Un Wi-Fi gratuito europeo?

Un ISP d'oltralpe segue la strada di Google con l'intenzione di wifizzare l'Europa. Prime tappe: Parigi e Londra


Parigi – Free-hotspot.com si presenta come service provider europeo con un’idea in testa: fornire Wi-Fi gratuito ai cittadini europei, conquistare la loro fiducia e le loro abitudini e preparare il terreno per lo sviluppo di business collegati a quella che potrebbe diventare un’ampia audience.

L’ambizioso intento, che sembra voler seguire la strada del “diversificatore” Google , si accompagna all’annuncio dell’installazione, proprio nel corso di questa settimana, di Hotspot gratuiti nelle città di Parigi e a Londra. Per l’Italia l’operatore dichiara già pronte 15 locations ).

L’obiettivo dichiarato è la realizzazione di una rete pan-europea di Hotspot Wi-Fi da mettere a disposizione degli utenti senza costi aggiuntivi, senza registrazione e trasmissioni di dati personali, presso pubblici esercizi, centri commerciali e varie aree di transito.

Per promuovere l’utilizzo del Wi-Fi gratuito, che verosimilmente sarà accompagnato da una raccolta (e redistribuzione) pubblicitaria adeguata per il sostenimento dei costi dell’infrastruttura, free-hotspot.com ha creato un elenco dettagliato composto da più di 6.000 Hotspot gratuiti nel mondo, reperibile presso il sito www.free-hotspot.com .

DB

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Quante volte ve lo devo dire....
    Passate a linux.
    • Anonimo scrive:
      nessuna: hai rotto!
      - Scritto da: Anonimo
      Passate a linux.se vogliamo
      • Anonimo scrive:
        Re: nessuna: hai rotto!
        se non ci fosse non potresti rispondere cosi W la libertà di poter scegliereps: vale in tutti i settoriCiao caro- Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Passate a linux.

        se vogliamo
    • Anonimo scrive:
      Re: Quante volte ve lo devo dire....
      Stamani mi sono trovato in un ingorgo del traffico, sicuramente è colpa di Microsoft e quindi passerò a Linux.
      • partygiano scrive:
        Re: Quante volte ve lo devo dire....
        - Scritto da: Anonimo
        Stamani mi sono trovato in un ingorgo del
        traffico, sicuramente è colpa di Microsoft e
        quindi passerò a Linux.SI, se l' impianto semaforico è gestito da win 2003 servo :D
        • Anonimo scrive:
          Passare a linux
          Quando qualcuno mi installerà i driver e mi garantirà che il pc non vedrù un kernel panic al primo aggiornamento.Nel frattempo Gimp, mozilla e openoffice sono i benvenuti
          • Anonimo scrive:
            Re: Passare a linux
            - Scritto da: Anonimo
            Quando qualcuno mi installerà i driverChe qualcuno venga e ti installi i driver è improbabile.Chiedere invece nei forum dedicati?
            e mi garantirà che il pc non vedrù un kernel panic
            al primo aggiornamento.O_oPer quali motivi dovrebbe succedere un kernel panic aggiornando il kernel? Non mi è mai successo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Passare a linux
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            Quando qualcuno mi installerà i driver

            Che qualcuno venga e ti installi i driver è
            improbabile.
            Chiedere invece nei forum dedicati?Già fatto, ma sfortunatamente ho hw supportato con driver composti con parti non free (scanner hp 3770 e ati radeon 9600) e questo alla comunità non piace. Quindi con linux ho una comunità che mi schifa per i driver e una casa produttrice che mi schifa per il SO.

            e mi garantirà che il pc non vedrù un kernel
            panic

            al primo aggiornamento.

            O_o
            Per quali motivi dovrebbe succedere un kernel
            panic aggiornando il kernel? Non mi è mai
            successo.Non so che dirti, so solo che una volta installati e funzionanti (l'ultima distro che ho usato era una kanotix) aggiornato il sistema con synaptic mi si bloccava al ravvio. Risposta della comunità: "chi te lo ha detto di usare roba closed? Chiedi assistenza a ati e hp"Quindi, o un pc castrato o un pc da formattare ogni 3-4 mesi. Ho scelto la seconda.Per restare in tema, il GoogleOS secondo me è una grossa boiata, perchè non c'è possibilità di creare una reale alternativa a windows con tempi e costi accettabili, sopratutto se basata su linux. La manovra di google è più quella di togliere aria a microsoft costringendola solo nel mercato dei sistemi operativi e applicazioni office, e conquistare il monopolio della gestione di dati e delle connettività wireless (strumentale alla prima). Il tutto per guadagnare senza infastidire troppo le rivali: una mano lava l'altra e tutt'e due il viso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Passare a linux
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo


            Quando qualcuno mi installerà i driver



            Che qualcuno venga e ti installi i driver è

            improbabile.

            Chiedere invece nei forum dedicati?

            Già fatto, ma sfortunatamente ho hw supportato
            con driver composti con parti non free (scanner
            hp 3770 e ati radeon 9600) e questo alla comunità
            non piace. Quindi con linux ho una comunità che
            mi schifa per i driver e una casa produttrice che
            mi schifa per il SO.



            e mi garantirà che il pc non vedrù un kernel

            panic


            al primo aggiornamento.



            O_o

            Per quali motivi dovrebbe succedere un kernel

            panic aggiornando il kernel? Non mi è mai

            successo.

            Non so che dirti, so solo che una volta
            installati e funzionanti (l'ultima distro che ho
            usato era una kanotix) aggiornato il sistema con
            synaptic mi si bloccava al ravvio. Risposta della
            comunità: "chi te lo ha detto di usare roba
            closed? Chiedi assistenza a ati e hp"
            Quindi, o un pc castrato o un pc da formattare
            ogni 3-4 mesi. Ho scelto la seconda.

            Per restare in tema, il GoogleOS secondo me è una
            grossa boiata, perchè non c'è possibilità di
            creare una reale alternativa a windows con tempi
            e costi accettabili, sopratutto se basata su
            linux. La manovra di google è più quella di
            togliere aria a microsoft costringendola solo nel
            mercato dei sistemi operativi e applicazioni
            office, e conquistare il monopolio della gestione
            di dati e delle connettività wireless
            (strumentale alla prima). Il tutto per guadagnare
            senza infastidire troppo le rivali: una mano lava
            l'altra e tutt'e due il viso.Mi sa che qui dentro nessuno ha capito cosa potrebbe essere il GoogleOS, perché continuate a riferirvi a modelli già esistenti, come Windows o Linux, e quindi, rispetto a quello che dovrebbe essere GoogleOS, del tutto inadeguati ed obsoleti.Se Google dovesse diventare il gigante della gestione dei dati, un SO così come lo conosciamo oggi, non avrebbe più alcun senso, ecco perché l'idea del GoogleOS, non è poi tanto campata in aria. Una volta che i tuoi dati sono sui miei sistemi, e che io ti fornisco la connettività per raggiungerli, ecco che mi invento anche servizi raggiungibili da remoto (e totalmente del SO che usi) per gestirli e manipolarli. Così facendo strappo quote di mercato a chi produce software come suite per ufficio, o suite grafiche, o qualunque altra cosa che si basa sulla gestione e manipolazione di dati (praticamente a tutto il mercato SW tranne a chi fa giochi o SO). Da qui il passo successivo sarà fornire una piattaforma SW (un mini-SO) che magari in alternativa a sistemi TCPA-Compliant, mi permettano di restare padrone del mio HW, ma non dei miei dati. In pratica potrei continuare a fare quello che voglio col mio PC, ma dando i miei dati in gestione a google, questa avrebbe comunque la possibilità di controllare queli di questi miei dati siano leggittimi e quali no. Ed ecco che la MS (come qualunque SW dovrebbe fare) trema, e trema davvero, non solo nei sogni di qualche consulente IT. Basti leggere gli ultimi interventi di Ballmer su google. Loro iniziano a vedere un po' più lontano di quanto vediamo noi utenti (che di solito vediamo solo il dito e mai ciò che indica).Quindi GoogleOS, se e quando sarà, non sarà certo un SO inteso come lo si intende oggi, ma qualcosa destinato a rivoluzionare l'IT così come MS la rivoluzionò 10 anni fa (anche se con lavoro altrui, e con politiche al limite del legale), e come IBM la fece nascere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Passare a linux
            - Scritto da: Anonimo

            Che qualcuno venga e ti installi i driver è

            improbabile.

            Chiedere invece nei forum dedicati?

            Già fatto, ma sfortunatamente ho hw supportato
            con driver composti con parti non free (scanner
            hp 3770 e ati radeon 9600) e questo alla comunità
            non piace.E allora? Anche se non piace alla comunità io uso driver non free (ho una ati anche io).
            Quindi con linux ho una comunità che
            mi schifa per i driverPenso che dipenda anche come ti sei posto, oppure hai beccato proprio le persone più insopportabili.Comunque non generalizzare dicendo che la comunità ti schifa.(nei forum che ho frequentato io ho sempre trovato gente disposta ad aiutare, anche con driver non free)
            e una casa produttrice che mi schifa per il SO.Rifattela con la casa produttrice...


            e mi garantirà che il pc non vedrù un kernel


            panic al primo aggiornamento.



            O_o

            Per quali motivi dovrebbe succedere un kernel

            panic aggiornando il kernel? Non mi è mai

            successo.

            Non so che dirti, so solo che una volta
            installati e funzionanti (l'ultima distro che ho
            usato era una kanotix) aggiornato il sistema con
            synaptic mi si bloccava al ravvio. Risposta della
            comunità: "chi te lo ha detto di usare roba
            closed? Chiedi assistenza a ati e hp"Bah... a me sembra una cosa corretta quella che ti hanno detto (certo, il modo lascia a desiderare, ma può dipendere, come ho gia detto sopra, da come ti sei posto o dalla gente che frequentava il forum).
            Quindi, o un pc castrato o un pc da formattare
            ogni 3-4 mesi.Provare altri forum prima di buttare la spugna?O provare un'altra distro (debian, visto che la kanotix è basata su debian), magari che sia solo installabile e che non faccia anche da live?
          • Le-ChuckITA scrive:
            Re: Passare a linux
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo


            Quando qualcuno mi installerà i driver



            Che qualcuno venga e ti installi i driver è

            improbabile.

            Chiedere invece nei forum dedicati?

            Già fatto, ma sfortunatamente ho hw supportato
            con driver composti con parti non free (scanner
            hp 3770 e ati radeon 9600) e questo alla comunità
            non piace. Quindi con linux ho una comunità che
            mi schifa per i driver e una casa produttrice che
            mi schifa per il SO.
            Non è un problema di free o meno, è un problema di supportato o meno. Una scheda video nvidia ha i driver proprietari ma è supportata sotto linux dalla casa stessa, mentre una ati non è supportata bene. Io ho scelto prima di comprare la scheda video anche pensando alla compatibilità linux e i driver sono facili da installare.


            e mi garantirà che il pc non vedrù un kernel

            panic


            al primo aggiornamento.



            O_o

            Per quali motivi dovrebbe succedere un kernel

            panic aggiornando il kernel? Non mi è mai

            successo.

            Non so che dirti, so solo che una volta
            installati e funzionanti (l'ultima distro che ho
            usato era una kanotix) aggiornato il sistema con
            synaptic mi si bloccava al ravvio. Risposta della
            comunità: "chi te lo ha detto di usare roba
            closed? Chiedi assistenza a ati e hp"
            Quindi, o un pc castrato o un pc da formattare
            ogni 3-4 mesi. Ho scelto la seconda.
            Beh non penso "tutta" la comunità, e comunque è vero: ati e hp non ti assistono pur avendoti venduto hardware costoso.
      • Le-ChuckITA scrive:
        Re: Quante volte ve lo devo dire....
        - Scritto da: Anonimo
        Stamani mi sono trovato in un ingorgo del
        traffico, sicuramente è colpa di Microsoft e
        quindi passerò a Linux.Stamani mi sono trovato il pc piantato. Era ovviamente l'unica macchina xp che era tornata dalla sospensione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quante volte ve lo devo dire....
      - Scritto da: Anonimo
      Passate a linux.sinceramente posso fare a meno del consiglio di un linaroe ora vai a lavorare, bolscevico (rotfl)
      • Le-ChuckITA scrive:
        Re: Quante volte ve lo devo dire....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Passate a linux.

        sinceramente posso fare a meno del consiglio di
        un linaro

        e ora vai a lavorare, bolscevico (rotfl)Anche io potrei fare a meno di qualcosa, cioè di windows, se non fosse per quelli come te che facendo servizi windows-only mi costringono a tenerlo su una macchina.
Chiudi i commenti