è in via di distribuzione.Inutile dire che F22 è superiore a tutti gli altri veivoli in circolazione sia ora che per i prossimi anni (molti e molti) non a caso è concepito come veivolo per la supremazia aerea.Lo Zio Sam bastonerà anche per noi, come al solito.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sembra l'EFA
        Suvvia, non confondiamo lo sviluppo di un areo da combattimento con quello di un portale! Il primo è "leggermente" più complesso... e un errore molto più pericoloso.E piantiamola di sputare nel piatto! Il Typhoon è un ottimo aereo da combattimento moderno. I ritardi non sono solo colpa dell'Italia (è una "coproduzione" con Inghilterra e Germania) e comunque tutti gli aerei di ultima generazione hanno avuto tempi di sviluppo biblici per i vari tagli finanziari - del resto con il termine della guerra fredda tutto è stato rallentato, anche se si profilano nuove guerre più o meno fredde.E quasi tutti gli aerei moderni entrano in servizio con un software non ancora definitivo - occorre anche un po' di rodaggio per rifinirlo. E comunque piano piano l'EF-2000 sta entrando in servizio.Quanto all'F-22, deve ancora dimostrare di essere veramente un aereo di "superiore". Sono emersi diversi difetti, quali ad esempio un altissimo consumo di carburante in alcuni inviluppi di volo che ne limiterebbero di parecchio il raggio di azione.Quando all'F-35, è ancora troppo presto per dire se sarà veramente un buon aereo o no. È "brutto", e già questo gioca a suo sfavore. Sono stati pochi gli aerei "brutti" ad essere "buoni" aerei (forse solo A-7/F-8 e A-10).
        • Anonimo scrive:
          Giochini per bambini
          Scusate ma a che servono queste cazzate volanti? Non bastano quelli attuali? Che ci dobbiamo fare i combattimenti aerei con i marziani? Gli USA hanno sempre le armi migliori ma subiscono sempre più di tutti, questo significa che le armi non sono tutto. Quello che conta è altro.Per me i soldati dovrebbero usare solo armi semplici, quelle complesse non sono in grado di usarle e rischiano di far male agli esseri umani. Finché si ammazzano fra di se' sono problemi loro.
      • Anonimo scrive:
        Su Tranche 1 e Tranche 2
        c'e' chi da una versione decisamente diversahttp://www.paginedidifesa.it/2005/bonsignore_050802.htmlSui ritardi "fisiologici" invece c'e' chi la pensa come se vivesse nel mondo realehttp://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=101916
  • Anonimo scrive:
    Dettaglio delle spese
    Chissà se esiste un documento dove vengono dettagliate le spese.quanto in progettazionequanto in sviluppoquanto in hardwarequanto in connettivitàquanto per la redazione Certamente non è un sito banale e non potrà costare poco ma 40 milioni a mio modo di vedere sono ingiustificabili.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dettaglio delle spese

      Certamente non è un sito banale e non potrà
      costare poco ma 40 milioni a mio modo di vedere
      sono
      ingiustificabili.Una qualunque web agency italiana di buon livello sta roba la fa per 20000-25000 euro... Altro che 40 milioni...
      • Anonimo scrive:
        Re: Dettaglio delle spese
        - Scritto da:


        Certamente non è un sito banale e non potrà

        costare poco ma 40 milioni a mio modo di vedere

        sono

        ingiustificabili.

        Una qualunque web agency italiana di buon livello
        sta roba la fa per 20000-25000 euro... Altro che
        40
        milioni...Sarebbe da vedere il progetto prima di parlare sui prezzi. 20 - 25 mila euro non ti bastano nemmeno per le licenze di oracle, se lo usano, e nemmeno per l'hardware
        • Anonimo scrive:
          Re: Dettaglio delle spese
          - Scritto da:
          20 - 25 mila euro non ti bastano nemmeno per le
          licenze di oracle, se lo usano, e nemmeno per
          l'hardwareHahhahahahahma piantala la oracle è un database di merdace ne sono di meglio sul mercato e pure open sourceoppure mi vuoi far credere che per 4 query tipo"SELECT * FROM COMUNI WHERE IS THE FIGA" ci serve un database mongoplegico che costa un merdaio solo perchè è griffato ?la verità è che 40 milioni di euro sono una cifra della madonna e non sono giustificati per un cazzo
          • Anonimo scrive:
            Re: Dettaglio delle spese
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            20 - 25 mila euro non ti bastano nemmeno per le

            licenze di oracle, se lo usano, e nemmeno per

            l'hardware


            Hahhahahahah
            ma piantala la oracle è un database di merda
            ce ne sono di meglio sul mercato e pure open
            source
            oppure mi vuoi far credere che per 4 query tipo
            "SELECT * FROM COMUNI WHERE IS THE FIGA" ci serve
            un database mongoplegico che costa un merdaio
            solo perchè è griffato
            ?
            la verità è che 40 milioni di euro sono una cifra
            della madonna e non sono giustificati per un
            cazzoHo capito, prima ho risposto ad un troll oppure ad un adolescente brufoloso. Non ripeterò più l'errore
          • Anonimo scrive:
            Re: Dettaglio delle spese
            - Scritto da:

            Ho capito, prima ho risposto ad un troll oppure
            ad un adolescente brufoloso. Non ripeterò più
            l'erroreE hai dimenticato "fanatico dell'open source".Insomma il peggio del peggio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dettaglio delle spese
            - Scritto da:
            E hai dimenticato "fanatico dell'open source".
            Insomma il peggio del peggio.è arrivato il fenomeno mi spieghi cortesemente che cosa ci fai con un database oracle a parte schiaffartelo in chiulo ?Google non usa oracle eppure il suo database conta miliardi di documenti indicizzati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dettaglio delle spese
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            E hai dimenticato "fanatico dell'open source".

            Insomma il peggio del peggio.

            è arrivato il fenomeno
            mi spieghi cortesemente che cosa ci fai con un
            database oracle a parte schiaffartelo in chiulo
            ?
            Google non usa oracle eppure il suo database
            conta miliardi di documenti
            indicizzati.Dimostri ancora una volta di non sapere di cosa parli, soprattutto perché google non usa db relazionali per indicizzare i suoi contenuti. Ora torna pure a trollare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dettaglio delle spese
            - Scritto da:
            "SELECT * FROM COMUNI WHERE IS THE FIGA"loooooool (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Dettaglio delle spese
        - Scritto da:
        Una qualunque web agency italiana di buon livello
        sta roba la fa per 20000-25000 euro... Altro che
        40
        milioni...Hai già visto il portale? In caso contrario, forse, sarebbe meglio aspettare di vedere di cosa si tratta prima di sparare cifre a caso.Con 25mila euro ci copri, a malapena, una trentina di giorni uomo di progettazione e sviluppo. Secondo te, un portale del genere, si mette su in un mese?
        • Anonimo scrive:
          Re: Dettaglio delle spese
          - Scritto da:
          Con 25mila euro ci copri, a malapena, una
          trentina di giorni uomo di progettazione e
          sviluppo. Secondo te, un portale del genere, si
          mette su in un
          mese?i portali sono robaccia si facevano nel 2000 in pieno sboom di internetoggi come oggi le tecnologie per creare questisiti sono notevolmente migliorate e i prezzi si sono abbassati di bruttoprima si usava mysqloggi si usa sqliteprima i grandi portali usavano oracleora utilizzano postgresqlprima l'unico CMS serio era vignetteoggi ne esistono a bizzeffe prima gli AS di punta erano BEAora si fa tutto con jboss + hibernate + springi costi per un progetto del genere sono si e no300.000 EU
          • Anonimo scrive:
            Re: Dettaglio delle spese
            Ritorno a dire che prima bisognerebbe sapere esattamente di cosa si parla e poi definire quanto è poco e quanto è tanto.Per carità, le decine di milioni di euro lasciano perplesso anche me, ma sparare cifre a caso senza avere la più pallida idea delle dimensioni del lavoro che è stato/sarà svolto è assolutamente ridicolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dettaglio delle spese
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Con 25mila euro ci copri, a malapena, una

            trentina di giorni uomo di progettazione e

            sviluppo. Secondo te, un portale del genere, si

            mette su in un

            mese?

            i portali sono robaccia
            si facevano nel 2000 in pieno sboom di
            internetsi fanno ancora..
            oggi come oggi le tecnologie per creare questi
            siti sono notevolmente migliorate e i prezzi si
            sono abbassati di
            brutto
            prima si usava mysqlsi usa sempre e forse moolto + di prima
            oggi si usa sqlitecaxxate, che le puo dire solo uno che crede che excel sia un database
            prima i grandi portali usavano oracle
            ora utilizzano postgresqlboh...
            prima l'unico CMS serio era vignette
            oggi ne esistono a bizzeffe quasi vero
            prima gli AS di punta erano BEA
            ora si fa tutto con jboss + hibernate + spring
            i costi per un progetto del genere sono si e no
            300.000 EU bah.. insomma, scommetto che è quello che usi tu adessoche dire, non ci conosciamo ma hai dette talmente tante che risponderti con una serie di smentite era doveroso come lettore.
        • Anonimo scrive:
          Re: Dettaglio delle spese
          30 giorni uomo? calcolando pure che il 50% se lo mette in tasca la classica bodyrental 25000 euro sono almeno 6 mesi per un programmatore pagato benino, 9 mesi di uno pagato male (come la maggior parte). Metti di spendere 300.000 euro per un cluster con circa 20 server linux in una webfarm con le @@ tipo inet (e ho esagerato con la cifra), metti di pagare 50 persone tra programmatori e progettisti in totale 1.800.000 di euro per un anno (calcolando 3000 euro lordi al mese a testa che sono cifre anche esagerate attualmente) mi dici dove sono finiti i restanti 37.900.000 di euro?
          • Anonimo scrive:
            Re: Dettaglio delle spese
            - Scritto da:
            30 giorni uomo? calcolando pure che il 50% se lo
            mette in tasca la classica bodyrental 25000 euro
            sono almeno 6 mesi per un programmatore pagato
            benino, 9 mesi di uno pagato male (come la
            maggior parte).Il costo medio di un progetto a singolo committente è, su per già, un migliaio di euro a giorno uomo.Quanto di questo denaro va in tasca al programmatore è un dettaglio assoluto.Ma una minima infarinatura di gestione aziendale no, eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: Dettaglio delle spese
            adesso mi spiego perchè l'IT in Italia è gambe all'aria, se facciamo i conti così...
          • Anonimo scrive:
            Re: Dettaglio delle spese
            Non concordo.L'IT, in Italia, è a gambe all'aria perché la cultura informatica è di livello infomo.Perché "C'ho un amico che è il dio dei computer che mi ha messo un programma per scaricare tutte le canzoni che voglio!"Perché "La password per scaricare la posta? Eh, non me la ricordo mica!"Perché "Minchia, 50 euro per 2 ore di lavoro???"E così via...Risultato? Il professionista ed il "cantinaro" si mescolano, agli occhi dell'utenza, che non è in grado di percepirne la differenza (salvo poi accorgersene qualche tempo dopo).Questo grazie anche al fatto che la progettazione software è una delle poche professioni per le quali, in Italia, non esiste un albo professionale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dettaglio delle spese
            - Scritto da:
            Questo grazie anche al fatto che la progettazione
            software è una delle poche professioni per le
            quali, in Italia, non esiste un albo
            professionale.dimmi un po hai paura della concorrenza ?gli albi professionali sono una piaga per la concorrenza e le libere professioninon tutelano il consumatore ma gli iscritti.se il livello per accedere a certe informazionicome la progettazzione software è bassa è tutto di guadagnato ci saranno piu persone che imparano il mestiere sul campo piu concorrenza prezzi piu bassi e perchè no maggiore qualità.e poi scusa detto francamente se hai paura dello smanettone che posta su PI allora cè qualcosa che non va...
          • Anonimo scrive:
            Re: Dettaglio delle spese
            - Scritto da:
            dimmi un po hai paura della concorrenza ?Fortunatamente no. :)Anzi, ti dirò, vivo proprio bene.Più che altro mi annoia quando mi capita di dover spiegare ad un cliente (soprattutto a quelli piccoli) perché è meglio scegliere l'azienda XYZ (che offre garanzie di tempi, qualità, assistenza, ecc.) piuttosto che il negoziante di pc sotto casa che si diletta a programmare in VB a tempo perso. Anche se la cifra richiesta è. ovviamente, differente.
            gli albi professionali sono una piaga
            per la concorrenza e le libere professioni
            non tutelano il consumatore ma gli iscritti.Concordo parzialmente. Gli albi professionali hanno spesso il difetto di diventare delle "sette". Però hanno anche il vantaggio (o, almeno, dovrebbero) di offrire all'utenza un livello di professionismo decente e di definire tariffe che non siano da fame.
            se il livello per accedere a certe informazioni
            come la progettazzione software è bassa è tutto
            di guadagnato ci saranno piu persone che imparano
            il mestiere sul campo piu concorrenza prezzi piu
            bassi e perchè no maggiore
            qualità.Non concordo. La progettazione software di basso livello produce risultati di livello altrettanto basso. Qualità minore, quindi, non maggiore.
            e poi scusa detto francamente se hai paura dello
            smanettone che posta su PI allora cè qualcosa che
            non
            va...Vedi punto 1.
          • xWolverinex scrive:
            Re: Dettaglio delle spese

            se il livello per accedere a certe informazioni
            come la progettazzione software è bassa è tutto
            di guadagnato La progettazione del software e' l'85% del lavoro. La scrittura del programma una volta che si e' fatta una buona analisi porta via solamente tempo fisico per scrivere e debuggare. Ma se hai una buona base di partenza. Non puoi aprire il compilatore e iniziare a scrivere in modalita' monkey e poi accada quel che accada. E sicuramente certe conoscenze non le aquisisci se ti "inventi" programmatore perche' sai fare un accrocchio in vb.
            ci saranno piu persone che imparano
            il mestiere sul campo piu concorrenza prezzi piu
            bassi e perchè no maggiore
            qualità.Li ho visti i lavori di "maggiore qualita'" di gente che ha imparato solamente sul campo. Meglio che non li commento. Se poi includono anche dei DB... dio ce ne scampi. L'esperienza aiuta e' verissimo. Ma non si parte sul campo. Si parte dallo studio. Poi esperienza e passione fanno il resto. Un prezzo puo' essere piu' basso ma se devi far rifare il lavoro 2 volte e' come il c@Z20.
            e poi scusa detto francamente se hai paura dello
            smanettone che posta su PI allora cè qualcosa che
            non
            va...Non e' una paura dello smanettone che posta su PI. Anzi, sai, lo smanettone e' utile. Lo smanettone fa' guadagnare di piu' i professionisti seri. Perche' ? Perche' lo smanettone fa' un acrocchio maledetto a prezzi molto a buon mercato, e' vero, ma e' difficile che uno smanettone lavori per lo stesso committente 2 volte. Preferisce il "toccata e fuga" (dovrebbe rimettere mano sul suo codice, cosa che solitamente non riesce a fare proprio perche' e' stato scritto senza criterio). A quel punto subentra il professionista serio che deve rimediare i danni... e si fa' pagare. E poi non si parla di paura dello smamettone. Lo smanettone e' innoquo. Il problema vero e' la considerazione generale dell'IT. Sei le volte che ho sentito "dai formattami sto' pc tanto per te e' un gioco" oppure "mi servirebbe un programmino" che poi vai a vedere e' un CRM quasi completo.. "dovrei stampare una fatturina" e vedi che vuole un gestionale. Chi lavora nell'IT non e' visto come un professionista, e' visto come uno che "tanto si diverte" e che fa' "tutto per niente" (questo grossomodo per colpa degli smanettoni dell'ultimora). Poi per carita' ci sono smanettoni e smanettoni. C'e' gente seria che e' partita da zero e ora e facendosi il mazzo ora ne sa' anche piu' di qualche professionista. Ma per smanettone intendo chi si e' preso un manuale di vb della apogeo e si sente emulo di bill gates. E' grazie a loro che l'IT e' ridotta cosi'. Non e' paura.. e' un po' un senso di schifo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dettaglio delle spese
            - Scritto da:
            nel quale il consumatore poco smaliziato (la
            maggioranza) tende a smarrirsi, a crearsi idee
            distorte ed a perdere fiducia. Questo,
            ovviamente, a discapito dei
            professionisti.
            Torno a dire che un albo professionale potrebbe
            essere una
            soluzione.Non sono daccordo la professionalita non la decide un'albo si acquisisce mescolando esperienza studio e fattore QI.Gli albi professionali creano un mondo distortodove tutto quello che passa fuori dal loro cortile è generalmente il male assoluto o fatto male o frutto di smanettoneria spiccia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dettaglio delle spese
            - Scritto da:
            Non sono daccordo la professionalita non la
            decide un'albo si acquisisce mescolando
            esperienza studio e fattore
            QI.
            Gli albi professionali creano un mondo distorto
            dove tutto quello che passa fuori dal loro
            cortile è generalmente il male assoluto o fatto
            male o frutto di smanettoneria
            spiccia.Quando parlo di albo professionale, non intendo ciò che, purtroppo, sono diventati quelli esistenti.Mi rendo perfettamente conto che, attualmente, molti albi si sono trasformati in specie di "caste" che non garantiscono nulla e dalle quali essere escluso significa non poter lavorare .Quello che vorrei (e che credo farebbe un gran bene sia ai professionisti dell'informatica che agli utenti) è uno strumento che garantisca un certo livello di professionalità e definisca delle tariffe coerenti con quanto fornito. Il resto del "lavoro" lo farebbe il mercato ed una sana concorrenza.Servirebbe a ripulire il campo da tutti i cantinari che provocano danno sia all'utenza che a chi dell'informatica ha fatto una professione.D'altra parte è una regola che vale per moltissime professioni "evolute" (giusto per fare un esempio banalissimo, non è che chiunque sappia cotruire un muretto di mattoni sia autorizzato a firmare il progetto di un ponte).Non si capisce perché, in campo informatico, non esista niente di tutto questo sebbene, l'incompetenza informatica possa generare, i alcuni casi, danni molto seri.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dettaglio delle spese
            Non concordo, il problema è l'incompetenza dei dirigenti, l'organizzazione zero delle aziende, il clientelismo e il magna magna che caratterizza tutti i settori italiani.
    • Anonimo scrive:
      solito paese pappone e delle banane
      invece di investire in vere infrastrutture....tipo autostrade supermoderne-multipiano,spazio verde irrigato tutto l'anno...no...secco in estate.....un vero paese della vergognaa!!!siamo ormai ultimi in europa....in tutto!!papponiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
      • Anonimo scrive:
        W er mortadella,complimenti vivissimiii
        sembra FidelCastro all'italiana...con la panza!! ora,abbiamo pure ex gaelotti liberi,tossici,delinquenti,rapinatori,spacciatori.....tutti liberi....bello....sempre meglio...sto' paese...di buffoni!!!spero vengano in tutte le case,di chi li ha votati!!e' una vergogna...schifo!!! tossici liberi...ma ci rendiamo conto?gente...che si venderebbe la sorella,per una dose...gente da depennare!!
        • bouncey2k scrive:
          Re: W er mortadella,complimenti vivissim
          - Scritto da:
          sembra FidelCastro all'italiana...con la panza!!
          ora,abbiamo pure ex gaelotti
          liberi,tossici,delinquenti,rapinatori,spacciatori.

          bello....sempre meglio...sto' paese...di
          buffoni!!!


          spero vengano in tutte le case,di chi li ha
          votati!!


          e' una vergogna...schifo!!! tossici liberi...ma
          ci rendiamo conto?gente...che si venderebbe la
          sorella,per una dose...gente da
          depennare!!Che c'entrano i detenuti con il sito Italia.it? E cmq per la cronaca pure i tuoi amici di destra hanno votato la legge sull'indulto. Per quanto riguarda i tossici non credo che a te ne venga qualcosa. E ancora il fatto che l'indulto levi 3 anni per sfruttarli nel lavoro per la società (servizi sociali) non è altro che un bene. 20 anni di galera + 3 di servizi sociali, invece che 23 anni di galera.T-R-O-L-L per giunta di destra, bleah!
          • Anonimo scrive:
            troll,tua sorella....quella....brava rag
            ma taci.....portateli in casa tossici,ed ladri,rapinatori....delinquenti....ma falla finita...capra!!
          • Anonimo scrive:
            Re: troll,tua sorella....quella....brava
            se non ricordo male anche berlusconi aveva fatto una cosa del genere durante la sua prima legislatura
          • Anonimo scrive:
            RICORDI MALE,era per reati su patrimonio
            e' diverso,non su rapinatori,killer,spacciatori,tossici,ora tutti liberi...e' na vergogna......spero vadino tutti nelle case dei Bolsceviti!!!bastardi!!
          • Anonimo scrive:
            Re: RICORDI MALE,era per reati su patrim
            - Scritto da:
            e' diverso,non su
            rapinatori,killer,spacciatori,tossici,ora tutti
            liberi...e' na vergogna......no, infatti, l'aveva fatta per truffatori, evasori fiscali, mafiosi... tutti i suoi amichetti, insomma.
            spero vadino tutti
            nelle case dei
            Bolsceviti!!!


            bastardi!!curati.il curaro è ottimo per curare l'idiozia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dettaglio delle spese
      - Scritto da:
      Chissà se esiste un documento dove vengono
      dettagliate le
      spese.

      quanto in progettazione
      quanto in sviluppo
      quanto in hardware
      quanto in connettività
      quanto per la redazione


      Certamente non è un sito banale e non potrà
      costare poco ma 40 milioni a mio modo di vedere
      sono
      ingiustificabili.sono d'accordo.diciamo che 5mln potrebbero essere stati sufficienti come si diceva in un altro post.Se il lavoro va avanti da un paio d'anni e dovrà coprire anche il lavoro dei prossimi 3 anni .. diciamo che 10/15mln di euro ci possono stare (a fatica, ma ci stanno).
    • Anonimo scrive:
      Re: Dettaglio delle spese
      - Scritto da:
      Chissà se esiste un documento dove vengono
      dettagliate le
      spese.

      quanto in progettazione
      quanto in sviluppo
      quanto in hardware
      quanto in connettività
      quanto per la redazione


      Certamente non è un sito banale e non potrà
      costare poco ma 40 milioni a mio modo di vedere
      sono
      ingiustificabili.Ma soopratutto... dove sono i buffoni che dicevano "vedrai che bello che viene fuori!" A loro dico solo che sono dei servi del potere e leccaculi dei partiti, ora finalmente se ne sentono di meno dopo che il "portale" (boh!) tarda a partire. Almeno non si sentono piu quelle cazzate
  • Anonimo scrive:
    OUUH!!
    Adesso basta! Finiamola di fregare le notizie eeeeh!http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1596849&m_id=1599268&r=PI :|(troll2) :|
  • Anonimo scrive:
    Molti lo condividono ma....
    "l'ambiziosissimo portale che avrebbe dovuto portare l'equilibrio nelle forze del turismo italiota "Non mi sembra molto professionale come frase : :
    • Anonimo scrive:
      Re: Molti lo condividono ma....
      Proprio per niente, concordo con te.Mi sembra che gli stessi redattori di PI stiano prendendo la piega dei tanti abitatori del forum.Peccato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Molti lo condividono ma....
        si infatti, PI è la causa di tutto il malcostume italiano.www.stranigiorni.com
  • Anonimo scrive:
    da programmatore dico...
    secondo me sono soldi buttati ed intascati da qualcuno.40 milioni, tze, come al solito in Italia su 10 programmi ne serve veramente 1 o 2 ed il resto solo per far mangiare le società
    • Anonimo scrive:
      Re: da programmatore dico...
      concordo, di 40 milioni di euro almeno 39 (se non di più) si sono persi nelle tasche degli intermediari.
      • Anonimo scrive:
        Re: da programmatore dico...
        - Scritto da:
        concordo, di 40 milioni di euro almeno 39 (se non
        di più) si sono persi nelle tasche degli
        intermediari.da grande voglio fare l'intermediario... anche precario :D
Chiudi i commenti